Sei sulla pagina 1di 70

CLIMATIZZAZIONE

DEL VEICOLO
GUIDA RAPIDA PER L'OFFICINA
Che cos'è il Thermo Management?

Thermo Management indica da un lato il mantenimento di una temperatura motore


ottimale in tutte le condizioni di esercizio e, dall'altro, il riscaldamento e raffreddamento
dell'abitacolo. Un moderno sistema di Thermo Management è dunque costituito da
componenti del raffreddamento motore e del climatizzatore.

I componenti di questi due gruppi, che si influenzano reciprocamente, spesso formano


un'unità. In questa guida vengono presentati i moderni impianti di climatizzazione con i
rispettivi aspetti tecnici. A tal riguardo si parla anche di funzionamento, cause di guasto,
particolarità e possibilità di diagnosi.
SOMMARIO
Pagina Pagina

NOZIONI DI BASE CONSIGLI TECNICI


SULLA CLIMATIZZAZIONE Refrigerante R12, R134a, R1234yf 47
Controllo del climatizzatore e manutenzione del Sensori temperatura abitacolo 48
climatizzatore 04
Sigillante 49
Unità di raffreddamento e climatizzazione 05
Il circuito del climatizzatore 06
Componenti dell'impianto di climatizzazione 07 GESTIONE INNOVATIVA
DEL CLIMATIZZATORE
Riparazione e Service 14
Gestione innovativa del climatizzatore
Istruzioni per lo smontaggio e il rimontaggio 15
e del comfort dell'abitacolo 50
Diagnosi dei guasti 18
Thermo Management sui veicoli ibridi 54

COMPRESSORE OLI PER COMPRESSORE


Smontaggio/Montaggio dei compressori per E ATTREZZATURE
climatizzatore e ricerca guasti 20
Olio PAG, PAO e POE per
Riparazione e sostituzione dei compressori dei climatizzatori 62
compressori per climatizzatore 22
Oli per compressore a raffronto 66
Danni al compressore 26
Dal tipo di olio al tipo di compressore 68
Rumorosità 28
Panoramica del prodotto 69
Compressori senza giunto elettromagnetico 30
Tipi di compressori 34
Riempimento di olio dei compressori 36

MANUTENZIONE E RIPARAZIONE
Lavaggio dell'impianto di climatizzazione 38
Tecniche per la ricerca delle perdite 44
Riparazione di tubi rigidi e flessibili 46
PRINCIPI DI BASE DELLA CLIMATIZZAZIONE

CONTROLLO E MANUTENZIONE
DEL CLIMATIZZATORE

Interventi alternati di controllo e manutenzione


Gli intervalli degli interventi di controllo e di manutenzione del climatizzatore sono analoghi a quelli delle grandi e piccole ispezioni:

Informazioni

Behr Hella Service consiglia di eseguire nelle autovetture: un controllo del climatizzatore ogni 12 mesi e una manutenzione del climatizzatore
ogni 2 anni.

Intervalli e interventi

Cosa? Controllo del climatizzatore

Quando? Nelle autovetture ogni 12 mesi

Perché? Il filtro abitacolo depura l'aria dalla polvere, dal polline e dalla sporcizia. Così l'aria raffreddata che entra
nell'abitacolo è pulita. Come per ogni filtro, la sua capacità di assorbimento è limitata. In ogni impianto di
climatizzazione si trova un evaporatore. Tra le sue lamelle si forma della condensa. Con il tempo al suo interno
si annidano batteri, funghi e microrganismi. Per questo motivo l'evaporatore deve essere disinfettato
regolarmente.

Quali interventi vengono effettuati? ➔➔ Controllo visivo di tutti i componenti ➔➔ Sostituzione del filtro dell'abitacolo
➔➔ Controllo della funzionalità e del rendimento ➔➔ Se necessario, disinfezione dell'evaporatore

Intervalli e interventi

Cosa? Manutenzione del climatizzatore

Quando? Nelle autovetture ogni 2 anni

Perché? Ogni anno dal climatizzatore fuoriesce fino al 10% del refrigerante, anche da quelli nuovi. Per quanto normale,
questo processo causa una riduzione della potenza di raffreddamento con il rischio di danni al compressore.
Passando attraverso il filtro deidratatore il refrigerante viene privato dell'umidità e delle impurità.

Quali interventi vengono effettuati? ➔➔ Controllo visivo di tutti i componenti ➔➔ Sostituzione del refrigerante
➔➔ Controllo della funzionalità e del rendimento ➔➔ Controllo della tenuta
➔➔ Sostituzione del filtro deidratatore ➔➔ Sostituzione del filtro dell'abitacolo
➔➔ Se necessario, disinfezione dell'evaporatore
UNITÀ DI RAFFREDDAMENTO
E CLIMATIZZAZIONE
Il climatizzatore e il raffreddamento devono essere Gli additivi contenuti nel liquido di raffreddamento proteggono il
considerati come un'unità motore non soltanto dal gelo, ma anche dal surriscaldamento.
Anche se sono due sistemi separati, il climatizzatore e l'impianto Con un rapporto di miscelazione corretto, il punto di ebollizione
di raffreddamento del motore si influenzano reciprocamente. del liquido di raffreddamento può superare i 120 °C. In questo
Quando è acceso, il climatizzatore mette ulteriormente sotto modo si aumenta enormemente la potenza disponibile. Questo è
carico l'impianto di raffreddamento del motore, provocando un importante soprattutto in estate, quando il climatizzatore e il
aumento della temperatura del liquido di raffreddamento. sistema di raffreddamento sono soggetti a forti carichi a causa
della temperatura ambiente e dei lunghi viaggi. Pertanto è
consigliabile controllare anche il liquido di raffreddamento al
momento dell'intervento di manutenzione del climatizzatore.

4|5
PRINCIPI DI BASE DELLA CLIMATIZZAZIONE

IL CIRCUITO DEL CLIMATIZZATORE

Circuito frigorifero con valvola di espansione Valvola di espansione

Condensatore Compressore
Ventilatore abitacolo

Evaporatore
Ventilatore del
condensatore

Filtro deidratatore

Funzionamento del climatizzatore con valvola di espansione Il compressore comprime il refrigerante allo stato gassoso
Il circuito del refrigerante e quello di raffreddamento sono (riscaldandosi fortemente) e lo spinge ad alta pressione
entrambi necessari per gestire la climatizzazione dell'abitacolo. attraverso il condensatore. Qui viene sottratto calore al
Miscelando aria calda e fredda è possibile ottenere condizioni refrigerante, che si condensa passando dallo stato gassoso a
climatiche ideali in modo assolutamente indipendente dalle quello liquido.
condizioni esterne. Il sistema di climatizzazione è un fattore
determinante per la sicurezza e il comfort di guida. Nel passaggio successivo il filtro deidratatore separa le impurità
e le inclusioni di aria dal refrigerante, che adesso è allo stato
I singoli componenti del circuito frigorifero sono collegati da tubi liquido, e ne trattiene l'umidità. In questo modo si garantisce
flessibili e/o in alluminio e costituiscono un sistema chiuso. Nel l'efficienza del sistema e si proteggono i componenti dai danni
sistema circolano, pompati dal compressore, il refrigerante e provocati dalle impurità.
l'olio refrigerante Il circuito si suddivide in due parti:

➔➔ La parte tra compressore e valvola di espansione viene


chiamata Lato alta pressione (giallo/rosso).
➔➔ Tra la valvola di espansione e il compressore si parla invece
di Lato bassa pressione (blu).
COMPONENTI DELL'IMPIANTO
DI CLIMATIZZAZIONE
Compressori
Informazioni
Generalmente il compressore del climatizzatore viene azionato dal motore mediante una cinghia
Una lubrificazione insufficiente, Poly V. Il compressore comprime e pompa il refrigerante nel sistema. Esistono diverse tecniche
provocata da mancanze di
tenuta e dalle conseguenti costruttive.
perdite di refrigerante e olio e
da una scarsa manutenzione,
può provocare un guasto del Il refrigerante allo stato gassoso e a bassa temperatura proveniente dall'evaporatore viene aspirato
compressore (mancanze di
tenuta dell'anello di tenuta
e compresso. Infine viene inviato al condensatore sotto forma di gas ad alta temperatura e ad alta
d'albero o della guarnizione pressione.
scatola, danni ai cuscinetti,
blocco del pistone, ecc.).
Le dimensioni del compressore devono essere proporzionate alle dimensioni del sistema. Nel
compressore vi è un olio speciale che ne garantisce la lubrificazione. Una parte dell'olio circola con
il refrigerante attraverso l'impianto di climatizzazione.

Attenzione: i compressori sono descritti dettagliatamente a partire da pagina 20.

6|7
PRINCIPI DI BASE DELLA CLIMATIZZAZIONE

Condensatori
Informazioni
Il condensatore serve a raffreddare il refrigerante riscaldato dalla compressione avvenuta nel
A causa della particolare compressore. Il refrigerante caldo allo stato gassoso rifluisce nel condensatore cedendo il calore
posizione di montaggio si
possono verificare guasti dovuti all'ambiente attraverso le tubazioni e le lamelle. Attraverso il raffreddamento lo stato di
a sporcizia o all'urto con sassi. aggregazione del refrigerante passa da gassoso a liquido.
Particolarmente frequenti sono
i guasti causati da incidenti con
scontro frontale.
Funzionamento
Il refrigerante caldo allo stato gassoso fluisce in alto nel condensatore e cede calore all'ambiente
attraverso le tubazioni e le lamelle. Raffreddandosi, il refrigerante torna allo stato liquido e
fuoriesce dal condensatore attraverso il raccordo inferiore.

Effetti in caso di guasto


Un condensatore difettoso può presentare i seguenti sintomi:
➔➔ insufficiente potenza di raffreddamento
➔➔ Guasto del climatizzatore
➔➔ Ventola del condensatore sempre in funzione

Possono essere causa di guasto:


➔➔ Mancanze di tenuta sui raccordi o danni
➔➔ Insufficiente scambio di calore per via della sporcizia

Ricerca guasti
Passi di controllo per l'eliminazione dei guasti:
➔➔ Controllare che non vi sia sporcizia sul condensatore
➔➔ Verificare eventuali mancanze di tenuta
➔➔ Controllare la pressione lato alta e bassa
Filtro deidratatore
Informazioni
Gli elementi filtranti del climatizzatore sono denominati "filtro deidratatore" o "accumulatore", a
Nelle autovetture il filtro seconda del tipo di impianto. Il filtro deidratatore serve a rimuovere i corpi estranei dal refrigerante
essiccatore deve essere
sostituito normalmente ogni 2 e ad assorbire l'umidità.
anni oppure ogni volta che si
apre il circuito del refrigerante.
Il sovrainvecchiamento del filtro Funzionamento
essiccatore può causare
notevoli danni all'impianto di
Il refrigerante liquido entra nel filtro deidratatore, passa attraverso un mezzo essiccante
climatizzazione. igroscopico ed esce dal filtro deidratatore nuovamente in forma liquida. La parte superiore di un
Il filtro essiccatore può essere
integrato nel condensatore. Per filtro deidratatore serve anche come serbatoio di compensazione, mentre la parte inferiore serve
questo motivo risulta talvolta come serbatoio del refrigerante, per assorbire le oscillazioni della pressione del sistema.
impossibile sostituirlo
singolarmente.
Il filtro essiccatore può assorbire solo una certa quantità di umidità, a seconda della sua tipologia,
oltre la quale il mezzo essiccante si satura e perde la sua efficacia.

Effetti in caso di guasto


Un guasto del filtro deidratatore può presentare i seguenti sintomi:
➔➔ Insufficiente potenza di raffreddamento
➔➔ Guasto del climatizzatore

Le cause di guasto del filtro deidratatore possono essere:


➔➔ Invecchiamento
➔➔ Tamponi filtranti difettosi all'interno
➔➔ Mancanze di tenuta sui raccordi o danni

Ricerca guasti
Per la ricerca guasti attenersi ai seguenti passi:
➔➔ Verificare gli intervalli di manutenzione (nelle autovetture ogni 2 anni)
➔➔ Controllo della tenuta/Posizionamento corretto dei raccordi/Danni
➔➔ Controllo dellla pressione lato alta e bassa pressione

8|9
PRINCIPI DI BASE DELLA CLIMATIZZAZIONE

Valvola di espansione/a farfalla


Informazioni
La valvola di espansione è il punto di separazione tra la zona di alta e di bassa pressione nel
L'umidità e le impurità circuito frigorifero. È montata a monte dell'evaporatore. Per ottenere la potenza di raffreddamento
nell'impianto di climatizzazione
possono compromettere la ottimale nell'evaporatore, il flusso del refrigerante viene regolato dalla valvola di espansione in
funzionalità delle valvole base alla temperatura. In tal modo viene garantita l'evaporazione completa del refrigerante liquido,
d'espansione/di strozzamento
e provocare anomalie facendo sì che al compressore arrivi soltanto refrigerante allo stato gassoso. Le valvole di
funzionali. Pertanto è
necessario eseguire una
espansione possono avere strutture diverse.
manutenzione regolare!
Funzionamento
Il refrigerante allo stato liquido, proveniente dal condensatore attraverso il filtro deidratatore, passa
attraverso la valvola di espansione e viene iniettato nell'evaporatore. L'evaporazione del
refrigerante genera calore di evaporazione. Questo provoca un abbassamento della temperatura.
Per ottenere una potenza di raffreddamento ottimale nell'evaporatore, il flusso del refrigerante
viene regolato dalla valvola di espansione in base alla temperatura. All'uscita dell'evaporatore, il
refrigerante viene inviato al compressore attraverso la valvola di espansione. Se la temperatura del
refrigerante all'uscita dell'evaporatore aumenta, il refrigerante si espande nella valvola di
espansione. In questo modo aumenta il flusso del refrigerante (quantità di iniezione) verso
l'evaporatore. Se la temperatura del reftrigerante all'uscita dell'evaporatore diminuisce, il volume
nella valvola di espansione si riduce. Di conseguenza, la valvola di espansione riduce il flusso del
refrigerante verso l'evaporatore.

Effetti in caso di guasto Ricerca guasti


È possibile riconoscere una valvola di In caso di malfunzionamento procedere con i
espansione difettosa dai seguenti fattori: seguenti passi di controllo
➔➔ Insufficiente potenza di raffreddamento ➔➔ Controllo visivo
➔➔ Guasto del climatizzatore ➔➔ Controllo acustico
➔➔ Verificare che i tubi di collegamento siano
Le cause di guasto possono essere diverse: ben fissati e correttamente posizionati
➔➔ Problemi di surriscaldamento o ➔➔ Controllo della tenuta del componente e
formazione di ghiaccio dei collegamenti
➔➔ Sporcizia nell'impianto ➔➔ Misurazione della temperatura sul
➔➔ Mancanze di tenuta sul componente o sui sistema di tubazioni
tubi di collegamento ➔➔ Misurazione della pressione con
compressore inserito e motore in
funzione
Evaporatore
Informazioni
L'evaporatore serve per lo scambio di calore tra l'aria che lo circonda ed il refrigerante del
I problemi di temperatura, la climatizzatore.
sporcizia, l'umidità e una scarsa
manutenzione possono
provocare malfunzionamenti Funzionamento
dell'evaporatore. Per evitare
ciò, è necessario sottoporre Il refrigerante allo stato liquido sottoposto ad alta pressione viene iniettato nell'evaporatore dalla
regolarmente il climatizzatore a
interventi di manutenzione e
valvola di espansione o dalla valvola di strozzamento. Il refrigerante si espande. Il calore di
disinfezione. evaporazione che si genera viene trasmesso all'ambiente attraverso la grande superficie
dell'evaporatore e inviato nell'abitacolo dal flusso d'aria della ventola.

Effetti in caso di guasto


Un evaporatore difettoso manifesta i seguenti sintomi:
➔➔ Potenza di raffreddamento insufficiente
➔➔ Guasto del climatizzatore
➔➔ Portata della ventola insufficiente

Le cause di guasto dell'evaporatore possono essere:


➔➔ Tubazioni intasate nell'evaporatore
➔➔ Evaporatore non a tenuta (sui raccordi, a causa di un danno)
➔➔ Evaporatore sporco (passaggio dell'aria ostruito)

Ricerca guasti
Nell'effettuare la ricerca dei guasti attenersi ai seguenti passi :
➔➔ Controllare che non vi sia sporcizia sull'evaporatore
➔➔ Controllare se vi sono danni sull'evaporatore
➔➔ Verificare che i tubi di collegamento siano correttamente posizionati
➔➔ Controllo della tenuta
➔➔ Misurazione della pressione con compressore inserito e motore in funzione
➔➔ Misurazione della temperatura sul tubo di entrata e di uscita

10 | 11
PRINCIPI DI BASE DELLA CLIMATIZZAZIONE

Pressostati e sensori
Informazioni
I pressostati e i sensori hanno il compito di proteggere il sistema di climatizzazione dai danni
I pressostati e i sensori derivanti da pressioni eccessivamente basse o alte. Esistono pressostati di massima, pressostati di
possono guastarsi per problemi
di saldatura o a causa della minima e pressostati trinary. Il pressostato trinary contiene un pressostato di massima e di
presenza di sporco. Sottoporre minima, come pure un ulteriore contatto di commutazione per la ventola del condensatore.
il sistema a una manutenzione
periodica è il miglior modo per
prevenire i guasti. La gamma è
completata da ulteriori
Funzionamento
interruttori per i sistemi di Solitamente il pressostato (pressostato di sicurezza) è montato sul lato alta pressione del
climatizzazione, come quello
on/off. climatizzatore. Interrompe l'alimentazione di corrente verso il giunto compressore in caso di
pressione troppo alta (ca. 26-33 bar) e la riattiva quando la pressione diminuisce (ca. 5 bar). In caso
di pressione troppo bassa (ca. 2 bar) l'alimentazione di corrente viene interrotta per evitare danni al
compressore a causa di un'insufficiente lubrificazione. Il terzo contatto di commutazione nel
pressostato a tre livelli comanda il ventilatore elettrico del condensatore per garantire una
condensazione ottimale del refrigerante nel condensatore.

