Sei sulla pagina 1di 4

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE DI STATO

"ENRICO FERMI"
Via Luosi n. 23 - 41124 Modena
Tel. 059211092 059236398 - (Fax): 059226478
E-mail: info@fermi.mo.it Pagina web: www.fermi-mo.gov.it
Codice Fiscale: 94138800365
Codice Univoco UF7RWS

GUIDA DELLO STUDENTE

NORME DI CARATTERE GENERALE

Gi studenti collaborano a rendere accogliente l’ambiente scolastico e ad averne cura come


importante fattore di qualità della vita della scuola; devono rispettare le attrezzature, gli
strumenti tecnici e tutti i materiali che fanno parte dell’arredo scolastico, e i sistemi di
sicurezza, ispirandosi al comune senso di civiltà. In particolare sono tenuti ad adempiere a
tale obbligo ogniqualvolta in orario extracurricolare occupino locali scolastici. All’inizio
dell’anno ad ogni classe verrà assegnata un’aula scolastica nella sede destinata. L’aula è
l’ambiente di vita di tutti, studenti e docenti e come tale va mantenuta in ordine da
chiunque ne faccia uso, pulita (utilizzando correttamente i cestini per i rifiuti secondo i
principi della raccolta differenziata), evitando di arrecare danni all’arredo, alle pareti, alle
finestre.
E’ fatto divieto assoluto di lanciare qualsiasi oggetto dalle finestre e questo
comportamento giudicato pericoloso sarà sanzionato nei modi previsti dal
Regolamento.

Attività didattica
Tutte le proposte che la scuola rivolge ai propri studenti (lezioni, visite, viaggi, incontri con
esterni, alternanza scuola-lavoro) sono da considerare attività didattiche e proposte
educativa della scuola cui tutti sono tenuti a partecipare.

ASSENZE, GIUSTIFICAZIONI, RITARDI, USCITE ANTICIPATE


Le assenze adeguatamente motivate, sono giustificate dagli insegnanti della prima ora, per
delega della Dirigenza Scolastica; un genitore, o chi ne fa le veci, sottoscrive sull’apposito
libretto la dichiarazione relativa all’assenza. La regolarità della frequenza costituisce
elemento di valutazione in sede di scrutinio intermedio e finale. Ogni alunno deve essere in
possesso del libretto delle giustificazioni; in caso di suo smarrimento o completamento
l’alunno dovrà fare esplicita richiesta di duplicato alla segreteria. L’alunno sprovvisto di
giustificazione è ammesso alle lezioni con l’obbligo di giustificare l’assenza o il ritardo il
giorno seguente. Dopo tre giorni di inadempienza il coordinatore di classe telefonerà alla
famiglia, richiedendo la giustificazione. Gli ingressi in ritardo sono di norma ammessi solo
fino alle ore 9.00. Gli ingressi in ritardo fino alle ore 9.00 sono giustificati dagli insegnanti
della prima ora, per delega della Dirigenza Scolastica. Dopo le ore 9.00, gli ingressi in
ritardo per esigenze particolari saranno autorizzati dalla Dirigenza scolastica a fronte della
produzione di adeguata documentazione. Per le uscite anticipate gli studenti si recheranno
preventivamente nella segreteria deputata con la richiesta sottoscritta dal genitore per
ottenere la necessaria autorizzazione. Tutte le uscite, nel caso di alunni minorenni,
saranno disposte solo in presenza di un genitore o di suo delegato (munito di
delega scritta). Nell’ultimo mese di ciascun quadrimestre non sono consentite entrate
posticipate né uscite anticipate. Poiché ogni ora di ritardo o uscita anticipata, come ogni
altra assenza giornaliera, concorre al conteggio del monte-ore annuo di assenze (superato
il quale lo studente non è ammesso allo scrutinio finale), è opportuno limitare le assenze,
gli ingressi posticipati e le uscite anticipate a quelli strettamente necessari.

Assenze collettive non dovute a manifestazione autorizzate


Se il numero degli assenti supera il 50% dei componenti della classe, l’assenza si intende
collettiva. Dell’assenza collettiva sarà riportata nota sul registro e data tempestiva
comunicazione ai genitori. Tali assenze avranno incidenza sull’attribuzione del voto di
comportamento in sede di scrutinio intermedio o finale e sulla partecipazione della classe a
viaggi di istruzione. Non saranno considerati partecipanti all’assenza collettiva coloro che,
il giorno del rientro, presentino certificato medico giustificativo dell’assenza o vengano
accompagnati dai genitori, che dovranno fornire adeguate motivazioni al Dirigente
Scolastico.

