Sei sulla pagina 1di 201

T.

Mariti
nuovo S. Magne! ! i

Corso multimediale
di Hngua e civiltà italiana

livello elementare

Libro dello studente


Corso multimediale
di lingua e civiltà italiana

livello elementare
GUASftO EUfiOPEO
A1-A2 DI Rlf£RIMESTO
T. Mario dopo una laurea ili Itali artistica ha conseguito il Master 3 saia {Didattica dell'italiano) presso l’Università Ca'
Foseari di Venezia e ha maturalo la sua esperienza didattica insegnando presso varie scuole d’itali uno. È autóre di diver¬
si lesti per f insegnamento della lingua italiana: Progetto italiano L _ e 3 (Libro dello studente), La Prava onde ì c
Primo Accolto, Ascolto Medio, Ascolto Avanzato, l'Intermedio in lasca. Ascolto Autentico, Vocabolario Visuale e Po¬
ca ho invio visuale - Quaderno degli esercizi e ha curato la collana Video italiano. Ha tenuto varie conferenze sulla didat¬
tica dell'italiano come lingua straniera e sono siati pubblicati numerosi suoi articoli.

S, M Agnelli insculta Lingua e Letteratura italiana plesso il Dipartimento di Ila Lanisti cu dell1 Università Aristotele di
Salonicco. Dal 1479 si occupa dell" insegnamento del risaliamo come LS; ha collaborato con l'Istituto Italiano di Cultura
di Salonicco, nei cui corsi ha insegnato fino al !9Kf> Da allora è responsabile della progettazione didattica di Istituti Iiu¬
gulatici operanti nel campo dell'italiano LS. È autore dei Quaderni degli esercizi di Progetto italiano 1, 2 e

Gli autori e ì editore sentono il bisogno dì ringraziare i tanti colleglli che, con le loro preziose osservazioni,
hanno contribuito al miglioramento di questa nuova edizione.
Un sincero ringraziamento, inoltre, va agli amici insegnanti che, visionando e provando il materiale in alasse,
ne hanno indicala fa forniif defìttiUvei.
Infine, mi pensiero particolare va ai redattori e ai grafici della casa editrice per i 'impegno profuso.

a mia figlia
T. M.

© Copyright edizioni Edilingua


Via Paolo Emilio, 28 00192 Roma

Via Moro tann u 6 5 È 213 3 Atene


Tei +30 210 57.33.900
Fax:+30 210 57.53,903
www.edilingua.it
infb'V cdilingua.it

Nuova edizione: giugno 2006


ISDN: 960-6632-24-5
Redazione; .4. Bidetti, L. Piccolo
Ha collaborato; VI, G, Tommasirti
Poto; M. Diaco, I'. Mario
iEnpagjnazione, illustrazioni; S. Scuri ìs (Edilingua)
Registrazioni; // teatro della sorpresa, Firenze

67/ autori apprezzerebbero, da pane dei colleglli, eventuali suggerimenti segnalazioni e commenti
sull’opera (da inviare a redazione® edili tigna, il)

I diritti di traduzione, di memorizzazione elettronica, di riproduzione e di adattamento totale o parziale, con qual¬
siasi mezzo (compresi : microfilm e le copie fotostatiche), sono riservati per tutto il mondo.

i .'editore c a disposizione degli avene diritto non potuti reperire; porrà inoltre rimedio, in caso di cortese segnalazione.,
id eventuali omissioni u inesattezze nella citazione delle fonti.
Premessa

Nonostante la precedente edizione di Progetto italiano l abbia avuto ovunque un ottimo e crescente riscon¬
tro, si è sentita ugualmente la necessità di una Nuova edizione al fino di presentare un libro pila aggiornato e
completo. Questa Nuova edizione e il frutto di una ponderata c accurata revisione, resa possibile grazie al pre¬
zioso feedback fornitoci negli ultimi anni, attraverso questionari, e-mail e contatti diretti, da tanti colleglli e
colleghe che hanno usato il libro. In questa Nuova edizione si sono tenute presenti le nuove esigenze nate dalle
teorie più recenti e dalla realtà che il Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue e le certi fica/io¬
ni d’itali uno hanno portato. Questo senza buttar via, come spesso avviene, tutto ciò che gli approcci e i meto¬
di precedenti hanno dato alFinsegnamento delle lingue.
Ln lingua moderna, le situazioni comunicati e arricchite di spontaneità c naturalezza, il sistematico lavoro
sulle quattro abilità, la presentazione della realtà italiana attraverso brevi testi sulla cultura e la civiltà del
nostro He! Paese, rimpaginazione moderna e accattivante fanno di Nuovo Progetto italiano 1 uno strumento
didattico equilibrato, efficiente e semplice nell’iato, che ha E ambizione di far innamorare dell1 ita! ia chi ne stu¬
dia la lingua e, allo stesso tempo, mira a fornire tutte quelle nozioni che pennelleranno di comunicare scn/a
problemi in italiano.
Noterete che finterò libro è un costante alternarsi di elementi comunicativi e grammaticali, allo scopo di rin¬
novare continuamenLe l'interesse della classe e il ritmo della lezione, attraverso attività brevi e motivanti. Allo
stesso tempo si è cercato di semplificare e “smitizzare” la grammatica, lasciando che sia l’allievo a scoprirla,
per poi metterla in pratica nelle varie attività comunicative. Attività die lo mettono ancora di più al centro
della lezione, prò Lagoni sta di un “film" di cui noi insegnami siamo registi. Restando dietro le camere (o te
quinte, se preferite), dobbiamo soltanto far da guida ai nostri attori, suggerire loro quando necessario, tirar
fuori il meglio di loro, magari,, a volte, recitando noi stessi. Ecco, Nuovo Progetto italiano ! potrebbe esser
visto come il copione su cui basare il vostro “filnrfV.

La Nuova edizione
Muovo Progetto italiano A pur mantenendo i punti “forti" dell'edizione precedente, già apprezzati dai docenti,
pensiamo che sia ancora più moderno dal punto di vista metodologico, più comunicativo e più induttivo: si invi¬
ta costantemente l'allievo, sempre con l'aiuto dell11 insegnante, a scoprire i nuovi elementi, grammaticali e non.
Ogni unità è stata suddivisa in sezioni per facilitare E organizzazione della lezione. L'unità introduttiva è stata
«progettata e le prime unità sono state alleggerite c facilitate laddove ci sembrava er fosse un eccessivo carico
di contenuti. Altri cambiamenti Itatitto riguardato i contenuti grammaticali: alcune forme irregolari si e preferi¬
to spostarle in Appendice e si è accennato sommariamente ai possessivi già nella terza unità. Un'altra importan¬
te novità è data dalle pagine di cui è stata arricchita ciascuna unità del Libro delio studente, una pagina iniziale
di attività preliminari e una pagina fittale con brevi esercitazioni di autovalutazione. Inoltre, sono presenti più
brani audio e attività di comprensione ernie mentre i dialoghi, registrati da attori professionisti, sono più natu¬
rali. spontanei e meno lunghi. C’è una maggiore coerenza tra il lessico del Libro dello studente e quello conte-
mito nel Quaderno degli esercizi che, ptir conservando la sua originalità e ricchezza, presenta attività meno lun¬
ghe, più varie c nuovi lesi finali, 1 .e illustrazioni sono state rinnovate con loto nuove, più naturali e con simpa¬
tici disegni; allo stesso tempo una grafica piu moderna, ma più chiara, facilita la consultazione.

La struttura delle unità (per maggiori suggerimenti si veda la Guida)


* La pagina introduttiva di ogni unità {Per cominciare:..} ha lo scopo di creare negli si lutatili E indispensabi¬
le motivazione iniziale attraverso varie tecniche di riflessione e coin volgimento emotivo, di preascolto e
ascolto, introducendo E argomento della prima sezione e spesso anche dell'intera unità,
* Successivamente, nella prima sezione dell’unità, l’allievo legge e ascolta il brano registrato e verifica Se
ipotesi formulate e le risposte date nelle attività precedenti. Questo tentativo di capire il contesto porta ad
un'inconscia comprensione globale degli elementi nuovi,
* In seguito, l'allievo rilegge il testo prestando attenzione alla corretta pronuncia e intonazione ed e\entual
mente cerca e sottolinea nel testo le nuove forme grammaticali: in questo modo comincia a lare delle ipo¬
tesi sul! àrso di questi nuovi dementi. Poi risponde a domande di coni prensione c prova a inserire le paro¬
le date iverbi, pronomi, preposizioni eoe.) in un dialogo simile, ma non identico, a quello introduttivo
I avora, quindi, sul significalo (condizione necessaria, secondo le teorie di Krashen, per arrivare all.- vera
acquisi/ione) e inconsciamente scopre te strutture. Un breve riassunto, da svolgere preferibilmente a casa,
rappresenta la fase finale di questa riflessione sul lesto.
* A questo punto gli allievi, da soli o in coppia, cominciano a riflettere sul nuovo fenomeno grammaticale''
cercando di rispondere a semplici domande e completando la tabella riassuntiva con le forme mancanti.
Subito dopo, provano ad applicare le regole appena incontrate esercitandosi su semplici attività orali. In tal
modo Linsegnance può controllare la comprensione o meno dei nuovi fenomeni c gli allievi “imparano ad
imparare*’. Un piccolo rimando indica gli eserciti da svolgere per iscritto su! Quaderno degli esercizi, in
una seconda fase e preferibilmente a casa.
• * Le fun/ioni comunicative vengono, a loro volta, presentate attraverso brevi dialoghi e poi sintetizzate in
tabelle facilmente consultabili. 1 rale-plays che seguono possono essere svolti sia da una coppia davanti al
resto della classe oppure da più coppie contemporaneamente. In lutti e due i casi l'obiettivo è fuso dei
nuovi elementi e un’espressione spontanea che porterà all’autonomia linguìstica desiderata. Ogni interven¬
to da parte dell’insegnante, quindi, dovrebbe mirare ad animare il dialogo e non al Lacernatozza linguisti¬
ca. Su quest’ultima si potrebbe intervenire in una seconda fase e in modo indiretto e impersonale.
* I testi di ( Wfivj.sY lama i 'Italia possono essere utilizzati anche come brevi prove per la comprensione scrit¬
ta. per introdurre nuovo vocabolario e, naturalmente, per presentare vari aspetti della realtà italiana moder¬
na. Si possono assegnare anche come compitò da svolgere a casa.
* L’unità si chiude con la pagina delI\4utovalutazione che comprende 4 brevi attività soprattutto sugli ele¬
menti comunicativi e lessicali dell'unità stessa, cosi come dii quella precedente. Gli allievi hanno a dispo-
si/imiL- le chiavi, ma non sulla stessa pagina, c dovrebbero essere incoraggiati a svolgere queste attività non
come il solito test, ma come tuia revisione autonoma.

Il CIJ-ROM
.Muovo Progetto italiano I è probabilmente l'unico manuale d'italiano che comprende un CD-ROM interattivo
senza costi aggiuntivi. Questo innovativo supporto multimediale completa e arricchisce il materiale cartaceo,
offrendo tante ore di pratica supplementare. Inoltre, grazie all’alto grado di interattività, l’allievo diventa più
attiv o, motivato e autonomo, il CD-ROM interattivo offre la possibilità di scegliere tra percorsi liberi e guida¬
ti. le Unità intere sono simili ma non identiche a quelle del libro al fine di evitare la demotivazione. Lo studen¬
te può percorrere 1 contenuti del manuale anche per brani audio (tutti i brani de! libro), fenomeni grammatica-
li, elementi comunicativi, di civiltà o filmati video. Gli Esercìzi extra proposti sono completamente nuovi
rispetto al Quaderno degli esercizi, Per ogni attività svolta l’allievo ottiene una valutazione formativa, un feed¬
back positivo e incoraggiante, e ha la possibilità di visionare le soluzioni. In qualsiasi momento, lo studente può
scegliere la lingua (italiano o inglese ) con cui comunicare con il programma, stampare la propria pagella, con¬
sultare il glossario c ascoltare la pronuncia corretta di ogni parola o espressione,

1 materiali extra
Nuovo Progetto italiano ì viene completato da una serie di materiali extra di cui alcuni sono già disponibili
mentre altri sono in corso di preparazione. Tra i maternii piu importanti ricordiamo le attività on line, presen¬
ti sul sito di Edilingua iwww,edi 1 iugna.it;progetto), cui rimanda un apposito simbolo alla fine di ogni unità, e
la Guida che, olire a sdee e suggerimenti pratici, comprende prezioso materiale da fotocopiare* giochi eoe.

Buon lavoro l
Gli autori

Legenda dei simboli

V>
ftvfe-pùjlV
0
Attività in coppia Situazione comunicativa Produzione orale libera Produzione scritta

Mài l#10
a4
Ascoltate la tracciali. 12 Mei Quaderno degli esercizi Andate a wvv v. .ediliugna.iL progetto
del CD audio □ del CD ROM fate I ' oserei/ io ! Q o l’ale le attività ordine
Benvenuti!
Progetto italiano 1 Unità introduttiva

À Parole e lettere

1 Osservate le foto, Cos'è l'Italia per voi?

TAjBA fl
Lavorate in coppia. Abbinate le foto numerate a queste parole,

□ musica □ spaghetti □ espresso □ cappuccino

□ opera _[ arte □ moda □ cinema

Conoscete altre parole italiane?.......


crtiiiont Edi Lìn^u^i

Progetto italiano 1

■Ti 3 Le lettere dell'alfabeto: ascoltate.


*
L'alfabeto italiano

Àa a H h acca Qq qu
B b bi li i R r erre
Cc ci LI elle S s esse
Dd di Min emme Tt ti
Ee e N n enne Uu ti
Ff efTe 0 o 0 V v vu (vi)
Gg gì p p pi Z z zeta
Jj i lunga Kk cappa Ww vu doppia

in parole dì orìgine
Xx ics Yy ìpsilon (i greca) straniera

O 4 Pronunciate lettera per lettera le parole dell'attività 2,

5 Pronuncia (1), Ascoltate e ripetete le parole.

c- K

ca; casa, musica ga: gatto, regalo


co: cosa, ascoltare go: dialogo, singolare
cu: cucina, scuola gu: gusto, lingua

y
cl: ciao, cinema gì: pagina, giusta
ce: cena, luce ge: gelato, Argentina

clìi: chiavi., macchina gli i: Inghilterra, colleghi


die: maschera, pacchetto ghe; margherita, Ungheria

A
(7i Ascoltate e scrivete le parole*
<i *
;L i.

B Italiano o italian a ?

1 Osservate le immagini e le parole* Cosa notate?

2 Lavorate in coppia. Abbinate parole e immagini e scoprite l'errore!

3 Quali sono le desinenze (ultima lettera) del singolare e dei plurale? Osservate.

] sostantivi

maschile femminile

singolare: -o, -e plurale: -i singolare: -a* -e plorale: -e> -i

libro libri borsa borse


studente studenti classe classi

a t^> t e c> i
J
ilcitni sostantivi irregolari a particolari (come, sporti in Appendice a pagina Ì87.

1
tKfejqrii Etjilmg.^ _

Progetto italiano 1

4 Mettete f sostantivi al plurale


V
5. albero ......

5 Mettete al plurale. Gisse lì ale:

Gli aggettivi in -o seguono le stesse


1. ragazzo alto 3. finestra aperta
regole dei sostantivi:

ragazzo italiano ragazzi italiani


2. macchina rossa 4. casa nuova ragazza italiana^ ragazze italiane

*#1 e 2

C Ciao, io sono Gianna,


2 Lavorate In coppia. Ascoltate di nuovo e completate i dialoghi.

a. b+
Stella: B u ongio mo. G la ti ria„ Qu est i sono Giorgia: Ciao, questa . Dolores,
Gary e Bob, Manco: Piacere Dolores, io sono Matteo,
Gianna: Ciao, io . Gianna. Siete ..spagnola?
americani? Dolores: Si, e tu?
Bob: Io sono americano, luì è austra¬ Matteo: Sono italiano.
liano!

4 Osservate i disegni e oralmente costruite delle frasi come ne IT esempio.

Lui è Può io, è italiano.

Paolo, italiano

Maria, brasiliana Hamid, marocchino Diego e José., argentini

Maria e Carmen,
spagnole Jane, australiana

U 5 Lavorate in coppia. Costruite dei mini dialoghi come nell'esempio:


"Ciao, io sono Gabor, Sono ungherese.” Jflo sono Helen, sono inglese. Piacere."

^ 6 Adesso presentate il vostro compagno alla classe* I# _Tfe 4

9
Ascoltate e scrivete le parole.
r
«-■-J I .—vvJ
1\ 1 ■■■■■■ .— JL- ) *ìr-J
S3GZ3C . =JL=iJ
J) Il radazzo o la ragazza?

1 Lavorate in coppia. Abbinate le immagini alle frasi ascoltate. Attenzione, ci sono due
iimmadm fn nii'il

10
2 Osservate la tabella e completate le frasi che seguono.

L'articolo detenni nativo

maschile
singolare plurale

LI ragazzo i ragazzi
p albero gli alberi
lo studente, zio gli studenti, zìi

femminile
singolare plurale

la ragazza le ragazze
isola le isole

1, Questa è.macchina di Paolo. 4. Questo c „ libro di Anna?


2, Ah, ecco , chiavi! 5.11 calcio è .sport che preferisco?
3, studenti d'italiano sono molti, 6. Scusi, è questo . àutobus per il centro?

e6

11
edigfom Editingud__

Progetto italiano i

4 Formate delle frasi come ne ir esempio: "La macchina è rossa".


Nota; potete seguire l'ordine proposto o fare altre combinazioni!

casa pesci libri ristorante vestili zio

beila piccoli nuovi italiano moderni giovane

5 Completate la tabella con i numeri dati.

uno tre otto

1 . 6 sei
2 due 7 sette
3 _. 8 .
4 quattro 9 nove
5 cinque IO dicci

Pronuncia (3). Ascoltate e ripetete le parole.

Ascoltate e scrivete le parole.

■■ - — -ji
i_ _incr il .IL.. J( .

£.Jl .3C==JiLfc« vr
J1
12
2 Ascoltate e leggete i dialoghi per verificare te vostre risposte.

1. 3,
- Chi è questa ragazza? -Sai, Maria ha due fratelli: Paolo e Dino.
- La ragazza con la borsa? Si chiama Carla. - Davvero? E quanti anni hanno?
- Che bella ragazza! - Paolo ha 11 anni e Dino 16.

2. 4.
- Tesoro, hai tu le chiavi di casa? - Ciao, io mi chiamo Andrea, e tu?
- Io? No, io ho te chiavi della macchina. - Io sono Sara.
- Ele chiavi di casa dove sono? - Piacere.

3 Leggete i dialoghi e completate la tabella.

1. Quanti anni hai? a. Si. un fratello e una. sorella,


2. E tu come ti chiami? b. 18.
3. Hai fratelli? c. E io sono Paola, piacere.
4. Ciao, io mi chiamo Matteo. d. Antonio. WlO- 12
edizioni Editifijua

Progetto italiano 1

£A 5 Lavorate in coppia. Completate la tabella con i numeri dati*

r-\
ventilo tiro sedici t cento ventisette
rr~
11 undici 16 . 21 ventuno 26 ventlsei
12 dodici 17 diciassette 22 venti due 27
13 (rodici 18 diciotto 23 ventitré 28 ve motto
14 quattordici 19 diciannove 24 ... 29 ventino ve
15 quindici 20 venti 25 venticinque 30
x_:_:_„___J

Sei A: chiedi al tuo compagno: Sei B; rispondi alle domande di À,

■* come si chiama
* quanti anni ha
• come si scrìve {lettera per lettera/ il suo nome e cognome

Alla fine A riferisce alla classe le risposte di fi ("Lui/Lei si chiama...* ha.,.11).


I*13

Pronuncia (4), Ascoltate e ripetete le parole.

doppie consonanti

cc: piccato, cappuccino min: mammat immagine


ff: caffè, diffìcile nn; nonna„ gonna
gg: oggetto, aggettivo rr: terra, corretto
IL: beilo, giallo tt: settimana, attenzione

S Ascoltate e scrivete le parole.

% Tesi finale

14
Un nuovo inizio
Progetto italiano 1 Unità 1
Per cominciare,,.

Osservate le foto e spiegate, nella vostra lingua,


quale inizio è più importante per voi. Perchè?

una nuova casa

corso

un nuovo lavoro

i Quali di queste parole conoscete o capite?

un nuovo amore
notizia importante orario agenzia

casa direttore gentile fortunata

3 Le parole dell'attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi» di quale
inizio parlano?

En questa unità,.,

T. ...impariamo a chiedere e dare informazioni, a fare conoscenza, a salutare, a descrivere


ri aspetto fisico e il carattere di una persona, a usare lo formo di cortesia;
2. .'.conosciamo il presente indicativo, l'articolo indeterminativo„ gli aggettivi in -e;
1 ... troviamo alcune informazioni svintatìa.
^tìziorr Edilin§i>?

Progetto italiano 1

À E dove lavori adesso?

1 Ascoltate due volte il dialogo e indicate se le affermazioni sono vere o false.

L Gianna telefona a Maria ogni giorno.


2. Gianna non ha notizie importanti.
3. Gianna lavora ancora in una farmacia.
4. Iter tornare a casa Gianna prende il metrò.

Maria: Pronto?
Gianna: Ciao Maria, sono Gianna!
Maria: Ehi, ciao! Come stai?
Gianna: Bene, e tu?
Maria: Bene, Ma da quanto tempo!
Gianna: Eh, si. hai ragione. Senti, ho una no¬
tizia importante!

Maria: Cioè?
Gianna: Non lavoro più in farmacia!
Maria: Davvero? R dove lavori adesso?
Gianna: In un’agenzia di viaggi.
Maria: Ah, che hello! Sci contenta?
Gianna; Si. molto. S col leghi sono simpatici,
il direttore è gentile, carino...
Maria: Hmm... E l’orario?
Gianna: L’orario d’ufficio: !'agenzia apre alte
9 e chiude alle 5.
Maria: E a casa a che ora arrivi?
Gianna. Ah, sono fortunata: quando finisco
di lavorare, prendo il metrò e dopo
venti minuti sono a casa.
Brava Gianna! Sono contenta per te.
u 2 Leggete.

Lavorale in coppia. Assumete i ruoli di Maria c Gianna e leggete il dialogo.

3 Rispondete oralmente alle domande.

E. Qual è la bella notizia di Gianna?


2. Dove lavora adesso?
3. E contenta del nuovo lavoro?

A Completate il dialogo con i verbi dati*

Muriti: E adesso? [//


Cintimi: Adesso.toww. ... iri un’agenzia di viaggi. / LX chiude
Maria: Ali, bene! Coni "è? t
arrivi
Cimimi: 1 ulto bene, i col leghi, i 1 direttore,..
Maria: E l'orario? A che ora ... .l'agenzia? lavoro
Cimimi: Alle 9 c . .. alle 5. Poi io
apre
....il metrò che è molto vicino.
Minia: A che ora. ... . a casa?
prendo
Ciurma: Mali, 20 minuti dopo.

5 Lavorate In coppia. Inserite i verbi dati nell5attività 4 accanto al pronome personale


giusto.

ÌO . ......

tu ....

lui/lci ..... .........


Progetto italiano 1

6 Completate la tabella.

7 Rispondete alle domande secondo ì'esempìo.

Con chi parli? (con Giorgio] 1 2 3 4 5 6 > Farlo con Giorgio.

Classifica MusìC»
L Che tipo di musica ascolti? (musica italiana)
2, Quando arrivi? (oggi)
3, Che cosa guardano Anna e Maria? (la televisione)
4, Cosa prendete da mangiare? (gli spaghetti)
5, Capisci Lullo quando parla l’insegnante? (molto)
6, Quando partite per Perugia? (domami

13
B Un giorno importante!
1 Leggete Pe-mail di Luca e abbinate le due colonne. Attenzione; c’è una frase in più nella
colonna a destra!

fin M-TrtiH-rfl viatici «*en» : «nnnc Sliu-tii: Messa jjtr ?

- ** a. i a
U f<. (i.ianin.::* vi ricini ;i
i*jJ et.

OgjuKs i-:i j.:-!!iuÌBU^UH!

Caro Gianni,

come stai? Io bene. Oggi è un giorno importante per me: aspetto a cena
Jennifer, un'amica americana che conosco da tempo, É una ragazza mollo
bella: occhi verdi, capelli biondi. Purtroppo porta anche il suo fidanzato.,
Saverio, uno studente di Mediana.
Una cose non capisco: perché Jennifer preferisce un ragazzo che studia
ancora a un uomo come me che ha già un lavoro?

L Oggi per Luca è o O à. Saverio a Luca


2. Jennifer è o O tv un lavoro
3. Saverio è o 0 c. una ragazza italiana
4, Jennifer preferisce o 0 d. “un uomo'"
5. Luca è o O £- un’amica di Luca
6, Luca ha o O f, uno studente di Medicina
O g- un giorno importante

2 Osservate la tabella e poi completate il testo che segue con l’articolo indeterminativo.

L articolo in determi nativo

maschile fe rri minile

palazzo ragazza
un una
amico studentessa

studente amica
uno un
zamo edicola

19
■pozioni Edjlfng.ua

Progetto italiano 1

Coro diario,

oggi è.giornata importante.


Aspettiamo a cena Saverio,...
amico di mìo fratello- B. ragazzo
molto bello: occhi verdi, capelli ca¬
stani, dito e intelligente. Purtroppo
porta anche (a suo fidanzata, Jennifer.
lentessa di Lettere, .*
e broncio.
Saverio preferisce.
donno come tante a ... .ragazza
spedale come me? forse perché ho
solo 15 anni?

3 Sostituite l'articolo determinativo con quello indeterminativo.

1. il ragazzo allo 4. l’attore famoso 7. l'idea interessante


2. lo stipendio basso 5. la domanda di file ile 8. la giornata bella
3. l'orario pesante 6. il viso bello V. il corso d'italiano

fcèr & e 9

4 Nel diario leggiamo; “una giornata importante”, “un ragazzo intelligente", “una ragazza spe¬
ciale”, Che cosa notate? Osservate la tabella.

5 Con i sostantivi e gli aggettivi dati formate frasi come questa; “I ragazzi sono intelligenti”.

casa dialogo libri ragazzi gonne anno

vendi difficili importarne, grande interessante gentili

1*30

20
Un nuovo inizio Uni La 1
Di dove sei?
Ascoltate il dialogo del primo incontro tra Jennifer e Saverio,, protagonisti de6le pagine
precedenti. Sottolineate le espressioni che usano i due ragazzi per chiedere informazioni.

Jennifer: Scusa, per andare in centro?


Saverio: ...Ln centro? Eh... prendi il 12 e scendi
quattro o cinque fermate,,,
Jennifer: Grazie!
Saverio: Prego! Sci straniera, vero?
Jennifer: Si. sono americana, di Chicago.
Saverio: Chicago,., e sei qui per lavoro?
Jennifer: No, per studiare. Sono qui da due giorni.
Sawrio: A I I o ra ben a r r i vata ! lo m i eh ta ino Sa ve ri o.
Jennifer: io sono Jennifer, piacere,
Saverio: Piacere. Complimenti, parli bene Pitaliano
Jennifer: Grazie!
Sa ve rio : A h... e ab iti qui vie ino';3
Jennifer: Sì, in via Verdi.
Davvero? Anch'io!
Jennifer: Allora... a presto!
Saverio: A presto! Ciao!

ì 2 Rispondete alte domande. t -

1. Di dov'è Jennifer?
2. Perché è in-Italia?
3. Dove abita?

Completate i mini dialoghi con le domande,

• ......
* Prendi il 12 e scendi all’ultima fermata.

No, sono spagnola.

» Sono di Malaga.

♦ No, sono in Italia per lavoro. VIA


DELLE
BELLE ARTI

1■ 1 1 - 1
In via delle Belle Arti.

21
edizioni Ediliiigua

Progetto italiano 1
i

Chiedere informazioni Dare informazioni


f > ’■
Scusa, per arrivare / andare.. « ? Prendi l'autobus e...
Sei straniero, vero? Sì. sono francese.
Dì dove sei? Sono di Napoli.
Sei qui per studiare? Sono in haiia per motivi di lavoro-
Da quanto tempo sei qui studi l'italiano? Sono in Italia / studio l'italiano da 2 anni.
Dove abiti? Abito in via Giulio CesareP ai numero 3.
L_ __i

V£? 4 Sei A: chiedi al tuo compagno: t> Sei &: rispondi alle domande di A.
avbyiiiiv
• se è straniero
* di dove è
* da quanto tempo studia t Italiano
• dove abito

1) Ciao Maria!

C ^ 1 Osservate le foto. Secondo voi, che cosa hanno in comune?

'1f’. 2 Ascoltate i mini dialoghi e indicate a quali foto corrispondono. Dopo ascoltate di nuovo e
^ verificate le vostre risposte.

11
Salutare
Buongiorno!
Bi tori porri friggio !
Buonasera!
Buonartotte!
Ciaof (informale)
Salve! (informalo)
Ci vediamo! [intorniale)
Arriveden i!
A t rii-edeì'La1 ( lìjnn al e)

^ 3 Immaginate i dialoghi adatti alle seguenti situazioni.

23
_ v >4
t> Sei A: saluta un amico: O Sei B: rispondi ai saluti di A..

* o// W/wrj/frj /i7 mattina


* quando esci dalla biblioteca alle 15
* a/ òar /e /.rV
* quando esci dall 'ufficio alle 20
* dopo una serata in discoteca

& Lei, di dov’è?


i Leggete il dialogo e rispondete alle domande.

signore: Scusi. Sa do v "è via Alberti ?


signora: No, non abito qui, sono straniera.
signore: Straniera?! Complimenti! Ha una pronuncia
tutta italiana! Se permeile, di dov’è?
signora.: Sono svizzera.
signore: Ali, ed è qui in vacanza?
signora: Si, ma non è la prima volta che visito l'Italia.
signore: All* ecco perché parla cosi bene l'italiano. Allora... arrivederLa, signora!
signora; Arri veder La!

L Cosa chiede il signore? 2. Di dov’è la signora? 3. Perché è in Italia?

2 Leggete I due dialoghi e osservate le differenze.

a,
Jennifer: Scusa, per andare in centro? signore: Scusi, sa dov’è via Alberti?
Saverio: ...In centro? Eh... prendi il 12 signora: No. non abito qui, sono stra¬
c scendi dopo quattro o cinque niera.
fermate... signore; S l ramerà ? ! C om p ì i me n ti ! H a
Jennifer: Grazie! una pronuncia tutta italiana!
Saverio: Prego! Sci straniera, vero? Se permeile, di dov’è'?

In italiano è possibile dare dei tu ad una persona (come nel dialogo a.) oppure dare dei Lei
(come nel dialogo b.), con il verbo alla terza persona singolare. QuestJultima è la forma di
cortesia. Esiste una forma simile nella vostra Eingua?

Mj
tiiùd-piily
3
ì> Sei Al cominciando con “Scusi, signore / signora / signorina,,.?” chiedi a qualcuno
che non conosci tanto bene:

* come si chiama * quanti anni ha


* se studia o lavora * se abita vicino

E> Sei 8: rispondi ad A e continua: UE Lei? '. A risponde.

24
Un nuovo inizio unità

*' Com’è?
1 Lavorate in coppia. Osservate queste parole e sottolineate gli aggettivi.

bel tu simpatico capelli lungo occhio azzurro naso biondo

Mettete in ordine il dialogo e pof ascoltatelo.

f Confò Gloria? Bella?


E come sotto i nasi alla francese?

Bruna e ha i capelli non molto lunghi. Ila gli occhi


azzurri c il naso alla francese.
Come quello di Gloria! I

Si, è alta o abbastanza magra. È anche molto simpatica.


È bionda o bruna?

Inserite gli aggettivi che mancano.

L’aspetto.»

è... / non è motto.,,

vecchio brutto

ho ì capeiii;

corti biondi rossi

castani neri verdi

15
Ldilingua
edizioni

Progetto italiano 1

...c il carattere
A f\

è... / sembro.,.
A fy
.. # antipatico allegro £ triste scortese # gentile
K 13 e 14

A Un viso famoso. Completate con queste parole: i capeLli rocchio U naso

la testa

la fronte

la mano

il dito
il braccio

La Gioconda
x>nardo Da Vinci

A turno descrivete:
5
a. voi stessi
b. un vostro compagno, senza dire il nome: gli altri devono capire chi è!

0 6 Scriviamo

Descrivi [] tuo miglior amico (nome, età, carattere, aspetto, da quanto tempo siete amici ecc ),
{40-50 parole)

Test finale

16
L'Italia: regioni e città

UNGHERIA
SARDEGNA
setolarla
i óampidanù,
ò Dgliastia o

Caftonia - igiesia&
9 Cagliari
MAR TIRRENO

C&aenfeaj

m
1. Quali città italiane l'sofe Cerna a Upwn 0
/«afe Bgm q Vii» VUMgp ,T
conoscete? Dove sono?
Uì * rum 0 • * V
Cosa sapete di queste
TiftCìàfii BStX
città?
> 2. Osservate la cartina.
S ! c j LI a Jpiijil/v
Quante regioni (come Ofulanissettag &
per esempio il Lazio) ha 0 ■!=•»"»
I.'Italia? Quali sono Le ì 1
%
regioni più grandi e 1. eJl ftlrjMfcY.Ti
quali le 3 pili piccole?
loft lochili
_I

27


f-diìiPni EdiUngua

Progetto italiano 1

Àutovai utazione
Che cosa ricordate delle unità introduttiva e 1?

1* Sai.,*? Abbinate le due colonne.

1. salutare a. Buonasera Stefania!


2. descrivere l’aspetto b, Abitiamo in via Paoio Emilio, 28.
3. dire l’età c* È una belio ragazza,
4. dare informazioni d. Luca è un tipo allesso.
5. descrivere fi carattere e. Paolo ho 18 anni.

2. Abbinate le frasi.

1. Parti molto bene Pi tali ano! a. No, per studiare l'Italiano,


2. Ciao, come stai? b. Grazie!
3. io mi chiamo Giorgio, c. Sono spagnolo.
4. Scusi, di dov’è? d. Piacere, Stefania.
5. Sei qui in vacanza? e. Molto bene e tu?

3. Completate.

1. Il contrario di alto:..
2. Due regioni italiane:.
3. La seconda persona singolare di capire:.
4. La seconda persona plurale di avere: .

4. Scoprite le sei parole nascoste,

aronasotntetrentapottestazubionriegenorariophsedici

Controllate le soluzioni a pagina 191* Siete soddisfatti?

28
Per cominciare.,.

Osservate le foto. Quali di queste cose amate fare nel tempo libero?

guardare ia televisione

andare ai cinema-'a teatro ascoltare la musica

leggere libri

_ i d

giocare con i videogiod.il

2 II primo dialogo di questa unità è un'intervista a Eros RamazzottL Che cosa sapete di lui?
Secondo voi, come passa il tempo libero?

3 Ascoltate una prima volta l'intervista (non é importante capire tutto) e confermate le vostre
% * ipotesi. Di che cosa parla Ramazzanti?

In questa unità,..

?'. ...impariamo a invitaread accettare /rifiutare un invito, a chiedere e dire t'ora, a chiedere
e dire che giorno è, a descrivere tfabitazione, f nunferr cardinoti da 30 a 2.QÓÙ e i numeri ordi¬
nati fV\ 2° ecc.})
2. ...conosciamo alcuni verbi irregolari dei presente indicativo, r verbi modali e alcune prepo¬
sizioni;
J, ...troviamo informazioni sui mezzi di trasporto urbano in italia.

29
À LI n’intervista

La rivista Max Intervista Eros Ramazzotri,

1 Ascoltate di nuovo il dialogo e indicate Ee affermazioni corrette.

I. Eros Ramazzotti 2, Il fine settimana


a. esce molto spesso la sera a. va a Roma
b. è un tipo sportivo b. va sempre al l’estero
c. non ha motti amici c. va al lago

EROS RAMAZZOTTI

Maxi Caro Eros, sappiamo furio sulla ma carriera, ma poco della tua
vita privata. Per esempio, else cosa fai nei tempo Ubero?

Eros: Eh, purtroppo non ho molto tempo libero, A dire la verità,,


spesso sto a casa. Ma quando posso, gioco a calcio. Come
molti sanno, gioco ancora nella nazionale cantanti. Inoltre,
qualche volta esco con gli amici più intimi.
Max. E dove andate quando uscite?
Eros: Mah, a mangiare o a bere qualcosa, Quando, invece, non
ho voglia di uscire, sotto gli amici che vengono da me;
ascoltiamo musica o guardiamo un poL la tv.
Max, E i fine settimana, cosa fai?
Eros. Come sai io amo molto la natura e quando posso
vado al lago di Como dove ho una casa. Se \ iene
qualche amico, facciamo delle gite o andiamo
a. pescare. Ma spesso sono in tournée all'este¬
ro, La settimana prossima, per esempio, vado
in Francia c in Spagna per due concerti; uno
a Parigi e uno a Barcellona.
«a 2 Leggete.

Lavorate in coppia. Assumete i moli delia giornalista di Max e di Eros Ramazzolii e leggete
!’intervista.

Rispondete alle domande.

1. Dove va di solito Eros quando esce?


2. Cosa fa quando resta a casa con gii amici?
3. Come passa il tempo Eros quando va sul lago di Como?

Guardate di nuovo il dialogo e completate la tabella.

Presente indicativo
Verbi irregolari ( 1 )
•J---— - -%
andare venire
io vengo
tu vai al cinema vieni a Firenze
lui/lei/Lei va

noi andiamo veniamo

voi a Roma venite a casa

loro vanno

Completate con i verbi andare e venire.

1. Ma perché Tiziana e Mauro .in centro a quest’ora?


1. Ragazzi, stasera noi. a ballare, voi che fate?
3. Noi non. . coii voi al cinema, siamo stanchi
4. Carla, a che ora .a scuola la mattina?
5. Quando. dall’aeroporto Paolo?
6. Domani. con te a Milano,

I e2
c54 6 Lavorate in coppia: cercate neLPìntervìsta i verbi per completare la tabella.

Presente indicativo
Verbi irregolari (2)

dare sapere stare

io do so -.....
tu dai stai
lu idei/ Lei dà sa sta
noi diamo sappiamo stiamo
voi date sapete state
loro datino sanno stanno

«sci re fare giocare

io faccio
tu esci fai giochi
lui/lei/Lei esce fa gioca
noi usciamo giochiamo
voi use ite fate giocate
loro escono fanno giocano
L__
Nota: li verbo giocare (come if verbo pagare) è regolare ma. come vedetti
presenta una particolarità. Altri verbi io Appendice a pagina 188.

7 Rispondete alle domande secondo il modello.

Cosa lai stasera? (uscire / con Paolo) Esco con Paolo.

I. Qual c la prima cosa che tate la mattina? (fare colazione)


2. Perché dite questo? (perché / sapere / la venia)
3. Chi paga questa volta? (oggi / noi)
4. Come stanno i tuoi genitori? (stare molto bene)
5. Che fa Dino stasera? (uscire /con gli amivi)
6. Cosa fanno i ragazzi dopo la lezione? fgiocare a calcio)

•►3-5

12
i£ Vieni con noi?

f~-. 1 Leggete e ascoltate i mini dialoghi,


I 1
• Alessio, vieni con noi in discoteca stasera?
• Purtroppo non posso, devo studiare.
* Ma dai, oggi è venerdì!
• Non è che non voglio, c che davvero non
posso !

* Che fai domani? Andiamo ai mare?


* Si. volentieri! Con questo bei tempo non
ho voglia di restare in ciftà.

* Carla, domani pensiamo di andare a teatro.


Vuoi venire?
• Certo! E da tempo che non vado a teatro!

• Senti, che ne dici di andare alla Scala stasera?


Ho due biglietti!
* Mi dispiace. Purtroppo non posso. Mia madre
non sta molto bene e voglio restare con lei.

2 Completate con [e espressioni del punto 1.

* lo e Maria pensiamo di andare al cinema,


?
# ...E un’ottima idea.

* Mi dispiace, non posso.

Volentieri

• Ho due biglietti per il concerto di Boccili.


Ci andiamo?

• Che ne dici di andare a Venezia per il fine


settimana?

•“=—a
edizioni

Progetto italiano 1

-*\
Imitare Accettare un invito Rifiutare un invito

Vieni...? Sì, gntzì&ì ' Co fi piacere! Mi dispiace, ma non posso.


Vuoi ventre,,. ? Certo: Volentieri! Purtroppo non posso.
Andiamo.,. ? D1 accordo! No, grazie, devo ...
Che ne dici dì... ? Perchè no?
È una bella idea.
_;___J

t> Sei Ai osserva i disegni e invita B:


v>
Rttfthplay

a mangiare la pizza ad una mostra d'arte a fare le vacanze insieme

a fare spese insieme un fine settimana al mare a guardare la tv

È> Sei Bi accetta o rifiuta gli inviti di A.

c Scusi, posso entrare?

