Sei sulla pagina 1di 84

12/2012 – N.

13

www.digitalic.it Tecnologie e protagonisti dell’ICT

Carta SKIN Curious Collection by


Arjowiggins Creative Papers
Foil by Cliche’ by
Luxoro h+m
Stampa UV e fustellatura by
Tecnostampa-TO
Stampa a caldo by
Pi-Emme
EDITORIALE
Costruire il futuro non è

C mai stato così difficile.


Anche solo fare progetti
appare un lusso. Eppure
ci sono infinite possibilità.
Proprio la tecnologia permette
l’accesso istantaneo a informazioni, che già esiste. A questo si ispira la
comunità, strumenti in grado di far copertina: alla costruzione di un’idea.
sviluppare rapidamente le idee. Ma È una cover da fare: da smontare
questo non sembra un Paese per e piegare per realizzare un piccolo
innovatori: gli ostacoli, la burocrazia, grattacielo che fa anche da astuccio, da
i balzelli disegnano strade dissestate scrigno per le idee.
Francesco Marino per chi si vuole mettere in viaggio verso
Direttore Responsabile Digitalic la creazione di nuove aziende e nuove “MA QUESTO NON SEMBRA
francesco@digitalic.it idee. UN PAESE PER INNOVATORI:
Ma non è solo un problema “pubblico”; GLI OSTACOLI, LA BUROCRAZIA,
anche i grandi patrimoni privati stanno I BALZELLI DISEGNANO STRADE
lontani dalle nuove idee, al riparo dai DISSESTATE PER CHI SI VUOLE
rischi. Lo spiega bene Elserino Piol METTERE IN VIAGGIO VERSO
(nell’intervista esclusiva a Digitalic) LA CREAZIONE DI NUOVE
pioniere del venture capital, un uomo AZIENDE E NUOVE IDEE”
che le startup le ha lanciate davvero,
senza mai chiamarle così, perché L’entusiasmo, la volontà, la
anche nei termini che si usano ci sono preparazione di tanti italiani, giovani
(a volte) degli alibi. e meno giovani, sembrano più forti di
Non esiste in Italia un sistema ogni difficoltà: in questo numero potete
dell’innovazione che funzioni davvero. leggere anche le storie di persone
Non resta che rimboccarsi le maniche straordinarie che ci sono riuscite, che
ancora di più e costruirselo da soli hanno fatto esattamente quello che
il futuro. In questo numero trovate avevano immaginato. Seguite nelle
tanti “mattoni”, tante idee, spunti, pagine della rivista il bollino “Costruisci
suggerimenti per progettare e il tuo futuro”: troverete (magari) il
realizzare nuove iniziative. Sarà difficile mattone che fa per voi o una storia da
e sarà faticoso, come edificare un cui trarre ispirazione.
palazzo (anzi un grattacielo) con le
proprie mani, ma non esiste nulla di più
gratificante: che sia una nuova impresa
o un inedito sviluppo per un’azienda

3
SOMMARIO Anno 2‚ numero 13‚ dicembre 2012
www.digitalic.it

Registrazione Tribunale di Milano


n. 409 del 21/07/2011
ROC n. 21424 del 3/08/2011

Testata volontariamente sottoposta


a certificazione di tiratura e diffusione
in conformità al Regolamento CSST
Certificazione Editoria Specializzata
e Tecnica per il periodo 1/10/2011-31/12/2011

50 54
Periodicità: 11 numeri
Tiratura media:15.250 copie
AVVIO TECNOLOGIA Diffusione media:14.450 copie
Certificato CSST n. 2011/2247 del 27/02/2012
Società di Revisione: REFIMI
Trend 6 Mobile 53
Il punto sul mondo dei tablet Alla ricerca del terzo Direttore Responsabile:
(in)comodo Francesco Marino - francesco@digitalic.it
Bloguru 8 Caporedattore:
Marco Lorusso - marco@digitalic.it
Il mestiere di scrivere DGTalk 54 Responsabile di Produzione:
Chi è sicuro… sa di esserlo? Raffaella Navarra - produzione@mmedia.info
White Paper 12 Hanno collaborato:
Futuro e innovazione scrivono Coffee Break 60 Amir Baldissera, Luca Bastia,
Edoardo Bellocchi, Barbara Bonaventura,
la “pelle” di Digitalic Il marketing dell’innovazione Alessio Ferri, Sara Fevola, Valentina Frediani,
Paolo Gila, Girl in the Cloud, Francesca Pilone,
Matteo Ranzi, Valerio Rosano, Marco Sampietro,
Punto G 68 Daniela Schicchi, Antonella Tagliabue,
MERCATO Una prospettiva verde Elena Veronesi.
per il lavoro Progetto grafico e impaginazione:
Davide Spagnuolo/BluLapis s.n.c.
Startup 21
Mamma mia, Pubblicità e Pubblicità Web
Ufficio Traffico: adv@mmedia.info
arriva l’innovation advisor! WEB SOCIAL CLUB Ufficio Abbonamenti: abbonamenti@mmedia.info

DGTalk DGReport 72 Una copia euro 3,90 - Arretrato euro 7,80


Nuove minacce, Abbonamento annuale (11 numeri)
- Costruisci il tuo futuro 22 Italia euro 33,00 - Estero euro 66,00
- L’innovazione è -quasi- uguale nuovi strumenti di difesa http://www.digitalic.it/wp/abbonati
per tutti 24
- Chi fa da sé… 28 Marketing Side 78 Stampa: A.G.F. Italia srl
Via Milano 3/5 - 22068 Peschiera Borromeo (MI)
I social network
Cellophanatura: NUOVA EFFEA s.r.l.
Inchiesta 30 alla scalata del B2B v.le Lombardia, 51/53 - 20861 Brugherio Mi
Le fotocamere diventano social
per battere i telefonini
SHUTDOWN
Management 38
Nello studio le tecnologie Girly Tech 80
informatiche pagano Il codice più difficile: MMEDIA s.r.l.
via Vittorio Emanuele II, 52 - 20900 Monza (MB)
il dresscode tel. 039.2301393 - fax 039.2326449
Creative Park 50
Il falso mito Mad4It 82
del design impossibile Basta poco… che ce vo’?

Informativa ex D.Lgs 196/3 (tutela della privacy) MMedia s.r.l., Titolare


del trattamento, tratta, con modalità connesse ai fini, i suoi dati perso-
nali, liberamente conferiti al momento della sottoscrizione dell’abbo-
4Minds 20 Lenovo 49 namento od acquisiti da elenchi contenenti dati personali relativi al-
Alias 7 Luxoro 75 lo svolgimento di attività economiche ed equiparate per i quali si ap-
plica l’art. 24, comma 1, lett. d del D.Lgs n. 196/03, per inviarle la rivi-
Arjowiggins Creative Papers II cop - 5 Nital 47 sta in abbonamento od in omaggio. Potrà esercitare i diritti dell’ art.
Avm 29 Panda Security 17 7 del D.Lgs n. 196/03 (accesso, cancellazione, correzione, ecc.) rivol-
gendosi al Responsabile del trattamento, che è il legale rappresentate
Brevi 18 - 19 - 63 Pi-Emme IV cop di MMedia s.r.l., presso MMedia s.r.l., nella sede operativa di via Vit-
Charme & Relax 57 - 59 Sidin 25 - 52 torio Emanuele II, 52 - 20900 Monza (MB). Gli articoli e le fotografie,
anche se non pubblicati, non si restituiscono. Tutti i diritti sono riserva-
Computer Gross - J.Soft - Microsoft 41 Snt Technologies 45 ti; nessuna parte di questa pubblicazione può essere riprodotta, me-
Dell 11 Synology 43 morizzata o trasmessa in nessun modo o forma, sia essa elettronica,
elettrostatica, fotocopia ciclostile, senza il permesso scritto dall’edi-
Evolution 27 Systematika - VMware 35 tore. L’elenco completo ed aggiornato di tutti i Responsabili del trat-
Ibm 15 Tecnostampa 77 tamento è disponibile presso l’Ufficio operativo, Vittorio Emanuele II,
52 - 20900 Monza (MB). I Suoi dati potranno essere trattati da incari-
Incomedia 37 Visio Italia 66 - 67 cati preposti agli ordini, al marketing, al servizio clienti e all’ammini-
iStockphoto 71 strazione e potranno essere comunicati a società esterne per la spe-
dizione della Rivista e per l’invio di nostro materiale promozionale.

Annuncio ai sensi dell’art 2 comma 2 del “Codice di deontologia re-


lativo al trattamento dei dati personali nell’esercizio della attività gior-
nalistica”. La società MMedia s.r.l., editore della rivista Digitalic ren-
de noto al pubblico che esistono banche dati ad uso redazionale nelle
quali sono raccolti dati personali . Il luogo dove è possibile esercitare i
diritti previsti dal D.Lg 196/3 è l’ufficio del responsabile del trattamen-
to dei dati personali, presso la sede operativa delle segreterie reda-
zionali (fax 039.2326449).

4
H E
N T
T
I
RT
E S TAK
EP
A

K I N ?
NT
YO U R S
C O RT
F A OR

N
O
IN RK AT

I
S
WO S CRE PRIZE
N M
CO
E

SIG
U

K
IT ER
N . NIQ BY
IT O S T A U NED Y OT
H
E
ND S
ST E
IS D NT Y 2013
N
O SIG D MA
DP O E AN
AS
K AN
KIN I N
C AR
RU CH
ANC

2 W
M S EB A
ND TH OF F
R R
PE FO

OU
RP
E
A
CO E 28
.S TH TO
EY
CR
EAT
WWW NTIL
U
TREND PER VEDERE I CONTENUTI
AGGIUNTIVI DI QUESTA PAGINA
SCARICA LA APP DI DIGITALIC
PER IOS E ANDROID.

Apple domina

A indubbiamente
il mercato dei
tablet, ma per
Lenovo 0,2
Asus 2,4

la prima volta Asus 0,7


la sua quota diminuisce e in Amazon 2,5
maniera significativa. I dati
relativi al terzo trimestre del Samsung 1,2
2012 misurano una
flessione (in termini di
Samsung 5,1
market share) del 9%.
Apple è passata dal 59,7 al
50,4%, mentre cresce
Samsung con il 18,4% del
mercato (era al 6,5% l’anno
prima). Si piazza subito
bene Amazon che non era
presente nel 2011 e che Apple 11,1 Apple 14
nel 2012 è già al terzo
posto con il 9%
(considerando anche che
alcuni prodotti sono
distribuiti solo negli USA). In
generale, i tablet sono in
forma, visto che il settore
cresce del 49,5% in unità. Vendite Tablet Vendite Tablet
Nei tre mesi che vanno da in milioni di unità in milioni di unità
luglio a settembre 2012 Q3 2011 Q3 2012
sono stati venduti 27,8
milioni di “tavolette”.
Si capisce quindi la mossa
di Apple che ha introdotto % Marketshare % Marketshare
l’iPad mini: anche questa è
una novità strategica per la
Mela morsicata, poiché è la
prima vola che il colosso di
Apple 59,7% Apple 50,4%
Cupertino crea un prodotto Samsung 6,5% Samsung 18,4%
per una nicchia inventata da Asus 3,8% Amazon 9,0%
altri, ovvero il tablet da 7 Lenovo 1,1% Asus 8,6%
altri 29,9% altri 12,2%
pollici.

fonte: IDC

6
MOBILE CONNECT
Applicazione per l’accesso remoto sicuro
(SSL-VPN) per Apple iPad, iPhone e iPod
touch alle risorse di rete aziendali.

WEB APPLICATION FIREWALL


Protezione totale contro i più insidiosi
APPLICATION VISIBILITY
attacchi informatici (SQL-Injection, XSS,
& CONTROL
CSRF) degli applicativi Web esposti
Potenti strumenti di gestione per il con- su Internet.
trollo granulare delle applicazioni e degli
utenti per incrementare la produttività
aziendale.
END POINT CONTROL
Le potenti funzioni di interrogazione degli
end point (NAC), offrono un controllo
NETFLOW REPORTING
flessibile e granulare per tutti i dispositivi
Reporting e visualizzazione del flusso che accedono alla rete.
di traffico di applicazioni multi-vendor
per misurare le prestazioni e correggerne
eventuali problemi, aumentandone la
DEDUPLICAZIONE DEI DATI
produttività.
Ottimizzazione dell’efficienza dello
storage grazie alla gestione di più
dati in minor spazio disco e aumento
WAN ACCELERATION &
dell’efficienza della larghezza di banda
OPTIMIZATION con conseguente riduzione del traffico
Soluzioni per la riduzione della latenza di dati in rete.
delle applicazioni e la conservazione
della larghezza di banda; consentono
un sensibile aumento delle prestazioni
WAN e una migliore esperienza utente
per le aziende multi-homed.

SSL-VPN | E-CLASS | CONTINUOUS DATA PROTECTION | E-MAIL SECURITY | UNIVERSAL MNGMT APPLIANCE | FIREWALL UTM

Hai mai pensato di riuscire a dare ai tuoi clienti tutte le risposte legate alle loro necessità di connessione, sicurezza e gestione della rete in
maniera definitiva e totale, siano essi piccole, medie o grandi imprese? Con SonicWALL questo è davvero possibile. SonicWALL, è leader
nelle soluzioni intelligenti per la sicurezza della rete e per la protezione dei dati, come testimonia il diagramma di Gartner, che classifica sulla
base di parametri rigorosi, le aziende dove l’innovazione e l’esecuzione raggiungono il massimo livello.

OTTIENI LA CERTIFICAZIONE SONICWALL!


La certificazione CSSA è tra le 10 più importanti nel mondo IT e costituisce un requisito necessario per diventare SonicWALL Partner.
Alias, unico centro di formazione autorizzato in Italia, propone su tutto il territorio nazionale corsi base e corsi di certificazione.
BLOGURU

Occhi chiari,

O ma non
azzurri,
sgranati
sul mondo.
Rossella Rasulo, scrittrice
al secondo romanzo per
Mondadori, ha uno sguardo
che illumina ciò che osserva.
Porta i capelli a caschetto
e non perché sia di moda;
dopo aver provato altre
acconciature è tornata a
quella di sempre, d’altra
parte le sta bene e quindi
perché cambiare per forza,
aggiungere qualcos’altro?
In fondo nella vita (quella
molecolare che ha studiato
per anni) c’è solo l’essenziale,
nulla di più; eppure è
perfetta. Così è lei e la sua
scrittura: essenziale.
Le emozioni che racconta nei
suoi libri inondano le pagine e
sono descritte con le parole
necessarie, senza aggiunte,
senza filtri, per questo sono
così potenti. Forse la biologia
le ha dato questo sguardo
analitico verso il mondo e
la vita. D’altronde è il suo
sogno di bambina: voleva fare
l’immunologa, affascinata
dall’enciclopedia medica del
papà.

Il mestiere di
8
PER VEDERE I CONTENUTI
AGGIUNTIVI DI QUESTA PAGINA
SCARICA LA APP DI DIGITALIC
PER IOS E ANDROID.

Nome: Rossella Rasulo


Età: 32
Difetto: sono testarda; ho imparato l’arte del compromesso, ma solo in caso di emergenza
Pregio: mi adatto al contesto in cui sono
Ultimo libro letto: Changing places di David Lodge
Film preferito: Il grande sonno, Il discorso del re e molti altri
Cosa non sopporti: l’incoerenza e l’ipocrisia

HA ESORDITO CON UN BLOG DI GRANDE


SUCCESSO E OGGI ROSSELLA RASULO
E’ AL SUO SECONDO ROMANZO. DOPO
TI VOGLIO VIVERE HA PUBBLICATO
MI PIACE VEDERTI FELICE.
IN QUESTA INTERVISTA ESCLUSIVA
RACCONTA LA SUA STORIA E CHE COSA Francesco Marino
AMA, DAVVERO, SCRIVERE.

La passione di osservare, persona migliore. Poi una Scrivevo come mi veniva,


dissezionare, costruire l’ha mia amica mi ha segnalato senza curare troppo la
portata anche a realizzare un blog, da lì ne ho scoperti forma.
da sé il suo primo pc… altri. In breve tempo sono Ad un certo punto mi sono
Ero un maschiaccio da diventati un appuntamento accorta di avere un pubblico
ragazzina, sono cresciuta in quotidiano. Facevo colazione, molto più ampio di quello che
una compagnia di ragazzi e leggevo i blog, commentavo, mi aspettavo. Quando hai
molti di loro studiavano in un poi andavo all’università. un pubblico hai anche una
istituto tecnico di informatica. Molti mi dicevano che avrei responsabilità, per cui ho
Osservandoli e chiedendo dovuto crearne uno mio. cominciato a curare di più
consiglio mi sono costruita Così ho provato, senza la forma, la punteggiatura.
da sola il primo pc. Ho velleità letterarie, non volevo Avevo un pubblico e dovevo
comprato tutti i componenti, impressionare nessuno. intrattenerlo.
dal disco fisso al processore,
collegando cavi e montando
schede.

Cosa voleva fare con il pc?


Scrivere soprattutto. Le mie
riflessioni personali. E poi
erano i primi anni di Internet,
volevo scoprire quel mondo.

Poco tempo dopo è


diventata protagonista di
quel mondo. Ha aperto un
blog che ha avuto grande
successo. Com’è avvenuto?
Inizialmente mi sfogavo, © foto Barbara Silbe

scrivevo il mio diario in


Word. Lo aprivo, scrivevo, Rossella Rasulo in un momento
© foto Monica Silva
www.monicasilva.it lo chiudevo e mi sentivo una dell’intervista nella redazione di Digitalic

9
BLOGURU

così mi hanno chiesto di e a concentrarsi sul romanzo


scrivere un romanzo per successivo, che dovrebbe
ragazzi, appunto Ti voglio essere sempre il migliore.
vivere. Bisogna scrivere per
evolversi continuamente.
Il blog si fa per non farlo?
Cioè nel farlo si aspira a E che cosa vale la pena
OLTRE ALLA SCRITTURA diventare altro? scrivere nel romanzo
HA LA PASSIONE PER LA Molti lo aprono per farsi successivo?
FOTOGRAFIA. VANNO notare: è una finestra È dilemma più grande.
D’ACCORDO QUESTE per mettersi in luce. La Secondo me ogni libro deve
DUE ARTI? blogosfera è un microcosmo avere un messaggio, deve
LA FOTOGRAFIA E’ in cui oggi ci sono poche lasciare qualcosa al lettore.
UN ALTRO MODO novità. Tutti scrivono allo Se c’è questo messaggio
DI RACCONTARE stesso modo. Come tutte intorno si può costruire
UNA STORIA. HA, le piccole comunità anche una storia che vale la
PER ME, LO STESSO il Web sa essere spietato pena essere raccontata,
SCOPO DI UN con chi emerge. Vive degli altrimenti il libro verrà presto
LIBRO, DI UN stessi meccanismi di un dimenticato. È così anche
ROMANZO. SOLO grande ufficio, con invidie ed nella vita: non si ricordano
CHE NELLA elementi che vanno avanti tutti i giorni, ma solo quelli
FOTOGRAFIA IL non per merito, ma per che ci hanno lasciato
RACCONTO E’ amicizie. qualcosa.
SINTETIZZATO IN La lettura, poi, è
FOTOGRAMMA E Il Web non è un’esperienza viva, attiva.
NON IN MOLTE meritocratico? Non Vieni portato, a volte
© foto Mario Zanaria – www.zamario.com

PAROLE. CREDO emerge chi merita? trascinato, all’interno di


CHE IN FONDO È esattamente come ogni storie, ricordi, emozioni.
VADANO NELLA altro ambiente. Qualcuno Esiste una grande
STESSA DIREZIONE. meritevole emerge grazie responsabilità nello scrivere e
IO FOTOGRAFO ai propri mezzi, ma nella per me vale la pena farlo se
PERCHE’ MI PIACE, maggior parte dei casi le si sfida il lettore (almeno un
MI RILASSA collaborazioni più importanti po’), se gli si dà qualcosa su
E MI EMOZIONA. arrivano per conoscenza. cui ragionare, se gli si offre
Chi fa strada grazie alle la possibilità di crescere e di
proprie capacità viene imparare leggendo.
Il blog non è passato Dal blog al romanzo, ci escluso dalla cricca.
inosservato… vuole umiltà e coraggio per C’è stato un momento
Sono arrivate richieste per rimettersi in discussione? Quindi è complicato essere in cui ha pensato: “Ce l’ho
scrivere su altre piattaforme. In effetti il blog e il romanzo una scrittrice sociale, che fatta”?
Era il periodo in cui molte sono due forme espressive arriva dai blog? Sono consapevole di aver
riviste aprivano i blog; con completamente diverse. Sul Sono stata la prima a avuto un percorso fortunato:
varie collaborazioni ho visto Web bisogna esprimersi in esordire con un romanzo sono venuti a cercarmi.
che potevo mettere insieme 10, 20 righe al massimo. e non con una raccolta di Anche a livello familiare sono
quasi uno stipendio. Poi è I blog vengono letti, anzi post. Tutto il “giro” ha voluto stata fortunata. Ma non ho
arrivata una mail: era la spiati, in ufficio. Il romanzo dire la sua. Sono piovute mai pensato, e non penserò
Mondadori che mi chiedeva è un’altra cosa: ha una sua molte critiche preconcette; mai, di essere arrivata.
se avessi voluto scrivere costruzione, deve avere un molti penso non abbiano C’è sempre un minimo di
un libro per loro. Come si ritmo, deve essere coerente. nemmeno letto il romanzo, insoddisfazione in quello che
poteva dire no? Così è nato Il talent scout che mi ha si sono scagliati contro realizzo, che poi è la spinta
il primo romanzo Ti voglio scoperto ha apprezzato la il genere “per ragazzi”, a migliorarsi continuamente,
vivere. Ho lasciato il lavoro mia capacità di adattare lo ma nessuna vera critica altrimenti, anche in un lavoro
d’ufficio e ho scelto di fare stile di scrittura al mezzo letteraria. Si impara a così creativo, si rischia di
quello che mi piaceva. utilizzato e all’argomento, convivere con questi attacchi ricadere nella routine.

10
Dell Ultrabook
Realizzati senza compromessi. Ultra efficienti. Ultra eleganti.

Novità
Dell Ultrabook™
Latitude 6430u
Progettato per il business.
Compatibile con la tecnologia
Intel® vPro™. Più resistente
e gestibile offre livelli elevati
di produttività con il monitor
anti riflesso ad alta risoluzione
e batterie estraibili.

Dell Ultrabook™ serie XPS


Pronto per il business.
Curato nei minimi dettagli e dotato di un design ultra-sottile,
Dell Ultrabook™ XPS unisce materiali di alta qualità a prestazioni elevate.

Produttività senza compromessi grazie ai processori Intel® Core™ di terza generazione.


Tastiera retroilluminata.
Mobile Broadband integrata nel Dell Ultrabook Latitude 6430u per una connettività completa.
Sicurezza veicolata attraverso soluzioni di protezione quali Trusted Platform Module (TPM)
e Dell Data Protection | Encryption.

Dell Ultrabook™, eccezionalmente efficiente ed elegante, vanta uno spessore minimo, tempi di avvio rapidissimi e una lunga
durata della batteria. È la soluzione perfetta da proporre agli utenti più esperti che viaggiano per lavoro. E poiché è dotato
del processore Intel® Core™ di terza generazione, si potrà ottenere la potenza necessaria, un multitasking senza problemi e
prestazioni incredibili adatte a ogni esigenza. Grazie a una serie di migliorie grafiche integrate, e senza hardware aggiuntivo, la
qualità delle immagini è incredibile.

Per ulteriori informazioni sulla nuova serie Dell Ultrabook


contatta il tuo Dell PartnerDirect di riferimento.
Visita il sito www.dell.it/findapartner

© 2012 Dell Inc. Tutti i diritti riservati. Dell, il logo DELL, il marchio DELL, PowerEdge e OpenManage sono marchi di Dell Inc. Nel presente documento possono essere utilizzati altri marchi e nomi
commerciali in riferimento sia alle società titolari dei marchi sia ai nomi dei rispettivi prodotti. Dell non rivendica alcun diritto di proprietà su marchi e nomi depositati da terzi. Il presente documento ha
scopo puramente informativo. Dell si riserva il diritto di apportare modifiche, senza preavviso, a qualsiasi prodotto descritto. Il contenuto viene fornito “così com’è”, senza garanzie espresse o implicite
di alcun tipo. Intel, Intel logo, Xeon e Xeon Inside sono marchi registrati da Intel Corporation in U.S. e negli altri Paesi.
WHITE PAPER
FUTURO
E INNOVAZIONE SCRIVONO
LA “PELLE” DI DIGITALIC
Daniela Schicchi Un numero 13 lamine di Luxoro e i cliché di grammi, è la carta scelta

U
“Schicchina, tu che fa scintille h+m salutano il 2012 per per questa copertina che
farai la giornalista”.
Così ha avuto inizio per chiudere prepararsi a stupire ancora dovete subito toccare. SKIN,
tutto, credo. 26 anni, un anno di nel 2013. Tecnostampa e che fa parte di Curious
appena laureata in copertine PI-EMME festeggiano, su Collection, rappresenta
una materia che non all’insegna della carta, della questa cover, 13 successi un’emozione tattile.
c’entrava nulla con il
giornalismo, con un stampa e della nobilitazione e che hanno condiviso con noi, Omogenea, di grande
direttore fantastico anche del “fai da te”. Abbiamo pronti per nuove avventure… intensità cromatica e con
al quale devo molto iniziato con il blu (Digitalic n. 1 una superficie liscia, questa
(Sergio Meda) e una
totale inesperienza.
del 2011) e chiudiamo con un E non chiamatelo “blu”! carta offre resistenza allo
Da lì sono passati 12 blu unico, firmato Arjowiggins SKIN Curious Collection, sfregamento ed è un’alleata
anni. Ho bazzicato Creative Papers. La luce delle nel colore Indigo da 270 vincente per creazioni di
tra testate di sport impatto visivo. I suoi quattro
e fitness, gossip,
digital printing,
nuovi colori, presentati da
beauty, salute, sanità ARJOWIGGINS poco a Napoli, seguono in
e un’agenzia di
comunicazione per
CREATIVE PAPERS pieno le tendenze di moda:
Emerald, Purple, Grey e
arrivare – infine – al Arjowiggins Creative Papers, produttore e leader nel
Grande Salto. Quello Indigo, quello che state
nella Rete e nella settore delle carte creative, commercializza brand ammirando su questo
consulenza della ben noti quali: Conqueror, Opale, Inuit, Curious Col-
libera professione. lection, Keaykolour, Rives e Pop’Set. Carte per ren-
Un percorso dere unica qualunque applicazione. I prodotti sono
fatto di incontri, certificati FSC con un’offerta di carte 100% ricicla-
LUXORO
apprendimento,
curiosità, risate te premium, oltre al fatto che la gamma Conqueror Luxoro ha scelto la via della qualità e delle tecnolo-
e parecchie è classificata CarbonNeutral in molti Paesi. L’atten- gie più innovative nel settore delle foglie per stampa-
arrabbiature. zione per il mondo dei creativi è supportata da “The re a caldo. Luxoro è partner esclusivo del gruppo Kurz
Ho scoperto che Blank Sheet Project”, la piattaforma che aggrega la in Italia dal 1968, leader sul mercato internazionale. I
le parole possono comunità creativa invitandola a lasciare il segno nel prodotti sono divisi per settore: industria grafica, de-
essere fantastiche.
Ho toccato con mondo in modo responsabile dal punto di vista eco- corazione della plastica, industria del legno e del mo-
mano la bellezza nomico, sociale e ambientale. Iniziativa che continua bile, settore moda, nastri per trasferimento termico,
di supporti unici a ispirare nuove idee grazie ad ambasciatori di fama codifica, protezione del marchio, card, biglietteria e
e portenti della internazionale. macchine per la stampa a caldo.
tecnologia in grado www.arjowigginscreativepapers.com www.luxoro.it
di realizzare “quasi”
tutto. Ho imparato
che per comunicare
bisogna andare al
passo con i tempi
e che, per stare al
passo con i tempi,
bisogna rimettersi in
gioco tutti i giorni.

