Sei sulla pagina 1di 65

ALLEGATI MANUALE D’USO

Versione 3.1
ALLEGATO 1 - TRATTAZIONE DELLE SOMMATORIE PRESENTI NEL
REGOLAMENTO ATTUATIVO

1.1 Sommatorie di interesse

L’approccio metodologico proposto dal software Giuditta prevede che all’interno del Livello 1 del
software debbano essere trattate tutte le sostanze (o sommatorie di sostanze) previste dalla vigente
normativa mediante la definizione di Concentrazioni Soglia di Concentrazione (CSC).
Questo comporta lo sviluppo di un procedimento di calcolo particolare per sommatorie di classi
omogenee (vedi Tabella 1a):

• Sommatoria organici aromatici;


• Sommatoria IPA,
• Sommatoria ammine aromatiche,
• Metilfenolo (o-,m-,p-)
• DDD-DDT-DDE

Per le acque sotterranee (vedi Tabella 1b):

• Sommatoria IPA,
• Sommatoria organo alogenati
• DDD-DDT-DDE
• Sommatoria fitofarmaci

Data la mancanza di limiti per le acque sotterranee, è stata aggiunta la sommatoria Fenoli che
comprende le sostanze Fenolo, o-Metilfenolo, m-Metilfenolo, p-Metilfenolo, sostanze già normate
per il suolo. Come limite di accettabilità per la sommatoria, si è prescelto quello presente nel D.P.R.
236/88.
Per alcune sostanze e/o famiglie di sostanze, si forniscono di seguito una serie di specifiche che si
ritiene importante che l’utente conosca e tenga presente nell’applicazione di GIUDITTA©

„ Diclorobenzeni. Le CSC adottate individuano i diclorobenzeni non cancerogeni (indicando


espressamente come tale l’1,2-diclorobenzene) e i diclorobenzeni cancerogeni (indicando
espressamente come tale l’1,4-diclorobenzene); l’1,3-diclorobenzene non viene citato
direttamente.
Nel database IRIS (Integrated Risk Information System) della US EPA, l’1,2 e l’1,3
diclorobenzeni sono classificati come gruppo D rispetto alla cancerogenicità, il che significa che
non ci sono ad oggi sufficienti informazioni per affermare o per escludere che i contaminanti in
questione abbiano un effetto cancerogeno sull’uomo. Per l’1,4-diclorobenzene la stessa fonte
dice che non ci sono informazioni sufficienti per la classificazione. Per nessuno dei
diclorobenzeni è quindi disponibile un valore di Slope Factor (SF), che è il parametro necessario
per il calcolo del rischio da sostanze cancerogene.
In Giuditta 3.1 sono stati inseriti l’1,2-diclorobenzene e l’1,4-diclorobenzene, omettendo la
dicitura cancerogeni o non cancerogeni. Per questi due contaminanti sono stati inseriti i
parametri relativi agli effetti non cancerogeni (TDI per ingestione e inalazione) forniti da IRIS
e, dal momento che non ci sono SF disponibili, entrambe i contaminanti vengono trattati dal
sistema come non cancerogeni.
Inoltre, nel caso in cui l’utente dovesse trattare un sito contaminato da 1,3-diclorobenzene, si
consiglia di assimilarlo all’1,2-diclorobenzene. Infatti l’1,3-diclorobenzene risulta, dal punto di
vista tossicologico e chimico fisico, più affine all’1,3-diclorobenzene di quanto non risulti
all’1,4-diclorobenzene.

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A. Versione 3.1


„ Cromo. Questo metallo è presente come cromo totale e cromo VI, i cui limiti di accettabilità
generali sono molto più bassi rispetto al cromo totale, sia per i suoli che per le acque
sotterranee.
In natura il cromo è presente principalmente sotto due forme: il Cromo III (corrispondente allo
ione trivalente Cr3+) e il Cromo VI (corrispondente allo ione esavalente Cr6+). Il Cromo VI è
molto più tossico e mobile di quanto non sia il Cromo III. Inoltre, la cancerogenicità del Cromo
VI per inalazione è provata e il relativo Slope Factor è decisamente elevato (41.6 mg/kg/giorno,
dato IRIS). Non esistono dati sufficienti per esprimersi sulla cancerogenicità del Cromo III
(classificato come gruppo D da IRIS).
Visti gli elevati valori per i limiti di accettabilità fissati dal D.M. per il Cromo totale, si può
supporre che per “cromo totale” si sia fatto riferimento ad una prevalenza di Cromo III rispetto
al Cromo VI. Effettivamente il Cromo III è la specie più diffusa in natura e il Cromo VI è
solitamente presente nell’ambiente solo come risultato di specifiche attività industriali.
In Giuditta 1.2 si sono pertanto assimilati i parametri chimico fisici e tossicologici del Cromo
totale con quelli del Cromo III.
All’utente che sia in possesso di valori di Cromo totale (e in mancanza di misure specifiche di
cromo III e Cromo VI), si consiglia di operare a seconda che ritenga più probabile la presenza di
Cromo III o Cromo VI. Nel caso in cui ci sia ragione di credere ad una prevalenza di Cromo III,
si consiglia di utilizzare il contaminante indicato come cromo totale in Giuditta 1.2. In caso
contrario, si consiglia di essere conservativi e di utilizzare il contaminante Cromo VI.
„ Xilene. Le CSC introdotte nel software vedono la presenza di tutti e tre gli isomeri degli Xileni
(orto, meta e para) trattati quindi come sostanze singole. Qualora non sia possibile acquisire dal
laboratorio analitico le concentrazioni dei singoli isomeri è possibile inserire il valore di
concentrazione della sommatoria degli isomeri sotto la voce xileni.

1.2 Inserimento dei dati di input e confronto con i limiti di Livello 1

La procedura di analisi delle sommatorie richiama strettamente quella utilizzata per i singoli
composti.
L’inserimento dei dati di input avviene nel Livello 1, nella finestra Dati iniziali dove saranno
inserite le concentrazioni dei singoli composti che costituiscono la sommatoria. Giuditta calcolerà
automaticamente la somma delle singole concentrazioni.

Il confronto della concentrazione corrispondente alla sommatoria con i Limiti di Livello 1 verrà
visualizzato in Livello 1 di analisi, sotto la scritta Superamento Raggruppamenti. Il software
effettua automaticamente un confronto tra i limiti di accettabilità tabellari di Livello 1 delle matrici
ambientali (suolo e acque sotterranee) presenti nella normativa per la specifica destinazione d’uso e
le concentrazioni per la sommatoria ritrovate in sito. Le caselle che contengono concentrazioni in
eccedenza ai limiti del Livello 1 sono segnalate da una colorazione differente (vedi relativa
legenda). Qualora la sommatoria presenti un’eccedenza, verranno analizzati nel Livello 2 i singoli
composti che costituiscono la sommatoria e che presentano concentrazioni diverse da 0.

1.3 Analisi dei dati nel Livello 2

Nel Livello 2, per i composti appartenenti ad una sommatoria che abbiano superato il Livello 1, si
utilizza lo stesso procedimento di calcolo evidenziato per i composti singoli.

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A. Versione 3.1


ALLEGATO 2 - TRATTAZIONE DELLE CONTAMINAZIONI DA
IDROCARBURI

Introduzione

La contaminazione da idrocarburi, relativamente al calcolo del rischio per la salute umana,


rappresenta un caso da considerare separatamente rispetto alle contaminazioni da composti puri
trattate dal software Giuditta. Per “idrocarburi”, infatti, si intende una complessa miscela costituita
da più di 250 sostanze, derivanti da un progenitore comune: il petrolio (crude oil). Dalla
raffinazione del petrolio si ottengono vari sottoprodotti (quali, ad esempio, la benzina, il gasolio, il
cherosene, la nafta, l’olio combustibile, etc.) che differiscono tra loro per la percentuale
idrocarburica e per le caratteristiche chimico-fisiche.
Il rilascio ambientale di una miscela idrocarburica è di difficile valutazione, in quanto la sua
composizione e la sua distribuzione nell’ambiente varia notevolmente con il passare del tempo
(fenomeno che in terminologia anglosassone è detto “weathering”). Ogni singolo composto della
miscela si ripartisce in maniera diversa nelle varie matrici terrestri e subisce specifici processi di
degradazione, come la fotolisi o l’attacco microbiologico. Inoltre, data la sua eterogeneità e
complessità, non è possibile attribuire un unico valore di tossicità all’intera miscela idrocarburica
(TPH = Total Petroleum Hydrocarbons).
Per tali ragioni, il criterio generale di valutazione del rischio per la salute umana, in seguito a
rilascio nell’ambiente di miscele idrocarburiche, si basa sulla speciazione degli idrocarburi in varie
frazioni; ogni frazione comprende sostanze aventi caratteristiche chimico-fisiche e comportamento
ambientale (mobilità, volatilità) simili.
A seconda del tipo di criterio utilizzato per le analisi di speciazione e il raggruppamento delle
varie frazioni, esistono diverse metodologie per il calcolo del rischio. Il software prevede l’utilizzo
e il confronto di due differenti approcci:

¾ Total Petroleum Hydrocarbons Criteria Working Group (TPHCWG);

¾ Massachussetts Department of Environmental Protection (MADEP).

Prima di esaminare in dettaglio l’utilizzo del programma per il calcolo del rischio derivante da
idrocarburi, è necessario fare una introduzione esplicativa delle diverse metodologie di calcolo del
rischio utilizzate.

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A. Versione 3.1


1. CONTAMINAZIONE DA IDROCARBURI

Non potendo trattare l’intera miscela idrocarburica come un contaminante puro, data la sua
complessità e l’estrema eterogeneità dei suoi componenti, due fra i più autorevoli organismi in
materia di contaminazione da idrocarburi, ovvero il Massachussetts Department of Environmental
Protection (MADEP) e il Total Petroleum Hydrocarbons Criteria Working Group (TPHCWG)
concordano nel trattare la miscela come un insieme di frazioni, distinte sulla base delle proprietà
chimico-fisiche e del comportamento ambientale dei costituenti. Il vantaggio di questo approccio è
quello di trattare ogni frazione come un contaminante puro, cui poter attribuire parametri chimico-
fisici e tossicologici predefiniti.
I due metodi TPHCWG e MADEP differiscono fra loro sia per il criterio utilizzato per il
frazionamento della miscela, sia per le scelte seguite nell’attribuzione dei parametri chimico-fisici e
tossicologici.

1.1 TPHCWG

Per quanto riguarda il primo metodo, il Total Petroleum Hydrocarbons Criteria Working
Group (TPHCWG) suggerisce la suddivisione dell’intero prodotto TPH in 13 frazioni, di cui 6
alifatiche e 7 aromatiche. Il rischio calcolato è esclusivamente di tipo non cancerogeno. Ogni
frazione raggruppa tutti i composti aventi fattori di lisciviazione nel suolo (LF) e fattori di
volatilizzazione (VF) confrontabili. Tali fattori variano all’incirca di un ordine di grandezza da una
frazione all’altra.
Ogni frazione è caratterizzata da un definito range di Numero di Carbonio Equivalente (EC).
Tale indice è correlato alle caratteristiche chimico-fisiche del composto, e in particolare al punto di
ebollizione e ai tempi di ritenzione in colonna gas-cromatografica (GC) di ogni sostanza. Per
esempio, il benzene (numero di carboni = 6) è caratterizzato da un EC pari a 6,5 in quanto il suo
punto di ebollizione e il suo tempo di ritenzione in colonna GC è a metà fra quelli del n-esano
(EC=6) e quelli del n-eptano (EC=7). Ciò si deve alla caratteristica stabilità dell’anello benzenico,
che porta ad un innalzamento del punto di ebollizione del benzene. Il TPHCWG ha preferito, al
Numero di Carbonio, l’utilizzo del Numero di Carbonio Equivalente, in quanto quest’ultimo
presenta una migliore correlazione alla mobilità del composto.
Le 13 frazioni considerate, corrispondenti ai diversi intervalli di atomi di carbonio
equivalenti, sono le seguenti:

Alifatici:

¾ EC5-6
¾ EC>6-8
¾ EC>8-10
¾ EC>10-12
¾ EC>12-16
¾ EC>16-35

Aromatici:

¾ EC>5-7
¾ EC>7-8
¾ EC>8-10
¾ EC>10-12

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A. Versione 3.1


¾ EC>12-16
¾ EC>16-21
¾ EC>21-35

Sono stati esclusi dall’analisi i composti caratterizzati da un Numero di Carbonio inferiore a


5, in quanto la loro elevata volatilità preclude ogni possibilità di esposizione cronica in seguito a
rilascio nell’ambiente.
Per quanto riguarda le proprietà chimico-fisiche di ogni frazione, nel volume 3 del TPH
Criteria Working Group (1997) vengono presentati tre diversi metodi di stima dei parametri,
calcolati rispettivamente come:

1. Media aritmetica dei valori dei parametri dei singoli composti appartenenti ad una data
frazione, escludendo gli alchini, a causa delle quantità relativamente modeste in cui
queste miscele si ritrovano nella miscela idrocarburica.
2. Media pesata dei valori dei parametri dei singoli composti che appartengono ad una data
frazione, in cui il peso è legato alla massa relativa di ciascun componente nella benzina.
3. Correlazione, in cui si utilizza per ogni frazione un composto il cui valore di EC (numero
di carboni equivalenti) risulta al centro della frazione (es.: frazione 10-12, EC pari a 11);
tale valore medio di EC viene utilizzato come variabile indipendente all’interno di
correlazioni che mediante equazioni analitiche stimano i valori dei parametri chimico-
fisici per le diverse frazioni.

In Giuditta 3.1 viene adottato il primo metodo, ovvero di considerare i parametri chimico–
fisici come media aritmetica dei valori dei parametri dei singoli composti di ogni frazione, esclusi
gli alchini.
I dati tossicologici e chimico-fisici delle varie frazioni sono riportati nella sezione “Tabelle”.

1.2 MADEP

Per quanto riguarda il secondo metodo, il Massachussetts Department of Environmental


Protection (MADEP) suggerisce la suddivisione dell’intera miscela idrocarburica in 6 frazioni, di
cui 3 alifatiche e 3 aromatiche. Anche per questo approccio, il rischio calcolato è esclusivamente di
tipo non cancerogeno.
A differenza del TPHCWG, ogni frazione è caratterizzata da un definito range di Numero di
Carbonio (NC). Le 6 frazioni considerate sono le seguenti:

Alifatici:

¾ C>5-8
¾ C9-18
¾ C19-36

Aromatici:

¾ C>5-7
¾ C>7-8
¾ C9-32

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A. Versione 3.1


Per gli stessi motivi indicati dal TPHCWG, sono stati esclusi dall’analisi i composti
caratterizzati da un Numero di Carbonio inferiore a 5.
Per quanto riguarda le proprietà chimico-fisiche e tossicologiche, a differenza del TPHCWG,
il MADEP ha individuato, per ogni frazione, un composto di riferimento rappresentante le proprietà
dell’intera frazione. Tali composti di riferimento, con i relativi parametri tossicologici e chimico-
fisici ad essi associati, sono riportati per ogni frazione nella sezione “Tabelle”.

Ai fini di permettere all’utente un immediato confronto dei risultati ottenuti dai due metodi, il
Giuditta prevede l’esame delle seguenti frazioni:

TPHCWG MADEP
Alifatici Alifatici
EC5-6 C5-6
EC>6-8 C>6-8
EC>8-10 C>8-10
EC>10-12 C>10-12
EC>12-16 C>12-16
EC>16-18 C>16-18
EC>18-35 C>18-36
Aromatici Aromatici
EC>5-7 C>5-7
EC>7-8 C>7-8
EC>8-10 C>8-10
EC>10-12 C>10-12
EC>12-16 C>12-16
EC>16-21 C>16-21
EC>21-35 C>21-32

E’ da sottolineare che tale suddivisione scaturisce esclusivamente da esigenze di ordine


pratico. In tal modo, l’utente può verificare immediatamente quale dei due metodi fornisce, per ogni
frazione, i risultati più cautelativi.

2. CONFRONTO DEI DUE METODI

EC5-EC8 (TPHCWG)/C5-C8 (MADEP) – Alifatici

Per quanto riguarda la frazione leggera alifatica della miscela idrocarburica, per la derivazione
del parametro tossicologico (RfD) da utilizzare nel calcolo del rischio per le frazioni EC>5-6 ed
EC>6-8, il TPHCWG suggerisce di scegliere l’esano commerciale (RfDIng 5,00E+00 mg/kg/day;
RfDInal 5,25E+00 mg/kg/day), ovvero una miscela contenente n-esano in quantità inferiori al 53%, e
piccole quantità di isomeri non lineari dell’esano (3-metilpentano, metilciclopentano, cicloesano,
2,3-dimetilbutano, e composti correlati).

Per quanto riguarda invece l’approccio del MADEP, la scelta del n-esano (RfDIng 4,00E-02
mg/kg/day; RfDInal 5,71E-02 mg/kg/day) come composto di riferimento per le frazioni C5-C8 nella
derivazione dei parametri chimico-fisici e tossicologici, appare più prudente, soprattutto nei casi in
cui le quantità di n-esano nella frazione risultino superiori al 53%.

