Sei sulla pagina 1di 20

L'Impero dei Templi

di
Emanuele Nicolosi

la Rivoluzione Industriale Indiana o Rivoluzione Industriale del British Raj

Gli imprenditori inglesi-Britannici, come i capi d'industria inglesi, ambivano a rendere competitivo
l'impero britannico e l'Inghilterra di fronte agli Stati uniti d'america e alla Germania, che in quegli
anni, erano in pieno boom industriale e stavano creando un grosso e poderoso apparato industriale,
basato sul industria pesante e del Acciaio...

gli imprenditori Inglesi, avevano capito che se l'Inghilterra voleva stare al passo di Germania e Stati
uniti d'america, se l'Inghilterra voleva dotarsi di una grossa base industriale o creare un apparato
industriale al pari di quello Americano o Tedesco, si doveva guardare al India, si doveva convertire
l'India a un gigante industriale, dotare l'India di grandi industrie, come quelle Tedesche e
Americane, convertire l'India nel cuore economico e industriale del Impero Britannico e del
commonwealth, tutte le fabbriche e industrie che non potevano essere creare o prodotte in
Inghilterra, potevano però essere create o prodotte in India, il British Raj avrebbero dovuto fungere
la Cuore industriale del Inghilterra, da "Grande Fabbrica" o "Grande Industria" del Impero
Britannico...

l'Inghilterra aveva un territorio troppo piccolo per dotarsi di un immensa base industriale, così i
magnati e imprenditori inglesi, decisero di trasferire e spostare la maggioranza delle fabbriche e
industrie in India, nel territorio Indiano e nelle Amministrazioni e "Presidency" del British Raj...

questo diede il via a una "Rivoluzione Industriale" in India, l'afflusso di capitali, investimenti e
delle fabbriche e industrie, portate dai magnati e imprenditori Inglesi fino in India, causarono una
Nuova Rivoluzione Industriale nel SubContinente Indiano...

l'India con le sue grandi industrie, avrebbe dovuto trainare l'Inghilterra e tutto l'impero Britannico e
rendere l'Impero Britannico, una potenza industriale alla pari di Germania e Stati uniti d'america...

i magnati e capi d'industria e affaristi capitalisti inglesi, decisero di esportare e diffondere la


rivoluzione industriale inglese, anche in India, per far trasformare l'India, nel cuore economico,
industriale, produttivo e operaio del Inghilterra, per dotare l'impero britannico di una immensa base
industriale, operaia e manifatturiera, per permettere al Inghilterra, di competere con l'Impero zarista
russo e con gli Stati uniti d'america, permettendo al Inghilterra di avere la stessa capacità industriale
di Russia e Stati uniti d'america, ma poggiandosi sul India e il territorio indiano, sulle industrie
Indiane e la Manodopera indiana...

L'Industrializzazione di massa del India, ha reso l'India Britannica o British Raj, un paese
fortemente sviluppato, ma allo stesso tempo, creando una società stratificata, creando in India, un
“conflitto di Classe”, analogo a quello presente nelle società Europee e occidentali, creando una
massa di operai e proletari, che funge da colonna portante e spina dorsale della produzione
industriale del British Raj, che si basa e poggia su masse di operai e di lavoratori sottopagati o
malpagati, trainati dai magnati capitalisti, inizialmente inglesi-britannici e poi dai magnati
capitalisti Anglo-indiani, che hanno voluto far trasformare il British Raj, in un avanguardia del
capitalismo mondiale e internazionale,

il British Raj, giunge ad eclissare l'Inghilterra e ad eclissare lo stesso impero Britannico, l'apparato
industriale del British Raj, giunse a ridimensionare ed eclissare e sbaragliare l'apparato industriale
inglese-britannico, poiché il British Raj aveva oramai, un apparato economico e industriale, più
grande e vasto di quello della stessa Inghilterra e delle stesse isole Britanniche...

in questa Timeline, nel British Raj, nel India coloniale Britannica, avviene dal 1860-1870, una
Rivoluzione industriale, finanziata da magnati e imprenditori industriali inglesi-britannici, che
hanno voluto fare del India, un centro della produzione industriale e manifatturiera del impero
coloniale britannico, causando in India, un boom economico, un grande sviluppo economico,
sociale, scientifico e tecnologico senza precedenti...

la Rivoluzione industriale Indiana, fa dotare il British Raj o Impero Anglo-Indiano, di una grossa e
poderosa base economica e industriale, ma anche di una grossa e poderosa base operaia e proletaria,
di una vasta e immensa forza lavoro, attiva nei centri industriali del British Raj, rendendo il British
Raj un impero ricco, forte e sviluppato, sempre più autonomo e indipendente, sempre più lontano
dal Inghilterra e dal impero Britannico...

per sostenere lo sviluppo economico e industriale Indiano, i magnati e imprenditori inglesi, che
avevano investito in India, portandoci fabbriche e industrie, spinsero il governatore del India, sia a
creare e sviluppare una base operaia e proletaria indiana, a creare una massa di operai e “Proletari”
in India e sia ad aprire le frontiere del British Raj al immigrazione di massa di popolazioni straniere
e popolazioni asiatiche e africane, sopratutto ad aprire le frontiere del British Raj, al immigrazione
di massa di Cinesi Han, facendo attirare nel India coloniale britannica, un immigrazione di massa
dei Cinesi, che emigrati in India, vennero impiegati come manodopera e forza lavoro gratuita e a
basso costo, nelle fabbriche e industrie del India Anglo-Indiana, permettendo di trainare
l'espansione economica e industriale del British Raj...

nel 1880, l'India Britannica o British Raj, si afferma come una potenza con avanzate tecnologie
“Steampunk”...

La Rivoluzione industriale Indiana, la Rivoluzione industriale che avviene nel British Raj, rende
l'India un paese ricco, forte e potente, causando un ascesa e affermazione del India a potenza
sviluppata e industrializzata già dalla seconda metà del XIX°secolo, un British Raj, un India Anglo-
Indiana, che però diventa ricca, forte, potente e sviluppando, diventando un impero autonomo e a sé
stante, separato e distinto dal Impero Britannico vero e proprio...

la Rivoluzione Industriale Indiana, causa una modernizzazione del India e della società Indiana...

In India, avviene così una rivoluzione industriale, con la diffusione in India, di una grossa e
poderosa base industriale, cosa che causa nel British Raj o impero anglo-Indiano, prima una
rivoluzione industriale e poi un boom economico...
cosa, che porta alla costruzione e realizzazione su vasta scala di ferrovie e linee ferroviarie in tutta
l'India e in tutto il British Raj

ma per sostenere lo sforzo industriale e per creare una grossa e poderosa forza lavoro, il governatre
del British Raj, decide di aprire le frontiere del British Raj al immigrazione di massa, sopratutto al
immigrazione da parte dei Cinesi Han, con masse di immigrati cinesi Han, che giungono in Cina,
per lavorare come “Coolies” o operai a basso costo nella costruzione di ferrovie e infrastrutture e
come operai nelle fabbriche indiane, ma viene alimentata e fomentata anche un immigrazione da
Africa e stati africani e dai territori coloniali britannici e del Commonwealth verso l'India, in
generale, viene promossa e incentivata l'immigrazione di massa verso l'India, per dotare il British
Raj, di una grossa e poderosa base operaia, per dotare l'India Anglo-Indiana, di una grossa e
poderosa forza lavoro e di una massa di braccia per il lavoro nelle fabbriche e per realizzare le
infrastrutture, sopratutto le linee ferroviarie

questo rende il British Raj, una potenza industriale e una potenza economica, dotandosi della più
grossa base operaia al mondo e del più grosso apparato industriale al mondo, più grande di ogni
base industriale e operaia al mondo, anche più delle analoghe basi dei regni e imperi europei

gli imprenditori inglesi, puntano a rendere il British Raj, il motore economico del Impero
Britannico, la “Grande fabbrica” e “Grande Officina” del Impero Britannico, come il “Centro
operaio” e “Centro industriale” del Impero Britannico...

il British Raj, diventa così l'Impero Anglo-Indiano...