1 Osservate queste frasi.

Puoi sbagliare Ma,


ma non il colore.
r-KS"-*2yyr "
»' rama
Tutto Quoito che devi sapere

34
2 Completate la tabella.

I verbi modali

Potere
Scusi * posso entrare?
Gianna, .aspettare un momento?
Professore, pini ripetere, per favore?
+ infinito
Purtroppo non pus siamo venire a Firenze coti voi.
Ragazzi, potete entrare, prego.
Matta c Luca non possono uscire stasera.

Volere
Sai che cosa voglio fare oggi? Una gita al mare,
Ma perché non.restare a pranzo con noi?
Ma dove vuole andare a quest'ora Paola?
+ infinito
Stasera noi non vogliamo fare tardi.
Volete bere un caffè coti noi?
Secondo me, loro non vogliono venire.

Dovere
Stasera devo andare a letto presto.
Por l'ospedale. girare a destra.
Domani Gianfranco deve tare un viaggio importante.
+ infinito
Secondo me, dobbiamo girare a sinistra.
Quando dovete partire per gli Stati Uniti?
1 ragazzi dgvono tornare a casa presto.

3 Rispondete alle domande secondo il modello.

Perché non vieni con noi? ("dovere studiare)


c l Perché devo studiare,

I. Perché Gianna è triste? (non potere venire a Genova con noi)


1. Cosa fai sabato mattina? (volere andare in montagna)
3. A che ora dovete tornare a casa"? (dovere tornare alle sei)
4. Vengono anche Dino e Matteo'? (purtroppo non potere)
5. Perché Carla studia tante ore? (volere superare l'esame)
6. Ma dove va Patrizia? (dovere tornare a casa presto)

% 6- 8
J) Dove abiti?

1 Leggete i! dialogo tra Gianni e Carta e rispondete alte domande*

Gianni: Ciao Carla, come va?


Caria: Oh, ciao Gianni. I iene, grazie c tu?
Gianni: Bene. Senti, sabato sera organizzo una piccola festa
a casa mia. Vieni'?
Caria: Sabato sera.,, Sì..cerio! ...Solo che non so dove abiti,
Gianni: In via Giotto, 44.
Carta: ...Via Giotto... Dov’è, in centro?
Gianni: No. è in periferia, vicino allo stadio. Se vieni in au¬
tobus, prendi il 60.
Carla: Ali, il 60. Ma è una casa o un appartamento?
Gianni: Un appartamento al quinto piano.
Carla: Con ascensore spero 1 E confè?
Gumni: H comodo e luminoso, con un grande balcone.
Caria: Allora, sei fortunato. Il mio appartamento è piccolo: camera da letto, cucina e bagno.
E pensare che pago 400 euro d’affitto. Tu, paghi molto?
Gianni: 650 euro al mese, ma ne vale la pena. Vedi, il palazzo è nuovo e moderno.

1. Dove abita Gianni? 3, Coni1 è 17appartamento di Carla?


2. Coni’è il suo appartamento? 4. Quanto pagano d'affitto i due ragazzi?

2 Osservate l'appartamento di Gianni e scrivete le stanze che mancano*

1, soggiorno (salotto) 2. 3 ,.
4, studio 5.. 6, ripostiglio 7. balcone

3 Fate una descrizione del vostro appartamento □ della vostra casa ideate; dov'è, quante
camere ha, a quale piano èt se è grande, comodo/a* Euminoso/a, moderno/a ecc.

36
4 i numeri cardinali 30 ■ 2.000 I numeri ordinali

30 trenta 300 trecento r


primo
31 trentuno 400 quattrocento 2°
secondo
40 quaranta 500 cinquecento 3°
terzo Mota: dall' 11 in
50 cinquanta 600 seicento 4°
quarto poi tutti ì
60 sessanta 700 settecento 5°
quinto numeri finiscono
70 settanta EOO ottocento 6°
sesto in - esimo:
undicesimo
80 ottanta 900 novecento T settimo (Appendice,
90 novanta 1.000 mille ottavo pagina ISA)
100 cento L90Q millenovecento 9° nono
200 duecento 2.000 duemila 10" decimo
tfr 9

Vado in Italia,

Osservate alcune frasi di questa unità e poi la tabella che segue;


"vado in Francia”, “è in centro", "se vieni in autobus”

Le preposizioni ( I}

Italia. Spagna, Sicilia


in centro, ufficio, montagna, banca, città, farmacia, vacanza
autobus, macchina, treno

vado a Roma, Parigi, Londra


casa, letto, teatro, cena, scuola, una festa
(sono)
studiare, fare spese, ballare, lavorare, piedi

al cinema, mare, bar, ristorante, primo piano

da un amico, Antonio

in Italia, Germania, aereo, treno

vengo a Pisa, casa, teatro

da Siena. Napoli, Nicola, te, solo

da Forino., Perugia

Ancona, Barcellona
parto per
PItalia, la Francia, gli Stati Uniti

in aereo, macchina, treno, autobus, ottobre

Conoscete altre preposizioni?


Progetto italiano 1

2 Rispondete oralmente alle domande secondo il modello.

Dove andato stasera? (cinema) s> Andiamo ai cinema,

1. Con ciie cosa vai a Roma? (aereo)


2. Dove dovete andare domani? (centro)
3. Dove vanno i ragazzi a quest’ora? {discoteca}
4. Cile lai adesso? Dove vai? (andare casa)
5. Da dove viene Lucio? (Palermo)
6. Dove va Franco? (Antonio)

jf Che giorno è?

1 Lavorate In coppia. Ascoltate il dialogo e segnate sull’agenda gli impegni di Silvia per il
il 5 e il 6 del mese.

m.u tedi rrverc-rjledi giovedì venerdì f sabato


lunedi

0ltil trt,
nuwfiXgrJt

posa:

8_ domenica
Mputtétt
i£zinn4
d%¥\&U£.E
i/V£viti) COMI damdnsl
Luca

paléstra

2 Immaginate un dialogo simile a quello precedente e parlate


v>
RifLfLr di quello che fate voi i vari giorni della settimana. Natii te:
lunedì = lunedi prossimo
il lunedì - ogni lunedi
3 Parliamo

1. Hai abbastanza tempo libero o no e perché?


2. Come passi il tuo tempo libero? Dove vai quando esci?

K 14

33
(i Che ora è? / Che ore sono?

1 Osservate gli orologi.

Sorto le nove Sono le undici Sono le sene Èl'una


e un quarto meno venti

Sono le diciotto E mezzogiorno È mezzanotte Sono le venti


e frenineinque e cinquanta

È / ima e f meno dieci Sono le quamo c / meno venti


!•: mezzogiorno e / meno un quarto Sono le dodici e / meno cinque
È mezzanotte è mezzo/a ltrenta} Sono le venti e trenta
__i

2 Disegnate le lancette degli orologi.

Sono le tre Sono le otto Èl 'unti e mezzo Sono le due


e venti meno un quarto meno cinque

3 Formulate le domande e le Scusi, signora, che ore sono? (8:40) ->


risposte secondo il modello. Sono le nove ine no venti / Sono le otto e quaranta.

39
I mezzi di trasporto urbano
1 Leggete il testo e indicate le affermazioni esatte. t. Hanno il metrò
□ a, molte città italiane
In Italia i mezzi di trasporto urbano più usali sono □ b, poche città
]'autobus e il tram, mentre a Roma, a Milano, a □ e solo Roma
Napoli e a Genova e’è anche il metrò. È possibile
comprare biglietti in tabaccheria' c al bare con un 2. Ir possibile comprare il biglietto
biglietto usare più di un mezzo. Nelle stazioni O a. in tabaccheria
della metropolitana, ma anche ad alcune fermate □ b. sul metrò
dell’autobus, ci sono macchinette automatiche per G c. su Internet
l'acquisto dei biglietti.
In genere i passeggeri" deIVautobus e dei tram de¬ 3. In genere un passeggero dell'autobus
vono convalidare (timbrare) il biglietto all'inizio deve convalidare il biglietto
della corsa, mentre le macoli inette per la convali¬ □ a. prima di salire
da del biglietto del metrò si trovano nelle stazioni. □ b. quando scende
□ c. appena sale

2 Abbinate le descrizioni alle foto. C'è una foto in piùl

L. autobus, 2. tram. 3. fermata dell'autobus, 4. stazione del metrò,


5. linea dei metrò, 6. convalida del biglietto

h A <—

40
3 Leggete il testo e segnate solo le affermazioni veramente esistenti

Molti italiani proferiscono usare l'auto o non i mezzi pubblici. Quindi, in alcune grandi città ita¬
liane il traffico è un problema grave, A causa delle tante macchine Fatmosfera non è tanto pulita
ed è molto difficile trovare parcheggio*. Per fortuna, sempre più persone preferiscono usare il mo¬
torino e la bicicletta per andare a scuola, alVuniversità o al lavoro. Infine, cò anche il taxi (o tas¬
si). un mezzo ovviamente piti costoso,

1. Gli indiani usano l'auto per tare gite


_ in campagna.
2. Non è facile trovare parcheggio nelle
grandi città.
3. Molti italiani usano la bicicletta o il
_ motorino.
__ 4r Le grandi città hanno gravi problemi.
5. E mezzi di trasporto urbano offrono
ottimi serv izi.
6. Nelle grandi città non è facile trovare
un taxi.

Una domenica senza macchine nel centro dì Roma.


v 4 Parliamo

1. Come sono i mezzi di trasporto urbano del vostro paese-della vostra città? Da vo-i la gente
usa più l’auto o i mèzzi?
2. Tu quale mezzo usi per andare al lavoro, a scuola ecc.7 Perché?
3. Sono costosi i mezzi pubblici nel vostro paese?
Quanto costa un biglietto?

5 Scriviamo

1. Scrivi una lettera ad un amico italiano per


raccontare come passi il tuo tempo libero.
(60-SO parole)
2. Descrivi la ma casa: dove si trova, confò
eco, (60-80pàrolr)

f Attività online

Glossario: urbano: della città; tabaccheria: ne¬


gozio che vende tabacchi, biglietti e tanti altri
oggetti di uso quotidiano; passeggero: persona
che viaggia in autobus, in metro, in treno ecc.;
□archeEEio: luogo dove lasciare la macchina.

41
edizioni EdiLmg.ua_

Progetto italiano 1

Àutova lutazione
Cosa ricordate delle unità 1 e 2?

1. Sapete...? Abbinate le due colonne.

1. invitare a. Graziet ma purtroppo non posso,


2. dire l’ora b, Andiamo insieme aito fesca di Marco?
3. accettare un invito c. ha un bagno e due camere da letto,
4. descrivere l’abitazione d, Certo, perché no?
5. rifiutare un invito e. Sono te tre e venti.

2. Abbinate le domande alle risposte.

1. Di dove sei? a. In via San Michele,, 3.


2. Quanti anni ha Paolo? b. È molto simpatico.
3. Dove abiti? c. Di Roma.
4. Che tipo è? d, In un'agenzia di viaggi,
5. Dove lavori? e. 18.

3. Completate,

1, 4 preposizioni:.
2, Prima del sabato: ...rr.
3, Dopo sesto:.
4, La prima persona singolare di volere:.
5, La prima persona plurale di fare: .

4, Scoprite, in orizzontale e in „ t c t - n u
verticale, le sei parole nascoste.
exocch i oze

n a f f ì t t o a n

Controllate le soluzioni a pagina 191, graduerai la


Siete soddisfatti? oecdmodost

lì Ponte

Vecchio,
Firenze

42
_Scrivere e telefonare
Progetto italiano 1 Unità

Per cominciare...

Lavorate in coppia. Abbinate le parole alle Immagini.

a. posta elettronica b. busto c. posta ó. francobollo


e, buca delle lettere f, cellulare

2 Voi quale mezzo usate più spesso per comunicare?

3 Ascoltate il dialogo e indicate te affermazioni veramente presenti.

I, Nicola non riesce a parlare con la sita lami gli a al telefono.


2. Orlando consiglia a Nicola di scrivere una lettera.
3. Orlando sa dov’c un internet point.
4. Nicola sa già come fare per mandare un pacco negli Stali Uniti,
5. Nicola ha molti problemi personali.
6. È possibile comprare francobolli in tabaccheria.

In questa unità,,*

1. ...Impanarne a chiedere e dare informazioni sull'orario, a localizzare aggetti nello spazio,


a esprimere incertezza e dubbia, a esprimere possesso, a ringraziare e a rispondere ad un rin¬
graziamento, a scrivere im'e-murl o una lettera, r numeri da LODO a L000.000, i mesi e le
stagioni;
2. ...conosciamo le preposizioni articolate e il loro uso, l’artìcolo partìtivot c'è/ci sono, i pos¬
sessivi {prima parte):
3. ...troviamo informazioni sul servìzio postale e telefonico rn Italia.

43
frizioni Editlnaua
Progetto italiano 1

A Perché non scrivi un Vmail?

1 Ascoltate e leggete il dialogo per confermare le vostre risposte all’attività precedente.

Nicola: U ila. ho tanto da raceontare a ! la mia famig I ia,


ma quando chiamano loro dagli Stati Uniti io
lio lezione e quando posso telefonare io loro
dormono!
Orlando: Perché non scrivi un'e-ma il?

■Vico fa - Giusto! Ma c'è un internet poinl qua vicino?

Or!andò : Certo... è proprio accanto ft\Y Odeon.

Nicola; Il cinema?

Orlando: Appunto.

Nicola: Perfetto! ...Ah no, aspetta, ho anche un altro


problema: devo spedire dei libri alla mia ra¬
gazza,

Orlando: E perche è un problema?

Nicolai Perché non so come fare... dov'è la posta,,,

Orlando: Beh, se il pacco è piccolo, forse non è neces¬


sario andare alla posta. Vai in tabaccheria,
compri una busta grande, i francobolli e poi
imbuchi tutto in una cassetta per lo lettere.
Nicola: Una busta? Mah... non so, sono quattro libri.

Orlando: Allora meglio un pacco, almeno credo. Devi


andare alla posta e chiedere informazioni.

Nicola: Ma dov'è?
Orlando: La posta? ...E vicino al Duomo, m via delle
Grazie.

44
a 2 À coppie leggete il dialogo. Poi rispondete alle domande.

1, Qual c il problema di Nicola?


2, Dove si trova l’internet point che conosce Orlando?
3. C osa deve fare Nicola per spedire una busta all1 estero?
4. E. per spedire 4 libri?

Completate queste frasi del dialogo con le preposizioni che mancano,

...quando chiamano loro .... Stati Uniti...

,.,c proprio accanto .Odeon►

...devo spedire.libri alla mia ragazza,

...forse non è necessario andare . posta.

...poi imbuchi tutto.. una cassetta per le lettere.

...È vicino.Duomo, in via.Grazie. £4t

Zi 4
-^ I
Lavorate in coppia. Completate la tabella.

Le preposizioni articolate

a+U - al a+i - ai in+il — nel m+i - nei

5 a+la = ..
a+lo = allo
...

a+r =..
a+le = alle
a+gli = agli
in+la = .
in+lo = nello
in + le = nelle
in+gli = ..

in+P - nell-

di-hi = del di+j = . da+il = dal da+t = dai


di+Ia = della di+le = . da-la = dalla da-he _ dalle
dì+lo = dello di+gli= degli da+lo = .. da+gli = dagli
di+r = deir da~P = dall’

Ma:
Su+il = sul su-Hi =
Arriva con il treno delle otto.
su+ki= sulla su-He = sulle
(nella lingua parlata anche col treno}
su+lo= sullo Sl3-Hg3i= sugli
Una casse Ita per le lettere.
su-P = sull’
Fra gli studenti c’è anche un brasiliano.
L'- - —--

45
s Rispondete alle domande secondo il modello. Dove vai? (da/medìco) ; > Dai medico.

I. Da dove viene Alice? 2. Maria, dove sono i guanti? 3. Di chi sono questi libri?
(da/Oìanda) ( ìn/cassetio) (difragazzì)

4. Dove sono le riviste? D, Vai spesso al cinema? 6. Sai dove sono le chiavi?
(su/tavùh) (una volta a/mese) (in/borsa)

t* l_-5

6 Osservate la differenza tra le preposizioni semplici e le preposizioni articolate.

in Italia, nciritalia del Sud.


in biblioteca, nella biblioteca comunale.
a teatro, al teatro Verdi.
q in
va in chiesa, nella chiesa di S. Maria delle Grazie.
particolare
in banca, alla lianca Commerciale.
ìli ufficio, nell’ufficio del direttore.
in treno. con il treno delle 10.

1*6-9

7 Osservate queste frasi:

Devo spedire dei libri alia mia ragazza. / Stasera vengono a cena degli amici.

Secondo voi,, che significato hanno le parole in blu in queste due frasi? Osservate la tabella
che segue per confermare le vostre ipotesi.
lì partitivi* (plurale deirarticoìo indeterminativo)

un regalo dei regali (alcuni regali)


un amico => degli amici (alcuni amici)
una ragazza delle ragazze (alcune ragazze)

ma anche; “Vado a comprare del latte/' '4> un po'dì latte


“Vuoi dello1 zucchero?" =!> un po 'dì zucchero
_j
J

^ 8 Lavorate in coppia e costruite delle frasi con l’articolo partitivo*

1*10

e V che ora?
Ascoltate e abbinate i mini dialoghi alle foto.

• Scusi, a che ora arriva il prossimo treno da Firenze?


• Alle 14.45,
• E a che ora parte I Intercity per Milano?
• Alle 15.
* ( irazie!

b. • Mauro, sai a che ora chiudono le banche?


• Non sono sicuro, ma penso all'uria e mezza.
• E sono aperte anche il pomeriggio?
• Credo dalle tre alle cinque.

• Scusi, a che ora posso trovare il dottor Rioltì?


• La mattina dalle 9 alle 13.
• E net pomeriggio?
• Arriva verso Le 16 e rimane Fino alle 20,

v>
4-te- u,V
2 ; chiedi al tuo compagno:

■ a che ara esce dì casa la manina


• a che ora pranza/cena
• quando guarda hi tv
■ a che ora esce il sabato sera
• qual è l'orario di apertura dei negozi nel suo paese

l> Sei B: rispondi alle domande di À,

47
Progetto italiano 1

fr—^ 3 Guardate te foto e dite a che ora aprono e chiudono i vari negozi e servizi in Italia.

^ - ORAR! di SERVIZIO
ù
WlTTTHfc .yt p.j
•xrenom ut eia - hoc ORARIO
L1IM : at BJC
arra- J ^hn
vie I Irt»
•£4&A~ - in 533-1220
i««D ÈTOM 4 f.TTrfr.,-.'
Mré i IMI
Il yrvirai ■» lim- r fcfgn-J H ■
ix-fi accatto CJi.■•!"■• a .3111jta

a. biblioteca b. negozio di c. farmacia


abbigliamento
K II e (2

c Dov’è?
1 Lavorate in coppia. Abbinate Ee frasi
alle immagini.

I. Dove sono gli abiti? - Dentro rarmadÉo.


’è [1 televisore? - Accanto al camino,
sedie? - Intorno al tavolo.
-t. Dov'È la libreria? - f: dietro la scrivania.
5. Il tavolino? - Davanti alla lampada.
6. Dov’è la maschera? - È sulla parete.
7. li divano? - ira le poltrone.
8. Dov’è il tappeto? - Sotto il tavolino.
9. il quadro? - Sopra il camino,.
10. Dov’è la pianta? - Vicino alla finestra.
1. Il divano è tra il/sotto il tavolino e la finestra.
2. Il tavolino è dietro il /davanti ai camino.
3. La finestra è intorno ai / dietro iì divano,
4. Le poltrone sono a destra de! /sopra ìì Tavolino,
5. Sopra iì /À sinistra dei camino c'è ano specchio.
6. Sui,' Accanto ai divano ci sono dei cuscini.

3 Osservate le ultime due frasi dell'esercizio precedente. Quando usiamo c'è e quando ci
sono? Completate le frasi*

» Pronto! Buongiorno, signora Alessi 1 Sono Piero. Matteo?


• Buongiorno, Piero! No, Matteo non e’è. Deve essere ancora all’università.

• E vero che domani non..autobus?


• Si,.uno sciopero generale e la mìa macchina c dal meccanico!

• Ciao* Paolo! Sci in ritardo, sai!


• Si, lo so. ina oggi .veramente un traffico tremendo: ci sono troppe auto in centro.

*'13 - 16

49
Progetto italiano 1
CB'tfSiB' ^ .(i.x gl
( ^ 4 Osservate le due immagini e dite quali differenze esistono. Esempio: "Nell'immagine A il
vaso è a destra del divano, mentre nella B è a sinistra", "Nell'immagine fi c'è una finestra
mentre nella A non c'è”.

ù Mah» non sa...

i Lavorate in coppia. Potete mettere il dialogo in ordine?

f Mario: C'è qualcosa di Interessante in tv stasera?


Mario: Probabilmente alle 9. Ma su quale canale?
Mario: Andiamo da Stefano a vedere la partita?
Mario; È vero! C’è Ju ve-M ilani Sai a che ora comincia?
Gianni: Beh, è ancora presto, magari più tardi...
Gianni: Non sono sicuro. Penso alle 8... o é alle 9?
Gianni: Mah, non so! Cè una partita di calcio, almeno credo.
Gianni: Forse su Canale 5.

2 Quali espressioni usano Mario e Gianni per esprimere incertezza e dubbio?

v >3
Rok-ftkl
^ Sei A: chiedi al tuo compagno: « vuole uscir? con te domani
* a che ora pensa dì tornare a casa
* quanta costa un caffè in Italia
* che regalo vuole per il suo compleanno

^ Sei B: rispondi alle domande di A esprimendo incertezza e dubbio,


%17
£ Di chi è?

2 Osservate
La tabella e I possessivi (1)
completate
1 1 [J—p

le frasi.
io il min La mia
tu il tuo compleanno la tua macchina
lui/le ì il SLLU la sua

[] rciio sut possessivi nell'unità 6.

1. - Carlo, è tuo questo giornale? - S u è.


2. Giulia, posso prendere il. motorino domani?
3. Marta viene con il.fidanzato stasera.
4. Non conosco bene Pietro, perciò non vado alla.. festa.
5. Quanto è bella La.casa, Gianni! Però cinqucccn tornila euro sono molti!
6. In agosto vado per un mese da una.amica in Sicilia.

3 Osservate i disegni e con l’uso dei possessivi costruite delle frasi come "La tua penna è blu”.

51
iMflWlFH
Progetto italiano 1

a Grazie!

(72i 1 Ascoltate v mini dialoghi.


t 4
a.
ora parte il treno?
___„ credo,
azie mille!
♦ Prego!

b.
♦ Giulia, puoi portare una
delle due valigie?
♦ Certo, nessun problema.
♦ Grazie!
♦ Figurati!

e.
♦ Ecco gli appunti perii tuo esame.
♦ Grazie tante, Silvia!
♦ Di niente!

2 Completate i mini dialoghi che seguono.

* Scusi, signore, sa dov'è la Banca Intesa?


* SL è in via Manzoni, accanto alla posta,
* ..... -1 Baricali
• .„....,..

• ........ ?
* Sono le 9.
* Grazie!

* Scusa, a che ora aprono t negozi oggi?


* .....

Ringraziare Rispondere ad un
ringraziamento

Grazie! Prego!
Grazie tante! Di niente!
Grazie mi He! ! '{glint!i ! (informale)
fi ringrazio! Non c *è di che!

*#19
52
G Vocabolario e abilità

1 I mesi e le stagioni'* Provate a completare la tabella con i mesi dati.

autunno inverno primavera estate

settembre
gennaio
novembre febbraio maggio

agosto dicembre aprile ottobre


t*20
2 1 numeri da 1.000 a 1.000,000. Completate la tabella.

1*000 mille . dice imi lacinquecento


. miti eno veccnto no va nta 505.000 ci nquecentocinquemila
2*000 duemila 1*000*000 un milione
0 .4 58 sei mi! aquattroe c ntoc i nqua ti t ott o 4*300.000 quattro milioni trecentomila

Date le informazioni richieste come nell'esempio.

Il prezzo del nuovo modello della Lancia i f 19. 500 €) * [ diciannovernilacinquecento euro.

1. L’anno della scoperta dell'America? f 14921


2. fili abitanti di Roma? {2.900.000)
3. Il prezzo di uno scooter Aprii idi (2.800 €)
4. L'anno della tua nascita? (...)
5. Il costo dì una villa sul lago di Como? (900.000 €)
(y. l! prezzo dell’alito che sogni di comprare? (22.900 €)

Q 4 Ascolto Quaderno degli esercizi

5 Scriviamo

Immagina di essere Nicola, il protagonista del primo dialogo delimita. Scrivi un'e-mail alla
tua famiglia per spiegare perche preferisci la posta elettronica al telefono e dai in breve tue
notizie, (60-70parole)
Test finale

53
pfr/j^rrrj ' ìtt rj j

Scrivere tin'e-mail o una lettera (informale/amichevoie)**.

* Caro (Carissimo) Alberto,

* Ti bacio! Ti abbraccio
* Tanti baci! Bacioni! Saluti
m II/La tuo/a amico/a
* A prestai
* Ttto/a
mittente: destinatario:
chi manda la chi riceve la let¬ Giulio/a
letteri tera re-matl

; F fle Codifica Visualizza In&erisci Formale

Silvia Cariaci
Via dei Poeti, 24
_J A a.gardintlgtiscaH. it
Piamo
QQlSó Rama
Ul ce...
C'ffljettù saLuEi da Rama

E)ott. Alessoindro ^ordirti


Vìq Santo Stefano, 49
£2475 Boi late (MI)

La sigla della provincia, si scrive dopo le città meno


grandi. Alcune sigle sono: RiM ( Roma). BO (Bologna),
FI ( Firenze ), MI i. M i I ano), NA (N apoi i), V F ( Veriez ia ).

Codice di Avviamento Postale: prima della città.

I.’abbrevviazione, spesso, prima de! nome: Doti, (dottore), lag. (ingegnere), Sig. (signor), Sig.ra
(signora). Prof, (professore), Prof.ssa (professoressa) eoe.
s_____j

Alcune espressioni utili per scrivere

Esprimere conseguenza: Fare un1 he ai unta:


Devo, quindi.,. ' Per riuscire, dunque, a... Inoltre, voglio dire... / hi più è importante... /
Non solo...i ma... ? D'altra parte,...
Esprimere un'opposizione:
Tu nn-tve, credi che.,. Luì, cnmwutite, non Concludere una lettera, un argomento:
■i noli;... f/ t ■'■'lì!! \ a io, set 'anelo me... Concludendo,... /Riassumendo.... /infine,... /
In altri termini..„ / Cosi,... ■ In breve,... /
J

54
Conosciamo ritajnja

...e telefonare.
In Italia per fare una chiamata urbana o interurbana* bisogna digitare prima i] prefisso delta città de¬
siderata, IL pretisso di Milano c 02. di Roma 06, di Bologna 051 c cosi via. Per telefonare dall'estero in
Italia bisogna fare lo 0039, il prefisso della città e il numero delia persona desiderata.
Generalmente, per non disturbare, un italiano evita di telefonare a casa d’altri dopo Je 10 di sera e prima
delle 8 de! mattino.
L’Italia è ira i paesi con la più alta percentuale* di cellulari* nel mondo; quasi tutti gli italiani hanno il
telefonino, die usano motto spesso. Inoltre, seguono molto da vicino tutte le nuove tecnologie relative
alle telecomunicazioni,
Come in tanti altri paesi, ci sono alcuni numeri utili sia ai cittadini italiani che ai turisti, I numeri più
importanti sono:

EMERGENZA SANITARIA VIAGGIARE INFORMATI


CARABINIERI
Pronto CC1SS
Pronto traffico
intervento Intervento i f
e viabilità

5HÌ unzióne
in tempo reeie

112 1518
Serv £tf> coordinalo da Vin vlT-n
Chiamala gratuita C marnili a gratuita.
elei Lavon Pubblici e deli Iniemo
Cniaraalu grflluiia

PUBBLICA EMERGENZA VIGILI DEL FUOCO EMERGENZA INFANZIA


Pronto Gestito
Soccorso
Pubblico Intervento da Telefono
|a c-aso ai reale
pencolo o gravi
c a! multa
ff 5
Azzurro

113 115 114


Chiamala gremita Il numero e ra-gh .uf\g«b!le eoki età
Da ut lizzarsi quando non sia po&&*t h
chiamate I diversi ansi inieressaEi lelBltmia Istse
Chiamala gratuita Chiamata firmata

Rispondete alle domande,

1. Qual è il prefisso di Milano per chi chiama da IT estero?


2. Quale numero bisogna chiamare quando c'è un incendio?
3. Ci sono differenze o somiglianze tra i servizi telefonici c le
abitudini relative al telefonò in Italia e nel vostro paese?

Glossa rior urbana/interurbana: netta stessa città/fn un'altra città;


percentuale! %: cellulare/1 telefonino : telefono mobile; emergenza;
improvvisa situazione di pericolo, difficoltà: vigili del fuoco: corpo
della Protezione civile che presta aiuto in caso di incendio c di ogni
tipo di emergenza; infanzia; l’età compresa tra gli 0 e i 12 anni:
cabina telefonica: box, piccolo spazio con un telefono pubblico.

Per telefonare da una cabine telefonica1 c


necessaria una scheda telefonica, che e possi
Attività online
bile comprare in tabaccheria o dal giornalaio

55
Progetto italiano 1

Àutovalutazione
Che cosa ricordate delle unità 2 e 3?

1. Sapete.*.? Abbinate Ee due colonne.

1> chiedere Torà a. Grazie tante del regalo!


2. esprimere incertezza;, dubbio b. Forse vengo anch'io.
3. rispondere ad un ringraziamento c. Ala figurata
4. chiudere una lettera d. Scusi, che ore sono?
5. ringraziare e. Tanti saluti!

2. Abbinate le frasi.

1. Vuoi venire con noi al cinema? a. Non c'è di cheJ


2. Quando posso trovare Vavvocato? b. Beila, grande e luminosa.
3. Dov'è il bagno? c. Ogni giorno dalle 10 alle 18.
4. CorriJè la casa di Stella? d. Con piacere!
5. Ti ringrazio E e. Di fronte alla camera da letto

3. Completate.

1. Due mezzi di trasporto urbano: .


2. Dopo dicembre:..
3. li contrario di saffo: ....
4. La prima persona singolare di tenere: .
5. La prima persona plurale di volere: ..

4. En ogni gruppo trovate la parola estranea.

1. posta festa francobollo lettera


2. appartamento piano intorno affitto
3. mese stagione estate mezzogiorno
4. mittente cellulare telefonare prefisso
5. armadio tavolo poltrona soggiorno

Controllate le soluzioni a pagina 191.


Siete soddisfatti?

Piazza àd Campo. Siena

56
Per cominciare***

f > 1 Osservate queste foto. Quali attività preferite


fare il fine settimana?

spese

2 Ascoltate una prima volta II dialogo. bere un caffè


^ * Di quali attività parlano i due ragazzi?

-?■ 3 Ascoltate di nuovo il dialogo e scegliete Taffermazione giusta.


* *
1. Nel fine settimana Enzo e Lidia a. hanno fatto le stesse cose
b hanno fatto cose diverse
c sono andati insieme al cinema

2. È stato un fine settimana tranquillo quello di a Enzo


b Lidia
c tutti e due

In questa unità***

jf. ...impariamo a raccontare, a situare an avvenimento nei tempo, a ordinare ai bar a esprì¬
mere preferenza;
2, ^.conosciamo il passato prossimot gii awerbi di tempo con fi passato prossimo., l'avverbio
ci;
3. ritroviamo informazioni e curiosità sugli italiani ai bar e sul caffè,
edizioni EdiSingua

Progetto italiano 1

A Come hai passalo il fine settimana?

1 Leggete e ascoltate il testo per confermare le risposte a ir atti vita precedente.


a*

Enzo: Ciao Lidia, come va':3


Lidia; Non c'è male, grazie, E tu?
Enzo: Abbastanza bene. Allora... come hai passato
il line settimana?
Lìdia: Mah, niente di speciale, le solite cose.
Enzo: E dai, racconta?
Lidia: Dunque,,, sabato sono andata con Gianna in
centro... a faro spese, Poi abbiamo bevuto
un caffè &W Antico Caffè Greco e verso le 9
siamo andate a mangiare una pizza con de¬
gli amici.
Enzo: E ieri.?
Lidia: Ieri, niente, sono andata da una tuia col¬
lega. Abbiamo cenato e abbiamo guarda¬
to un film in televisione. BeL„ non è
stato tanto divertente devo dire. Co¬
munque, sono rimasta lino a mezza¬
notte. E tu. cosa hai fatto di bello? Sci
uscito con i ragazzi alla fine?
Enzo: Sì... sabato sera siamo andati in disco¬
teca. Abbiamo ballato un sacco e sia¬
mo tornati dopo le tre!
Lidia: Allora, ieri non sei uscito, imma¬
gino,.,
Enzo: Invece, sì! Nel pomerìggio sono
andato da Paola a guardare la tv.
Verso le otto, però, lei ha avuto
l'idea di andare al cinema e.„ così
siamo usciti in gran fretta. Pensa
che siamo entrati in sala un minu¬
to prima dell’inizio del film!
Lidia: Dai! Un fine settimana intenso, in¬
somma.
Enzo: Beh, sì! Ma anche divertente,,,!
& 2 Leggete,

Assumete i ruoli di Lidia ed Enzo. Leggete il dialogo.

r ^ 3 Rispondete alle domande,

L Lìdia e Gianna cosa hanno fatto sabato?


2. Coso ha fatto Lidia domenica?
3. Dov’è andato sabato sera Enzo?
4. Cosa lia fatto, invece, Enzo domenica sera?

A II testo che segue è un riassunto del dialogo introduttivo, Completate con i verbi dati.

Sabato Lidia è.WPMB..insieme a Gianna. Sono.. a andati


fare spése e poi hanno.un caffè a\V Antico. Caffè Greco. bevuto
uscita
Domenica, Lìdia è.. da una sua collega ed è.
andata
Fino a mezzanotte.
entrati
Sabato sera, Enzo e i suoi amici sono. in discoteca. Sono rimasta
.... a casa dopo le tre. Domenica Paola ha ... I
tornati m
l'idea di andare al cinema. Sono.. in sala poco prima del- avuto
l'inizio del filmi alida te
1
iì 5 Lavorate in coppia. Osservate queste frasi, tratte dal dialogo introduttivo, con 1 verbi al
passato prossimo:

come lini passato il (Ine settimana? sabato sono andata...


abbiamo guardato un rii in... ieri non sei uscita...
abbiamo ballato un sacco... siamo entrati in sala

Secondo voi, quando usiamo


il passato prossimo?
Come si forma?

Osservate la prima tabella della


pagina successiva e confermate
le vostre ipotesi sulla formazione
del passato prossimo.
or! I^rjni tdl3.ingj.ia

Progetto italiano 1

Passato prossimo

parlare = parlato
presente di avere o essere 4- participio passato > ricevere - ricevuto
finire - finito
■=,

Osservate la tabella e costruite delie frasi secondo l'esempio.


É1
ausiliare a vere + participio passato

ho parlato di le con Gianna.


hai mangiato la pasta al dente?
ha ricevuto due cartoline.
abbiamo venduto la vecchia casa.
avete capito il dialogo?
hanno dormito molte ore.

h Un anno fa (io-visitare) San Pietro. [eri (io-mangiare) La pizza.


2. Carla e Pirui (imomn) «no die cinque. ^ hn ho ma>1gial0 laph-a.
3. Due giorni fa Giulia (vendere) la sua macchina.
4. Letizia, dove (comprare.) questo vestito?
5. Come mai {voi-pausare) di dare una festa?

WTe 2

7 Osservate la tabella e costruite deile frasi orali.

ausiliare essere + participio passato

sono andato a a teatro ieri.


sei tornatola dal Lavoro?
è entrato/a in un negozio.
siamo partiti/e un mese fa.
siete usciti/e r altro ieri?
sono sali t Le al quarto piano.

1. L’estate scorsa (mi-andare) ad Amalfi,


2. Seri Patrizia non (uscire) di casa,
3. Stefania (pariire) ieri sera per la Germania.
4. À che ora (tornare) ieri notte. Carla?
5. Se non sbaglio, (io-arrivare) alle 9 in punto.
Ji Cosa ha fatto ieri?
1 La polizia sospetta Luigi di un piccolo furto avvenuto il 12 dicembre* Uno di voi (4) è l’agen¬
tìof&ptay te di polizia che cerca di verificare quello che è scritto nell’agenda del ragazzo. Un altro (B)
è Luigi che risponde a domande come: cosa ha fatto alle...? f dove è andato...? / con chi...? f
che coso avete fatto...? / a che ora ha.le...?

*&- -?c' «Wktt .n 3?


■iJ- OD ,f.
-lV dTf òM± Mie~

2 Osservate: “ho Incontrato Nino”,


“sono ondato daJ dentista”. Secondo voi,
da che cosa dipende Ea scelta delTausìliare? Osservate la tabella

essere o avere :

a* Prendono come ausiliare II verbo esserei


1. molli verbi di movimento: andare, ventre, partire, tornare, entrare, uscire, ritornare,
rientrare, giungere eoe;
2. molli verbi di stalo in luogo: stare, rimanere, restare eoe;
3. alcuni verbi intransitivi (che non hanno un ‘oggetto'): essere, succedere, morire, na¬
scere, piacere, costare, sembrare, servite, riuscire (a), diventare, durare ecc;
4. i verbi riflessivi (unità 9): alzarsi, svegliarsi, lavarsi eoe.

h, [Vendono come ausiliare il verbo avere:

1. i verbi transitivi (che possono avere un “oggetto'): chiamare (qualcuno), mangiare


(qualcosa), dire (qualcosa a qualcuno) ecc;
2. alcuni verbi intransitivi : dormire, ridere, piangere, camminare, lavorare ecc.

c. Prendono coinè ausiliare sia essere sìa avere alcuni verbi come:

cambiare: a) Gianna ha cambialo macchina, ma b) Gianna è cambiata ultimamente


passare: a) Abbiamo passato un mese in montagna, ma b) Sono passate già due ore
finire: a) Ho appena finito di studiare, ma b) La lezione è finita un'ora fa
ed al (ri come scendere, salire, cominciare, correre ece.

61
Progetto italiano 1

3 Leggiamo ora l'intero dialogo tra Luigi e l’agente di polizia.

agente: Cosa ha fatto il 12 dicembre?


Litìgi: Se ricordo bene... quel giorno sono arrivato presto
all’università c„, sono subito entrato nell'aula,
agente; E poi?
Luigi: Poi.», intorno alle 2, sono andato alla mensa -"
sempre, Ah, no, prima ho parlato con il
agente: Poi cosa ha fatto?
Luigi: Ho mangiato e sono andato al bar per incontrare Mi¬
na, la mia ragazza. Abbiamo bevuto un caffè e dopo
un'ora c mezza circa, cioè verso le cinque, sono
andato dal dentista. Poi sono tornato a casa.
agente; E li, cosa ha fatto?
Luigi-' Niente di speciale... ho studiato un po' e p
venuta anche Mina. Abbiamo ordinato una
abbiamo guardato la tv. _
agente: E dopo, cos’è successo dopo?
Luigi: Allora.,, dopo... abbiamo parlalo un po’ e alla line siamo andati a dormire.

^ 4 Con l'aiuto dei disegni e di queste espressioni, raccontate un’altra giornata di Luigi,

Raccontare
anzitutto— /per prima cosa... dopo le due... più tardi...
prim a... / prima di... poi.,, / dopo... così-11 / ai la. fine.., -

62
Nel dialogo at punto 3 abbiamo incontrato dei participi passati irregolari, come "fatto”,
"venuta” e "successo". Di quali verbi, secondo voi?

Lavorate in coppia. Abbinate i verbi all'infinito e i participi passati. Vediamo chi finisce
prima!
%
Participi passali irregolari
c-
dire (ha) corretto chiedere (ha) chiesto
fare y (ha) detto rispondere (ha) proposto
scrivere / (ha) fatto proporre (è) rimasto
correggere f (ha) Ietto vedere (ha) risposto
leggere (ha) scrìtto rimanere {hai visto

prendere (ha) acceso conoscere (ha) spento


scendere (ha) chiuso vincere (ha) vìnto
spendere (ha) decìso piacere (è) piaciuto
chiudere (ha) preso correre (ha) conosciuto
accendere (è/ha) sceso spegnere (ha) bevuto
decidere (ha) speso bere (è/ha) corso

morire (ha) aperto mettere (ha) discusso


offrire (è) morto promettere (ha) messo
aprire (ha) offerto succedere (ha) promesso
soffrire (ha) sofferto discutere (è) successo

venire (è) stato


essere/stare (ha) perso La listo completa dei participi
vivere (ha) scelto passati irregolari è in
perdere (è) venuto Appendice a pagina 189.
scegliere (è/ha) vissuto
>.__,___

Costruite frasi secondo il modello.


f -->
(tu-Ieggere) il giornale oggi';' O Hai (etto ti giornale oggi?

