Sei sulla pagina 1di 2

Gli anni dell'adolescenza sono certamente determinanti per quel che concerne la

formazione del carattere del giovane Bruckner. Il suo animo, infatti, non poco
provato dai recenti e numerosi decessi fraterni, torner� a convivere con le
tragiche esperienze della malattia e della morte. Trasferitosi a H�rsching
nell'inverno del 1835, affidato alle cure e agli insegnamenti del cugino Johann
Weiss � che gli insegner� armonia e contrappunto � il piccolo Anton sar� richiamato
con urgenza nel paese natale, causa la violenta polmonite che dapprima costringe
suo padre a letto (dicembre 1836), e che, in seguito all'aggravarsi della
patologia, lo porta poi alla morte (7 giugno 1837). Emblematico l'episodio dello
svenimento, avvenuto durante la mesta cerimonia dell'estrema unzione. Il giorno
stesso della morte del marito, la vedova Bruckner si reca nella vicina abbazia di
Sankt Florian ove raccomanda il primogenito alle cure del priore Michael Arneth.

Sankt Florian
Il trasferimento avviene nel luglio seguente. Il piccolo Anton viene assunto come
corista e destinato alla terza classe, che, tra le varie discipline, comprende
anche la musica. E proprio in questo ambito ha la fortuna di incontrare maestri
competenti tra cui Bogner per la teoria e il contrappunto; Edward Kurz, allievo di
Johann Georg Albrechtsberger (che fu maestro di Beethoven), per l'armonia; e
soprattutto Anton Kattinger, denominato il �Beethoven dell'organo�. Giungiamo cos�
al 1840, crocevia importante nella vita del giovane Bruckner. Terminati gli studi
primari, di fronte alla possibilit� di scegliere tra la carriera ecclesiastica,
scolastica o la continuazione degli studi, memore delle disagiate condizioni
familiari, Anton decide di emulare i passi di suo padre e di intraprendere la
professione di maestro.

Si reca dunque a Linz, nell'ottobre dello stesso anno, ove trascorre mesi di
preparazione all'insegnamento. � un soggiorno importantissimo, nel quale ha la
prima diretta conoscenza della grande musica, soprattutto Beethoven e Weber.
Superati gli esami nell'estate del 1841, comincia per il giovane Bruckner un
periodo di frequenti spostamenti: dapprima Windhaag, villaggio isolato ai confini
della Selva Boema, nel quale rimane ben due anni; poi a Kronstorf, nel 1843, altro
piccolo villaggio ma col pregio di essere vicino ai pi� vivaci centri di Sankt
Florian, Enns e Steyr. Non s'interrompono in questi anni gli studi musicali: Bach,
soprattutto il Clavicembalo ben temperato - che si dice Bruckner studiasse anche di
notte � Mozart, Beethoven e i due fratelli Haydn, Franz Joseph e Michael.

Organista titolare nell'abbazia di Sankt Florian


Giornate di estrema solitudine, trascorse nelle mansuete atmosfere paesane, ove il
giovane Anton aveva dovuto temprare la sua fragile ossatura di maestro scolastico,
lo accompagnano fino al maggio del 1845, allorch�, improvvisando una fuga su tema
di Preindl, vince un concorso presso la scuola normale di Linz. Nel settembre dello
stesso anno, quindi, Bruckner ritorna come maestro salariato nella scuola
parrocchiale di Sankt Florian. Qui, a distanza di qualche anno, ritrova i vecchi
maestri quali il Kattiger, con cui riprende gli studi organistici, e il Bogner, la
cui famiglia prende a frequentare assiduamente. Nel 1848 Kattinger �
temporaneamente trasferito a Linz: Anton Bruckner ottiene dunque l'incarico �
seppur provvisorio � di organista nella familiare abbazia. Evento questo che si
ripercuote positivamente nell'ambito compositivo. Al settembre 1849 risale infatti
la creazione del Requiem in re minore, che lo stesso autore avr� modo di definire
quale opera �non malvagia�.

Organo in Sankt Florian


Frattanto, sempre nel mese di settembre, dell'anno 1851, l'incarico d'organista
diviene definitivo. Sono mesi, questi, di importanti affermazioni lavorative e di
ambite migliorie finanziarie, indispensabili al giovane maestro per porre rimedio
alle modeste condizioni di vita della madre Theresia. Ma sono anche mesi di
profonda incertezza sentimentale; proprio in corrispondenza dell'acquisita
titolarit� in Sankt Florian, Anton pensa dapprima di sposare la sedicenne Bogner,
poi di fidanzarsi con un'altra giovane, Antonie Werner. Timore e insoddisfazione
prendono coll'invadere anche l'ambito musicale, tant'� che nella prima met� del
1852 provvede ad inviare al maestro di cappella di corte Ignaz Assmayer �
personalit� di rilievo della Vienna musicale, nonch� amico di Schubert � talune sue
composizioni (tra cui il Salmo 114). Il commento ricevuto da Assmayer � disarmante:
questi gli consiglia vivamente di abbandonare la musica. Il contraccolpo
psicologico � certamente non trascurabile, se � vero che nel 1853 un rassegnato
Bruckner concorre invano per un impiego di funzionario statale.

Potrebbero piacerti anche