Sei sulla pagina 1di 200

Il mercato degli alimenti di fascia superiore/Speciality Food

nella Federazione Russa

novembre 2012

1
INDICE
Alcuni dati sull’economia russa p. 3
Il commercio tra l’Italia e la Federazione russa p. 4

Il mercato dei prodotti alimentari nella Federazione Russa p. 9

L’importazione di vino di fascia superiore in Russia p. 10


L’importazione di formaggio di fascia superiore p. 25
L’importazione di pasta di fascia superiore p. 35
L’importazione di riso di fascia superiore p. 48
L’importazione di olio di oliva extravergine p. 53
L’importazione di prodotti pronti a base di carne e di salumi di fascia p. 56
superiore
L’importazione di salse di fascia superiore p. 67
L’importazione di pesce preparato o conservato di fascia superiore p. 77
L’importazione di funghi di fascia superiore p. 87
L’importazione di pomodori conservati di fascia superiore p. 99
L’importazione di verdure conservate di fascia superioe p. 108
L’Importazione di dolci e cioccolato di fascia superiore in Russia p. 117
La posizione dell’Italia p. 141
I principali schemi di distribuzione p. 142
Le principali società commerciali importatrici di prodotti di fascia superiore p. 143
Tendenze del mercato dei prodotti alimentari di fascia superiore p. 148

Allegato 1-Certificazione e sdoganamento p. 150


Allegato 2- Dazi doganali p. 159
Allegato 3- Operatori commerciali specializzati in prodotti alimentare di fascia p. 176
superiore
Allegato 4 - Principali reti commerciali e negozi che trattano prodotti p. 182
alimentari di fascia superiore/Speciality Food
Allegato 5- Principali ristoranti con cucina italiana p. 185
Allegato 6- Listino prezzi di vini italiani prezzo la boutique del vino Kaufman a p. 191
Mosca

2
Russia: principali indicatori economici nel 2007-2012 – variazione percentuale sull’anno
precedente o sul corrispondente periodo dell’anno precedente

25

20

15

10

-5

-10

-15

-20
commerci
redditi investimen ed.abitativ
PIL prod. ind. o al edilizia
reali ti a
minuto
2007 8,1 6,3 10,4 15,2 21,1 18,2 20,6
2008 5,6 2,1 2,7 13 9,1 12,8 4,6
2009 -7,9 -10,8 1,9 -5,5 -17 -16 -6,5
2010 4 8,2 4,3 4,4 6 -0,6 -2,4
7 mesi 2011 3,7 5,3 -1 5,3 3,6 4,8 -0,8
2011 4,1 4,7 3,5 7,2 6,2 5,1 6,6
9 mesi 2012 3,9 2,9 3,6 6,3 7,2 1,9 2,7
10 mesi 2012 2,8 3,5 6,1 9,5 2,3 3,8
Fonte: elaborazione MV su dati Rosstat della Federazione russa, novembre 2012

3
Il commercio tra l’Italia e la Federazione russa

Le esportazioni dell’Italia in Russia

L’interscambio commerciale dell’Italia con la Russia nel 2011 è stato pari a 27,356
miliardi di euro. Le esportazioni italiane in Russia nel 2011 sono state pari a 9.314
milioni di euro cioè il 17,8% in più rispetto al 2010, quando erano state pari a 7.906,009
milioni di euro. Nei primi otto mesi 2012 (ultimi dati disponibili al 30 novembre 2012)
l’interscambio è stato pari a 18,222 miliardi di euro. Le esportazioni italiane in
Russia nei primi otto mesi 2012 sono state pari a 6.457,9 milioni di euro cioè il 7,1% in
più rispetto ai primo otto mesi 2011, quando erano state pari a 6.027,9 milioni di euro.

Italia: Interscambio con la Russia nel 2008-2012 in milioni di euro

2008 2009 2010 2011 8 mesi 2011 8 mesi 2012

30000

25000

20000

15000

10000

5000

-5000

-10000
interscambi
import export saldo
o
2008 26557,07 16088,76 10468,8 -5620,76
2009 18573,396 12141,508 6431,888 -5709,62
2010 22539,094 14633,084 7906,009 -6727,074
2011 27356,055 18041,808 9314,247 -8727,561
8 mesi 2011 16979,997 10952,069 6027,928 -4924,141
8 mesi 2012 18227,16 11764,791 6457,925 -5306,866

Fonte: elaborazione su dati Istat, novembre 2012

4
Esportazioni dell’Italia in Russia nel 2006-2012 in milioni di euro

milioni di euro

12000 9560 10470


9314,2
10000 7906
8000 6760 6441 6027,928 6457,925
6000
4000
2000
0
2006 2007 2008 2009 2010 2011 8 mesi 8 mesi
2011 2012

Fonte: elaborazione su dati Istat, novembre 2012

Nei primi otto mesi 2012 la maggiore incidenza sulle esportazioni italiane in Russia
continuano ad averla i prodotti dell’industria manifatturiera con il 98,2%, pari a
6.342,149 milioni di euro. Le esportazioni di macchine e macchinari con 1.740,957
milioni di euro (+2,6% rispetto al corrispondente periodo del 2011) hanno una incidenza
sul totale dell’export italiano pari al 26,9% e sono la prima voce.

I prodotti tessili, abbigliamento, cuoio e accessori con 1.490,382 milioni di euro


(+15,3%) rappresentano la seconda voce con il 23,0 percento. Nello specifico i prodotti
dell’industria tessile e dell’abbigliamento con 952,891 milioni di euro costituiscono il
14,7% (+14,1%), gli articoli in pelle (escluso l’abbigliamento), con 537,491 milioni di euro,
costituiscono l’8,3% del totale export italiano (+17,4%). Vengono poi le esportazioni di
metalli e prodotti in metallo, con 442,474 milioni di euro e un’incidenza del 6,8%
(+4,4%), quelle di mobili pari a 401,555 milioni di euro (+5,8%) con un’incidenza del 6,2
percento e quelle di mezzi di trasporto con 395.448 milioni di euro e un’incidenza del
6,12% (rispetto ai primi otto mesi 2011 sono calati dell’8,7%). L’esportazione di
apparecchi elettrici di precisione con 393,060 milioni di euro (-5,3%) e una incidenza
del 6,0% è la quinta voce, seguita da quella di prodotti chimici pari a 339,927 milioni di
euro (+19,8%) e un’incidenza del 5,26 percento. Gli articoli in gomma, plastica e altri
prodotti della lavorazione di minerali non metalliferi pari a 326,133 milioni di euro
(+10,6%) costituiscono il 5,05% del totale export italiano. I prodotti alimentari, bevande e
tabacco con 302,635 milioni di euro hanno un’incidenza del 4,68% (+17,1% rispetto allo
stesso periodo del 2011), nella fattispecie l’esportazione di soli prodotti alimentari è stata
pari a 220,202 milioni di euro con una incidenza del 3,40% e un aumento rispetto ai primi
otto mesi 2011 del 23,2%, quella di bevande è stata pari a 82.433 milioni di euro con una
incidenza del 1,27% e un aumento rispetto allo stesso periodo del 2011 del 3,8 percento.
Vengono poi con il 2,0% del totale le altre attività manifatturiere (escluso i mobili) con
131,638 milioni di euro (+9,0%) e con una incidenza dell’1,9% i prodotti farmaceutici con
126,918 milioni di euro (+3,4%) mentre gli apparecchi elettronici e i computer con
101,991 milioni di euro (+20,8%) costituiscono l’1,5 percento. I prodotti agricoli, della
5
pesca e della silvicoltura con 75,185 milioni di euro e un aumento del 6,0% rispetto allo
stesso periodo del 2011 hanno un’incidenza sul totale pari all’1,16%, seguono carta,
stampa editoria con 71,681 milioni di euro (1,1%, e +35,7% rispetto ai primi otto mesi
2011). Un’incidenza inferiore all’1% si registra per il legno (mobili esclusi) con 50,954
milioni (0,78% e +20,4% rispetto ai primi otto mesi semestre 2011), e anche per il coke e
per i prodotti petroliferi raffinati (16,658 milioni, 0,25% e +25,9% rispetto ai primi 8 mesi
2011) e anche per i minerali non energetici (8,224 milioni di euro, 0,12% e +2,3 volte
rispetto ai primi otto mesi 2011). All’interno quindi delle esportazioni dell’industria
manifatturiera cresciute nei primi otto mesi 2012 rispetto al corrispondente periodo del
2011 del 7,2%, le uniche due voci in diminuzione sono state: mezzi di trasporto (-8,7%);
apparecchi elettrici di precisione (-5,3%).

Esportazioni italiane in Russia nei primi otto mesi 2012 in milioni di euro, tra
parentesi l’incidenza % delle singole voci sul totale delle esportazioni italiane in
Russia

macchinari e apparecchi (26,9%) 1740,957

tessile e abbigliamento (14,7%) 952,891

articoli in pelle (8,3%) 537,491

metalli e prodotti in metallo (6,8%) 442,474

mobili (6,2%) 401,555

mezzi di trasporto (6,12%) 395,448

app.elettrici di precisione (6,0%) 393,06

prodotti chimici (5,26%) 339,927

gomma, plastica (5,05%) 326,133

prodotti alimentari (4,6%) 220,202

altre att.manifatturiere, no mobili (1,9%) 131,638

prodotti farmaceutici (1,9%) 126,918

app.elettronici e computer (1,5%) 101,991

prodotti agricoli (1,16%) 75,185

carta,stampa,ed.(1,1%) 71,681

legno( 0,78%) 50,954

coke e prod.petroliferi raff. (0,25%) 16,658

minerali non energetici ( 0,12%) 8,224

0 200 400 600 800 1000 1200 1400 1600 1800 2000

Fonte: elaborazione su dati Istat, novembre 2012


6
Le importazioni dell’Italia dalla Federazione russa

Per quanto riguarda le importazioni italiane dalla Russia, che nel 2011, secondo i
dati Istat sono state pari a 18,041 miliardi di euro, la voce da sempre maggiore è quella
dei minerali (petrolio e derivati, gas naturale, carbone, etc.) con un’incidenza nel 2011 del
71,7% (12.944,021 milioni di euro) seguita dai prodotti delle attività manifatturiere con il
27,3% (4.938,363).

Nei primi otto mesi 2012 le importazioni italiane sono state pari a 11.764,791 milioni
di euro, cioè il 7,4% in più che nei primi 8 mesi 2011. Al primo posto, come sempre, è
la voce dei prodotti combustibili (petrolio e derivati, gas naturale, carbone, etc.) con
un’incidenza sul totale import del 66,4% (7.813,866 milioni di euro) seguita dai prodotti
delle attività manifatturiere con il 32,7% (3.853,059).

In particolare la seconda voce è quella di coke e prodotti petroliferi raffinati con 2.178,698
milioni di euro (+40,2%), terza quella di metalli con 912,008 milioni di euro (7,7% e -
10,7%). Quarta e quinta voce sono rispettivamente prodotti chimici (426,289 milioni e
+4,4% rispetto ai primi otto mesi 2011) e i prodotti alimentari (149,313 milioni), più che
raddoppiati rispetto ai primi 8 mesi 2011, quando erano stati pari a 62,500 milioni di euro.
Vengono poi le importazioni di legno e carta (83,832 milioni di euro e -8,8%) e quelle di
cuoio pari a 49,116 milioni di euro (-21,0% rispetto ai primi otto mesi 2012).

Importazioni dell’Italia dalla Russia nel 2007-2012 in milioni di euro

20000

15000

10000

5000

0
2007 2008 2009 2010 2011 8 mesi 2012
milioni di euro 14354 10085 12116 13053 18041,8 11764,7

Fonte: elaborazione su dati Istat, novembre 2012

7
Italia: importazioni dalla Russia nel 2011 in % calcolata sul valore in euro (tra parentesi la %
nei primi 8 mesi 2012)

alimentari 0,76% legno e carta


prodotti chimici (1,26%) 0,72% (0,75%)
3,38% (3,62%) cuoio 0,48%
altro 1,48%(1,6%)
metalli 7,78% (0,41%)
(1,46%)
(7,7%)

coke e
prod.petroliferi
raf. 13,7% (18,5%)
combustibili
71,7% (66,4%)

Fonte: elaborazione su dati Istat, novembre 2012

8
Il mercato dei prodotti alimentari in Russia

Le dimensioni del mercato alimentare in Russia

Il valore del mercato alimentare russo si può valutare pari nel 2011 a 331,5- 340 miliardi
di dollari. I dati dei primi 7 mesi 2012 confermano la tendenza alla crescita, nei soli 7 mesi
2012 sono stati ufficialmente venduti alimentari per 175,32 miliardi di dollari e si può
quindi ipotizzare che nei 12 mesi si raggiungano i 338-355 miliardi di dollari. Bisogna
tenere sempre presente che i dati ufficiale di Rosstat per produzione, vendite sul mercato
al minuto e quelli del Servizio statale delle Dogane russo sono di solito sottostimati.
Questo vale soprattutto per un mercato come quello alimentare dove operano anche
piccole imprese. Inoltre esula dalle statistiche la vendita diretta dei contadini (un fenomeno
importante che si può vedere persino nelle grandi città come Mosca), e quelle fatte dai
vicini di dacia.

Russia: valore del mercato alimentare in miliardi di dollari


2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012

(stima)

112,7- 113,8 138-145,2 163-206 187-260,9 223,8-243 263,4-275 331,5-340 338-355

Fonte: Rosstat, Servizio federale delle Dogane, ricerca “Russian Food&Drink Market” Scottish Development
International, stime MV, novembre 2012

Nello stesso tempo, occorre tener conto del forte aumento della produzione interna, di cui
una parte è dovuta proprio ai nuovi investimenti di imprese straniere nel settore
agroalimentare russo, dalla birra, al latte e yogurt, al dolciario, alla produzione di sigarette,
la quale, secondo la nomenclatura russa, è inclusa in questo settore.
A fine dicembre 2011 gli investimenti stranieri accumulati nella produzione alimentare in
Russia, considerata come uno dei settori più interessanti, erano pari a 12.812 milioni di
dollari Usa, di cui quelli effettuati nel solo anno 2011 sono stati pari a 3.099 milioni di
dollari. Olanda, Stati Uniti e Germania sono stati nel 2011 i maggiori investitori nel settore.
Nell’agricoltura e pesca gli investimenti stranieri accumulati a fine dicembre 2012 sono
stati pari a 2.152 milioni di dollari, che uniti ai 12.812 milioni di dollari accumulati a fine
dicembre 2012 nell’industria agro-alimentare sono stati pari a 14.964 milioni di dollari. Nel
primo semestre 2012 sono stati effettuati investimenti in agricoltura, silvicoltura e caccia
per 267 milioni di dollari soprattutto da Cipro e Danimarca, nell’industria agroalimentare
sono stati effettuati investimenti per 1.123 milioni di dollari, soprattutto da Cipro, Svizzera,
Germania (Da notare che gli investimenti da Cipro sono considerati solitamente capitali
russi espatriati che rientrano in Russia).
Occorre inoltre ricordare che una parte degli investimenti nel settore commerciale copre
specificamente le nuove reti distributive di prodotti alimentari, e quindi è direttamente
collegato a questo settore, facendolo avanzare in realtà tra il quarto e il quinto posto.

9
L’importazione di vino di fascia superiore in Russia

Per poter definire un vino di fascia superiore o Premium klass secondo la dicitura russa,
l’unico criterio disponibile è il prezzo. Infatti il mercato russo non ha adottato le categorie in
uso negli altri paesi. Per poter quindi stabilire il volume e la qualità del vino “superiore” o
“doc” importato si considera il prezzo del vino, per cui si determinano comunemente ben
quattro fasce:

- Fascia bassa. Fino a 300 rubli1 per bottiglia da 0,75 litri, ovvero fino a 10 dollari per
bottiglia al mercato al minuto;

- Fascia media. Da 300 a 700 rubli per bottiglia da 0,75 litri, ovvero dai 10 ai 23 dollari per
bottiglia al mercato al minuto;

- Fascia alta. Dai 700 ai 1300 rubli per bottiglia da 0,75 litri, ovvero dai 24 ai 43 dollari per
bottiglia al mercato al minuto;

- Fascia superiore da 1.300 a 1.500 rubli alla bottiglia da 0,75 litri, ovvero superiore a 43
dollari a bottiglia al mercato al minuto.

Nei contratti di importazione i prezzi non includono i dazi di importazione, le accise e l’IVA
e il ricarico di vendita, cioè non sono i prezzi del mercato al minuto. Perciò la divisione in
fasce di prezzi si basa sia sul contratto di importazione che sui prezzi al minuto, tenendo
conto che :

-sui vini si paga all’importazione una tassa del 20%;

- le accise per i vini mossi sono di 6 rubli al litro (0,2 dollari al litro), per gli altri vini di 22
rubli al litro (0,7 dollari al litro);

- l’Iva è al 18%;

- il rincaro commerciale e la fornitura in Russia complessivamente non è inferiore al


100%.

Per calcolare il prezzo della vendita al minuto si utilizza questa formula:

prezzo al minuto = prezzo del contratto di importazione +20% di dazi +accise+18% di


Iva+100% di ricarico commerciale.

1
Nel 2009 il cambio del dollaro era di 31,9 rubli per 1 dollaro, nel 2010 di 30,37 rubli, nel 2011 di 29,37
rubli. Nei primi 9 mesi 2012 è stato di 30,96 rubli per 1 dollaro.
10
Basandosi su questi calcoli una bottiglia di vino da 0,75 litri della fascia superiore che
parte da un prezzo all’importazione da 15-20 dollari, arriva al minuto a costare 44 dollari,
ovvero 60 dollari al litro.

Il consumo di vino di fascia superiore in Russia

Consumo e andamento dei consumi del vino di classe superiore negli ultimi 3 anni

Dal 2009 al 2011 si sono importati ogni anno dai 400.000 ai 550.000 litri di vino, di questi
un po’ meno dell’1% era di fascia superiore, ma costituiva il 7-8% in valore monetario.
Struttura dell’importazione di vino in Russia secondo le fasce di prezzo2
Contratti di 2009 2010 2011
Fascia di
importazione Migliaia di Migl. Migl. Migl. Migl. Migl.
prezzo
dollari/litro decalitri dollari. decalitri dollari. decalitri dollari.

Bassa Inferiore a 5 40.949 467.841 51 518 583 075 47 837 688 480

media da 5 a 10 1.028 72.976 1 331 91 434 1 664 112 712

Alta da 10 a 20 202 25.811 566 66 704 875 103 093

Superiore a 95 164 184


41.574 67.056 76.441
Superiore 20

Totale 42.274 608.202 53.579 808.269 50.560 980.725

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

Dal 2009 al 2012 le importazioni di vino della classe superiore sono quasi raddoppiate sia
in espressione naturale che in valore.

2
Qui come poi in seguito i prezzi sono i prezzi all’importazione e non tengono conto dei dazi di
importazione, delle accise, dell’IVA e del ricarico commerciale.
11
Russia: importazione di vino secondo le fasce di prezzo in % calcolata sul valore in dollari

fascia alta 10,5% fascia superiore


7,79%

fascia media fascia bassa


11,49% 70,2%

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

Russia: importazione di vino secondo le fasce di prezzo in % calcolata sui litri importati

fascia superiore
fascia media fascia alta 1,82%
0,36%
3,29%

fascia bassa
94,6%

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

Nel 2011 sul mercato russo si sono venduti 184.000 decalitri di vino di qualità superiore
per una somma di 76 milioni di dollari. Il prezzo del vino di fascia superiore importato in
Russia andava dai 20 ai 5.000 dollari al litro.

In complesso all’interno di questa categoria prevalgono vini dai 20 ai 40 dollari a bottiglia.


Nel 2011 in questa sottofascia all’interno del vino di fascia superiore si sono importati
130.000 decalitri per un valore di 38 milioni di dollari.

12
Russia:struttura delle importazioni di vino di fascia superiore in % sui litri importati nel
2009-2011

80% 76%
70% 67% 70%
60%
50%
20-40 $/litro
40%
40-60$/litro
30%
22% 21% oltre 60$/litro
20% 16%
11% 8% 8%
10%
0%
2009 2010 2011

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

Russia: struttura delle importazioni di vino di fascia superiore in % sul valore in dollari nel
2009-2011

60% 56%
50%
50%
45%
40%
32% 20-40 $/litro
30% 26%
23% 24% 26% 40-60$/litro
20% 18%
oltre 60$/litro
10%
0%
2009 2010 2011

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

Metà dell’importazione di vino di fascia superiore è formata da vino mosso (nel 2011 in litri
ha costituito infatti il 52%, si tratta soprattutto di vino frizzante come Asti Spumante e
Mondoro).

13
Struttura dell’importazione di vini di fascia superiore secondo il tipo di vino nel 2009-2011
2009 2010
Vini
Miglia decalitri Milioni dollari Miglia decalitri Milioni dollari Miglia decalitri M

Vini frizzanti 42 18 88 36 97

Vini fermi 53 23 76 31 87

Totale 95 42 164 67 184


Fonte: elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

Struttura dell’importazione di vini di fascia superiore/ Speciality food in % al valore in dollari


e in % sui litri

54% 52,70%
52%
52%

50%
48% in % sul valore
48% 47,28% in % sui litri
46%

44%
vini frizzanti vini fermi

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

Principali paesi fornitori

Anche nel 2011 la Francia è il principale fornitore di vini di fascia superiore con
129.500 decalitri per un valore di 55,299 milioni di dollari (il 72% in valore delle
importazioni russe per questa classe). L’Italia è il secondo paese e nel 2011 ha fornito
38.300 decalitri di vino per una somma di 13,8 milioni di dollari, cioè il 18,6% del totale
delle importazioni russe per questa fascia. Seguono, considerando il valore in dollari del
vino importato in Russia, la Germania con 2,115 milioni di dollari, la Spagna con 1,718
milioni e il Portogallo con 960.000 dollari. Vengono poi Australia (650.000 dollari), Cile
(462.000 dollari), Stati Uniti (373.00 dollari) e Argentina (363.000 dollari). Tutti gli altri
paesi hanno forniture inferiori. Se consideriamo invece i litri forniti in Russia di vino della
fascia di prezzo superiore, nel 2011 la Francia continua ad essere il paese leader e con
129.500 decalitri detiene il 70,3% di questo mercato, mentre l’Italia con 38.300 decalitri ne
detiene il 20,8 percento. Vengono poi la Spagna con 5.100 decalitri (2,7%), il Portogallo
con 2.400 decalitri (1,3%), l’Australia con 1.800 decalitri (1,8%) e la Germania con 1.700
decalitri ( 0,97%), Cile e Argentina entrambi con 1.200 decalitri (0,65%).

14
Russia: principali paesi fornitori di vino di fascia superiore /Speciality food nel 2011 in
milioni di dollari

Francia 55,299
Italia 13,796
Germania 2,115
Spagna 1,718
Portogallo 0,96
Australia 0,65
Cile 0,462
Usa 0,373
Argentina 0,363
Austria 0,174

0 10 20 30 40 50 60

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

Russia: principali paesi fornitori di vino di fascia superiore nel 2011 in % calcolata sul
valore in dollari, tra parentesi in % calcolata sui litri forniti

Usa 0,48% (0,38%)


Cile 0,60% ( Argentina 0,47%
Portogallo Australia 0,8%
Spagna 0,65%) (0,65%)
1,25%(1,3%) (1,8%)
2,2%(2,7%)

restanti paesi
0,9% ( 0,45%)
Germania 2,7%
(0,97%)

Italia 18,6% Francia 72%


(20,8%) (70,3%)

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012
Russia: importazione di vini di fascia superiore nel 2009-2011 in migliaia di dollari e migliaia
di decalitri

15
2009 2009 2010 2010 2011 2011 2011
Migliaia Migliaia Migliaia Migliaia Migliaia Migliaia
% sui dollari
Paese decalitri dollari decalitri dollari decalitri dollari

Francia 63,5 30.215 121,8 52.139 129,5 55.299 72%

Italia 23,6 8.218 32 11.323 38,3 13.796 18%

Germania 0,3 89 0,2 70 1,7 2.115 3%

Spagna 2,3 828 3,9 1.292 5,1 1.718 2%

Portogallo 0,8 354 2 666 2,4 960 1%

Australia 0,3 136 0,7 222 1,8 650 1%

Cile 1 515 1 437 1,2 462 1%

USA 0,5 300 0,5 347 0,7 373 0,5%

Argentina 1,3 454 0,5 154 1,2 363 0,5%

Austria 0,2 78 0,4 123 0,6 174 0,2%

Altri paesi 0,9 387 0,8 282 1,6 530 1%

Totale 95 41.574 164 67.056 184 76.441 100%

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

Russia: principali paesi fornitori di vino di fascia superiore in migliaia di decalitri

2011 migl. Dal

140 129,5
120
100
80
60
40 38,3
20
5,1 2,4 1,8 1,7
0
Francia Italia Spagna Portogallo Australia Germania

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

16
Tra i vari paesi fornitori il maggior divario di prezzo si ha nelle esportazioni di Francia,
Portogallo, Australia e Italia.
Nel 2011 in Russia si sono importati vini di fascia superiore dal valore di 3.000 fino a 5.305
dollari/litro. Sono vini di grandi marche con un invecchiamento di 10 anni e oltre.

Russia:prezzo medio in dollari/litro dei vini di classe superiore importati nel 2011 secondo i
paesi

Usa 106,5
Svizzera 95,5
Francia 91,3
Canada 74,8
Ungheria 69,1
Portogallo 65,7
Ucraina 61,2
Australia 53,1
Messico 48,2
Israele 47,8
Cile 44,9
Italia 43,9
Germania 38,8
Slovenia 35,8
Marocco 33,3
Argentina 33
Spagna 32,7
Austria 30,6
0 20 40 60 80 100 120

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

17
Prezzo medio del vino di classe superiore dei primi 20 paesi fornitori nel 2009-2011
2009 2010 2011 Forbice dei prezzi
Paese
$/litro $/litro $/litro per litro nel 2011

Usa 112,6 76,7 106,5 20,2 – 352

Svizzera 74,9 79,6 95,5 95,5 - 95,5

Francia 162,1 80,4 91,3 20,0 – 5.305

Canada 121,5 69,5 74,8 28,3 – 112

Ungheria 263,6 60,6 69,1 20,4 – 434

Portogallo 58,9 56,8 65,7 20,1 – 2.008

Ucraina 46,9 44,9 61,2 21,7 – 273

Australia 37,8 42,5 53,1 20,0 – 1.120

Messico - - 48,2 42,9 – 54

Israele 56,3 - 47,8 20,1 - 75,5

Cile 54,6 48,5 44,9 20,0 – 129

Italia 60,7 45,9 43,9 20,0 – 763

Germania 75,4 34,0 38,8 20,5 – 162

Slovenia 56,3 61,8 35,8 22,8 – 61

Marocco - 32,0 33,3 33,3

Argentina 40,5 31,3 33,0 20,3 – 99

Spagna 92,0 38,0 32,7 20,0 – 274

Austria 113,7 34,2 30,6 20,3 – 53,5

Totale 126,2 68,7 72,6 20 – 5.305


Fonte: elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

Principali canali di distribuzione del vino di fascia superiore


La distribuzione del vino di fascia superiore /Premium classe, avviene secondo vari
schemi.

La maggioranza delle forniture di questa fascia avviene secondo il seguente schema. Il


produttore si appoggia ad un operatore estero, che si occupa della logistica o della
commercializzazione e che a sua volta affida il prodotto a un distributore russo o a un

18
commerciale, che importa alcolici (di solito all’ingrosso) nella Federazione Russa (schema
1).

Più raramente il distributore russo si incarica di importare direttamente il vino del


produttore.

La variante meno usata è quella di forniture dirette del produttore ai consumatori finali in
Russia (ristoranti, reti commerciali).

Schema 1
Produttore Operatore Distributore Consumatore
straniero di straniero russo finale (negozi,
vino logistico/ ristoranti, reti
commerciale
commerciali

Il produttore straniero affida il vino a un operatore logistico o commerciale, che a sua volta
contatta un distributore russo, che fa in modo che il vino arrivi al consumatore finale.

Schema 2

Produttore Distributore Consumatore


straniero di russo finale(negozi,
vino ristoranti, reti
commerciali)

Il produttore di vino si affida a un distributore russo, che fa in modo che il vino arrivi al
consumatore finale.
Distributore russo
Schema 3

Produttore Operatore
straniero di logistico russo
vino
Consumatore finale (negozi,
ristoranti, reti commerciali)

Il produttore di vino si affida a un operatore logistico russo che lo da a un distributore


russo, che a sua volta fa in modo che il vino arrivi al consumatore finale.

19
Schema 4
Produttore Consumatore finale
straniero di (negozi, ristoranti, reti
vino commerciali

Il produttore straniero contatta direttamente il consumatore finale.

I più importanti distributori di vino di fascia superiore sono:

- Srl. «Whitehall-Zentr» (http://www.whitehall.ru),


- La società Simple (http://www.simple.ru),
- La società DP-Trade (http://www.dp-trade.ru/),
- La holding «Vinnyj Mir» (ILS - International Logistic Systems),
- La società MBG (http://www.mbgimpex.ru).

Di regola le società russe importano vino di fascia superiore da diversi paesi; non vi sono
importanti distributori esclusivi, solo per un unico paese, per esempio solo di vini italiani.

Russia:le prime 10 società che hanno importato vino di fascia superiore nel 2011 in milioni
di dollari

Srl. Whitehall Zentr 13,93

Srl. Simple 9,467

Srl.DP-Trade 5,789

ILS 5,605

Spa MB Gruppa Impex 3,047

Srl.Expotrade 2,77

Srl. Rusalkolimport 2,681

Srl.Logotek 1,966

Srl. Millenium 1,929

Srl.Logus 1,752

0 2 4 6 8 10 12 14 16

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

20
Russia: le prime 10 società importatrici di vino di fascia superiore nel 2011

2011
Importatore Sede Prezzo medio
Migl.dal Migl.dollari
$/litro

127550 Mosca, Dmitrovskoe


shosse, d.33, korpus 5, tel.
Srl. « Whitehall (499) 977-70-00; fax (495)
32 13 930 70,9
Zentr” 786-76-00
E-mail:
headoffice@whcenter.ru

123007 Mosca, 4ja


Magistralnaja uliza dom 11,
Srl. Società
stroenie 2, tel. 8 (495) 510-50- 23 9 467 121,2
“Simple”
01; fax 8 (495) 510-50-03
E-mail: info@simple.ru

109052 Mosca, ul.


Nizhegorodskaja 29-33, str.12,
Srl."DP-Тrade" tel.: (495) 937-94-60; fax 10 5 789 205,2
(495) 937-94-61
E-mail: info@dp-trade.ru

ILS - 109382 Mosca, Egorev’skij pr.


International D. 3°, str.1, tel. : (495) 221-88-
34, fax: (495) 221-88-35 15 5 605 80,1
Logistic
Systems http://www.ils-russia.ru

117071 Mosca, ul. Malaja


Kaluzhskaja d. 17, tel. +7
Spa di tipo (495) 989-13-44, fax +7 (495)
chiuso "MB 989-13-45 7 3 047 49,9
Gruppa Impex”

http://www.mbgimpex.ru/

115201 Mosca, 2-j


Kotljakovskij per. d.1, str.6, +7
Srl.”Expotrade” 7 2 770 71,9
(495) 729-26-55; +7 (495) 771-
67-07

127015 Mosca, ul. Bolshaja


Srl. Novodmitrovskaja d.14, str. 1,
4 2 681 50,1
"Rusalkolimport” of.601, tel. +7 (495) 739-86-14
E-mail: info@rusalkoimport.ru

Srl. "Logotek” 6 1 996 63,1


109202 Mosca, Perovskoe
21
2011
Importatore Sede Prezzo medio
Migl.dal Migl.dollari
$/litro

shosse d.9, str.1

Tel. (495) 989-13-84, (495)


989-1382, fax: (495) 989-13-
Srl. "Millenium” 83. 6 1 929 39,7

http://www.mwine.ru

121309 Mosca, ul. Barklaja, d.


Srl. "Logus” 4 1 752 37,3
17, str.1

Restanti società 71 27 475 -

Totale 184 76 441 72,6


Fonte: elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

Società come «International Logistic Systems» (http://www.ils-russia.ru), Srl.


«Rusalkolimport» (http://www.rusalkoimport.ru) и Srl. «Logotek», sono operatori logistici e
sono specializzati nella fornitura di prodotti alimentari, tra cui i prodotti alcolici, come il vino
(Variante 3 dello schema di distribuzione). Queste società, che si occupano di
importazione diretta offrendo al consumatore finale la possibilità di acquistare
direttamente dal produttore, evitano i distributori; per ciò le spese per i loro servizi sono
significativamente inferiori di quelle dei distributori all’ingrosso, che forniscono la
produzione per un ulteriore vendita. Tali società hanno un grande assortimento e nel loro
portafoglio vi sono produttori di oltre 30 paesi del mondo: Francia, Spagna, Italia,
Germania, Argentina, Cile, Messico, Sud Africa, Ungheria, Bulgaria, Cipro, Portogallo,
Austria, Romania, Nuova Zelanda.

L’Italia è il secondo paese fornitore di vini di fascia superiore, perciò i principali


importatori di vino di fascia superiore, sono anche i principali importatori di vini dall’Italia,
cfr, la società Simple, DP TRade, ILS.

Alcune società come Srl. «Millenium» (http://www.mwine.ru), Srl. «Arsenal»


(http://www.arsenalwine.ru), la Spa di tipo chiuso «United Distributors»
(http://www.winebay.ru), Srl. «Konzept Trade», la Spa di tipo chiuso «Torgovyj dom
Aroma» (http://www.aroma.ru) forniscono buona parte del vino italiano della fascia di
prezzo superiore.

22
Russia: i primi 10 importatori di vini italiani della fascia superiore nel 2011
2011
Importatore Sede
Migl.dal. Migl.dollari Prezzo medio $/l.

123007 Mosca, 4ja


Magistralnaja uliza dom 11,
Srl. Società
stroenie 2, tel. 8 (495) 510-50- 9 3 089 42,9
“Simple”
01; fax 8 (495) 510-50-03
E-mail: info@simple.ru

109052 Mosca, ul.


Nizhegorodskaja 29-33,
Srl."DP-
str.12, tel.: (495) 937-94-60; 3 1 613 75,4
Тrade"
fax (495) 937-94-61
E-mail: info@dp-trade.ru

ILS - 109382 Mosca, Egorev’skij pr.


International D. 3°, str.1, tel. : (495) 221-
88-34, fax: (495) 221-88-35 4 1 359 45,3
Logistic
Systems http://www.ils-russia.ru

Tel. (495) 989-13-84, (495)


Srl. 989-1382, fax: (495) 989-13-
83. 3 871 37,7
"Millenium”
http://www.mwine.ru

119285 Mosca, Vorob’evskoe


Srl. shosse 6, tel.: +7 (495) 617-
2 768 51,1
"Arsenal” 07-78
W-mail: info@arsenalwine.ru

123290 Mosca, ul. 2-aja


Spa di tipo Magistralnaja d. 8°, str.2, tel. :
chiuso (495) 777-41-41, fax: (495) 2 700 63,7
«United 728-40-72
Distributors»
http://www.winebay.ru

117071 Mosca, ul. Malaja


Spa di tipo Kaluzhskaja d. 17, tel. +7
chiuso "MB (495) 989-13-44, fax +7 (495)
989-13-45 1,5 507 42,4
Gruppa
Impex”
http://www.mbgimpex.ru/

121059 Mosca,
Srl. 1,7 494 30,4
Berezhkovskaja nab. d. 20,
"Konzept
korpus 64, tel./fax: +7 (495)
23
Trade” 789 16 37,

Srl. 109202 Mosca, Perovskoe


1,2 447 60,6
"Logotek” shosse d.9, str.1

141011 Moskovskaja oblast,


Srl. "Vinnyj
Mytyshi, Furazhnyj proezd, 1,2 390 40,9
dom”
vlad. 4, str.1.

Restanti
11 3 558 -
società

Totale 38 13 796 43,9


Fonte: elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

La vendita al minuto dei vini di fascia superiore avviene nei supermarket di lusso, nelle
boutique del vino specializzate e nelle reti di negozi al minuto di prodotti alimentari3. La
vendita di vino della fascia superiore avviene anche via Internet4. La maggiore rete del
vino attualmente in Russia è formata dai negozi della catena “Aromatnyj mir”, con una
rete di oltre 130 negozi nella parte europea della Russia, di cui ben 78 si trovano a Mosca
e nella regione di Mosca.

Aromatnyj mir ha negozi anche a San Pietroburgo, Volgograd, Tver’, Jaroslavl, Velikij
Novgorod, Ivanovo, Voronezh e in altre città.

La maggior parte delle vendite di vino di fascia superiore avviene a Mosca e a San
Pietroburgo; nella capitale e a San Pietroburgo si concentra infatti la popolazione dai
redditi più elevati e vi è una maggiore cultura del vino.

3
Notizie più particolareggiate sugli operatori commerciali, sulle reti di negozi che si occupano di
vendere i prodotti della fascia di prezzo superiore sono in allegato.
4
Si tenga presente che la vendita via Internet di alcolici di solito viene effettuata da commercianti
russi o da operatori logistici russi, Tuttavia è possibile organizzare forniture di vino direttamente dal
produttore straniero (alcune società lavorano secondo questo schema).
24
L’importazione di formaggio di fascia superiore/Speciality Food in Russia

Il criterio per determinare i formaggi di fascia superiore/Speciality Food si è basato su:

1. Tipo di formaggio secondo la nomenclatura all’interno del codice doganale 0406.


In particolare nella struttura delle importazioni dei formaggi sono stati scelti quei tipi di
formaggio considerati delle specialità, come i formaggi azzurri e altri formaggi muffettati, il
grana padano e il parmigiano reggiano, il camembert etc. Sono stati quindi evidenziati 18
tipi di formaggi, che rientrano in questa categoria

2. Prezzo

Sul mercato russo i formaggi si suddividono secondo il prezzo nelle seguenti fasce:

 Fascia bassa e media fino ai 300 rubli al kg, ovvero fino a 10 dollari al kg. di
formaggio come prezzo di vendita al minuto;
 Fascia alta dai 300 ai 450 rubli/kg ovvero dai 10 ai 15 dollari/kg di formaggio come
prezzo di vendita al minuto;
 Fascia superiore oltre i 450 rubli/kg, ovvero oltre 15 dollari/kg. alla vendita al
minuto.
Nelle dichiarazioni doganali i prezzi non comprendono i dazi doganali, le accise, l’IVA, il
ricarico commerciale, cioè non sono i prezzi al minuto. Solitamente i prezzi
all’importazione dei formaggi sono inferiori di due e più volte di quelli al minuto.

Perciò secondo il criterio del prezzo, sono da considerarsi della fascia superiore quei
formaggi che dalle dichiarazioni doganali risultano superare i 7,5 dollari/kg. (con un prezzo
alla vendita al minuto maggiore di 15 dollari/kg.).

Russia:struttura delle importazioni di formaggio nel 2011 in % calcolata sul valore in dollari

fascia superiore
6,2%

fascia alta 53,9%


fascia bassa-media
39,8%

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012
Fascia superiore +7,5 $/kg, fascia alta 5-7,5 $/kg., fascia media-bassa -5 $/kg

25
Il consumo di formaggi di importazione della fascia superiore/Speciality Food

Andamento e struttura del consumo di formaggi della fascia superiore

Dal 2009 al 2011 si sono importati annualmente 230-290.000 tonnellate di formaggio. Di


fascia superiore o Speciality Food se ne sono importati il 3-4% in espressione naturale e
circa il 5-6% in valore in dollari.

Russia: importazioni di formaggi di fascia superiore/Speciality Food nel 2009 -2011 in


tonnellate e migliaia di dollari

100 90
80
62
60
49 migliaia tonnellate
40 milioni di dollari

20 11
7 8
0
2009 2010 2011

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

Russia: Struttura dell’importazione di formaggi secondo le fasce di prezzo


2009 2010 2011
Categoria di formaggio/fascia
Migl. Milioni Migl. Milioni Migl. Milioni
di prezzo
Tonn. dollari tonn. dollari tonn. dollari

Fascia bassa e media (fino a 5


210 763 204 793 140 579
dollari/kg.)

Fascia alta (5-7,5 dollari/kg.) 13 71 79 453 138 784

Fascia superiore (oltre i 7,5


7 49 8 62 11 90
dollari/kg.)

Totale 230 883 291 1 308 289 1 453


Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

Dalla analisi e dalle valutazione dei vari esperti la maggior parte dei prodotti importati in
Russia di fascia superiore sono distribuiti a Mosca e a San Pietroburgo, nella sola Mosca
se ne consuma il 50 percento. Negli ipermercati e supermercati delle città che superano il
milione di abitanti i formaggi di questa categoria costituiscono il 4%-3% rispettivamente. I
26
prezzi di vendita variano da 450 a 2.000 rubli al kg, ovvero dai 15 ai 67 dollari al kg. alla
vendita al minuto. Il segmento più basso all’interno di questa fascia superiore costituisce
oltre la metà delle forniture per questo mercato. Il segmento medio con formaggi che
vanno dai 30 ai 50 dollari al kg. detiene circa un terzo delle vendite. I formaggi più costosi,
oltre i 50 dollari al kilogrammo hanno una incidenza all’incirca del 20 percento.

Russia: struttura delle vendite al minuto di formaggi di fascia superiore secondo il prezzo
nel 2011

formaggi oltre
50$/kg. formaggi da 15-
20% 30$/kg.
50%
formaggi da 30-
50$/kg.
30%.

Fonte: http://rosinvest.com

Negli ultimi 3 anni si è registrato un aumento delle forniture di formaggio di fascia


superiore/ Speciality Food, dal 2009 al 2011, le importazioni in Russia sono infatti
cresciute del 65% in espressione naturale e del 85% in espressione monetaria.