1. Per arrivare in tempo alPappuntamento (prendere) un taxi,


2. Pierino, che regalo (chiedere) per il tuo compleanno?
3. Marco (dire) una piccola bugia alla sua ragazza.
4. Valeria e io (rimanere) a casa tutto il giorno,
5. Chi (vincere) il campionato ranno scorso?
6. Voi dove (conoscere) la signora Rossi?
i :1iìi£irtl Edillitgiuì

Progetto italiano 1

C Ha giù lavorato...?
1 Lavorate in coppia. Mettete in ordine il dialogo che segue, un colloquio di lavoro tra Maria
Grazia e la direttrice di un'agenzia di viaggi. Dopo rispondete alle domande.

1 /Direttrice: Signorina Grandi, vedo che è laureata in Economia e Commercio.


Quando ha finito l’università?

Direttrice: Ah, e per quanto tempo?

ì Maria Grazia: L'anno scorso.

Direttrice: Ila già lavorato in un’agenzia di viaggi, vero?

Maria Grazia: Sono andata via nel settembre scorso.., quindi ci ho lavorato in
tutto per 8 mesi.

Maria Grazia: Si, ma non ho ancora trovato niente di interessante.

Direttrice: Ilo capito.,, e da allora cerca lavoro?

Maria Grazia: Sì, certo. La prima volta tre anni fa, a


Padova. Poi Tanno scorso ho lavorato
part-t ime pròp rio qui a M i 1 ano, fdQ

1. Quando ha finito l'università Maria Grazia?


2. Quando c dove ha lavorato?
3. Quando ha lasciato il lavoro precedente?
4. Perché non ha ancora trovato lavoro?

2 Osservate la tabella e fate il role-play.

Quando,.*?

un’ora fa f Ire giorni la qualche mese la 1 molti anni la tempo fa

martedì scorso la settimana scorsa il mese scorso nel dicembre


scorso ’ l’estate scorsa l'anno scorso

Data precisa

è parlilo il 18 gennaio giovedì scorso


giorno:
parte il 20 marzo domenica prossima

è tornato nel novembre scorso


mese:
toma a in giugno, settembre
é nato nel 19K2, a febbraio
anno:
e nato nel febbraio del 1982

64
i> Sei A: chiedi ai tuo compagno quando: t> Sei B: rispondi alle domande di A♦
Saie-pta)'
* è nato * è sfata / 'ultima volta che è andato tri vacanza
* ha finito la scuola (glememare) • ha cominciato a studiare l'italiano

Alla fine A deve riferire al. resto della classe le risposte di 8 (“è nato nel.»/' eco.).

Zi 3 A coppie, osservate questi avvenimenti e scambiatevi informazioni come nell’esempio:


Quando è morto Federico Felli ni?'* - “Net 1993”*

1* gennaio 2002?
l'Euro entra in
L|f Guglielmo Marconi
circolazione
inventa la radio

febbraio 2006? marzo 1998:


Torino ospita i Giochi Roberto Benigni trionfa
Olimpici invernali. tonno dOQ6 a Hollywood con la
vite è bella

febbraio 1993:
2 giugno 1948: Laura Pausini vince i
l'Italia diventa una festival di Sanremo
repubblica (Sezione Nuove
Proposte)

4 Nel dialogo precedente (CI) abbiamo visto le seguenti frasi: “ci ho Lavorato per../', “ha già
lavorato in un’agenzia,./', “non ho ancora trovato,,/1. Osservate la posizione degli avverbi (in
blu).

5 Osservate le due tabelle e costruite almeno due frasi con questi elementi»

|
Ci
1
- Vai alla festa di Mauro? - Si, ci vado.
- Siete andati a teatro? - Si, ci siamo andati,
- Sei mai stato in Spagna? - No, non cì sono ancora stato.
- Stasera vieni con noi in discoteca? - No, non ci posso venire.

65
.i tk
WA
edizioni EdiHnsua
Progetto italiano 1

Avverbi con il passato prossimo

Eugenio è sempre stato gentile con me.


Rita, hai già finito di studiare?
Gianluca è appena uscito di casa.
Lei 1 ha mai parlato di questa cosa.
Dora rum > è ancora arrivata in ufficio.
Alfredo J ha più detto niente.

Ho anche dormila un po‘.


inoltre:
È venuta anche Alice,

fe, 10e LI

Cosa prendiamo?

/Sì ^ Ascoltate il dialogo senza Leggere il testo e mettete in ordine


A * le illustrazioni.

Nadia: Dunque, cosa prendiamo?


Claudio: Non so... io ho un po' di fame.Scusi, possiamo
avere il listino... il menù?
cameriere: Ecco a voi.
Cianàio: Grazie! Vediamo,..
Silvia: io so già cosa prendo... vorrei un cappuc¬
cino.
Nadia: Via come9! !l cappuccino dopo pranzo?!
Silvia: E che oggi ho dovuto pranzare presto, più
di due ore fa. Tu, Claudio,., hai deciso?
Claudio: Mah, non so.., prendo un tramezzino. No, anzi,
meglio se prendo un cornei lo... Cameriere I
cameriere: Prego.
Nadia: Dunque, un cappuccino per lei, un caffè
macchialo per me e una bottiglia d’acqua
minerale. Claudio, tu alla fine cosa prendi?
Claudio: Per me un panino con prosciutto crudo e
mozzarella c una lattina di Coca cola.
cernì et iere: D ’ ac c ondo, grazie !
Sìlvia: Claudio, sei proprio un tipo deciso!!!

66
2 Ascoltate di nuovo il dialogo e rispondete:
a, Cosa hanno preso le due ragazze?
b. Cosa ha preso Claudio?

«2 3 Lavorate io coppia: leggete prima il dialogo e dopo il listino. Quanto ha pagato ognuno dei
ragazzi ,

CAFFETTERIA bibite
1,40 Bibite in lattina
1 C’aflè espresso 1,60
beo Bibite in bottiglia
J Caffè cofretto 1,50
1.60 Spremuta tParancia
2,80
L60 Birra alla spina piccola
f Cappuccino 1,70
3,30 Birra alla spina media 2,6Q
; Caffblatte - Latte
1,60 Birra in bottiglia
Té - OtraornifM 3.00
JCk™^Jn^^con panna 1,70 Acqua minerale - bicchiere 0,50
Caffè - té freddo 1,70 Acqua minerale - bottiglia 1,70

GELATI-DOLCI APERITIVI
[ Coppa Gioì itti 6,50 Bitter - Cam pan
Torta ai calìe 5,40 Martini: rosso - àry - bianco
TirainM 5,20
Zabaione 5,20
SfnacciateJJa 5,20 PANINI - TRAMEZZINI
Cioccolato 5,20 Prosciutto crudo e mozzarella I KG
Pannacatte 5,20 Mozzarella e pomodoro 1,80

Guardando il listino e la tabella che segue,, drammatizzate un dialogo tra due persone che
entrano In un bar e decidono di bere e mangiare qualcosa.

Ordinare
cosa prendi?
casa prendiamo?
vuoi bere qualcosa?

per me un.... io prendo,.,


preferisco il tè al caffè...
io ho fame: vorrei un poni nò.,,
ho sete: vorrei bete qualcosa...

67
edLzionl EdUIngua

Progetto italiano 1

5 Ne! dialogo di pagina 66 abbiamo visto "ho dovuto pranzare presto”. Osservate la tabella e
completate le frasi secondo il modello*

dovere,potere e volere sì! passato piassimo

Ieri sono dovuto partire presto.


Stamattina ho dovuto fare colazione in fretta.

Purtroppo non Stillo potuto andare da Antonello,


Con quel rumore non ho potuto studiare.

Irene è voluta venire da sola alla festa.


Non ha voluto continuare quella relazione.

f >
Ieri (io-dovere lavorare) molte oro. 11 ieri ho dovuto lavorare molle ore„

1. Non (io-volere-comprarè) una macchina di seconda mano.


2. Ida (voiere-continucire) a studiare anche dopo mezzanotte.
3. Signora Periini, come (potere affrontare.) una situazione così difficile?
4. Alla fine* (mi-dovere tornare) a casa da sole.
5. Maurizio non (potere trovare) una buona scusa,

12-14 ièvli

£ Abilità
1 Ascolto Quaderno degli esercizi

2 Parliamo

1. Quanti tipi di caffè esìstono? Potete spiegare che differenze ci sono?


2. Voi che caffè preferite, quando e come lo bevete?
3. Secondo voi, costa mollo bore un caffè o mangiare qualcosa in un bar italiano?
Nel vostro paese, più o meno, quanto costa?
4. Ci sono somiglianze o differenze tra un bar italiano c uno del vostro paese? Parlatene.
5. Andate spesso a bere il caffè fuori? Parlate un po' del posto che preferite: dove si trova
corri "è, perché ci andate cce.

Scriviamo

Scrivete nife-ma il a un amico italiano nella quale, dopo i soliti saluti, raccontate un fine
settimana appena trascorso, {80-100 parole)

68
Gli italiani e il bar

Leggete il testo e scegliete lo affermazioni giuste.

Pur molti italiani ima sosta", anche


breve, al bar fa pane del loro pro¬
gramma giornaliera, Ci possono
andare la mattina a tare colazione
con cappuccino c cornetto, all'ora
di pranzo per un panino, il po¬
meriggio per' un dolce seguito da
un buon caffè, oppure la sera per
bere qualcosa con gli amici. Il
caffè non costa molto e, di solito,
prima di ordinare al turista die-
iro il banco dobbiamo pagaie,
cioè dobbiamo “andare alla cassa'1
per ritirare o “fare lo scontrino*'’.
Pili accoglienti* c ospitali sono i bar di provincia, più che altro
un ritrovo'1 per le persone di ogni età: lì possono anche leggere
il giornale, discutere di politica e di sport e giocare a carte.
Quando tl tempo c bello è ancora più piacevole andare al bar
e sedersi ai tavolini in piazza o semplicemente sul marcia¬
piede per godere del sole, leggere il giornale, chiacchierare
con un amico davanti a una tazzina di catte. Famosi, ad esem¬
pio, sono i bar di Piazza San Marco a Venezia, come il leggen¬
dario Floìian.
Proprio la piazza è un punto di ritrovo, un luogo dove poter
parlare, scherzare, passeggiare, mangiare leu gelato. Tipici
esempi: Piazza di Spagna e Piazza Navona a Roma c Piazza
del Duomo a Milano.

I. Per gli italiani il bare un locale dove


1 _ a. fare solo colazione
b. bere e mangiare
e. passare soprattutto la serata

2. Quando il tempo è bello gli italiani


IH a, preferiscono i gelati al caffè
□ b. preferiscono le piazze ai bar
c. preferiscono i bar con i tavolini fuori

Glossario: sosta: fermata; scori trino : biglietto


I bar clic hanno fuori un’in¬ di ricevuta che prova il pagamento; accogli cn
segna* con la lettera T’, te: ospitale, piacevole; ritrovo: luogo scelto
sono anche tabaccherie e come punto d'incontro; insegna: scritta situata
all'esterne di un negozio.
vendono tantissime cose.

J
SE&iUittl Edili rj^a

ÌUiììHi^ ì

Il caffè

Leggete il testo sul caffè e indicate le


affermazioni veramente presenti.

Gli italiani con la parola ‘‘‘caffè*' si riferiscono quasi


sempre all'espresso, questo caffè tanto particolare dal
gusto c l'aroma* forti.
Tutto comincia nel 1901 quando il
milanese Luigi Becera inventa*
una macchina per il caffè da bar
clic permette di preparare il caffè in
poco tempo. Cosi, l’espresso (nome
che sottolinea, appunto, la velocita
nella preparazione, ma anche nella...
consumazione) entra nella vita di
tutti i giorni degli italiani e diventa
un simbolo dell’Italia.
Tutti i momenti sono buoni per un caf¬
fè che possiamo bere macchiato (con
pochissimo latte); lungo (tazzina | 1. L'espresso è II caffè
quasi piena, sapore più leg¬ preferito dagli
gero); ristretto (meno acqua, italiani.
sapore più forte): freddo
2. Luigi Ruzzerà
(con ghiaccio); corretto
lia inventato il
(con un po' di liquore).
modo di preparare
Inoltre a casa gli italiani
il cappuccino.
fanno spesso colazione
con il caffè latte, latte caldo e 3. SI caffelatte si beve
pochissimo caffè. soprattutto la mattina.
L'altra bevanda calda italiana famosa nei mondo è iJ 4. Il caffè lungo non ha un
cappuccino. Ha preso ri suo nomo dal colore degli sapore molto forte.
abiti dei frati* cappuccini e in pratica si tratta sempre
di un espresso più la schiuma di latte*. Un
consiglio; dopo pranzo chiedete un
espresso invece di un cappuccino.
Per gli Italiani, infatti, 6 irò pen¬
sabile' bere un ‘cappuccio’ ni
3a fine di un pasto, mentre
va benissimo a colazione.
1.'espresso, d'altra parte, st
beve a tutte le orci

70
ChBDStiaiJTfl f Italia

Caffè, che passione!

Leggete il Caffè, passione degli italiani


testo e 30 milioni di tazzine al giorno
completate
la tabella.
ROMA , a colazione, dopo pranzo K
■dopo cena. * , ,
m anche ai pomerìggio,^il rito dei
caffè sembra irrinunciabile per gli ita¬
liani Sui 7,5 milioni di sacelli di catte
importato dall'estero (par, a 70 mila
tonnellate') ogni anno, 1,5 milioni fini¬

da hi Repubblica
rne nei bk i restanti’ 6 «ho*
vanno nelle case primate per il consti
mo quotidiano’. Un italiano beve 600 130.000 mila bar dei paese e il 1CT'°
tazzine di caffè a «ippuccno all sul posto di lavoro.
.... il 70% a casa il 20 Yù ne.

numeri ».affli

...... tazzine ai ranno per ogni italiano


.. . mi E i o ni di s ace h i d i ca He i mportat
■ o
. mila bar in Italia
mila tonnellate di caffè consumale al fanno
nitr ii iiiiil|ÉTMÉi^MiÉÉÉWBIIlMIIÉWWWMMMI^MI<afr«lll i HlWì—ÉdMMMI

. milioni di sacelli di caffo consumati al bar


mi lioni di sacelli di caffè consumati nel Se case
. milioni di tazzine bevute al giorno in Italia

Tra le caffettiere ad uso domestico* la


più Lisa tu oggi è ancora la Moka (J ani osa
per esempio la Bini citi) che in pochi
minuti dà un buon espresso. Poi esi¬
stono tantissime carrettiere automatiche
(in bar, ristoranti, uffici e casei che
preparano sia il caffè sia il cappuccino.

Glossario; rito: abitudine sa'


crai irrinunciabile: che non &r
può rifiutare: tonnellata:
mille chili; restanti?; quello
che resta; Quotidiane: di
□gai gsorno; domestico: di
casa, fami e li are,

1S Attività online

71
e^jyj^niEdlljngug_
Progetto italiano 1

Autovalutazione
Che cosa avete imparato nelle unità 3 e 4?

1. Sapete...? Abbinate le due colonne.

1. esprimere incertezza a. Un cornetto,, per favore,


2. ordinare al bar b. lo vorrei un té.
3. esprimere preferenza c. È nel safofto, suf tavolino.
4. localizzare nello spazio d. Afri inizio siamo andati a mangia ré. poi.
5. raccontare e. Mah., può darsi.

2. Abbinate le frasi*

1r Quando sei venuto in Italia? a. Pei me un caffè Lungo, grazie.


2. Scusi,, quanto costa questo? b. Ma figurati!
3, Cosa prendi? c. Posso parlare con Marco?
4. Pronto? d. Nel maggio scorso
5. Grazie mille! e. Con Lo sconto 90 euro.

3. Completate.

1. Due tipi di caffè espresso: .


2. In genere non si beve dopo un pasto: .
3. Il participio passato del verbo bere: ....
4. Il passato prossimo di rimanere (prima persona singolare):.
5. L'ausiliare di molti verbi di movimento: .

4< Scoprite* in orizzontale e in verticale,


le otto parole nascoste.

e & u c c e s s 0 t

t 0 1 i P e I b 1 a

t P i a z z a e e V

y r s 9 i u 3 n 0 0

n a ì t u f e t a 1

a t i r e z n 0 s i

P a n ì n 0 d u m n

u V 0 9 e l a f i 0

Controllate Le soluzioni a pagina 191,


Siete soddisfatti?

Piazza di Spagna, Roma


Progetto italiano 1 Unità

t 1 Ascoltate una prima volta U dialogo e segnate le città che Ugo e Angela pensano di visitare.
i'*

1. Quando Aido e Ugo parlano è già Natale.


2. Ugo farà un viaggio da solo.
3. Aldo passerà le feste Lontano da Stefania,
4. Ugo e Angela a Capodanno saranno in Italia.

In questa unità...
1. ...impariamo a fare progetti, previsioni, promesse e ipotesi i il lessico e alcune espressioni
per viaggiare in treno e per parlare del tempo;
2. ...conosciamo H futuro semplice e composto;
3. ... troviamo informazioni e curiosità sulle feste e sui treni in Italia.

73
^27^ 1 Leggete e ascoltate il testo per confermare le vostre risposte
& all'attività precedente,

Ugo : ... c pc r \ ata ] e, a veto già dee i so qual cosa?

Aido: No, ancora no. Voi. invece?


Ugo: Noi quest’anno diremo un viaggio. Ho già prenotato
tutto, ma Angela non sa ancora niente!

Aido: Ali. che bella sorpresa 1 E dovè andrete?

Ugo: Dunque, partiremo in aereo il 22 di¬


cembre per Madrid e il 26 andremo in
treno in Portogallo, a Lisbona. Poi a Ca¬
podanno saremo a Parigi per altri tre
giorni e torneremo il 4 gennaio con un
treno ad alta velocità.

Aldo: Però’ Ma voi farete quasi il giro d'Eu¬


ropa! Costerà un bel po’, immaginot
Ugo: Eh, si. Anche se, per fortuna, ho trovato
un’offerta interessante sul sito di Treni¬
talia. E voi, ...andrete da qualche parte?

Aldo: Anche noi all’inizio abbiamo pensato di SPECIALE FESTE


andare a Zurigo per 2-3 giorni. Però poi
Stefania ha deciso di andare a Venezia dai Savoia, pimi li hotel
“ n™r|IKiria!o r. phi? vuote
suoi genitori e tornerà dopo Capodanno.
asidejwe chic, pr-Disi iorpri'Kj
Ugo : E l’ulti rao de 111 armo'?
Aldo: Non. lo so. Forse verranno a casa degli
amici, oppure andremo a festeggiare in
qualche bel posto. Vedremo. Comunque,
buone feste e buon viaggio!

Ugo: Grazie. Aldo! Buon Natale e buon anno


anche a voi!

L-l.jJ
u 2 Leggete e sottolineate.

Lavorate in coppia. Assumete i ruoli di Ugo e Aldo e leggete il dialogo. Poi sottolineate nel
testo i verbi che secondo voi hanno la stessa forma di sfarete” e Sfaremo": C'Ite cosa indicano?

3 Rispondete alle domande*

L Che cosa faranno Ugo e Angela a Natale?


2. Cos'à cambiato nei programmi iniziali di Aldo?
3. Cosa farà Aldo a Capodanno?
4. Che cosa augura Ugo ad Aldo?

4 Completate il dialogo tra Ugo e Angela con f verbi dati.

Ugo: Sai, ho incontrato Aldo oggi.


Angela: Ah, come sta'? E Stefania? Che ..a Natale?
Ugo: Stefania.a Venezia e Ini.. qui da solo.
Angela: Allora, forse potete uscire insieme qualche sera.
Ugo: Ma noi, amore mio. non ....qui, noi quest anno , .
un bel viaggio in Europa! Ilo già prenotato tutto: il 22 dicembre....
l’aereo per la Spagna, il 26..in Portogallo in treno per essere in
Francia a Capodanno! Eh, che bella sorpresa!
Angela: Certo , amore... come no. bellissima, Solo che,,, a Natale viene mia madre per
una settimana! Ha già fatto i biglietti!

premieremo andremo faranno saremo faremo andrà resterà

m
5 Raccontate brevemente (40-50 parole) come passeranno le feste le due coppie.
edizioni Edilir^i :3

Progetto italiano 1

Completate La tabella e poi te frasi che seguono, secondo L’esempio.

Futuro semplice

tornare prèndere partire

io tornerò prenderò partirò


tu tornerai prenderai partirai
lui-lei /Lei ..... prenderà partirà
noi torneremo prenderemo
voi tornerete .... partirete
loro torneranno prenderanno partiranno

A che ora {tu*usdre) di casa? -> A che ora uscirai di casa?

1. Secondo Le. a Salvatore (piacere) uno di questi libri?


2. Chiara, quando (imparare) lilialmente a cucinare bene?
3. (io-scrivere) luTe-mail a Guido per spiegare tutta la veri là,
4. Dario ha promesso che (smettere) di correre coti la macchina. acro
tVinAiir
5. Ragazzi, quando (partire) per le vacanze?
6. Mamma, da grande fh-dìveirtare) un famoso architetto!

In coppia completate La tabella.

Futuro semplice
Verbi irregolari

essere avere stare andare fare

sarò avrò starò farò


sarai avrai starai andrai farai
sarà avrà andrà farà
avremo staremo andremo faremo
sarete starete andrete làrctc
saranno avranno staranno andranno .

dftri verbi irregolari ai futuro in Appendice a pagina 190.

Wl -5

76
8 Usi del futuro. Osservato la tabella e poi dite a quale uso corrispondono i disegni in basso.

, t „ ♦ Quest anno cercherò un nuovo lavoro.


L Hire progetti
I ♦ Studierò giorno e notte per prendere la laurea.

I 2. Fare previsioni
♦ Secondo me, stasera pioverà.
♦ Diventerai un bravissimo avvocato!

♦ - Che ore sono? - Saranno le 2.


3. Fare ipotesi
( ♦ E abbastanza giovane, non avrà più di trentanni.

I 4. Fare promesse
♦ Va bene, domani finirà tutto!
♦ Hai ragione! Quest’anno studierò di più!

I _ „ . , .
5. Periodo ipotetico
, ♦ Se domani tara bel tempo, andremo al mare.
♦ Se la Roma continua cosi, vincerà il Campionato.

% tì - ] ]

77
Edizioni EdiUngua

Progetto italiano 1

In treno
£a 1 Lavorate in coppia. Guardate le foto e immaginate fi significato di queste parole:

biglietteria controllo passeggero binario

(2«
$

i
3 Adesso leggete f testi e confermate le vostre risposte,

ì . * Scusi, signorina, questa è la 4, ♦ A ohe ora parte il prossimo treno per


seconda classe, vero? Firenze?
♦ Si, è la seconda, ♦ C'è Flutercity fra venti minuti c
♦ Grazie mille! I ' Eurostar alle 4.
♦ Allora... mi biglietto per VIntercity,
2 . ♦ Biglietti, prego! ♦ Andata c ritorno?
♦ Ecco, ♦ No. solo andata. Quante'1
♦ Grazie! ♦ Con il supplemento... sono 21 euro e
95 centesimi.
3 . * Scusi, questo è il treno per
5. ♦ Attenzione! L'Intercity 703 per Firen¬
Firenze, vero?
ze - Bologna - Milano, è iti arrivo al
♦ Sì, signora, è questo.
binario 8 anziché al binario 32.
♦ Grazie !

££ 4 Lavorate in coppia. Sottolineate nel


dialoghi precedenti parole e frasi
utili per viaggiare in treno.

5 Completate i mini dialoghi,

• Un biglietto per Venezia, per favore. 3. •


Fra mezz’ora.
• No, solo andata. OuanCè?
Dal binario sei.

7 per Roma? 4, • Scusi, è questo li treno clic va a Venezia?


• L'Eurostar delle 11.

v> 6 A: Sei alla stazione di Firenze e vuoi


prendere il prossimo treno per Ro¬
ma. Chiedi all'impiegato della bi¬
glietteria (fi) informazioni sull'ora-
rio, il prezzo, il binario ecc, Infi¬
ne, paghi il biglietto e ringrazi,

fi: Sei l'impiegato della biglietterìa:


devi rispondere a tutte le doman¬
de dì A+ Puoi consultare la mappa
di pagina 27,

79
F>dÌ2sOhl £tì|tin§MJ

Progetto italiano 1

C In montagna
Tre coppie passeranno la settimana bianca sulle Alpi. Leggete il dialogo.

Sì mona: Quando partirete per le Alpi?


Madia; La mattina de] 23.
Sì marni: Ma Teresa non lavora quel giorno?
Natila: Si, infatti, partirà quando avrà finito il turno.
Simona: Davide c Chiara, invece, partiranno con voi?
Suditi: No, loro verranno dopo che saranno passati dai genitori di Chiara,
Simona: Ho capito, i£ quando tornerete?
Nadia: lo c Matteo ripartiremo il 2 gennaio.
Simona: Che bello! Quando tornerete voglio sapere tutto!
Nadia: Va bene. Ti chiamerò non appena sarò tomaia!

Indicate te affermazioni giuste*

1. Nadia e Matteo arriveranno dopo Teresa.


2. Teresa partirà per la montagna dopo il lavoro.
3. Davide e Chiara passeranno prima dai genitori di lei.
4. Nadia chiamerà Simona prima di arrivare a casa.

Quando usiamo il futuro composto (come ad esempio “avrà finito”, “saranno passati”)?
Osservate,

Futuro composto
h
dopo che sivrn/avni i/avrà sarò/sarai/sarà
mangiato tornato/a
Federico verrà (non)appena
a v re itio/a v re te/a v r a n n o s a re m o/sa rcte/sara uno
quando studialo arrivati/e

Uso del futuro composto

passato
presente futuro composto futuro semplice
prossimo

Tanno scorso di solito dopo ohe


ho fatto uti viario viaggio avrò finirà sdì esami... ...farò un viaggio
in aereo
1IJ azione futura 2* azione futura

Nota: P. lo stesso se diciamo: Farò un viaggio (2U azione) dopo che arm imito gii esami ( lu azione}

80
Osservate di nuovo la tabella e Quando tomi? {dopo che finire!
rispondete secondo il modello. > Tornerà dopo che ano finirò.

!. Quando partiremo por le isole Canarie? (dopo che vincere ai lottai


2. A che ora verrà Giulio? (dopa chi' /passare ,■ da sua sorella)
Quando andrà a vivere da sola Cristina? (quando trovare lavoro)
4. Quando andrai in vacanza? (appena /dare i esame)
5. Mauro verrà o no? (sì, appetta finire di studiare)

*#12-15

i) Che tempo farà domani?


1
§1 Ascoltate il dialogo e indicate quali affermazioni sono corrette.

1. Claudio ha dei dubbi sulla gita porche 3. Claudio ricorda a Valeria che
a. è stanco a. sono andati al mare una settimana prima
b. fa un po' freddo b. pochi giorni prima è piovuto
c. tira vento c. fa troppo caldo

2, Secondo Valeria il giorno dopo 4. Alla fine decidono di


a. pioverà a. ascoltare le previsioni del tempo
b. ì 1 cielo sarà nuvoloso b. fare la gita al mare
c. farà bel tempo c. rinunciare alla gita

Col 2 Ascoltate le previsioni del tempo e abbinate le illustrazioni alle parole. Attenzione’ ad ogni
parte dell'Italia (Sud, Centro, Word) possono corrispondere più illustrazioni*
edizioni Edjiimjua

Progetto italiano 1

3 Osservate la tabella e svolgete l'attività 4,

A coppie fate dei mini dialoghi per parlare del tempo del fine settimana e per decidere dove
V> 4 e in quale giorno fare una gita. Una coppia dovrà scegliere una città del Nord, un'altra del
Centro e una terza del Sud Italia. Potete usare espressioni come “Meglio andarci domenica
perché../", "Perché non andiamo a ... che il tempo è,..?" ecc.

PER LECCESE IL CIÈLO


sabato
POCO
SEPCW? NUY<XCS0 YAPJAtPLE

NUVOLOSO COPERTO PIOGGIA

MESSIA TEATRALE n£YE

IL VENTO

v i1$^
DEEO.E ACDEIUTO FMTE
IL MARE

CiUvG ACKO ACIWO

POCO VCBffl «CLfOlvyOiSC

domenica
E Vocabolario e abilità
a. Feste, Completate il testo con le parole date

I! Natale è la festa.più importante per gli italiani. Iti speciale


questo periodo c'è un’atmosfera. dappertutto. Le
strade sono illuminato, i negozi e i supermercati affollali. Cè ehi
cerca dei..per amici e parenti e ehi fa la spesa per il panettone
.dì Capodanno; il.ripieno, lo spuman¬ bianca
te e, naturai mente, ii ...il tradizionale dolce di Na¬
ta le, Per molti questo è il periodo della cosiddetta “settimana Carnevale
.5,1 che vede le Alpi e le altre montagne d'Italia piene
di turisti, italiani è stranieri.
Altre feste importanti sono l'Epifania, la Pasqua, il.,
quando "ogni scherzo vale" (cioè è permesso), e ferragosto. cenone

fa. Viaggi, Abbinate le parole, come nell’esempio.

località treno supplemento camera


scompartimento bagagli binario prezzo
crociera destinazione prenotazione Intercity
vali gè nave tari ffa stazione

S 2 Parliamo

L Quali sono le feste più importanti nel vostro paese?


2. Di solito, come passate il giorno di Natale? E il Capodanno?
.1. Raccontate come avete trascorso le ultime feste (quando, dove, con chi ecc.).
4. Parlate dei paesi che avete visitato. Quali volete visitare in futuro e perché?
5. Che tempo ha fatto ieri nel vostro paese? Quali sono te previsioni per domani?

Ascolto Quaderno dogli esercizi

Scriviamo

Mai ricevuto un invito per le feste da un amico che vive


a Perugia, Nella tua risposta ringrazi, spieghi perché non
puoi accettare l’invito e parli dei programmi che hai per
quei giorni di festa, (SO-100parole)

Test finale
Gli italiani e le feste
Babbo
Natale e
N alale: i bambini aspettano Babbo Natale che la Befana
porta i doni', insieme agli adulti addobbano' a Piazza
l'albero di Natalo e fanno il presepe, Il tacchino Novoho.
farcito'* il pollo arrosto o altre specialità regio¬ Roma,
nali, lo spumante e, infine, il panettone e il pan¬
doro si trovano su quasi tutte le tavole italiane.

Epifania; il 6 gennaio i bambini appendono del¬


le calze a! camino per Sa Befana, una vecchietta
che porta dolci e regali ai bambini buoni e car¬ lì torrone
bone a quelli cattivi! (qui nella
foro), it
panettone e
il pandoro,
sono f
tradizionali
dolci
dì piatole,

Carnevale: a Carnevale tutti si mascherano, ballano


c festeggi tino. Famoso in luUo il mondo, peri bellis¬
simi costumi e le maschere, è il Carnevale di Vene¬
zia. Molto noto anche quello di Viareggio.

Pasqua: la Pasqua cattolica cade sempre di domeni¬


ca, tra il 22 marzo e il 25 aprile. I bambini ricevono
l'uovo di cioccolata che nasconde una sorpresa.
l'Natale con i tuoi, Pasqua con chi vuoi" dice un
proverbio italiano,

25 aprile: è una festa nazionale porgli italiani* l’an¬


niversario della line delta seconda guerra mondiale
( 1945J- Il 2 giugno, invece, si ricorda La nascita della
Repubblica italiana (1946).

Ferragosto: il 15 agosto, durante le vacanze estive,


si celebra l’ascesa' al cielo della Vergine Maria.

Infine, ci sono tantissime feste popolari; il Palio* di


Siena e quello di Asti, la Regata* Storica di Venezia,
la Giostra* del Saracino ad Arezzo eco.
Segnate le affermazioni esatte.

1. A Natale i bambini trovano i regali nelle calze che appendono, Glossario: doni: regali; addob¬
2. Il pranzo di Natale è molto importante per la famiglia. bare: abbellire; farcito: ripie¬
3. In Italia il Carnevale si festeggia solo a Venezia. no; ascesa: assunzione, salita;
Palio: gara a cavallo; regata :
□ 4. A Pasqua le ito va contengono delle sorprese per i bambini.
gara tra barche: Giostra: Bara
5. 31 25 aprile si festeggia VUnità d'Italia. tra cavalieri armati.

84
Conosciamo é :•

I treni iti Italia

Gli italiani viaggiano spesso in treno por distanze sia brevi che lunghe. La
rete ferroviaria italiana copre tutto il territorio nazionale e la qualità dei
servizi offerti è piuttosto alta. Esistono treni e servizi per ogni esigenza":
i reni per il trasporlo locale; il Locale o Regionale collega piccole città
all1 interno della stessa regione, si ferma in tutte le stazioni e offre posti di
soia 2:‘ classe. Il Diretto là meno fermate del regionale. L'Io ter regionale,
.”v, collega città di regioni vicine e fa ancora meno fermate.
. intercity e il più moderno Intercity Plus, sono treni inolio veloci, co¬
rrono tulio il territorio e offrono un allo livello di comodità. Si fermano
solo nelle principali città.
L’E uro star < ES) è un treno molto moderno clic offre alti standard di com¬
fort ' e velocità, Viaggiando a 250 km orari, collega le città più importanti
e offre anche servizi di ristorazione, 11 biglietto include la prenotazione del
■ in ILi o in classe, hi più ci sono i Treni ad .Vita Velocità: sono an¬
cora più rapidi, lussuosi* c, o\ via-
mente, cari. Croati dal famoso de¬
signer Giugiaro, viaggiano su al¬
cune linee ad oltre 300 km all'ora
e eollegano lo grandi città in tempi mollo brevi,
Esistono molte agevolazioni* per chi usa spesso il treno: giovani,
anziani.* turisti, scuole, passeggeri delLEurestar eoe,

Leggete i testi e rispondete


brevemente alte domande.

RENiTAUAi 1. Perché gli italiani viaggiano


im flirtiti Cirrj-*i,'iili]i■: Servizii»r freni t st*:lon- IMI» rifliirljlii
spesso in treno?
Tìcketless - it biglietto elettronico 2, In cosa differiscono il
Regionale, il Diretto e
Cos'è
lTntcrregionale?
E una modalità di acquista attiva su tutti tieni Eujcstarr Intercity
ed intercity Piusr sté in i3 che in 2a classe, che ti permette di salire 3. Che differenze ci sono Ira
a bordo senio la necessità di dover ritirare il biqhetbo, L Intercity e 1 ' Euro star?
I Vantaggi 4, Qual è il vantaggio del
Potrai acquistare comodamente su Internet o per telefono - fino a b ig ! ietto elei iron ico?
10 minuti prima della partenza del treno - eliminando i tempi di
attesa per ili ritiro presso le Sdì Service o per l'acquisto allo spor
telio,
Glossario: esigenza: bisogno,
Dove si acquista: necessità; comfort: comodità;
Con Carta di Credito sul sito e al Cali Center di Treni tana. lussuose: particolarmente raf¬
finato e costoso; atrovolazio-
Come funziona:
ne; facilitazione, offerta.
Per gli acquisti odine: riceverai unte-mali di conferma di acquisto
con tutte Ite informazioni relative alla carrozza ed ai posti assegnati.
Una volta saliti sul treno sarà sufficiente fornire II codice ricevuto
al Personale di Bordo che provvedére e stampare il biglietto.
Ricorda c?ie per i viaggi ir IC e in IC Plus è necessario acquistare Attività online
la prenotaziorve del posto oltre ni semplice biglietto.

85
Àutovalutazione
Cosa avete imparato nelle unità 4 e 57

1. Sapete...? Abbinate le due colonne.

1. fare previsioni a. L'anno prossimo comprerò ur? nuovo computer:


2. fare ipotesi b. Vedrai die atto fine Antonia sposerà Carlo.
3. parlare del tempo c. Fa freddo 0331, vero?
4. parlare di progetti d. Anna? Non avrà più di 20 anni.
5. fare promesse e. Sarò puntuaie questa voi fa.

2t Abbinate le frasi,

1. Un biglietto per Roma con l'Eurostar, a. Brutto, molto brutto,


2. Che tempo fa oggi da voi? b, No, bisogna cambiare a Bologna,
3. Offro io, cosa prendi? c Andata e ritorno?
4. Il treno va direttamente a Firenze? d. Il 3 aprile deU'89,
5. Quando sei nato? e. Un caffè macchiato, grazie!

3. Completate.

1, Tre tipi di treni: ...


2, Tre feste italiane:....
3, Il passato prossimo di prendere (prima persona singolare):
4, Il futuro semplice di venire [prima persona singolare): ......
5, Il futuro composto di partire (prima persona singolare): ...

4. Scoprite la parola estranea in ogni gruppo.

1. pioggia neve vento sole ombrello


2. treno aereo aeroporto nave pullman
3. libri caffè gelati dolci panini
4. stazione biglietteria binario prenotazione panettone
5. Palio di Siena Natale Pasqua Epifania Ferragosto

Verificate le vostre risposte a pagina 191. Siete soddisfatti?


Per cominciare...

1 Osservate le foto. Quali di questi locali sono adatti per una


famiglia, quali per un pasto veloce e qual è il più adatto
per una cena romantica?

1 Quando una cena al ristorante può creare problemi


& * a una coppia? Scambiatevi idee e ascoltate il
dialogo per scoprire cos'è successo a £lena*

a
i *
3 Ascoltate di nuovo e scegliete l'affermazione giusta.

. Ulena ha litigato con 2, Carla è andata a cena con


a, una sua amica a, il suo miglioro amico
b. tutte le sue amiche b, il ragazzo di Rlena
e, sua madre o. F.lena

In questa unita,.,

ì. ...impariamo a esprimere possesso, a parlare della famiglia, a ordinare al ristar ante, a


esprimere preferenze, a parlare di posti e piatti;
2. ...conosciamo il resto dei possessivi, le parti colati tà dì quello/ bollo e le forme volerci/met¬
terci;
3. troviamo uno tipica ricetta italiana, informazioni e curiosità sulla storia delia pasta,
della pizza e sulle abitudini àe$li italiani a tavola.
87
Progetto italiano 1

A Problemi di cuore

Ascoltate e leggete il testo per verificare le vostre risposte all'attività precedente,


1

madre: Eleo a?! Come mai ancora qui? Non esci stasera?
Elena: No, mamma, stasera resto a casa,
madre: Strano! È successo qualcosa?
E iena: Niente,,, hn litigato con Carla e non ho voglia di andare da nessuna parte.
madre: Con Carla?!
Eletta: Sì, proprio con lei! La mia "amica del
cuore’M
madre: Ma perché, co Ce successo?
Eie ria: È successo che ieri è andata a cena con
Franco!
madre.' E allora?
Elena: Franco è il mio ragazzo !
madre: Ah, interessante! E questo Franco, cosa
dice di tutta questa storia?
Elena: Che è libero di fare quello clic vuole: ve¬
dere i suoi amici o le sue ami¬
che senza chiedere II mìo per¬
messo.
madre: E tu cosa hai risposto?
Elena: Che come è libero lui sono li¬
bera anch'io e infatti ho già te¬
lefonato al suo migliore ami¬
co: domani andremo a cena
fuori ! ! I

* r

1 ■ - WL -

Vi
Leggete e sottolineate.

Lavorale iti coppia. Leggete il dialogo, Poi sottolineate nel testo lutti i possessivi che potete
riconoscere-

Rispondete alle domande.

1. AlTinizio la madre di Elemt sembra quasi sorpresa; di ohe cosa?


2. Come ha giustificato Franco il sito comportamento?
3. Cosa ha risposto hi eoa?

Il padre di Elena capisce che qualcosa non va e chiede spiegazioni alla figlia. Completate il
Loro dialogo con i possessivi dati.

padre: Tua madre dice che hai litigato con i amici. È vero?
Elem: Non ho litigato con tutti i .amici, ma solo con Carla.
padre: Ah... e come mai avete litigato?
Eletta: Perché fa il filo al.ragazzo: ieri sono andati a cena insieme?
padre: Ho capito... Ma. hai parlato con lui? Cosa dice?
E lena: Dice che c libero di uscire con i.amici c le .amiche. E poi dice che
! a colpa non è.ma.perche anch'io esco con i ..amici.
padre: Beh. se è cosi...
E iena: Ma tu con chi stai?? Con me o con gli altri? Solo la.mamma mi capisce!

Scrivete un breve riassunto (40-50 parole) di cosa è successo a Etena.


Progetto italiano 1

£& 6 In coppia completate la tabella.