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A. Versione 3.1


La scelta del TPHCWG risulta conservativa solo nei casi in cui la frazione da analizzare
contenga effettivamente quantità di n-esano inferiori al 53%. In questo caso, l’uso di una miscela
come termine di riferimento risulta vantaggioso, in quanto la sua composizione, simile a quella
della frazione, tiene in considerazione le potenziali interazioni fra le varie componenti presenti nella
miscela. Nel caso contrario, ovvero quando vi sia una massiccia presenza di n-esano nella frazione,
si potrebbe avere una sottostima del rischio calcolato.

EC>8-EC16 (TPHCWG)/C9-C18 (MADEP) - Alifatici

Per quanto riguarda la frazione media alifatica della miscela idrocarburica, il TPHCWG
deriva i parametri di tossicità da utilizzare nel calcolo del rischio per le frazioni EC>8-EC10,
EC>10-EC12, EC>12-EC16, da studi effettuati su numerose frazioni petrolifere dearomatizzate,
contenenti alcani lineari, ramificati e ciclici, caratterizzati da Numero di Carbonio compreso tra C7
e C18. L’RfDIng derivato in tal modo è 1,00E-01 mg/kg/day, mentre l’RfDInal è 2,80E-01
mg/kg/day.

Il MADEP, invece, adotta il n-nonano (RfDIng 1,00E-01 mg/kg/day; RfDInal 5,71E-02


mg/kg/day) come composto di riferimento per le frazioni C9-C18. Per tale composto, tuttavia,
mancano dati di tossicità specifici, per cui i parametri tossicologici sono stati calcolati per
estrapolazione, sulla base della tossicità del n-esano, applicando un fattore moltiplicativo 10 che
tenga conto del fatto che, sperimentalmente, l’esano esplica una tossicità 10 volte maggiore rispetto
a quella del nonano.

Confrontando i due metodi, i parametri tossicologici utilizzati dal TPHCWG risultano più
conservativi e quindi preferibili a quelli utilizzati dal MADEP. Infatti, gli RfD di TPHCWG
derivano da studi sperimentali di tossicità e non dalla assunzione, supportata da pochi dati, di
estrapolare la tossicità del n-nonano dal n-esano.

EC>16-EC35 (TPHCWG)/C19-C36 (MADEP) - Alifatici

Per quanto riguarda la frazione pesante alifatica della miscela idrocarburica, il TPHCWG
deriva i parametri di tossicità, da utilizzare nel calcolo del rischio per le frazioni EC>16-EC18 ed
EC>18-EC35, da studi effettuati sugli oli minerali bianchi (white mineral oil), ovvero miscele
petrolifere altamente raffinate e dearomatizzate, contenenti alcani lineari, ramificati e ciclici,
caratterizzati da un range di Numero di Carbonio appropriato per queste frazioni. Il valore
dell’RfDIng derivato in tal modo coincide con quello dell’RfDInal, ed è pari a 2,00E+00
mg/kg/day.

Il MADEP adotta l’eicosano (RfDIng 2,00E+00 mg/kg/day; come composto di riferimento


per la frazione C19-C36. La derivazione dell’RfD è basata su studi di tossicità dell’olio minerale
bianco (white mineral oil), dividendo il valore di NOAEL (No Observed Adverse Effect Level)
dell’olio minerale, definito pari a 6000 mg/kg/day negli studi sperimentali di tossicità cronica su
ratti, per un fattore di incertezza 1000. Tali dati, tuttavia, non tengono in considerazione recenti
studi di tossicità, che hanno evidenziato lesioni infiammatorie a danno del fegato da parte dell’olio
minerale.

Per le suddette ragioni, si ritiene che l’approccio seguito dal TPHCWG per il calcolo del
rischio derivante dalle frazioni pesanti alifatiche della miscela idrocarburica sia preferibile e più
cautelativo rispetto a quello del MADEP.

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
EC5-EC8 (TPHCWG)/C5-C8 (MADEP) - Aromatici

La frazione aromatica leggera della miscela idrocarburica risulta di difficile valutazione, in


quanto gli effetti non cancerogeni di tale frazione sono basati sullo studio di benzene e toluene, e
per il benzene non si dispone di dati di tossicità non cancerogena ufficiali.

Il TPHCWG adotta, come composto di riferimento per il calcolo del rischio della frazione
EC>5-EC7, il benzene, cui attribuisce valori provvisori e cautelativi di tossicità non cancerogena,
pari a: RfDIng 2,00E-03 mg/kg/day; RfDInal 2,60E-03 mg/kg/day. Per quanto riguarda invece la
frazione EC>7-EC8, il composto di riferimento è il toluene (RfDIng 2,00E-01 mg/kg/day; RfDInal
1,10E-01 mg/kg/day ).

Il MADEP segue, per le frazioni C>5-C7 e C>7-C8, un approccio analogo a quello appena
descritto per il TPHCWG, utilizzando valori di tossicità relativi ai BTEX.

I due metodi risultano equivalenti fra loro, in quanto l’approccio utilizzato è lo stesso.

EC>8-EC16 (TPHCWG)/C9-C10 (MADEP) – Aromatici

Il TPHCWG individua un segmento medio aromatico (EC>8-EC16) della miscela


idrocarburica, costituito dalla combinazione di tre frazioni: EC>8-EC10, EC>10-EC12, EC>12-
EC16. In tale segmento vengono considerate le seguenti sostanze: isopropilbenzene, naftalene,
acenaftene, bifenile, fluorene, antracene, fluorantene, pirene. Gli RfD per tali sostanze cadono in un
intervallo compreso fra 0,03 e 0,3 mg/kg/day, e quattro sostanze su otto hanno un RfDIng pari a 0,04
mg/kg/day. Per tale ragione, il TPHCWG suggerisce che, per tale segmento, i parametri
tossicologici da utilizzare nel calcolo del rischio, siano i seguenti: RfDIng 4,00E-02 mg/kg/day;
RfDInal 5,70E-02 mg/kg/day.

Il MADEP, invece, segue un raggruppamento differente, includendo in una unica frazione


tutti gli idrocarburi aromatici con Numero di Carbonio superiore a 9 (C9-C32). Per tale gruppo,
viene scelto come composto di riferimento il pirene (RfDIng 3,00E-02 mg/kg/day; RfDInal 1,43E-02
mg/kg/day), in quanto caratterizzato dai valori di tossicità più cautelativi.

Confrontando i dati di tossicità utilizzati dalle due metodologie, l’approccio del MADEP
risulta più conservativo ai fini del calcolo del rischio per la salute umana.

EC>16-EC32 (TPHCWG) /C11-C22 (MADEP) - Aromatici

Il TPHCWG adotta, come sostanza di riferimento per tale raggruppamento, il pirene (RfDIng
3,00E-02 mg/kg/day; RfDInal 3,00E-02 mg/kg/day). Tale sostanza rappresenta un buon riferimento
anche per gli IPA (Idrocarburi Policiclici Aromatici) non cancerogeni (Gruppo D) contenuti nella
frazione.

Il MADEP, invece associa tossicità agli idrocarburi aromatici dal C11 al C22 solo per
ingestione, ponendo RfDIng pari a 3,00E-02 mg/kg/day.

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
ALLEGATO 3 : STRUTTURA DELLE TABELLE DEI DATI
CONTENUTI NEL DATABASE

Tabella: Area
Campi

Nome Tipo Dimensione


ID Numerico (Intero lungo) 4
Codice Testo 20
Descrizione Testo 100
Proprietario Testo 100

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
Tabella: ContaminantiElaborati
Campi

Nome Tipo Dimensione


ID Numerico (Intero lungo) 4
Count Numerico (Precisione doppia) 8
CodiceCatastaleZona Testo 20
IDContaminante Numerico (Intero lungo) 4
Max Numerico (Precisione doppia) 8
Media Numerico (Precisione doppia) 8
Percentile Numerico (Precisione doppia) 8
LimiteConf Numerico (Precisione doppia) 8
TipoStatistica Testo 50
NumeroPercentile Numerico (Intero lungo) 4
TipoCampione Testo 2
NumeroStatistica Numerico (Intero lungo) 4
SoggFal Numerico (Precisione doppia) 8
ProfSorgSuoloSup Numerico (Precisione doppia) 8
ProfSorgSuoloProf Numerico (Precisione doppia) 8
SelSoggiacenza Numerico (Intero lungo) 4

Tabella: ContaminantiSelezionati
Campi

Nome Tipo Dimensione


ID Numerico (Intero lungo) 4
CodiceCatastaleZona Testo 20
CodicePunto Testo 20
IDContaminante Numerico (Intero lungo) 4
ConcSuoloSS Numerico (Precisione doppia) 8
ConcSuoloTQ Numerico (Precisione doppia) 8
ConcFalda Numerico (Precisione doppia) 8
ConcEluato Numerico (Precisione doppia) 8
ConcEluato2mm Numerico (Precisione doppia) 8
SuperamentoLiv1 Numerico (Intero lungo) 4
ValoreSuperamentoLiv1 Numerico (Precisione doppia) 8
ValoreLimite Numerico (Precisione doppia) 8
TipoLimite Testo 1
SuperamentoFalda Numerico (Intero lungo) 4
ValoreSuperamentoFalda Numerico (Precisione doppia) 8
ValoreLimiteFalda Numerico (Precisione doppia) 8
TipoSuolo Testo 1
SuperamentoEluato Numerico (Intero lungo) 4
ValoreSuperamentoEluato Numerico (Precisione doppia) 8
ValoreLimiteEluato Numerico (Precisione doppia) 8
SuperamentoEluato2mm Numerico (Intero lungo) 4
ValoreSuperamentoEluato2mm Numerico (Precisione doppia) 8
ValoreLimiteEluato2mm Numerico (Precisione doppia) 8
SuperamentoGruppo Numerico (Intero lungo) 4
Idrocarburi Numerico (Intero lungo) 4

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
Tabella: CRA
Campi

Nome Tipo Dimensione


ID Numerico (Intero lungo) 4
CodiceCatastaleZona Testo 20
IDContaminante Numerico (Intero lungo) 4
DescrizioneContaminante Testo 50
TipoCampione Testo 1
SSRes Numerico (Precisione doppia) 8
SPRes Numerico (Precisione doppia) 8
FaldaRes Numerico (Precisione doppia) 8
SSInd Numerico (Precisione doppia) 8
SPInd Numerico (Precisione doppia) 8
FaldaInd Numerico (Precisione doppia) 8
FaldaSuolo Numerico (Precisione doppia) 8
FaldaFalda Numerico (Precisione doppia) 8
FaldaEluato Numerico (Precisione doppia) 8
SatCampo1 Numerico (Intero lungo) 4
SatCampo2 Numerico (Intero lungo) 4
SatCampo3 Numerico (Intero lungo) 4
SatCampo4 Numerico (Intero lungo) 4
SatCampo5 Numerico (Intero lungo) 4
SatCampo6 Numerico (Intero lungo) 4
SatCampo7 Numerico (Intero lungo) 4
SatCampo8 Numerico (Intero lungo) 4
SatCampo9 Numerico (Intero lungo) 4

Tabella: CRAIdrocarburi

Campi

Nome Tipo Dimensione


ID Numerico (Intero lungo) 4
CodiceCatastaleZona Testo 20
IDContaminante Numerico (Intero lungo) 4
DescrizioneContaminante Testo 50
TipoCampione Testo 1
SSRes Numerico (Precisione doppia) 8
SPRes Numerico (Precisione doppia) 8
FaldaRes Numerico (Precisione doppia) 8
SSInd Numerico (Precisione doppia) 8
SPInd Numerico (Precisione doppia) 8
FaldaInd Numerico (Precisione doppia) 8
FaldaSuolo Numerico (Precisione doppia) 8
FaldaFalda Numerico (Precisione doppia) 8
FaldaEluato Numerico (Precisione doppia) 8
SatCampo1 Numerico (Intero lungo) 4
SatCampo2 Numerico (Intero lungo) 4
SatCampo3 Numerico (Intero lungo) 4
SatCampo4 Numerico (Intero lungo) 4
SatCampo5 Numerico (Intero lungo) 4
SatCampo6 Numerico (Intero lungo) 4
SatCampo7 Numerico (Intero lungo) 4
SatCampo8 Numerico (Intero lungo) 4
SatCampo9 Numerico (Intero lungo) 4

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
Tabella: DefaultParametriEsposizioneUmana
Campi

Nome Tipo Dimensione


ID Numerico (Intero lungo) 4
CodiceCatastaleZona Testo 20
PesoCorporeoAdulti Numerico (Precisione doppia) 8
PesoCorporeoBambini Numerico (Precisione doppia) 8
PesoCorporeoLavoratori Numerico (Precisione doppia) 8
TassoIngestioneSuoloAdulti Numerico (Precisione doppia) 8
TassoIngestioneSuoloBambini Numerico (Precisione doppia) 8
TassoIngestioneSuoloLavoratori Numerico (Precisione doppia) 8
FrequenzaEsposizioneAdulti Numerico (Precisione doppia) 8
FrequenzaEsposizioneBambini Numerico (Precisione doppia) 8
FrequenzaEsposizioneLavoratori Numerico (Precisione doppia) 8
DurataEsposizioneAdulti Numerico (Precisione doppia) 8
DurataEsposizioneBambini Numerico (Precisione doppia) 8
DurataEsposizioneLavoratori Numerico (Precisione doppia) 8
SuperficiePelleAdulti Numerico (Precisione doppia) 8
SuperficiePelleBambini Numerico (Precisione doppia) 8
SuperficiePelleLavoratori Numerico (Precisione doppia) 8
FrazionePelleAdulti Numerico (Precisione doppia) 8
FrazionePelleBambini Numerico (Precisione doppia) 8
FrazionePelleLavoratori Numerico (Precisione doppia) 8
CaricoSuoloSuPelle Numerico (Precisione doppia) 8
ConcentrazionePolevereAperto Numerico (Precisione doppia) 8
FrazionePolvereIndoor Numerico (Precisione doppia) 8
TassoInalazioneIndoorAdulti Numerico (Precisione doppia) 8
TassoInalazioneIndoorBambini Numerico (Precisione doppia) 8
TassoInalazioneIndoorLavoratori Numerico (Precisione doppia) 8
TassoInalazioneApertoAdulti Numerico (Precisione doppia) 8
TassoInalazioneApertoBambini Numerico (Precisione doppia) 8
TassoInalazioneApertoLavoratori Numerico (Precisione doppia) 8
FrazioneTempoInSitoAdulti Numerico (Precisione doppia) 8
FrazioneTempoInSitoBambini Numerico (Precisione doppia) 8
FrazioneTempoInSitoLavoratori Numerico (Precisione doppia) 8
LunghezzaVita Numerico (Precisione doppia) 8

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
Tabella: DefaultParametriSito

Campi

Nome Tipo Dimensione


ID Numerico (Intero lungo) 4
DenSec Numerico (Precisione doppia) 8
FocNonSat Numerico (Precisione doppia) 8
SggFal Numerico (Precisione doppia) 8
ProfProd Numerico (Precisione doppia) 8
ProfSorgSuoloSup Numerico (Precisione doppia) 8
ProfSorgSuoloProf Numerico (Precisione doppia) 8
SpessZonaNonSat Numerico (Precisione doppia) 8
AriaNelNonSat Numerico (Precisione doppia) 8
AcquaNelNonSat Numerico (Precisione doppia) 8
SpessFrangiaCap Numerico (Precisione doppia) 8
AriaInFrangiaCap Numerico (Precisione doppia) 8
AcquaInFrangiaCap Numerico (Precisione doppia) 8
AltEdRes Numerico (Precisione doppia) 8
AltEdInd Numerico (Precisione doppia) 8
SpessFondPar Numerico (Precisione doppia) 8
FrazFratt Numerico (Precisione doppia) 8
AriaInFratture Numerico (Precisione doppia) 8
AcquaInFratture Numerico (Precisione doppia) 8
TassoRicAriaRes Numerico (Precisione doppia) 8
TassoRicAriaInd Numerico (Precisione doppia) 8
VelVen Numerico (Precisione doppia) 8
AltZonaMisc Numerico (Precisione doppia) 8
DistPuntoConf Numerico (Precisione doppia) 8
CondIdr Numerico (Precisione doppia) 8
GradIdr Numerico (Precisione doppia) 8
InfEff Numerico (Precisione doppia) 8
LunSor Numerico (Precisione doppia) 8
LarSor Numerico (Precisione doppia) 8
SpessAcqConMigFas Numerico (Precisione doppia) 8
SpessAcqConProd Numerico (Precisione doppia) 8
PorEff Numerico (Precisione doppia) 8
DispLon Numerico (Precisione doppia) 8
DispTra Numerico (Precisione doppia) 8
DispVer Numerico (Precisione doppia) 8
SpessAcq Numerico (Precisione doppia) 8
FocSat Numerico (Precisione doppia) 8
DenSecAcq Numerico (Precisione doppia) 8
ParSuoloPol Numerico (Precisione doppia) 8
SupSor Numerico (Precisione doppia) 8
LarZona Numerico (Precisione doppia) 8
LunZona Numerico (Precisione doppia) 8