12
TECNOSTAMPA HINDERER
& MUEHLICH
Nata nel 1978 come piccola tipografia
artigiana, Tecnostampa si è specializ-
zata nella produzione di stampe ad alta
definizione, orientando la sua attenzio-
ne a tutti i materiali plastici alternati-
vi alla carta. Sfruttando le potenzialità molto altro ancora. L’azien-

RISORSE
della stampa offset UV ad alta defini- da garantisce un servizio di
zione, Tecnostampa è in grado di offri- stampa in grado di soddisfa-
re alla sua clientela una rete completa re tutte le esigenze di proget- h+m è sinonimo di innovazione
di soluzioni creative per la comunica- tazione, stampa, verniciatu- e accuratezza nel mercato del-
zione: adesivi, vetrofanie, mouse pad, ra UV e confezione, dai piccoli la stampa a caldo. Ecco perché
tappetini rendiresto, etichette in raso, quantitativi in su. Luxoro si avvale della collabo-
etichette bagaglio per tour operator e www.tecnostampaoffsetuv.com razione di h+m (azienda partner
di Kurz) con oltre 40 anni di
esperienza nella produzione di
accessori e attrezzature per la
PI-EMME stampa a caldo, per realizzare i
suoi pregiati prodotti. L’azienda www.kyoceradocumentsolutions.it
Nata nel 1988, è in breve diventata una è leader, infatti, nella realiz- Nell’ambito dell’evento “RisorseComuni”
delle aziende leader nel settore della organizzato da Ancitel Lombardia,
zazione di clichés e tecnologie
Kyocera Document Solutions Italia,
stampa a caldo per tutta l’Europa. Pro- ad alta precisione mirate a un leader nelle soluzioni documentali per
prio in virtù di ciò, PI-EMME è il partner risultato finale simbolo di vera l’ufficio, è stata insignita da Anci
ideale di tutti coloro che, operando nel- eccellenza. Caratteristica che Lombardia del riconoscimento “Azienda
le arti grafiche, necessitano di avere pro- te alla competenza tecnica de- fa di h+m un partner sempre amica dei comuni”. L’impegno
dotti arricchiti e nobilitati dalla stampa a gli operatori, le consentono di dell’azienda nei confronti della pubblica
affidabile per un successo ga-
amministrazione ha solide radici nel
caldo. La pluriennale esperienza maturata poter soddisfare, quotidiana- rantito. nostro Paese e si esplica in un’offerta
permette a PI-EMME di offrire la massima mente, ogni esigenza nell’am- www.hinderer-muehlich.de tecnologicamente avanzata, che porta
qualità ai propri clienti, così come le nu- bito delle graphic arts. vantaggi evidenti agli enti locali, per una
merose macchine presenti in azienda uni- www.pi-emme.com politica documentale che struttura i
microincisione realizzata processi e razionalizza i costi per una
sulla base del cliché prodotto crescita sostenibile. Durante il workshop
dal titolo “La gestione informatica dei
numero. Un tono di blu che Il foil è la novità presentata da h+m, nonché degli sbalzi. documenti: opportunità e buone prassi”
si pone tra il classico “bleu dall’azienda al Drupa; sono stati premiati i comuni della
de Nimes” e il tipico blu del prodotto di grande versatilità Si fa presto Lombardia ritenuti più virtuosi e alcune
mondo dell’architettura in su tutti i tipi di supporti a dire stampa! aziende considerate a valore aggiunto
per gli stessi comuni lombardi.
grado di catturare occhio e utilizzati, tanto su quelli E veniamo alla parte della
spirito. E poi, per chi non lo plastici, quanto su quelli stampa, che svolge un ruolo
sapesse, è il colore preferito cartacei. cruciale nella resa finale di
del nostro direttore! tutti i prodotti e i supporti. I
Il Natale da scoprire processi realizzati in termini www.graficartiere.com
Grafiche dell’Artiere, fondata nel 1977 da
Luce e spessore Abbiamo già sperimentato di printing riguardano il
Gianni Gamberini, è diventata una realtà
La complessità dell’immagine le fustelle in copertina che bianco, il pantone azzurro e di spicco nel panorama delle aziende
di copertina è stata resa svelano e incuriosiscono. Ed la quadricromia della prima grafiche italiane, grazie alla continua
grazie alla microincisione ecco, dunque, la quarta di di copertina. Il tutto è stato ricerca di qualità e nuove soluzioni di
stampa. Il lavoro di questa azienda si
realizzata da h+m grazie copertina, che custodisce realizzato da Tecnostampa
distingue per la forte sensibilità,
al finissimo cliché (T03 il segreto di un alberello con l’accuratezza necessaria l’attenzione verso il colore e l’accurata
del catalogo dell’azienda di Natale da montare e a lavorare prodotti delicati scelta di carta e supporti speciali. Proprio
tedesca) riprodotto sulla assemblare per celebrare e preziosi come la carta questa grande esperienza ha permesso
di far conquistare all’azienda, lo scorso
testata di Digitalic. le prossime festività. luxory e la lamina ricercata; mese, il premio “National Gold Ink
A questa lavorazione si PI-EMME è artefice Tecnostampa ha anche Awards” nella categoria Canlendars con il
aggiunge la lamina argento della stampa a caldo realizzato la fustellatura calendario We Love Books 2012.
dal caratteristico colore del colore argento che in prima e in quarta di
brillante, firmata Luxoro. vedete in copertina e della copertina.

13
NEWS

Reduce da una po- Alato Di Martino,


sitiva esperienza a Ict manager e tech-
Smau 2012 dove nical supervisor di
è stata protagoni- Aten (nella foto) –.
sta all’interno del Il mercato italiano
Digitalic Village, è molto interessan-
Aten, azienda spe- te per noi e per il
cializzata nella pro- nostro crescente
gettazione e nella focus in ambito da-
produzione di so- ta center. Contiamo
luzioni avanzate di di poter arruolare il
connettività, conti- maggior numero di
nua nel suo attento nuovi system inte-
cammino di espan- grator e ampliare
sione sul mercato il novero di utenti
italiano attraverso finali di un settore
Un accordo tra Evolution e Trend Micro amplia l’of- il recruiting di part- che, nonostante
ferta per le Pmi della società veneziana. Il gestiona- ner e distributori ad la crisi, continua a
le è infatti ufficialmente aggiornato con il servizio di alto valore aggiun- offrire le leve stra-
backup del gigante giapponese. La versione prova di to. «Partecipare tegiche per poter
SafeSync è già pronta sul sito di Evolution per i clien- a Smau 2012, è vincere le nuove sfi-
ti che ne vogliano testare in anteprima funzionalità stata una scelta im- de, in qualsiasi area
e performance di sincronizzazione. Dopo i 30 giorni portante – racconta aziendale».
di trial, sarà possibile accedervi a condizioni agevola-
te. SafeSync rappresenta una soluzione in grado di
garantire ai professionisti uno strumento di disaster
recovery efficace per la salvaguardia dei dati. Esegue
automaticamente il salvataggio e la sincronizzazione
dei file selezionati su qualunque device, sia esso pc,
Mac, iOS e Android.

Tempo di guardare avanti, al futuro anche


per il comparto Erp. Detto, fatto: arriva
Microsoft Dynamics Nav 2013, la nuova
release del gestionale firmato Microsoft. Il
sistema integra funzionalità di Erp unite al-
la business intelligence e a un incremento
di produttività garantito dalla sua interfac-
Nuove strade, nuove soluzioni, nuove nicchie e opportu- cia intuitiva e dall’accesso personalizzabile
nità di business a valore. Il piatto forte insomma per un in base al ruolo professionale di chi lo uti-
distributore come Systematika, tra i primissimi a portare lizza in azienda. La nuova soluzione è stata
VMware in Italia anni fa, e oggi più che mai alla continua sviluppata con l’obiettivo di offrire alle im-
ricerca di nuove interessanti opportunità di business per i prese la massima flessibilità, consentendo
suoi rivenditori. Ultima in ordine di arrivo l’accordo con un di scegliere il client, il device o il browser
vendor di grande prospettiva come Nutanix. Le soluzioni più adatto per connettersi al sistema e di
Nutanix permettono di virtualizzare interi datacenter senza optare per la modalità d’implementazione
l’utilizzo di San. In modo particolare Nutanix ben si sposa più indicata, on premise o sul cloud. «Mi-
con i progetti che riguardano end-user computing, Private crosoft Dynamics Nav 2013 mantiene fe-
Cloud, Big Data ecc… de alla nostra promessa di offrire costan-
temente valore e innovazione», ha dichia-
rato Giovanni Stifano, direttore partner e
dynamics di Microsoft Italia (nella foto).

14
NEWS

Un condensato di
innovazione… in un codice.
Collegatevi ai nostri
coloratissimi QR code con
tablet, smartphone, ecc.
e scoprite gli esclusivi
reportage video, audio
e di testo realizzati dalla
redazione di Digitalic

Norton si RedHat spinge imageRunner Vem Sistemi, Controcorrente: EDSlan porta la


avvicina ai sull’enterprise e Advance, Canon guardare al Avangate Italia fibra ottica nel
partner sul canale scommette sui futuro festeggia un data center
«Vogliamo nuove Con un’offerta multifunzione È nel Padiglione 2012 tutto in EDSlan migliora
e più dirette ampia e completa Venti nuovi modelli delle Feste positivo il cablaggio dei
relazioni con i verso il mondo di multifunzione delle Terme di Avangate Italia data center
nostri partner», delle grandi bianco e nero e Castrocaro, è una realtà distribuendo un
idee chiare e imprese, la colore, suddivisi splendidamente distributiva che nel nuovo sistema
obiettivi importanti società concentra in sei nuove serie: conservato nella 2012 ha saputo basato su
per Ida Setti, i propri sforzi si tratta della sua architettura imprimere una fibre ottiche e
consumer sales in direzione dei nuova generazione anni Trenta, svolta alla propria sviluppato da
and marketing system integrator. imageRunner che Maurizio attività. E pare Datwyler Cabling
director Italy «Negli ultimi anni Advance di Camurani, che le scelte fatte, Solutions. Tra le
Norton by abbiamo fatto Canon che, come presidente di Vem seppure in un caratteristiche
Symantec. diversi passi da sostiene Stefano Sistemi, accoglie contesto generale rilevanti, il fatto
L’azienda infatti gigante e con noi Gelmetti, OIP i partecipanti difficile, abbiano che le componenti
punta a rilanciare il nostro canale solution marketing al meeting pagato. In meno di siano a bassa
il ruolo di un – spiega Antonio manager di VemFwd2013, 12 mesi, l’azienda attenuazione e alta
canale che Leo, enterprise Canon Italia, organizzato del ha saputo densità. Inoltre
diventa sempre account manager «offre ai clienti system integrator raggiungere tutti offre flessibilità,
più fondamentale di Red Hat –. Oggi una gamma unica con sede a Forlì, gli obiettivi che scalabilità e abilità
anche per Red Hat non è di funzionalità, dove è nato 25 si era prefissata nella migrazione
le sorti del solo Linux, ma migliori anni fa. a gennaio, di soluzioni da 10
delicato business ha un portafoglio prestazioni, registrando Gigabit a 40/100
consumer. In di soluzioni estrema una crescita Gigabit, così come
esclusiva per molto ampio; personalizzazione, di fatturato assemblaggio
Digitalic i dettagli per esempio, connettività superiore al 20%. veloce e layout
sugli strumenti, recentemente, mobile e cloud, ben definito.
le promozioni si è aggiunto controllo dei
e le migliori un altro pezzo costi, sicurezza
opportunità interessantissimo negli accessi e
in arrivo per i che è Red Hat bassi consumi
reseller. Storage Server». energetici».

16
OGNI NOSTRO CLIENTE,
VALE TANTO
QUANTO PESA ORO
Con Panda Cloud Partner Center acquisire e fidelizzare i clienti sarà più facile che mai.

Acquisire e mantenere nuovi clienti oggi è più difficile


che mai, è fondamentale che i processi di vendita Come può aiutarvi la console PCPC a
e di rinnovo vengano semplificati. rinnovare le licenze dei vostri clienti?

Panda Cloud Partner Center (PCPC) è la console di gestione Gestione remota e unificata di tutte
disponibile esclusivamente per i partner di Panda Security, le soluzioni Panda cloud.
appositamente progettata per semplificare la gestione Gestione flessibile delle licenze: acquistate
dei processi commerciali: dalla trial, fino all'acquisto e al uno stock di licenze a prezzi vantaggiosi e
rinnovo. usatelo in base alle vostre esigenze.
Storico dell’assegnazione delle licenze e
Tutto senza alcun costo aggiuntivo per il partner: la notifica automatica dei clienti prossimi alla
console web è compresa in tutte le soluzioni cloud di Panda scadenza
Security. Aumento della soddisfazione del cliente
unito alla riduzione dei costi e della complessità
grazie alle nostre soluzioni cloud.
PROVATE PANDA CLOUD PARTNER CENTER
E TOCCATE CON MANO PERCHÉ PIÙ
DI 100 NUOVI PARTNER SCELGONO
PANDA SECURITY OGNI MESE.
Semplifica il tuo business

Panda Security – Via G. B. Piranesi, 34 – 20137 Milano


Tel. 02-24202.208 – Email: marketing@it.pandasecurity.com
Brevi_Digitalic_doppia_QD_Layout 1 10/12/12 15.28 Pagina 1

Cash&Carry Brevi,
vicini al tuo business.
La prima rete in Italia per numero di punti vendita!!
V
c
c
d
w
B

P
Al fianco di voi rivenditori!
Vicini alle esigenze dei rivenditori, geograficamente e nel lavoro di tutti i giorni. Riservati esclusivamente agli operatori di settore e dislocati
capillarmente sul territorio, i 27 cash&carry Brevi servono ogni giorno circa 1000 clienti in tutta Italia e oltre 12 mila su base annua, proponendosi
come punto di riferimento ideale per il rivenditore di oggi. Da loro trovi tutte le principali marche di settore, vasto assortimento, ampia disponibilità
di merce in pronta consegna, massima concorrenzialità dei prezzi e il supporto di personale qualificato a costante disposizione. Visita il sito
www.brevi.it, vieni a trovarci nel punto vendita della tua zona ed entra anche tu nel mondo Brevi.
Brevi, distributore di fiducia.

Cash&Carry (in ordine alfabetico) GENOVA


Via Bagnasco, 62
PERUGIA
Via della Valtiera, 109
TORINO Settimo Torinese
Via Torino, 118; c/o Centro
Tel. 010 614 981 Tel. 075 5997800 Comm.le Piemonte, Pal. F.
infoge@brevi.it infopg@brevi.it Tel. 011 8957 626
ANCONA Osimo BRESCIA infoto@brevi.it
Via Chiusa, 6 Via Sondrio 2/A LIVORNO PORDENONE
S.S. Adriatica KM 309,300 Tel. 030 3533 944 Via dell'Artigianato, 89 Centro Ingrosso TREVISO Mogliano Veneto
Tel. 071 7202 205 infobs@brevi.it Tel. 0586 426 381 Set. A2/n.28 Via Tintoretto, 23
infoan@brevi.it infoli@brevi.it Tel. 0434 5131 Tel. 041 5972 801
CAGLIARI infopn@brevi.it infotv@brevi.it
ARCORE Via Newton, 5 MILANO Nova Milanese
Via Belvedere, 57 Tel. 070 488800 Via Garibaldi, 87/A REGGIO EMILIA VARESE Gallarate
Tel. 039 617419 infoca@brevi.it Tel. 0362 4995 1 Via Ferravilla, 19/D Via Bergamo, 6
infom5@brevi.it infom4@brevi.it Tel. 0522 930 387 Tel. 0331 245 579
CAGLIARI Elmas infore@brevi.it infova@brevi.it
AREZZO Via Bacco, 5 MILANO Peschiera Borromeo
Via Ferraris, 186 Tel. 070 2110125 Via Di Vittorio 61/A ROMA Ciampino VERONA
Tel. 0575 1840911 infoel@brevi.it Tel. 02 5161 651 Via R. Bianchi Bandinelli, 130 Via del Perlar, 26
infoar@brevi.it infom3@brevi.it Tel. 06 72 672 041 Tel. 045 8200 438
CHIETI Scalo inform@brevi.it infovr@brevi.it
BERGAMO Seriate Via Padre Frasca, Centro NOVARA S. Pietro Mosezzo
Via Cassinone, 5/I Direz. Da.Ma., Mod. 6, M/N Via dell’Industria, 41 ROMA Salaria VICENZA
Tel. 035 3235 200 Tel. O871 588 900 Tel. 0321 53148 Via Salaria, 719 Via Zamenhof, 424/428
infobg@brevi.it infope@brevi.it infono@brevi.it Tel. 06 99170709 Tel. 0444 913 340
infor2@brevi.it infovi@brevi.it
BOLOGNA FORLÌ PADOVA
Via dei Lapidari, 10 H-I Via Barsanti, 10 Via Portogallo, 11/ 59 TORINO
40129 BOLOGNA Tel. 0543 774453 Tel. 049 8063 811 Via Feroggio, 14
Tel. 051 4174 311 infofc@brevi.it infopd@brevi.it Tel. 011 4074 250
infobo@brevi.it Infot2@brevi.it

Principali marchi a listino (in ordine alfabetico)

Via Orio al Serio, 20 - 24050 Grassobbio (BG)


Tel. +39 035 309 411 - Fax +39 035 525 002
e-mail: info@brevi.it
DISTRIBUZIONE INFORMATICA
Digitalic per 4Minds

10 ANNI DI ESPERIENZA NEL WEB

4MINDS, TUTTE LE IDEE


PER LA PRESENZA ONLINE

Il Web ormai è tutto, o quasi, per Smile Town


un’azienda. L’immagine dell’im- www.smiletown.it
presa, ma anche le sue attività, Portale per negozi e piccole attività volto a
passano sempre più spesso dalla moltiplicare le vendite sul Web anche attraver-
Rete. 4Minds da dieci anni segue so l’e-commerce. È il modo più economico ed
l’evoluzione del Web e delle real- efficace per un negoziante di poter esporre e
tà imprenditoriali italiane creando vendere i propri prodotti, 365 giorni l’anno. Dal
progetti completi per la presenza 2013 il progetto verrà proposto in franchising.
online. Non solo una Web Agen-
cy capace di dare vita a realizza- Armasoftware
zioni di impatto, ma una struttura www.armasoftware.com
diversificata che segue i clienti in Sito che, a un costo molto basso, dà la possibili-
ogni aspetto. «4Minds – racconta tà all’azienda di far conoscere in maniera diret-
Gioacchino Caponetto, fondatore ta le proprie attività, siano esse di servizi che di
della società – è nata nel febbraio vendita di prodotti. Attraverso i motori di ricer-
2002 dalla passione per la grafica. ca nazionali e internazionali il programma è in
Utilizzando tecnologie e risorse grado di immagazzinare in rubrica migliaia di
umane all’avanguardia, abbiamo indirizzi e-mail che saranno utilizzati in abbina-
sviluppato progetti mirati per i no- mento a newsletter.
stri clienti, garantendo la migliore
visibilità e un’efficace comunica- Company&Company
zione della loro immagine azien- www.companyandcompany.it
dale in Rete». Sito nato per fornire alle aziende tutti gli stru-
Oggi 4Minds si occupa di pro- menti attivi e passivi per poter essere visibili
gettazione e sviluppo di siti Web, nel mondo del Web. Attraverso il suo utilizzo
registrazione di domini, hosting, è possibile far conoscere a tutto il mondo la
sviluppo di applicazioni Web di- propria impresa, i prodotti e i servizi che essa
namiche, posizionamento siti sui stessa produce. Dal 2013 il progetto verrà pro-
motori di ricerca e ovviamente di posto in franchising.
grafica. Dall’esperienza sul cam-
po sono nate altre attività legate al Trovaillavoro.com
mondo Web che aggiungo ulterio- www.trovaillavoro.com
re valore alla proposta coordinata Uno strumento unico, dedicato a chi cerca lavo-
di 4Minds. In particolare: ro o lo vuole cambiare. Sfruttando le banche da-
ti aziendali, su richiesta, si può inviare il curri-
culum direttamente alle imprese di pertinenza.

Contatti
4MINDS s.r.l.
Viale Livio Salinatore, 1
47121 Forlì-Cesena (FC)
Tel. + 39 0543 370452
Fax + 39 0543 1990452
mail: info@4minds.it
www.4minds.it
MERCATO

Idee, startup, incredibili

I storie imprenditoriali ultra


sponsorizzare. Non c’è da
stupirsi, in tempi di difficoltà
economiche e di grandi paure
è normale che, soprattutto nel nostro
Paese, non si parli, più o meno, d’altro.
Tutti, o quasi, sono alla ricerca dell’asso
nella manica, dell’idea geniale in grado di
cambiare le sorti proprie e del mercato
in cui si trovano a operare. Un fenomeno
dunque più che naturale che però – in
un’epoca come questa, caratterizzata da una
dinamicità altamente caotica e da più che
leciti timori di puntare sul “cavallo” sbagliato
– sta incontrando, nel concreto, ostacoli di
non poco conto. Primo fra tutti la capacità in arrivo, come spesso Bretagna e Francia, e ora sta per diffondersi
di scegliere l’idea giusta e di rispondere, accade, da lontano: dei veri anche in Italia, e vede l’attribuzione di un
per esempio, a domande come: “Quanto si e propri intermediari tra ruolo chiaro a coloro che selezionano le idee
potranno diffondere, nella vita quotidiana, il mondo delle invenzioni e d’impresa, le accompagnano e le sostengono
le tanto discusse applicazioni di geo- dell’innovazione con la sfera sul difficile e complicato mercato dei capitali.
localizzazione per usi civili? E la concezione di della finanza di rischio. Detto in pillole, il settore delle nuove imprese
un mondo delle merci interamente mappate In sostanza si parla di e delle startup – per usare un parallelismo
dall’RFID, quanto sarà reale nel prossimo una nuova e promettente – funzionerà, sembra, sempre più come il
futuro? Il nuovo boom dell’artigianato digitale figura professionale, mercato editoriale: ci saranno autori (titolari
e dei makers (vedi pag. 22-28 di questo l’innovation advisor, capace, di imprese innovative) che cercheranno
numero di Digitalic – ndr) può avere davvero per esempio, di creare editori (venture capitalist) per realizzare
un futuro concretamente imprenditoriale?”. una banca dati di idee il progetto. Ma di fronte alla crescita del
Secondo problema, ma non per questo imprenditoriali, startup mercato, per le imprese innovative si
minore del primo, è quello di fare incontrare e imprese giovanili. La svilupperanno gli “innovation advisors”, che
le nuove e migliori idee con i migliori raccolta non è però un funzioneranno come gli agenti letterari
capitali… accatastamento senza sul mercato dei libri, in grado di scegliere
Su queste domande e su questi ostacoli, giudizio. Le idee devono e selezionare gli autori da presentare
si sa, lavorano a fondo i venture capitalist, superare un filtro di selezione agli editor dei gruppi editoriali. Gli agenti
gli imprenditori del capitale di rischio, che piuttosto rigido per poi delle imprese high-tech si comporteranno
sono per natura predisposti a cercare e a essere presentate agli in maniera del tutto analoga, cercando,
trovare quelle idee che rappresentano oggi investitori potenziali. Una scegliendo e proponendo le idee buone ai
il germe del futuro. Un compito sempre tendenza questa che, nata in finanziatori interessati, rendendo il mercato
più complicato che potrebbe ora avere un America e in Canada, è stata più veloce e più efficace.
nuovo e formidabile alleato in una figura importata prima in Gran — Paolo Gila (Supervisore dell’Indice Ifiit)

21
DGTALK

Marco Lorusso e Paolo Gila

NON E’ UNA
QUESTIONE
ANAGRAFICA E
TANTOMENO DI
MODA O TENDENZA.
IN TEMPI COME
QUESTI LA
DIFFERENZA LA
FANNO LE IDEE,
LA PASSIONE, I
CONTENUTI E LA
VOLONTA’ FERREA
DI RAGGIUNGERE UN
OBIETTIVO. QUESTO
PICCOLO, GRANDE
REPORTAGE E’
DEDICATO A TUTTI
COLORO CHE HANNO
O CERCANO UN’IDEA
E, SOPRATTUTTO,
TROVANO UNA
STRADA PER
TRASFORMARLA IN
SOLIDA REALTA’

