Sei sulla pagina 1di 1

MARTEDÌ 23 APRILE 2019

IL MATTINO DOSSIER III

SPECIALE 730

4 5 6

LA VISUALIZZAZIONE DEI DATI SCELTA DEL MODELLO INVIO


Il primo passaggio è quello della consultazione dei dati. Così come avvenuto già negli anni precedenti, l’Agenzia delle Entrate, L’ultimo step è quello che consente l’invio della dichiarazione dei redditi.
Sullo schermo, in un’unica sezione, sono presenti i collegamenti prima delle eventuali modifiche da apportare e dell’invio, Una volta controllati tutti i dati inseriti, con un semplice clic si inoltra
che consentono di consultare tutti i dati inseriti automaticamente dal fisco, permette al contribuente di scegliere il modello più appropriato il 730 direttamente e in autonomia all’Agenzia delle Entrate.
da quelli anagrafici alle spese mediche. alle proprie caratteristiche. La dichiarazione inviata è sempre consultabile sul sito e può essere
Da questa sezione, a partire dal 2 maggio, sarà possibile, qualora Due le opzioni: il modello 730 o il modello Redditi persone fisiche stampata in ogni momento
lo si ritenga necessario, effettuare le modifiche e le integrazioni del caso

E GLI IMPORTI Quadro E - Oneri e spese


SPESE PER LE QUALI SPETTA DETRAZIONI BONUS
Mutui ipotecari per acquisto Premi per assicurazioni LA DETRAZIONE DEL 3a E DEL 3d% RISTRUTTURAZIONE
altri immobili sulla vita e contro
Erogazioni liberali in denaro Per le spese
È detraibile dall'imposta l'importo gli infortuni
o in natura a favore di ristrutturazione sostenute dal 26 giugno 2012
massimo di 2.065,83 euro per le assicurazioni aventi
delle organizzazioni al 31 dicembre 2019 è possibile usufruire
per ciascun intestatario del mutuo. per oggetto il rischio
non lucrative di utilità di una detrazione del 50%
Si tratta in questo caso di mutui di morte, di invalidità
sociale (Onlus) fino a un limite massimo di spesa di 96.000 euro
accesi prima del 1993 permanente non inferiore
al 5 per cento (da qualunque e delle associazioni
Mutui contratti nel 1997 causa derivante). di promozione sociale iscritte nel registro ECOBONUS RISPARMIO ENERGETICO
per recupero edilizio L’importo non deve nazionale, per un importo complessivo in ciascun
periodo d’imposta non superiore a 30.000 euro. L'agevolazione consiste in una detrazione
In caso di mutui complessivamente superare
Con apposito decreto interministeriale dall'Irpef o dall' Ires ed è concessa
(anche non ipotecari) contratti 530,00 euro
sono individuate le tipologie dei beni in natura quando si eseguono interventi
nel 1997 per effettuare interventi
che danno diritto alla detrazione e sono stabiliti che aumentano il livello di efficienza
di manutenzione, restauro Premi per assicurazioni
i criteri e le modalità di valorizzazione energetica degli edifici esistenti.
e ristrutturazione degli edifici, per tutela delle persone
delle liberalità - Codice 71 L'agevolazione può essere richiesta
è detraibile dall'imposta con disabilità grave
per le spese sostenute entro il 31 dicembre 2019.
sul reddito un importo pari al 19% L’importo per i premi non deve
Erogazioni liberali a favore delle organizzazioni Per la maggior parte degli interventi la detrazione è pari
fino a 2.582,28 euro totali, complessivamente superare
del volontariato, per un importo complessivo al 65%, per altri spetta nella misura del 50%.
da suddividere in caso di più contraenti 750,00 euro al netto dei premi per le assicurazioni
in ciascun periodo d’imposta non superiore Il tetto di spesa varia a seconda dell’intervento.
aventi per oggetto il rischio di morte o di invalidità
Mutui per costruzione di abitazione principale permanente a 30.000 euro - Codice 76
Dal 1° gennaio 2018 la detrazione è pari al 50%
Per i mutui ipotecari stipulati a partire dal 1998
