Sei sulla pagina 1di 11

30/4/2019 Piaggio Aerospace – Il punto di vista di un manager Leonardo | Associazione italiana dell'aerospazio

ASSOCIAZIONE ITALIANA
DELL'AEROSPAZIO
NETWORK INDIPENDENTE DELLA COMUNICAZIONE ITALIANA DELL'AEROSPAZIO

HOME CHI SIAMO  FORMAZIONE  INFORMAZIONE 

ARCHIVIO STORICO AEROPOLIS PROGRAMMAZIONI VIDEO 

Piaggio Aerospace – Il CERCA …

punto di vista di un
ASSOCIAZIONE
manager Leonardo sulla DELL’AEROSPAZIO

vicenda del gruppo


aeronautico ligure
 23 Aprile 2019  Aeropolis  Notizie 0

IL GIORNALE
INDIPENDENTE
DELL’AEROSPAZIO
ITALIANO

P.1HH e S211 Siai Marchetti.

www.aeropolis.it/piaggio-aerospace-il-punto-di-vista-di-un-manager-leonardo-sulla-vicenda-del-gruppo-aeronautico-ligure/ 1/11
30/4/2019 Piaggio Aerospace – Il punto di vista di un manager Leonardo | Associazione italiana dell'aerospazio

Il programma P.1HH  e le analogie con la SEMINARI E


DOCUMENTAZIONI
storia dello sviluppo del Siai Marchetti S211
. Comunichiamo che sono
disponibilile tutte le
Pubblichiamo volentieri un post  al dibattito sulla vicenda Piaggio presentazioni del workshop e le
Aerospace inviato al blog di Aeropolis (1) videoregistrazioni integrali di
tutti gli interventi aggiornati aI
Seminario di AEROPOLIS
promossi con l'Università
Federico II di Napoli.

SITO STORICO DSALENIA

ARCHIVIO ARTICOLI
Sono ormai mesi che Piaggio Aerospace è in
amministrazione straordinaria, precisamente ARCHIVIO STORICO DI
AEROPOLIS / DSALENIA CON
dal 22 Novembre del 2018, giorno in cui il CDA, ARTICOLI DAL 2005
giudicato irrealizzabile l’ennesimo piano di
CANALE VIDEO TV
rilancio dell’azienda, aveva inviato al Mise
(Ministero sviluppo economico) la domanda
per il suo commissariamento.
AeroTech Cam…
Cam…
In queste settimane abbiamo assistito a vari
episodi critici per l’azienda: dal pagamento
posticipato degli stipendi a Dicembre ai
mancati incontri al Mise in ne alla richiesta di
cassa integrazione per le oltre mille persone
comunicata dal commissario Nicastro pochi
Tweet di @Aeropolis

giorni fa. Oltre a questi episodi permane AEROPOLIS


@Aeropolis
l’incertezza sul destino della commessa per il Piaggio Aerospace – Il punto di

P.1HH per l’Aeronautica Militare Italiana: da vista di un manager Leonardo


sulla vicenda del gruppo
un lato lo stato Maggiore sembra abbia le idee aeronautico ligure Il programma
P.1HH e le analogie con la
chiare nel non ritenerlo adeguato alle storia dello sviluppo del Siai
Marchetti S211 .
necessità, dall’altro lato la parte politica @Reg_Campania

intende utilizzare questo nanziamento per lo @CTNA_aerospazio (Leggi


bit.ly/2DCZu5z )

www.aeropolis.it/piaggio-aerospace-il-punto-di-vista-di-un-manager-leonardo-sulla-vicenda-del-gruppo-aeronautico-ligure/ 2/11
30/4/2019 Piaggio Aerospace – Il punto di vista di un manager Leonardo | Associazione italiana dell'aerospazio

sviluppo del modello in modo da poter


sostenere l’azienda e renderla in grado di
17h
superare il momento di cile.
AEROPOLIS

