Sei sulla pagina 1di 13

Anno Accademico 2010-2011 / I Semestre SISTEMA FINANZIARIO (30006)

1° ESERCITAZIONE Sessioni 5-8

1. (Capitolo 9) Quale sarà il rendimento annuale di un Buono del Tesoro acquistato a 99,40 euro, che scadrà tra 90 giorni con un valore pari a 100 euro?

Soluzione:

In regime di capitalizzazione semplice abbiamo:

i

yt

=

i =

yt

⎜ ⎝

⎜ ⎝

VN

⎟ ⎠

360

−×

P

100

n

360

99,40

−× 1 ⎟ ⎞ ⎠

90

1

=

2,41%

Invece, in regime di capitalizzazione composta abbiamo:

i yt

=

i =

yt

VN

⎜ ⎝

P

⎟ ⎠

360

n

1

⎜ ⎝

100

99,4

⎟ ⎠

360

90

−= 1

2,44%

2. (Capitolo 9) Quanto sareste disposti a pagare un Buono del Tesoro che scade tra un anno e paga 100 euro, se richiedete un rendimento dell’1,8%?

Soluzione:

In regime di capitalizzazione semplice abbiamo:

⎛ VN ⎞ 360 i = −× 1 yt ⎜ ⎝ P ⎟ ⎠ n
VN
360
i
=
−×
1
yt
⎜ ⎝
P
⎟ ⎠
n
⎛⎞
100
360
0,018
=
−×
1
0,018
=
⎜⎟
100 − P ⎞
⎝⎠ P
360
⎝ ⎜
P
100
0,018
P
=
100
−⇔= PP
=
98,23
1,018

Dato che il BOT scade tra un anno, lo stesso risultato si ottiene con il regime di capitalizzazione composta:

i

yt

=

⎜ ⎝

VN

P

0,018 =

⎜ ⎝

⎟ ⎠

360

n

100

P

1

⎟ ⎠

360

360

−⇔ =

1

P

100

1,018

=

98,23

3. (Capitolo 10) Un’obbligazione prevede un pagamento per interessi annuale di 80€ (cedola dell’8,0%). Alla sua scadenza mancano cinque anni, poi verrà rimborsata al valore nominale di 1000€. Presupponendo un tasso di sconto del 10%, quale dovrebbe essere il prezzo dell’obbligazione?

Soluzione:

80

80

80

80

80

1000

P =+++++

(1,10)

123

(1,10)

(1,10)

(1,10)

455

(1,10)

(1,10)

= 924,18

4. (Capitolo 10) Considerate le due obbligazioni descritte di seguito.

 

Obbligazione A

Obbligazione B

Scadenza (anni)

15

20

Tasso cedolare (in % annuale)

10

6

Valore nominale

1000€

1000€

(a) Se entrambe le obbligazioni avessero un rendimento richiesto dell’8%, quali sarebbero i loro prezzi? (b) Descrivete che cosa significa quando un’obbligazione quota a sconto, a premio e alla pari. Queste due obbligazioni quotano a sconto, a premio, o alla pari? (c) Se il rendimento richiesto sulle due obbligazioni aumentasse al 10%, quale sarebbero i loro prezzi?

Soluzione:

(a) Per calcolare il prezzo di un’obbligazione utilizziamo la seguente formulazione:

P =

n

FC

t

t =

1 (1

+ i

)

t

. Allora i prezzi delle obbligazioni dell’esercizio sono:

P =

A

P

B

=

15 100

+= 1000 1.171,19

= 1

= 1

t

+ (1

0,08)

+

0,08)

15

60

t

+ (1

0,08)

+

0,08)

20

(1

(1

t

20 += 1000 803,63

t

(b) Un’obbligazione alla pari è un titolo a reddito fisso con un prezzo di mercato uguale a quello nominale. Un’obbligazione quota a premio -sopra la pari- quando il prezzo (di mercato) è superiore al valore di parità dell’obbligazione (cioè superiore al valore nominale dell’obbligazione). Invece, una obbligazione quota a sconto -sotto la pari- quando il prezzo è inferiore al valore di parità dell’obbligazione. Nel nostro caso, l’obbligazione A quota a premio (perchè 1.171,19>1.000) e l’obbligazione B quota a sconto (perchè 803,63<1.000).