Le erogazioni in denaro indicate con i codici 71 e 76 per le seguenti spese:
per la costruzione e la ristrutturazione di unità Premi per assicurazioni sul rischio
immobiliari da adibire ad abitazione principale di non autosufficienza devono essere effettuate con versamento postale
o bancario, o con carte di debito, carte di credito, carte acquisto e posa in opera di finestre comprensive
è detraibile il 19% fino a 2.582,28 euro complessivi. L’importo non deve complessivamente superare
prepagate, assegni bancari e circolari. di infissi e di schermature solari
La detrazione è ammessa a condizione che i lavori 1.291,14 euro, al netto dei premi per le assicurazioni
di costruzione abbiano inizio nei sei mesi antecedenti aventi per oggetto il rischio di morte o di invalidità Per le erogazioni liberali effettuate tramite carta
di credito è sufficiente la tenuta e l’esibizione, sostituzione di impianti di climatizzazione
o nei diciotto mesi successivi alla data di stipula permanente (codice 36) e dei premi
in caso di eventuale richiesta dell’amministrazione invernale con impianti dotati di caldaie
del contratto di mutuo e che l'unità immobiliare per le assicurazioni finalizzate alla tutela delle persone
finanziaria, dell’estratto conto della società a condensazione con efficienza almeno
sia adibita ad abitazione principale entro sei mesi con disabilità grave (codice 38)
che gestisce la carta. pari alla classe A di prodotto
dal termine dei predetti lavori
Non si può fruire contemporaneamente (dal 2018 gli impianti dotati di caldaie
di più agevolazioni con la stessa erogazione liberale a condensazione con efficienza inferiore
Interessi per prestiti o mutui agrari SPESE PER LE QUALI SPETTA alla classe A sono esclusi dall’agevolazione.
La detrazione spetta su un importo massimo LA DETRAZIONE DEL 2e% Se, invece, oltre ad essere in classe A
di 2.582,28 euro
Erogazioni liberali in denaro
SPESE PER LE QUALI SPETTA sono anche dotate di sistemi di termoregolazione
Spese di intermediazione immobiliare per un importo non superiore
LA DETRAZIONE DEL 3e% evoluti, è riconosciuta la detrazione
più elevata del 65%.)
Detraibile un importo massimo di 1.000 euro a 30.000 euro annui a favore
per l’acquisto dell’abitazione principale Bonus verde fino a un massimo
delle organizzazioni acquisto e posa in opera di impianti
di 5.000 euro di spesa
non lucrative di utilità sociale (Onlus), di climatizzazione invernale dotati
Erogazioni liberali a favore degli istituti scolastici per interventi di sistemazione
delle iniziative umanitarie, religiose o laiche, di generatori di calore alimentati
di ogni ordine e grado a verde di aree scoperte private
gestite da fondazioni, associazioni, comitati da biomasse combustibili
di edifici esistenti, unità immobiliari a uso
ed enti individuati con decreto del Presidente
Erogazioni liberali a favore delle popolazioni colpite abitativo, pertinenze o recinzioni, per gli impianti
del Consiglio dei ministri, nei Paesi BONUS CONDOMINIALI
da calamità pubbliche o eventi straordinari di irrigazione e per la realizzazione di pozzi e di
non appartenenti all’Organizzazione per la
per un importo non superiore a 2.065,83 euro annui coperture a verde e di giardini pensili (detrazione
cooperazione e lo sviluppo economico (Ocse) - Per le spese sostenute dal 1° gennaio 2017
massima 1.800 euro per unità immobiliare)
Codice 61 al 31 dicembre 2021 si può usufruire di detrazioni
Erogazioni liberali alle società ed associazioni
più elevate (del 70 o del 75%) quando si riescono
sportive dilettantistiche Erogazioni liberali a conseguire determinati indici di prestazione
L’importo da indicare non può essere superiore di importo compreso energetica.
a 1.500,00 euro (codice 21) tra 30 e 30.000 euro Vanno calcolate su un ammontare complessivo