i magnati capitalisti inglesi, che divennero influenti e potenti nel British Raj, aprirono le frontiere
del India al immigrazione di massa, sopratutto al immigrazione di massa, di popolazioni
Afro-asiatiche, sopratutto al immigrazione di massa di Cinesi Han, di Africani e popolazioni
africane, di popolazioni Arabe e Medio Orientali, di popolazioni musulmane-islamiche, di
popolazioni da ogni zona e angolo del mondo, poiché, servivano masse lavoratrici e masse operaie,
per sostenere la produzione industriale nel British Raj e per sostenere l'immensa domanda di
Operai, che era in continua e costante crescita...
con il risultato che il British Raj, finì travolto da grandi e immense popolazioni straniere, cosa che
rende il British Raj, variegato ed eterogeneo a livello etnico, razziale, linguistico e multiculturale,
rendendo l'India ancora più eterogenea, variegata e multiforme, di quanto lo fosse già...

il British Raj, dopo la sua indipendenza dal Inghilterra, divenne anche una potenza scientifica-
tecnologica, una potenza basata su evolute e avanzate tecnologie “Steampunk”, sia nel campo
civile, che nel campo bellico-militare...

il governo Monarchico Anglo-Indiano del British Raj, varò politiche liberali e progressiste, politiche
riformiste, nel tentativo di tenere a freno, l'ascesa dei grossi e poderosi movimenti Comunisti,
Socialisti e Marxisti, che si stavano diffondendosi nel Subcontinente Indiano e nei territori imperiali
del “British Raj”, puntando su politiche vicine a quelle del Fabianesimo e del Laburismo, varando
riforme politiche e puntando su una monarchia meramente costituzionale e rappresentativa, dotata
di un parlamento e di una Camera
il governo del British Raj, varò politiche sia per contrastare le discriminazioni di casta, sia per
contrastare le discriminazioni razziali, diventando la prima nazione al mondo ad abolire le
“Leggi del Sangue” e a legalizzare i matrimoni misti e le unioni Inter-razziali, come mezzo per
pacificare la società indiana e per rendere coesa e unita la società indiana...

Il British Raj o Impero Anglo-Indiano, diventa un impero autonomo, indipendente e a sé stante, con
la propria lingua e cultura, basata su un sincretismo culturale Anglo-Indiano, su una fusione di
cultura Inglese-Britannica e cultura Indiana e che parlano come lingua, il “Hinglish” o “Indian
English” o “Indo-English”, una fusione di Inglese e Hindi

il British Raj conquista e domina tutto il bacino del Oceano Indiano, ovvero, l'Indian Rim,
conquistando le coste asiatiche e africane del Oceano Indiano, portando anche l'Australia, le Isole
Fiji, la Nuova Zelanda e ampie porzioni del Oceania, sotto l'orbita del British Raj

il British Raj diventa la maggiore potenza mondiale e diventa l'Impero più ricco e potente al mondo,
dotato del più grande apparato industriale al mondo e della più grande rete ferroviaria al mondo...

ma il British Raj, diventa talmente ricco e potente, da allontanarsi e distanziarsi dal Inghilterra e dal
resto del Impero Britannico...

ma la creazione di un grosso settore industriale in India e la formazione di un apparato industriale


nel impero Anglo-Indiano, ha portato alla creazione e formazione di masse operaie e proletarie, che
iniziano a diventare irrequiete, cosa che porta alla diffusione del Comunismo, del Marxismo e del
Socialismo e dei movimenti sindacalisti in India, cosa che porta alla formazione di una grossa
massa operaia e marxista nel Impero Anglo-Indiano, cosa vista con preoccupazione e inquietudine
dalle autorità Anglo-Indiane...

si giunge a creare una fusione e sincretismo tra il sistema Nobiliare-aristocratico inglese-britannico


e il Sistema nobiliare-Aristocratico Indiano, risalente al epoca del Impero Moghul e basato sui
Nizam, Nababbi e Rajah locali, cosa che porta alla nascita e formazione di un unico sistema
nobiliare-aristocratico unificato anglo-Indiano o Indo-Britannico...

ben presto, il governo Anglo-Indiano, venne retto dai Mumbaiers, ovvero, la comunità locale degli
Anglo-Indiani, una popolazione ed etnia, nata da matrimoni misti e unioni inter-razziali tra Inglesi-
Britannici e Hindi locali, i Mumbaiers, divennero l'Etnia più ricca, forte e potente nel impero
Anglo-Indiano, l'Etnia centrale che controlla e domina i gangli di economia, commerci, politica,
arte e cultura e affari del Impero Anglo-Indiano...

in India, avviene così una rivoluzione scientifica e tecnologica “Steampunk”, guidata da un gruppo
di scienziati Indiani e di scienziati inglesi stabiliti in India, attirati dagli investimenti e mecenatismo
della grossa comunità di imprenditori e affaristi, prima Inglesi-britannici e poi Anglo-Indiani e poi
Hindi, che si è venuta a creare nel British Raj...

nel 1889, uno scienziato e studioso anglo-Indiano, ovvero, Henry Sanjeev, crea e inventa un
veicolo e mezzo rivoluzionario, un veicolo in grado di cambiare e rivoluzionare la guerra navale,
ovvero, il “Delfino volante”, un Aereomobile marino, di fabbricazione Anglo-Indiana, un
invenzione che a detta di Henry Sanjeev e in grado di rivoluzionare la guerra navale e di creare e
generare anche la “Guerra aerea”, di rendere i cieli del mondo, un nuovo campo di battaglia....

nel 1895, l'autorità imperiale britannica, autorizza la creazione delle


“Forze Aereomarine Anglo-Indiane”, dotando il British Raj, di una propria forza Aereomarina,
autonoma e indipendente, composte di flotte di “Delfini volanti” o “Delfini Corazzati”...

la Fiera di Mumbai o Esposizione di Mumbai, che presenta al pubblico, le più evolute e avanzate
tecnologie Steampunk e ultime invenzioni e scoperte realizzate o avvenute nel British Raj

In questa timeline alternativa, la Magia esiste veramente ed esistono veramente i poteri magici e
sovrannaturali...

in India, esistono le creature mitologiche e leggendarie della mitologia Induista, come i Deva, gli
Asura, i Raksha e i Vanara, che convivono assieme agli esseri umani, mentre in Inghilterra, esistono
veramente le creature magiche e leggendarie inglesi, come il “Piccolo popolo” e le Fate...

nel British Raj, gli dei induisti, che sono innumerevoli e le creature magiche e leggendarie Indiane,
sono catalogate e classificate dal governo anglo-indiano, ovvero, le “Magical Races Schemes” o
“Scheduled Magical Races” la classificazione delle varie Razze magiche non umane sparse nel
Subcontinente indiano e “Scheduled Gods”, la classificazione dei vari Dei e divinità sparsi e diffusi
nel Subcontinente indiano e i “Varnaka Schemes” o “Scheduled Varnaka Peoples”, che indica i
popoli e razze divini come i Deva o gli Asura o i Raksha e le stirpi e discendenze divine in India...

delle Scheduled Magical Races, ne fanno parte i Naga e i Garuda, i Vanara e le stirpi di Durga
(uomini-Leone indiani mutantropi)
delle “Scheduled Varnaka Peoples”, ne fanno parte i Deva, gli Asura, i Raksha e i Vajra

il governo Monarchico-Imperiale anglo-Indiano varò leggi imperiali ed editti imperiali di tutela e


tolleranza delle creature divine e magiche del Subcontinente Indiano, cercando di creare nella
società del British Raj, una coesione e cooperazione tra le razze mitologiche e magiche del India e i
popoli umani e la razza umana...

la stessa cosa, cercava di fare l'Impero Vittoriano, cercando di creare una cooperazione tra i popoli
fatati Britannici e il popolo Inglese, cercando di integrare le razze e stirpi magiche irlandesi del
Tuatha de Danann nella società inglese-britannica...
ma gli Inglesi, erano ostili e diffidenti verso le stirpi magiche Gaeliche del Tuatha de Danann
poiché erano irlandesi e non inglesi ed erano accusati da membri della società inglese di voler
fomentare un “invasione Irlandese” o una “Marea Irlandese” o una “Irlandizzazione” o
“Gaelizzazione” del Inghilterra, di essere una “quinta colonna” del Irlanda e degli Irlandesi, per la
conquista demografica del Inghilterra, tramite l'immigrazione di massa di irlandesi verso
l'Inghilterra...

la Conquista Anglo-Indiana del Italia Meridionale


l'Impero Anglo-Indiano, ha scatenato una guerra contro il Regno Borbonico o Regno delle Due
Sicilie, che ha subito un invasione militare da parte del Impero Anglo-Indiano, che vuole controllare
il sud Italia, sia per dominare una posizione strategica nel mar Meditteraneo, sia per contrastare un
Regno della penisola italiana, alleato con la Spagna e l'Impero Zarista Russo, nazioni nemiche e
avversarie del Impero Anglo-Indiano...