Effetti in caso di guasto


È possibile riconoscere un pressostato difettoso o guasto dai seguenti fattori:
➔➔ Insufficiente potenza di raffreddamento
➔➔ Climatizzatore non funzionante
➔➔ Frequente attivazione/disattivazione del giunto compressore

Le cause di guasto possono essere diverse:


➔➔ Cattivi contatti sui connettori elettrici
➔➔ Sporcizia nell'impianto
➔➔ Danni all'involucro esterno a causa di vibrazioni o incidenti

Ricerca guasti
Passi di controllo per la diagnosi guasti:
➔➔ Controllo visivo
➔➔ Controllare che il connettore sia posizionato correttamente
➔➔ Controllare eventuali danni sul componente
➔➔ Misurazione della pressione con compressore inserito e motore in funzione
➔➔ Controllo dei componenti smontati con bombola di azoto, riduttore di pressione e multimetro
Ventole
Informazioni
La ventola serve a ventilare le
autovetture. Garantisce una La conseguenza di un
ventilatore guasto è un clima
buona visibilità e una sgradevole nell'abitacolo, che
temperatura gradevole influisce negativamente sulla
concentrazione del conducente.
all'interno dell'abitacolo. Un Questo comporta una notevole
riduzione della sicurezza.
presupposto essenziale per la L'assenza di ventilazione può
sicurezza e il comfort di guida. provocare inoltre
l'appannamento del parabrezza.
Una visibilità limitata costituisce
un grande rischio dal punto di
vista della sicurezza.

Raccordi e tubi flessibili Informazioni


I raccordi e i tubi flessibili
I tubi flessibili di Hella Gutmann
collegano i singoli componenti Solutions si distinguono per la
in cui passa il refrigerante. I loro elevata flessibilità, il peso
ridotto e la bassa perdita di
raccordi vengono applicati con refrigerante.
un attrezzo speciale
all'estremità del tubo flessibile.
Sono disponibili in molte
versioni diverse.

Ventola del condensatore Informazioni


La ventola del condensatore
Le ventole del condensatore
contribuisce ad ottenere una possono presentare guasti di
circolazione ottimale del tipo sia meccanico che elettrico,
a seguito dei quali il
refrigerante in ogni condizione refrigerante non viene più
di esercizio del veicolo. Viene fluidificato in modo sufficiente.
Si verifica una perdita di
montato come ventola potenza del climatizzatore.
supplementare o combinata a
monte o a valle del
condensatore o del radiatore
motore.

12 | 13
PRINCIPI DI BASE DELLA CLIMATIZZAZIONE

RIPARAZIONE
E MANUTENZIONE
Avvertenze di sicurezza/Comportamento
Informazioni
nell'utilizzo di refrigeranti
Gli interventi sui sistemi di ➔➔ Indossare sempre guanti e occhiali di ➔➔ Non fare mai defluire il refrigerante
climatizzazione devono essere
eseguiti esclusivamente da protezione! In normali condizioni di pressione nell'atmosfera. Quando si apre il
personale tecnico qualificato (in atmosferica e temperatura ambiente il serbatoio del refrigerante o l'impianto di
possesso di certificato di
idoneità). È necessario attenersi refrigerante liquido evapora così climatizzazione, il contenuto fuoriesce a
alle norme pertinenti
dell'Unione europea (307/2008,
improvvisamente che, se viene a contatto con pressione elevata. Il livello della
517/2014, 2006/40). la pelle o con gli occhi, può causare il pressione dipende dalla temperatura.
congelamento dei tessuti con conseguente Quanto più alta è quest'ultima, tanto
rischio di cecità. maggiore sarà la pressione.
➔➔ In caso di contatto lavare le parti interessate ➔➔ Evitare che i componenti del
con abbondante acqua fredda. Non strofinare. climatizzatore vengano riscaldati. Dopo
Consultare immediatamente un medico. la verniciatura i veicoli non devono
➔➔ Quando si lavora con i circuiti del refrigerante, essere riscaldati a più di 75°C (forno di
l'ambiente lavorativo deve essere ben aerato. essiccazione). In caso contrario
L'inspirazione di alte concentrazioni di svuotare prima il climatizzatore.
refrigerante gassoso causa infatti vertigini e ➔➔ Quando si tolgono i tubi flessibili di
rischio di soffocamento. Non lavorare a un servizio dal veicolo, non rivolgere mai i
circuito del refrigerante dall'interno di una raccordi verso se stessi o verso altre
fossa di servizio, poiché il refrigerante gassoso, persone. Potrebbero ancora fuoriuscire
essendo più pesante dell'aria, può accumularsi residui di refrigerante.
in basso in concentrazioni elevate. ➔➔ Durante la pulizia del veicolo non
➔➔ Non fumare! Il calore della sigaretta può orientare il getto di vapore direttamente
scindere il refrigerante in sostanze tossiche. sui componenti del climatizzatore.
➔➔ Non fare entrare il refrigerante a contatto con ➔➔ Non modificare mai la regolazione di
una fiamma viva o del metallo bollente. In fabbrica della vite sulla valvola di
questo modo possono prodursi dei gas letali. espansione.
ISTRUZIONI DI
SMONTAGGIO E MONTAGGIO

Impianto di climatizzazione
Prima di smontare e montare un ricambio, Gli attacchi dell'impianto non devono mai
occorre assicurarsi che gli attacchi, i fissaggi e restare aperti per lungo tempo, ma essere
le altre caratteristiche di montaggio siano chiusi prontamente con tappi o calotte, per
identici. evitare che l'umidità penetri nel sistema
assieme all'aria.
Quando si sostituiscono dei componenti
utilizzare sempre O-ring nuovi adatti al Per non danneggiare i tubi di collegamento o i
refrigerante. componenti, lavorare sempre con due chiavi
per allentare o serrare i raccordi.
L'olio per compressore è fortemente
igroscopico. Per questo motivo è necessario Durante la posa di cavi e flessibili fare
cercare di tenere l'impianto il più possibile attenzione a non danneggiarli sbattendo contro
chiuso oppure immettere l'olio solo poco prima i bordi del veicolo o altri componenti mobili.
della chiusura del circuito del refrigerante.
Quando si sostituisce un componente
Prima del montaggio lubrificare gli O-ring e le dell'impianto di climatizzazione si deve fare
guarnizioni con olio per circuiti frigoriferi o attenzione a mantenere la corretta quantità di
speciali lubrificanti, per facilitarne il montaggio. olio nell'impianto, rabboccando o scaricando
Non utilizzare grassi o spray al silicone di tipo l'olio in base alle necessità.
diverso, altrimenti il nuovo refrigerante si
sporca immediatamente. Prima di riempire nuovamente l'impianto, è
necessario controllarne la tenuta ermetica.
Ogni volta che si apre il circuito del refrigerante, Occorre pertanto evacuare sufficientemente il
occorre sostituire l'essiccatore a motivo della sistema (in ca. 30 minuti) per assicurarsi che
sua notevole igroscopicità. Se l'essiccatore (o sia stata eliminata tutta l'umidità.
accumulatore) non viene sostituito
periodicamente, il filtro può scomporsi e
diffondere particelle di silicato in tutto
l'impianto, causando danni notevoli.

Set di O-Ring Filtro deidratatore Manometro

14 | 15
PRINCIPI DI BASE DELLA CLIMATIZZAZIONE

Dopo avere riempito l'impianto con il quantitativo di refrigerante indicato dal costruttore del veicolo,
controllarne l'ermeticità e il perfetto funzionamento tramite un rilevatore di perdite elettronico.
Al tempo stesso è necessario rilevare i valori dell'alta e della bassa pressione mediante manometri
di pressione e confrontare i valori rilevati con quelli prescritti. Confrontare la temperatura in uscita
in corrispondenza dell'ugello centrale con i valori indicati dal costruttore.

Dopo avere chiuso i raccordi di servizio con calotte protettive, occorre segnalare l'appuntamento di
manutenzione successivo applicando un adesivo sulla traversa anteriore del veicolo.

Note per il montaggio dei compressori dei climatizzatori


Rilevatore elettronico di Assicurarsi che tutti i corpi estranei e le impurità siano stati eliminati dal circuito del refrigerante.
perdite A tal fine è necessario lavare il sistema prima di installare il nuovo compressore. A seconda del
grado di imbrattamento è possibile scegliere tra il refrigerante R134a o una speciale soluzione di
lavaggio. Compressori, essiccatori (accumulatori) e valvole di espansione o di strozzamento non
possono essere lavati. Poiché in caso di compressore difettoso non si può escludere la presenza di
sporcizia nell'impianto (residui di abrasione, sfridi), è sempre necessario lavare l'impianto quando
si sostituisce questo componente. Assicurarsi che nel sistema non siano presenti residui di
soluzione di lavaggio. Asciugare eventualmente il circuito del refrigerante con azoto.

Sostituire il filtro essiccatore (o accumulatore) e la valvola di espansione (o la valvola di espansione


ad orifizio) (orifice tube).

PAO-Oil 68 Poiché è possibile che venga utilizzato lo stesso compressore su veicoli o sistemi diversi, è
assolutamente necessario controllare o correggere il quantitativo di riempimento dell'olio e la
viscosità prima del montaggio del compressore secondo le indicazioni del costruttore. Per questo è
necessario scaricare e raccogliere tutto l'olio. Infine si deve riempire nuovamente il compressore
con l'intera quantità di olio indicata dal costruttore del veicolo (quantità di olio del sistema).
L'olio viene immesso nel sistema e fatto defluire attraverso il tappo di scarico previsto all'uopo.
Informazioni
Se il compressore non dispone di tale tappo, l'olio viene fatto defluire attraverso il raccordo di alta e
A causa della loro struttura, i bassa pressione e immesso attraverso il raccordo di bassa pressione. In questo caso occorre
compressori Denso 5SE/5SL e
Visteon VS16 non consentono di ruotare più volte l'albero del compressore.
fare defluire l'olio. Essi vengono
riempiti in fabbrica con il
quantitativo d'olio previsto per il Prima del montaggio far compiere manualmente 10 giri al compressore in modo da distribuire
sistema. Si prega pertanto di
osservare le istruzioni di
uniformemente l'olio. Durante il montaggio della cinghia motrice, assicurarsi che sia "allineata".
prodotto o di montaggio fornite Alcuni compressori sono predisposti per i cosiddetti "impieghi multipli". Questo significa che
separatamente.
possono essere montati su diversi veicoli. A parte il numero delle scanalature sul giunto
elettromagnetico, vi è una corrispondenza del 100% con il "vecchio compressore".

Dopo aver montato il compressore e aver riempito nuovamente il circuito frigorifero, prima avviare
il motore e poi farlo funzionare al minimo per alcuni minuti.

Prestare attenzione anche alle altre indicazioni (foglio illustrativo, indicazioni del costruttore,
istruzioni per il rodaggio).

16 | 17
PRINCIPI DI BASE DELLA CLIMATIZZAZIONE

DIAGNOSI DEI GUASTI

Controllo della potenza di raffreddamento possono acquisire ad es. mediante la formazione. Questo vale in
Ogni officina ha bisogno, oltre che di attrezzi speciali e di particolare per gli impianti di climatizzazione. Data la varietà dei
controllo, anche delle relative competenze specifiche che si sistemi, utilizzare queste istruzioni solo come riferimento.

1. Avviare il motore. Cambiare le velocità della ventola. 5. Far funzionare l'impianto con potenza frigorifera max. e
velocità della ventola intermedia per diversi minuti,
La ventola funziona? temperatura di uscita sulla bocchetta centrale 3-8 °C.

Sì No Sì No
2. 6.
➔➔ Controllare il fusibile In caso di temperature di uscita troppo
➔➔ Controllare il relè, l'interruttore e il elevate:
cablaggio di tutti i componenti ➔➔ Il riscaldamento è disinserito?
➔➔ Il filtro abitacolo è OK?
➔➔ controllare l'interruttore/il sensore di
temperatura, il termostato
(se presente)
3. Temperatura su raffreddamento max. ➔➔ Controllare gli sportelli di ventilazione,
le valvole di riscaldamento e lo sfiato
Il giunto elettromagnetico è attivato? del condensatore

7. Controllare la bassa pressione (BP) e l'alta pressione (AP)


Sì No a 2000 – 2500 giri/min: BP: 0,5 – 3,0 bar AP: 6,0 – 25,0 bar
4. nei compressori con potenza regolata: BP: circa 2 bar,
➔➔ Controllare cablaggio/collegamenti costante
elettr., alimentazione elettrica (+/-)
➔➔ Controllare il termocontatto/sensore
e il pressostato Sì No
➔➔ Quantità di riempimento refrigerante 8.
non corretta vedere la tabella Ricerca guasti

Climatizzatore OK
avanti al punto 5.
È particolarmente importante valutare correttamente l'indicazione del manometro. Ecco alcuni esempi:

Climatizzatori con valvola di espansione


Bassa pressione Alta pressione Temperatura di uscita sulla Possibili cause
bocchetta centrale
Alta Alta piuttosto alta, fino a temperatura Motore surriscaldato, condensatore
ambiente sporco, ventilatore del condensatore
difettoso o senso di rotazione errato,
impianto riempito troppo

normale fino a bassa alta, temporaneamente piuttosto alta eventualmente Valvola di espansione bloccata,
temporaneamente oscillante temporaneamente chiusa

Normale Alta leggermente più alta Filtro deidratatore vecchio,


condensatore sporco

Alta da normale ad alta piuttosto alta a seconda della Condotto strozzato tra il
strozzatura compressore e la valvola di
espansione
Normale Normale piuttosto alta troppo olio refrigerante nell'impianto

normale, ma non uniforme normale, ma non uniforme piuttosto alta Umidità nell'impianto, valvola di
espansione difettosa

oscillante oscillante oscillante Valvola di espansione o compressore


difettosi
da normale a bassa da normale a bassa piuttosto alta Evaporatore sporco, mancanza di
fluido frigorigeno

Alta Bassa piuttosto alta, quasi temperatura Valvola di espansione bloccata


ambiente aperta, compressore difettoso

Bassa Bassa piuttosto alta, fino a temperatura Mancanza di fluido frigorigeno


ambiente
Bassa pressione e alta pressione Bassa pressione e alta pressione temperatura ambiente Mancanza di fluido frigorigeno,
uguali uguali compressore difettoso, guasto
nell'impianto elettrico

Climatizzatore con valvola di strozzamento fissa/condotto di espansione


Bassa pressione Alta pressione Temperatura di uscita sulla Possibili cause
bocchetta centrale
Alta Alta piuttosto alta, fino a temperatura Motore surriscaldato, condensatore
ambiente sporco, ventilatore del condensatore
difettoso o senso di rotazione errato,
impianto riempito troppo

da normale ad alta Alta piuttosto alta Impianto riempito troppo,


condensatore sporco

Normale da normale ad alta oscillante Umidità nell'impianto, valvola di


strozzamento fissa
temporaneamente intasata
Alta Normale piuttosto alta Foro calibrato di strozzamento fisso
difettoso (sezione)
Normale Normale piuttosto alta troppo olio refrigerante nell'impianto

da normale a bassa da normale a bassa piuttosto alta Mancanza di fluido frigorigeno

Bassa pressione e alta pressione Bassa pressione e alta pressione temperatura ambiente Mancanza di fluido frigorigeno,
uguali uguali compressore difettoso, guasto
nell'impianto elettrico

18 | 19
COMPRESSORE

SMONTAGGIO/MONTAGGIO E
RICERCA GUASTI SU COMPRESSORI
CLIMATIZZATORE
Informazioni generali Il refrigerante allo stato gassoso, a bassa pressione e a bassa
Il compressore climatizzatore viene azionato dal motore temperatura proveniente dall'evaporatore viene aspirato,
mediante una cinghia Poly V. Comprime e pompa il refrigerante compresso e infine inviato al condensatore allo stato gassoso,
nel sistema. Esistono diversi tipi di compressori. ad alta pressione e ad alta temperatura.

Funzionamento

Esempio raffigurato: compressore a pistoni

Collegamenti a vite Ruota dentata Tappo dell'olio

Corpo esterno

Valvola pressione di
aspirazione

Testata
Albero secondario

Guarnizione

Pistone Piatto oscillante

Effetti in caso di guasto Attenzione!