(c) Se il rendimento richiesto sulle due obbligazioni aumentasse al 10% i loro prezzi sarebbe:

P A =

P

B

=

15 100

+= 1000 1.000

+= 1000 659,46

(1

0,1)

+

0,1)

t

(1

+

0,1)

15

 

t

20

t

= 1

(1

20 60

t

= 1

(1

+

0,1)

+

Allora con questi prezzi l’obbligazione A quota a pari (perchè 1.000=1.000) e l’obbligazione B quota a sconto (perchè 659,46<1.000).

5. (Capitolo 3) Considerate un’obbligazione con una cedola annuale del 7% e un valore nominale di 1000 euro, e completate la tabella seguente:

Anni mancanti alla scadenza

Rendimento a scadenza

Prezzo corrente

3

5%

1.054,47

3

7%

1.000

6

7%

1.000

9

7%

1.000

9

9%

880,10

Quali relazioni è possibile rilevare tra la scadenza, il tasso di sconto e il prezzo corrente?

Soluzione:

Un’obbligazione con una cedola annuale del 7% corrisponde a un pagamento di cedola annuale pari a 70 euro e un rimborso del valore nominale di 1000 euro alla scadenza. Per completare la tabella calcoliamo:

P =

n

t = 1

FC

t

(1

+ i

)

t

P

1

P

2

P

3

P

4

P

5

70 70

70

1000

=+++

(1,05)

1233

(1,05)

(1,05)

(1,05)

70 70

70

1000

=+++

(1,07)

1233

(1,07)

(1,07)

(1,07)

= 1.054,46

= 1.000

70

70

70

70

70

70

1000

=++++++

(1,07)

123

(1,07)

(1,07)

(1,07)

4566

(1,07)

(1,07)

(1,07)

= 1.000

70

=+++++++++

70

(1,07)

70

70

70

(1,07)

70

(1,07)

70

70

70

1000

123

(1,07)

(1,07)

45

(1,07)

67899

(1,07)

(1,07)

(1,07)

(1,07)

70

=+++++++++

70

(1,09)

70

70

70

(1,09)

70

(1,09)

70

70

70

1000

123

(1,09)

(1,09)

45

(1,09)

67899

(1,09)

(1,09)

(1,09)

(1,09)

Con questi risultati possiamo concludere che:

= 1.000

= 880,09

(a)

Quando il tasso cedolare è uguale al tasso di rendimento a scadenza il prezzo dell’obbligazione con cedola corrisponde al suo valore nominale (come si vede in P 2 , P 3 e P 4 ).

(b)

Quando il tasso cedolare è superiore al tasso di rendimento a scadenza il prezzo dell’obbligazione è superiore al suo valore nominale (come si vede in P 1 ).

(c)

Quando il tasso cedolare è inferiore al tasso di rendimento a scadenza il prezzo

dell’obbligazione è inferiore al suo valore nominale (come si vede in P 5 ). (d) I prezzi delle obbligazioni e i tassi d’interesse sono inversamente proporzionali:

quando il tasso d’interesse aumenta, il prezzo dell’obbligazione diminuisce (come si vede nel cambio di prezzi tra P 1 e P 2 e tra P 4 e P 5 ).

6. (Capitolo 3) Un’obbligazione decennale con cedola al 7%, avente un valore nominale di 1000 euro, viene attualmente venduta a 871,65 euro. Calcolate il tasso di rendimento se prevedete di vendere l’obbligazione l’anno prossimo per 880,10 euro.

Soluzione:

CP

+

t

1

P

t

70

+

880,10

871,65

R ==

+

P

t

871,65

= 9,00%

7. (Capitolo 3) Immaginate di avere appena depositato 1000 euro in un conto bancario, e che il tasso d’interesse reale corrente sia del 2% e l’inflazione prevista per l’anno prossimo sia del 6%.

(a)

Quale tasso nominale richiedereste alla banca per il prossimo anno?

(b)

Di quanto disporreste alla fine del primo anno?

(c) Se aveste risparmiato per acquistare uno stereo che oggi costa 1050 euro,

sareste in grado di comperarlo?

Soluzione:

(a) Sappiamo che il tasso d’interesse reale è uguale al tasso d’interesse nominale

e . Allora per calcolare il tasso

meno il tasso di inflazione previsto:

nominale procediamo:

i

r

= i − Π

6%

e

i = i +Π =

r

2%

+

=

8%

(b) Con un tasso d’interesse nominale dell’8,0%, alla fine del primo anno abbiamo:

1

1.000(1+ 0,8) = 1.080 . (c) Alla fine del periodo, lo stereo che oggi viene venduto a 1050, verrà venduto a 1050*1,06=1113 (costo+inflazione). In questo caso, non si potrebbe comprare lo stereo perchè nel conto ci saranno soltanto 1080.