Interruzione delle lezioni


Gli studenti che, per qualsiasi motivo e in qualsiasi modo, interrompano, ostacolino o
impediscano lo svolgimento dell’attività didattica, ledono il diritto allo studio dei loro
compagni e recano danno all’istituzione scolastica. I responsabili pertanto incorrono nelle
sanzioni disciplinari previste dal presente regolamento, e possono inoltre essere perseguiti
ai sensi dell’art. 340 del Codice Penale (Interruzione di pubblico servizio).

Assemblee degli studenti (di classe)


E’ consentito lo svolgimento di un’assemblea di classe al mese della durata massima di 2
ore; l’assemblea è convocata su richiesta dei rappresentanti di classe ai docenti della classe,
con l’autorizzazione dei docenti di classe e del Dirigente Scolastico.

Cellulare e dispositivi elettronici


Il cellulare è un bene personale e come tale affidato alla custodia del possessore. L’Istituto
mette a disposizione di ogni alunno un armadietto chiuso a chiave nel quale è obbligatorio
riporre i beni personali. La scuola non risponde in caso di smarrimento o furto. E’
assolutamente vietato l’uso del telefono cellulare e/o di altri dispositivi elettronici durante
le attività scolastiche. Il docente è autorizzato a ritirare il cellulare allo studente che ne
facesse uso durante le lezioni e a consegnarlo al Dirigente Scolastico che lo riconsegnerà
personalmente allo studente. Eventuali fotografie o riprese effettuate senza il consenso
scritto della/e persona/e riprese si configurano come violazione della privacy e quindi
perseguibili per legge. In ogni caso non è consentito effettuare riprese di alcun genere in
orario scolastico se non autorizzati.

Risarcimento del danno


Ogni studente è tenuto a fare quanto è nelle sue possibilità per impedire che un compagno
danneggi i beni comuni e a invitare chi li ha eventualmente danneggiati ad assumersi
lealmente le proprie responsabilità. Il danno arrecato alle strutture, attrezzature e
materiali della scuola, per effetto di atti vandalici o involontari, dovrà essere rifuso dallo
studente/studenti responsabile o responsabili. Qualora non risultasse possibile individuare
il colpevole o i colpevoli, il danno dovrà essere rifuso da tutta la classe o collettività
studentesca. In relazione alla sua gravità la presidenza si riserva anche di adottare
eventuali provvedimenti di carattere disciplinare.

Comunicazioni e circolari
Come prevede la normativa, le comunicazioni alle famiglie avvengono via email. Qualora
non fosse possibile garantire il regolare svolgimento delle lezioni, il Dirigente Scolastico
comunicherà per iscritto la variazione alle famiglie degli studenti minorenni. Tali studenti
faranno firmare la comunicazione a un genitore per presa visione. Nel caso di uscita
anticipata gli studenti privi di firma del genitore non verranno autorizzati ad uscire, ma
resteranno affidati alla vigilanza dei collaboratori scolastici.

Diffusione di scritti stampati o locandine


La diffusione o l’affissione di scritti o stampati all’interno della scuola negli spazi riservati è
subordinata all’assenso del Dirigente Scolastico. I materiali diffusi devono riportare i dati
identificativi di chi li ha prodotti e/o di chi li diffonde.

Esonero dalle lezioni pratiche di Educazione Fisica


Gli studenti che intendono ottenere l’esonero in modo permanente o temporaneo, parziale
o totale, da questa attività didattica, debbono inoltrare domanda allegando l’apposito
certificato medico. L’esonero si intende relativo alla parte pratica delle lezioni, mentre
dovranno seguire la parte teorica che sarà oggetto di regolare valutazione. Non sarà
pertanto consentito agli esonerati l’uscita anticipata o l’entrata posticipata in
corrispondenza dell’orario delle lezioni di Educazione Fisica.

Fotocopie
Gli studenti hanno a disposizione tessere e fotocopiatrici in vari punti della scuola, alle
quali possono accedere al di fuori dell’orario delle lezioni.