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
Tabella: ElencoContaminanti

Campi

Nome Tipo Dimensione


ID Numerico (Intero lungo) 4
KdModificabile Numerico (Intero lungo) 4
Descrizione Testo 100
CAS Testo 20
Ordinamento Numerico (Intero lungo) 4
Idrocarburi Numerico (Intero lungo) 4
GruppoIdrocarburi Numerico (Intero lungo) 4
TipoIdrocarburi Testo 2
ClasseIdrocarburi Testo 2
NumeroGruppo1 Numerico (Intero lungo) 4
NumeroGruppo2 Numerico (Intero lungo) 4
NumeroGruppo3 Numerico (Intero lungo) 4
IdrocarburiAcque Numerico (Intero lungo) 4
IdrocarburiTipo Numerico (Intero lungo) 4
IdrocarburiCaso Numerico (Intero lungo) 4
Organico Numerico (Intero lungo) 4
Cancerogeno Numerico (Intero lungo) 4
SuoloMaxA Numerico (Precisione doppia) 8
SuoloMaxB Numerico (Precisione doppia) 8
LagSuoloProtFalda Numerico (Precisione doppia) 8
FaldaMax Numerico (Precisione doppia) 8
HW Numerico (Precisione doppia) 8
H Numerico (Precisione doppia) 8
KocKol Numerico (Precisione doppia) 8
LogKow Numerico (Precisione doppia) 8
Sol Numerico (Precisione doppia) 8
VaPr Numerico (Precisione doppia) 8
Dair Numerico (Precisione doppia) 8
Dwat Numerico (Precisione doppia) 8
TDIIng Numerico (Precisione doppia) 8
TDIinal Numerico (Precisione doppia) 8
SFIng Numerico (Precisione doppia) 8
SFinal Numerico (Precisione doppia) 8
DABSI Numerico (Precisione doppia) 8
AbilLNAPL Testo 1
Reni Testo 1
Fegato Testo 1
Immunitario Testo 1
Nervoso Testo 1
Surrenali Testo 1
Circolatorio Testo 1
Riproduttivo Testo 1

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
Tabella: ElencoContaminantiUK

Campi

Nome Tipo Dimensione


ID Numerico (Intero lungo) 4
KdModificabile Numerico (Intero lungo) 4
Descrizione Testo 100
CAS Testo 20
Ordinamento Numerico (Intero lungo) 4
Idrocarburi Numerico (Intero lungo) 4
GruppoIdrocarburi Numerico (Intero lungo) 4
TipoIdrocarburi Testo 2
ClasseIdrocarburi Testo 2
NumeroGruppo1 Numerico (Intero lungo) 4
NumeroGruppo2 Numerico (Intero lungo) 4
NumeroGruppo3 Numerico (Intero lungo) 4
IdrocarburiAcque Numerico (Intero lungo) 4
IdrocarburiTipo Numerico (Intero lungo) 4
IdrocarburiCaso Numerico (Intero lungo) 4
Organico Numerico (Intero lungo) 4
Cancerogeno Numerico (Intero lungo) 4
SuoloMaxA Numerico (Precisione doppia) 8
SuoloMaxB Numerico (Precisione doppia) 8
LagSuoloProtFalda Numerico (Precisione doppia) 8
FaldaMax Numerico (Precisione doppia) 8
HW Numerico (Precisione doppia) 8
H Numerico (Precisione doppia) 8
KocKol Numerico (Precisione doppia) 8
LogKow Numerico (Precisione doppia) 8
Sol Numerico (Precisione doppia) 8
VaPr Numerico (Precisione doppia) 8
Dair Numerico (Precisione doppia) 8
Dwat Numerico (Precisione doppia) 8
TDIIng Numerico (Precisione doppia) 8
TDIinal Numerico (Precisione doppia) 8
SFIng Numerico (Precisione doppia) 8
SFinal Numerico (Precisione doppia) 8
DABSI Numerico (Precisione doppia) 8
AbilLNAPL Testo 1
Reni Testo 1
Fegato Testo 1
Immunitario Testo 1
Nervoso Testo 1
Surrenali Testo 1
Circolatorio Testo 1
Riproduttivo Testo 1

10

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
Tabella: HIFalda

Campi

Nome Tipo Dimensione


ID Numerico (Intero lungo) 4
CodiceCatastaleZona Testo 20
IDContaminante Numerico (Intero lungo) 4
DescrizioneContaminante Testo 50
RischioSuolo Numerico (Precisione doppia) 8
RischioEluato Numerico (Precisione doppia) 8
RischioFalda Numerico (Precisione doppia) 8
RischioProdotto Numerico (Precisione doppia) 8
TipoCampione Testo 1

Tabella: ParametriEsposizioneUmana

Campi

Nome Tipo Dimensione


ID Numerico (Intero lungo) 4
CodiceCatastaleZona Testo 20
PesoCorporeoAdulti Numerico (Precisione doppia) 8
PesoCorporeoBambini Numerico (Precisione doppia) 8
PesoCorporeoLavoratori Numerico (Precisione doppia) 8
TassoIngestioneSuoloAdulti Numerico (Precisione doppia) 8
TassoIngestioneSuoloBambini Numerico (Precisione doppia) 8
TassoIngestioneSuoloLavoratori Numerico (Precisione doppia) 8
FrequenzaEsposizioneAdulti Numerico (Precisione doppia) 8
FrequenzaEsposizioneBambini Numerico (Precisione doppia) 8
FrequenzaEsposizioneLavoratori Numerico (Precisione doppia) 8
DurataEsposizioneAdulti Numerico (Precisione doppia) 8
DurataEsposizioneBambini Numerico (Precisione doppia) 8
DurataEsposizioneLavoratori Numerico (Precisione doppia) 8
SuperficiePelleAdulti Numerico (Precisione doppia) 8
SuperficiePelleBambini Numerico (Precisione doppia) 8
SuperficiePelleLavoratori Numerico (Precisione doppia) 8
FrazionePelleAdulti Numerico (Precisione doppia) 8
FrazionePelleBambini Numerico (Precisione doppia) 8
FrazionePelleLavoratori Numerico (Precisione doppia) 8
CaricoSuoloSuPelle Numerico (Precisione doppia) 8
ConcentrazionePolevereAperto Numerico (Precisione doppia) 8
FrazionePolvereIndoor Numerico (Precisione doppia) 8
TassoInalazioneIndoorAdulti Numerico (Precisione doppia) 8
TassoInalazioneIndoorBambini Numerico (Precisione doppia) 8
TassoInalazioneIndoorLavoratori Numerico (Precisione doppia) 8
TassoInalazioneApertoAdulti Numerico (Precisione doppia) 8
TassoInalazioneApertoBambini Numerico (Precisione doppia) 8
TassoInalazioneApertoLavoratori Numerico (Precisione doppia) 8
FrazioneTempoInSitoAdulti Numerico (Precisione doppia) 8
FrazioneTempoInSitoBambini Numerico (Precisione doppia) 8
FrazioneTempoInSitoLavoratori Numerico (Precisione doppia) 8
LunghezzaVita Numerico (Precisione doppia) 8

11

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
Tabella: ParametriSito

Campi

Nome Tipo Dimensione


ID Numerico (Intero lungo) 4
CodiceCatastaleZona Testo 20
DenSec Numerico (Precisione doppia) 8
FocNonSat Numerico (Precisione doppia) 8
SggFal Numerico (Precisione doppia) 8
ProfProd Numerico (Precisione doppia) 8
ProfSorgSuoloSup Numerico (Precisione doppia) 8
ProfSorgSuoloProf Numerico (Precisione doppia) 8
SpessZonaNonSat Numerico (Precisione doppia) 8
AriaNelNonSat Numerico (Precisione doppia) 8
AcquaNelNonSat Numerico (Precisione doppia) 8
SpessFrangiaCap Numerico (Precisione doppia) 8
AriaInFrangiaCap Numerico (Precisione doppia) 8
AcquaInFrangiaCap Numerico (Precisione doppia) 8
AltEdRes Numerico (Precisione doppia) 8
AltEdInd Numerico (Precisione doppia) 8
SpessFondPar Numerico (Precisione doppia) 8
FrazFratt Numerico (Precisione doppia) 8
AriaInFratture Numerico (Precisione doppia) 8
AcquaInFratture Numerico (Precisione doppia) 8
TassoRicAriaRes Numerico (Precisione doppia) 8
TassoRicAriaInd Numerico (Precisione doppia) 8
VelVen Numerico (Precisione doppia) 8
AltZonaMisc Numerico (Precisione doppia) 8
DistPuntoConf Numerico (Precisione doppia) 8
CondIdr Numerico (Precisione doppia) 8
GradIdr Numerico (Precisione doppia) 8
InfEff Numerico (Precisione doppia) 8
LunSor Numerico (Precisione doppia) 8
LarSor Numerico (Precisione doppia) 8
SpessAcqConMigFas Numerico (Precisione doppia) 8
SpessAcqConProd Numerico (Precisione doppia) 8
PorEff Numerico (Precisione doppia) 8
DispLon Numerico (Precisione doppia) 8
DispTra Numerico (Precisione doppia) 8
DispVer Numerico (Precisione doppia) 8
SpessAcq Numerico (Precisione doppia) 8
FocSat Numerico (Precisione doppia) 8
DenSecAcq Numerico (Precisione doppia) 8
ParSuoloPol Numerico (Precisione doppia) 8
SupSor Numerico (Precisione doppia) 8
LarZona Numerico (Precisione doppia) 8
LunZona Numerico (Precisione doppia) 8

12

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
Tabella: Punti

Campi
Nome Tipo Dimensione
ID Numerico (Intero lungo) 4
CodiceCatastaleZona Testo 20
Codice Testo 20
NCampione Numerico (Intero lungo) 4
Sondaggio Testo 50
CoordX Numerico (Precisione doppia) 8
CoordY Numerico (Precisione doppia) 8
CoordZ Numerico (Precisione doppia) 8
PianoCampagna Numerico (Precisione doppia) 8
TipoSuolo Testo 1
DeltaSuolo Numerico (Precisione doppia) 8
Umidita Numerico (Precisione doppia) 8
FileImmagine Testo 200
CampioneSuolo Testo 1
CampioneFalda Testo 1
CampioneEluato Testo 1
EluatoSopra2mm Testo 1
LNAPL Testo 1
SuperamentoLiv1 Numerico (Intero lungo) 4
SuperamentoFalda Numerico (Intero lungo) 4
SuperamentoEluato Numerico (Intero lungo) 4
SuperamentoEluato2mm Numerico (Intero lungo) 4

Tabella: RischiCancerogeniFalda

Campi
Nome Tipo Dimensione
ID Numerico (Intero lungo) 4
CodiceCatastaleZona Testo 20
IDContaminante Numerico (Intero lungo) 4
DescrizioneContaminante Testo 50
TipoRischio Testo 50
VapIndFaldaRes Numerico (Precisione doppia) 8
VapIndFaldaLav Numerico (Precisione doppia) 8
VapApeFaldaRes Numerico (Precisione doppia) 8
VapApeFaldaLav Numerico (Precisione doppia) 8
VapIndProRes Numerico (Precisione doppia) 8
VapIndProLav Numerico (Precisione doppia) 8
VapApeProRes Numerico (Precisione doppia) 8
VapApeProLav Numerico (Precisione doppia) 8
RischioRes Numerico (Precisione doppia) 8
RischioLav Numerico (Precisione doppia) 8

13

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
Tabella: RischiCancerogeniSP

Campi
Nome Tipo Dimensione
ID Numerico (Intero lungo) 4
CodiceCatastaleZona Testo 20
IDContaminante Numerico (Intero lungo) 4
DescrizioneContaminante Testo 50
TipoRischio Testo 50
IngSuoLav Numerico (Precisione doppia) 8
IngSuoRes Numerico (Precisione doppia) 8
ConDerLav Numerico (Precisione doppia) 8
ConDerRes Numerico (Precisione doppia) 8
PolIndLav Numerico (Precisione doppia) 8
PolIndRes Numerico (Precisione doppia) 8
PolApeLav Numerico (Precisione doppia) 8
PolApeRes Numerico (Precisione doppia) 8
VapIndSPRes Numerico (Precisione doppia) 8
VapIndSPLav Numerico (Precisione doppia) 8
VapApeSPRes Numerico (Precisione doppia) 8
VapApeSPLav Numerico (Precisione doppia) 8
VapIndProRes Numerico (Precisione doppia) 8
VapIndProLav Numerico (Precisione doppia) 8
VapApeProRes Numerico (Precisione doppia) 8
VapApeProLav Numerico (Precisione doppia) 8
RischioRes Numerico (Precisione doppia) 8
RischioLav Numerico (Precisione doppia) 8

14

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
Tabella: RischiCancerogeniSS

Campi
Nome Tipo Dimensione
ID Numerico (Intero lungo) 4
CodiceCatastaleZona Testo 20
IDContaminante Numerico (Intero lungo) 4
DescrizioneContaminante Testo 50
TipoRischio Testo 50
IngSuoLav Numerico (Precisione doppia) 8
IngSuoRes Numerico (Precisione doppia) 8
ConDerLav Numerico (Precisione doppia) 8
ConDerRes Numerico (Precisione doppia) 8
PolIndLav Numerico (Precisione doppia) 8
PolIndRes Numerico (Precisione doppia) 8
PolApeLav Numerico (Precisione doppia) 8
PolApeRes Numerico (Precisione doppia) 8
VapIndSSRes Numerico (Precisione doppia) 8
VapIndSSLav Numerico (Precisione doppia) 8
VapApeSSRes Numerico (Precisione doppia) 8
VapApeSSLav Numerico (Precisione doppia) 8
VapIndProRes Numerico (Precisione doppia) 8
VapIndProLav Numerico (Precisione doppia) 8
VapApeProRes Numerico (Precisione doppia) 8
VapApeProLav Numerico (Precisione doppia) 8
RischioRes Numerico (Precisione doppia) 8
RischioLav Numerico (Precisione doppia) 8

15

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
Tabella: RischiIdrocarburiSP

Campi
Nome Tipo Dimensione
ID Numerico (Intero lungo) 4
CodiceCatastaleZona Testo 20
IDContaminante Numerico (Intero lungo) 4
DescrizioneContaminante Testo 50
Idrocarburi Numerico (Intero lungo) 4
GruppoIdrocarburi Numerico (Intero lungo) 4
TipoIdrocarburi Testo 2
ClasseIdrocarburi Testo 2
TipoRischio Testo 50
IngSuoBam Numerico (Precisione doppia) 8
IngSuoAdu Numerico (Precisione doppia) 8
IngSuoLav Numerico (Precisione doppia) 8
ConDerBam Numerico (Precisione doppia) 8
ConDerAdu Numerico (Precisione doppia) 8
ConDerLav Numerico (Precisione doppia) 8
PolIndBam Numerico (Precisione doppia) 8
PolIndAdu Numerico (Precisione doppia) 8
PolIndLav Numerico (Precisione doppia) 8
PolApeBam Numerico (Precisione doppia) 8
PolApeAdu Numerico (Precisione doppia) 8
PolApeLav Numerico (Precisione doppia) 8
VapIndSPBam Numerico (Precisione doppia) 8
VapIndSPAdu Numerico (Precisione doppia) 8
VapIndSPLav Numerico (Precisione doppia) 8
VapApeSPBam Numerico (Precisione doppia) 8
VapApeSPAdu Numerico (Precisione doppia) 8
VapApeSPLav Numerico (Precisione doppia) 8
VapIndProBam Numerico (Precisione doppia) 8
VapIndProAdu Numerico (Precisione doppia) 8
VapIndProLav Numerico (Precisione doppia) 8
VapApeProBam Numerico (Precisione doppia) 8
VapApeProAdu Numerico (Precisione doppia) 8
VapApeProLav Numerico (Precisione doppia) 8
RischioBam Numerico (Precisione doppia) 8
RischioAdu Numerico (Precisione doppia) 8
RischioLav Numerico (Precisione doppia) 8

16

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
Tabella: RischiIdrocarburiSS