I possessivi (2)
S-
I! mio motorino è costato 2.000 euro,
Verrà anche una mia amica,
io
1.genitori sono abbastanza giovani.
Mamma, hai visto le mie calze blu?
Il tuo comportamento non è stato corretto!
Stasera veniamo a casa tua.
tu
Mi piacciono i.occhi.
Alcune delle lue idee sono interessanti, altre no,
Un suo cugino ha sposato una mia amica.
Se vedi la. fidanzata, perdi la testa!
Sergio
Non parla mai dei suoi progetti futuri.
È grazie alle sue conoscenze che ha trovato questo lavoro.
Bella la festa di Marina! E il .... ... appartamento, enorme!
Io ho conosciuto una sita amica. Rita. Molto simpatica!
Marina
Sì, anche i suoi genitori sono delle persone serie.
Sì. E poi lotte le sue amiche mi sono sembrate carine.
Signor Vialli. ha trovato il Suo orologio?
La Sua casa è veramente molto bella,
signor Vinili
Signor Vialij. quanti anni hanno i Suoi figli?
Complimenti! Ho seguito molte delle Sue conferenze.
Il nostro palazzo è quello li all7angolo.
La nostra famiglia è mollo legala.
noi
Stasera verranno a cena i.amici.
Le nostre case sono molto vicine.
Come si chiama quel vostro amico di Palermo?
La vostra macchina nuova è fantastica!
voi
I vostri vicini di casa non ci sono mai?
Parlate delle.preferenze musicali,
Il loro negoziò va mollo bene.
Devi vedere la loro casa di campagna., è stupenda!
Renato e Nadia
Anche Renato e Nadia hanno i loro problemi.
Le loro feste non sono tanto divertenti.

7 Costruite frasi secondo il modello. So che hai dei problèmi, (gravi)


O So che i tuoi problemi som) gravi.
1. I miei hanno un bar, (pìccolo)
2. Ho molti amici, (giovani)
3. So che avete dei progetti, (importanti)
4. Ho sentito che Anna ha due cugine, {simpatiche)
5. Abbiamo una figlia, /molto intelligente)
t# I -H

90
A cena fuori

La famiglia
Lavorate iti coppia.
Osservato ('albero
genealogico e
rispondete alle
domande* Cercate
nella tabella In basso
le parole che
non conoscete*

Che rapporto di
parentela hanno:

Luigi e Monica?
Giuseppe e Luigi?
Monica e Susanna?
Giovanni e Monica?
Massimo e Patrizia?

Nomi di parentela e possessivi

mio marito i mici genitori


tua madre le tue sorelle
tuo nipote singoia re: i suoi fratelli plurale:
sua moglie senza ma le nostre cugine con
nostro figlio artìcolo le nostre nipoti artìcolo
vostra zìa le vostre nonne.

Attenzione!
I. la mia mamma, il vostro papà, la mia sorellina, il nostro nipotino ecc,
1 I lrtfrt nmirr» la hm 7Ìa I Irirr-. IrateiIn In Lnjn madre' pc-c

3 Rispondete alle domande secondo il modello. * hi viene con te'1 2 3 feupnu)


O Viene mia cugina.

1. Con chi sei andato al cinema? (sorella) 4. Da ehi siete andati ieri? (cugini)
2. Con chi Ira litigato Mario? (padre) 5. A ehi Ita telefonato Sara? (nonno)
3. Di chi parlate, ragazze? (mamma) 6, Di ehi è questa bici. Manco? (fratellino)

91
& 4 Lavorate in coppia. Scambiatevi informazioni sulle vostre famiglie; quanti anni ha ogni mem¬
bro, come è (alto/basso, biondo/bruno,.,), cosa fa ecc. Alta fine, ognuno dovrà riferire al
resto della classe le informazioni ricevute dal suo compagno.

c Al ristorante
i Inserite queste parole al posto giusto: piatta, bicchiere, cucchiaio

bottiglia

v
tavolo

coltello

tovaglia
forchetta

tovagliolo

fOi 2 Ascoltate il dialogo e indicate se le frasi che seguono sono presenti o no.
& 4
si no
J, imo dei più bei ristoranti della zona
2. ho una fame da lupi
3. hai bisogno di aiuto?
4. perché non provi, qualcos’altro?
5. è mollo saporito
6. coni'è questo piatto?
7. a me piacciono molto
8. ti piacerà
9. vorrei provare il vitello alle verdure
3 0, a me piace Vinsalata verde

92
' ? 3 Ascoltate di nuovo e abbinate le immagini al tipo di portata, come nell'esempio.
*

vitello alle verdure insalata verde lasagne alla bolognese

4 Osservate:

una bistecca
un antipasto freddo
vorrei mangiare un gelalo
provare la specialità della casa del ristorante
bere un bicchiere di vino

la pasta al dente
la cucina italiana
(non) (non) gli spaghetti al pesto
mangiare fuori i piatti piccanti
mi piace mi piacciono
provare qualcosa di nuovo i dolci
saltare il primo

Mi piace molto il pesce. ^ A ine non piace affatto!


Mi piacciono le lasagne. O A me, invece, piacciono i tortellini.
Ti piace la carne? c|> Sì, perché, a te non piace?
Ti piacciono le olive? Ó A ine molto, a te?

93
edizioni EdiEingua

Progetto italiano 1

5 Leggete il menù e dite quali piatti conoscete, quali preferite e quali desiderate provare.

I* 12 e 13

/O 6 Ascoltate Le ordinazioni di due coppie e indicate che cosa hanno ordinato scrivendo, accan-
* ® to ai piatti, t per la prima coppia e 2 per Sa seconda.

yjr

>./
(JZ)a ( »tt/r/

I n ti pasti Pizze
Prosciutto di Panna Margherita
Bruschettà Marinara
Antipasto misto Napoletana_
Si ih 1 ?<i 11t1 « fffiinì tea/a Romana
Sditami
Primi Funghi _
Spaghetti a( rapi/ Prosciutto
Spaghetti ai In Carbonara 4 stagioni
Penne all 'tirrahbiaftt Calzone
Farfalle ai quattro formigli
/.asagnr afa hologiK'SU
Te j ri eli ini a f. fa i ytu règio 1 Ira/nP'li

Fiat iterine ai funghi Panna coita


Rigatoti! al ti ago Creme Carataci
Ungi star al pesto Tarla dì mele
Risotto ai fratti dì imi re i' Jvititi j>esi a tli ft{[ri,-)ift‘

KL
Bìstet -rii ai ferri
Chianti
Polla al! 'agito Orvieto
Si '( t f >j y fi ìc ai/ut tg iì l Lari} brusco
Involtati alla romana Sangiovese
Barolo
l irei fa
Maialino al fama Pinot Grigio
riletto
* bèrte
Coca Caia
insalata mista Acqua ut menile
Mastro Si-uno
insalata ernie
Peroni
Insalata Caprese

a 7 A coppie o a piccoli gruppi fate le vostre ordinazioni: cosa prendete


per antipasto, per primo, per secondo, per contorno, quale dolce ecc ■

94
S Scegliete la parola giusta per completare le frasi.

1. Di solita il vino bianco si bevo ..

fresco
2. Un piatto con molto pepe è.
salato

3. Un piatto con molto sale è... cotta

saporito
4. fin piatto dal sapore forte è.
piccante

5. “Io vorrei una bistecca ben.. grazie!"'

JJ Facciamo uno spuntino?


1 Leggete il dialogo e rispondete alle domande che seguono.

Sara: Ho un po’ di fame., facciamo uno spuntino?


Mia: Ma é presto.« fra un'ora e mezza c'è la pausa pranzo. Non hai
fatto colazione?
Sara: Io non mangio mai niente la mattina. Siccome ho sempre fret¬
ta, al massimo bevo un caffè.
Mia: Fai molto male! Ci vogliono pochi minuti per fare colazione
ed è il pasto più importante della giornata. Io bevo sempre
un caffè latte c mangio fette biscottate con burro e miele,
cosà a pranzo non ho molta farne.
Sara: Veramente?! Ieri, però, hai preso primo, secondo, contorno
e dolce...
\ fia: ...È vero, però dopo, a cena non ho mangiato niente. Co¬
munque, di solito preferisco una cena leggera: un’insalata,
della frutta... cose che ci metto poco a preparare,
Sara: lo, in genere, se mangio molto a pranzo, salto sempre la cena.
Faccio merenda verso le sci del pomeriggio e sono a poslo.
Mìa: Io. tn Ogni caso, cereo di cenare presto, non dopo le otto, H tu?
Sara: Anch’io, più o meno a quell'ora lì,

I . Perché Sara ha fame? Cosa beve di solito a colazione e perché.


2. Cosa mangia Mia la mattina?
3, Che cosa mangiano a cena le due ragazze? E di solito a
che ora cenano?
indizigli i FrliLsnaiJri
Progetto italiano 1

r> 2 Osservate le immagini e in coppia esprimete Le vostre preferenze a colazione. Potete usare
espressioni come; a me piace.,,, preferisco.,., (non) mangio... ecc.

•biscotti

miele
fette
biscottate

spremuta d'arancia cafTelatte

cornetto

cereali

3 Osservate queste frasi:

"Che bel dolce!” "Quel ristorante è ottimo!”

quello / beilo

il ristorante ■=T quel bel ristorante quei/bei ristoranti


!o spettacolo O qiieDo/beSlo spettacolo quegli'begli spettacoli
l’uomo O queir/beiruomo quegli,‘begli uomini

Nota: quello e beilo cambiano davanti al nome, ma non dopo.


Esempio: E un uomo bello,

4 Nel dialogo DI abbiamo visto: ,fCì vogliono pochi minuti" e “cose che ci metto paco a
preparare,f. Osservate:
volerci / metterci

Quanto ci vuole per cuocere gl i spaghetti al dente?

Ci vogliono minuti di cottura,

( t metti molto per preparate da mangiare?



Mah. ci metto un quarto d’ora!

C*> 5 Costruite due frasi, una con quello o bello e una con volerci o metterci.
**•14 - 16

96
Gli italiani a tavola
Gli ilalùmi apprezzano la buona cucina, amano sìa cucinare che stare a
tavola a mangiare* a bere vino e a parlare con parenti e atti tei, soprattutto la
domenica, Grazie alle cucine regionali ci sono moltissimi piatti. Infatti, tutti
i popoli che sono passati dall’Italia (francesi* spagnoli* arabi* austriaci ecc.)
hanno lasciato le loro ricette c i loro sapori. Oggi la cucina italiana è famosa
in tutto il mondo. Dappertutto si trovano pizzerie e ristoranti italiani c molti
prodotti, come iE Prosciutto di Parma c il Parmigiano Reggiano, sono espor¬
tati in molli paesi.
La si orla della pasta. Nel lontano 1292. secondo la leggenda*, Marco Polo
porta gli .spaghetti dalla Cina, Ma un tipo di lasagna, chiamata “laguna” era
giù nota agli etruschi* e ai romani, poi dimenticata nel Medioevo'. Molto
probabilmente sono gli arabi che introducono la pasta nella cucina siciliana
intorno al 1 lOO. 1 siciliani sono stati, infatti* per secoli dei veri maestri nel
cucinare la pasta ohe presto si diffonde in tutta Italia e nel mondo.
La storia della pizza. Nella cucina degli egizi, degli etruschi e dei romani esiste già un tipo di focaccia,
una sorta dì pane rotondo e sottile*. Nel Rinascimento*' serve come piatto per i poveri, che la mangiano
alla fine del pasto. Mei Settecento il suo sapore è arricchito dal pomodoro che arriva dal!’America: solo
allora è apprezzata anche dalle classi più ricche.
Un’altra data importante nella sua storia è il IK99 quando la regina Margherita esprime il desiderio di
provare la pizza di Raffaele Esposito* famoso pizzaiolo* di Napoli, L'uomo prepara una pizza tricolore
come la bandiera italiana: il verde de! basilico, il bianco della mozzarella (per la prima volta) e il rosso
del pomodoro* che chiama appurilo "Pizza Margherita”. Da allora la pì/?a conquista pitto il mondo.

Indicate le informazioni presentì nel testo.

1. Ci sono piatti diversi in ogni regione d’Italia.


□ 2. Ci sono molti ristoranti italiani in Cina.
] 3. Ci sono varie teorie sulle origini della pasta.
! 4, Napoli e considerata il centro della cucina italiana,
| 5, La pasta non è un*ievezione del tulio italiana,
i 6. Il pomodoro ha cambiato la storia della pizza.
I_ 7. La regina Margherita ha apprezzato molto la "sua" pizza.

Glossano: leggenda: iacconto tra storia e fantasia; etruscir: popolo


antico vissuto in ItaL a dal nono al primo secolo a.C,: Medioevo: periodo
storico dal 476 al 1497; sottile: di piccolo spessore, basso; Rinascimento:
periodo storico dal. 1400 al 1550, caratterizzato da un grande rinnova¬
mento artistico e culturale: pizzaiolo: persona che prepara le pizze.
Conosciamo Tifarla

La pasta

& 1 lavorate in coppia. Con l'aiuto deite foto mettete in ordine le istruzioni di questa famosa
ricetta italiana.

tempo di preparazione 3Q minuti

Spaghetti
alla Carbonara
INGREDIENTI per 4 persone:
320 gr: dì spaghetti, 200 gr. di
pancetta*, 4 uova, 80 gr. ds Parmigiano
Reggiano grattugiato, olio extravergine
di oliva, sale, pepe.

□ me
insie-

] Tagliate la pancetta a cubetti e fateli ro¬


solare' in un tegame di alluminio con
poco olio. Dopo qualche minuto aggiun¬
gete un po' di acqua e cucinate a fuoco
moderato* per altri 1D minuti.

] Unite le uova sbattute con il formaggio,


mescolate bene e serviteli ben caldi

] Cuocete gli spaghetti, scolateli* al dente


e mescolateli al condimento* ancora nel
tegame.

* >

Glossario: pancetta: pa
"SS™1 P_arte d*lSa panda del maiale <che assomiglia al bacon}; rosolare: cuocere '
tento per ottenere un
™".. colope bruno-rossastro: moderato; non forte; scolare: togliere acqua dall?
pasta; ranci intento: ciò ie aggiungiamo al cibo por renderlo più saporito., come olio, salt
, aceto eco
99
2 La pasta “al dente", cioè non troppo cotta, è alla base della cucina italiana. Ci sono oggi più
di 40 tipi di pasta. Conoscete quelli più noti? Fate gli abbinamenti.

1, tortellini 2, lasagne 3, farfalle 4. gnocchi


5, penne 6. fusilli 7, spaghetti B. tagliatelle

r => Quali sono le differenze tra le abitudini alimentari Cerchi un locale


italiane e le vostre: orari dei pasti, locali, piatti
ecc.?
Più Eantaiimo di
Snz^eria,
familiare
<U uà rlttora(1te.
Dove mangiano gli italiani.*. »iù Mm di « V^w,Ki
Completate 11 testo con le parole date, più à«ùericnt€ di A
«na taveU calda,
^ “tne caro
piatti fresca pizza locali fuori spuntino W 4)1 Unj> trattoria*
Allora vlem alrosterfa!
Agli italiani piace mangiare a casa loro e, spesso, a
casa di amici. Alcuni fatino da soli la pasta, cosa che
L’OffirnTl'+
richiede molto tempo, oppure comprano pasta l. vV“E|1«l
r?^IISaUONCUSTAlO
-Kwna
. al supermercato, che è più cara di quel¬
la secca, ma anche più buona.
Quando decidono di mangiare 2., hanno parecchie a! temati ve. Al ristorante è possibile
scegliere tra molti ;ì.... c vini, ma generalmente può costare un bel po'. In una pizzeria possono
ordinare qualsiasi tipo di a., che non mangiano quasi mai a casa e, ovviamente. hi pasta, Le
trattorie sono s..semplici senza una grande varietà di piatti, in un ambiente meno formale e
con prezzi più bassi, Lina soluzione sìmile, ma forse un po’ più economica sono 3e osterie, frequentate da
quelli che amano mangiare cose semplici e bere qualcosa. Ci sono, infine, molte persone che per man¬
canza di tempo non pranzano a casa: uno 6. ..ai bar, hi paninoteca o un pasto veloce al fast
food sono per loro una soluzione economica, tua poco nutritiva.

Attività orline

100
Autovalutazione
Che cosa avete imparato nelle unità 5 e 6?

1. Sapete...? Abbinate le due colonne.

1. esprimere possesso a. A me piace dì più io pasta al pomodoro.


2. parlare (Mia famiglia b. L'anno prossimo faremo H 3ira d*Italia.
3. esprimere preferenza c. Tuo nonna è mofto simpatica.
4. parlare di progetti d. Marco non fa mai colazione.
5. parlare dei pasti e. Questa è la mia macchina nuova.

2. Abbinate le frasi.

1. Cameriere, mi scusi! a. L'Interregionale delle 11.


2. Perché non prendi le tettucci ne? b. No, oggi niente primo,
3. Di chi è questo? c. Un attimo, signora, arrivo.
4. Scusi, il prossimo treno per Perugia? d. Una bistecca ben cotta.
5. Per secondo, hai deciso? e. È mio.

3. Completate.

1, Tre pasti;.......
2, Due aggettivi per descrivere un piatto: ........
3, Il plurale di mìa: ...
4, Il futuro di votare [prima persona singolare): .....
5, Il plurale di beh.....

4, Trovate le parole estranee,

1. È un dolce: prosciutto mozzarella salame parmigiano panna cotto


2. Non si mangia a colazione; fette biscottate burro brioche risotto pane
3. Non è un tipo di pasta; tagliatele tortellini maialino penne rigatoni
4. Non è un verbo "da cucina”: affettare cuocere ordinare mescolare grattugiare

Verificate le vostre risposte a pagina 191. Soddisfatti?

Maschio Angiorno,
Napoli

»
Per cominciare...
r “■> 1 Andate spesso ai cinema? Qual è stato l'ultimo film che avete visto e quando?

2 Quali di queste parole conoscete o capite?

protagonista seguire
attrice scoprire
appuntamento verità
segreto psicologo

3 In base alle illustrazioni della pagina accanto, provate a immaginare La trama del film, usando
anche le parole del punto 2.

4 A libro chiuso ascoltate una o due volte il dialogo e verificate le vostre ipotesi. Poi completa-
Q * te le frasi con le informazioni che mancano (2-3 parole).

1. Il film era un.+........


2. Un giorno Robert ha capito che Greta aveva
3. Quando tornava non aveva voglia.
4. Robert ha seguito Greta per.
5. Greta credeva di essere.
6. Alta fine è.....

In questa unita.

1.impariamo a raccontare e descrivere, a portare di ricordi, a esprimere accordo e disac¬


cordo;
2, . ^conosciamo l'imperfetta e H trapassato prossimo, il e differenze tra ip imperfetto e if pas¬
sato prossimo;
3r ...troviamo informazioni e curiosità sui cinema italiano di ieri e di 053/: film, attori e re¬
gisti.

102
AL cinema

A I n film

Leggete e ascoltate il dialogo per confermare le vostre risposte all'esercizio precedente.

'Jiuìia: Perche non sei venuto al cinema ieri?


Eia proprio un bel filmi
• d •. • io: M a sai eh e a v evo tanto da s l ud lare per i 1
tesi di stamattina.

Ohi . Peccato, pcre h e c ra lin th ri 11 cr psic o 1 ogi-


co di quelli che piacciono a te.

Mannaggia! Dai. racconta un po’,


Gl: fin: Allora... 31 protagonista, Robert, ha co¬
nosciuto Greta, un’attrice svizzera, mol¬
to bella. All’inizio tutto andava bene,
tino a quando un giorno ha capilo che
Greta aveva qualche segreto.
Sergio: Aveva un altro, eli?
(.imita: Aspetta! Ogni tanto spariva e quando
tornava non aveva voglia di parlare.

\ rgio: K lui non chiedeva spiegazioni?

Giulia: Certo, ma lei aveva sempre la scusa


pronta: un appuntamento con il suo ma¬
nager. un contratto e cosi via. Una sera,
però, mentre guardavano la tv, è squilla¬
to il suo cellulare, Lei ha risposto ed è
uscita in fretta. Ma Robert questa volta
ha seguito Greta per scoprire la verità,

Sergio: E cos’ha scoperto? Un altro uomo, no?


Giulia: No! Setup licerne me che andava da uno
psicologo! Praticamente viveva urta
doppia vita: credeva di essere un'altra
persona!

.Sergio; I lo capito. E coni "e finita la storia?


Gitdia: Lei con l'aiuto di Robert sembrava stare
bene e hanno addirittura deciso di
sposarsi. Ma proprio un giorno prima
del matrimonio, lei è sparita di nuovo!

103
gcHzicml Edilirtgua_

Progetto italiano 1

& 2 Leggete.

Lavorate in coppia. Assumete i moli di Giulia e Sergio e leggete il dialogo.

Rispondete alle domande.

!. Perché Sergio non è andato al cinema?


2. Che cosa faceva di strano Greta?
3. Perché Greta si comportava così?
4. Cos’è successo alla fine?

Completate i£ dialogo che segue con i verbi dati.

Sergio: Scusa, ma mentre parlavi, ero distratto, pensavo al test. Perché


è suonato
Rita sP,arr'cl così spesso?
Ghd:a: Ma quale Rita* Greta! Perche diceva che .... in¬ guardavano
contrare tl suo manager, girare delle scene ecc. Un giorno, però,
mentre lei e Robert .la tv, .il doveva
telefonino di Greta che.... con La solita scusa.
è uscita
Sergio: Ah, sì, sì... E perché si comportava così?
Giulia: Ma allora non mi hai ascoltato per niente! Robert ha seguito credeva
Greta e ha scoperto che . datino psicologo per¬
ché aveva dei problemi. andava
Sergia:■ Ho capito... E che problemi.?
vìveva
Cini in: .dì essere un’altra persona. In realtà.
.una doppia vita. spariva
■ Mmh... ora ricordo lutto... Ma... com’c finito il film?
Cìiuiia: Uffa! Senti, la prossima volta, per favore, vieni al cinema! aveva

5 Riassumete in breve la trama del film (40-50 parate).

104 t
6 Completate la tabella,

i m perfetto
1 >
parlare leggere dormire

leggevo dormivo
parlavi leggevi è dormivi ha
-, . ,, guardavo arrivata dormiva telefonato
Mentre parlava &
13. t\jP
parlavamo leggevamo Laura dormivamo Paolo
parlavate leggevate .
parlavano leggevano dormivano

ji;. mm
7 Osservate la tabella e costruite delle frasi secondo il modello.
I-■-&
Mentre (io-mangiare), (io-leggere) il giornale. «=D Mentre mangiavot leggevo iì giornale.

1. Ogni volta die (lom-venìre) da noi (ioro-portare) dei cioccolatini.


2r Quando mia madre (preparare) da mangiare, (io-gitardare) la tv.
3. Mentre Monica (pulire) la casa, sono arrivati gli ospiti !
4r Ogtii estate (io-andare) al mare con i miei suoceri,
5. Dove (m-andare) ieri mattina alle li?
tì. Quando (parlare) lui* tutti (rimanere} a bocca aperta.

NH-3

•a 8 A coppie completate la tabella.

imperfetto irregolare

essere bere dire fare

ero bevevo dicevo facevo


cri bevevi facevi
beveva diceva
eravamo bevevamo dicevamo facevamo
eravate bevevate dicevate facevate
erano bevevano dicevano facevano

Ino lire: porre - pnm'vn, tradurre - tnuiucevo.

^ \ - 6

105
B Ricordi che risate?

t Leggete il dialogo.

♦ Sai, spesso ripenso alle nostre vacanze in Sicilia,


♦ Sai che ci penso spesso anch'io? Ricordi che risate?
♦ Come no?! 1- poi, quei ragazzi che abbiamo conosciu¬
to,« come si chiamavano?
♦ Non mi ricordo proprio...
♦ Dai!! Non ricordi quello alto, con gli occhiali... come
si chiamava?
♦ Ah, si... Pietro, no?
♦ Già, Pietro. Che tipo! Forte!
♦ Si, ti ricordi quando ha nascosto la tua borsa mentre
tacevi il bagno?
♦ E quando noi abbiamo nascosto il suo costume da ba¬
gno? Che ridere!

V> 2 E* Sei A\ usando anche le espressioni viste nel


dialogo precedente, racconta a &:

• di una persona o dì un evento importante che ricordi


• dì una situazione strana che hai vissuto
• di un importante film che hai visto anni fa
• delie tue vacanze più belle
• di uno scherzo che hai fatto a qualche amico

Sei B: rispondi alle domande di A.

Parlare di ricordi

Ricordo che... Mi ricordo quella volta che...


Ti i icot di quando... ? No n dimeni i che ni > na i...

106
3 Secondo voi, quando usiamo L'imperfetto e quando il passato prossimo? Osservate.

Imperfetto o passato prossimo?


f-
1. imperfetto

• azione passata a bit uaEe-ri potuta Dì solito andavo al lavoro in macchina.


Da giovane non studiava mollo.
j Venivano ogni giorno a casa mìa.
_)
* azione in un momento preciso Ieri alle 10 dormivo.
non conclusa Il 3 marzo ero giù in italico
z : .3 Tre anni fa lavoravo ancora in banca.
- — .. , ■——-———---

2. imperfetto + imperfetto
■ azioni contemporanee
Mentre mangiavo, leggeva il giornale.
3 Quatìàa parlava, era sempre nervoso.
z> Camminava e parlava ai telefonino•

——---N
3. passato prossimo

Sono stale? in Italia per una settimana.


* azione conclusa
Sono rimasto a casa tinto il giorno.
j Ho studiata dalie Cinque alle otto.
Ho dormito fino alle nove stamattina.

4 passalo prossimo -i- passato prossimo

• azioni
Ha aperto il frigorifero e ha preso il latte.
successive
Prima ho acceso fa luce e poi fa tv.
concluse
Ho chiamato Dino e abbiamo parlato a lungo.
j

5, passato prossimo + imperfetto

» azione Mentre camminavo, ho incontrato Livio.


in rnr^n Quando ero a Roma, ho visitato il Vaticano.
interrotta Mentre ero in macchina, è suonato il cellulare.
Ho conosciuto Angela quando aveva 16 anni.

-
edÌJróm Edilingiia

Progetto italiano 1

4 Osservando ta tabella precedente costruite delle frasi secondo il modello.

(io-essere) a casa quando (vanire) Paola, O tiro a casa quando è venuta Paola,

1. Mentre (lei-ascoltare) la musica, (studiare) i'italiano.


2. Ieri sera alle 8 Gianna e Francesca (essere) a casa.
3. Mentre (io-aspetlare) Vautobus, (vedere) un vecchio amico,
4. Quando (noi-andare) da loro (portare) sempre qualcosa alla loro figlia,
5. Quando (telefonare) Luca (io-dormire) ancora,
6. Ieri sera Sofia (lavorare) fino a mezzanotte!

Raccontare e descrivere. Leggete il primo testo e poi completate


il secondo con L'imperfetto e il passato prossimo,

# Come hai conosciuto Gennaro?


* Allora,,, era una sera di giugno. Erano le 7 ed io aspettavo due
amiche fuori da! cinema. Mentre stavo li, ho notato un ragazzo
clic aspettava anche lui: Gennaro. Era bellissimo. Aveva i capel¬
li corti, portava i jeans e una maglietta celeste ed era seduto su
una Vespa, Sembrava nervoso c guardava in continuazione
rorologio c poi me. Le mie amiche erano iti ritardo e lo stes¬
so la sua compagnia. Ho capito che lui mi voleva parlare, ma
era un po' timido. Alla fine, siamo entrati nel cinema e da
allora... stiamo insieme.

£4
Era un mattino di marzo. All'inizio (fare) ...
bel tempo. 1 bambini (essere).molto felici di
visitare Pisa. Dopo un pori però, tcominciare).
a piovere. La pioggia (andare) ,... avanti per
altre due ore. Quando larrivare) .. a Pisa (pio¬
vere) ...ancora. Non (esserci) .
molta gente in giro, ma anche così deserta la città (sembrare)
. molto bella, (essere) . tutti
impazienti perche volevamo salire sulla Torre pendente,”

W:4- m

6 Osservate le vignette che seguono e raccontate, u&arh


r--^ do L'imperfetto e il passato prossimo, che cosa ha fatto
ieri Alessandro, Se volete, scrivete il vostro racconto
(60 parole): vediamo chi penserà alla storiella più orri
ginalel
Nell'ultima riga del testo precedente leggiamo: Jl.<,perché volevamo salire sulla Torre pen¬
dente”, Alla fine sono saliti sulla Torre o no? Osservate:

S Completate le frasi con l'imperfetto o il passato prossimo.

I> (noi-volere) trovare i tuoi dolci preferiti cosi abbiamo fatto tardi.
2. Luigi noti {potervi stare fino a tardi e (partire) subito.
J. Gianna (dovere) viaggiare con questo brutto tempo.
4. Loredana (volere) cambiare macchina cd ha comprato una Lancia.
Giacomo e Beatrice (dovere) partire all'improvviso.

fcfr 17-19
F-rijzinnì Eclihn-z.iFì

Progetto italiano 1

C Avevamo deciso di andare al cinema...


Ascoltate il dialogo. Alla fine i ragazzi vanno: a mangiare a teatro al cinema.

Ascoltate di nuovo e indicate se le frasi che seguono sono veramente presenti.

avevamo deciso di andare al cinema


che Laura non aveva ancora visto
era andato a vedere il film qualche giorno prima
il parere dì qualcuno che conoscevamo bene
alla fine cosa avete fatto?
era tardi per lo spettacolo delle 10.30
aveva detto che noti era bello
dovevamo discutere per mezz'ora
abbiamo deciso di tornare a casa
un posto dove non era mai stala

3 Rispondete alle domande,

1. Perché s radazzi non hanno visto il film di Tornatole'?


2. Porche noti hanno visto nemmeno il film di Pieraccioni?
Cosa sapevano di questo film?
3. Dove voleva andare a mangiare Laura?

Osservate la tabella sulla formazione e l'uso del trapassato prossimo.

Il trapassato prossimo

avevo / avevi / aveva


Quando sei arrivato mangiato.
avevamo / avevate / avevano
ero / eri / era stato/a
L’anno prima in Italia.
eravamo / eravate / erano stati/e

Uso del trapassato prossimo

trapassato prossimo passato prossimo imperfetto

a) Erano già partiti quando siamo arrivati noi.


b) Avevo dormito poco e quindi ero stanco.

Ia azione passata 2a azione passala

Usiamo il trapassato prossimo per un 'azione passata che avviene prima di im 'ultra
azione passata. Per quest 'nirima usiamo il passato prossimo o ì 'imperfetto.

110
Rispondete oralmente usando il trapassato prossimo secondo l'esempio.

--;-------\
Perché hai mangiato cosi lama a pranzo? trionfare colazione'/
■=T fio mangiato tanfo perché non aveva fatto colazione,

1. Perché hai dovuto studiare tutta la notte? (non studiare affano fino a ieri)
2. Avete incontrato le ragazze? tà, per fortuna non partire ancorai
3. Cosa lia preparato Franca per cena? (qualcosa che non cucinare prima}
4. Hai fatto in tempo a vedere il film che ti piaceva? (no, già cominciare)
5. Come rimi alla festa di Johan non hai bevuto niente? (bere molto la sera prima)
6. Perché non potevi entrare? (dimenticare le mìe chiavi in ufficio)

**20-23

Sci d'accordo?

Ascoltate e abbinate ì dialoghi alle Immagini.

* Cosa pensi dì Nanni Moretti?


• Secondo me, è un ottimo regista. Ca¬
ro diario mi c piaciuto molto!
• Sono d/accordìi con Le ! Tanl1 è vero
che ha vinto il premio per la migliore
regia al Festival di Cannes,

* Ti piacciono tutti i film di Fellini?


• Si, sono geniali. Ma per me il miglio¬
re è Amarcord
* Mah, non sono d’accordo! Preteri¬
sco La dolce vi tal

* Bello il film, ma sicuramente non è il


migliore di Benigni,
* Ilai ragione; La vita è bella mi era
piaciuto di più.

* Rosaria dice che Sofia Toreri ha vin¬


P" ; J>TT MÌE munì
to un Oscar come migliore attrice, mwrm noimr
* È proprio vero! Per La Ciociara se
non sbaglio. Che bel film!
* Si, lo penso anch’io.
■idiizion1! Edtlingua

Progetto italiano 1

M'J 2 > Sei A e parli con 0. Esprimi e giustifichi il tuo parere su:
ftQÌ&ptfy‘
* un film che ti è piaciuto malto
* il tuo attore o la tua attrice preferito/a
* un regista che stimi
* ilgenere di film che preferisci (già!li. commedie. dì fantascienza, di avventura eco.)
* qualche film a qualche personaggio del cinema italiano

> Sei & e ascolti lo preferenze di A; esprimi e motiva il tuo accordo o disaccordo.

Esprimere accorilo Esprimere disaccordo

Sono d'accordo (con te}! Non sono d'accorda (con quel che dici)!
Sì, e proprio ve m/così: Non credo.
Sì„ credo aneli 'io do stesso). No. non penso.
Sì, lo penso anch io. No, penso di no.
Sì. è vero! / Hat ragione! Non è vero!

Attenzione: dicola è d'accordo. Iclonica è d'accordo. Noi siamo d'accordo.

i£ Abilità

Ascolto Quaderno degli esercizi.


1

o 2 Parliamo

M
1. Andate spesso a\ cinema? Se non ci andate spesso, qual c il motivo?
2. Come scegliete i film da vedere? Iti base al parere degli amici, alle eri-
tic he della stampa, alla pubblici là?
3. Qual è il vostro film preferito e perché? Cercate di raccontare in breve la
sua trama,
4. Secondo voi, è lo stesso vedere un film al cinema e alla tv? Spiegate.
5. Avete visto qualche film italiano? Qual era la traina? Cos'altro ricordate?

Scriviamo

Scrivi a un amico italiano per raccontare un film che hai appena visto
e che li è piaciuto tantissimo. Parla degli attori protagonisti, della loro
interpretazione e della regia. (80-100 parole) AL
lési finale

112
li cinema italiano moderno

Nel bellissimo e autobiografico" Muovo Cinema Paradiso il


regista Giuseppe "immature racconta Ili storia di un cinema m
nn piccolo paese della Sicilia degli anni '50. Molto apprezza¬
to* anche il suo film La leggenda dei pianista sull oceano.
Gabriele Salvìitoros ha vinto nei 1992 il premio Oscar per il
miglior Film straniero con Mediterraneo, Altro suo film im¬
portante lo non ho paura.

Diego Abatantuono (a sinistra) in


una scena tratta da Mediterranea.

Vanti ì Moretti è regista e attore. F diventato famo¬


so anche a [['estero grazie a Caro Diano, una pa¬
llia dell’Italia moderna raccontata attraverso la
\ ita del protagonista, interpretato dallo stesso Mo¬
retti. Altri film noti La stanza del figlio. Aprile e //
Cannano.
Nei bellissimo/1 pos tir tu M as s i no Tra isi cerc£i di
-, j 11 i sta re " 1 ’ a tTa se i na n t e M a ri a G ra zia Cuci noeta
con [‘aiuto del poeta cileno Fabio Nemda. Un film
che ha avuto successo in tutto il mondo. Massimo'Troiai (.n sinistra) c
Moho apprezzati anche i registi Gian ni Amelio (Lameriea, Il ladro Fi lippe Noi ivi in // postino.
tot hi ni), farlo Verdone (// mìo miglior nemico) e Leonardo
FU faccioni {li ciclone). Il trio Aldo* Giovanni e Giacomo realizza¬
lo commedie di grande successo.
I! premio Oscar Roberto Benigni rappresenta mi caso del ludo par¬
ticolare: non è solo un comico fenomenale (e grande showman tele-
v Lsivo’ju ma anche regista dei suoi film che* di solito, battono i record
d'incasso*. Tra questi ricordiamo
Johtmy Stecchinof 11 mostro. La vita
è beila, Pinocchio) La tigre e la
neve.

[..'n,a scena dii] film La vita è beila,


che ha regalatoli Koberto Benigni
tre Oscar l miglior film strani ciò,
miglior attore protagonista e colonna
sonora) e un successo mondiale.

Grazie alla sua


straordinaria i. £ --jp Atti vita orline
bellezza e al suo
talento, Monica
Bell licei sta Glossario: autobiografico: che racconta la propria vita;
facendo una apprezzato: che piace; conquistare: far innamorare qual¬
grande carriera cuno di sé; incasso; somma che proviene dalle vendite,
intemazionale.
113
li grande cinema italiano
1 grandi interpreti del passato

Marcello Ma stroia uni; uno dei volti italiani più noti nel mon¬
do, ha girato più di 150 film. Tra questi ricordiamo. / soliti
ignoti di Meniceli!, Divorzio all'italiana di Germi, La dolce
vita. Otto e mezzo e tanti altri girati con Foli ini. lì "4bel Mar¬
cello”, tre volte candidato all'Oscar come miglior attore pro¬
tagonista „ è morto nel 1996,
Sofia Lnrcn: napoletana, simbolo della bellezza mediterranea.
Marcello Mastro!armi in La natie di E stata la prima attrice a vincere il premio Oscar per un film
Michelangelo Àntonioni. non americano, nei 1961. con La Ciociara di De Sica. Ha re¬
citato in importanti film internazionali, mentre indimenticabili
sono le commedie insieme a Maslroiaimi: Ieri, oggi e domani,
Matrimonio all italiana (entrambi di De Sica) ecc. Mei 1990
ha vinto l'Oscar alla carriera.
Alberto Sordi: romano, un comico molto amato dagli italiani,
ha recitato anche in film americani.
Vittorio Gassiti ari: bellissimo e bravissimo attore di teatro e
di cinema. Ha preso patte anche a film intemazionali.

* v Totò: napoletano, il più straordinario dei comici italiani, gioca¬


> n . ■ - -■ jq va con le parole in modo ironico.
h ^ h- ,t r
> tsÀ
Altri attori molto famosi a livello intemazionale: Anna Ma¬
Sofìa Loren in La ciociara. gnani (premio Oscar nel 1955), Claudia Cardinale. Gina Lof-
i oh rigida. Nino Manfredi, Omelia Muti, Ugo Inguazzi, Gian¬
carlo Giannini c tanti altri.

Vittorio
Gassman (a
sinistra) e
Alberto
Sordi (a
\ destra) nel
film La
i grande
'ì guerra di
Mario
Moni cel li.
Il grande Totò in Un turca napoletana.

5Q IL *900 in Italia

114
Conosciamo

i grandi registi

Federico Fellinl: tra i più ammirali registi dd mondo, Ha vinto


quattro Oscar per il miglior film straniero c leu
Oscar alla carriera nel 1992. Fdiini. che c scom¬
parso nel 1993, è considerato un genio*, un
poeta dd grande schermo*, Ha collaborato
spesso, nei suoi capolavori*-, con Marcello Ma¬
stro! almi,
Vittorio De Sica: uno dei grandi dd ci¬
CitifMtI pi
nema italiano e mondiale. Quattro dei
.,. ìfWxfo suoi Film hanno vinto un Oscar, Lui stes¬
'I MCA so era un bravissimo attore e ha recitato anche in film stranieri.
Luchino Visconti: // Gattopardo, Rocco e i suoi fratelli eco,
Michelangelo Anton ioni: La none, Bhwup ecc.; nel 1994 ha vinto
HPOLAVORI l'Oscar alla carriera.
RISCOPRIRE
-RANDE REGISTA Sergio Leone: ha girato molti dei cosiddetti “spaghetti western" {Per
GRANDE ATTORE un pugno di daffari, fi buona, d brutto e il cattivo eco.) accompagnati
dalle colonne sonore di un grande compositore: Ennio Morricone,
Re ni ardo Bertolucci: ha girato Film dì grande successo mondiale:
Ultimo tango a Parigi, L'ultimo imperatore (che ha vinto 9 Oscar,
compreso quello per la regia), // tè nei deserto, Jì piccalo Buddha cce.

Il neorealismo
Uno dei periodi più gloriosi* del ci¬
nefila italiano. Si chiama così perché
i registi di quel periodo hanno cer¬
cato di dare un'immagine vera dell'Italia dopo la seconda
guerra mondiale. Tra i film più importanti ricordiamo Roma
ittà aperta (1944 con Anna Magnani) girato da Roberto
Rosse Mini in una Roma ancora occupata* dai nazisti c i bel¬
lissimi Scimela (19461 e Ladri dì Biciclette (1948) di Vit¬
torio De Sica (entrambi hanno vinto l'Oscar per il miglior
film straniero).

