Sei sulla pagina 1di 28

Disegni tecnici

 I disegni comunicano tre aspetti principali riguardo


agli oggetti che rappresentano:
– Forma – Le viste servono a comunicare la forma
di un oggetto.

– Dimensione – Le quote servono a comunicare la dimensione


di un oggetto.

– Altre informazioni – Le note comunicano informazioni non


grafiche in merito ai processi di produzione, ad esempio i
dettagli di trapanatura, alesatura, barenatura, verniciatura,
molatura, trattamento termico, asportazione delle bave, ecc.

1
Regole generali di disegno – Viste

 Le caratteristiche generali di un oggetto determinano


le viste necessarie per descriverne la forma.
 Nella maggior parte dei casi, gli oggetti sono descritti
attraverso tre viste attentamente selezionate.
– Talvolta, anche una sola vista è sufficiente.
– Altre volte le tre viste standard non bastano.

2
Quote

 Esistono due tipi di quota: Quote


dimensionali
– la dimensione della Quote
dimensionali –
Descrivono funzione.

– Quote di posizione – Descrivono


la collocazione della funzione.

Quote di
posizione

3
Regole generali di disegno – Quote

 Quotare le
funzioni nella
vista in cui
appaiono nelle
dimensioni e con
la forma reali.

 Utilizzare quote diametrali per i cerchi.


 Utilizzare quote radiali per gli archi.

4
Regole generali di disegno – Quote

 Omettere le quote superflue.

Così Non così

5
Linee guida per la quotatura – Aspetto

 Inserire le quote lontano dalle linee di profilo.


 Lasciare uno spazio adeguato tra le quote.
 È necessario prevedere uno spazio tra le linee di
profilo e quelle di estensione.
 La dimensione e lo stile della linea di associazione,
il testo e le frecce devono essere coerenti
all’interno del disegno.
 Visualizzare solamente il numero di cifre decimali
necessario per una produzione precisa del pezzo.
 Ordine anzitutto!

6
Aspetto del disegno – Inaccettabile

7
Aspetto del disegno – Adeguato

8
Per modificare il cartiglio:

1. Fare clic
con il
pulsante
destro
del mouse
nell’area
grafica e
selezionare
Modifica
formato foglio
nel menu di
scelta rapida.

9
Modifica del blocco del titolo

2. Ingrandire con lo zoom il campo del cartiglio che si


desidera modificare.

10
Modifica del blocco del titolo

3. Fare doppio clic sulla nota


<COMPANY NAME>.
Si visualizzano il PropertyManager
e la barra degli strumenti di formattazione.

4. Immettere un nome
nel campo di
testo.

11
Modifica del blocco del titolo

5. Impostare la giustificazoine su Allinea a sinistra


e cambiare la dimensione e lo stile del carattere.

6. Fare clic su OK per applicare le modifiche e


chiudere il PropertyManager.

12
Opzioni Dettagli

Standard di quotatura
 Le norme di quotatura stabiliscono aspetti come lo
stile per le frecce e la posizione del testo per le quote.
 Il modello di disegno del Tutorial si basa sulle norme
ISO.
 ISO è la sigla dell’ente International Organization
for Standardization.
 ISO è una normativa diffusa
nei paesi europei.

13
Opzioni Dettagli

Impostazione dello standard di quotatura:


1. Selezionare
Strumenti, Opzioni.
2. Fare clic sulla
scheda Proprietà
del documento.
3. Fare clic su Standard
di disegno.
4. Fare clic su ISO
in corrispondenza di
Standard di disegno.
5. Fare clic su OK.
14
Opzioni Dettagli

Impostazione del carattere per il testo:


1. Selezionare
Strumenti, Opzioni.
2. Fare clic sulla
scheda Proprietà
del documento.
3. Fare clic su
Carattere
delle annotazioni.
4. Selezionare il tipo di
annotazione dalla
casella di riepilogo.
15
Opzioni Dettagli

Impostazione del carattere per il testo


(segue):
5. Si visualizza la
finestra di dialogo
Scegli carattere.
6. Apportare le
modifiche desiderate
e fare clic su OK.

16
Salvataggio di un modello di formato foglio
personalizzato:

1. Fare clic su File,


Salva con nome.
2. In Tipo file:
fare clic su Modelli
di disegno.
Il sistema passa
automaticamente alla
cartella in cui risiedono
i modelli di documento.
3. Fare clic su per creare una nuova
cartella.

