Sei sulla pagina 1di 18

ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO

Dove: Via Mozart 13, Cinisello Balsamo 20092 (MI) Ingraiti Giulia
Periodo: dal 2 Ottobre al 28 Ottobre 2017
4^A
• Presentazione del centro studi
• Società Cooperativa Sociale (SCS)
• Attività svolte
• Intervista con video
• Difficoltà incontrate
• Obbiettivi
• Conclusione con riflessione
Il centro è un posto dove si svolgono ripetizioni per
ragazzi delle elementari, medie, superiori e anche
universitari. Si trovano tutor disponibili ad aiutare i
ragazzi, ogni tutor laureato in una determinata
materia che può seguire anche un gruppo di più
persone. Le lezioni possono durare un’ora o due, ciò
ovviamente dipende dal bisogno del ragazzo e dalla
disponibilità del tutor.
Le società cooperative hanno come fine lo scopo
mutualistico anziché quello lucrativo. Più precisamente, la
società cooperativa fornisce ai soci, beni, servizi e possibilità
di lavoro, a condizioni più vantaggiose rispetto al mercato.
Quindi, appare chiaro che nella Società Cooperativa,
l’obiettivo principale è quello di aiutare le persone e di
soddisfare i loro bisogni. Alla base di una Società Cooperativa
c’è un interesse che hanno in comune i soci: tutelare i propri
interessi di consumatori e lavoratori. L’elemento essenziale
che distingue una Società Cooperativa da una società di
Capitali e/o anche da una Società di persone è il suo fine. Per
una cooperativa il fine è quello di assicurare ai suoi soci un
lavoro o la possibilità di godere di alcuni beni di consumo.
Lezione
singola

Lezione in
gruppo
Lezione di
Giapponese.

Lezione di
matematica.
Ho svolto compiti di ogni genere all’interno del
centro, come la preparazione di documenti da
consegnare ad alcuni genitori, scrivere al
computer, utilizzando Excel, i titoli, gli autori, il
volume e la casa editrice di tutti i libri presenti nel
centro, dividendoli per materia. Insieme a Debora
abbiamo fatto gli stipendi per i tutor, sommando
tutte le ore di lavoro di essi e moltiplicate per la
cifra pagata all’ora; ho anche scaricato i download
delle e-mail e li ho copiati in una cartella che
ovviamente riguardava l'argomento (curriculum,
compiti, bollette..)
• Cos’è un bonifico?
Il bonifico è un’operazione bancaria che, su richiesta del cliente,
consente di trasferire denaro da un conto corrente (o da una carta
conto, ossia una carta prepagata dotata di IBAN) ad un altro.
• Quando si utilizza?
Ogni volta che occorre disporre un pagamento (come ad esempio
un affitto, una caparra per un viaggio,…) o una donazione nei
confronti di privati, aziende, associazioni od altri tipi di enti che
dispongono di un IBAN, come ad esempio il conto corrente
bancario.
• Come si effettua?
Esistono diversi modi per effettuare un bonifico: tramite filiale,
internet banking e tramite app.
• Cosa occorre per poterlo effettuare?
Per effettuare dei bonifici occorre avere un conto corrente bancario,
o una carta conto, e la sufficiente capienza per effettuare il
trasferimento desiderato.
• Cos’è il MODELLO F24?
• Per quali imposte utilizzarlo?
• Come si compila?
• Come e dove pagare?
Si tratta di un documento che va utilizzato per pagare imposte
e contributi, sia dai lavoratori senza partita IVA, sia da quelli
con partita IVA. Per questi ultimi, però, vi è l’obbligo del
pagamento telematico del modulo. Il modello F24 è diviso
in sezioni, che i contribuenti devono compilare.
Questi sono principali campi da compilare:
• Contribuente
• Coobbligato
• Codici tributo
• Anno/periodo di riferimento
• Regioni
Ho avuto l’opportunità di fare
lezione ad un ragazzino delle medie,
si trattava di fargli svolgere degli
esercizi di inglese in preparazione ad
una verifica. Inizialmente mi sono
preoccupata molto, non avendo mai
svolto un'attività simile ed ho subito
pensato al peggio, ero convinta che
non sarei stata in grado di aiutarlo, e
invece me la sono cavata, gli
argomenti erano abbastanza facili, e
sono riuscita ad interagire
velocemente con il ragazzino molto
sveglio e attento.

Sono molto soddisfatta di me stessa e di quello che sono riuscita a fare, e


altrettanto contenta della fiducia che mi è stata data da Debora. Ho
scoperto in me un'altra dote che magari in futuro mi potrebbe servire.
Ho costatato che è molto difficile rimanere
concentrati per molto tempo, infatti spesso mi
distraevo perché perdevo la concentrazione e
questo non è un segno positivo soprattutto se sto
svolgendo un lavoro che richiede massima
attenzione ed impegno. L’obbiettivo che mi sono
posta infatti è stato quello di riuscire a rimanere
concentrata sull’attività che svolgevo, anche
perché a scuola mi aiuterebbe a seguire più
attentamente le lezioni senza distrarmi.
• Ho imparato a lavorare in autonomia, senza chiedere troppe
indicazioni alla mia tutor cercavo sempre di svolgere i compiti
al meglio.
• Ho lavorato insieme ad un’altra stagista e di conseguenza ho
imparato a lavorare in gruppo.
• Ho imparato che anche se un lavoro lo si trova noioso bisogna
metterci lo stesso impegno con cui si svolgerebbe un lavoro
più interessante e piacevole.
• Ho migliorato molto la mia capacità di concentrazione.
È stata davvero una bella esperienza. Ho imparato
molte cose di cui prima non ero a conoscenza e
svolto compiti che prima non avevo mai pensato di
poter fare. Sono soddisfatta di come ho lavorato, di
come mi sono gestita e spero di aver in qualche
modo dato una mano nel momento del bisogno.
Sono convinta di essermi arricchita andando in
questo posto e di poter continuare a farlo nella vita.
Sono contenta di come ho approcciato con tutti, mi
hanno accolto e aiutato sempre.