Nel 2011 sul mercato russo si sono vendute 11.000 tonnellate di formaggio di fascia
superiore/Speciality Food per un valore di 90 milioni di dollari.

Tra i vari tipi di formaggio prevalgano i formaggi a pasta erborinata e altri formaggi
muffettati (il 29% in espressione monetaria nel 2011). Seguono i formaggi stagionati come
Grana padano, parmigiano Reggiano etc. (cfr,. tabella sottostante).

Russia: importazione di vari tipi di formaggi di fascia superiore nel 2011 in % sul valore in
dollari

Groviera, Sbrinz restanti tipi 30%

2% a pasta erborinata
29%
Jarlsber
g 2%
2% grana
padano,parmigian
Camembert 3%
o 12%

formaggi non
grattugiati 6% stagionati 9%
Brie 7%

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

27
Russia: Struttura dell’importazione di formaggio di fascia superiore/ Speciality Food nel
2009 -2011
2009 2009 2010 2010 2011 2011 2011

Tonn. Migl.$ Tonn. Migl.$ Tonn. Migl.$ % su

Formaggi a pasta erborinata e


2.732 16.364 3.457 21.180 4.184 26.209 29%
formaggi muffettati
Grana Padano, Parmigiano
743 5.358 860 6.846 1.211 10.980 12%
Reggiano
Formaggi non stagionati 655 5.614 441 3.798 922 8.077 9%
Brie 593 3.940 850 5.677 875 5.975 7%
Formaggi grattugiati e formaggi in
179 1.921 269 3.103 470 5.644 6%
polvere
Camembert 246 1.292 298 1.845 384 2.420 3%
Jarlsberg, (formaggio piccante
314 1.574 332 1.791 391 2.213 2%
Norvegese)
Groviera, Sbrinz 119 789 135 1.436 169 2.123 2%
Gouda 34 300 57 501 75 705 1%
Formaggio di Friburgo (gruviera),
Vacherin Mont-d’Or e Tête de Moine 23 176 29 428 38 630 1%
(Svizzera)
Edam 14 112 39 313 70 606 1%
Fiore sardo, Pecorino 18 138 30 287 54 564 1%
Formaggi fusi 32 393 25 242 40 455 1%
Emmental 16 147 22 228 42 415 0,5%
Feta 21 211 29 241 31 271 0,3%
Provolone 13 82 19 137 28 250 0,3%
Esrom, Italico, Kernhem, Saint
16 78 14 92 23 171 0,2%
Nectaire, Saint Paulin, Taleggio
Bergkäse, Appenzeller 7 50 5 67 7 98 0,1%
Cheddar 0,07 1 - - 10 84 0,1%
Butterkáse 5 21 30 133 13 68 0,1%
Asiago, Caciocavallo, Montasio,
4 16 5 31 7 63 0,1%
Ragusano
Tilsit tedesco 1 8 - - 7 53 0,1%
Kefalotyri 2 21 3 29 2 21 0,02%
Formaggio Kefalograviera, Casseri - - - - 1 13 0,01%
Caciocavallo 1 5 1 9 1 9 0,01%
Formaggio del Cantone di Glarus
- - 0,01 0,05 0,02 0,14 0%
(Schabziger)
Formaggi Danbo, Fontal, Fontina,
21 88 1 3 0,01 0,06 0%
Finbo, Havarti, Maribo, Samso
Formaggi vari, non rientranti nelle
categorie qui sopra (costo
1.056 10.417 1.380 13.141 2.203 21.585 24%
all’importazione superiore a 7,5
dollari /kg.)

Totale 6.864 49.117 8.327 61.558 11.259 89.703 100%


Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

28
Principali paesi fornitori di formaggi di fascia superiore/ Speciality Food

I principali esportatori di formaggi di fascia superiore/ Speciality Food in Russia continuano


ad essere la Germania e l’Italia. La Germania detiene il 26 % del totale in espressione
monetaria, mentre l’Italia ne detiene il 21% ed è il secondo paese con 2.000 tonnellate di
formaggio per un valore di 19,2 milioni di dollari.

Russia: principali paesi fornitori di formaggi di fascia superiore/ Speciality Food nel 2009-
2011
2009 2009 2010 2010 2011 2011 2011

Tonn. Migl.$ Tonn. Migl.$ Tonn. Migl.$ % su $

Germania 2.885 17.915 3.194 19.219 3.902 23.674 26%

Formaggi a pasta
erborinata e altri 2.016 11.307 2.506 14.346 3.125 17.976 76%
formaggi con muffa

Formaggi non
461 3.852 148 1.183 403 3.228 14%
stagionati

Brie 279 2.003 359 2.523 144 883 4%

Formaggi di vario tipo 31 286 68 594 91 853 4%

Camembert 91 430 80 414 101 449 2%

Altri 7 37 33 159 39 285 1%

Italia 957 7.129 1.288 10.704 2.050 19.174 21%

Grana Padano,
743 5.358 860 6.846 1.211 10.980 57%
Parmigiano reggiano

Tipi vari di formaggi 24 256 109 1.082 248 2.795 15%

Formaggi non
21 198 101 880 263 2.320 12%
stagionati

Formaggi a pasta
erborinata e altri 83 670 93 774 143 1.236 6%
formaggi muffettati

Formaggi grattugiati o
33 317 56 550 71 775 4%
in polvere

Altro 54 330 69 571 114 1.068 6%

Francia 1.023 9.375 1.088 9.473 1.620 13.732 15%

Formaggi vari, non


rientranti in una 358 3.962 328 3.458 559 5.354 39%
classificazione
concreta (tra cui i

29
formaggi del gruppo
Bongrain Gérard
S.A.S.

Brie 222 1.447 322 2.103 521 3.600 26%

Formaggi a pasta
erborinata e formaggi 194 1.859 208 1.980 217 2.057 15%
muffettati

Formaggi non
121 1.091 122 1.117 131 1.319 10%
stagionati

Camembert 80 466 83 586 130 868 6%

Altro 48 550 24 229 62 535 4%

Olanda 355 3.260 623 5.519 755 7.064 8%

Formaggi vari non


rientranti in una
classificazione
concreta ( ad esempio
295 2.752 506 4.536 555 5.309 75%
Basiron pesto e
formaggi di capra
come quelli prodotti da
FrieslandCampina

Formaggi grattugiati o
11 86 21 168 75 617 9%
formaggi in polvere

Edam 14 112 38 304 65 566 8%

Formaggio Gouda 34 298 57 501 59 564 8%

Formaggi a pasta
erborinata e formaggi 0 2 2 9 1 8 0%
muffettati

Altro 474 2.404 732 4.436 923 6.853 97%

Danimarca 472 2.394 732 4 .434 923 6.853 8%

Formaggi a pasta
erborinata e formaggi 268 1.281 393 2.241 363 2.485 36%
muffettati

Formaggi vari, non


rientranti in una
3 26 30 244 208 1.770 26%
classificazione
concreta

Brie 92 490 166 1.030 188 1.375 20%

Camembert 73 382 128 802 139 1.020 15%

Formaggi grattugiati e
15 119 14 113 14 117 2%
formaggi in polvere

Altro 21 95 1 5 11 87 1%

30
Spagna 179 2.074 297 3.487 464 5.966 7%

Formaggi grattugiati e
113 1.338 167 2.169 276 3.846 64%
formaggi in polvere

Formaggi vari, non


rientranti in una
64 715 126 1.279 179 2.034 34%
classificazione
concreta

Formaggi a pasta
erborinata e formaggi 1 12 4 39 8 79 1%
muffettati

Formaggi non
1 9 - - 0 7 0%
stagionati

Formaggi fusi 0 0 - - - - -

Svizzera 170 1.248 215 2.536 272 3.695 4%

Gruyère, sbrinz 119 788 134 1.431 169 2.123 57%

Formaggio di Friburgo
(gruviera), Vacherin
23 176 29 428 38 630 17%
Mont-d’Or e Tête de
Moine (Svizzera)

Formaggi vari non


rientranti in una 16 180 29 401 39 596 16%
classificazione

Emmental 6 61 12 134 12 165 4%

Formaggi fusi 2 22 8 86 8 102 3%

Altro 3 22 4 55 5 77 2%

Norvegia 384 2.236 416 2.586 507 3.353 4%

Jarlsberg, 314 1.574 332 1.791 391 2.213 66%

Formaggi non
49 435 67 610 90 868 26%
stagionati

Vari tipi di formaggi,


che non rientrano in
21 227 17 185 26 271 8%
una concreta
classificazione

Polonia 151 1.068 226 1.596 284 2.044 2%

Formaggi a pasta
erborinata e formaggi 145 1.020 212 1.501 234 1.755 86%
muffettati

Brie - - 4 19 23 117 6%

Camembert - - 3 14 12 59 3%

31
Formaggi non
- - - - 7 53 3%
stagionati

Formaggi grattugiati e
5 48 7 62 6 47 2%
formaggi in polvere

Altro 0 0 0 0 2 12 1%

Austria 235 1.948 133 1.060 169 1.411 2%

Vari tipi di formaggi


che non rientrato in
una concreta
classificazione, come 211 1.730 108 856 129 1.023 73%
quelli di marca
«Berglandmilch
eGen»)

Formaggi a pasta
erborinata e formaggi 17 159 20 161 24 190 13%
muffettati

Formaggi non
0 1 - - 12 150 11%
stagionati

Camembert 1 13 3 27 3 24 2%

Bergkäse, Appenzeller 2 20 1 8 2 18 1%

Altro 3 26 1 8 1 7 0%

Altri paesi 55 470 116 943 314 2.737 3%

Totale 6.864 49.117 8.327 61.558 11. 259 89. 703 100%

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

Come risulta dalla tabella nelle forniture tedesche di formaggi della fascia superiore
/Speciality Food prevalgano i formaggi a pasta erborinata e i formaggi muffettati, in quelle
italiane il 57% delle forniture è formato dal Grana Padano e dal Parmigiano reggiano.

Nel gruppo “Vari tipi di formaggi che non rientrano in una concreta classificazione” per
paesi come Francia, Olanda e Austria sono compresi formaggi quali:

 Per la Francia i formaggi della società Bongrain Gérard S.A.S.


 Per l’Olanda i formaggi: Basiron e formaggi di capra come quelli prodotti da
FrieslandCampina
 Per l’Austria predominano i formaggi semiduri prodotti da «Berglandmilch eGen».

32
Russia: i principali fornitori di formaggio di fascia superiore nel 2011 in milioni di dollari

Germania 23,674

Italia 19,174

Francia 13,732

Olanda 7,064

Danimarca 6,853

Spagna 5,966

Svizzera 3,695

Norvegia 3,353

Polonia 2,044

Austria 1,411

0 5 10 15 20 25

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

Riportiamo ora i prezzi medi dei formaggi di questa fascia secondo i paesi di provenienza.

Russia: prezzo medio al kg. all’importazione dei formaggi di fascia superiore/Speciality


food secondo i paesi di provenienza
Paese 2009 2010 2011
Germania 7,2 7,1 7,0
Vari tipi di formaggi che non rientrano in una concreta classificazione
(tra cui i formaggi prodotti da Allerstedter Käserei H. J. Poelmeyer GmbH, 10,4 9,6 9,4
Käserei Champignon Hofmeister GmbH & Co
Formaggi non stagionati 9,0 8,1 8,4
Formaggi a pasta erborinata e formaggi muffettati 6,0 6,1 6,0
Brie 6,2 6,8 5,3
Camembert 4,7 5,6 4,7
Bergkäse, Appenzeller 5,5 9,6 3,7
Formaggi fusi - 10,2 -
Italia 8,9 9,8 11,2
Vari tipi di formaggi che non rientrato in una concreta classificazione ( tra cui
11,2 11,6 14,6
i formaggi di produzione della Spa Brazzale)
Grana Padana, Parmigiano reggiano 9,2 11,0 12,9
Formaggi grattugiati o in polvere 10,0 10,6 11,3
Formaggi non stagionati 10,5 9,2 9,4
Formaggi a pasta erborinata e formaggi muffettati 8,1 8,3 9,1
33
Francia 15,8 13,7 12,5
Formaggi a pasta erborinata e formaggi muffettati 20,6 17,7 16,9
Vari tipi di formaggi che non rientrato in una concreta classificazione 20,9 15,7 15,3
Formaggi non stagionati 10,9 11,3 12,0
Camembert 6,4 7,2 7,7
Brie 5,8 7,1 7,5
Olanda 9,3 8,8 9,6
Vari tipi di formaggi che non rientrato in una concreta classificazione ad
esempio Basiron pesto e formaggi di capra come quelli prodotti da 9,7 9,3 10,1
FrieslandCampina
Gouda 9,2 8,8 9,7
Edam 8,0 8,0 8,7
Formaggi grattugiati e in polvere 7,8 8,3 8,4
Formaggi a pasta erborinata e formaggi muffettati 5,4 5,5 5,5
Danimarca 6,4 6,7 7,6
Vari tipi di formaggi che non rientrato in una concreta classificazione (come i
10,3 8,5 8,4
formaggi di produzione ARLA Foods amba)
Formaggi grattugiati e in polvere 8,0 8,0 8,4
Camembert 6,6 7,0 7,4
Brie 6,3 6,7 7,3
Formaggi a pasta erborinata e formaggi muffettati 5,5 6,0 7,3
Totale (tutti i paesi) 11,4 10,6 10,6
Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

Russia:prezzi medi all’importazione dei formaggi di fascia superiore dei principali fornitori

14
12,5
12 11,2
10 9,6
8 7,6 7
6
4
2
0
Francia Italia Olanda Danimarca Germania

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

34
L’importazione di pasta di fascia superiore /Speciality Food

La pasta di produzione straniera in Russia

Pasta non ripiena

Anche secondo la Dogana russa la pasta non ripiena si suddivide in pasta non all’uovo, o
pasta all’uovo.

Sul mercato russo la pasta di fascia superiore non ripiena è dominata dai produttori
italiani, i marchi più ricorrenti sono pasta Zara e Maltagliati. Nel 2011 questi due marchi
insieme detenevano il 50% del mercato delle importazioni di pasta non ripiena.
Per determinare la fascia superiore o Speciality Food si è fatta la media dei contratti di
importazione di questi due marchi e conseguentemente si sono considerati come facenti
parte della fascia superiore o Speciality Food tutte quelle paste, che dai contratti di
importazione risultavano costare più di 1 dollaro/kg.

Pasta ripiena

Secondo i dati del Servizio Federale delle Dogane russo la pasta ripiena (codice doganale
19022) si divide nei seguenti sottosettori:

- Paste ripiene: di carne o prosciutto (lasagne etc.) (codici doganali 19022030, ma


anche codici doganali 19022091, 19022099);
- Paste ripiene: di pesce e prodotti ittici (codice doganale 19022010);
- Paste ripiene:di verdura e altro (codici doganali 19022091, 19022099).

La maggior parte delle forniture di pasta ripiena in Russia proviene dal Brasile (con una
media dal 40% al 60% negli anni 2009-2011). Si tratta per la maggior parte di pasta
ripiena di prosciutto/carne e formaggio. In Russia per questi codici il Brasile è presente
con i due marchi Sadia e Fazenda, che rientrano entrambi nella fascia elevata/Speciality
Food e hanno un prezzo all’importazione dai 2,3-3,3 dollari/kg. Tutta la produzione italiana
e tedesca ha prezzi all’importazione uguali o superiori a quelli brasiliani e rientra anche
essa nella fascia superiore/Speciality Food.

Rientra nella fascia superiore/Speciality Food anche tutta la pasta ripiena di pesce e
prodotti ittici, che in Russia è fornita da Tailandia e Giappone e in misura minore dagli Stati
Uniti, soprattutto il marchio Chef One.

Si sono considerati della fascia superiore /Speciality food le forniture di tutti gli altri paesi
con un prezzo all’importazione pari o superiore a 2,3-3,3 dollari/kg.

35
Il consumo di pasta di importazione della fascia superiore/Speciality Food.

Negli ultimi 3 anni in Russia l’importazione di pasta è aumentata. Nel 2011 in Russia sono
state importate 48.800 tonnellate di pasta, cioè il 63% in più che nel 2009. La maggioranza
delle importazioni di pasta è costituita da pasta non ripiena.

Russia: importazione di pasta ripiena e non ripiena nel 2009 -2001 in migliaia di tonnellate

50 47,842
40,938
40

30 27,735
pasta non ripiena
20 pasta ripiena
10
2,18 1,289 0,946
0
2009 2010 2011

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012
Russia: importazione di pasta ripiena e non ripiena nel 2009 -2001 in milioni di dollari

70 63,831
60
50
48,75
40 34,488 pasta non ripiena
30
pasta ripiena
20
10 5,56 4,237 3,089
0
2009 2010 2011

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

La pasta di fascia superiore/ Speciality Food ha avuto in questi tre anni sul totale delle
importazioni russe di pasta un’ incidenza media dell’80-85% in espressione naturale e
dell’85-90% in espressione monetaria.

La maggioranza delle importazioni di pasta è costituita da pasta non ripiena e non


all’uovo.

36
Russia: importazione di pasta di fascia superiore /Speciality food nel 2009-2011 in
tonnellate e in migliaia di dollari

70000
60639
60000
50000 45098 41864
40000 34609 33393 tonnellate
30000 24210 migliaia di dollari
20000
10000
0
2009 2010 2011

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

Russia: struttura delle importazioni di pasta nel 2009-2011


2009 2010 2011
Pasta
Migliaia Migliaia Migliaia
Tonn. Tonn. Tonn.
dollari dollari dollari

Pasta, di cui: 29.915 40.049 42.227 52.987 48.788 66.921

Pasta non ripiena e non all’uovo 24.131 29.314 36.614 41.461 43.303 54.734

Pasta all’uovo, non ripiena 3.604 5.174 4.324 7.289 4.539 9.097

Pasta ripiena di verdure e altro 182 636 443 1.614 510 1.811

Pasta ripiena di carne (lasagne, etc.) 1.891 4.736 764 2.387 385 1.155

Pasta ripiena di pesce 107 188 82 236 51 123

Pasta di fascia superiore /


24.210 34.609 33.393 45.098 41.864 60.639
Speciality Food

Pasta non ripiena e non all’uovo 20.673 26.833 29.129 35.028 36.895 49.178

Pasta all’uovo non ripiena 2.013 4.037 3.229 6.421 4.202 8.814

Pasta ripiena di verdure e altro 138 558 384 1.511 368 1.444

Pasta ripiena di carne (lasagne, etc.) 1.309 3.025 619 1.992 385 1.155

Pasta ripiena di pesce 78 155 31 147 14 47

Incidenza della pasta di fascia


superiore/ Speciality Food sul totale 81% 86% 79% 85% 86% 91%
importazioni

Pasta non ripiena e non all’uovo 86% 92% 80% 84% 85% 90%

37
2009 2010 2011
Pasta
Migliaia Migliaia Migliaia
Tonn. Tonn. Tonn.
dollari dollari dollari

Pasta all’uovo non ripiena 56% 78% 75% 88% 93% 97%

Pasta ripiena di verdure e altro 76% 88% 87% 94% 72% 80%

Pasta ripiena di carne (lasagne, etc.) 69% 64% 81% 83% 100% 100%

Pasta ripiena di pesce 73% 83% 38% 62% 27% 38%

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

Russia: incidenza % delle importazioni di pasta non ripiena e non all’uovo di fascia
superiore /Speciality food sul totale importazioni di pasta non ripiena e non all’uovo nel
2009-2011 (% su tonnellate e dollari)

95%
92%
90%
90%
86% 85%
85% 84%
80% tonnellate
80% migliaia di dollari
75%

70%
2009 2010 2011

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

Russia: incidenza % delle importazioni di pasta all’uovo non ripiena di fascia superiore o
Speciality food sul totale importazioni di pasta all’uovo non ripiena nel 2009-2011
(% su tonnellate e dollari)

100%
88% 93% 97%
80%
78% 75%
60% 56%
tonnellate
40% migliaia di dollari
20%

0%
2009 2010 2011

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

38
Russia: incidenza % delle importazioni di pasta ripiena di carne (tipo lasagne) di fascia
superiore/Speciality food sul totale importazioni di pasta ripiena di carne nel 2009-2011
(% su tonnellate e dollari)

100% 100%
100%
81% 83%
80%
69% 64%
60%
tonnellate
40% migliaia di dollari
20%

0%
2009 2010 2011

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

Principali fornitori di pasta non ripiena di fascia superiore/Speciality Food

L’Italia è il primo fornitore in Russia di pasta non ripiena di fascia superiore, con una
incidenza dell’80% in espressione monetaria, e i due marchi italiani maggiormente
presenti sono Pasta Zara e Maltagliati. Viene poi la Germania con una incidenza sul
valore in dollari nel 2011 del 12 percento. Occorre notare che a differenza dell’Italia, la
maggioranza delle forniture tedesche è formata da pasta all’uovo non ripiena. I marchi più
presenti sono Birkel Teigwaren GMBH e ALB-Gold Teygvaren GMBH.

Russia: forniture di pasta di fascia superiore non ripiena nel 2011 di Italia e Germania in
tonnellate

34436
35000
30000
25000
20000
pasta non all' uovo non ripiena
15000
pasta all'uovo non ripiena
10000
5000 3279 3442
1138
0
Italia Germania

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

39
Russia: importazione di pasta di fascia superiore / Speciality Food senza ripieno nel 2009-
2011
2009 2009 2010 2010 2011 2011 2011

Paese Tonn. Migl.$ Tonn. Migl.$ Tonn. Migl.$ % su $

Italia 20.163 26.018 28.336 33.961 35.584 47.627 82%

Pasta non ripiena, non all’uovo 19.615 24.749 27.508 31.910 34.446 44.474 93%

Pasta all’uovo non ripiena 548 1.270 828 2.051 1.138 3.152 7%

Germania 2.074 4.037 2.610 5.040 3.267 6.721 12%

Pasta all’uovo non ripiena 1.287 2.514 1.518 2.987 1.602 3.442 51%

Pasta non all’uovo, non ripiena 787 1.523 1.093 2.053 1.665 3.279 49%

Ucraina - - 52 76 511 754 1%

Pasta all’uovo non ripiena - - 39 58 511 754 100%

Pasta non ripiena, non all’uovo - - 13 18 - - -

Cina 76 110 310 509 309 474 1%

Pasta non ripiena, non all’uovo 71 99 70 151 193 288 61%

Pasta all’uovo non ripiena 5 11 240 358 116 186 39%

Vietnam 1 2 340 496 299 444 1%

Pasta all’uovo non ripiena - - 333 483 296 432 97%

Pasta non ripiena, non all’uovo 1 2 7 13 2 13 3%

Francia 42 97 78 254 130 421 1%

Pasta all’uovo non ripiena 30 69 75 248 107 349 83%

Pasta non ripiena, non all’uovo 11 28 2 6 23 72 17%

Lituania 118 124 185 205 320 348 1%

Pasta all’uovo non ripiena 118 124 185 205 320 348 100%

Belgio 47 146 72 200 109 304 1%

Pasta non ripiena, non all’uovo 47 146 71 199 109 303 99,6%

Pasta all’uovo non ripiena - - 0,4 0,9 0,7 1,1 0,4%

Grecia - - 21 22 158 181 0,3%

Pasta non ripiena, non all’uovo - - 21 22 158 181 100%

Spagna 82 114 102 153 99 164 0,3%

40
Pasta non ripiena, non all’uovo 77 102 95 137 89 140 85%

Pasta all’uovo non ripiena 5 13 7 16 10 24 15%

Restanti paesi 85 223 254 531 311 553 1%

Totale 22.686 30.870 32.358 41.449 41.097 57.992 100%


Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

Nella tabella sotto riportato sono esposti i prezzi medi della pasta non ripiena della fascia
superiore /Speciality Food dei primi 10 paesi fornitori

Russia: prezzi medi al kg della pasta di fascia superiore dei primi 10 paesi fornitori
Paese 2009 dollaro/kg. 2010 dollaro/kg. 2011 dollaro/kg.

Italia 2,1 2,2 2,4

Pasta non all’uovo, non ripiena 1,9 1,9 2,0

Pasta all’uovo non ripiena 2,6 3,0 3,4

Germania 2,0 2,1 2,2

Pasta all’uovo non ripiena 1,9 2,1 2,2

Pasta non all’uovo, non ripiena 2,1 2,1 2,2

Ucraina - 1,5 1,5

Pasta all’uovo non ripiena - 1,5 1,5

Pasta non all’uovo, non ripiena - 1,4 -

Cina 1,8 2,3 2,4

Pasta non all’uovo, non ripiena 1,7 2,7 2,2

Pasta all’uovo non ripiena 2,4 2,0 2,7

Vietnam 2,9 1,8 2,4

Pasta all’uovo non ripiena - 1,5 1,5

Pasta non all’uovo, non ripiena 2,9 4,2 5,9

Francia 2,2 2,6 2,9

Pasta all’uovo non ripiena 2,1 2,8 2,5

Pasta non all’uovo, non ripiena 2,6 2,4 3,1

Lituania 1,2 1,1 1,1

Pasta all’uovo non ripiena 1,2 1,1 1,1

41
Paese 2009 dollaro/kg. 2010 dollaro/kg. 2011 dollaro/kg.

Belgio 3,2 2,7 2,7

Pasta non all’uovo, non ripiena 3,2 2,8 2,9

Pasta all’uovo non ripiena - 2,2 1,6

Grecia - 1,1 1,1

Pasta non all’uovo, non ripiena - 1,1 1,1

Spagna 1,9 1,8 2,0

Pasta non all’uovo, non ripiena 1,3 1,4 1,6

Pasta all’uovo non ripiena 2,5 2,2 2,3

Prezzo medio per paese 2,3 2,2 2,4


Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

Dalle dichiarazioni doganali la pasta francese non ripiena ha il costo maggiore, 2,9 dollari
/kg, viene poi quella belga a 2,7 dollari/kg. Italia con Cina e Vietnam hanno forniture di
pasta da 2,4 dollari/kg, che è anche il prezzo medio di tutte le forniture di pasta non
ripiena di questa fascia. Viene poi la Germania con 2,2 dollari/kg, seguita da Spagna con
2,0 dollari/kg. Meno costose le paste non ripiene di Ucraina 1,5 dollari/kg, e Lituania e
Grecia con 1,1 dollari/kg.

42
Russia: prezzo medio delle forniture di pasta non ripiena all’uovo e non all’uovo di fascia
superiore /Speciality food al kg. nel 2011

Francia 2,9

Belgio 2,7

Italia 2,4

Cina 2,4

Vietnam 2,4

Germania 2,2

Spagna 2

Ucraina 1,5

Lituania 1,1

Grecia 1,1

0 0,5 1 1,5 2 2,5 3

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

I principali paesi fornitori di pasta ripiena di fascia superiore/Speciality Food

Il Brasile è il principale esportatore in Russia di pasta ripiena e in espressione monetaria


questo paese detiene all’incirca il 50% di tutte le forniture della fascia superiore o
Speciality Food in Russia. Le forniture del Brasile sono per la maggioranza di pasta
ripiena di carne o prosciutto e sono di due marche, Sadia e Fazenda. Il secondo paese è
la Germania con una incidenza del 27% in espressione monetaria, seguita dall’Italia con il
16%. Nelle forniture di Italia e Germania prevale la pasta ripiena di verdure. La pasta
italiana è rappresentata in larga parte dal pastificio Raviolificio Lombardini, quella tedesca
dai prodotti della società FRoSTA AG.

43
Russia: i primi quattro fornitori di pasta ripiena nel 2011 in tonnellate e migliaia di dollari

1400
1255
1200
1000
800
715 tonnellate
600
migliaia dollari
400 425 412
200 188
87
0 11 77
Brasile Germania Italia Singapore

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

Russia: importazione di pasta ripiena di fascia superiore/Speciality Food nel 2009-2011


2009 2009 2010 2010 2011 2011 2011

Paese Tonn. Migl.$ Tonn. Migl.$ Tonn. Migl.$ % su


$

Brasile 1.243 2.886 780 2.576 425 1.255 47%

Pasta ripiena con carne (tipo


1.243 2.886 570 1.841 319 912 73%
lasagne,etc.)

Pasta ripiena con verdure e altro - - 209 736 106 343 27%

Germania 29 61 37 114 188 715 27%

Pasta ripiena con verdure e altro 9 20 6 20 176 678 95%

Pasta ripiena con carne (tipo


19 41 31 94 12 37 5%
lasagne,etc.)

Italia 134 540 126 551 87 412 16%

Pasta ripiena con verdure e altro 118 499 125 550 75 341 83%

Pasta ripiena con carne (tipo


15 40 0,3 1 12 71 17%
lasagne,etc.)

Pasta ripiena con pesce e prodotti


0,2 0,4 0,1 0 - - -
ittici

Singapore - - 2 16 11 77 3%

Pasta ripiena con verdure e altro - - 2 16 11 77 100%

44
Estonia - - - - 17 51 2%

Pasta ripiena con carne (tipo


- - - - 17 51 100%
lasagne,etc.)

Usa 90 159 16 50 17 51 2%

Pasta ripiena con carne (tipo


25 36 15 45 17 51 100%
lasagne,etc.)

Pasta ripiena con pesce e prodotti


65 123 2 5 - - -
ittici

Spagna 7 27 3 9 10 38 1%

Pasta ripiena con carne (tipo


6 23 3 9 8 29 76%
lasagne,etc.)

Pasta ripiena con pesce e prodotti


- - - - 2 9 24%
ittici

Pasta ripiena con verdure e altro 1 4 - - - - -

Tailandia 12 23 29 118 10 27 1%

Pasta ripiena con pesce e prodotti


12 23 29 118 10 24 90%
ittici

Pasta ripiena con verdure e altro - - - - 0 3 10%

Giappone 0 9 1 23 0 10 0%

Pasta ripiena con pesce e prodotti


0,5 9 1 23 0,4 10 100%
ittici

Cina - - - - 2 6 0%

Pasta ripiena con pesce e prodotti


- - - - 1 4 60%
ittici

Pasta ripiena con verdure e altro - - - - 0,2 3 40%

Restanti paesi 9 36 41 192 1 4 0%

Totale 1.525 3.739 1.035 3.649 767,1 2.647 100%


Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

45
Russia: struttura della fornitura di pasta ripiena italiana di fascia superiore nel 2011 in
tonnellate e in migliaia di dollari

tonn. migliaia dollari

400 341
300

200
75 71
100
12
0
pasta ripiena con verdure pasta ripiena con carne

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

Nella tabella sottostante sono segnalati i prezzi medi della pasta di fascia superiore
ripiena per paese (dollaro/kg)

Paese 2009 $/kg. 2010 $/kg. 2011 $/kg.

Brasile 2,5 3,4 3,0

Pasta ripiena di carne 2,5 3,3 2,9

Ripiena di altro, verdure -- 3,7 3,3

Germania 2,5 3,2 4,2

Ripiena di verdure 2,9 3,4 4,4

Ripiena di carne 2,1 3,1 3,1

Italia 5,0 5,4 6,4

Ripiena di verdure 5,4 5,5 6,3

Ripiena di carne 3,5 2,2 6,9

Ripiena di pesce 2,2 2,8 -

Singapore - 7,2 7,7

Ripiena di verdure - 7,2 7,7

Estonia - - 3,0

Ripiena di carne - - 3,0

Stati Uniti 1,9 3,2 3,1

Ripiena di carne 1,4 3,1 3,1

46
Ripiena di pesce 2,0 3,3 -

Spagna 3,7 3,6 3,9

Ripiena di carne 3,7 3,6 3,8

Ripiena di pesce - - 4,3

Ripiena di verdure 3,6 - -

Tailandia 1,9 3,4 8,9

Ripiena di pesce 1,9 3,4 2,5

Ripiena di verdura - - 15,4

Giappone 17,8 24,0 26,3

Ripiena di pesce 17,8 24,0 26,3

Cina - - 8,4

Ripiena di pesce - - 2,6

Ripiena di verdure - - 14,2

Prezzo medio per paese 3,9 4,8 4,8

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

Russia: prezzo medio delle forniture di pasta ripiena di fascia superiore/Speciality food al
kg. nel 2011

Giappone 26,3

Tailandia 8,9

Cina 8,4

Singapore 7,7

Italia 6,4

Germania 4,2

Spagna 3,9

Usa 3,1

Estonia 3

Brasile 3

0 5 10 15 20 25 30

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012
47
L’importazione di riso di fascia superiore
Il mercato del riso di fascia elevata /Speciality food/

Sul mercato russo fa parte della fascia elevata/Speciality food il riso tipo Basmati, il riso
Gelsomino (questi due tipi sono i più numerosi) e il riso speciale per la preparazione del
sushi, il riso non brillato, il riso per risotti.

Per poter individuare l’importazione di riso di questa fascia si sono esaminati all’interno del
codice doganale 1006, i prezzi medi all’importazione di risi di qualità considerata elevata
come Basmati e Gelsomino e si è considerato anche il costo medio del riso sul mercato
mondiale per ogni anno, per cui il costo all’importazione del riso di fascia superiore/
Speciality Food si è calcolato che sia stato superiore a 0,55 dollari al kg nel 2009-2010 e
nel 2011 a 0,6 dollari al kg.

Consumo del riso di importazione della fascia superiore in Russia


Complessivamente nei tre anni presi in esame sono stati importati in Russia 277.154
tonnellate di riso di fascia superiore, cioè il 44,2% del totale di riso importato pari a
627.000 tonnellate. Nel 2011 sono state importate 71.884 tonnellate di riso di fascia
superiore, cioè il 41% della intera importazione di riso pari a 175.490 tonnellate, per un
valore di 110 milioni di dollari. Se paragonate al 2009-2010 il volume delle forniture di riso
nel 2011 si è ridotto, questo perché è aumentata la produzione di riso in Russia, con un
buon raccolto nel 2011. Infatti proprio nel 2011 le esportazioni di riso russe per la prima
volta hanno superato in volume le importazioni. In espressione monetaria all’incirca il 50%
delle forniture è stato di fascia superiore/Speciality Food.

Russia: importazione di riso di fascia superiore/Speciality Food nel 2009-2011

2009-2011 migliaia tonn. 2009-2011 milioni dollari

277,694
300 256,578
250 199,326
200 163,419
150
100
50
0
riso fascia superiore altro riso

Fonte: Elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

48
Russia: struttura dell’importazione di riso secondo le varie categorie
2009 2010 2011
Tipo di riso
Migliaia Migliaia Migliaia
Tonn. Tonn. Tonn.
dollari dollari dollari

Fascia superiore/
96.398 65.956 108.872 75.819 71.884 53.551
Speciality Food

Altro 99.696 41.799 146.754 64.999 103.606 56.621

Totale 196.095 107.756 255.625 140.818 175.490 110.172

Incidenza del riso di fascia


superiore sul totale 49% 61% 43% 54% 41% 49%
forniture
Fonte: Elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

Russia: importazioni di riso di fascia superiore nel 2009-2011

migl.tonn. milioni dollari % sul totale tonn. import

120 108,872
100 96,398
80 75,819 71,884
65,956
60 53,551
40
20
0
49% 43% 41%
2009 2010 2011

Fonte: Elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

Principali paesi fornitori di riso di fascia superiore/Speciality Food.

La Tailandia è il primo fornitore di riso di questa classe con un 34% del mercato in
espressione monetaria. Nel 2010 anche la Cambogia ha iniziato a fornire riso di fascia
superiore e in questi ultimi 2 anni è tra i primi cinque fornitori di riso in Russia (il 13% in
espressione monetaria). L’Italia nel 2011 ha fornito 2.100 tonnellate di riso di fascia
superiore per 3,3 milioni di dollari, cioè il 6% del mercato in valore monetario.

49
Russia: principali paesi fornitori di riso della fascia superiore/Speciality Food nel 2011 in
migliaia di dollari e in tonnellate

Tailandia, 27959 tonn. 18434

Cambogia, 10840 tonn. 7049

Pakistan, 8786 tonn. 6294

Usa, 2646 tonn. 5766

Uruguay, 5449 tonn. 3473


migliaia di dollari 2011
Italia, 2142 tonn. 3336

Cina, 4416 2976

Myanmar, 4550 tonn. 2773

Vietnam, 3114 tonn. 1963

Brasile, 1400 tonn. 852

0 2000 4000 6000 8000 1E+0 1E+0 1E+0 2E+0 2E+0 2E+0
4 4 4 4 4 4

Fonte: Elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

Russia: principali paesi fornitori di riso della fascia superiore/Speciality Food nel 2011 in %
calcolata sul valore in dollari
Vietnam Myanmar
altro Brasile 5%
4%
1% 2%

Cina
6%

Italia
Tailandia 6%
34%

Uruguay
6%

Cambogia Usa
13% 11%
Pakistan tonn.
12%

Fonte: Elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

50
Russia: importazione di riso della fascia superiore/ Speciality Food nel 2009-2011
2009 2009 2010 2010 2011 2011 2011

Paese Tonn. Migl.dollari Tonn. Migl.dollari Tonn. Migl.dollari % su $

Tailandia 54.447 35.603 52.883 34.658 27.959 18.434 34%

Cambogia - - 1.008 554 10.840 7.049 13%

Pakistan 7,453 4.978 24.131 15.047 8.786 6.294 12%

Stati Uniti 1.213 2.938 2.088 5.099 2.646 5.766 11%

Uruguay 12.930 8.061 10.023 6.458 5.449 3.473 6%

Italia 1.479 2.148 1.897 2.297 2.142 3.336 6%

Cina 5.540 3.213 3.936 2.393 4.416 2.976 6%

Myanmar (Burma) 240 134 4.366 2.469 4.550 2.773 5%

Vietnam 2.723 1.662 2.750 1.655 3.114 1.963 4%

Brasile 8.968 5.657 550 374 1.400 852 2%

Altro 1.408 1.562 5.240 4 815 583 635 1%

Totale 96.398 65.956 108.872 75.819 71.884 53.551 100%


Fonte: Elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

Nella tabella sottostante si danno i prezzi medi per paese delle forniture di riso della fascia
superiore o riso Speciality Food.

Russia: prezzo medio al kg. di riso classe superiore dei primi 10 fornitori nel 2011

Stati Uniti 2,4


Italia 2
Pakistan 0,9
Tailandia 0,8
Cina 0,7
Uruguay 0,6
Myanmar (Burma) 0,6
Vietnam 0,6
Brasile 0,6
0 0,5 1 1,5 2 2,5 3

Fonte: Elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

51
Russia: prezzi medi all’importazione del riso della fascia superiore/ Speciality Food nel
2009-2011
Paese 2009, dollari/kg. 2010, dollari/kg. 2011, dollari/kg.
Prezzo medio per tutti i paesi 1,1 1,1 1,3

Stati Uniti 3,4 2,9 2,4

Italia 2,0 1,6 2,0

Pakistan 0,8 0,7 0,9

Tailandia 0,7 0,8 0,8

Cambogia - 0,5 0,7

Cina 0,6 0,6 0,7

Uruguay 0,6 0,6 0,6

Myanmar(Burma) 0,6 0,6 0,6

Vietnam 0,8 0,6 0,6

Brasile 0,6 0,7 0,6


Fonte: elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012
I paesi sono in ordine secondo i dati del 2011

Il prezzo più alto all’importazione risulta nel 2011 quello del riso di produzione americana
2,4 dollari/kg, seguito da quello italiano 2,0 dollari/kg., e da quello di Pakistan e Tailandia
rispettivamente 0,9 dollari/kg. e 0,8 dollari /kg. Vengono poi le forniture di riso di
Cambogia e Cina sui 0,7 dollari/kg. Uruguay, Myanmar, Vietnam e Brasile hanno
forniture dell’ordine di 0,6 dollari/kg.

52
L’importazione di olio di oliva extra vergine

Il consumo in Russia di olio d’oliva extra vergine

Olio di oliva
Per determinare la categoria di olio di oliva/ Speciality food, abbiamo preso in
considerazione solo le dichiarazione doganali (codici doganali 1509,15010) effettuate per
l’olio di oliva extra vergine e quelle, che pur non avendo questa indicazione, riportavano un
prezzo all’importazione superiore al prezzo medio all’importazione dell’olio extra vergine
(oltre 3,6 dollari/litro).

Consumo di olio di oliva extravergine in Russia

Le importazioni di olio di oliva negli ultimi tre anni sono aumentate notevolmente. Nel 2011
sono state fornite in Russia 27.700 tonnellate di olio di oliva, cioè il 70% in più di quanto ne
sono state fornite nel 2009 (16.300 tonnellate). Di queste circa il 60% è risultato essere
olio di oliva extra vergine in espressione naturale e in espressione monetaria il 64-67
percento.

Russia: struttura della importazione di olio di oliva nel 2009-2011


2009 2010 2011
Olio di oliva
Migliaia Migliaia Migliaia
Tonn. Tonn. Tonn.
dollari dollari dollari

Extra vergine 9.477 36.711 16.220 61.281 16.512 61.061

Altro 6.796 20.790 10.285 30.985 11.157 30.704

Totale 16.273 57.501 26.505 92.266 27.669 91.766

Incidenza dell’olio di oliva


extra vergine sul totale di 58% 64% 61% 66% 60% 67%
olio di oliva importato

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

I principali paesi fornitori di olio extra vergine d’oliva

I tre principali paesi esportatori di olio extra vergine di oliva sono Spagna,Italia e Grecia.
Ma la Spagna con circa il 50% delle forniture in espressione monetaria risulta il primo
paese. L’Italia è il secondo paese con 3.800 tonnellate di olio di oliva extra vergine
esportate per un valore di 15,6 milioni di dollari (il 25% del totale di queste forniture in
espressione monetaria).

53
L’olio extra vergine greco sta aumentando rapidamente le proprie forniture in Russia tanto
che nel periodo preso in esame le forniture greche in espressione monetaria sono
triplicate.