22
PER VEDERE I CONTENUTI
AGGIUNTIVI DI QUESTA PAGINA
SCARICA LA APP DI DIGITALIC
PER IOS E ANDROID.

Startup, storie dell’industria IT, ex-direttore

S incredibili
e ultra
sponsorizzate
delle strategie Olivetti,
padre di Omnitel, presidente
di Infostrada e padre del
di giovani venture capital italiano,
“nerd”, ragazzi della porta l’anagrafe è un dettaglio
accanto, disoccupati trascurabile… il cuore, il
sull’orlo di una crisi di nervi “succo” di tutto sono le
che – armati di mouse e idee e la professionalità. A
tastiera – hanno sbancato il oltre 80 anni Piol è ancora
“botteghino”… Inutile stupirsi, in piena attività: lavora
oggi è inevitabilmente la sempre nel settore, ma
moda. Un po’ come accade come talent-scout aiutando
per il SuperEnalotto, in tempi gli imprenditori a mettere
di grandissime difficoltà a fuoco un’idea per poi Elserino Piol,
economiche tutti o quasi diffonderla fra potenziali padre delle startup
e dell’innovazione
sono alla ricerca della svolta, investitori. Inevitabile dunque in salsa italiana
dell’idea vincente in grado di partire da lui per capire il
imprimere una travolgente mondo delle “nuove idee” e
accelerazione alla propria soprattutto lo stato dell’arte
vita o attività lavorativa. Il della cultura del capitale di
classico asso di briscola. rischio in Italia.
Un asso che, sogni a parte,
non può cascare dal cielo Presidente Piol, il termine
e non può essere pescato startup ha avuto e tutto, dalla perla alla rischio e moltissimi investitori
semplicemente seguendo sta avendo un enorme bigiotteria – non ci sarebbe hanno continuato a puntare
mode, tendenze… In questo successo. Quanto è più correttezza e vantaggi sugli immobili.
reportage, Digitalic si è giustificato? per tutti?
messa sulla strada di alcuni Il termine startup Naturalmente sì: in fin dei Come si attua secondo lei
dei massimi nomi della scena ha raggiunto un conti si potrebbe alternare un’efficace selezione delle
economica, professionale e valore mediatico solo il termine con “impresa che nuove idee imprenditoriali?
innovativa. Dal decano del recentemente. È la nasce” e sollecitare iniziative Non esiste un metodo, si
venture capital fino a una conseguenza delle difficoltà con un legame più forte con va a naso, per tentativi e si
delle più rigogliose fucine di intervento di banche e l’economia reale. Aziende rischia: il problema è fare la
di talenti digitali nostrani, istituzioni che, quindi, usano innovative potrebbero selezione a impresa avviata
passando per i consigli la “moda” dello startup come operare anche a stretto e avere strumenti facili per
legali dedicati a chi si vuole mezzo per oscurare le loro contatto con le esistenti liquidare gli esperimenti falliti.
mettere in gioco, chiudendo difficoltà: tutta l’attenzione piccole-medie imprese (che Si richiede comunque la
con il racconto di una qui e pochi soldi investiti. potrebbero pure essere presenza di un management
possibile idea di business Per startup si intende investitori) per consentire team su cui riporre la
che chi di innovazione vive comunque un’iniziativa volta loro di avere accesso fiducia. L’idea di impresa è
non può tralasciare. Tanti a creare nuove imprese, all’innovazione. una condizione necessaria,
piccoli mattoni che si spera dando per implicito che si ma non sufficiente: una
possano aiutare i nostri tratti di imprese innovative Perché il mondo del volta valutata l’idea si
lettori a fare un deciso “bambine” (cioè destinate venture capital a distanza decide in positivo solo se il
passo in avanti nella difficile a crescere) e non “nane” di anni nel nostro Paese management team è valido.
costruzione del loro futuro. (cioè piccole e che piccole appare ancora ingessato?
resteranno). È una questione di metodi, Come si può far avvicinare
Si fa presto a dire di fiducia, di cultura? O c’è di più la sfera dei capitali
startup… Se si valorizzasse di più altro? al mondo delle nuove idee
Altro che età o carta di la cultura della “vera È una questione di imprenditoriali?
identità. Per uno come impresa” rispetto alla cultura e di conseguenza Insegnare la cultura di
Elserino Piol, protagonista mercanzia indistinta delle di metodo e fiducia: manca rischio. Inoltre, i termini
di mezzo secolo di storia idee – dove si trova di completamente la cultura del “facilitatori”, advisor,

23
DGTALK

accelerator, sono ormai culturale diversa, più una startup è innovativa ecc.) richiedono processi di
consueti e servono a attenta all’efficacia delle si richiede la presenza di approvazione complessi e
preparare le nuove iniziative, operazioni? dottorandi o di brevetti, o lunghi: non si può fare tutto
spesso costruite intorno Lo stiamo facendo: tutte di elevate spese di ricerca subito. E ancora non è chiaro
a giovani senza cultura le mie dichiarazioni e le e sviluppo. Se considero da dove vengono i capitali. Si
del business, ma anche a mie azioni sono improntate le idee di successo che ho citano correttamente i “fondi
convincere gli investitori, a questo. Vorrei fare contribuito ad avviare (es. di fondi” e il crowfunding, ma
smuovendo la loro pigrizia e riferimento al rapporto Tiscali, Vitaminic, Venere. sembra più una speranza che
l’assenza di intenzione al Restart Italia della task com, Yoox) nessuna di queste un piano concreto.
rischio. force sulle startup istituita sarebbe stata classificata
dal Ministro dello Sviluppo come startup innovativa. Oggi è più o meno
Nel campo delle startup Economico. È certamente Ovviamente nel rapporto la ottimista rispetto a
a suo giudizio non è un documento importante, definizione di innovazione è quando – da pioniere – ha
necessario fare una il meglio di quanto scritto stata stilata da universitari cominciato a lanciare
riflessione critica, sino a ora, ma con alcuni lontani dalla realtà. Inoltre nel e diffondere il venture
ravvedersi dal facile macroscopici errori imputabili rapporto manca la tempistica capital in Italia?
ottimismo e puntare alla matrice culturale. Ad di attuazione. Alcune Più pessimista, anche
dritto a una matrice esempio nel definire se modifiche (fiscali, societarie, se – come contraltare –
del mercato del lavoro e l’ottimismo nel 1999/2000
del diritto fallimentare, si dimostrò non corretto.

Partiamo da quello che

AVVIARE UN’ATTIVITA’ NELL’ERA


P è il patrimonio cruciale:
i dati. Meglio scegliere
subito se ottimizzare la
gestione documentale
Valentina Frediani
DELL’INFORMATION TECHNOLOGY VUOL mediante archiviazione digitale o
DIRE FARE I CONTI CON IL DIRITTO sostitutiva. Non si tratta di soluzioni
INFORMATICO E LA NORMATIVA IN appannaggio esclusivo delle “grandi
MATERIA DI PRIVACY: UTILIZZARE UN realtà”: anche una startup, con una
Fondatrice del sito www. SOFTWARE, GESTIRE UNA BANCA DATI, simile ottimizzazione, potrà abbattere
consulentelegaleinformatico.it APRIRE UN SITO WEB DI PRESENTAZIONE tempi e costi quasi immediatamente.
e titolare dello Studio legale
omonimo attivo dal 2002, fin
O VENDITA ONLINE… TUTTO QUESTO Dove vogliamo archiviare e
dall’inizio della sua attività COMPORTA SPECIFICI ONERI NORMATIVI. conservare i nostri dati? Presso la
Valentina Frediani ha fatto una NESSUNA PAURA: CONOSCERLI E struttura o “in the cloud”? Oltre a
scelta precisa: scommettere su PREVEDERLI FIN DA SUBITO RIDUCE valutazioni tecniche, economiche e
un settore, quello del diritto
informatico, all’epoca poco
COSTI E RISCHI E CONSENTE DI di business, occorre guardare alla
esplorato, oltre che scarsamente ACQUISIRE CONSAPEVOLEZZA SENZA normativa. Un contratto di servizi
valorizzato. Dieci anni dopo, SOCCOMBERE ALLA BUROCRAZIA O cloud va letto molto attentamente,
nessun pentimento ma tante
soddisfazioni
AFFRONTARE CONTROVERSIE INUTILI soprattutto rispetto a: garanzie in

24
DELL HA SCELTO NOI
E NOI ABBIAMO SCELTO TE.
Sidin è Dell PartnerDirect Distributor:
scopri tutti i vantaggi dedicati al tuo Business
DGTALK

merito alla disponibilità dei è abbastanza semplice violazione – a una specifica sussistono obblighi già
dati, loro reperibilità, backup rispetto al testo del Codice autorità di controllo). Allo in fase di progettazione:
e tempi di migrazione in originario. Abbassare la stato attuale restano il posizionamento deve
caso di passaggio da un guardia sarebbe però un obbligatorie le nomine a essere conforme a quanto
fornitore a un altro. errore. Probabilmente, nel incaricato e responsabile, previsto dalla normativa in
Secondo step: il parco 2013, entrerà in vigore così come il rilascio delle materia di privacy e dallo
software. Per tutelare al il nuovo Regolamento informative in caso di Statuto dei Lavoratori; i
meglio la nostra impresa, è europeo, che prevede, per trattamento dati di persone termini di conservazione dei
bene concentrarsi sul tipo alcune tipologie aziendali, fisiche e il rispetto delle dati (a oggi, salvo talune
di licenza (se lo sviluppo è anche la figura del privacy misure minime di sicurezza attività, massimo 24 ore
su commissione, dovremo officer. Sarà il collaboratore (credenziali di autenticazione di conservazione) vanno
anticipare la tutela al su cui si concentreranno differenziate, profili di rispettati con scrupolo
momento dell’ordine, gli obblighi burocratici autorizzazione per ciascun e mai scordare l’obbligo
soprattutto per quanto (come la redazione di incaricato, obbligo di di informazione con una
concerne la proprietà documentazione obbligatoria ripristino dei dati in caso di cartellonistica e una
del codice sorgente) e per legge) e sostanziali perdita, adozione di antivirus informativa completa.
le modalità di assistenza (come l’adozione di misure e misure anti-intrusione). Finalmente si può pensare
(garanzie inerenti il a protezione dei dati con Se poi vogliamo adottare di presentarsi al mondo,
prodotto, la reperibilità piani di ripristino e obbligo di videosorveglianza online. Il primo passo è
in caso di problematiche denuncia – in caso di subita negli spazi lavorativi, individuare un nome a
connesse all’utilizzo e la dominio che non sia a
verifica delle modalità di rischio di contestazione
estrapolazione dei dati per concorrenza sleale o
in caso di cessazione dei preesistenza di un marchio
rapporti con il fornitore). che contenga lo stesso
Fatto questo, si può passare nominativo. Nella home
alla temuta normativa page occorre adempiere
Privacy. Quella attuale, correttamente agli obblighi
nonostante i pregiudizi, di pubblicazione di tutti i
dati della ditta o società
(come la Partita Iva troppo
125 finalisti selezionati tra una rosa di 1.500 candidati e una due giorni spesso dimenticata). Mai
arricchita da workshop con testimonial provenienti dal mondo aziendale e trascurare gli aspetti privacy
accademico. Consigli autorevoli ma anche cronaca, sul campo, dalle più in- in caso di raccolta dati
teressanti fucine di idee di impresa. Tra queste, da oltre dieci anni, un posto
online, nonché la recente
di primo piano spetta senza dubbio al contesissimo Premio Web Italia, asse-
normativa in materia di
gnato lo scorso 22 e 23 novembre al Centro Congressi di Riva del Garda (TN).
Un concorso che, arrivato alla sua undicesima edizione, riconosce ogni anno cookies (in caso di raccolta
l’eccellenza italiana nei progetti sviluppati per il Web in tutte le sue declina- finalizzata alla profilazione
zioni. «Tutti parlano di Web e di questo Eldorado delle App – ci racconta Ro- è necessario adottare
berto Bonu, presidente Assoweb, nel corso della manifestazione –. Tuttavia modalità di comunicazione
sul Web c’è innanzitutto (e soprattutto) un problema di riconoscimento delle preventiva).
professionalità. La Web agency fa davvero molta fatica a far percepire il va- Se poi pensiamo all’e-
lore del proprio lavoro rispetto ad aziende tradizionali. In generale è ancora commerce, ricordiamo che
diffusa la concezione di Internet “che si fa per risparmiare”. Aprire un sito di esistono differenze corpose
e-commerce però non è diverso dall’avvio di una qualsiasi altra attività. Non tra contratti di vendita B2B
ci sono i costi fisici di una sede, ma ci sono e ci devono essere i costi legati
e B2C: in quest’ultimo caso
allo sfruttamento intelligente di tutte le potenzialità che il digitale offre. Va
maggiori garanzie sono
detto che esistono talenti ed eccellenze (come la Web agency di Mirandola,
epicentro del terremoto, che negli ultimi mesi ha dovuto assumere 6 perso- previste per il consumatore
ne) ma anche segnali negativi. Per la prima volta in 11 edizioni, per esempio, finale per quanto concerne
non consegneremo un premio alla pubblica amministrazione. Non vediamo l’esercizio del diritto di
crescita nella PA. Si spera che l’Agenda digitale si muova e sostenga quelli recesso, il foro competente
Roberto Bonu, che alla fine vincono: chi ha l’idea e tira dritto nonostante tutto, cercando di in materia di controversie e
presidente Assoweb fare ricerca e convincendo a rischiare chi ha i capitali…». le informazioni da rilasciare
preventivamente.

26
DGTALK

IL DIGITALE CERTO, IL WEB, I SOCIAL


NETWORK… PARLARE DI FUTURO,
STARTUP E NUOVE IMPRESE OGGI
E’ QUASI IMPOSSIBILE SENZA CHIAMARE
DIRETTAMENTE IN CAUSA QUESTI
STRUMENTI. TUTTAVIA, NELL’ERA
DEL WEB 2.0, SUCCEDE CHE ANCHE
GRAZIE A TECNOLOGIE STUPEFACENTI
POSSA TORNARE TREMENDAMENTE
DI MODA L’ARTIGIANATO

«La rivoluzione industriale – spiegano gli


esperti – inventò la produzione di massa e
l’economia di scala; ora invece le stampanti
3D consentono a chiunque di produrre un
singolo oggetto a costi bassissimi. Grazie
Qualcuno la di Brooklyn, Bre Pettis, 38 al Web e al cloud, poi, se un’idea funziona
Marco Lorusso
Q definisce già da
tempo la nuova
rivoluzione
anni, hacker con la passione
dei robot, riesce a realizzare
una stampante 3D da circa
è possibile magari mettersi in contatto con
una fabbrica capace di produrre oggetti su
larga scala in Oriente e avviare un business
industriale, mille dollari. Le stampanti praticamente dal nulla». Un fenomeno
altri – come lo scrittore 3D erano infatti una realtà davvero sorprendente; un fenomeno, quello
canadese Cory Doctorow da tempo, ma i prezzi, delle nuove stampanti 3D che, nella maggior
– si spingono ancora più in fino a quel momento, non parte dei casi, ha anche un cuore italiano:
avanti, affermando: «I giorni erano certo alla portata del Arduino, il mitico processore open source
di società chiamate General grande pubblico… Nasce (si veda Digitalic di ottobre – ndr) che ha
Electric, General Mills, così MakerBot, una “scatola” conquistato il mondo ed è stato creato
General Motors sono contati. magica che partendo da un nel 2005 da Massimo Banzi, ingegnere
Ci sono miliardi di opportunità semplice disegno 3D è in monzese, mentre faceva un corso di
imprenditoriali a disposizione grado di ricreare qualsiasi interaction design agli studenti della scuola di
delle persone creative e oggetto su un materiale Ivrea. Arduino e MakerBot sono i due casi più
brillanti». plastico speciale. Da allora famosi di una nuova generazione di strumenti
È il fenomeno dei Maker, la febbre ha contagiato una progettati collettivamente, usando la Rete, e
Parole, parole e
ancora parole… ma “bellezza” che – direttamente comunità sempre più ampia di che non hanno dunque copyright. «Chi non
per capire realmente dagli Stati Uniti – si sta Maker e, proprio nelle scorse condivide i propri progetti, sbaglia» tuona Bre
la magia delle preparando a rivoluzionare settimane, è stata rilasciata Pettis. E proprio la condivisione è la base di
stampanti 3D e del
il nostro comune concetto la quarta generazione di partenza del nuovo artigianato digitale…
fenomeno dei Maker
bisogna guardare di produzione e si appresta, questa miracolosa printer, la Fenomeno di nicchia? Fenomeno da
questo incredibile forse, a offrire una Replicator 2. Un architetto sognatori? Può darsi, ma attenzione, le
video che racconta inattesa chance di rilancio italiano, Enrico Dini, stampa fiere dei Maker oggi contano un pubblico
come funziona la
celebre MakerBot
al millenario artigianato addirittura case o barriere impressionante e sponsor come Microsoft,
nostrano… trasformando coralline artificiali per emiri Pepsi Cola e Ford. Non solo, i FabLab,
modeste imprese in piccole, arabi, mentre un anno fa una lanciati dal Mit per replicare laboratori dove
grandi fabbriche di oggetti società tedesca ha addirittura produrre facilmente oggetti, sono arrivati
straordinari. Tutto ha inizio, stampato un violino facendo in tutto il mondo, persino in Afghanistan e
o meglio cambia, quando andare in estasi la rivista The Costa Rica… e in Italia, ovviamente a Torino,
nel 2009, in una ex birreria Economist. nella tana di Arduino.

28
La tua rete ovunque
Facile, con FRITZ!

FRITZ!Box 7390
FRITZ!Powerline
La tua rete in qualsiasi presa Massime prestazioni e comfort per la tua rete e Internet!
Noto per la sua versatilità, FRITZ!Box realizza ogni tuo
Con FRITZ!Powerline potrai ampliare desiderio in fatto di comunicazione trasformando la mera
la tua rete domestica in tutta sicurezza connettività in una porta su infinite possibilità.
e comodità, sfruttando la normale rete
elettrica. Bastano pochi secondi per fare di Navigazione ultraveloce grazie al modem xDSL integrato
qualsiasi presa un punto Dual-WLAN N: 2 frequenze simultanee fino a 300 MBit/s
di accesso alla rete:
Centralino, DECT, segreteria e fax per la massima comodità
inserire, collegare, fatto! Condivisione in rete di stampanti USB e memorie (NAS)
Perfetta integrazione di iPhone e Android con le App gratuite
FRITZ!OS con media server, MyFRITZ! e molto altro ancora

Maggiori informazioni sul sito fritzbox.eu


Seguici anche su /FRITZBox.it

I prodotti FRITZ! sono distribuiti in Italia da: Alias, BestIT


12/022

fritzbox.eu
INCHIESTA

Tutte le case
Barbara Silbe
T costruttrici di
fotocamere
stanno cercando
una nuova
identità, muovendo i primi
passi nell’ambito dei social
media e sulle nuove strade del
design. Questo emerge dal
recente Photokina, la più
importante fiera mondiale
dedicata al settore fotografico
UN’ANALISI che si svolge ogni due anni a
DEL PANORAMA Colonia (in Germania) e che,
FOTOGRAFICO anche in questa occasione, ha
ATTUALE ATTRAVERSO fatto sognare i suoi 200.000
LA LENTE DI visitatori…
INGRANDIMENTO DEL Attualmente, uno dei nemici
PHOTOKINA, LA PIU’ più duri da combattere per le
FAMOSA FIERA MONDIALE fotocamere compatte è lo
DEDICATA AL SETTORE smartphone, che da tempo fa
DELLE FOTOCAMERE CHE loro concorrenza. Così sono in
SI SVOLGE OGNI DUE arrivo macchine con nuove
ANNI A COLONIA, funzionalità che consentono la
IN GERMANIA condivisione online e perfino di
telefonare. Il caso più eclatante
è quello della Samsung Galaxy
Camera, con sistema operativo
Android 4.1 Jelly Bean e
connessione wireless per
scattare, modificare e
condividere le immagini
direttamente sul Web.

30
Panasonic punta su parecchie un ingresso per microfono
novità e su una buona qualità esterno e monta la tecnologia
di proposte con caratteristiche Wi-Fi (1.400 euro circa
per fotografi “pro”. Partiamo il prezzo per il solo corpo
con Lumix GH3, mirrorless macchina). Sempre regina la
specializzata nelle riprese video Lumix G5, nuovo modello di
con un nuovo sensore Live MOS mirrorless a lenti intercambiabili
Micro Quattro Terzi da 16 MP. con sensore da 16 MP e
Il corpo in lega di magnesio processore Venus Engine 7FHD
dispone di per immagini nitide e senza
disturbi. Scatta fino a 20fps ed
è dotata di mirino elettronico.
Molto osservata in fiera la
FZ200, superzoom 24x
la cui caratteristica più
interessante è l’apertura
costante fissata a 2,8
Lo slogan di Canon alla kermesse su tutta la focale e
tedesca è stato “Power to connect”. grandangolo 25mm
Anche il colosso giapponese punta (prezzo 600 euro),
alle tecnologie mobile per rinnovare che per il suo zoom
la fotografia digitale dal momento 600mm equivalente può
dello scatto fino alla stampa e alla interessare anche ai
condivisione. Sempre connessi fotografi naturalisti.
con le Canon PowerShot S110 e
Selpy CP900, una compatta e una
stampante con Wi-Fi in vendita a
partire da ottobre rispettivamente
a 495 e 120 euro. Ancora più
evolute le PowerShot G15 e SX50,
due modelli dedicati ai fotoamatori Nikon mette in vetrina la D600, altra full-frame dal prezzo
evoluti alla ricerca di prestazioni contenuto, per ampliare il mercato delle reflex professionali
elevate. Lo zoom 5x f/1,8-2,8 che rivolgendosi a chi ambisce a una macchina con sensore delle
monta la G15 è luminosissimo, è dimensioni di una vecchia pellicola 35mm (24x36). Il corpo
un 28-140mm e scatta anche con macchina costa 2.300 euro circa, ha un sensore FX CMOS
luce scarsa, mentre la SX50 offre DA 24,3 MP, processore d’immagine
stabilizzatore, avanzati controlli EXPEED 3 e un nuovo sistema di
manuali e uno zoom ottico 50x messa a fuoco che si chiama
(rispettivamente 660 e 550 euro). Multi-CAM4800 a 39 punti. Tra
Ha stupito tutti la reflex EOS 6D, le funzioni avanzate, l’HDR, le
entry level a pieno formato che riprese accelerate e intervallate
incorpora Wi-Fi, connettività Gps e di un time-lapse, 19 modi scena.
sensore CMOS da 20,2 MP. Una Tra le nuove compatte Nikon,
macchina leggera e dal prezzo un po’ spicca invece la S800c, con
più accessibile (2.200 euro circa), sistema Android 2.3, 16 MP,
che vuole avvicinare alla reflex full- zoom 10x stabilizzato 25-250mm
frame sempre più appassionati che equivalente e display da 3,5
ambiscono al mondo professionale pollici touch screen. Le foto che
e a caratteristiche raffinate come fate con questa fotocamera
le guarnizioni contro polvere e possono essere condivise su
condensa, un sistema Auto Focus Facebook, Twitter, Google+ e
preciso e veloce e funzioni avanzate altri social network. Ha anche
per liberare la creatività di fronte a un Gps incorporato e registra
ritratti, paesaggi e foto di viaggio. video Full HD (400 euro).

31
INCHIESTA

Photokina è il palcoscenico Design accattivante per le


preferito da Leica: l’azienda due nuove nate delle serie
tedesca gioca in casa e qui si è X di Fujifilm. La prima è
presentata con un ventaglio di XF1, compatta vintage per
offerte stupefacenti anche da intenditori, molto veloce nella
collezione, strategia vincente messa a fuoco, con corpo in
visto che l’ha condotta a alluminio e rivestita in pelle
raddoppiare i fatturati negli sintetica colorata, obiettivo
ultimi tre anni. Nel padiglione f1.8 con zoom manuale
più grande della fiera (5.000 4x, sensore EXR-CMOS DA
metri quadrati allestiti con 2/3” (469 euro). Il gioiello La Samsung Galaxy Camera è in
mostre e prodotti), era presentato a Colonia è però la pratica una compatta con display
ammirata da molti la Leica X2 X-E1 a ottiche intercambiabili touch da 4,8 pollici, zoom ottico
edizione limitata, disegnata discendente diretta dell’ambita 21x, sensore CMOS BSI da 16 MP
e firmata da Paul Smith con X-Pro1 con diverse novità: un e ben 35 diverse funzioni di editing
rivestimento in pelle, calotta e corpo macchina più leggero e per ritoccare scatti e filmati, che in
fondello in color arancio e lime, più piccolo, il mirino elettronico più fornisce la disponibilità gratuita
prodotta in soli 1.500 pezzi ad alta risoluzione, l’ingresso dei servizi cloud e le connessioni Wi-
(al costo di 2.445 euro). Altra per il microfono esterno e, Fi, 3G e 4G, Bluetooth. Il prezzo è
novità il programma Leica X “à soprattutto, un prezzo più attualmente in via di definizione. Altra
la carte”, per personalizzare contenuto (999 dollari il corpo novità Samsung è la EX2F, compatta
le compatte digitali con dieci macchina). Tutto gira intorno con luminoso obiettivo f1.4 e Wi-Fi
diversi rivestimenti in pelle al sensore X-Trans APS-C integrato. È in grado di realizzare
colorata e differenti texture, da 16 MP affiancato da un immagini e video brillanti anche con
tracolle e fondine negli stessi processore EXR Pro. I controlli luce scarsa, ha un grandangolo 24mm
materiali per creare un oggetto sono anche manuali e scatta e sensore da 12,4 MP, stabilizzatore
esclusivo (da 1.785 euro). La naturalmente in Raw con ottico, display girevole e scatta anche
più ammirata è stata la nuova possibilità di editing in camera. in Raw (il prezzo è di 499 euro).
serie M, discendente della M9,
che smette di farsi numerare.
Monta un nuovo, esclusivo
sensore CMOS LEICA MAX
da 24 MP, mirino elettronico,
Live View e un nuovo display
(6.200 euro). Subito a seguire
la Leica M-E, una entry level (se
così si potrà mai definire una
Leica) con prestazioni eccellenti
e prezzo più accessibile per
avvicinare al marchio e alla sua
esclusività un pubblico più vasto
(4.800 euro).

Chiudiamo con Hasselblad, azienda specializzata


nelle macchine medio formato, che ha invece portato
a Colonia la sua novità con un prezzo per nulla
abbordabile (5.000 euro), ma di certo desiderabile.
Si chiama Lunar ed è la nuovissima mirrorless della
casa svedese: è superlussuosa, ha un’impugnatura
ergonomica e caratteristiche simili a quelle della Sony
NEX-7, con un sensore APS-C da 24,3 MP.

