Sei sulla pagina 1di 1

Che cosa è la Malattia di Dupuytren

Consiste in un ispessimento e retrazione dell'aponeurosi (fascia) palmare,


schematicamente riprodotta qui di lato.
Si presenta inizialmente con dei piccoli noduli sottocutanei non dolorosi e progredisce
con la formazione di 'corde' aponeurotiche che convergono verso il centro del polso.
Queste 'corde' sono anelastiche e, accorciandosi, progressivamente attraggono e
flettono le dita.
Spesso vi sono aderenze tra la fascia e la cute, che appaiono con delle fossette a ridosso
delle pieghe palmari, le quali spesso risultano attratte verso il polso con un aspetto a V.
La malattia è classificata in 4 stadi in base all'angolo formato dalla 2° falange del dito
interessato.
Esempi (rispettivamente da sinistra nelle foto sotto): stadio 1, stadio 2, stadio 3, stadio 4.
Nell'80% dei casi riguarda il sesso maschile, può esserci una predisposizione familiare
su base genetica, può essere favorita e aggravata da lavori manuali pesanti, micro-
traumi ripetuti, da patologie come diabete, alcolismo, o farmaci tipo "Gardenale".
Considerando che la malattia inevitabilmente progredisce e si aggrava, quanto più si
interverrà precocemente, tanto più i risultati saranno migliori. incluso da: en.wikipedia.org

Stadiazione della Malattia di Dupuytren:


Stadiazione secondo Tubiana:

 Stadio 0: presenza di noduli e/o corde senza evidenza di flessione delle dita
 Stadio I: retrazione con flessione di una o più dita con angolo inferiore a 45°
 Stadio II: retrazione con flessione di una o più dita con angolo tra 45° e 90°
 Stadio III: retrazione con flessione di una o più dita con angolo tra 90° e 135°
 Stadio IV: retrazione con flessione di una o più dita con angolo tra 135° e 180°

Questa stadiazione è stata variamente modificata aggiungendo ulteriori elementi come l'infiltrazione
cutanea, il coinvolgimento di più dita, il blocco delle articolazioni ecc.