Russia: importazione di olio extra vergine d’oliva in tonnellate e in migliaia di dollari nel
2009-2010
2009 2010 2011
Paese
Migliaia di Migliaia di Migliaia % sul valore
Tonn. Tonn. Tonn.
dollari dollari di dollari in dollari

Spagna 5 337 20 545 9 676 36 184 8 905 31 202 51%

Italia 2 149 9 142 3 629 13 971 3 788 15 557 25%

Grecia 622 3 016 1 575 7 288 2 077 9 429 15%

Tunisia 793 2 009 778 1 911 1 179 2 857 5%

Turchia 456 1 546 404 1 294 174 530 1%

Portogallo 18 46 23 84 123 455 1%

Siria 19 68 17 57 129 422 1%

Giordania 71 248 81 286 52 183 0,3%

Francia 2 20 8 62 24 142 0,2%

Marocco - - - - 20 105 0,2%

Restanti paesi 10 71 29 142 42 179 0,3%

Totale 9.477 36.711 16.220 61.281 16.512 61.061 100%

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

In totale si è importato in Russia olio di oliva (non solo extra vergine), soprattutto di questi
marche: Borges (Spagna), Terra Creta (Grecia), Monini (Italia), Spainolli (Spagna), ITLV
(Spagna), Iberica (Spagna), Maestro de Oliva (Spagna), De Cecco (Italia). Occorre notare
che Terra Creta (Grecia) solo ultimamente è entrata a far parte delle prime dieci marche
presenti sul mercato russo (nel 2009 non era ancora uno dei maggiori fornitori).

Tra gli oli di oliva spagnoli predomina il marchio Borges, mentre tra quelli italiani Monini

Nella tabella sottostante sono riportati i prezzi medi all’importazione di una bottiglia da un
litro di olio extra vergine (dollaro/litro) .

54
Prezzo medio delle forniture di olio di oliva extra vergine all’importazione
Paese 2009, dollaro/kg. 2010 Dollaro/kg 2011 dollaro/kg.

Spagna 4,54 4,31 4,66

Italia 5,49 5,03 5,65

Grecia 5,32 4,60 4,55

Tunisia 2,86 2,71 2,49

Turchia 4,10 3,95 3,61

Portogallo 2,55 3,64 4,82

Siria 3,51 2,91 3,22

Giordania 3,51 3,53 3,53

Francia 9,75 10,36 9,25

Prezzo medio considerando tutti i paesi importatori 5,12 4,76 5,11

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

Russia: prezzo medio dollaro/litro dell’olio di oliva extra vergine, ovvero di fascia superiore
nel 2011 dei primi paesi fornitori

Francia 9,25

Italia 5,65

Portogallo 4,82

Spagna 4,66

Grecia 4,55

Turchia 3,61

Giordania 3,53

Siria 3,22

Tunisia 2,49

0 2 4 6 8 10

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

55
L’importazione di prodotti pronti a base di carne e di salumi di fascia superiore

Scelta dei prodotti di fascia superiore/Speciality food

Per stabilire i prodotti iscrivibili nella fascia superiore /Speciality food si sono esaminate le
dichiarazioni doganali per i codici 1601 (salumi) e 1602 (Codice doganale 1602 –
preparazioni e conserve di carni, di frattaglie o di sangue (escluso salcicce e salami e
prodotti simili, nonché estratti e sughi di carne). All’interno di questi gruppi si sono
evidenziati i prodotti iscrivibili nella fascia superiore /Speciality food.

Per il settore prodotti a base di carne (codice doganale 1602) la fascia superiore risulta
posizionata nell’ambito di questi sottocodici doganali:

Codici Sottogruppo
doganali del codice

160220 Preparazioni di fegato di qualsiasi 1602201100 Preparazioni e conserve a base di


animale (escl. salsicce, salami e fegato di oca o di anatra
prodotti simili nonché preparazioni
omogeneizzate della sottovoce
1602.10-00)

160241 Preparazioni e conserve di prosciutti e 1602419000 Prosciutti e loro pezzi, di suini non
loro pezzi domestici

160242 Preparazioni e conserve di spalle e 1602429000 Prosciutti e loro pezzi, di suini non
loro pezzi, di suidi, domestici

160249 Preparazioni e conserve di carni o 1602491100 Preparazioni e conserve di lombate e


frattaglie, incl. i miscugli, di suidi (escl. loro pezzi, incl. miscugli di lombate e
solo prosciutti e loro pezzi o solo prosciutti, di suidi domestici, aventi
spalle e loro pezzi, salsicce, salami e tenore, in peso, di carne e/o frattaglie,
prodotti simili, preparazioni di ogni specie >= 80%, incl. il lardo e i
omogeneizzate della sottovoce grassi, qualunque sia la loro natura o la
1602.10, preparazioni di fegato, loro origine (escl. i collari)
nonché estratti e sughi di carne)
1602491300 Preparazioni e conserve di collari e loro
pezzi, incl. miscugli di collari e spalle,
di suidi domestici, aventi tenore, in
peso, di carne e/o frattaglie, di ogni
specie >= 80%, incl. il lardo e i grassi,
qualunque sia la loro natura o la loro
origine (escl. lombate, miscugli di
lombate e prosciutti, e loro pezzi)

160290 Preparazioni e conserve di carni, di 1602903100 Preparazioni e conserve di carni o


frattaglie o di sangue (escl. carne o frattaglie di selvaggina o di coniglio
frattaglie di volatili delle specie (escl. di cinghiale nonché salsicce,
domestiche, di suidi, di bovini, salami e prodotti simili, preparazioni
salsicce, salami e prodotti simili, omogeneizzate della sottovoce
preparazioni finemente 1602.10, preparazioni di fegato, estratti
omogeneizzate, condizionate per la e sughi di carne)

56
Codici Sottogruppo
doganali del codice

vendita al minuto, per l'alimentazione 1602904100 Preparazioni e conserve di carne di


dei bambini o per usi dietetici, in renna
recipienti di contenuto netto <= 250 g,
preparazioni di fegato, nonché estratti 1602907800 Preparazioni e conserve di carne di
e sughi di carne) capra

I rimanenti prodotti all’interno dei codici 1601, 1602 sono stati individuati come di fascia
superiore quando il loro costo superava almeno di una volta e mezza il prezzo medio del
gruppo di appartenenza5 .

Prodotti a base di carne importati in Russia

Andamento e struttura dei consumi di fascia superiore/Speciality food dei prodotti a base
di carne
L’importazione di salumi e prodotti a base di carne in questi ultimi tre anni ha avuto un
andamento altalenante. Nel 2010 si è importato per i due codici 1601, 1602, 35.491
tonnellate, cioè il 10,7% in meno che nel 2009, quando se ne erano importate 39.771;
anche in valore le importazioni sono calate e nel 2010 con 145,975 milioni di dollari si è
registrato rispetto al 2009, quando erano state pari a 149,166 milioni di dollari, un calo del
2,1 percento. Ma nel 2011 si è invece avuta una forte ripresa: le importazioni sono state
pari a 51,356 tonnellate per un valore di 226,844 milioni di dollari; cioè a confronto di
quelle del 2009 rispettivamente con un aumento in quantità del 29,1% e in valore del 52,0
percento.

Russia: importazioni di salumi e prodotti a base di carne (codici doganali 1601,1602) nel
2009 -2011 in tonnellate e migliaia di dollari

250 226,844
200
149,166 145,975
150
migliaia tonnellate
100 milioni di dollari
39,771 51,356
50 35,491
0
2009 2010 2011

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

5
Si è stabilito questo criterio- superare almeno di una volta e mezza il prezzo medio- basandosi su una
accurata analisi delle importazioni del segmento. Tra l’altro in questo modo si sono escluse tutte le
importazioni di carne congelata per rifornire i negozi di fast food , tipo McDonalds.
57
Sono soprattutto importati in Russia prodotti a base di carne di pollo e di maiale, così
come salumi cotti e salumi crudi.

Russia: importazione di prodotti a base di carne e di salumi nel 2009 -2011 in tonnellate e in
migliaia di dollari

Codice Prodotto 2009 2009 2010 2010 2011 2011 2011


doganale
Tonn. Migliaia Tonn. Migliaia Tonn. Migliaia % su
$ $ $ $
1601,1602 Prodotti a base di carne, 39.971 149.166 35.491 145.975 51.356 226.844 100%
salumi
Di cui:
160100 di Salumi e prodotti simili 9 629 25 944 7 105 26 389 13 976 50 669 22%
cui:
16010010 Salsicce, salami e prodotti 904 1 700 726 1 314 2 900 5 310 -
simili di fegato, paté
16010091 Salsicce, salami, esclusi
quelli di fegato, stagionati 1 631 9 643 1 969 13 009 2 947 21 719 -
non cotti
16010099 Salsicce, salami, e simili,
di carne , di frattaglie o
sangue, escluse quelle di
fegato e quelle stagionate 7 093 14 601 4 409 12 066 8 130 23 641 -
non cotte; preparazioni
alimentari a base di tali
prodotti
160210 Carni, frattaglie o sangue,
finemente omogeneizzati,
condizionati per la vendita
al minuto, per 1 605 6 868 1 490 6 163 2 561 11 871 5%
l'alimentazione dei
bambini o per usi dietetici,
in recipienti di contenuto
netto =< 250 g
160220 160220 Preparazioni di
fegato di qualsiasi
animale (escl. salsicce,
salami e prodotti simili 933 3 595 1 246 5 276 1 260 5 296 2%
nonchè preparazioni
omogeneizzate della
sottovoce 1602.10-00)
160231 Preparazioni e conserve 352 1 579 478 2 347 105 633 0%
di carne di tacchino
160232 Preparazioni e conserve 10 283 38 063 10 139 39 601 14 625 65 094 29%
di carne di pollo
160239 Preparazioni e conserve
di carne o frattaglie di 217 1 386 308 1 861 158 1 494 1%
anatre, oche e faraone
160241 Preparazioni e conserve 1 395 7 279 1 291 8 847 1 744 14 209 6%
di prosciutti e loro pezzi,

58
di suidi
160242 Preparazioni e conserve
di spalle e loro pezzi, di 1 251 4 320 1 225 4 449 1 470 5 515 2%
suidi,
160249 Preparazioni e conserve
di carni o frattaglie, incl. i
miscugli, di suidi (escl. 10 160 42 770 10 977 44 362 13 707 60 705 27%
solo prosciutti e loro
pezzi,salcicce etc.)
160250 Preparazioni e conserve
di carne e/o frattaglie di 3 633 16 400 931 5 064 1 554 10 111 4%
bovini (escl. salsicce,
salami e prodotti simili
160290 Altre preparazioni e
conserve di carni, di 314 962 302 1 616 197 1 246 1%
frattaglie o di sangue
Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

L’incidenza dei prodotti di fascia superiore sull’intera importazione di salumi e prodotti a


base di carne la si può quindi stimare nel 2011 sul 18% in valore e sull’8% in quantità.
Tra i prodotti importati di fascia superiore/Speciality Food prevalgono i salami cotti e
affumicati, i prosciutti ( Prosciutto di Parma, di San Daniele etc.) e altri prodotti di maiale.

Russia: importazioni di salumi e prodotti a base di carne (codici doganali 1601,1602) di


fascia superiore/speciality food nel 2009 -2011 in tonnellate e migliaia di dollari

50
40,546
40

30 25,018
20,737 migliaia tonnellate
20
milioni di dollari
10
2,662 2,706 4,313
0
2009 2010 2011

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

Da notare come le importazioni di prodotti di fascia superiore nell’arco di tempo dal 2009
al 2011 siano state in costante aumento.

59
Russia: andamento delle importazioni di salumi e prodotti a base di carne (codici doganali
1601,1602) di fascia superiore/speciality food in % calcolata su tonnellate e i dollari

70,00% 62,00%
59,30%
60,00%
50,00%
40,00% % su tonn.
30,00% 20,60% % su $
20,00%
10,00% 1,60%
0,00%

2010 2011

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

Russia: importazione di prodotti a base di carne e di salumi nel 2009 -2011 in tonnellate e in
migliaia di dollari

Codice Prodotto 2009 2009 2010 2010 2011 2011 2011


doganale
Tonn. Migliaia Tonn. Migliaia Tonn. Migliaia % su
$ $ $ $
1601,1602 Prodotti a base di carne,
salumi di fascia 2 662 20 737 2 706 25 018 4 313 40 456 100%
Di cui:
superiore
160100 di Salumi e prodotti simili 742 4 917 822 6 396 1 539 11 054 27%
cui:
16010010 Salsicce, salami e prodotti 9 43 12 62 8 44 -
simili di fegato, paté
16010091 Salsicce, salami, esclusi
quelli di fegato, stagionati 135 1 631 245 3 142 304 4 211 -
non cotti
16010099 Salsicce, salami, e simili,
di carne , di frattaglie o
sangue, escluse quelle di
fegato e quelle stagionate 598 3 244 566 3 192 1 228 6 799 -
non cotte; preparazioni
alimentari a base di tali
prodotti
160210 Carni, frattaglie o sangue,
finemente omogeneizzati,
condizionati per la vendita
al minuto, per
l'alimentazione dei
bambini o per usi dietetici,
in recipienti di contenuto

60
netto =< 250 g
160220 160220 Preparazioni di
fegato di qualsiasi
animale (escl. salsicce,
salami e prodotti simili 55 697 188 1 839 101 1 467 0%
nonchè preparazioni
omogeneizzate della
sottovoce 1602.10-00)
160231 Preparazioni e conserve 3 31 10 98 16 209 4%
di carne di tacchino
160232 Preparazioni e conserve 403 2 424 144 1 057 225 1 760 1%
di carne di pollo
160239 Preparazioni e conserve
di carne o frattaglie di 23 286 81 939 21 421 4%
anatre, oche e faraone
160241 Preparazioni e conserve
di prosciutti e loro pezzi, 237 2 802 203 2 956 287 4 899 1%
di suidi
160242 Preparazioni e conserve
di spalle e loro pezzi, di 38 335 93 798 57 551 12%
suidi,
160249 Preparazioni e conserve
di carni o frattaglie, incl. i
miscugli, di suidi (escl. 220 2 705 223 2 821 327 5 792 1%
solo prosciutti e loro
pezzi,salcicce etc.)
160250 Preparazioni e conserve
di carne e/o frattaglie di 124 1 208 105 1 573 156 2 642 14%
bovini (escl. salsicce,
salami e prodotti simili
160290 Altre preparazioni e
conserve di carni, di 76 415 13 144 43 607 7%
frattaglie o di sangue
Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

Russia: incidenza della produzione di fascia superiore/Speciality food sul totale


dell’importazione di salumi e di prodotti a base di carne (codici doganali 1601,1602)

% su tonn. % su valore in $

17% 18%
14%

7% 8% 8%

2009 2010 2011

Fonte:elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012


61
I principali paesi fornitori di salumi e prodotti a base di carne di fascia superiore

La maggioranza dell’importazioni è effettuata dai paesi dell’Unione Europea. Nel


2011 l’Italia con 505 tonnellate per un valore di 8,3 milioni di dollari è stato il primo paese
fornitore con una incidenza sul totale del 28%, la seguono, ma distanza la Spagna con
4,4 milioni di dollari e la Germania con 3,1 milioni di dollari. Quarto e quinto paese sono
Olanda e Francia , entrambe sui 2,5 milioni di dollari di forniture. Danimarca (1,648 milioni)
e Austria (1,580 milioni) hanno rispettivamente il 6% e il 5% del mercato. Sopra il milione
di dollari di esportazioni sono ancora Lituania (1,365 milioni) e Ungheria (1,183 milioni);
decimo paese è la Finlandia con 742.000 dollari di esportazioni.

Russia: principali paesi fornitori di salumi e prodotti a base di carne della fascia superiore
ovvero Speciality Food nel 2011 in milioni di dollari e in tonnellate

Italia 505 tonn. 8,305

Spagna 297 tonn. 4,408

Germania 209 tonn. 3,129

Olanda 242 tonn. 2,529

Francia 169 tonn. 2,518


milioni di dollari
Danimarca 306 tonn. 1,648

Austria 250 tonn. 1,58

Lituania 265 tonn. 1,365

Ungheria 225 tonn. 1,183

Finlandia, 73 tonn. 0,742

0 1 2 3 4 5 6 7 8 9

Fonte: Elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

Russia: principali paesi fornitori di prodotti di carne e salumi di fascia superiore nel 2011 in
% calcolata sulle tonnellate fornite

Francia 6,0% Finlandia 2,6% restanti paesi 8,4%

Italia 18,2%

Germania 7,5% Danimarca 11,0%

Ungheria 8,1% Spagna 10,7%

Olanda 8,7%
Austria 9,0% Lituania 9,5%

Fonte: Elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012
62
Per quanto riguarda le importazioni di fascia superiore l’Italia fornisce soprattutto salumi e
prosciutti, la Spagna e la Germania varie specie di salumi, mentre l’Olanda prodotti a base
di pollo, la Francia invece è specializzata soprattutto nelle forniture di paté, di fegato d’oca
etc.

Russia: principali paesi fornitori di salumi e prodotti di carne di fascia superiore nel 2009-
2011 in tonnellate e in migliaia di dollari
2009 2009 2010 2010 2011 2011 2011
Paese Tonn. Migliaia Tonn. Migliaia Tonn. Migliaia % su
$ $ $ $
Italia 180 2 143 329 4 744 505 8 305 28%

Spagna 154 1 815 176 2 063 297 4 408 15%

Germania 198 2 291 157 1 955 209 3 129 11%

Olanda 49 349 192 1 693 242 2 529 9%

Francia 82 1 368 153 2 324 169 2 518 9%

Danimarca 608 3 590 359 1 994 306 1 648 6%

Austria 112 705 207 1 164 250 1 580 5%

Lituania 3 19 24 154 265 1 365 5%

Ungheria 215 1 298 116 1 035 225 1 183 4%

Finlandia 73 579 55 516 73 742 3%

Restanti paesi 247 1 662 115 980 235 1 994 7%

Totale 1 920 15 820 1 884 18 622 2 774 29 402 100%

Fonte: Elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

Russia: struttura delle forniture di salumi e prodotti a base di carne di fascia superiore dei
principali paesi fornitori nel 2009-2011

2009 2009 2010 2010 2011 2011 2011


Paese Tonn. Migliaia Tonn. Migliaia Tonn. Migliaia % su
$ $ $ $
Italia 180 2 143 329 4 744 505 8 305 28%

Altri prodotti di maiale 17 209 49 859 119 2 577 31%

Salami stagionati o no 65 810 115 1 566 162 2 274 27%

Prosciutti e prodotti a base di 68 835 84 1 378 110 1 964 24%


prosciutto
Altro 29 290 81 941 114 1 490 18%

63
Spagna 154 1 815 176 2 063 297 4 408 15%

Prosciutti e prodotti a base di 108 1 358 89 1 212 166 2 759 63%


prosciutto
Altri prodotti a base di maiale 25 228 42 393 74 839 19%

Altro 22 229 45 458 57 810 18%

Germania 198 2 291 157 1 955 209 3 129 11%

Altri prodotti a base di maiale 29 917 23 652 53 1 562 50%

Altri prodotti a base di carne,


salcicce, wurstel, sanguinacci 52 372 57 339 94 616 20%
etc

Salumi stagionati e no 7 74 29 365 36 550 18%

Altro 110 928 48 599 27 401 13%

Olanda 49 349 192 1 693 242 2 529 9%

Conserve e prodotti a base di


34 221 142 1 038 182 1 446 57%
pollo

Preparazioni e conserve di
15 123 44 558 52 914 36%
carne e/o frattaglie di bovini

Altro 1 5 6 98 7 169 7%

Francia 82 1 368 153 2 324 169 2 518 9%

Salsicce, salami e prodotti


17 427 28 823 27 922 37%
simili di fegato, paté

Salumi stagionati e no 36 430 75 879 62 778 31%

Altro 29 511 49 622 79 819 33%

Restanti paesi 1 257 7 853 876 5 843 1 353 8 512 29%

Totale 1 920 15 820 1 884 18 622 2 774 29 402 100%

Fonte: Elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

Le marche maggiormente presenti nel mercato dei salumi e dei prodotti a base di carne di
fascia superiore sono dunque:

Per l’Italia: per i salami: Citterio, Negroni, Fiorucci, Franchi, Norcia; per la pancetta,
bacon: Montana, La Felinese, Negroni, per prosciutti e bresaola: Citterio, Fiorucci,
Lazzeri, Ruliano, Brendolan

64
Per la Spagna: per il prosciutto : Redondo Iglesias, Antonio Alvarez Jamones, Moncasa
Gourmet, Bernedo
Per la Germania : Der PommeraneR (salami e prosciutti), Osi Food (prodotti a base di
maiale)

Riportiamo il prezzo medio al kg. per paese dei salumi e prodotti a base di carne importati

Russia: prezzo medio in dollari/kg. dei salumi e prodotti a base di carne di fascia superiore
all’importazione
Paese 2009 2010 2011

Italia 11,9 14,4 16,5

Salami stagionati o no 12,4 13,7 14,0

Altri prodotti a base di maiale 12,2 17,5 21,7

Prosciutti e prodotti a base di prosciutto 12,2 16,5 17,9

Altro 10,0 11,6 13,0

Spagna 11,8 11,7 14,9

Prosciutti e conserve a base di prosciutto 12,6 13,6 16,6

Altri prodotti a base di maiale 9,3 9,3 11,3

Altro 10,6 10,3 14,3

Germania 11,6 12,4 15,0

Altri prodotti a base di maiale 31,6 27,9 29,4

Altri prodotti a base di carne, salcicce, wurstel, sanguinacci etc 7,2 6,0 6,6

Salumi stagionati e no 10,6 12,6 15,4

Altro 8,4 12,4 15,1

Olanda 7,1 8,8 10,5

Conserve e prodotti a base di pollo 6,6 7,3 7,9

Preparazioni e conserve di carne e/o frattaglie di bovini 8,2 12,6 17,5

Altro 7,1 16,5 23,3

Francia 16,6 15,2 14,9

Salsicce, salami e prodotti simili di fegato, paté 25,6 29,0 33,5

Salami stagionati o no 11,9 11,7 12,4

Altro 17,4 12,7 10,4

Fonte: Elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

65
Russia: prezzo medio al kg. all’importazione dei prodotti a base di carne e dei salumi nel
2011 secondo i paesi fornitori

20
16,5
15
15 14,9 14,9
10,5
10
$/kg.
5

0
Italia Germania Spagna Francia Olanda

Fonte: Elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

66
L’importazione di salse di fascia superiore

Consumo di salse di fascia superiore/Speciality food in Russia

Per poter evidenziare le salse di fascia superiore/Speciality food, si sono esaminati i


seguenti codici doganali 210310, 210320,210330, 21039010, 2103909001, 2103909009
ed i sottogruppi dei codici doganali 2103909009 e 210320.

Codice doganale

210310 Salsa di soia

Ketchup
210320
Salse di pomodoro

210330 Senape

21039010 Chutney di mango liquido

2103909001 Maionese

Spezie e altri aromi

Maionese

2103909009 Salse al formaggio

Salse al chili

Altre salse

Nella nostra analisi non abbiamo considerato la salsa maionese e ketchup come
appartenenti alla fascia superiore. Per stabilire quali salse rientrino in una fascia
superiore/specialitìy food oltre al prezzo ci si è basati anche sull’imballaggio, i prodotti di
fascia superiore sono tutti infatti presentati in imballaggi di vetro con capsula twist-off. In
Russia forniscono il 90% della maionese importata la Corea del sud, l’Ucraina, l’Argentina
e l’80% del ketchup l’Ucraina e l’Olanda. Il chutney di mango liquido rientra nella categoria
specialità o fascia superiore. Dopo un ulteriore analisi dei vari sottogruppi si sono stabiliti i
prezzi medi all’importazione.

Consumo di salse di produzione straniera in Russia


Andamento e struttura del consumo di salse di importazione, compreso maionese e
ketchup
Negli ultimi 3 anni, dal 2009 al 2011, ogni anno la Russia ha importato dalle 90.000 alle
100.000 tonnellate di salse per un valore dai 160 ai 215 milioni di dollari, con un aumento

67
nel 2010 rispetto al 2009 del 15,3% e con una lieve flessione nel 2011 del -1% in quantità,
ma in valore con rispettivamente un aumento del 20,3% e del 9,5 percento.

Oltre metà delle importazioni in valore nel 2011 è formato da spezie, aromi etc., mentre
oltre il 20% è formato da maionese e ketchup.

Russia: importazioni di vari tipi di salse nel 2011 in % calcolata secondo il valore in dollari

maionese 6,2%

ketchup 15%

aromi,spezie
altre salse
54%
24,8%

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

Russia: Struttura dell’importazione di salse nel 2009-2011

2009 2009 2010 2010 2011 2011 2011

Tonn. Migl.$ Tonn. Migl.$ Tonn. Migl.$ % su $

Salsa di soia 12 389 14 041 15 622 17 650 16 598 20 215 9%

Ketchup e altre salse di


28 028 33 113 27 433 32 155 26 106 31 206 15%
pomodoro

Senape 3 347 5 621 4 243 7 065 3 772 7 109 3%

Chutny di mango liquido 2 12 4 16 4 20 0,01%

maionese 16 796 11 367 19 596 13 782 17 959 13 055 6,2%

Spezie, aromi, etc. 23 676 83 279 28 685 104 544 29 845 116 655 54%

Salsa ai formaggi 237 769 240 794 323 986 0,5%

Salsa al chili 1 651 1 232 2 092 1 023 1 553 1 130 1%

Salse di altro tipo 6 741 14 059 9 219 19 789 9 867 24 331 11%

Totale 92 868 163 494 107 135 196 819 106 026 214 705 100%

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

68
Nel 2011 si è importato 17.958 tonnellate di maionese per un valore di 13,055 milioni di
dollari. La Corea del sud con 15,8 milioni di tonnellate per un valore di 9,0 milioni di dollari
ha il 69% del mercato della maionese, la seguono, ma da lontano, l’Ucraina con 1.280
tonnellate per un valore di 1,870 milioni di dollari e l’Argentina con 431 tonnellate per un
valore di 872.000 dollari. Insieme i primi 3 paesi forniscono il 90% di tutte le importazioni
russe di maionese.

Russia: importazione di maionese nel 2009-2011 in migliaia di dollari e in tonnellate

2009 2009 2010 2010 2011 2011 2011

Tonn. Migl.$ Tonn. Migl.$ Tonn. Migl.$ % su $

Corea 15 465 8 602 17 538 9 865 15 684 9 021 69%

Ucraina 140 194 578 822 1 280 1 870 14%

Argentina 620 1 274 705 1 288 431 872 7%

Finlandia 44 125 96 229 135 322 2%

Danimarca 160 278 142 278 150 295 2%

Restanti paesi 367 894 538 1 300 279 675 5%

Totale 16 796 11 367 19 597 13 782 17 958 13 055 100%


Fonte: elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

Nel 2011 la Russia ha importato 12.527 tonnellate di salsa ketchup per un valore di 14,9
milioni di dollari. L’Ucraina con 6,8 milioni di dollari di esportazioni e il 46% del mercato è
il primo fornitore di ketchup, seguito dall’Olanda con il 39%. Insieme Ucraina e Olanda
detengono l’85% di questo mercato; tutti gli altri paesi hanno forniture inferiori a 600
dollari.
Russia: importazione di ketchup nel 2009-2011 in tonnellate e in migliaia di dollari

2009 2009 2010 2010 2011 2011 2011


Paese Tonn. Migl.$ Tonn. Migl.$ Tonn. Migl.$ % su $
Ucraina 4 119 4 746 4 328 5 483 5 746 6 852 46%

Olanda 10 136 12 475 8 736 10 034 4 855 5 891 39%

Portogallo 180 354 180 383 248 545 4%

Corea del sud 474 211 812 368 992 444 3%

Danimarca 173 369 158 360 141 339 2%

Restanti paesi 399 694 441 749 544 898 6%


Totale 15 482 18 848 14 656 17 378 12 527 14 970 100%
Fonte: elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

69
Ma come abbiamo già detto precedentemente non abbiamo incluso né maionese né salsa
ketchup tra i prodotti di fascia superiore o Speciality food.

Andamento e struttura dei consumi di salse di fascia superiore/Speciality food

Negli ultimi 3 anni i prodotti di fascia superiore hanno costituito in volume circa il 50% e in
valore oltre il 70% del totale delle importazioni in Russia (la differenza tra valore
monetario e volume dipende dai prezzi elevati di questi prodotti). Inoltre queste fornitore
sono in continuo aumento sia in quantità che in valore. Nel 2011 si è importato 41.156
tonnellate di salse di fascia superiore per un valore di circa 140.000 milioni di dollari.

Russia: importazione di salse di fascia superiore/speciality food nel 2009-2011

150000 138852
118419
100000 93347
tonnellate
50000 37462 41156 migliaia dollari
28860

0
2009 2010 2011

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

Russia: forniture italiane di salse di fascia superiore/speciality food nel 2009-2011

3500 3342
3000
2687
2500
2000
1591 tonnellate
1500 1445
1135 migliaia di dollari
1000
618
500
0
2009 2010 2012

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

Russia:importazione di salse di fascia superiore/Speciality food nel 2009-2011

2009 2009 2010 2010 2011 2011

Tonn.
Tonn. Migl.$ Tonn. Migl.$ Migl.$

70
Salse di tutti i tipi , di cui: 60 590 133 279 72 881 165 660 75 541 186 680

Salse di soia 12 389 14 041 15 622 17 650 16 598 20 215

Salse di pomodoro 12 546 14 265 12 777 14 778 13 579 16 236

Senape 3 347 5 621 4 243 7 065 3 772 7 109

Chutny di mango liquido 2 12 4 16 4 20

Spezie e aromi,etc. 23 676 83 279 28 685 104 544 29 845 116 655

Salse al formaggio 237 769 240 794 323 986

Salsa al chili 1 651 1 232 2 092 1 023 1 553 1 130

Altre salse 6 741 14 059 9 219 19 789 9 867 24 331

Salse di fascia superiore, di cui: 28 860 93 347 37 462 118 419 41 156 138 852
Salse di soia 5 181 10 878 6 875 13 504 7 867 15 802

Salse di pomodoro 4 561 7 903 7 572 11 475 7 553 12 971

Senape 2 475 4 766 3 030 5 897 2 410 5 058

Chutny di mango liquido 2 12 4 16 4 20

Spezie, aromi etc. 16 042 68 315 19 554 86 347 22 837 103 565

Salse al formaggio 183 649 182 675 280 899

Salse al chili 416 824 244 505 204 537

Incidenza delle salse di fascia superiore 48% 70% 51% 71% 54% 74%
Speciality food sul totale delle importazioni:
Salse di soia 42% 77% 44% 77% 47% 78%

Salse di pomodoro 36% 55% 59% 78% 56% 80%

Senape 74% 85% 71% 83% 64% 71%

Chutny di mango liquido 100% 100% 100% 100% 100% 100%

Spezie, aromi etc. 68% 82% 68% 83% 77% 89%

Salse al formaggio 77% 84% 76% 85% 87% 91%


Salse al chili 25% 67% 12% 49% 13% 48%
Fonte: elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

I principali fornitori di salse di fascia superiore sono Austria, Germania e Olanda, che nel
2011 insieme detenevano il 54% del totale delle importazioni. Austria e Germania
forniscono soprattutto spezie, aromi, mentre l’Olanda salsa di soia.

71
Tra i paesi fornitori di salse di fascia superiore l’Italia (2% del totale) è decima con 1.445
tonnellate per un valore di 3,3 milioni di dollari. La maggioranza delle esportazioni italiane
è formata da salse di pomodoro, spezie e aromi.

La principali marche italiane sono per la salsa di pomodoro Mutti, Barilla, Casa Rinaldi,
Sacla, Pomito Pasta, Monini, Maltagliati; per le spezie e aromi: Drogheria E Alimentari
Spa, Casale Paradiso, Via Delle Indie, Casa Rinaldi, Orizzonti

Russia: i primi dieci paesi fornitori di salse di fascia superiore nel 2011 in milioni di dollari

Austria 33,828

Germania 22,584

Olanda 18,795

Polonia 15,917

Gran Bretagna 11,222

Danimarca 4,759

Ucraina 4,207

Israele 3,721

Usa 3,636

Italia 3,342

0 5 10 15 20 25 30 35

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

Russia: i primi dieci paesi fornitori di salse di fascia superiore/speciality food

2009 2009 2010 2010 2011 2011 2011

Tonn. Migl.$ Tonn. Migl.$ Tonn. Migl.$ % su $

Austria 5 674 28 432 6 670 33 972 5 972 33 828 24%

Spezie, aromi, etc. 5 468 27 949 6 391 33 269 5 696 33 088 98%

Senape 194 427 226 500 221 513 2%

Altro 13,2 55,2 53 212 66 226 0,5%

Germania 3 948 14 950 4 155 18 054 5 552 22 584 16%

72
Spezie, aromi,etc. 3 172 13 228 3 303 16 099 4 703 20 510 91%

Senape 530 1 073 672 1 490 635 1 472 7%

Salsa di pomodoro 178 411 143 295 180 436 2%

Altro 68 238 37 170 34 167 1%

Olanda 6 236 13 076 9 422 16 680 9 803 18 795 14%

Salsa di soia 2 918 7 493 4 458 9 394 6 329 12 834 68%

Salsa di pomodoro 2 976 4 450 4 606 5 830 3 143 4 369 23%

Spezie, aromi, etc. 207 921 348 1 440 325 1 567 8%

Altro 135 211 10 17 7 26 0,2%

Polonia 2 542 7 373 3 906 11 981 4 388 15 917 11%

Spezie, aromi,etc. 2 277 7 010 3 621 11 593 4 108 15 522 98%

Senape 254 343 263 334 253 327 2%

Altro 11 20 22 54 26,5 68 0,5%

Gran Bretagna 1 337 4 993 2 506 9 139 2 891 11 222 8%

Spezie, aromi, etc. 1 266 4 776 2 450 8 948 2 802 10 943 98%

Salsa di pomodoro 17 70 51 166 82 246 2%

Altro 53 148 5 24 7 32 0,4%

Danimarca 695 3 361 848 4 265 837 4 759 3%

Spezie, aromi, etc. 539 3 130 730 4 064 733 4 524 95%

Senape 129 179 118 201 100 225 5%

Salsa di pomodoro 27 52 0,1 0,4 5 11 0,2%

Ucraina 1 376 2 814 2 140 3 779 2 411 4 207 3%

Salsa di pomodoro 122 220 904 1 256 1 828 2 740 65%

Senape 1 103 2 141 1 122 2 080 416 845 20%

Spezie, aromi, etc. 152 453 115 443 167 622 15%

Israele 549 2 226 606 2 460 851 3 721 3%

Spezie, aromi, etc. 549 2 226 606 2 460 851 3 721 100%

Stati Uniti 1 413 2 318 1 160 2 415 1 523 3 636 3%

Salsa di soia 1 041 1 126 685 827 842 1 258 35%

Spezie aromi 69 237 124 542 228 932 26%

Salsa al formaggio 162 557 132 479 248 803 22%

73
Salsa di pomodoro 132 370 194 506 186 594 16%

Altro 10 27 25 60 19 48 1%

Italia 618 1 591 1 135 2 687 1 445 3 342 2%

Salsa di pomodoro 564 1 211 1 029 2 017 1 335 2 668 80%

Spezie, aromi, etc. 52 377 106 668 107 665 20%

Altro 1,5 4 0,5 2 3 8 0,3%

Restanti paesi 4 472 12 213 914 12 987 483 16 841 12%

Totale 28 860 93 347 37 462 118 419 41 156 138 852 100%

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

Le principali marche tra le forniture austriache sono per la senape Haas, per le spezie e
aromi Kotanyj.

Tra le forniture tedesche le principali marche sono:

per la senape: Kuhne, Hengstenberg, Maille, Develey, Bornier, Haas, Heinz, Hellmann's,

per il ketchup e per le salse di pomodoro: Kuhne,

per le spezie e aromi: Van Hees.

Tra le forniture olandesi le principali marche sono:

per il ketchup e le salse di pomodoro: Dolmio, Uncle Ben's,

per la salsa di soia: Kikkoman, Heinz,

per la salsa di formaggio: Santa Maria.

Riportiamo i prezzi medi all’importazione delle salse di fascia superiore. Le spezie e aromi
di produzione austriache e tedesche sono tra le più care rispettivamente 6 e 6,3 dollari al
kg., ma le spezie e aromi fornite dall’Italia sono in assoluto le più costose 12 dollari/kg.

74
Russia: prezzo medio al kg. delle forniture di salse di fascia superiore nel 2011 dei principali
paesi fornitori

5,8
5,3 5
4,3
6
3
4

0
Austria Italia Germania Polonia Olanda

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

Russia: prezzo medio dollari/kg. all’importazione di salse di fascia superiore

Paese 2009 2010 2011

Austria 5,0 5,0 5,8

Spezie, aromi, etc. 5,1 5,1 6,0

Senape 2,2 2,2 2,3

Salsa al formaggio 4,3 4,1 3,8

Salsa chili - 3,1 4,4

Salsa di soia 10,6 - -

Germania 5,6 4,9 5,0

Spezie, aromi, etc. 7,3 6,6 6,3

Senape 3,3 3,0 2,7

Salsa di pomodoro 2,6 2,3 2,8

Salsa di soia 6,6 4,8 4,5

Salsa di chili 3,5 2,3 -

Olanda 2,7 3,8 3,0

Salsa di soia 3,0 5,1 3,0

Salsa di pomodoro 1,5 1,3 1,5

Spezie e aromi,etc. 5,1 4,8 4,6

Senape 2,9 - 3,5

75
Salsa al formaggio 4,2 3,9 4,2

Salsa al chili 1,5 1,2 -

Polonia 3,6 3,6 4,3

Spezie e aromi,etc. 3,7 3,7 4,4

Senape 2,3 2,4 3,9

Salsa di pomodoro 2,0 2,2 2,3

Salsa al chili 3,4 3,4

Italia 3,6 4,8 5,3

Salsa di pomodoro 2,7 3,0 3,2

Spezie e aromi,etc. 9,5 9,5 12,6

Salsa al chili - - 2,3

Salsa al formaggio 3,3 3,2 2,5

Senape 7,5 8,4 -

Prezzo medio per tutti i paesi fornitori 4,4 4,1 4,3

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

76
L’importazione di pesce preparato o conservato di fascia superiore

Criteri per stabilire il tipo di pesce preparato o conservato di fascia superiore


Si è analizzato il codice doganale 1604, evidenziandone i sottogruppi di interesse per la
nostra analisi.

Codice
Criteri di scelta
doganale

Preparazioni e conserve di salmoni, interi o in pezzi (escl.


160411 salmoni tritati) Inclusa

Preparazioni e conserve di aringhe, intere o in pezzi (escl.


Si è scelta la produzione di
160412 aringhe tritate)
prezzo superiore

Preparazioni e conserve di sardine, alacce e spratti, interi o in


160413 Non si è inclusa
pezzi (escl. quelle tritate)

Preparazioni e conserve di tonni, palamite e boniti interi o in Inclusa


160414
pezzi (escl. quelle tritate)

Preparazioni e conserve di sgombri, interi o in pezzi (escl.


160415 sgombri tritati) Inclusa

Preparazioni e conserve di acciughe, intere o in pezzi (escl.


160416 acciughe tritate) Inclusa

Preparazioni e conserve di pesci, interi o in pezzi (escl. quelli


tritati, nonchè salmoni, aringhe, sardine, alacce, spratti, tonni,
palamite, boniti, sgombri e acciughe)

Comprese solo anguille


160419

Pesce pronto, impanato, etc. Si è considerato solo il


pesce di importazione
tedesca, marca Fros

Conserve di salmone Incluse

Storione intero o in pezzi Incluso

160420
Bastoncini di pesce surimi Solo quelli di importazione
francese, italiana, spagnola
della fascia superiore di 77
Codice
Criteri di scelta
doganale

prezzo

Solo quello di marche


pesce cucinato europee più famose

160420-Preparazioni e conserve di pesci (escl. quelle di pesci Solo quello di marche


interi o in pezzi) europee più famose

Patè di tonno, incluso

Salmone pronto, conservato


Incluso

Acciughe pronte o conservate Incluso

Caviale Incluso

160430 Caviale rosso Incluso

Succedanei del caviale Incluso

L’importazione di pesce di fascia superiore


L’importazione di prodotti ittici pronti in Russia negli ultimi tre anni è aumentata in modo
costante, con un indice sul 3% in espressione naturale. Nel 2011 le importazioni di pesce
della fascia superiore/Speciality food hanno raggiunto 11.464 tonnellate per un valore di
48,651 milioni di dollari. La maggioranza delle forniture è costituita da preparazioni e
conserve di tonni, palamite e boniti interi o in pezzi e da altro pesce conservato intero o in
pezzi, ma non farcito, insieme questi due gruppi costituiscono oltre la metà delle
importazioni in valore.