È possibile riconoscere un compressore danneggiato o guasto
Prima di montare un nuovo compressore verificare la quantità d'olio e
dai seguenti fattori: la viscosità secondo le indicazioni del costruttore!
➔➔ Mancanza di tenuta
➔➔ Rumorosità
➔➔ Potenza di raffreddamento ridotta o nulla
➔➔ Memorizzazione di un codice di guasto
(climatizzatore automatico)
I guasti possono essere dovuti a diverse cause: Ricerca guasti
➔➔ Danni ai cuscinetti dovuti a un tenditore difettoso o all'usura Test di funzionamento e misurazione della pressione
➔➔ Mancanza di tenuta sull'albero del compressore o sul carter dell'impianto:
➔➔ Danno meccanico al carter del compressore ➔➔ Il compressore si attiva? Il connettore è ben inserito? Vi è
➔➔ Contatti (collegamenti elettrici) tensione?
➔➔ Mancanza di olio refrigerante ➔➔ Controllare che la cinghia motrice si trovi nella posizione
➔➔ Mancanza di refrigerante corretta, verificare la presenza di tensione e che non vi siano
➔➔ Residui solidi (ad esempio trucioli) danni.
➔➔ Umidità (corrosione ecc.) ➔➔ Controllo visivo per verificare eventuali mancanze di tenuta.
➔➔ Controllare che i condotti del refrigerante siano posizionati
correttamente.
➔➔ Confrontare le pressioni del lato di alta pressione e di quello
di bassa pressione.
➔➔ Leggere la memoria guasti.
Da osservare tassativamente:

Se si sostituisce il compressore è necessario pulire tutto il sistema di


climatizzazione e sostituire i materiali di consumo.

20 | 21
COMPRESSORE

RIPARAZIONE E SOSTITUZIONE
DEI COMPRESSORI CLIMATIZZATORI

RICERCA DELLE
CAUSE

a) Guasto del circuito


del refrigerante Controllare
b) Guasto elettrico che il sistema non
c) Guasto di Aspirare Smontare
non OK sia sporco/non vi
componenti del il refrigerante il compressore
siano depositi solidi/
compressore non sia ostruito
(trasmissione a
cinghia, gruppi
ausiliari)

IMPORTANTE
Lavare l'impianto

Controllare il
OK compressore
in condizione montata

CONSIGLIO PRATICO

a) Giunto
elettromagnetico
b) Danni meccanici
c) Valvola di
regolazione elettrica
d) Mancanza di tenuta
Con stazione
automatica di
Applicare l'etichetta
Sostituire la valvola di recupero e carica per 1. Prova a pressione
adesiva del Service
Montare il espansione/ climatizzatori dell'impianto
Effettuare un giro di
compressore a farfalla e il filtro 1. Creare il vuoto 2. Test di tenuta
prova
nuovo o riparato deidratatore/ 2. Effettuare il test di 3. Controllo
Documentare i lavori
accumulatore tenuta dell'impianto
effettuati
3. Riempire con
refrigerante

IMPORTANTE IMPORTANTE
Prima del montaggio Riempimento
controllare la quantità dell'impianto di
di olio ed climatizzazione
eventualmente Istruzione per il
rabboccare rodaggio

CONSIGLIO PRATICO CONSIGLIO PRATICO CONSIGLIO PRATICO


Prima del montaggio Seguire le indicazioni Immettere il mezzo di
inserire eventualmente del costruttore: contrasto per il
il filtro a rete nella a) Tempo generazione rilevamento delle
condotta di aspirazione vuoto perdite vedere pagina
del compressore b) Q
 uantitativo di seguente
riempimento
refrigerante

22 | 23
COMPRESSORE

Distribuzione media della quantità di olio nel circuito del


refrigerante

10%
50% Compressore

Condotti / tubi flessibili


20%
Evaporatore

Condensatore
10%
10% Filtro deidratatore / accumulatore{

Lavaggio successivo 3. Quantità di olio appropriata nel compressore.


Le impurità nel circuito del climatizzatore possono essere Poiché uno stesso compressore può essere utilizzato su impianti
eliminate solo con un accurato lavaggio di tutto il sistema. Per o veicoli diversi, è indispensabile controllare ed eventualmente
questo si consiglia di utilizzare, a seconda del grado di sporcizia, correggere il quantitativo di riempimento dell'olio prima di
il refrigerante R134a o una speciale soluzione di lavaggio. Non si montare il compressore. A tal fine è necessario far defluire tutto
possono lavare compressori, essiccatori (accumulatori) e valvole l'olio e raccoglierlo in un contenitore. Riempire quindi
di espansione o di strozzamento. Poiché se il compressore non nuovamente il compressore con l'intera quantità di olio indicata
funziona correttamente non si può escludere la presenza di dal costruttore del veicolo (quantitativo di olio previsto per il
sporcizia nell'impianto (residui da abrasione, trucioli), si deve sistema). L'olio viene immesso nel sistema e fatto defluire
sempre lavare l'impianto quando si sostituisce questo attraverso il tappo di scarico previsto all'uopo. Se il compressore
componente. non dispone di tale tappo, l'olio viene fatto defluire attraverso il
raccordo di alta e bassa pressione e immesso attraverso il
Oli refrigeranti raccordo di bassa pressione. In questo caso occorre ruotare più
Seguire le indicazioni del costruttore e il foglio illustrativo. volte l'albero del compressore.
Rispettare i dati relativi alla viscosità. Prima del montaggio è necessario far compiere manualmente
10 giri al compressore in modo da distribuire uniformemente
1. Distribuzione della quantità di olio. l'olio. Questa procedura rispetta anche le indicazioni del
L'olio refrigerante è presente in ogni componente del costruttore di compressori Sanden. È comunque necessario
climatizzatore. In caso di riparazione, l'olio viene rimosso osservare le prescrizioni del costruttore del veicolo.
insieme al componente sostituito. È quindi assolutamente
necessario rabboccare la quantità di olio necessaria. Il grafico
sottostante illustra la distribuzione media delle quantità di olio
all'interno del sistema.

2. Prestare attenzione alle quantità di olio e alle specifiche.


Prima di montare un nuovo compressore o nel rabboccare l'olio
refrigerante, prestare attenzione alle quantità di olio e alla
viscosità indicate dal costruttore del veicolo.

Informazioni

A causa della loro struttura, i compressori Denso 5SE/5SL e Visteon


VS16 non consentono di fare defluire l'olio. Essi vengono riempiti in
fabbrica con il quantitativo d'olio previsto per il sistema. Si prega
pertanto di osservare le istruzioni di prodotto o di montaggio fornite
separatamente.
Filtri a rete del compressore Mezzo di contrasto per il rilevamento delle perdite
Generalmente, in caso di sostituzione del compressore è Il compressore può danneggiarsi anche per la mancanza di
necessario lavare l'impianto di climatizzazione per eliminare le refrigerante. Per questo motivo si consiglia di eseguire
impurità e gli elementi estranei. Se nonostante il lavaggio regolarmente la manutenzione del climatizzatore ed
dovessero rimanere delle impurità nel circuito, è possibile eventualmente di aggiungere una soluzione di contrasto nel
evitare di danneggiare il sistema utilizzando dei filtri a rete nel sistema.
condotto di aspirazione.

Riempimento dell'impianto di climatizzazione con


refrigerante
Istruzione per il rodaggio del compressore:
➔➔ Generalmente il refrigerante viene immesso solo mediante
la stazione automatica di recupero e carica per
climatizzatori, attraverso il raccordo di Service lato alta
pressione per evitare gli urti del refrigerante nel
compressore.
➔➔ Si deve utilizzare solo l'apposito refrigerante nella specifica/
quantità prescritta dal costruttore del veicolo.
➔➔ Posizionare la ripartizione d'aria su "bocchette centrali" e
aprire tutte le bocchette centrali.
➔➔ Posizionare l'interruttore del ventilatore aria esterna su
velocità media.
➔➔ Posizionare la selezione temperatura su potenza di
raffreddamento massima.
➔➔ Avviare il motore (con climatizzatore spento) e farlo girare al
minimo per almeno 2 minuti senza interruzioni.
➔➔ Al minimo, attivare il climatizzatore per circa 10 secondi;
disinserire il climatizzatore per circa 10 secondi. Ripetere
questa procedura almeno 5 volte.
➔➔ Effettuare il controllo del sistema.

Importante!

Sostituire tutti gli O-ring e lubrificarli con dell'olio refrigerante prima di


eseguire il montaggio.

24 | 25
COMPRESSORE

DANNI AL COMPRESSORE

Il climatizzatore non funziona più a seguito della riparazione prima eseguire una ricerca delle perdite, ad es. riempiendo
di una mancanza di tenuta o dopo un'assistenza l'impianto di climatizzazione con del forming gas e effettuando
climatizzatori. un controllo con un rilevatore elettronico di perdite. In base al
risultato si sostituisce un componente non a tenuta (fig.1) del
Caso: circuito frigorifero oppure si sostituisce solo il filtro deidratatore.
Dopo aver sostituito i componenti del climatizzatore o anche Infine svuotare l'impianto in base alle istruzioni e poi riempirlo in
dopo una normale assistenza climatizzatori capita sempre più base alle indicazioni del costruttore con refrigerante e olio.
spesso che il climatizzatore, subito dopo l'intervento o poco
tempo dopo, non funzioni più correttamente. Se si riesce a riparare il climatizzatore è possibile che il
compressore non abbia più potenza. Se si confrontano i valori
Cosa segnala il cliente? della pressione presenti sulla stazione di assistenza si vede che i
I veicoli tornano in officina con la nota del cliente "il valori del lato di alta pressione e di quello di bassa pressione
climatizzatore non raffredda più correttamente" oppure "il sono quasi identici (fig. 2). Questo lascia supporre che il circuito
climatizzatore non raffredda più". frigorifero abbia un flusso insufficiente ad es. verso la valvola di
espansione oppure che il compressore sia difettoso.
Cosa avviene in officina? Stranamente vi sono anche casi in cui, durante il controllo in
In questi casi solitamente per prima cosa si controlla il livello del ingresso i valori di alta e di bassa pressione si trovano nei campi
refrigerante nell'impianto. Spesso dopo il controllo si determina normali, solo la quantità di refrigerante è insufficiente e i
che il quantitativo di refrigerante nell'impianto è insufficiente. A problemi si manifestano solo dopo il riempimento secondo la
seconda del tipo di impianto, in un anno fino al 10% del normativa. Durante lo svuotamento e il riempimento possono
refrigerante può disperdersi dall'impianto di climatizzazione. staccarsi delle particelle di sporco o dei residui metallici che si
Tuttavia, prima di riempire nuovamente l'impianto con il depositano nella valvola di regolazione (fig. 3) del compressore o
refrigerante si deve stabilire se la mancanza di refrigerante nella valvola di espansione/valvola di strozzamento (fig. 4)
dipende da una "perdita naturale" o da una mancanza di tenuta. provocando così dei guasti. In particolare se il filtro deidratatore
Se si sospetta una mancanza di tenuta, non è sufficiente era vecchio o se l'impianto era "poco riempito".
riempire nuovamente l'impianto con il refrigerante. Si deve

Figura 1 Figura 2
Cosa si deve fare? lubrificazione dei componenti del compressore, perché l'olio
In caso di problemi smontare il compressore e lasciar fuoriuscire deve essere trasportato con il fluido frigorigeno attraverso il
l'olio. Se si nota una "colorazione grigiastra" (se si utilizzano climatizzatore. A causa della sovrasollecitazione dei componenti
mezzi di contrasto grigio-verde o grigio-giallo) dell'olio del compressore si genera un attrito metallico tra i componenti,
all'interno del quale sono presenti anche particelle di metallo che può provocare l'otturazione parziale o totale della valvola di
(fig. 5), pulire con cura il circuito frigorifero a causa delle regolazione che si trova all'interno. Il blocco della valvola di
particelle estranee, sostituire la valvola di espansione e il filtro regolazione ha come conseguenza che il compressore non
deidratatore e svuotare nuovamente il circuito frigorifero lavora più in perfette condizioni. Il problema si può risolvere solo
secondo le norme e riempire con refrigerante e olio. A questo con una sostituzione a regola d'arte del compressore, che
punto l'impianto deve funzionare perfettamente. implica anche il "lavaggio" dell'impianto. Una lubrificazione
insufficiente, del resto, provoca danni a tutti i componenti del
Il cliente è sufficientemente informato? compressore. In effetti i compressori con potenza regolata
Dato che l'officina in precedenza ha presentato al cliente solo un reagiscono in modo particolarmente sensibile alla mancanza di
preventivo per la ricerca della perdita ed eventualmente per la refrigerante o olio.
sostituzione dei componenti non a tenuta o per la semplice
assistenza climatizzatori, ha poi dei problemi nello spiegare al Nota per l'officina e gli addetti alla riparazione
cliente eventuali aggiunte. Infatti il cliente spesso non è Se un cliente porta a riparare un veicolo a causa di una potenza
preparato a sostenere i notevoli costi aggiuntivi derivati ad es. di raffreddamento insufficiente, l'officina dovrebbe segnalare
dalla sostituzione del compressore e dal lavaggio. Per questo è anche l'eventuale necessità di sostituire il compressore. Questi
particolarmente importante un colloquio esauriente con il lavori sono motivati anche dal fatto che una quantità forse
cliente, nel quale vengano prospettati i rischi e lo stato tecnico insufficiente di refrigerante e la conseguente assenza di
dei fatti. lubrificazione possono aver causato l'insorgere di danni. In caso
di dubbio smontare sempre il compressore; se si riscontrano
Quali sono le cause del guasto del compressore? delle impurità nell'olio "lavare" l'impianto prima di sostituire il
Il compressore contiene gli unici componenti mobili del circuito compressore. Se il cliente desidera procedere in modo diverso,
di raffreddamento e per questo deve essere abbondantemente per l'officina è consigliabile annotarlo sulla fattura o farsi
alimentato con olio. Un ulteriore compito dell'olio nel circuito confermare questa decisione per iscritto dal cliente. Questa
frigorifero è il raffreddamento del compressore per evitarne il Scheda Tecnica è stata realizzata in collaborazione con il
surriscaldamento. Se un compressore lavora per un lungo costruttore di compressori SANDEN e riguarda tutti i costruttori
periodo con poco refrigerante (ad es. a causa di una mancanza di e i modelli di compressori al momento conosciuti sul mercato.
tenuta), la conseguenza è un'insufficiente dispersione termica e

Figura 3 Figura 4 Figura 5

26 | 27
COMPRESSORE

RUMOROSITÀ

Note per la ricerca guasti in caso di rumori e per la ➔➔ Controllare i tubi flessibili e i condotti per stabilire se le
sostituzione del compressore. vibrazioni del motore o del refrigerante pulsante
raggiungono l'abitacolo del veicolo. Tenere saldamente i tubi
Nella ricerca guasti a seguito di sorgenti di rumorosità e con le mani e prestare attenzione a eventuali variazioni della
prima di qualsiasi sostituzione del compressore, rumorosità (figura 2).
è necessario attenersi strettamente alle seguenti note: ➔➔ Controllare se la cinghia trapezoidale, il tenditore, i rulli
➔➔ controllare tutte le staffe di supporto e i punti di fissaggio per tenditore, la ruota libera dell'alternatore e le pulegge hanno
verificare la presenza di rotture o incrinature e l'eventuale libertà di movimento, gioco e fuga. Tolleranze eccessive tra
mancanza di un perno o di un dado. Qualsiasi vibrazione parti chiuse possono provocare rumorosità.
provocata da una di queste situazioni può causare ➔➔ Un'alta pressione eccessiva (figura 3) può provocare
l'eccessiva rumorosità del compressore. Prestare quindi rumorosità anomale del compressore. Se il raccordo di
attenzione per verificare se la rumorosità varia quando, ad Service alta pressione si trova dietro a un'ostruzione
esempio, si fa forza con una leva di montaggio sulla staffa di all'interno dell'impianto, è possibile che in realtà l'alta
supporto o sui punti di fissaggio (figura 1). Se si verifica una pressione sia più elevata di quella registrata dal manometro.
variazione, presumibilmente la rumorosità non è provocata Per diagnosticare un simile problema, può essere utile
dal compressore. misurare le temperature del condensatore.
➔➔ Il refrigerante, in quantità eccessiva o sporco, può generare
un'alta pressione eccessiva, che a sua volta può causare
rumorosità nel compressore. Questo vale anche se il
refrigerante contiene troppi gas non condensabili (aria).

Figura 1 Figura 2
➔➔ Anche il condensatore può essere causa di rumorosità non
desiderate. Se attraverso il condensatore non passa una
sufficiente quantità d'aria, è possibile che il refrigerante non
condensi abbastanza e che l'alta pressione aumenti
eccessivamente. Di conseguenza può insorgere una
rumorosità anomala. Controllare anche se il/i ventilatore/i
fornisce/forniscono aria sufficiente al condensatore.
Controllare anche se le lamelle del radiatore e del
condensatore sono sporche (figura 4).
➔➔ Spesso la rumorosità può essere provocata anche da
sporcizia presente sulle valvole di espansione (figura 5) o
sulle valvole di strozzamento. Questo può verificarsi ad
esempio mediante impurità sotto forma di residui metallici.
In tal modo il flusso del refrigerante viene impedito e si
genera un'alta pressione eccessiva.Valvole di espansione
"difettose" possono, ad esempio, generare diversi "stridii,
fischi e rombi", che vengono avvertiti chiaramente anche
all'interno dell'abitacolo.

