Sei sulla pagina 1di 2

Al Sindaco Dott.

Davide Carlucci
All’Assessore alla Cultura Dott.ssa Caterina Grilli
Al Presidente del Consiglio Dott.ssa Francesca Pietroforte
Al Segretario Generale Dott.ssa Rosella Giorgio

INTERROGAZIONE: CUORE DI BANDA PROGRAMMAZIONE 2019

Acquaviva lì 02.05.2019

Gentilissimo Assessore,
Essendo Acquaviva comune capofila del progetto Cuore di Banda cofinanziato dalla
Regione Puglia e avente durata triennale, con la presente interrogazione intendo chiederLe
delucidazioni in merito ai seguenti punti:
a. Come mai il Comune di Turi, membro assieme ad Acquaviva e Sammichele di Bari
del progetto, inserisce nella programmazione i concerti bandistici invitati in
occasione della festa patronale di Sant’Oronzo, mentre il Comune di Acquaviva la
cui tradizione bandistica coincide proprio con la festa patronale, non coglie questa
opportunità del finanziamento Cuore di Banda per inserire nella programmazione
i concerti bandistici invitati nel corso delle feste di S. Eustachio e Maria Ss. di
Costantinopoli?
b. Come mai nella programmazione 2018 sono state inserite fantasiose e provocatorie
conferenze pagate nonostante la scarsa o nulla partecipazione (in alcuni casi con un
pubblico composto da nemmeno una decina di persone) e nell’intera
programmazione non è stato inserito alcun concerto bandistico – ad esclusione
della discutibile esibizione di una banda che accompagnava il comico Gianni Ciardo
nel corso della Festa della Cipolla Rossa – ma sono stati invece inseriti concerti di
musica Hip Hop, di musica etnica o di altre forme di espressione musicale che nulla
o scarsa relazione hanno con la cultura bandistica e con la musica di banda? Tutto
questo, al di là delle scelte del direttore artistico, visto che a Turi sono state
finanziate le bande e ad Acquaviva – capitale della banda – abbiamo invece speso
soldi per “Avitabile e i bottari” e per una formazione di musica Hip Hop!
c. Come si intende procedere nella programmazione 2019? Quali sono gli eventi già
programmati o in fase di programmazione? Quale il budget che si prevede di
spendere per ogni singolo evento? Quali i concerti bandistici inclusi? Sarà infine
possibile inserire nel programma i concerti bandistici delle nostre feste patronali,
anche al fine di arricchire la programmazione già proposta dal Comitato Feste e di
ampliare l’offerta musicale bandistica, facendo di Acquaviva un polo di attrazione
per tutti gli amanti della banda da giro pugliese e non solo tale?

RingraziandoLa anticipatamente per le Sue risposte che Le chiedo di fornire in maniera


dettagliata, al fine di un maggiore coinvolgimento della cittadinanza anche nelle linee di
programmazione culturale finanziate con soldi pubblici, mi permetto infine di chiederLe
come mai è abortito il progetto di costituzione di una nuova banda di Acquaviva e si ha in
animo di affidare tale costituzione ad una formazione bandistica di Grottole che oggi
emana la banda di Corato? Quali sarebbero le prospettive culturali volte a favorire la
musica bandistica nel nostro paese? Vogliamo meramente avere una banda che vada in
giro con il nome di Acquaviva e rinunciare definitivamente ad avviare anche con una
adeguata dotazione finanziaria un nuovo concerto bandistico cittadino che promuova la
banda anche fra le giovani generazioni?

Cordialmente
Dott. Francesco Colafemmina