Sei sulla pagina 1di 2

Concerto per Violino e Pianoforte

Repertorio:

- W. A. Mozart – Sonata in mi minore K 304


1. Allegro
2. Tempo di Minuetto

- J. Brahms – Sonata n°1 in sol Maggiore op. 78


1. Vivace, ma non troppo
2. Adagio
3. Allegro molto moderato

- A. Piazzolla – Oblivion
Libertango

Interpreti:

Isac Macrì, violino


Simone Sgarbanti, pianoforte

Isac Federico Macrì inizia lo studio del violino e della musica a 7 anni sotto la
guida di Filippo Rombolà e del padre. Nel 2006, a 11 anni, entra nel
Conservatorio “F. Torrefranca” di Vibo Valentia prima nella classe di Renato
Donà poi in quella di Giuseppe Arnaboldi e nel febbraio 2014 si diploma con
il massimo dei voti e la lode.
Grazie a delle borse di studio assegnategli per merito dallo stesso
Conservatorio, negli a. a. 2007/08 e 2008/09 segue i corsi di formazione e
perfezionamento musicale tenuti dal M° Felice Cusano oltre a master class
con Alina Company, Antonella Barbarossa, Marco Misciagna, Alessandro
Ferrari, Oleksandr Semchuk.
Ha conseguito importanti riconoscimenti in rassegne e concorsi nazionali e internazionali vincendone alcuni (A.M.A.
Calabria, VIII Trofeo Città di Greci).
Inoltre, l’attività concertistica lo ha visto impegnato oltre che in diverse formazioni, dal duo all’orchestra da camera, in
una serie di concerti nel 2016 con l’orchestra degli istituti musicali di Reggio Emilia e Mantova e nel 2017 e 2018 con la
“Sinfonica Mantovana” con l’Orchestra Sinfonica di Asti nel tour con “IL VOLO” nello spettacolo “Notte Magica” e con
l’Ensemble d’archi dell’Istituto Musicale “A.Peri/C.Merulo” (RE) con il noto sassofonista-compositore argentino JAVIER
EDGARDO GIROTTO nell’ambito della 22esima edizione della rassegna musicale Festival Mundus organizzata da ATER –
Associazione Teatrale Emilia Romagna. Nel 2018 ancora con il “Quartetto d’archi Icarus Ensemble” a Milano con
l’Orchestra dell’Opera Italiana e con l’Orchestra Filarmonica Italiana. Sempre nel 2018, dopo aver ricevuto il premio
“Famiglia Motti” riservato al miglior allievo di 2° livello dell’Istituto musicale “ A. Peri”, ottiene una borsa di studio dal
“Trinity Laban College of Music” di Londra per la frequenza di corsi di perfezionamento post laurea.
Nel 2019 consegue il biennio di 2° livello in violino sotto la guida di Alessandro Ferrari presso l’Istituto Superiore di Studi
Musicali di Reggio Emilia. Attualmente collabora con “I Musici di Parma” e con l’orchestra FOI Bruno Bartoletti.
Suona uno strumento del liutaio Roberto Collini.
Simone Sgarbanti è nato a Reggio Emilia nel 1995. All’età di 10 anni intraprende lo studio
del pianoforte presso l’”Istituto Superiore di Studi MusicalI Achille Peri” di Reggio Emilia,
che prosegue tutt'ora nella classe del M°Alberto Arbizzi. Nel 2018 ha conseguito il diploma
accademico di 1º Livello riportando la votazione di 110 e lode. Si perfeziona ad Imola con il
maestro André Gallo.
Ha al suo attivo numerosi concerti come solista, camerista e orchestrale inseriti nelle
rassegne e nelle stagioni concertistiche di tutta Italia, esibendosi su alcuni dei più
prestigiosi palchi italiani tra i quali: "Nuovo Teatro dell'Opera di Firenze", Teatro Goldoni di
Firenze, Teatro del Giglio di Lucca, Auditorium “Manzoni” di Bologna, Teatro Sociale di
Mantova e Auditorium “Parco della Musica” di Roma. Negli anni si è classificato primo
assoluto o secondo in vari concorsi nazionali e internazionali tra i quali si ricordano il concorso “Chopin” di Roma (2014),
il “Giorgio e Aurora Giovannini” di Reggio Emilia (2013), il “Riviera di Rimini" (2013), "Scarlatti" di Carpenedolo (2015),
Città di Stresa (2017) e “Premio Pianistico A. Baldi” di Bologna (2017). Nel 2016 è risultato vincitore del premio "Stefano
Diomede", riservato al miglior allievo di pianoforte del conservatorio di Reggio Emilia.
Partecipa alle Masterclass tenute dai maestri Andrei Gavrilov, Jeffrey Swann, Pietro De Maria, Tiziano Mealli, Alina
Company, Andrea Lucchesini e Roberto Giordano. Dal 2012 al 2015 è stato pianista accompagnatore della compagnia
“Associazione Balletto Classico” di Liliana Cosi e Marinel Stefanescu.
Dal 2016 al 2018 è stato pianista dell'Orchestra Giovanile Italiana, con sede alla Scuola di Musica di Fiesole. Sempre
come pianista d’orchestra collabora con l’ensemble “ITeatri” di Reggio Emilia, suonando sotto le bacchette di
numerosi direttori tra cui: Carlo Boccadoro, Giampaolo Pretto, Nicola Paszkovsky, Philippe Auguin..

Costi:
€ 200 per musicista, spese di viaggio incluse.