Una scena da un film


Lavorate in coppia. In base a quanto avete letto in queste
simbolo del neoreali¬
pagine dì Conosciamo ntatia, rispondete alle domande.
smo, Ladri di biciclette.
i. Cosa hanno in comune De Sica, Benigni e Moretta?
... Che cosa hanno in comune Anna Magnani c Sofia Loren? Glossarlo: aeri io: di talento e in¬
3. Cosa hanno in comune Vittorio (lassinoti. Alberto Sordi e telligenza eccezionali; grande
schermo: il cinema; capolavoro:
Monica Bellucci? Poserà migliore di un artista: glo¬
4. Citate almeno due film di Vittorio De Sica. rioso: famoso, celebre, di succes¬
5. Quali registi italiani hanno ottenuto successi internazionali? so: occupata: sotto il controllo.
6. li neorealismo racconta l'Italia degli anni '40 o ‘60?

115
«dizioni Edilin^tJa

Progetto ita Li a no 1

Àutovalutazione
Che cosa avete imparato nelle unità 6 e 7?

1. Sapete...? Abbinate le due colonne.

1. raccontare a. Hai ragione, è proprio così!


2. ordinare al ristorante b. Si, mi ricordo, c'era anche Gianna quella sera.
3. esprimere accordo c. Era tutto tranquillo, quando atrimprovviso è
4. esprìmere disaccordo scoppiato un temperate.
5. parlare di ricordi d. Cosa avete di buono oggi?
e. Non è vero.

2, Abbinate le frasi. Nella colonna a destra c’è una frase in più..

1. Mentre attraversavo la strada a. Bene, grazie!


2. Cosa danno a U'A ristori? b. Il nuovo film di Moretti,
3. È un'attrice di grande talento! c. mi ha investito una bicicletta,
4. Perché non prendi le lasagne? d. Hai ragione,
5. ì tuoi come stanno? e. No, non mi piacciono.
f. era passata una bicicletta.

3. Completate.

1. Tre registi italiani:.


2. Tre attori/attrici italiani/e del passato: ,......
3. IL singolare di miei:...
4. L’imperfetto di fare (seconda persona plurale):......
5. IL trapassato prossimo di arrivare {prima persona singolare): ...

4. Scoprite le otto parole nascoste. Cercate in orizzontale e in verticale.

p 0 R. E C 1 T A R E

A T U T R V U T E S

T R O P O D X T Y z Pi uzza e Basìlica San Marco,


Venezia
A 0 L P E N T O L A

S c 0 M 1 c 0 R E F

s A L A T □ N E M l

G R E G E S T A F L

A P T Y D 0 M E N M

Verificate Ee vostre risposte a pagina 191.


Siete soddisfatti?

116
' aàir*ja<|H l' ‘ ■ ri i

Fare la spesa '

Progetto italiano 1 Unità

Per cominciare...

1 Abbinate le parole alfe immagini.

□ yogurt □ caffè □ biscotti □ arance

□ parmigiano di latte □ prosciutto □ mele

2 Ascoltate la registrazione. Di quali dì questi otto prodotti parlano le due ragazze?


i*

3 Ascoltate nuovamente il dialogo e indicate le 4 affermazioni corrette.


»*
□ 1. Sergio, il fidanzato di una delle due ragazze, beve parecchi caffè al giorno.
! 2. Le due ragazze di solito comprano la stessa marca di caffè.
HI L Sergio non ama molto i biscotti.
4. Ilaria convince Donatella a comprare gli stessi biscotti.
] 5, Sergio preferisce Le mele rosse a quelle verdi.
CU 6. Il Grana Padano costa meno del Parmì^rcrno Reggiano,

in questa unità,,.

1. impariamo a esprimere gioia, rammarico o disappunto; a offrireaccettare e rifiutare


collaborazione o arura; a fare io speso ai supermercato a in un negozio di alimentari; a par-
tare di quantità;
2. ...conosciamo i pronomi diretti, it pronome punitivo ne e le forme ce t'ho, ce n’è:
3. ..rincontriamo informazioni su alcuni negozi e prodotti tìpici italiani.

117
ediiKJrtl EtfiUiìgus

Progetto italiano 1

A Per me due etti di Parmigiano.

£P*
$
Leggete e ascoltate il dialogo* Confermate le vostre risposte all'esercizio della pagina
precedente.

Ilarìa; Non segni mai le cose che devi com¬


prare?
Donatella; No, perché? ...Le ricordo. Ecco il caffo!
Lo prendi anche tu?
liana: Per forzai Sergio ne beve tré-quattro al
giorno.
Dona fella; lo compro Gavazza qualità oro...
liana; lo* invece, prendo ìlly: Sergio lo prefe¬
risco alle altre marche. Perche non lo
provi?
Donale Ho: Va be’, lo proverò,,, Dunque... i biscotti...
Ilari a; Io compro sempre questi, del Mulino
Stanco: a Sergio piacciono tanto! E poi
questa confezione è anche economica.
Do>fafe!ia; Ok. m i hai conviuta, ! i provo aneli ’ io. Ah.
ecco le mele che volevi comprare,
Ilarìa; Però Sergio le mele verdi non lo mangia,
le vuole rosse. Noti importa, compro delle
banane,
Do na f e! io : Vo lev! a neh e i I fon o aggi o, ve ro?
Ilaria; Si, prendo dite etti di Parmigiano Reg¬
giano.
Donatella: lo, in genere, prendo il Grana Padano:
costa di meno ed c buono lo stesso.
liana; Lo so che costa di meno, ma Sergio man¬
gia solo il meglio.
Donatella: Certo che lo tratti bene il tuo Sergio, eh???

mm
Fare la spesa Unità

2 Leggete.

Assumete ì moli di Ilari a e Donatella e leggete il dialogo,

3 Rispondete alle domande.

1. Porcile Ilaria non compra il caffè Lavazzdl


2. Perché Maria compra s biscotti del Mutino Bianco?
3. Che frutta compra i laria c perché?
4. Quale e quanto formaggio comprano le due amiche?

4 Riflettete.

Nel dialogo, nella prima frase di Donatella ci sono i pronomi diretti Ne'1 e "lo”. Quali parole
sostituiscono? Potete individuare altri pronomi?

5 Donatella toma dal supermercato e parla con Giorgia, Completate il loro dialogo con i pro¬
nomi dati.

le lo Mi li lo lì le lì le lo

Giorgia: Come mai hai comprato Uh iti vece di Lavazzaì


Donatella: ~.M~. ha convinta Maria; lei . compra perché Sergio, il suo fidanzato,
.preferisce alle altre marche. Cosi ho pensato di provarlo,
Giorgia: Infatti, è molto buono. Mai comprato i biscotti?
Donatella: Sì, questi del Mulino Bianco. Sai. Sergio.mangia molto volentieri. Tu
.mangi, vero?
Giorgia: Si,.mangio. Certo, preferisco quelli che compravi prima, ma insemina,.,
Donatella: Senti, non ho comprato le mele, Ho comprato mezzo chilo di banane, invece.
Giorgia: Le mele? Non c’erano le mele?
Dotiate! la: Cerano, però solo quelle verdi e non rosse. Tu mangi le mele verdi?
Giorgio: Certo che.mangio! Anzi,.preferisco a quelle rosse.
Donatella: Non.sapevo... Ilo comprato anche due etti di Parmigiano Reggiano.
Giorgia: Come mai? Tu prendevi sempre il Gru no Padano.
Donatella: Sì, però dobbiamo mangiare solo il meglio... come fanno Maria e Sergio!! 1

6 Scrivete nel vostro quaderno un breve (40-50 parole) riassunto del dialogo introduttivo.

119
rrdifioN ErtifcFnffUfi

Progetto italiano 1

Osservate:

-Perché compri questa marca di caffè? -Perché lo preferisco agli altri,


=Ti piacciono queste banane? -No, le trovo troppo mature.
-Conosci Giorgia, Tannica di Donatella? -Sì, ia conosco bene.

Pronomi eli reti i (oggetto)


■'
mi salutano sempre - (salutano me)
ti ascolto con attenzione — (ascolto te)
lo troviamo molto bello = (troviamo lui)
la incontro ogni giorno = (incontro lei)
La ringrazio vivamente — (ringrazio Lei)
ci conosce bene — (conosce noi)
vi prego di non fumare = (prego voi)
lì chiamo spesso - (chiamo foro)
le vedo per strada = (vedo loro)

8 Osservando la tabella di sopra rispondete alle domande secondo il modello.

Chi accompagna Flavia a casa? fan amico) O La accompagna un amica.

1. Chi fa la spesa oggi?’ (io)


2. Quando incontri le me amiche? (oggi)
3. Chi vi accompagna a casa? (alami amici)
4. Conosci anche tu Dario? (sì)
5. Pronto, mi senti? (mute)

Osservate
queste
frasi- io compro ii Grana Padano perché costa di meno.

Lo so che costa di meno.

lo le mele rosse non le mangio volentieri.


Ah. non h sapevo

Adesso,. in coppia cercate di completare le risposte con lo so, lo sapevot lo saprò.

1. Sai quanto costa un litro di latte? No, non.


2. Sapevi che Luca aveva un figlio*? SI, ...... .
3. Sai che Lidia ha trovato lavoro? Si, ...
4. Quando saprai sg- verrai con noi? .....,, stasera,
5. Lo sapevi che Giacomo ha 28 armi? No, non.

%5

120
a Che bello!

2 Leggete le frasi. In quali casi la persona che parta é contenta e in quali no?

a. Che peccato) Stasera devo studiare e non posso venire con voi,

b. Che rabbia E Beppe ha preso il mio motorino due ore fa e non è ancora tornato f

c. Che giornata stupenda! Era da una settimana che pioveva continuamente..,

d. Che belio! Finalmente sono finiti gli esami!

e. Accidenti! Ho dimenticato le chiavi in ufficio!

f. - Hai solitilo? Jovanotti darà due concerti a maggio.


- Che bella notizia! Lo sai che non sono mai stata ad un suo concerto?

Esprimere gioia Esprimere rammarico, disappunto


Che bello ! Peccato/
Che beliti idea! Che peccato!
Che beila giornata! Mannaggia!
Che beila sorpresa ; Accidenti!
Che beila notìzia! Che bruita notìzia!
Che fortuna! Che rabbia!

121
edizioni’ BdiCsn^ija

Progetto italiano 1

3 Completate le frasi con Ee espressioni appena viste.

.„[ E finito il caffè! Beh. farò colazione al bar!

Hai saputo? La Roma ha vinto!


r à
.! Era da un mese che non vinceva!

* Stefano, questo è un piccolo regalo per te!


* .! Siete stati molto carini E

* Senti, Mauro, stasera purtroppo non ti posso accompagnare alla festa,


* ...,! Magari un’altra volta!

* Hai sentito? Ci sarà lo sciopero proprio durante gli esami!


* ......! E pensare che questa volta avevo
studiato sul serio!

* Sai che penso? Quasi quasi quest'anno facciamo le vacanze in Sardegna.


* . ! Non ci sono mai stata.

S& 4 t> Sei Ai annuncia a & dhe:


ṭ)L'-pti!}

* non puoi ondare con hi idei a! cinema


* un vostro amico ha vinto al totocalcio
* hai comprato due biglietti per lo spettacolo che vuole andare a vedere
* hai peno un suo libro
* pensi di invitare a cena lutti i compagni di ci asse

t> Sei B: rispondi a quello che dice A con le espressioni che hai appena imparato.

C Quanto ne vuole?
1 Mettete in ordine il dialogo,
J
1 • Buongiorno signora, desidera?
* Due etti. Anzi, no. ne prendo tre,
* Desidera alt.ro? IWOTJ

■* No, oggi è sabato: ne prendo due,


■ Sì, vorrei del latte fresco.
* Basta un litro?
i ~■
* Buonissimo! Quanto ne vuole?
ve*
* Buongiorno. Vorrei del prosciutto
crudo. È buono?

122
2
1) pronome partilivo ne

Quanti caffè bevi al giorno? Ne bevo almeno due.


Vuole anche del pane, signora? Sì, ne vorrei un chilo.
1 lai bevuto molto vino ieri? No. ne ho bevuto solo un bicchiere
Conosci quelle ragazze? No, non ne conosco nessuna.
Compri spesso riviste? Si, nc compro molte ogni mese.
Quanti amici italiani hai? Ormai ne ho parecchi.

Attenzione: Conosci quelle ragazze? Sì, le conosco tutte.


L_J

3 Osservate la tabella precedente e rispondete alle domande,

]. Di poni odori quanti ne vuole, signora? (un chilo)


2, Queste magliette sono in offerta, lo ne prendo un paio. Tu? (tre)
3, Hai comprato l’acqua minerale? (sì, una dozzina ili hot figlie/
4, Quanti esercizi abbiamo per mercoledì? (quattro)
5, Compri tutti questi libri? (no. solo uno) fc#ó- s

U 4
Lavorate in coppia. Svolgete un dialogo simile a quello dell /attività Cl con Pai uto di queste
parole: t/2 chilo di pane, 3 bottiglie d'acqua, 2 etti di mortadella.

ii Dove li hai comprati?

t Leggete il dialogo e rispondete alle domande.

Marta: Che begli orecchini* Dove li hai comprati?


Giulio: Li Sio comprati la settimana scorsa da Bulgari.
Marta: Sono bellissimi ! immagino che li avrai pagati
molto,
Ghtl io: B eh... in som ma ! A m e. i n vece, p i acc i o no molto 1 e
tue scarpe,
Marta: Grazie! Sono nuove. Le ho comprale per il matri¬
monio di Alessia... Ma che e "è?
Giulia: Niente,,. L che Alessia e Fabrizio non mi hanno invitata al loro matrimonio, mentre
io li avevo invitati al mio.
Marta: Non sei mica !‘unica, sai! Ricordi Cristina, la cugina di Alessia? Non l’hanno invita¬
ta. L Dino? Non l’ho visto, Dei vecchi amici, ne ho visti pochissimi.
Giulia: Il veramente un peccato. Secondo me, ad un matrimonio bisogna invitare tutti.

1. Dove ha comprato gli orecchini Giulia?


2. Per quale motivo Marta ha comprato delle scarpe nuove?
3, Perché ad un certo punto l’umore di Giulia cambia?
4, Chi altro non ora presente al matrimonio?
Éfdiréjni EdiMngjs

Progetto italiano 1

2 Leggete di nuovo il dialogo precedente e^ in coppia, provate a completare [a tabella.

Rispondete alle domande secondo il modello.

Quando hai incontralo i luoi amici? fi 'altro ieri} rt Li ho incontrati Lai tra ieri.

3. Quando hai visitato t Musei Vaticani? fi ‘anno scorso)


2. Avete già letto tutte queste riviste? (no, solo ah ime)
3. Hai comprato il nuovo cd di Zucchero? (sì, ieri/
4. Avete conosciuto le amiche di Eleni!? (sì, tutte)
5. Hai letto qualche libro di Alberto Moravia? (solo uno)
6. Come mai non prendi il calìe? (giù tre oggi)
-12

4 Lavorate in coppia. Completate il dialogo con la forma verbale giusta.

Marcello: Dario, ho sentito che Rosaria andrà a vivere in Spagnai Tu I


Dado; Sì, lo sapevo. 2, .da sua sorella.
Marcella; Ma come mai ha preso una decisione del genere?
Duri o ; A udrà a vi ve re insie me a q uè I ragazzo spagli o I o, M a n uè I.
’• < : »T
Marcello; Ma allora !a cosa è scria. Ma dove 3, que¬
sto Manuel? Mcttìnd
Dario: 4, .due o tre anni fa. Poi Testate scorsa
lui Tha invitala a Tenerife e li è cominciato tutto.
Marcello: Ma tu come fai a sapere tutte queste cose?
Dado; Sapevo da tempo che a Rosaria Manuel piaceva molto. Il resto
5..da Anna.
Marcello: Ti Ita informato bene questa Anna! ! !

1. lo sapÉvi/lc saprei,. 2. L'ha saputa/L'ha saputo, 3. le. conosceva/fha conosciuto. 4 Lo conosce/Lo


aveva conosciuto, 5. l'ho saputo/iìio conosciuto

124
5 Osservate e verificate le vostre risposte.

m3
£ Ti posso aiutare?
Ascoltate i mini dialoghi e indicate se chi
risponde accetta o rifiuta r aiuto offerto.

accetta non accetta

D
B
H
E9
B
B

2 Ascoltate di nuovo e verificate Ee vostre risposte. Quali delle espressioni che seguono avete
ascoltato?
-1

Offrire col là borasi® ne/aiuto


Ti posso ut tifare ? Hat bisogno di aiuto /dì qualcosa?
Vuoi ima mano? Posso fare qualcosa {per te/per Lei}?
(come) Posso essere d'aiuto? La posso aiutare in qualche modo?

Accettare Rifiutare
Grazie, sei molto gemile’ Grazie, ma non importa.
Volentieri’ So, grazie, non fa niente.
La ringrazio tanto! Grazie, faccio anche da solo.
L
J
3 > Sei A; offri la tua collaborazione a B che:

* noti trova i biglietti per uno spettacolo teatrale


* ha moki pacchi da portare
* sembra molto stressato
* non riesce a trovane mi appartamento vicino ah 'Università
* vuole fare la spesa, ma non sa dove può comprare t rari prodotti

l> Sei 3: accetta o rifiuta t’aiuto di A*

125
R.IV
Progetto italiano 1 VIA
frattina
4 Leggete it testo e rispondete a E le domande.

Rosa: Pronto?
Monica: Ciao Rosa, sono Monica. Come va'?
Rosa: Buongiorno, Monica, bene... c tu?
Monica: Senti, ho bisogno del tuo aiuto
Rosa: Che c’è?
Monica: Sai... ho visto un bellissimo abito da sera in quel ne¬
gozio in via Frattina.
Rosa : E io che’ C1 entro?
Monica: Siccome oggi e"è sciopero dei mezzi pubblici e dei
taxi... ceco.,, per caso mi puoi accompagnare?
Rosa: Scusami, Monica, ma oggi non posso portarti da nes¬
suna parte. Magari lunedi.
Monica: Ma devo assolutamente comprarlo oggi! □ornani c'è
il matrimonio di Alessia!
Rosa: Mi dispiace davvero, ma oggi non posso proprio
accompagnarti. Dopo la lezione voglio andare a quel
nuovo ipermercato fuori città a fare ! a spesa. Ho il frigorifero vuoto!
Monica: Mmm ,,.J lo capito, non importa. Proverò a chiamare Matteo. Grazie lo stesso e... a
presto?

I r Monica chiama liosa perché a. ha bisogno di un suo vestito


b. ha bisogno di un favore
c. vuole invitarla al suo matrimonio

2. Monica non può andare a. non sa dov’è


da sola al negozio perché b. c'è uno sciopero dei mezzi di trasporto
c. la sua macchina è dal meccanico

3. Alla fine decide di a. andarci a piedi


b. chiedere aiuto ad un altro amico
c. non comprare l’abito

Osservate queste frasi et in particolare, la posizione dei pronomi*


Che cosa notate?

...mr pire? accompagnare? l ìoJ i. bdì '*v

... devo comprario og£f.

126
'ém
Completate la tabella.

1 pronomi diretti con i verbi modali

Mi puoi portare a casa? < Puoi portarmi a casa?


.devo convincere. C Devo convincerti.
Lo voglio comprare. Voglio comprarlo.
La devo invitare. c Devo invitarla,
Signorina, noti La posso aiutare. c Signorina, non posso aiutarLa.
Ci vogliono vedere. Vogliono veder.
..devonò conoscere. c Devono conoscervi,
Non li posso incontrare. o Non posso incontrarli.
Le voglio accompagnare. o Voglio accompagnar..

(di pillole) Ne devo prendere unii al giorno. O Devo prenderne una al giorno,
(di esperienze) Ne voglio tare molte. «v Voglio farne molte,
(di soldi) Ne posso spendere pochi, O Posso spenderne pochi.

Attenzione: bbglb lo vedotv. errore!


/ pronomi sì mettono o prima del verbo modale o alia fine dell'infinito.

7 Date due risposte per ogni Quando devi vedere il direttore? ■(domani) ì
domanda secondo il modello. a. Lo devo vedere domani. I>. Devo vederlo domani.

J. Perche devi parcheggiare la moto proprio qui? (è / 'unico posto)


2, Porcile volete invitare anche t Santoro alla festa? {sono nastri amici)
3, Perché Tiziana vuole accompagnare le sue nipoti a casa? (è tordi)
4, Quando puoi consegnare il tuo compito? (fra un oretta)
5, Quanto zucchero devi comprare? (un chilo)

% 14 - T
4* Vocabolario

1 CoUogate ogni contenitore al proprio contenuto.

f —

li (j
~_z

1 W
lattina tubetto vasetto scatoletta bottiglia pacchetto
kJ u_ j

(di)

acqua Coca cola spaghetti dentifrìcio marmellata torma

127
edizram Emi nstis

Progetto italiano 1

Dove compriamo.,,?
Abbinate i vari prodotti ai negozi

I- un dizionario
.lui FU! rtdiBOMi ìM |i: 2. un mazzo di rose
3. uno yogurt
4. \ dolci
5. un inedie inai e
6. un chilo di arance
7. il pane
8. t gamberi freschi

tì Ce l'hai o no?
Leggete il dialogo e mettete in ordine cronologico le affermazioni sottostanti.

Vateria: Ce l’hai la lista della spesa, vero?


Franco: Si. ce Filo... o almeno spero.
Valeria: Cosa vuol dire “spero”? Ci avevo scritto Lutto quello che manca.
Franco: Aspetta che controllo un attimo. ..-.No, non ce l’ho! L’avrò lasciata sul tavolo della
cucina.
Valeria: Ufla! Sempre la stessa storia. Adesso come laccio a ricordare tutto: ce li abbiamo ì
pomodori o non ce li abbiamo? Meno male che non hai dimenticato anche le chiavi
di casa.... Perché mi guardi cosi?! Ce le hai o non ce le hai le chiavi?
Franco: Non le trovo. Incredibile! Ho dimenticato anche le chiavi! Scusami, amore!

a. Valerla scrìve le cose che vuole comprare.


i.K Franco lascia la lista in cucina,
c. Franco non trova le chiavi di cosa,
d Valeria sembra un po ' arrabbiata
e. Franco cerca la lista„ ma non riesce a trovarla.

iis
2 Osservate:

f-
Hai il permesso di soggiorno? Sì, ce Fho.
Hai la carta di credito? No, non ce l'ho ancora.
Hai tu i nostri passaporti? Sì, ce li ho io.
Hai per caso le mie chiavi? No, mi spiace, non ce le ho.

Ma:
C'è del vino? Si, cc tré una bottiglia.
C'è un portacenere? No, non ce n’è nemmeno uno.
Ci sono molti turisti in Italia? Si. ce ne sono molti.
Ci sono abbastanza olive verdi? Ce ne sono, ma poche.
_>

3 Osservando la tabella rispondete alle domande che seguono.

L Quante bottiglie dì acqua ci sono nel frigorifero? (uthi)


2. C’è qualche supermercato qua vicino? (due)
3. Chi ha i nostri passaporti? {Pamela)
4. Hai tu il regalo di Sara? (no)
5. Avete le chiavi di casa? (sì)

K 18 c 19

tì Abilità
Ascolto Quaderno degli esercìzi

2 Situazioni

1, A e B stanno per andare al supermercato


e preparano la lista delle cose da comprare
Osservate il disegno delle cose che mancano e
immaginale il dialogo precisando anche la quan¬
tità per ogni prodotto.
2. A è in un negozio di alimentari e vuole
comprare tutti i prodotti della lista a sinistra,
- ■'Ìo^cua Ho , ,
B c il negoziante. Immaginate il dialogo. Forse
\4Ì sono utili frasi come: prego signora/e—, desidera..., vorrei anche.

{Aà %) Scriviamo
-Afe [ i Scrivete una breve storia cominciando con queste parole: “Quel
g ionio al superni creato é successo qualcosa di strano spaventoso
kdtà*-) importante,,.''. {HO-100parole)
i

% Test finale

129
Dove fare la spesa

Gli italiani stanno generalmente attenti alla loro alimentazione, Inoltre,


negli ultimi anni sempre più persone scelgono prodotti biologici e marchi
DOC , DOP\ più costosi, ma più genuini''. Per fare la spesa di solito pre¬
feriscono andare al supermercato della loro .zona (come Canad, Coop,
Pam ecc.) che ha i prodotti più pubblicizzati e noti. Un altro tipo di super-
mercato sono i discount: offrono una grande varietà di prodotti non molto
reclamizzali4 e, perciò, più economici. Alla periferia delle città et sono
anche gli ipermercati; sono mollo più grandi ed è possibile trovarci di tulio
à prezzi convenienti. Il tradizionale negozio di alimentari continua ad
esistere e i rapporti tra i! proprietario e il cliente sono meno impersonali
rispetto al supermercato.
Molti italiani, inoltre, vanno al mercato, die si svolge in ogni città in spazi
aperti o chiusi. In alcuni mercati, olire a frutta e verdura tresca, è possibile
trovare di tutto: scarpe, vestiti (nuovi e usati), prodotti pei' la casa ecc.
Tipico esempio quello di Porta Portese a Roma che si svolge ogni domeni¬
ca, Altri mercati molto noti c grandi, anche per fare la spesa, sono quelli
della Montagnola a Bologna e di San Lorenzo a Firenze,

Indicate le informazioni veramente presenti nel testo. Molti supermercati vendono i


loro prodotti anche gii line e li
L Tipi di negozi che preferiscono gli italiani. * ~ consegnano direttamente a casa.
2. Ksempi di prezzi di vari prodotti..
3. Le differenze tra i vari tipi di negozi.
4. Alcuni noti mercati all'aperto,
5. Alcune abitudini alimentari degli italiani,
6. Le differenze tra i prodotti italiani e stranieri.

Prodotti tipici italiani

Dop IGP
i ai QUALITÀ CHE Ti aiutalo a
SCEGLIERE I MIGLIORI PRODOTTI AGROALI ue NT a R :
ITALEAMI LEGATI A,.^OSTHA TRADITONE F AL MINISTERO POLITICHE
NOSTRO TERRITORIO UN SISTEMA Di CONTROLLO £ AGRICOLE * FORESTA! |
□ I GARANZIA Ohe TUTE l A UN PATRIMONIO UNICO A,
mondo' E Certifica l ps.uato qfl nostro paehf
SN QUESTO SETTORE

MARCHI DI QUALITÀ, IL BUONO Sì RICONOSCE “ “ “ pflllll$l**flgrlEQ!,*.g(M II

D £ s n ^ HÌIflSE L, Oricini P h , -r* t


I i A f ii ‘ o • a j, i * Fh-JTE-T*
Sotto più di 150 i prodotti tipici italiani clic hanno ottenuto il riconoscimento DOP dall’Unione Europea.
Molti sono famosi, esportati in tutto il mondo: la ricotta romana, il pecorino romano, Faceto balsamico,
la mortadella ecc. Ma probabilmente i più noti sono i tre che seguono.

t*r r&an
Mozzarella di bufala

*>. tL. tW-.H Lll vera mozzarella è quella pre¬

» , j:v * 1 ' •
parata con II latte di bufala, più
saporito e cremoso di quello di
mucca che però c più magno.
Parmigiano Reggiano
Prosciutto di Parma Simbolo dell'Italia in tutto il
mondo come ingrediente base
^ in assoluta il Re dei formaggi ita¬
Già gli antich romani conoscevano della pizza. Li ritroviamo in nii3Le
liani. La sua storia c antichissima,
dei metodi per conservare la carne ricette della dieta mediterranea.
nasce nel Medioevo (anche fioccai:- di marale e aita fine del 5OC' ritre
citi ne paria nel suo Decameron) Le origini di questo formaggio
vi amo un processo di stagionatura
nella Pianura Padana. È un formag¬ e tialaluna simi le ad oggi. fresco si perdoni) nella leggenda,
gio e he si conserva a lungo senza Ciò che differenzia questo rinoma¬ a quando nel 111 sce. a,C\ Anni-
perdere le sue qualità che invece to prosciutto da lutti gli altri! è il suo baie porta in Italia i bufali. La suà
aumentano con il passare del tempo. sapore dolce dovuto al particolare lavorazione resta in buona parte
>opo mi attento processo' di la vo¬ processo di stagionatura (14-24 artigianale’. È preferibile toglier¬
lizione si mette in grosse forme do- mesi] del e cosce di maiale ma
la almeno un’ora prima dal frigo¬
rimane per alcuni giorni, Segue soprattutto al c ima mite deila zona
di Parma. Le sue fette rosee e te¬ rifero prima di servirla. For¬
il periodo della stagionatura* 11-
nere devono essere assaporate maggio nobilissimo ha un sapore
3 anni) in locati umidi. Con il suo
con lutto il grasso. Alimento genui¬ unico.
Pipare delicato e gustoso allo stesso no, equilibrato sotto I aspetto nu¬
empo il Parmigiano Reggiano, grat¬ trizionale’ dolce e sa pei ito al tem¬
tugialo o a pozzi, è protagonista di po stesso, è ideale per ogni occa-
.n;!’pus1i. primi, secondi, contorni. sione e per ogni gusto,
Ino Lire è un alimento previ osi ssi me
energetico ma non grasso.
« * __^p *

Da: Prodotti tipici dItalia, Garzanti ed.

Abbinate le affermazioni al testo giusto (À, BoQ,

1, Il suo sapore particolare è dovuto alla zona di produzione.


2, Un ingrediente utilizzato in tatui altri piatti olire alia pizza.
3, Si può preparare anche con il latte di mucca.
4, Il suo metodo di lavorazione non è cambiato molto nei secoli.
5, Più passa il tempo e più diventa buono.
6, Ne ha parlato anche un famoso scrittore. Attività online

Glossario: DQC: Denominazione di Origine Controllata (per 1 vini); DOP: Denominazione di Origine Protetta: ge¬
nuini?: naturale" reclamizzato: pubblicizzato; processo: procedura; stagionatura: maturazione, periodo neces¬
sario pei ottenere il sapore desiderato: salatura: aggiunta rii sale in un alimento; coscia: In porte sopra il ginoc¬
chio; nutrizionale: relativo a IL alimentazione; bufolo: animale simile alla mucca, ma piu grande e di colore nero;
artigianale: fatto a mano In maniera tradizionale.

131
edlzturU EefiHnsjiua

Autovalutazione
Che cosa avete imparato nelle unita 7 e 8?

1. Sapete,,.? Abbinate le due colonne.

1. esprimere rammarico a. Vuoi una mano?


2. offrire aiuto b. Grazie, ma faccio da solo.
3. esprimere disaccordo c. Accidenti/ Ma perché proprio oggi?
4. rifiutare l’aiuto d. Hai ragione, io colpa è mìa,
5. esprimere accordo e. Mah, non credo.

2, Abbinate le frasi. Attenzione: crè una risposta in più!

1. Quanto ne vuole? a. Veramente L'ho appena saputo.


2. Ma tu lo sapevi già? b. No, meglio un contorno.
3. Quale vuoi? c. Due etti, grazie.
4. Posso essere d'aiuto? d. Li voglio tutti e due.
5. Niente secondo? e. Accidenti l
f. Grazie, molto gentile.

3. Completate.

1. Quanti etti ci vogliono per fare mézzo chilo? ...........


2. Due negozi che non vendono alimenti: ......
3. L'imperfetto di essere (prima persona plurale):...
4. Il singolare del pronome diretto d:.
5. Il plurale di Tbo vista: .

4. Per ogni tipo di negozio ci sono tre prodotti giusti e uno sbagliato. Quale?

1. negozio di alimentari: latte prosciutto zucchero fiori


2, farmacia: medicine acqua minerale cosmetici vitamine
3. macellaio: polio pesci maiale bistecche
4, fruttivendolo: formaggio banane arance mele
M:

Verificate le vostre risposte a pagina 191, t+f.


Siete soddisfatti?

1;

il Duomo,.
Firenze
'f

4 ìlf ? .

132
m
Per cominciare..*

^ 1 Osservate questi negozi, Secondo voi, quale vende abiti, quale scarpe e quale accessori vari?

miifiaifi

2 Osservate le illustrazioni nella pagina successiva e cercate di Immaginare che cosa succede.

IV 3 Ascoltate il dialogo e indicate le affermazioni corrette.


I1
1, Vittorio, il protagonista, 3. Claudia, la ragazza che ha conosciuto,
a. sta male a, non Lavora
b. è stanco b, Lavora in un negozio
c. è triste c, è una stilista di moda

2. La sera prima, Vittorio 4. Vittorio e Claudia pensano di


a. é uscito a, sposarsi presto
b. ha dato un festa b. rivedersi presto
c, ha guardato la tv c. Lasciarsi presto

In questa unità...

^ ...impariamo a parlare di spese, a chiedere ed esprimere un parere, a usare espressioni


impersonali, a parlare di abbigliamento {capi, taglia/numero, colore, stile}, a informarsi sul
prezzo;
2. ... con ose ramo i verbi riflessivi e la forma impersonale;
3, troviamo informazioni e curiosità sulla moda italiano.

1 33
edizioni Ed;Lms.ua

Progetto italiano 1

À Lì n incontro

Leggete e ascoltate il testo. Confermate le vostre risposte


all’attività precedente.

Carlo: Buongiorno! ...Ma cos'hai? Non ti senti


bene?
Vittorio: Mi senio proprio distrutto!
Carlo: I lai fatto di nuovo le ore piccole, eh?
Vittorio: Guarda che ieri io non avevo nemmeno' vo¬
glia di uscire.
Carta: SL va be’. la solila storia... c poi?
Vittorio: Mi ha chiamato mia cugina per invitarmi alla
sua festa di compleanno.
Carlo: A casa sua?
Fittorìo: Sì. ma dopo siamo usciti. Veramente io non vo¬
levo perché ogni mattina mi alzo alle 7... Sono
rimasto perché insisteva tanto!
Carlo: Chi? Tua cugina?
Vittorio: No, Claudia, una sua amica. Una ragazza bellis¬
sima che Ito conosciuto ieri sera.
Carlo : A h hh. >. i nteressante !
Vittorio : In realtà ci eravamo incontrati anche l'anno
scorso, ma poi niente. Ieri, però, abbiamo par¬
lati) per ore.
Carlo: Ma lei che fa, studia?
Vittorio: No, fa la commessa al negozio Armarti in via
dei Condotti,
Carlo: Ah.,. E come è andata a finire la serata?
Vii torio: Siamo andati a ballare e ci siamo divertiti
un sacco, Poi siamo andati via insieme e
l’ho accompagnata a casa sua.
Carlo: E allora?
Vittorio: E allora niente! ho salutata e
sono tornato a casa.
Carlo: Ho capito. Ti sei innamora¬
to!!! E ora?
Vittorio: Ci vedremo doma¬
ni sera.

134
Abbinate,

Lavorate in coppia. Ogni disegno corrisponde a un verbo nel dialogo. Quale?

Leggete e rispondete-

Assumete i ruoli di Carlo e Vittorio c leggete il dialogo. Poi rispondete alle domande.

1, Perché Vittorio è stanco?


2, Cosa ha fatto Vittorio quando ha ricevuto la telefonata di sua cugina?
3. Quando si erano incontrati per la prima volta Vittorio e C laudi a?
4. Quando si rivedranno?

Dopo la lezionej Carlo incontra Dada che ha voglia dì chiacchierare un po’. Completate con
i verbi dati.

Dacia: Oggi Vittorio sembrava molto stanco, vero?


Cario: Stanco, ma felice: ieri sera....molto!
si erano viso
Dacia: Che ha fatto di speciale?
Caria: K andato a una festa e, da quello che dice,...
si sono sentiti
di una ragazza!
Dacia: Davvero?! F ehi è? La conosco?
si è innamorato
Cario: No! Anche se.anche in passato.
Dacia: Min mi F si sono già messi insieme?!
si è divertito
Carlo: Beh. non ancora, ma lui sembra innamorato cono! Anzi, ò im¬
paziente di rivederla.
ti puoi fidare
Dacia: Ah, e quando ...?
Carlo : S i vedran n o domati i .stani attìna per te I efo-
si rivedranno
uo. Però, Dacia, mi raccomando! Acqua In bocca!
Dacia: Notiti preoccupare: sai che . .di me...

Scrivete un breve riassunto (40-50 parole) del dialogo introduttivo tra Carlo e Vittorio,

135
Progetto italiano 1

In base a quanto avete visto e a queste frasi completate la tabella;

r A
Patrizia veste hi sua ha tubimi Patrizia sì veste
( Patrizia veste se stessa)

l verbi ri tiessi vi

divertirsi
io mi diverto un sacco,
, tu .divertì con questa musica?
lui, lei. Lei si diverte solo quando esce,
noi ci divertiamo sempre insieme,
voi vi divertite se rimanete a casa?
loro .divertono quando vanno a ballare.

Abbinate le frasi delle due colonne.

1. lì signor Pedoni a, non ti senti bene?


2. Anche se sono stranieri, h. mi addormento.
3. Scusi, Lei e, ci troviamo molto bene,
4. Che c'è Gianna, d. .v/' esprimono nioìto bene in italiano,
5. Noi In questo appartamento e. sì veste sempre elegantemente,
6. Ogni volta che guardo la tv f. come si chiama?

8 Osservate la tabella e poi formate delle frasi con i verbi tra parentesi

1 verbi riflessivi reciproci

lo li vedo spesso. / Tu ini vedi spesso, = (noi) Ci vediamo spesso,


Tu la ami molto, i Lei ti ama molto, - (voi) Vi amate molto,
Piero guarda Liso. / Lisa guarda Pierò, = Piero e Lisa Sì guardano.

1,1 miei genitóri, dopo tanti anni (amarsi) sempre come il primo giorno.
2. Quei due quando (incontrarsi) per strada non (safatarsi) mai.
3, Dopo tanti anni mio fratello e suo suocero (darsi)
ancora del Lei,
4. Tu c Lidia (sentirsi) spesso per telefono?
5, Allora, (noi vedersi) alle 8 in piazza. _jjj g3jasSpi

Ti
% I -8 ■V1 •* ! KM

136
9 Osservate queste frasi e provate a completare la tabella,

Cr eravamo incontrati anche ('anno scorso.


Ci sforno divertiti un socco.
Ti sei innamorato!!!

I verbi riflessivi nei tempi composti


\
- Mi sodo sbngato/a por fare in tempo.
............ innamorato/a di nuovo?
Si è sentitola male.
.con osci u ti/e solo ieri.
Vi siete ferma ti/e a Piazza Navona?
Si sono visti/e parecchie volle.

I
10 Completate le frasi secondo il modello,
f ---
Ci incontriamo ogni giorno, (anche ieri) O Ci siamo incontrati anche ioti.

1. Non si addormentano mai davanti alla tv, (ieri sera invece sì)
2. Prima di mangiare mi lavo sempre le mani, {anche questa volta)
3. Anna ed io ci sentiamo spesso per telefono, (anche oggi)
4. Di solito Luigi si veste male, foggi però bene)
3, Ogni mattina mi alzo presto, (stamattina tardi)

1*9 - Il

fi L’ho vista in vetrina,..

1 Ascoltate una prima volta la registrazione: dove e tra


% * chi si svolgono i due dia Loghi, secondo voi?

2 Ascoltate di nuovo i dialoghi e scegliete le affermazioni giuste.


% *
I. Alla prima cliente piace una camicetta 3. La seconda diente vuole un paio dì scarpe
□ a, di viscosa e cotone □ a. di pelle nera
□ b. di viscosa c seta □ b, di pelle marrone
□ e. di seta e cotone □ c. con il lacco basso

2, Alla fine 4, Alla fine


□ a. compra quella bianca □ a, paga con la carta di credito
□ b. compra quella celeste □ b. paga in contanti
□ c. le compra tutte e due □ c, non compra le scarpe

137
edlzwflt LiJhii'uUj

Progetto italiano 1

3 Leggete i testi e verificate le vostre risposte.

a. In un negozili di abbigliamento

commessa: B uo n gì orno ! Desidera?


Alessandra: Buongiorno! Ho visto una camicétta a fiori in ve¬
trina che mi piace molto. È di seta, credo.
commessa; No, è un tessuto misto... vediamo: si, viscosa e
cotone. Di che colore la vuole?
Alessandri Quella fuori è celeste, vero? C'è a nelle in bianco?
commessa: Credo di si; che taglia porta?
Alessandra: La 40.
commessa: Vediamo un po',., sl eccola,
Alessandra: La posso provare?
commessa: Certo, il camerino è là, in fondo a sinistra. --Iflimm., Le sta molto bene!
Alessandra: Si, è vero, mi piace proprio! Quanto costa?
commessa; Costa 69 euro e 90 centesimi, ma c'è uno sconto del 20%.
Quindi, ...55 euro e 92,
A fessa mini: Perfetto! La prendo. Ecco a Lei!

b. In un negozio di calzature

Giovanna: Buongiorno! Vorrei vedere quelle scarpe di pelle in vetrina.


commessa: Quelle col tacco alto'?
Giovanna: Sì, quelle. Ci sono anche in marrone o .solo in nero?
commessa: Tutte e due. Questo modello va molto di moda quest'anno.
Giovanna: Lo so! Lo vedo su tutte le riviste. Posso provare quelle
marroni?
commessa: Certo. Che numero porta?
Giovanna: I! 39.
commessa: Un attimo che le cerco,,. Eccole! Prego. ...Vanno bene?
Gìovatina,' ...Si. mi piacciono... sono molto morbide. Quanto vengono?
commessa: ,.,98 euro, signora,
Giovanna: Mmm, credevo meno. Non c'è lo sconto?
commessa:- Mi dispiace, abbiamo prezzi fissi, i saldi sono finiti.
Giovanna: Mmm... non importa, voglio
comprarle lo stesso! Accettate
carte di credito, vero? Perché
non ho abbastanza contante.
commessa: Certo, come no?
Giovanna: Benissimo!