Figura 3 Figura 4 Figura 5

28 | 29
COMPRESSORE

COMPRESSORI SENZA
GIUNTO ELETTROMAGNETICO

Informazioni generali Funzionamento


Da alcuni anni vengono utilizzati compressori variabili "senza L'unità puleggia del compressore è costituita, ad esempio, da un
giunto elettromagnetico", comandati dall'esterno. Tutti i più noti disco conduttore e dalla stessa puleggia (disegno). Il disco
costruttori di compressori offrono diverse versioni base. Ecco conduttore è costituito da un elemento in gomma e collega la
elencati i modelli più presenti sul mercato: Denso, con i modelli puleggia all'albero del compressore. Agisce come un
6SEU & 7SEU; Sanden, con i modelli PXE 13 & PXE 16. Ma anche ammortizzatore e protegge, inoltre, il compressore e gli altri
Delphi/Harrison è presente con la serie CVC7, la cui tecnica gruppi azionati da sovraccarichi o danni. Se, ad esempio, il
costruttiva è molto simile a quella del compressore V5. Questa compressore si blocca, le forze di trasmissione nella zona
generazione di compressori viene utilizzata da quasi tutti i dell'elemento in gomma tra la puleggia e il disco conduttore
costruttori di veicoli (Audi, BMW, Citroen, Seat, VW, Opel....). aumentano notevolmente.
A comando esterno significa che la cilindrata del compressore
viene determinata da una valvola di regolazione montata e A seconda del costruttore o del tipo di compressore il
comandata dal climatizzatore in base a diversi parametri di collegamento viene interrotto a causa della deformazione
sistema, come la temperatura esterna/desiderata, bassa/alta dell'elemento in gomma o dell'attivazione della "protezione
pressione, numero di giri, carico del motore. "Senza giunto contro il sovraccarico". A questo punto la puleggia gira ancora,
elettromagnetico" significa che il compressore non è dotato di un ma a vuoto. In questo modo si evitano danni alla puleggia o ai
giunto elettromagnetico. In altre parole, il compressore viene gruppi azionati dalla puleggia.
sempre azionato dalla puleggia e funziona anche con
climatizzatore spento. Tuttavia, in questo caso, la potenza viene
ridotta di alcuni punti percentuali.

Elementi in
gomma
Disco conduttore

Puleggia

Schema funzionale Figura 1 Figura 2


Diagnosi
La valvola di regolazione (figura 1) si trova nel compressore e Le pulegge e i loro elementi in gomma montati come
riceve i segnali a modulazione di durata degli impulsi (PWM) "protezione contro il sovraccarico" sono assemblati in modo
dalla centralina climatizzatore. La corrente, che viene inoltrata diverso a seconda del tipo di compressore. In base al tipo è
dalla centralina alla valvola di regolazione e infine determina la possibile, in un modo o nell'altro, determinare se la "protezione
potenza del compressore, può essere visualizzata con l'aiuto di contro il sovraccarico" si è attivata:
un dispositivo diagnostico come blocco valori di misurazione.
I compressori senza giunto elettromagnetico sono dotati anche 1. Sul lato interno della puleggia sono visibili dei residui di
di una valvola di sicurezza (fig. 2), che deve proteggere il gomma (figura 3). L'albero del compressore non gira più.
compressore e i restanti componenti del climatizzatore da una Si possono sostituire la puleggia o l'elemento in gomma, solo
pressione troppo alta. La valvola scatta in genere tra i 35 e i 45 se il compressore gira senza richiedere uno sforzo eccessivo.
bar (a seconda del compressore). La valvola rimane aperta per il 2. La protezione contro il sovraccarico ha attivato il disco
tempo necessario a scaricare la pressione in eccesso. Poi si conduttore (figura 4). Il disco conduttore o l'elemento in
richiude in modo da impedire la diffusione di tutto il refrigerante gomma possono essere sostituiti singolarmente.
nell'atmosfera. Se la membrana della valvola è danneggiata, Presupposto: Il compressore gira senza richiedere uno sforzo
si può desumere che la valvola si sia "aperta". eccessivo.
3. L'intervento del limitatore di coppia non è sempre riscontrabile
visivamente. Per controllare se il limitatore si è attivato, tenere
fermo l'albero del compressore con un attrezzo adatto (fig. 5)
e, contemporaneamente, ruotare la puleggia verso sinistra. Se
la puleggia ruota verso sinistra, il limitatore si è attivato e il
compressore deve essere sostituito. Sui compressori Sanden
PXE 13 e PXE 16 non si può sostituire il limitatore di coppia.

Figura 3 Figura 4 Figura 5

30 | 31
COMPRESSORE

La corrente massima inviata dalla centralina alla valvola di comandata in modo da raggiungere la potenza del compressore
regolazione, ad esempio su un'Audi A3 con regolazione minima necessaria per ottenere la temperatura desiderata. La figura 8
della temperatura, è pari a circa 0,65A. In questo caso anche il indica come la potenza del compressore si abbassi quando si
compressore raggiunge la sua massima potenza. In caso di imposta la temperatura "High". La figura 9 riproduce la modalità
funzionamento regolare la corrente media è pari a 0,3 A. "Econ" (compressore spento) e non indica alcun segnale. Grazie
Il problema dei veicoli più nuovi è che, al di fuori del settore di a questo metodo è possibile stabilire in che modo il segnale
gestione dei motori, non è ancora possibile eseguire una viene modificato attraverso la centralina. Se viene eseguita una
diagnosi con molti tester. A questo proposito sarebbe ideale modifica plausible dei segnali, ma la temperatura di uscita non
l'utilizzo di un oscilloscopio. Con l'aiuto di puntali adatti, è viene modificata o la temperatura dell'abitacolo non viene
possibile visualizzare il segnale a modulazione di durata degli abbassata, probabilmente il compressore è difettoso.
impulsi sul collegamento a connettore del compressore.
L'oscilloscopio deve quindi essere regolato su 5 V/Div e 0,5 ms/ Inoltre sul mercato sono presenti dei dispositivi diagnostici che
Div. A motore acceso sullo schermo dell'oscilloscopio è possibile permettono di generare un segnale PWM con durata
visualizzare le singole modalità di funzionamento. In caso di dell'impulso variabile. In questo modo si può determinare se un
regolazione della temperatura al minimo ("Lo") viene comando del compressore causa il cambiamento di pressione
visualizzato un segnale ad onda quadra con un duty cycle di circa del refrigerante. Questo costituisce una base di partenza per
75% (fig. 7). Il duty cycle si ricava dal rapporto della larghezza poter stabilire perché il compressore non funziona
d'impulso -B- e dal periodo del segnale -C- (in questo caso 75% correttamente.
durata di attivazione, 25% durata di disattivazione).
Si può effettuare un controllo funzionale mediante segnale PWM
Contemporaneamente è possibile leggere il valore della tensione anche con un generatore di funzioni (fig. 10). A tal fine, però,
di bordo (circa 13,5V) in base alla scala verticale (A=5V). Il valore si deve assolutamente collegare sul lato centralina dell'impianto
di tensione indicato sotto forma di numero (9,8 V) è soltanto un di climatizzazione un "carico", che rappresenti una valvola di
valore medio. La larghezza d'impulso dipende dalla potenza di regolazione elettronica. Altrimenti la centralina riconosce un
raffreddamento desiderata e dalla tensione di bordo. guasto nel sistema e lo memorizza nella memoria guasti.
La centralina "regola" la corrente verso la valvola di regolazione Questo può provocare anomalie funzionali o il guasto del
stabilendo la larghezza -B- degli impulsi. A seconda della sistema. In questo caso si deve leggere la memoria guasti e
regolazione dell'unità di comando e degli impatti sull'ambiente cancellarla con un dispositivo diagnostico.
(ad es. temperatura esterna), la larghezza d'impulso del segnale
ad onda quadra viene modificata o la valvola di regolazione viene

A RMS A A RMS A
9.80 U~– 401.0 Hz HOLD 7.80 U~– 401.1 Hz HOLD
B

A A

A 5U 500µs Trig: A Probe 10:1 A 5U 500µs Trig: A Probe 10:1

Figura 7 Figura 8

A RMS A
0.10 –
U~ ---- Hz HOLD

A A

A 5U 500µs Trig: A Probe 10:1

Figura 9 Figura 10
Se si rilevano rumori o altri problemi nel climatizzatore, i primi Dato che le quantità di olio nel sistema sono sempre più basse
indiziati sono sempre i compressori. Nella maggior parte dei (talvolta solo 80 ml), il controllo e il ripristino della quantità di
casi risulta, invece, che il compressore non è guasto e che la olio (ad es. in caso di intervento sul climatizzatore o di
causa del problema non è da imputare al compressore. Per sostituzione dei componenti) assumono un ruolo molto
questo motivo si dovrebbero considerare tutti i componenti del importante.
sistema come possibili cause del guasto. I rumori non sono
provocati solo dal compressore, ma anche dal suo fissaggio, La riparazione dei compressori senza giunto elettromagnetico è
dalla trasmissione, dalla valvola di espansione o dai condotti. possibile solo in parte. E, in ogni caso, deve essere effettuata
Anche un'errata quantità di refrigerante può provocare diversi utilizzando gli attrezzi adatti e consultando le relative istruzioni di
tipi di rumori. riparazione.

Anche l'olio fornisce importanti informazioni sulla presenza Naturalmente la valutazione delle pressioni di sistema è
di eventuali danni: particolarmente importante nella fase di diagnosi. In questo caso
➔➔ Se l'olio all'interno del compressore o del sistema ha si devono utilizzare i valori di default stabiliti dal costruttore.
assunto una colorazione rossa, la causa potrebbe essere la Questo vale anche per la temperatura di uscita.
presenza di eccessiva umidità.
➔➔ Un olio nero indica un compressore difettoso.
➔➔ Se l'olio è color grigio-argento, controllare la presenza di
trucioli metallici. La colorazione grigia indica la presenza di
residui metallici.

La seguente tabella riporta le indicazioni per la valutazione delle


pressioni di sistema:

valutazione delle pressioni di sistema


Alta pressione Bassa pressione Sintomi Eventuale causa Possibilità di soluzione

Normale Normale ➔➔L'aria in uscita non si raffredda ➔➔Troppo olio nell'impianto di ➔➔Svuotare il climatizzatore,
climatizzazione lavarlo e riempirlo nuovamente
con olio e refrigerante
➔➔Aria o umidità nell'impianto di
climatizzazione ➔➔Svuotare il climatizzatore,
sostituire il deidratatore e
riempirlo nuovamente

Alta Alta ➔➔Condotto di bassa pressione più ➔➔Valvola di espansione troppo ➔➔Sostituire la valvola di
freddo dell'evaporatore aperta espansione
➔➔L'alta pressione diminuisce ➔➔Troppo refrigerante nel sistema ➔➔Svuotare il climatizzatore e
quando il condensatore viene riempirlo nuovamente
➔➔Condensatore sporco/bloccato
raffreddato con l'acqua
➔➔Controllare il condensatore e
➔➔Problemi nel ventilatore
➔➔L'alta e la bassa pressione si pulirlo/sostituirlo
equivalgono non appena il ➔➔Problema con il compressore
➔➔Controllare il ventilatore
compressore si spegne e (valvola di scarico/guarnizione)
pulsano non appena si accende ➔➔Controllare ed eventualmente
sostituire il compressore

Bassa Bassa ➔➔L'aria in uscita non si raffredda ➔➔Troppo poco refrigerante nel ➔➔Svuotare il climatizzatore e
sistema riempirlo nuovamente
➔➔Il condotto di aspirazione è più
freddo dell'evaporatore ➔➔Blocco sul lato aspirazione ➔➔Controllare ed eventualmente
sostituire il condotto e i raccordi

Alta Bassa ➔➔Formazione di ghiaccio sul ➔➔Condotto/deidratatore bloccato ➔➔Controllare il deidratatore e il


condotto del liquido condotto e, se necessario,
sostituirli
➔➔Formazione di ghiaccio sul
deidratatore

32 | 33
COMPRESSORE

TIPI DI COMPRESSORI

Tutti i compressori funzionano allo stesso modo. Il loro Esistono tuttavia varie tipologie di compressori, che sono spesso
scopo è infatti quello di aspirare il refrigerante allo stato riconoscibili già dall'aspetto esterno:
gassoso e di comprimerlo.

I compressori a pistoni sono molto diffusi e hanno spesso una I compressori Scrollsono riconoscibili per la loro forma
forma allungata. Il numero dei pistoni varia a seconda del bombata e relativamente compatta.
modello.

I compressori rotativi a palette sono molto piccoli. I compressori elettrici sono immediatamente riconoscibili a
causa della mancanza della puleggia.
Regolazione delle prestazioni del compressore Valvola di sicurezza

La regolazione del compressore, ossia della pressione del La maggior parte dei compressori dispone di una valvola di
refrigerante, può avvenire in vari modi. Nei compressori sovrapressione di sicurezza, che fa defluire il refrigerante a una
tradizionali la regolazione avviene tramite l'attivazione e la pressione di ca. 35 bar, proteggendo l'impianto da danni ulteriori.
disattivazione del giunto elettromagnetico e di una valvola di Le valvole di sovrapressione possono essere ricoperte da una
regolazione meccanica interna. Gli ultimi modelli non dispongono pellicola o da ceralacca (figura 2).
più di un giunto elettromagnetico, ma vengono azionati Se tale rivestimento appare danneggiato, significa che del
permanentemente. La regolazione avviene tramite una valvola di refrigerante è fuoriuscito dall'impianto di climatizzazione a causa
regolazione elettrica (figura 1) a modulazione di larghezza di di un guasto. Esistono anche delle valvole di sicurezza senza
impulso azionata esternamente. Esistono anche tipi di "sigillo" (figura 3). In questo caso se si vedono dei residui di olio o
compressore dotati di giunto elettromagnetico e valvola di di mezzo di contrasto, bisogna supporre che attraverso la valvola
regolazione elettrica. La regolazione dei compressori ad sia fuoriuscito del refrigerante. La presenza di un guasto nel
azionamento elettrico avviene solamente in base al regime del sistema rende necessario controllare anche la valvola.
compressore.

Figura 1 Figura 2 Figura 3

34 | 35
COMPRESSORE

RIEMPIMENTO DI OLIO DEI


COMPRESSORI
La sostituzione del compressore suscita sempre una serie di L'olio del nuovo compressore deve essere fatto fuoriuscire
interrogativi: attraverso l'apertura del tappo di riempimento e scarico
precedentemente rimosso (figura 1). A tal fine ruotare più volte
a) I nuovi compressori sono riempiti di olio? l'albero del compressore. Riempire quindi nuovamente il
b) Quanto olio contengono i nuovi compressori? compressore con l'intera quantità di olio prevista per l'impianto
c) Come si controlla il livello dell'olio nei compressori? dal costruttore del veicolo. Allo stesso tempo è necessario fare
d) In che modo si riempiono di olio i nuovi compressori? attenzione a scegliere la viscosità corretta dell'olio. Per garantire
e) Quale olio è necessario utilizzare? una distribuzione uniforme dell'olio, ruotare più volte l'albero del
compressore. Chiudere infine nuovamente il raccordo di
riempimento e scarico presente nel compressore. È necessario
I compressori di Behr Hella Service sono riempiti con una attenersi alle indicazioni riportate nella documentazione fornita
quantità di olio minima. Indipendentemente dalle condizioni di con il compressore.
consegna dei compressori, è buona regola controllare il
quantitativo di riempimento di olio di ogni compressore prima Nota:
della sua installazione nel veicolo e, se necessario, correggerlo
Nei compressori senza tappo di riempimento e scarico è necessario far
in base alle prescrizioni del costruttore e alla documentazione defluire l'olio attraverso il raccordo di alta e bassa pressione (figura 2)
fornita. Il motivo di questa precauzione risiede nel fatto che molti del compressore ed versarlo nuovamente attraverso il raccordo di
bassa pressione (figura 3). Anche in questo caso occorre ruotare l'albero
compressori possono essere montati su vari veicoli o modelli di del compressore. Se non fosse possibile versare nel compressore
veicolo. Risulta di conseguenza necessario adattare la quantità di l'intera quantità di olio, la differenza può essere immessa nel circuito del
refrigerante attraverso la stazione di recupero e carica per
olio al modello in questione. climatizzatori.
Particolarità Tali compressori vengono riempiti in fabbrica con l'intera
quantità di olio prevista per il sistema. Per questo motivo diventa
I seguenti tipi di compressore presentano tuttavia una assolutamente necessario lavare l'impianto di climatizzazione
particolarità: prima di montare il nuovo compressore, al fine di eliminare tutto
l'olio presente.
• Denso 5SL12C / 5SEL12C / 5SE12C
• Denso 5SA09C / 5SE09 / 5SER09C Anche i compressori elettrici sono riempiti con l'esatta quantità
• Visteon VS16 di olio prevista per il sistema.
Anche in questo caso è necessario lavare il sistema prima
A motivo della loro struttura non consentono di fare defluire dell'installazione.
l'olio.
Non presentano un tappo di riempimento e scarico e non Ulteriori informazioni su questo tema sono reperibili tra l'altro in
consentono di scaricare l'olio neppure attraverso i raccordi di Hella Tech World alla pagina
alta e bassa pressione. www.hella.com/hella-tech-world-de-de/

Figura 1 Figura 2 Figura 3

36 | 37
MANUTENZIONE E RIPARAZIONE
MANUTENZIONE E RIPARAZIONE

LAVAGGIO DELL'IMPIANTO DI
CLIMATIZZAZIONE

Il lavaggio è obbligatorio! Perché un lavaggio?