32
ATTUALITA’

Collegati a questo pratico QR Poi c’è la grande novità delle App. Il mondo
code e guarda l’esclusiva video- delle applicazioni infatti è da sempre legato
intervista che Claudia Bonatti,
direttore divisione Windows ad ambiti come gli smartphone e i tablet: con
presso Microsoft Italia, ha Windows Store ora entra nell’universo dei pc.
rilasciato a Digitalic
In mezzo a mille messaggi e promozioni,
una volta che avranno Windows 8 tra le
mani, su cosa dovranno puntare i partner
di canale?
Ai partner suggerirei di raccontare alle
aziende quali sono i nuovi stili di lavoro e
quali sono i benefici in termini di produttività
che offrono. Poi c’è il tema importante del
rinnovamento dell’hardware e del software.
Il touch, le le cose a un mese dal lancio ufficiale? Molti infatti usano ancora XP… Poi ci sono

I App, il cloud,
il desktop, la
mobility, la
A un mese dal lancio possiamo annunciare
di avere venduto più di 40 milioni di licenze
di Windows 8 – ci racconta Claudia Bonatti,
argomenti chiave come la gestione dei
device per garantire la sicurezza dei dati e,
ancora una volta, le App. È infatti possibile
produttività… direttore divisione Windows presso Microsoft la creazione di applicazioni line of business
tutto disponibile, tutto Italia –. Il ciclo di adozione è più rapido di da offrire ai propri clienti. App su misura
integrabile attraverso la quello di Windows 7 su Vista. Un altro che non dovranno transitare dallo store e
medesima esperienza d’uso aspetto rilevante sono i device. Si parla della che rappresenteranno un valore aggiunto
a prescindere dal device che certificazione di più di 1.500 nuovi formati decisivo per la loro offerta. Poi ci sono carte
si sta utilizzando. Questa è la di pc. Inoltre, per quanto concerne l’uso, importanti come la videocomunicazione,
sfida più grande di Windows la nuova interfaccia non pone problemi: nel la condivisione di dati attraverso il cloud e
8, l’asso di denari sul quale giro di poche ore gli utenti trovano i comandi l’integrazione con gli smartphone grazie a
Microsoft punta forte per principali e l’80% di loro visita lo store nella Windows Phone 8.
lanciare la sua scalata al prima giornata.
mercato della mobility. Un
mercato nel quale Android Numeri incoraggianti, ma come e perché
e iOS dettano legge e che le aziende oggi dovrebbero scegliere di
il colosso di Redmond passare a Windows 8?
punta ora ad attrarre Windows 8 è una grande opportunità. Un
nell’ecosistema professionale grande strumento che rappresenta la sintesi
puntando sulla vincente perfetta tra mondo touch e mondo pc e può
integrazione con la storica imprimere una svolta decisiva alla produttività
base installata di Windows. di ogni tipo di azienda. Con Windows 8 i
Una sfida, ma anche una tablet entrano davvero in ambito aziendale
speranza, come è normale e permettono di migliorare la produttività
che sia. Poi, in un mercato perché diventano veri e propri pc. I nuovi
sempre più complesso, device touch fondono addirittura il meglio
proprio l’arrivo di Windows dell’esperienza pc e il meglio dell’esperienza
8, in tutte le sue declinazioni tablet in un solo strumento di produttività.
(Phone 8, RT, ecc.)
rappresenta in effetti una A poco più di un mese dal lancio
“nuova speranza” (come sul mercato dell’atteso Windows
direbbe il buon George Lucas 8, in esclusiva per Digitalic
– ndr) per tutti gli operatori Claudia Bonatti racconta le prime
della filiera IT e in questa sensazioni e, soprattutto, le linee
decisiva fase di fine anno non guida lungo le quali il colosso
si parla, quasi, di altro. di Redmond intende costruire
il futuro delle aziende italiane
Ma, parole a parte, come
stanno andando realmente Marco Lorusso

33
ATTUALITA’

il progetto pilota interno fornirà a ciascun


utente l’accesso al rispettivo ambiente di
lavoro e alle applicazioni business nello spazio
Fujitsu Personal Cloud personale.
Un’altra novità è rappresentata da un design
all’avanguardia per pc, thin client e display
e dalla disponibilità prevista di un tool cloud-
based grazie al quale le aziende potranno
garantire la propria conformità rispetto
agli audit sui consumi energetici imposti
dall’Unione Europea. Ultima ma non ultima,
la novità di un nuovo livello di certificazione
“ad invito” aggiunto al famoso Select
Partner Program (dove già figurano i livelli
Circa 10.000 Alla recente edizione del suo Partner, Select Partner e Select Expert). Un

C tra utenti finali


e partner
di canale
tradizionale forum mondiale,
il colosso IT ha chiamato a
raccolta 10.000 tra utenti
programma che ora conterà dunque anche
sul livello Select Value Channel Program,
dedicato agli enterprise reseller, ai var e
provenienti finali e partner di canale per system integrator che puntano ad indirizzare
da 83 Paesi diversi, una mettere in mostra il meglio al meglio la loro offerta di servizi e tecnologie
cascata di tecnologia e, di sé, a partire dal nuovo in ambito data center, storage e cloud for
ciliegina sulla torta, la nomina Ceo (ad interim) di Fujitsu midmarket. Un annuncio che riguarda in
– nei giorni immediatamente Technology Solutions, partenza Austria, Francia, Germania e
precedenti all’evento – di un Rod Vawdrey, che ricopre Spagna e che nel corso del 2013 approderà
nuovo Ceo. Decisamente tale carica dopo che il suo in tutta l’area Emea.
frizzate la ricetta 2012 predecessore Rolf Schwirz
dell’attesissimo Fujitsu Forum ha deciso di lasciare la
svoltosi a Monaco di Baviera società proprio nei giorni
nelle scorse settimane. precedenti al forum
Un appuntamento che da
sempre la società “sfrutta” Marco Lorusso
per fare il punto della
situazione e tracciare le linee Collegati a questo QR
code, guarda il reportage
di sviluppo per il prossimo suo predecessore, Rolf Schwirz, ha deciso
esclusivo da Monaco
futuro. Un futuro ben di lasciare la società nei giorni precedenti e ascolta le voci e i
chiaro sin dallo slogan della al forum. «L’obiettivo è quello di rinforzare commenti dei manager
manifestazione: “Reshaping il nostro cammino in direzione global italiani di Fujitsu
Technology Solutions
ICT, Reshaping Business”. service company, raggiungere un 30% del
Un business che nelle fatturato realizzato nei servizi cloud entro
intenzioni dei manager della il 2015 e arrivare a realizzare il 40% delle
multinazionale dovrà sempre revenue al di fuori del Giappone, facendo
più arrivare dai servizi, dal leva su un’offerta sempre più bilanciata
canale e anche dal cloud, tra hardware, software e servizi e anche
ma dopo un attento studio di guardando a possibili acquisizioni di piccole
una strategia efficace e da realtà strategiche». Venendo agli annunci
una componente hardware chiave dell’evento, tante e significative
che è e rimane un’area di le novità, dall’appliance per data center
attenzione. Obiettivi chiari, FlexFrame Orchestrator (che, introducendo
oltre che nello slogan, anche anche il supporto per le installazioni di Sap
nelle parole di Rod Vawdrey, Hana, è in grado di garantire una gestione Rod Vawdrey,
corporate Svp e president unificata di tutti gli ambienti del vendor corporate Svp e president
international business tedesco, riducendo costi e complessità) international business
dell’azienda e ora anche all’introduzione di Fujitsu Personal Cloud: dell’azienda e ora anche
Ceo ad interim di Fujitsu
Ceo ad interim dopo che il basato sulla Fujitsu Global Cloud Platform, Technology Solutions

34
Introducing the
VMware vCloud Suite
Our complete, integrated cloud infrastructure suite simplifies
IT operations while delivering the best service-level
agreements (SLAs) for all applications.

VMware vCloud Suite

Management Cloud Infrastructure Extensibility

VMware vCloud Director


VMware vCloud
VMware vCenter APIs
Operations
Management Suite Software Defined Software Defined
Networking and Security Storage and Availability

VMware vCloud VMware vCenter VMware vCloud


Networking and Security Site Recovery Manager Connector

VMware vFabric
Application Virtualization
Director VMware vCenter
Orchestrator
VMware vSphere

Physical Infrastructure
(Server, Storage, Network)

Your Cloud.
Accelerate IT. Accelerate Your Business. www.systematika.it
©2012 VMware, Inc. All rights reserved.
ATTUALITA’

nostro data center in Italia – ha poi spiegato


nella sua presentazione Papa –, che rassicura
tutti sul supporto assolutamente made in
Italy e sulla permanenza dei dati nel nostro
Paese. I servizi sono pensati per le Pmi e per
questo occorrerà essere in grado di veicolarli
in maniera capillare sul territorio. Per questo
abbiamo avviato la costruzione di una rete ad
hoc di agenzie che siano in grado di allestire
rapporti consulenziali con tali realtà. Ai
rivenditori daremo massima visibilità visto che
il servizio sarà marchiato iNebula by… seguito
dal nome del rivenditore di turno. Il nome di
Itway non comparirà».
Ha aspettato l’evento Francesco M. Sacco, Già ricco il listino dei servizi disponibili. Si
più importante e atteso managing director EntER - hanno infatti iNebula Safe (servizio di backup
per lanciare una novità Università Bocconi Milano. online, dedicato alle Pmi che viene proposto
di grandissimo impatto «Siamo davvero soddisfatti in due configurazioni, Smart, da 1 a 4 utenti,
sul mercato. Al suo “The e convinti che questa sia e Pro da 5 a 30) e iNebula Vidio (servizio di
Cloud & Mobility Day” il la strada corretta – ha videoconferenza, dedicato a un target un po’
distributore a valore ha commentato Michele Papa, più elevato, composto da medie imprese). In
annunciato il servizio cloud country manager per l’Italia arrivo sono invece i servizi iNebula Energy,
iNebula. Per l’occasione sarà di Itway Vad –. Siamo partiti per la gestione energetica, e iNebula Security,
avviata una rete ad hoc di anni fa sul tema del cloud per la sicurezza infrastrutturale. Un quadro
agenzie sul territorio consci che si trattasse di completo dunque, che ruota intorno al valore
una sfida e di una evoluzione e al data center di nuova generazione.
Marco Lorusso proprio per il canale
indiretto. Oggi il successo
di questo evento conferma
Un evento di successo, che il canale e i manager ci

U pubblico delle grandi occasioni


(oltre 220 i presenti) e,
soprattutto, annunci di alto
hanno ascoltato e seguito».
Un pubblico al quale sono
stati offerti strumenti molto
profilo per un canale alla concreti come il nuovissimo
ricerca di risposte concrete e di nuove servizio cloud iNebula. Un In esclusiva
per Digitalic,
occasioni di business. Nelle scorse settimane servizio sul quale Itway conta
collegandovi a
a Milano è andato in scena l’atteso “The moltissimo e per il quale è questo pratico
Cloud & Mobility Day” firmato Itway. Un già partita alla ricerca di QR code, avrete la
evento esclusivo, del quale Digitalic è stato una squadra dedicata di possibilità di vedere
il reportage completo
media partner, che il distributore a valore rivenditori. «Non potevamo
dal “The Cloud &
ha fortemente voluto proprio per incontrare certo rimanere fuori dalle Mobility Day” e
direttamente i propri rivenditori e fornire loro nuvole – ha aggiunto Papa – e ascoltare la voce e i
concreti strumenti di business per affrontare lo abbiamo fatto mettendo sul commenti di Michele
Papa, country
le grandi sfide che li attendono. piatto un’iniziativa di grande manager per l’Italia
Tema cruciale della giornata, come impatto e prospettiva». di Itway Vad
promesso, il cloud e la consumerizzazione. «Il richiamo al latino sta
Un tema che è stato sviluppato attraverso a indicare l’italianità del
un’area espositiva presso la quale toccare progetto – ha poi aggiunto
con mano le soluzioni di brand come Cesare Valenti, esecutive vice
BackBox, Check Point, CTera, Fortinet, president Itway –. Questo è
IBM, Novell, Red Hat, Trend Micro, Vidyo infatti un progetto che unisce
e VMware ma, soprattutto, attraverso passato, presente e futuro
un’intensa sessione di interventi di manager del nostro canale».
ed esperti di alto livello come il professor «Abbiamo sviluppato un

36
MANAGEMENT
NELLO STUDIO
LE TECNOLOGIE
INFORMATICHE PAGANO
Marco Sampietro Non è una da alcune banche dati, che le lauree a carattere

N
SDA Bocconi novità che la sembra che nel 2011 un scientifico abbiano sempre
Professor della
Unit Sistemi disoccupazione altro punto percentuale offerto maggiori opportunità
Informativi della giovanile debba essere aggiunto, di impiego rispetto a quelle a
SDA Bocconi School sia una portando quindi un aumento indirizzo umanistico.
of Management. problematica molto sentita della disoccupazione del Arriviamo ora al cuore
Responsabile
del corso Project in generale e, per chi 10% in 5 anni. Nell’anno del problema: conseguire
Management nei ricade nella categoria dei 2011, a distanza di un anno una laurea incentrata sulle
Sistemi Informativi. giovani, lo è ancor di più. dalla laurea specialistica, tecnologie informatiche
Faculty Member
Secondo le indagini svolte è emerso che, in generale è un buon investimento
all’MBA ed al
Global Executive da AlmaLaurea, il tasso di (quindi considerando tutti oppure è consigliabile
MBA. Professore a disoccupazione dei giovani a i percorsi universitari), le orientarsi verso altri lidi?
contratto presso un anno dal conseguimento persone occupate erano Per rispondere a questa
l’Università Bocconi
per i corsi Informatica
della laurea specialistica è il 56,3%, le non occupate domanda paragoneremo
per l’Economia, cresciuto del 9% in quattro e non in cerca di lavoro le lauree specialistiche
IT Management e anni (dal 2007 al 2010) e, il 13,9%, mentre le non focalizzate su un curriculum
Project Management. estrapolando le informazioni occupate ma in cerca di ICT con tutti i percorsi di
Cofondatore di
The Base - Project lavoro il 29,9%. laurea specialistica compresi
Management Il dato è nelle facoltà di ingegneria
Consultancy. impressionante e, infine, con la media
e comunque generale di tutte le lauree
nasconde delle specialistiche. Partiamo dei
differenze molto risultati svolti da un’indagine
forti tra i vari effettuata nel 2011 che
percorsi di valuta la situazione lavorativa
studio. Non a 1 anno dal conseguimento
è un mistero della laurea (figura 1).

Figura 1.
Situazione lavorativa
a un anno dalla laurea.
Come si può notare le lauree
focalizzate sull’ICT non solo
hanno una performance
molto superiore alla
media, ma anche rispetto
a lauree tradizionalmente
“solide” come quella in
ingegneria. Vediamo ora
se questa relativa facilità

38
lavora non lavora non lavora di impiego paga però lo
80 e non cerca ma cerca scotto di stipendi in ingresso
contenuti. Nella figura 2
70 sono quindi riportate le
retribuzioni medie mensili
60
lauree ICT nette.
ingegneria
50 tutte le lauree
Figura 2.

RISORSE
40 Retribuzioni medie mensili
nette (in euro).
30
In questo caso le lauree
20 focalizzate su tematiche ICT
non impongono una pena
10 del contrappasso (molto
lavoro ma poco retribuito);
0
al contrario spuntano
76,4 71,2 56,3 12,9 11,4 13,9 10,7 17,5 29,9
stipendi nettamente
superiori rispetto alla media
lauree ICT ingegneria tutte le lauree e leggermente superiori a
1400 quelli post-ingegneria. http://www.almalaurea.it/
La banca dati sulla condizione di
Magari la buona
occupazione dei laureati: AlmaLaurea
1200 performance economica è un servizio innovativo che rende
ha come contraltare una disponibili online i curriculum vitae dei
1000 maggiore instabilità del laureati (1.700.000 cv presso 64 atenei
italiani).
rapporto lavorativo e quindi
800 la retribuzione viene usata
come compensazione di
600 forme contrattuali poco
tutelanti (figura 3).
400
Figura 3.
200 Forme contrattuali
per tipologie di lauree.
0
Anche in questo caso la
1280 1249 1056
nostra maligna ipotesi è
stata smentita. Le lauree
35 ICT registrano infatti le
lauree ICT percentuali più alte di
29,8

30 ingegneria contratti maggiormente


tutte le lauree
25,7

25,4

stabili. Focalizzandoci
23,6
23,3

25
22,9

22,5

solo sui contratti a tempo


20,4

20 determinato, il “distacco” http://www.istat.it/it/archivio/64482


I laureati e il lavoro. Rapporto Istat,
16,7

rispetto a ingegneria è di
16,2

15,8

8 giugno 2012. Tutti i dati raccolti in


15 circa 3 punti percentuali
12,8

un rapporto completo, che è possibile


e sale addirittura a 6 a scaricare all’indirizzo indicato.
10
distanza di 3 anni dalla
7,9

7,4
7,3

6,9
4,9

laurea.
4,2

5
2,9
2,0

0,9

0 Rispetto a quanto esposto


autonomo
effettivo

tempo
indeterminato

inserimento,
formazione
lavoro,
apprendistato
tempo
indeterminato,
interinale,
inttermittente

a progetto,
coordinata e
continuativa

altro
autonomo

senza
contratto

la conclusione sembra
quindi scontata: le lauree a
indirizzo ICT possono essere
considerate un investimento
interessante per il futuro.

39
ATTUALITA’

soprattutto i partner, chiamati a fornire


diverse forme di consulenza e assistenza,
oltre ai tradizionali hardware e materiali di
consumo, anche sull’emergente mercato del
software per la gestione dei flussi di lavoro.
«Il principale fattore di crescita sul fronte della
tecnologia è la mobility – sottolinea Ferrari –.
L’ambiente di lavoro è ormai basato sul cloud
e sui dispositivi mobili. Servono quindi nuovi
standard per abilitare la stampa di documenti
creati e memorizzati in modo diverso e da
destinare a tante possibili stampanti».
Nel rispetto della tradizione HP, la risposta è
molto concreta. Oltre a Flow CM Professional,
Secondo le Il colosso di Palo Alto soluzione cloud per la gestione documentale,

S maggiori
correnti di
pensiero, sono
preme forte sull’acceleratore
nel mondo delle inkjet
per ufficio, con una nuova
la prossima primavera porterà una della
novità più interessanti a cui il mondo della
stampa inkjet ha potuto assistere negli ultimi
proprio i tecnologia a testina fissa, anni. «OfficeJet Pro X Series è uno degli
momenti di flessione del nuovi inchiostri, flussi annunci più importanti della nostra storia –
mercato quelli dove è di lavoro gestiti via software dichiara Merce Barcons, vice president Inkjet
importante investire in ricerca e nuove opportunità per Hardware Category Emea Printing Systems di
e sviluppo, così da riuscire a i partner HP –. Una stampante da 70 pagine al minuto
emergere tra un’offerta a colori, inchiostri di nuova concezione
sempre più allineata. È questo Alessio Ferri resistenti all’acqua e agli evidenziatori e
il caso della stampa per soprattutto una testina di nuova concezione».
ufficio, dove ormai da diversi Fino a oggi, la tecnologia inkjet prevedeva
anni non si assiste a vere e due elementi in movimento: il foglio e la
proprie innovazioni testina. La novità sta nell’eliminazione di uno
tecnologiche. Una scossa in di questi due, grazie alla messa a punto di un
questa direzione intende apparato di nuova concezione a tutta
lanciarla HP in occasione del larghezza di un foglio A4.«Questo grazie a un
Fall Printing 2012 di sistema fisso da 8,5” sul quale si trovano
Barcellona, dove l’azienda ha 42.200 ugelli in grado di emettere un
presentato una nuova sfida. miliardo di gocce al secondo grandi un
Fulvio Ferrari,
«Rispetto al passato, oggi il vice president picolitro – sottolinea Jordi Monne, marketing
panorama del printing è & general manager and portfolio manager di HP –. Meno parti in
profondamente cambiato – Inkjet and Web movimento significa più accuratezza, meno
Solutions business
afferma Fulvio Ferrari, VP & vibrazioni e meno guasti. L’asciugatura non
(IWS) Imaging &
general manager IWS Printing Group (IPG) richiede ventole e comporta quindi meno
Imaging & Printing Group Emea di HP rumore e risparmi sui consumi».
Emea di HP –. C’è una
differenza sempre più netta
tra prodotti consumer e Merce Barcons,
aziendali; non c’è più la vice president Inkjet
Hardware Category
stampante su ciascuna Emea Printing
scrivania, ma sistemi condivisi Systems di HP
la cui durata tende a
crescere, arrivando fino a
dieci anni».
Un nuovo scenario di fronte al
quale tutti devono farsi
trovare preparati, non solo i
produttori, ma anche e

40
Dal 1° dicembre, Microsoft
e J.Soft, Business Unit
di Computer Gross, mettono
a disposizione dei partner la
piattaforma di produttività client
e server in modalità multilicenza.
Un’importante opportuntà
di business che permette
di automatizzare il processo
di attivazione in modo
trasparente per gli utenti finali.

Il nuovo Office è disponibile


in multilicenza per i tuoi clienti
Device Approfondisci
Il nuovo Office è pensato per l’utilizzo su Scopri le novità di Office Standard 2013,
qualunque dispositivo, dal PC, allo smartphone, Office Professional Plus 2013, SharePoint
ai nuovi tablet e progettato per l’utilizzo 2013, Exchange 2013, Lync 2013,
con mouse e tastiera, input pen e touch. Visio 2013 e Project 2013.

Accesso Il nuovo Office consente di accedere ai file


Prova
sicuro da e alle informazioni praticamente ovunque,
Tocca con mano le funzionalità innovative
ogni luogo in modo sicuro e sotto il controllo dell’IT
della nuova piattaforma di produttività: prova
il nuovo Office e tutti i prodotti server.
con il nuovo SharePoint 2013.

Partecipa al Windows & Office Partner Tour per


Comunicare Il nuovo Office permette una migliore Partecipa conoscere tutte le novità, gli ultimi prodotti
e Collaborare esperienza di comunicazione e collaborazione
come Windows 8 e il nuovo Office e cogliere le
grazie all’integrazione con Lync e alle nuove
opportunità per far crescere il tuo business.
funzionalità per l’utilizzo dai dispositivi mobili,
Scegli la data e la città che preferisci, iscriviti, e
riducendo i costi di trasferta e di telefonia.
riceverai un gadget in omaggio. Ti aspettiamo!

Iscriviti all’evento virtuale Partner around


Social Il nuovo Office, grazie all’integrazione social, Iscriviti the clock - Una nuova era di prodotti
permette di avere sempre a disposizione tutte
e opportunità. Ti presenteremo la nuova
le informazioni indipendentemente da dove
offerta server di Microsoft, il posizionamento
siano memorizzate, su Facebook, su LinkedIn
del nuovo Office e le novità sul programma
o sui principali social network.
Microsoft Partner Network. Iscriviti subito!

Fino al 30 aprile 2013, tutti gli utenti che Collegati a questo pratico QRCode
acquistano e attivano un’edizione idonea e scarica il kit con tutte le risorse
(Office 2010 e Office per Mac 2011), utili per te. Troverai presentazioni
potranno scaricare gratuitamente la nuova di prodotto e altri documenti per
versione di Office. Per maggiori informazioni vendere al meglio il nuovo Office e
visita il sito www.office.com comunicare con i tuoi clienti.
ATTUALITA’

traguardo, questa particolare Interlocutori “vicini” alle


azienda italiana ha deciso di proprie esigenze, sia
fare un regalo importante che geograficamente che in senso
rappresenta anche un lato, con cui relazionarsi nelle
messaggio forte, chiaro necessità del day by day e con
nonché rassicurante per il cui condividere strategie,
canale indiretto. Con le ultime difficoltà, opportunità».
aperture di Arezzo e Roma 2, Ulteriore conferma del
Brevi è oggi – di fatto – con successo di questa formula
27 punti vendita, la rete di sono i risultati raccolti dalla
cash & carry più ampia d’Italia edizione 2012 degli attesi
(con il sogno di arrivare a Focus Day. Un roadshow
quota 30 in coincidenza storico per il canale italiano.
proprio del 30° compleanno). Un evento itinerante che Brevi
Alla vigilia del suo 30° compleanno, La prossimità, dunque, da dedica ai suoi principali
il distributore bergamasco chiude concetto astratto diventa una vendor partner e a tutti i
l’anno regalandosi un traguardo di strategia concreta, una carta rivenditori del proprio circuito
grande importanza e significato in in più nel mazzo sul quale i commerciale. Giornate di
questa delicata fase per il canale rivenditori devono puntare per incontro esclusive presso i
indiretto. Con le recenti inaugurazioni, cercare di sviluppare business cash & carry sul territorio
Brevi conta oggi sulla rete di cash & così come chiede, da sempre, che, ancora una volta, hanno
carry più ampia d’Italia. Un successo il mercato italiano. Un chiamato a raccolta un
ma anche una grande responsabilità business cioè basato sulla pubblico sorprendente.
per i manager di un’azienda conoscenza del territorio,
orgogliosamente italiana che da sempre della lingua e delle dinamiche Avanti tutta
vive il mercato e il rapporto con che muovono ogni singola Eventi, aperture di cash &
i rivenditori con passione contagiosa azienda e dunque sulla carry ma anche – come
capacità di farsi consulenti sempre – lo sguardo rivolto in
Marco Lorusso affidabili e di fiducia. «Negli avanti, verso le nuove
ultimi mesi – spiega Marcello tecnologie e, dunque, verso le
Molinari, marketing manager migliori opportunità di
Nel 2013 Marcello Molinari, di Brevi – la numerica dei business e marginalità per il

N
marketing manager
spegnerà 30 nostri rivenditori è aumentata canale. «Una vocazione
di Brevi
candeline, e del 30 per cento. Un questa – conclude Molinari
non è certo fenomeno significativo, che – che trova conferma nel
comune in un si sposa con un fatturato in nostro recentissimo accordo
mercato che macina, e crescita rispetto all’anno di distribuzione con un brand
spesso stritola, storie e scorso. Oggi sono più di come Vivotek. Un’azienda
successi come pochi. Merce mille i rivenditori che si protagonista in un mercato di
rara per un canale indiretto servono giornalmente da grandissima importanza e
alle prese con un mercato noi, trovando nei nostri dinamismo come la
mai così insidioso, travolto da cash & carry il punto di videosorveglianza. Un
difficoltà enormi di accesso al appoggio ottimale per mercato che, con la
credito e sviluppo di margini gestire al meglio il proprio convergenza sempre più forte
interessanti. Brevi è un business. Non si tratta solo verso il protocollo IP, sta
distributore IT decisamente di prodotti, di disponibilità e aprendo importanti scenari
fuori dal comune, il cui nome di prezzi ma anche di come l’integrazione con
è ormai per tutti sinonimo di servizio nel senso più esteso l’infrastruttura storage, rete e
grande dedizione al lavoro, del termine: in ogni cash & di sicurezza delle aziende.
competenza e conoscenza carry il personale è a Mercati un tempo lontani, ma
sempre sorprendente anche disposizione del cliente per che ora hanno una vicinanza
degli angoli più remoti e assisterlo e supportarlo e una possibilità di
nascosti del mercato italiano. in tutte le fasi del integrazione davvero
Alla vigilia di un simile rapporto commerciale. interessanti».

42
ATTUALITA’

Big Data nel mirino


Tornando all’evento di
Dublino, di sicuro le attese
dei partecipanti non sono
andate deluse, anche grazie
ad alcune novità di prodotto
e anteprime, queste ultime
presentate a porte chiuse.
Tra gli annunci ha spiccato
quello del potenziamento
della piattaforma E-Series,
caratterizzato tra l’altro
dall’aggiunta di una cache
su memoria flash, da nuove
Metà novembre è al primo posto. L’azienda Novità e conferme funzionalità di rete e di

M a Dublino:
un clima
insolitamente
si posiziona bene anche
in Francia e Italia, dov’è
rispettivamente al secondo
per il colosso
dello storage
all’evento
protezione dei dati per la
gestione di carichi di lavoro
intensi. I nuovi E-Series
mite ha accolto e al terzo posto. A Dublino, NetApp Insight di sono pensati per offrire
i circa 2.000 partecipanti Gingell ha ribadito che la Dublino, dedicato a NetApp e ai partner
all’edizione europea dell’evento missione di NetApp è quella soprattutto una base affidabile per
NetApp Insight, organizzato di diventare il numero uno nel ai partner costruire sistemi storage
annualmente dalla società mercato, pur senza dare un con performance superiori
di storage per incontrare i orizzonte temporale preciso, Edoardo Bellocchi anche per i Big Data più
rivenditori e presentare in data anche la situazione impegnativi, grazie anche
anteprima anche le novità contingente dell’economia. alla scalabilità fino a diversi
future. «La maggior parte Ma, nonostante il quadro David Gingell, vice Petabyte. Lo scopo è quello
mondiale non favorevole, la president marketing
delle persone presenti qui di permettere alle aziende
and business
a Dublino, circa il 70-75%, società di storage continua development che adottano le soluzioni
viene dai partner – ha nella sua marcia: l’ultimo Emea NetApp di «affrontare
sottolineato David Gingell, anno fiscale si è chiuso nello la sfida dell’agilità,
vice president marketing and scorso aprile con una crescita per essere sempre
business development Emea del 22% rispetto all’anno più in grado
–, cioè dai reseller, dai service precedente, permettendo di di rispondere
provider, dai distributori e da varcare la soglia dei 6 miliardi tempestivamente
tutti gli altri che lavorano con di dollari di fatturato, cosa alle necessità del
noi e che formano il nostro che è valsa anche l’ingresso business, che sono
ecosistema delle terze parti, nella classifica Fortune 500. continuamente
qualificandoci a tutti gli effetti Merito anche di Data OnTap, mutevoli anche
come una vera “channel il sistema operativo di casa alla luce dell’attuale
centric company”, visto che NetApp che è giunto alla scenario economico»,
oltre l’80-85% del nostro versione 8 e che permette di ha concluso Gingell.
fatturato qui nell’area Emea gestire lo storage in maniera
viene proprio dai partner». sempre più efficiente e agile,
creando quella “Agile Data
Obiettivo leadership Infrastructure” necessaria per
Il Vecchio Continente raccogliere tempestivamente
continua a dare soddisfazioni tutte le sfide di business,
alla società di Sunnyvale: sia in termini di agilità
nell’area Emea è infatti il sia soprattutto in
numero due del mercato termini di scalabilità,
(posizione che occupa anche normalmente verso
a livello mondiale), mentre in l’alto ma anche
Germania, Olanda e Austria verso il basso.