Campi
Nome Tipo Dimensione
ID Numerico (Intero lungo) 4
CodiceCatastaleZona Testo 20
IDContaminante Numerico (Intero lungo) 4
DescrizioneContaminante Testo 50
Idrocarburi Numerico (Intero lungo) 4
GruppoIdrocarburi Numerico (Intero lungo) 4
TipoIdrocarburi Testo 2
ClasseIdrocarburi Testo 2
TipoRischio Testo 50
IngSuoBam Numerico (Precisione doppia) 8
IngSuoAdu Numerico (Precisione doppia) 8
IngSuoLav Numerico (Precisione doppia) 8
ConDerBam Numerico (Precisione doppia) 8
ConDerAdu Numerico (Precisione doppia) 8
ConDerLav Numerico (Precisione doppia) 8
PolIndBam Numerico (Precisione doppia) 8
PolIndAdu Numerico (Precisione doppia) 8
PolIndLav Numerico (Precisione doppia) 8
PolApeBam Numerico (Precisione doppia) 8
PolApeAdu Numerico (Precisione doppia) 8
PolApeLav Numerico (Precisione doppia) 8
VapIndSSBam Numerico (Precisione doppia) 8
VapIndSSAdu Numerico (Precisione doppia) 8
VapIndSSLav Numerico (Precisione doppia) 8
VapApeSSBam Numerico (Precisione doppia) 8
VapApeSSAdu Numerico (Precisione doppia) 8
VapApeSSLav Numerico (Precisione doppia) 8
VapIndProBam Numerico (Precisione doppia) 8
VapIndProAdu Numerico (Precisione doppia) 8
VapIndProLav Numerico (Precisione doppia) 8
VapApeProBam Numerico (Precisione doppia) 8
VapApeProAdu Numerico (Precisione doppia) 8
VapApeProLav Numerico (Precisione doppia) 8
RischioBam Numerico (Precisione doppia) 8
RischioAdu Numerico (Precisione doppia) 8
RischioLav Numerico (Precisione doppia) 8

17

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
Tabella: RischiNonCancerogeniFalda

Campi
Nome Tipo Dimensione
ID Numerico (Intero lungo) 4
CodiceCatastaleZona Testo 20
IDContaminante Numerico (Intero lungo) 4
DescrizioneContaminante Testo 50
TipoRischio Testo 50
VapIndFaldaBam Numerico (Precisione doppia) 8
VapIndFaldaAdu Numerico (Precisione doppia) 8
VapIndFaldaLav Numerico (Precisione doppia) 8
VapApeFaldaBam Numerico (Precisione doppia) 8
VapApeFaldaAdu Numerico (Precisione doppia) 8
VapApeFaldaLav Numerico (Precisione doppia) 8
VapIndProBam Numerico (Precisione doppia) 8
VapIndProAdu Numerico (Precisione doppia) 8
VapIndProLav Numerico (Precisione doppia) 8
VapApeProBam Numerico (Precisione doppia) 8
VapApeProAdu Numerico (Precisione doppia) 8
VapApeProLav Numerico (Precisione doppia) 8
RischioBam Numerico (Precisione doppia) 8
RischioAdu Numerico (Precisione doppia) 8
RischioLav Numerico (Precisione doppia) 8

18

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
Tabella: RischiNonCancerogeniSP

Campi
Nome Tipo Dimensione
ID Numerico (Intero lungo) 4
CodiceCatastaleZona Testo 20
IDContaminante Numerico (Intero lungo) 4
DescrizioneContaminante Testo 50
TipoRischio Testo 50
IngSuoBam Numerico (Precisione doppia) 8
IngSuoAdu Numerico (Precisione doppia) 8
IngSuoLav Numerico (Precisione doppia) 8
ConDerBam Numerico (Precisione doppia) 8
ConDerAdu Numerico (Precisione doppia) 8
ConDerLav Numerico (Precisione doppia) 8
PolIndBam Numerico (Precisione doppia) 8
PolIndAdu Numerico (Precisione doppia) 8
PolIndLav Numerico (Precisione doppia) 8
PolApeBam Numerico (Precisione doppia) 8
PolApeAdu Numerico (Precisione doppia) 8
PolApeLav Numerico (Precisione doppia) 8
VapIndSPBam Numerico (Precisione doppia) 8
VapIndSPAdu Numerico (Precisione doppia) 8
VapIndSPLav Numerico (Precisione doppia) 8
VapApeSPBam Numerico (Precisione doppia) 8
VapApeSPAdu Numerico (Precisione doppia) 8
VapApeSPLav Numerico (Precisione doppia) 8
VapIndProBam Numerico (Precisione doppia) 8
VapIndProAdu Numerico (Precisione doppia) 8
VapIndProLav Numerico (Precisione doppia) 8
VapApeProBam Numerico (Precisione doppia) 8
VapApeProAdu Numerico (Precisione doppia) 8
VapApeProLav Numerico (Precisione doppia) 8
RischioBam Numerico (Precisione doppia) 8
RischioAdu Numerico (Precisione doppia) 8
RischioLav Numerico (Precisione doppia) 8

19

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
Tabella: RischiNonCancerogeniSS

Campi
Nome Tipo Dimensione
ID Numerico (Intero lungo) 4
CodiceCatastaleZona Testo 20
IDContaminante Numerico (Intero lungo) 4
DescrizioneContaminante Testo 50
TipoRischio Testo 50
IngSuoBam Numerico (Precisione doppia) 8
IngSuoAdu Numerico (Precisione doppia) 8
IngSuoLav Numerico (Precisione doppia) 8
ConDerBam Numerico (Precisione doppia) 8
ConDerAdu Numerico (Precisione doppia) 8
ConDerLav Numerico (Precisione doppia) 8
PolIndBam Numerico (Precisione doppia) 8
PolIndAdu Numerico (Precisione doppia) 8
PolIndLav Numerico (Precisione doppia) 8
PolApeBam Numerico (Precisione doppia) 8
PolApeAdu Numerico (Precisione doppia) 8
PolApeLav Numerico (Precisione doppia) 8
VapIndSSBam Numerico (Precisione doppia) 8
VapIndSSAdu Numerico (Precisione doppia) 8
VapIndSSLav Numerico (Precisione doppia) 8
VapApeSSBam Numerico (Precisione doppia) 8
VapApeSSAdu Numerico (Precisione doppia) 8
VapApeSSLav Numerico (Precisione doppia) 8
VapIndProBam Numerico (Precisione doppia) 8
VapIndProAdu Numerico (Precisione doppia) 8
VapIndProLav Numerico (Precisione doppia) 8
VapApeProBam Numerico (Precisione doppia) 8
VapApeProAdu Numerico (Precisione doppia) 8
VapApeProLav Numerico (Precisione doppia) 8
RischioBam Numerico (Precisione doppia) 8
RischioAdu Numerico (Precisione doppia) 8
RischioLav Numerico (Precisione doppia) 8

20

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
Tabella: StatisticheEluato

Campi
Nome Tipo Dimensione
CodiceCatastaleZona Testo 20
IDContaminante Numerico (Intero lungo) 4
SuperamentoEluato Numerico (Intero lungo) 4
SuperamentoGruppo Numerico (Intero lungo) 4
Idrocarburi Numerico (Intero lungo) 4
DataField Testo 64
Count Numerico (Precisione doppia) 8
Missing Numerico (Intero lungo) 4
Mean Numerico (Precisione doppia) 8
Minimum Numerico (Precisione doppia) 8
Maximum Numerico (Precisione doppia) 8
Range Numerico (Precisione doppia) 8
Variance Numerico (Precisione doppia) 8
CoeffOfVariance Numerico (Precisione doppia) 8
StdDeviation Numerico (Precisione doppia) 8
StdError Numerico (Precisione doppia) 8
Sum Numerico (Precisione doppia) 8
SumSquared Numerico (Precisione doppia) 8
AdjSumSquared Numerico (Precisione doppia) 8
95%_t_Band Numerico (Precisione doppia) 8
95%_Lower Numerico (Precisione doppia) 8
95%_Upper Numerico (Precisione doppia) 8
10_Percentile Numerico (Precisione doppia) 8
20_Percentile Numerico (Precisione doppia) 8
30_Percentile Numerico (Precisione doppia) 8
40_Percentile Numerico (Precisione doppia) 8
50_Percentile Numerico (Precisione doppia) 8
60_Percentile Numerico (Precisione doppia) 8
70_Percentile Numerico (Precisione doppia) 8
80_Percentile Numerico (Precisione doppia) 8
90_Percentile Numerico (Precisione doppia) 8

21

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
Tabella: StatisticheEluato2mm

Campi
Nome Tipo Dimensione
CodiceCatastaleZona Testo 20
IDContaminante Numerico (Intero lungo) 4
SuperamentoEluato2mm Numerico (Intero lungo) 4
SuperamentoGruppo Numerico (Intero lungo) 4
Idrocarburi Numerico (Intero lungo) 4
DataField Testo 64
Count Numerico (Precisione doppia) 8
Missing Numerico (Intero lungo) 4
Mean Numerico (Precisione doppia) 8
Minimum Numerico (Precisione doppia) 8
Maximum Numerico (Precisione doppia) 8
Range Numerico (Precisione doppia) 8
Variance Numerico (Precisione doppia) 8
CoeffOfVariance Numerico (Precisione doppia) 8
StdDeviation Numerico (Precisione doppia) 8
StdError Numerico (Precisione doppia) 8
Sum Numerico (Precisione doppia) 8
SumSquared Numerico (Precisione doppia) 8
AdjSumSquared Numerico (Precisione doppia) 8
95%_t_Band Numerico (Precisione doppia) 8
95%_Lower Numerico (Precisione doppia) 8
95%_Upper Numerico (Precisione doppia) 8
10_Percentile Numerico (Precisione doppia) 8
20_Percentile Numerico (Precisione doppia) 8
30_Percentile Numerico (Precisione doppia) 8
40_Percentile Numerico (Precisione doppia) 8
50_Percentile Numerico (Precisione doppia) 8
60_Percentile Numerico (Precisione doppia) 8
70_Percentile Numerico (Precisione doppia) 8
80_Percentile Numerico (Precisione doppia) 8
90_Percentile Numerico (Precisione doppia) 8

22

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
Tabella: StatisticheFalda

Campi
Nome Tipo Dimensione
CodiceCatastaleZona Testo 20
IDContaminante Numerico (Intero lungo) 4
SuperamentoFalda Numerico (Intero lungo) 4
SuperamentoGruppo Numerico (Intero lungo) 4
Idrocarburi Numerico (Intero lungo) 4
DataField Testo 64
Count Numerico (Precisione doppia) 8
Missing Numerico (Intero lungo) 4
Mean Numerico (Precisione doppia) 8
Minimum Numerico (Precisione doppia) 8
Maximum Numerico (Precisione doppia) 8
Range Numerico (Precisione doppia) 8
Variance Numerico (Precisione doppia) 8
CoeffOfVariance Numerico (Precisione doppia) 8
StdDeviation Numerico (Precisione doppia) 8
StdError Numerico (Precisione doppia) 8
Sum Numerico (Precisione doppia) 8
SumSquared Numerico (Precisione doppia) 8
AdjSumSquared Numerico (Precisione doppia) 8
95%_t_Band Numerico (Precisione doppia) 8
95%_Lower Numerico (Precisione doppia) 8
95%_Upper Numerico (Precisione doppia) 8
10_Percentile Numerico (Precisione doppia) 8
20_Percentile Numerico (Precisione doppia) 8
30_Percentile Numerico (Precisione doppia) 8
40_Percentile Numerico (Precisione doppia) 8
50_Percentile Numerico (Precisione doppia) 8
60_Percentile Numerico (Precisione doppia) 8
70_Percentile Numerico (Precisione doppia) 8
80_Percentile Numerico (Precisione doppia) 8
90_Percentile Numerico (Precisione doppia) 8

23

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
Tabella: StatisticheSuoli

Campi
Nome Tipo Dimensione
CodiceCatastaleZona Testo 20
IDContaminante Numerico (Intero lungo) 4
TipoSuolo Testo 1
SuperamentoLiv1 Numerico (Intero lungo) 4
SuperamentoGruppo Numerico (Intero lungo) 4
DataField Testo 64
Count Numerico (Precisione doppia) 8
Missing Numerico (Intero lungo) 4
Mean Numerico (Precisione doppia) 8
Minimum Numerico (Precisione doppia) 8
Maximum Numerico (Precisione doppia) 8
Range Numerico (Precisione doppia) 8
Variance Numerico (Precisione doppia) 8
CoeffOfVariance Numerico (Precisione doppia) 8
StdDeviation Numerico (Precisione doppia) 8
StdError Numerico (Precisione doppia) 8
Sum Numerico (Precisione doppia) 8
SumSquared Numerico (Precisione doppia) 8
AdjSumSquared Numerico (Precisione doppia) 8
95%_t_Band Numerico (Precisione doppia) 8
95%_Lower Numerico (Precisione doppia) 8
95%_Upper Numerico (Precisione doppia) 8
10_Percentile Numerico (Precisione doppia) 8
20_Percentile Numerico (Precisione doppia) 8
30_Percentile Numerico (Precisione doppia) 8
40_Percentile Numerico (Precisione doppia) 8
50_Percentile Numerico (Precisione doppia) 8
60_Percentile Numerico (Precisione doppia) 8
70_Percentile Numerico (Precisione doppia) 8
80_Percentile Numerico (Precisione doppia) 8
90_Percentile Numerico (Precisione doppia) 8

24

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
Tabella: Zone

Campi
Nome Tipo Dimensione
ID Numerico (Intero lungo) 4
CodiceCatastale Testo 20
CodiceInterno Testo 20
Descrizione Testo 100
Destinazione Testo 1
FileImmagine Testo 200
SitoPav Testo 1
SpaziConf Testo 1
Falda Testo 1
SelDest Testo 1
Eluato Testo 1
IngSuolo Testo 1
ConDer Testo 1
InaIndPol Testo 1
InaApePol Testo 1
VapIndSuoloSup Testo 1
VapApeSuoloSup Testo 1
VapIndSuoloPro Testo 1
VapApeSuoloPro Testo 1
DilFalda Testo 1
VapIndFalda Testo 1
VapApeFalda Testo 1
MigFaseFalda Testo 1
VapIndProdLib Testo 1
VapApeProdLib Testo 1
MigFaseProdLib Testo 1
LimiteAccCanc Numerico (Precisione doppia) 8

25

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
ALLEGATO 4 : TABELLE
Tabella 2
Valori di concentrazione limite accettabili nel suolo, nel sottosuolo e nelle acque sotterranee in relazione alla
specifica destinazione d’uso dei siti, inseriti nel Livello 1 del software GIUDITTA versione 3.1.

Suolo e sottosuolo (mg/kg) Falda

Composti chimici Sito ad uso


residenziale, Sito ad uso
mg/l
ricreativo o industriale
verde pubblico
71432 Benzene 0,1 2 0,001
108883 Toluene 0,5 50 0,015
1000414 Etilbenzene 0,5 50 0,05
1330207 Xileni 0,5 50 0,01
100425 Stirene 0,5 50 0,025
108952 Fenolo 1 60 0,0005
108907 Monoclorobenzene 0,5 50 0,04
95501 1,2-Diclorobenzene 1 50 0,27
106467 1,4-Diclorobenzene 0,1 10 0,0005
120821 1,2,4-Triclorobenzene 1 50 0,19
118741 Esaclorobenzene 0,05 5 0,00001
95578 2-Clorofenolo 0,5 25 0,18
120832 2,4-Diclorofenolo 0,5 50 0,11
88062 2,4,6-Triclorofenolo 0,01 5 0,005
87865 Pentaclorofenolo 0,01 5 0,0005
56553 Benzo(a)antracene 0,5 10 0,0001
205992 Benzo(b)fluorantene 0,5 10 0,0001
207089 Benzo(k,j)fluorantene 0,5 10 0,00005
191242 Benzo(g,h,i)perilene 0,1 10 0,00001
50328 Benzo(a)pirene 0,1 10 0,00001
218019 Crisene 5 50 0,005
53703 Dibenzo(a,h)antracene 0,1 10 0,00001
193395 Indenopirene 0,1 5 0,0001
129000 Pirene 5 50 0,05
75014 Cloruro di vinile 0,01 0,1 0,0005
156592 1,2-Dicloroetilene 0,3 15 0,06
75354 1,1-Dicloroetilene 0,1 1 0,00005
79016 Tricloroetilene 1 10 0,0015
127184 Tetracloroetilene 0,5 20 0,0011
75343 1,1-Dicloroetano 0,5 30 0,81
107062 1,2-Dicloroetano 0,2 5 0,003
71556 1,1,1-Tricloroetano 0,5 50 0,2
79005 1,1,2-Tricloroetano 0,5 15 0,0002
67663 Triclorometano (Cloroformio) 0,1 5 0,00015
1912249 Atrazina 0,01 1 0,0003
309002 Aldrin 0,01 0,1 0,00003
72548 DDD 0,01 0,1 0,0001
50293 DDT 0,01 0,1 0,0001
72559 DDE 0,01 0,1 0,0001