Il lavaggio degli impianti di climatizzazione è una delle attività 1. In caso di danni al compressore si devono eliminare tutte le
più importanti in caso di riparazione o di danni al compressore in impurità causate da residui metallici.
quanto permette di rimuovere le impurità e le sostanze nocive 2. È necessario rimuovere i residui di acido derivanti dalla
dal circuito del climatizzatore. Il lavaggio è necessario per presenza di umidità.
eseguire riparazioni a regola d'arte e per evitare costose 3. È necessario eliminare gli intasamenti provocati da particelle
riparazioni conseguenti. In questo modo si conservano inoltre i di elastomero.
diritti di garanzia nei confronti dei fornitori e viene assicurata la 4. È necessario rimuovere il refrigerante o l'olio refrigerante
soddisfazione del cliente. Non è tuttavia possibile effettuare il sporco senza lasciare residui.
lavaggio di compressori, valvole di espansione, valvole di
strozzamento e filtri deidratatori, che durante il lavaggio devono
essere bypassati con degli adattatori. Al termine del ciclo di
lavaggio è necessario sostituire le valvole e i filtri.

Indicazioni generali per il lavaggio


➔➔ Leggere attentamente le rispettive istruzioni d'uso, il foglio ➔➔ Far ruotare a mano il compressore 10 volte prima della
illustrativo, i dati del costruttore del veicolo, i fogli sui dati di messa in funzione.
sicurezza, ecc. ➔➔ Sostituire il filtro deidratatore o l'accumulatore e la valvola
➔➔ Prima e durante l'esecuzione prestare attenzione alle di espansione o la valvola di strozzamento.
rispettive disposizioni di sicurezza e alle Schede Tecniche ➔➔ Se necessario, collocare un filtro rete nel condotto di
"Utilizzo di refrigeranti" e "Istruzioni per lo smontaggio e il aspirazione del compressore.
rimontaggio". ➔➔ Dopo aver svuotato il circuito in base alle istruzioni,
➔➔ Compressori, deidratatori/accumulatori e valvole di riempirlo con la quantità prescritta di refrigerante.
espansione e strozzamento non devono essere lavati. ➔➔ Avviare il motore. Aspettare la stabilizzazione del minimo.
➔➔ Assicurarsi che tutti i residui di sporcizia o i componenti ➔➔ Attivare e disattivare più volte il climatizzatore a intervalli
danneggiati vengano rimossi dal circuito frigorifero. di 10 secondi.
➔➔ Assicurarsi che nel sistema non siano più presenti residui di ➔➔ Eseguire un controllo della pressione, della funzionalità e
soluzione di lavaggio e asciugare i componenti con l'azoto della tenuta dell'impianto.
(niente aria compressa).
➔➔ Riempire il compressore con il corretto quantitativo e tipo di
olio (in questo caso è particolarmente adatto il PAO Oil 68 di
Behr Hella Service). Tenere conto delle quantità necessarie
per i componenti lavati.

38 | 39
MANUTENZIONE E RIPARAZIONE

Lavaggio dell'impianto di climatizzazione e dei componenti


Il lavaggio degli impianti di climatizzazione serve ad eliminare le
impurità e le sostanze nocive dal circuito frigorifero. Le seguenti
informazioni devono introdurre l'utente al tema "Lavaggio degli
impianti di climatizzazione", in quanto forniscono le risposte a
punti importanti, quali:
➔➔ Perché è necessario lavare bene gli impianti di
climatizzazione
➔➔ Cosa si intende con il termine "lavaggio" nell'ambito della
climatizzazione dei veicoli Filtro deidratatore vecchio
➔➔ Quali tipi di impurità possono essere eliminati attraverso il
"lavaggio" o quali effetti hanno questi tipi di impurità
➔➔ Quanti metodi di lavaggio esistono e come si utilizzano.
situazione, è necessario lavare l'impianto tutte le volte che un
Perché è necessario lavare accuratamente il climatizzatore componente danneggiato può avere sporcato il circuito
di un veicolo? frigorifero con trucioli di metallo, particelle di gomma, ecc.!
A causa di componenti difettosi nell'impianto (filtro deidratatore Il lavaggio viene richiesto anche da molti costruttori di
vecchio (fig.), compressore danneggiato, ecc) le particelle di automobili o di compressori.
sporco trasportate dal refrigerante possono diffondersi in tutto
l'impianto di climatizzazione. Se per esempio viene sostituito un Cosa si intende con il termine "lavaggio" nell'ambito della
compressore danneggiato senza effettuare il lavaggio, in breve climatizzazione dei veicoli?
tempo le particelle di sporco si accumulano nel compressore Con il termine "lavaggio" si intende l'eliminazione delle impurità
nuovo e possono danneggiare rapidamente il componente o delle sostanze nocive dal circuito frigorifero. È necessario per
appena montato, nonché la valvola di espansione/valvola di effettuare riparazioni a regola d'arte, evitare costose riparazioni
strozzamento o altri componenti dell'impianto; la conseguenza è supplementari, mantenere i diritti di garanzia nei confronti dei
un'ulteriore riparazione molto costosa. Per evitare questa fornitori e garantire la soddisfazione del cliente.
Che tipo di impurità si possono eliminare con il "lavaggio" o 1. Mezzo chimico (liquido di lavaggio)
quali effetti hanno tali impurità? I tubi di collegamento o i componenti del sistema devono essere
➔➔ Materiale asportato in caso di danni al compressore: lavati singolarmente. Vengono lavati con una pistola per il
Le particelle di materiale intasano le valvole di espansione, lavaggio dotata di un adattatore universale caricata con un
le valvole di strozzamento (condotti di espansione) o i mezzo chimico (liquido di lavaggio). Al termine del ciclo di
componenti Multi-Flow (condensatore, evaporatore). lavaggio, è necessario rimuovere i residui del fluido di lavaggio
➔➔ Umidità: dal circuito frigorifero con azoto e asciugare il circuito frigorifero.
Le valvole di espansione e i condotti di espansione possono
congelare. Le reazioni chimiche tra refrigeranti, oli Suggerimento
refrigeranti e umidità provocano la formazione di acidi, che Combinando il liquido di lavaggio e l'azoto si raggiunge la
rendono porosi i tubi flessibili e gli O-ring. I componenti massima efficacia. Innanzitutto si eliminano con il liquido di
dell'impianto si corrodono. lavaggio anche le particelle rimaste attaccate e i depositi induriti.
➔➔ Elastomeri (gomme): Infine soffiando l'azoto si asciugano nuovamente il circuito
Le particelle di elastomero intasano le valvole di espansione, frigorifero o i componenti.
i condotti di espansione o i componenti Multi-Flow.
➔➔ Olio refrigerante e refrigerante sporchi: Svantaggio
Se il refrigerante è sporco o se si mescolano diversi tipi di oli I costi della sostanza chimica detergente e del suo adeguato
refrigeranti, possono formarsi degli acidi. Questi possono smaltimento, nonché i costi supplementari per il montaggio e lo
rendere porosi i tubi flessibili e gli O-Ring. Altri elementi del smontaggio dei condotti e dei componenti.
sistema possono venire danneggiati dalla corrosione.

Materiale asportato in caso di Olio sporco Lavaggio con liquido di


danni al compressore lavaggio

40 | 41
MANUTENZIONE E RIPARAZIONE

2. Refrigerante I dati seguenti (% dell'intero quantitativo di olio) servono da


Durante il lavaggio con refrigerante (R134a) la stazione di indicazione:
recupero e carica per climatizzatori viene dotata di un adattatore ➔➔ Condensatore: 10 %
e di elementi di filtraggio allo scopo di lavare il refrigerante ➔➔ Deidratatore/Accumulatore: 10 %
liquido mentre passa attraverso il circuito del refrigerante. ➔➔ Evaporatore: 20 %
➔➔ Condotti flessibili/tubazioni: 10 %
Svantaggio
È possibile rimuovere dall'impianto solo le particelle di sporco e Il mancato rispetto dei suddetti punti comporta il rischio di
l'olio. Inoltre sono necessarie delle piastre di adattamento per decadimento della garanzia.
poter effettuare il lavaggio a regola d'arte. Queste piastre di
adattamento aumentano sensibilmente i costi perché implicano
un montaggio e uno smontaggio supplementari. Durante
l'operazione non è possibile utilizzare la stazione di assistenza
su altri veicoli.

Nota
Mentre i condensatori con tubi e alette o a serpentina si lasciano
pulire facilmente, spesso non è possibile lavare quelli costruiti
con la tecnologia "Multi Flow" (flusso parallelo). In caso di dubbio
sul successo della pulizia di questo tipo di componenti, sostituire
il componente. Quando si lava il circuito frigorifero, fare
attenzione a riempirlo sempre con la giusta quantità di olio
nuovo.

Tube & Fin Serpentine Multi-Flow


Vantaggi e svantaggi dei due metodi di lavaggio

Sostanza detergente
Refrigerante Liquido di lavaggio

I componenti del sistema vengono lavati mediante


I componenti del sistema vengono lavati con la stazione di
un'apparecchiatura di lavaggio supplementare e una soluzione
recupero e carica per climatizzatori e un'apparecchiatura di
Metodo di lavaggio chimica.
lavaggio supplementare con filtri e adattatori (entrambe
I residui del liquido di lavaggio devono essere rimossi con l'azoto
disponibili separatamente).
e il sistema deve essere asciugato con l'azoto.

+ Nessun costo per il liquido di lavaggio


+ Nessun costo di smaltimento per il liquido di lavaggio + Rimuove le particelle staccate, quelle aderenti e l'olio
Vantaggi
+ Rimuove le impurità non aderenti e l'olio + Ottimo effetto pulente
+ Il metodo è approvato da diversi costruttori di veicoli

– Scarso effetto pulente su impurità aderenti


– L'elemento filtrante del dispositivo di lavaggio deve essere
– Costi del liquido di lavaggio
Svantaggi sostituito regolarmente
– Costi di smaltimento del liquido di lavaggio
– La stazione di recupero e carica per climatizzatori non può
essere utilizzata per altri scopi quando è già in uso

Stazione di recupero e
carica per climatizzatori

Prodotti del
climatizzatore

Dispositivo di Condensatore
lavaggio

42 | 43
MANUTENZIONE E RIPARAZIONE

TECNICHE PER LA RICERCA DELLE


PERDITE
Tecniche per la ricerca delle perdite Ricerca delle perdite con soluzione di contrasto
Una delle cause più frequenti di anomalie funzionali del
climatizzatore è costituita dalle mancanze di tenuta nel circuito Soluzione di contrasto
frigorifero. Tali perdite fanno diminuire impercettibilmente il La soluzione di contrasto viene aggiunta al refrigerante
quantitativo di riempimento dando luogo a una riduzione delle utilizzando diversi metodi (ad es. soluzione di contrasto per
prestazioni fino al guasto totale. È ben noto che il refrigerante Spotgun, cartucce di colorante …).
R134a si diffonde attraverso le tubazioni di gomma e i
collegamenti. Poiché lo specialista della climatizzazione non è Spotgun/Pro-Shot
immediatamente in grado di capire se si tratta di una mancanza Con la pistola per cartucce Spotgun o con il sistema Pro-Shot
di tenuta o di una normale perdita di refrigerante dovuta al viene iniettata la quantità di soluzione di contrasto esattamente
tempo di funzionamento, un'accurata ricerca delle perdite è necessaria. Un ulteriore vantaggio: è possibile immettere la
assolutamente necessaria. soluzione di contrasto quando l'impianto è pieno.

Il controllo viene eseguito su: Lampade per ricerca perdite


➔➔ Tutti i collegamenti e le tubazioni La soluzione di contrasto fuoriuscita viene resa visibile dalla
➔➔ Compressore lampada UV.
➔➔ Condensatore e evaporatore
➔➔ Filtro deidratatore
➔➔ Pressostato
➔➔ Raccordi di Service
➔➔ Valvola di espansione

Si consigliano 3 metodi per la ricerca delle perdite:


1. Mezzo di contrasto e lampada UV
2. Ricerca elettronica delle perdite
3. Ricerca delle perdite con forming gas
Ricerca delle perdite con tester elettronico/con azoto/con Ricerca delle perdite con un rilevatore di perdite con forming
schiuma gas
Per ricercare le mancanze di tenuta, l'impianto di climatizzazione
Ricerca elettronica delle perdite con un rivelatore di perdite vuoto viene riempito con forming gas, una miscela composta ad
Indica le perdite emettendo un segnale acustico. Riconosce i gas 95% da azoto e al 5% da idrogeno. Si controlla l'eventuale
alogeni e scopre anche le perdite minime nei punti difficilmente presenza di mancanze di tenuta sui componenti utilizzando un
raggiungibili (ad es. mancanza di tenuta dell'evaporatore). apposito rilevatore elettronico di perdite. Dato che l'idrogeno è
più leggero dell'aria, si deve passare lentamente il sensore
Ricerca delle perdite con un set di pulizia con azoto sopra il punto della presunta mancanza di tenuta (tubazioni di
Questo attrezzo può essere utilizzato, oltre che per asciugare collegamento/componenti). Al termine della ricerca delle
l'impianto, anche per controllarne la tenuta. Per questo impiego perdite, il forming gas può essere lasciato fuoriuscire
sono necessari un adattatore di riempimento per il raccordo di nell'ambiente. Questo metodo di ricerca delle perdite è conforme
Service e un adattatore per tubo flessibile. Il climatizzatore all'Articolo 6, §3 della direttiva UE 2006/40/CE.
svuotato viene riempito con l'azoto (max. 12 bar). Per un lasso di
tempo più lungo (ad es. 5 - 10 minuti) si osserva se la pressione
rimane costante. La mancanza di tenuta è riconoscibile
dall'emissione di un "fischio". In caso contrario, può essere utile
individuare il punto di perdita utilizzando il rilevatore di perdite.
Il rilevatore di perdite viene spruzzato dall'esterno. Sul punto non
a tenuta si forma della schiuma. Questo metodo consente di
rilevare solo le perdite più grandi, nei punti facilmente
accessibili.

44 | 45
MANUTENZIONE E RIPARAZIONE

RIPARAZIONE DELLE TUBAZIONI E


DEI TUBI FLESSIBILI

Tecnica di giunzione per tubazioni LOKRING


LOKRING è un metodo di riparazione rapido e altamente
redditizio. In caso di condotti difettosi, invece di ordinare il
sistema completo di tubazioni e di attenderne la fornitura,
spesso si può risolvere il problema sul posto, senza dover
smontare un gran numero di componenti. Il sistema LOKRING è
stato sperimentato in migliaia di applicazioni nel campo della Metallo con tubazione metallica: raccordo LOKRING
climatizzazione e della refrigerazione.