Nel 1856, l'Impero Britannico, ha invaso militarmente il Regno delle Due sicilie o Regno
Borbonico, allo scopo sia di controllare le miniere di Zolfo della Sicilia e sia per conquistare la
Sicilia e usarla come una posizione dominante e strategica nel mar Meditteraneo, per permettere
alla marina militare inglese, di mantenere il dominio delle rotte navali nel Mar Meditteraneo e di
ottenere una posizione strategica nel mar Meditteraneo e anche di ottenere un possedimento
coloniale nel Mar meditteraneo...
l'Inghilterra punta anche a ottenere il controllo e monopolio del Zolfo siciliano, il Zolfo e molto
importante per gli inglesi, poichè permette di creare Polvere da sparo, l'Acido solforico e la Soda
artificiale...

allo stesso tempo, l'Impero Britannico, voleva impedire che la Francia, potesse impadronirsi o
imposessarsi della Sicilia per i propri scopi...

poi l'Inghilterra, vuol fare della Sicilia, un centro di produzione, al interno del Commonwealth e del
impero britannico di vino, olio d'oliva, agrumi, mandorle, nocciole, sommacco e Grano

così, nel 1856-1859, avvenne la Guerra Anglo-Borbonica, una guerra tra l'Impero Britannico e il
Regno delle due Sicilie...

Milazzo, Sicilia, 1859

l'esercito Borbonico, le forze armate del Regno delle due sicilie, sono impegnati a prepararsi a
respingere l'imminente invasione militare della Sicilia, da parte delle forze imperiali Britanniche...

da molti giorni, la marina militare inglese, in preparazione allo sbarco su vasta scala delle forze
Anglo-Indiane in Sicilia, hanno sferrato lunghi e martellanti bombardamenti costieri, bersagliando
le coste siciliane...

le forze militari Borboniche, schierate nella fortezza di Milazzo, sono pronti a un grande
combattimento su larga scala...

ma con sgomento e orrore, i soldati Borbonici scoprono che la forza d'invasione britannica e
composta da Robot “Steampunk” tecnologicamente avanzati e da guerrieri delle razze magiche e
mitologiche induiste come Naga, Garuda, Asura e Vanara, ma anche razze magiche dal folklore
celtico e gaelico, come Selkie e Faeri, impiegate dalle autorità Anglo-Indiane, per massacrare e fare
a pezzi i soldati Borbonici

con i Robot da guerra Steampunk inglesi, che riescono a sfondare muri, pareti, soffitti e pavimenti a
pugni, afferrando direttamente i soldati borbonici dal pavimento e stritolandoli, con i soldati
borbonici, massacrati da guerrieri magici indiani e da mutantropi leone e Mutantropi tigre Indiani,
ma bersagliati anche da Selkie carnivore mangia carne e da Faeri dotate di poteri magici, in grado di
alterare e stravolgere la forma fisica dei soldati borbonici con la magia, con per di più, i soldati
inglesi, dotati di corazze pesanti e armati di “Fucili a Ripetizione”, dei rudimentali fucili automatici
del XIX°secolo, che fanno più morti e più danni, rispetto ai fucili ad avancarica dei soldati
Borbonici, causando perdite pesanti e disastrose tra i soldati Borbonici...

con le autorità borboniche, che scoprono che nelle file del esercito anglo-Indiano, ci sono guerrieri
magici mutantropi, ovvero, in grado, tramite la magia, di passare dalla forma umana alla forma
animale, di trasformarsi per esempio, in Topi o uccelli, per spiare da dietro le linee nemiche senza
farsi accorgere per poi riprendere la forma umana e riportare il tutto alle autorità militari anglo-
Indiane...

così, di fronte a tecnologie evolute e avanzate, anche se “Steampunk” e di fronte a creature e forze
magiche, sovrannaturali e divine, le forze militari Borboniche piombano nel panico e nel terrore,
rendendosi conto di star combattendo contro una forza ostile, ignota e sconosciuta, contro forze
strane e incomprensibili, sia a livello Scientifico-tecnologico, che a livello magico-mistico e
sovrannaturale, cosa che lascia disorientati e confusi i soldati borbonico, che affrontano una forza
militare a loro, non solo ignota e sconosciuta, ma anche evoluta e avanzata in ogni campo, ambito e
settore, affrontando anche un nemico soverchiante, una forza militare immensa e mastodontica, in
superiorità non solo numerica, anche militare e tecnologica, in una battaglia impari...

nelle zone limitrofe, la gente e divenuta talmente paranoica che i soldati Borbonici, sono arrivati a
uccidere tutti gli animali, anche gli animali domestici e delle fattorie, per paura che tali animali,
possano in realtà essere dei Mutantropi Indiani o guerrieri Magici anglo-Indiani, in grado di passare
dalla forma umana, alla forma animale...

per contrastare l'esercito Borbonico, l'Impero Anglo-Indiano, crea la "Legione Anglo-Italiana",


composta da Italiani o da Meridionali o da esuli politici del Regno delle Due sicilie e che fungeva
da forza militare locale del Impero Britannico, composta da Italiani e abitanti del regno delle due
sicilie, che si erano ribellati ai Borboni e che combattevano nelle File del esercito imperiale
Anglo-Indiano...

la guerra fu violenta e devastante, ma l'Esercito inglese era più forte, potente e tecnologicamente
avanzato, rispetto al esercito Borbonico, che era un esercito debole e arretrato tecnologicamente e
un esercito anche debole numericamente, rispetto al esercito imperiale Britannico...

la marina militare Borbonica, venne distrutta, devastata e fatta a pezzi dalla marina militare
inglese...

prima l'esercito Anglo-Indiano, sbarcò in Sicilia, conquistandola e sbaragliandone le guarnigioni


borboniche e poi sbarcando nelle coste del Sud italia, scontrandosi contro l'esercito Borbonico e alla
fine, marciando verso Napoli, che venne assediata dalle forze militari Anglo-Indiane...

così, le forze militari Anglo-Indiane, sia con macchine a vapore Steampunk, sia con eserciti di
creature mitologiche indiane, sia con creature fatate inglesi, sia con forze magiche militari
Anglo-indiane, invadono prima la Sicilia e poi l'Italia Meridionale, scontrandosi contro l'esercito
Borbonico, che finisce sconfitto e sbaragliato dalle forze militari Anglo-Indiane...

le forze Anglo-Indiane, ebbero la meglio sulle forze militari Borboniche, poichè l'esercito imperiale
anglo-Indiano, aveva dalla propria parte, macchine da guerra Steampunk e Robot militari
Steampunk, come gli "Iron Puncher" o Picchiatori d'acciaio, dei Robot antropomorfi militari e da
combattimento di grossa stazza, delle forze militari anglo-Indiani, affiancati da soldati e guerrieri
delle razze e creature magiche e mitologiche del India come Krishni e Ganeshi, ma anche
contingenti militari dei Garuda e dei Naga, anche gli uomini-tigre (stirpe di Baaghin) e uomini-
Leone (Stirpe di Durga), venendo affiancati anche da guerrieri Faeri Irlandesi e Inglesi, che
facevano tranquillamente a pezzi, i soldato Borbonici senza alcun problema...

le autorità inglesi, giustificarono la loro guerra contro il Regno Borbonico, come una guerra di
liberazione della Sicilia dal Dominio e giogo da parte del Regno Borbonico, per salvare e liberare il
popolo Siciliano dallo sfruttamento e tirannia dei Borboni, giustificando quella guerra anche come
un mezzo per esportare la Democrazia o portare la democrazia nel Regno Borbonico, per liberare e
tutelare i prigionieri politici nel Regno Borbonico, per liberare e salvare il popolo Napoletano e del
Sud Italia, dalla Tirannia dei Borboni...

il Sud Italia viene conquistato e la monarchia Borbonica detronizzata...

il Sud Italia diventa la “British Italy” o “Italia Britannica” o “Dominio Britannico del Italia
Merdionale”, che viene retto da una famiglia aristocratica anglo-Indiana, ovvero, i Khushanji

la Sicilia venne conquistata dagli inglesi, diventando parte del Impero Britannico, in Sicilia, venne
creato il "Dominions Siciliano" o "Dominion of Sicily" o Sicilia Inglese...