44
DALLE PAROLE AI FATTI,
LA QUALITÀ SI DEVE
TOCCARE CON MANO
Abbiamo parlato di tablet e ultrabook; abbiamo parlato delle meraviglie
dello storage e della firma elettronica. Questo mese però SNTV
Online ha deciso di fare un viaggio esclusivo nel cuore pulsante che
alimenta il motore di un colosso come Fujitsu. Viaggio nella fabbrica
di Augsburg dove la qualità e il valore aggiunto dell’assemblaggio
non sono concetti astratti ma una concretissima realtà

Augsburg è una simpatica città situata su una superficie di 77.000 metri quadrati e, a pieno
nella parte sud-occidentale della Ba- regime, è in grado di produrre qualcosa come 2,5 mi-
viera, vicino a Monaco, capoluogo e liardi di componenti al giorno, oltre a 12.000 notebo-
sede del distretto governativo della ok, pc e workstation e 1.000 server e unità storage».
Svevia… fin qui la geografia, ma que- Tra i tanti, il punto di forza di una simile struttura è
sta cittadina tedesca, per chi di inno- proprio costituito dal suo modello di “delivery” delle
vazione ICT si ciba e vive, rappresen- soluzioni. Un modello agile e funzionale tutto costrui-
ta anche un solido punto di riferimen- to intorno alle esigenze degli utenti e dei rivenditori
to. Un esempio concreto e tangibile e improntato a una ottimizzazione massima dei costi.
di come la qualità della manifattura «Anche se a dirlo sembra impossibile soprattutto di
e dell’assemblaggio siano ancora un questi tempi – spiega De Pietri – solo andando sul po-
valore aggiunto fondamentale anche sto è possibile rendersi conto di come i 1.500 inge-
in un mercato da sempre “stressato” gneri e sviluppatori di Fujitsu siano davvero in grado
dalla pressione di prezzi e margini in di pensare, assemblare e mandare in distribuzione
caduta libera. Augsburg è infatti la se- pc, workstation, server e sistemi storage esattamente
de della leggendaria fabbrica euro- sulla base delle specifiche esigenze di ogni singolo
Lorenzo De Pietri, pea di Fujitsu, luogo in cui notebook, cliente. Flessibilità e assemblaggio one to one si toc-
direttore marketing pc, workstation e server vengono as- cano insomma con mano. Qui le esigenze di clienti e
di SNT Technologies semblati, ingegnerizzati e testati. Luo- rivenditori trovano risposta puntuale, pronta ed esat-
go in cui Lorenzo De Pietri, direttore ta, il tutto coniugato con quella che da sempre è una
marketing di SNT Technologies, prin- garanzia assoluta di qualità, ovvero il made in Ger-
cipale distributore italiano proprio di many. Flessibilità, poi, vuole anche dire che tutte le
Fujitsu, ha voluto recarsi per toccare linee produttive sono state pensate e studiate proprio
con mano la qualità e la differenza che per essere in grado di cambiare e modificare in ma-
il made in Germany è ancora in grado niera repentina i loro processi sulla base del mutare,
di garantire sul canale. spesso imprevedibile, delle esigenze del mercato».
«Ai nostri clienti e rivenditori abbia- Un’esperienza davvero unica e concreta, dunque, che
mo sempre raccontato che la qualità vale la pena davvero di vivere in maniera completa,
di Fujitsu è la prima in Europa ed è collegandosi a questo pratico QR code e seguendo
pioniera in ogni segmento in cui ope- passo passo la visita e i commenti di Lorenzo De Pietri
ra – racconta De Pietri –. Come spesso nel suo tour all’interno di questa incredibile fabbrica.
accade però le parole sono importan-
ti, ma i fatti lo sono ancor di più e al-
lora abbiamo deciso di andare di per-
sona in Germania, ad Augsburg, e di
farci accompagnare in un tour davve-
ro emozionante nella famosa fabbri- SNT TECHNOLOGIES
ca». Un edificio mastodontico all’in- Via Carlo Marx, 131
terno del quale si muove una squadra 41012 Carpi (MO)
composta da oltre 1.500 ingegneri e
sviluppatori. «Si tratta senza dubbio – Tel. 059 6227511
spiega De Pietri – di una delle più mo- Fax 059 6227522
derne e avanzate fabbriche europee. marketing@snt.it
Un edificio incredibile che si estende www.snt.it
ATTUALITA’

Negli ultimi 12 mesi SwimSonic ha venduto


circa 15.000 unità al doppio del prezzo di
due anni fa…». La rivoluzione di Nilox è tutta
in questi numeri.
«Nilox è un brand nato nel 2005 per portare
accessori e soluzioni di componentistica sul
territorio italiano, dando al canale un buon
prodotto capace di sviluppare ottimi margini
per rivenditori che, allo stesso tempo,
potevano contare sulla garanzia del Gruppo
Esprinet. Un gruppo – continua Bertacco –
che a distanza di circa 6 anni dalla nascita
del brand ci chiedeva di portare sul mercato
idee nuove e nuove possibilità di sviluppo.
Sport, tecnologia, passione. Un normale Così è nata la svolta che ci ha indotto a
Tre ingredienti di una ricetta
pirotecnica, sulla quale un
brand orgogliosamente
U cash &
carry, una
campionessa
integrare mondo dello sport e mondo della
tecnologia attraverso grandi testimonial, ma
anche e soprattutto gradi investimenti sul
italiano come Nilox sta in difficoltà, un controllo della qualità e delle funzionalità di
puntando forte per mettere prodotto innovativo e tanta ogni singolo prodotto».
a disposizione dei rivenditori passione. Sono tutti qui «La strategia è basata su un’ idea molto
nuovi strumenti di business gli ingredienti della ricetta semplice – racconta Bertacco –. Abbiamo
destinati ad aprire nuove che, da due anni a questa pensato che la gente, in una fase di crisi,
aree di marginalità e sviluppo parte, ha permesso a Nilox si sarebbe concentrata sempre più sulle
– brand nato in seno al proprie passioni». In Italia, fra gli sport più
Marco Lorusso Gruppo Esprinet nel 2005 praticati, ci sono la pallavolo, il nuoto e il
– di cambiare passo e di ciclismo; è da qui che Nilox ha cominciato
affermarsi come eccellenza la sua scalata verso i primi cinque posti dei
tecnologica italiana. «Era il brand sportivi europei.
gennaio 2010, mi trovavo in «Per farlo sapevamo fin da subito che
un cash & carry – racconta dovevamo avere la forza di puntare su
Michele Bertacco, direttore testimonial di grande prospettiva. La prima è
commerciale di Nilox – e stata Federica Pellegrini, che ha contribuito
vidi che, tra i vari prodotti direttamente alla realizzazione di SwimSonic,
Nilox, c’era anche un MP3 poi è arrivata Francesca Piccinini nella
Michele Bertacco acquatico, venduto a circa pallavolo, Ivan Basso nel ciclismo, ecc.
racconta, in questo 49 euro. Da nuotatore mi Una scelta che ci ha dato ragione nelle
esclusivo video-
reportage, la storia informai sui numeri che catene retail ma che sta anche attirando
e le evoluzioni che era in grado di sviluppare l’attenzione dei piccoli dealer. Vedi la vendita
stanno facendo un prodotto così nuovo e si di dieci minitelecamere alla Guardia di
di Nilox un caso
parlava allora di circa 500 Finanza realizzate da un rivenditore molto
di successo sul
mercato italiano e pezzi l’anno. Lo stesso giorno dinamico. Il fatto di avere alle nostre
non solo. Il video i telegiornali raccontavano le spalle un grande distributore ci aiuta nel
è disponibile vicende di Federica Pellegrini capire le logiche del trade così come ci
collegandosi a
che aveva lasciato una gara aiutano l’energia e le idee di Maurizio
questo pratico
QR code al momento della partenza a Rota, fondatore di Nilox e vera anima della
causa di un attacco di ansia. società con la sua passione per lo sport e
Federica Pellegrini era la l’innovazione». Ora Nilox è impegnata nel
seconda notizia di quasi tutti lancio di un prodotto di grande impatto
i notiziari. Nacque così l’idea come la action camera Foolish. «Abbiamo
di contattarla e di associare voluto chiamarla così – conclude Bertacco
al suo nome un prodotto che – sposando lo “Stay hungry, stay foolish” di
mi sembrava potesse avere Jobs. Siamo un’azienda giovane e ci piace
grandi spazi di sviluppo. quello che facciamo…».

46
ATTUALITA’

investimento mette a disposizione del canale


una struttura all’avanguardia per la tecnologia
e per la flessibilità. Siamo addirittura in grado
di personalizzare l’ambiente dei test, per
ricreare la soluzione più vicina a quella che
verrà realmente installata presso l’azienda
finale».

Il video non è una moda, è sviluppo


Il video non è solo una moda, è un nuovo vero
mercato. Le aziende, la grade distribuzione,
anche le scuole stanno aggiornando la propria
infrastruttura dando sempre più spazio
alle soluzioni visuali. Dalla videoconferenza
Tech Data Demo Lab è una anche questa a elevato tasso alle lavagne interattive, dal digital signage

T struttura che nasce per


avvicinare i clienti alle soluzioni,
anche a quelle più complesse.
tecnologico, in cui si terranno
corsi di certificazione e
di aggiornamento per
alla video-proiezione, passando per l’audio-
conferenza. È un settore che si espande e
supera i confini degli addetti iper-specializzati.
È un ambiente attrezzato con garantire sempre la massima Sempre di più le imprese, quando devono
le migliori tecnologie: in pratica è un data competenza. I corsi saranno realizzare un progetto che coinvolga una
center, un sistema informatico aziendale realizzati insieme, sia dai parte di audio-video, si rivolgono al proprio
dotato degli ultimi ritrovati, in cui toccare vendor sia da Tech Data. interlocutore di tecnologia.
con mano le potenzialità delle soluzioni. Per avere accesso al Demo «Tech Data ha una profonda specializzazione
«L’idea – ha spiegato Simone Biancardi, Lab di Tech Data i rivenditori su questi temi; una delle divisioni è Maverick
brand manager Azlan Division – nasce per hanno a disposizione un che è leader mondiale in tale segmento – ha
aiutare i partner a vendere le soluzioni di portale sul Web e personale spiegato Maria Grazia Di Cristofaro, sales
valore e, per farlo, non esiste nulla di meglio dedicato che si occupa delle manager corporate & Maverick business
che mostrarle in funzione agli utenti finali. prenotazioni, mentre i corsi unit manager di Tech Data –. Noi seguiamo
Qui i dealer trovano un ambiente completo sono già inseriti nel calendario da vicino i rivenditori specializzati, ma siamo
e protetto: un vero data center. Si possono degli appuntamenti. anche da supporto per tutti coloro che si
così testare le varie soluzioni e misurarne «La divisione Azlan di Tech accostano oggi al mondo audio-video. Grazie
l’efficienza e la potenza». Il Demo Lab è Data – ha spiegato Biancardi alle competenze interne siamo in grado di
affiancato da un’aula per la formazione, – con questo poderoso aiutarli nella fase di analisi dei bisogni e di
progettazione, facendo anche da “talent
Il distributore ha scout” per soluzioni verticali ma di grande
inaugurato il suo efficacia».
Demo Lab, un grande Proprio nelle aziende Tech Data vede
investimento in il massimo sviluppo di soluzioni,
tecnologia per anche molto innovative, come i
avvicinare rivenditori tavoli multitouch per la condivisione
e utenti alle soluzioni di informazioni, l’interazione e la
di valore: si possono collaborazione. «Le applicazioni
vedere, toccare e – ha sottolineato Maria Grazia
utilizzare. Un’altra Di Cristofaro – sono infinite:
linea di sviluppo dai musei interattivi alle sale
è l’audio-video conferenze, dall’esame di progetti
professionale, articolati fino ai corsi di formazione.
che invade Inoltre sono diverse anche le
le aziende tecnologie che si possono
utilizzare per realizzare queste
Francesco Marino soluzioni».

Maria Grazia Di Cristofaro,


Simone Biancardi, sales manager corporate & Maverick
brand manager Azlan Division business unit manager di Tech Data

48
Lenovo® consiglia Windows 8 Pro.

20 ANNI
DI EVOLUZIONI.
NUOVO THINKPAD® X1 CARBON, L’ULTRABOOK™ ULTRALEGGERO CON
UN DESIGN ROBUSTO PER AFFRONTARE QUALSIASI SFIDA.

THINKPAD X1
CARBON

INNOVAZIONI INTRODOTTE DAI THINKPAD


Viene introdotto Viene introdotta ThinkLight™ Primo portatile con un Primo portatile con
il dispositivo di per l’illuminazione della sistema di protezione del Roll Cage di Primo tablet da 10,1”
puntamento TrackPoint® tastiera disco fisso simile all’airbag protezione destinato alle aziende
1992 1998 2003 2006 2011

1994 2001 2004 2009 2012


Primo portatile con unità Primo portatile con Primo portatile con lettore Primo portatile con funzione L’Ultrabook™ da
CD-ROM integrata certificazione TCPA dotato di di impronte digitali integrato di disattivazione dei dati in 14” più leggero
un chip di sicurezza integrato remoto via SMS al mondo

www.lenovo.com/partners
I modelli fotografati sono riportati solo a scopo illustrativo. Lenovo non è in alcun modo responsabile per eventuali errori tipografici o
inesattezze delle immagini. Lenovo, il logo Lenovo, For Those Who Do, TrackPoint, ThinkLight e ThinkPad sono marchi o marchi registrati
di Lenovo. Intel e Ultrabook sono marchi o marchi registrati di Intel negli Stati Uniti e/o in altri Paesi. Microsoft e Windows sono marchi
registrati di Microsoft Corporation. © Lenovo 2012. Tutti i diritti riservati.
CREATIVE PARK
IL FALSO MITO
DEL DESIGN IMPOSSIBILE
Elena Veronesi Per certi esempi a far pensare ai più imprenditori quando si tratta

P
Laureata in imprenditori il che il design non sia per tutti, di considerare il design come
comunicazione
d’impresa, è termine che soltanto certi prodotti leva strategica.
consulente di “design” ha possono beneficiare di questo
comunicazione visiva ancora un importantissimo aspetto 1. “La qualità è più
e direttore creativo sapore esotico: ricorda le progettuale. importante del design”.
della Creative Park
Srl. Lavora nel linee originali delle invenzioni Ma limitarsi a considerare il Diversamente da ciò che
settore comunicativo di Philippe Starck o le forme design come un abbellimento alcuni imprenditori credono,
da oltre 10 anni e svettanti delle architetture di da introdurre soltanto nella qualità e design sono termini
nella sua carriera
Frank O. Gehry. fase finale del processo complementari. Dove vi è
ha collaborato con
numerose agenzie È proprio l’originalità di questi produttivo è tra gli errori di l’una dev’esserci anche l’altro.
pubblicitarie in tutta considerazione più comuni. In È in questo modo che si
Italia. Da alcuni anni, un articolo comparso su HBR ottiene ciò che può essere
al ruolo di consulente
aziendale ha
Blog, la consulente strategica definita qualità a 360°. Come
affiancato quello di Deepa Prahalad indaga quelle afferma la Prahalad, i prodotti
formatrice, tenendo che sono le cinque e i servizi di un’azienda sono
corsi sul marketing obiezioni più fortemente influenzati dalla
e la comunicazione
visiva presso enti e frequenti che qualità del loro aspetto
aziende. È relatrice vengono esteriore, quindi dal design.
Smau, dove tiene formulate Accade come con le persone:
workshop dedicati dagli quando si è esausti,
al Web design e
alla comunicazione sopraffatti dalla fatica o
efficace e cura un confusi, è difficile avere un
blog nel quale bell’aspetto; allo stesso modo
parla di creatività, un negozio sporco, con una
design e visual
communication: cattiva esposizione della
www.elenaveronesi. merce e un pessimo
com. servizio farà una
brutta impressione
e porterà i clienti a
concludere che
dietro vi sia una
dirigenza poco
competente e
attenta. Un buon
design è come indossare un
vestito per un colloquio: si sta
dimostrando all’altro che si ha
a cuore la sua opinione e la
vostra relazione.

50
2. “Per la nostra azienda è
più importante offrire un
prezzo competitivo
piuttosto che un buon
design”.
Non esiste una correlazione
diretta fra ammontare dei
costi e scelte di design. Al

RISORSE
contrario, molte realtà sul
mercato dimostrano come sia
possibile produrre e
commercializzare prodotti e
servizi fortemente orientati al
design e caratterizzati da
piccoli prezzi, come ad
esempio fa IKEA.
Coinvolgere i designer fin dalle universalmente belle: sono con cui si sviluppa sin
prime fasi del processo quelle che si basano sulla dall’inizio, integrando
produttivo significa dar loro la parte più antica del nostro materiali, processi produttivi,
http://tinyurl.com/btm8k6y
possibilità di studiare non cervello. Gli studi condotti in design e comunicazione. I dieci principi per un buon design
soltanto la funzionalità fisica questo campo hanno Quando i designer sono formulati dal designer Dieter Rams,
dei prodotti, ma anche la loro evidenziato come determinate chiamati a lavorare su un autore di alcuni tra gli oggetti più
sostenibilità a livello di costi. caratteristiche estetiche prodotto soltanto alla fine non memorabili nella storia del design.
vengano ritenute possono far altro che
3. “Mi piacerebbe puntare universalmente piacevoli e intervenire a progetto già
sul design, ma dobbiamo attraenti da popoli di culture ultimato e in queste
lanciare il prodotto in anche molto distanti tra loro. circostanze il loro apporto
tempo sul mercato”. Come ad esempio le linee potrà essere puramente
Puntare sul design non morbide, considerate più superficiale. E l’interpretazione
significa allungare i tempi di tranquille e confortevoli riduttiva del design si auto-
sviluppo e produzione. rispetto ai segmenti alimenta.
Prendiamo il caso della Apple: seghettati e spigolosi,
pur avendo fatto del design percepiti universalmente Il design è una componente
uno dei suoi valori fondanti, come maggiormente distintiva fondamentale che
riesce a rimanere competitiva minacciosi e pericolosi. Ideare dev’essere considerata sin
anche grazie alla velocità con prodotti in un’ottica di design dalle prime fasi del processo
la quale progetta, produce e significa attingere a discipline produttivo. Contemplarlo solo http://tinyurl.com/6pgyxhv
Il design era tutto per Steve Jobs. Oltre
mette sul mercato modelli diverse, come l’antropologia e come una componente
che osannarlo, bisognerebbe conoscerne
nuovi e innovativi. Lo stesso la psicologia, per realizzare estetica è un errore che gli la filosofia. Ecco che cosa significava il
dicasi per Zara, brand di forme che comunichino alla imprenditori non possono più design per Steve Jobs: i sei pilastri della
moda che arricchisce le sue parte più primordiale e permettersi di fare. Come sua “Design Philosophy”.
collezioni con molta influente del nostro cervello. diceva Steve Jobs: «In most
frequenza. Quando il design peoples vocabularies, design
viene concepito come parte 5. “Noi ci occupiamo di means veneer. It’s interior
La filosofia del design
integrante di un progetto, si creare il prodotto/servizio: decorating. It’s the fabric of «Un oggetto di design è il frutto dello
sviluppa di pari passo, senza l’agenzia pubblicitaria si the curtains of the sofa. But sforzo comune di molte persone dalle
rallentarne la produzione. occuperà di fare il resto”. to me, nothing could be diverse specifiche competenze tecniche,
Considerare la comunicazione further from the meaning of industriali, commerciali, estetiche. Il
lavoro del designer è la sintesi espressiva
4. “Il design è soggettivo, come un tassello da design. Design is the di questo lavoro collettivo. Quello che
non piace a tutti. Bisogna aggiungere alla fine del fundamental soul of a human- caratterizza la progettazione è proprio il
basarsi su dati più concreti processo produttivo significa made creation that ends up rapporto continuo tra parecchi operatori,
dall’imprenditore all’ultimo operaio». –
per decidere”. perdere una grande expressing itself in successive
Achille Castiglioni
Vi sono forme che vengono occasione. La qualità di un outer layers of the product or
concepite come prodotto nasce dalla coerenza service».

51
Digitalic per Sidin

INNOVAZIONE A TRE LIVELLI

SIDIN, DELL E MICROSOFT:


L’IT SI TRASFORMA

è l’area riservata che offre ser- contare come Dell abbia trasfor-
vizi unici come il commerciale mato la produzione e la distribu-
online, il listino personalizzato e zione dell’hardware e delle solu-
l’accesso diretto alla formazione zioni IT. «Michael Dell – ha detto
in Rete che è sempre più decisiva Dell’Erba – ha creato una società
nella relazione con i clienti. Sono che vendeva direttamente ed era
presenti anche i widget, vere ap- in grado di costruire ogni singolo
plicazioni Web dedicate ai brand pc per ogni singola richiesta. Ha
distribuiti, che forniscono infor- rivoluzionato la distribuzione di-
mazioni e servizi aggiuntivi agli ventando il numero uno al mondo,
utenti del sito». poi ha lasciato l’azienda. Quando
Microsoft con Francesco Cristofo- è tornato, quattro anni dopo, ha
li ha presentato Windows Server stravolto tutto di nuovo, capendo
2012, un sistema operativo per le che era il momento di puntare sul
aziende che integra nativamente canale indiretto e sulle soluzioni
il cloud e la virtualizzazione. «Si di valore, prodotte internamente
tratta di un sistema operativo – ha o da altri sul mercato: ha iniziato
spiegato Cristofoli – che risponde così una campagna di acquisizio-
a tutte le nuove esigenze delle im- ni che non è ancora finita. Oggi
prese: integra il cloud, la virtualiz- per Dell il 33% del fatturato è ge-
zazione e il mobile per accompa- nerato dalle soluzioni come sicu-
gnare le aziende in ogni attività». rezza, backup, networking, stora-
Per il mercato IT si tratta anche di ge». Il successo della nuova stra-
una importante opportunità da- da imboccata da Dell è evidente
to che il 37% delle realtà utilizza in Italia dove il team guidato da
ancora Windows Server 2003 che Dell’Erba ha portato avanti un
non viene più supportato. Win- strategia molto chiara .«In Italia
dows 8 è poi la grande novità per l’84% del fatturato Dell passa dal
desktop, notebook e tablet. Un canale – ha sottolineato dell’Erba
sistema operativo rivoluzionario – ed è la percentuale più alta in
che trasmette la stessa esperienza Europa». Il nuovo approccio alla
sui vari dispositivi e offre anche il vendita indiretta si accompagna
In uno stadio che ha cambiato il Windows Store, una piattaforma alla tradizionale supremazia nel
calcio, un sistema operativo che da cui è possibile scaricare le built-to-order. «Siamo sempre in
trasformerà l’informatica, un pro- App per utilizzarle sui vari dispo- grado di realizzare anche un solo
duttore che ha rivoluzionato il mo- sitivi. Le attese sono molto alte e i pc, e a maggior ragione i sistemi
do di distribuire tecnologia e un rivenditori hanno dimostrato tutto più complessi, rispondendo alle
distributore che ha reinventato il il loro interesse. esigenze del singolo rivenditore
modo di portare valore ai rivendi- Adolfo Dell’Erba ha voluto rac- che lo ordina attraverso Sidin».
tori. È questo il mix prorompente
che ha dato vita all’evento orga-
nizzato del distributore Sidin, con
Dell e Microsoft presso lo Juventus
Stadium di Torino. Contatti
«Sidin – ha spiegato Vittorio Zu- SIDIN SPA
nino, presidente della società –
ha introdotto nuove modalità per Via Umbria, 27/A
trasferire un valore reale ai propri 10099 S. Mauro Torinese (TO)
partner e l’ultimo strumento mes- Tel. +39 011.27476
so a disposizione è il nuovo sito Fax +39 011.2747647
completamente personalizzabile,
www.sidin.it
che ruota intorno al rivenditore.
My Sidin Network, per esempio,
TECNOLOGIA
100%
Mobile Platform Market Share

90%

80%

altri
70%

60%
Il mondo del mobile è dominato

I da Apple e da Google. I due


sistemi operativi iOS e Android
rappresentano insieme il 90%
50%
Windows
del mercato mondiale. Una
40%
percentuale incredibile, raggiunta in pochi
anni. Tutti gli altri produttori di sistemi
operativi mobili si contendono il 10%. Una 30%
Blackberry
lotta serrata. Secondo gli analisti di business
insider, i tempi sono maturi per l’emergere di
20%
una terza forza in campo. Con Blackberry in
difficoltà, le analisi condotte puntano su Apple iOS
Microsoft e i suoi Windows Phone per 10%
cellulari e Windows 8 per tablet. I risultati Android
dovrebbero arrivare nei prossimi mesi, dato
che fino a ora Microsoft era completamente 0%
Q1 Q2 Q3 Q4 Q1 Q2 Q3 Q4 Q1 Q2 Q3 Q4 Q1 Q2
assente nel settore dei tablet. Un’altra forza
2009 2010 2011 2012
emergente è Amazon, che vive una situazione
opposta: è ben posizionato nel mondo tablet
con il suo Kindle Fire HD, ma ancora non si è per dispositivi mobili? guadagno sempre più basse.Samsung, per
mosso sul mercato degli smartphone. Essenzialmente perché due esempio, avrebbe il problema di essere
Secondo gli analisti un cellulare targato dominatori indiscussi con eccessivamente dipendente da Google e ha
Amazon amplierebbe considerevolmente la percentuali di mercato già sviluppato una nuova gamma di
possibilità di vendere contenuti (come gli schiaccianti tendono a prodotto (Ativ) su piattaforma Microsoft e
e-book) su cui il brand ha costruito il proprio innovare di meno, a drenare c’è chi pensa che possa lanciare un suo
successo. Ma perché serve un terzo i profitti riconoscendo ai sistema operativo nuovo di zecca.
protagonista nel settore dei sistemi operativi partner percentuali di Staremo a vedere…

Samsung, grandi proiettori, piccoli telefoni Il chip più sofisticato di sempre


Un videoproiettore più piccolo del Galaxy S III. Samsung È il più sofisticato processore Intel di sempre. Si
stupisce con un prodotto attualmente distribuito solo nel- chiama Itanium 9500 e non equipaggerà i pc o gli ul-
la madre patria: è l’EAD-R10 Mobile Beam Projector, nato trabook, ma i grandi mainframe Unix. È composto da
per accompagnare la famiglia degli smartphone Galaxy. 3,1 miliardi di transistor. Uno degli aspetti più inte-
Gli ingegneri sembra l’abbiano progettato con una certa ressanti è il balzo tecnologico che questo processore
dose di ironia: è infatti più maneggevole del telefono che rappresenta rispetto alla famiglia precedente, con il
dovrebbe accompagnare e anche meno costoso con i suoi passaggio dal processo produttivo a 65 nanometri a
221 dollari. quello a 32 nanometri.

fonte: BI Intelligence

53
DGTALK

Sicurezza da una

S parte, privacy
dall’altra. Due
questioni tanto
cruciali quanto in
contrasto tra loro che trovare
il punto di equilibrio è una
vera impresa! La questione,
in particolare, diventa delicata
quando la sfera pubblica e
quella privata si sovrappongono
e la videosorveglianza è una
delle massime espressioni in
questo senso. Certo, a nessuno
piace farsi immortalare in
qualche situazione particolare,
anche se si trova per strada.
D’altra parte, la tecnologia del
settore evolve a velocità tali da
allargare il raggio di azione al
punto da relegare in secondo
piano anche le opposizioni più
accese di fronte a un sistema
di telecamere. Soprattutto,

IL PASSAGGIO DELLA
VIDEOSORVEGLIANZA DA
ANALOGICO A DIGITALE E
L’INTEGRAZIONE CON I SISTEMI
IT APRE A UNA SERIE DI
PROSPETTIVE CHE STANNO
INGOLOSENDO, E NON POCO,
VENDOR E OPERATORI DI
CANALE. SARANNO IN GRADO
PERO’ DI METTERE IN SECONDO
PIANO ANCHE LE QUESTIONI
LEGATE ALLA PRIVACY?