a favore dei partiti politici non superiore a 40.000 euro moltiplicato
Contributi associativi alle società di mutuo
per il numero delle unità immobiliari
soccorso
che compongono l’edificio.
L’importo da indicare non può essere superiore
a 1.300 euro (codice 22)
Per gli interventi sulle parti comuni
degli edifici condominiali
Erogazioni liberali in denaro a favore delle attività
che si trovano nelle zone
culturali ed artistiche
sismiche 1, 2 e 3, finalizzati
congiuntamente alla riduzione
Erogazioni liberali a favore degli enti
del rischio sismico e alla riqualificazione
dello spettacolo
energetica, è prevista una detrazione
DEDUZIONI DAL REDDITO IMPONIBILE ancora più alta:
Erogazioni liberali in denaro a favore di fondazioni
80% se i lavori determinano il passaggio a una classe
operanti nel settore musicale Contributi previdenziali ed assistenziali e volontari versati alla gestione della forma pensionistica obbligatoria di rischio inferiore
d’appartenenza, anche se sostenuti per i familiari fiscalmente a carico come i contributi per fondi integrativi del servizio 85% se gli interventi determinano il passaggio a due classi
Le erogazioni indicate con i codici 21 e 22 devono sanitario nazionale, forme pensionistiche complementari e individuali (fino a 5.164,57 euro) di rischio inferiori
essere effettuate con versamento postale o bancario,
o con carte di debito, carte di credito, carte prepagate, Assegno periodico corrisposto al coniuge compresi gli importi stabiliti a titolo di spese per il canone di locazione
assegni bancari e circolari. Per le erogazioni liberali
BONUS MOBILI
e spese condominiali, disposti dal giudice (cosiddetto “contributo casa”) in seguito alla separazione legale ed effettiva
effettuate tramite carta di credito è sufficiente la o allo scioglimento o annullamento o alla cessazione degli effetti civili del matrimonio come indicato nel provvedimento Detrazione Irpef del 50%
tenuta e l’esibizione, in caso di eventuale richiesta dell’autorità giudiziaria. Nell’importo non devono essere considerati gli assegni destinati al mantenimento dei figli. sulle spese per l’acquisto
dell’amministrazione finanziaria, dell’estratto conto Se il provvedimento non distingue la quota per l’assegno periodico destinata al coniuge da quella per il mantenimento di mobili e di grandi
della società che gestisce la carta dei figli, l’assegno si considera destinato al coniuge per metà del suo ammontare. elettrodomestici di classe
Inoltre, non sono deducibili le somme corrisposte in un’unica soluzione non inferiore alla A+
Spese veterinarie al coniuge separato (A per i forni), destinati
L’importo da indicare nel rigo non può essere
ad arredare un immobile
superiore a 387,34 euro. Assicurazione casalinghe oggetto di ristrutturazione.
La detrazione sarà calcolata sulla parte che supera
La detrazione va calcolata
l’importo di 129,11 euro Riscatto dei propri anni di laurea o ricongiunzione dei contributi su un importo massimo
di 10.000 euro
Spese funebri sostenute per la morte di persone, Contributi versati a favore di colf e badanti, per la parte a carico
indipendentemente dall’esistenza di un vincolo del datore di lavoro (fino a 1.549,37 euro)
di parentela con esse
L’importo, riferito a ciascun decesso, non può essere Nel caso di persone disabili, sono interamente deducibili le spese sanitarie, per l’assistenza infermieristica Tutti i bonus sono detraibili in un periodo
superiore a 1.550,00 euro. Tale limite resta fermo
anche se più soggetti sostengono la spesa
e riabilitativa (con prescrizione medica). In caso di ricovero non è deducibile la retta, ma solo le spese mediche
e di assistenza specifica
di imposta compreso tra i 5 e i 10 anni