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
60571 Dieldrin 0,01 0,1 0,00003
72208 Endrin 0,01 2 0,0001
58899 Lindano 0,01 0,5 0,0001
1336363 PCB 0,06 5 0,00001
7440360 Antimonio 10 30 0,005
7440382 Arsenico 20 50 0,01
7440417 Berillio 2 10 0,004
7440439 Cadmio 2 15 0,005
18540299 CromoVI 2 15 0,005
7440484 Cobalto 20 250 0,05
7440508 Rame 120 600 1
7439896 Ferro / / 0,2
7439921 Piombo 100 1000 0,01
7439965 Manganese 0 0 0,05
7439976 Mercurio 1 5 0,001
7440020 Nichel 120 500 0,02
7782492 Selenio 3 15 0,01
7440224 Argento / / 0,01
7440622 Vanadio 90 250 0,05
7440666 Zinco 150 1500 3
62533 Anilina 0,05 5 0,01
108394 m-Metilfenolo 0,1 25 0,0005
95487 o-Metilfenolo 0,1 25 0,0005
106445 p-Metilfenolo 0,1 25 0,0005
79345 1,1,2,2-Tetracloroetano 0,5 10 0,00005
96184 1,2,3-Tricloropropano 1 10 0,000001
95943 1,2,4,5-Tetraclorobenzene 1 25 0,0018
106934 1,2-Dibromoetano 0,01 0,1 0,000001
78875 1,2-Dicloropropano 0,3 5 0,00015
99650 1,3-Dinitrobenzene 0,1 25 0,0037
88993 Acido Ftalico 10 60 37
15972608 Alaclor 0,01 1 0,0001
319846 Alfa-esacloroesano 0,01 0,1 0,0001
319857 Beta-esacloroesano 0,01 0,5 0,0001
75274 Bromodiclorometano 0,5 10 0,00017
57125 Cianuri liberi 1 100 0,05
57749 Clordano 0,01 0,1 0,0001
74873 Clorometano 0,1 5 0,0015
25167935 Cloronitrobenzeni 0,1 10 0,0005
7440473 Cromo totale 150 800 0,05
192654 Dibenzo(a,e)pirene 0,1 10 0,00005
189640 Dibenzo(a,h)pirene 0,1 10 0,00001
191300 Dibenzo(a,l)pirene 0,1 10 XX
189559 Dibenzo(a,i)pirene 0,1 10 XX
124481 Dibromoclorometano 0,5 10 0,00013
75092 Diclorometano 0,1 5 0,00015
122394 Difenilammina 0,1 10 0,91
87683 Esaclorobutadiene 0,5 10 0,00015
98953 Nitrobenzene 0,5 30 0,0035
104940 p-Anisidina 0,1 10 /
608935 Pentaclorobenzene 0,1 50 0,005
106490 p-Toluidina 0,1 5 0,01
Sommatoria PCDD, PCDF(conv.
1746016 T.E.) 0,00001 0,0001 4E-09
7440315 Stagno 1 350 /

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
7440280 Tallio 1 10 0,002
75252 Tribromometano (bromoformio) 0,5 10 0,0003
90040 o-Anisidina 0,1 10 /
528290 1,2-Dinitrobenzene 0,1 25 0,015
95476 orto-Xilene 0,5 50 0,01
108383 meta-Xilene 0,5 50 0,01
106423 para-Xilene 0,5 50 0,01
79061 Acrilammide / / 0,0001
- EC>5-6 alifatici 10 250 0,35
- EC>6-8 alifatici 10 250 0,35
- EC>8-10 alifatici 10 250 0,35
- EC>10-12 alifatici 10 250 0,35
- EC>12-16 alifatici 50 750 0,35
- EC>16-18 alifatici 50 750 0,35
- EC>18-35 alifatici 50 750 0,35
- EC>5-7 aromatici 10 250 0,35
- EC>7-8 aromatici 10 250 0,35
- EC>8-10 aromatici 10 250 0,35
- EC>10-12 aromatici 10 250 0,35
- EC>12-16 aromatici 50 750 0,35
- EC>16-21 aromatici 50 750 0,35
- EC>21-35 aromatici 50 750 0,35
- C>5-6 alifatici 10 250 0,35
- C>6-8 alifatici 10 250 0,35
- C>8-10 alifatici 10 250 0,35
- C>10-12 alifatici 10 250 0,35
- C>12-16 alifatici 50 750 0,35
- C>16-18 alifatici 50 750 0,35
- C>18-36 alifatici 50 750 0,35
- C>5-7 aromatici 10 250 0,35
- C>7-8 aromatici 10 250 0,35
- C>8-10 aromatici 10 250 0,35
- C>10-12 aromatici 10 250 0,35
- C>12-16 aromatici 50 750 0,35
- C>16-21 aromatici 50 750 0,35
- C>21-32 aromatici 50 750 0,35
56235 Tetracloruro di Carbonio 0,1 5 0,00015
630206 1,1,1,2 Tetracloroetano 0,5 10 0,00005
67721 Esacloroetano 0,5 10 0,00005
75694 Freon 11 (Fluorotriclorometano) 0,1 5 0,00015
Freon 113 (1,1,2
76131 Triclorotrifluoroetano) 1 15 0,0002
82688 Pentacloronitrobenzene 0,1 50 0,005
95534 O-Toluidina 0,05 5 0,01
88744 O-Nitroanilina 0,05 5 0,01
106478 P-Cloroanilina 0,05 5 0,01
121697 N,N-Dimetalanilina 0,05 5 0,01
95681 2,4-Dimetalanilina 0,05 5 0,01
119937 3,3-Dimetilbenzidina 0,05 5 0,01
91941 3,3-Diclorobenzidina 0,05 5 0,01
99558 2-Metil-5-Nitroanilina 0,05 5 0,01
634935 2,4,6-Tricloroanilina 0,05 5 0,01
91203 Naftalene 5 50 0,005
208968 Acenaftalene 5 50 0,005
83329 Acenaftene 5 50 0,005

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
86737 Fluorene 5 50 0,005
85018 Fenantrene 5 50 0,005
120127 Antracene 5 50 0,005
206440 Fluorantene 5 50 0,005
591275 Meta-Amminofenolo 0,1 10 0,01
98828 Cumene(Isopropilbenzene) 0,5 50 0,05
105679 2,4 Dimetil-fenolo 0,1 25 0,04
51285 2,4 Dinitro-fenolo 0,1 25 0,015
87616 1,2,3 Triclorobenzene 1 50 0,19
108703 1,3,5 Triclorobenzene 1 50 0,19
634902 1,2,3,5 Tetraclorobenzene 1 25 0,0018
92875 Benzidina 0,05 5 0,01
108452 1,3-Fenilendiammina 0,05 5 0,01
95545 1,2-Fenilendiammina 0,05 5 0,01
1634044 Metil terbutil etere (MTBE) 10 250 0,01
78002 Piombo tetraetile 0,01 0,068 0,0001

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
Tabella 3

Parametri per l’esposizione umana

Residenziale Industriale
Parametro Adulti Rif. Bambini Rif. Lavoratori Rif.
Peso corporeo (kg) 60 8 15 1 70 1,2
Ingestione di suolo (mg/giorno) 100 1,2 200 1,2 50 1,2
Inalazione indoor (m3/giorno) 15 3 6 3 20 1,2
Inalazione all'aperto (m3/giorno) 5 3 3 3 20 1,2
Superficie della pelle (cm2) 16467 4 6380 4 17938 4
Frazione di pelle esposta (adim.) 0,2 3a 0,5 3 0,2 3
Lunghezza della vita (giorni) 25550 3 25550 3 25550 3
Frequenza esposizione (giorni/anno) 350 1,2 350 1 240 7
Durata esposizione (anni) 24 1 6 1 25 1,2
Frazione di tempo speso in sito (adim.) 1 5 1 5 0,42 5
Caricamento di suolo sulla pelle (mg/cm2) 1 3b 1 3b 1 3b
Concentrazione di polvere all'aperto (mg/m3) 0,07 6 0,07 6 0,07 6
Frazione indoor di polvere all'aperto (adim.) 1 5 1 5 1 5

Riferimenti bibliografici:

1 "Supplementary Risk Assessment Guidance for Superfund" (USEPA, 1989)


2 "Risk-Based Corrective Action Applied at Petroleum Release Sites" (ASTM, 1995)
3 "Exposure Factors Handbook" (USEPA, 1996)
3a: uguale all'uso industriale;
3b: valore medio tra il range fornito dall'USEPA
4 Calcolato dal peso corporeo (ICRP, 1975)
5 Assunzione di tipo conservativo valida per il peggiore scenario di rischio
6 "RIVM Report" (valore utilizzato per calcolare i "IV" delle Tabelle Olandesi)
7 "Air Quality Guidelines for Europe" (Organizzazione Mondiale della Sanità, 1987)
8 "Drinking Water Guidelines" (Organizzazione Mondiale della Sanità, 1989)

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
Tabella 4

Parametri tossicologici

CONTAMINANTE ING TDI (mg/kgd) INALTDI (mg/kgd) ING SF (mg/kgd)-1 INAL SF (mg/kgd)-1

- ref - ref - ref - ref


Benzene 4,00E-03 IIA 8,55E-03 IIA 5,50E-02 IIA 2,91E-02 IIA
Toluene 8,00E-02 RAIS 1,14E-01 IIA - - - -
Etilbenzene 1,00E-01 IIA 2,85E-01 IIA - - 3,85E-03 IIA
Xileni 2,00E-01 IIA 2,86E-02 RAIS - - - -
Stirene 2,00E-01 IIA 2,85E-01 IIA - - - -
Fenolo 3,00E-01 RAIS 6,00E-01 IIA - - - -
Monoclorobenzene 2,00E-02 IIA 6,00E-03 IIA - - - -
1,2-Diclorobenzene 9,00E-02 IIA 5,70E-02 IIA - - - -
1,4-Diclorobenzene 3,00E-02 IIA 2,29E-01 IIA 2,40E-02 IIA 2,21E-02 IIA
1,2,4-Triclorobenzene 1,00E-02 IIA 5,70E-02 IIA - - - -
Esaclorobenzene 8,00E-04 IIA 8,00E-04 IIA 1,60E+00 IIA 1,60E+00 IIA
2-Clorofenolo 5,00E-03 IIA 5,00E-03 IIA - - - -
2,4-Diclorofenolo 3,00E-03 IIA 3,00E-03 IIA - - - -
2,4,6-Triclorofenolo - - - - 1,00E-02 IIA 1,00E-02 IIA
Pentaclorofenolo 3,00E-02 IIA 3,00E-02 IIA 1,20E-01 IIA 1,20E-01 IIA
Benzo(a)antracene - - 2,85E-01 IIA 7,30E-01 IIA 6,00E-01 IIA
Benzo(b)fluorantene - - 2,85E-01 IIA 7,30E-01 IIA 6,00E-01 IIA
Benzo(k,,j)fluorantene - - 2,85E-02 IIA 7,30E-02 IIA 3,10E-02 IIA
Benzo(g,h,i)perilene 3,00E-02 IIA 3,00E-02 IIA - - - -
Benzo(a)pirene - - 3,14E+00 IIA 7,30E+00 IIA 7,32E+00 IIA
Crisene 3,00E-02 IIA 2,57E-07 IIA 7,00E-03 IIA 3,08E-03 RAIS
Dibenzo(a,h)antracene - - 1,14E-01 IIA 7,30E+00 IIA 6,10E+00 IIA
Indeno(1,2,3-c,d)pirene 3,00E-02 IIA 3,14E+00 IIA 7,30E-01 IIA 6,00E-01 IIA
Pirene 3,00E-02 IIA 3,00E-02 IIA - - - -
Cloruro di vinile 3,00E-03 IIA 2,86E-02 IIA 1,90E+00 IIA 3,08E-02 IIA
1,2-Dicloroetilene 1,00E-02 IIA 1,00E-02 IIA - - - -
1,1-Dicloroetilene 9,00E-03 IIA 9,00E-03 IIA 6,00E-01 IIA 1,75E-01 IIA
Tricloroetilene 6,00E-03 IIA 6,00E-03 IIA 1,10E-02 IIA 6,00E-03 IIA
Tetracloroetilene 1,00E-02 IIA 9,98E-03 IIA 5,20E-02 IIA 2,07E-02 RAIS
1,1-Dicloroetano 1,00E-01 IIA 1,40E-01 IIA - - - -
1,2-Dicloroetano 2,00E-02 RAIS 2,85E-03 IIA 9,10E-02 IIA 9,10E-02 IIA
1,1,1-Tricloroetano 2,00E-02 IIA 2,85E-01 IIA - - - -
1,1,2-Tricloroetano 4,00E-03 IIA 5,70E-02 IIA 5,70E-02 IIA 5,60E-02 IIA
Triclorometano (Cloroformio) 1,00E-02 IIA 8,55E-05 IIA 6,10E-03 IIA 8,05E-02 IIA
Atrazina 3,50E-02 IIA 3,50E-02 IIA 2,20E-01 IIA 2,20E-01 IIA
Aldrin 3,00E-05 IIA 3,00E-05 IIA 1,70E+01 IIA 1,72E+01 IIA
DDD 5,00E-04 IIA 5,00E-04 IIA 2,40E-01 IIA 2,40E-01 IIA
DDT 5,00E-04 IIA 5,00E-04 IIA 3,40E-01 IIA 3,40E-01 IIA
DDE 5,00E-04 IIA 5,00E-04 IIA 3,40E-01 IIA 3,40E-01 IIA
Dieldrin 5,00E-05 IIA 5,00E-05 IIA 1,60E+01 IIA 1,60E+01 IIA
Endrin 3,00E-04 IIA 3,00E-04 IIA - - - -
Lindano 3,00E-04 IIA 3,00E-04 IIA 1,30E+00 RAIS - -
PCB - - - - 2,00E+00 I 2,00E+00 RAIS

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
CONTAMINANTE ING TDI (mg/kgd) INALTDI (mg/kgd) ING SF (mg/kgd)-1 INAL SF (mg/kgd)-1

- ref - ref - ref - ref


Antimonio 4,00E-04 IIA 4,00E-04 IIA - - - -
Arsenico 3,00E-04 IIA 3,00E-04 IIA 1,50E+00 IIA 1,50E+01 IIA
Berillio 2,00E-03 IIA 5,70E-06 IIA 4,30E+00 IIA 8,40E+00 IIA
Cadmio 3,00E-03 I 5,70E-05 IIA - - 6,30E+00 IIA
Cromo (VI) 3,00E-03 RAIS 2,29E-06 RAIS - - 4,20E+01 RAIS
Cobalto 2,00E-02 RAIS 2,90E-04 IIA - - 9,80E+00 RAIS
Rame 4,00E-02 IIA 4,00E-02 IIA - - - -
Ferro 3,00E-01 RAIS 8,00E-01 IIA - - - -
Piombo 3,50E-03 IIA 3,50E-02 IIA - - - -
Manganese 1,40E-01 IIA 1,43E-05 IIA - - - -
Mercurio 3,00E-04 IIA 8,60E-05 IIA - - - -
Nichel 2,00E-02 IIA 2,00E-02 IIA 2,00E-02 IIA 8,40E-01 IIA
Selenio 5,00E-03 IIA 5,00E-03 IIA - - - -
Argento 5,00E-03 IIA 5,00E-03 IIA - - - -
Vanadio 7,00E-03 IIA 7,00E-03 IIA - - - -
Zinco 3,00E-01 IIA 3,00E-01 IIA - - - -
Anilina 3,00E-04 IIA 3,00E-04 IIA 5,70E-03 IIA 5,70E-03 IIA
m-Metilfenolo 5,00E-02 IIA 5,00E-02 IIA - - - -
o-Metilfenolo 5,00E-02 IIA 5,00E-02 IIA - - - -
p-Metilfenolo 5,00E-03 IIA 5,00E-03 IIA - - - -
1,1,2,2-Tetracloroetano 6,00E-02 IIA 2,00E-01 IIA 2,00E-01 IIA 2,00E-01 IIA
1,2,3-Tricloropropano 6,00E-03 IIA 6,00E-03 IIA 7,00E+00 IIA 7,00E+00 IIA
1,2,4,5-Tetraclorobenzene 3,00E-04 IIA 3,00E-04 IIA - - - 0
1,2-Dibromoetano 9,00E-03 IIA 2,57E-03 IIA 2,00E+00 IIA 2,10E+00 RAIS
1,2-Dicloropropano 1,14E-03 IIA 1,14E-03 IIA 6,80E-02 IIA 6,80E-02 IIA
1,3-Dinitrobenzene 1,00E-04 IIA 1,00E-03 IIA - - - -
Acido Ftalico - IIA 1,00E+00 R - - - -
Alaclor 1,00E-02 IIA 1,00E-02 IIA 8,00E-02 IIA 8,00E-02 IIA
Alfa-esacloroesano - IIA - - 6,30E+00 IIA 6,30E+00 IIA
Beta-esacloroesano - IIA - - 1,80E+00 IIA 1,86E+00 IIA
Bromodiclorometano 2,00E-02 IIA 2,00E-02 IIA 6,20E-02 IIA 6,20E-02 IIA
Cianuri liberi 2,00E-02 IIA 2,00E-02 IIA - - - -
Clordano 5,00E-04 IIA 2,00E-04 IIA 3,50E-01 IIA 3,50E-01 IIA
Clorometano - IIA 6,27E-03 IIA 1,30E-02 IIA 6,30E-03 IIA
Cloronitrobenzeni - IIA - - 2,50E-02 H 2,50E-02 R
Cromo totale - IIA - - - - - -
Dibenzo(a,e)pirene - IIA - - 7,30E+00 - - -
Dibenzo(a,h)pirene - IIA - - 7,30E+00 - - -
Dibenzo(a,l)pirene - IIA - - 7,30E+02 - - -
Dibromoclorometano 2,00E-02 IIA 2,00E-02 - 8,40E-02 IIA 8,40E-02 IIA
Diclorometano 6,00E-02 IIA 8,60E-01 IIA 7,50E-03 IIA 1,70E-03 IIA
Difenilammina 2,50E-02 IIA 2,50E-02 IIA - - - -
Esaclorobutadiene 2,00E-04 IIA 2,00E-04 IIA 7,80E-02 IIA 7,80E-02 IIA
Nitrobenzene 5,00E-04 IIA 5,70E-04 IIA - - - -
p-Anisidina - IIA - - - - - -
Pentaclorobenzene 8,00E-04 IIA 8,00E-04 IIA - - - -
p-Toluidina - IIA - - 1,90E-01 IIA 1,90E-01 IIA
Sommatoria PCDD, PCDF(conv. T.E.) - IIA - - 1,50E+05 RAIS 1,16E+05 RAIS
Stagno 6,00E-01 IIA 6,00E-01 IIA - - - -
Tallio 8,00E-05 IIA 8,00E-05 IIA - - - -
Tribromometano (bromoformio) 2,00E-02 IIA 2,00E-02 IIA 7,90E-03 IIA 3,85E-03 IIA
o-Anisidina 4,00E-03 IIA 6,00E-05 IIA 1,40E-01 IIA 1,40E-01 IIA
1,2-Dinitrobenzene 4,00E-04 IIA 4,00E-04 IIA - - - -
para-Xilene 2,00E-01 IIA 2,00E-01 IIA - - - -

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
Nota sulla selezione dei parametri chimico fisici e tossicologici per la release 3.1.