17
Salvataggio di un modello di disegno
personalizzato

4. Assegnare alla cartella


il nome Custom.
5. Aprire la cartella
Custom.
6. Immettere ANSI-MM-
SIZEA nel campo del
nome.
7. Fare clic su Salva.
I modelli di disegno
hanno l’estensione
*.drwdot.

18
Creazione di un disegno – Procedura
generale

1. Aprire la parte o l’assieme da rappresentare in


dettaglio.
2. Aprire un nuovo disegno con il formato appropriato.
3. Aggiungere le viste: solitamente le tre viste standard
più altre viste specializzate
(di dettaglio, ausiliarie o in sezione).
4. Inserire le quote e disporle opportunamente nel
disegno.
5. Aggiungere altri fogli, altre viste e/o note come
necessario.

19
Per inserire una vista del modello:

1. Fare clic su Vista del modello


oppure selezionare Inserisci, Modello
di disegno, Modello.
2. Fare clic all’interno del bordo della
vista esistente.

20
Inserimento di una vista del modello:

3. Il PropertyManager visualizza una


selezione delle icone di vista del
modello.
Selezionare dall’elenco la vista
desiderata, in questo caso la vista
Isometrica .
4. Inserire la vista nella posizione
desiderata nel disegno.

21
Operazioni nelle viste di disegno

 Rappresentazione delle linee


nascoste
– Linee nascoste visibili è una
modalità generalmente utilizzata
nelle viste ortogonali.
– Rimozione linee nascoste è una
modalità generalmente utilizzata
nelle viste isometriche.

 Visualizzazione dei bordi


tangenti
– Fare clic con il pulsante destro del
mouse all’interno del bordo della
vista.
– Selezionare Bordo tangente,
Rimozione dei bordi tangenti
nel menu di scelta rapida.

22
Quotatura dei disegni

 Le quote utilizzate per creare la parte possono essere


importate nel disegno.
 Molte quote possono essere aggiunte manualmente
mediante lo strumento Quota .
Associatività
 Cambiando i valori delle quote importate, la parte
cambia.
 Non è possibile cambiare i valori delle quote inserite
manualmente.

23
Manipolazione delle quote

 Spostamento delle quote:


– Fare clic sul testo della quota.
– Trascinare la quota nella posizione desiderata.
– Per spostare una quota in un’altra vista, tenere premuto il tasto
MAIUSC mentre la si trascina.
 Eliminazione delle quote:
– Fare clic sul testo della quota e premere il tasto Canc.
 Rovesciamento delle frecce:
– Fare clic sul testo della quota.
– Sulle frecce della quota appare un punto
verde.
– Fare clic sul punto per ribaltare la direzione
della freccia.

24
Tocchi finali al disegno

 Posizionare le viste.
 Disporre le quote
trascinandole in
posizione.
 Immettere la
rimozione delle linee
nascoste e la
visualizzazione dei
bordi tangenti.

25
Associatività

 Cambiando una quota nel


disegno, il modello cambia.
– Fare doppio clic sul testo della
quota.
– Immettere un altro valore.
– Ricostruire.

 Aprire la parte. La parte


rifletterà il nuovo valore.
 Aprire l’assieme. Anche
l’assieme rifletterà il nuovo
valore.

26
Viste specializzate

Vista di dettaglio – Utilizzata per illustrare un


particolare in formato ingrandito.
1. Fare clic su oppure
selezionare Inserisci,
Vista di disegno,
Dettaglio.
2. Disegnare un cerchio
nella vista di origine.
3. Posizionare la vista nel
disegno.
4. Modificare l’etichetta per
cambiare la scala della vista.
5. Importare le quote o trascinarle nella vista.

27
Viste specializzate

Vista in sezione – Utilizzata per illustrare l’aspetto interno


di un oggetto.
1. Fare clic su oppure
selezionare Vista di
disegno, Sezione.
2. Disegnare una linea
nella vista di origine.
3. Posizionare la vista
nel disegno.
4. La vista in sezione
viene automaticamente
visualizzata con una campitura.
5. Fare doppio clic sulla linea di sezione per ribaltare
le frecce.
28