Sei sulla pagina 1di 2

TERMOCHIMICA

(quesiti estratti da compiti d’esame)

1. Ad una data temperatura, 2.8 g di ossido di calcio, CaO sono stati prodotti dalla reazione degli
elementi costituenti, a pressione atmosferica costante. La reazione ha generato calore pari a 31.8 kJ.
Si determini l’entalpia standard di formazione dell’ossido di calcio.

2. Data l’entalpia molare standard di formazione a 25°C dei composti:

H°f C2H6 (g) = -20.20 kcal/mol;


H°f CO2 (g) = -94.05 kcal/mol;
H°f H2O (g) = -57.79 kcal/mol;
ΔH°vap H2O = 40.66 kJ/mol

Calcolare quanto calore si sviluppa dalla combustione completa a P costante pari ad 1 atm ed a
25°C di 1 m3 di C2H6 misurato in condizioni normali.

3. La reazione di combustione dell’alcol etilico, C2H5OH, è esotermica e genera 326.68 kcal/mol.


Dire quanti kg di alcol etilico sono necessari per trasformare 1kg di acqua liquida a 25°C in vapore
a 120°C.
cp H2O (l) = 4.18 J/g K;
cp H2O(g) = 35.58 J/g K;
ΔH°vap = 9.717 kcal/mol.

4. Per cucinare quotidianamente i cibi si consumano circa 0.5 m3 di CH4 a 1 atm e 20 °C. Quale
volume di vapore d’acqua si forma a 100°C ed 1 atmosfera e quanti grammi di CaCl2 sono necessari
se per assorbirlo si forma il complesso molecolare CaCl2·6H2O ?

[equazione di reazione non bilanciata: CaCl2 + H2O = CaCl2·6H2O]

5. La nitroglicerina C3H5(NO3)3 (l), un potente esplosivo impiegato nell’industria mineraria, detona


per produrre una miscela gassosa ad alta temperatura di azoto, acqua, diossido di carbonio e
ossigeno.
(a) Scrivete un’equazione bilanciata per questa reazione usando i coefficienti interi più piccoli.
(b) Se ΔH°r=-2,29 x 104 kJ a 298K per l’equazione scritta nella parte (a), calcolare il ΔH°f della
nitroglicerina a 298K.
Dati termodinamici
sostanza ΔH°f a 298 K ΔG°f a 298 K
(kJ/mol) (kJ/mol)
CO2(g) -393,5 -394,4
CO2 (aq) -412,9 -386,2
H2O (g) -241,8 -228,60
H2O (l) -285,8 -237,2

[equazione di reazione non bilanciata: C3H5(NO3)3 (l)= N2 (g) + H2O(g) + CO2 (g) + O2(g)]

6. Una stufa a gas propano (C3H8) brucia normalmente 325 l di gas misurato a 10°C e 755 mmHg.
Determinare la quantità di calore sviluppato e l’aumento percentuale di umidità (pressione parziale
dell’acqua) che ne deriva sapendo che la temperatura della stanza è di 18 °C e che a tale
temperatura la tensione di vapore dell’acqua (considerata un gas ideale) è 15.477 mmHg, il volume
della stanza è di 75 m3. Il calore di combustione del propano è 530.57 kcal/mol.

7. Calcolare la temperatura che si ottiene quando 50 g di piombo alla temperatura di 150 °C


vengono immersi in 450 g di acqua alla temperatura di 25 °C. Il calore specifico del Pb è 0.027
cal/g K.

8. Si scrivano le reazioni di combustione dell’alcool etilico, C2H5OH, e dell’acido acetico


CH3COOH. Noti i valori di ΔH°reaz a 25°C (ΔH°C2H5OH = -1371 kJ/mol e ΔH°CH3COOH = -76 kJ/mol),
calcolare la quantità di calore sviluppata nella reazione di ossidazione (a 25°C) di 560 ml di
C2H5OH (d=0,789 g/ml) ad CH3COOH, secondo la seguente reazione:

C2H5OH +O2 → CH3COOH+ H2O

9. L’equazione termochimica per la reazione di combustione dell’etilene gassoso C2H4 è

C2H4 (g) + 3O2 = 2 CO2 (g) + 2H2O ΔH°=-1410 KJ

Supponendo un rendimento del 70%, quanti kg di acqua a 20°C possono essere trasformati in
vapore a 100°C bruciando 1 m3 di C2H4 gassoso misurato a c.n.?
(cp H2O(l)= 4,184 kJ/kg K e calore di evaporazione dell’acqua a 20°C e 1 atm ΔHev=2260 kJ/kg)