8. (Capitolo 3) Calcolate la duration di un’obbligazione con valore nominale di 1000 euro, cedola al 6% e con vita residua pari a tre anni. Supponete che i tassi d’interesse di mercato siano tutti al 7%.

Soluzione:

n FC ∑ t t t (1 + TRES ) t = 1 DUR =
n
FC
t
t
t
(1
+
TRES
)
t
=
1
DUR =
=
n
FC
t
t
(1
+ TRES
)
t = 1
Per calcolare il prezzo (P):

n

t = 1

t

FC

t

(1

+ TRES

)

t

P

60

=+++

60

60

1000

P

=

(1

++

0,07)

1233

(1

0,07)

48,98

+

(1

+

0,07)

816,30

(1

+

0,07)

56,07

++ 52,41

P

P = 973,76

Per calcolare il numeratore della formula:

60

⎞⎛

233

⎟⎜

⎠⎝

60

60

⎞⎛

⎟⎜

1000

(1

=

0,07)

(1

+

3

0,07)

3

⎠⎝

(1

+

0,07)

(816,30)

=

2756,71

72

3

++

56,07

2

12

(1

0,07)

(52,41)

3

(48,98)

La duration allora è:

DUR = 2756,72/973,76 = 2,8310

9. (Capitolo 3) Considerate l’obbligazione descritta nel problema precedente, e determinate la variazione di prezzo prevista se i tassi d’interesse dovessero scendere al 6,75%, usando l’approssimazione della duration. Calcolate la variazione di prezzo effettiva ricorrendo al flusso di cassa scontato. Soluzione:

Per

calcolare

la

procediamo:

% P =−

DUR

×

dove

DUR = 2,8310

 

TRES

TRES =

%

P

∆ =−

2,8310

variazione

di

prezzo

usando

l’approssimazione

TRES

1 + TRES

0,07

0,0025

×

1,07

= 0,0675

0,07

=− 0,0025

=

TRES iniziale prima del cambiamento

=

0,006614

=

0,66%

della

Usando il flusso di cassa scontato:

P − P t + 1 t g = P t dove : 60 60
P
− P
t
+
1
t
g =
P
t
dove :
60
60
60
1000
=+++
P t +
1
1233
(1
++
0,0675)
(1
0,0675)
(1
+
0,0675)
(1
+
0,0675)
P
1 − 980,23
P
− 973,76
t
+
t
g
==
=
0,00664
=
0,66%
P
973,76
t

= 980,23

duration

10. (Capitolo 3) Una banca ha in corso due prestiti commerciali triennali con valore attuale di 71 milioni di euro. Il primo è un prestito da 30 milioni di euro che prevede un unico pagamento di 37,8 milioni dopo tre anni; il secondo è di 40 milioni di euro, e prevede un pagamento annuale di interessi per 3,6 milioni. Il capitale di 40 milioni di euro deve essere restituito dopo tre anni.

(a)

Qual è la duration del portafoglio dei prestiti commerciali della banca?

(b)

Che cosa accadrebbe al valore di questo portafoglio se il livello generale dei tassi d’interesse aumentasse dall’8 all’8,5%?

Soluzione:

(a) Per calcolare la duration del portafoglio prima dobbiamo calcolare la duration di ogni prestito commerciale:

1. PRESTITO A (zero coupon bond)

DUR =

FC

t

3

×

(1

+

TRES

)

t

3

× P

P

==

P

3

2. PRESTITO B (obbligazione con cedola)

Per calcolare la duration di questo prestito usiamo la seguente formula:

n n FC FC ∑ t t ∑ t t t t (1 + TRES
n
n
FC
FC
t
t
t
t
t
t
(1
+
TRES
)
(1
+
TRES
)
t
=
1
t
=
1
DUR =
=
n
FC
P
t
t
1 (1
+ TRES
)
t
=
Per calcolare il prezzo (P):
3,6
3,6
3,6
40
P
=+++
1233
(1
++
0,08)
(1
0,08)
(1
+
0,08)
(1
+
0,08)
P
=+++
3,33
3,09
2,86
31,75
P
=
41,03

Per calcolare il numeratore della formula:

 

3,6

+

2

× ⎜

3,6

⎟ +

3

× ⎜

3,6

⎟ +

3

× ⎜

40

(1

+

0,08)

1

(1

+

0,08)

2

(1

+

0,08)

3

(1

+

0,08)

3

=

3,33

+ ×

2

(3,09)

+ ×

3

(2,86)

La duration allora è:

DUR =

113,34

41,03

= 2,76

+ ×

3

(31,75)

=

113,34

La duration del portafoglio è:

DUR

p

= ⎜

30

× ⎟+ ⎜

41

71

71

3

×

2,76

⎟=

2,86

anni.