Russia: importazione di pesce di fascia superiore nel 2009-2011 in migliaia di dollari e


tonnellate

78
tonnellate migliaia dollari

50000 48651
40000
32196
30000 22366
20000
9518 11464
10000 6303
0
2009 2010 2011

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

Russia: importazione di pesce e prodotti ittici pronti e di fascia superiore nel 2009-2011

2009 2010 2011


Produzione
Tonn. Migl.$ Tonn. Migl.$. Tonn. Migl.$

Pesce, di cui: 10 930 28 790 14 585 39 462 18 086 59 509

Preparazioni e conserve di salmone 18 97 18 110 10 55

Aringa intera o in pezzi 419 978 547 1 223 795 1 774

Preparazioni e conserve di tonni, palamite e


1 393 4 321 3 045 9 031 4 249 14 405
boniti interi o in pezzi

Sgombro intero o in pezzi 984 1 852 1 443 2 658 903 1 731

Acciughe e conserve di acciughe 73 343 87 661 125 1 103

Filetti pronti di vari pesci, al naturale,


1 133 6 233 1 391 7 006 1 479 7 993
impanati, già fritti, o non fritti congelati

Storione pronto o conservato, intero o in


- - 0,05 0,2 1 12
pezzi

Salmone pronto o conservato, intero o in


1 1 3 3 20 66
pezzi

Altro pesce pronto o conservato, intero o in


1 826 5 977 2 623 8 901 3 519 16 841
pezzi

Acciughe pronte o conservate 2 32 8 120 6 109

Salmonidi pronti o conservati, escluso il


39 138 3 8 44 93
salmone

Prodotti pronti o conservati di altri pesci 1 113 2 775 1 463 3 192 1 105 2 688

Prodotti pronti e conservati di pesce della


299 664 945 1 543 1 397 2 899
specie euthynnus

79
2009 2010 2011
Produzione
Tonn. Migl.$ Tonn. Migl.$. Tonn. Migl.$

Pesce pronto o conservato del la famiglia


- - - - 1 19
degli storioni degli acipenseridi

Pesce pronto e conserve di salmone 49 231 109 485 285 486

Pesci pronti per il surimi 3 511 4 664 2 862 4 041 3 898 5 834

Altro pesce pronto o conservato sgombro,


scomber scombrus, scomber japonicus 1 3 - - 0,1 1
della specie orcynopsis unicolor, e sardine

Succedanei del caviale 69 410 35 198 225 1 252

Caviale rosso - - 2 37 20 753

Caviale di storione 0,2 69 0,5 247 4 1 395

Pesce di fascia superiore 6 303 22 366 9 518 32 196 11 464 48 651

Preparazioni e conserve di salmone 18 97 18 110 10 55

Aringa intera o in pezzi, non farcita 174 623 222 762 295 1 053

tonni, palamite e boniti interi o in pezzi, ma


1 393 4 321 3 045 9 031 4 249 14 405
non farciti

Sgombro intero o in pezzi ma non farcito 984 1 852 1 443 2 658 903 1 731

Acciughe pronte o conservate intere o in


73 343 87 661 125 1 103
pezzi

Filetti pronti di vari pesci, al naturale,


994 5 750 1 139 6 215 1 104 6 503
impanati, già fritti, o non fritti congelati

Storione pronto o conservato intero o in


- - 0,05 0,2 1 12
pezzi

Prodotti pronti e conserve di salmonidi,


1 1 3 3 20 66
eccetto il salmone, interi o in pezzi

Altro pesce pronto o conservato intero o in


1 826 5 977 2 623 8 901 3 519 16 841
pezzi

Acciughe pronte o conservate 2 32 8 120 6 109

Salmonidi pronti o conservati, eccetto il


39 138 3 8 44 93
salmone

Prodotti pronti o conservati di altro pesce 619 2 101 728 2 383 543 1 969

Prodotti pronti e conservati di pesce della


29 197 15 112 68 505
specie euthynnus

Pesce pronto o conservato della famiglia


- - - - 1 19
degli storioni, degli acipenseridi

80
2009 2010 2011
Produzione
Tonn. Migl.$ Tonn. Migl.$. Tonn. Migl.$

Prodotti e conserve di salmone 49 231 109 485 285 486

Pesci pronti per il surimi 30 220 38 268 41 300

Altro pesce pronto o conservato sgombro,


scomber scombrus, scomber japonicus
1 3 - - 0,1 1
della specie orcynopsis unicolor, e sardine
e palamite

Succedanei del caviale nero 69 410 35 198 225 1 252

Caviale rosso - - 2 37 20 753

Caviale 0,2 69 0,5 247 4 1 395

Incidenza % del pesce di fascia


58% 78% 65% 82% 63% 82%
superiore

Preparazioni e conserve di salmone 100% 100% 100% 100% 100% 100%

Aringa intera o in pezzi 42% 64% 41% 62% 37% 59%

tonni, palamite e boniti interi o in pezzi, ma


100% 100% 100% 100% 100% 100%
non farciti

Sgombro intero o in pezzi ma non farcito 100% 100% 100% 100% 100% 100%

Acciughe pronte o conservate intere o in


100% 100% 100% 100% 100% 100%
pezzi

Filetti pronti di vari pesci, al naturale,


88% 92% 82% 89% 75% 81%
impanati, già fritti, o non fritti congelati

Storione pronto o conservato intero o in


- - 100% 100% 100% 100%
pezzi

Prodotti pronti e conserve di salmonidi,


100% 100% 100% 100% 100% 100%
eccetto il salmone, interi o in pezzi

Altro pesce pronto o conservato intero o in


100% 100% 100% 100% 100% 100%
pezzi

Acciughe pronte o conservate 100% 100% 100% 100% 100% 100%

Salmonidi pronti o conservati, eccetto il


100% 100% 100% 100% 100% 100%
salmone

Prodotti pronti o conservati di altro pesce 56% 76% 50% 75% 49% 73%

Prodotti pronti e conservati di pesce della


10% 30% 2% 7% 5% 17%
specie euthynnus

Pesce pronto o conservato della famiglia


- - - - 100% 100%
degli storioni, degli acipenseridi

Prodotti e conserve di salmone 100% 100% 100% 100% 100% 100%

81
2009 2010 2011
Produzione
Tonn. Migl.$ Tonn. Migl.$. Tonn. Migl.$

Pesci pronti per il surimi 1% 5% 1% 7% 1% 5%

Altro pesce pronto o conservato sgombro,


scomber scombrus, scomber japonicus
100% 100% - - 100% 100%
della specie orcynopsis unicolor, e sardine
e palamite

Succedanei del caviale nero 100% 100% 100% 100% 100% 100%

Caviale rosso - - 100% 100% 100% 100%

Caviale 100% 100% 100% 100% 100% 100%

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

Principali paesi fornitori di pesce preparato di fascia superiore/Speciality food

La Cina è il paese leader per le forniture di pesce di fascia superiore, essa esporta
soprattutto anguilla. Seconda è la Tailandia che esporta in Russia soprattutto pesci della
famiglia degli sgombri, tonno, palamite, interi o a pezzi. Per questo tipo di pesce la
Tailandia è il massimo fornitore, gli altri paesi infatti per questa voce hanno esportazioni
minime. Vengono poi Danimarca, Germania e Spagna. Settima è l’Italia, l’83% delle sue
forniture è costituito da acciughe e il 9 % da tonno e sgombri conservati.

Russia: principali paesi fornitori di prodotti di pesce di fascia superiore

2009 2009 2010 2010 2011 2011 2011

Tonn. Migl.$ Tonn. Migl.$ Tonn. Migl.$ % su $

Cina 2 403 7 520 3 488 11 133 4 685 20 670 100%

Anguilla pronta o in
1 826 5 977 2 623 8 901 3 519 16 841 81%
conserva,intera o a pezzi

Preparazioni e conserve di
tonni, palamite, boniti, interi o 271 688 516 1 390 630 1 845 9%
a pezzi

Sgombro intero o a pezzi 234 484 311 622 305 576 3%

Altro 73 370 38 220 230 1 408 7%

Tailandia 1 400 3 366 2 580 6 114 2 913 8 928 100%

82
Tonni, palamite, boniti interi o
907 2 608 1 911 5 093 2 870 8 848 99%
a pezzi

Sgombri interi o a pezzi 483 727 667 1 016 43 80 1%

altro 9 30 2 5 - - -

Danimarca 890 4 277 1 110 5 221 874 4 651 100%

Filetti pronti di vari pesci, al


naturale, impanati, già fritti, o 547 3 374 737 4 204 667 4 080 88%
non fritti congelati

Altro - - 7 20 - - -

Germania 532 2 680 452 2 349 370 2 569 100%

Filetti pronti di vari pesci, al


naturale, impanati, già fritti, o 430 2 278 361 1 791 225 1 248 49%
non fritti congelati

Aringa intera o a pezzi 48 199 46 168 78 313 12%

Altro pesce pronto o in


54 204 45 198 15 78 3%
conserva

Altro - - 0,4 192 52 930 36%

Spagna 66 381 222 1 176 364 2 210 100%

Tonni, palamite, boniti interi o


64 352 214 1 056 348 2 046 93%
a pezzi

Acciughe pronte o in
2 24 8 120 6 109 5%
conserva

Altro 0 5 - - 9 54 2%

Lettonia 250 535 299 574 772 1 399 100%

Sgombro intero o a pezzi 154 205 213 272 333 429 31%

Prodotti pronti e conserve di


17 17 31 31 261 279 20%
salmone

Prodotti pronti e conservati di


18 92 40 165 74 317 23%
altri pesci

Altro 60 221 16 106 103 374 27%

Italia 92 494 94 771 136 1 265 100%

Acciughe pronte o in
68 331 84 651 117 1 051 83%
conserva

Tonni, palamite, boniti interi o


22 145 9 105 11 116 9%
a pezzi

Prodotti pronti e conservati di - - - - 7 76 6%

83
pesce della specie eutynnus

Pesce pronto per il surimi 0,4 6 1 11 1 13 1%

Prodotti pronti e conservati di


0,5 8 - - - - -
acciughe

Prodotti pronti e conserve di


0,1 3 0,1 3 0,3 9 1%
salmone

Altro 1 2 0,1 1 0,1 2 0,2%

Isole Seychelle 119 460 258 999 274 1 149 100%

Tonni, palamite, boniti interi o


119 460 258 999 262 1 109 97%
a pezzi

Altro - - - - 12 39 3%

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

Russia: i principali paesi fornitori di prodotti ittici di fascia superiore nel 2011 in milioni di
dollari

Cina 20,67

Tailandia 8,928

Danimarca 4,651

Germania 2,569

Spagna 2,21

Lettonia 1,399

Italia 1,265

Isole Seychelle 1,149

0 5 10 15 20 25

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

Nella tabella seguente si evidenziano i prezzi medi all’importazione del pesce preparato di
fascia superiore. I prezzi inferiori sono quelli dei paesi come Cina, Tailandia e Isole
Seychelle che pescano negli oceani. I prodotti più costosi sono quelli italiani.

84
Russia: prezzo medio dollaro/kg. all’importazione dei prodotti ittici secondo i paesi di
provenienza

Paese 2009 2010 2011

Cina 3,3 3,4 4,3

Altro pesce pronto o conservato intero o in pezzi 3,4 3,7 5,0

Tonni, palamite, boniti interi o a pezzi 2,5 2,7 2,9

Sgombro intero o a pezzi 2,0 2,3 2,0

Altro 5,8 6,0 6,2

Tailandia 2,7 2,5 3,1

Tonni, palamite, boniti interi o a pezzi 3,0 2,7 3,1

Sgombro intero o a pezzi 1,5 1,5 1,9

Altro 2,6 5,3 -

Danimarca 4,7 4,6 5,3

Filetti di vari pesci sia naturali che impanati o anche già fritti,
6,1 5,7 6,1
congelati

Prodotti pronti o conservati di altro pesce 2,6 2,7 2,8

Altro - 2,8 -

Germania 5,0 18,3 49,0

Filetti di vari pesci sia naturali che impanati o anche già fritti,
5,2 5,4 5,7
congelati

Caviale di storione - 633,0 412,5

Aringa intera o a pezzi 4,1 3,9 4,2

Altro 3,8 6,8 4,3

Spagna 8,6 7,2 7,4

Tonni, palamite, boniti interi o a pezzi 5,5 4,8 5,9

Acciughe pronte o conservate 13,0 15,9 16,7

Altro 11,6 - 7,5

Isole Seychelle 3,9 3,9 4,2

Tonni, palamite, boniti interi o a pezzi 3,9 3,9 4,3

Altro - - 3,3

Italia 10,2 14,5 13,4

Prodotti pronti o conserve di acciughe interi o a pezzi 8,3 10,9 10,4

85
Paese 2009 2010 2011

Tonni, palamite, boniti interi o a pezzi 5,8 12,6 10,1

Prodotti pronti e conservati di pesce della specie euthynnus - - 10,7

Pesce pronto per il surimi 15,4 14,6 16,4

Prodotti pronti e conserve di salmone 53,0 33,9 34,4

Acciughe pronte o conservate 16,0 - -

Altro 6,7 15,0 13,7

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

Russia:prezzi medi al kg. in dollari all’importazione dei pesci di fascia superiore dei
principali fornitori*

50 49
40
30
20
13,4
10 7,4 5,3 4,3 4,2
0
Germania Italia Spagna Danimarca Cina Seychelle

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012
*La Germania importa caviale nero e perciò il costo medio è molto elevato.

Tra marchi più frequenti cinesi di prodotti di fascia superiore segnaliamo: Shturval,
Ausco, Acquamarin,Bering, Sunfeel, Fuzhou. Tra quelli tailandesi : Fortuna, Pelican,
Celeste, Fish House

Il marchio danesi più presente è Espersen, quelli tedeschi – Frosta, Pickenpack.

I marchi italiani più ricorrenti nella classe di fascia superiore sono: Mancin, Robo, Rizzoli,
Callipo, Medusa, Casa Olearia Taggiasca.

86
L’importazione di funghi di fascia superiore

Consumo di funghi di fascia superiore o Speciality Food in Russia

Per evidenziare le forniture di funghi di fascia superiore si è proceduto all’esame delle


dichiarazione doganali dei seguenti codici:
codici doganali

0709 5 Funghi freschi o refrigerati

0710 8 Funghi congelati

0711 5 Funghi temporaneamente conservati

0712 3 Funghi secchi

2001 9 Funghi sott’aceto

2003 Funghi conservati o preparati, ma non nell’aceto

All’interno di questi codici doganali si è fatta una ulteriore scelta e si è giunti a delimitare i
gruppi di interesse della presente analisi.
Codici doganali
Champignon freschi o refrigerati
0709 5 Tartufi freschi o refrigerati
Altri funghi freschi o refrigerati
Champignons congelati
0710 8
Altri funghi congelati
Champignon temporaneamente conservati
0711 5
Altri funghi temporaneamente conservati
Champignon secchi
Orecchie di giudas, “auricularia” secche
0712 3
Tremelle “tremella spp.” secche
Altri funghi secchi
Champignon marinati
2001 9
Altri funghi marinati
Champignon conservati
2003 Tartufi conservati
Altri funghi conservati

Nell’importazione di funghi in Russia, come ha dimostrato la nostra analisi puntuale delle


dichiarazioni doganali, gli champignon hanno una incidenza dell’80 percento. Ma funghi
coltivati per un consumo di massa come gli champignon, non sono da considerarsi di
fascia superiore/Speciality Food, comunque diamo qui anche una tabella riassuntiva
dell’importazione di champignon in Russia.

87
Tutte le forniture di tartufi rientrano naturalmente nella fascia superiore/Speciality Food.
Tutti i tipi di tartufi sul mercato russo sono infatti conosciuti e apprezzati come
prelibatezze.

Per quanto riguarda l’inserimento nella classe di fascia superiore di altri tipi di funghi
importati ci si è basati sul prezzo, cioè si sono considerati di classe superiore tutti quei
tipi di funghi il cui costo all’importazione supera il costo medio del proprio sottogruppo
doganale.

Il consumo di funghi di importazione in Russia

Andamento e struttura del consumo di funghi di importazione


Sul mercato russo ogni anno vengono venduti dalle 120.000 alle 160.000 tonnellate di
funghi importati per un valore pari a 114-173 milioni di dollari. In questi ultimi tre anni, dal
2009 al 2011, le importazioni di funghi sono aumentate. Prevalgono nelle importazioni
funghi freschi e conservati ma non sottaceto, che nel 2011 hanno avuto una incidenza sul
valore in dollari pari rispettivamente al 41% e al 30 percento. La maggioranza delle
forniture di funghi freschi e conservati, come si è già osservato, è costituita da
champignon.

Russia: importazione di funghi nel 2009-2011 in tonnellate e in migliaia di dollari


2009 2009 2010 2010 2011 2011 2011

% su
Tonn. Migl.$ Tonn. Migl.$ Tonn. Migl.$
$

Funghi freschi o refrigerati 46 448 49 391 49 538 65 467 47 608 70 403 41%

Champignon 46 426 49 331 49 518 65 361 47 571 70 242 99,8%

Altri funghi 23 55 20 93 37 149 0,2%

Tartufi 0,06 5,17 0,11 13,09 0,11 11,97 0,02%

Funghi congelati 23 974 18 534 32 635 26 986 28 587 27 582 16%

Champignon 15 831 11 759 21 352 17 306 19 987 17 894 65%

Altri funghi 8 143 6 775 11 283 9 680 8 600 9 687 35%

Funghi temporaneamente
1 254 1 337 1 533 1 753 363 380 0,2%
conservati

Altri funghi 1 110 1 194 1 254 1 387 350 365 96%

Champignon 144 143 280 366 13 15 4%

Funghi secchi, non 491 1 675 558 2 088 601 2 906 2%

88
ulteriormente lavorati

Altri funghi 194 994 221 1 193 156 1 348 46%

Champignon 239 573 262 710 358 1 298 45%

Orecchie di giudas, “auricularia”


51 96 67 169 55 144 5%
secche

Tremelle “tremella spp.” secche 6,8 12,5 7,6 16,4 32,1 114,6 4%

Funghi sottaceto 13 560 11 009 20 721 17 230 22 267 19 235 11%

Altri funghi 11 821 9 446 17 361 13 703 19 239 15 514 81%

Champignon 1 739 1 563 3 359 3 527 3 028 3 721 19%

Funghi conservati 36 499 31 762 54 232 49 968 58 044 52 789 30%

Champignon 32 602 28 300 49 022 45 199 52 139 47 669 90%

Altri funghi 3 897 3 401 5 209 4 710 5 904 5 045 10%

Tartufi 0,82 60,67 0,89 59,37 0,99 74,92 0,14%

Totale 122 227 113 708 159 217 163 492 157 471 173 295 100%

Fonte:elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

Russia: importazione di funghi nel 2009-2011

tonnellate migliaia dollari

200000
159217 163492 157471 173295
150000 122227 113708
100000

50000

0
2009 2010 2011

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

Gli champignon
I grandi fornitori di champignon in Russia sono Polonia, Cina, Olanda e Serbia. Nel 2011
questi quattro paesi hanno fornito il 94% delle importazioni, e tutto fa prevedere che
ancora nei prossimi anni domineranno questo mercato.

89
Russia: i principali paesi fornitori di champignon nel 2009-2011 in tonnellate e migliaia di
dollari
2009 2009 2010 2010 2011 2011 2011

% su
Tonn. Migl.$ Tonn. Migl.$ Tonn. Migl.$
$

Polonia 51 813 51 286 57 999 69 033 49 767 66 532 47%

Champignon freschi o refrigerati 42 355 45 078 45 289 59 774 39 437 58 328 88%

Champignon congelati 9 436 6 172 12 572 8 958 10 183 7 919 12%

Champignon marinati 20 31 28 51 94 138 0%

Champignon conservati 2 3 107 212 48 79 0%

Champignon secchi 0 1 2 38 4 67 0%

Cina 37 560 32 424 52 959 48 434 52 828 47 645 34%

Champignon conservati 32 393 27 999 47 834 43 462 49 037 43 400 91%

Champignon marinati 1 490 1 072 2 716 2 228 2 062 1 778 4%

Champignon freschi o refrigerati 606 694 707 838 720 992 2%

Champignon secchi 218 453 239 560 317 857 2%

Champignon congelati 2 709 2 063 1 183 981 692 617 1%

Champignon conservati
144 143 279 365 - - -
temporaneamente

Olanda 2 907 2 878 7 612 7 900 11 188 12 585 9%

Champignon congelati 2 874 2 841 6 914 6 748 9 065 9 318 74%

Champignon conservati 0 0 632 1 053 2 092 3 225 26%

Champignon freschi o refrigerati 33 36 46 62 17 26 0,2%

Champignon conservati
- - 1 1 12 14 0,1%
temporaneamente

Champignon marinati 0 0 20 36 1 2 0,02%

Serbia - - - - 4 004 5 890 4%

Champignon freschi o refrigerati - - - - 4 004 5 890 100%

Restanti paesi 4 699 5 081 5 224 7 102 5 310 8 189 6%

Totale 96 980 91 670 123 793 132 468 123 097 140 840 100%

Fonte:elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

90
Andamento e struttura dell’importazione di funghi di fascia superiore e di tartufi

Anche in Russia i tartufi sono considerati una specialità gastronomica e se ne importano


sia freschi (14%) che conservati (86%). Nel 2011 sono stati importati 1.097 kg. di tartufi
per un valore di 86.887 dollari.

Russia: importazione di tartufi nel 2009-20011

2009 2009 2010 2010 2011 2011 2011

% su
Kg. Dollari Kg. Dollari Kg. dollari
$

Tartufi conservati 821 60 665 891 59 369 989 74 915 86%

Tartufi freschi o refrigerati 62 5 170 106 13 087 108 11 972 14%

Totale 883 65 835 997 72 456 1 097 86 887 100%

Fonte:elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

L’Italia domina questo mercato e nel 2011 con 1.078 kg. per un valore di 84.801 dollari ne
detiene il 98 percento.

Russia: importazione di tartufi nel 2011 in kg. e in dollari

kg. dollari

100000 84801

50000

1078 19 2086
0
Italia Francia

Fonte:elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

91
Russia: importazioni di tartufi nel 2009-2011
2009 2009 2010 2010 2011 2011 2011
% su
Kg. Dollari Kg. Dollari Kg. dollari
$
Italia 856 64 176 972 70 422 1 078 84 801 98%

Tartufi conservati 797 59 012 891 59 369 989 74 915 88%

Tartufi freschi o refrigerati 59 5 164 81 11 052 89 9 885 12%

Francia 9 463 25 2 035 19 2 086 2%

Tartufi freschi o refrigerati - - 25 2 035 19 2 086 100%

Tartufi conservati 9 463 - - - - -

Spagna 15 1 190 - - - - -

Tartufi conservati 15 1 190 - - - - -

Restanti paesi 3 6 - - - - -

Totale 883 65 835 997 72 456 1 097 86 887 100%

Fonte:elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

I tartufi freschi o refrigerati costano più dei tartufi congelati. Nella tabella sottostante diamo
il prezzo medio all’importazione dei tartufi.

Russia: prezzo medio dei tartufi importati dai principali paesi fornitori

2009 2010 2011

dollari/Kg. dollari/kg. Dollari/Kg.

Italia 84,5 276,8 178,1

Tartufi conservati 77,5 67,4 93,6

Tartufi freschi o refrigerati 88,4 383,9 225,0

Francia 51,4 81,7 109,8

Tartufi freschi o refrigerati - 81,7 109,8

Tartufi conservati 51,4 - -

Spagna 79,3 - -

Tartufi conservati 79,3 - -

Fonte:elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

92
Russia: prezzo medio dollari/kg. dei tartufi all’importazione

Italia Francia
276,8

178,1
109,8
84,5 81,7
51,4

2009 2010 2011

Fonte:elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

Andamento e struttura del consumo di funghi di fascia superiore/speciality food

Sono considerati una specialità gastronomica e rientrano nella fascia superiore con il loro
costo elevato i funghi porcini, pleurotus, suillus luteus, shiitake etc.

Nella categoria altri funghi, esclusi champignon e tartufi, nel 2011 sono state importate
19.515 tonnellate di funghi di qualità superiore per un valore di 21,181 milioni di dollari,
con una incidenza attorno al 60% sul totale delle importazioni.

La Cina è il maggior fornitore di funghi di fascia superiore, nel 2011 ha esportato 18.126
tonnellate per un valore di 18,6 milioni di dollari e con una incidenza dell’ 88% sul totale
importazioni di questa fascia. Segue, ma a distanza il Cile con 1.125 tonnellate per un
valore di 1,6 milioni di dollari.

L’Italia viene terza con 115 tonnellate per un valore di 381.000 dollari e esporta in Russia
soprattutto funghi conservati sia porcini che in assortimento. I cinesi esportano soprattutto
armillaria mellea e shiitake

Russia:importazione di altri funghi (esclusi champignon e tartufi) di fascia superiore nel


2009 -2011 in tonnellate e migliaia di dollari

Funghi (esclusi champignon e tartufi) totale 25 245 21 973 35 423 30 952 34 373 32 368

Funghi marinati 11 821 9 446 17 361 13 703 19 239 15 514

Altri funghi congelati 8 143 6 775 11 283 9 680 8 600 9 687

Altri funghi conservati 3 897 3 401 5 209 4 710 5 904 5 045

Altri funghi secchi 194 994 221 1 193 156 1 348

93
Altri funghi temporaneamente conservati 1 110 1 194 1 254 1 387 350 365

Altri funghi freschi o refrigerati 23 55 20 93 37 149

Orecchie di giudas, “auricularia” secche 51 96 67 169 55 144

Tremelle “tremella spp.” Secche 7 12 8 16 32 115

Funghi (esclusi champignon e tartufi) di


15 192 15 050 20 228 20 134 19 515 21 181
fascia superiore, totale

Funghi marinati 9 651 8 160 12 676 10 719 11 736 10 393

Altri funghi congelati 2 020 2 587 2 911 3 664 3 743 5 790

Altri funghi conservati 2 757 2 791 3 717 3 782 3 725 3 911

Altri funghi secchi 34 649 81 878 39 613

Altri funghi temporaneamente conservati 712 803 810 958 230 269

Altri funghi freschi o refrigerati 5 36 9 70 12 91

Orecchie di giudas, “auricularia” secche 8 18 21 53 8 25

Tremelle “tremella spp.” Secche 4 8 4 9 22 89

Incidenza % dei funghi (esclusi champignon


60% 68% 57% 65% 57% 65%
e tartufi) di fascia superiore, sul totale

Funghi marinati 82% 86% 73% 78% 61% 67%

Altri funghi congelati 25% 38% 26% 38% 44% 60%

Altri funghi conservati 71% 82% 71% 80% 63% 78%

Altri funghi secchi 18% 65% 37% 74% 25% 45%

Altri funghi temporaneamente conservati 64% 67% 65% 69% 66% 74%

Altri funghi freschi o refrigerati 23% 64% 45% 75% 33% 61%

Orecchie di giudas, “auricularia” secche 16% 18% 31% 32% 14% 18%

Tremelle “tremella spp.” Secche 61% 61% 47% 55% 70% 78%

Fonte:elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

94
Russia: importazione di funghi di fascia superiore (escluso tartufi) nel 2009-2011

tonnellate migliaia di dollari

25000 20228 20134 21181


19515
20000 15192 15050
15000
10000
5000
0
2009 2010 2011

Fonte:elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

Russia: principali paesi fornitori di funghi di fascia superiore (escluso tartufi) nel 2009-2010
in tonnellate e in migliaia di dollari

2009 2009 2010 2010 2011 2011 2011

% su
Tonn. Migl.$ Tonn. Migl.$ Tonn. Migl.$
$

Cina 14 079 12 752 18 850 17 718 18 126 18 687 88%

Funghi marinati 9 530 7 921 12 639 10 641 11 722 10 341 55%

Altri funghi congelati 1 129 1 245 1 903 2 157 2 528 3 891 21%

Altri funghi conservati 2 695 2 678 3 635 3 549 3 613 3 562 19%

Altri funghi secchi 1 80 63 626 33 524 3%

Altri funghi temporaneamente


712 803 594 701 196 227 1%
conservati

Tremelle “tremella spp.” secche 4 8 4 9 22 89 0,5%

Altri funghi freschi o refrigerati - - 0,1 1 3 27 0,1%

Orecchie di giudas, “auricularia”


8 18 13 33 8 25 0,1%
secche

Cile 790 1 155 919 1 248 1 125 1 655 8%

Altri funghi congelati 790 1 155 892 1 181 1 109 1 633 99%

Altri funghi temporaneamente


- - 22 25 17 22 1%
conservati

Altri funghi secchi - - 6 42 - - -

95
Italia 58 96 87 231 115 381 2%

Altri funghi conservati 44 78 78 217 106 339 89%

Funghi marinati 1 3 1 2 4 30 8%

Altri funghi congelati 12 11 8 11 4 12 3%

Altri funghi secchi 0,3 4 0,02 0,3 - - -

Belgio 17 17 36 109 45 102 0,5%

Altri funghi congelati 17 17 36 109 45 102 100%

Serbia - - - - 20 60 0,3%

Altri funghi congelati - - - - 13 50 85%

Altri funghi temporaneamente


- - - - 5 5 9%
conservati

Funghi marinati - - - - 2 4 7%

Restanti paesi 248 1 029 335 828 84 297 1%

Totale 15 192 15 050 20 228 20 134 19 515 21 181 100%

Fonte:elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

Russia: principali paesi fornitori di funghi di fascia superiore nel 2011 in tonnellate e
migliaia di dollari

tonnellate migliaia dollari

20000 18126 18687


15000

10000

5000
1125 1655 115 381 45 102 20 60
0
Cina Cile Italia Belgio Serbia

Fonte:elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

Diamo di seguito il prezzo medio al kilo dei funghi di fascia superiore importati. Da notare
che nelle forniture cinesi hanno un prezzo maggiore al kg. i funghi freschi e secchi, così
come le tremelle.

96
Russia: prezzo medio all’importazione di altri funghi di fascia superiore nel 2009-2011

2009 2010 2011

dollari/Kg. dollari/kg. dollari/Kg.

Cina 1,0 1,4 1,6

Funghi marinati 0,9 0,9 1,0

Altri funghi congelati 1,1 1,2 1,5

Altri funghi conservati 1,0 1,0 1,0

Altri funghi secchi 0,0 9,4 17,9

Altri funghi temporaneamente conservati 1,1 1,2 1,2

Tremelle “tremella spp.” secche 1,8 2,5 4,0

Altri funghi freschi o refrigerati - 8,3 9,7

Orecchie di giudas, “auricularia” secche 2,2 2,6 3,3

Cile 1,5 1,5 1,5

Altri funghi congelati 1,5 1,3 1,5

Altri funghi temporaneamente conservati - 1,2 1,3

Altri funghi secchi - 7,0 -

Italia 2,9 2,9 4,5

Altri funghi conservati 2,3 2,8 3,9

Funghi marinati 4,0 1,6 13,1

Altri funghi congelati 0,9 2,3 3,6

Altri funghi secchi 14,1 16,5 -

Belgio 1,5 3,5 2,3

Altri funghi congelati 1,5 3,5 2,3

Serbia - - 2,3

Funghi marinati - - 1,7

Altri funghi temporaneamente conservati - - 1,1

Altri funghi congelati - - 4,0

Prezzo medio per tutti paesi fornitori 2,6 3,2 3,5

Fonte:elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

97
Russia: prezzo medio all’importazione al kg. dei funghi di fascia superiore nel 2011

5 4,5
4

3
2,3 2,3
2 1,6 1,5
1

0
Italia Belgio Serbia Cina Cile

Fonte:elaborazione MV su dati Servizio federale

98
L’importazione di pomodori conservati di fascia superiore

Pomodori conservati e pasta di pomodoro

Individuazione della Classe premium o Speciality food

Per individuare i prodotti di pomodoro conservato di fascia superiore/speciality food si


sono esaminati i sottocodici del codice doganale 2002 – pomodori conservati, ma non
nell’aceto o acido acetico. Si sono quindi rilevati i sottocodici del codice doganale 2002, di
nostro interesse.
Codice
doganale

2002101000-pomodori pelati interi o in pezzi


200210
2002109000-pomodori non pelati interi o in pezzi

2002901100- Pomodori, diversi da quelli interi o in pezzi, con sostanza secca, in peso, inferiore a
12%, preparati o conservati non nell'aceto o acido acetico, in imballaggi di contenuto netto
superiore a 1 kg

2002901900- Pomodori, diversi da quelli interi o in pezzi, con sostanza secca, in peso, inferiore a
12%, preparati o conservati non nell'aceto o acido acetico, in imballaggi di contenuto netto fino a
1 kg

2002903100- Pomodori, diversi da quelli interi o in pezzi, con sostanza secca, in peso, da 12% a
30%, preparati o conservati non nell'aceto o acido acetico, in imballaggi di contenuto netto
superiore ad 1 kg
200290
2002903900- Pomodori, diversi da quelli interi o in pezzi, con sostanza secca, in peso, da 12% a
30%, preparati o conservati non nell'aceto o acido acetico, in imballaggi di contenuto netto fino ad
1 kg

2002909100- Pomodori, diversi da quelli interi o in pezzi, con sostanza secca, in peso, superiore
a 30%, preparati o conservati non nell'aceto o acido acetico, in imballaggi di contenuto netto
superiore ad 1 kg

20029099 Pomodori, diversi da quelli interi o in pezzi, con sostanza secca, in peso, superiore a
30%, preparati o conservati non nell'aceto o acido acetico, in imballaggi di contenuto netto fino ad
1 kg

Tra i sottocodici evidenziati, non si sono considerati quei prodotti, importati in confezioni
da oltre un kg. per essere ulteriormente lavorati dall’industria e non per la vendita
all’ingrosso al minuto.

Dall’analisi delle importazioni è risultato che una buona parte dell’importazione è costituita
da prodotti cinesi a basso costo.

Per determinare la fascia di prezzo dei prodotti della classe Premium o Speciality
Food si è quindi stabilito il prezzo medio delle dichiarazioni doganali senza tener conto dei
prodotti cinesi.

99
Per individuare i prodotti di questa classe si sono scelte quelle importazioni, il cui
costo supera l’indice medio del gruppo.

Andamento e struttura del consumo dei pomodori conservati di fascia


superiore/Speciality Food in Russia

Negli ultimi 3 anni si sono importate ogni anno dalle 155.000 alle 164.000 tonnellate di
pomodori conservati e in pasta. Nel 2011 se ne sono importate 164.000 tonnellate per un
valore di 132 milioni di dollari. La maggior parte delle importazioni è costituita da pasta di
pomodoro da essere ulteriormente lavorata, con un contenuto di sostanza secca, in
peso, superiore a 30%, preparati o conservati non nell'aceto o acido acetico, in imballaggi
di contenuto netto superiore ad 1 kg.
Russia: importazioni di pomodori conservati (codice doganale 2002) nel 2009 -2011 in
migliaia di tonnellate e in milioni di dollari

200
162,308 155,877 164,08
150
132,222
110,981
100 99,395 migliaia tonnellate
milioni di dollari
50

0
2009 2010 2011

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

Russia:struttura dell’importazione di pomodori nel 2009-2011 in tonnellate e in migliaia di


dollari

2009 2009 2010 2010 2011 2011 2011

Tipo di prodotto Tonn. Migliaia Tonn. Migliaia Tonn. Migliaia %


dollari dollari dollari dollari

Codice doganale 20021010.


Pomodori, pelati, preparati o
conservati (ma non nell'aceto 6 019 5 564 7 726 7 254 9 342 8 696 7%
o acido acetico) interi o in
pezzi

Codice doganale 20021090.


Pomodori, preparati o 7 662 4 889 7 514 5 280 6 365 5 173 4%
conservati (ma non nell'aceto
o acido acetico) interi o in
100
pezzi (escl. pelati)

Cod. dog.20029011. Pomodori,


diversi da quelli interi o in pezzi,
con sostanza secca, in peso,
inferiore a 12%, preparati o
163 142 275 227 141 112 0,1%
conservati non nell'aceto o
acido acetico, in imballaggi di
contenuto netto superiore a 1
kg.

Codice doganale 20029019.


Pomodori, diversi da quelli
interi o in pezzi, con sostanza
secca, in peso, inferiore a
256 290 332 372 528 644 0,5%
12%, preparati o conservati
non nell'aceto o acido
acetico, in imballaggi di
contenuto netto fino a 1 kg.

Cod. dog. 20029031.


Pomodori, diversi da quelli interi
o in pezzi, con sostanza secca,
in peso, da 12% a 30%,
32 065 17 130 38 042 30 456 31 936 29 162 22%
preparati o conservati non
nell'aceto o acido acetico, in
imballaggi di contenuto netto
superiore ad 1 kg.

Codice doganale 20029039.


Pomodori, diversi da quelli
interi o in pezzi, con sostanza
secca, in peso, da 12% a 30%,
16 901 14 949 14 004 15 196 10 905 12 929 10%
preparati o conservati non
nell'aceto o acido acetico, in
imballaggi di contenuto netto
fino ad 1 kg

Cod. dog.20029091. Pomodori,


diversi da quelli interi o in pezzi,
con sostanza secca, in peso,
superiore a 30%, preparati o
99 222 56 953 87 775 51 972 104 830 75 448 57%
conservati non nell'aceto o
acido acetico, in imballaggi di
contenuto netto superiore ad 1
kg

Codice doganale 20029099.


Pomodori, diversi da quelli
interi o in pezzi, con sostanza
secca, in peso, superiore a
19 18 209 224 33 59 0,04%
30%, preparati o conservati
non nell'aceto o acido
acetico, in imballaggi di
contenuto netto fino ad 1 kg

Totale 162 308 99 935 155 877 110 981 164 080 132 222 100%

Fonte: elaborazione MV su dati del Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

101
Tenendo conto del fine della nostra ricerca si è esclusa l’analisi delle importazioni di quei
pomodori pelati, in pezzi e in pasta importati per una ulteriore lavorazione industriale
(codici doganali 2002901100, 2002903100 e 2002909100).

Nella struttura dei pomodori conservati e della pasta di pomodoro, importati per essere
rivenduti all’ingrosso o al minuto nel 2011 l’incidenza dei prodotti di fascia superiore/
Speciality Food in espressione naturale è stata del 38% e in valore in dollari del 49
percento. Nel 2011 quindi si sono importate 10.300 tonnellate di pomodori conservati di
fascia superiore/Speciality food per un valore di 13,6 milioni di dollari.

Russia: struttura dell’importazione dei pomodori conservati della classe Premium o


Speciality food nel 2009-2011
2009 2009 2010 2010 2011 2011

Tonn. Migliaia Tonn. Migliaia Tonn. Migliaia


Dollari dollari dollari
Pomodori conservati da vendersi
all’ingrosso 30 857 25 710 29 785 28 326 27 173 27 501
o al minuto, e non da essere ulteriormente
lavorati dall’industria
Pomodori pelati interi o in pezzi 6 019 5 564 7 726 7 254 9 342 8 696

Pomodori non pelati interi o in pezzi 7 662 4 889 7 514 5 280 6 365 5 173

Pasta di pomodoro, con sostanza secca, in


peso, inferiore a 12% in imballaggi di 256 290 332 372 528 644
contenuto netto fino a 1 kg.
Pasta di pomodoro, con sostanza secca, in
peso, dal 12% al 30% in imballaggi di 16 901 14 949 14 004 15 196 10 905 12 929
contenuto netto fino a 1 kg
Pasta di pomodoro, con sostanza secca, in
peso, superiore al 30% in imballaggi di 19 18 209 224 33 59
contenuto netto fino a 1 kg.

Di cui: Produzione di fascia superiore/ 12 226 12 662 9 096 10 956 10 279 13 610
Speciality Food
Pomodori pelati interi o in pezzi 2 003 2 274 2 521 3 010 3 838 4 575

Pomodori non pelati interi o in pezzi 3 576 2 683 1 687 1 842 2 080 2 664

Pasta di pomodoro, con sostanza secca, in


peso, inferiore a 12% in imballaggi di 120 146 158 192 236 314
contenuto netto fino a 1 kg
Pasta di pomodoro, con sostanza secca, in
peso, dal 12% al 30% in imballaggi di 6 524 7 550 4 717 5 885 4 118 6 033
contenuto netto fino a 1 kg
Pasta di pomodoro, con sostanza secca, in
peso, superiore al 30% in imballaggi di 3 8 14 27 7 24
contenuto netto fino a 1 kg.

Incidenza della produzione di fascia 40% 49% 31% 39% 38% 49%
superiore/Speciality food sul totale delle

102
importazioni
Pomodori pelati interi o in pezzi 33% 41% 33% 41% 41% 53%

Pomodori non pelati interi o in pezzi 47% 55% 22% 35% 33% 51%

Pasta di pomodoro, con sostanza secca, in


peso, inferiore a 12% in imballaggi di 47% 50% 48% 52% 45% 49%
contenuto netto fino a 1 kg.
Pasta di pomodoro, con sostanza secca, in
peso, dal 12% al 30% in imballaggi di 39% 51% 34% 39% 38% 47%
contenuto netto fino a 1 kg
Pasta di pomodoro, con sostanza secca, in
peso, superiore al 30% in imballaggi di 14% 44% 7% 12% 20% 41%
contenuto netto fino a 1 kg.
Fonte: elaborazione MV su dati del Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

Russia: importazioni di pomodori conservati di fascia superiore in tonnellate e in milioni di


dollari

12,662 10,956
12,226 13,61
15 10,279
9,096
10 migliaia tonnellate
milioni di dollari
5

0
2009 2010 2011

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

Russia: andamento delle importazioni di pomodori di fascia superiore nel 2010-2012


in % calcolata su tonnellate e i dollari

30,00% 24,20%

20,00% 13,00%
10,00%
% su tonn.
0,00%
% su $
-10,00% 2010 2011
-20,00% -13,40%
-30,00%
-25,60%

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

103
Principali fornitori di pomodori interi a pezzi o in pasta di fascia superiore/
Speciality Food

L’Italia è il principale esportatore in Russia di pomodori conservati di fascia superiore in


Russia. Nel 2011 ha esportato 7.900 tonnellate di pomodori della Classe di fascia
superiore/Speciality Food per un valore di 10,3 milioni di dollari (il 76% di tutte le forniture
per questo segmento in Russia in valore in dollari). Da notare come le forniture italiane per
questa fascia nei tre anni presi in esame siano raddoppiate.
Le società italiane che hanno fornito il maggior numero di pomodori conservati interi o in
pezzi in Russia sono state la Mutti Spa e per la pasta di pomodoro la Antonio Petti fu
Pasquale S.P.A. e Mutti S.P.A.