£3, 4 Dividetevi in due gruppi, a e h: cerca¬


te, ogni gruppo nel rispettivo dialogo,
espressioni per fare acquisti.

138
> Sei A: entri in un negozio di abbigliamento per comprare un regalo a un amico. Chiedi
aiuto alla commessa (o al commesso) su che cosa è di moda, idee, prezzi, tessuti ecc.

> Sei B: sei la commessa (o il commesso) e cerchi di aiutare A a scegliere qualcosa che pia¬
cerà al suo amico; fai domande e fornisci suggerimenti sulla taglia, lo stile (classico, spor¬
tivo ecc.), i colori e la somma che A è disposto/a a spendere per questo regalo.

Potete usare le espressioni che avete sottolineato all'attività 4 e quelle che seguono.

Chiedere l[ prezzo Parlare del colore


pliant ’è? amano viene? dì che colore è?
quanto costa? c ’e anche in blu?
c’è lo/'tuta sconto? Io preferisco nero

Esprimere uri parere Parlare del numero/dclla taglia


è molto elegante! che numero porta?
è dì/alla moda! che taglia è?
heìlìs.'•.sano : è un po 'stretto!

C Capi di abbigliamento

1 Osservate le foto e scoprite i due erroril

l. gonna. 2. camicetta, 2. giacca da donna. 4. calze, 5. cappotto, 6. giacca da uomo,


7, camicia, 8. pantaloni, 9, cravatta, IO. occhiali da sole, 1I. maglione, 12. jeans, 13. giubbotto

139
I '•

edtetant Ecfillngua
Progetto italiano 1

2 a. Abbinate tra loro i sinonimi b+ Abbinate tra loro i contrari

maglietta raffinato abbottonato x moderno


tèssuto panare stretto \ lungo
pullover t-shirt corto \. largo
elegante x stoffa classico \ vestirsi
indossare maglione spogliarsi aperto

3 I colori. Completate con quelli che mancano.

. rosa .. marrone bianco rosso verde giallo grigio

C ^ 4 Osservate questa vetrina, ■scegliete un capo che volete comprare e descrivetelo ai vostri
compagni. Sé la descrizione è giusta loro vi diranno quanto spenderete,
Esempio: “Sono blu, stretti, moderni".

"■ 5 Scegliete un vostro compagno e, senza fare il nome, descrivete al resto della classe corrTè
vestito: gli altri devono capire di chi state parlando.

140
1) A che ora ci possiamo vedere?
t Osservate le frasi.
Che cosa rotate?

- A che ara ci possiamo vedere oggi? - Sono in ritardo, devo vestirmi in IO 7


- Mi dispiace, oggi non possiamo vederci! ■ io mi devo vestire in IO'ugni giorno!

I verbi riflessivi con Ì verbi modali

Dobbiamo fermarci per un attimo. Ci dobbiamo fermare per un attimo.


A ohe ora vuoi svegliarti domani? A che ora ti vuoi svegliare domani?
Possiamo trovarci stasera? Ci possiamo trovare stasera?

Come abbiamo gin visto nell 'imitò H, i pronomi si mettono


o prima del verbo modale o alla fi ne deli Infinito,

Completate Ee frasi secondo il modello.


r Andrea, (tu dovete prepararsi),
-■

a. Andrea, fi devi preparare, b* Andrea, devi prepararli.

1, Scusa, ma io non (potere cambiarsi) qui!


2, Se vogliono superare l'esame, (dovere mettersi) a studiare seriamente,
3, Michele, se (valere lavarsi) le mani, il bagno è iti fondo a destra,
4, Noi (volere incontrarsi^ ma non troviamo mai il tempo.
5, Ma perché (nt dovere arrabbiarsi) ogni volta dìe hai torto?!
1*12

3 Osservate:

Mi sono dovuto svegliare presto stamattina.

■ —- ^Sai'ia non si è potuta preparare in tempo.


fIo ho dovuto svegliarmi tardi, J-

Nemmeno Lucia ha potuto prepararsi in tempo"

Nota: Nei tempi composti (passato prossimo, trapassato prossimo, futuro composto ecc.) se mettia¬
mo il pronome prima del verbo modale, usiamo l’ausiliare essere, se lo mettiamo alla fine ddl’infi-
nitof usiamo l'ausiliare avere.

141
L’dijraul Edilin^ya

Progetto italiano 1

4 Formate delie frasi secondo il modello.


f---------- \
Perché (tu dovere svegliarsi) così presto?
il. Perché ti sei dovuto svegliare così presto? I). Perché hai dovuto svegliarti così predio?

1. Come mai ("fu volere vestirsi/ cosi pesante?


2. Dora e Maria non (potere incontrarsi) perché erano impegnate,
3. Alla fine (noi dovere rivolgersi) al direttore dell'albergo.,
4. Come mai Margherita (volere occuparsi) di sport ultimamente?
5. Il negoziante non (potere difendersi} dal ladro,
% ].ì

& Cosa ne pensi?


i Ascoltate i mini dialoghi e abbinateli alle immagini.

ri. * Ecco il cappotto che mi piace. Che ne pensi?


* Hello! Quanto costa'?
* 400 euro,
* Mah! Secondo me, è un po’ caro!

b. • Andiamo a fare spese domani; eh, che ne dici?


* D’accordo!

c. * Cosa ne pensi di quel golf? A me sembra un po' pesante.


* No, non credo clic sia pesante. Anzi, penso che sia
abbastanza leggero.

d. * Bello questo vestilo! Che ne dici?


* Si, lo trovo molto elegante, anche se un po' classico.

2 Osservate:

Chiedere un parere Esprimere un parere


die ne pensi? lo trovo un po ?..
che ne dici:J secondò me, è...
cosa ne pensi di...? penso che sia... f credo che sia... *

*Nu1a; ‘'credo che sia” e “penso che sia” sono forme del congiuntivo, moka utili
per parlare e scrivere in modo corretto e che vedremo dettaci ultamente in
Progetto italiano 2, Un ìndi, pazienza!

142
v>
Jtuit^pky
3
Sei A: chiedi il parere di B su;

■ qualcosa che indossi * gli italiani e le italiane * una rua idea


* un personaggio famoso • un regalo che vuoi fare * una città

X> Sei S: esprimi la tua opinióne su quello che dice A,

F Come si vive in Ita Ila?


1 Jenny pensa di andare a studiare in Italia e ne
parla con un suo amico che è già studente a Bo¬
logna, Leggete il. loro dialogo e indicate le affer¬
mazioni che sono veramente presenti.

Jenny: Racconta un po’: cotti’ò la vita da stu¬


dente in Italia?
Giorgio Cosa vuoi sapere in particolare?
Jenny: Per esempio, bisogna studiare molto?
Giorgio Chiaro: se uno v noie superare gli esa¬
mi... beh, deve studiare.
Jenny: E di solito si esce molto?
Giorgio Dipende dalla città. A Bologna, per
esempio, dove sto io, ci sono mol¬
tissimi siudenti e si esce spesso.
Senza esagerare, però !
Jenny: Ah... e quando si esce che si fa. dove
si va?
Giorgio; Mah, dipende, uno può andare a bal¬
lare in discoteca, può andare a bere o '
a mangiare in un’osteria eco. Ci sono
tanti locali per i giovani.
Jenny: Ah, bene! E si spende molto per uscire, per fare la
spesa?
Giorgio: Guarda... sicuramente non è la città più economica
d’Italia. Però, quando cornine crai a conoscerla... ve¬
drai che c possibile vivere bene con poco. Anzi, ci si
diverte senza spendere tanto c alla mensa si mangia
bene e si paga pochissimo.

1. Jenny chiede informazioni sut docenti dell'Università di Bologna,


2. Giorgio dice che superare gli esami non c molto fucile,
3. Non si esce molto la sera in tutte le città italiane.
4. Di solito, quando si esce, si va a! cinema o a teatro,
5. In genere, ci si diverte senza spendere tanti soldi.
6. Alla mensa si mangia bene.

2 Osservate le affermazioni n. 3-6, Qual è il soggetto del verbo in queste frasi?

143
DJi;àm1 EtllLin^uù

Progetto italiano 1

Osservate la tabella.

La forma impersonale

In mensa ami mangia molto bene. O In mensa si mangia molto bene.


Se uno non studia, non impara. *4> Se non sì studia, noti si impara.

Attenzione: Uno si diverte molto, non Si-si diverte molto, ma Ci si diverte molto.
I no si sveglia presto, non Si j* sveglia presto, ma Ci si sveglia presto

Trasformate le frasi secondo il modello.

In Italia {viaggiare) spesso in treno,


a* hi Iteli ut st viaggia spesso in treno, ti. in Italia uno viaggia spesso in treno, o,

1, Per comprare un appartamento in centro (dover pagate) tantissimo,


2, In questo ristorante (mangiare) bene.
3, Di solito non (telefonata) in casa di altri dopo le dieci di sera.
4, In una città come Firenze (spendere) molto per vivere,
5, Negli ultimi anni (sposarsi) dopo i trent anni,

Osservate:
Quando uno è giovane, è più ottimista. O Quando si è giovani, si è più ottimisti.
Se uno lavora troppo, si sente stanco. C* 1 2 3 4 5 Quando si lavora troppo, ei si sente stanchi.

%I4- E7

5 Nel dialogo Fi abbiamo incontrato anche alcune espressioni impersonali. Eccone una lista
più completa:

Formate qualche frase con queste espressioni.

144
!n giro per i negozi Unità m

G Abilità
Comprensione, La sig.ra Àndrettì parla con suo marito dei regali che ha comprato per
Natale ai vari membri della famiglia. Abbinate le descrizioni alle illustrazioni opportune.

UA Maria ho compralo una bella sciarpa rosa di lana, A Tonino una cravatta grigia a righe, un po’
cara ma bella. A Laura ho comprato un paio di guanti neri di pelle rivestiti dì pelliccia. Per ine un
vestito verde a fiori che cercavo da tempo, Iufiue, per te caro ho comprato una maglia blu dì coto¬
ne a maniche lunghe... Accidenti] Ti ho rivelato II tuo regalai

0 3 Parliamo

1. Qual è il tuo stile ne LT abbigli amento? In quali occasioni li vesti in modo più classico o for¬
male?
2. Dove vai a fare spese di solilo: in centro, vicino a casa tua, nei centri commerciali?
3. Consideri 17 abbiglia mento importante c perché? Spendi relativamente (iti base alle tue dispo¬
nibilità economiche, rispetto ai tuoi amici ecc.) motto o poco per vestirti? Scambiatevi idee,
4. Quando è il periodo dei saldi nel vostro paese? Sono veramente convenienti?
5. Quanto è apprezzata la moda italiana nel vostro paese?

4 Scriviamo

Hai intenzione di andare a Roma per un paio di giorni. Scrivi un’e-mail ad una tua amica che
studia li per informarla di questo breve viaggio e delle spese che pensi di fare. Inoltre, chiedi
se. in genere, conviene fare acquisti in Italia e dove in particolare a Roma. (80-100parole)

H Test finale

145
JflZìPVZZD Ì L£

La moda italiana

Da molti nnni l'Italia è sinonimo ili moda, il '‘madc in Iialy". espressione del gusto e della raffinatezza'
degli italiani, è uno dei settori più sviluppati dell'economi a con esportazioni in tutto il inondo.
Gli italiani sono un popolo elegante e sono molto attenti al la moda. Tanfo vero die spendono parecchio
per rabbigliamento, anche se non tutti si possono permettere i capi firmati'* dei grandi stilisti. La mag¬
gior parlo. infatti, si rivolge a tanti altri stilisti, meno conosciuti all’estero, che offrono alta qualità a prez¬
zi piu bassi.

Gli stilisti italiani

GIANFRANCO Chi non li conosce? I loro capi si trovano nei


FERRE migliori negozi di tutto il mondo c le loro sfi¬
JBI VERSACE lale sono considerale spesso importanti even¬
ti culturali. Vediamo in breve alcune di que¬
tsuia Bfeglotfl
l'MK.WMH'WIMAM ste case di moda, diventate dei veri imperi1
economie i:
Arni a ni, creato da Giorgio Armanì, e ori uno
G V C CI stile tutto suo. Con negozi propri in molte
ncxrr - l uiiw/.njt grandi città è uno dei marcili preferiti da mol¬
IWOTTÌOI te stelle di Hollywood. Famosi i suoi comple¬
G S O U P
ti da uomo e i suoi, tailleur.
MOSCHINO Valentino è dagli anni ”60 sinonimo di lusso
(mtssow) e uno dei marchi preteriti dal Fa Ita società,
con tanti clienti fumosi. Oltre ad abiti classici
CERRUTI 188 produce anche articoli più moderni, jeans eee.
Ferrè. creato da Gianfranco Ferrò, che fra
l'altro ha diretto per anni la casa Dior, produ¬

DIESEL
r mm flrf Élf lPVILIVWf
ce abiti dallo stile un po' piu classico.
Ruberto Cavalli è conosciuto porgli abiti da
donna molto particolari e moderni, famosi so¬
no anche t Suoi jeans e i suoi profumi.
MISSONI CV Versate, è una casa di moda nota per i dise¬
gni moderni e i colori vivaci. Molto famosa E a
V\LEVnNO sua linea di accessori

B V LG A R I Altri marchi di successo mondiale sono Tms-


sardi (famosi i suoi jeans e ì suoi accessori di
pelle), M isso ni (noto soprattutto per i suoi ca¬
pi multicolori). Laura Bùi gì otti. Prada (che
ScJlvA^T^f^*4^ firma scarpe e accessori di lusso), Gocci (si¬
nonimo di abiti, borse e accessori di aita qua¬
lità}, Dolce & Gabbana e Monchino (gli sti-
Ermenegildo Zeg'na listi preferiti dai giovani di tutto il mondo),
,f*i? rivms Lnmnegildo Zegua. Salvatore Ferravamo,
Kri,zia. Cernuti ecc.
foDerio cavalli
146
Luciano Bencttnn, da semplice commesso è arrivato a costruire
pian piano un vero e proprio impero economico basalo su idee
semplici: capi colorati, clientela giovanile, vendita tramite il siste¬
ma franchising e pubblicità intelligenti c originali. Queste ultime,
considerate spesso provocatorie, hanno suscitato molte polemiche,
ma hanno anche fatto parlare della Benetton.
Un successo simile hanno avuto la SisJèy e la Stcianci.

Moda italiana, però, non

ULTIMI, significa solo abbigliamen¬


to. Molto noti sono gli oc¬
chiali della Luxottica, che è il più grande produttore del mondo

GIORNI e collabora con le più importanti firme del settore, italiane c non.
Altrettanto famosi sono i gioielli italiani. I.'Italia è il massimo
produttore di oro lavorato a livello mondiale c la fantasia degli
stilisti del genere (Bulgari ecc.) è senza limiti.
1 prodotti di pelle (scarpe, accessori, giubbotti) sono, infine, un
altro settore di successo internazionale degli italiani.

Leggete il testo e scegliete le affermazioni giuste,

I. Per gli italiani è molto importante


Q a. comprare abili firmati dai grandi stilisti
n b. vestirsi bene
□ c. spendere poco per Fabbigli amento

2, Degli stilisti presentati. più classici sono


n a. Armeni e Versaci
□ b. I russar dì e Dolce & Gabbana
□ c, Valentino e Ferro

3, Molto famosi sono gli accessori di


□ a. Meschino
□ b. Cucci
Q c. Mi ssoni Fatte bene, fanno
4, Luciano Benetton
□ a. deve molto alle sue pubblicità
□ b, è molto giovane
Q e, ha ereditato una grande azienda

li marchio di origina obbligatorio


Attività online toteta il lavoro italiano,
H consumatore e la sua salute

Glossario: raffinatezza: eleganza, ri oc zza;


0 J l \W\ \\
si h jf s
to: vestito che porta la firma di un famoso stilista; im¬ n 11 a l y vaie rii jjfù
pero: grande e potente organizzazione economica.

147
Progetto italiano 1

Autovalutazìone
Che cosa avete imparato nelle unità 8 e 9?

1, Sapete..,? Abbinate le due colonne.

esprimere un parere a. Bene, e quanto costo?


informarvi sul colore b. Che peccato!
informarvi sul prezzo c. Penso che sia una buona idea.
esprimere rammarico d. C'è anche in rosso, per caso?
chiedere un parere e. Allora, che ne pensi?

2. Abbinate le frasi. C’è utia risposta in piùL

1. Che taglia porta? a. Ottimo, quanto ne vuole?


2. C'è lo sconto, vero? b. Sene, grazie e tu?
3. Come ti sta? c. Vorrei un paio di scarpe.
4. Ha del buon prosciutto? d. La Extralarge.
5. Posso aiutarla? e. È un po’ stretto.
f. Sì, del 1535.

3. Completate.

1, Tre stilisti italiani:.....


2, Quattro colori:...
3, Due tipi di tessuto: ..
4, Tre aggettivi per descrivere un abito: .
5, Il plurale di m sono dovuto svegliare: ...

4* Scoprite le dieci parole nascoste, in orizzontale e in verticale, in questo riquadro.

D u V E T A C 0 O N E E
A G 1 0 F 1 G 1 A C C A
V E T R E N A T U N 1 C
E L U S 0 D R 1 A Z H A
L E c P R 0 V A R E S P
C G 1 B Y S C E J 0 C H
R A c e E S S 0 R 1 0 0
U N u p E A F « K E N 1
D T o s P R E Z Z O T s
0 E X E Z E T T G L 0 G

Verificate le vostre risposte a pagina 191.


Siete soddisfatti?

// Duomo, Milano

148
Per cominciare...

1 Quali di questi programmi televisivi guardate più spesso? Che cosa avete visto ultimamente?

gioco/quiz

sport
soap opera

fi m

2 Ascoltate una prima volta il dialogo. Di che cosa parlano Simone e Daniela?

Ascoltate di nuovo il dialogo e indicate se le affermazioni sono vere o false.

* Air inizio Simone sta guardando una partita di calcio.


: Daniela vuole vedere una trasmissione che affronta tematiche sociali,
1 Simone spiega a Daniela perché non apprezza questi programmi.
- Daniela non sembra essere d'accordo con Simone,
: Alla fine Daniela si arrabbia con il conduttore del programma.

In questa unità***

I- ...impariamo a chiedere un favore, qualcosa in prestito, a esprimere un parere, un dispia¬


cere, un desiderio, a parlare di programmi televisivi, o dare indicazioni stradali;
2, conosciamo > pronomi indiretti e ^imperativo diretto;
ì. ... troviamo informazioni sulla televisione e sudo stampa In Italia.

149
Che stai guardando?
Niente di speciale, sto facendo un po' di
zapping, ma fra mezz'ora c'è la partita.
Daniela. Ali.,, perché c’è una trasmissione su
Canale 5 che vorrei vedere, se non ti di¬
spiace.
Si mone: Vediamo... no. c’è ancora la pubblicità.
Ma che programma è?
Daniela Si chiama Vi diamo ascolto e il condut¬
tore c molto in gamba. Ogni settimana
affronta un problema sociale diverso. I
telespettatori telefonano e gli racconta¬
no le loro esperienze...
Si mone: Uffa. Daniela! Secondo me, è meglio
non guardare questi programmi. In
realtà servono solamente a sfruttare le
persone che chiamano senza offrirgli
niente.
Daniela Non è vero! La settimana scorsa mentre
una madre di tre figli raccontava delle
sue difficoltà economiche, un signore ha
chiamato in diretta e le ha offerto un
posto di lavoro, fio non è aiuto questo,..
Si mone: ...Beh, in questo caso... si! Ma quello che
cereo di farti capire è che programmi
come questo mi sembrano poco intelli¬
genti e sono un prodotto della sottocul¬
tura televisiva.,.
Daniela Ah si?! Va bene! Magari mi interessa la sot¬
tocultura. Le tue trasmissioni sportive, in¬
vece, ti danno una cultura di altissimo li¬
vello!!! Ma per favore!
Leggete ad alta voce.

Assumete s ruoli di Daniela e Si mone e leggete il dialogo.

L Cosa succede in 17 diamo ascolto?


2. Cosa pensa Si mone di quello programma?
3. Cosa dice Daniela pei' convincere Si mone che il programma aiuta la
4. Perche alla fine Daniela si arrabbia?
5. Chi dei due ha ragione, secondo voi? Scambiatevi opinioni.

Il giorno dopo Simone parla con un suo amico, Eugenio. Completate il toro dialogo con i
pronomi dati.

mi mi fi gii tì le gii

Bella la partita ieri, eh?


Ma quale parlila! Ho litigalo con mia moglie e... alla fine non l’ho vista!
Ma che cosa.ha fatto?
Niente,., voleva guardare un programma che le piace tanto. Vi diamo ascolto. E
questo ...dà fastidio, questi talk show sono così stupidii
Eugenio Perché stupidi?!
Si mone : Perché?! Ma scusa, c'è il conduttore che fa il filosofo e i telespettatori..
telefonano e .parlano dei loro problemi. E Daniela non riesce a capire
che queste trasmissioni non le offrono niente.
Eugenio Scusa, ma non sono per niente d'accordo, Anohho guardo spesso questa trasmis¬
sione e devi sapere che.ha insegnato a riflettere sui problemi degli altri.
E.dirò anche una cosa che non sai: proprio
la settimana scorsa c’era una donna, madre di tre
figli, che aveva problemi economici. Ho telefona-
toc. ho offerto un posto di lavoro!!!

Scrivete un breve riassunto (40-50 parole) del dialogo introduttivo tra Daniela e Simone.
frrózwrn Ediiimjua_

Progetto italiano 1

Completate la tabella.

] pronomi indiretti

A me la musica classica piace molto. O La musica classica piace molto.


A te interessa la politica? O Ti interessa la politica?
0 ffro la mia col la boraz i one a C a ri o. Ó Gli offro la mia collaborazione.
Quando telefonerai a E lena? O Quando le telefonerai?
Signoro,■■'a, a Lei piace se lare'? < Signore/a, Le piace sciare?
A noi questa storia sembra strana. *-T> Questa storia ci sembra strana.
Alessio non presterà miai dei snidi a voi, O Alessio non.presterà mai dei soldi.
Ài miei genitori non chiedo mai niente. O Non gli chiedo mai niente,
Telefono spesso a Rita e Tiziana. O Gli telefono spesso.

Nota: Offro il caffè agli ospiti. *=!> Gli offro il caffè. Offro loro il caffè.
- _ —

Riuscite a capire la differenza tra i pronomi indiretti e quelli diretti?

7 Osservando la tabella ricostruite le frasi secondo ['esempio.

Ho fatto una sorpresa a Chiara. O Le ho fatto ma sorpresa.

1. A L-cnxdi c li me interessano i documentari,


2. Lorenzo telefonerà a Giovanna alle dieci.
3. Cosa regali ai tuoi amici?
4. A te purtroppo non scrivo molto spesso.
5. Chiederò a Beppe di aiutarmi.
6. Signora Berti, a Lei sembra logico tutto ciò?

8 Osservate queste frasi e, in particolare, i participi passati:

"...mi ha insegnato a riflettere...17, 11. ..le ha offerto un posto dì Lavoro,.."

n
1 pronomi nei tempi composti

Pronomi diretti Pronomi indiretti


Mi ha visto/a ieri. Mi ha detto Li verità.
Tt ho convinto/a? l i ho spiegato tutto,
L’ho conosciuto tempo fa. fili abbiamo regalato un vaso cinese.
L’ho invitata a casa mia. ma Le ho portato fortuna.
Ci ha cbiamato/i/c Andrea. Ci hanno prestato- la loro moto.
Vi abbiamo presetiiato/i/e a tutti. Vi ho telefonato piu volte.
Li ho portati a casa. Gli ha spedito una lettera.
Le ho prese in giro. Gli ho offerto un po' di torta.
J

152
1

9 Formulate le frasi sostituendo le parti sottolineate con i pronomi Indiretti.

1. Ho fatto vedere a Nicola le foto della Costiera Amalfitana!


2. Abbiamo raccontato a Flav io e a Nadja le nostre avventure.
3. Ilo inviato un telegramma di congratulazioni al dottor Marini.
4. Ho consigi tato a mia sorella di non frequentare quel ragazzo.
5. Il concorso darà alle ragazze V opportunità di vincere una vacanza.

10 Attenzione. Osservate la tabella e completate le frasi.

f - 1
Ti è piaciuto il regalo di Davide?
Non mi è piaciuta la sua cravatta.
Non ci sono piaciuti i programmi di ieri.
Vi sono piaciute le nostre fotografie?
ì- J

1. Mi.molto il libro sulla storia della Vespa*


2. Non.....affatto la commedia ohe abbiamo visto.
3.....i dolci che ti ho portato?
4. Ad essere sincero non.... alcune sue idee.

t+ 5-8

B Mi puoi dare una mano?


(7fl\ 1 Ascoltate. Possiamo usare i pronomi indiretti per...

...esprimere parere
Quel che dice non mi sembra logico.

Ti pare giusto?
edizioni Edilfngira

Progetto italiano 1

.esprimere dispiacere

Mi dispiace, ma non ti posso aiutare.

Vi dà fastidio se apro un po'?

.chiedere un favore
Semi, puoi farm/ un favore?

Mi fai un piacere?

Mi puoi dare una mano, per favore?

.esprimere un desiderio
A dire la venia non mi va di li se ire stasera.

Lavorate in coppia. Completate le frasi con le espressioni che abbiamo visto.


&
1. Giovanna,..... se apro un pò"?
2. Ragazzi, io prendo una spremuta, non.un altro caffè.
3 .. ....questo cd dì Giorgia? Non ce 1 ’hof
4. .ma non possiamo vederci nemmeno domani.
5. il comportamento di Luca: si lamenta continuamentef
6. Cereo di spostare questo armadio, ma non ci riesco;..?

I pronomi indiretti con i verbi modali

Mi puoi dare una mano? Puoi darmi una mano?


Non ti devo spiegare nulla. - Non devo spiegarti nulla.
Gli voglio regalare uno stereo. = Voglio regalargli uno stereo.
Cosa le vuoi chiedere? =; Cosa vuoi chiederle?
Direttore, Le posso parlare? = Direttore, posso parlar Le?
Ci devi Consegnare le chiavi. = Devi consegnarci le chiavi.
Vi volevo fare gli auguri! - Volevo farvi gli auguri!
Purtroppo, non gli posso dare di più. Purtroppo, non posso dargli di più.

Coni? indi ì pronomi, anche quelli indiretti si mettano o prima de! verbo modale
oppure alfa fine del! 'infinito, formando con esso una soia parola.

*§9 e IO

154
C Cos’hai visto ieri?
Leggete la conversazione telefonica tra Cesare e Cleopatra,

V. >i ^ 1

RADIOTELEVISIONE ROMANA I
domenica 14 marzo 44 a,C,

14.00 Telegiornale: notizie dai moi^do


15.00 Cartoni animati: Asterix legionario
1530 Documentario: Romolo e Remo
1730 Calcio: Roma - Cartagine (finale dì Champions League)
18.30 13 grande nonno lièality)
19.30 Passione Isoap)
2030 La mota della Fortuna (gioco)
21.30 Attualità: Cicerone intervista Marco Antonio
2230 Film: La scoperta dell"America

Cesare; Ciao, amore! Come slai?


Cleopatra: Così e così, tu? Non li sento bene.
Cesate: Sono questi cellulari che non ricevono ancora
bene. E pensare che siamo quasi all’anno zero!
Cleopatra: Pazienza, Giulio! Allora, cosa hai fatto ieri?
Cesare: Niente, ho guardato la tv.
Cleopatra: Cos'hai visto?
Cesare: Mah. le solite cose: ho guardato una puntata dj
Asterix, anche se mi è antipatico.
Cleopatra: A me. invece. Asteria piace, È cosi carino,.. Poi?
Cesare: Cera un documentario che avevo già visto, ma soprattutto e "era la finale di Champion?;
League tra Roma e Cartagine. Abbiamo vinto,,. Forza Romana!
Cleopatra; Forza Roma! Hmm... bello slogttn! Poi, che altro Cera?
Cesare: Un rcalily e una so tip opera che a me non piacciono affatto. La ruota della fortuna,
però, non la perdo mai.
Cleopatra: Beh, anche a me piace.
Cesai me: Po i ho vi st o un ‘ interv i sta a M arco A nton io di C i ce rotte, B ra vo raga zzo Anton io, lo devi
conoscere!
Cleopatra: Lo sai che mi interessi solo tu, amore,
Cesare: Lo so! hi tarda serata c'era anche un Film di fan la scienza: La scoperta
dell 'America. Ma che cos’è questa America?
Cleopatra: È un continente che. secondo la leggenda, è oltre il Mar Medi-
terraneo!
Cesare: Incredibile! Ma come le pensano queste cose? Ingomma, la tv
romana fa schifo!
Cleopatra: Forse qualcuno deve inventare quella digitale!

155
Progetto italiano 1

2 In base a quanto avete letto indicate le affermazioni veramente esistenti,

L Cesare e Cleopatra si trovano a Roma.


2. Cleopatra e Cesare non sono d'accordo su A steri x.
3. Roma ha conquistato la Champions League.
4. Cesare c un fan dei reality.
5. A tutti e due piacciono i giochi televisivi,
fi, Cesare non sa eos'é l'America, 1 PIU VISTI C' J Ì S4 i'j.1 20 r] p.nfe
* Calcio* Ita rtì PoJonia
7. Cesare pensa di inventare la tv satellitare. 9 nùiuno, mercoledì i0 14,910.000
54,62% rhare
n.010.000
57,43% simre
1 Ffrm * 11 Codice da Vin ci
fl.9TO.ooo
3 Osservate la lista che segue con le trasmise I untate 5, fon ed) 28
54,J2% .Ti’i^Trt'
sioni più seguite in una settimana di aprile, J Telefilm * Carabinieri
7.070.000
commentate le preferenze televisive degli IH-ÉPCSÌÌjS. ffjforto M 27,29% Jrjwre
italiani e confrontatele con quelle del vo¬ J Film * La tigre- e la neve 7,66.1.000
fl Raìtiue, venerdì 25
stro paese. 30,22% share
1 Varietà * Striscia la notizia
9 Lanate 5, lunedì 23 7-587,000
29J2% sfare
J Taik show • Putta a porta
f demjiiv, martedì 29 6.46S.0OO
26,46% share
Abbinato tra loro i sinonimi. j Varietà * domenica in
6,527.000
A domenica2?
29.86% fttsrv
notiziario rete ‘2 Va rfétà * Qu el ri c he,*, li calcio
6-1 36.000
9 Hatùm, domenica 27
22,56% sture
canale varietà J Varietà * Mai dire noi
| Iti, un I lunedì 28 6.01 5,000
show pubblicità 23, ! 3% share
spea puntata
episodio telegiornale

5 Lavorate in coppia, Completate le frasi con le parole date.

1. Per cambiare canale abbiamo bisogno del. a. televisore

2, Per ricevere programmi satellitari ci serve un'. h. servizi


3. Nel telegiornale cì sono anche .culturali, c. telecomando
4, Mio padre ha comprato un,. . da 50 pollici! d conduttore
5. Ogni programma di varietà ha il suo e. antenna parabolica

6 Osservate j programmi televisivi della pagina accanto. Con l'aiuto del vostro insegnante e
cinque minuti per prepararvi, scegliete tra le attività che seguono quella che ritenete più
interessante:

L presentale ai vostri compagni le trasmissioni di un canale come farebbe una presentatrice


( a lì e,,. c e,,., andrà in onda,., ee c, ) ;
2, indicate le trasmissioni che, per il nome o il genere, assomigliano ad altre del vostro paese;
poi presentatele ai vostri compagni {assomiglia et..,, è ugnale a... eco.);
3, scegliete alcuni programmi che vi sembrano interessanti e presentateli in breve ai vostri
compagni (su canale.,,, alle... ecc.). Se volete, potete presentare i programmi delle 21.

156
I

06.45 Sabato,, dumeaita &... 06.45 Mattina eti famiglia 06.00 Tg 5 Prima pagina 07.DO-Archi bali,
-La Tv che la tìene alfe salute* tenetà. Cori Livia Azza riti. 07J5 Traffico .Veivi il hwla investigatore Cartoni
Ccn Sonia Grw, ConadoTedescn-. Antonio Luhrano AirinTemo.Tg OS,00 Tg 5 Mattina D7.30 Arriva Paddingtou
09.30 Giorni d'Europa 2 Mattina: Tg 2 Mattina LLSq 08.30 Loggione iWuiica'it' Cartoni
0930 Settefdof™ Pel ria mento 10.30 Sulla via di Damasco 09 00 Scherzi del cuore 08,90 Che drago
10.20 ApriRai Rubrica Cor. Don Giovanni D Ercol-s Di Willard Carnali ! Commedia, di un draga CsriOT
10.40 Tuttobenessoro 1L00TSP Regioni tfSA 1998). Con Sflsn Cowery 08-15 Angela anaconda
Conduce Daniele Roseti Rubncà Co-'d'Jde Sonia Haute Genti R{r*tands Cartoni
11.30 Occhio alla spasa 11.2SSvt)hm-.: 12.00 Grande Fratello 08.45 Braccohatdo
Con Alessandro D> Pietro Coppa del mondo £>sges5 Iòsa Reit 7- Cartoni'
12.00 La prova dal cuoco magnile (Diretta) 13.00 Tg 5 / Meteo 5 09.00 Gladiatore
GtàCO Con Antonella Clerici 13.00 Tg 2 Giorno 13.40 IL mamma Academy Cartoni
13.30 Telegiornale 13.30 Sci afpvno: Stuahon Comerfy 09.34 Uro lupo Canoni
14.00 Easy Driver Rubrica Coppa del mondo Dscesa libera Male detto Sta nislavs*,j • 09.40 Yu-gi-ohl Carton
Conducono Darla Moscaio, femminile (D retta) 14.10 Amici Si'iv.v.' 10.10 FmeCsrton/
Marcellino Ma 'ucci 14.30 CD Live Wusica/E Conduce Mana De Fiipp 10.24 What a Me&s
14.30 Sitila dal Sud Rubrica Conducono Afvlrt. Giorgia 15.00 Amici labri Rubava Slnmp e Arale Canori
-Destinazione- Kenya- Pafmas. Con Camilla Sioberg Conduce A da 8^hi 10.30 die mriunitir.lie spie!
Conduce Cranica Maya Russ 15.30 Quando Einstein 16,35 Certe S Carfooj
15.05 fl tommtsfiariù He* pi mette lo zampino Di Neal Co rtrrtfte tratto *Ona 11.00 Tartarughe Minja Cótica
TeteJfrm -A tutto gas* Israel (Commecia. USA 2001 giornata da climeAlicare 2- 11.25 Shaman King Cartunr
15.55 «alfa che vai Con Con Ma* Curry, Ha kasani 15.40 Produzkim realità Show 11.55 Maledetti scarafaggi
Guido BFirTazzetti. Elisa S sciarci 17,10 Sereno Variabile 18.25 Grande Fratello Cartoni
17,09 Tgl Conducono Osvaldo Bevilacqua. iRfcjf f v 12.25 Studio Aperto / Meteo
17,10 Che tempo fa Monica Ruoete 18.55 Chi vuol essere 13.00 Candid Camera Snr.v
17.15 A sua immagine 16,00 Vaila Rubava Conduce milionario? Qui? 13.30 Top of thè Pops
iVjjjjrfc^ Con Andrea Sarubbi Francesca Romana Barberini Conduce Gerry Scotti 15.05 Scappo dulia città 2
17.45 Passaggio a Nord Ovest 18.30 Tg 2 / Meteo 2 Reg a di Giancarlo Giovai;i Di PaulWplland
Rubrica Cw Altiere Angela 15.35 Ragazzi c ' è Voyager! 20.00 Tg 5 /Meteo 5 (Conimeli--a. USA 2W-Vi
18.50 L'Eredità Quiz 19,00 Streghe fefeflm 24.30 Striscia la notizia Cc; BIIFy Cryita , DaniK Sterri
Conduca Amadeus 19.50 [classici Disney La voce delia divergenza 17.20 fcgteMtsfeW
20.00 Telegiornale 29,00 Tom & Jerty Canoni Tg Sanifico Conducono Ezio 18.30 Studio Aperto
20.30 Rai Tg Sport (Yews 20.20 II Lotto alle etto Greggio. Mie halite Hunziker. Con —.— Meteo
20.35 Affari tuoi Quiz 20.30 Tg 2 20.30 Melissa 5.hNo mais WJggers 19-00 L'Vrpslic^ SmadkikmnJ

21,00 21.00 21.00 21.00

Missioni Impossibte 3 Suonare Stella Carabinieri Serie TV CSI: New York Telefilm
Di U. Àbrami (2006} SitCom Durante l'amenza di Cesati, 'Ma leggenda delia miniera"
Con Tom Carne Secondo appuntamento tori la $ep> viene trasferito a Pese Higg r, un minatore
Ai radente segreto Ethon Hufit te avventure dei Bed & Break¬ Torino. Quando ii magistrato afietfto afTesca vuzibnt? di
viene affidata una nuova fast" gestito dada giovane torna affa Pieve rimane tunnel viene trovato nsnrto in
missione: correre in auto di’ Wany Stella amichiate: Andrea gii ha circostanze misteriose,.
uno coitela scomparsa. lasciato s ab uncr ietterai

23.35 Tg 1 22,50 Sabato sprint Rubrica 23.50 Terra! Rubrica 22.55 Guida al campionato
23.40 (.'appuntamento Ouriauce Enrico Vantale 00,50 Tg 5 Notte/ Meteo 5 Rtnbrtoà Conduce Atoeric
A'JD.nciì. Con Gi£> Maizultó 22.55 Tg 2 Dossier Storie 01,20 Striscia la notizia Brandi. Ccn Federica Fontana,
00.10 Te 1 - Motte 00.44 Tg 2 La voce della divergenza Maurizio Mosca
00,25 Estrazioni dei Lotto 00.54 Meteo 2 Tg SafJnroo Conoucuna Regia di Andrea Smina
00.35 S donne e un mistero 40.55 Alla Ribalta. Gianni Ezra Greggio. Midwlle Hunziker 24.00 Campioni, il sogno
Di Francis Ozon (Cownedla, Agus; 'Spaila... a chi?" 01.50 Manlio ri1 e a"’ Tv
Francia 2002) Con Dani&| Dacumsrtti Pi Alfred Hitchcuck Ihrller. 00.05 Speciale Studio
Darrieint, Catherine D eoe uve 01.55 Littìe Roma Minisene. GE )964), Con Sean Connery. Alarlo Live ACtuafrtà
02.20 Lo zio d'America Cari Ferruccio Amendola, I ippi Hèdren A' interno: Tgcom 01.05 Studio Sport Afflava
Sede Tv Con C. De Sica Mana finn?. 03,35 Gronde Fratello 01.35 Ciak Spedilo Rubrica

157
■ ■ni Eijilmg.ua

Progetto italiano 1

1) Cambia canate, per favore!


Lavorate in coppia, Abbinate le frasi ai prodotti pubblicizzati

entrate in una magica


fiaba musicale.

pri e guarda il tuo regalo sicuro

Mangia sano e

'W ’o •TiDijyio'rt
Ls p*®**221
rallucci
Una Nspol'tea
Leggete con attenzione le battute.

- Bello il fi Ira, ma quanti intervalli pubblicitari]


- Eh, cambia canale, per favore!

- Avete perso Se chiavi? Guardate bene!

’ fl0V[ ij tempo, - Svolgete con attenzione


articolo! questo esercizio!

- Finiamo questo lavoro e


-ire usciamo: sono proprio stufo!

- Fa caldo o è una mia idea?


-Hai ragione, apri la finestra!

Completate La tabella. ir

L'imperativo diretto (verbi regolari)

guardare leggere aprire - finire

tu guarda! .,.J apri! - finisci!


noi guardiamo! Icggiamul apriamo! - finiamo!
voi guardate! leggete! .E - finite!

/. 7wperaiivo dei verbi essere e avere m Appendice a pagina 190.

Completate Le frasi con i verbi dati alla rinfusa.

