Sei sulla pagina 1di 71
DEE TAELLI SOLFEGGI PARLATI E CANTATI MANOSCRITTI RICORDI E.R. 2804 INDICE Premessa Solfeggi parlati 10 Solfeggi 10 Solfegai icili in chiave di sol Solfeggi cantati 15 Solfegai cantati media difficolta nel setticlavio Brevi esempi di interesse ritmico tratti dal repertorio contemporaneo 12 Brevi solfegai cantati per il trasporto Intervalli di difficile intonazione per la voce umana (acuta o grave) in uso nella ‘contemporanea Aleune figurazioni ritmiche izregolari Copyright © 1981 by CASA RICORDI S.1 ‘Tutti dit riservati— Allright reserved Milano 44 7 64 66 68 6 alla cara amica Anita Terribili PREMESSA Questa raccolta di solfeggi parlati e cantati manoscritti (da affiance- re alle analoghe sempre valide pubblicazioni precedenti, che da an ni assolvono egregiamente il loro compito didattico nel campo spe- cfico) & stata realizzata allo scopo di portare un ulteriore contributo alla preparazione di chi deve sostencre l'esame di licenza di teoria € solfeggio. Ho voluto citare qualche breve esempio tratto da opere di autori contemporanei per sottolineare alcuni aspeiti, ormai consueti, delle formule ritmiche insite nel linguaggio musicale odierno. Penso che la prospettive di dover affrontaze e realizzare in futuro, come esecutore, un tal cumulo di difficolta (a volte ancora pits complesse di queste) dara allo studente di solfeggio un maggior senso di respon- sabile € paziente impegno nel lavoro di analist e approfondimento della complicata ma non gratuita casistca ritmica che gli si presente- ra nelle prove desame, in vista, appunto, di quella analoga tiscontra bile nella musica viva. Riferendomi alle suddette prove e alla relativa prassi ormai ricorrente nella maggior parte dei Conservatori, ho di viso quasi tuti i solfeggi parlati in chiave di sol in due parti: la pri- ‘ma in tempo lento, la seconda in tempo pit) mosso con variant ritmi- che frequenti; ho anche accluso una breve tabella di gruppi ritmic ir regolari (da analizzare a parte) nonché un certo numero di abbelli enti ¢ abbreviazioni di uso pid corrente. Infine ho annotato, per ali allievi di canto, un certo tipo di intervalli particolarmente ostic — riferiti a musiche vocali di illustei autori contemporanei — affin ché si rendano conto delle gravi difficolta di intonazione ¢ di emis sione che dovranno superare volendo interpretare questo tipo di com. ponimenti Si consiglia anche di realizzare i solfeggi parlati, nel loro aspetto rit rico, con uno strumento 0 con Vausilio di un semplice legnetto (fa ccendo scandire il tempo base dal metronomo) allo scopo di. non rele gare lo sviluppo della pratica ritmica nei limiti piuttosto ristretti di uno sciogliingua fine a se stesso. Bruno Bettinell Novembre 1980