ma la Conquista di Sicilia e Italia Meridionale da parte del Impero Anglo-Indiano, fece causare un
malcontento anti-inglese e anti-Britannico nella società italiana e sopratutto nel Regno d'Italia, con
il movimento Risorgimentale italiano, che accusava l'Impero Britannico di colonialismo e
sfruttamento a danno del Sud Italia e della Sicilia, di aver rubato un territorio storico del Italia...

in Italia, anche lo Stato Pontificio divenne anti-Inglese e anti-Britannico, vedendo nel Impero
Britannico, un impero Massonico, dominato dalla Massoneria e dalla chiesa Anglicana, da una
chiesa scismatica e miscredente, come un impero dominato dalla Magia e dal Paganesimo, da forze
Pagane e anti-cristiane, come un impero corrotto e peccaminoso, che diventa la lussuria e il degrado
morale nel mondo...

nella British Italy, viene creato il INC o Italian National Congress, che si oppone alla dominazione
coloniale anglo-Indiana della Penisola italiana e che punta a creare uno stato indipendente nella
penisola italiana e nel meridione italiano...

l'Impero Anglo-Indiano, ottiene sia il controllo degli “Stati Uniti delle Isole Ionie”, un alleanza
delle isole dello Ionio a controllo coloniale Anglo-Indiano

ma l'Impero Anglo-Indiano, ottiene anche controllo del Veneto e dei territori della Serenissima di
Venezia, ovvero, del Impero Veneziano, che vengono conquistati dal Impero Anglo-Indiano, anche
dopo che i Dogi veneziani, per difendersi e proteggersi dal invadenza ed espansionismo del Impero
Austriaco e Asburgico, decisero di mettersi sotto la protezione militare da parte del
Impero Anglo-indiano

il Sud italia diventa il “Dominions del Italia britannica Meridionale”


mentre le zone del ex Impero veneziano diventano il “Dominions del Adriatico” o “Adriatico
Anglo-Indiano” o “Dominions del Italia britannica Settentrionale”

nel Italia Britannica o Confederazione Anglo-Italiana o “British Italy”, viene creato il


“Italic Parliament” o “Parlamento Italico”, che funge da governo parlamentare e multipartitico
del Italia Anglo-Indiana, che funge da governo del “Dominions” anglo-Indiano del italia
Meridionale, un governo semi-autonomo del italia meridionale Indo-Britannica, separato e distinto
dal governo parlamentare del Regno d'Italia o Regno Sabaudo...
qui viene fondata la “Anglo-Italian Bank” o “British Italian bank” con sede a Napoli, ma anche la
“Sicilian Bank” e la “Italic Bank”, delle banche inglesi, ma attive nei territori Anglo-Italiani del
impero Anglo-Indiano

ma anche la Italian Academy, con sede a Napoli, una specie di università anglo-Italiana...

nel Italia Anglica, vengono fondati vari partiti politici, tra cui:

Radical Party of Italy


Labour Party of Italy
Liberal Party of Italy
Fabian Party o Fabianist Party (il Partito Fabianista, basato sul Fabianesimo o Fabianismo)
Conservative Party o Partito Conservatore

ma nel Italia meridionale anglo-Indiana, si vengono a creare movimenti anti-coloniali, formato dai
Meridionali, dai Partenopei e dalle popolazioni del italia Meridionale, che si oppongono al dominio
coloniale anglo-Indiano sul Sud Italia

per tenere assieme le varie zone angliche del Italia, viene fondata la “Union of Italy” o “Italian
Union”, una Unione dei territori inglesi e Anglici della penisola Italiana, che fa parte del
Commonwealth Anglo-indiano

nel Italia Anglo-Indiana, la maggiore lingua d'interscambio e l'Inglese, ma sono usate a livello
locale, i dialetti e lingue locali come il Napoletano, il Siciliano, il Calabrese e il Pugliese e il
Veneto, ma la lingua d'interscambio e l'Inglese...

i Nativi italiani del Italia Anglo-britannica, fondano il “Italian Bond” o Italian Bund, un
organizzazione per la tutela degli affari e interessi dei nativi italiani, contro la dominazione
coloniale anglo-Indiana...

mentre con i territori della “Serenissima” o Impero Veneziano e i territori del Regno Borbonico,
finiti sotto controllo del Impero Anglo-Indiano, nel resto d'Italia, avviene l'unificazione della
Penisola italiana, che viene guidata dal Regno Sabaudo o regno del Piemonte, che unifica le
porzioni della penisola italiana, non controllate dal impero Indiano-Britannico, creando la
“Repubblica Italiana” o “Unione Repubblicana Italiana”, che si allea con l'Impero zarista Russo
in funzione anti-Britannica e anti-Inglese...

Se nel "Regno d'Italia" o "Repubblica Unita d'Italia", ci sono i Carabinieri, al contrario del
"Dominion Britannico d'Italia" nel Italia Meridionale anglo-Indiana, si trova il
"Italian Constabulary" o "Italic Constabulary", ovvero, la Polizia Anglo-Italiana, la polizia del
Italia Anglo-Indiana...

la Sicilia Anglo-Indiana e il Sud Italia Anglo-Indiano, divennero ben presto, un crocevia e via vai
di popoli, poichè, le autorità governative del British Raj, avevano aperto le frontiere del Italia anglo-
Indiana al immigrazione di massa, sopratutto di etnie e popolazioni dal Impero Anglo-Indiano e del
Commonwealth, rendendo il Sud Italia anglo-indiano, variegato ed eterogeneo a livello etnico-
razziale e questo valeva anche la Sicilia Anglo-Indiana...

gli imprenditori e magnati inglesi, finanziano una Rivoluzione industriale nel Sud Italia, varando
grossi investimenti nel Italia meridionale e portando le fabbriche e industrie nel sud Italia e creando
centri industriali e basi industriali e manifatturiere nel italia meridionale, finanziando la costruzione
di ferrovie e reti ferroviarie nel Meridione Anglo-Indiano o Anglo-Italiano...
le autorità Anglo-Indiane nel sud Italia creando grandi campi di Uva e Ulivi e Grano, rendendo la
Sicilia un "Grande Granaio" del Impero britannico e creando una forza forza-lavoro, sia nel settore
agricolo, che nel settore Industriale...
il settore agrario, si espande per la larga domanda di Vino e Olio d'Oliva del sud Italia, che viene
massicciamente esportato in Inghilterra...

ma per sostenere e supportare la manodopera e la forza lavoro, sia nelle Industrie, che campi
agricoli del Sud italia, le autorità coloniali inglesi, fanno aprire le frontiere locali al immigrazione di
massa, inondando il sud italia, di popolazioni straniere, impiegate come manodopera a basso costo,
sia nei campi agricoli che nelle fabbriche e industrie, causando una grande immigrazione, sopratutto
di Cinesi Han, Hindi (indiani del India), Africani, Arabi, Slavi, Est-Europei, popolazioni
Balcaniche e dal resto del Impero Britannico, rendendo il Sud Italia, variegato ed eterogeneo a
livello etnico, culturale e razziale, con la formazione di grosse e numerose comunità straniere e
popolazioni straniere nel Meridione Italiano e in Sicilia...

ma nel Italia Britannica, si diffondono movimenti popolari anti-Colonialisti e anti-imperialisti, che


però sono suddivisi in varie fazioni:
gli Unitari, che puntano al Unificazione della penisola italiana e a unificare i territori Anglo-Indiani
della penisola italiana, allo stato Repubblicano Italiano
i Liberali, che puntano a instaurare nel Italia Anglo-Indiana, una Repubblica Liberale, basata sul
modello politico anglosassonie
i Socialisti o Comunitari, che puntano a un italia Anglo-Indiana, simil-Comunista e Simil-
Socialista, alleata con le forze anti-colonialiste e anti-imperialiste, sopratutto con i movimenti anti-
coloniali di India e Irlanda e i movimenti anti-coloniali di Asia e Africa, reputando che il Sud Italia
e l'Italia Anglica, siano soggiogati e sfruttati dal colonialismo anglo-Indiano...
i Conservatori, il movimento politico sociale degli Anglo-Italiani o Italo-inglesi, di coloro che sono
nati da unioni miste tra Inglesi e Italiani, puntano a tutelare la presenza coloniale Anglo-Indiana nel
Sud italia, ritenendo il Sud italia, un territorio Anglico o Britannico, come parte del Commonwealth,
cercando di preservare la “Anglicità” e “britannicità” del Sud italia anglo-Indiano.

si diffondono nel Italia Anglo-Indiana, movimenti Comunisti e Marxisti, che puntano a una
ribellione anti-Britannica e anti-coloniale nel Italia Meridionale e a unirsi alle forze anti-colonialiste
e anti-Imperialiste...