1...di più! Solo cosi realizzerai i tuoi sogni. uscite


2, Ragazzi, avete già studiato abbastanza:.! spegni
3..come volete! partecipa
4. .al concorso! Non hai niente da perdere. lavora
5. Mario,.la luce! Ieri l’hai dimenticata accesa! venite
6. Andremo al cinema stasera:.,,,, .con noi ! fate
edfefonl ttSiSiii^uù

Progetto italiano 1

Onervate le battute.

f Ezio, non aprire la finestra


tu
per favore, ho freddo !

n01 ar Non facciamo tardi, altrimenti


i miei ehi li sente poi!

VOI Bambini, non urlate! Vostro


padre sta dormendo.

6 Completate la tabella

L’imperativo negativo
f-
guardare leggere aprire - finire

tu non guardare! non ... ...! non aprire! - finire!


noi non guardiamo! non leggiamo! non apriamo! - finiamo!
voi non guardate! non leggete! non..! - finite!
J

inserite t verbi nelle frasi.

1. ..lo spiritoso con me!


2. Ragazzi...Caterina a quest'ora: sla dormendo.
3. .cosi triste! Cerca di non pensarci!
4. Fi prego,.la mia fiducia!
5. Per favore,.dal centro! Facciamo un’altra stradai

uff
_
..

160
£ Prendilo pure!

Leggete le frasi:
secondo voi,
a che cosa
si riferisco no?
"Contalo con
NEO

non saliti sema biglietto


FORMITROL
STROfJn „ _
SCRIVICI
ACQUISTATELO PRIMA

NDIAMO.
Coccolateli se non li volete perdere.

Si 2 Ascoltate i mini dialoghi e rispondete alle domande.


i 4
a. * Gianni, ti serve Panorama? BOTI SI LIME

» No, prendilo pure. Alice! Cerchi qualcosa in particolare? PSMl Capiti di q uacldtòfti

* Sì, ci deve essere un articolo sulle vacanze studio che mi interessa. h □ rvagj 3 m
SvAlia 522
Ah, eccolo: posso tenerlo? Fin lardi;» 521
* Certo, prendilo, ma non dimenticarlo a casa perché non l'ho letto an¬ jarirtana m
cora, Pesò guarda, se ti interessa solo questa pagina, strappala pure! Svlnara 415
Austria 455
tirar, Bretagna
* Pronto, Laura? Sono Pari ni, dui hi redazione. Per favore, girami quel- Db (rimarca 340
lussemburga 333
l'c-niail con la statistica sulle vendite dei quotidiani.
Olanda 317
* Non ce l’ito ancora. Ho chiamato il signor Baldi e mi ha detto che è Irlanda 177
molto impegnato. Belgi© 173
1 rancia 1S7
* Allora, telefonagli di nuovo e digli che mi serve al più presto,
Italia 115
Grecia 63
c. * Dai. Lucio, svegliati! Sono già le otto! Spagna m
Fnrt traile 15
* Ti prego, mamma! Lasciami dormire ancora un po'! topi? di gjsi cibai vendme pb miansia 1
* Dai, alzati die devi andare a lezione! di abi^mi Hcnndo rapporta World
JTESS i'ÉHÈS Jè* il 5‘lflt curala disila Ras |
* Macché lezione?! Oggi è domenica-

1. Perché Alice vuole il giornale di Gianni? Lui cosa


le risponde?
2. Cosa chiede a Laura il signor Panni?
3. Perché 1 tic io non deve andare a lezione?
edizioni Edilsngua

Progetto italiano 1

Completate la tabella.

L"imperativo con i pronomi

r Ti serve il giornale? Tienilo pure!


Vuoi l’intera pagina? Strappa.!
Mi volete parlare? Parlatemi adesso!
Devi telefonare a Caterina? Telefonale domattina!
Quante riviste compriamo? Compriamone due!
Vedrai Guido? Digli che gli devo parlare!
Non ti sei preparato ancora? Prepara. subito!
E da un po’ che non ci vediamo. Ve di am oc i sta sera f

Notai Come vedete i prenomi seguono f'imperativo diretto e


formano eoo esso una soia parola.
--

L'imperativo negativo con i pronomi

N ini tenerlo! Non lo tenere!


Non andar.! Non ci andare!
Non parlarne! oppure Non ne parlare!
Non preoccuparti! Non ti preoccupare!
Non incontratevi! Non ..incontrate!

Nota: Nei/ "Imperativo negativa mettiamo i pronómi prima oppure dopo il verbo.
V_- - -___ 4

4 Rispondete secondo riempio. Vuoi prendere questa m tata?


a. Premili a! b, Non prenderla!

1. Volete parlare a Debora? 4. Volete comprare questi libri?


2. Vuoi mangiare il mio gelato0 5. Dovete alzarvi presto?
3. Dobbiamo andare alla festa? 6. Devi scrivere ai tuoi amici?
H»l 5 - 1 £

5 Lavorate in coppia. Osservate queste frasi. Di quali verbi si tratta?

1. Enrica, per favore cianumi un pezzo di bramisti!


2. Se vuoi proprio andare a vivere in Italia, vacci pure!
3. Angela, fa' presto! Siamo in ritardo!
4. Se vedi E lena, dille di chiamarmi!
5. Sergio, da1 una mano a tuo padre per favore!
6. Carlo, per favore, facci una loto!

Osservate le forme in blu. Che cosa notate?


6 Osservate la tabèlla. Potete pensare a una frase con una di queste forme verbali?

Verbi irregolari a!l'imperativo diretto

il ridare tiare dire fare stare


va ' da ' dì: ja sta '
andiamo diamo diciamo facciamo stiamo
andate date dite fate siate

Nota: Come abbiamo visto negli esempi dì sopra quando un pronome si unisce
alte forme va1, da1, di’, fa’, sta’ hi consonante iniziale raddoppia Sfalle. dimmi
eri f Fa eccezione il pronome gli (dagli la penna!.;.

t§ 19 e 20

i1' Gira a destra!

, 1 Ascoltate i mìni dialoghi e indicate se e quante volte avete sentito ogni espressione.

tri primo incrocio gira a destra gira a sinistra


va ' sempre Crino è la quarta strada poi gira subirò

4 2 Ascoltate di nuovo e indicate a quale dialogo corrisponde ogni cartina.

163
I trfiiinguij

Progetto italiano 1

V> 3 Lavorate1 in coppia. Uno dì voi è a Roma e chiede all'altro indicazioni per andare
R&k--plin‘

a. dalla
Fontana di
Trevi {punto 1) a
Piazza del Quirinale
(punto 2)

b. da Piazza dei Quirinale


(punto 2} a Piazza della Piletta
(punto 3}

c. da Piazza della Piletta (punto 3) a


Palazzo Colonna (punto 4)

d. da Palazzo Colonna (punto 4) a


Piazza Venezia (punto 5)

e, dal Vittoriano {Aitare della


Patria, punto 6) alla Fontana
dì Trevi {punto 1)

f. da Piazza Venezia
(punto 5) a Soma Maria
in Àracoeli [punto 7)

SANTA MARIA
IN ARACOELI

164
Gt Abilità

sii 1 Ascolto Quaderno degli esercizi


& *

2 Parliamo

1. Quanto tempo passate davanti alla tv?


2. Parlate in breve delie vostre trasmissioni preferite: per quali mo¬
livi vi piacciono, di che si occupano ecc.
3. Quali sono, secondo voi. ì prò e i contro della televisione? Parla¬
tene,
4. Cosa pensate della televisione del vostro paese? Cosa bisogna
cambiare, secondo voi?
5. Leggete il giornale o no? Perché? Scambiatevi opinioni. Preferite
essere informati da un giornale, da un telegiornale o da Internet?
fi. Leggete riviste e, se si, di che tipo? Parlate in breve di quella che
leggete più spesso: a chi si rivolge, quali sono le sue caratteristiche ecc,
7. Cosa pensate della pubblicità sui mass media (stampa, tv, radio, Internet)? Vi dà fastidio? I la
dei lati positivi?

165
La televisione in Italia
La televisione è uno dei passatempi preferiti degli italiani che I» guardano in media più di tre ore al
giorno. Molti sono i canali televisivi, die possiamo dividere in queste categorie:
[cimati stillali, ovvero la RAI, nata nel 1954. Statali perchè sono sotto V animi ni strazimi e* di un consi¬
glio scelto dal governo. Questi canali sono fin andati da un canone di abbonamento*, che gli italiani pa¬
gano ogni anno, e dalla pubblicità. La RAI, oltre ai tre canali principali (Raitnio. Raiihie, Rubre), dispone
anche di alcuni canali satellitari come Railniemaiianal. Rai Edu¬
car ìonaL RaìSport ecc.
I c simili privati e. soprattutto., le 3 reti Medìaset: Canale 5.. hai la
ì e Rete 4. Qua la pubblicità e i messaggi degli sponsor interrom¬
pono spesso i programmi. Un altro noto canale privato è La 1,
La TV digitale, satellitare o terrestre: gii abbonati che hanno il de¬
codificatore' possono scegliere tra decine di film, trasmissioni
sportive e canali per tutti i gusti.
I canali locali clic, oltre a vecchi film e telefilm, presentano le no¬
tizie locati e trasmissioni di televendita.
Infine, la diffusione in Italia di Internet ad alta v e I oc ita e delie nuove tecnologie cambia anche il modo di
guardare la televisione.

li Solo quattro di queste informazioni sono veramente presenti nel testo. Quali?

1. In Italia le vendite dei televisori sono in aumento.


2. La RAI è sotto il controllo indiretto dello Stato.
3. La tv statale si riceve gratuita mente.
4. I canali della RAT sono circa dieci.
5. 1 canali privati sono più di tre.
6. I canali privati dedicano abbastanza tempo alla pubblicità.
7. Lei tv digitale può soddisfare anche i telespettatori più esigenti.
8. Per ricevere i canali locali bisogna avere il decodificatore.
Festival
del la
2 Ecco alcune trasmissioni molto amate dagli italiani.
canzone

Gran Premio di Fermata 1

Pm/fc
Varietà de Ha della Notate delle differenze
nazionale tra la televisione italiana
e quella del vostro paese?

166
La stampa italiana

tih italiani non leggono molto il giornale rispetto agli


altri europei, Malgrado ciò ci sono più di 60 testate .al¬
Tt
cune à diffusione nazionale e molte a carattere regio¬
nale.
II Corriere della Sera e ìa Repubblica sono i
quotidiani più venduti, con una media ognuno di
700.000 copte al giorno. Il primo è tra i più vecchi
quotidiani italiani, fondato a Milano nel 1876. tl se¬
condo è rii un secolo più giovane, fondato a Roma
tic! 1976 da un gruppo di giornalisti del settimanale
ì
L’Espresso, La Stampa, di proprietà della famiglia
: j ; J
Agnelli (FIAT), ha sede a lori no. La Nazione a Fi¬
renze.
ìt>
il Resio del Carlino di Bologna, // Messaggera di Ro¬
ma, lì Mattino di Napoli, // Giorno c // Giornate di
Milano dedicano parecchie pagine alle notizie locali.
Alcuni quotidiani sono organi ufficiali di pari iti politici,
come ad esempio L'Unità che è a diffusione nazionale, lì Soie
24 ore. infine, è uno dei piu importanti quotidiani di economia a li
vello europeo, con molte migliaia di copie vendute.
Un fenomeno italiano sono i giornali sportivi: La Gazzetta delio Sport (il quoti¬
diano pili venduto!), // Corriere dello sport-Stadio e TuttoSpart,
Molti giornali presentano inserti su vari argomenti (cultura, economia eec,), molti sono in
bianco e nero c quasi Lutti esistono anche in forma elettronica in Internet.

Glossario: annmis fazione: it dirigere un'azienda, Indicate le affermazioni esatte.


un'attività; canone ci: abbonamento: sommo di dena
fo che si paga per poter utilizzare un servizio; deco
trip calore: apparecchio che permette di ricevere
I. Gli italiani
programmi e 3 te II ita ri; testata ; giornale; inserto: fa¬ □ il. leggono Lindic giornali europei

scicolo inserito come supplemento in. un giornale. □ b, non amano molto il giornale
P c, possono scegliere tra poche testate

2. lì Corriere delia sera e la Repubblica


LU sono di Milano
□ h. hanno la stessa età
x stampa il Giornale Q c. sono a giornali più letti

IwrìaLVIUn, MrògNfl*
i .1 ■■nni'.il.,|i,i,!ini:lini iufcn i • 3, fi Messaggero
□ a. dà molta importanza alla cronaca locale
milpM esanimiti p rguifaivlil
□ b, è il quotidiano più venduto
□ c. è organo ufficiate di un partito

Attività Online
se,
;—Ma
I f. tk‘.
vi alle
|
odinnni Edilimyua

Progetto italiano 1

Autovalutazione
Che cosa avete imparato nelle unità 9 e 10?

1* Sapete*,,? Abbinate le due coLonne.

1* chiedere un favore a> Al primo incrocio giro a sinistra.


2, parlare di abbigliamento b. Qpanf'é?
3, dare indicazioni c. Come mi sto questa magliette?
4, informarvi sul prezzo d. Stasera mi va di fare tardi.
5, esprimere un desiderio e. Mi fai un piacere? Mi porti un po' d'acqua?

2. Abbinate Le frasi. Nella colonna a destra c'è una frase in più!

1. Scusif per II Duomo? a. Che taglia porta?


2. Perché non sei d’accordo? b. Mi dispiace, ma non ti posso aiutare,
3. Come Le sta il maglione, signora? c. Va: dritto per cento metri e poi gira a destra.
4. Allora., mi fai questo favore? d. Perché quello che dici non mi pare giusto.
5. Va bene cosi? Che ne dici? e. Largo, mi dà una taglia più piccola?
f. Qk, facciamo come dici tu.

3* Completate*

T. Tre canali televisivi italiani;.


2, Tre giornali italiani; ...
3, Tre tipi di trasmissioni; .
4, La forma negativa di mangialo:
5,11 plurale di mi ha detto tutto:

4. Scegliete le parole giuste.

1. La prima notizia del telecomando/canale/telegiornale/documentario era un incidente stradale.


Ir Hai visto l'ultima pubblici tè/puntata /1 rasoi issione/partit a della tua soap opera preferita?
3. Al massimo leggo una noti zia /stampa /testata /rivista alla settimana,
4. Vorrei comprare una calza /camicetta /cravatta /stoffa per mia madre.

Verificate le vostre
risposte a pagina 191.
Siete soddisfatti?

Campo dei miracoli.


Pisa

168
_Un concerto
Progetto itati ano 1

Per cominciare».

1 Quali cantanti italiani


conoscete tra quelli una canzone
elencati nella locandina
del concerto?
J3'3*' terzo mondo
il t uiurrto dell# stelli;

2 Siete mai stati a un


concerto? Parlatene.

duintmk‘31
ti imjggjo
3 Ascoltate le prime
battute del dialogo
Studio OJjjnptco
{"Senti,... QuasiI").
Potete immaginare tworrrja Ruiitu
il seguito? ri/ufio i’

4 Ascoltate l'intero dialogo.


Verificate le vostre ipotesi
e indicate le tre informa¬
zioni esatte. Se necessario
ascoltate di nuovo.

1. L'annuncio di Simone è una sorpresa per Angela,


2. Simone dice che ha già comprato dei biglietti.
3, Angela non ha tanta voglia di andare a questo concerto,
4, Angela vorrebbe portare al concerto anche una sua amica.
5. Simone dice che non sarà facile trovare un altro biglietto.
6, Alla fine Angela dice che preferirebbe non andare al concerto.

In questa unità.»

1. ,., impontrmo cr esprìmere un desidero, un'opinione, >1 futuro nel passato, a chiedere qual¬
cosa fn moda gentile, a dare consisti, u riferire un’opinione altrui o una notizia, a formulare
un'ipotesi;
2. ...conosciamo it condizionale semplice e il condizionate composto;
3. ...troviamo informazioni e curiosità surfer musica italiana.
edizioni Cditlregua

Progetto italiano 1

A Ti piacerebbe anelare al concerto?


uà canz
1 Leggete e ascoltate il testo. Confermate le vostre P a/ il ter2 : mondo
$ risposte all’attività precedente. *! ' 'u- ” ■rU* delle sfelk'

Sìmone: Senti, ti piacerebbe andare al concerto domenica


prossima?
Angela: AILX.'oncerto delle stelle”?! Mi stai prendendo ìn
giro? domenica
J emiliani
Situane? No, dico sul serio. Ci vorresti essere? tirt l^tKl
Angela: Certo che ci vorrei essere! Non mi dire che hai Studiti Olhnpfco
J ( emù a
trovato i biglietti!
Situane: Quasi!
Angela: Come sarebbe a dire “quasi'1? Ce li hai o non ce
li hai? Perché so clic sono andati a ruba.
Situane: Allora* ti spiego: un mio amico. Carlo* lavora per
l’agenzia che organizza i! concerto e mi ha pro¬
messo due biglietti.
Angela: Che bello! Senti, potremmo trovarne uno anche
per Silvia? Va malta per Vasco Rossi ma. pur¬
troppo, non c riuscita a trovare un biglietto.
Sìmone: No* questo sarebbe troppo! Non gli posso chie¬
dere un altro biglietto! Anche se è un amico, mi
manderebbe a quel paese! E avrebbe pure ra¬
gione]
Angela: Puoi sempre provare, no?
Sì morìe: Si* potrei provare, ma secondo me non ha senso!
Angela: lo, invece, penso die tu e il tuo amico potreste
lare qualcosa.
Sìmone: Cioè?
Angela: Che ne so? ...Potresti fare un regalo a qualcuno,
per esempio,
Sìmone: Ma che dici?! Un regalo?! Sai quanto costeranno
ì nostri due biglietti?!
Angela: ...Hai ragione, tesoro, ...Senti, li dispiacerebbe
non venire al concerto?!!

170
2 Leggete e sottolineate.

Assumete i ruoli di Si mone e Angela e leggete il dialogo. Poi cercale e s olio linea le nel lesto
verbi come “piacerebbe*’, “vorresti" eco.

r 3 Rispondete alle domande.

1. Perché Angela sembra sorpresa all'inizio?


2. Dove ha trovato i bigi ietti Simon e?
3. Perché Si mone reagisce male quando Angela gl i chiede leu terzo biglietto?
4. Secondo voi. che cosa ha voluto dire Angela nell'ultima frase? Che cosa ha in mente?

4 Il giorno dopo Angela parla con La sua amica Silvia. Completate il loro dialogo con i verbi dati.

Angela: Silvia,.andare al “Concerto delle stelle'7, vero?


Silvia: Lo sai benissimo clic ci. andare. Perche? potrebbe
Angela; Simonc ha trovato due biglietti grazie ad un suo amico.
Silvia: Davvero? E non . trovarne un altro? Mi piacerebbe
.cosi tanto esserci.
vorresti
Angela: Purtroppo questo è un po’ difficile. Ad essere sincera abbiamo già
litigato perché io .andare al concerto senza lui.
farebbe
Silvia: Perché?
Angela: Eh, sai corri* è Si mone, troppo serio. Mi. più pia¬
vorrei
cere andarci con te.
Silvia: ..bello poterei andare tutti e tre insieme. preferirei
Angela; Ormai trovare un altro biglietto c quasi impossibile.
Silvia: Eh, hai ragione, Dai, andateci voi due! sarebbe
Angela: Non so,,, torse farò un altro tentativo per convincerlo...
edizioni Ediìicguà

Progetto italiano 1

Provate a completare la tabella.

Il condizionale sempllce/presente

parlare l££&ere preferire


io parlerei leggerei
tu leggeresti preferiresti
lui, lei, Lei parlerebbe preferirebbe
noi parleremmo leggermi irto irem mo
voi parlereste leggereste preferireste
loro parlerebbero leggerebbero preferirebbero

Secondo voi, che cosa esprime il condizionale semplice? Quando Lo usiamo?

Costruite delle frasi usando H condizionale.

1. Guardate che gelato! Noi ne (mangiare) volentieri uno!


2. Al posto tuo {io-accettare) volentieri la stia proposta.
3. Secondo me. (tu-fané) bene a non parlargli più,
4. Signorina, (uscire) con me una di queste sere?
5. Voi chi altro (invitare) alla lesta?
%i7z

8 Abbinate, come nell’esempio, le forme dell’infinito, del futuro e del condizionale.

Verbi irregolari al condizionale

infinito futuro condizionale


essere saprò andrei
avere andrò sarei
dare dovrò vorrei
fare darò farei
staro '' sarò saprei
dovere vorrò potrei
potere avrò avrei
sapere starò darei
andare farò dovrei
volere potrò starei

Come vedete, ; verbi che presentano irregolarità al futuro le presentano anche al


condizionale. La tabella completa dei verbi irregolari è in Appendice a pagina 190.

172

_
Un concerta

Osservando la tabella precedente costruite delle frasi.

1. Ragazzi, (sapere) dirmi come si va a Piazza delia Signoria?


2. (tu-andare) a vivere per sempre in Italia?
3. Il famoso gruppo americano (dovere) arrivare in Italia domani.
4. Ad essere sinceri (volere) andare anche noi al concerto,
5. Giulia (fare) volentieri un viaggio in Puglia, le piace molto.

W 3 e4

ij Usiamo il condizionale per...


la ...esprìmere un desiderio realizzabile. Leggete il dialogo e rispondete alle domande.

Gianni: Il tempo oggi è bellissimo! Che si fa?


Lisa: Io avrei voglia di fare un giro in centro, dare un’oc¬
chiata alle vetrine... E da un po’ che non faccio
spese.
Maria: Io preferirci fare una gita. Vorrei andare ad Assisi,
non cì sono mai stata.
Dehom: A me piacerebbe andare al mare. Fa cosi caldo...
Che ne dite?
Gianni : I o veramente restere i voi ent i eri i n c i ttà. C on questo
bei tempo saranno tutti sull'autostrada. Potremmo
andare a mangiare in qualche bei posto...

L Chi dei ragazzi vorrebbe andare al mare? Perché?


2. Chi preferirebbe visitare Assisi? Per quale motivo?
3. Chi avrebbe voglia di fare un giro per i negozi?
Come inai?
4. Chi resterebbe volentieri in città per paura dei
tra dico?

Esprimere un desiderio
(realizzabile)

varrei andare fuori...


mi piacerebbe rimanere..,
preferirei uscire...
anetir(fi ( volenti e ri I a...
avrei voglia dì visitare...
sarebbe bello organizzare,,,
euudorrf EdUlngua

Progetto italiano 1

1b Lavorate in coppia* Realizzate dei dialoghi esprimendo ognuno i propri desideri nette
seguenti circostanze;

1. C'è un concerto importante in ima città vicino alla vostra.


2. Avete molta fame.
3. In città fa un caldo tremendo.
4. Presto cominceratine le vacanze estive,
5. Dovete andare a lezione, ma siete troppo stanchi.

2a ...chiedere qualcosa in modo gentile,

Mi presteresti per un attimo la tua biro?

f x 2b Nelle situazioni che seguono fate delle domande in modo gentile:

1. Chiedi ad un passante di indicarti Sa strada.


2. Sei in treno e la persona accanto a te paria
ad alla voce al cellulare.
3, Sei in autobus e chiedi ad un passeggero di
premere il pulsante per prenotare la fermata,
4, Sci al supermercato c i sacchetti che porti
sono troppo pesanti, Chiedi aiuto a un amico
che è con le.
5. Sei fuori con degli amici, ma non ti senti
bone. Chiedi a uno di loro di guidare la tua
macchina.

Chiedere qualcosa gentilmente

Poi resti., ? Ti . Le ilispiùcerehhe...?


Mi daresti...? Poli 'eh he.... / xi - p htcéi ■e V

174
3a ...dare consigli. Leggete il dialogo e indicate se le affermazioni che seguono sono vere o
false.

Vera: Laura, ti vedo un po' giù. Che c'è?


Laura: Fra un paio di mesi saremo iti e siale e forse dov rei
perdere qualche chilo.
Vera; Secondo me, slai bene cosi. Ma se proprio vuoi di¬
magrire. perche non cominci una dieta?
Laura: Io sto sempre a dieta e senza risultati.
Vera: lo al posto tuo ini iscrìverci ad una palestra. Un po'
di aerobica'ti aiuterebbe.
Laura: Purtroppo non posso. Da quando sono caduta scian¬
do il ginocchio mi fa male.
Vera: Fórse dovresti andare da un ortopedico. Oppure po¬
ti osti fare nuoto, cosi non avresti problemi eoi ginoc¬
chio.
Laura: Hai ragione, c una buona idea,

1. Secondo Vera. Laura dovrebbe perdere molti elidi.


2. Laura è già a dieta.
3. Non va in palestra perchè non ie piace,
4. Laura trova interessante l’idea del nuoto.
5. Alla fine Vera le consiglia di rivolgersi a un di etologo.

3b Lavorate in coppia. Con l’aiuto delle foto e delle espressioni viste»


datevi dei consigli in queste situazioni dove uno di voi:

1. vuole cambiare lavoro


2. ■, uole imparare una lingua straniera
3. non frequenta regolarmente 3"universila
4. non sa quale macchina comprare
5. non sa cosa regalare a due amici che si sposano

Dare co usigli

Potresti... Io, ai posto tuo... amirei.


Dovresti... Faresti bene a...
Perché non... ? Un idea sarebbe...

% H

175
cdtdwUi Edi linoni

Progetto italiano 1

4a esprimere un.’opini or e personale / fare un’Ipotesi.

Secondo ine. dovrebbero acce Ilare.

...riferire un'opinione o un’ipotesi altrui / una notizia non confermata.

Secondo i testimoni, il ladro sarebbe un uomo sui troni'anni.

Secondo la stampa, lo sciopero continuerebbe anche domani.

4b Completate le frasi con i verbi dati.

dovrebbe! v essere, co involgerebbe,


dovrebbe cominciare, dovrebbe avere, tornerebbe

1. Mario e Chiara...... già iti montagna.


2. Secondo La Stampa, lo scandalo .anche due ministri.
3. Il Presidente delta Repubblica ..stasera.
4r Orlando .... già la patente,
5. Il film ... da un momento all’altro.
H 9

C Ci sarei andato, ma.,,


53^ 1 Ricordate il dialogo tra Angela e Simone all’inizio deHI'unità? Adesso* a libro chiuso, ascolta-
^ te quello tra Simone e un suoamico e indicate se le affermazioni sono esatte,

1. Simone è andato al concerto.


2. È riuscito a trovare un terzo biglietto.
3. Angela ha dotto che sarebbe andata al concerto insieme a Silvia.
4. Simone F avrebbe chiamata, ma è un po' orgoglioso.
5. Sarebbe andato al concerto insieme a Dario.
6. Alla Fine ha deciso di regalare i biglietti ad Angela.

176
O 2 Ascoltate di nuovo e verificate (e vostre risposte.

Darlo: Alla fine sei andato a3 concerto di ieri o no?


Sì mone Io ci sarei andato, ma...
Darlo: Cos'ò successo?
Sì mone; Allora, ti spiego: avevo trovato due biglietti, ei sarem¬
mo andati Angela ed io, A lei, però, non andava di ve¬
ntre senza la sua amica.
Darlo: Cioè ha dello elle non sarebbe vernila al concerto con
te?.!
UriE canzone jC
Simone: No. peggio ancora: mi ha detto che avrebbe preferito
por il terzo mondo
andarci coti Silvia!
Stadio Olimpica _ w
Dario: E l'ha fatto? * I SU Bit
■HI™

Non so, ha detto che e È sarebbero andate insieme. Poi fssu Ihc:
Si mone - *-,■ Posto [fai ED rn.
non ei siamo piu sentiti. ■> Hr W "
Dario: E. adesso che fai? Non vuoi risolvere questa situa¬ ■■ iaf.Tt? ta"r^ li. # fi

:= ni
zione? Rompere per un concerto mi sembra esageralo, iftll'IVHilJI tKM U ilt,B ft,

Si mone: lo avrei voluto chiamarla. Ma, d’altra parte, mi sento


anche offeso.
Dario: Beh, hai ragione. Ma spiegami una cosa: i biglietti che fine hanno fatto?
Si mone. lo li avrei tenuti e avrei invitato te. Ma quando Angela mi ha annunciato che sarebbe
andata al concerto con Silvia, per la rabbia, li ho dimenticati a casa sua!

1] condì/toltale composto/passato

avrei sarei
avresti saresti uscito/a
avrebbe il film sarebbe ma è cominciato
visto ma era già
avremmo saremmo a piovere
cominciato
avreste sareste useiti/e
avrebbero ? sarebbero

Rispondete alle domande secondo l'eseinpio.

Perché non hai mangiato 1" insalata? (non avevo fame)


■t> L 'aerei mangiala, ma non avevo fame.

1. Perché non siete andati alio stadio? (non avevamo il biglietto)


2. Come mai non hai invitato Paola? (non l'fto vista)
3. Perché non sei arrivato prima? (cera tatuo traffico)
4. Ragazzi, come mai non avete superato Pesame? {siamo siati sfortunati)
5. Stefania, perché non ti sei svegliata alle sette? (non c suonata la sveglia)

177
4 Esprimere un desiderio non realizzato nel passato.

Avrei voluto bere un altro caffè, ma ero già in ritardo.

L'avrebbe sposata anche subito* ma non aveva ancora lui lavoro.


f
4
5 Composto o semplice? Completate le frasi.

I. (Io-andare) al mare, ma i! ciclo era nuvoloso.


1. (Io-andare) al aitare oggi: fa troppo caldo!
3. ("Voi-venire) con noi a teatro?
4. fVoì-vemre) con noi a teatro la settimana scorsa?
5. (Noì-mcmgiare) volentieri un altro pezzo di bramisti,
6. (Noi-numgiare) un terzo pezzo, ma era già finito.

6 Esprimere un desiderio non realizzabile net futuro.

Avrei finito tutto oggi, ma ci vuole più


lavoro del previsto.

T/"
Saremmo andati volentieri al cinema con loro,
ma siamo un po’ stanchi.
Af
Vi avrei offerto un altro caffè, ma è appena finito.

Antonio è senza soldi, altrimenti Li avrebbe prestato


la somma che ti serve.

Come vedete in queste frasi il condizionale composto si usa anche per un desiderio futuro quan¬
do sappiamo già che non può essere realizzato.

178
7 Semplice o composto? Completate le frasi secondo il loro significato.

1, Fra tre settimane (ìo-partire) per gli Stali Uniti, ma dovrò dare degli esami.
2, In estate (io-andare) in vacanza a Capri: c un'Isola meravigliosa,
3, Mia nonna è ancora in ospedale, altrimenti noi (sposarsi) il mese prossimo.
4. Noi (sposarsi) anche domani!
5. Marcello ti (chiamare) Stasera per invitarti, ma ò un po' timido,
6. Marcello li (chiamare) anche subirò,

8 Esprimete i vostri desideri in queste situazione Usate il condizionate semplice o composto.

l. 1 luci amici parremo per lui 2. Il tuo insegnante vi ha par¬ 3. Alcuni amici
fine settimana a! mare, ma tu lino di urta vacanza studio in una
hai da fare. Italia. appuntamento.

4. L'ultimo ed di uno dei tuoi 5. Una settimana fa alla iv 6. Vorresti seguire lui corso
cantanti preferiti dovrebbe c1 era un film italiano che vo¬ posi-laurea negli Stati Uniti,
uscire la settimana prossima. levi vedere. ma il costo è troppo alto.

i) Sarei passato..
£L 1 Lavorate In coppia* Mettete in ordine il dialogo e rispondete alle domande.

Antonella: Dove sei stalo ieri? Perche non sei passato a prendermi !
Roberto : Ti avevo detto che probabilmente sarei passato, non ero proprio sicuro
Roberto; Scusami, sono uscito e ho dimenticato il cellulare a casa.
Antonella: Ma non avevi detto che ci saremmo andati insieme'?!
Roberto: E poi ero sicuro clic saresti andata alla lesta di E lena.
A ì ? tane! la: S p oravo a Ime tuo chea v resi i t de 1 b na t o.
A ritorte! fa: Bravo! Ti ho chiamalo un sacco di volte!

L Perché Roberto non è passato da Antonella? Cosa lo aveva detto?


2. Perché non l’Ira chiamata?
3. Antonella è andata o no alla festa e perché?
edizioni EdFhngLs-a

Progetto Italiano 1

Esprìmere il futuro nel passato

1
OGGI (FUTURO) IERI (PASSATO)
Sergio dice che passerà, O Sergio ita detto che sarebbe passato.
Spero che mi chiamerai. C Speravo che mi avresti chiamato.
Sono sicuro che ci andrai. O Ero sicuro che ci saresti andato.

2 Trasformate le frasi,secondo il modello. Sai cosa farai? O


Sapevi coso foresti fatto?
I. Spero che alla festa rivedrò tutti i vecchi amici,
2. Siamo certi che le vacanze saranno bellissime.
3. Sci sicura che riuscirai a fare tutto da sola?
4. Sperano che l’esame tinaie sarà facile,
5. Io non so ancora cosa farò da grande. fc*, 1.6 - 19

3 Riassumiamo:

Condizionale semplice e composto: differenze

Condizionale semplice Condizionale composto


Esprimere un desiderio realizzabile: Esprimere un desiderio non realizzato:
Mungerei volentieri mi altro po '. Sarei arrivato in tempo, ma ho perso i! treno.
Chiedere gentilmente: Esprimere un desiderio non realizzabile:
Mi presteresti il tuo libro? Avrei comprato il regalo, ma è troppo coro.
Esprimere opinione / ipotesi / notizia: Azione futura rispetto ad un'altra passata;
.Yen dovrebbe essere molto difficile. bla detto che sarebbe venuto.
Dare consigli (realizzabili): Dare consigli (non più realizzabili):
Dovresti spendere di meno! Avresti dovuto spendere di meno!

fe» 20 - 22
£ Vocabolario e abilità

100 1
& 2 Lavorate in coppia. Completate le frasi con le parole date.

L Tiziano Ferro è un .. . ..italiano ramoso anche all’estero. festival


2. Quest'anno Andrea Boccili farà una ..mondiale. testi
3. Eros Ramazzotti compone anche i. delle sue canzoni,
suona
4. Nei suoi concerti Riccardo Cocci ante ...il pianoforte.
5. Con Volare, Domenico Modugno ha vinto il. ... di autore
Sanremo nel 195S.
tournée
6. Lucio Dalla è L... della bellissima canzone Caruso,
cantante
interpretata anche dal grande Luciano Pavarotti.

h Quali generi musicali li piacciono? Quali sono l tuoi cantanti preferiti? Fate una piccola In¬
dagine per indi viduare le preferenze musicali del Limerà classe.
2. Quando c in quali occasioni ascolti musica?
3. Che importanza ha per le la musica?
4. Racconta di un concerto che hai ascoltato dal vivo o in TV; chi erano gli artisti, dove si c te¬
nuto, ti è piaciuto? Perché?
5. Quanto è diffusa la musica italiana nel tuo paese? Quali sono gli artisti più noti? Conosci
canzoni italiane moderne o del passato?

Situazione
V>
fiuld-fiim'
5
A e B vogliono fare lui rega¬
lo ad un amico comune che
3. Un bigi Letto per un Con
ama molto la cultura italiana 2. Un cd di un cantante certo dr musi cu clusaica
Italiana moderno
in genere. A propone di rega¬
largli uno tra i numeri 1,2 e 3, 1. Urta collezione di musi'
6. Un libro a ulta a? cria dal
ca italiana degli anni ’W j
mentre B uno tra i numeri 4, 5 Festival di Sanremo

e 6. Immaginate il dialogo
dove ognuno spiega le sue
preferenze c concludete
scegliendo il regalo.
4. un biglietto per un con¬
certo di musica rock 5. Una raccolta di
canzoni napoletane
6 Scriviamo

Scrivi un'e-mait a un’amica italiana per raccontare il concerto di lui cantante o di un gruppo
che piace tanto anche a tei e al quale hai assistito la sera precedente. (100-120 parole)

K Test finale

181
La musica italiana moderna

La musica lirica (di Verdi, Rossini e Puccini) è nata in Italia e la canzone napoletana (come O soie mio)
è famosa in tutto il mondo, tììi italiani amano molto ascoltare la musica, ma anche cantare. Oggi la musi¬
ca leggera italiana piace sempre di più a livello intemazionale e fa parte della cultura del Belpaese.

I cantautori, artisti clic, oltre a cantare, sono gli autori della musica e del testo delle loro canzoni, costi¬
tuiscono una particolarità della musica italiana. I loro versi, di solito vere poesie, parlano d’amore, ma
anche della società moderna e dei suoi problemi. Sono tristi o allegri, ottimisti o pessimisti, ma raramen¬
te banali.

Amatissimo, soprattutto dai Diventato famoso in Italia Molto apprezzato e ricono¬


giovani, è il provocatorio e dopo aver vinto il Festival sciuto a livello mondiale
dolce Vasco Rossi, protago¬ di Sanremo con Adesso tu. con molte importanti colla¬
nista della musica rock ita¬ canta soprattutto l’amore. borazioni è Zucchero (Adel¬
liana. Vasco è considerato Con canzoni come Se ba¬ mo Foni ac lari), dalla voce
una leggenda: oltre ai mi¬ stasse una canzone. Cose particolare e influenzato
lioni di diselli venduti, i delia vira c Pììt bella cosa dalla musica blues (Senza
suoi concerti hanno spesso Eros Rama zzo tri ha conqui¬ una dorma, diente da per¬
a vuI o pi ù d i 100,000 spel tu - stato le classifiche di tutto il dere. Dorme
tori, Alcuni suoi successi mondo, con molti milioni eco,).
sono l Ita spericolata. Alba di diselli venduti e impor¬
chiara^ I Ivere, Senza para¬ tanti collaborazioni intema¬
fe eoe. zionali.

(Lorenzo Cherubini) ha cominciato come dj per diventare poi can


tautore di grande successo, Nei suoi ultimi dischi sono evidenti
le influenze della musica etnica, oltre a quella rap. Alcune sue
canzoni note sono Penso postavo. !. 'ombelico ilei mondo. Se¬
renata rap. Non m ‘annoio.
Luciano Ligabue
È l'altro grande idolo della musica rock
liana. Dalla voce bella e particolare e con
canzoni ritmiche o melodiche appassio¬
na i suoi numerosissimi finis. Inoltre,
scrive romanzi ed è anche regista.

È diventata famosa ad appe¬


na I H anni con La solitudine,
vincendo a Sanremo nella
sezione “Nuove proposte’’.
Ogni suo nuovo ed vende
milioni di copie in tutto il
mondo ed è particolarmente
popolare in America, poiché
J] Festival della canzone Italia¬
canta anche in spagnolo e in
na di Sa a remo si svolge dal
inglese. Alcune sue canzoni
1951 e sul suo palcoscenico han¬
note sono Strani affiori, E ri¬
Il tenore non vedente è no cantato quasi tutti : più im¬
torno da te, Resta in ascolto.
considerato una delle voci portanti artisti italiani, ma anche
Nel 2006 l..aura Pausili i ha
più belle sia della musica famosi cantanti stranieri. Negli
vinto il prestigioso premio
lìrica clic di quella leggera, ultimi anni il Festival si è ira¬
Grammy Àward.
con decine di milioni di sformato in uno spettacolare
dischi venduti nei mondo. show televisivo che dura cinque
Anche lui ha vinto a San¬ serate e oltre ai “big” premia
remo con la canzone Con te anche le “nuove proposte” della
partirò. musica italiana.

3. I cantautori
Altri cantautori e cantanti molto □ a. scrivono sempre versi tristi
apprezzati al Testerò sono Ric¬ □ b, sono anche musicisti
cardo Cocciantc, Gigi □ c. non piacciono tanto ai giovani
D’Alessio (grande espo¬
nente della musica na¬ 2. Hanno un grande successo all'estero
poletana moderna), □ a. Boccili e Pausi ni

J
Nek, Tiziano Ferro, □ b. Ramazzotti e Ligabue
Giorgia. Luca Car¬ □ c. Jovanottì e Vasco Rossi
boni, Mango e tanti
altri. 3. Hanno vinto a Sanremo
□ a. Pausi ni e Ra mazzetti
D b. Eccelli e Tiziano Ferro
0 e. Zucchero e Gigi D’Alessio
Attività online

183
frdSìiMl E[Si5inen?i

Progetto italiano

1. Sapete..,? Abbinate le due colonne.

1. esprimere un desiderio realizzabile


2. esprimere il futuro nel passato
3. dare consigli
A, chiedere qualcosa in modo gentile
5. dare indicazioni

2. Abbinate le frasi. C'è una risposta In più

1, Perché non mi hai chiamato ieri?


2, Non so che fare. Qualche consiglio?
3, Mi presteresti la tua sciarpa rosa?
4, Mi sono perso, mi potrebbe aiutare?
5, Sa dov'è la Banca Toscana?

