Sei sulla pagina 1di 1

allserviceinfermieri

Home > Homepage


Homepage
INIEZIONE INTRADERMICA

L’iniezione intradermica trova impiego nella diagnosi di alcune malattie: tubercolosi, brucellosi, lebbra
ecc. L’introduzione, mediante puntura con ago, di un liquido (farmaco, vaccino, allergene ecc.) nel
derma.

L’iniezione intradermica permette di praticare vaccinazioni (per esempio BCG antitubercolare), scoprire
un’allergia mediante test di sensibilità agli allergeni, procedere a intradermoreazioni utili nella diagnosi
di malattie come la tubercolosi, la brucellosi, la lebbra, la tularemia ecc.