Nel Italia Meridionale Britannica, si viene a creare un sincretismo culturale Anglo-Italiano o Italo-
Britannico, una fusione di cultura inglese e cultura Italiana, ma con elementi Indiani e Hindi...

le autorità Anglo-Indiane, promuovono una Anglizzazione del Sud Italia, che diventa tempo dopo,
anche una Indianizzazione o Anglo-Indianizzazione del italia Meridionale...

la marina imperiale Anglo-Indiana, cerca di sfruttare l'Italia meridionale anglo-Indiana, per


controllare e dominare a livello navale il Mar Meditteraneo e per dominare le rotte navali e
mercantili del Mar Meditteraneo, per garantire e proteggere le rotte navali tra India e Inghilterra...

ma gli affaristi e imprenditori inglesi, decidono di investire fortemente e largamente nel Italia
Britannica, portandosi ferrovie, fabbriche e industrie, dando il via a una rivoluzione industriale nel
Sud italia Inglese, portando alla creazione di grandi centri industriali a Napoli e a Palermo e a
Bari...

come in India, c'e l'Indian National Congress, come in Sudafrica c'e il African National Congress,
nel Sud italia inglese, si forma l'Italian National Congress o INC...
l'INC venne fondato nel 1893 da Attilio Mirazzi e Gavino Zirocchi, per tutelare gli affari e interessi
e diritti della maggioranza etnica degli Italiani Meridionali del Italia Anglo-Indiana...

l'INC si afferma come un movimento politico e sociale per l'emancipazione politica, economica e
sociale degli Italiani del Meridione e degli Italo-Inglesi del italia Meridionale, l'INC e una fusione
di nazionalismo italiano, con elementi di Socialismo, politiche di Sinistra, Anti-Colonialismo e
anti-Imperialismo...

l'INC o Italian National Congress sigla e ratifica delle alleanze con l'Indian National Congress del
India e con l'ANC – African National Congress del Sudafrica...

ben presto, vengono fondati anche l'Irish National Congress, attivo in Irlanda, l'Iraqi National
Congress, attivo in Iraq e il Dalmatian National Congress, attivo in Croazia (detta anche
Dalmazia), il Jamaican National Congress, attivo in Giamaica e il Ethiopian National Congress,
attivo nel Etiopia anglo-Indiana

In Russia, nel Impero Zarista Russo, avviene una rivoluzione scientifica-tecnologica, avanzata su
evolute e potenti tecnologie Steampunk, che avevano reso ricco, forte e potente l'Impero Zarista
Russo, dopo che lo Zar di Russia, tramite varie riforme politiche, economiche e sociali, aveva
abolito i Servi della Gleba e il sistema feudale russo, facendo modernizzare la Russia, rendendo
l'impero zarista Russo, una potenza industriale...

L'Europa continentale, finì in larga parte conquistata e dominata dal Impero Zarista Russo, che
durante la “Guerra di Galizia” nel 1865-1867, riuscì a travolgere e spazzare via sia l'Impero Austro-
Ungarico che la Germania, che in questa Linea temporale, non è mai stata unificata dal Impero
Prussiano, restando divisa in Principati, l'Impero Zarista Russo, travolgendo il continente europeo,
con armamenti e tecnologie “Steampunk”, ha creato un Impero EuroAsiatico nel XIX°secolo e
punta ad espandersi in Asia e Africa...

l'Impero Zarista Russo, ha così creato un vasto e immenso impero continentale, esteso tra Europa e
Asia, controllando e dominando la massa continentale Euroasiatica...

in questa Ucronia, non c'e mai stata la “Guerra di Crimea” del 1853...

in questa Ucronia, il Regno d'Etiopia e stato conquistato dal Impero Britannico nel 1868, dopo che
la spedizione Britannica in Abissinia del 1867-1868, qui, ha portato alla conquista del Etiopia e
Africa orientale, da parte del Impero Britannico, formando sia il “Dominions Etiope” che “l'Africa
Orientale Britannica”...

più tardi, l'Africa Orientale Britannica e il Dominions Etiope, ottengono una propria
amministrazione coloniale Autonoma e più tardi, si schierano con l'Impero Anglo-indiano, entrando
nel Orbita del British Raj, assieme a Oman, Yemen ed Emirati Arabi Uniti e Singapore e Malesia e
gli stati Africani del Oceano Indiano...

in questa linea temporale, il Colonialismo italiano non c'e mai stato e non è mai avvenuto, poiché
dopo la conquista del meridione italiano da parte del Impero Britannico, l'Italia e divenuta debole e
marginale nella scena Europea, ritrovandosi tagliata la strada verso l'Africa...
l'Impero Anglo-Indiano, ha portato nella sua orbita, anche la Libia, la Somalia, l'Etiopia e l'Eritrea
e il Dodecanesso...

lo Scisma Imperiale

l'Impero Anglo-Indiano, vara politiche liberali, progressiste e riformiste...

nel Impero Anglo-Indiano, sia per gli alti tassi di nascite e di natalità dei popoli locali del India e sia
per l'immigrazione di massa di popolazioni straniere in India e territori imperiali del British Raj,
avviene un grosso e poderoso Boom demografico, una grande e poderosa espansione demografica,
rendendo il British Raj, una potenza demografica, dotando il British Raj della più grossa
popolazione e demografia al mondo...

l'Impero Anglo-Indiano, come mezzo per tenere a freno la crescita delle nascite e della demografia,
decide di legalizzare l'omosessualità e di emancipare socialmente le minoranze sessuali, dando più
spazio alle minoranze sessuali nel British Raj

come mezzo per tutelare e garantire la pace sociale, il governo Anglo-Indiano, legalizza i matrimoni
misti e le Unioni inter-razziali, per tenere coese e unite le innumerevoli popolazioni ed etnie del
Subcontinente indiano e del British Raj, cercando di promuovere una coesione sociale e razziale e
una unificazione sociale e in parte, razziale del British Raj

questo rende il British Raj, un impero liberale-progressista, anche grazie alle politiche riformiste
varate dalla Regina Jhansari Malika I°, giovane regina della Grande India, che tra le sue numerose
politiche riformiste, ha imposto riforme sociali per l'emancipazione delle donne e la tutela delle
donne, creando il "Ministero degli affari femminili" o "Ministero delle donne" nel Impero Anglo-
Indiano, per condurre politiche sociali e di integrazione a protezione e tutela delle donne...

ma queste politiche liberali e riformiste del British Raj, sono malviste dal impero Vittoriano,
divenuto un impero conservatore e tradizionalista, basato sul ideale della supremazia e superiorità
della "Razza Nordica" e della "Razza Anglica" o "Razza Anglosassone", basata sulla supremazia dei
valori conservatori e tradizionalisti del Inghilterra vittoriana,

l'Impero Vittoriano, viene retto dal Imperatore Gladstone I°, che si autoproclama come guardiano e
custode della Razza Anglica e come Guardiano della Chiesa d'Inghilterra, minacciando di dare il via
a una guerra su vasta scala contro l'Impero Anglo-Indiano, poichè, Gladstone I° ritiene che l'Impero
vittoriano, sia il vero e autentico Impero...

ma al interno del Impero anglo-Indiano, avviene uno scisma tra l'Impero Rajanath, l'Impero Anglo-
Indiano, guidato dal India e l'Impero Vittoriano, guidato dal Inghilterra e dalle isole Britanniche,
esso e lo “Scisma Indiano” o “Scisma imperiale Britannico”; tra l'impero Britannico d'Oriente,
ovvero, l'India o British Raj e l'Impero Britannico d'Occidente, ovvero, l'Inghilterra e le isole
britanniche...

lo Scisma indiano, causò una grande rottura e spaccatura al interno stesso del impero Britannico...

l'Impero Britannico, era divenuto talmente grande, vasto e immenso, che iniziò a implodere su se
stesso e a frammentarsi e crollare, in tanti Regni e Imperi Anglici, poiché i Duchi, Baroni e Lord sia
inglesi, che Indiani, avevano preso il possesso dei vari Dominions e Presidency del Impero
Britannico, facendone i loro Regni e reami personali, causando una frammentazione politica del
Impero Britannico, che però, vennero riconquistati, anche se pacificamente e senza uso eccessivo
della forza militare, dal Impero Anglo-Indiano...