Alessio Ferri

54
lo sviluppo di soluzioni IP, e assicurino tranquillità – ha Mosca, country manager di
la sinergia con lo storage dichiarato Stefano Nordio, Iomega –. Inoltre, essendo
e la Rete completati da vice president di D-Link necessarie competenze
installazioni alla portata Mediterraneo –. Nell’attuale tecnologiche maggiori rispetto
anche dei meno esperti, clima economico, le imprese a quelle del tradizionale
tendono di fatto a barattare non possono permettersi settore elettrotecnico, si
l’inseguimento della sicurezza di essere preda di furti, ma tratta di un mercato nel quale
personale e sociale con una nemmeno di sostenere costi hanno dimostrato di aver
sorta di candid camera a elevati per videosorvegliare interesse anche i system
tutto campo. la loro attività. Il nostro integrator».
obiettivo è quello di puntare Proprio da questo mondo
Vendite scaccia privacy su videocamere e dispositivi arriva infatti un invito ad ALBERTO VASTA
Quanto le prospettive siano di storage e networking che analizzare le potenzialità. MOBOTIX
fosche per chi proprio non garantiscano un sistema di «Utilizzando un’unica rete
vuole saperne di essere livello professionale, a costi IP si ha la possibilità di far
inquadrato per buona assolutamente competitivi; dialogare le telecamere con
parte della giornata, lo e in questo il passaggio al altri apparati tecnologici
rivela un andamento in protocollo IP, con la scalabilità senza dover realizzare
controtendenza. «Dopo la e la flessibilità che offre, è nuovi cablaggi e non è
flessione registrata negli anni fondamentale». più necessario installare
precedenti, soprattutto a In particolare, tra le ragioni videorecorder – ribatte Fulvio
causa della crisi, gli sviluppi di quello che sta assumendo Baresi, amministratore unico
della migrazione dall’analogico in connotati di un possibile di Informatica Lombarda
all’IP ci fanno ben sperare – boom, in primo piano c’è –. Senza dimenticare la
esordisce Antonella Sciortino, dunque il cambio nella possibilità di visualizzare le
product manager pro camera tecnologia. «Il video su IP immagini in tempo reale su ALESSANDRO MARCON
solutions di Panasonic System ha il vantaggio di essere un qualsiasi pc o dispositivo PELCO
Communications –. Finora ancora in fase emergente, mobile, di integrazione con
il mercato tradizionale ha pur all’interno di un settore l’impianto telefonico o di
tenuto fortemente, ma ci maturo come quello della videocitofono, gestire in
aspettiamo una tendenza sicurezza – sottolinea Matteo automatico l’apertura e la
alla crescita costante della Scomegna, management chiusura dei varchi di ingresso
videosorveglianza IP, già da team Southern Europe di Axis e di uscita».
quest’anno». –. Permette la convergenza Dalla parte dei fornitori del
Diverse le ragioni che di rivenditori informatici settore, cifre decisamente
inducono a un cauto con i tradizionali installatori allettanti. «Secondo
ottimismo. «L’orizzonte che gradualmente stanno Ims, il mercato della
– spiega Alberto Vasta, passando alla tecnologia videosorveglianza IP è
business development digitale». attualmente in crescita –
ANDREA ROSSI
manager di Mobotix – si Più che l’approdo nell’universo puntualizza Paolo Delgrosso,
NETGEAR
è totalmente allargato: IP, interessante soprattutto infrastructure leader di Cisco
dall’home automation, per gli sviluppi futuri, il salto – ed è destinato a proseguire
building automation e Gdo, di qualità è da ricondurre con un tasso annuo che
si è passati alla domotica, al al passaggio da analogico supererà il 24% nei prossimi
transportation, al controllo a digitale. «Grazie anche cinque anni, il che potrebbe
remoto integrato su cellulari, a questo si registra concretizzarsi in 2.590
tablet e smartphone, con un’estensione della percezione milioni di dollari nel 2016. I
applicazioni studiate per ogni dell’importanza della principali analisti stimano che
singola specifica esigenza». videosorveglianza anche da entro il 2013, oltre il 50%
«La sicurezza è una parte di settori merceologici di tutte le implementazioni di
priorità per le aziende, diversi dai tradizionali, quali videosorveglianza sarà gestito
che ci chiedono di avere a il bancario o le pubbliche sulla rete IP».
disposizione i sistemi migliori, amministrazioni locali e Come se tutto ciò non ANTONELLA SCIORTINO
che fungano da deterrente centrali – precisa Giacomo bastasse, a fare il gioco dei PANASONIC

55
DGTALK

fornitori, il sentimento delle rilancia Vasta –. Tra questi: incognita soprattutto


aziende. «La sicurezza è conteggio persone, direzione considerando la sensibilità e
percepita come una voce del movimento, riduzione le tematiche della privacy e la
critica nel prospetto dei costi dei falsi allarmi per cattive registrazione di dati sensibili
IT – rivela Andrea Rossi, condizioni ambientali, – avverte Giacomo Cavalli,
system engineer Netgear –. segnalazioni su aree non business developer manager
La videosorveglianza è tra consentite per il transito o la di Samsung Techwin –.
le soluzioni più utilizzate e la sosta, controllo dei limiti di Rimane comunque da subito
tecnologia IP ha permesso velocità, monitoraggio targhe, proponibile per applicazione
un notevole abbattimento dei tracking di ogni singolo meno legate alla security,
costi di implementazione e spostamento. Applicazioni come il monitoring o l’utilizzo
FABIO TESSERA gestione, con un innalzamento già utilizzate, è vero, ma residenziale/small office».
VIDYO della qualità del servizio». fino a questo momento con «Il cloud – spiega Ryan
un’alta densità di errori e Kawashima, strategic
Hardware e software, comunque delegate a costosi marketing manager
spinta reciproca e complicati software il più videosecurity Sony Europe
Un contributo fondamentale delle volte di terze parti». – è già una realtà nella
in favore della tendenza al videosorveglianza. Il potenziale
rialzo del settore va ricercata Dalla nuvola sbuca è grande, anche se al
nella rapida evoluzione, con una telecamera momento ancora frenato
l’apertura a opportunità L’evoluzione dettata dalla da infrastrutture e questioni
impensabili fino a pochi anni combinazione di hardware legali. La strada per portare
fa. «Rispetto alla tecnologia e software è inoltre questi servizi sul mercato
analogica, il video IP ha affiancata da un’ulteriore passando attraverso il
l’intelligenza a bordo della svolta ormai alle porte. «La canale dipende soprattutto
FULVIO BARESI telecamera – sottolinea videosorveglianza su cloud è dal riuscire a inquadrare
INFORMATICA LOMBARDA Scomegna –. E lo sviluppo di un’estensione del processo di i potenziali destinatari.
funzionalità software è ciò digitalizzazione degli impianti Per quanto ci riguarda, ci
che vedremo maggiormente – dichiara Mosca –. La affideremo senza indugi al
nel prossimo futuro, senza collaborazione degli utenti con nostro canale esistente, ma
comunque trascurare partner esperti di storage ci serviranno anche partner
l’hardware». e sicurezza IT ha maturato con esperienza nei settori
Grazie all’IP, quindi, uno l’esigenza di sistemi video specifici». La convinzione
strumento totalmente convenienti e basati su IP più diffusa resta comunque
passivo e dispendioso si è che garantissero flessibilità, quella secondo cui sia solo
trasformato in importante qualità delle immagini, una questione di tempo e
apparato capace di generare soluzioni locali e prodotti non di sostanza. «Il futuro è
informazioni. «Crediamo semplici da installare». principalmente nel cloud –
molto nella diffusione di «Sicuramente, nel medio riflette Fabio Tessera, vice
GIACOMO CAVALLI
SAMSUNG reti medianet – aggiunge periodo, questa è la tendenza president sales South Europe,
Delgrosso –, ovvero reti del mercato e quindi anche la Middle East, Africa di Vidyo –.
intelligenti ottimizzate nostra – aggiunge Sciortino –.
per i contenuti video e L’idea di proporsi alle aziende
caratterizzate da adattabilità, come fornitore di soluzioni
scalabilità e affidabilità». complete comporterà nei
In particolare sta rivelando prossimi anni anche lo
grandi potenzialità il ventaglio sviluppo di software di
di funzionalità software che archiviazione che sfruttino al
si apre grazie all’evoluzione meglio le possibilità offerte
dell’hardware. «La maggior dal cloud».
risoluzione dell’immagine In questo caso, però, i
permette l’integrazione di dubbi non sono ancora
GIACOMO MOSCA sofisticati algoritmi di analisi sciolti del tutto. «Il cloud
IOMEGA video nella telecamera – rappresenta ancora un

56
DGTALK

I clienti potranno scegliere tra (VSaaS) è una soluzione mercato in Italia sembra
un’offerta sempre più ricca di innovativa nel settore della reagire più lentamente
servizi basati su applicazioni videosorveglianza – conferma di fronte a queste nuove
e sistemi all’interno della Noelia Castillon, South Europe opportunità. «Nella maggior
nuvola, senza dover channel marketing leader at parte dei casi, le esperienze
affrontare investimenti in Honeywell Security Group –. poco esaltanti citate dalle
apparati costosi e impegnativi VSaaS sfrutta i vantaggi del aziende dipendono da un
in termini di gestione. La basso investimento iniziale approccio sbagliato di colui
distribuzione avverrà tramite per l’utente e un flusso di che ha installato il sistema
operatori con un profilo ricavi costanti per i fornitori. di videocomunicazione su
più attento all’assistenza e Il mercato dei servizi video è IP – sottolinea Baresi –. Il
competenze più focalizzate su in crescita del 30% anno su risultato è lo screditamento MATTEO SCOMEGNA
networking e IT». anno ed è molto più veloce della novità tecnologica AXIS
Da non sottovalutare inoltre di quello video tradizionale, agli occhi dell’utente finale,
le ripercussioni sulle strategie inoltre, quello delle piccole insoddisfatto e spaventato
di approccio al mercato. «Già e medie imprese è stimato dall’affrontare nuovi
il prossimo anno aziende essere il più grande investimenti».
che sviluppano software di comparto di clientela del Con la transizione su IP,
gestione o supervisione delle settore nell’ambito Emea. inoltre, la videosorveglianza
centrali di videosorveglianza L’approccio sarà quello di diventa un problema più
presenteranno soluzioni in fornire un interessante esteso, con diversi fattori
questo ambito – conferma pacchetto che comprende un da combinare. «Bisogna
Alessandro Marcon, global elenco graduabile di servizi ottimizzare la gestione del
operations video line of in hosting di video, alcuni di traffico di rete, evitando il
business security partner base, gratuiti (FOC), e alcuni fenomeno “collo di bottiglia”
manager di Pelco by avanzati, a pagamento, a un nelle comunicazioni – NOELIA CASTILLON
Schneider Electric –. Questo prezzo competitivo. Vedremo puntualizza Rossi –. Allo HONEYWELL
porterà a un’importante dunque codici e applicazioni scopo, esistono soluzioni
trasformazione nel modello di sempre più sviluppati da di switch con funzionalità
business e nella creazione di integratori, che verranno poi avanzate, come per esempio
nuove strategie di approccio condivisi o potenzialmente le porte con Quality of
al mercato, favorendo un venduti a terzi in cerca di un Service, quelle auto-sensing
passaggio epocale da vendita certo tipo di integrazione. che rilevano il bisogno di
di un prodotto a vendita di un Anche se questo è un alimentazione dei dispositivi
servizio». Ci sono comunque entusiasmante sviluppo del connessi e la funzionalità
già importanti segnali concreti settore che apre potenziali LLDP che segnala l’eventuale
in ottica di sicurezza come nuovi flussi di reddito per bisogno di maggiore
servizio e di sviluppi sul i tecnici installatori, la potenza».
cloud: le opportunità per il responsabilità sarà una In soccorso, è pronta ad
PAOLO DELGROSSO
canale non mancano. «Video questione centrale. Dopo arrivare ancora una volta CISCO
Surveillance as a Service tutto, chi è responsabile se il una nuova evoluzione della
codice non funziona? E se c’è tecnologia, vincolata però ad
una violazione della sicurezza, adeguate infrastrutture. «Le
cosa ne deriva come reti di quarta generazione
risultato? E chi è responsabile (LTE in primis) faranno da
di mantenere aggiornata volano anche alla diffusione
l’applicazione? Chiarezza sui della videocomunicazione
ruoli e contratti chiari saranno su IP – conclude Tessera
la chiave per superare questa –. Servono anche politiche
difficoltà». di sviluppo in linea con le
esigenze di aziende moderne
La rincorsa italiana sempre più votate a operare
Interesse e prospettive non in mobilità e su scenari STEFANO NORDIO
mancano. Di fatto, però, il internazionali». D-LINK

58
IL MARKETING DELL’INNOVAZIONE
COFFEE

Cosa significa innovare? Come sempre, dipende dai punti di vista. Io,
indossando occhiali marketing, penso all’innovazione prima di tutto
come a un’esigenza: si può infatti, nel marketing, evitare di innovare
solo quando il brand è così forte e tradizionale che il cambiamento
creativo potrebbe portare più rischio che vantaggio.
Anche in questi casi l’innovazione non viene del tutto messa da parte,
ma la si ritrova sotto forme diverse (che magari riguardano il mezzo
di comunicazione, formule di gioco o intrattenimento sociale, ecc.).
Comunque si tratta di pochi, rarissimi casi. In tutti gli altri,
l’innovazione diventa un ingrediente fondamentale per guidare al
successo l’azienda. E, sempre, si tratta di un’idea creativa nata
per indirizzare un problema. A volte ci si può permettere anche di
essere davvero molto dirompenti: perché un’idea nuova,
esplosiva, non ci fa nemmeno accorgere quale problema stia
realmente indirizzando. L’importante è sempre analizzare ogni
cosa all’interno di un percorso di pianificazione coerente e
bilanciato, in cui il destinatario del nostro messaggio (o
prodotto o servizio) deve essere ben studiato e interpretato.
Solo così è possibile evitare eccessi di innovazione, come
anticipare troppo le aspettative del mercato, ad esempio,
presentando soluzioni a problemi non ancora percepiti,
utilizzare modelli di comunicazione troppo complessi e
difficili da comprendere o ancora troppo nuovi.
L’innovazione, quindi, può riguardare il processo di
comunicazione al mercato, così come può riguardare
l’oggetto stesso, cioè il prodotto o il servizio offerto. In
entrambi i casi la fase di pianificazione è cruciale, così
come il monitoraggio dei primi feedback, utili per
rinforzare o reindirizzare eventuali sbavature di
percorso. La regola resta quindi la stessa di sempre:
attenzione ai clienti, focalizzazione sugli obiettivi e
controllo dei risultati. E il dato di fatto è che non si
Francesca Pilone può comunque sfuggire all’innovazione.
@FPilone

60
BREAK
Essere idioti, conviene. Sbagliare fa bene. Proporre qualcosa che per molti
sembra stupido, dire ciò che nessuno direbbe. I geni che hanno cambiato il
mondo sono stati considerati degli idioti anche per diverso tempo. Certo ci
vuole coraggio: portare avanti le proprie idee nonostante pareri negativi non è
facile, perché oltre a dirle le idiozie geniali, bisogna farle, crearle. Tutti,
almeno una volta, hanno avuto una buona idea, ma pochi affrontano i rischi
di metterla in pratica. A volte le azioni perdono di tono e motivazione o,
peggio, vengono compromesse dalla paura del fallimento. Non fare quella
telefonata importante temendo un rifiuto; non recarsi a un appuntamento
che può cambiarti la vita per evitare una brutta figura; non presentare al
capo un progetto dal concept altamente innovativo… Il terrore di sbagliare
si infiltra nelle idee come un veleno paralizzante! Spesso bisogna osare
per innovare veramente; e se poi l’idea si rivela fuori dagli schemi, va
contro ogni logica ma anzi ne crea una nuova, allora potrebbe rischiare
di essere proprio “un’idiozia geniale”. Commettete perciò quanti più
errori potete! La vita, il lavoro, non sono come cuocere un soufflé al
cioccolato: non c’è sbaglio che sia davvero irreparabile. Nel business il
tempo è tiranno e fare errori strategici comporta perdite di tempo,
per partorire idee inedite occorre pensare a lungo… ma la vita va di
fretta, perché quindi non partire da qualcosa che già è stato
“scoperto” da qualcun altro? Anche Steve Jobs ha copiato l’idea del
tablet da Bill Gates, eppure l’iPad è un successo universale, mentre
il tavoletta di Bill presentata nel 2001 non la ricorda nessuno.
Ecco come copiare bene:
“Copiare” può essere inteso come riprendere un’idea altrui
ritenuta idonea per essere implementata. “Adattare” ossia
rielaborare l’idea di base modulandola appositamente per il
nostro progetto. “Migliorare” è la fase altamente creativa
dove tutto è permesso e si deve osare. “Incorporare” nel
senso di metabolizzare e far proprio il frutto geniale del
cambiamento. “Verificare” ovvero a fronte di obiettivi posti
in principio, sondare costantemente gli sviluppi generati e
– laddove sia possibile – procedere a ulteriori miglioramenti,
poiché una “semplice” idea può trasformarsi in qualcosa di
altamente innovativo, magari geniale… Un’idiozia geniale!
È fondamentale infatti non dimenticarsi che all’interno di un
mercato competitivo porsi come un’azienda fresca e
dinamica spesso premia. L’ammodernamento ormai è
determinante, o meglio, è il background del business.
Il cliente al giorno d’oggi resta fedele solo all’innovazione
e a chi la sa generare. La genialità paga. L’uniformità
invece crea recessione, appiattendo la concorrenza
e frenando l’avanzamento del sistema. Valerio Rosano
@ValerioRosano

61
ATTUALITA’

Tocca con mano le prodotto appena annunciato


opportunità e le caratteristiche sarà venduto esclusivamente
offerte dal nuovo Storwize
tramite canale. Il V3700 è
V3700. Collegati a questo QR
ben posizionato in termini di
code e guarda la demo e la
presentazione ufficiale pricing (tra gli 8 e i 12.000
euro) e soprattutto in
termini di profittabilità per i
partner».
Storwize V3700 non
richiede specifiche
conoscenze o certificazioni,
«l’importante sarà
comprendere le reali
necessità dei clienti e
Un nuovo Big Blue ha Francesco Casa, storage proporlo nel caso sia in

U strategico
componente
nella già
sviluppato e
lanciato sul
mercato un
platform manager Italy di
IBM, presentando il nuovo
sistema.
grado di risolverle, perché
è vero che costa poco e
ha funzionalità enterprise,
vasta famiglia sistema storage Il mercato dello storage ma non soddisfa qualsiasi
storage. Una fondamentale appositamente nei primi 9 mesi dell’anno, problematica, per questo
carta nelle mani del canale progettato per spiega il manager, «ha abbiamo una vasta gamma
indiretto alle prese con una fascia di visto luci e ombre: il primo di offerta».
uno dei più vitali segmenti aziende di piccola/ semestre è stato in salita, «Tre sono i pilastri
del sistema economico media grandezza poi più ottimismo; nella tecnologici dello storage
industriale italiano. tipiche del seconda parte dell’anno IBM che sono alla base di
Storwize V3700 è l’ultimo mercato italiano. abbiamo accusato un Storwize V3700 – spiega
nato di casa IBM ed è un L’annuncio va a rallentamento, recuperato più nel dettaglio Andrea
prodotto per il mercato completare verso poi alla fine di ottobre, per Fumagalli, midrange
entry, caratterizzato dalla il basso la famiglia cui guardiamo alla chiusura storage leader di IBM Italia
grande disponibilità, dalla Storwize e amplia del 2012 con grande –: efficient by design, con
semplicità di gestione e le opportunità fiducia». flash copy per le finestre di
dalle funzionalità tipiche per i business Secondo Francesco Casa backup (per fare i backup
di sistemi high end, come partner: sarà la presenza sul mercato delle applicazioni senza
la virtualizzazione. Una infatti venduto storage di IBM si sta interrompere la produzione;
necessità oggi sentita anche esclusivamente rafforzando e questo anche self optimizing per spostare
dalle piccole aziende e da tramite il canale grazie alla qualità del canale i dati correttamente sui
cui deriva la semplificazione indiretto che ha realizzato più del supporti più adeguati;
della gestione e la riduzione 90% delle vendite. cloud agile, con funzioni di
dei costi, «elemento da non Luca Bastia «In Italia – aggiunge il non-distruptive migration
sottovalutare in un momento manager – la contribuzione e supporto built-in per
come quello che stiamo del canale è tra le più alte ambienti OpenStack compute
attraversando», afferma a livello mondiale. E questo e cloud».
«La strategia parte
ovviamente dal canale –
conclude Fumagalli –, che
verrà informato sul nuovo
sistema, sugli strumenti di
vendita messi a disposizione
da IBM e su come
posizionare esattamente il
prodotto. Da gennaio 2013
inizieremo una campagna
promozionale rivolta agli
utenti finali».

62
®
Preinstalliamo software Microsoft originale.

FEEL BLU
Prestazioni ruggenti, velocità e grinta da vendere: una potenza che si
vede e si sente ed è tutta al servizio delle tue esigenze.
Con i personal computer Winblu non devi scendere mai a compromessi:
prestazioni brillanti in qualsiasi contesto d’uso, massima affidabilità,
un design funzionale, un look accattivante ed un rapporto
qualità/prezzo che non teme confronti. Un’ampia scelta di soluzioni
efficienti e versatili, perfette sia per la casa che per l’ufficio.
Winblu: l’evoluzione della specie PC.
Intel, il Logo Intel, Intel Core e Core Inside sono marchi registrati da Intel Corporation negli Stati Uniti e in altri Paesi.

Scegli tecnologia Made in Italy. Personal Computer Winblu linea Expert


I PC Winblu sono prodotti in Italia da una fabbrica certificata ISO 9001:2008 (Vision) con processore Intel® CoreTM i7 di seconda generazione.

Distribuito da:
FILIALI CASH&CARRY BREVI SPA: ANCONA Osimo: S.S. Adriatica Km 309,300; tel. 071.7202205; infoan@brevi.it • BERGAMO Seriate: via Cassinone, 5/I; tel. 035.
3235200; infobg@brevi.it • BOLOGNA: via dei Lapidari, 10 H-I; tel. 051.4174311; infobo@brevi.it • BRESCIA: via Sondrio 2/A; tel. 030.3533944; infobs@brevi.it • CA-
GLIARI: via Newton, 5; tel. 070.488800; infoca@brevi.it • CAGLIARI Elmas: via Carlo Bacco, 5; tel. 070.2110125; infoel@brevi.it • CHIETI Scalo: Centro Direz. Da.Ma.;
tel. O871.588900; infope@brevi.it • GENOVA: via Bagnasco, 62; tel. 010.614981; infoge@brevi.it • LIVORNO: via dell’Artigianato, 89; tel. 0586.426381; infoli@brevi.it
www.brevi.it • MILANO Nova M.se: via Garibaldi 87/A; tel. 0362.49951; infom4@brevi.it • MILANO Peschiera Borromeo: Di Vittorio, 6; tel. 02.5161651; infom3@brevi.it • NO-
VARA S. Pietro Mosezzo: via dell’Industria, 41; tel. 0321.53148; infono@brevi.i PADOVA: via Portogallo, 11/ 59; tel. 049.8063811; infopd@brevi.it • REGGIO EMI-
LIA: via Ferravilla, 19/D; tel. 522.930387; infore@brevi.it • ROMA: via Ranuccio Bianchi Bandinelli, 130; tel. 06.72672041; inform@brevi.it • TORINO: via Feroggio,
14; tel. 011.4074250; infot2@brevi.it • TORINO Settimo T.se: via Torino, 118; Centro Comm.le Piemonte, Pal. F; tel. 011.8957626; infoto@brevi.it • TREVISO Mo-
gliano V.to: via Tintoretto, 23; tel. 041.5972801; infotv@brevi.it • VARESE Gallarate: via Bergamo, 6; tel. 0331.245579; infova@brevi.it • VERONA: via del Perlar, 26;
tel. 045.8200438; infovr@brevi.it • VICENZA: via Zamenhof 424/428; tel. 0444.913340; infovi@brevi.it.