⎟ ⎠

(b) Se il livello generale dei tassi d’interesse aumentasse dall’8 all’8,5% il valore del portafoglio dovrà diminuire. Facciamo il calcolo del valore di ogni prestito a ogni tasso d’interesse (8% e 8,5%) come segue:

1. PRESTITO A

37,8 P ' = = A 3 (1,08) 37,8 P '' = A 3 (1,085)
37,8
P
'
=
=
A
3
(1,08)
37,8
P
''
=
A
3
(1,085)
2. PRESTITO B

P

'

3,6

30,00

=

29,59

3,6

3,6

40

 

B

P

''

=+++

(1

0,08)

=

++

3,6

1233

(1

0,08)

3,6

(1

+

0,08)

3,6

(1

+

0,08)

40

=+++

41,03

=

B

(1

++

0,085)

1233

(1

0,085)

(1

+

0,085)

(1

+

0,085)

40,51

Il valore del portafogli con il tasso d’interesse dell’8% è:

P =+

P

'

30

41,03

=

71,03

E con il tasso d’interesse dell’8,5% il valore diminuisce a:

P =

P

''

29,59

+=

40,51

70,1

11. (Capitolo 3)

Oggi, 3 novembre 2009 il prezzo tel quel di un BOT con vita residua di quattro mesi

ESERCIZIO MODALITA’ ESAME

è

pari a 98,7.

Il

suo tasso di rendimento effettivo annuo è lo stesso di un’obbligazione emessa da

General Electric con quattro anni di vita residua, valore nominale e prezzo di rimborso pari a 10.000 US$ e cedole annue di 500 US$.

a)

Si

calcoli, presentando ordinatamente tutti i passaggi, il prezzo tel quel

dell’obbligazione di General Electric.

b)

Si

determini la duration dei due titoli

c)

Si

descrivano - sinteticamente - le relazioni che intercorrono tra la duration

di

un titolo obbligazionario e i) il livello della cedola; ii) la vita residua; iii) il

TRES.

Traccia di risposta

a) Il primo punto richiede dapprima la determinazione del tasso di rendimento del BOT e

quindi quella del prezzo del corporate bond. Il TRES è pari al 4%, ottenuto come risultato dell’equazione 98,7=100/((1+TRES)^1/3)). Il prezzo del corporate bond è pari a 10.362,99

b) la duration del BOT è pari a 4 mesi, mentre quella del corporate bond è pari a 3,728

anni

c) La duration è correlata: i) inversamente al livello della cedola; ii) direttamente alla vita

residua; iii) inversamente al TRES.

12. (Capitolo 9) Quale sarà il rendimento annuale di un Buono del Tesoro acquistato

a 99,00 euro, che scadrà tra 91 giorni con un valore pari a 100 euro?

Soluzione:

In regime di capitalizzazione semplice abbiamo:

i

yt

=

i =

yt

⎜ ⎝

⎜ ⎝

VN

⎟ ⎠

360

−×

P

100

n

360

99,00

−× 1 ⎟ ⎞ ⎠

91

1

=

4%

3,99%

Invece, in regime di capitalizzazione composta abbiamo:

i

yt

=

i =

yt

⎜ ⎝

VN

P

360

n

1

100

99,0

⎟ ⎠

360

91

−= 1

4,06%

13. (Capitolo 9) Quanto sareste disposti a pagare un Buono del Tesoro che scade tra

un anno e paga 100 euro, se richiedete un rendimento dell’3%?

Soluzione:

In regime di capitalizzazione semplice abbiamo: ⎛ VN 360 = 1 i yt ⎜ ⎝
In regime di capitalizzazione semplice abbiamo:
VN
360
=
1
i yt
⎜ ⎝
P
−× ⎟ ⎞
n
⎛⎞
100
360
0,03
=
−×
1
0,03
=
100 − P ⎞
⎝⎠ ⎜⎟ P
360
⎜ ⎝
P
100
0,03
P
=
100
−⇔= PP
=
97,08
1,03

Dato che il BOT buono scade tra un anno, lo stesso risultato si ottiene con il regime di capitalizzazione composta:

i

yt

=

0,03

360

n

VN

P

=

⎝ ⎜

⎠ ⎟

100

P

1

360

360

−⇔ =

1

P

100

1,03

= 97,08

14. (Capitolo 10) Un’obbligazione senza cedola ha un valore nominale di 1000€ e

scade tra 20 anni. Gli investitori richiedono su essa un rendimento annuale del 10%.