negli anni e decenni seguenti, ha inizio una specie di “Guerra Fredda” ottocentesca e Steampunk tra
l'Impero Anglo-Indiano e l'Impero vittoriano, ovvero, tra l'Impero Britannico d'occidente e l'impero
Britannico d'Oriente, con una continua e costante corsa agli armamenti tra entrambe due gli imperi
e con un continuo e costante sviluppo di tecnologie evolute e avanzate, da parte di entrambe due gli
imperi...

dei Regni anglo-Indiani, si sono creati in Iraq, in Guyana, in Giamaica, in Uganda e negli Emirati
Arabi Uniti e nello Yemen, in Birmania e in larghe porzioni del bacino del Oceano Indiano...

in questa linea temporale alternativa, l'impero britannico e divenuto più grande e vasto nella nostra
Timeline, ma diventando così grande e vasto, da collassare e implodere su se stesso...

ma e anche un impero britannico più variegato, eterogeneo e multirazziale e multietnico, rispetto


alla nostra “Timeline”, poiché, in questa Timeline, l'Impero Britannico, per sostenere la manodopera
e forza lavoro contadina e industriale e per creare una grossa e poderosa massa operaia, ha aperto le
frontiere al immigrazione di massa, sopratutto al immigrazione su larga scala da Cina e India e
paesi Afro-Asiatici e immigrazione su larga scala di popolazioni straniere esterne al impero
coloniale britannico...

l'impero coloniale britannico e finito crollato, sfaldato e frammentato, in tanti Regni e imperi
Anglici, retti da monarchie locali, basati o su nobili e aristocratici locali o su nobili e aristocratici
inglesi-britannici o basati su nobili e Aristocratici Anglo-Indiani o indo-Britannici, cosa a cui si
viene a creare un crogiolo e marasma di regni e imperi Anglici e Anglo-Indiani, sparsi tra Asia,
Africa e Americhe...

la Guerra Imperiale detta anche Guerra del Grande Rajah

il British Raj, crea un vasto e immenso esercito una grossa e poderosa forza bellica e militare, sia
con immense flotte navali di navi corazzate, che flotte di Dirigibili corazzati e di Aerostati d'assalto,
ma anche una forza militare di “Automi Pneumatici” e di “Automi Vaporici” e di Robot militari
“Steampunk”, un vasto e poderoso arsenale bellico e militare, basato su evolute e avanzate
tecnologie “Steampunk” militari, che comprendono Carri corazzati a vapore, le “Corazzate volanti”
e “Corazzate sottomarine” e “Dirigibili corazzati” e “Aerostati d'assalto” e “Fanteria
Meccanicizzata” e “Fanteria Corazzata”, ma anche fucili e cannoni a “energia Eterica” e a
“Energia Condensata”...

l'Impero Anglo-Indiano, crea e sviluppa una forza militare meccanizzata di “Juggernauth”, delle
macchine da guerra “Steampunk” corazzate di grossa stazza, che fungono da Corazzate terrestri, da
specie di navi Corazzate, una via di mezzo tra un Carro armato e una nave da guerra corazzata e una
fortezza mobile, in grado di muoversi e spostarsi nella superficie terrestre, tramite quattro gambe
robotizzate e meccaniche, alimentate o con motori a Vapore o con motori Eterici...

-
le razze, clan e tribù dei Vanara, o Uomini-Scimmia, decisero di entrare in guerra al fianco del
Impero Anglo-indiano, contro il Regno Vittoriano

ben presto, ha inizio una guerra su larga scala, tra l'Impero Vittoriano e l'Impero Rajanath, una
guerra combattuta con Magia, forze sovrannaturali e tecnologie Steampunk,

così, ebbe inizio la “Guerra Imperiale” o “Guerra del Grande Rajah”, una guerra su vasta scala,
tra l'impero Vittoriano e il British Raj o Impero Anglo-Indiano

larga porzione della Guerra imperiale, fu una guerra Aereo-navale, una guerra combattuta in Cielo e
nel mare, con navi Corazzate, Navi Sottomarine e Dirigibili corazzati e Aereomobili d'assalto

dopo numerose battaglie navali e aeree, l'Impero Anglo-Indiano riuscì a conquistare l'Oceano
Indiano e a ottenere il totale controllo e dominio aereo-navale del Oceano Indiano, arrivando a
scacciare e buttare fuori dal Oceano Indiano, le forze aereo-navali del Impero Vittoriano o Impero
britannico Occidentale...

le forze Aereo-navali del British Raj, ambivano a dominare le rotte navali tra l'Oceano Indiano, il
Mar Rosso e il Mar Meditteraneo e di tenere lontane le forze aereonavali del Impero Vittoriano dal
Mar Meditterano, dal mar Rosso e dal Oceano Indiano, che i generali Anglo-indiani, volevano
mantenere sotto il controllo aereo-navale Anglo-Indiano...

l'Oceano Indiano diventa un vasto e immenso campo di battaglia navale, tra le flotte militari del
British Raj e le flotte militari del Impero Vittoriano o Impero Britannico d'occidente

alla fine, le forze Aereo-navali del British Raj, riescono a scacciare le flotte navali Vittoriane dal
Oceano Indiano e a rendere l'oceano Indiano, un “Lago” del British Raj, ovvero, un lago Indiano...

il Regno Anglo-Egiziano o Impero Anglo-Egizio, che controlla Egitto e Sudan, uniti in unico stato
e impero, si ribella al Impero Vittoriano, diventando un impero autonomo e indipendente, basato su
una mescolanza e sincretismo di cultura Araba, Indiana, Britannica, con elementi del antico Egitto,
che si allea con l'Impero Anglo-Indiano, entrando in guerra contro l'Impero Vittoriano...

ma le forze militari Vittoriane, appogiandosi sui porti di Malta e i porti del Italia Meridionale o
Italia Britannica, affiancati dalla flotta da guerra Vittoriana, sbarcano nelle coste egizie, tendando di
sferrare una campagna militare contro l'Egitto, nel tentativo di detronizzare la Monarchia dei
Falasher, una famiglia nobiliare Anglo-Araba, schierata con l'Impero Anglo-Indiano, per
detronizzarli e instaurare nel impero anglo-Egizio, un governo filo-Vittoriano...

ma le forze militari Anglo-Indiane, sbarcano nelle coste del Sudan, prendendo il controllo di Port
Sudan, un porto sudanese sulle coste del Mar Rosso e marciando in direzione del Egitto, dove le
forze militari anglo-Indiane, intervengono in aiuto e soccorso del Esercito Imperiale
Anglo-Egiziano, ingaggiando violenti e furiosi combattimenti militari nel Nord del Egitto, contro
l'esercito Vittoriano, che dopo numerose battaglie, l'esercito vittoriano viene respinto e scacciato dal
Egitto, venendo buttato fuori dal Egitto...

l'Unione Sudafricana o Sudafrica, poi divenuto “Impero Sudafricano” o “Regno del Grande
Sudafrica”, si allea e si schiera con l'Impero Anglo-Indiano contro l'Impero Vittoriano

anche nel Unione Sudafricana e avvenuta una Rivoluzione Industriale analoga a quella del British
Raj e della Mesopotamia o Impero Anglo-Iracheno o del Sud Italia o Regno Italo-Inglese del Italia
Meridionale...

Nel Regno Anglo-Iracheno, divenuto poi Impero Anglo-Iracheno, avvenne una rivoluzione
industriale, con lo sviluppo di centri industriali locali, da parte dei magnati e imprenditori inglesi,
che fecero convertire la Mesopotamia inglese, in un centro industriale e produttivo del impero
Britannico, facendo costruire grandi fabbriche e industrie nelle valli del Tigri e del Eufrate,
portando un ondata di sviluppo scientifico e tecnologico nella Mesopotamia anglo-Indiana o Indo-
Britannica...

nel regno Anglo-Iracheno, si viene a creare un sincretismo culturale tra cultura Araba, Irachena,
Inglese-britannica e cultura Indiana del India, con elementi Musulmani-Islamici ed elementi Sumeri
e Babilonesi...

anche l'Impero Anglo-Iracheno e divenuto un crogiolo e marasma di popoli, razze, culture ed etnie e
linguaggi...