PROFESSIONAL COMPUTERS
FILIALI CASH&CARRY COMETA SPA: BARI Modugno: via delle Orchidee, 25 Zona Industriale; tel. 080.5312506; bari@cometa.it • CATANIA: via Acquicella Porto,

www.cometa.it
11; tel. 095.7234584; catania@cometa.it • COSENZA Rende: via Pigafetta s.n. Contrada Concio Stocchi; tel. 0984.83.78.75; cosenza@cometa.it • LECCE: via Provin-
ciale Lecce - Surbo Z.I. sn - c/o Complesso Clausura; tel. 0832.288395; lecce@cometa.it • MESSINA: via U. Bonino, 1; tel. 090.6512027; messina@cometa.it • NA- www.winblu.it
POLI Casalnuovo: via Nazionale delle Puglie Km. 35,800; tel. 081.5222885; napoli@cometa.it • PALERMO: via F.S. Di Liberto, 21; tel. 091.300203; palermo@cometa.it
• SALERNO: Via Per Sardone, sn (Lotti 5 - 6) Pontecagnano Faiano; tel. 089.386556, Fax. 089.38.54.784 • TRAPANI: via Culcasi, 17; tel. 0923.557744; trapani@co-
meta.it. info@winblu.it
ATTUALITA’

per Riverbed. Una strategia


che, ora più che mai, passa
proprio dal valore della
sua squadra di partner
di canale e dal focus che
la stessa azienda saprà
dedicare a questo delicato
ecosistema. A conferma
della concreta volontà di
muoversi in tal senso, nei
mesi scorsi Riverbed ha
nominato Nino D’Auria
vice president of channel
sales per l’Emea. D’Auria
Il baricentro computing, Byod e Big Data: è tuttavia così delicata al ha una lunga e consolidata

I del data
center si sta
inevitabilmente
tanti aspetti con un unico
filo conduttore. «L’utente si
trova a un capo della Rete,
punto da indurre Riverbed a
individuare nell’acquisizione
di Opnet le competenze
esperienza nel mondo ICT
italiano, con numerosi
incarichi di rilievo, come
spostando mentre dati e applicazioni ideali per compiere il nuovo quello di country manager
verso la Rete. Una sono all’estremo opposto – salto di qualità. «Abbiamo di EMC Italia e, la più
transizione dettata non solo spiega David Greene, senior individuato la soluzione ideale recente, di amministratore
dall’evoluzione, ma soprattutto vice president and chief a complemento dell’offerta delegato di Lutech Italia.
da un nuovo modo di marketing officer di Riverbed Cascade – sottolinea Greene Proprio quest’ultimo
utilizzare gli strumenti –. Inoltre, si lavora da –, alla quale possiamo ora incarico, sostiene lo stesso
informatici. Organizzazione qualsiasi luogo con qualsiasi aggiungere il monitoraggio D’Auria, «mi sarà molto
e ottimizzazione vanno di dispositivo e questa tendenza dell’intera infrastruttura in utile in questa nuova sfida.
conseguenza riviste alla luce va assecondata, migliorando ottica cloud, individuando i Perché la conoscenza
di virtualizzazione, cloud le prestazioni in fase di punti deboli». e la comprensione delle
trasferimento». In questo modo sarà quindi dinamiche e delle necessità di
Eterno problema della possibile una visione completa un grande system integrator
comunicazione, la capacità delle prestazioni, dalla mi aiuteranno a creare un
della Rete probabilmente non percezione dell’utente fino al rapporto corretto e fruttifero
è mai stata a rischio come in cuore del data center. Una sia per Riverbed che per
questa fase. «La nuova sfida strategia mirata, infine, a i partner». Già perché il
è garantire sempre la stessa guadagnare terreno in vista compito di D’Auria sarà
qualità di accesso – prosegue di una transizione, ritenuta proprio quello di riordinare e
Greene –. Dati centralizzati ormai alle porte, in direzione rafforzare il canale sia con
significano sicurezza e del SaaS. system integrator che con
controllo, ma devono essere rivenditori a valore. «Noi
recapitati al momento Una sfida vendiamo le appliance, i
desiderato». che passa dal canale partner i servizi», afferma il
Da sempre fulcro delle Soluzioni, sfide ma – come nuovo responsabile del canale
attività dell’azienda, la sempre – anche tante idee europeo.
realtà dell’ottimizzazione innovative di go to market Riverbed, società nata una
decina di anni fa negli Stati
Dati da una parte e utenti Uniti e presente in Europa da
dall’altra, all’estremo opposto circa cinque, è specializzata
della Rete. La strategia nell’ottimizzazione delle Wide
Riverbed alla ricerca Area Network. Si è subito
della soluzione ideale per quotata al Nasdaq e oggi
risolvere i nuovi problemi di conta nel mondo 18.000
David Greene, ottimizzazione e trasferimento clienti, con un fatturato per
senior vice president
and chief marketing l’anno 2011 pari a 728
officer di Riverbed Alessio Ferri e Luca Bastia milioni di dollari.

64
DIGITALIC È UNA RIVISTA CERTIFICATA DA CSST.
UNA GARANZIA PER TUTTI I NOSTRI PARTNER.
Digitalic per Visio

LA STAMPA CHE STUPISCE E FA INNOVAZIONE

LUCI, COLORI, AZIONE.


È DI SCENA IL LENTICOLARE!

Flip, moving, morphing, 3D e molto altro. Visio Italia mi tridimensionali. Eppure l’in-
dice di gradimento riscontrato
ci apre ancora una volta le porte di casa per svelarci da Visio Italia soprattutto negli
i segreti del lenticolare, una tecnologia che ha fatto la ultimi anni sale esponenzial-
storia della comunicazione ma che continua, oggi come mente. Sicuramente un ruolo
non mai, a sedurre il mercato trasversalmente. importante lo giocano le tecno-
logie di stampa, oggi sempre
più precise e con una resa del-
lo stampato pressochè perfetta.
Come promesso nelle pagine qualsiasi immagine stampata, Ma anche i software specifici di
dello scorso numero di Digita- un effetto di tridimensionalità gestione dell’immagine, come
lic, proseguiamo il viaggio nel o movimento. È semplice. Ba- ad esempio 3DStar, sviluppa-
favoloso mondo del lenticola- sta sovrapporre all’immagine, to internamente da Visio Italia.
re, sempre in compagnia di Vi- trattata graficamente, un mate- Forse perché i costi sono più
sio Italia. Per chi si fosse sin- riale plastico trasparente dalla contenuti rispetto ad altre so-
cronizzato in questo momen- superficie non liscia, formata luzioni tecnologiche, elemento
to, stiamo parlando di una delle da lenti cilindriche parallele. I che rende il lenticolare molto
realtà leader di mercato in que- princìpi della rifrazione e del- più capillarmente popolare.
Dalila Aquilanti,
titolare di Visio Italia sto settore. Qualità, competen- la riflessione fanno la magia: Forse perché trova mille e una
za e innovazione sono alla base ai nostri occhi le immagini si applicazione, seducendo sia
del core business di questa im- muovono, si alternano, diventa- segmenti luxury sia l’hi-tech,
presa marchigiana. Insieme a no tridimensionali.E tutto que- dal piccolo al grande formato.
un “pizzico” di quella creativi- sto senza utilizzare scomodi O forse, come spesso accade,
tà, oseremmo aggiungere, che occhialini o altri tipi di device. perché è nelle idee semplici
permette di fare la differen- Semplicemente a occhio nudo. che sta la chiave del successo.
za agli occhi dei clienti e delle Può sembrare in contro tenden-
persone. E non è proprio que- za rispetto alle preferenze del Mille modi per comunicare
sto, in concreto, il lenticolare? momento che vedono l’affer- L’esperienza maturata negli an-
Un modo per distinguere i pro- marsi di tecnologie smart co- ni ha permesso a Visio Italia di
pri messaggi trasformandoli da me la realtà aumentata o scher- operare oggi su cinque diverse
comunicazione statica in imma-
gini dinamiche? Un sogno che
il dream team di Visio Italia ha
saputo concretizzare in nume-
rosi effetti, uno più sorpren-
dente dell’altro. Allora, bando
alle chiacchiere. Vediamoli in-
sieme!

Lenticolare: a me gli occhi!


Concedeteci un inciso, impor-
tante per tutti. Il lenticolare
è una tecnologia nata negli
anni ’40 che sfrutta i principi
dell’ottica per aggiungere, a
tipologie di lenticolari, divisi patto dinamico spettacolare e personalizzare, volendo, anche
in due categorie. Nella prima molto realistico. alcune tipologie di arredi per
sono raggruppati tutti quegli un tocco di unicità esclusivo e
effetti che per essere percepi- Qualche applicazione, indimenticabile.
ti prevedono il movimento del per vederci chiaro
lenticolare o del punto di vista Facile, efficace, veloce, di qua- Un universo
di chi sta osservando. Ne fanno lità. Grazie a queste caratteri- di emozioni in movimento
parte ben quattro tipologie. Il stiche l’utilizzo dei lenticolari Il successo del lenticolare è ta-
più noto – quello conosciuto da si è allargato, sdoganandosi le solo perché è di moda? Non
tutti soprattutto perché è molto da prodotto essenzialmente di può essere solo questo, altri-
utilizzato nel canale promotion nicchia, specifico per il merca- menti non si spiegherebbe la
– è il flip, vale a dire la soluzio- to promozionale e della gad- sua longevità. Un messaggio
ne che ci fa vedere l’alternanza gettistica. Oggi gli utilizzi sono nobilitato con tecnologia lenti-
netta tra due immagini. i più diversi: dalle graphic arts colare affascina perché crea, in
Molto interessante è anche il alla visual com, dall’interior de- chi lo osserva, un impatto emo-
moving, un effetto che dà come coration al contract, passando tivo. Sempre. E chi si occupa di
risultato una breve animazione. dagli ausili didattici, il mercato comunicazione sa bene cosa
Simile è poi l’effetto zoom, che toys e senza dimenticare l’area significhi essere ricordati. Lo
prevede, come anticipa il nome, tecnico-scientifica. Possiamo conferma Dalila Aquilanti, tito-
l’ingrandimento di un partico- trovare lenticolari di piccolo lare di Visio Italia: «In questi ul-
lare dell’immagine di partenza. formato applicati sulle cover, timi anni è cresciuto l’interesse
Per un risultato davvero spetta- su inviti o calendari. Per quello dei grandi marchi che da sem-
colare, morphing è la soluzione che riguarda il medio e grande pre hanno bisogno di rinnovare
giusta, perché prevede la fluida formato, invece, muovendoci a la loro posizione e visibilità con
trasformazione di un’immagine piedi o con i mezzi pubblici non strumenti incisivi che catturi-
in un’altra. è inusuale incontrarli su pensili- no l’attenzione, stagione dopo
La seconda categoria di len- ne o affissioni, spesso anche nei stagione». E Visio Italia, natural-
ticolari, invece, è formata passaggi delle metropolitane. mente, è a loro disposizione.
dall’effetto 3D, che aumenta In questi ambienti, in cui l’os-
la percezione della profon- servatore cammina, l’utilizzo
dità dell’immagine vista. La del lenticolare dà risultati ec-
sua particolarità risiede nel cellenti. Cambiando settore, nel Contatti
far vedere all’occhio sinistro canale GDO, ad esempio, sono VISIO ITALIA
un’immagine diversa rispetto a Re inconstrastati di espositori, Via Moriconi, 4
quella vista dall’occhio destro; cartelli vetrina o totem, soprat- 60035 Jesi (AN)
VISIO ITALIA
in questo modo, si ricreano le tutto nei periodi delle feste im- Tel. e fax 0731.616051
condizioni di percezione della portanti come quelle natalizie o www.visioitalia.com
profondità e della tridimensio- pasquali. Infine, le nuove tecno- posta@visioitalia.com
nalità degli oggetti, per un im- logie di stampa permettono di
PUNTO G
UNA PROSPETTIVA VERDE
PER IL LAVORO
Antonella Tagliabue La green schede sulle professioni sostenibile all’avvocato

L
Amministratore economy è un verdi in Italia (erano 100 ambientale, dall’eco-
delegato della
società di consulenza bambino che nell’edizione precedente). parrucchiere all’esperto
strategica di sta entrando Tra gli eco-lavori figurano edile per la riqualificazione
direzione Un-Guru, nella fase numerosi esempi di energetica. E poi ci sono
esperta di sviluppo dell’adolescenza e inizia ad conversione in chiave i mestieri nuovi, quelli che
sostenibile. Laureata
in Scienze Politiche, acquisire caratteristiche green di mestieri già nascono sulla spinta di una
con specializzazione di maturità. I dati delle esistenti: dal bagnino conversione dell’economia
in Storia e Istituzioni ultime analisi sembrano
dell’America Latina.
concordi. Secondo il
Si è occupata di
comunicazione rapporto “GreenItaly 2012”,
e marketing per di Fondazione Symbola e
multinazionali e Unioncamere, il 38,2%
grandi gruppi italiani.
Da anni si occupa
delle assunzioni complessive
di Green Economy programmate nel corso
e di responsabilità dell’anno si deve a imprese
sociale e ambientale dell’industria e dei servizi
d’impresa, insegna in
corsi e master. “Penso che operano in settori verdi.
che la sostenibilità Circa un quarto delle
debba essere una aziende italiane (il 23,6%)
scelta, prima che un punta su una riconversione
dovere, ma che debba
essere strategica e, in termini di sostenibilità
quindi, responsabile. per superare la crisi. Dal
Quando parlo del lato dell’offerta di lavoro,
Pianeta lo faccio i numeri potrebbero
con la P maiuscola e
credo che il rispetto sembrare meno
per la vita in senso incoraggianti, con un
biologico debba tasso di disoccupazione
essere un istinto”.
che supera il 10%. Ciò
Leggo, viaggio e
scrivo per passione. nonostante il verde può
Camus diceva: “Sono essere una buona occasione
contro tutti coloro per cambiare il mondo
che credono di avere
assolutamente
del lavoro e offrire nuove
ragione’. Per questo opportunità a chi cerca un
pratico il dubbio, impiego.
coltivo i miei difetti, Lo conferma la Guida ai
cerco di sbagliare
sulla base di Green Jobs (di Tessa Gelisio
ragionevoli certezze e Marco Gisotti, Edizioni
e mantengo un Ambiente) che contiene
ottimismo ostinato” un’analisi per settori e 125

68
in chiave sostenibile; come posti di lavoro non è solo Per cogliere le buone
ad esempio il disaster quella che ha a che fare occasioni bisogna però
manager, il mobility con le energie rinnovabili, essere pronti. In Italia
manager o l’esperto in anche se dal settore soffriamo di una carenza
progettazione delle energie vengono le buone notizie per cronica di laureati in materie
rinnovabili. il nostro Paese. Nel 2011 tecnico-scientifiche. Le
Secondo la Guida ai Green infatti l’Italia ha raggiunto, possibilità non mancano.
Jobs l’economia verde in anticipo, gli obiettivi Pochi sanno che da qualche

RISORSE
impiega già oggi in Italia fissati dall’Unione Europea anno esistono gli ITS (Istituti
un numero di persone per il 2020 in termini Tecnici Superiori), “scuole
che oscilla tra 850.000 di produzione da fonti speciali di tecnologia”
e 950.000, cifra che nei rinnovabili e siamo diventati per chi ha conseguito
prossimi dieci anni potrebbe il primo mercato fotovoltaico un diploma e cerca
crescere fino a 1,5 milioni. al mondo, coprendo il 33% un’alternativa all’università.
A livello globale, la green della domanda globale. Gli Istituti, ancora poco
economy potrebbe generare Si tratta di un comparto noti, offrono percorsi di
da 15 a 60 milioni di nuovi che già oggi impiega più di formazione specializzata
posti di lavoro nei prossimi 100.000 persone. in stretto rapporto con le
20 anni e sollevare decine Ma non sarà solo la imprese e sono già un punto
Smart City, Smart Money
di milioni di lavoratori dalla produzione di energia a di riferimento per le aziende Una metropoli “eco” che nel 2025
povertà (fonte UNEP). giocare un ruolo sostanziale che cercano lavoratori con raggiungerà i 3 milioni di abitanti. Si
La green economy che crea in termini di occupazione. le conoscenze adeguate per chiama Iskandar, in Malesia, è stata
Anche l’industria un’economia verde. fondata nel 2006 e sorge di fronte a
Singapore. Il progetto nasce come
dell’efficientamento In cima alla classifica delle risposta a due emergenze: il
dell’energia potrà dare il suo figure più richieste per la cambiamento climatico e la crescita della
contributo, assicurando un green economy ci sono però popolazione. Iskandar sarà la prima
aumento della produzione i venditori, persone in grado Smart City del sud est asiatico e occuperà
un’area di oltre 2.000 chilometri
diretta e indiretta di quasi di proporre prodotti e servizi quadrati, paragonabile al Lussemburgo.
240 milioni di euro a livello ecosostenibili, anche in L’iniziativa, che ha come obiettivo
nazionale. tempo di crisi. A seguire gli dichiarato il “benessere mentale” dei
Ci sono poi settori cittadini, sta già attirando “Smart
ingegneri, anche se quelli di
Money” da tutto il mondo: più di 31,2
insospettabili in grado di cui più si sente la mancanza miliardi di dollari di investimenti, il 38%
offrire nuove e importanti appartengono a una specie da fonti estere.
opportunità. Primo tra passata di moda: quella
tutti quello della chimica degli ingegneri elettrici.
verde che, secondo l’analisi Al terzo posto gli energy Un mondo vulnerabile
contenuta nella Guida ai manager, seguiti da eco- New York in ginocchio per l’uragano
Sandy è un’occasione per riflettere sulle
Green Jobs, «sta vivendo il designer industriali e dai conseguenze dei cambiamenti climatici.
suo primo momento d’oro. chimici verdi da impiegare La stima dei danni è superiore ai 50
Gli italiani eccellono nella nella gestione dei rifiuti e miliardi di dollari. E poi ci sono le vittime.
produzione e ideazione di nell’agricoltura sostenibile. Ma qual è il prezzo che siamo disposti a
pagare per stare a guardare? Negli ultimi
nuovi materiali». Secondo la Guida anni aumenta il numero degli eventi
ai Green Jobs si va climatici in grado di trasformarsi in
delineando sempre più catastrofe e la mancanza di
nettamente anche il provvedimenti costa già oggi
SECONDO LA GUIDA AI GREEN JOBS profilo dell’imprenditore
l’equivalente dell’1,7% del Pil mondiale,
L’ECONOMIA VERDE IMPIEGA verde: giovane, attento
cifra destinata a raddoppiare nel 2030.
Per chi volesse provare a fare i conti e
GIÀ OGGI IN ITALIA UN NUMERO alla tecnologia, in grado valutare impatti economici e umani dei
DI PERSONE CHE OSCILLA TRA 850.000 di coniugare economia cambiamenti climatici è disponibile
E 950.000, CIFRA CHE NEI PROSSIMI ed ecologia e sempre
online la nuova edizione del Climate
Vulnerability Monitor, suddiviso per
DIECI ANNI POTREBBE CRESCERE più spesso donna. Girl Paesi e consultabile sulla base di 34
FINO A 1,5 MILIONI (green) power: il futuro variabili diverse, incluse le morti
collegate al meteo o all’inquinamento.
dell’economia verde in Italia
potrebbe essere rosa.

69
ATTUALITA’

Un confronto inedito, simpatico ma ricco


di spunti e di suggerimenti per il canale.
Collegandovi a questo QR code, avrete accesso
all’esclusivo video dell’intervista doppia tra
Andrea Rizzo, Ceo di Elmat, e Roberto Briscese,
distributor account manager di Axis Italia

Grandi prospettive e un mercato che tiene, anzi,


attira l’interesse di un crescente numero di
aziende di settori strategici. Fattori non da poco
di questi tempi e di cui tenere preziosamente
conto. Fattori sui quali Axis – protagonista
nel mondo della videosorveglianza su IP – ed
Elmat, distributore IT che da sempre fa del valore
la sua principale vocazione, hanno deciso di
confrontarsi per fornire indicazioni utili al canale

Marco Lorusso

In crescita e numero di piccole e medie definitivo, previsto ora per il tante opportunità da cogliere

I con ottime
prospettive per
il futuro. Non
imprese, system integrator,
installatori, ecc. che hanno
saputo cogliere le potenzialità
2013. «Le vendite di soluzioni
di videosorveglianza – afferma
ancora Andrea Rizzo – pur in
– spiega Roberto Briscese,
distributor account manager
di Axis Italia –. Il 50% del
c’è da stupirsi! dell’integrazione con le un momento di congiuntura mercato è però ancora
Anche nel difficile mercato soluzioni IP. Infatti, anche importante, tendono a analogico, dunque il consiglio
IT di questo strano 2012 se in Italia la migrazione mantenere un trend positivo. più importante è partecipare
esistono ancora nicchie ad dall’analogico al digitale è Per quanto ci riguarda, a programmi di formazione.
alto valore aggiunto. Nicchie avvenuta con ritardo, con l’incidenza della business unit Axis ha come priorità
capaci di strappare più di un la diretta conseguenza che videosorveglianza sul nostro l’educazione del mercato
sorriso agli operatori di canale solo il 30% delle installazioni fatturato è la medesima del attraverso corsi in
soprattutto quando trovano del comparto della security è 2010 e 2011 e si attesta classe (Axis Academy),
interlocutori e filiere affidabili basato su tecnologie digitali poco al di sotto del 40%. Nei Webinar e training online.
su cui scommettere. Filiere mentre il restante 70% è primi 8 mesi dell’anno si è Fondamentale sarà anche
come quella che unisce Axis fondato sulle analogiche, vista l’assenza di realizzazioni l’integrazione con storage,
– società protagonista nel il mercato sembra aver di fascia medio-alta, bilanciata cloud, mobility. Fondamentale
mondo della videosorveglianza compreso le potenzialità della però nella quasi totalità perché apre ulteriori scenari
su IP – ed Elmat, distributore tecnologia IP, che sostituirà dall’aumento di progetti e campi di applicazione
IT che da sempre fa del le soluzioni tradizionali di quotidiani più piccoli che alla videosorveglianza,
valore la sua principale monitoraggio video CCTV». testimoniano la diffusione portandola a essere
vocazione. «La tenuta del Questo passaggio dai sistemi della videosorveglianza IP soluzione all’interno di un
mercato della sicurezza a di videosorveglianza analogica anche su un livello di utenza sistema completo e non
fronte di una congiuntura alle soluzioni video in Rete è dalle dimensioni e necessità stand alone. Con la sempre
particolarmente negativa dunque in essere anche in minori». Quali a questo crescente migrazione all’IP,
non è casuale – spiega Italia, benché IMS Research punto i consigli per il canale la videosorveglianza si fonde
Andrea Rizzo, Ceo di Elmat abbia posticipato di un anno il dagli operatori IT fino agli necessariamente sempre più
– ma è merito di un certo punto di svolta per il sorpasso installatori? «Ci sono ancora con l’universo informatico».

70
DGREPORT

Vita privata, sulla quale organizzazioni elemento secondario: conta

V business,
lavoro,
quotidianità,
criminali di tutto il mondo
si sono immediatamente
scagliate, attirate, come
la rapidità di accesso in ogni
tipo di condizione e conta,
soprattutto, la capacità di
video, foto, gli orsi con il miele, da una rendere sicuro ed efficiente
dati sensibili, numeri di miriade infinita di falle o da questo accesso. Un tema
telefono, conversazioni… semplici punti di accesso a quello della sicurezza legata
Tutto insieme, tutto informazioni preziosissime: alla consumerizzazione
indissolubilmente legato in un identità, numeri di carta di che pervade il mercato in
“pastone” – per usare termini credito usati su smartphone, maniera martellante anche
giornalistici – nel quale ora tablet, social network… in questa difficilissima volata
Cio e, soprattutto, partner Non tutta l’innovazione viene di fine anno. Gli eventi e gli
di canale sono chiamati ovviamente per nuocere, annunci, tambureggianti di
urgentemente a mettere il verrebbe provocatoriamente questi giorni, ne sono una
naso per cercare un senso da dire, e infatti proprio prova concreta.
e soprattutto la strada il Byod è una eccezionale
migliore per fare di questa rivoluzione che permette ad La “multi” mossa
montagna multiforme di aziende e lavoratori di essere di McAfee
informazioni, un’opportunità più efficienti, più produttivi Ad aprire le danze ci
formidabile di business e non e capaci di intervenire sul ha pensato un colosso
una formidabile minaccia. business in ogni momento, come McAfee che ha da
È la consumerizzazone… o, in ogni istante della propria poco inserito sul mercato
per i più trend addicted, è il vita e ovunque essi si trovino. delle nuove funzionalità di
Byod (Bring your own device). Il dato insomma è il cuore gestione e di protezione
È l’ormai celebre rivoluzione pulsante di tutto, il dispositivo avanzata dei propri software.
dal basso della quale tutto attraverso il quale vi accedo McAfee All Access è infatti,
o quasi è stato detto e è ormai diventato quasi un come anticipa il nome,

UNA MIGRAZIONE
DI MASSA, UNO
SPOSTAMENTO
PODEROSO DI UTENTI

BRING
CHE PRIMA LAVORAVANO
SOLO ATTRAVERSO IL
PC E ORA MISCHIANO
INDISSOLUBILMENTE

YOUR
VITA PRIVATA E
BUSINESS ATTRAVERSO
L’USO DI DISPOSITIVI
DI OGNI FORMA

OWN
E DIMENSIONE.
UNA RIVOLUZIONE
COPERNICANA PER LE
POLICY DI SICUREZZA

DEVICE
AZIENDALE. COME
GESTIRE TUTTO QUESTO?
QUALI LE SOLUZIONI
MIGLIORI? ECCO LE
RISPOSTE E GLI ANNUNCI
PIU’ RECENTI DI ALCUNI
Sara Fevola, Luca Bastia e Marco Lorusso
DEI PROTAGONISTI
IN CAMPO

72
una soluzione che copre sotto ogni punto di vista».
dalle minacce ogni tipo di Tecnologie innovative dunque
device: pc, Mac, tablet che vanno dagli Utm fino al
e smartphone. Secondo mobile device management
Steve Petracca, senior pure in modalità as-a-
vice president and general Service, ma anche innovativi
manager business unit modelli di business offerti
consumer McAfee, «… una al canale. «Questo evento è
soluzione di protezione multi stato fondamentale anche
dispositivo è diventata uno per fare recruting di nuovi
Collegati a questo
strumento indispensabile partner che siano interessati
QR code e guarda
perché i criminali informatici l’esclusivo reportage al nostro programma
hanno a disposizione nuovi girato da Digitalic Sophos Managed Service
vettori di attacco e perché nel corso del recente Provider (Msp), dedicato
Sophos Complete
i consumatori hanno Security Day 2012
a chi vuole integrare la
moltiplicato il numero di gestione della security
dispositivi che utilizzano e aziendale in un rapporto
i dati che vi conservano». consulenziale ad alto valore
McAfee All Access 2013 con i propri clienti».
è antivirus, antispyware,
antispam, antiphishing Ma il sistema
e firewall. Tra le nuove operativo è il cuore,
implementazioni segnaliamo All Access 2013 dà anche partner strategici, ha infatti parola di Fortinet
la più intuitiva installazione diritto, alla bisogna, al chiamato a raccolta circa Da parte sua, invece,
e la gestione unificata di supporto tecnico premium 500 tra rivenditori e utenti Fortinet – altro protagonista
tutti i dispositivi da qualsiasi gratuito. finali. «Una giornata molto nel mondo della security –
luogo di connessione perché positiva – racconta Marco ha interpretato la sfida del
basata su cloud. Per il Sophos punta D’Elia, country manager di Byod in maniera differente,
mondo mobile, da segnalare su complete security Sophos Italia –. Un successo puntando forte sulla nuova
l’introduzione di una nuova e canale che dimostra come il versione 5.0 di FortiOS, il
App, McAfee AppAlert, Soluzioni innovative ma messaggio che vogliamo sistema operativo su cui si
che scansiona tutte le anche eventi di grandissimo dare al mercato sia stato basano tutte le piattaforme
applicazioni del nostro successo capaci di chiamare recepito. Di fronte a nuovi di sicurezza integrate
smartphone: una protezione a raccolta partner di canale, fenomeni come cloud, Fortinet FortiGate.
in più per la privacy dei Cio, aziende, manager. virtualizzazione e Byod, la «La nuova versione offre
dati presenti. Inoltre, è La nuova security passa nostra strategia di complete maggiore protezione,
interessante l’introduzione anche dalla capacità di fare security vuole mettere nelle intelligence e controllo per
di un filtro che permette concretamente cultura da mani del canale e delle consentire alle aziende di
di creare delle whitelist parte dei protagonisti di aziende una piattaforma implementare una migliore
di servizi di sicurezza protezione dalle minacce
MCAFEE ALL ACCESS E’ UNA SOLUZIONE completa e integrata. avanzate di oggi e rendere
CHE COPRE DALLE MINACCE OGNI TIPO DI Bisogna rispondere in più sicuri gli ambienti Byod»,
DEVICE: PC, MAC, TABLET E SMARTPHONE. modo tempestivo alle ha affermato Joe Sarno,
esigenze di sicurezza che si regional sales vice president
e blacklist sulle chiamate questo strategico mercato. generano dai nuovi modelli di southern Emea di Fortinet.
e sms. Novità in arrivo Sophos in tal senso si è comportamento dell’utente. Tra le novità più importanti
anche per i possessori di mosso da tempo e, proprio Da questa consapevolezza (150 sono le nuove
tecnologia Apple! Sono stati nelle scorse settimane, nasce la volontà da parte funzioni annunciate),
infatti introdotti nuovi filtri ha raccolto importanti di Sophos di proporsi come l’integrazione della capacità
Family Protection per offrire feed back nel corso di un partner per la security di identificazione e gestione
ai bambini una navigazione affollato evento milanese. Il integrata, fornendo soluzioni avanzate del comportamento
sicura e appropriata, in Sophos Complete Security semplici da implementare ed di utenti e dispositivi,
particolare nella ricerca, Day 2012, organizzato in estremamente complete, per includendo criteri basati sulla
sui canali YouTube e iTunes. collaborazione con alcuni tutelare i sistemi informatici reputation con un miglior