Questo in sintesi è l’epilogo di una vicenda @Aeropolis

Aerospazio Campania–
lunga e a tratti poco chiara che ha origine Senato.Nessuna proposta per

dal 2010, quando l’azienda decise di


rilanciare l'export del comparto
regionale dall'incontro della

sviluppare un drone, il P.1HH per l’utilizzo Commissione Difesa con il


Distretto aerospaziale campano
militare. @Reg_Campania
@Leonardo_IT
@CTNA_aerospazio
Allora doveva sembrare un progetto che @val_ciarambino
bit.ly/2ZmKylv
partiva con i migliori auspici: un progetto
innovativo, il drone, uno sviluppo
completamente nanziato da capitali propri e
cioè quelli del fondo Mubadala, un partner
per la parte elettronica di estremo prestigio,
Leonardo e due Aeronautiche di due stati 19 apr 2019

sovrani potenzialmente interessate all’acquisto AEROPOLIS

del drone o meglio del sistema drone come @Aeropolis

Sindacati preoccupati per il


sarebbe più appropriato chiamarlo. Vi era un dopo @eurofighter Incontro alla
Regione Piemonte. Senza un
unico punto debole che probabilmente era nuovo progetto europeo i

passato inosservato, ossia il fatto che il sindacati temono un vuoto di


commesse per i siti di Torino e
progetto non rispondeva ad un preciso di Caselle. @Reg_Campania
@CTNA_aerospazio
requisito della nostra Aeronautica Militare ma @Leonardo_IT Leggi
bit.ly/2uQ6jw2
seguiva uno sviluppo basato su requisiti
interni.

Nel settore della difesa e precisamente nel


settore dell’Aeronautica non è consueta una 8 apr 2019
circostanza di questo tipo, in altri termini
AEROPOLIS
quando il progetto richiede risorse ingenti e @Aeropolis

sviluppi che si prolungano negli anni i Aerospazio–“Siamo finiti in


mano a chi non sa neppure
costruttori partono sempre da un requisito del cosa sia un aereo” Maurizio
Landini interviene su Piaggio
A L’ ff i d l
www.aeropolis.it/piaggio-aerospace-il-punto-di-vista-di-un-manager-leonardo-sulla-vicenda-del-gruppo-aeronautico-ligure/ 3/11
30/4/2019 Piaggio Aerospace – Il punto di vista di un manager Leonardo | Associazione italiana dell'aerospazio

cliente, evidentemente delle aeronautiche o Incorpora Visualizza su Twitter

degli eserciti, e contrattano prima della


partenza i costi di sviluppo nonché le unità che
il cliente andrà ad acquistare. Questo primo
contratto serve a coprire i costi di
progettazione della macchina e rende quindi
possibile il completamento del progetto e
l’apertura verso mercati internazionali dove
individuare nuovi clienti.

Nel passato abbiamo avuto una vicenda


simile quando sul nire degli anni settanta
la Siai Marchetti decise di sviluppare un
addestratore a getto in aperta concorrenza
con l’allora Aermacchi.

Gli appassionati di aerei si ricorderanno


l’addestratore Siai Marchetti S211 progettato
e fatto volare nel tempo record di 14 mesi
(forse un record mai superato da altri
costruttori) con soluzioni talmente innovative
che l’architettura di questo aeroplano è
rimasta la base per lo sviluppo di altri
addestratori a decenni di distanza. Anche
l’S211 era completamente nanziato da
capitale di rischio e non seguiva un requisito
preciso dell’Aeronautica bensì un concetto
moderno ed innovativo volto a ridurre il costo
di addestramento dei piloti per l’utilizzo di
aerei a getto.

Allora sembrò normale avere due aziende


concorrenti sullo stesso prodotto del medesimo

www.aeropolis.it/piaggio-aerospace-il-punto-di-vista-di-un-manager-leonardo-sulla-vicenda-del-gruppo-aeronautico-ligure/ 4/11
30/4/2019 Piaggio Aerospace – Il punto di vista di un manager Leonardo | Associazione italiana dell'aerospazio

paese, anzi della medesima provincia, oggi


sarebbe ritenuto un grande spreco di risorse ma
si sa i tempi erano diversi ed il contesto pure.

E’ utile ricordare l’episodio perché presenta


varie analogie con la vicenda che si svolge in
queste settimane. Infatti dopo aver realizzato i
primi voli ed il collaudo l’S211 costruito dalla
Siai Marchetti non venne acquistato dalla
nostra aeronautica militare la quale era già
dotata dell’Aermacchi MB339 che sebbene di
una generazione precedente era già stato
adottato qualche anno prima.