L'Impero Anglo-Iracheno o Impero Anglo-Mesopotamico, situato in Iraq e territori britannici del


Medio Oriente, si schiera e allea con il British Raj o Impero Anglo-Indiano, entrando in guerra
contro l'impero Vittoriano

l'impero anglo-Iracheno, retto dalla regina Akhami Shajadah III°, ha dalla sua parte, un esercito di
Djinni e di clan tribali del deserto Iracheno e di Maghi di origine sumera e Babilonese, che si
scontrano contro l'esercito Vittoriano, che tenta di invadere militarmente la Mesopotamia, a parte
dal Regno di Giordania, alleato del Impero Vittoriano e del Mandato della Palestina e del territorio
di Israele, che fa parte del Impero Vittoriano...

la regina Anglo-Irachena Akhami Shadajah III° ha varato leggi di tolleranza magica e alchemica ed
editti governativi per la difesa e tutela della Magia e degli affari magici e alchemici nel territorio
Mesopotamico, rendendo Baghdad e le città irachene della valle del Tigri e del Eufrate, dei centri
della magia e del Alchimia in Medio Oriente

l'Impero Anglo-Iracheno, intratteneva da molto tempo, forti rapporti e legami con il British Raj o
Impero Anglo-Indiano...

la zona di frontiera tra Giordania e Iraq, una terra di grandi deserti, diventa un grande e immenso
campo di battaglia, combatutto con eserciti magici e macchine da guerra Steampunk, tra l'impero
Vittoriano e l'alleanza militare di British Raj e Impero Anglo-Iracheno

la “Guerra del Deserto”, combatutta nei deserti del Medio Oriente, viene vinta dalle forze
coalizzare del Iraq Anglo-Indiano e del British Raj, che sferrando una grossa e poderosa offensiva
militare, sferrano un invasione armata su larga scala della Giordania e della Palestina e di Israele,
che diventando dei campi di battaglia tra le forze militari Anglo-Indiane e le forze Militari
Vittoriane...

ben presto, le forze militari vittoriane, vengono scacciate e respinte da Giordania, Palestina e
Israele, che sotto il controllo anglo-Indiano, diventano dei “Territori Federali” del impero Anglo-
Indiano

l'esercito Imperiale Anglo-Indiano, sferra un invasione armata della Grecia, invadendo e


conquistando il Regno di Grecia, rendendo la Grecia un “Territorio federale” del Impero Anglo-
Indiano e varando campagne militari per un espansione nei Balcani, conquistando anche l'Albania,
ma facendo crescere le tensioni e rivalità con l'Impero Zarista Russo, che oramai, aveva conquistato
grosse porzioni del Europa continentali...

ha inizio la “Guerra Ellenica”, una guerra tra il Regno di Grecia e l'Impero Anglo-indiano, dove
l'esercito Greco, un esercito piccolo e striminzito, viene facilmente sconfitto e sbaragliato dalla
superiorità militare e tecnologica del Impero Anglo-Indiano...

cosa che porta alla nascita e creazione del “Dominions” anglo-indiano della Grecia o “Greek
Dominion” o Regno Anglo-Greco o Regno Greco-Britannico o Regno Indo-Greco, che diventa un
paese alleato del British Raj, contro l'Impero Vittoriano...

l'Impero Vittoriano, nel tentativo di combattere e contrastare l'Impero Anglo-Indiano o il Grande


Raj, fece creare una "Magia militare", una versione militarizzata della magia e poteri magici dei
Faeri e popoli Fatati delle colline e zone rurali inglesi, dando il via a una militarizzazione della
Magia, con le autorità imperiali vittoriane, che promettevano maggiori politiche a tutela e
protezione dei Faeri, se questi ultimi, avrebbero ceduto la loro magia e poteri magici al impero, a
scopo militare, contro il British Raj...

ma questo causò l'ostilità e la diffidenza dei Re e Regine Faeri, che erano diffidenti che la loro
magia, la magia del popolo fatato, venisse usata e sfruttata a scopi bellici e militari...

ma causò l'ostilità e diffidenza anche dei preti e sacerdoti della Chiesa cattolica e Metodista in
Inghilterra, che volevano che l'impero vittoriano, fosse un impero Cristiano, che si poggiasse sulla
protezione divina e non su magia o forze magiche o creature pagane...

l'impero Vittoriano, nel tentativo di respingere militarmente le forze Anglo-Indiane, tenta di


Militarizzare la magia e i poteri magici del Tuatha de Danann, il mondo fatato sotto la superficie del
Irlanda e del Regno di Oberon, cercando di creare una magia militare o di sfruttare militarmente la
magia del popolo fatato inglese

ma i popoli “Faeri” delle isole britanniche, si opposero alla militarizzazione della loro magia, da
parte degli umani, cosa che causò una rottura e tensioni militari tra il Regno di Oberon e il Tuatha
de Danann, contro l'Impero vittoriano

ma nelle isole Britanniche, le Chiese cristiane inglesi, come la Chiesa cattolica e la Chiesa
Metodista e le chiese cristiane in generale, fomentarono dei “Pogrom” violenti anti-Fate e anti-
Faeri, vedendoli come creature “demoniache” per il fatto, che avessero dei poteri magici e
sovrannaturali, ritenendo che fosse “Indecente” che in Inghilterra, in uno stato cristiano, ci fossero
creature pagane e con poteri magici...

in Irlanda, il Tuatha de Danann, il Regno fatato irlandese, situato sotto la superficie del Irlanda, si
ribella e insorge al Impero Vittoriano, entrando in guerra contro l'Impero Vittoriano e alleandosi con
il Grande Raj o Impero Anglo-Indiano...

il Regno di Napoli o Regno Anglo-Italiano, con sede del Sud italia, si allea con
l'Impero Anglo-Indiano o Grande Raj, entrando in guerra contro l'Impero Vittoriano

le forze militari Anglo-Indiane, vengono schierate e mobilitate nel Sud Italia, poi, affiancate dalle
forze militari locali Anglo-Italiane, sferrano un invasione armata della Sicilia, dopo che la
“Sicilian Presidency” o “Presidenza della Sicilia”; si schierò con l'Impero Vittoriano, contro
l'Impero Anglo-Indiano

così, le forze militari Anglo-Indiane, invasero militarmente la Sicilia, scontrandosi sia contro
l'esercito Imperiale Vittoriano, che aveva grosse forze militari in Sicilia, che sia contro l'Esercito
Anglo-Siciliano, la forza militare locale...

il Regno Anglo-Italiano o Regno Italo-Britannico, esteso nel Sud italia a controllo anglo-indiano e
divenuto un alleato del Impero Anglo-Indiano, contro il Regno vittoriano, ovvero, l'Inghilterra, la
cui monarchia e retta dalla “Dinastia Vittoriana” o “Victorian Dynasty”, una dinastia composta di
nobili e aristocratici discendenti della Regina vittoria d'Inghilterra...

in Inghilterra, il governo Vittoriano, vara campagne di propaganda, fomentando lo spauracchio della


minaccia Indiana, ma anche lo spauracchio del “Orda Indica” o “Marea Hindi” o della “Marea dei
Turbanti”, lo spauracchio di un “Pericolo Hindi”, di una marea demografica indiana, pronta a
travolgere il “Mondo Bianco” e l'Inghilterra e le “Terre Nordiche”, descrivendo i popoli ed esercito
del Impero Anglo-Indiano, come Meticci e mezzosangue e incrociati razzialmente, secondo le
autorità vittoriane, questo sarebbe un segno di una società corrotta, degenerata, imbarbarita e
prossima alle barbarie o al Medioevo o alla “Degenerazione” o al “Decadimento biologico”...