Le modifiche effettuate sul database di Giuditta 3.1 sono state condotte utilizzando quali fonti principali:
•DATABASE ISS/APAT
•DATABASE US/EPA (RAIS)
•DATABASE SYRACUSE, TOXNET, GSI.NET, CAL EPA
La logica seguita per le modifiche è la seguente :
- E’stato calcolato per ogni singolo parametro il rapporto tra i valori presenti nei database ISS/APAT e USEPA
(RAIS)
- Se i il rapporto è risultato minori o uguale a 1,2 si è preso lo stesso valore ISS/APAT
- Se il rapporto è risultato compreso tra1,2 e 10 si è adottato il principio di cautela
- Se il rapporto è risultato maggiore di 10 è stata effettuata una ulteriore verifica per scegliere il valore più
appropriato

Riferimenti bibliografici:
IIA = Criteri metodologici per l'applicazione dell'analisi assoluta di rischio ai siti contaminate ISS/ISPESL/APAT
RAIS = Risk Assessment Information System aggiornamento marzo 2006
I = US EPA 1999. IRIS (Integrated Risk Information System) database.
H = US EPA 1997. HEAST (Health Effects Assessment Summary Tables).
R = estrapolazione sulla base del valore di ingestione o di inalazione.

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
Tabella 5

IDROCARBURI: Parametri tossicologici – TPHCWG

TPHCWG
N. Alifatici RfD Ing. Ref. RfD Inal. Ref.
1 EC>5-6 5,00E+00 CWG 5,25E+00 CWG
2 EC>6-8 5,00E+00 CWG 5,25E+00 CWG
3 EC>8-10 1,00E-01 CWG 2,80E-01 CWG
4 EC>10-12 1,00E-01 CWG 2,80E-01 CWG
5 EC>12-16 1,00E-01 CWG 2,80E-01 CWG
6 EC>16-18 2,00E+00 CWG 2,00E+00 CWG
7 EC>18-35 2,00E+00 CWG 2,00E+00 CWG
N. Aromatici RfD Ing. Ref. RfD Inal. Ref.
8 EC>5-7 2,00E-03 CWG 2,60E-03 CWG
9 EC>7-8 2,00E-01 CWG 1,10E-01 CWG
10 EC>8-10 4,00E-02 CWG 5,70E-02 CWG
11 EC>10-12 4,00E-02 CWG 5,70E-02 CWG
12 EC>12-16 4,00E-02 CWG 5,70E-02 CWG
13 EC>16-21 3,00E-02 CWG 3,00E-02 CWG
14 EC>21-35 3,00E-02 CWG 3,00E-02 CWG

Riferimenti:

CWG = Total Petroleum Hydrocarbons Criteria Working Group, 1996

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
Tabella 6

IDROCARBURI: Parametri tossicologici - MADEP

MADEP
N. Alifatici Riferimento RfD Ing. Ref. RfD Inal. Ref.
1 C>5-6 n-esano 4,00E-02 M 5,71E-02 M
2 C>6-8 n-esano 4,00E-02 M 5,71E-02 M
3 C>8-10 n-nonano 1,00E-01 M 5,71E-02 M
4 C>10-12 n-nonano 1,00E-01 M 5,71E-02 M
5 C>12-16 n-nonano 1,00E-01 M 5,71E-02 M
6 C>16-18 n-nonano 1,00E-01 M 5,71E-02 M
7 C>18-36 eicosano 2 M - M
N. Aromatici Riferimento RfD Ing. Ref. RfD Inal. Ref.
8 C>5-7 benzene 3,00E-02 M 1,43E-02 M
9 C>7-8 toluene 3,00E-02 I 1,43E-02 M
10 C>8-10 pirene 3,00E-02 M 1,43E-02 M
11 C>10-12 pirene 3,00E-02 M 1,43E-02 M
12 C>12-16 pirene 3,00E-02 M 1,43E-02 M
13 C>16-21 pirene 3,00E-02 M 1,43E-02 M
14 C>21-32 pirene 3,00E-02 M - M

Riferimenti:

R = Route to route: estrapolazione sulla base del valore di ingestione.


M = MADEP; 2003..
I = ISS Database.

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
Tabella 7

Parametri del sito

Parametri zona insatura e meteoclimatici Valore Rif.


Densità secca (g/cm3) 1,8 3
Foc nella zona non satura (adim.) 0,01 1
Soggiacenza della falda (cm) 400 3
Profondità del prodotto (cm) 400 2
Profondità sorgente nel suolo sup. (cm) 50 2
Profondità sorgente nel suolo prof. (cm) 100 2
Spessore della zona non satura (cm) 395 4
Contenuto d'aria nel non saturo (adim.) 0,26 1
Contenuto d'acqua nel non saturo (adim.) 0,12 1
Porosità totale del non saturo (adim.) 0,38 1
Spessore della frangia capillare (cm) 5 1
Contenuto d'aria in frangia capillare (adim.) 0,038 1
Contenuto d'acqua in frangia capillare (adim.) 0,342 1
Altezza degli edifici residenziali (cm) 200 2
Altezza degli edifici industriali (cm) 300 2
Spessore di fondazioni/pareti degli edifici (cm) 15 1
Frazione areale di fratture (adim.) 0,01 1
Contenuto d'aria nelle fratture (adim.) 0,26 1
Contenuto d'acqua nelle fratture (adim.) 0,12 1
Tasso di ricambio di aria residenziale (1/h) 0,504 1
Tasso di ricambio di aria industriale (1/h) 0,828 1
Velocità del vento (cm/sec) 225 1
Altezza della zona di miscelazione (cm) 200 1

Parametri zona satura Valore Rif.


Distanza dal punto di conformità (m) 0 2
Conducibilità idraulica (m/giorno) 13,69 3
Gradiente idraulico (adim.) 0,005 1
Infiltrazione efficace (m/anno) 0,3 1
Lunghezza della sorgente (cm) 1000 3
Larghezza della sorgente (cm) 1000 3
Spessore di acquifero contaminato (m) 2,5 2
Porosità efficace (adim.) 0,15 3
Dispersività longitudinale 10 3
Dispersività trasversale 3,3 3
Dispersività verticale 0,5 3
Spessore dell'acquifero (m) 10 2
Foc nella zona satura (adim.) 0,005 2
Densità secca dell'acquifero (g/cm3) 1,8 3

Riferimenti bibliografici:

1 "RBCA" (ASTM, 1995)


2 Assunzione di tipo conservativo
3 Assunzioni relative alle caratteristiche medie del sito
4 Differenza tra soggiacenza della falda e spessore della frangia capillare

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
Tabella 8
Parametri chimico-fisici
COSTANTE DI Pressione di Vapore
CONTAMINANTE Koc/Kd SOLUBILITA' (mg/l) Dair (cm2/s) Dwat (cm2/s)
HENRY(adim) (mmHg)

- ref - ref - ref - ref - ref - ref


Benzene 2,28E-01 IIA 6,20E+01 IIA 1,75E+03 IIA 9,53E+01 IIA 8,80E-02 IIA 9,80E-06 IIA
Toluene 2,72E-01 IIA 1,40E+02 IIA 5,26E+02 IIA 3,00E+01 IIA 8,70E-02 IIA 8,60E-06 IIA
Etilbenzene 3,23E-01 IIA 2,04E+02 IIA 1,69E+02 IIA 1,00E+01 IIA 7,50E-02 IIA 7,80E-06 IIA
Xileni 3,14E-01 IIA 1,96E+02 IIA 1,85E+02 IIA 8,78E+00 IIA 8,70E-02 IIA 7,80E-06 IIA
Stirene 1,13E-01 IIA 5,18E+02 RAIS 3,10E+02 IIA 7,30E+00 IIA 7,10E-02 IIA 8,00E-06 IIA
Fenolo 1,63E-05 IIA 2,88E+01 IIA 8,28E+04 IIA 5,07E-01 IIA 8,20E-02 IIA 9,10E-06 IIA
Monoclorobenzene 1,52E-01 IIA 2,24E+02 IIA 4,72E+02 IIA 8,80E+00 IIA 7,30E-02 IIA 8,70E-06 IIA
1,2-Diclorobenzene 7,79E-02 IIA 3,79E+02 IIA 1,56E+02 IIA 1,36E+00 IIA 6,90E-02 IIA 7,90E-06 IIA
1,4-Diclorobenzene 9,96E-02 IIA 4,34E+02 RAIS 7,38E+01 IIA 1,74E+00 RAIS 6,90E-02 IIA 7,90E-06 IIA
1,2,4-Triclorobenzene 5,82E-02 IIA 7,18E+02 RAIS 3,00E+02 IIA 4,60E-01 RAIS 3,00E-02 IIA 8,23E-06 IIA
Esaclorobenzene 6,95E-02 RAIS 3,38E+03 RAIS 6,20E-03 RAIS 1,80E-05 RAIS 5,42E-02 IIA 5,91E-06 IIA
2-Clorofenolo 4,58E-04 RAIS 4,43E+02 RAIS 2,85E+04 RAIS 2,11E+00 IIA 5,01E-02 IIA 9,46E-06 IIA
2,4-Diclorofenolo 1,30E-04 IIA 7,18E+02 RAIS 4,50E+03 IIA 1,16E-01 RAIS 3,46E-02 IIA 8,77E-06 IIA
2,4,6-Triclorofenolo 3,19E-04 IIA 1,19E+03 RAIS 8,00E+02 IIA 2,58E-02 IIA 3,18E-02 IIA 6,25E-06 IIA
Pentaclorofenolo 1,00E-06 IIA 3,38E+03 RAIS 1,40E+01 RAIS 9,00E-04 IIA 5,60E-02 IIA 6,10E-06 IIA
Benzo(a)antracene 4,91E-04 RAIS 2,31E+05 RAIS 9,40E-03 IIA 4,55E-06 IIA 5,10E-02 IIA 9,00E-06 IIA
Benzo(b)fluorantene 5,00E-04 2 8,03E+05 RAIS 1,50E-03 IIA 6,67E-07 IIA 2,30E-02 IIA 5,56E-06 IIA
Benzo(k,,j)fluorantene 3,45E-05 IIA 7,87E+05 RAIS 8,00E-04 IIA 3,09E-08 IIA 2,26E-02 IIA 5,56E-06 IIA
Benzo(g,h,i)perilene 3,00E-05 IIA 1,60E+06 IIA 7,00E-04 IIA 1,69E-07 IIA 1,00E-01 IIA 1,00E-05 IIA
Benzo(a)pirene 4,63E-05 IIA 7,87E+05 RAIS 1,62E-03 IIA 5,49E-09 RAIS 4,30E-02 IIA 9,00E-06 IIA
Crisene 2,14E-04 RAIS 2,36E+05 RAIS 2,00E-03 RAIS 8,03E-07 IIA 2,48E-02 IIA 6,21E-06 IIA
Dibenzo(a,h)antracene 5,03E-06 RAIS 1,79E+06 IIA 2,49E-03 IIA 6,87E-10 IIA 2,02E-02 IIA 5,18E-06 IIA
Indeno(1,2,3-c,d)pirene 6,56E-05 IIA 2,68E+06 RAIS 1,90E-04 RAIS 1,00E-09 IIA 1,90E-02 IIA 5,66E-06 IIA
Pirene 4,51E-04 IIA 6,80E+04 IIA 1,35E-01 IIA 8,39E-05 IIA 2,72E-02 IIA 7,20E-06 IIA
Cloruro di vinile 1,11E+00 IIA 1,86E+01 IIA 8,80E+03 RAIS 2,66E+03 IIA 1,06E-01 IIA 1,23E-06 IIA

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
1,2-Dicloroetilene 1,67E-01 IIA 3,55E+01 IIA 3,50E+03 IIA 2,03E+02 IIA 7,36E-02 IIA 1,13E-05 IIA
1,1-Dicloroetilene 1,07E+00 IIA 3,50E+01 RAIS 2,25E+03 IIA 6,04E+02 IIA 9,00E-02 IIA 1,04E-05 IIA
Tricloroetilene 4,22E-01 IIA 6,77E+01 RAIS 1,10E+03 IIA 7,43E+01 IIA 7,90E-02 IIA 9,10E-06 IIA
Tetracloroetilene 7,54E-01 IIA 1,07E+02 RAIS 2,00E+02 IIA 1,90E+01 IIA 7,20E-02 IIA 8,20E-06 IIA
1,1-Dicloroetano 2,30E-01 IIA 3,50E+01 RAIS 5,06E+03 IIA 2,27E+02 IIA 7,42E-02 IIA 1,05E-05 IIA
1,2-Dicloroetano 4,01E-02 IIA 1,74E+01 IIA 8,52E+03 IIA 7,91E+01 IIA 1,04E-01 IIA 9,90E-06 IIA
1,1,1-Tricloroetano 7,05E-01 IIA 4,86E+01 RAIS 1,33E+03 IIA 1,24E+02 IIA 7,80E-02 IIA 8,80E-06 IIA
1,1,2-Tricloroetano 3,74E-02 IIA 5,01E+01 IIA 4,42E+03 IIA 2,42E+01 IIA 7,80E-02 IIA 8,80E-06 IIA
Triclorometano (Cloroformio) 1,50E-01 IIA 3,98E+01 IIA 7,92E+03 IIA 1,97E+02 IIA 1,04E-01 IIA 1,00E-05 IIA
Atrazina 1,17E-07 IIA 2,30E+02 RAIS 3,00E+01 IIA 8,93E-06 IIA 4,47E-02 9 5,11E-06 10
Aldrin 6,97E-03 IIA 4,87E+04 IIA 1,80E-01 IIA 2,27E-04 IIA 1,32E-02 IIA 4,86E-06 IIA
DDD 2,70E-04 RAIS 4,58E+04 IIA 9,00E-02 IIA 5,20E-06 IIA 1,69E-02 IIA 4,76E-06 IIA
DDT 3,32E-04 IIA 2,20E+05 RAIS 2,50E-02 IIA 1,01E-06 IIA 1,37E-02 IIA 4,95E-06 IIA
DDE 1,70E-03 RAIS 8,64E+04 IIA 1,20E-01 IIA 2,79E-05 IIA 1,44E-02 IIA 5,87E-06 IIA
Dieldrin 6,19E-04 IIA 1,06E+04 RAIS 2,50E-01 RAIS 3,00E-06 RAIS 1,25E-02 IIA 4,74E-05 IIA
Endrin 3,08E-04 IIA 1,08E+04 IIA 2,50E-01 IIA 9,91E-06 IIA 1,25E-02 IIA 4,74E-06 IIA
Lindano 5,74E-04 IIA 1,35E+03 IIA 6,80E+00 IIA 2,06E-04 IIA 1,42E-02 IIA 7,34E-06 IIA
PCB 1,40E-02 RAIS 4,48E+04 RAIS 5,90E-01 IIA 8,63E-05 IIA 1,04E-01 IIA 1,00E-05 IIA
Antimonio - IIA 4,50E+01 IIA 1,00E+06 IIA - RAIS - - - -
Arsenico - IIA 2,90E+01 1 4,41E+05 IIA - RAIS - - - .
Berillio - IIA 7,90E+02 1 1,00E+06 IIA 2,59E-20 IIA - - - -
Cadmio - IIA 6,69E+00 7 6,51E+05 IIA 8,98E-18 IIA - - - .
Cromo (VI) - IIA 1,90E+01 1 1,69E+06 RAIS - - - - - .
Cobalto - IIA 5,46E+01 IIA 8,75E+04 IIA - - - - - .
Rame - IIA 3,50E+01 IIA 2,93E+05 IIA - - - - - .
Ferro - IIA 1,65E+02 IIA 6,24E+05 IIA 4,24E-09 IIA - - - -
Piombo - IIA 5,50E+01 IIA 9,58E+03 IIA 7,28E-11 IIA - - - -
Manganese - IIA 5,00E+01 IIA 9,30E+02 IIA - RAIS - - - -
Mercurio 4,67E-01 IIA 5,20E+01 1 6,00E+02 IIA 2,00E-03 IIA 3,07E-02 IIA 6,30E-06 IIA
Nichel - IIA 6,50E+01 1 4,22E+05 IIA 4,24E-09 IIA - - - -
Selenio - IIA 2,72E+00 7 3,41E+05 IIA 1,42E-10 RAIS - - - -
Argento - IIA 8,30E+00 1 1,00E+06 IIA - RAIS - - - -
Vanadio - IIA 1,00E+03 IIA 1,31E+04 IIA 4,24E-09 IIA - - - -

