Sei sulla pagina 1di 1

QUESITI DI ESAME SU REAZIONI DI COMBUSTIONE e TERMOCHIMICA

1. In un recipiente indeformabile è stata caricata una miscela gassosa costituita per il 70% in
volume da ossigeno molecolare, per il 20% da metano (CH4) e la restante parte è monossido di
carbonio (CO). La pressione iniziale è di 4,0 atm. Tramite innesco si fa avvenire la combustione
completa della miscela e si riporta poi la temperatura al valore iniziale.
Determinare le pressioni parziali delle specie gassose presenti a fine reazione (si consideri allo
stato liquido l’acqua prodotta dalla combustione).
(5 punti)
2. Il trinitrotoluene (TNT), C7H5O6N3 (s) reagisce violentemente con l’ossigeno molecolare
producendo biossido di carbonio, azoto molecolare ed acqua.
Calcolare il volume, misurato in condizioni normali, di ciascuno dei gas prodotti dalla detonazione,
quando 500 g di TNT reagiscono con la quantità stechiometrica di ossigeno.
(5 punti)
3. La nitroglicerina, C3H5(ONO2)3 si decompone a 200°C formando biossido di carbonio, azoto
molecolare, ossigeno e vapore d’acqua.
C3H5(ONO2)3(l) → CO2(g) + N2(g) + O2(g) + H2O(g)
Determinare l’aumento di pressione in un reattore chiuso ed indeformabile del volume di 2.5 l che
contiene aria alla P=1atm (T=200°C) in cui avviene la decomposizione di 500g di nitroglicerina.
(5 punti)
4. La reazione di decomposizione della nitroglicerina è fortemente esotermica. Dalla
decomposizione di 1 mole si producono 1,5 MJ (misurato a P costante). Determinare la massa di
acqua che è possibile trasformare dallo stato liquido a 20°C a quello di vapore a 100°C dalla
decomposizione di 1kg di nitroglicerina.
cpH20liq=4,186 J/g K
ΔHvap=2272 kJ/kg
(5 punti)

5. In un recipiente vuoto da 3 litri sono stati immessi 6g di etere dimetilico, C2H6O, composto
gassoso, e successivamente 10 l di O2 a c.n., la temperatura dopo la combustione è stata riportata
a 20°C. Quale è la pressione finale dentro il recipiente?
(5 punti)

6. Un volume di 20,0 L (misurati a c.n.) di una miscela gasosa composta dal 30% in volume di
ossido di carbonio, dal 20% in volume di metano e dal 50% in volume di idrogeno vengono fatti
bruciare con aria stechiometrica. Si determinino
a. Il volume dei fumi secchi della combustione misurati a c.n.
b. la quantità di calore sviluppato dalla combustione della miscela a pressione atmosferica, note le
tre equazioni termochimiche
CO + ½ O2 = CO2 ΔH = -67,6 kcal
CH4 + 2O2 = CO2 + 2 H2O ΔH = -212,8 kcal
H 2 + ½ O 2 = H 2O ΔH = -68,3 kcal
c. la temperatura che raggiunge una stanza del volume di 27 m3 che si trova inizialmente alla
temperatura di 16 °C a seguito dell’assorbimento totale del calore prodotto dalla combustione della
miscela. Si assuma, per semplicità, che l’aria sia costituita dal solo azoto. (cp=0,248 J/g°C)
(6 punti)