3. Completate.

1. Due strumenti musicali:


2. Quattro cantanti italiani:
3. Un famoso festival di musica italiana:
4. Il singolare di andateci
5. Il condizionale composto di leggere [prima persona singolare):

4. Completate le frasi con le parole date. Attenzione: ci sono 2 parole in più!

1, La.è salita sul palcoscenico,, ha preso il.e ha cominciato a cantare.


2. IL famoso.parte per una grande.in oltre 20 città europee,
3. Da piccolo suonavo il ., a 15 anni componevo musica e scrivevo .f ma
alla fine sono diventato d.j, [
4, Quando il.... . del programma ha detto "e ora pubblicità!” ho subito cambiato

conduttore canale
gruppo cantanti?
concerto veri)
microfono tournee
canzone pianoforte

Verificate le vostre
risposte a pagina 191,
Siete soddisfatti?

fi Colosseo. Roma

184
Autovalutazione generale
Quanto ricordate di quello che avete imparato in Prosetto italiano 11

1. Dove o in quale occasione sentireste le seguenti espressioni e parole?

1, "Un macchiato” 5. "Solo andata?"


□ a. al ristorante □ a. alla biglietteria
□ b. al bar □ b. in aereo
□ c. al supermercato □ c. in un negozio

2. "Che numero porta?” 6, "Pronto?"


□ a- in un negozio di abbigliamento □ a, in un negozio
□ b, in un negozio di calzature Q b. al supermercato
□ c, in un negozio di alimentari Q] t. al telefono

3. "Due biglietti per favore!” 7. "Al dente”


□ a, sull1 2 3 4 5 6 7 8 autobus □ a, dal dentista.
□ b. sul metrò □ b* al bar
□ c* in tabaccheria □ c. al ristorante

4, "Un etto basta” 8. "In contanti”


□ a, in farmacia □ a. in un negozio
□ b. dal fioraio □ b* a scuola
□ c. in un negozio di alimentari □ c, al cinema

2. Abbinate le due colonne. Attenzione: c’è una risposta in più.

1. Grazie cara! a. Per due ore,


2. Quando è successo? b. Accidenti!
3. Alla fine parti o no? c. Girate a sinistra e lo vedrete.
4. Ragazzi, oggi scriverete un test. d. Nel settembre scorso,
5. Posso essere d'aiuto? e. Grazie, faccio da sola.
6. £ tu che ne pensi? f. Con piacerei
7. Ma è lontano? g. Mah, vedremo,
8. Vuoi venire con noi? h. Secondo me, è un errore.
i. Figurati!

3, Inserite le parole date nella categoria giusta. Ogni categoria ha 3 parole*

1. bar.........
2. pasto ...................
3. feste ........................
4. supermercato.......
5. abbigliamento.............
6. tempo..............
7. treni............

detersivo sciarpa cappotto parmigiano pentola Carnevale ristretto


Befana temporale binario uovo giacca penne Eurostar stazione
temperatura Capodanno tazza nuvoloso tè primo

185
4. Riordinate le parole per formare delle frasi.

1. ci è tardi si perché è andata Non svegliata. .


2. avrò Quando studiare chiamerò finito di ti io ..
3. ha che niente non detto ne Mi sapeva ..
4. verremo A voi in Natale con montagna .
5. che Ha passato sarebbe tua da casa promesso . .
6. non chiama digli Stefano che Se ci sono ..

5. Completate le frasi con te forme del verbo leggere date a destra,

1, A dieci anni...'.le favole, leggo


2, In vacanza .sempre almeno lmi paio di libri, ho (etto
3, Oggi.volentieri un giornale sportivo, leggerò
4, Mi ha regalato un libro che.. leggevo
5, Questo articolo l'.....proprio una settimana fa. avevo grò letto
6, Ieri sera ...,.volentieri un libro giallo, ma ero stanco. leggerei
7, La rivista che mi hai prestato la.. domani. avrei letta

6, Completate le frasi con le parole mancanti.

1, Signora.prego.non dire niente a mia madres.dirò tutto io stasera.


2, Perché.. set alzata cosi presto, hai molto.fare prima.viaggio?
3, Mentre andavo.scuola ho visto Anna e .ho invitata ........ mia festa.
4.ha chiesto di andare con lui. cinema e molto probabilmente.andrò,
5, Gianna ha accettato.uscire con Mario anche se inizialmente.aveva detto.no

7. Scrivete ì contrari delle seguenti parole.

1* alto ... 3, salire. 5. difficile.......


2. lungo.... 4. aprire.... 6. addormentarsi ....

Controllate le soluzioni a pagina 191.


Siete soddisfatti di quello che avete imparato fin qui?

Vi aspettiamo tutti in Progetto italiano 21

186
Appendice grammaticale

Unità introduttiva
pagina 1

Sostantivi in -e

L Molti sostantivi in -ione e -odine sono femminili (azione - azioni, abitudine - abitudini eoe.)
2. Molti sostantivi in -nre sono maschili (attore - attori, sapore - sapori eco/)

Sostantivi in -a
singolare ii problema* tema, programma, clima, telegramma, panorama
LI, la turista, barista, tassista, pessimista., regista

plurale i problemi, temi, programmi, climi, telegrammi, panorami


i/le turisti e. baristi/e, tassisi i/o, pessimisti/e, registi/e

Sostantivi femminili in -i

singolare la, P crisi, analisi, tesi, sintesi, perifrasi, enfasi, ipotesi

plurale te crisi, analisi, tesi, sintesi, perifrasi, enfasi, ipotesi

Nomi indeclinabili

il caffè amaro ri i caffè amari


il cinema moderno ri? i cinema moderni
il re d'Inghilterra ri? i re d’Inghilterra
il bar italiano O i bar italiani
lo sport, il film ri? gli sport, i film
la città* Puniversità* la virtù ri? le città, le università, le virtù
l’auto, la moto* la foto ri? le auto, le moto, le foto
la serie, la specie O le serie, le specie

Sostantivi maschili in -co e -go

singolare il fuoco, l'albergo se l'accento cade sulla penultima sillaba (eccezioni:


plurale \ fuochi, gli albergò/ a m i c o-am ic i, gre co -grec i )

singolare il medico, lo psicologo se V accento cade sul la terzultima sillaba (eccezioni;


plurale i medie/, gli psicologi incarico-incarichi, obbligoobhlìghi)

Alcuni nomi presentano al plurale le due forme (-chi.-ci, -ghi/’-gi): chirurgo - chirtirgi/chirurg/t/,
stomaco - stomaci/stomaoij/.

Note sui sostantivi che terminano in -fogo:

singolare il dialogo, l'archeologo hanno il plurale in -gin i sostantivi che indicano cote
plurale i dialogai, gli archeologi hanno il plurale in -gl i sostantivi che indicano persone

187
2
1 Eliti

pagina 32

Verbi irregolari al presente indicativo

cvininciure* dire mangiare* morire pagare*


comincio dico mangio muoio pago
cominci dici mangi muori paghi
comincia dice mangia muore paga
cominciamo diciamo mangiamo moriamo paghiamo
cominciate dite mangiate morite pagate
cominciano dicono mangiano muoiono pagano

piacere porre rimanere salire scegliere


piaccio pongo rimango salgo scelgo
piaci poni rimani sali scegli
piace pone rimane sale sceglie
piai cociamo poniamo rimaniamo saliamo scegliamo
piacete ponete rimanete salite scegliete
piacciono pongono rimangono salgono scelgono

sedere spegnere tenere tradurre trarre


siedo (o seggo) spengo tengo traduco traggo
siedi spegni tieni traduci irai
siede spegne tiene traduce Irae
sediamo spegniamo teniamo traduciamo traiamo
sedete spegnete tenete traducete traete
siedono (o seggono) spengono tengono traducono traggono

Osservate:
co ove porre: proporre, esporre,,,
come scegliere: togliere, cogliere, raccogliere...
come tenere: mantenere, ritenere.,,
come tradirne: prò dune, ridurle..*
come trarre: distrarre, attrarre,,,

* I verbi cominciare, mangiare c pagare sono regolari, ma presentano una particolarità,

pagina 37

E numeri ordinali 11° - 25°

li3 undicesimo 16° sedicesimo 21° ventunesimo


]2° dodicesimo 17° diciassettesimo 22° ventiduesimo
13° tredicesimo 18° diciottesimo 23& ventitreesimo
14° quattordicesimo 19° d i ci anno ve si mo 24c ventiquattresimo
quindicesimo 20° ventesimo venticinquesimo

1SS
Appendice grammaticale

Unità 4
pagina 63

Participi passali irregolari

infinito Participio passato Infinito Participio passato


accèndere (ha) acceso morire (è) mòrto
ammettere (ha) ammesso muovere (è/ha) mosso
appendere (ha) appesa nascere (è) nato
aprire (ha) aperto nascondere (ha) nascosto
bere (ha) bevuto offendere (ha) offeso
chiedere (ha) t htesto offrire (ha) offerto
chiudere (ha) chiuso perdere (ha) perso/perdi ito
concedere (ha) concesso permettere (ha) permesso
concludere (ha) concluso piacere (è) piaciuto
conoscere (ha) conosciuto piangere (ha) pianto
correggere (ha) corretto prendere (ha) preso
correre (è/ha) corso promettere (ha) promesso
crescere (è/ha) cresciuto proporre (ha) proposto
decidere (ha) deciso rìdere (ha) riso
deludere (ha) dei uso rimanere (è) rimasto
difendere (ha) difesa risolvere (ha) risolto
dipendere (è) dipeso rispondere (ha) risposto
dire (ha) detto rompere (ha) rotto
dirigere (ha) diretto scegliere (ha) scelto
discutere (ha) discusso scendere (è/ha) sceso
distinguere (ha) distinta scrivere (ha) scritto
distruggere (ha) distrutto soffrire (ha) sofferto
dividere (ha) diviso spendere (ha) speso
escludere (ha) escluso spegnere (ha) spento
esistere (è) esistito spi ngere (ha) spinto
esplodere (è/ha) esploso succedere (è) successo
esprimere (ha) espresso tradurre (ha) tradotto
essere, stare (è) stato trarre (ha) tratto
fare (ha) fatto uccidere (ha) ucciso
giungere (è) giunto vedere (ha) visto/veduto
insistere (ha) insistito venire (è) venuto
leggere (ha) letto vincere (ha) vinto
mettere (ha) messo vivere (è/ha) vissuto

189
Appendice grammaticale

Unità 5
pagina 76

Verbi irregolari al futuro semplice


Infinito Futuro Infinito Futuro
essere sarò rimanere O rimarrò
avere ■=t> avrò bere d> berrò
stare starò porre porrò
dare <> darò venire ■: verrò
fare <> farò tradurre c tradurrò
andare andrò tenere < terrò
cadere O cadrò trarre o tmiTÒ
dovere dovrò spiegare c- spiegherò
piote re <> potrò pagare pagherò
sapere o saprò cercare < cercherò
vedere o vedrò dimenticare C‘ dimenticherò
vivere vivrò mangiare o mangerò
volere vorrò cominciare C1 co m incerò

Unità IO
pagina 159

Imperativo diretto dei verbi essere e avere


essere avere
Affermativo Negativo Affermativo Negativo
sii! non essere! abbi! non avere!
siamo! non siamo! abbiamo! non abbiamo!
siale! non siate! abbiate! non abbiate!

Unità LI
pagina 172

Verbi irregolari al condizionale semplice


Infinito Condi fonale semplice infinito Condiziomtie semplice
essere O sarei rimanere ■l rimarrei
avere b avrei bere ‘: berrei
stare ■=C> starci porre O porrei
dare C darei venire c verrei
lare O farei tradurre <> tradurrei
andare O andrei tenere o terrei
cadere o cadrei trarre trarrei
dovere o dovrei spiegare o spiegherei
potere potrei pagare tC pagherei
sapere o saprei cercare cercherei
vedere o vedrei dimenticare o dimenticherei
vivere o vivrei mangiare c marinerei
volere < vorrei cominciare c comi nccre i

190
Soluzioni delle attività di autovalutazione

il II ili 1 Unità 8
1, 1-3, 2-c.J-c.4-b, 5-ti ]. 1-e* 2-a* 3-c. 4-b. 5-d,
2. l-bT 2-e* 3-d, 4-c, 5-a 2. 1-c* 2-a* 3-d. 4-i; 5-b
3. 1. basso; 2. Sicilia, Lombardia [aifistdfm t? la cartina a 3. 1.5 :2. fioraio, libreria, farmacia ecc.; 3, eravamo;
pagina 27): 3. capisci: 4. avete 4. mi; 5. le ho viste (le abbiamo viste)
4, naso, trenta, testa, bionde, ora/orario, sedici 4. L fiori. 2. acqua minerale, 3. pesci, 4. formaggio

Unità 2 Unità 9
I, ]-b. 2-c, 3-d, 4-c* 5-a 1. |-c, 2-d. 3-a* 4-b, 5 -e
2r 1-c, 2-e, 3-a. 4-b, 5-d 2. I -d* 2-f, 3-e, 4-a, 5-c
3. I, di, a, da, in, per: 2, venerdì: 3. settimo; 3. 1. Armane Versane* Cavalli. Valentino, Trussardi cec.;
4. voglio; 5. facciamo 2. noto, rosa* azzurro, blu. tosso, celeste* verde eec.;
4, orizzontale: sesto, occhio, affitto, duemila, comodo; 3. seta* cotone, viscosa ecc.; 4. stretto, largo, elegante,
verticale: vengo classico, moderno, raffinato, lungo, corto eco.;
5. ci siamo dovuti svegliare
Unità 3 4. orizzontale; tacco, giacca, provare, accessorio, prezzo,
1. l-d: 2-b, 3-e, 4-e, 5-a otto: verticale: crudo, elegante, indossare, ■sconto
2. ]-óf 2-e, 3-c, 4-b, 5-a
3* 1, autobus, incerò, irarn; 2. gennaio; 3. sopra; 4. tengo; Unità 10
5. vogliamo 1. 1-c, 2-e, 3-n* 4-b. 5-d
A. 1, festa, 2. intorno, 3. mezzogiorno, 4. mittente, 5. sog¬ 2. 1-c, 2-d. 3-e. 4-b, 5-f
giorno 3. 1. Rai J, 2, 3, Canale 5, Italia 1. Rete 4; 2. // Corriere
della Sera, io Repubblica.. La Stampa, fi Messaggero
Unità 4 ecc.; 3. telegiornale, varietà, telefilm* sport, soap opera,
1, 1-e, 2-u, 3-b, 4-c, 5-d quiz ecc.; 4, non mangiarlo/non lo mangiare: 5. ci ha
2, 1-d. 2-e* 3-a. 4-c, 5-b {hanno) detto tutto
3, I. lungo, ristretto, macchialo, freddo, corretto: 4. I. le legioni ale. 2. puntata, 3. rivista, 4. camicetta
2, cappuccino: 3. bevuto; 4, sono runa stiva; 5, essere
4, or contale: successo, piazza, giugno, panino; Unità li
verticale: sopra, listino, agenda, tavolino 1. l-c, 2-b, 3-d, 4-a, 5-e
2. I -f, 2-e. 3-b, 4-c, 5-d
Unità 5 3. I. chitarra, batteria, tastiera, pianotòrte cce.; 2. risposta
L 1-b. 2-d, 3.c* 4-tt, 5-e lìbera: 3. Sanremo; 4. vacci; 5. avrei letto
2. 1-c, 2-a, 3-e, 4-b, 5-d 4. cantante-microfono; 2, gruppo-tournée; 3- pianoforte¬
3. I. Furostar, Intercity, Interregionale, Diretto, Regionale versi; 4. conduttore-canale
ecc ; 2. Natale, Pasqua, Epifania* Carnevalo eco.; 3. ho
preso; 4. vetro; 5, stirò pan ito/a Àutóvalutàzionc «onerale
4. I. ombrello, 2. aeroporto, 3. libri, 4. panettone, 5. Palio !. !b, 2b, 3c, 4c, 5a, 6c, 7cx Sa
di Siena 2. l-i, 2-d, 3-b,. 4-b, 5-c, ò-h, 7-c, B-f
3, I. bar ristretto tazza té; 2, pasta pentola penne primo;
Unità 6 3. feste Carnevale Befana Capodanno; 4. supermerca¬
l < I -e, 2-c, 3-ti, 4-b. 5-d to detersivo parmigiano uova; 5. abbigliamento sciar¬
2, I -c, 2-b, 3-e, 4-a, 5-d pa cappotto giacca: b. tempo temporale temperatura
3, I. colazione* pranzo* cena, spuntino, merenda; nuvoloso; 7. freni binario liurostar stazione
2 buono, fresco, salato, dolce, saporito, piccarne cce; 4. I. Non ci è andata perché si è svegliata tardi.
ì. mie; 4, vorrò; 5. bei 2. Quando avrò finito di studiare ti chiamerò io,
4, I. panna cotta, 2. risotto. 3. maialino* 4, ordinare 3. Mi ha detto che non ne sapeva niente.
4. A Natale verremo Cón voi in montagna.
Unità 7 5. Ha promesso che sarebbe passato da casa tua.
1. I-c, 2-d, 3'a, 4-e, 5-b 6. Sic chiama Stefano digli che non ci sono.
2, I -c, 2-b* 3-d. 4-e. 5-a 5, i. legger, 2. leggo, 3. leggerei. 4. avevo letto, 5. ho
3, l. bellini. De Sica, Rosse il ini. Visconti, Meniceli i. letto, 6 avrei letto* 7. leggerò
Benigni ecc.; 2, Loren, MastroiaiinL Sordi, Cìassman, fi, l. la'di le: 2, ti'da/del; 3. a/l Valla; 4. Mi/al/ei; 5.
Totòecc.; 3, mio; 4. facevate: 5. ero arrivato.^ di/gl i/di
4. orizzontali recitare, pentola, comico, salato, regista; 7. 1. basso. 2. corto, 3. scendere, 4. chiudere, 5. facile*
verticilli: ruolo-, attore. film svegliarsi

191
indice

Liuti Clementi Elementi


Sezione comunicativi e lessicali grammaticali

Unità introduttiva Benvenuti! P3j>,


Presentazione di alcune parole
Alfabeto
A Paiole e lettere italiane conosciute anche all1 estero
Pronuncia (£■-£■)
C amputazione delle parale

Sostantivi e aggettivi
R (hiInnin a italiana?
Accorda sostantivi c aggettivi
Presentarsi, presentare
Pronomi personali soggetto
Salutare
c Ciao, io sono Gianna... Nomi di nazionalità
Indicativo presente di essere
Pronuncia (vt
Dire la nazionalità
C ostruire le prime frasi complete Artico lo deterni i nativo
D Il ragazzo o la ragazza? Pronuncia (gn-gl-i)
Numeri cardinali (1-10)
Indicativo presente di avere
Chiedere e dire il nome
Indicativo presente di chiamarsi
E Chi è? ( hledere c dire l'età
(io, tu, iiii i'ei)
Numeri cardinali {11-30)
Pronuncia (doppie cùnnominti)

Unità 1 Un nuovo inìzio pag. 1


Parlare al telefono Le tre coniugazióni dei verbi
A t*': dove lavori adesso? Parlare di una novità I -are, -etv, -ire)
Chiedere come sta una persona Indicativo presente: verbi regolari
Scrivere sin’c-mml Articolo ■ n d eterni ì ro. 11 vo
li L ri giorno importante!
Fare delle confidenze Aggettivi in -e
Chiedere e dare intontì azioni
C Di dove sei?
Fare conoscenza
Salutare
fi Ciati Moria!
Rispondere a un saluto

E Lei, di ttov’é? Rivolgersi a qualcuno dando del Lei Forma di cortesia


Descrivere i'aspetto fìsico £ :l carattere
F Co 111 "È?
31 viso
Conosciamo Pltalìa:
'imita: regimi} e città, Un po’ lìì geografìa

192
Unità Elementi Elementi
Saziti ru“ comunicativi c lessicali grammaticali

l mtà 1 Come passi il tempo libero? pag.

Tempo libero
A !. n‘intervista Indicativo presente: verbi irregolari
Attività del line settimana
Invitare
S \ leni con noi?
Accettare o rifiutare uti invito
Indicativo presente dei verbi modali
c Scusi, posso entrare?
patere, voi ere e dovere
Chiedete c dare l'indirizzo
Descrivere l'abftaz ione
D Dove abili?
Nume ri cardinali (30-2,000}
Numeri ordinali

E 'i a do in Italia. Preposizioni


1 giorni della settimana
F Che giorno t'?
Chiedere e dire che giorno ù
C Die ora è?/Clic ore sono? Chiedere e dite Fora
f onoscianio l'Italia::
/ me:zzi tii trasporto urbano. Muoversi m etiti: mezzi di trasporto pubblico e privato; biglietti

t nità 3 Scrivere e telefonare w

A Perche non Preposizioni articolate


Spedire ima busta, un pacco
scriii Lirre-mail? li partilivo
Chiedere e dire l’orario di apertura e
B V che ora? chiusura di un ufficio, un negozio ecc.
Espressióni di luogo
c Dovè? Localizzare oggetti nello spazio
C 'è - Ci sono

D Mah. noti sa,. Esprimere incertezza, dubbio

E Di chi è? Esprimere posse^o Possessivi (mUCo, tua/a,-Sito/a)


Ringraziare, rispondere
F Grazie! a un ringrazi amento

Mesi e stagioni
G Vocabolario c abilità Numeri cardinali {1.000-1.000,900)
Parlare del prezzo

Conosciamo l'Italia:
Scrivere un e-maìt o um lette ru (infù rmaWa tm eh <n v te)... Formule eh apertura c chiusura di mia lettera e-mai I (in¬
formate). Espressioni udii per scrivere lui testo
,,.é létefondre. Informazioni sui servizi telefonici italiani

193
Unità Elementi Elementi
Sezione comunicativi e lessicali grammaticali

Unità 4 À I bar Pe¬

A Carne hai passato il fine Parlare al passato parti cupi o passato: verbi regolari
settimana? Attività del tempo libero Passato prossimo
Ausiliare essere ti avere?
B Cosa ha fatto ieri? Raccontare al pussaro
Participio passato: verbi irregolari

Situare un avvenimento nel passato Avverbio ci


C Ha già lavorato...? Espressioni di tempo Avverbi di tempo con il
Colloquio di lavoro passalo prossimo

Ordinare e offrire al bar


D Cosa prendiamo? Esprimere preferenza Verbi moduli al passato pressi ino
Listino del bar

E Abilita. Espansione dei conte nuli dell un ini attraverso ni enne abilità (ascoltare, parlare, scrivere)
Conosciamo l'Italia:
GVi itti! tu ni e ìt bar Abitudini al bar. La piazza come punto di ritrovo
// caffè. Breve storia'dell'espresso. Tipi di caffè
Caffè, che passione' Dati sul consumo del caffè in Italia. Tipi di caffettiere

Unità 5 Feste e viaggi pag, 73

Festività: \atale e Capodanno


Futuro semplice:
Fare progetti, previsioni, ipotesi,
A Faremo un viaggio. verbi regolari e irregolari
promesse per il futuro
tisi del frinirò semplice
Periodo ipotetico (I tipo)

li 3n treno Espressioni utili per viaggiare in treno


Futuro composto
C In montagna Uso del futuro composto
Parlane del tempo meteorologico
D Che tempo larà domani'.' Organizzare una gita

E Vocabolario e Abilità Feste e viaggi

Conosciamo l'Italia:
GU italiani e te feste. Feste religiose c nazionali
/ freni in Italia. Tipi di treni e servizi offerti

194
indice

[lillà Elementi Elementi


Seziono comunicativi e lessicali grammaticali

Unità 6 A cena fuori pag. 87

Parlare di problemi sentimentali


À Problemi di cucire Possessivi
Esprimere possesso
La famiglia |
lì La famiglia '"ossessivi con i notili di parentela
Nomi di parentela

Piatti italiani
Ordinare al ristorante
f ÀI ristorante Esprimere preferenza f l'otre:...
Mi piace ■ Mi piacciono)
Memi

Quetto - Beili ?
D Facciamo uno spuntino? I pasti della giornata
Volerci * Mesterei
Verbi die si usano in cucina
E Voca Lo lari u e abilità Utensili da cucina
Conosciamo V Italia:
67/ Ha!inni a tavola. Abitudini alimentàri. Breve storia della pasta e ileilu pinta
La pasto. Ricetta di un primo piatto: spaghetti alla Carbonara. Tipi di pasta
Dove mangiano gli italiani... Tipi di locali frequentati dagli italiani

Unità 7 Al cinema pag. 102

Indicativo imperfetto:
A Un film Raccontare la trama di un film
verbi regolari e irregolari
Parlare di ricordi Uso deliri ridicali vo imperfetto
B Ricordi che risate? Descrivere abitudini dei passato Empori cito c_: Passato prossimo?
Raccontare e descrivere al passalo Verbi modali all Indicativo imperfetto

C Avevamo deciso dì and ore Collocare m ordine crenologico Trapassato prossimo


al cinema,,. più azioni al passalo Uso del Trapassato prossimo
Esprimere accordo o disaccordo
D Sei d'accordo?
Parlare di cinema

I- Abilità, Espansione dei contenuti dell1 unità attraverso alcune Libili là (ascoltarti, purlarc. scrivere)
rimesciamo Pltalia:
// ditemi italiana moderna. Attori, registi, film <teJ cinema contemporaneo
Il grande cinema italiana* Allori e registi del passato di fama internazionale. 11 neorealismo

195
indice

Unità Elementi Elementi


Sezione comunicativi e lessicali grammaticali

Unità 8 Fare la spesa pag. 11?

A Per ine due etti Fare la spesa al supermercato Pronomi diretti


di Panni già no. Motivare La scelta di un prodotto Lo so. Lo sapevo. Lo saprò
Esprimere gioia,,
R Che hello!
rammarico o disappunto
Fare la spesa specificando
C Quanto ne vuole? Pronome partitivo ne
anche la quantità
Pronomi diretti nei tempi composti
D Dove li hai comprati?
/. 'ho saputo - L'ho conosciuto/a
Offrire, accettare, ritiutare
1:1 l i posso aiutare? Pronomi direni con e verbi modali
un aiuto
I Vocabolario l'ipi di contenitori e di negozi
C Cc l’hal o no? Ce l'ho - Ce n 'é
H Abilità- lespansione dei contenuti iletrunità attraverso alcuno abilità (ascoltare, parlare, scrivere)
Conósciamo Dulia:
Dove fare fa speso. Informazioni sui tipi di negozi in Italia
Prodotti tipici ittiUìiìiL Tre famosi prodotti alimentari italiani

Unità 9 In giro per ì negozi pag. 133

Verbi riflessivi
A L n incontro Raccontare un incontro Verbi riflessivi reciproci
Verbi ri [lussivi nei tempi composti

Espressioni, ut ili per lare spese: taglia,


B L'ho vista in vetrina... numero, colore, stile, prezzo, pagamen¬
to in contanti o con la carta di credito

Capi di abbigliamento
C Capì rii abbigliamento Colori

13 A clic oraci passiamo


Verbi riflessivi con i verbi modali
vedere?

E Cosa ne pensi? Chiedere ed esprimere un parere

F Come si vive ìli Italia? Espressioni c verbi impersonati Forma impersonale


C Abilità, Espansione dei contenuti dell’unità ai traverso alcune abilità (ascoltare, parlare, scrivere)
Conosciamo Dulia:
l,u moda iUtliatta, Stilisli e grandi nomi del "‘diade in Italy"

196
Unità Lamenti Elementi
Sezione comunicativi e leticali grammaticali

Unità 10 Cosa c'è stasera in TV?


Discuterò di ilei programma televisivo Pronomi ind tremi
C'è ima 1 ras miss ione
Criticare e/o motivare le proprie Pronomi diretti e indiretti nei
su...
preferenze televisive tempi composti
Chiedere qualcosa in prestito
Imprimere un parere
K Mi puoi dare una mani»? Esprimere dispiacere Pronomi indiretti con i verbi modali
Chiedere un favore
Esprimere un desiderio

C Cos'hai visto Ieri? Parlare di reiteri e programmi tclevìsiv;


I) Cambia canaio per Dare coirsi gl i Imperativo diretto: verbi regolari
favore! Dare ordini Imperativo negativo
imperativo con I pronomi
E Prendilo pure!
Imperativo diretto: verbi irregolari
F Gira a destral Chiedere e dare indicazioni stradati
G Abilità. Espansione dei contenuti de! E‘unità attraverso alcune abilità (ascoltare, parlare, scrivere
Conosciamo l'Italia:
Lu televisione in fruita. Canali italiani, preferenze televisive degli italiani
Lu stampa italiana, [ maggiori quotidiani

Unità 11 Un concerto pag. 169

Parlare di un concerto
A O piacerebbe andare al Condizionale semplice :
Chiedere un favore, gì usti beami,
concerto? verbi regolari e irregolari
proporre delie alternative

Esprimere un desiderio realizzabile


Chiedere qualcosa in modo gentile
B Usiamo il con dizio naie Dare consigli
Usi del Condizionale
per*.. Esprimere un’opinione personale
Fare un'ipotesi
Riferire un’opinione altrui. una notizia

Esprimere un desiderio non realizzato


C Ci sarei andato,, ma... (. Ond i zion a le co tu posto
oppure non realizzabile
Riepilogo: condizionale
D Sarei passato... Esprimere il fui uro nel passato
semplice o composto?
E Vocabolario e Abilità Lessico sulla musica
Conosciamo l'Italia:
La musica italiana moderna. E grandi interpreti della discografia contemporanea hai intuì

Aulo valutazione generale pag. 185


Appendice grammaticale pag. 187
Soluzioni delle attività di autovalutazione pag, 191
indice CD audio n-Aij I OH

CD-ROM interattivo

197
Indice del CD audio

Unità introdurti va Unità 6


Traccia, I : A3 Traccia 31: Quaderno degli esercizi
Traccia 2: A? Traccia 32: Per cominciare 2
Traccia 3: Aó Traccia 33: C.2
Traccia 4: CI (a. b) Traccia 34: C6 (1, 2)
Traccia 5: CI
Traccia 6: CS Unità 7
Traccia 7: DI Traccia 35; Per cominciare 4
Traccia 8: D6 Traccia 36; C3
Traccia 9: D7 Traccia 37: Di (L2.3.4)
Traccia 10: E1 {lr, 2, 3, 4, 5) Traccia 38; Quaderno degli esercizi
Traccia 11: LL7
Traccia 12: E8 Unità 8
Traccia 39; Per cominciare 2
Unità 1 Traccia 40; 131 (a, b. c. d, e* f)
Traccia 13: AI Traccia 41: E1 {1,2, 3,4, 5. 61
Traccia 14; C 2 Traccia 42; Quaderno degli esercizi
Traccia 15: D2 (1.2. 3.4)
Traccia 16; VI Unità 9
Traccia 43; Per cominciare 3
Unità 2 Traccia 44; 131
Traccia 17; Per cominciare 3 Traccia 45; E l (a, b, c. d)
Traccia 18: B1 {1, 2, 3, 4) Piaccia 46; Quaderno degli esercizi
Traccia 19: FI
Unità 10
Unità 3 Traccia 47: Per cominciare 2
Traccia 20: Per cominciare 3 Traccia 48: BI
Traccia 21 l BI ( a, b. c) Traccia 49: E2 (a, b, ci
Traccia 22; FI (a, b, c) Traccia 5§: F! (a, b, c)
Traccia 23; Quaderno degli eserej/i Traccia 51: Quaderno degli esercizi

Unità 4 Unità 11
Traccia 24; Per cominciare 2 Traccia52: Per cominciare 3
Traccia 25: DI Traccia 53; C1
Traccia 26; Quaderno degli esercizi 11.2") Traccia 54; Quaderno degli esercizi

Unità 5
Traccia 27: Per cominciare 2
Traccia 28: B2 ( L 2.. 3.4. 5)
Traccia 29: DI
Traccia 3§: D2

198
CD-ROM interattivo
Questa innavativu supporto multimediale completa e arricchisce Progetto italiano lr costituendo un utilissimo sussidio per gl stu
denti. Offre tante ore di pratica supplementare a chi vuole studiare in modo attivo e motivante, Un'Interfaccia molto chiara e piace¬
vole lo rende veramente facile da usare,
Dopo una breve instai Iasione (vedi sotto} e !a scelta delia lingua (italiano c inglese) por comunicare con il programma ci si trova
davanti alla pagina centrate. Queste le prime informazioni da conoscere:

Buona parte delle unità del Attività dei tutto nuove, non spio d. I tosti di civiltà, un po' diversi da
Libro dei testi, ma con molte grammatica, ma anche di ascolto, lessi¬ quelli del libro, con attività nuove e
differenze ... che puoi scoprire! co, elementi comunicativi, giochi,,. link per collegarsi a Internet!

Filmati video per


Tabelle gramma¬ imparare di più
tica!! "'dinamiche'"
per una consul¬ Minili sugli aspetti di
civiltà che hai
tazione rapida. visto nei libro.

Tutti i brani de! Tutti gli clementi


cd audio del comunicativi
libro, da (dialoghi e atti¬
ascoltare libera¬ vità) per una
mente a casa, ripetizione libera.

ascolto 4 orami,iuta l comunicai* vidé^i

Suggerimenti e
risposto a possi¬
bili domande e
dubbi sull'uso
del CD-ROM.

Mei glossario ce !a traduzione in inglese e ia corretta Nella pagella puoi trovare e stampare i risultati
pronuncia di tutte le parole di Progetto italiano L di tutte le attività che hai fatto.

Questi comandisi trovano su ogni schermata. Non è difficile capire cosa significano:

strumenti play/pause
tmls

toma indietro va avanti


back. fonvajd

valuta zi one dell'attività e soluzioni' glossario aiuto vedi/nascondi testo


evaluattón and sodutlons gtossary help shotf/tiiidfc test

Buon lavoro e buon divertimento!

Installazione: Inserire il CD-ROM nel lettore; fere doppio clic su My computa; sul lettore CD e infine su settici,eme; dare tutte le informazioni che
mede il programma e diccare sempre su next/avanfci. Per avviane il programma: Inserire senapi e il CD-ROM nel littore CD: dittare sull'Icona
creata sui desktop, oppure andare a Start, selezionare Fragrane e drecare su Progetto italiano 1. Requisiti minimi: Windows 98/Me/2ÙQ0/XP,
Processore Pentium III, lettore CD 16k, scheda audio, 128 MB di FÈAMr grafica 8130*600, 300 MB sul disco fisso, altoparlanti o cuffie.
Insta lEation: Jnsert thè CD-ROM in thè drive; doublé Click or My computer, thon ori ihfi CD drive and f'ihHily on setup.exe, gì ve all thè required
inforni attori and click on nexVavanti. Tù start tha program Always inserii thè CD-ROM in thè drive; dlck on thè desktop icori createti during thè
insta llafeon or go to Start,, select program* and dlck on Progetto italiano 1, Mini mal System requirements: Windows 9è/hg/2QG0/xp, Processor
Pentium IH, CD-ROM drive IBk, sound card, 12S MB RAM, .900x600 or bigher scr&sn resolution, 300 MB Ifee hard disk, speaker or headphones..
adizioni EdìLinclia

Nuovo Progetto italiano I ì, Marin - S, Magnelii iscriviamo! A. Moni


Corso multimediale di lingua e civiltà italiana. Attività per lo sviluppo dell’abilità di scrittura.
Livello elementare Livello elementare - intermedio
CD-ROM Interattivo - Progetto italiano 1 Sapore d'Italia M, Zurula
T. Mariti Antologia di testi, Livello medio
Corso mul lunediai e d uraliano. Livello elementare
Primo Ascolto T. Marin
Progetto italiano 2 T. Mario - $. Magnelli Materiale per lo sviluppo della comprensione orale,
Corso di lingua e civiltà italiana. Livello elementare
I. i VL’ Ila in temi ed 5 0 - medi 0
r Ascolto Medio !. Marin
Progetto italiano 3 T. Mariti - S, Magne!li Materiale per lo sviluppo della comprensione orale.
Corso di lingua e civiltà italiana. Livello medio
Livello medio - avanzato
Ascolto Avanzato T. Marin
Allegro 1 L. Tortolo - N. Nuli Materiale per lo sviluppo della comprensione orale.
Corso multimediale d'italiano- Li ve È lo dementare Livello superiore
Allegro I A. Mandelli - N. Muti l'Intermedio in tasca T. Murili
Esercizi supplementari e tesi di autocontrollo. Antologia di testi. Livello prò interni ed io
Livello elementare
Al ci reni R. Beute Ispacher
Allegro 2 L. Tortolo - M. Ci. Tom mas ini Italiano per bambini. Livello elementare
Corso multimediale d’italiano. Livello preintermedio
L’ita grammatica italiana per tutti I
Allegro 3 L. Tortolo - R. Mcrklinghans A. Latino - M. Muscolino
Corso multimediale d’italiano, Livello intermedio Livello elementare
La Prova orale 1 T. Mario Una grammatica italiana per tutti 2
Manuale di conversazione, Livello elementare A. Latino - M. Muscolino
3 a Prova orale 2 T, Marni Livello intermedio
Manuale di conversazione. Livello medio - avanzato Raccontare il Novecento
Video italiano I A. Cepollaro R Bregmi -À. Filipponc - À, Mozzi
Videocorso italiano per stranieri. Percorsi didattici nello lette-rat tira italiana.
Livello elementare - pie intermedio Livello intermedio - avanzato

Video italiano 2 A. Cepo [ laro Le tendenze innovative del Quadro Comune


Videocorso italiano per stranièri. Livello medio Europeo di Riferimento per le Lingue e del
Po rifai io
Video itaHuno 3 A. Cepollaro {a cura di Elisabetta Jel Francesco. ILSA)
Vi d eoe omo italiano per stranieri. Livello superiore
Insegna mento e apprendimento del r italiano L2 in
Vocabolario Visuale T. Marni età adulta
Livello elementare - preintcrmedio (a curii di Lucia Maddii. IRRE Toscana)
Vocabolario Visuale - Quadèrno degli esercizi L*acquisizione dciritalia.no L2 da parte di immi-
T. Marin grati ad uhi
Attività sul lessico,
(u cura di Elisabetta jafrancesco, ILSA)
L ivello elementare - preintermedio
Italiano a stranieri (ILSA) - Rivista quadrimestrale
Diploma di lingua italiana
per l'insegnamento dell'italiano come lìngua
A, Moni - VI. A. Rapaceiisolo straniera, seconda
Preparazione alle prove d’esame
Nuovo Progetto italiano 1 è il primo di tre livelli di un moderno corso muldmediale
di italiano. Si rivolge a studenti adolescenti e adulti di livello elementare (A 1-A2 del
Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue).

CARATTERISTICHE:

# attività dì prelettura e preascolto per accrescere la motivazione degli studenti e


introdurre Pargomento di ogni unità;
* uso di una lingua moderna attraverso situazioni e dialoghi originali, spontanei e
piacevoli;
* equilibrio tra clementi comunicativi e grammaticali, presentati in modo induttivo
e sintetizzati ili schede di facile comprensione e consultazione;
• attività comunicative che motivano e facilitano Vapprendimento;
• lavoro sistematico sulle 4 abilità linguìstiche;
• esercitazioni di autovalutazione alla line di ogni unita per permettere allo studente,
ma anche all1 insegnante, di avere un ritratto sempre aggiornato dei progressi fatti;
* presentazione della realtà socioculturale delPltalia attraverso Eliso di materiale
autentico e brevi testi utili per la comprensione scritta;
# revisione sistematica delle strutture morfosintaUiehe e del vocabolario;
* esercitazioni che rispecchiano anche le tipologie relative alle prove d'esame delle
certificazioni Ceti, Cils. Elida e altri diplomi;
• diretta conrispondenza e coerenza del lessico tra i! Libro dello studente e il Qua¬
derno degli esercizi;
» impostazione grafica moderna, chiara, piacevole c accattivante;
• fac i le ne 1 fu so. a d atto per st uden t i di vati e naz i ona 1 ì ta.

Nuovo Progetto iteti tana ì si compone di:


Libro dello studente, articolato in 11 unità + 1 introduttiva
Quaderno degli esercizi, con attività scritte, cruciverba, prove d’ascolto, tesi tinaie
a] termine di ogni unità e test di ricapitolazione ogni 3 unità
CD-ROM interattivo ( ver. 2.0), allegato al Libro dello studente, con tanto materiale
supplementare per uno studio attivo e piacevole
Guida per riti segnante, con preziosi consigli e suggerimenti sull’uso del libro, le
soluzioni degli esercizi e materiale fotocopi ahi le
1 Cd audio/1 audiocassetta, con i dialoghi delle unità e i testi per la comprensione
orale c la pronuncia
Materiale online, per approfondire gli argomenti trattati in ogni unità
Supplementi, con la traduzione de! lessico e note grammaticali