Russia: struttura delle forniture di pomodori conservati di fascia superiore dei principali
paesi fornitori

2009 2009 2010 2010 2011 2011 2011

Paese Tonn. Migliaia Tonn. Migliaia Tonn. Migliaia % su


Dollari dollari dollari $
Italia 3 475 3 880 6 809 8 468 7 912 10 342 76%

Pomodori pelati interi o in pezzi 1 950 2 206 2 433 2 894 3 670 4 363 42%

Pasta di pomodoro, con sostanza


secca, in peso, dal 12% al 30% in
imballaggi di contenuto netto fino a 1 1 247 1 306 3 644 4 491 2 972 4 130 40%
kg
Pomodori non pelati interi o in pezzi 158 221 571 887 1 033 1 526 15%

Pasta di pomodoro, con sostanza


secca, in peso, inferiore a 12% in
imballaggi di contenuto netto fino a 1
kg. 118 145 157 189 234 310 3%

Pasta di pomodoro, con sostanza


secca, in peso, superiore al 30% in
imballaggi di contenuto netto fino a 1
kg. 0,2 1 4 7 3 13 0,1%

Polonia 30 39 78 94 396 741 5%

Pasta di pomodoro, con sostanza


secca, in peso, dal 12% al 30% in
imballaggi di contenuto netto fino a 1
kg 25 35 44 60 386 727 98%

Pomodori non pelati, interi o a pezzi 5 4 29 22 7 8 1%

Pomodori pelati interi o a pezzi - - 1 1 2 2 0,3%

Pasta di pomodoro, con sostanza


secca, in peso, superiore al 30% in
imballaggi di contenuto netto fino a 1
kg - - 4 10 1 2 0,3%

104
Pasta di pomodoro, con sostanza
secca, in peso, inferiore a 12% in
imballaggi di contenuto netto fino a 1
kg. - - - - 1 2 0,2%

Ucraina 1 150 910 820 877 516 706 5%

Pasta di pomodoro, con sostanza


secca, in peso, dal 12% al 30% in
imballaggi di contenuto netto fino a 1
kg 148 199 270 429 206 356 50%

Pomodori non pelati interi o a pezzi 1 002 711 549 448 311 349 50%

Azerbajan 23 23 17 21 299 409 3%

Pasta di pomodoro, con sostanza


secca, in peso, dal 12% al 30% in
imballaggi di contenuto netto fino a 1
kg 23 23 14 16 296 405 99%

Pomodori pelati interi o in pezzi - - - - 3 4 1%

Pasta di pomodoro, con sostanza


secca, in peso, superiore al 30% in
imballaggi di contenuto netto fino a 1
kg - - 4 4 - - -

Bulgaria 392 278 64 53 280 250 2%

Pomodori non pelati, interi o a pezzi 392 278 63 52 277 247 99%

Pomodori pelati interi o a pezzi - - - - 2 2 1%

Pasta di pomodoro, con sostanza


secca, in peso, dal 12% al 30% in
imballaggi di contenuto netto fino a 1
kg - - 1 1 1 1 0,4%

Restanti paesi 7 156 7 532 1 308 1 443 876 1 162 9%

Totale 12 226 12 662 9 096 10 956 10 279 13 610 100%

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

105
Russia: principali paesi fornitori di pomodori conservati di fascia superiore nel 2011 in
migliaia di dollari e in tonnellate

Italia 7912 tonn. 10342

Polonia 396 tonn. 741

Ucraina 516 tonn. 706 migliaia di dollari

Azerbajan 299
409
tonn.

Bulgaria 280 tonn. 250

0 2000 4000 6000 8000 10000 12000

Fonte: Elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

Diamo ora il prezzo medio al kg. all’importazione dei pomodori conservati di fascia
superiore per i primi cinque paesi fornitori.

Russia: prezzi medi al kg. all’importazione dei pomodori conservati di fascia superiore dei
primi 5 paesi fornitori
Paese 2009 2010 2011

Italia 1,8 2,1 2,3

Pomodori pelati interi o in pezzi 1,4 1,4 1,4

Pasta di pomodoro, con sostanza secca, in peso, dal 12% al 30% in imballaggi 1,8 2,3 2,2
di contenuto netto fino a 1 kg
Pomodori non pelati interi o in pezzi 2,2 2,8 3,4

Pasta di pomodoro, con sostanza secca, in peso, inferiore a 12% in imballaggi


1,4 1,3 1,4
di contenuto netto fino a 1 kg.

Pasta di pomodoro, con sostanza secca, in peso, superiore al 30% in


7,9 7,5 9,7
imballaggi di contenuto netto fino a 1 kg.

Polonia 1,4 1,4 1,6

106
Pasta di pomodoro, con sostanza secca, in peso, dal 12% al 30% in imballaggi
1,4 1,3 1,7
di contenuto netto fino a 1 kg

Pomodori non pelati, interi o a pezzi 1,0 0,9 1,2

Pomodori pelati interi o a pezzi - 1,3 1,5

Pasta di pomodoro, con sostanza secca, in peso, superiore al 30% in


- 2,4 2,8
imballaggi di contenuto netto fino a 1 kg

Pasta di pomodoro, con sostanza secca, in peso, inferiore a 12% in imballaggi


- - 1,9
di contenuto netto fino a 1 kg.

Ucraina 1,3 1,7 1,6

Pasta di pomodoro, con sostanza secca, in peso, dal 12% al 30% in imballaggi
1,7 1,9 1,8
di contenuto netto fino a 1 kg

Pomodori non pelati interi o a pezzi 0,9 1,0 1,2

Azerbajan 1,0 1,2 1,4

Pasta di pomodoro, con sostanza secca, in peso, dal 12% al 30% in imballaggi
1,0 1,2 1,4
di contenuto netto fino a 1 kg

Pomodori pelati interi o in pezzi - - 1,3

Pasta di pomodoro, con sostanza secca, in peso, superiore al 30% in


- 1,2 -
imballaggi di contenuto netto fino a 1 kg

Bulgaria 0,7 0,9 0,9

Pomodori non pelati, interi o a pezzi 0,7 0,9 0,9

Pomodori pelati interi o a pezzi - - 1,2

Pasta di pomodoro, con sostanza secca, in peso, dal 12% al 30% in imballaggi
- 1,3 1,4
di contenuto netto fino a 1 kg

Prezzo medio per tutti i paesi 1,7 2,0 2,3

Fonte: Elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

Russia: prezzo medio al kg. all’importazione dei pomodori conservati di fascia superiore nel
2011 dei primi cinque paesi fornitori

2,3
1,6 1,6 1,4
0,9
$/kg. nel 2011

Italia Polonia Ucraina Azerbajan Bulgaria

Fonte: Elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012
107
Importazioni di verdure preparate o conservate di fascia superiore

Criteri di definizione per inserire nella classe superiore le verdure preparate


Si sono esaminati i seguenti codici:

 2001 – Ortaggi e legumi, frutta e altre parti commestibili di piante, preparati o conservati
nell'aceto o nell'acido acetico)
 2004 – Ortaggi e legumi, preparati o conservati ma non nell'aceto o acido acetico, congelati
(escl. quelli cotti negli zuccheri o canditi nonché pomodori, funghi e tartufi)
 2005 – Ortaggi e legumi, preparati o conservati ma non nell'aceto o acido acetico, non
congelati (escl. quelli cotti negli zuccheri o canditi nonché pomodori, funghi e tartufi)

 Come criteri di scelta si sono:
1. Eliminate le verdure per l’alimentazione infantile;
2. Dal codice doganale 2001 si sono eliminati funghi e tartufi, perché già oggetto nel
presente lavoro di una nota specifica;
3. Per tutti gli altri tipi di verdure ci si è basati sul prezzo, cioè si è ritenuto includere
nelle verdure di fascia superiore tutte quelle verdure il cui prezzo all’importazione
supera di 1,3 volte6 il prezzo medio del proprio settore per l’anno esaminato.

Consumo della verdura preparata di importazione di fascia superiore in Russia

Andamento e struttura del consumo delle verdure preparate di fascia superiore in


Russia

L’importazione di verdure preparate o conservate in Russia negli ultimi tre anni è in


aumento. Infatti tra il 2009 e il 2011 le importazioni sono cresciute dell’8% in espressione
naturale e del 46% in valore monetario7.

Nel 2011 sono state importate 490.000 tonnellate di verdure per un valore di circa 630
milioni di dollari. Si importano soprattutto verdure conservate o preparate senza aceto, non
congelate.

6
Grazie a questo criterio- superiore di 1,3 volte al prezzo medio- non si sono inclusi le patate fritte
congelate da fornire ai fast food o da vendersi al dettaglio.
7
In queste cifre non sono comprese le importazioni di verdure preparate per l’alimentazione infantile
108
Russia: importazione di verdure conservate nel 2009-2011 in miglia di tonnellate e in milioni
di dollari

700 632
600
453 460 489
500 434 450
400
migliaia tonn.
300
milioni dollari
200
100
0
2009 2010 2011

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

Russia: importazione di verdure conservate nel 2009-2011 in migliaia di tonnellate

300
251 266
250
224
200
170 verdure senza aceto non cong.
150 139 146
verdure marinate
100 77
70 verdure senza aceto, congel.
60
50
0
2009 2010 2011

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

Russia: importazione di verdure conservate nel 2009-2011 in milioni di dollari

350
321
300 294
267
250 235
200 verdure senza aceto non congel.
150 verdure marinate
114 97
100 75 verdure senza aceto,congel.
53 59
50
0
2009 2010 2011

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

109
Tra le verdure non congelate le maggiori importazioni sono soprattutto di olive, piselli e
mais, tra quelle marinate le maggiori importazioni sono di cetrioli e cetriolini, tra le verdure
congelate sono quelle di patate.

Russia. Importazione di verdure conservate nel 2009-2011 in migliaia di dollari e in


tonnellate

2009 2009 2010 2010 2011 2011 2011

Tonn. Migl.$ Tonn. Migl.$ Tonn. Migl.$ % su


$

Verdure preparate o
conservate senza aceto,non 227 190 271 284 254 404 297 095 267 203 322 690 64%
congelate

Olive 52 876 83 763 70 454 108 306 69 545 106 446 33%

Piselli 55 236 52 673 61 849 55 472 67 983 67 436 21%

Mais 49 452 42 218 61 783 54 201 63 717 55 406 17%

Patate tagliate sottili (chips) 11 098 41 823 9 208 32 549 9 975 40 926 13%

Altro 58 528 50 808 51 110 46 566 55 984 52 477

Verdure marinate 166 351 109 866 135 541 93 173 144 933 105 179 21%

Cetrioli e cetriolini 121 419 74 745 87 419 53 363 87 959 55 193 52%

Verdure miste 40 918 30 634 43 469 34 318 51 361 43 161 41%

Peperone dolce 3 113 3 272 3 631 3 801 3 806 4 169 4%

Altro 900 1 215 1 021 1 691 1 807 2 657 3%

Verdure preparate, conservate


59 948 52 566 65 207 59 482 76 677 75 367 15%
senza aceto, congelate

patate 48 869 43 830 58 845 52 405 69 001 66 527 88%

Altro 11 079 8 736 6 362 7 077 7 677 8 839 12%

Totale 453 489 433 716 455 152 449 750 488 814 503 236 100%

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

L’incidenza delle verdure di fascia superiore sul totale delle importazioni la si può stimare
tra il 12-15% in espressione naturale e tra il 25-30% in valore monetario. Anche per la
fascia superiore di verdure preparate importate l’andamento è stato positivo.

110
Russia: importazioni di verdure preparate o conservate di fascia superiore nel 2009-2011
2009 2009 2010 2010 2011 2011

Tonn. migl.$ Tonn. migl.$ Tonn. migl.$

Verdure di fascia superiore 57 70 72 111 128 147

Verdure marinate 24 23 24 29 30 33

Verdure pronte o conservate (senza aceto) congelate 2 3 6 4 4 10

Verdure pronte o conservate (senza aceto) non 30 43 42 79 94 104


congelate

Incidenza % delle verdure di fascia superiore sul


12% 15% 15% 26% 29% 23%
totale delle
Importazioni
Verdure marinate 14% 17% 16% 25% 31% 14%

Verdure pronte o conservate (senza aceto) congelate 4% 4% 8% 8% 7% 13%

Verdure pronte o conservate (senza aceto) non 13% 17% 16% 29% 32% 32%
congelate

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

Le maggiori importazioni in tonnellate sono quelle di olive, in valore in dollari invece sono
quelle di patatine chips.

Russia: struttura delle importazione di verdure preparate o conservate di fascia superiore

2009 2009 2010 2010 2011 2011 2011

Tonn. Migl.$ Tonn. Migl.$ Tonn. Migl.$ % su $

Verdure preparate o
conservate senza aceto,non 30 074 78 622 43 383 93 639 42 212 104 310 71%
congelate

Patatine tagliate a fettine chips,


11 098 41 823 9 208 32 549 9 975 40 926 39%
salate o non salate

Olive 14 651 26 689 23 823 40 736 18 992 35 289 34%

Mais 1 643 2 975 5 775 9 996 4 812 9 853 9%

Piselli 841 1 464 2 155 3 539 4 830 8 435 8%

Altre verdure 1 841 5 670 2 423 6 819 3 603 9 807 9%

Verdure marinate 24 101 28 792 23 479 30 355 23 846 33 054 22%

Verdure miste 8 002 10 553 10 533 14 245 13 484 19 086 58%

Cetrioli e cetriolini 9 647 10 505 6 329 7 818 5 373 7 086 21%

111
Peperoni dolci 2 302 2 684 2 674 3 145 2 824 3 435 10%

Olive non congelate 3 552 4 006 3 087 3 569 1 049 1 286 4%

Peperoni (eccetto quelli dolci) 243 499 260 634 336 934 3%

Altro 355 545 597 943 780 1 227 4%

Verdure preparate o
conservate senza aceto, 2 453 4 057 2 649 4 445 5 902 9 701 7%
congelate

Patate lavorate a caldo, ma non


456 616 429 620 2 993 4 351 45%
preparate in nessun altro modo

Altre patate 951 1 729 1 205 2 000 1 732 3 016 31%

Altre verdure o misti di verdure 1 046 1 711 1 015 1 825 1 177 2 333 24%

Totale 56 628 111 471 69 511 128 438 71 961 147 065 100%

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

Principali paesi fornitori di verdure preparate di fascia superiore

I principali paesi fornitori di verdure preparate sono:

-di verdure preparate e non congelate: Spagna e Ucraina

- di verdure marinate: Ucraina e Gran Bretagna

- di verdure preparate congelate: Olanda e Belgio

Russia: principali paesi fornitori di verdure di fascia superiore nel 2009-2011 in migliaia di
dollari e in tonnellate
2009 2009 2010 2010 2011 2011 2011

Paese Tonn. Migl.$ Tonn. Migl.$ Tonn. Migl.$ % su $

Verdure preparate o
conservate (senza aceto) non 30 074 78 622 43 383 93 639 42 212 104 310 71%
congelate

Spagna 13 682 24 495 22 854 38 267 16 598 29 523 28%

Ucraina 3 509 14 404 4 530 15 844 5 105 20 967 20%

Ungheria 1 359 2 460 5 709 9 782 6 557 12 721 12%

Lituania 3 493 12 310 2 865 9 141 2 623 10 255 10%

Polonia 4 851 17 373 2 223 8 050 2 727 9 770 9%

Francia 455 890 1 081 2 051 2 272 4 406 4%

Grecia 751 1 539 599 1 245 1 668 3 449 3%

112
Germania 337 1 104 740 2 330 886 3 059 3%

Italia 249 794 482 1 864 656 2 668 3%

Usa 606 1 080 1 069 1 822 1 050 1 884 2%

Restanti paesi 782 2 171 1 231 3 243 2 071 5 608 5%

Verdure marinate 24 101 28 792 23 479 30 355 23 846 33 054 22%

Ucraina 9 919 12 240 11 585 14 237 12 028 15 260 46%

Gran Bretagna 3 564 4 048 3 087 3 571 3 668 4 510 14%

Germania 1 952 2 542 1 833 2 933 1 698 2 876 9%

Italia 295 468 428 945 585 1 505 5%

Cina 484 503 895 936 1 218 1 410 4%

Polonia 1 033 1 071 1 213 1 289 1 103 1 293 4%

Grecia 298 605 291 712 345 1 002 3%

Spagna 214 440 433 878 446 986 3%

Turchia 1 860 1 920 252 288 399 560 2%

Finlandia 87 197 128 287 248 495 1%

Restanti paesi 4 396 4 759 3 334 4 278 2 109 3 157 10%

Verdure preparate o
conservate (senza aceto) 2 453 4 057 2 649 4 445 5 902 9 701 7%
congelate

Olanda 745 1 127 673 976 3 043 4 452 46%

Belgio 519 1 107 929 1 687 1 543 2 854 29%

Polonia 1 008 1 459 835 1 315 887 1 425 15%

Germania 61 140 74 193 102 261 3%

Italia 10 52 1 7 7 16 0,2%

Restanti paesi 111 172 137 266 319 694 7%

Totale 56 628 111 471 69 511 128 438 71 961 147 065 100%

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

113
Russia: principali paesi fornitori di verdure conservate non congelate nel 2011 in %
calcolata sul valore in dollari

Grecia 3% Italia 3% Usa 2% restanti paesi 5%


Francia 4%
Spagna 28%

Polonia 9%

Lituania 10%
Ungheria 12% Ucraina 20%

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

Russia: principali paesi fornitori di verdure marinate nel 2011 in milioni di dollari

20

15 15,26

10

5 4,51
2,876
1,505 1,41
0
Ucraina Gran Germania Italia Cina
Bretagna

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

Russia: principali paesi fornitori di verdure conservate congelate nel 2011 in % calcolata sul
valore in dollari

Italia 0,2% restanti paesi 7%


Germania 3%
Olanda 46%
Polonia 15%

Belgio 29%

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

114
Russia: struttura delle importazioni dei principali paesi fornitori di verdure preparate di
fascia superiore.

Incidenza % sul totale


Paese Prodotto forniture in dollari del Principali marchi
paese nel 2011

Olive non congelate senza aceto Fragata, Iberica,


Spagna 95% ITLV, Maestro De
Oliva etc.

Patate chips 54% Estrella

Verdure miste non congelate sottaceto Veres, Corrado,


25%
Mikado
Ucraina
Cetrioli e cetriolini sottaceto non congelati Veres, Nezhin,
9%
Corrado

Peperoni dolci sottaceto non congelati 8% Veres etc.

Gran Fagioli conservati Heinz


95%
Bretagna

Olanda Patate prefritte e congelate a pezzetti 59% Lamb Weston

Olive non congelate preparate o Madama Oliva, Casa


conservate senza aceto 50% Rinaldi, Granata
Italia Antonio, Iposea

Verdure miste marinate 32% Iposea etc.

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

L’Italia è uno dei primi paesi fornitori di olive conservate, senza aceto.

Diamo ora i prezzi medi dollari/kg. della verdura di fascia superiore secondo i vari paesi
fornitori nel 2011

Russia: prezzi medi all’importazione della verdura di fascia superiore secondo i vari paesi
fornitori nel 2011
Dollari/kg. nel 2011

Verdure preparate, conservate senza aggiunta di aceto, non congelate

Olive

Spagna 1,67

Grecia 1,98

Italia 3,84

115
Dollari/kg. nel 2011

Patate chips

Ucraina 4,25

Lituania 3,94

Polonia 4,03

Mais

Ungheria 2,12

Francia 1,87

Verdure marinate

Verdure miste marinate

Ucraina 1,34

Gran Bretagna 1,23

Cina 1,16

Polonia 1,20

Italia 2,59

Cetrioli e cetriolini

Ucraina 1,18

Germania 1,52

Verdure preparate o conservate senza aceto, congelate

Patate, sottoposte solo a trattamento termico

Olanda 1,40

Belgio 1,63

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

116
Importazione di dolci e cioccolato di fascia superiore in Russia

Per potere stabilire il valore delle importazioni in Russia di dolci e cioccolato di fascia
superiore/Speciality Food si sono prese in esame le dichiarazioni doganali e i dati del
Servizio federale delle dogane russo per i codici doganali: 1704, 1806, 1905, togliendo
quei sottocodici che non rientrano nelle categorie ricercate.

Codici Nota
doganali

Dal codice 1704 abbiamo escluso i


sottocodici:
Dolci a base di zucchero non contenenti
1704  170410 – gomma da masticare
cacao (incluso il cioccolato bianco)
 17049010 - lieviti
 17049055 – pastiglie per il mal di
gola
Dal codice 1806 abbiamo escluso il
sottocodice :
Cioccolato e altri prodotti alimentari a base
1806
di cacao  180610 - cacao in polvere con
aggiunta di zucchero o altri
dolcificanti
Prodotti della panetteria, della pasticceria o
della biscotteria, anche con aggiunta di
cacao; ostie, paste in sfoglie essiccate di Dal codice 1905 abbiamo escluso il
farina, di amido o di fecola e prodotti simili sottodice:
1905
(escl. pane croccante detto "knackebrot,
pane con spezie, biscotti dolcificati, cialde, 19059010- pane azimo, mazoth
cialdine, fette biscottate, pane tostato e
prodotti simili tostati)

Dai tre gruppi prescelti abbiamo poi evidenziato le seguenti posizioni merceologiche, di
nostro specifico interesse.

117
Codici
Posizione merceologiche oggetto del nostro esame
doganali

Cioccolato bianco

Prodotti a base di zucchero: pastiglie, confetti, gelatine di frutta, meringhe, caramelle etc.

1704 Impasti, incl. il marzapane

Polveri non contenenti cacao per la produzione di bevande

Torroni, rahat lukum e prodotti simili

Pasticceria contenente cacao, caramelle, confetti, etc.

Decorazioni per pasticceria

Impasti contenenti cacao per l’industria dolciaria

Impasti contenenti cacao per la vendita al minuto


1806
Miscele secche/polveri contenenti cacao per la preparazione di bevande

Torroni, rahat lukum contenenti cacao

Tavolette di cioccolato ripiene e non ripiene, cioccolatini e altri tipi di cioccolata ripieni o no

Cioccolato e prodotti a base di cioccolato in varie forme in confezioni industriali di oltre 2 kg.

Wafer , cialde e cialdine

Biscotti secchi e biscotti di pasta frolla con aggiunta di dolcificanti

Fette biscottate, pane tostato, cracker, chips e prodotti simili


1905
Prodotti della panetteria, della pasticceria (non farciti), prodotti semipronti per l’industria
dolciaria

Prodotti della panificazione, della pasticceria (farciti o non farciti) pronti (congelati o
confezionati)

Si sono scelti questi criteri per determinare i prodotti di fascia superiore /Speciality Food:

1. Costo della produzione


Per poter scegliere secondo il criterio del prezzo, per ogni categoria merceologica
considerata si è rilevato il prezzo medio delle dichiarazioni doganali, consapevoli che i
prezzi nei contratti di importazione sono indicati senza tenere conto dei dazi doganali e
del ricarico commerciale. Si è quindi considerato un prodotto di fascia superiore quel
prodotto il cui prezzo era superiore di tre volte alla media.

2. Marchi commerciali
Si sono considerati oltre ai prezzi anche i marchi commerciali. Secondo questo criterio si
sono individuati quelle marche e quei produttori che posizionano la loro produzione nella

118
fascia superiore o Speciality food, in primo luogo per cioccolato, cioccolatini, biscotti e
wafers.

In particolare:

 Per i prodotti a base di cioccolato si sono evidenziate queste marche/produttori:


Lindt, Heidi, Mozart, Hershey, Ameri, Le Chevalier di Vandenbulcke Confiserie,
Ferrero8 etc..
 Per i biscotti: Tago, Flis ( Polonia), Elsa’s Story (Israele), Kanniston Leipomo
(Finlandia) , Bonne Maman (Francia), Bisca (Danimarca), Voortman (Germania),
Bahlsen (Germania), Walkers (Regno Unito).

Si è quindi arrivati a individuare in questo modo i prodotti di fascia superiore sia per il
cioccolato che per i dolci non contenenti cioccolato.

Consumo di dolci e cioccolato di importazione in Russia


Negli ultimi 3 anni, dal 2009 al 2011 , si sono importati dalle 283.000 alle 367.000
tonnellate di dolci e cioccolato, per un valore nel 2009 di 825 milioni di dollari, salito nel
2011 a 1,3 miliardi di dollari.

Nell’analisi si sono evidenziati due gruppi di prodotti dolciari:

1- quelli per la vendita all’ingrosso o al minuto

2- quelli per un’ulteriore lavorazione da effettuarsi dall’industria dolciaria, del latte e di


ristorazione.

Russia: struttura della importazione di dolci e cioccolato nel 2011 in milioni di dollari

800

600

400

200

0
per vendita per essere
ingrosso/minuto lavorate
cioccolato, cod. 1806 697,834 46,642
biscotti,dolci, cod. 1905 341,256 22,28
dolci a base zucchero, 198,044 11,309
cod.1704

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

8
Tra i prodotti della Ferrero la Nutella e i prodotti per bambini (Ovetti Kinder, Kinder joy etc.) non sono stati
considerati come di fascia superiore.
119
Negli anni presi in esame l’incidenza delle importazioni di dolci e cioccolato da vendersi
sia all’ingrosso che al minuto in Russia è stata pari all’incirca al 93-94% del totale delle
importazioni del settore sia in espressione naturale che monetaria.

Andamento e struttura dei consumi di prodotti di fascia superiore (dolci e


cioccolata) in Russia

Russia: importazioni di dolci e cioccolato di fascia superiore nel 2011 in milioni di dollari

700
697,834
600
500
400 341,256 cioccolato, cod. 1806
300
198,044 biscotti,dolci, cod. 1905
200
dolci a base zucchero, cod.1704
100 61,753 17,06 6,197
0
per vendita ingrosso/minuto di fascia superiore
cui:

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio federale delle Dogane russo, novembre 2012

Russia: Struttura dell’importazione di dolci e cioccolato in Russia nel 2009-2011


2009 2009 2010 2010 2011 2011

Tonn. Migl.$ Tonn. Migl.$ Tonn. Migl.$

Totale 282.815 825.503 333.876 1.064.778 366.653 1. 317.364

1806 - Cioccolato e altri prodotti 123.237 448.233 149.976 601.843 162.544 744.475
contenenti cacao
1905 – Prodotti della panificazione, 94.724 221.424 105.000 272.515 123.331 352.564
biscotti, dolci etc.
1704 –Dolci a base di zucchero
(incluso il cioccolato bianco) non 64.854 155.845 78.900 190.420 80.778 220.324
contenenti cacao
Di cui da vendersi all’ingrosso 263.979 776.824 309.904 998.961 341.419 1.237.134
o al minuto
1806- Cioccolato e altri prodotti 113.352 419.820 137.148 562.344 149.837 697.834
contenenti cacao
1905 – Prodotti della 91.938 215.062 101.324 264.762 118.808 341.256
panificazione biscotti, dolci etc.
1704 Dolci a base di zucchero
(incluso il cioccolato bianco) non 58.689 141.942 71.433 171.854 72.774 198.044
contenenti cacao
Di cui: Da vendersi all’industria 18.836 48.678 23.972 65.817 25.234 80.230

1806- Cioccolato e altri prodotti 9.886 28.413 12.828 39.498 12.707 46.642
contenenti cacao
1905 - – Prodotti della 6.165 13.903 7.467 18.566 8.004 22.280
panificazione biscotti, dolci etc.

120
1704 Dolci a base di zucchero
(incluso il cioccolato bianco) non 2.785 6.362 3.677 7.753 4.523 11.309
contenenti cacao
Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

Considerando l’esiguità delle forniture e lo scopo della nostra ricerca non si sono prese in
considerazione le importazioni in Russia di dolci e cioccolato effettuate per una ulteriore
lavorazione industriale.

Nella struttura dei prodotti dolciari e di cioccolato importati per essere venduti, nel 2011 la
fascia superiore o Speciality Food deteneva il 2 percento in espressione naturale, ma il 7%
in espressione monetaria. Nel 2011 sul mercato russo sono state messe in vendita 8.500
tonnellate di prodotti della fascia superiore (dolci e cioccolato) per un valore di 85 milioni di
dollari.

Russia: struttura dell’importazione di dolci e cioccolato della fascia superiore/Speciality


Food nel 2009-2011

2009 2010 2011


Importazione di prodotti
Migliaia Migliaia Migliaia
tonn. tonn. tonn.
dollari dollari dollari

per vendita (all’ingrosso e al minuto) 263.979 776.824 309.904 998.961 341.419 1.237.134

1806 – Cioccolato e altri prodotti


113.352 419.820 137.148 562.344 149.837 697.834
alimentari pronti contenenti cacao

1905 - – Prodotti della panificazione ,


91.938 215.062 101.324 264.762 118.808 341.256
biscotti, dolci etc.

1704 Dolci a base di zucchero (incluso


il cioccolato bianco) non contenenti 58.689 141.942 71.433 171.854 72.774 198.044
cacao

Di cui: Produzione di fascia superiore 12.789 97.848 9.947 84.296 8.534 85.011

1806 – Cioccolato e altri prodotti


4.189 49.375 4.655 53.356 5.233 61.753
alimentari pronti contenenti cacao

1905 - – Prodotti della panificazione,


2.243 11.073 2.714 15.264 2.752 17.060
biscotti, dolci etc.

1704 Dolci a base di zucchero (incluso


il cioccolato bianco) non contenenti 6.356 37.400 2.578 15.675 549 6.197
cacao

Incidenza % sul totale della


produzione della fascia superiore o 5% 13% 3% 8% 2% 7%
Premium

1806 – Cioccolato e altri prodotti


4% 12% 3% 9% 3% 9%
alimentari pronti contenenti cacao

121
2009 2010 2011
Importazione di prodotti
Migliaia Migliaia Migliaia
tonn. tonn. tonn.
dollari dollari dollari

1905 – Prodotti della panificazione ,


2% 5% 3% 6% 2% 5%
biscotti, dolci etc.

1704 Dolci a base di zucchero (incluso


il cioccolato bianco) non contenenti 11% 26% 4% 9% 1% 3%
cacao

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

Russia: importazione di cioccolato e dolci a base di cioccolato, codice doganale 1806,


prodotti di panificazione, biscotti e dolci, codice doganale 1905, di dolci a base di zucchero,
incluso cioccolato bianco, non contenenti cacao, codice doganale 1704, della classe di
fascia superiore nel 2009 -2011 in migliaia di tonnellate e in milioni di dollari
cod.1806,1905,1704 in migliaia di tonn. cod.1806,1905,1704 in milioni dollari

97,848
84,296 85,011
100

12,789 9,947 8,534


50

0
2009 2010 2011

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

Russia: importazione di cioccolato e dolci a base di cioccolato, codice doganale 1806, della
classe di fascia superiore nel 2009 -2011 in migliaia di tonnellate e in milioni di dollari

70
61,753
60
53,356
50 49,375
40
cod.1806 cioccolato migliaia tonn
30
cod. 1806 cioccolato milioni dollari
20
10 4,189 4,655 5,233
0
2009 2010 2011

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

122
Russia: importazione di prodotti di panificazione, biscotti e dolci, codice doganale 1905,
della classe di fascia superiore nel 2009 -2011 in migliaia di tonnellate e in milioni di dollari

20
17,06
15,264
15
11,073 cod.1905,biscotti, dolci, migliaia tonn.
10
cod. 1905, biscotti, dolci, milioni di
5 dollari
2,243 2,714 2,752
0
2009 2010 2011

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

Russia: importazione di dolci a base di zucchero, incluso cioccolato bianco, non


contenenti cacao, codice doganale 1704, della classe di fascia superiore nel 2009 -2011 in
migliaia di tonnellate e in milioni di dollari

40 37,4
35
30
25 cod.1704, dolci senza cacao, migliaia
20 tonn.
15,675
15 cod. 1704, dolci senza cacao, milioni di
10 dollari
6,356 6,197
5 2,578 0,549
0
2009 2010 2011

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

Come risulta dai dati riportati nella tabella vi è stato in questi ultimi anni una riduzione delle
importazioni dei prodotti della fascia superiore o Premium. In particolare tra il 2009 e il
2011 in espressione naturale le importazioni per tutti e tre i codici presi in esame sono
diminuite del 33 percento. Se poi si esamina i dolci a base di zucchero si vede che sono
diminuiti in valore di oltre 6 volte.

Il calo del gruppo del codice 1704 è imputabile al fatto che la società Ferrero, il maggior
fornitore di cioccolato e dolci sul mercato russo, nel 2010 ha iniziato a produrre i
cioccolatini Raffaello di cioccolato bianco e quindi appartenenti al codice 1704 nella sua
fabbrica in Russia, nella regione di Vladimir. Per cui i volumi di importazione dei
cioccolatini Raffaello sono fortemente diminuiti nel 2010-2011.

123
Oltre il 50% in espressione naturale e oltre il 70% in valore delle importazioni della fascia
superiore o Speciality Food è costituito dalla cioccolata e da altri prodotti contenenti cacao
(codice doganale 1806). I dolci a base di zucchero e biscotti e prodotti di panificazione
sono meno richiesti, anche perché vi è una produzione locale, in grado di soddisfare molta
parte della popolazione.

Del resto anche dalle analisi del mercato dei prodotti alimentari la cioccolata occupa
almeno una buona metà del mercato dei prodotti dolciari e proprio a cominciare dal 2007-
2008 si è notato un aumento della domanda per cioccolato di qualità, mentre
contemporaneamente si è avuta una contrazione della domanda per dolci e prodotti di
panificazione.

La grande maggioranza delle forniture di fascia superiore del codice 1806 – cioccolata e
prodotti contenenti cioccolato- è costituita dalla cioccolata e dai cioccolatini in confezioni di
lusso.

Nelle forniture di dolci, biscotti, prodotti di panificazione, l’incidenza maggiore, 82% in


valore monetario, la hanno i biscotti secchi e farciti.

Tra le forniture di dolci a base di zucchero, incluso il cioccolato bianco, se prima


l’incidenza maggiore l’aveva il cioccolato bianco (cioccolatini Raffaello della Ferrero), ora
l’hanno le caramelle, le gelatine etc.

Russia: struttura delle importazioni della produzione dolciaria e di cioccolato della fascia
superiore nel 2009-2011
2009 2009 2010 2010 2011 2011 2011

Prodotti Tonn. Migl.$ Tonn. Migl.$ Tonn. Migl.$ %


su $

Cioccolato e altri prodotti alimentari


4.189 49.375 4.655 53.356 5.233 61.753 73%
contenenti cacao, tra cui:

Cioccolato in tavolette (ripieno o no),


cioccolatini e bastoncini di cioccolato, figure 3.948 47.476 4.518 51.879 5.011 60.045 97%
in cioccolato (farcite o no)

Prodotti dolciari zuccherati, contenenti


231 1.788 103 1.142 94 1.194 2%
cacao.

Paste contenenti cacao, per la vendita al


9 74 27 213 124 424 1%
minuto

Miscele secche/polveri contenenti cacao per


2 37 7 123 4 90 0,1%
la produzione di bevande

1905 - Prodotti della panificazione ,


2.243 11.073 2 .714 15.264 2.752 17.060 20%
biscotti, dolci etc.

Biscotti secchi dolci, di pasta frolla, etc. 1.903 8.854 2.293 12.813 2.306 13.934 82%

Wafers, ostie di wafers etc. 92 1.097 91 1.056 116 1.500 9%

124
Fette biscottate, crackers, chips,grissini etc. 175 777 235 980 219 1.144 7%

Brioches e altri prodotti di panificazione


(farcite e non farcite) pronte (congelate o 73 345 96 416 111 483 3%
imballate)

Dolci a base di zucchero (incluso la


cioccolata bianca) non contenenti cacao, 6.356 37.400 2.578 15.675 549 6.197 7%
di cui:

Dolciumi a base di zucchero: confetti,


confettini, gelatine di frutta, caramelle, 1.036 6.803 384 3.873 420 5.053 82%
meringhe, etc.

Cioccolato bianco 5.268 30.322 2.126 11.372 95 838 14%

Torroni, chalva, rackhat lukum 53 275 68 430 34 306 5%

Totale 12.789 97.848 9.947 84.296 8.534 85.011 100%

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

Principali paesi fornitori di prodotti dolciari e di cioccolato

I primi due paesi fornitori di prodotti dolciari e di cioccolato di fascia superiore sono la
Germania e l’Italia. Nel 2011 la Germania detiene il 24% di questo mercato, l’Italia con
1.726 tonnellate per un valore di 17,9 milioni di dollari ne detiene il 21 percento.

Russia: principali paesi fornitori di cioccolato e dolci di fascia superiore nel 2009-2011
2009 2009 2010 2010 2011 2011 2011

Paese di produzione Tonn. Migl.$ Tonn. Migl.$ Tonn. Migl.$ % su


$

Germania 2.410 19.089 2.404 20.498 2.282 20.701 24%

Tavolette di cioccolato (ripiene e non


ripiene), cioccolatini, bastoncini, figurine di 1.508 14.685 1.765 16.887 1.668 17.199 83%
cioccolato ripiene o non ripiene

Biscotti secchi, biscotti di pasta frolla etc. 277 1.688 349 1.778 379 1.907 9%

Fette biscottate, crackers, chips,grissini etc. 56 202 127 433 111 474 2%

Dolciumi a base di zucchero: confetti,


confettini, gelatine di frutta, caramelle, 74 574 46 455 35 414 2%
meringhe, etc..

Wafers, ostie di wafers etc. 51 288 38 219 42 253 1%

Altro 445 1.652 80 726 46 455 2%

125
Italia 1.180 12.325 1.406 14.016 1.726 17.906 21%

Tavolette di cioccolato (ripiene e non


ripiene), cioccolatini, bastoncini, figurine di 1.062 11.097 1.264 12.155 1.538 15.244 85%
cioccolato ripiene o non ripiene

Biscotti secchi, biscotti di pasta frolla etc. 89 922 98 1.260 134 1.871 10%

Dolciumi a base di zucchero: confetti,


confettini, gelatine di frutta, caramelle, 5 89 18 273 26 391 2%
meringhe, etc.

Wafers, ostie di wafers etc. 9 82 4 49 7 124 1%

Paste, contenenti cacao, per la vendita al


8 66 10 155 6 85 0,5%
minuto

Altro 7 69 11 124 15 192 1%

Svizzera 654 10.981 693 11.405 673 11.968 14%

Tavolette di cioccolato (ripiene e non


ripiene), cioccolatini, bastoncini, figurine di 605 10.428 640 10.625 613 10.875 91%
cioccolato ripiene o non ripiene

Biscotti secchi, biscotti di pasta frolla etc. 34 375 38 572 31 621 5%

Cioccolato bianco 2 40 4 55 15 245 2%

Wafers, ostie di wafers etc. 4 71 7 101 11 164 1%

Dolciumi a base di zucchero: confetti,


confettini, gelatine di frutta, caramelle, 1 14 0,33 4 1 28 0,2%
meringhe, etc.

Altro 7 52 3 48 2 36 0,3%

Francia 412 5.595 579 7.705 606 8 943 11%

Tavolette di cioccolato (ripiene e non


ripiene), cioccolatini, bastoncini, figurine di 333 4.557 464 6.385 503 7.609 85%
cioccolato ripiene o non ripiene

Biscotti secchi, biscotti di pasta frolla etc. 39 279 58 404 50 396 4%

Wafers, ostie di wafers etc. 14 391 20 428 19 368 4%

Dolciumi a base di zucchero: confetti,


confettini, gelatine di frutta, caramelle, 15 210 23 269 19 315 4%
meringhe, etc.

Prodotti dolciari zuccherati, contenenti


6 108 10 146 10 177 2%
cacao.

Altro 4 50 4 74 5 79 1%

126
Belgio 229 3.146 224 3.262 413 5.132 6%

Tavolette di cioccolato (ripiene e non


ripiene), cioccolatini, bastoncini, figurine di 160 2.559 158 2.650 293 3.770 73%
cioccolato ripiene o non ripiene

Biscotti secchi, biscotti di pasta frolla etc. 34 269 22 172 56 660 13%

Dolciumi a base di zucchero: confetti,


confettini, gelatine di frutta, caramelle, 17 168 18 212 31 400 8%
meringhe, etc.

Prodotti dolciari zuccherati, contenenti


13 109 10 124 12 137 3%
cacao.

Wafers, ostie di wafers etc. 4 25 13 77 16 107 2%

Altro 1 16 2 28 4 58 1%

Danimarca 1.097 2.294 1.156 3.741 1.008 3.347 4%

Biscotti secchi, biscotti di pasta frolla etc. 965 1.752 1.022 3.174 892 2.800 84%

Tavolette di cioccolato (ripiene e non


ripiene), cioccolatini, bastoncini, figurine di 18 267 8 152 13 238 7%
cioccolato ripiene o non ripiene

Brioche e altri prodotti di panificazione


(farcite e non farcite) pronte (congelate o 54 93 77 220 82 218 7%
imballate)

Dolciumi a base di zucchero: confetti,


confettini, gelatine di frutta, caramelle, 14 105 13 97 5 48 1%
meringhe, etc.

Fette biscottate, crackers, chips,grissini etc. 42 68 36 97 16 42 1%

Altro 3 9 0,01 0,11 0,07 1 0,03%

Olanda 271 2.461 258 2.209 284 2.519 3%

Biscotti secchi, biscotti di pasta frolla etc. 137 960 181 1.119 199 1.206 48%

Tavolette di cioccolato (ripiene e non


ripiene), cioccolatini, bastoncini, figurine di 57 908 42 728 44 834 33%
cioccolato ripiene o non ripiene

Brioche e altri prodotti di panificazione


(farcite e non farcite) pronte (congelate o - - 0,01 0,15 19 177 7%
imballate)

Prodotti dolciari zuccherati, contenenti


9 128 14 180 9 160 6%
cacao.

127
Dolciumi a base di zucchero: confetti,
confettini, gelatine di frutta, caramelle, 60 413 11 131 10 122 5%
meringhe, etc.