In totale la Siai vendette una settantina di unità


a paesi quali Singapore, Haiti ed alle Filippine,
un volume di unità modesto rispetto al
potenziale dell’aereo ed ai piani di vendita; non
andò a buon ne neanche il concorso per la
fornitura di addestratori all’Aeronautica
Americana dove, anche in quel caso, l’Italia
concorse con due modelli di due aziende
Italiane …

A seguito del mancato decollo dell’S211 la Siai


entro in un processo di aggregazione delle
industrie aeronautiche che inesorabilmente
avrebbe prima visto prima la Siai Marchetti
venire acquisita dall’allora Agusta, poi
l’Aermacchi dall’allora Aeritalia /
Finmeccanica ed in ne tutte queste in
Finmeccanica e poi Leonardo qual è la cronaca
di questi ultimi anni.

www.aeropolis.it/piaggio-aerospace-il-punto-di-vista-di-un-manager-leonardo-sulla-vicenda-del-gruppo-aeronautico-ligure/ 5/11
30/4/2019 Piaggio Aerospace – Il punto di vista di un manager Leonardo | Associazione italiana dell'aerospazio

Come detto questo racconto ha forti


analogie con l’attuale vicenda di Piaggio e la
condizione per cui quest’ultima possa
evolvere in maniera positiva e non come
accaduto nel passato consiste nell’imparare
dalla storia e non commettere i medesimi
errori.

Perché infatti quello che emerge oggi come


allora e l’assenza di un sistema paese che
decide come e dove allocare le risorse.

Dovremo imparare dai nostri vicini Europei ed


in primis dai Francesi i quali forti di un sistema
di controllo accentrato sono in grado di
prendere decisioni di sistema e non
contingenti. Non ci possiamo concedere il
lusso né oggi né allora, e non se lo può più
concedere nessuno, di avere due sviluppi di
droni in concomitanza, anzi forse tre: infatti
oltre al P.1HH ormai prossimo alla conclusione
dell’iter di sviluppo avremo l’Euro Male per il
quale Leonardo vuole concentrare le risorse
insieme agli altri partner europei ed inoltre il
progetto, sempre Piaggio, del P.2HH
evoluzione del primo e tutto da sviluppare.

Cosa fare allora ? Partiamo dalle necessità e


da come la situazione si è evoluta in questi
ultimi anni nonché dagli attori principali
della vicenda.

Lo Stato Maggiore dell’Aeronautica che è


certamente il key player di questa vicenda,
www.aeropolis.it/piaggio-aerospace-il-punto-di-vista-di-un-manager-leonardo-sulla-vicenda-del-gruppo-aeronautico-ligure/ 6/11
30/4/2019 Piaggio Aerospace – Il punto di vista di un manager Leonardo | Associazione italiana dell'aerospazio

nelle parole del Generale Rosso, è molto


chiaro nel dichiarare che il “sistema drone”
P.1HH non risponde ai requisiti della nostra
aeronautica.

Se l’AMI non ritiene il sistema impiegabile


guriamoci l’Aeronautica degli Emirati Uniti
quanto può essere interessata all’acquisto.
Come e perché in nove anni di sviluppo la
Piaggio non si sia accorta di ciò rimane di cile
da spiegare al pari di alcuni avvenimenti
rimasti misteriosi e non spiegati quali la caduta
di un prototipo in mare di cui tuttora non si sa
la causa.

Ma tant’è e quindi bisogna capire bene dove e


perché il P.1HH non rispetta i requisiti di un
moderno drone e se può essere modi cato
per portarlo al livello dei suoi concorrenti.

Il secondo attore della vicenda è Leonardo che


non è più interessato a sviluppare
congiuntamente l’elettronica del sistema
ponendo quindi una pregiudiziale netta sullo
sviluppo della versione P.2HH in quanto
Piaggio non può da sola produrre la parte
elettronica. Leonardo infatti si vuole
concentrare sul progetto europeo dove
evidentemente vede un business sicuro e
pro cuo.

L’ulteriore ipotesi che Leonardo acquisisca


Piaggio risulta poco credibile in quanto
andrebbe ad aggiungere ad una divisione, la
www.aeropolis.it/piaggio-aerospace-il-punto-di-vista-di-un-manager-leonardo-sulla-vicenda-del-gruppo-aeronautico-ligure/ 7/11
30/4/2019 Piaggio Aerospace – Il punto di vista di un manager Leonardo | Associazione italiana dell'aerospazio

Velivoli, già in de cit di lavoro un altro


scatolone vuoto di ordini.

Poi abbiamo gli arabi, sempre meno propensi


ad investire capitali in un’azienda che nora ha
bruciato quasi 600 milioni di euro.
L’aeronautica degli Emirati Uniti poteva
munirsi di droni acquistandoli da molti
potenziali produttori, Americani e non solo,
evidentemente in Piaggio vedeva la possibilità
di acquisire non solo il prodotto ma anche la
tecnologia necessaria a produrli, in linea con il
generale interesse di questi stati nel
diversi care gli investimenti in previsione della
ne delle riserve petrolifere.