La Flotta Volante del Impero Anglo-Indiano, sferra un violento e devastante bombardamento di


Londra dal alto, un bombardamento talmente violento e devastante, da devastare e ridurre in
macerie, larghe porzioni di Londra, la forza anti-Aerea vittoriana, cercò di respingere la Flotta
Volante anglo-Indiana, ma fallendo, senza riuscirci, poiché la flotta aerea anglo-Indiana era in
maggioranza numerica e tecnologicamente avanzata...

la marina militare anglo-indiana, giunse al largo delle coste Irlandesi e delle coste britanniche,
circondando le isole Britanniche con un blocco navale

ben presto, l'esercito anglo-Indiano, sferrò un invasione armata su larga scala delle Isole
Britanniche, per mettere fine alla tirannia e oppressione della Monarchia Vittoriana...
-

l'esercito anglo-Indiano, sferra un assalto militare su larga scala contro Londra, usando un esercito
di Ganeshi mastodontici, usati come Fortezze mobili o fortezze viventi, che muovendosi riescono a
distruggere e devastare interi quartieri di Londra, sulle spalle e la testa dei Ganeshi militari
d'assalto, si trovano soldati anglo-Indiano che dal alto, armati di fucili Eterici e mitragliatrici
Gatling portatili

nella “Battaglia di Londra”, le forze anglo-Indiane, impiegarono eserciti di Vanara, che erano in
grado di muoversi e saltare in maniera acrobatica sui tetti dei palazzi e di saltare e arrampicarsi su
ogni parete e sporgenza, riuscendo facilmente a combattere e contrastare le forze militari vittoriane
e il “Victorian Constabulary”, ovvero, la polizia Segreta e polizia governativa e politica del regime
Tradizionalista e conservatore vittoriano britannico...

mentre Londra, venne attaccata dalle profondità acquatiche del Tamigi, da un intero esercito di
Naga, poiché i Naga erano in grado di respirare sott'acqua e di muoversi facilmente in ambienti
acquatici e sottomarini, essendo i Naga una razza acquatica, legata al elemento magico del Acqua...
i Naga emersero dal fiume Tamigi e dagli argini del fiume Tamigi, dilagarono nel resto di Londra,
distruggendola, devastandola e mettendola a ferro e fuoco...

mentre nel cielo, nel aria, gli “Eserciti volanti” e “Armate volanti” dei Garuda, attaccano e
bersagliano l'esercito vittoriano, schierato a difesa di Londra dal alto, causando perdite pesanti e
disastrose alle forze militari vittoriane, combattendo e lottando anche contro la “Flotta Aerea
Vittoriana”, composta da Dirigibili militari e corazzati vittoriani e dagli “Incrociatori volanti” e
“Corazzate volanti” vittoriane, che si scontrano in grandi battaglie aeree sopra i cieli del Inghilterra,
sia contro gli Stormi d'assalto dei guerrieri Garuda, che contro la “Flotta Aerea Anglo-Indiana”, la
Flotta Aerea del British Raj, ma la “Battaglia area” nei cieli di Londra e del Inghilterra, viene vinta
dalle forze Anglo-Indiane e dai Garuda, che arrivano a ottenere il controllo aereo dei cieli di Londra
e del Inghilterra, garantendo la superiorità militare alle forze anglo-Indiane...

così, l'intera zona di Londra, viene conquistata dalle forze militari anglo-Indiane, che sconfiggono e
sbaragliano le forze militari vittoriane, sancendo la definitiva caduta e sconfitta del Impero
Vittoriano...

la Guerra Rivoluzionaria Britannica

in Inghilterra, nelle isole Britanniche, avviene una grande rivoluzione Comunista-Socialista, che
parte dalle miniere di carbone e centri minerari del Inghilterra Settentrionale, ma anche dai grandi
centri industriali del Inghilterra e dalle periferie povere e degradate delle città inglesi,

la rivoluzione Socialista Britannica, travolge l'Impero Vittoriano, già stremato e logorato in una
violenta e devastante guerra su vasta scala, contro l'impero Anglo-Indiano

mentre in Irlanda, avvenne una Rivoluzione Irlandese, guidata da forze rivoluzionarie irlandesi, che
fondevano estrema sinistra, nazionalismo Irlandese, con elementi Socialisti e Anti-Colonialisti e
anti-imperialisti

la “Repubblica Rivoluzionaria Irlandese”, siglò un alleanza con l'Impero Anglo-Indiano o Impero


del grande Rajah, contro l'Impero Vittoriano inglese

l'Inghilterra finisce travolta dalla “Rivoluzione di Febbraio”; quando le masse operaie inglesi delle
fabbriche e industrie britanniche, ma anche i Minatori di carbone del Inghilterra settentrionale e gli
emarginati sociali e le masse povere ed emarginate delle periferie delle città inglesi, si ribellano e
sollevano di massa, anche come mezzo per mettere fine alla guerra tra l'Impero Vittoriano e il
British Raj, una guerra che ha indebolito, logorato, dissanguato e impoverito l'Inghilterra e l'Impero
Vittoriano e rovinato l'economia inglese...

ha inizio nel Inghilterra vittoriana, una Guerra Rivoluzionaria, che fa parte della “Rivoluzione di
Febbraio”, ovvero, la “Guerra Rivoluzionaria Britannica”, che contrappone l'esercito
insurrezionale della “Repubblica Socialista Comunitaria Britannica” al esercito Monarchico e
conservatore del Impero Vittoriano e della “Unione Monarchica inglese” o “British Monarchist
Union”, la fazione inglese conservatrice e tradizionalista, alleata con i monarchi della Dinastia
Vittoriana...

dopo la “Rivoluzione Britannica” o “Rivoluzione di Febbraio”, l'Impero vittoriano crolla e si


sfalda definitivamente, diventando però “l'Unione delle Repubbliche Socialiste Britanniche -
URSB”, suddivisa in varie “Repubbliche Socialiste”, delle isole britanniche e nei territori imperiali
e coloniali del Impero Vittoriano...

l'URSB ha il controllo di Inghilterra, Scozia, Galles, Cornovaglia, isole Shetland, Scozia, Isole
Bermuda, Antille Britanniche e Gibilterra, ma questi appena citati, sono gli unici territori controllati
e dominati dal URSB...

dopo la caduta del Impero Vittoriano, l'Impero Anglo-Indiano o British Raj, si afferma come la
maggiore potenza mondiale, come una potenza d'alto rango...

ma si viene a creare una nuova rivalità, una contrapposizione tra due blocchi rivali e concorrenti: da
un lato il Blocco anglo-Indiano, guidato dal British Raj, dal altro invece il blocco Comunista-
Socialista Britannico, fondato sui resti e macerie del “Impero Vittoriano” o “Impero Britannico
d'Occidente”, una contrapposizione dove c'e un terzo contendente, l'Impero Euroasiatico Zarista e
un quarto contendente, che emerge poco dopo la caduta del impero vittoriano, ovvero, la Cina
Imperiale Qing o Impero Qing, che ha varato delle riforme economiche e politiche, aprendo la
Cina imperiale alle tecnologie straniere e alle tecnologie Steampunk provenienti dal Impero Russo e
dal Impero Anglo-Indiano, dando il via a una modernizzazione della Cina imperiale e a una
rivoluzione industriale nella Cina Imperiale Qing...

l'Impero Anglo-Indiano, aveva finanziato delle spedizioni archeologiche nel Oceano Pacifico,
guidate da James Churchward, per cercare tracce e prove del esistenza del antica civiltà di Mu, ma
anche spedizioni archeologiche per cercare tracce e prove del esistenza delle Razze pre-umane,
descritte nel “Libro di Dyzan”, un antico testo di origini indiane, razze extra-umane, risalenti al
avvento stesso della Civiltà umana, che avrebbero creato numerose civiltà sparse nel mondo, prima
del diluvio universale e prima del avvento della Razza umana...

l'Impero Anglo-Indiano, aveva finanziato anche spedizioni archeologiche, per cercare tracce e prove
del esistenza dei Vimana-Lotri, un antica e misteriosa civiltà, che aveva dominato la terra agli
albori del tempo e dello spazio, una civiltà evoluta e avanzata aldilà di ogni immaginazione e
concezione mentale, che aveva creato delle astronavi evolute e avanzate tecnologicamente, ovvero,
i Vimana...

l'Italia Sabauda o Regno d'Italia, dopo la conquista del Sud Italia e del Veneto e della Dalmazia da
parte del Impero Anglo-Indiano e divenuta fortemente anti-Inglese e anti-Britannica, con la
popolazione italiana, che iniziò a nutrire rancore, ostilità e diffidenza verso gli Inglesi e l'impero
Anglo-Indiano...

il Regno d'Italia, nel tentativo di combattere e contrastare l'Impero Anglo-Indiano e di liberare il


Sud Italia e la Sicilia e il Veneto dal dominio Anglo-Indiano, si mise a sviluppare evolute e avanzate
tecnologie Steampunk nel campo bellico-militare e a creare corpi militari di Maghi e Alchimisti
originari di Torino, che si era affermata come uno dei maggiori centri delle arti magiche e
alchemiche nel continente Europeo, assieme a Praga e Parigi, in rivalità e competizione con Londra
Mumbai, il Cairo, New Delhi, Baghdad e Rangoon (in Birmania) che erano divenuti da poco, i
nuovi centri mondiali della Magia e del Alchimia, sopratutto, al interno del Impero Anglo-Indiano...