Altro 8 52 10 50 2 19 1%

Finlandia 163 1.966 129 1.596 171 2.315 3%

Tavolette di cioccolato (ripiene e non


ripiene), cioccolatini, bastoncini, figurine di 92 1.344 60 922 75 1.263 55%
cioccolato ripiene o non ripiene

Dolciumi a base di zucchero: confetti,


confettini, gelatine di frutta, caramelle, 51 451 57 556 79 861 37%
meringhe, etc.

Prodotti dolciari zuccherati, contenenti


19 163 12 116 15 162 7%
cacao.

Fette biscottate, crackers, chips,grissini etc. 0,03 0,16 - - 2 14 1%

Wafers, ostie di wafers etc. 0,36 5 0,17 2 1 6 0,3%

Altro 0,37 3 0,01 0,09 1 9 0,4%

Cina 83 754 93 703 182 1.908 2%

Dolciumi a base di zucchero: confetti,


confettini, gelatine di frutta, caramelle, 83 754 54 530 84 1.044 55%
meringhe, etc.

Tavolette di cioccolato (ripiene e non


ripiene), cioccolatini, bastoncini, figurine di - - 39 173 97 838 44%
cioccolato ripiene o non ripiene

Prodotti dolciari zuccherati, contenenti


- - - - 1 18 1%
cacao.

Wafers, ostie di wafers etc. - - - - 0 7 0,4%

Svezia 186 1.515 284 2 .436 189 1.735 2%

Biscotti secchi, biscotti di pasta frolla con


162 1.273 265 2.245 183 1.655 95%
aggiunta di dolcificanti

Tavolette di cioccolato (ripiene e non


ripiene), cioccolatini, bastoncini, figurine di 3 38 1 17 1 31 2%
cioccolato ripiene o non ripiene

Wafers, ostie di wafers etc. 0,06 1 0,12 2 2 26 2%

Prodotti dolciari zuccherati, contenenti


2 18 2 20 2 20 1%
cacao.

128
Dolciumi a base di zucchero: confetti,
confettini, gelatine di frutta, caramelle, 5 45 4 32 0,21 2 0,1%
meringhe, etc.

Altro 15 139 13 120 0,03 0,36 0,02%

Restanti paesi 6.102 37.721 2.722 16.726 1.001 8.536 10%

Totale 12.789 97.848 9.947 84.296 8.534 85.011 100%

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

Come risulta dalla tabella soprastante, in Russia si importano tra i prodotti dolciari di
fascia superiore soprattutto cioccolato e biscotti di vario tipo.

Dall’analisi delle importazioni di cioccolato di fascia superiore risulta che Ferrero e Lindt
sono i marchi più ricorrenti..

Principali marche di cioccolato e di dolci nelle forniture di fascia superiore


Paese Principali marche

Germania

Tavolette di cioccolato (ripiene e non


ripiene), cioccolatini, bastoncini, figurine di Cioccolatini Ferrero (sede tedesca) e Reber
cioccolato ripiene o non ripiene

Biscotti secchi, di pasta frolla, con


Biscotti Bahlsen
aggiunta di dolcificanti

Italia

Tavolette di cioccolato (ripiene e non


Cioccolatini Ferrero e cioccolatini della suddivisione italiana
ripiene), cioccolatini, bastoncini, figurine di
della Lindt & Sprüngli
cioccolato ripiene o non ripiene

Biscotti secchi, di pasta frolla, con Dolci al cioccolato Sapori di Siena, panettoni Flamigni,
aggiunta di dolcificanti biscotti Vicenzi

Svizzera

Tavolette di cioccolato (ripiene e non


Cioccolatini ripieni (anche di liquore) e non ripieni e tavolette di
ripiene), cioccolatini, bastoncini, figurine di
cioccolato Lindt
cioccolato ripiene o non ripiene

Biscotti secchi, di pasta frolla, con


Biscotti Midor
aggiunta di dolcificanti

Francia

Tavolette di cioccolato (ripiene e non Cioccolato in tavolette non ripieno della suddivisione francese
ripiene), cioccolatini, bastoncini, figurine di della Lindt & Sprüngli

129
cioccolato ripiene o non ripiene

Biscotti secchi, di pasta frolla, con


Biscotti Andros, prodotti di panificazione congelati Delifrance
aggiunta di dolcificanti

Belgio

Tavolette di cioccolato (ripiene e non


Cioccolatini Ameri della ditta NV Natrajacali, cioccolatini
ripiene), cioccolatini, bastoncini, figurine di
Bouchard, e cioccolato Godiva
cioccolato ripiene o non ripiene

Biscotti solubili per l’infanzia della C.R.V.Corthouts NV, biscotti


Biscotti secchi, di pasta frolla, con
Destrooper della Biscuiterie Jules Destrooper N.V., biscotti
aggiunta di dolcificanti
della d'Haubry BVBA

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

Tra i paesi fornitori di dolci e cioccolato di fascia superiore, Belgio, Francia, Olanda e
Svizzera esportano in Russia i prodotti più costosi.

Russia: prezzo medio di cioccolato e prodotti di pasticceria di fascia superiore secondo i


paesi fornitori
2009, 2010, 2011,
Paese
dollaro/kg. dollaro/kg. dollaro/kg.
Belgio 22,3 22,7 24,1

Francia 21,2 22,9 24,0

Olanda 16,2 20,1 23,8

Svizzera 20,5 20,7 23,6

Cina 10,8 15,7 23,5

Germania 15,8 15,3 16,7

Italia 17,7 15,7 16,5

Finlandia 13,0 13,9 14,8

Danimarca 9,8 11,6 13,7

Svezia 11,4 13,0 11,4

Prezzo medio 16,4 17,4 19,1


Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

130
Russia: prezzo medio dollari/ kg. delle importazioni dei principali paesi fornitori di
cioccolato e prodotti dolciari di fascia superiore nel 2011

Olanda 24,1

Francia 24

Olanda 23,8

Svizzera 23,6

Cina 23,5

Germania 16,7

Italia 16,5

Finlandia 14,8

Danimarca 13,7

Svezia 11,4

0 5 10 15 20 25

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

Principali canali di distribuzione dei prodotti di fascia superiore o Premium Classe

La distribuzione di cioccolato e prodotti dolciari in Russia avviene secondo vari schemi:

La maggioranza delle forniture di cioccolato e prodotti dolciari di fascia superiore avviene


secondo questo schema: dal produttore attraverso l’operatore estero logistico o
commerciale il prodotto viene recapitato al rappresentante russo del produttore stesso nel
territorio della Federazione russa (Schema 1, variante 1). Questo è lo schema seguito
dalla Ferrero e dalla Lindt.

Più raramente l’operatore commerciale estero porta direttamente la produzione del


produttore (ne sono un esempio le forniture dei duty free shop negli aeroporti.

Una variante ancora meno usata è la distribuzione di prodotti dolciari e di cioccolato dal
produttore al consumatore finale, tramite un operatore logistico russo.

131
Russia: possibili varianti di distribuzione dei prodotti dolciari e del cioccolato

Schema 1

Schema 1
Produttore
Operatore Rappresentante Consumatore
straniero straniero russo del finale (negozi,
logistico/ produttore ristoranti, reti
commerciale
commerciali

Il produttore straniero affida i prodotti dolciari e il cioccolato a un operatore logistico o commerciale


straniero, che a sua volta fa riferimento al rappresentante russo del produttore, che ha l’incarico
della distribuzione al consumatore finale

Schema 2
Consumatore
Produttore Operatore Distributore russo
finale(negozi,
straniero straniero
ristoranti, reti
logistico/co
commerciali)
mmerciale

Il produttore straniero affida i prodotti dolciari e il cioccolato a un operatore logistico o commerciale


straniero, che a sua volta si affida a un distributore russo, che distribuisce il prodotto al
consumatore finale.

Schema 3
Consumatore finale
Produttore Operatore
straniero (negozi, ristoranti, reti
commerciale
commerciali
straniero

Il produttore straniero si affida a un operatore commerciale straniero, che distribuisce la merce al


consumatore finale.

Distributore russo
Schema 4

Produttore Operatore
straniero logistico russo

Consumatore finale (negozi,


ristoranti, reti commerciali)

132
Il produttore si affida a un operatore logistico russo che lo da a un distributore russo, che a sua
volta fa in modo che il prodotto arrivi al consumatore finale, oppure che distribuisce il prodotto al
consumatore finale.

La spa di tipo chiuso Ferrero Russia e la Srl. Van Melle sono i maggiori destinatari della
produzione di fascia superiore o Classe Premium, il 47% dell’intera importazione. La
Ferrero Russia riceve i prodotti della multinazionale Ferrero e la Srl. Van Melle i prodotti
della società LINDT&SPRUNGLI.

Russia: importazioni di cioccolato e dolci di fascia superiore della Spa di tipo chiuso
Ferrero Russia e della Srl. Van Melle nel 2011 in migliaia di dollari e in tonnellate
24647
25000

20000
15484
15000
tonnellate
10000 migliaia di dollari
5000 2811
1004
0
Ferrero Russia Van Melle Mosca

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

Russia:le prime 10 società importatrici di dolci e cioccolato di fascia superiore nel 2011
Società Sede Tonn. Migl.$ % su
$
Spa di tipo chiuso 601211 Vladimirkaja oblast, Sobinskij 2 811 24 647 29%
“Ferrero Russia” rajon, Konditerskaja Fabrika “Ferrero”
Srl.”Van Melle” 105425 Mosca, Sirenevyj Bulvar d. 20 1 004 15 484 18%

Srl.”Interfood” 107031 Mosca, Rozhdestevnskij bulvar, 366 4.092 5%


d. 20
105318 Mosca, ul. Ibragimova d. 31,
Srl.”Polikor” 819 2 570 3%
korp.50

Spa di tipo chiuso 188800 Leningradskaja oblast, Vyborg,


111 1 813 2%
"Capo Duty Free" Danilova d. 15

Srl. "Relef” 107076 Mosca, ul. Strominka d. 25, str.1 187 1 569 2%

141607 Moskovskaja oblast,Klin,


Srl. "Milk” 416 1 506 2%
Volokolamskoe shosse, d. 31, korpus 8

133
115114 Mosca, ul. Derbenevskaja d. 20,
Srl. "Dufry East" 77 1 442 2%
str. 23.

Srl. "Melas” 127254 Mosca, ul. Rustaveli d. 14, str. 6 190 1 134 1%

188800 Leningradskaja oblast,Vyborg,


Srl. "Zvetochnoe” 74 1 054 1%
Leningradskoe shosse, d. 49- A, ofis 35

Restanti società 2 479 29 700 35%

Totale 8 534 85 011 100%


Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

Russia: le prime dieci società importatrici di dolci e cioccolato in Russia nel 2011 in milioni
di dollari

Spa Ferrero Russia 24,647


Srl.Van Melle 15,484
Srl.Interfood 4,092
Srl.Polikor 2,57
Spa Capo Duty free 1,813
Srl.Relef 1,569
Srl.Milk 1,506
Srl.Dufry East 1,442
Srl.Melas 1,134
Srl.Zvetochnoe 1,054

0 5 10 15 20 25

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

134
Russia: strutture delle importazioni di dolci e cioccolato delle prime 10 società importatrici
delle forniture di fascia superiore nel 2011
2011

Prezzo
% sul
Migliaia medio
tonn. valore in
dollari dollari/
dollari
chilo

Spa di tipo chiuso "Ferrero Russia” (Regione di


2.811 24.647 29% 9
Vladimir, Vorsha)

Tavolette di cioccolato (ripiene e non ripiene),


cioccolatini, bastoncini, figurine di cioccolato ripiene o 2.744 24.258 98% 9
non ripiene

Cioccolato bianco 66 383 2% 6

Altro 0 6 0 -

Srl."Van Melle (Mosca) 1.004 15.484 18% 17

Tavolette di cioccolato (ripiene e non ripiene),


cioccolatini, bastoncini, figurine di cioccolato ripiene o 996 15.364 99% 17
non ripiene

Cioccolato bianco 8 119 1% 15

Srl. "Interfood (Mosca) 366 4.092 5% 14

Tavolette di cioccolato (ripiene e non ripiene),


cioccolatini, bastoncini, figurine di cioccolato ripiene o 324 3.554 87% 13
non ripiene)

Biscotti secchi, di pasta frolla e altri simili con aggiunta di


21 333 8% 18
dolcificante

Prodotti della panificazione, della pasticceria (farciti o


19 177 4% 10
non farciti) pronti (congelati o confezionati

Altro 3 28 0 -

Srl. "Policor” (Mosca) 819 2.570 3% 3

Biscotti secchi, di pasta frolla e altri simili 805 2.533 99% 3

Prodotti della panificazione, della pasticceria (farciti o


13 32 1% 3
non farciti) pronti (congelati o confezionati

Altro 2 4 0% -

Spa di tipo chiuso "Capo Duty free” (Regione di


111 1.813 2% 21
Leningrado, Vyborg)

Tavolette di cioccolato (ripiene e non ripiene),


cioccolatini, bastoncini, figurine di cioccolato ripiene o 62 1.121 62% 21
non ripiene)

Dolci contenenti cacao. 25 390 22% 26

135
2011

Prezzo
% sul
Migliaia medio
tonn. valore in
dollari dollari/
dollari
chilo

Prodotti a base di zucchero: pastiglie, confetti, gelatine


16 199 11% 21
di frutta, meringhe, caramelle etc.

Biscotti secchi e biscotti di pasta frolla con aggiunta di


5 43 2% 10
dolcificanti

Wafer , cialde e cialdine 3 34 2% 13

Altro 2 26 0 -

Srl. Reliev” (Mosca) 187 1.569 2% 13

Biscotti secchi e biscotti di pasta frolla con aggiunta di


160 1.246 79% 8
dolcificanti

Tavolette di cioccolato (ripiene e non ripiene),


cioccolatini, bastoncini, figurine di cioccolato ripiene o 11 220 14% 22
non ripiene)

Wafer , cialde e cialdine 12 71 5% 6

Fette biscottate, pane tostato, cracker, chips e prodotti


5 32 2% 8
simili

Srl. "Milk” (Regione di Mosca, Klin) 416 1.506 2% 4

Biscotti secchi e biscotti di pasta frolla con aggiunta di


362 1.240 82% 3
dolcificanti

Wafer , cialde e cialdine 39 205 14% 5

Fette biscottate, pane tostato, cracker, chips e prodotti


15 62 4% 4
simili

Srl. "Dufry East” (Mosca) 77 1.442 2% 24

Tavolette di cioccolato (ripiene e non ripiene),


cioccolatini, bastoncini, figurine di cioccolato ripiene o 70 1.332 92% 26
non ripiene)

Cioccolato bianco 3 48 3% 23

Prodotti a base di zucchero: pastiglie, confetti, gelatine


2 32 2% 17
di frutta, meringhe, caramelle etc.

Wafer , cialde e cialdine 2 29 2% 14

Altro 0 1 0% -

Srl."Melas" (Mosca) 190 1.134 1% 6

Biscotti secchi e biscotti di pasta frolla con aggiunta di


190 1.134 100% 6
dolcificanti

136
2011

Prezzo
% sul
Migliaia medio
tonn. valore in
dollari dollari/
dollari
chilo

Srl. "Zvetochnoe” (Leningradskaja oblast, Vyborg) 74 1.054 1% 14

Tavolette di cioccolato (ripiene e non ripiene),


cioccolatini, bastoncini, figurine di cioccolato ripiene o 45 751 71% 19
non ripiene)

Prodotti a base di zucchero: pastiglie, confetti, gelatine


20 201 19% 11
di frutta, meringhe, caramelle etc.

Pasticceria contenente cacao, caramelle, confetti, etc. 8 90 9% 12

Biscotti secchi e biscotti di pasta frolla con aggiunta di


1 11 1% 9
dolcificanti

Altro 2.479 29.700 35% -

Totale 8.534 85.011 100% 19

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

L’Italia è il secondo paese fornitore di cioccolato e prodotti dolciari della classe premium in
Russia, i principali importatori russi per questa classe sono anche i principali importatori di
prodotti di fascia superiore in Russia. Anche in questa tabelle quindi le società leader
importatrici sono Ferrero Russia e Van Mele. Occorre segnalare inoltre la Spa di tipo
chiuso “Grosseto-Eurofood” (http://grosseto-eurofood.ru/), la Srl. Vasko SNG
(a.zabavskiy@vasco.ru), la Total City Food (http://www.totalcityfood.ru). Queste società
importano direttamente prodotti di fascia superiore dall’Italia. La società Srl. Moro
((http://www.moro-ltd.ru), che ha una incidenza sul totale delle importazioni di questi
prodotti pari al 5%, è un operatore logistico che si occupa esclusivamente di servizi per
trasporto merci e preparazione della dichiarazione doganale.

137
Russia:le prime 10 società importatrici di dolci e cioccolata importati dall’Italia nel 2011
Società Sede Tonn. Migl.$ %
su $

Spa di tipo chiuso 601211 Vladimirkaja oblast, Sobinskij rajon, 1.351 12.033 67%
“Ferrero Russia” Konditerskaja Fabrika “Ferrero”
Srl.”Van Melle” 105425 Mosca, Sirenevyj Bulvar d. 20 92 1.468 8%

Srl."Moro” 115114 Mosca, ul. Derbenevskaja dom 20, str.10 63 938 5%

Srl. “Novaja Vinnaja


109235 Mosca, Pr.4386-I Proektiruemyj, d.1, str.1 36 615 3%
Kompanija”

Spa di tipo chiuso


"Grosseto 115093 Mosca, Partijnij per. dom 1, korpus 58, str.3 22 347 2%
EuroFood”

Srl. "Vasko” (SNG)" 115088 Mosca, 2-j Juzhnoportovyj pr.-d., d.14/22 15 248 1%

Srl. "Total City Food” 123242 Mosca, per. Volkov, d. 15, str.1 14 227 1%

Spa di tipo chiuso


127254 Mosca, Ogorodnyj proezd d. 8, str.1 17 156 1%
"Nektar-Trade”

Srl. "Russkaja
115304 Mosca, ul. Kantemirovskaja 17 7 156 1%
Usadba”

Srl. "Baltor” 197136 San Pietroburgo, ul. Podkovyrova d. 10, liter A 9 136 1%

Restanti società 98 1.582 9%

Totale 1.726 17.906 100%

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

Russia: importazione di cioccolato di produzione italiana di fascia superiore nel 2011

14000
12000
12027
10000
8000
6000 tonn.
4000 migliaia dollari
2000 1351 1468 938
0
92 63 16 236
Ferrero Russia Van Melle Mosca Srl. Moro Novaja vinnaja
Kompania

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

138
Struttura delle importazioni di prodotti italiani della fascia superiore o Premium classe nel
2011
Tonn. Migl.$ % su Prezzo
$ Medio
Kg.
Spa di tipo chiuso"Ferrero Russia" (Regione di Vladimir,
1 351 12 033 67% 10
Vorsha)

Tavolette di cioccolato (ripiene e non ripiene), cioccolatini,


1 351 12 027 99,95% 9
bastoncini, figurine di cioccolato ripiene o non ripiene)

Prodotti a base di zucchero: pastiglie, confetti, gelatine di frutta,


0,4 6 0,05% 15
meringhe, caramelle etc.

Srl."Van Melle” (Mosca) 92 1 468 8% 17

Tavolette di cioccolato (ripiene e non ripiene), cioccolatini,


92 1 468 100% 17
bastoncini, figurine di cioccolato ripiene o non ripiene)

Srl. "Moro”(Mosca) 63 938 5% 16

Biscotti secchi, di pasta frolla e altri simili con aggiunta di


35 497 53% 16
dolcificante

Tavolette di cioccolato (ripiene e non ripiene), cioccolatini,


23 363 39% 15
bastoncini, figurine di cioccolato ripiene o non ripiene)

Cioccolato bianco 5 59 6% 12

Prodotti a base di zucchero: pastiglie, confetti, gelatine di frutta,


1 19 2% 27
meringhe, caramelle etc.

Srl. "Novaja Vinnaja Kompanija” (Мosca) 36 615 3% 17

Biscotti secchi, di pasta frolla e altri simili con aggiunta di


20 380 62% 20
dolcificante

Tavolette di cioccolato (ripiene e non ripiene), cioccolatini,


16 236 38% 15
bastoncini, figurine di cioccolato ripiene o non ripiene)

Spa di tipo chiuso "Grosseto- Eurofood” (Mosca) 22 347 2% 17

Biscotti secchi, di pasta frolla e altri simili con aggiunta di


18 244 70% 13
dolcificante

Tavolette di cioccolato (ripiene e non ripiene), cioccolatini,


5 100 29% 21
bastoncini, figurine di cioccolato ripiene o non ripiene))

Torroni, rahat lukum e prodotti simili 0,1 3 1% 25

Srl. "Vasco (CNG(CSI)” (Мosca) 15 248 1% 18

Biscotti secchi, di pasta frolla e altri simili con aggiunta di


7 113 45% 15
dolcificante

139
Tavolette di cioccolato (ripiene e non ripiene), cioccolatini,
6 107 43% 21
bastoncini, figurine di cioccolato ripiene o non ripiene)

Prodotti a base di zucchero: pastiglie, confetti, gelatine di frutta,


2 27 11% 18
meringhe, caramelle etc.

Cioccolato bianco 0,1 2 1% 17

Srl. "Total City Food”(Mosca) 14 227 1% 16

Prodotti a base di zucchero: pastiglie, confetti, gelatine di frutta,


10 164 72% 17
meringhe, caramelle etc.

Torroni, rahat lukum e prodotti simili 2 27 12% 17

Biscotti secchi, di pasta frolla e altri simili con aggiunta di


2 16 7% 10
dolcificante

Tavolette di cioccolato (ripiene e non ripiene), cioccolatini,


1 16 7% 17
bastoncini, figurine di cioccolato ripiene o non ripiene)

Fette biscottate, pane tostato, cracker, chips e prodotti simili 0,4 3 2% 10

Spa di tipo chiuso "Nektar-Trade”(Mosca) 17 156 1% 10

Biscotti secchi, di pasta frolla e altri simili con aggiunta di


17 147 94% 9
dolcificante

Prodotti a base di zucchero: pastiglie, confetti, gelatine di frutta,


1 9 6% 13
meringhe, caramelle etc.

Srl. "Russkaja Usad’ba” 7 156 1% 21

Tavolette di cioccolato (ripiene e non ripiene), cioccolatini,


7 156 100% 21
bastoncini, figurine di cioccolato ripiene o non ripiene)

Srl. "Baltor” (San Pietroburgo) 9 136 1% 21

Biscotti secchi, di pasta frolla e altri simili con aggiunta di


5 64 47% 14
dolcificante

Tavolette di cioccolato (ripiene e non ripiene), cioccolatini,


1 35 25% 33
bastoncini, figurine di cioccolato ripiene o non ripiene)

Prodotti a base di zucchero: pastiglie, confetti, gelatine di frutta,


2 32 23% 21
meringhe, caramelle etc.

Fette biscottate, pane tostato, cracker, chips e prodotti simili 0,4 4 3% 10

Impasti contenente cacao, per la vendita al minuto 0,1 1 1% 17


Cioccolato bianco 0,02 0,4 0,3% 27
Altro 98 1 582 9% -
Totale 1 726 17 906 100% 17
Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

140
La posizione dell’Italia
L’Italia nel 2011 ha esportato prodotti alimentari per tutte le voci prese in esame in questa
nota) 5,4 miliardi di dollari, di questi ha fornito prodotti di fascia superiore per un valore di
860 milioni di dollari (i dati del vino sono trattati nella nota specifica e quindi non sono compresi in questa
cifra).

L’Italia ha una posizione dominante nelle forniture di pasta e pomodori conservati di fascia
superiore ed è il secondo paese dopo la Spagna nelle forniture di olio di oliva extra
vergine. Nella tabella seguente diamo la posizione dell’Italia a come fornitore di prodotti di
fascia superiore per le voci prese in esame, in % calcolata sul valore in dollari.

Russia: importazioni di prodotti alimentari, stima della fascia superiore e forniture


dell’Italia di fascia superiore nel 2011 in milioni di dollari

Prodotti Importazioni di Importazioni Importazioni % sul % italiana


cui: fascia Italiane di totale sul totale
superiore Fascia import. fascia
superiore della superiore
Fascia
superiore
Formaggi e ricotta 1 453 90 19 6% 21%

Dolci e cioccolata 1 237 85 18 7% 21%

Vino 981 76 14 8% 18%


9
Verdure 632 147 4 23% 3%

Preparati a base di
227 40 8 18% 21%
carne

Salse incluso ketchup


215 139 3 65% 2%
e maionese
10
Funghi 173 21 0,5 12% 2%
11
Pesce 128 49 1 38% 3%

Riso 110 54 3 49% 6%

Olio di oliva 92 61 16 67% 25%

Pasta 67 61 48 91% 79%

Pomodori conservati
28 14 10 49% 76%
e pasta di pomodoro

Totale 5 422 859 138 16% 16%

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012

9
Escluse le verdure per l’alimentazione infantile
10
Champignon compresi
11
Incluso il pesce secco salato
141
I principali schemi di distribuzione

Gli schemi principalmente usati per la distribuzione dei vari tipi di prodotti alimentari di
fascia superiore sono quelli riportati sotto. Il maggior numero di forniture dei prodotti
alimentari di fascia superiore avviene attraverso gli operatori commerciali (sia stranieri che
russi).

Schema 1: Il produttore straniero si affida a un operatore straniero logistico/commerciale


che affida la merce a un operatore commerciale specializzato in vendite all’ingrosso che la
distribuisce al consumatore finale (negozi, ristoranti, reti commerciali).

Schema 1
Produttore Operatore Operatore Consumatore
straniero straniero commercial finale (negozi,
logistico/ e russo ristoranti, reti
commerciale
(all’ingrosso commerciali
) all’ingroos

Schema 2: il produttore straniero si affida a un operatore commerciale russo (vendita


all’ingrosso) che a sua volta distribuisce il prodotto al consumatore finale (negozio,
ristorante, reti commerciali).

Schema 2
Produttore Operatore Consumatore
straniero commerciale finale (negozi,
russo ristoranti, reti
(all’ingrosso) commerciali
all’ingroos

In Russia quindi i principali importatori di prodotti di fascia superiore sono gli operatori
commerciali.

Tra gli importatori di fascia superiore vi sono anche i rappresentanti russi di società
straniere come Valio (formaggi), Kraft Food Inc (docli, patatine chips), ITLV (olive e
verdure).

142
Russia: importazione di prodotti alimentari di fascia superiore nel 2011 in milioni di dollari

formaggi 873,761

verdure 147,065

salse 138,852

olio di oliva 61,061

pasta 60,639

pesce prep. 48,651

pomodori cons. 44,416

salumi,carne 29,402

funghi 21,268

0 100 200 300 400 500 600 700 800 900 1000

Fonte: elaborazione MV su dati Servizio Federale delle Dogane russo, novembre 2012
(I dati del vino così come le società importatrici di vino sono nella nota specifica del vino)

Le principali società commerciali importatrici di prodotti alimentari di fascia


superiore

Nella tabella sottostante si riportano i dati di importazione di fascia superiore delle


principali società importatrici ( i dati del vino sono inclusi nella nota specifica sul vino cfr. pp.10-24).

Russia: principali società importatrici secondo i vari segmenti di prodotti di fascia


superiore nel 2011

Società importatrice Migliaia dollari Totale


migliaia
dollari

Srrl.Solis 115.453 (formaggi) 115.481

28 (pomodori)

Srl.Valio 75.482 (formaggi) 75.482

Srl. Komo-Impex 47.290 (formaggi) 47.290

143
Spa di tipo chiuso 5.592 (funghi), 6.409 (pasta) 196 (salumi), 2.395 (olio oliva), 286 42 089
Tander (riso), 1.248 (pesce prep.),521 (salse),24.230 (formaggi)

Srl. Hermis Pro” 40.821 (formaggi) 40 821

Srl. Milk Staff 38.980 (formaggi) 38.980

Srl. Syrobogatov 35093 (formaggi) 35 093

Spa di tipo chiuso 33.743 (formaggi) 33.743


Laklalis Vostok

Srl. Lamos 33.480 (formaggi) 33.480

Srl. Mistral Trading 3.344 (verdure), 456 (olio di oliva),7.560 (riso),3.768 (pesce prep.), 27.752
12.070 (salse), 545 (pomodori cons.)

Srl. Kraft Foods Rus 25.924 (verdure) 25.924

Srl.Interfood 7 (funghi),2.531(pasta), 11.035 (verdure), 7.557 (olio di oliva), 166 23.830


(riso), 1926 (pesce prep.),210 (salse), 399 (pomodori cons.)

Srl. Interprodukt 1.194 (salumi), 28 (pesce prep.), 18.042 (formaggi) 19 264

Srl. Frito Lei 6.959 (verdure), 11.744 (salse) 18 703


Manufacturing

Srl. PPK 4.417 (verdure), 4.944 (salse), 8.540(pomodori conservati) 17 901

Srl.Schaller 17.220 (salse) 17.220

Spa di tipo chiuso 14.407 (pasta), 428 (olio di oliva), 60 (salse) 14 895
Infolink

Srl. Rulog 811 (pasta), 3.545 (salumi), 2.505 (verdure).4.888 (pesce prep.), 13.309
527 (salse), 1.034 (formaggi)

Srl. Orion 10.102 (verdure), 2.421 (salse), 1 (pomodori cons.) 12.253

Srl.Relief 3.905 (salumi), 8.450 (formaggi) 12 355

Srl. Agro alliance 12.048 (riso) 12 048

Spa Lebedjanskij 11.802 (pomodori conservati) 11 802

Srl. Baskonija 10.964 (olio di oliva) 10.964

Srl. Kompania 9.824 (riso) 9.824


Angstrem Trading

Spa di tipo chiuso 9.794 (verdure) 9.974


Bezema

Srl. ITLV 6.389 (verdure), 3.316 (olio d’oliva), 25 (pesce prep.) 9.731

144
Srl.Rotonda 4.620 (verdure9, 971 (olio di oliva), 3.134 (salse) 8.734

Srl.Firma Ecodor 7.752 (pasta), 717 (olio d’oliva), 54 (salse) 8.523

Srl. Konzepzia vkusa 6.386 (pasta), 445 (verdure), 546 (pesce prep.) 7.377

Srl. Speztechnologia 7.157 (salse) 7.157

Srl. Bonduelle Kuban 6.621 (verdure) 6.621

Srl. Carry 5.149 (salse) 5.149

Srl. Assol 4.928 (salse) 4.928

Srl. Harry SNG 4.189 (pasta), 527 (salse) 4.716

Srl. PTI Logistica 4.479 (salse)) 4.479

Srl .Aromatek 4.468 (salse) 4.468

Srl. Prodprogramma 4.460 (riso) 4.460


Kuban

Filiale Unilever Rus di 43 (verdure), 572 (salse), 3.662 (pomodori cons.) 4.277
San Pietroburgo

Spa Makfa 2.673 (olio di oliva) 2.673

Spa di tipo chiuso 2.529 (salumi) 2.529


Russkie Produkty

Srl. Mosprod 2.513 (olio di oliva) 2.513

Srl. Prodimport 2.408 (funghi) 2.408

Srl. Torgovye Operazii 1.693 (salumi), 14 (verdure), 22 (olio di oliva),440 (formaggio) 2.169

Srl. Statoilretail 1.343 (salumi), 357 (verdure), 46 (salse) 1.745


Operations

Srl. Kuban Alko 659 (funghi), 289 (olio di oliva) 948

Srl.Konserv 882 (funghi) 882

Srl. Torg Import 554 (funghi) 554

Altre società 11.166 (funghi),18.145 (pasta), 14.997 (salumi,carne),53.285 661.057


(verdure), 28.760 (olio di oliva), 19.198 (riso), 36.223 (pesce
prep.),58.622 (salse), 4011.221 (formaggi), 19.440 (pomodori
cons.)

Totale 1.478.666

145
Indirizzi dei principali importatori di prodotti alimentari di fascia superiore (operatori
commerciali)

Società Sede Telefoni, web site

Srl. Solis 309294 Belgorodskaja Tel. +7(47248) 2-28-76,


oblast, Shebekino,
ul.Mochalina d.7 (47248) 2-65-79

Srl.Komoimpex 121108 Mosca, ul. Tel.+ 7(495) 642-72-22


Gerasima Kurina, d. 16

Spa di tipo chiuso 350002 Krasnodar, ul. Tel. +7(861) 210-98-10


Tander Levanevskogo 185

Srl. Torgovyj Dom 620142 Sverdlovskaja Tel. +7 (343) 3110031


Syrobogatov oblast, Ekaterinenburg,
http://www.sirobogatov.ru/
ul.Mashinnaja d.29 Zh,k.1

Srl.Mistral Trading 119285 Mosca, Tel.+7 (495) 7417888 http://tkmistral.ru


ul.Pudovkina d.4

Srl.Interfood 107031 Mosca, Tel. +7 (495) 940-20-90


Rozhdestvenskij bulvar,
d.20

Srl.Interprodukt 193230 San Pietroburgo, Tel.+7 (812) 322 92 96


per. Chelieva, d.13, lit.V http://www.interproduct.ru/

Srl.Frutolei 142900 Moskovskaja Tel. +7 (49669) 3-22-33 http://www.fritolay.ru/


Manufacturing oblast,Kashira, ul.
(produzione di Mezheninova d. 5
concentrati
alimentari)

Srl. PPK (produzione 195009 San Pietroburgo, Tel. +7(812) 329-49-40


di spezie) ul. Arsenalnaja 1, korpus 2

Spa di tipo chiuso 115054 Mosca, ul. Tel. +7 (495) 221-21-93,


Schaller (fornitore di Pavelezkaja d. 2, str.2 http://www.schalleraustria.com
spezie)

Spa di tipo chiuso 115582 Mosca, ul. Tel. +7 (495)785-33-17


Infolink Domodedovskaja 24,k.3
http://www.makar

Srl. Rulog 119633 Mosca, Tel. +7 (495) 228-69-08


Novorlovskaja dom 3, str.6

Srl. Orion 127238 Mosca, Tel.+7 (495) 781-96-84

146
Dmitrovskoe shossse d.71

Srl. Relief 107076 Mosca, ul. Tel. +7 (495) 956 43 33


Stromyna d.25, str.1
http://www.relief.ru/

Srl. Agro-Alliance 197373 San Pietroburgo, tel. +7 (812) 240-43-10


Shuvalovskij prospekt, 28
http://www.agro-al.ru/

Baskonia 109052 Mosca, ul. Tel. +7 (495) 702-10-73


Novochochlovskaja d.14, http://www.baskonia.ru
korpus 1, of.35

Srl. Konzepzja 141400 Moskovskaja Tel.+7 (495) 967-6578


Vkusa oblast, Chimki, ul. Repina, http://www.vkusi.ru/show.html?id=1
dom 6

Spa di tipo chiuso 143960 Moskovskaja Tel.+7 (495) 777-60-18


Russkie Produkty-97 oblast, Reutov, ul.
http://rusprod-97.ru/
Transportnaja d.11

Srl. Prodimport 127238 Mosca,


Dmitrovskoe shosse, d.59,
korpus 1

Srl. Germis Pro 142172 Moskovskaja Tel. +7 (499) 967 8544 http://www.hermis.ru/
oblast, Scherbkin,
ul.Juzhnaja d.8

147
Tendenze del mercato dei prodotti alimentari di fascia superiore

- Il mercato dei prodotti alimentari di fascia superiore , dopo essere cresciuto con ritmi
molto rapidi dal 2005 al 2007, ha rallentato per la crisi del 2008-2009, ma attualmente è
in crescita e la tendenza positiva continua nel 2012 e si prevede continuerà anche nei
prossimi anni.

- Aumenta la domanda del consumatore russo per prodotti sani e di ottima qualità, mentre
i redditi reali della popolazione sono in aumento.

- Sono una prova dell’interesse per il cibo di qualità non solo della classe più agiata dei
russi, ma anche della classe media russa l’aumento dei negozi e delle reti commerciali che
vendono al minuto prodotti di fascia superiore/Speciality food. Attualmente le catene di
negozi di prodotti alimentari di fascia superiore hanno superato la decina e sono presenti
non solo a Mosca e a San Pietroburgo, ma anche nelle grandi città, soprattutto quelle che
superano il milione di abitanti, dell’immenso paese.

La rete di negozi Azbuka vkusa ha in programmo entro il 2017-2018 di avere 130 propri
punti commerciali nelle varie città russe. Attualmente Azbuka vkusa ha 50 negozi a Mosca
e nella regione di Mosca.

La rete di supermercati Bachetle, che l’anno scorso aveva solo 3 negozi a Mosca ora ne
ha aperti 5, ed è presente anche nella capitale della repubblica di Tatarstan, Kazan. Inoltre
ha aperto suoi punti vendita a Naberezhnye Chelny, e negli Urali a Nizhnyj Kamsk e in
Siberia a Novosibirsk e a Barnaul.

La rete di supermercati Land che a San Pietroburgo ha già sei punti vendita di qualità
prevede di aprirne a breve altri due, sempre a San Pietroburgo. La società intende poi
espandersi ulteriormente tanto da arrivare nel 2015 a 15 negozi e nel 2017 a ben 18.

Quindi la fascia di prodotti superiori è in costante, anche se non fortissima, espansione,


ma naturalmente solo nelle grandi città.

Il settore del vino nella fascia superiore, malgrado le misure governative che hanno
aumentato notevolmente le accise sul vino, è in aumento. C’è una domanda crescente di
vino di qualità, tanto che sono sorti molti negozi specializzati, boutique del vino, come le
chiamano i russi, che offrono assortimenti molto vasti di bottiglie di qualità.

Per quanto riguarda dolci e cioccolata, in Russia aumenta l’importazione soprattutto di


cioccolata di fascia superiore. Infatti malgrado siano importati dolci di vario tipo (
soprattutto biscotti) sul mercato dolciario ( esclusa cioccolata) la presenza dei produttori
russi è sempre più forte.

Per quanto riguarda le verdure conservate occorre dire che i produttori russi e anche quelli
ucraini stanno producendo conserve di qualità, per cui vi è una forte concorrenza sul

148
mercato. Naturalmente per olive e per l’olio extra vergine di oliva, che devono per forza
essere importati, la concorrenza è tra i paesi mediterranei, con la Spagna in primo luogo
(l’Italia è seconda). Bisogna comunque avere presente che nei prossimi anni, a partire
dal 2014 si prevede una forte importazione di olive e olio di oliva anche dai paesi del
Caucaso e dell’Asia centrale12.

L’Italia resta leader nella pasta, i produttori russi infatti sono concorrenziali nella fascia
media, ma la fascia superiore è ancora saldamente occupata dall’Italia.

- I frequenti viaggi della classe alta, ma anche di quella media, abituano sempre di più il
russo a degustare prodotti tipici e quindi proprio il turismo aiuta il diffondersi di prodotti
straniere, italiani di qualità, non solo pasta, ma anche sughi e conserve, tartufi e olio.

- L’interesse per la cucina italiana è testimoniato dal grande numero di ristoranti con
cucina italiana presenti non solo a Mosca e a San Pietroburgo, ma anche a Novbosibirsk,
a Ekaterinenburg.

12
http://www.rg.ru/2012/10/11/azerbaidjan.html
149
Allegato 1. Certificazione e sdoganamento

Certificazione di conformità

Ai fini doganali russi, è necessaria la seguente documentazione:

a) CMR;
b) Carnet TIR;
c) Contratto in copia originale (con la traduzione in russo);
d) fattura commerciale, tradotta in lingua russa, indicante la tariffa doganale ed eventualmente
la resa Cip (Cost Insurance Policy). In particolare la resa Cip, seppure non obbligatoria, è
consigliata per evitare valutazioni aggiuntive e discrezionali della dogana russa;
e) Lettera di garanzia bancaria (Passport Sdel’ki);
f) Certificato di origine della merce (consigliata anche la traduzione in russo);
g) Polizza assicurativa (facoltativa, ma talvolta richiesta a conferma del valore della merce);
h) Altri eventuali certificati richiesti.
Mentre in Russia le certificazioni di qualità e sicurezza vengono effettuate dal Gosstandard, si
consiglia, soprattutto per un produttore-esportatore abituale, di far certificare una tantum dalla SGS
in Italia la propria produzione. Ad ogni spedizione basterà quindi allegare copia del Test Certificate,
che deve poi essere notarizzato in Russia.

Enti di certificazione in Russia:

Gosstandart, 119991 Mosca, Leninskij Prospekt 9, tel. 495 / 236.0300 - website www.gost.ru

VNIIS, 123557 Mosca, Elektricevskij Per. 3/10, str.1, tel.495 / 253.7006, fax 253 33 60,website
www.vniis.ru

Standard, Etichettatura e Imballaggio

La fornitura di beni alimentari e durevoli importati in Russia senza etichettatura contenente le


corrispondenti informazioni in lingua russa è stata proibita con il decreto governativo n.1037 del 15
agosto 1997. Gli importatori o enti importatori dovranno infatti fornire, secondo il tipo e la specifica
natura del prodotto o articolo, in particolare per i generi alimentari:

a) denominazione del bene importato


b) ingredienti
c) contenuto al netto della tara
d) tabella nutrizionale minima (valori calorici)
e) data di scadenza
f) nome del produttore (il nome della società produttrice può essere fornito anche in lettere latine,
ma e’ meglio comunque riportarlo egualmente in russo)
g) paese di origine
h) funzione, le caratteristiche tecniche principali e le qualità del prodotto
i) altre eventuali informazioni richieste specificamente dalla legislazione russa e dagli standard
governativi.

Raccomandazioni per l’importatore:

150
Documentazione

- I documenti devono essere in originale e tutte le copie devono essere timbrate da chi
spedisce.

- Tutti i dati indicati nei documenti (indirizzo, peso, quantità, prezzo) devono essere del
tutto conformi al carico inviato.