Oltre a questi stakeholder poi abbiamo


chiaramente i sindacati, propensi ad un
intervento o dello stato direttamente tramite i
nanziamenti per il drone o indirettamente
tramite Leonardo con l’acquisizione, in modo
da poter mantenere inalterati i livelli
occupazionali e poi singoli attori interessati a
spezzettare Piaggio per acquisire il ramo
manutenzioni motori anziché i contratti di
manutenzione sugli MB339 che l’azienda ha
con l’Aeronautica.

Insomma un insieme di piccoli interessi


sparsi che vuole appro ttare della crisi per
acquistare a saldo pezzi dell’azienda.

Se allora non ci possiamo concedere due


produttori di droni che cosa può fare il
www.aeropolis.it/piaggio-aerospace-il-punto-di-vista-di-un-manager-leonardo-sulla-vicenda-del-gruppo-aeronautico-ligure/ 8/11
30/4/2019 Piaggio Aerospace – Il punto di vista di un manager Leonardo | Associazione italiana dell'aerospazio

sistema Italia per Piaggio ?. Sicuramente non


possiamo lasciarla alla sua sorte perché
signi cherebbe impoverire la nostra struttura
industriale che già ha debolezze importanti.

Una di esse è la forte polverizzazione delle


aziende componenti la liera, cioè a anco di
colossi come Leonardo, Fincantieri, GE Avio
e pochi altri abbiamo un tessuto di imprese
composto da unità fondamentalmente piccole
che, appunto per la dimensione, faticano a
competere sui mercati internazionali dove
viene richiesta una dimensione necessaria a
sviluppare innovazione e know how.

Piaggio rimane uno dei pochi costruttori che


ha una dimensione non grande ma rilevante e
che soprattutto ha capacità di sviluppo,
disegno, commercializzazione e produzione
dei suoi prodotti. E’ questa la particolarità che
la distingue dalle altre aziende del comparto
che possiamo de nire come fornitrici in
quanto non dotate di un loro prodotto. Per cui
se il sistema paese intende preservare la liera
aeronautica ed anzi svilupparla deve trovare
una soluzione al caso, bisogna capire come
questo drone o il suo sviluppo successivo
possano essere utili alla nostra aeronautica e
quindi consentirne lo sviluppo in modo da
mantenere in vita l’azienda. Questo lo si può
fare se vi è volontà da parte di tutti e si trova
un nuovo management adatto, condizione
essenziale per il suo rilancio.
www.aeropolis.it/piaggio-aerospace-il-punto-di-vista-di-un-manager-leonardo-sulla-vicenda-del-gruppo-aeronautico-ligure/ 9/11
30/4/2019 Piaggio Aerospace – Il punto di vista di un manager Leonardo | Associazione italiana dell'aerospazio

Perché il problema di fondo di Piaggio è che


non è stata gestita bene negli ultimi dieci anni.

Non è certamente un compito facile riuscire a far


quadrare gli interessi di tutti e quelli del paese
ma se non è questa l’arte della politica allora
qual è ?

(1)L’autore del post è un ingegnere Meccanico con lunga esperienza in


ambito industriale e attualmente è un dirigente del gruppo Leonardo.

 AERMACCHI MB339 AEROPOLIS EUROPA

MALE MISEAMI MUBADALA P.1HH P.2HH

PIAGGIO AEROSPACE SIAI MARCHETTI S211

 PREVIOUS NEXT 
Aerospazio Piaggio Aerospace
Campania – Dal “Creare un polo
Parlamento unico per la
nessuna proposta manutenzione
per il comparto della Difesa “
regionale

ARCHIVI / RITORNA AI
RECENTI

Seleziona mese

Copyright © 2019 | WordPress Theme by MH Themes

www.aeropolis.it/piaggio-aerospace-il-punto-di-vista-di-un-manager-leonardo-sulla-vicenda-del-gruppo-aeronautico-ligure/ 10/11
30/4/2019 Piaggio Aerospace – Il punto di vista di un manager Leonardo | Associazione italiana dell'aerospazio

www.aeropolis.it/piaggio-aerospace-il-punto-di-vista-di-un-manager-leonardo-sulla-vicenda-del-gruppo-aeronautico-ligure/ 11/11