I vantaggi che lo contraddistinguono sono nove: La tenuta di LOKRING è tale da non provocare cadute di
➔➔ Montaggio semplice e rapido pressione e da non ridurre la velocità del flusso. Come
➔➔ Guarnizioni metallo/metallo ermetiche non soggette a protezione supplementare, le superfici delle estremità dei tubi
rilassamento vengono inumidite con il fluido sigillante LOKPREP. Nei punti di
➔➔ Collegamento sicuro di tubi di materiali diversi giunzione LOKRING la tenuta del sistema è garantita.
➔➔ I tubi non richiedono alcun pretrattamento Le giunzioni sono predisposte per una pressione nominale
➔➔ Strumenti di montaggio maneggevoli massima di 50 bar e una pressione di controllo di 200 bar.
➔➔ Grandi tolleranze nelle misure Possono essere utilizzate a temperature comprese tra -50°C e
➔➔ Nessuna intaccatura nel punto in cui è stato eseguito il +150 °C.
montaggio
➔➔ Nessuna saldatura, brasatura o filettatura
➔➔ Tecnica di giunzione ecologica e priva di rischi

Attrezzi di crimpatura per raccordi refrigerante


L'attrezzo di crimpatura permette un collegamento rapido e
sicuro dei tubi flessibili e dei raccordi. Un sistema di crimpatura
ideale per l'impiego stazionario e mobile. La pompa idraulica
manuale in dotazione genera la pressione necessaria. In caso di
corsa elevata, bastano pochi azionamenti per generare una
fortissima pressione. Spesso questo consente di effettuare Tubo flessibile con tubo flessibile: raccordo a crimpare
riparazioni sui tubi flessibili anche in condizione montata. Come
il LOKRING, questo sistema di crimpatura consente di ridurre i
tempi di riparazione/attesa e i costi dei ricambi. Un investimento
che si ripaga in breve tempo.
TECHNIK-TIPPS

REFRIGERANTE R12, R134A,


R1234YF

Sul mercato sono ancora presenti numerosi veicoli che montano Per questo motivo gli impianti di climatizzazione dei veicoli di
climatizzatori concepiti, in origine, per l'uso con il refrigerante categoria M1 (autovetture, veicoli destinati al trasporto di
R12. Il 2001 ha rappresentato la fine ufficiale e definitiva dei persone aventi al massimo otto posti a sedere) e di categoria N1
climatizzatori per veicoli riempiti con R12. A partire da quella (veicoli commerciali con peso autorizzato a pieno carico non
data gli impianti riempiti con R12 sono stati convertiti durante i superiore a 3,5 t), ai quali a partire dal 01.01.2011 è stata
lavori di manutenzione o riparazione. Come refrigerante accordata una omologazione all'interno della UE, non possono
sostituitivo è stato e viene ancora utilizzato l'R134a, insieme ad più essere riempiti con R134a. A partire dal 01.01.2017 i veicoli
alcuni refrigeranti "drop-in" (miscele di refrigeranti). riempiti con R134a non possono più essere omologati.
L'impiego di R134a è tuttavia ancora consentito per gli interventi
L'argomento conversione dall'R12 all'R134a viene ancora oggi di assistenza e di manutenzione su impianti R134a già esistenti.
discusso nell'ambito dei veicoli d'epoca e in alcuni Paesi non UE. Nel frattempo si è diffuso soprattutto il refrigerante R1234yf,
che presenta un GWP pari a 4. È consentito tuttavia ancora l'uso
Durante la conversione si deve controllare la tenuta di altri refrigeranti, a condizione che abbiano un valore GWP
dell'impianto. La precedenza deve essere data all'eliminazione inferiore a 150. Non è ancora chiaro se la scelta delle cause
delle perdite. Si deve controllare il funzionamento e l'eventuale automobilistiche cadrà in futuro sullo stesso refrigerante o su
presenza di danni su tutti i componenti. Il filtro deidratatore deve refrigeranti diversi.
essere sostituito. Gli anelli di tenuta devono essere sostituiti.
Inoltre si deve sostituire l'olio minerale dell'impianto R12 con Tali scelte hanno naturalmente un effetto sulle officine e sul loro
l'olio PAG o PAO. In questo caso si consiglia anche il lavaggio personale di servizio. L'acquisto di nuova strumentazione di
dell'impianto di climatizzazione. Una descrizione dettagliata è servizio sembra essere inevitabile. Occorre inoltre osservare
disponibile come Scheda Tecnica nel "Hella Tech World". delle misure particolari per la conservazione e l'impiego dei
nuovi refrigeranti.
Con un potenziale di riscaldamento globale (GWP) di 1430
l'R134a ha un elevato potenziale di effetto serra. L'attuale
direttiva UE 2006/40/CE ha stabilito che in futuro si potranno
utilizzare esclusivamente refrigeranti con un GWP inferiore a
150.

46 | 47
CONSIGLI TECNICI

SENSORI TEMPERATURA
ABITACOLO
Regolazione temperatura insufficiente a causa di sensori sporchi
Il sensore temperatura abitacolo si trova nella corrente d'aria di una ventolina miniaturizzata (il più
delle volte nell'unità di comando). Fornisce alla centralina la temperatura dell'aria abitacolo sotto
forma di valore di resistenza. Il valore misurato viene confrontato con il valore nominale.

Polvere, nicotina e altre sostanze possono depositarsi sul sensore (come mostrato in figura),
sporcandolo. Se il sensore non è raggiunto da una quantità di aria aspirata sufficiente, può produrre
misurazioni sbagliate e causare difetti di funzionamento. Non è più possibile garantire il perfetto
funzionamento dell'impianto di climatizzazione e riscaldamento. Questo difetto risulta evidente
quando l'utente è costretto a regolare continuamente la temperatura, poiché essa passa
rapidamente da un valore troppo alto a un valore troppo basso. È possibile pulire il sensore con
speciali detergenti (ad esempio acetone). Le incrostazioni di polvere devono essere eliminate in
precedenza sparando aria compressa al minimo. Dopo la pulizia del sensore nella maggior parte
dei casi l'impianto di climatizzazione funziona di nuovo perfettamente.
SIGILLANTE

I sigillanti per climatizzatori sono costituiti da componenti rispettano né le leggi della UE né i regolamenti nazionali e si
chimici che vengono immessi nell'impianto di climatizzazione, disperde refrigerante inutilmente. L'unica possibilità di impiego
per sigillare le piccole mancanze di tenuta su componenti e dei sigillanti sarebbe come uso preventivo, ossia se venissero
O-ring. immessi nei sistemi ancora intatti.

Dal punto non a tenuta fuoriescono sia il refrigerante sia il Se i componenti dovessoro danneggiarsi o indebolirsi (ad es. a
sigillante. causa della corrosione), sarebbe solo una questione di tempo
prima che una mancanza di tenuta si verifichi in un altro punto.
Quest'ultimo, solitamente, reagisce con l'ossigeno nell'aria e con
l'umidità, indurendosi e chiudendo la perdita. Aspirando il refrigerante dai veicoli riempiti in precedenza con
sigillante vi è il pericolo che il sigillante reagisca all'interno della
L'impiego del sigillante è problematico da diversi punti di vista. stazione di recupero e carica per climatizzatori, causandone il
blocco o danneggiandola. Per molti costruttori di veicoli,
Secondo le disposizioni dei regolamenti e delle direttive UE un dispositivi e componenti l'uso del sigillante fa decadere il diritto
impianto di climatizzazione non a tenuta non deve essere di garanzia.
rimesso in funzione o riempito con refrigerante se prima non
sono state eliminate le mancanze di tenuta. Il mancato rispetto Inoltre l'impiego di sigillanti in un climatizzatore non a tenuta
può comportare multe di notevole entità. non rappresenta un metodo di riparazione permanente e
conforme alla legge.
Se si usano i sigillanti, il refrigerante fuoriesce dall'impianto di
climatizzazione non a tenuta, fino a quando il sigillante non
agisce (a condizione che la mancanza di tenuta venga
effettivamente chiusa del tutto). In questo modo non si

48 | 49
GESTIONE INNOVATIVA DEL CLIMATIZZATORE

GESTIONE INNOVATIVA DEL


CLIMATIZZATORE E DEL COMFORT
DELL'ABITACOLO
In che direzione vanno le tendenze e lo sviluppo dei climatiz- I compressori a comando elettronico sono montati di norma in
zatori e del comfort abitacolo? tutte le classi di veicoli. Essi permettono una regolazione
I "climatizzatori a più zone" stanno prendendo sempre più piede. individuale della potenza e quindi un minore consumo di
Nella classe superiore vengono già utilizzati climatizzatori con carburante. Componenti, condotti e guarnizioni ottimizzati si
"gestione dell'umidità", che contrasta la generazione di aria preoccuperanno, in futuro, di ridurre al minimo i "tassi di perdita
troppo secca. di refrigerante".

In futuro, la "gestione del clima dell'abitacolo" diventerà parte Ad ogni posto il proprio clima:
integrante dell'impianto di climatizzazione e aerazione. Questo
significa che usando i sensori della qualità dell'aria in Clima desiderato significa:
combinazione con sistemi di trattamento dell'aria, si creerà la ➔➔ Comfort climatico personalizzato per ogni posto sul veicolo
migliore atmosfera possibile all'interno dell'abitacolo. ➔➔ Aerazione piacevole e senza correnti d'aria
➔➔ Alta qualità dell'aria
➔➔ Comfort acustico, rumori ridotti al minimo percepibile
➔➔ Comando semplice e chiaro
Per realizzare tutto questo, sono stati sviluppati impianti Per impostare il profilo desiderato della ripartizione dell'aria,
come il Physio-Control® di Behr e BHTC: si usa il comando "Air Volume Control" (controllo della portata
Physio-Control® è un'evoluzione della climatizzazione a più aria). In questo caso si determina la quantità di aria che
zone. Il sistema è in grado di rilevare e regolare in modo fuoriesce dalle singole bocchette di aerazione e, quindi, anche la
selettivo le grandezze che contribuiscono a un'atmosfera velocità dell'aria. A livello di sviluppo tecnico, tutto questo è
piacevole nell'abitacolo (irraggiamento solare, umidità dell'aria, possibile grazie a un software di simulazione dell'intero impianto
quantità d'aria e temperatura aria). Anche i sottosistemi di climatizzazione e ventilazione. Air Volume Control riconosce,
perfettamente adattati tra loro offrono il loro contributo in tal tra l'altro, una cessione/un prelievo unilaterale di aria, ad es. a
senso. causa della chiusura meccanica della bocchetta. Gli algoritmi di
regolazione memorizzati nel software impediscono la variazione
Tutto questo ha costi tecnici enormi. Un sensore irraggiamento nei rapporti dell'aria sull'altro lato del veicolo. In questo modo la
solare intelligente misura, con l'aiuto di hardware e software, quantità e la ripartizione dell'aria possono essere modificate
l'esatto angolo solido e l'intensità dell'irraggiamento solare in individualmente senza influenzare inutilmente le altre zone e le
relazione al veicolo. Da questo, un modello di calcolo determina, persone nel veicolo.
rilevando i contorni del veicolo, l'intensità dell'irraggiamento sui
punti del corpo illuminati dal sole. Un'altra innovazione è la scelta delle diverse modalità di
climatizzazione. In questo caso, i passeggeri possono, a seconda
Un clima ottimale nell'abitacolo significa anche mantenere i del "tipo di comfort", scegliere tra spot, moderato o diffuso. Il tipo
cristalli sempre "liberi". Per impedire l'appannamento dei "fresco sportivo" viene quindi inondato direttamente di aria più
cristalli, l'umidità viene costantemente misurata nella zona del fredda, mentre al tipo "più sensibile" viene mandata aria senza
parabrezza. Se necessario, azionando il climatizzatore si asciuga correnti.
l'aria. Un altro intervento, che i passeggeri non percepiscono, è
la cosiddetta gestione dell'umidità. Questo intervento mantiene
costante l'umidità dell'aria nell'abitacolo, azionando il
compressore del climatizzatore e lo sportello aria esterna.

Come sottosistema vengono utilizzate le cosiddette bocchette


comfort. Queste sono concepite in modo tale che le singole
bocchette di aerazione possono essere inclinate in modo definito
e che l'uscita aria viene regolata continuamente da diretta a
diffusa. Attraverso le bocchette sui corpi dei passeggeri viene
inviata esattamente la quantità e il tipo di aria, percepiti come
piacevoli. Si può trattare, ad es., di un flusso d'aria concentrato
("spot") durante la procedura di raffreddamento in estate o di un
flusso d'aria diffuso e senza correnti.

50 | 51
GESTIONE INNOVATIVA DEL CLIMATIZZATORE

Qualità dell'aria Ergonomia


Nei moderni impianti di climatizzazione la qualità dell'aria È emerso che il comando del climatizzatore distrae per troppo
nell'abitacolo viene trattata a più livelli. In questo caso di parla di tempo l'attenzione del conducente dal traffico e che talvolta il
"scala comfort". Inizia con il filtraggio dell'aria esterna e dell'aria climatizzatore non viene comandato correttamente.
di ricircolo. Questa operazione viene realizzata usando sensori di
ossido di azoto. Un sensore NOx o della qualità dell'aria L'aumento delle funzionalità ha peggiorato in parte la facilità
determina la percentuale di sostanze nocive nell'aria esterna di comando del climatizzatore. Questo si manifesta
aspirata, mentre viene effettuato un controllo automatico attraverso:
dell'aria esterna/di ricircolo. In questo campo il filtraggio ➔➔ La mancanza di una disposizione chiara e logica degli
mediante carboni attivi acquista sempre più importanza. elementi di comando e delle indicazioni
➔➔ Un comando complicato e talvolta troppo esigente
La superficie dell'evaporatore dovrebbe essere tale da evitare la ➔➔ Contrassegnatura incomprensibile degli elementi di
formazione di odori dovuti alla presenza di microrganismi. comando
A tale scopo Behr ha appositamente sviluppato un rivestimento: ➔➔ Messaggi di ritorno sullo stato mancanti o non univoci
il Behr-Oxal®. Si tratta di una tecnologia di rivestimento
ecologica, che produce una superficie in alluminio idrofila e Dagli studi emerge che per le unità di comando dei
resistente alla corrosione senza l'uso di prodotti chimici e climatizzatori si dovrebbe tenere conto dei seguenti criteri:
aggressivi. In questo modo si ottiene un ottimo scarico ➔➔ Display, elementi di comando e simboli di dimensioni
dell'acqua di condensa e una rapida asciugatura della superficie sufficienti
dell'evaporatore. ➔➔ Utilizzo di grafici o di grafici di testo al posto del solo testo
➔➔ Elementi di comando disposti in modo spaziale, ordinati per
I suddetti provvedimenti neutralizzano la formazione di impurità funzioni
e odori. Per aumentare ulteriormente il comfort, è possibile ➔➔ Funzioni principali non accoppiate con altre funzioni e/o
montare uno ionizzatore di ossigeno, con il quale pulire l'aria da nascoste nelle sottofunzioni
batteri e germi e ottenere un effetto freschezza. Inoltre è ➔➔ Unità di comando e display disposti quasi insieme
possibile utilizzare un profumatore, con il quale aggiungere una
certa nota di profumo all'aria dell'abitacolo.
Neutrale/Auto Fresca

22°
22° 18°
18°

Le unità di comando che sono state sviluppate secondo i suddetti


criteri liberano il conducente da tutte quelle attività non collegate
alla guida del veicolo. I simboli utilizzati sono noti o il loro
significato è semplice da intuire. Gli elementi di comando
principali possono essere trovati anche "a tastoni", ossia senza
doverli guardare direttamente. La gestione dei menu presenta
contenuti semplici e consente la preselezione comfort. I tipi di
comando sviluppati, ad es., da BHTC facilitano l'impostazione
personalizzata della regolazione automatica desiderata del
climatizzatore, grazie alle diverse modalità di climatizzazione.
Il design grafico della visualizzazione allontana da una
riconoscibilità rapida e autoesplicativa delle regolazioni.
Per questo vengono utilizzate tecnologie di visualizzazione ad
alta definizione, che consentono una rappresentazione adatta
alla situazione.

Negli ultimi anni il settore della gestione del climatizzatore e del


comfort abitacolo ha visto la nascita di molte innovazioni.
Tutto questo continuerà anche in futuro. Per l'officina la sfida è
riuscire a mantenersi al passo con gli sviluppi. Solo in questo
modo in futuro sarà possibile effettuare manutenzioni, controlli e
riparazioni su sistemi così complessi.

52 | 53
GESTIONE INNOVATIVA DEL CLIMATIZZATORE

THERMO MANAGEMENT SUI VEICOLI


IBRIDI

Non lavorate su componenti ad alta tensione ancora sotto


tensione! Prestate sempre attenzione ai segnali di pericolo
sui componenti e sugli elementi!

Esempio: segnali di pericolo su moduli e componenti

La tecnologia ibrida impone notevoli cambiamenti anche al


Thermo Management, sia nel circuito del liquido di
raffreddamento, sia in quello del refrigerante. Quali settori e
componenti del Thermo Management sono interessati,
come cambiano i funzionamenti e che cosa questo implica per il
vostro lavoro, viene descritto qui di seguito.

Climatizzazione dell'abitacolo
Nei sistemi a trazione convenzionali con motore a combustione
interna, la climatizzazione dell'abitacolo dipende direttamente
dal funzionamento del motore, a causa dell'azionamento
meccanico del compressore. Anche sui veicoli definiti dagli
esperti Micro Hybrid e che dispongono solo della funzione Start-
Stop, vengono montati compressori con trasmissione a cinghia.
Da questo deriva il seguente problema: in caso di arresto del
veicolo e spegnimento del motore, la temperatura sull'uscita
dell'evaporatore del climatizzatore aumenta già dopo 2 secondi.
Il conseguente lento aumento della temperatura di uscita della
ventilazione e l'aumento dell'umidità dell'aria vengono percepiti
con fastidio dai passeggeri.
Evaporatore ad accumulo
Per risolvere questo problema, in futuro si potranno utilizzare
accumulatori di freddo di nuova progettazione, i cosiddetti
evaporatori ad accumulo.
L'evaporatore ad accumulo è costituito da due blocchi: un blocco motore acceso. Nel frattempo un mezzo latente presente
evaporatore e un blocco accumulatore. Entrambi i blocchi nell'evaporatore viene raffreddato al punto di congelarsi. In
verranno alimentati con refrigerante nella fase di avvio o a questo modo diventa un accumulatore di freddo.