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
Zinco - IIA 1,64E+01 7 6,06E+05 IIA 3,32E-02 IIA - - - _
Anilina 8,26E-05 RAIS 4,48E+01 IIA 3,61E+04 IIA 4,90E-01 RAIS 7,00E-02 IIA 8,30E-06 IIA
m-Metilfenolo 3,70E-05 IIA 3,47E+01 IIA 2,20E+04 IIA 1,20E-01 IIA 6,13E-02 IIA 1,00E-05 RAIS
o-Metilfenolo 6,30E-05 IIA 2,19E+01 IIA 2,60E+04 IIA 3,08E-01 IIA 7,40E-02 IIA 8,30E-06 IIA
p-Metilfenolo 4,09E-05 RAIS 4,90E+01 IIA 2,00E+04 IIA 2,18E-01 IIA 6,44E-02 IIA 1,00E-05 RAIS
1,1,2,2-Tetracloroetano 1,41E-02 IIA 7,90E+01 IIA 2,97E+03 IIA 1,33E+01 RAIS 7,10E-02 IIA 7,90E-06 IIA
1,2,3-Tricloropropano 1,55E-02 IIA 9,72E+01 IIA 1,90E+03 IIA 3,69E+00 IIA 7,01E-02 IIA 7,90E-06 IIA
1,2,4,5-Tetraclorobenzene 4,94E-02 IIA 1,19E+03 RAIS 1,27E+00 IIA 7,20E-02 IIA 5,21E-02 IIA 8,75E-06 RAIS
1,2-Dibromoetano 2,66E-02 IIA 4,40E+01 IIA 4,15E+03 IIA 7,80E+01 IIA 7,62E-02 IIA 1,19E-05 RAIS
1,2-Dicloropropano 1,15E-01 IIA 4,37E+01 IIA 2,80E+03 IIA 4,97E+01 IIA 7,82E-02 IIA 8,73E-06 IIA
1,3-Dinitrobenzene 2,00E-06 RAIS 9,43E+01 IIA 1,07E+03 IIA 9,00E-04 RAIS 2,79E-01 IIA 7,64E-06 IIA
Acido Ftalico 5,41E-01 5 6,67E+01 17 2,00E+03 5 1,21E+02 5 6,40E-02 5 6,80E-06 5
Alaclor 8,90E-07 IIA 1,70E+02 IIA 2,40E+02 IIA 2,16E-05 IIA 4,50E-02 IIA 5,23E-06 IIA
Alfa-esacloroesano 4,35E-04 IIA 1,76E+03 IIA 8,00E+00 RAIS 7,50E-04 IIA 1,42E-02 IIA 7,34E-06 IIA
Beta-esacloroesano 3,05E-05 IIA 2,14E+03 IIA 2,40E-01 IIA 1,98E-04 IIA 1,42E-02 IIA 7,34E-06 IIA
Bromodiclorometano 9,82E-02 IIA 3,50E+01 RAIS 6,74E+03 IIA 5,00E+01 IIA 2,98E-02 IIA 1,06E-05 IIA
Cianuri liberi 1,10E-06 IIA 9,90E+00 IIA 1,00E+05 IIA 7,42E+02 IIA 5,21E-01 IIA 2,28E-05 IIA
Clordano 1,99E-03 IIA 5,13E+04 IIA 5,60E-02 IIA 1,99E-05 IIA 1,18E-02 IIA 4,37E-06 IIA
Clorometano 3,95E-01 IIA 4,29E+00 IIA 5,24E+03 IIA 4,28E+03 IIA 1,28E-01 IIA 1,68E-04 IIA
Cloronitrobenzeni 6,47E-04 3 1,60E+02 3 - IIA 3,00E-02 3 3,51E-02 5 9,37E-06 5
Cromo totale - - 1,80E+06 1 - IIA - - - - - -
Dibenzo(a,e)pirene 3,08E-06 IIA 1,66E+06 IIA 2,49E-03 IIA 6,87E-10 IIA 2,02E-02 IIA 5,18E-06 IIA
Dibenzo(a,h)pirene 3,08E-06 IIA 1,66E+06 IIA 2,49E-03 IIA 6,87E-10 IIA 2,02E-02 IIA 5,18E-06 IIA
Dibenzo(a,l)pirene 3,08E-06 IIA 1,66E+06 IIA 2,49E-03 IIA 6,87E-10 IIA 2,02E-02 IIA 5,18E-06 IIA
Dibenzo(a,i)pirene 3,08E-06 IIA 1,66E+06 IIA 2,49E-03 IIA 6,87E-10 IIA 2,02E-02 IIA 5,18E-06 IIA
Dibromoclorometano 3,23E-02 IIA 3,45E+01 IIA 1,73E+04 IIA 1,50E+01 IIA 2,50E-02 IIA 1,03E-05 IIA
Diclorometano 1,33E-01 RAIS 1,00E+01 IIA 1,30E+04 IIA 4,38E+02 IIA 1,01E-01 IIA 1,17E-05 IIA
Difenilammina 1,39E-04 RAIS 3,65E+02 IIA 3,00E+02 IIA 8,63E-04 IIA 5,03E-02 IIA 9,06E-06 IIA
Esaclorobutadiene 4,21E-01 RAIS 2,95E+02 IIA 3,23E+00 IIA 2,20E-01 RAIS 5,42E-02 IIA 6,10E-06 IIA
Nitrobenzene 9,84E-04 IIA 5,01E+01 IIA 2,09E+03 IIA 2,45E-01 RAIS 7,60E-02 IIA 8,60E-06 IIA
p-Anisidina 1,75E-06 5 6,73E+00 17 - IIA 5,18E-03 5 5,65E-02 5 8,93E-06 5
Pentaclorobenzene 3,16E-02 IIA 3,16E+04 IIA 6,50E-01 IIA 1,67E-03 IIA 6,70E-02 IIA 9,00E-06 IIA
p-Toluidina 3,80E-04 IIA 2,51E+01 IIA 7,20E+03 IIA 3,30E-01 IIA 8,00E-02 IIA 9,90E-06 IIA

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
Sommatoria PCDD, PCDF(conv. T.E.) 2,04E-03 RAIS 1,46E+05 IIA 2,00E-04 RAIS 1,50E-09 RAIS 1,43E-02 RAIS 5,83E-06 RAIS
Stagno - - 5,00E+01 IIA - RAIS - - - - - -
Tallio - - 5,99E+04 7 - RAIS 1,81E-36 IIA - - - -
Tribromometano (bromoformio) 2,39E-02 IIA 3,50E+01 RAIS 3,10E+03 IIA 5,45E+00 IIA 1,49E-02 IIA 1,03E-05 IIA
o-Anisidina 1,75E-06 IIA 6,73E+00 IIA - RAIS 5,18E-03 IIA 5,65E-02 IIA 8,93E-06 IIA
m,p-Anisidina
1,2-Dinitrobenzene 9,02E-04 IIA 9,43E+01 IIA 5,00E+02 RAIS 4,55E-05 RAIS 2,79E-01 IIA 7,64E-06 IIA
para-Xilene 3,14E-01 IIA 3,11E+02 IIA 1,62E+02 RAIS 8,78E+00 IIA 7,69E-02 IIA 8,44E-06 IIA

Riferimenti bibliografici:

1 US EPA. 1996. "Technical Background Document for Soil Screening Guidance – Review Draft".
2 Mackay, D.,Wan-Ying, S., Kuo-Ching, M.1997."Illustrated Handbook of Physical-Chemical Properties and Environmental Fate for Organic Chemicals".CRC Press LLC,
3 Croner's Substances Hazardous to the Environment. Croner Publications Ltd.
5 US EPA CHEMDAT 8 Model
17 Calcolato dalla solubilità dopo Kenaga, EE and Goring, CAI. 1980. "Relationship between water solubility, soil sorption, octanol-water partitioning, and bioconcentration of chemicals in biota." Pubblicazione
Tecnica Speciale 707. ASTM, Philadelphia, PA.
18 Sax, NI, and Irving RJL. 1989. Dangerous Properties of Industrial Materials, Seventh Edition. Van Nostrold Reinhold, New York
IIA Criteri metodologici per l'applicazione dell'analisi assoluta di rischio ai siti contaminate ISS/ISPESL/APAT
RAIS Risk Assessment Information System aggiornamento marzo 2006

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
Tabella 9

IDROCARBURI: Parametri chimico – fisici (TPHCWG)

COMPOSTI CHIMICI PM Rif. H’ Rif. Koc/Kd Rif. Log (Kow) Rif. VaPr Rif. S Rif. Dair Rif. Dwat Rif.
(g/mole) (adim.) (ml/g) (adim.) (mm Hg) (mg/l) (cm2/sec) (cm2/sec)
EC5>-6 alifatici 80 CWG 41 CWG 6,31E+02 CWG 3,14 CWG 2,89E+02 CWG 1,00E+02 CWG 8,57E-02 CWG 8,41E-06 CWG
EC>6-8 alifatici 110 CWG 77 CWG 3,16E+03 CWG 4,02 CWG 5,32E+01 CWG 1,60E+01 CWG 7,18E-02 CWG 7,12E-06 CWG
EC>8-10 alifatici 130 CWG 1,60E+02 CWG 3,16E+04 CWG 4,95 CWG 5,24E+00 CWG 6,90E-01 CWG 6,20E-02 CWG 6,53E-06 CWG
EC>10-12 alifatici 160 CWG 1,60E+02 CWG 3,16E+05 CWG 6,09 CWG 5,47E-01 CWG 5,30E-02 CWG 5,64E-02 CWG 5,43E-06 CWG
EC>12-16 alifatici 210 CWG 1,60E+02 CWG 5,01E+06 CWG 7,31 CWG 2,96E-02 CWG 3,50E-04 CWG 4,06E-02 CWG 4,61E-06 CWG
EC>16-18 alifatici 280 CWG 1,10E+02 CWG 3.98E+08 CWG 9,85 CWG 8,36E-04 CWG 1,50E-06 CWG 3,36E-02 CWG 3,85E-06 CWG
EC>18-35 alifatici 280 CWG 1,10E+02 CWG 3.98E+08 CWG 9,85 CWG 8,36E-04 CWG 1,50E-06 CWG 3,36E-02 CWG 3,85E-06 CWG
EC>5-7 aromatici 78 CWG 2,20E-01 CWG 7,94E+01 CWG 2,41 CWG 9,88E+01 CWG 1,80E+03 CWG 8,75E-02 CWG 9,20E-06 CWG
EC7-8 aromatici 92 CWG 2,27E-01 CWG 2,51E+02 CWG 3,07 CWG 2,89E+01 CWG 5,20E+02 CWG 7,70E-02 CWG 8,45E-06 CWG
EC8-10 aromatici 120 CWG 4,20E-01 CWG 1,26E+03 CWG 3,82 CWG 4,56E+00 CWG 1,10E+02 CWG 6,38E-02 CWG 7,90E-06 CWG
EC>10-12 aromatici 140 CWG 3,40E-01 CWG 3,16E+03 CWG 4,25 CWG 7,14E-01 CWG 3,00E+01 CWG 5,62E-02 CWG 7,52E-06 CWG
EC>12-16 aromatici 150 CWG 9,70E-02 CWG 6,31E+03 CWG 4,87 CWG 4,56E-02 CWG 9,3E+00 CWG 3,50E-02 CWG 7,41E-06 CWG
EC>16-21 aromatici 180 CWG 9,9E-03 CWG 1,58E+04 CWG 5,83 CWG 1,75E-03 CWG 5,60E-01 CWG 3,26E-02 CWG 6,54E-06 CWG
EC>21-35 aromatici 250 CWG 8,20E-05 CWG 1,26E+05 CWG 6,77 CWG 1,22E-05 CWG 2,90E-02 CWG 3,07E-02 CWG 5,07E-06 CWG

Riferimenti bibliografici:

CWG TPH Criteria Working Group. Media dei valori per una data catena di TPH, Fate and Transport Technical Action Group. 1997. “Selection of Representative TPH Fractions
Based on Fate and Transport Considerations.” Amherst Scientific Publishing.

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
Tabella 10

IDROCARBURI: Parametri chimico – fisici (MADEP)

COMPOSTI CHIMICI PM Rif. H' Rif. Koc/Kd Rif. Log (Kow) Rif. VaPr Rif. S Rif. Dair Rif. Dwat Rif.
(g/mole) (adim.) (ml/g) (adim.) (mm Hg) (mg/l) (cm2/sec) (cm2/sec)
C>5-6 alifatici 86,18 SRC 7,40E+00 J 2,68E+03 J 3,9 SRC 1,51E+02 SRC 9,50E+00 SRC 1,82E-02 J 7,97E-05 J
C>6-8 alifatici 86,18 SRC 7,40E+00 J 2,68E+03 J 3,9 SRC 1,51E+02 SRC 9,50E+00 SRC 1,82E-02 J 7,97E-05 J
C>8-10 alifatici 128,26 SRC 1,34E+02 J 6,25E+04 J 4,76 SRC 4,45E+00 SRC 2,20E+02 SRC 9,85E-02 J 6,65E-05 J
C>10-12 alifatici 128,26 SRC 1,34E+02 J 6,25E+04 J 4,76 SRC 4,45E+00 SRC 2,20E+02 SRC 9,85E-02 J 6,65E-05 J
C>12-16 alifatici 128,26 SRC 1,34E+02 J 6,25E+04 J 4,76 SRC 4,45E+00 SRC 2,20E+02 SRC 9,85E-02 J 6,65E-05 J
C>16-18 alifatici 128,26 SRC 1,34E+02 J 6,25E+04 J 4,76 SRC 4,45E+00 SRC 2,20E+02 SRC 9,85E-02 J 6,65E-05 J
C>18-36 alifatici 282,56 12 8,02E+01 J 2,54E+09 J 11,27 12 1,69E-04 12 3,00E-07 12 2,39E-03 J 4,36E-05 J
C>5-7 aromatici 78,1 2 2,25E-01 2 6,20E+01 1 2,13 2 9,53E+01 2 1,78E+03 2 8,80E-02 1 9,80E-06 1
C>7-8 aromatici 92,1 2 2,75E-01 2 1,40E+02 1 2,69 2 2,85E+01 2 5,15E+02 2 8,70E-02 1 8,60E-06 1
C>8-10 aromatici 202,3 2 3,72E-04 2 6,75E+04 2 5,18 2 8,39E-05 2 1,32E-01 2 2,72E-02 1 7,24E-06 1
C>10-12 aromatici 202,3 2 3,72E-04 2 6,75E+04 2 5,18 2 8,39E-05 2 1,32E-01 2 2,72E-02 1 7,24E-06 1
C>12-16 aromatici 202,3 2 3,72E-04 2 6,75E+04 2 5,18 2 8,39E-05 2 1,32E-01 2 2,72E-02 1 7,24E-06 1
C>16-21 aromatici 202,3 2 3,72E-04 2 6,75E+04 2 5,18 2 8,39E-05 2 1,32E-01 2 2,72E-02 1 7,24E-06 1
C>21-32 aromatici 202,3 2 3,72E-04 2 6,75E+04 2 5,18 2 8,39E-05 2 1,32E-01 2 2,72E-02 1 7,24E-06 1

Riferimenti bibliografici:

1 US EPA. 1996. “Technical Background Document for Soil Screening Guidance – Review Draft”.
2 Mackay, D.,Wan-Ying, S., Kuo-Ching, M.1997.”Illustrated Handbook of Physical-Chemical Properties and Environmental Fate for Organic Chemicals”.CRC Press LLC
12 TPH Criteria Working Group. Media dei valori per una data catena di TPH, Fate and Transport Technical Action Group. 1997. “Selection of Representative TPH Fractions
Based on Fate and Transport Considerations.” Amherst Scientific Publishing.
SRC Syracuse Research Corporation
J Johnson and Ettinger (1991). Model for Subsurface vapor intrusion into buildings. Look up table.

