Sei sulla pagina 1di 2

Art.

29 La Repubblica riconosce i diritti della famiglia come società


naturale fondata sul matrimonio. Il matrimonio è ordinato
sull'uguaglianza morale e giuridica dei coniugi, con i limiti stabiliti
dalla legge a garanzia dell'unità familiare. (1948)

Congresso Nazionale delle famiglie articolare alcune proposte alla


politica e ragionare su questo argomento che non è confessionale,
religioso ne ideologico.
Però per alcuni non hanno il diritto di parola.

Cosa sarebbe successo se la stessa reazione fosse avvenuta nei


confronti di un gay pride?

Tentativo ideologico di distruggere la società.


La famiglia è la cellula della società, manometterla, limitarla
distruggerla significa distruggere il tessuto sociale.

Quali sono le lobby che sono contro la famiglia?


Lobby globaliste Bilderberg Group, Trillateral Commision, George
Soros, i neo-malthusianesi sostengono che siamo troppi nel mondo e
che occorra la riduzione della popolazione.

Pasolini: Dittatura senza volto (scritti corsari)


Benedetto XVI: Dittatura del relativismo

Prof. avv. Maurizio Ronco. Professore Ordinario di Diritto Penale

nell’Università di Padova

Dr Giacomo Rocchi,magistrato della Corte di Cassazione.

Dr Morandini, magistrato di T.A.R


(L’univeristà di Verona afferma che è un congresso antiscientifico)
Sistema totalitarista. Io prima ascolto e poi giudico. Non sanno di
cosa parleranno.

Cosa vi scandalizza di un feto (bambino)? Vi pare un grumo di


cellule?
Giornalista:“La legge sull’aborto (194) parte dal diritto di scelta della
donna se portare avanti o meno la gravidanza”
Risposta: “ Io già contesto di quella legge il fatto che sia solo la
donna a dover decidere. Il figlio si fa in 2.”
Giornalista: “ però c’è la violenza sessuale..”
Risposta: “ stiamo parlando di ciò che accade normalmente non dei
casi particolari. Perché l’uomo non ha nessun diritto su un essere
umano che lui ha concorso. Perché si elimina la partecipazione alla
decisione su un fatto che si è compiuto in 2?.
Giornalista: “ la donna non può decidere sul suo corpo?
Risposta: “ non sta decidendo sul suo corpo, perché se una donna si
vuole tagliare una mano può farlo tranquillamente. Sta decidendo su
un altro corpo di un essere umano innocente e indifeso che ha
concorso a creare con un altro essere umano.
Le donne hanno ragione quando nei casi in cui rimane incinta e
l’uomo scappa è un infame