A quale prezzo dovrebbe essere venduta? Nota: i titoli senza cedola non fruttano alcun flusso cedolare di interessi.

Soluzione:

P == VN

(1

+ i

)

1000

(1,1)

20

= 148,644

15. (Capitolo 10) Un titolo a sconto di un anno con un valore nominale di 1000€ è

stato acquistato per 900€. Quale sarà il suo tasso di rendimento annuo a scadenza?

Soluzione:

 

1000

 

1000

900

=

 

i

 

⇔=

 

(1

+ i

)

1

900

−=

1

11,11%

16. (Capitolo 3) Calcolare il valore attuale di un’obbligazione senza cedola (zero

coupon bond) con valore nominale pari a 1000 euro, scadenza cinque anni, se il tasso

di rendimento a scadenza è del 6%.

Soluzione:

VN

1000

P === 747.26

(1

+ i

)

n

(1,06)

5

17. (Capitolo 3) Qual è il prezzo di una rendita perpetua con una cedola di 50 euro

annua e un tasso di rendimento a scadenza pari al 2,5%? Se il rendimento a

scadenza raddoppiasse, che cosa succederebbe al prezzo?

Soluzione:

Se

i

c

C

C

=⇔=

P

c

c

i

c

P

. Per calcolare il prezzo procediamo:

P

c

P

c

=

=

50 = 2000 0,025 50 = 1000
50
= 2000
0,025
50
= 1000

0,05

Se il rendimento a scadenza raddoppiasse, il prezzo diminuirebbe proporzionalmente.

18. (Capitolo 3)

Avete deciso di effettuare un investimento in titoli obbligazionari e la vostra banca

vi propone due alternative:

1 un CTZ a scadenza due anni, prezzo 96,25 2) un corporate bond emesso dalla ENES SpA tre anni fa, che scade fra due anni, con tasso cedolare annuo fisso del 5%, scambiato oggi a un prezzo pari a 101.

a) Calcolate il rendimento (TRES) dei due titoli, specificandone i limiti

b) Calcolate la duration dei due titoli, evidenziando quali rischi consente di calcolare

c) Indicate quale titolo preferireste e/o di quali informazioni aggiuntive avreste

bisogno per prendere più correttamente una decisione d) Se in circolazione ci fossero obbligazioni ENES simili a quella descritta, ma con call provision (clausola di rimborso anticipato), quale potrebbe essere il loro rendimento? Perché?

ESERCIZIO MODALITA’ ESAME

Soluzioni:

a) Di seguito sono riportati i valori del TRES dei due titoli:

TRES del CTZ: 1,9%

100 96,25 = 2 (1 + TRES ) 100 TRES = − = 1 1,9%
100
96,25
=
2
(1
+ TRES
)
100
TRES
=
− =
1
1,9%
96,25
TRES del titolo ENES: 4,46%
5 105 101 = 1 + TRES + ( 2 1 + TRES ) con
5 105
101 =
1 + TRES
+ (
2
1 + TRES
)
con
:1 +
TRES
=
x
2
101
X
5
X
105
=
0
5
±
25
+
42420
5
± 42445
211,0218
X =
= =
202
202
202
TRES = 4,46%

= 1,044663

I limiti del TRES riguardano le due ipotesi sottostanti: il TRES ipotizza infatti la detenzione del titolo fino alla scadenza e il reinvestimento delle cedole al medesimo tasso (TRES)

b) La duration del CTZ è uguale alla sua vita residua: 2 anni, quella del titolo ENES è pari a 1,953.

Duration= ⋅

1

5 105

1

+

4,46%

+

2

(

1

+

)

4,46%

2

=

1

4,7865

+

2

96,2253

101 101

101

101

=

1 0,047

+

2 0,9527

=

1,953

=

La duration consente di esprimere il rischio prezzo o di volatilità di un titolo obbligazionario: maggiore è la duration, maggiore il rischio di tasso.

c) Occorrerebbe avere informazioni riguardo all’esposizione verso le altre fonti di rischio (in particolare: di credito). Se si prescindesse da queste, sarebbe preferibile il titolo ENES, che ha un rendimento più alto, un rischio (di prezzo) minore e una liquidità maggiore.

d) La clausola di rimborso anticipato, rende meno appetibile, a parità di ogni altra cosa, il titolo obbligazionario, che quindi dovrebbe offrire un rendimento maggiore.