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
ALLEGATO 5: FORMULE

In questo allegato vengono presentate le formule che sono state utilizzate in Giuditta 3.1 per il
calcolo dei rischi.

Contatto dermico col suolo

C × SA × F × SL × DABSI × EF × ED
MDI = S S
AT × BW × 365

MDI = Dose massima giornaliera (mg/kg-giorno)

Cs = Concentrazione nel suolo (mg/kg)

SA = Superficie delle pelle (cm2)

FS = Frazione di pelle esposta

SL = Fattore di caricamento di suolo (mg/cm2giorno)

DABSI = Fattore di assorbimento (%)

EF = Frequenza di esposizione (giorni)

ED = Durata dell’esposizione (anni)

AT= Averaging time (anni)

BW = Peso corporeo (kg)

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
Ingestione di suolo
C × IR × EF × ED
MDI = S
AT × BW × 365

MDI = Dose massima giornaliera (mg/kg-giorno)

Cs = Concentrazione nel suolo (mg/kg)

IR = Tasso di Ingestione suolo (mg/giorno)

EF = Frequenza di esposizione (giorni)

ED = Durata dell’esposizione (anni)

AT= Averaging time (anni)

BW = Peso corporeo (kg)

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
Inalazione indoor di vapori dal suolo
VF sesp × Cs × IR × EF × ED
MDI =
AT × BW × 365
MDI = Dose massima giornaliera (mg/kg-giorno
CS= Concentrazione dei contaminati nel suolo (mg/kg)
IR = Tasso di inalazione outdoor (m3/giorno)
EF = Frequenza di esposizione (giorni)
BW = Peso corporeo (kg)
ED= durata dell’esposizione (anni)
AT= Averaging time (anni)

VFsesp: Fattore di volatilizzazione Suolo/Aria indoor

2πΔpk v X crack
Qs =
⎡ 2Z X ⎤
μ air ln ⎢ crack crack ⎥
⎣ Abη ⎦

QS
Ab
ξ=
⎛D eff

⎜ crack
Lcrack ⎟⎠
η

Per Qs=0 viene selezionato il minore tra :

⎡ DSeff ⎤
Hρ s ⎢ Ls ⎥
θws + K OC FOC ρ s + Hθ as ERLB ⎥⎢
⎢⎣ ⎥⎦
VFsesp 1 = *103
⎡ ⎤
⎡ DSeff ⎤ ⎢ DSeff ⎥
1 + ⎢⎢ Ls ⎥ + ⎢ Ls ⎥
ERLB ⎥ ⎢ ⎛ Dcrack
eff
⎞ ⎥
⎢⎣ ⎥⎦ ⎢ ⎜ Lcrack ⎟⎠ ⎥⎦
η
⎣⎝
ρS ⋅ d
VFsesp 2 = *103
LB ERτ

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
Per Qs>0 viene selezionato il minore tra :

⎡ DSeff ⎤
Hρ s ⎢ Ls ⎥ eξ
θws + K OC FOC ρ s + Hθ as ⎢ ERLB ⎥
⎢⎣ ⎥⎦
VFsesp 1 = *103
⎡ DSeff ⎤ ⎡ DSeff ⎤
⎢ Ls ⎥ eξ − 1
eξ + ⎢⎢ Ls ⎥ +

ERLB ⎥ ⎢ ⎛ Qs ⎞ ⎥
⎥ [ ]
⎢⎣ ⎥⎦ ⎜ ⎟
⎣ ⎝ Ab ⎠ ⎦

ρS ⋅ d
VFsesp 2 = *103
LB ERτ

VFsesp Fattore di volatilizzazione (mg/m3)/(mg/kg)


H Costante di Henry adim (*)
Koc Coeff ripartizione suolo acqua adim
Foc Frazione di carbonio organico adim
θws Water filled porsity insaturo adim
θas Air Filled Porosity insaturo adim
ρs Densità del suolo g/cm3
Ls Profondità della contaminazione dalla base delle fondazioni cm
LB Rapporto volume/area edificio cm
Ab Area delle fondazioni cm2
ER tasso di ricambio dell'aria 1/s
Lcrack Spessore delle fondazioni cm
Δp Differenza di pressione esterno/interno g/cm s2
Kv Permeabilità al vapore cm2
Zcrack Profondità delle fondazioni cm
Xcrak Perimetro delle fondazioni cm
μair Viscosità dell aria g/cm s
η Frazione fessurata delle fondazioni adim
DSeff Diffusività effettiva nell’insaturo cm2/s
eff
Dcrack Diffusività effettiva nelle fondazioni cm2/s
d Spessore suolo contaminato cm
(*) si assume la presenza di condizioni standard

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
Inalazione all’aperto di vapori dal suolo superficiale
VF ss × Cs × IR × EF × ED
MDI =
AT × BW × 365
MDI = Dose massima giornaliera (mg/kg-giorno
CS= Concentrazione dei contaminati nel suolo (mg/kg)
IR = Tasso di inalazione outdoor (m3/giorno
EF = Frequenza di esposizione (giorni)
BW = Peso corporeo (kg)
ED= durata dell’esposizione (anni)
AT= Averaging time

VFss: Fattore di volatilizzazione Suolo Superficiale/Aria outdoor


Viene selezionato il valore minore tra:

2Wρ S DSeff ⋅ H
VFSS 1 = ⋅ *103
U air ⋅ ∂ air πτ (θW + k S ρ S + Hθ a )

Wρ S d s
VFSS 2 = * 10 3
U air ∂ airτ
In cui
Ks = KocFoc

Cs = Concentrazione nel suolo (mg/Kg)


H = Costante della legge di Henry
ρs = Densità del suolo (g/ cm3 )
θ ws = Contenuto d’acqua nel suolo
K oc = Coefficiente di partizione Carbonio organico
F oc = Frazione di Carbonio organico nel suolo
θ as = Contenuto d’aria nel suolo
Ls = Profondità della contaminazione (cm)
Uair = Velocità del vento nella zona di micselazione (cm/s)
δair = Altezza della zona di miscelazione all’aperto (cm)
W = Larghezza della sorgente nella direzione del vento (cm)

D seff = Coefficiente di diffusione effettiva nel suolo

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
Inalazione all’aperto di vapori dal suolo profondo

VF ss × Cs × IR × EF × ED
MDI =
AT × BW × 365
MDI = Dose massima giornaliera (mg/kg-giorno)
CS= Concentrazione dei contaminati nel suolo (mg/kg)
IR = Tasso di inalazione outdoor (m3/giorno
EF = Frequenza di esposizione (giorni)
BW = Peso corporeo (kg)
ED= durata dell’esposizione (anni)
AT= Averaging time
VFsamb: Fattore di volatilizzazione Suolo Profondo/Aria outdoor
Viene selezionato il valore minore tra:

Hρ s
VFsamb1 = *103
[θws + Ksρ s + Hθ as ]⎡⎢1 + U air ∂effair LS ⎤⎥
⎣ Ds W ⎦
Wρ S d
VFsamb 2 = *103
U air ∂ airτ
In cui:

Ks = KocFoc
VFsamb Fattore di volatilizzazione (mg/m3)/(mg/kg)
H Costante di Henry adim (*)
Foc Frazione di carbonio organico adim
θw Water filled porsity insaturo adim
θa Air Filled Porosity insaturo adim
Koc Coefficiente di partizione suolo acqua g/cm3
DSeff Diffusività effettiva nell’insaturo cm2/s
ρs Densità del suolo g/cm3
τ Averaging time s
W Lunghezza dell'area contaminata cm
Uair velocità del vento cm/s
δair spessore della zona di miscelazione cm
d Spessore suolo profondo contaminato cm
(*) si assume la presenza di condizioni standard

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
Inalazione indoor di vapori dalla falda

VF wesp × C GW × IR × EF × ED
MDI =
AT × BW × 365
MDI = Dose massima giornaliera (mg/kg-giorno
Cgw= Concentrazione dei contaminati nella falda (mg/l)
IR = Tasso di inalazione outdoor (m3/giorno)
EF = Frequenza di esposizione (giorni)
BW = Peso corporeo (kg)
ED= durata dell’esposizione (anni)
AT= Averaging time

VFwesp: Fattore di volatilizzazione Falda/Aria indoor


⎡ DGW
eff

⎢ LGW ⎥
H⎢ ⎥
⎢ ERLB ⎥
VFwesp = ⎣ ⎦ *103
⎡ DGW
eff
⎤ ⎡ DGWeff ⎤
⎢ LGW ⎥ ⎢ LGW ⎥
1+ ⎢ ⎥ + ⎢ ⎥
⎢ ⎛ ⎞
η⎥
eff
⎢ ERL ⎥ ⎜ D
Lcrack ⎟⎠ ⎥⎦
B crack
⎣ ⎦ ⎢⎣ ⎝

VFsesp Fattore di vlatilizzazione (mg/m3)/(mg/kg)


H Costante di Henry adim (*)
LGW Profondità della falda dalla base delle fondazioni cm
LB Rapporto volume/area edificio cm
ER tasso di ricambio dell'aria 1/s
η Frazione fessurata delle fondazioni adim
eff
DGW Diffusività effettiva nell’insaturo cm2/s
eff
Dcrack Diffusività effettiva nelle fondazioni cm2/s
(*) si assume la presenza di condizioni standard

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
Inalazione all’aperto di vapori dalla falda

VF wamb × C GW × IR × EF × ED
MDI =
AT × BW × 365
MDI = Dose massima giornaliera (mg/kg-giorno
Cgw= Concentrazione dei contaminati nella falda (mg/l)
IR = Tasso di inalazione outdoor (m3/giorno
EF = Frequenza di esposizione (giorni)
BW = Peso corporeo (kg)
ED= durata dell’esposizione (anni)
AT= Averaging time

VFwamb: Fattore di volatilizzazioni Falda/Aria outdoor

H
VFwamb = *103
U air ∂ air LGW
1+ eff
DGW W

WFwamb Fattore di volatilizzazione (mg/m3)/(mg/l)


H Costante di Henry adim (*)
eff
D S Diffusività effettiva nell’insaturo cm2/s
W Lunghezza dell'area contaminata cm
Uair velocità del vento cm/s
δair spessore della zona di miscelazione cm
(*) si assume la presenza di condizioni standard

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
Inalazione indoor di polvere

C × B i × EF × ED
MDI = id
AT × BW × 365
MDI = Dose massima giornaliera (mg/kg-giorno)

Cid = Concentrazione nella polvere indoor (mg/m3)

Bi = Tasso di inalazione indoor (m3/giorno)

EF = Frequenza di esposizione (giorni)


BW = Peso corporeo (kg)
ED= durata dell’esposizione (anni)
AT= Averaging time (anni)

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
Inalazione all’aperto di polvere

V p × C s × B o × EF × ED
MDI =
AT × BW × 365
MDI = Dose massima giornaliera (mg/kg-giorno)

CS= Concentrazione del contaminante nel suolo ( mg/kg)

Bo = Tasso di inalazione outdoor (m3/giorno)

EF = Frequenza di esposizione (giorni)

ED = Durata di esposizione (anni)

BW = Peso corporeo (kg)

Vp = Concentrazione nella polvere outdoor (mg/ m3)

AT= averaging time (anni)

Pe × W
VF = × 10 3
U air δ air
p

Pe = Tasso di emissione di polveri (g/cm2s-1)

W = Larghezza della sorgente in direzione parallela al vento (cm)

Uair = Velocità del vento nella zona di miscelazione (cm/s)

δair = Altezza della zona di miscelazione all’aperto (cm)

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
Vapori indoor da prodotto libero

V × C × B × EF × ED
=
go v , eq o
MDI
AT × BW × 365
MDI = Dose massima giornaliera (mg/kg-giorno)
Bi = Tasso di inalazione indoor (m3/giorno)
EF = Frequenza di esposizione (giorni)
BW = Peso corporeo (kg)
ED=Durata dell’esposizione(anni)
AT=Averaging time (anni)

VFgi: Fattore di volatilizzazione Gas /Aria indoor


⎡ D ws
eff
L gw ⎤
⎢ ⎥
⎢ ER ⋅ L B ⎦⎥

VF = × 10 3

L GW ⎤ ⎡ ⎤
gi
⎡ D ws
eff eff
D ws L gw
1+ ⎢ ⎥ + ⎢
⎣ ER ⋅ L B ⎦ ⎢⎣ D crack L crack η ⎥⎦
eff
( ⎥
)
Cv, eq = Concentrazione di vapore alla saturazione (mg/m3):
xl Pvl M w
Cv,eq =
RT
VFsesp Fattore di volatilizzazione (mg/m3)/(mg/kg)
H Costante di Henry adim (*)
LGW Profondità della falda dalla base delle fondazioni cm
LB Rapporto volume/area edificio cm
ER Tasso di ricambio dell'aria 1/s
η Frazione fessurata delle fondazioni adim
DSeff Diffusività effettiva nell’insaturo cm2/s
eff
Dcrack Diffusività effettiva nelle fondazioni cm2/s
T Temperatura assoluta K
R Costante dei gas L atm/K/mol
Mw Peso Molecolare mol
(*) si assume la presenza di condizioni standard

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
Vapori all’aperto da prodotto libero
V × C × B × EF × ED
=
gi v , eq o
MDI
AT × BW × 365
MDI = Dose massima giornaliera (mg/kg-giorno)
Bi = Tasso di inalazione indoor (m3/giorno)
EF = Frequenza di esposizione (giorni)
BW = Peso corporeo (kg)
ED=Durata dell’esposizione(anni)
AT=Averaging time (anni)

VFgi: Fattore di volatilizzazione Gas/Aria outdoor


1
VF = × 10 3

⎡ ⎤
gi

⎢ ⎥
U δ L
1 + ⎢ air air effGW ⎥
⎢ W ⋅ D ws ⎥
⎢ ⎥
⎣ ⎦
Cv, eq = Concentrazione di vapore alla saturazione (mg/m3):
xl Pvl M w
Cv,eq =
RT

WFgi Fattore di volatilizzazione (mg/m3)/(mg/ m3l)


H Costante di Henry adim (*)
eff
D S Diffusività effettiva nell’insaturo cm2/s
W Lunghezza dell'area contaminata cm
Uair velocità del vento cm/s
δair spessore della zona di miscelazione cm
Xi Frazione molare adim
Pv Pressione di vapore del gas atm
T Temperatura assoluta K K
R Costante dei gas ideali L atm/K/mol
Mw Peso Molecolare mol
(*) si assume la presenza di condizioni standard

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
Dilavamento dal suolo verso la falda

LFsw: Fattore di trasferimento suolo falda Suolo/Falda


Viene selezionato il minore tra:

⎡ ρs ⎤
⎢θws + K F ρ + Hθ ⎥
LFsw1 = ⎣ OC OC s as ⎦

⎡ Vgw∂ gv ⎤
⎢1 + ⎥
⎣⎢ I f W ⎦⎥

d ρs
LFsw 2 =
I fτ

Se è selezionato il SAM viene computato, in aggiunta, il seguente fattore di attenuazione:

⎡d ⎤
SAM = ⎢ ⎥
⎣ L2 ⎦

LFsw Fattore di lisciviazione (mg/l)/(mg/kg)


H Costante di Henry adim (*)
Foc Frazione di carbonio organico adim
θws Water filled porosity insaturo adim
θas Air Filled Porosity insaturo adim
Koc Coefficiente di partizione suolo acqua cm3/g
If Infiltrazione efficace cm/anno
ρs Densità del suolo g/cm3
τ Averaging time s
W Lunghezza dell'area contaminata cm
L2 Distanza tra il top della contaminazione e la falda cm
Vgw Velocità della falda cm/anno
δgw Spessore della zona di miscelazione cm
d Spessore suolo contaminato cm
(*) si assume la presenza di condizioni standard

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1
AFgw: Fattore di attenuazione in falda

⎛ x ⎡ 4λ R ⎤ ⎞ ⎛⎜ Sw ⎞⎟ ⎛ Sd ⎞
AFgw = exp⎜ 1− 1+ i i ⎥ ⎟⎟erf ⎜ erf ⎜ ⎟
⎜ 2α x ⎢⎢ α ⎟ ⎜ α ⎟
⎝ ⎣ v ⎦⎥ ⎠ ⎝ 4 x
y ⎠ ⎝ 4 x
z ⎠

In cui:

Ks ρs
R = 1+
ϑe

Ki
v=
ϑe

AFgw Fattore di attenuazione (mg/l)/(mg/l)


Λi Costante di degradazione del primo ord. 1/d
Ri Fattore di ritardo adim
αx Dispersività longitudinale cm
αy Dispersività trasversale cm
αz Dispersività verticale cm
x Distanza dalla sorgente cm
v Velocità efficace cm/s
Sw Larghezza del plume in falda cm
Sd Spessore dl plume in falda cm
K Conducibilità idraulica cm/s
i Gradiente idraulico adim
θe Porosità efficace adim

Provincia di Milano – URS ITALIA S.p.A.. Manuale d’uso Giuditta versione 3.1