Sei sulla pagina 1di 1

Meccanica quantistica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.


Jump to navigationJump to search

Il fisico tedesco Max Planck (1858-1947) fu il primo a introdurre il concetto di "quanto" nel suo lavoro
del 1900"Ueber die Elementarquanta der Materie und der Elektrizität" (Sui quanti elementari della
materia e dell'elettricità)[1]

La meccanica quantistica (anche detta fisica quantistica o teoria dei quanti) è


la teoria della meccanica attualmente più completa, in grado di descrivere il comportamento
della materia, della radiazione e le reciproche interazioni con particolare riguardo ai fenomeni
caratteristici della scala di lunghezza o di energia atomica e subatomica[2], dove le teorie
precedenti risultano inadeguate.
Come caratteristica fondamentale, la meccanica quantistica descrive la radiazione[3] e la
materia[4] sia come fenomeno ondulatorio che come entità particellare, al contrario
della meccanica classica, dove per esempio la luce è descritta solo come un'onda o
l'elettrone solo come una particella. Questa inaspettata e controintuitiva proprietà della realtà
fisica, chiamata dualismo onda-particella,[5] è la principale ragione del fallimento delle teorie
sviluppate fino al XIX secolo nella descrizione degli atomi e delle molecole. La relazione fra
natura ondulatoria e corpuscolare è enunciata nel principio di complementarità e formalizzata
nel principio di indeterminazione di Heisenberg[6].
La meccanica quantistica rappresenta assieme alla relatività un punto di svolta rispetto
alla fisica classica, portando alla nascita della fisica moderna. Esistono numerosi formalismi
matematici equivalenti della teoria, come la meccanica ondulatoria e la meccanica delle
matrici; al contrario esistono numerose e discordanti interpretazioni della meccanica
quantistica riguardo l'essenza ultima del cosmo e della natura. La meccanica quantistica è a
fondamento di molte altre branche della fisica moderna come la fisica atomica, la fisica della
materia condensata, la chimica teorica, la fisica nucleare e subnucleare e la fisica delle
particelle, basate sulla teoria quantistica dei campi, generalizzazione della formulazione
originale che include il principio di relatività ristretta.