- Non inviate merci, che non siano state indicate nei documenti di accompagnamento. Se
verranno ritrovate merci non indicate, tutto il carico verrà sequestrato. Anche tutti i carichi
destinati a essere esposti in una fiera sono soggetti a dogana (controllo e peso).

- Di solito occorrono 6 giorni lavorativi per sdoganare in aeroporto un carico e se la merce


destinata a una fiera viene trasportata su ruote, si devono calcolare 4-5 giorni lavorativi
dalla data di arrivo prima di poterla avere nello stand.

- La società che spedisce la merce può chiedere via fax o per posta elettronica un prezzo
orientativo dei dazi e servizi doganali, indicando il nome della società, la fiera alla quale si
vuole partecipare, le date in cui si terrà e una dichiarazione compilata.

- Il valore indicato nella dichiarazione da chi spedisce può essere corretto dagli organi
doganali e conseguentemente i dazi doganali cambieranno.

- Il materiale pubblicitario (souvenir, cataloghi, penne, manifesti etc.) destinato ad essere


distribuito e donato durante la fiera dovrà essere dichiarati come merce per consumo
interno, con conseguente pagamento alla dogana. Il materiale d’uso deve essere
dichiarato in una dichiarazione a parte, indicandone il codice, la quantità, il peso e il
prezzo.

Imballaggio

- Per salvaguardare il vostro carico, imballatelo con grande cura.

- Se i container, le casse o le valige sono chiusi a chiave, una chiave deve essere
allegata al carico. La seconda copia della chiave la deve avere il rappresentante della
società, nel luogo dove si deve tenere la fiera.

- Terminata la fiera, la merce importata temporaneamente deve essere di nuovo imballata


nella stesso imballaggio con il quale la merce è stata portata in Russia.

Etichettatura.

- Tutti i colli devono essere etichettati in modo chiaro con l’indicazione della società che
espone alla fiera, il nome della fiera, il luogo dove si tiene, il numero dello stand, e ogni
collo deve essere numerato in ordine progressivo (ad esempio se si hanno tre colli si
scriverà 1/3, 2/3, 3/3), il peso lordo e quello netto in kg.

151
- Imballando la merce dopo la mostra non inseritevi i materiali pubblicitari e altra merce,
dichiarata alla dogana come materiale d’uso, depliant o prospetti etc. Durante l’ispezione
doganale questa merce verrà confiscata.

Diamo di seguito l’ulteriore documentazione richiesta per i singoli codici:

Codice doganale 08

Certificazione : è sufficiente quella di base, uguale per tutte le merci importate

Controllo sanitario-epidemiologico: sono sottoposti a controllo sanitario-epidemiologico alla


frontiera e sul territorio dell’Unione Doganale i prodotti alimentari (naturali o lavorati usati per
l’alimentazione umana), anche quelli ottenuti utilizzando organismi geneticamente modificati
(transgenici).

Controllo fitosanitario: i prodotti con alto rischio fitosanitario (carichi in quarantena, materiali in
quarantena, merci in quarantena) sono sottoposti ad ispezione e messi in quarantena alla frontiera
dei paesi dell’Unione Doganale e sul territorio dell’Unione Doganale.

Per tutti i sottogruppi del codice 08, eccetto i codici 0811,0812,0814 occorre:

la dichiarazione di conformità (Delibera del Governo della Federazione russa del 1 dicembre
2009, n. 982)

Per l’importazione nel territorio dell’Unione doganale della merce indicata dai seguenti codici 0811,
8012, 8013, 0814 occorre una attestazione di non pericolosità del prodotto (della merce).

Codice doganale 2005

Certificazione : è sufficiente quella di base, uguale per tutte le merci importate

Controllo sanitario-epidemiologico: sono sottoposti a controllo sanitario-epidemiologico alla


frontiera e sul territorio dell’Unione Doganale i prodotti alimentari (naturali o lavorati usati per
l’alimentazione umana), anche quelli ottenuti utilizzando organismi geneticamente modificati
(transgenici).

Controllo fitosanitario: i prodotti con alto rischio fitosanitario (carichi in quarantena, materiali in
quarantena, merci in quarantena) sono sottoposti ad ispezione e messi in quarantena alla frontiera
dei paesi dell’Unione Doganale e sul territorio dell’Unione Doganale.

Occorre la dichiarazione di conformità (Delibera del Governo della Federazione russa del 1
dicembre 2009, n. 982)

152
Certificato veterinario: Occorre per quei prodotti della lavorazione di verdure, frutti, noci oltre
parti di piante, che tra gli ingredienti contengano salumi*, carne*, sottoprodotti della carne*,
sanguinacci*, pesce *o molluschi* del gruppo 04 .
* - di non essere affetti di afta epizootica .
Bisogna avere sempre i certificati veterinari importando, esportando e transitando, anche per un
passaggio temporaneo, all’interno dei paesi dell’Unione Doganale.

Attestato della registrazione statale: per importare nel territorio doganale dell’Unione Doganale
occorre una attestazione di sicurezza per:

- verdure preparate o conservate, senza aggiunta di aceto o di acido acetico, non congelate,
eccetto i prodotti del codice 2006, ottenute utilizzando organismi geneticamente modificati
(transgenici) e /o che contengono secondo i documenti di chi li ha preparati (del produttore)
alimenti speciali, con additivi biologici attivi o additivi alimentari, aromatizzanti.

Codice 2002

Certificazione : è sufficiente quella di base, uguale per tutte le merci importate

Controllo sanitario-epidemiologico: sono sottoposti a controllo sanitario-epidemiologico alla


frontiera e sul territorio dell’Unione Doganale i prodotti alimentari (naturali o lavorati usati per
l’alimentazione umana), anche quelli ottenuti utilizzando organismi geneticamente modificati
(transgenici).

Occorre la dichiarazione di conformità (Delibera del Governo della Federazione russa del 1
dicembre 2009, n. 982)

Attestato della registrazione statale: per importare nel territorio doganale dell’Unione Doganale
occorre una attestazione di sicurezza per:

- pomodori, preparati o conservati senza aggiunta di aceto o di acido acetico, ottenuti utilizzando
organismi geneticamente modificati (transgenici) e /o che contengono secondo i documenti di chi
li ha preparati (del produttore) alimenti speciali, con additivi biologici attivi o additivi alimentari,
aromatizzanti.

Descrizione dettagliata della merce: la descrizione, riportata al numero 1 del paragrafo 31 della
Dichiarazione Doganale Statale, dovrà contenere oltre alle altre notizie indicate nelle Istruzioni,
secondo l’allegato n.1 alla Disposizione del Servizio Federale Doganale:
- Pomodori :
–peso netto senza l’imballaggio primario (tara);
- materiale dell’imballaggio (tara).

Codice doganale 1902

Certificazione : è sufficiente quella di base, uguale per tutte le merci importate

153
Controllo sanitario-epidemiologico: sono sottoposti a controllo sanitario-epidemiologico alla
frontiera e sul territorio dell’Unione Doganale i prodotti alimentari (naturali o lavorati usati per
l’alimentazione umana), anche quelli ottenuti utilizzando organismi geneticamente modificati
(transgenici).

Occorre la dichiarazione di conformità (Delibera del Governo della Federazione russa del 1
dicembre 2009, n. 982)

Attestato della registrazione statale: per importare nel territorio doganale dell’Unione Doganale
occorre una attestazione di sicurezza per:
- Pasta farcita con carne o senza farcitura, ottenuta utilizzando organismi geneticamente modificati
(transgenici) e /o che contengono secondo i documenti di chi li ha preparati (del produttore)
alimenti speciali, con additivi biologici attivi o additivi alimentari, aromatizzanti.

Certificato veterinario: Occorre per la pasta farcita, che tra gli ingredienti presenta salumi*,
carne*, sottoprodotti della carne*, sanguinacci*, pesce *o molluschi* del gruppo 04 .
* - di non essere affetti di afta epizootica .

Bisogna avere sempre i certificati veterinari importando, esportando e transitando, anche per un
passaggio temporaneo, all’interno dei paesi dell’Unione Doganale.

sul territorio dell’Unione Doganale.

Codice doganale 1601- 1602

Certificazione : è sufficiente quella di base, uguale per tutte le merci importate

Controllo sanitario-epidemiologico: sono sottoposti a controllo sanitario-epidemiologico alla


frontiera e sul territorio dell’Unione Doganale i prodotti alimentari (naturali o lavorati usati per
l’alimentazione umana), anche quelli ottenuti utilizzando organismi geneticamente modificati
(transgenici).

Occorre la dichiarazione di conformità (Delibera del Governo della Federazione russa del 1
dicembre 2009, n. 982).

Certificato veterinario*: i salumi e prodotti analoghi di carne, sanguinacci e altri prodotti


contenenti carne o salumi devono avere un certificato :
* - di non essere affetti di afta epizootica .
Bisogna avere sempre i certificati veterinari importando, esportando e transitando, anche per un
passaggio temporaneo, all’interno dei paesi dell’Unione Doganale.

Divieto di importazione (di transito): è proibita l’importazione nel regime doganale della zona
doganale libera che si trova nella Zona economica della Regione di Kaliningrad.

Attestato della registrazione statale: per importare nel territorio doganale dell’Unione Doganale
occorre una attestazione di sicurezza per:

- salumi e prodotti analoghi di carne, prodotti a base di carne ottenuti utilizzando organismi
geneticamente modificati (transgenici) e /o che contengono secondo i documenti di chi li ha
154
preparati (del produttore) alimenti speciali, con additivi biologici attivi o additivi alimentari,
aromatizzanti.

Codice doganale 0406

Certificazione : è sufficiente quella di base, uguale per tutte le merci importate

Controllo sanitario-epidemiologico: sono sottoposti a controllo sanitario-epidemiologico alla


frontiera e sul territorio dell’Unione Doganale i prodotti alimentari (naturali o lavorati usati per
l’alimentazione umana), anche quelli ottenuti utilizzando organismi geneticamente modificati
(transgenici).

Occorre la dichiarazione di conformità (Delibera del Governo della Federazione russa del 1
dicembre 2009, n. 982)

Certificato veterinario: i formaggi e ricotta devono avere un certificato di provenire da animali


immuni da afta epizootica.

Bisogna avere sempre i certificati veterinari importando, esportando e transitando, anche per un
passaggio temporaneo, all’interno dei paesi dell’Unione Doganale.

Divieto di importazione (di transito): è proibita l’importazione nel regime doganale della zona
doganale libera che si trova nella Zona economica della Regione di Kaliningrad (eccetto che per i
codici 040630, 040640,040690)

Attestato della registrazione statale: per importare nel territorio doganale dell’Unione Doganale
occorre una attestazione di sicurezza per:

- formaggi e ricotta ottenuti utilizzando organismi geneticamente modificati (transgenici) e /o che


contengono secondo i documenti di chi li ha preparati (del produttore) alimenti speciali, con
additivi biologici attivi o additivi alimentari, aromatizzanti.

Codice doganale 1509

Certificazione : è sufficiente quella di base, uguale per tutte le merci importate

Controllo sanitario-epidemiologico: sono sottoposti a controllo sanitario-epidemiologico alla


frontiera e sul territorio dell’Unione Doganale i prodotti alimentari (naturali o lavorati usati per
l’alimentazione umana), anche quelli ottenuti utilizzando organismi geneticamente modificati
(transgenici).

Occorre la dichiarazione di conformità (Delibera del Governo della Federazione russa del 1
dicembre 2009, n. 982).

155
Descrizione dettagliata della merce: la descrizione, riportata al numero 1 del paragrafo 31 della
Dichiarazione Doganale Statale, dovrà oltre alle altre notizie indicate nelle Istruzioni, contenere,
secondo l’allegato n.1 del Disposizione del Servizio Federale Doganale, su “Grassi e oli di
provenienza vegetale” , notizie su:

-tipo di olio o grasso vegetale,


-situazione fisica (liquido o solido),
-tipo di lavorazione (non raffinato, raffinato),
- utilizzo,
- per la merce confezionata in un imballaggio per la vendita al minuto:
-il peso netto (etti o kg.) senza tenere conto dell’imballaggio primario.
Disposizione del Servizio federale doganale della Federazione russa n. 1369 del 27.06.2011.

Attestato della registrazione statale: per importare nel territorio doganale dell’Unione Doganale
occorre un documento, che attesti la sicurezza del prodotto (della merce) per:

- olio di oliva, non raffinato o raffinato, ma senza mutare la composizione chimica, ottenuto
utilizzando organismi geneticamente modificati (transgenici) e /o che contengono secondo i
documenti di chi li ha preparati (del produttore) alimenti speciali, con additivi biologici attivi o
additivi alimentari, aromatizzanti.

Certificazione dell’Unione Doganale -1: su richiesta degli organi doganali della Federazione
russa per importare la merce nel territorio doganale della Federazione russa da uno stato della
CSI (Comunità degli stati Indipendenti), eccetto la Repubblica di Bielorussia, deve essere
presentato il certificato di provenienza della merce.

Codice doganale 2204

Certificazione : è sufficiente quella di base, uguale per tutte le merci importate

Controllo sanitario-epidemiologico: sono sottoposti a controllo sanitario-epidemiologico alla


frontiera e sul territorio dell’Unione Doganale i prodotti alimentari (naturali o lavorati usati per
l’alimentazione umana), anche quelli ottenuti utilizzando organismi geneticamente modificati
(transgenici).

Occorre la dichiarazione di conformità (Delibera del Governo della Federazione russa del 1
dicembre 2009, n. 982)

Attestato della registrazione statale: per importare nel territorio doganale dell’Unione Doganale
occorre un documento, che attesti la sicurezza del prodotto (della merce) per:

vino d’uva naturale, mosto di vino eccetto quello indicato nel codice 2009.

Etichettatura: deve essere etichettato con le marche da bollo delle accise.

Divieto di importazione (di transito) sul territorio doganale della Federazione russa (per essere
distribuito) delle seguenti marche,
156
-Ruskaja, Stolichnaja, Moskovskaja, Derzhavnaja, Peerzovka, Pschenichnaja, Ochotnichia,
Sibriskaja, Kubanskaja, Limonnaja, Privet, Starorusskaja, Stolichnaja-Kristal, Moskovskaja,-Kristal.
Charka, Molodezkaja, Posolskaja, Zolotoe Kolzo
con indicazione: Russia, Prodotto in Russia, Produzione russa, Vodka russa,
imbottigliate nella repubblica Moldava.

Codice 2205

Certificazione : è sufficiente quella di base, uguale per tutte le merci importate

Controllo sanitario-epidemiologico: sono sottoposti a controllo sanitario-epidemiologico alla


frontiera e sul territorio dell’Unione Doganale i prodotti alimentari (naturali o lavorati usati per
l’alimentazione umana), anche quelli ottenuti utilizzando organismi geneticamente modificati
(transgenici).

Occorre la dichiarazione di conformità (Delibera del Governo della Federazione russa del 1
dicembre 2009, n. 982)

Divieto di importazione (di transito) sul territorio doganale della Federazione russa (per essere
distribuito) delle seguenti marche,
-Ruskaja, Stolichnaja, Moskovskaja, Derzhavnaja, Peerzovka, Pschenichnaja, Ochotnichia,
Sibriskaja, Kubanskaja, Limonnaja, Privet, Starorusskaja, Stolichnaja-Kristal, Moskovskaja,-Kristal.
Charka, Molodezkaja, Posolskaja, Zolotoe Kolzo.
con indicazione: Russia, Prodotto in Russia, Produzione russa, Vodka russa,
imbottigliate nella repubblica Moldava.

Attestato della registrazione statale: per importare nel territorio doganale dell’Unione Doganale
occorre un documento, che attesti la sicurezza del prodotto (della merce) per:

- vermut e vini d’uva naturale con addizionate sostanze aromatiche.

Etichettatura: devono essere etichettati con le marche da bollo delle accise :


-vermut e vini d’uva naturali con aggiunta di sostanze aromatiche con gradazione alcolica
superiore al 9 percento.

Certificazione dell’Unione Doganale -1: su richiesta degli organi doganali della Federazione
russa per importare la merce nel territorio doganale della Federazione russa da uno stato della
CSI (Comunità degli stati Indipendenti), eccetto la Repubblica di Bielorussia, deve essere
presentato il certificato di provenienza della merce.

Descrizione dettagliata della merce: la descrizione, riportata al numero 1 del paragrafo 31 della
Dichiarazione Doganale Statale, dovrà oltre alle altre notizie indicate nelle Istruzioni, contenere,
secondo l’allegato n.1 del Disposizione del Servizio Federale Doganale, su

157
- Vermut e altri vini naturali con aggiunta di sostanze aromatiche, contenere notizie su:

- tipo della bevanda (vermut)

- tipo del vino (bianco, rosè o rosso)

- gradazione alcolica

- contenuto di zucchero.

158
Allegato 2. Dazi doganali

Tutte le merci importate in Russia sono soggette all’IVA al 18%, che deve quindi essere aggiunta ai
dazi doganali.

Codice doganale 0406- formaggi

Codice doganale Dazi di importazione


0406
0406 10
0406 10 200

0406 10 200 2 15%, ma non inferiore a 0,25 euro/kg.


0406 10 200 3 15%, ma non inferiore a 0,25 euro/kg.
0406 10 200 9 15%, ma non inferiore a 0,25 euro/kg.
0406 10 800 0 15%, ma non inferiore a 0,25 euro/kg.
0406 20

0406 20 100 0 15%, ma non inferiore a 0,3euro/kg.

0406 20 900 0 15%, ma non inferiore a 0,3 euro/kg.


0406 30

0406 30 100 0 15%, ma non inferiore a 0,3 euro/kg.

0406 30 310 0 15%, ma non inferiore a 0,3 euro/kg.


0406 30 390 0 15%, ma non inferiore a 0,3 euro/kg.
0406 30 900 0 15%, ma non inferiore a 0,3 euro/kg.

0406 40

0406 40 100 0 15%, ma non inferiore a 0,3 euro/kg.


0406 40 500 0 15%, ma non inferiore a 0,3 euro/kg.
0406 40 900 0 15%, ma non inferiore a 0,3 euro/kg.
0406 90
0406 90 010 0 15%, ma non inferiore a 0,46 euro/kg.

0406 90 130

0406 90 130 1 15%, ma non inferiore a 0,4 euro/kg.

0406 90 130 9 15% ,ma non inferiore a 0,5 euro/kg.


0406 90 150 0 15%, ma non inferiore a 0,4 euro/kg.
0406 90 170 0 15%, ma non inferiore a 0,4 euro/ kg.

159
0406 90 180 0 15%, ma non inferiore a 0,4 euro/ kg.

0406 90 190 0 15%, ma non inferiore a 0,4 euro/ kg.

0406 90 210 0 15%, ma non inferiore a 0,4 euro/ kg.


0406 90 230 0 15%, ma non inferiore a 0,4 euro/ kg.
0406 90 250 0 15%, ma non inferiore a 0,45 euro/kg.
0406 90 270 0 15%, ma non inferiore a 0,5 euro/kg.
0406 90 290 0 15%, ma non inferiore a 0,3 euro/kg.
0406 90 320

0406 90 320 1 15%, ma non inferiore a 0,3 euro/kg.

0406 90 320 9 15%, ma non inferiore a 0,43 euro/kg.


0406 90 350 0 15%, ma non inferiore a 0,5 euro/kg.
0406 90 370 0 15%, ma non inferiore a 0,5 euro/kg.
0406 90 390 0 15%, ma non inferiore a 0,5 euro/kg.

0406 90 500 0 15%, ma non inferiore a 0,3 euro/kg.

0406 90 610 0 15%, ma non inferiore a 0,3 euro/kg.


0406 90 630 0 15%, ma non inferiore a 0,3 euro/kg.
0406 90 690 0 15%, ma non inferiore a 0,3 euro/kg.

0406 90 730 0 15%, ma non inferiore a 0,5 euro/kg.


0406 90 750 0 15%, ma non inferiore a 0,5 euro/kg.

0406 90 760 0 15%, ma non inferiore a 0,5 euro/kg.


0406 90 780 0 15%, ma non inferiore a 0,35 euro/kg.
0406 90 790 0 15%, ma non inferiore a 0,5 euro/kg.

0406 90 810 0 15%, ma non inferiore a 0,5 euro/kg.

0406 90 820 0 15%, ma non inferiore a 0,3 euro/kg.


0406 90 840 0 15%, ma non inferiore a 0,3 euro/kg.
0406 90 850 0 15%, ma non inferiore a 0,5 euro/kg.

0406 90 860 0 15%, ma non inferiore a 0,4 euro/ kg.

0406 90 870 0 15%, ma non inferiore a 0,35 euro/kg.

160
0406 90 880 0 15%, ma non inferiore a 0,5 euro/kg.
0406 90 930 0 15%, ma non inferiore a 0,45 per kg.
0406 90 990
0406 90 990 1 15%, ma non inferiore a 0,3 euro/kg.
0406 90 990 9 15%, ma non inferiore a 0,32 euro/kg.

161
Codice doganale 1509 – olio di oliva

Codice doganale Dazi di importazione

1509:
1509 10:
1509 10 100 0 5%
1509 10 900 0 5%
1509 90 000 0 5%

Codice doganali 1601 - salumi

Codici doganali Dazi doganali

1601 00

1601 00 100 0 20%, ma non inferiore a 0,4 euro/kg.

1601 00 910 0 20%, ma non inferiore a 0,4 euro/kg


1601 00 990 0 20%, ma non inferiore a 0,4 euro/kg

162
Codice doganale 1602 – preparazioni e conserve di carni, di frattaglie o di sangue (escluso salcicce
e salami e prodotti simili, nonché estratti e sughi di carne)

Codice doganale Dazi doganali

1602

Hanno i dazi al 25%, ma non inferiore a 0,4


Tutte le posizione del codice 1602
euro/kg

Eccetto:

1602 10 001 0 0
1602 39 800 0 20%, ma non inferiore a 0,4 euro/kg

1602 41
1602 41 100 0
20%, ma non inferiore a 0,4 euro/kg
1602 41 900 0 20%, ma non inferiore a 0,4 euro/kg
1602 42
1602 42 100 0 20%, ma non inferiore a 0,4 euro/kg
1602 42 900 0 20%, ma non inferiore a 0,4 euro/kg
1602 49
1602 49 190 0 20%, ma non inferiore a 0,4 euro/kg
1602 49 300 0 20%, ma non inferiore a 0,4 euro/kg

163
Codice doganale 1604 – Preparazioni e conserve di pesci; caviale e suoi succedanei preparati con
uova di pesce

Codice doganale Dazi doganali

1604

Tutte le posizione del


Hanno i dazi al 15%
codice 1604

Eccetto:

1604 11 000 0 20%, ma non inferiore a 3 euro/kg.

1604 31 000 0 20% ma non inferiore a 22 euro/kg.


1604 32 00
1604 32 001 0 20% ma non inferiore a 11 euro/kg.
1604 32 009 0 20% ma non inferiore a 11 euro/kg.

164
Codice doganale 2004 - Ortaggi e legumi, preparati o conservati ma non nell'aceto o acido acetico,
congelati (escl. quelli cotti negli zuccheri o canditi nonché pomodori, funghi e tartufi)

Codice doganale Dazi doganali

2004

Tutte le posizione del


Hanno i dazi al 15%, ma non inferiori a 0,75 euro/kg.
codice 2004

Codice doganale 2005 - Ortaggi e legumi, preparati o conservati ma non nell'aceto o acido acetico,
non congelati (escl. quelli cotti negli zuccheri o canditi nonché pomodori, funghi e tartufi)

2005

Tutte le posizione del


Hanno i dazi al 15%, ma non inferiori a 0,75 euro/kg.
codice 2004

Eccetto:

2005 10 001 0 0

2005 70 000 0 15%


2005 80 000 0 15%, ma non inferiore a 0,042 euro/kg.

165
Codice doganale 2001 - 2001 Ortaggi e legumi, frutta e altre parti commestibili di piante, preparati o
conservati nell'aceto o nell'acido acetico

Codici doganali Dazi doganali

2001

Hanno i dazi al 15%, ma non inferiori a 0,75


Tutte le posizione del codice 2001
euro/kg.

Eccetto:

2001 10 000 0 15%, ma non inferiore a 0,07 euro/kg.

166
Codice doganale 1902 - Paste alimentari, anche cotte o farcite con carne o altre sostanze oppure altrimenti prepar

Codice doganale

1902

Tutte le posizione del codice 1902 Hanno i dazi al 15%, ma non inferiori a 0,06 euro/kg.

167
Codice 1006 – Riso

Codice doganale Dazi doganali

1006
Tutte le posizione del codice
Hanno i dazi al 15%, ma non inferiori a 0,045 euro/kg.
doganale 1006
Eccetto:
1006 10 940 0 0,12 euro/kg.
1006 10 980 0 0,12 euro/kg
1006 20 130 0 0,12 euro/kg
1006 20 940 0 0,12 euro/kg
1006 20 960 0 0,12 euro/kg

1006 20 980 0 0,12 euro/kg


1006 30 420 0 0,12 euro/kg
1006 30 440 0 0,12 euro/kg
1006 30 610 0 0,12 euro/kg
0,12 euro/kg
1006 30 630 0
0,12 euro/kg
1006 30 940 0

168
Codice doganale 2002- Pomodori, preparati o conservati (ma non nell'aceto o acido
acetico)

Codice doganale Dazi doganali

2002

2002 10
2002 10 100 0 15%, ma non inferiore a 0,075 euro/kg.
2002 10 900 0 15%, ma non inferiore a 0,075 euro/kg
2002 90

2002 90 110 0 15%, ma non inferiore a 0,075 euro/kg

2002 90 190 0 15%, ma non inferiore a 0,075 euro/kg

2002 90 310 0 15%, ma non inferiore a 0,07 euro/kg

2002 90 390 0 15%, ma non inferiore a 0,07 euro/kg

2002 90 910 0 15%, ma non inferiore a 0,07 euro/kg

2002 90 990 0 15%, ma non inferiore a 0,07 euro/kg

2103 - Preparazioni per salse e salse preparate; condimenti composti; farina di senape e senape
preparata

Codice doganale Dazi doganali

2103

Tutte le posizioni del


codice doganale Hanno i dazi al 15%
2103

Eccetto:

2103 90 300 0 2 euro/litro

169
Codice doganale 2003- 2003 Funghi e tartufi, preparati o conservati (ma non nell'aceto o
acido acetico)

Codice doganale Dazi doganali

2003

Tutte le posizione del codice


Hanno i dazi doganali al 15%
doganale 2003

Codice doganale 1905 -1905 Prodotti della panetteria, della pasticceria o della biscotteria,
anche con aggiunta di cacao; ostie, capsule vuote dei tipi utilizzati per medicamenti, ostie
per sigilli, paste in sfoglie essiccate di farina, di amido o di fecola e prodotti simili

Codice doganale Dazi doganale

1905

Tutte le posizioni del


Hanno i dazi doganali al 15%,ma non inferiore a 0,15 euro/kg.
codice doganale 1905

Eccetto:

1905 31 300 0 15% ma non inferiore a 0,09 euro/kg.

1905 31 910 0 15% ma non inferiore a 0,11 euro/kg.


1905 31 990 0 15% ma non inferiore a 0,125 euro/kg.

1905 32 910 0 15% ma non inferiore a 0,14 euro/kg.

1905 90 900 0 15% ma non inferiore a 0,13 euro /kg.

170
Codice doganale 1704 - Prodotti a base di zuccheri (non contenenti cacao) incl. il cioccolato
bianco

Codice doganale Dazi doganali

1704

1704 10
20%, ma non inferiore a 1,2 euro/kg.
1704 10 100 0

1704 10 900
1704 10 900 1 20% ma non inferiore a 1,09 euro/kg.
1704 10 900 9 20%, ma non inferiore a 0,5 euro/kg.
1704 90
1704 90 100 0 20% ma non inferiore a 0,25 euro/kg.
1704 90 300 0 20%, ma non inferiore a 0,25 euro/kg.

1704 90 510 0 20%, ma non inferiore a 0,25 euro/kg.


1704 90 550 0 10%
1704 90 610 0 20%, ma non inferiore a 0,25 euro/kg.

1704 90 650 0 20%, ma non inferiore a 0,22 euro/kg.


1704 90 710 0 20%, ma non inferiore a 0,25 euro/kg
1704 90 750 0 20%, ma non inferiore a 0,16 euro/kg.

1704 90 810 0 20%, ma non inferiore a 0,25 euro/kg


1704 90 990 0 20%, ma non inferiore a 0,23 euro kg.

171
Codici 180620-180630-180690 prodotti di cioccolato

Codice doganale Dazi doganali

1806 20

Tutte le posizioni del codice


Hanno i dazi doganali al 5%
doganale 180620

Eccetto:

1806 20 950 0 10%

1806 30

Tutte le posizioni del codice


Hanno i dazi doganali a 06,euro/kg.
doganale 180630

1806 90

Tutte le posizioni del codice


Hanno i dazi doganali a 06,euro/kg.
doganale 180630

Eccetto:

1806 90 900 0 10%

172
173
Codici doganali 2204, 2205 – vini , vermut

Codici doganali Dazi doganali

2204

Tutte le posizione del codice


Hanno i dazi al 20%
2204

Eccetto:

2204 29 110 1 15%

2204 29 120 1 15%

2204 29 130 1 15%

2204 29 170 1 15%

2204 29 180 1 15%

2204 29 420 1 15%

2204 29 430 1 15%

2204 29 440 1 15%

2204 29 460 1 15%

2204 29 470 1 15%

2204 29 480 1 15%

2204 29 580 1 15%

2204 29 790 1 15%

2204 29 800 1 15%

2204 29 810 1 15%

2204 29 820 1 15%

2204 29 830 1 15%

2204 29 840 1 15%

2204 29 850 1 15%

174
2204 29 860 1 15%

2204 29 870 1 15%

2204 29 880 1 15%

2204 29 890 1 15%

2204 29 900 1 15%

2204 29 910 1 15%

2204 29 920 1 15%

2204 29 930 1 15%

2204 29 940 1 15%

2204 29 950 1 15%

2204 29 960 1 15%

2204 29 970 1 15%

2204 29 980 1 15%


2204 30 100 0 5%
2204 30 920 0 5%
2204 30 940 0 5%
2204 30 960 0 5%
2204 30 980 0 5%

2205

Tutte le voci all’interno del


Hanno dazi doganali al 20%
codice 2205

175
Allegato 3. Operatori commerciali specializzati in prodotti alimentare di fascia superiore

Società Sede e indirizzo Specializzati in Tipo di merce trattata P


prod. italiani/
Anche in prod.
Ital.
Srl. Total City 121471 Mosca, Ul . Rjabinovskaja 65 c 2, tel.+7 Solo prodotti Pasta italiana, dolci, conserve, A
(495) 6463130 Italiani caffè, creme, burro, prodotti B
http://www.totalcityfood.ru ittici (tonno, sgombri); olive, P
panettoni, colombe. G
Confezioni regalo. Riso,Salse, G
Spezie, Formaggi S
(Parmigiano),Aceto, Prodotti S
di panificazione, etc. T
M
T
Srl. ”Zolotoj 197348 San Pietroburgo, Kolomjazhskij Anche prodotti Olio di oliva, olive, pomodori, --
Groshik prospekt 13, korpus 23, tel.: +7(812) 3207296 Italiani tartufi, funghi, prodotti
Restoran http://zolotoygroshik.ru messicani, pasta, specialità
Servis” italiane etc.
Srl. Danforte 115093 Mosca, Dubininskaja uliza, dom 69, Solo prodotti Formaggi, olio di --
stroenia, tel.: 8(495) 9268589; 8 (495) Italiani oliva,prodotti di gastronomia,
92688590 pasta, conserve, salse etc.

http://www.dantrade.ru/assort/newprod.html
Srl.Intorgimpex 109029 Mosca, ul.Skotoprogonnaja d.35, str.3, Solo prodotti Formaggi, pasta, specialità di L
tel +7 (499) 7531414, +7 (495) 6767050 E- italiani carne, verdure conservate, c
mail: info@intorgimpex.ru olio di oliva, etc.

http://www.intorgimpex.ru

Ditta Condor 119607 Mosca, Michurinskij prospekt dom 51, Solo prodotti Pasta, riso, formaggi, olio --
tel. +7 (495) 9569023, +7 (499) 5580588 italiani d’oliva, aceto balsamico,
E-mail: condor@bacaleya.ru salse, succhi, specialità
http://www.bacaleya.ru culinarie, etc.
Integrita 140070 Moskovskaja oblast, Ljuberezkij rajon, Anche prodotti Verdure cong. torte,gelati, --
pos. Tomilino,mkrn. Ptizefabrika K-3 Italiani pesce, carne, dolci,formaggi,
Tel./Fax:+7 (495) 2322787 etc.
E-mail: info@integrita.ru
http://www.integrita.ru
Gourmet club 119619 Mosca, ul.Proizvodstvennaja 6, Anche prodotti Prodotti di carne, drogheria, A
tel.+7 (495) 7349901, fax (495) 7818666 italiani etc. S
http://gourmet-club.ru P
G
r
g
AIE-Premium 195067 San Pietroburgo, pr. Nepokorennych Anche prodotti Pasta, olio, conserve, O
d. 63, korpus 2. Tel.: +7 (812) 3320862, fax: +7 italiani bevande, salse,pomodori, etc. A
(812) 3320035 S
E-mail:info@aie-premium.ru G

176
http://aie-premium.ru B
S
A
PKF Prado 630063 Novosibirsk, ul. Turgeneva 261, ofis Anche prodotti Olio,olive,dolci, B
14, tel.+7 (383) 2669576, 2623965 italiani drogherie,bevande, etc. M
http://www.premiumprod.ru N
R
e
Srl.Reginella 196084 San Pietroburgo, ul.Kievskaja dom 5, Solo prodotti Formaggi,olive, riso, pasta --
lit. A2, tel.+7 (812)3807583, 3807584 E- italiani Amato, aceto balsamico,salse,
mail:mozzarella@list.ru etc.
http://reginella.ru
Elit 4 Market 111141 Mosca,ul.Plechanova 11,ofis 4 Anche prodotti Dolci, pasta, olio,conserve di --
Tel.:+7 (495) 7441116 italiani carne, bevande, prodotti bio,
http://www.4market.ru pomodori,etc
Srl.Evropa Oil 117623 Mosca, ul. Dachnaja d.3, Solo prodotti Olio d’oliva --
Trade tel.+7(495)2253051, E- italiani
mail:europeot@gmail.com
http://clementeoil.ru
Srl. IUDI 111024 Mosca, Shosse Entuziastov d.7 A, Solo prodotti Olio di oliva, pasta, caffè O
Torgovyj Zentr “Rogozhskaja Zastava” italiani e
tel.: +7 (985) 233-95-04, +7 (926) 220-20-27, it
fax: +7 (495) 580-63-17
E-mail: office@udi.ru
http://www.italyfoods.ru/index.html
Kompania 107076 Mosca, ul.Stromina 25 stroenie 1, Anche prodotti Dolci,latticini, specialità di --
Relief tel./fax: (495) 956 43 33 italiani carne, frutta secca etc.
E-mail: web@relief.ru
http://www.relief.ru
Global Foods 109202 Mosca, shosse Frezer d.17, tel. : Anche prodotti Prodotti di S
+7(495) 787-1144, fax: +7(495) 787-1140 italiani carne,pesce,latticini,dolci,olio, s
Е-mail: info@globalfoods.ru frutta,verdura,bevande, etc.
http://www.globalfoods.ru
Spa di tipo 123100 Mosca, Krasnopresnenskaja Anche prodotti Conserve, vino, olive R
chiuso naberezhnaja d.14, tel. +7 (499) 795 2544,+7 italiani Prodotti di drogheria
ITERMTD (499) 795 2529
http://xn--j1aiacci5c9a.xn--p1ai/

Spa di tipo 115093 Mosca, Partijnnyj pereulok Solo prodotti Alimentari,conserve, dolci, R
chiuso d.1,korp.58, str.3, tel: +7 (499) 235-94-50;+7 italiana cioccolato etc.
Grosseto (499) 235-94-80;+7 (499) 235-96-37
Eurofood http://grosseto-eurofood.ru
Spa di tipo 127254 Mosca, Ogorodnyj proezd d.8, str.1, Anche prodotti Prodotti di panificazioni, V
chiuso Nektar tel.: +7 (495) 646 27 76 italiani musli, etc. a
Trade E-mail: nectar-trade@mail.ru
http://www.nectar-trade.ru
Spa Chlebprom 127254 Mosca, ul.Rustaveli d.14, stroenie 6, Anche prodotti Dolci V
tel./fax: (495) 789-46-32/33 italiani
E-mail: mail@msk.hlebprom.ru
http://www.hlebprom.ru
177
Srl.Interfood 107031 Mosca, Bulvar Rozhdestvenskij d.20, Anche prodotti Alimentari, pasta etc. V
tel. +7 (495) 940-20-90 italiani
Kompania 603024 Nizhnyj Novgorod, ul. Belinskogo 63, Cioccolato belga Vari tipi di cioccolato V
Ernan Cortes Torgovyj Zentr Etazhi, 4 etazh, tel.: (831) 210
90 70,
210 90 50, 8 904 391 73 00,
fax: (831) 210 90 60,
e-mail: csb52@yandex.ru
http://www.cortesnn.com
Distribuzia i 195248 San Pietroburgo,pr. Energetikov, d.22 Prodotti Dolci e cioccolato --
Logistica SRL l.1, tel. +7 926 538-47-76, +7 812 331-13-55, Svizzeri,rumeni,
TD Magellan +7 921 963-25-72 belgi
http://td-magellan.ru
Srl. Vkus 363020 Respublika Severnaja Ossetja Beslan, Prodotti europei Dolci --
Roskoshi ul. Zavodskaja 19, tel. +7 (8672)
535320,+79188233372
Rappresentanza di Mosca : 125428 Mosca,
Tvardovskogo 23, tel. +79264257087
http://vkusroskoshi.ru
Srl. Belgijskie 109431 Mosca, ul. Privolnaja d. 70, Bizness Prodotti Dolci e cioccolato --
delikatesy Zentr “Zhulebino”, ofis 710, tel.: 8(499) 746- austriaci,
11-21 svizzeri,
tedeschi, belgi
Srl. Bisquit Indirizzo giuridico 111399 Mosca, ul. Solo prodotti Biscotti della ditta V
Martenovskaja d. 8, korpus 1; Indirizzo italiani VICENZIBISCUIT
effettivo 105187 Mosca, Proektiruemyj proezd
890, dom 13,tel.: 8 (495) 782-30-07, E-mail:
biscuit2011@yandex.ru
http://www.biscuitlux.ru
Kompania Mosca, tel. +7 495 669-86-52, 665-59-62, E- Solo prodotti Pasta, olio, dolci, cioccolate, R
Dolce Vita mail: italiani etc.
inbox@dolce-amaro.ru
http://www.dolce-amaro.ru/
Kompania Evro 125171 Mosca, 3-ja Radiatorskaja 10, Prodotti Dolci, cioccolato R
Vkus tel.:(095) 156-1675, 156-4967, 150-1176, olandesi, danesi,
(095) 150-1202. tedeschi, italiani
E-mail: evrovkus@tochka.ru
http://www.evrovkus.net

Kompania 191015 San Pietroburgo, ul. Shpalernaja d. 51, Anche prodotti Dolci, dessert, gelarti, etc. R
Factor tel. : italiani
Gourmet +7 (812) 777-77-30
Email: info@factor-gourmet.ru
http://factor-gourmet.ru
Mega Trade 109052 Mosca,Avtomobilnyj proezd, dom 10, Anche prodotti Dolci e dolciumi, dolci R
tezh 4, ofis 406, tel.: +7 (495) 911-54-77; fax: italiani orientali, cioccolato etc.
+7 (495) 911-50-69
E-mail: hahne-rus@mtu-net.ru
http://www.mega-olimp.ru
Torgovyj dom Mosca, tel. (495) 660-0639 ; (495) 589-7786, Anche prodotti Prodotti di drogheria (tè, R
178
Remix E-mail: order@remix-shop.ru italiani caffè, etc.), pane, dolci,
http://www.remix-shop.ru/about.php confezioni regalo, biscotti
,etc.
Kompanija 117534 Mosca, ul. Kirovogradskaja d. 23 A, Prodotti lituani, Formaggi R
Hermis korp. 1, Bizness Park ”Solutions” , tel./fax: polacchi,francesi,
+7 (499) 967 8544; E-mail: cechi, bulgari
secretar@hermispro.ru
http://www.hermis.ru
Kompania 127237 Mosca, Signalnyj Proezd d. 16, str.2, Prodotti Formaggi R
Premium tel./fax: 8(495)995-10-20. tedeschi,
Trade http://premiumtrade.su olandesi, danesi
e svizzeri
Srl. Russkij San Pietroburgo, tel. : (812) 380-94-14 Anche prodotti Carni di vario tipo (anche R
Dvor (812) 380-94-16, tel/fax italiani cinghiale, renna),pesci, olio di
(812) 922-22-51 oliva greco e olive greche.
E-mail: 3809414@mail.ru Cioccolato,dolci etc.
http://rdvor.ru/
Kompania 198152 San Pietroburgo, Krasnoputilovskaja Anche prodotti Operstore logistico V
Takat uliza dom 69, Bizness Park “Zitadel”, ofis 252, italiani a
(operatore tel.: 812 677-08-85;+7(921) 380-14-47
logistico) tg@takatspb.ru
http://takatspb.ru
Kompania 620014 Ekaterinenburg, ul. Bebelja d. 17, Anche prodotti Olio di oliva R
Milas of.610, tel.: (343) 367 4535, 367 4540; fax: italiani
(343) 367 4540
E-mail: olive@milasolio-ural.ru
http://www.milasolio-ural.ru
Kompania 107140 Mosca, ul. Nizhnaja Krasnoselskaja Anche prodotti Prodotti alimentari R
Vente 40/12, tel./fax: : 221-3261 , tel.: 741-7200 italiani
E-mail: info@vente.ru
http://www.vente.msk.ru/home
Kompania Di 125040 Mosca, 3-ja ul. Jamskogo polja, d. 18, Anche prodotti Prodotti di drogheria, frutta e R
Marco Trade zdanie Bizness zentr “Zolotoj vek”, tel./fax: italiani verdura congelata,latticini,
(495) 363-28-08, 787-90-00 olio, carne, pesce, etc.
http://www.dimarco-trade.ru
Srl. Inochi Mosca, +7 (985) 446-93-72 Solo prodotti Riso R
• e-mail: inochi.ltd@gmail.com italiani
http://www.hakumai.ru
Kompania 115582 Mosca, ul. Domodedovskaja d.24, Anche prodotti Olio d’oliva, pasta, conserve R
InfoLink korpus 3, 4-j etazh, tel. : +7 (495) 785-33-11; italiani etc.
fax:: +7 (495) 785-33-13
E-mail: info@makaroni.ru
http://www.makaroni.ru
Agama 143581 Moskovskaja oblast, Istrinskij rajon, Anche prodotti Pesce R
Pavlo-Slobodskij selskij okrug, d. Leshkovo italiani
d.210, tel.: +7(495)580-70-80 ; E-mail:
info@agama.info