1 Blocco evaporatore, profondo 40 mm


1 2 Blocco accumulatore, profondo 15 mm
3 Refrigerante
4 Mezzo latente
5 Rivetto cieco

2
3
5
4

Rappresentazione schematica – Evaporatore ad accumulo

Nella fase di Stop il motore è spento e quindi il compressore non Della climatizzazione dell'abitacolo del veicolo fa parte anche il
viene azionato. L'aria calda che passa davanti all'evaporatore si riscaldamento, quando necessario, della cellula dell'abitacolo.
raffredda ed ha luogo uno scambio di calore. Questo scambio Sui veicoli Full Hybrid durante la propulsione elettrica il motore a
prosegue fino a quando il mezzo latente non si è completamente combustione interna viene spento. Il calore residuo presente nel
fuso. Alla ripresa della marcia, il processo ricomincia da capo, circuito dell'acqua è sufficiente per riscaldare l'abitacolo solo per
al punto che già dopo un minuto l'evaporatore ad accumulo è breve tempo. In aiuto intervengono gli elementi riscaldanti PTC
nuovamente in grado di raffreddare l'aria. elettrici, che si assumono la funzione del riscaldamento. Il
funzionamento è simile a quello di un asciugacapelli: l'aria
Sui veicoli privi di evaporatore ad accumulo, quando fa molto aspirata dalla ventola dell'abitacolo viene riscaldata passando
caldo, è necessario riaccendere il motore già poco dopo essersi davanti agli elementi riscaldanti per poi fluire nell'abitacolo.
fermati. Solo in questo modo è possibile mantenere costante il
raffreddamento dell'abitacolo.

54 | 55
GESTIONE INNOVATIVA DEL CLIMATIZZATORE

PTC ad alta
tensione
Evaporatore a
alto
Il compressore ad alta tensione rendimento
Filtro
Sui veicoli Full Hybrid vengono montati compressori elettrici ad deidratatore
Condensatore
alta tensione, che non dipendono dal funzionamento del motore
a combustione interna. Grazie a questo innovativo concetto di
azionamento, diventano possibili delle funzioni che aumentano Valvola di
espansione
ulteriormente il comfort nel settore della climatizzazione del
veicolo:

È possibile pre-raffreddare alla temperatura desiderata


l'abitacolo riscaldato prima di iniziare il viaggio. Il comando può Compressore
elettrico
essere dato tramite telecomando.

Questo raffreddamento autonomo può essere effettuato solo a


seconda della capacità disponibile della batteria. Il compressore I vantaggi sono un risparmio di peso di circa il 20% e una
viene quindi azionato alla minima potenza possibile, tenendo riduzione della cilindrata dello stesso valore a pari potenza di
conto delle richieste necessarie per la climatizzazione. raffreddamento.

Nei compressori ad alta tensione attualmente in uso, Per generare la coppia relativamente grande per l'azionamento
la regolazione della potenza avviene adattando il regime in passi del compressore elettrico, viene applicata una tensione continua
di 50 giri/min. Di conseguenza è possibile rinunciare a una di oltre 200 Volt, una tensione molto alta in questo settore di
regolazione interna della potenza. veicoli. L'inverter integrato nell'unità del motorino elettrico
commuta questa tensione continua nella tensione alternata
Rispetto al principio del piatto oscillante, che viene adottato in trifase necessaria al motore elettrico senza spazzole.
modo prioritario nel settore dei compressori azionati a cinghia, La necessaria dispersione termica dell'inverter e degli
nei compressori ad alta tensione per la compressione del avvolgimenti del motorino è resa possibile dal passaggio del
refrigerante viene adottato il principio della spirale orbitante. flusso di ritorno del refrigerante verso il lato di aspirazione.

Compressore ad alta tensione


Gestione della temperatura della batteria Il superamento della temperatura ha come conseguenza un
Per il funzionamento di un veicolo ibrido la batteria è essenziale. invecchiamento più rapido e quindi il guasto anticipato della
Questa deve mettere a disposizione in modo veloce ed affidabile batteria. I costruttori dei veicoli mirano a una durata calcolata
le notevoli quantità di energia necessarie per il funzionamento. della batteria di 1 vita dell'auto (circa 8-10 anni). Quindi il
Per lo più si tratta di batterie ad alta tensione nichel-metallo processo di invecchiamento può essere contrastato solo
idruro, ma è in aumento l'uso delle batterie ad alta tensione agli gestendo in modo opportuno la temperatura.
ioni litio. In questo modo vengono ulteriormente ridotti il peso e
le dimensioni delle batterie per i veicoli ibridi. Finora le possibilità di gestione della temperatura utilizzate
erano tre.
È tassativo che le batterie utilizzate lavorino in un determinato
campo di temperature. A partire da una temperatura di
funzionamento di +40°C la vita utile si riduce, mentre al di sotto
dei -10°C il rendimento cala e la potenza diminuisce. Inoltre la
differenza di temperatura tra le singole celle non deve superare i
5°-10° Kelvin.

Picchi di sollecitazione di breve durata in combinazione con le


alte correnti del sistema di recupero dell'energia e del Boost
causano un notevole riscaldamento delle celle. Inoltre le elevate
temperature esterne nei mesi estivi contribuiscono al rapido
raggiungimento della temperatura critica di 40°C.

Evaporatore a scorrimento Motorino ad alta tensione

56 | 57
GESTIONE INNOVATIVA DEL CLIMATIZZATORE

Possibilità 1 Possibilità 2
L'aria viene aspirata dall'abitacolo climatizzato del veicolo e Al climatizzatore presente sul veicolo viene collegata una
utilizzata per raffreddare la batteria. La temperatura dell'aria speciale piastra evaporatrice all'interno della cella della batteria.
fredda aspirata dall'abitacolo del veicolo è inferiore a 40°C. Questo avviene con uno schema in derivazione sui lati di alta e di
Quest'aria viene fatta circolare attorno alle superfici accessibili bassa pressione mediante apposite tubazioni e una valvola di
del pacco batterie. espansione. In questo modo l'evaporatore dell'abitacolo e la
piastra evaporatrice della batteria, che funziona come un
Gli svantaggi di questa possibilità sono: evaporatore convenzionale, sono collegati ad un solo circuito.
➔➔ La scarsa efficacia di raffreddamento.
➔➔ L'aria aspirata dall'abitacolo non può essere utilizzata per Date le diverse funzioni dei due evaporatori, le richieste di flusso
una riduzione uniforme della temperatura. del refrigerante saranno conformemente diverse. Mentre il
➔➔ Il notevole costo per il convogliatore dell'aria. raffreddamento dell'abitacolo deve soddisfare le richieste di
➔➔ Possibili rumori fastidiosi nell'abitacolo causati dalla ventola. comfort dei passeggeri, la batteria ad alta tensione deve essere
➔➔ I condotti dell'aria costituiscono un collegamento diretto tra raffreddata con maggiore o minore intensità a seconda delle
abitacolo e batteria. Per motivi di sicurezza (ad es. rilascio di condizioni di marcia e della temperatura esterna.
gas dalla batteria) questa situazione è classificata come
problematica. Da queste richieste deriva la costosa regolazione della quantità
➔➔ Da non sottovalutare è il pericolo di penetrazione di sporcizia di refrigerante evaporato. La forma particolare della piastra
nel pacco batterie, in quanto l'aria dell'abitacolo contiene evaporatrice, e quindi la possibile integrazione nella batteria,
anche della polvere. La polvere si deposita tra le celle e offre una grande superficie di contatto per lo scambio di calore.
forma, insieme alla condensa dell'umidità dell'aria, uno In questo modo è possibile garantire che la temperatura critica
strato conduttore. Questo strato favorisce la formazione di massima di 40°C non venga superata.
correnti di dispersione superficiale nella batteria.

Per contrastare questo pericolo, l'aria aspirata viene filtrata. In


alternativa il raffreddamento dell'aria può essere effettuato
anche da un piccolo climatizzatore separato, simile ai
climatizzatori separati per la zona posteriore dei veicoli delle
classi superiori.

Possibilità 1 Possibilità 2

Compressore Compressore
evaporatrice
Evaporatore

Evaporatore
Evaporatore
Condensatore

Condensatore
la batteria

Batteria Batteria
Piastra
Cabina

per

Circuito Circuito Piastra evaporatrice


frigorifero frigorifero

Nota
Le piastre evaporatrici, che sono integrate direttamente nella batteria, non possono
essere sostituite singolarmente Quindi, in caso di necessità, si deve sostituire
sempre l'intera batteria.
Possibilità 3
Con temperature esterne molto basse, sarebbe necessario Nelle batterie con maggiore capacità, mantenere la giusta
aumentare la temperatura fino a quella ideale per la batteria pari temperatura ha un ruolo centrale. Per questo, in caso di
ad almeno 15°C. Tuttavia, in questa situazione, la piastra temperature molto basse, è necessario un riscaldamento
evaporatrice non può essere d'aiuto. Una batteria fredda è meno supplementare della batteria, per mantenerla nel campo di
efficiente di una completamente a temperatura e con temperatura ideale. Solo in questo campo è possibile
temperature ben al di sotto del punto di congelamento non è più raggiungere un'autonomia soddisfacente nella modalità
possibile caricarla. Nei Mild Hybrid questo può essere tollerato: "Propulsione elettrica".
nei casi estremi la funzione ibrida è disponibile solo in modo
limitato. È comunque possibile viaggiare con il motore a Per realizzare questo riscaldamento supplementare, la batteria
combustione. Sui veicoli puramente elettrici, invece, si deve viene collegata a un circuito secondario. Questo circuito
prevedere un riscaldamento della batteria, per poter effettuare garantisce il mantenimento costante della temperatura di
l'avviamento e viaggiare in inverno, in qualsiasi situazione. funzionamento ideale, tra 15° e 30°C.

Nel blocco batterie una piastra di raffreddamento montata viene


attraversata dal liquido di raffreddamento, composto da acqua e
glicole (circuito verde). Alle basse temperature, il liquido di
raffreddamento può essere rapidamente scaldato con un
riscaldatore, per raggiungere la temperatura ideale. Se durante
l'uso della funzione ibrida la temperatura nella batteria aumenta,
il riscaldatore viene disinserito. Il liquido di raffreddamento può
essere poi raffreddato dalla ventilazione dinamica nel radiatore
batteria nella parte frontale del veicolo.

Possibilità 3

Circuito di
raffreddamento batteria

Compressore raffreddamento
Condensatore

raffreddamento
Evaporatore
Radiatore

Piastra di

Batteria
Speciale
scambiatore
Circuito di calore
frigorifero Riscaldamento

58 | 59
GESTIONE INNOVATIVA DEL CLIMATIZZATORE

Radiatore raffreddamento batteria

Condensatore

Telaio del modulo

Radiatore elettronica di potenza

Radiatori del liquido di raffreddamento

Telaio del ventilatore

Motori per ventilatori

Componenti del raffreddamento

Se con temperature esterne elevate, il raffreddamento mediante


radiatore batteria non è sufficiente, il liquido di raffreddamento
fluisce attraverso un apposito scambiatore di calore, all'interno
del quale viene fatto evaporare il refrigerante del climatizzatore
veicolo. Inoltre il calore può essere trasferito con ingombri molto
ridotti e con un'elevata densità di potenza dal circuito secondario
al refrigerante in evaporazione. Avviene un ulteriore
raffreddamento del flusso di ritorno del liquido di
raffreddamento. Grazie all'uso dello speciale scambiatore di
calore è possibile azionare la batteria nella finestra di
temperatura ottimale per il rendimento.

Speciale scambiatore di calore

Per ulteriori informazioni sui veicoli ibridi visitare il sito www.hella.com/techworld o consultate il nostro Know-how tool.
Necessità di formazione aggiuntiva sulla riparazione dei
veicoli ibridi
Per poter riparare e manutendere i complessi sistemi di Thermo Grazie alle conoscenze così ottenute è possibile, da un lato,
Management dei veicoli ibridi, è indispensabile frequentare dei valutare i rischi dei lavori necessari sul sistema, dall'altro
corsi di formazione continua. In Germania ad esempio i impostare la mancanza di tensione per la durata dei lavori.
lavoratori che eseguono interventi su tali circuiti ad alta tensione Senza la dovuta formazione è vietato eseguire lavori sui sistemi
devono seguire un corso aggiuntivo di due giorni per ottenere la ad alta tensione.
qualifica di "Personale elettrotecnico specializzato in sistemi ad
alta tensione".

Manutenzione di veicoli ibridi Durante il controllo e la manutenzione del climatizzatore è


Anche nei normali lavori di ispezione e riparazione (ad es. su importante ricordare che i compressori elettrici per
impianti di scarico, pneumatici, ammortizzatori, cambio olio, climatizzatore non devono essere lubrificati con i soliti oli PAG.
cambio pneumatici, ecc.) si è di fronte ad una situazione Questi ultimi non posseggono infatti le caratteristiche di
particolare. isolamento necessarie. Per questo motivo si utilizza di solito
l'olio POE, che possiede tali caratteristiche. È possibile impiegare
Questi lavori devono essere eseguiti solo da dipendenti anche il PAO Oil 68 AA1 Clearversion di Behr Hella Service
appositamente informati ed addestrati sui pericoli di questi (senza mezzo di contrasto per il rilevamento delle perdite).
sistemi ad alta tensione durante il corso per "Specialista
elettrotecnico di sistemi ad alta tensione". Di conseguenza per il controllo e l'assistenza sui climatizzatori
dei veicoli ibridi sono consigliabili stazioni di recupero e carica
Inoltre si devono tassativamente utilizzare attrezzi che per climatizzatori con funzione di lavaggio interna e serbatoio
soddisfano le specifiche dei costruttori di veicoli ibridi! dell'olio fresco. In questo modo è possibile evitare la
miscelazione dell'olio fresco con altri tipi di olio.

60 | 61
OLI PER COMPRESSORE E ATTREZZATURE

OLIO PAG, PAO E POE PER


COMPRESSORI DEI CLIMATIZZATORI

Esistono molti oli. Quale di essi è preferibile?

L'olio svolge un ruolo essenziale all'interno dell'impianto di Nota:


climatizzazione, sia in caso di sostituzione del compressore sia L'impiego di una sequenza scorretta può causare danni. È necessario
in caso di rabbocco durante la manutenzione. Come il sangue nel attenersi alle indicazioni fornite dal costruttore del prodotto o del
veicolo.
corpo umano, così l'olio adempie a funzioni "vitali" all'interno del
climatizzatore.
Fondamentale per un funzionamento sicuro e duraturo
dell'impianto è quindi l'utilizzo di un olio per compressori di
buona qualità. L'impiego di un olio scadente o inadatto comporta
(come nel motore) una maggiore usura, un guasto precoce del
compressore e il decadimento dei diritti di garanzia.

Oli per compressori PAG per il climatizzatore veicolo

Caratteristiche del prodotto Altri dettagli


➔➔ Oli igroscopici completamente sintetici a base di Lo svantaggio dei PAG Oil è che sono igroscopici, ossia
polialchilenglicoli assorbono umidità dall'aria ambiente e si legano ad essa.
➔➔ Vengono utilizzati in fabbrica con viscosità diverse da molti Per questo motivo è necessario chiudere immediatamente i
costruttori di veicoli e produttori di compressori in impianti di contenitori dell'olio aperti, mentre l'olio rimanente può essere
climatizzazione con refrigerante R134a conservato solo per breve tempo. Ciò riguarda in particolare i
➔➔ Nuovi PAG Oil speciali 46 YF e 100 YF adatti sia al contenitori di olio fresco all'interno della stazione di recupero e
refrigerante R1234yf che al refrigerante 134a carica per climatizzatori.

Uso/Effetto
➔➔ I PAG Oil si miscelano bene con l'R134a (i PAG Oil 46 YF e
100 YF anche con l'R1234yf) e sono adatti alla lubrificazione
della maggior parte degli impianti di climatizzazione per
veicoli industriali e autovetture.
➔➔ Quando si utilizzando PAG Oil è necessario scegliere la
giusta classe di viscosità (PAG 46, PAG 100, PAG 150). A
questo proposito occorre attenersi alle indicazioni e alle
autorizzazioni fornite dai costruttori dei veicoli.
PAO OIL 68 e PAO OIL 68 Plus UV

Caratteristiche del prodotto Uso/Effetto


➔➔ Non igroscopici: a differenza di altri oli non assorbono PAO Oil 68
umidità dall'ambiente ➔➔ Scarsa circolazione dell'olio nel sistema a causa della
➔➔ Sono utilizzabili in alternativa a vari PAG Oil (vedere il combinazione trascurabile tra olio e refrigerante
prospetto delle applicazioni): rifornimento con un unico olio ➔➔ La maggior parte dell'olio rimane nel compressore, ossia
anziché 3 come finora laddove è richiesto
➔➔ 15 anni di comprovata efficacia ➔➔ L'olio forma una pellicola sui componenti che ne aumenta
➔➔ Contribuiscono ad aumentare le prestazioni dell'impianto di l'ermeticità e riduce al contempo l'attrito tra le parti in
climatizzazione movimento all'interno del compressore
➔➔ Nessun impatto negativo sui componenti del circuito di ➔➔ Diminuzione della temperatura di esercizio e del grado di
climatizzazione (anche se utilizzati in stazioni di recupero e usura
carica per climatizzatori, come dimostrato dal produttore ➔➔ Ciò porta a un miglioramento della sicurezza operativa, una
mediante "sealed tube test" in base alla norma ASHRAE 97) riduzione della rumorosità, una diminuzione dei tempi di
➔➔ Disponibili senza mezzo di contrasto (PAO Oil 68) o con esercizio e un abbassamento del consumo energetico del
aggiunta del mezzo di contrasto (PAO Oil 68 Plus UV) compressore
➔➔ Piena garanzia se PAO Oil 68 e PAO Oil 68 Plus vengono
utilizzati in compressori Behr Hella Service
PAO Oil 68 Plus UV
➔➔ Stesse proprietà positive del PAO Oil 68
➔➔ Aggiunta di un efficace mezzo di contrasto per il rilevamento
delle perdite tramite UV
➔➔ Bassa concentrazione del mezzo di contrasto in volumi
percentuali con i seguenti vantaggi: mantenimento delle
proprietà positive dell'olio e prevenzione degli effetti negativi
sui componenti del sistema o sui dispositivi per la
manutenzione
➔➔ Adatto come olio esclusivo per il riempimento dell'intero
sistema, senza conseguenze negative

62 | 63
OLI PER COMPRESSORE E ATTREZZATURE

Altri dettagli  1 PAG e PAO Oil 68 mescolati  2 PAG e PAO Oil 68 separati

Il PAO Oil 68 è compatibile con altri oli?