Fumo
E’ fatto assoluto divieto di fumare, a norma della vigente normativa, in tutti
gli spazi della scuola, compresa l’area cortiliva interna. Il Dirigente Scolastico
nomina ogni anno tra il personale in servizio presso l’Istituto le persone che hanno il
compito di elevare le multe ai trasgressori.

Ingresso Studenti
Gli studenti entrano nell’edificio scolastico di norma alle ore 7.50. Gli studenti pendolari
che non hanno la possibilità di arrivare a scuola in orario o devono entrate ed uscire
anticipatamente per usufruire dei mezzi di trasporto pubblico, possono chiedere un
permesso permanente di entrata in ritardo e/o di uscita anticipata. Il permesso verrà
concesso previa valutazione del Dirigente Scolastico. In questo caso l’ingresso sarà
anticipato e gli alunni saranno sottoposti alla vigilanza dei collaboratori scolastici nell’atrio
della Scuola.

Laboratori
Tutti i laboratori e le aule speciali sono risorse a disposizione di studenti e docenti per
l’attività didattica, secondo quanto annualmente stabilito dall’orario. Tutti coloro che
accedono alle aule speciali sono tenuti al rispetto delle apparecchiature e dell’apposito
regolamento d’uso. I docenti che usano i laboratori e le aule speciali lo segnalano
sull’apposito registro e controllano prima e dopo l’uso lo stato del laboratorio
segnalando per iscritto eventuali danni riscontrati. I danni riscontrati vengono risarciti dal
responsabile.

Lezioni
Gli studenti sono tenuti a frequentare con regolarità le lezioni e le attività previste dalla
programmazione di classe, assicurando la loro presenza in classe al suono della campana
di inizio lezioni. Durante le lezioni gli alunni possono uscire dall’aula solo con il permesso
dell’insegnante e ordinariamente non più di uno alla volta. Gli studenti non possono
lasciare l’aula durante i cambi d’ora, né è permesso loro allontanarsi senza autorizzazione
dall’edificio scolastico prima del termine delle lezioni.
Lezioni di Religione
Per coloro che non intendono avvalersi di questo insegnamento, la scuola propone
iniziative alternative in appositi spazi (aule o biblioteca).

Registro elettronico
E’ in adozione e rileva la presenza/assenza/ritardo degli studenti. I genitori e gli studenti
possono collegarsi on line per essere informati sulla frequenza scolastica.

Responsabilità della scuola


La scuola non si assume alcuna responsabilità per danneggiamenti, smarrimenti o furti di
somme di denaro, oggetti o mezzi introdotti nell’Istituto, nel cortile o nella palestra. Tutti
gli oggetti personali devono essere riposti negli appositi armadietti chiusi a chiave.

Sicurezza
Gli studenti sono tenuti a prendere visione del piano di emergenza e a seguire
scrupolosamente le istruzioni impartite.

Spostamenti
Nel caso di spostamenti interni o tra sede e succursale, gli alunni saranno accompagnati
dai docenti e/o dai collaboratori.

Trasparenza
Il Dirigente Scolastico si fa garante della trasparenza degli atti della scuola e ne facilita la
consultazione secondo la normativa vigente. In particolare anche ai genitori vengono
comunicate chiaramente le valutazioni scritte e orali.

Riservatezza
Tutti sono tenuti al rispetto delle norme sulla riservatezza, che trovano applicazione nel
trattamento dei dati da parte della Scuola e nel diritto di accesso ai dati personali. Nessuno
può diffondere o comunicare i dati personali di altre persone senza aver prima informato
adeguatamente le persone coinvolte e averne ottenuto esplicito consenso. Gli studenti e
gli altri membri della comunità scolastica devono prestare particolare
attenzione a non mettere in rete immagini o a diffonderle con ogni mezzo.

Visite guidate e Viaggi di Istruzione


Rientrano a pieno titolo nelle attività didattiche ed educative. Gli alunni che partecipano a
tali attività debbono considerarsi all’interno di una attività didattica e comportarsi di
conseguenza. Per gli studenti che non partecipano a visite guidate o viaggi, sussiste
l’obbligo di frequenza alle attività della scuola, tramite l’inserimento in altre classi, sulla
base delle esigenze organizzative e di servizio. Gli studenti nelle condizioni previste dalla
normativa possono inoltrare richiesta di contributo rivolgendosi al DSGA.

Modena, settembre 2017

Il Dirigente Scolastico
(Prof.ssa Maria Cristina Zanti)