Srl. PBK 121353 Mosca, Skolkovskoe shosse d.7, tel.: Anche prodotti Olio di oliva, prodotti di R
+7(495) 232 44 24; +7(495) 232 44 25; +7(495) italiani drogheria, pasta,etc.
179
232 44 26
http://www.pbkltd.ru/index.php
Srl. Rulog 119633 Mosca, Novoolovskaja ul. 3, Solntsevo, Anche prodotti Operatore logistico R
(filiale del tel.: +7/495/228-69-08 italiani
gruppo Fax: +7/495/228-69-08
tedesco HAVI www.havi-logistics.com.
Logistics)
Kompania 163000 Archangelsk, pr. Troizkij 65, ofis 521, Anche prodotti Prodotti alimentari, dal pesce R
Food Premium tel. : (8182) 204-206, 8-902-286-42-06, 8-902- italiani ai latticini, pasta, antipasti,
286-72-06206-205; verdure, prodotti di
arhangelsk@globalfoods.ru panificazione, dolci, salse,etc.
premiymfood@atknet.ru,
foodservice782@mail.ru
http://food-premium.ru

180
Allegato 4. Principali reti commerciali e negozi che trattano prodotti alimentari di fascia
superiore/Speciality Food

Rete Tipo di
Web-site Città Indirizzo
commerciale negozio
121170 Mosca,
Kutuzovskij prospekt
36, str.6
Tel.:+7 (495) 504-3487
fax: +7 (495) 504-3477
Rete
Azbuka Vkusa http://www.azbukavkusa.ru/ Mosca E-mail:
commerciale
welcome@azbukavkus
a.ru
Centralino per i clienti:
+7 (495) 504-3478 (c
9:00 до 21:00)
Respublika Tatarstan
420107 Kazan, ul.
Pavljuchina 57
Rete Kazan, Mosca e
Bachetle http://www.bahetle.com/ Tel.: (843) 537-76-00
commerciale altre città
Centralino: 537 76 00
E-mail:
info@bahetle.com
Mosca,ul. Aviazionnaja
d.66
Rete
Alye Parusa www.alieparusa.ru/ Mosca Tel.: +7 (495) 925-27-
commerciale
90
fax: +7 (495) 925-27-83
117105 Mosca,
Varshavskoe shosse d.
Rete Mosca e altre
Spar http://www.spar.ru 26, 4-j etazh, ofis 38-
commerciale città
40.
E-mail: info@spar.ru
115114 Mosca, ul.
Letnikovskaja d.10, str.
Sedmoj Rete Mosca e altre 5
kontinent commerciale
http://corporate.7cont.ru/ città Tel. +7 (495) 777-777-
9; + 7(495) 9334363;
fax +7 (495) 9334364
Inidirzzo effettivo:
121165 Mosca,
Kutuzovskij prospekt
d.48
Indirizzo giuridico:
Rete Mosca, San
Globus Gourmet http://www.stk-retail.ru/about/ 127025 Mosca, ul.
commerciale Pietroburgo
Novyj Arbat d. 19
Tel.: +7 (495) 221-66-
71
fax: +7 (495) 221-66-
71, int. 0
350058 Krasnodar, ul.
Stavropolskaja 213,
Rete Supermarket "Tabris",
Tabris http://www.tabris.ru Krasnodar
commerciale Тel.: (861) 234-43-43
Numero ICQ:
555594110 E-mail:
181
tabris@tabris.ru

197022 San
Pietroburgo, Malyj
Prospekt P. Storona,
Babylon Super Negozi http://www.superbabylon.ru/ San Pietroburgo
54-56 tel..: (812) 233-
8892, E-mail:
info@superbabylon.ru
Per i fornitori: 141400
Moskovskaja oblast,
Chimki, Mikrorajon
Ikea, korpus 2.
191025 San
Pietroburgo Nevskij
Rete Mosca, San prospekt 112, podiezd
Stokman http://www.stockmann.ru/port
commerciale Pietroburgo, 9
Produkty al/5616
finlandese Ekaterinenburg 620014
Ekaterinenburg, ul.8
marta 46

tel.: +7 495 980 82 82


+7 495 739-86-36
+7 495 660 88 44
117393 Mosca, ul.
Complesso
Akademika Piljugina d.
commerciale,
Megazentr Italia
vendita via
http://www.megaitalia.ru/ Mosca 10. Torgovyj Zentr
Megazentr Italia
Internet
tel.: +7(495) 223-34-31
115193 Mosca, ul.
Petra Romanova d.11
Negozio,vendi Tel.:+7(495) 228-18-67
Mama Italia http://mamaitalia.ru Mosca
ta via Internet E-
mail:info@mamaitalia.r
u
197227 San
Pietroburgo, pr.
Rete di http://land- Ispitatelej 30, korp.2,
"Land" San Pietroburgo
supermercati group.ru/about/markets/ univermag "Miller-
Zentr"
Тел.(812) 493-36-33
129226 Mosca,
Prospekt Mira, d. 211,
"Metro Rete di http://www.metro- Mosca e in 50 str.1,
Cash&Carry" supermercati cc.ru/public/home altre città tel.: (495) 502-11-71
+interno 61, 8 800 700
1077
Indirizzo giuridico:
103473 Mosca,
Suvorovskaja ploschad
dom 1, Indirizzo
Zelenyj Rete di Mosca e altre effettivo: 109029
http://www.perekrestok.ru
Perekrestok" supermercati città Mosca, ul. Srednaja
Kalitnikovskaja dom 28,
stroenie 4
Segreteria centrale :
tel: +7 (495) 662-88-

182
88.
fax: +7 (495) 662-88-
88.
E-mail: info@x5.ru

Mosca, Krasnaja
Gastronom № 1
Negozio http://www.gum.ru/shop/410 Mosca ploschad 3
"GUM"
tel.: (495) 620-3010/15
195297 San
Pietroburgo, prosp.
Universam
Negozio - San Pietroburgo Prosveshenija 74,
“Severnyj”
korpus 1, tel.:
(812) 559 73 53
127051 Mosca, Zvetnoj
bulvar 15, str.1
Univermag tel.: +7 (495) 73 – 777
Negozio http://www.tsvetnoy.com Mosca
"Zvetnoj" – 73
e-mail:
info@tsvetnoy.com
Mosca tel.+7 (495)
6600227, per vendita
Shokoladnyj Internet tel. +7 (495)
rete di negozi Mosca e altre
butique French 6485693
Kiss / Chocolate
e vendita via www.frenchkiss.ru città, soprattutto
Pjatigorsk, TRK,
Internet nel sud
boutique "Galereja", 3 etazh, pr.t
Kirova 65, tel.:
+7 (928) 265-06-07
Ufficio centrale: 117041
Mosca, Zentr Butovo
Tel.: (495) 745-51-61
fax: (495) 745-51-67
Srl. " Novyj E-mail:
Ipermercato
Impuls 50" http://www.utkonos.ru Mosca info@utkonos.ru
via Internet
(Utkonos) Dipartimento
commerciale:
tel..: (495) 745-51-65
fax: (495) 745-51-68
E-mail: kd@utkonos.ru

183
Allegato 5 - Principali ristoranti con cucina italiana (il prezzo indicativo di un pasto è in rubli, si
tenga presente che al corso ufficiale nel periodo gennaio-settembre 2012 era di 30,92 rubli /dollaro, e di 39,98
rubli/euro; il 27 novembre 2012 era di 30,941 rubli/dollaro e 40,1892 rubli/euro)
Ristorante Località Indirizzo
“Trattoria Ponte alla Cascata” San Pietroburgo 197349 San Pietroburgo, pr. Ispytatelej, d.30 korpus 2, tel. +7
(812) 335-49-30
ponte@land.sp.ru
www.land-group.ru/about/trattoria/

Restoran “Cantinetta Antinori” Mosca 119002 Mosca, Denezhnyj pereulok, d. 20, tel.: (495) 988-
26-56
http://www.cantinetta-antinori.com
Restoran “Giovedì Caffè” Mosca 115184 Mosca, Ozerkovskaja nab., d. 26, tel.: (495) 988-26-
56
http://giovedicafe.ru/restaurant/
Restoran “Bistrot” Mosca 119435 Mosca, B. Savvinskij per. d.12, str.2, tel.: (499) 988-
26-56 http://www.restsindikat.com

Restoran “Il Forno” Mosca 107031 Mosca, ul. Neglinnaja d.8/10, str.1, tel.: (495) 621-
90-80
http://www.ilforno.ru
Restoran “La Delizia” Mosca 117342 Mosca, Sevastopolskij prospekt, d. 56 a, tel. 8-926-
990-22-33
www.la-delizia.ru/
Restoran “Osteria Di Campagna” Mosca 143025 Moskovskaja oblast, Zhukovka, Rublevo-Uspenskoe
shosse, d. 74, str.1, tel.: (495) 988-26-56
http://www.restsindikat.com
Restoran “Osteria Montiroli” Mosca 121069 Mosca, B.Nikitinskaja ul., d. 60, str.2, tel.: (495)
988-26-56 http://www.restsindikat.com

Restoran “ Adriatico” Mosca 123001 Моsca, Blagoveschenskij pereulok d. 3,str.1: tel.:


(495) 650-79-14, 8 916 604-39-39 http://www.adriatico.ru

Restoran “Venezia XVI vek” Mosca 105082 Mosca, Spartakovskaja ploshad d. 16, tel.: 8(499)
263-36-30 http://www.venezia16.ru/

Restoran “Capri” Mosca 107078 Mosca, pr. Akademika Sacharova d. 7; tel.: (495)
607-52-53
www.restokapri.ru/
Restoran “Mercato” Mosca 119049 Mosca, Krymskij Val d. 9; tel.: 8 916 695-22-99

Restoran “Palazzo Ducale” Mosca 123104 Mosca, Tverskoj Bulvar, d. 3, str.1; tel.: (495) 789-
64-04, 978-71-73 www.palazzoducale.ru

Restoran “Piccolino” Mosca 127051 Mosca, 1-j Kolobovskij per., d. 11; tel.: (495) 988-26-
56
http://www.ginzaproject.ru/MOSCOW/Restaurants/Piccolino/
Restoran “Truffaldino” Mosca 109147 Mosca, Marksistkaja ul. D. 20, str.1; tel.: (495) 670-
52-02
www.truffaldino.ru

184
Restoran “La Terrazza” Sochi 354024 Sochi, Kurortnyj pr. , d. 105 B; tel.: 8 (862) 296-58-
58
www.la-terrazza.ru
Restoran “Bocconcino” Mosca 143000 Mosca, Rublevo-Uspenskoe shosse d. 85/1, Torgovyj
Zentr "Dream House", tel.: +7 926 926 5 926
www.bocconcino.ru

Restoran “L'albero” Mosca 127473 Mosca,Delegatskaja ul.7; tel.:


8 (495) 650-16-74; 8 (495) 650-16-75 http://www.albero.su

Restoran “MARIO” Mosca 123557 Mosca, Klimashkina ul. D. 17; tel.:


7 (499) 253 63 98; 7 (499) 253-65-05 http://www.mario.su

Restoran “Podmoskovnye vechera” Mosca 143082 Moskovskaja oblast, Rublevo-Uspenskoe shosse, d.


205; tel.:
7 (495) 635-50-30, 7 (495) 661-69-63 http://pvechera.ru
Restoran “Boutique-Caffè Tonino Lamborghini” Mosca 107031 Moskva, Kuznezkij most d. 19, str. 1; tel.:+7 495 621
32 89; +7 985 210 69 96
e-mail: tonino.lamborghini.11@mail.ru www.tonino-
lamborghini.ru

Restoran”Daniel” San Pietroburgo 196600 Pushkin, ul. Srednaja d. 2/3; tel.: 7 (812) 466-91-16,
fax:7 (812) 465-81-16 www.restaurant-daniel.ru

Restoran” Casta Diva” Mosca 123104 Mosca, Tverskoj bul., d. 26,; tel.:
7 (495) 651-81-81
http://www.castadiva.ru
Restoran “Noa lounge & laboratori” Mosca 121099 Mosca, Protochnyj per. d.7, tel.:
7 (495) 664-54-54, 7 (495) 664-54-55
http://www.noa.ru/
Restoran “Il Camino” Mosca 115184 Mosca B.Kozlovskij per. d.4, str.4; tel.:7 (495) 608-
18-10
http://www.ilcamino.ru
Restoran “Piazza Italiana” Mosca 119435 Mosca, B.Savvinskij per.d.11; tel.:
7 (495) 788-68-78
http://piazzaitaliana.ru
Restoran “Unobar” Mosca 105064 Mosca, Zemljanoj Val ul. d.33 (Torgovyj Zentr
“Atrium”); tel.:
7 (495) 933-55-13, 7 (917) 580-37-40 http://www.unobar.ru/
Restoran “Aromi La Bottega” Mosca 119034 Mosca, Pozharskij per., dom 15; tel.:
7 (495) 695-18-47
http://www.aromi-italy.ru
Restoran “Bon Chibo” Mosca 117418 Mosca, Novocheremushkinskaja ul.,dom 66, korpus
1; tel.:
7 (495) 719-77-80, 7 (495) 719-78-34 http://bonchibo.ru
Restoran “Pestovo” Mosca 109004 Mosca, Stanislavskogo ul. dom 15; tel.:
7 (495) 673-66-30
http://pestovorestoran.ru
Restoran “Bellini” Mosca 121609 Mosca, Rublevskoe shosse d. 28; tel.:
7 (495) 980-22-10
http://belliniresto.ru

185
Restoran “La Casa dello chef” Mosca 123100 Mosca, Shimitovskij pr-d, d.11 B; tel.:
7 (930) 750-65-65

Restoran “Buono” Mosca 121248 Mosca, Kutuzovskij prospekt, d. 2/1, str.1 (hotel
Ucraina, 29mo piano); tel.:
7 (495) 229-83-08, 7 (985) 776-63-34
http://ginzaproject.ru/MOSCOW/Restaurants/Bono/About
Restoran “La Provincia” Mosca 119049 Mosca, Kaluzhskaja ploshad d.1, str.2, tel.: 7 (495)
287-00-66
http://laprovincia.ru
Restoran “Momo” Mosca 115184 Mosca, Pjatnizkaja ul.,dom 66/2, tel.:
7 (495) 953-95-20, 7 (495) 953-94-84
Restoran “Lansskrona” San Pietroburgo 197198 San Pietroburgo, Bolshaja Pushkarskaja ul.d.6; tel.: 7
(812) 230-03-73
Restoran “Venezia” Kazan 420059 Respublika Tatarstan, Kazan, Vachitovskij, Chadi
Taktash ul.24, “Planeta Fitness”; tel.: 7(843)277-9736

Restoran “Rimskie kanikuli” Novosibirsk 630091 Novosibirsk, Krasnij Prospekt 42 a; tel.: (383) 222-
60-97,
http://restoran.cf1.ru/rk
Restoran Spago Mosca 101000 Mosca, Bolshoj Zlatoustinskij per.d.1,str.1.
http://www.spago.ru

Restoran Donna Margarita Mosca 123022 Mosca, ul.1905 g.,2 str.1, tel. 8-499-682-7000
http://novikovgroup.ru/restaurants/donna-margarita

Restoran Roberto Mosca 107031 Mosca, Rozhdestvenskij bulvar, 20


Tel.: 8 (495) 621-38-39
http://restoranroberto.ru
Restoran Syr Mosca 127051 Mosca, Sadovaja Samotechnaja d.16, str,2, tel.: +7
(495) 650 77 70, +7 (495) 650 72 47
http://novikovgroup.ru/restaurants/syr
Restoran Francesco San Pietroburgo 191036 San Pietroburgo, prospekt Suvorovskij d.47, tel.: +7
(812) 275 05 52 http://novikovgroup.ru/restaurants/francesco

Restoran Bontempi Mosca 119072 Mosca,Bersenevskaja naberezhnaja d.12, str.1, tel.:


+7 (495) 669 13 87 http://www.bontempirest.ru/

Restoran Osteria Olivetta Mosca 127006 Malaja Dmitrovka d. 20, tel. ++7 495 915 84
http://www.restsindikat.com/

Restoran Osteria Toscana Mosca 119415 Mosca, ul.Udalzova d.15, tel. +7 495 668 37 99
http://www.restsindikat.com/

Restoran La Bottega Siciliana Mosca Mosca, Ochotnyj rjad ul.,2, 1 etazh, tel.: +7 (495) 660-03-83
http://semifreddo-group.com/ru/venue/la-bottega-siciliana/

Restoran Arcobaleno San Pietroburgo San Pietroburgo, nab.Mojka 99, tel. +7 (812) 385 99 00
http://dominarussia.com/ru/dining-and-events/arcobaleno

186
Restoran Casa Italiana Mosca Mosca, Obolenskij per. d. 9, k.1; tel. (499) 246-62-28, (499)
245-92-27 http://casaitalian.ru/

Restoran Peperoni Mosca Mosca, Petrovka ul., 17; tel. +7 (495) 980 73 50
http://novikovgroup.ru/restaurants/peperoni

Restoran Dom Karlo Mosca Mosca, Sadovaja Kudrinskaja ul.6, tel. , 8 (495) 697-50-55
http://ginzaproject.ru/moscow/Restaurants/Dom_Karlo/About

Restoran Settebello Mosca Mosca, ul. Sadovaja samotechnaja 3, tel. +7( 495) 699-3039
+7(495) 564-8742

Restoran G Graf Mosca Mosca, 4-j Dobryninskij per. 8, tel. 495 989-4649

Restoran Pane&Olio Mosca Mosca, ul. Timura Frunze 22, tel. (499) 246 26 22

Restoran Il Grappolo San Pietroburgo San Pietroburgo, ul. Belinskogo 5, tel. (812) 273-49-04

Restoran Italjanez Mosca Mosca, ul. Samotechnaja d. 13, tel. (495) 688 56 51
http://www.italian.ru/main

Restoran Bacco Samara Samara, ul. Galationovskaja 43°, tel. +7 (846) 340-64-01
http://www.bacco.ru/

Restoran Sinee more Sochi Sochi, ul. Chernomorskaja pljazh, Solnechnyj, tel. (8622) 66-
21-21, 90-20-02 http://sineemore.net/

Restoran Sky Ekaterinenburg Ekaterinenburg, Torgovyj Zentr “Antej”, ul. Malysheva 53,
5-j etazh, tel. (343) 385-07-07
http://www.sky-cafe.ru/
Restoran Capuletti San Pietroburgo San Pietroburgo, Bolshoj prospekt Petrogradskaja Storona
74, tel. +7 (812) 232 22 82
http://www.capuletti.info/
Restoran Gusto San Pietroburgo San Pietroburgo, Degtjarnaja ul.1 a, tel. (812) 717 18 18,
(812) 941 17 44
http://www.gusto-spb.ru/rus
Restoran Serafino San Pietroburgo San Pietroburgo,pr. Chernyshevskogo 5, tel. +7 (812) 929-15-
92
http://www.serafino.ru
Restoran Barbaresco San Pietroburgo San Pietroburgo, Konjushennaja pl.2, tel. 8 (812) 647-82-82

Restoran Aist Mosca Mosca,ul. Malaja Bronnaja 8/1, tel. 8 (499) 940 70 40
http://aistcafe.ru

Restoran Rossi San Pietroburgo San Pietroburgo, Michajlovskaja uliza 1/7, tel. +7 812 329
6000
http://www.grandhoteleurope.ru/web/
stpetersburg_ru/restaurants_rossis.jsp
187
Restoran Dolce Vita Ekaterinenburg Ekaterinenburg, ul.Rozy Ljuksemburg 4, Torgovyj Zentr
Pokrovskij passazh, tel. :+7 (343) 365-87-80
http://www.weda.ru/ru/restaurants/dolcevita
Restoran Osteria Da Cicco Mosca Mosca, Bannyj per., d.3, tel. (495) 786-86-46

Restoran Il Pomodoro Mosca Mosca, Sadovnicheskaja ul, d.54


http://www.ilpomodoro.ru

Restoran Corso Bar Mosca Mosca, pr. Mira, d. 78, tel. (495) 684-66-68 http://www.cafe-
corso.ru

Restoran Serafina Mosca Mosca, ul. Rochdelskaja d.15, str.1, tel. (495) 653-83-73
www.serafinarestaurant.com

Restoran Angelo Mosca Mosca, prospekt 60-letija oktjabrja d.5, korp.3, tel. (495) 988-
26-56

Restoran La Serenata Mosca Mosca, ul. Dolgorukovskaja d.19, str.7, tel. (495) 721-88-99
http://www.la-serenata.ru

Restoran Prego Mosca Mosca, ul. Dolgorukovskaja d.6, tel. (495) 785-78-90
http://www.prego.ru

Restoran Limoncino Mosca Mosca, ul. Profsojuznaja d. 33, tel. (499) 128-29-21
http://www.limoncino.ru

Restoran Mangione Mosca Mosca, Semenovskaja losca d.1, tel. (495) 963-09-33,
(499) 963-09-77

Restoran Bellagio Mosca Mosca, ul. Mosfilmovskaja dom 8, tel.+ 7 499 143 88 77
www.bellagiomoscow.ru

Restoran Italjanskij sad” Mosca Mosca, Leninskij prospekt 37, tel. + 7 495 958 12 92
www.giardino.italiano.ru

Mario Zhukovka Mosca Mosca, Rublevo-Uspenskoe shosse, Zhukovka, 54 B, tel. +7


499 651 43 8 ww.mariozhukovka.ru

Restoran Peshi Mosca Mosca, Kutuzovskij prospekt, 10, tel. +7 495 243 12 15
www.peshi-restoran.ru

Restoran Tutto bene Mosca Mosca, Presnenskaja nab., 8, str. 1,tel. +7 495 922 39 91

Restoran Ceretto Mosca Mosca, Leningradskij prosp. 37, str.6,tel.+ 7 495 950 22 25
www.ceretto.ru

Restoran Casa Mia Mosca Mosca, 65-66 km. MKAD, TVK “Krokus City Mall”, tel. +7
495 727 17 10
www.gg-g.ru

188
Restoran Colonna Mosca Mosca, Mansurovskij per. 12, tel.+ 7 495 637 47 95
www.restorancolonna.ru

Restoran Semifreddo Mosca Mosca, ul. Rossolimo d.2, tel.+ 7 499 766 46 46
www.semifreddo.ru

Restoran Villa Rosa Mosca Mosca, ul. Pjatnizkaja 52, tel. + 7 495 951 40 80
www.vr-resto.ru

Restoran Sanremo Mosca Mosca, ul. Bolshie kamensciki d. 2, tel. 7 495 544 02 80
www.sanremo.su

Restoran Vivace Mosca Mosca,ul. Sadovaja Samotechnaja d.7, tel. +7 495 650 50 32
www.vivace-moscow.ru

Restoran Tutti i giorni Mosca Mosca, ul. Vorotynskaja d.15, tel. +7495 775 89 70
www.tuttiigiorni.ru

Restoran-butik Colonna Vasilja Zereteli Mosca Mosca, Mansurovskij per. d.12, tel.+7 (495) 637-4795
http://www.gastronom.ru/restaurant/1898

189
Allegato 6 - Listino prezzi di vini italiani prezzo la boutique del vino Kaufman a
Mosca

Riteniamo di interesse prer un operatore allegare il listino prezzi aggiornato a


novembre 2012 dei vini italiani nella boutique del vino Kaufman a Mosca, che
gestisce due negozi situati nel centro di Mosca : Kutuzovskij prospekt d.22, tel.. (499)
243-22-38, Mosca, ul. Ostozhenka d. 27, korpus 1, tel. (495) 695-12-13
http://www.whitehall.ru/wh9.htm
Ricordiamo che il 28 novembre 2012 il cambio era 30,50 rubli / 1dollaro e 39,61 rubli/1
euro

Listino prezzi della boutique del vino Kauffman a Mosca nel 2012 (i prezzi sono compresi di Iva)
(http://www.whitehall.ru/wh9.htm)
Prezzi in rubli tenendo conto dell’Iva
У

N.di
Prezzo
bottiglie
Codice Denominazione del vino per
nella
bottiglia
confezione

Italia

CAPOVERSO ROSSO DI MONTEPULCIANO DOC 2009 0,75L


17024609r6 1148 6

VALPOLICELLA DOC CLASSICO - "VIGNE ALTE" SELECTION 2009


17031009r6 ZENI 0.75L 812 6

OTTELLA PRIMA LUCE IGT PASSITO VERONESE 2007 0,375L


17032207wd6 2449 6

BURLOTTO AVES BARBERA D’ALBA DOC VERDUNO 2009 0.75L


17004109r 1430 12

TENUTE SOLETTA KERAMOS DCO CANNONAU DI SARDEGNA


17040404rm 2004 1,5L 4948 1

BURLOTTO BAROLO DOC VERDUNO 2007 0,75L


17004307r 2671 12

OTTELLA LUGANA DOC LUGANA 2010 0,75L


17031810w 937 12

190
OTTELLA GEMEI IGT ROSSO VERONESE 2009 0,75L
17032009r 937 12

FINA GRILLO IGT 2009 0.75L


17027009w6 942 12

CAPOVERSO VINO NOBILE DI MONTEPULCIANO DOCG 2008


17024508r6 0,75L 1714 6

AMARONE DELLA VALPOLICELLA DOC CLASSICO - VIGNE ALTE


17031107r6 SELECTION 2007 ZENI 0.75L 3062 6

TENUTE SOLETTA KYANOS IGT ISOLA DEI NURAGHI BIANCO


17040207w6 2007 0,75L 1687 6

BURLOTTO PELAVERGA DOC VERDUNO 2009 0.75L


17004009r 1212 12

VIGLIANO L'ERTA SANGIOVESE IGT 2005 0.75L


17025805r 1500 12

VIGLIANO L'ERTA CHARDONNAY IGT 2007 0.75L


17025707w 1400 12

VALGIANO PALISTORTI DOC 2006 0.75L


17025606r6 1784 6

VALGIANO PALISTORTI DOC 2007 0.75L


17025507w6 1368 12

BAROLO DOCG 2004 CIABOT BERTON 0,75L


17000804r 2861 12

RECIOTO DI SOAVE DOCG SUAVISSIMUS 2005 NARDELLO 0.375L


17031605w6 1734 6

OTTELLA CAMPOSIRESO IGT ROSSO VERONESE 2008 0,75L


17032108r6 1561 6

OTTELLA MOLCEO DOC LUGANA SUPERIORE 2008 0,75L


17031908w6 1624 6

TENUTE SOLETTA HERMES DOC ISOLA DEI NURAGHI 2005 0,5L


17040605w6 1837 6

191
TENUTE SOLETTA KERAMOS DOC CANNONAU DI SARDEGNA
17040406r6 2006 0,75L 2162 6

SOAVE DOC CLASSICO VIGNA TURBIAN 2009 NARDELLO 0.75L


17031409w 1126 12

BURLOTTO DOLCETTO D’ALBA DOC VERDUNO 2009 0.75L


17004209r 1089 12

VALGIANO PALISTORTI DOC 2008 0.75L


17025608r6 1872 6

BARBERA D'ALBA FISETTA DOC 2009 CIABOT BERTON 0,75L


17003809r 1102 12

BAROLO DOCG 2006 CIABOT BERTON 0,75L


17000806r 3185 12

BAROLO ROGGERI DOCG 2006 CIABOT BERTON 0,75L


17000906r 3590 12

OTTELLA GEMEI IGT ROSSO VERONESE 2010 0,75L


17032010r 937 12

RECIOTO DI SOAVE DOCG SUAVISSIMUS 2007 NARDELLO 0.375L


17031607wd6 1891 6

TENUTE SOLETTA HERMES DOC ISOLA DEI NURAGHI 2004 0,5L


17040604w6 1687 6

RECIOTO DELLA VALPOLICELLA DOC CLASSICO - VIGNE ALTE


17031207r6 SELECTION 2006 ZENI 0.75L 3059 6

OTTELLA LUGANA DOC LUGANA 2009 0,75L


17031809w 884 12

OTTELLA LE CREETE DOC LUGANA 2009 0,75L


17031709w6 1298 6

OTTELLA MOLCEO DOC LUGANA SUPERIORE 2007 0,75L


17031907w6 1624 6

SOAVE DOC CLASSICO MONTE ZOPPEGA 2009 NARDELLO 0.75L


17031509w 1225 12

192
CAPOVERSO IGT TOSCANA 2006 0,75L
17024806r6 1530 6

OTTELLA PRIMA LUCE IGT PASSITO VERONESE 2008 0,375L


17032208wd6 2449 6

FINA GRILLO IGT 2010 0.75L


17027010w6 942 6

VALGIANO PALISTORTI DOC 2010 0.75L


17025510w6 1437 6

RECIOTO DI SOAVE DOCG SUAVISSIMUS 2006 NARDELLO 0.375L


17031606w6 1891 6

VALGIANO PALISTORTI DOC 2009 0.75L


17025609r6 1872 6

FELDMARSCHAL MULLER THURGAU DOC 2008 TIEFENBRUNNER


17050408w6 0.75L 2080 12

CAPOVERSO CARTIGLIO IGT TOSCANA 2004 0,75L


17024704r6 2344 6

VALGIANO PALISTORTI DOC 2008 0.75L


17025508w6 1437 6

FINA VIOGNIER IGT 2010 0.75L


17027110w6 1002 6

BURLOTTO AVES BARBERA D’ALBA DOC VERDUNO 2008 0.75L


17004108r 1212 12

BARBERA D'ALBA FISETTA DOC 2010 CIABOT BERTON 0,75L


17003810r 1102 12

BURLOTTO BAROLO DOC VERDUNO 2005 0,75L


17004305r 2671 12

CAPOVERSO ROSSO DI MONTEPULCIANO DOC 2008 0,75L


17024608r6 1148 6

OTTELLA MOLCEO DOC LUGANA SUPERIORE 2009 0,75L


17031909w6 1624 6

17031710w6 1298 6
OTTELLA LE CREETE DOC LUGANA 2010 0,75L

193
RECIOTO DELLA VALPOLICELLA DOC CLASSICO - VIGNE ALTE
17031209r6 SELECTION 2009 ZENI 0.75L 3165 6

FINA VIOGNIER IGT 2009 0.75L


17027109w6 1002 6

TENUTE SOLETTA CORONA MAJARE DOC CANNOANU DI


17040307r SARDEGNA 2007 0,75L 1544 12

TENUTE SOLETTA CHIMERA DOC VERMENTINO DI SARDEGNA


17040509w 2009 0,75L 1206 12

OTTELLA CAMPOSIRESO IGT ROSSO VERONESE 2009 0,75L


17032109r6 1561 6

FINA VIOGNIER IGT 2008 0.75L


17027108w 999 12

M'AMA NON M'AMA 2009 POGGIOPIANO 0.75L


17024209r 824 6

M'AMA NO M'AMA 2007 POGGIOPIANO 0.75L


17024207r6 824 6

CHIANTI CLASSICO DOCG 2007 POGGIOPIANO 0.75L


17021107r 1313 12

LINTICLARUS PINOT NERO DOC 2006 TIEFENBRUNNER 0.75L


17050306r6 2595 6

CHIANTI CLASSICO DOCG 2009 POGGIOPIANO 0.75L


17021109r 1313 12

CASTEL RUGGERO IGT 2007 0.75L


17025207r6 1441 6

BARBARESCO RONCAGLIA DOCG 2006 PODERI COLLA 0.75L


17000306r6 3373 6

JACOPO BIONDI SANTI SCHIDIONE IGT 2000 0.75L


17025400r6 7506 6

194
BAROLO LA SERRA DOCG 2001 GIANNI VOERZIO 0.75L
17000501r 4140 12

CHIANTI CLASSICO DOCG 2007 POGGIOPIANO 0.375L


17021107rd 750 12

CASTEL RUGGERO IGT 2008 0.75L


17025208r6 1498 6

BAROLO LA SERRA DOCG 2003 GIANNI VOERZIO 0.75L


17000503r 4140 12

BARBARESCO RONCAGLIA DOCG 2007 PODERI COLLA 1.5L


17000307rm 6832 1

JACOPO BIONDI SANTI SCHIDIONE IGT 2001 0.75L


17025401r6 8355 6

VILLA DI VETRICE IL CAVALIERO CHIANTI DOCG 2009 FRATELLI


17024309r GRATI 0.75L 649 12

PODERUCCIO IGT 2008 CAMIGLIANO 0.75L


17020708r6 980 6

VILLA DI VETRICE IL CAVALIERO CHIANTI DOCG 2009 FRATELLI


17024309rdD GRATI 0.375L 400 24

PIERPAOLO PECORARI SAUVIGNON IGT VENEZIA GIULIA 2010


17050510w 0,75L 919 12

ENEO IGT 2006 MONTEPELOSO 0.75L


17023406r6 2872 6

JACOPO BIONDI SANTI SCHIDIONE IGT 2001 1.5L


17025401rm 16234 1

VILLA DI VETRICE IL CAVALIERO CHIANTI DOCG 2009 FRATELLI


17024309rd GRATI 0.375L 400 12

ENEO IGT 2007 MONTEPELOSO 0.75L


17023407r6 3062 6

BAROLO LA SERRA DOCG 2004 GIANNI VOERZIO 0.75L


17000504r 4348 12

195
VILLA DI VETRICE IL CAVALIERO CHIANTI DOCG 2010 FRATELLI
17024310r GRATI 0.75L 649 12

PODERUCCIO IGT 2009 CAMIGLIANO 0.75L


17020709r6 980 6

DI MEO GRECO DI TUFO DOCG 2010 0.75L


17026010w6 1212 6

BAROLO LA SERRA DOCG 2006 GIANNI VOERZIO 0.75L


17000506r 4591 12

TRADIZIONE 2005 POGGIOPIANO 1.5L


17024105rm 4348 1

TRADIZIONE 2007 POGGIOPIANO 0.75L


17024107r6 2311 6

VIN SANTO DI CARMIGNANO DOC 1998 CAPEZZANA 0.375L


17022298wd 2433 6

VIN SANTO DI CARMIGNANO DOC 1999 CAPEZZANA 0.375L


17022299wd 2433 12

TRADIZIONE 2008 POGGIOPIANO 0.75L


17024108r6 2143 6

VILLA DI VETRICE CHIANTI RUFINA DOCG 2008 FRATELLI GRATI


17020208r 0.75L 800 12

VILLA DI VETRICE CHIANTI RUFINA DOCG 2009 FRATELLI GRATI


17020209r 0.75L 800 12

DI MEO FIANO DI AVELLINO DOCG 2008 0.75L


17026108w6 1100 6

ROSSO DI SERA IGT 2002 POGGIOPIANO 0.75L


17021202r6 2558 6

ROSSO DI SERA IGT 2004 POGGIOPIANO 0.75L


17021204r6 3610 6

ROSSO DI SERA IGT 2005 POGGIOPIANO 0.75L


17021205r6 3610 6

196
BAROLO BUSSIA DOCG 2006 PODERI COLLA 0.75L
17000406r6 3673 6

BAROLO BUSSIA DOCG 2006 PODERI COLLA 1.5L


17000406rm 8265 1

DI MEO FIANO DI AVELLINO DOCG 2009 0.75L


17026109w6 1212 6

ROSSO DI SERA IGT 2005 POGGIOPIANO 1.5L


17021205rm 9304 1

MOSCATO D`ASTI VIGNASERGENTE DOCG 2008 GIANNI


17000608w VOERZIO 0.75L 1423 12

MOSCATO D`ASTI VIGNASERGENTE DOCG 2009 GIANNI


17000609w VOERZIO 0.75L 1423 12

BAROLO BUSSIA DOCG 2007 PODERI COLLA 0.75L


17000407r6 3673 6

ROSSO DI SERA IGT 2008 POGGIOPIANO 0.75L


17021208r6 3610 6

VILLA DI VETRICE CHIANTI RUFINA RISERVA DOCG 2007


17020307rd FRATELLI GRATI 0.375L 675 12

DI MEO FIANO DI AVELLINO DOCG 2010 0.75L


17026110w6 1212 6

VILLA DI VETRICE CHIANTI RUFINA RISERVA DOCG 2007


17020307rdD FRATELLI GRATI 0.375L 675 24

VILLA DI VETRICE CHIANTI RUFINA RISERVA DOCG 2008


17020308r6 FRATELLI GRATI 0.75L 999 6

MOSCATO D`ASTI VIGNASERGENTE DOCG 2010 GIANNI


17000610w VOERZIO 0.75L 1423 12

ROSSO DI MONTALCINO DOC 2008 CAMIGLIANO 0.75L


17020408r6 1124 6

197
ROSSO DI MONTALCINO DOC 2008 CAMIGLIANO 0.375L
17020408rd 700 12

CHARDONNAY DOC 2008 TIEFENBRUNNER 0.75L


17050108w 1029 12

ROSSO DI MONTALCINO DOC 2009 CAMIGLIANO 0.75L


17020409r6 1124 6

DI MEO COLLE DEI CERRI FIANO DI AVELLINO DOCG 2002 0.75L


17026202w6 1627 6

DOLCETTO D`ALBA DOC - TENUTA RONCAGLA 2007 PODERI


17002807r6 COLLA 0.75L 924 6

DI MEO COLLE DEI CERRI FIANO DI AVELLINO DOCG 2005 0.75L


17026205w6 1811 6

DOLCETTO D`ALBA DOC - TENUTA RONCAGLA 2008 PODERI


17002808r6 COLLA 0.75L 924 6

DOLCETTO D`ALBA DOC - TENUTA RONCAGLA 2009 PODERI


17002809r6 COLLA 0.75L 924 6

BARBERA D'ALBA CIABOT DELLA LUNA DOC 2008 GIANNI


17003208r VOERZIO 0.75L 1855 12

BARBERA D'ALBA CIABOT DELLA LUNA DOC 2009 GIANNI


17003209r VOERZIO 0.75L 1855 12

BRUNELLO DI MONTALCINO DOCG 2005 CAMIGLIANO 0.375L


17020505rd 1742 12

BRUNELLO DI MONTALCINO DOCG 2006 CAMIGLIANO 0.75L


17020506r6 3185 6

NEBBIOLO D`ALBA DOC - CASCINE DRAGO 2007 PODERI COLLA


17002907r6 0.75L 1498 6

DOLCHETTO D'ALBA ROCHETTEVINO VINEYARD DOC 2009


17003309r GIANNI VOERZIO 0.75L 1449 12

198
NEBBIOLO D`ALBA DOC - CASCINE DRAGO 2008 PODERI COLLA
17002908r6 0.75L 1498 6

BARBERA D`ALBA DOC - TENUTA RONCAGLIA 2004 PODERI


17003004r6 COLLA 0.75L 1227 6

ROERO ARNIES BRICCO CAPPELLINA DOC 2009 GIANNI


17003409w VOERZIO 0.75L 1427 12

BARBERA D`ALBA DOC - TENUTA RONCAGLIA 2006 PODERI


17003006r6 COLLA 0.75L 1227 6

ROERO ARNIES BRICCO CAPPELLINA DOC 2010 GIANNI


17003410w VOERZIO 0.75L 1498 12

BARBERA D`ALBA DOC - TENUTA RONCAGLIA 2008 PODERI


17003008r6 COLLA 0.75L 1227 6

BARBERA D`ALBA DOC - TENUTA RONCAGLIA 2009 PODERI


17003009r6 COLLA 0.75L 1227 6

GUALTO BRUNELLO DI MONTALCINO RISERVA DOCG 2003


17020603r6 CAMIGLIANO 0.75L 4228 6

GUALTO BRUNELLO DI MONTALCINO RISERVA DOCG 2004


17020604r6 CAMIGLIANO 0.75L 4235 6

BRICCO DEL DRAGO LANGHE DOC - CASCINE DRAGO 2006


17003106r6 PODERI COLLA 0.75L 1811 6

BRICCO DEL DRAGO LANGHE DOC - CASCINE DRAGO 2007


17003107r6 PODERI COLLA 0.75L 1811 6

LANGHE NEBBIOLO CIABOT DELLA LUNA DOC 2009 GIANNI


17003709r VOERZIO 0.75L 2143 12

17003710r LANGHE NEBBIOLO CIABOT DELLA LUNA DOC 2010 GIANNI 2143 12
VOERZIO 0.75L

199
TB AMARONE DELLA VALPOLICELLA CLASSICO VIGNETO ALTO
17030399r6 DOC 1999 TOMASSO BUSSOLA 0.75L 8668 6

TB AMARONE DELLA VALPOLICELLA CLASSICO VIGNETO ALTO


17030300r DOC 2000 TOMASSO BUSSOLA 0.75L 8668 12

SERRAIU LANGHE ROSSO (NEBBIOLO/BARBERA) DOC 2003


17003603r GIANNI VOERZIO 0.75L 1571 12

200