➔➔ Il PAO Oil 68 non attacca i fluoroelastomeri, come i tubi
flessibili o le guarnizioni.
➔➔ Dato che il PAO Oil 68 è compatibile con molti altri lubrificanti
e refrigeranti, può essere utilizzato sia per il rabbocco che
per la sostituzione di tutto l'olio presente nell'impianto.
A causa della sua struttura molecolare e della sua densità,
il PAO Oil 68 si mescola solo in parte con altri oli,
PAO Oil 68
separandosi nuovamente in stato di riposo e non formando
con essi alcun legame permanente.
➔➔ In questo modo si garantisce il mantenimento della
necessaria viscosità degli oli e si esclude l'eventualità di
un'alterazione del livello complessivo di viscosità (vedere
figure 1 e 2).
Nota:

PAO Oil 68 Clearversion (senza mezzo di contrasto per il rilevamento


delle perdite) è omologata anche per l'utilizzo con R1234yf e in
compressori elettrici di veicoli ibridi.

Come è stato testato il PAO Oil 68 Plus UV? Il PAO Oil 68 può essere utilizzato anche in caso di problemi
➔➔ PAO Oil 68 Plus UV è stato testato dal produttore e da istituti con l'umidità?
indipendenti. Ne è stata testata ad esempio la stabilità ➔➔ PAO Oil 68 non è igroscopico, ossia non assorbe,
chimica mediante il cosiddetto "sealed tube test" in base alla diversamente da altri oli, umidità dall'aria ambiente.
norma ASHRAE 97. Il test valuta l'interazione tra il Utilizzando unicamente il PAO Oil 68 si possono quindi
refrigerante, l'olio del refrigerante, i materiali che contrastare i problemi legati all'umidità, come il
compongono gli O-ring e i metalli utilizzati nell'impianto di congelamento dei componenti o la formazione di acidi. Le
climatizzazione. possibilità di impiego e la stabilità di conservazione del PAO
➔➔ Tutti i test hanno dato esito positivo, escludendo effetti Oil 68 sono di gran lunga superiori a quelle degli oli
negativi sui componenti dell'impianto di climatizzazione del convenzionali.
veicolo e della stazione di recupero e carica per
climatizzatori. Ciò dimostra che PAO Oil 68 Plus UV può Particolarità e caratteristiche
essere sia versato direttamente in un componente, ad ➔➔ Nessun rischio di accumuli di olio nell'evaporatore e di una
esempio nel compressore, sia immesso nel circuito del conseguente riduzione della potenza di raffreddamento
refrigerante attraverso la stazione di recupero e carica per ➔➔ Il velo d'olio sui componenti migliora la tenuta
climatizzatori. ➔➔ Riduzione dell'attrito tra i componenti
➔➔ Riduzione del consumo di energia del compressore
➔➔ Eccezionale combinazione di olio sintetico altamente
raffinato e di additivi speciali in grado di aumentare le
prestazioni
➔➔ Intervallo di esercizio molto ampio (da -68 a 315 °C)
➔➔ Bassa concentrazione in volumi percentuali della potente
soluzione di contrasto nel PAO Oil 68 Plus UV. Ciò consente di
proteggere e preservare i componenti del sistema e i
dispositivi di servizio.
Olio POE per compressori climatizzatori elettrici nei veicoli ibridi

Caratteristiche del prodotto


I compressori per climatizzatori elettrici dei veicoli ibridi vengono
azionati da un motorino elettrico interno che opera nel campo
dell'alta tensione. L'olio per compressori che circola al loro
interno viene in contatto tra l'altro con la bobina di questo
motorino elettrico. Deve possedere pertanto alcune
caratteristiche particolari:

➔➔ Non deve avere effetti negativi sui materiali utilizzati nel


compressore
➔➔ Deve avere una certa resistenza al corto circuito elettrico
Altri dettagli
Il POE Oil di Behr Hella Service soddisfa queste esigenze. ➔➔ Con l'attrezzo Spotgun (pistola a cartucce) può essere
immesso direttamente nel sistema (attraverso il tubo
Uso/Effetto flessibile adattatore con raccordo di bassa pressione) oppure
➔➔ Può essere utilizzato in tutti i veicoli ibridi con compressore travasato nel serbatoio per l'olio della stazione di recupero e
elettrico che sono stati riempiti in fabbrica con olio POE carica per climatizzatori
➔➔ Viene conservato in cartucce Spotgun e quindi protetto in ➔➔ Cartuccia spotgun da 120 ml
modo ottimale dal contatto con l'umidità (il POE Oil è infatti ➔➔ Ogni singola cartuccia è imballata in un sacchetto di
igroscopico) alluminio
➔➔ Il sacchetto di alluminio contiene anche un piccolo sacchetto
con essiccante (granulare), per proteggere in modo ottimale
l'olio dall'umidità

64 | 65
OLI PER COMPRESSORE E ATTREZZATURE

OLI PER COMPRESSORE A


RAFFRONTO

Tipo di olio Impiego Note

Oli PAG Esistono vari PAG Oil da impiegare con il refrigerante R134a che presentano I PAG Oil standard non sono
per il refrigerante R134a caratteristiche di flusso (viscosità) diverse. adatti al refrigerante R1234yf e
ai compressori per
I PAG Oil sono igroscopici. Per questo motivo i contenitori aperti non possono essere climatizzatore ad azionamento
conservati per lungo tempo. elettrico

PAG Oil YF Esistono inoltre vari PAG Oil da impiegare con il refrigerante R1234yf che presentano Il PAG Oil YF è adatto sia al
per refrigerante R1234yf anch'essi caratteristiche di flusso (viscosità) diverse. refrigerante R1234yf che al
refrigerante R134a
La particolarità di questi PAG Oil di Behr Hella Service è che sono adatti sia all'utilizzo con
il refrigerante R1234yf che all'utilizzo con il refrigerante R134a.

I PAG Oil sono igroscopici. Per questo motivo i contenitori aperti non possono essere
conservati per lungo tempo.

PAO-Oil Può essere utilizzato in alternativa ai vari PAG Oil da impiegare con l'R134a (con il Il PAO Oil AA1 Clearversion
per il refrigerante R134a vantaggio che non è igroscopico, ossia non assorbe, diversamente da altri oli, umidità (senza mezzo di contrasto
e altri refrigeranti dall'aria ambiente). per il rilevamento delle
R1234yf e altri perdite) può essere
refrigeranti I 3 diversi oli PAO (AA1, AA2 e AA3) offerti da Behr Hella Service sono utilizzabili insieme utilizzato anche con il
a molti refrigeranti diversi (vedere la panoramica prodotti). nuovo refrigerante R1234yf e
nei compressori ad
azionamento elettrico dei
veicoli ibridi.

Olio POE Può essere utilizzato in tutti i veicoli ibridi con compressore elettrico che sono stati Non adatto per il refrigerante
per il refrigerante R134a riempiti in fabbrica con olio POE (esistono anche compressori ad azionamento elettrico R1234yf
per veicoli ibridi che vengono riempiti in fabbrica con uno speciale olio PAG).
Come trovare rapidamente l'olio giusto
anche in mobilità
Ulteriori informazioni sui nostri oli e su come abbinare
correttamente olio e compressore sono reperibili nella nostra
app per compressori.

Scaricatela da iTunes o Google Play Store!

iTunes

Google Play Store

66 | 67
OLI PER COMPRESSORE E ATTREZZATURE

DAL TIPO DI OLIO AL


TIPO DI COMPRESSORE

Utilizzabile
Classe di Utilizzabile per i tipi
Codice articolo Prodotto Contenuto per Utilizzabile per
viscosità di compressore
refrigerante
8FX 351 213-031 Olio PAG ISO 46 240 ml R134a Climatizzatori di veicoli con Tutti i tipi di
8FX 351 213-041 Olio PAG ISO 150 240 ml R134a tradizionale motore a benzina o compressore tranne
diesel (autovetture, veicoli quelli ad azionamento
8FX 351 213-051 Olio PAG ISO 100 240 ml R134a industriali, macchine agricole ed elettrico
edili)
8FX 351 213-061 Cartuccia Spotgun ISO 46 240 ml R134a Climatizzatori di veicoli con Tutti i tipi di
per PAG Oil tradizionale motore a benzina o compressore tranne
8FX 351 213-071 Cartuccia Spotgun ISO 150 240 ml R134a diesel (autovetture, veicoli quelli ad azionamento
per PAG Oil industriali, macchine agricole ed elettrico
edili)
8FX 351 213-081 Cartuccia Spotgun ISO 100 240 ml R134a
per PAG Oil
8FX 351 213-111 Cartuccia Spotgun ISO 46 120 ml R134a Climatizzatori di veicoli ibridi Compressori ad
per POE Oil azionamento elettrico
8FX 351 213-121 PAG Oil YF ISO 46 240 ml R1234yf; Climatizzatori di veicoli con Tutti i tipi di
R134a tradizionale motore a benzina o compressore tranne
8FX 351 213-131 PAG Oil YF ISO 100 240 ml R1234yf; diesel (autovetture, veicoli quelli ad azionamento
R134a industriali, macchine agricole ed elettrico
edili)
8FX 351 214-021 PAO AA1 ISO 68 1000 ml R1234yf; Climatizzatori di veicoli con Tutti i tipi di
Clearversion R134a; tradizionale motore a benzina o compressore
R413a; diesel (autovetture, veicoli (compresi quelli ad
8FX 351 214-031 PAO AA1 ISO 68 500 ml R22; industriali, macchine agricole ed azionamento elettrico)
Clearversion R12; edili) tranne i compressori
8FX 351 214-101 PAO AA1 ISO 68 5000 ml R507a; Climatizzatori di veicoli ibridi rotativi a palette
Clearversion R500;
R502 Climatizzatori di furgoni frigoriferi

8FX 351 214-201 PAO AA1 PLUS UV ISO 68 500 ml R134a; Climatizzatori di veicoli con Tutti i tipi di
8FX 351 214-211 PAO AA1 PLUS UV ISO 68 1000 ml R413a; tradizionale motore a benzina o compressore tranne
R22; diesel (autovetture, veicoli quelli rotativi a palette
8FX 351 214-221 PAO AA1 PLUS UV ISO 68 5000 ml R12; industriali, macchine agricole ed
R507a; edili)
R500; Climatizzatori di furgoni frigoriferi
R502
8FX 351 214-061 PAO AA2 ISO 32 1000 ml R404a; Climatizzatori di veicoli con Tutti i tipi di
Clearversion R407c; tradizionale motore a benzina o compressore tranne
8FX 351 214-261 PAO AA2 PLUS UV ISO 32 1000 ml R401b; diesel (autovetture, veicoli quelli rotativi a palette
R401c; industriali, macchine agricole ed
R409a; edili)
R402a;
R403a; Climatizzatori di furgoni frigoriferi
R408a;
R409b
8FX 351 214-081 PAO AA3 ISO 100 1000 ml R1234yf; Climatizzatori di veicoli con Pensato in particolare
Clearversion R134a; tradizionale motore a benzina o per i compressori
R413a diesel (autovetture, veicoli rotativi a palette
industriali, macchine agricole ed
edili)
8FX 351 214-281 PAO AA3 PLUS UV ISO 100 1000 ml R134a; Climatizzatori di veicoli con Pensato in particolare
R413a tradizionale motore a benzina o per i compressori
diesel (autovetture, veicoli rotativi a palette
industriali, macchine agricole ed
edili)
PANORAMICA DEL PRODOTTO

Classe di
Prodotto Uso Tipo di compressore Refrigerante Contenuto Codice articolo
viscosità

PAG Oil Climatizzatori per veicoli* tutti i tipi** R134a PAG I (ISO 46) 240 ml 8FX 351 213-031
(scatola) Climatizzatori per veicoli* tutti i tipi** R134a PAG II (ISO 100) 240 ml 8FX 351 213-051
Climatizzatori per veicoli* tutti i tipi** R134a PAG III (ISO 150) 240 ml 8FX 351 213-041
PAG Oil Climatizzatori per veicoli* tutti i tipi** R134a PAG I (ISO 46) 240 ml 8FX 351 213-061
(cartuccia Climatizzatori per veicoli* tutti i tipi** R134a PAG II (ISO 100) 240 ml 8FX 351 213-081
Spotgun)
Climatizzatori per veicoli* tutti i tipi** R134a PAG III (ISO 150) 240 ml 8FX 351 213-071
PAG Oil YF Climatizzatori per veicoli* tutti i tipi** R1234yf R134a PAG I (ISO 46) 240 ml 8FX 351 213-121

Climatizzatori per veicoli* tutti i tipi** R1234yf R134a PAG II (ISO 100) 240 ml 8FX 351 213-131
PAO Oil 68 Climatizzatori per veicoli* Tutti i tipi R1234yf R22 AA1 (ISO 68) 500 ml 8FX 351 214-031
(tranne rotativi a R134a AA1 (ISO 68) 1,0 l 8FX 351 214-021
palette) R413a AA1 (ISO 68) 5,0 l 8FX 351 214-101
Veicoli ibridi Compressori elettrici R1234yf
R134a
Furgoni frigoriferi Compressori a R1234yf R134a
(veicoli per il trasporto di pistoni** R507a R500
prodotti freschi)
Furgoni frigoriferi Compressori a R507a R502
(veicoli per il trasporto di pistoni** R22
surgelati)
Climatizzatori per veicoli* Tutti i tipi** R404a R407c AA2 (ISO 32) 1,0 l 8FX 351 214-061
(tranne rotativi a R401b R401c
palette) R409a R409b
Furgoni frigoriferi Compressori a R404a R407c
(veicoli per il trasporto di pistoni** R409b
prodotti freschi)
Furgoni frigoriferi Compressori a R404a R407c
(veicoli per il trasporto di pistoni** R402a R403a
surgelati) R408a
Climatizzatori per veicoli* Compressori rotativi R134a AA3 (ISO 100) 1,0 l 8FX 351 214-081
a palette** R413a
PAO Oil Climatizzatori per veicoli* Tutti i tipi** R134a AA1 (ISO 68) 500 ml 8FX 351 214-201
68 Plus UV (tranne rotativi a R413a AA1 (ISO 68) 1,0 l 8FX 351 214-211
palette) R22 AA1 (ISO 68) 5,0 l 8FX 351 214-221
Furgoni frigoriferi Compressori a R134a R507a
(veicoli per il trasporto di pistoni** R500
prodotti freschi)
Furgoni frigoriferi Compressori a R507a R502
(veicoli per il trasporto di pistoni** R22
surgelati)
Climatizzatori per veicoli* Tutti i tipi** R404a R407c AA2 (ISO 32) 1,0 l 8FX 351 214-261
(tranne rotativi a R401b R401c
palette) R409a R409b
Furgoni frigoriferi Compressori a R404a R407c
(veicoli per il trasporto di pistoni** R409b
prodotti freschi)
Furgoni frigoriferi Compressori a R404a R407c
(veicoli per il trasporto di pistoni** R402a R403a
surgelati) R408a
Climatizzatori per veicoli* Compressori rotativi R134a AA3 (ISO 100) 1,0 l 8FX 351 214-281
a palette** R413a
Olio POE Veicoli ibridi Compressori elettrici R134a 120 ml 8FX 351 213-111
* auto, veicoli commerciali, macchine agricole e macchine edili
** Tranne per compressori elettrici

68 | 69
Per la vendita e altre informazioni rivolgersi a:

HELLA S.p.A.
Via B. Buozzi, 5
20090 - Caleppio di Settala (MI)
Tel : 02.98835.1
Fax : 02.98835.835-836
E-mail : infoitalia@hella.com
Internet : www.hella.it

Ufficio di Torino
Viale Gandhi, 23
10051 Avigliana (TO)
Tel : 02.98.835.310
Fax: 02.98.835.353

© BEHR HELLA SERVICE GmbH, Schwäbisch Hall


J01334/04.17/

Con riserva di modifiche ai prezzi e ai contenuti