73
DGREPORT

rilevamento e protezione da la 5.0 apporta migliorie: questo nuovo mondo radio che permettono di
botnet, nonché l’ispezione la sicurezza, il controllo e – prosegue il manager – sia ottimizzare la copertura
del traffico crittografato. le informazioni. L’upgrade in termini di infrastruttura, e la banda disponibile,
In concomitanza con questo alla 5.0 è gratuito per i sia di latenza, sia di capacità con l’ottimizzazione
rilascio, Fortinet «annuncia clienti Fortinet e i partner, elaborativa, sia ancora in delle interferenze, oltre
anche FortiManager che avranno presto un termini di disponibilità a all’intelligenza che ci
5.0, FortiAnalyzer 5.0 aggiornamento formativo
e FortiClient 5.0 per attraverso corsi virtuali PER GARTNER I REQUISITI PER UN
rispondere all’esigenza e «potranno sfruttare UTILIZZO CORRETTO DI DISPOSITIVI DI
di disporre di capacità di l’opportunità di istruire NUOVA GENERAZIONE SONO: PIANIFICARE
analisi e gestione sempre più i loro clienti sulle nuove CORRETTAMENTE LE RETI WIRELESS,
sofisticate dell’infrastruttura funzionalità», ha concluso DOTARSI DI STRUMENTI IN GRADO
di rete e dei dispositivi Sarno. DI SUPPORTARE LA RICCHEZZA
endpoint di aziende e DI CONTENUTI MULTIMEDIALI (E NON)
operatori di telefonia, nonché «Attenzione alle E ANCHE LE RICHIESTE IN TERMINI
di ambienti Msp e Pmi», ha nuove reti», Enterasys DI RISORSE DI BANDA NECESSARIE E,
sottolineato Sarno, che ha lancia la sfida INFINE, AVERE UN APPROCCIO VERSO L’IT
anche posto l’accento sul «Stiamo vedendo la CHE VEDA TUTTO L’ECOSISTEMA, NON
fatto che nel mondo «sono migrazione sempre più SOLTANTO L’APPLICAZIONE VERTICALE.
stati installati più di un di massa verso soluzioni
milione di appliance Fortinet, in cui il device mobile è usufruire di applicazioni user consente di portare a bordo
delle quali circa 40.000 in al centro dell’utenza e oriented». delle reti complesse device di
Italia». dell’infrastruttura di rete. Secondo Gartner, riferisce ogni tipo e genere in maniera
Tra il primo e il terzo Prima era il pc», esordisce Ghizzoni, «non bisogna molto semplice, verificando
trimestre di quest’anno, ha Renzo Ghizzoni, country resistere al Byod perché è l’identità e la tipologia di
aggiunto Sarno, la società manager Enterasys il mondo che cambia». Per dispositivo, potendo così
«ha registrato una crescita Networks, alla presentazione Gartner i requisiti per un differenziare il servizio
del 28% a livello mondiale e al mercato italiano di IdentiFi. utilizzo corretto di dispositivi secondo le necessità del
anche in Europa l’andamento «Comincia così a esserci di nuova generazione sono: momento e dell’utente».
è equiparabile». necessità di strutturare pianificare correttamente «Secondo recenti studi, il
Sintetizzando, comunque, le reti wireless del futuro le reti wireless, dotarsi Wi-Fi sta crescendo del 20%
tre sono gli ambiti in cui in maniera da supportare di strumenti in grado di anno su anno, ma Enterasys
supportare la ricchezza di nel medesimo mercato
contenuti multimediali (e cresce del 36% anno su
non) e anche le richieste in anno», aggiunge Matteo
termini di risorse di banda Baroni, sales manager nord
necessarie e, infine, avere di Enterasys Italia, che poi si
un approccio verso l’IT che sofferma sulle caratteristiche
veda tutto l’ecosistema, della soluzione annunciata
non soltanto l’applicazione che prevede una gestione
verticale. centralizzata delle policy per
«Enterasys – precisa Ghizzoni l’intero network, comprese
– ha abbracciato questa le sessioni Wi-Fi; inoltre
nuova onda, progettando sono previste funzioni
applicazioni e infrastrutture analitiche in tempo reale.
adeguate. Per questo oggi Tutte le funzionalità e le
lanciamo un’evoluzione della caratteristiche avanzate
nostra famiglia wireless, sono parte integrante della
IdentiFi, una soluzione ad alta versione standard, non c’è
densità Wi-Fi, con il rinnovo quindi bisogno di acquistare
quasi totale della gamma licenze aggiuntive; infine,
di access point, l’abbraccio c’è un set di caratteristiche
di nuove tecnologie in specifiche per la modalità
ambito comunicazione Byod.

74
LE LUCI DELLA CITTÀ

www.teamwork-eu.it
Nuove e brillanti idee prendono forma sotto la luce delle foglie Kurz.
Con Metropolis, il nuovo progetto presentato in occasione di Luxe Pack
2011 e realizzato in collaborazione con Hinderer + Mühlich, Kurz arricchisce
le collezioni “Presentation Box” dedicate ai designer.
La resa dei dettagli è estremamente nitida e precisa su foglie trasparenti,
lucide, olografiche e perlacee: così un packaging nobilitato può diventare
una metropoli alle prime luci dell’alba.
Embossing, lamine per la decorazione a caldo e a freddo, effetti metallizzati
lucidi e opachi, le possibilità di nobilitazione offerte da Luxoro sono infinite e
creative, proprio come le idee.

K_GRAPHIC
DISTRIBUTORI ESCLUSIVI PER L’ITALIA DELLE FOGLIE KURZ PER LA STAMPA A CALDO E A FREDDO bellezza & valore

Luxoro è a Impatto Zero®. Le emissioni di CO2 generate sono state


compensate contribuendo alla creazione e tutela di foreste in crescita.
Luxoro utilizza energia rinnovabile
a Impatto Zero®. w w w. l ux or o. i t
ATTUALITA’

crowdsourcing su Instagram
da Sony Music per il gruppo
The Vaccines e la campagna
Fiestagram di Ford su
Instagram.
In un mondo che cambia
a un ritmo così veloce, gli
scatti personali catturati,
caricati e condivisi
testimoniano l’identità
dell’individuo e la sua
posizione nel mondo; l’atto
di condividere è il modo per
connettersi visivamente in
La fotografia “social” sta Come evidenziato da Getty quanto individui appartenenti

L cambiando profondamente il
modo di comunicare e i gusti
delle persone. L’originalità,
Images, famosa agenzia
fotografica di Seattle (Stati
Uniti), la fotografia social
a una community più estesa.
Il sito 1000memories è uno
dei segnali più espressivi
l’autenticità degli scatti, sta cambiando il mondo della del salto compiuto dalla
stanno influenzando la percezione della comunicazione. Una breve fotografia quale mezzo di
gente; anche i grandi marchi seguono panoramica sulle ultimissime connessione.
questo trend, utilizzando immagini stile novità di questo ambito In maniera analoga anche
Instagram nelle loro campagne. in continua evoluzione il sito Dear Photograph
Queste tendenze vengono segnalate da consente di ripercorrere
Getty Images, che ha rilasciato The Curve: Francesco Marino visivamente una storia:
Technology and Telecommunications l’utente trova una vecchia
(disponibile online all’indirizzo http://curve. foto e fa uno scatto nello
gettyimages.com/), uno studio che ritrae un’assenza di nove anni, che riprende in stesso identico luogo
i trend, le tendenze in campo visivo frutto tutto e per tutto le sensazioni di un film anni dell’originale. Il tempo
della democratizzazione della tecnologia e Settanta girato in formato Super-8. trascorso tra le due
dell’affermarsi dei social media. Il fascino della quotidianità e l’alone immagini genera un racconto
«Il nuovo secolo – si legge nello studio – è nostalgico fornito dai filtri conferiscono emozionale che unisce le
caratterizzato da una fotografia veloce, alle immagini un’atmosfera irripetibile. generazioni e illustra la
improvvisata, che richiama più l’idea di Esattamente come il video prodotto in storia di un legame.
esperimento che non di documentazione
visiva, aspetto questo che la rende
particolarmente interessante per pubblicitari
e brand. Il digitale favorisce lo scambio di
centinaia e migliaia di scatti ogni ora, dando
agli utenti la possibilità di creare immagini,
modificarle e distribuirle in maniera
assolutamente semplice e immediata».
Da occasione di divertimento a strumento
che permette di ricostruire la storia di una
famiglia, la fotografia è il mezzo più diffuso
per la condivisione, il racconto e l’auto-
espressività, tutti aspetti che il mondo
pubblicitario sta sfruttando in termini di
creatività. Rivive l’idea del tocco umano in
ciò che appare essere un freddo processo
digitale, ragione per cui determinati tipi di
ambientazioni retrò sono tornati in auge; ad
esempio la campagna della Volkswagen Golf
Cabriolet, reintrodotta sul mercato dopo

76
N
ata nel 1978 come piccola tipogra-
fia artigiana, nel corso degli anni Tec-
nostampa si specializza nella produ-
zione di stampe ad alta definizione,
orientando la sua attenzione a tut-
ti quei materiali plastici che le nuove
tecnologie propongono come alter-
nativa alla carta.

Tecnologie in grado di interpretare le


esigenze di un mercato in continua
evoluzione e talvolta di anticiparle,
che consentono ben presto all’azien-
da di affermarsi come leader di un
settore ancora poco conosciuto.

Sfruttando le straordinarie poten-


zialità della stampa offset UV ad alta
definizione, Tecnostampa offre oggi
alla sua clientela una rete completa
di soluzioni creative per la comunica-
zione: adesivi, vetrofanie (elettrosta-
tici e non), mouse pad, tappetini ren-
diresto, etichette in raso, etichette
bagaglio per tour operator e molto
altro ancora. Idee originali e perso-
nalizzate, pensate per dar forma a
progetti innovativi e di sicuro impat-
to, perfetti per andare incontro al-
le esigenze pubblicitarie dell’azienda
moderna.

Siamo in grado di offrirvi un servizio


di stampa rapido, completo e mo-
derno, che soddisfa tutte le esigen-
ze di progettazione, stampa, verni-
ciatura UV e confezione, dai piccoli
quantitativi in poi.

Contattaci direttamente per avere


informazioni più dettagliate su pre-
ventivi, stampa conto terzi e spedi-
zione in tutta Italia.

via Foligno, 74
10149 Torino
Tel. 011 29.04.69
Fax. 011 22.11.710
tecnostampa_to@libero.it
MRKTNG SIDE
I SOCIAL NETWORK
ALLA SCALATA DEL B2B
Matteo Ranzi «In fondo i suoi acquisti. È vero o no?». giornata di sole dopo una

I
Negli anni ’80 scopre social network Prima di rispondere, ricca piovuta, ma a dominare
la sua passione per
la pubblicità e sogna « sono un curiosiamo insieme qualche la scena sono cinque:
di avere da grande fenomeno istante nella situazione Facebook, Twitter, Google+,
un’agenzia propria. solo B2C, attuale. Linkedin e Pinterest.
Mette quel sogno principalmente legato C’è un social per tutto e per La loro presenza nella
nel cassetto. Negli
anni ’90 Università, ai giovani. Un buyer di tutti, un po’ come recitava un nostra quotidianità è ormai
snow-board e un’azienda non andrà mai a vecchio spot Apple sulle App. la norma e l’influenza
vendita di auto per consultare i social prima dei Nascono come funghi in una sulle scelte d’acquisto è in
passione. Ad ottobre
del 2000 arriva la
laurea in Bocconi.
Specializzazione
Marketing. Viene
chiamato in Ingram
Micro. In 3 anni
diventa Business
Manager. La sua
passione lo porta alla
guida del Marketing
Communication
e poi del Trade
Marketing. Una sera
di Marzo del 2009
riapre il cassetto
chiuso negli anni
’80 e ritrova il suo
sogno. Riascoltando
il famoso discorso di
Steve Jobs, capisce
che è arrivato il
momento di dare
sfogo al suo lato
foolish e hungry.
THE

Fonda Mille Ottani,


l’agenzia marketing
di cui è titolare. Fa
della sua passione
una professione
e si lancia nella
nuova avventura.
Ogni giorno le
sue riflessioni sul
marketing vengono
seguite nei social
network da oltre
3.000 marketeers.

78
tempo a documentarsi su ciò
LE PERSONE CON IL LORO PASSAPAROLA che devono acquistare. Sono
SONO IL MEDIA PIU’ POTENTE AL MONDO particolarmente influenzati
E I SOCIAL SONO UN FLUSSO ENORME DI nelle loro scelte da ciò che
PASSAPAROLA SENZA LIMITI DI TEMPO trovano nei blog e nei social.
E DI SPAZIO. PERCIO’ PER LE AZIENDE Il 58% dei decision maker
I SOCIAL MEDIA DEVONO ESSERE nell’IT Corporate usa i social,
PARTE INTEGRANTE DELLA STRATEGIA principalmente Linkedin, per
DI ENGAGEMENT DEI CLIENTI

RISORSE
ottenere informazioni utili
per gli acquisti di prodotti e
aumento costante. L’80% dei media digitali nel 2012 servizi tecnologici.
consumatori che frequentano sono in crescita del 12,7% Questo avviene perché nei
i social dichiara infatti di e le risorse economiche e social Network è possibile
essere influenzato nei propri di tempo dedicate ai social sia ottenere informazioni
acquisti dai commenti degli crescono con forza. Nascono oggettive da terze parti
amici e il 52% diventa quindi ogni giorno nuove che hanno già acquistato
fan della pagina ufficiale pagine e account aziendali i prodotti o i servizi su cui
dell’azienda di cui ha appena tramite cui le imprese si stanno cercando notizie,
provato un prodotto. interagiscono e cercano sia creare dei network
http://www.facebook.com/CiscoItalia
Abbiamo mediamente 130 di influenzare le scelte dei professionali con cui La pagina aziendale di Cisco Italia in
amici in Facebook e il 65% clienti in modo diverso dal condividere scambi di opinioni Facebook, frequentata da oltre 6.000
dei 22.000 italiani iscritti passato. continui. liker.
passa 1,5 ore al giorno a La pagina Facebook del Milan Buyer e decision maker nel
leggere, apprezzare, postare vanta il maggior numero B2B frequentano i social
e condividere. Si socializza di liker in Italia. Seguono e ne vengono influenzati,
in Internet in qualsiasi Ferrari, Nutella e una quindi anche le aziende B2B
momento e sempre più con miriade di aziende di tutte le devono essere presenti in
smartphone e tablet. La dimensioni e di tutti i settori. Rete con un piano social
portata dei social, grazie L’engagement dei clienti media multipiattaforma.
alla tecnologia mobile, tramite social media diventa L’obiettivo è quello di
esce da Internet ed entra un chiodo fisso dei marketing interagire, in una logica peer http://www.facebook.com/milleottani
nei media tradizionali. manager che puntano ad to peer, con i propri clienti La pagina Facebook di Spunti di
Marketing, in cui vengono approfondite
Per esempio, numerosi affiancare i liker della loro attuali e potenziali, fornendo quotidianamente anche le tematiche
spettatori interagiscono pagina aziendale al classico supporto e creando relazioni dei social.
tramite Twitter con alcuni database di contatti sempre da coltivare nel medio-lungo
programmi televisivi che più permeabile alle attività periodo.
trasmettono in diretta i tweet comunicative tradizionali. Il primo passo è ascoltare
legati allo specifico # della ciò che viene detto della
trasmissione. “La 7” adotta «Ma in fondo è un fenomeno propria azienda e dei propri
spesso questa soluzione solo B2C, principalmente prodotti in Rete, social
partecipativa per alcuni legato ai giovani. Un buyer di network compresi. Il secondo
format serali. un’azienda non andrà mai a è pianificare una propria
Le persone con il loro consultare i social prima dei strategia: è possibile farlo http://tinyurl.com/LinkMrktg
passaparola sono il media suoi acquisti. È vero o no?». in autonomia o affidandosi Il gruppo Linkedin più frequentato in
Italia relativo ai social media.
più potente al mondo e No, è falso. Il 60% di chi ad agenzie specializzate, Gli interventi dei membri del gruppo
i social sono un flusso frequenta in Italia Facebook in modo da ottimizzare i sono numerosi ogni giorno.
enorme di passaparola ha più di 26 anni e il 50% tempi ed evitare mosse
senza limiti di tempo e di di chi è presente in Linkedin sbagliate. Una volta pronti
spazio. Per questo motivo, ha più di 35 anni. Quindi non si può scendere in pista e
per le aziende, i social sono solo giovani. avventurarsi con passione,
media devono essere parte I buyer, secondo una recente competenza ed entusiasmo
integrante della strategia indagine comunicata dal nella nuova strada che porta
di engagement dei clienti. Mip, spendono solo l’1% in al vero engagement dei
Infatti gli investimenti nei acquisti. Passano il resto del clienti. Anche nel B2B.

79
GIRLY TECH
IL CODICE PIÙ DIFFICILE:
IL DRESSCODE
Girl in the Cloud Camicia di come un raccoglitore, allora L’abito fa il monaco

C
Cammino sempre flanella a anche un informatico può
sollevata da terra
È quanto conferma anche
– sia per i tacchi sia quadretti o camminare nei corridoi un recente studio di Rober
perché ho la testa fra gilet a rombi. a testa alta, ripetendosi Half, società internazionale
le nuvole – e adoro Il tutto rifinito come un mantra quanto di ricerca di personale
la tecnologia perché da un paio di spesse lenti diceva Coco Chanel: «se
rende la vita più qualificato, specializzata
interessante. in una montatura in osso. una persona è malvestita si nel settore Information
Ho imparato a usare Lo stereotipo vorrebbe così nota l’abito, se è vestita in Technology, che vuole
il computer da vestito l’impiegato medio modo impeccabile si nota la suffragare l’ipotesi che
bambina, impallando
del dipartimento IT. Lui, più persona». anche tra gli informatici
diverse volte quello
del papà, ma sono di ogni altro, non si cura
cresciuta facendo degli abbinamenti di tessuti
shopping con la e colori e pensa che lo stile
mamma. Così, da
sia una questione da donne. PER PRIMA COSA
sempre, lotto perché
quello tra tecnologia È arrivato il momento di CI SI DEVE CHIEDERE
e femminilità sia sfatare questo mito. Perché, SE ANCHE I CAPI
riconosciuto come un anche se si sta tutto il giorno E I COLLEGHI
matrimonio felice.
dietro a uno schermo, INDOSSEREBBERO
alle prese con problemi di GLI STESSI VESTITI.
hardware, software, o di SE LA RISPOSTA
sicurezza delle reti, in azienda E’ NEGATIVA
esistono molti momenti per E’ MEGLIO CERCARE
confrontarsi con gli altri: un NELL’ARMADIO
caffè alla macchinetta, una QUALCOSA DI PIU’
riunione improvvisa con un SOBRIO DELLA CAMICIA
cliente. Il look è quindi un A MEZZE MANICHE
importante biglietto da visita IN FANTASIA HAWAIANA.
tanto per la centralinista
un po’ “shampista”, quanto
per l’introverso tecnico
informatico.
Così, come negli anni si è
evoluto lo stile e il design
delle macchine e dei device, è
necessario che anche i nerd
svecchino il loro stile da fine
millennio e inizino a curare
un po’ di più il loro aspetto.
Perché se un server può
essere compatto ed elegante

80
“l’abito faccia il monaco”. Ispirarsi religiose. Colleghi, clienti
Secondo la ricerca, condotta o conformarsi? o partner potrebbero non
su un campione di 1.400 Se la classe non è acqua, condividere le stesse visioni
Chief Information Officer è probabile che servano e potrebbero etichettare
americani intervistati al alcuni consigli per tirare come pericoloso sovversivo,
telefono, per 3 manager fuori un po’ di stile. Per ad esempio, chi indossa una
su 4 l’abbigliamento è una questo, Robert Half ha maglietta con una stampa
variabile molto importante addirittura elaborato delle di Che Guevara o chi porta

RISORSE
nell’ascesa verso maggiori linee guida che possano una kefiah al collo.
responsabilità in azienda essere d’aiuto nella scelta
e perciò è preferibile dell’abbigliamento adeguato: Puliti ma comodi
promuovere chi veste per prima cosa ci si deve Terza regola da seguire
in modo più formale. chiedere se anche i capi e (sembra banale eppure
Questo perché anche per i colleghi indosserebbero pare ce ne sia bisogno):
gli IT diventa sempre più gli stessi vestiti. Se la indossare solo vestiti puliti
importante interfacciarsi risposta è negativa è e in buone condizioni.
con il resto della società, dai meglio cercare nell’armadio Abiti vecchi e malconci
clienti ai dirigenti: la propria qualcosa di più sobrio della potrebbero mettere in
serietà e professionalità camicia a mezze maniche dubbio la propria credibilità,
Gli abbinamenti, questi sconosciuti
possono essere messe in in fantasia hawaiana. In soprattutto entrando in Gli uomini spesso pensano che abbinare i
dubbio se non accompagnate secondo luogo, bisogna contatto per la prima colori sia roba da donne e si vestono al
da un outfit appropriato. evitare indumenti che volta con persone al di buio, selezionando abiti un po’ a caso. Con
un risultato sicuramente terribile
possano essere portatori fuori dell’azienda. Così,
all’occhio. Un consiglio su come scegliere
di ideologie politiche o indossando la tanto amata una cravatta che stia bene con la camicia
felpa della Best Company si trova sul sito http://camiciaecravatta.
che è sopravvissuta a com/. Da vedere, poi, il video tutorial su
come piegare la pochette (http://
dozzine di cambi di armadio, camiciaecravatta.com/immagine-e-stile/
non solo si palesa di ma-come-piego-la-mia-pochette/).
aver trascorso la propria
adolescenza ai tempi dei
Paninari ma, con quei Nerd d’annata
gomiti un po’ lisi, si rischia Un vero punto di riferimento di stile
di assomigliare più a un per i nerd di tutti i tempi è Murray
“Boz” Bozinsky (Thom Bray), uno dei
venditore ambulante che protagonisti del telefilm Riptide (1984).
a un collaboratore di una Occhiali riparati con il nastro adesivo
– più o meno – prestigiosa e una serie di penne nel taschino della
azienda. In tutto ciò, non si camicia, Bozinsky incarna il prototipo
dell’esperto informatico.
può dimenticare di cercare
di essere comodi per
scrivere codici per ore o
Uniforme personale
riparare hardware. Così lo
Stile non vuol dire per forza completi
stretto nodo di una cravatta ingessati e camicie inamidate. Si può
o i bianchi polsini di una trovare un proprio outfit da lavoro anche
camicia possono non essere scegliendo tra vestiti più rilassati: lo ha
fatto Steve Jobs scegliendo di indossare
l’abbigliamento ideale per per tutta la vita lo stesso modello di
far fluire il flusso di calcoli o girocollo nero realizzato dallo stilista
mettere le mani in polverosi giapponese Issey Miyake. Nella sua
hard disk. Tutto sommato, biografia Jobs racconta che il designer era
lo stesso che aveva realizzato le uniformi
quindi, con qualche piccolo per gli impiegati Sony: avrebbe voluto
accorgimento, lo stile può portare l’idea anche tra i suoi dipendenti,
penetrare pure tra il sesso che avrebbero però rifiutato di indossarla.
forte del dipartimento IT. Decise così, per la sua praticità e per darsi
uno stile personale, di portarla lui stesso.
E magari facilitare anche
una bella promozione.

81
MAD4IT

Inevitabilmente
e giustamente la
macchina è lanciata da tempo
a folle velocità. La transizione al Web di
musica, giornali, punti vendita, business… non solo
non è futuro ma, nella maggior parte dei casi, è presente e
passato assodato. Questione di flessibilità, immediatezza e di tanti altri
buoni motivi di cui da tempo si parla a ogni latitudine.
Nel mazzo di questa rivoluzione c’è poi una carta che molti interlocutori (di varia natura),
interrogati sui motivi della scelta della piattaforma digitale, mettono sempre più spesso sul piatto:
i soldi. «Del resto la crisi… vuoi mettere un sito di e-commerce con i costi di un punto vendita e di una
commessa?», «Carta e stampa sono insostenibili, passiamo al Web per spendere meno…». Intendiamoci,
non che la cosa sia priva di fondamento, tuttavia, come spesso accade e come ci suggeriva il buon
vecchio Orazio, “Est modus in rebus”. Il Web garantisce, eccome, tutti i vantaggi e i risparmi di cui
sopra. Ma la Rete… quella vera, quella che dà risultati, quella fatta di Seo, video, database
realmente efficaci, quella che “gli acquisti li puoi fare a ogni ora e dunque pretendi
supporto a ogni ora…”, ecco quel tipo di Rete non solo non costa poco ma può
anche arrivare ad avere un peso notevole sui budget aziendali. «Internet si
sceglie se si ha un’idea, altrimenti meglio stare a casa; cominciare un
progetto Web dal tema del risparmio è già l’inizio della fine».
Non ha mezze misure Roberto Bonu, presidente di
Web Italia Onlus… e come dargli torto?

Marco Lorusso
Caporedattore Digitalic
marco@digitalic.it

82
Vogliamo dire, con tutti gli strumenti
possibili, che la tecnologia e il design sono
il progresso. Rappresentano l’unico futuro
possibile, l’unica strada per cambiare
la vita delle persone e delle aziende.

Seguici su Twitter
@DigitalicMag

e su Facebook
www.facebook.com/DigitalicMag

www.digitalic.it