Sei sulla pagina 1di 3

MELODIA E ARMONIA

La differenza fra questi due elementi musicali è che la melodia “disegna” la musica orizzontale,
l’armonia in verticale!
La MELODIA è una successione di singoli suoni. Spesso la parola melodia viene associata all’idea
di qualcosa di gradevole. Tuttavia non è così scontato che una successione di suoni produca
qualcosa di gradevole al nostro orecchio e perciò è sostanzialmente sbagliato connotare il termine
“melodia” come qualcosa di altamente “orecchiabile”.
L’ARMONIA, al contrario, si ha quando due o più suoni vengono eseguiti contemporaneamente.
Un classico esempio di armonia sono gli accordi.
IL RITMO
Il ritmo è il cuore della musica , la vita della musica!
Non esiste musica senza ritmo
Il ritmo è la disposizione dei suoni nel tempo e fa riferimento alla ripetitiva pulsazione della
musica o a uno schema ritmico che è ripetuto durante tutto il brano
Il ritmo coinvolge col suo brio chi ascolta.
Chi non sa suonare può entrare in sintonia con la musica ballando.

LE FIGURAZIONI
Come faresti a scrivere una nota sul pentagramma e al contempo specificarne sia l’altezza che la
durata?
Per l’altezza basta solamente disporre la nota in uno spazio o rigo differente del pentagramma,
mentre per la durata serve una notazione grafica relativa alla durata.

Semibreve

La semibreve è la nota più lunga che abbiamo nel nostro sistema musicale attuale (non lasciarti
ingannare dal nome semibreve). Essa dura 4/4, ovvero l’intero, e viene raffigurata in questo modo:

Un ovale bianco, senza gambe né altro. Può essere posizionato ovunque nel pentagramma.

Cosa significa che una nota dura 4/4? Per chiarezza di esposizione, ma soprattutto per
semplificazione, possiamo dare una definizione molto approssimativa. Perciò diciamo che per ora
una nota da 4/4 dura all’incirca 4 battiti di mani.

Minima

La minima è un’altra nota molto utilizzata e vale la metà della nota vista in precedenza. Ti voglio
ricordare inoltre che ogni valore musicale è multiplo dell’altro.

Quindi la minima varrà 2/4, che per ora possiamo semplificare come due battiti di mani.

Come notazione musicale è molto simile alla semibreve, con la differenza che a questa nota è stata
aggiunta una gambetta.

La gamba della nota puoi trovarla indifferentemente in alto (posizionata alla destra della nota) o in
basso (posizionata a sinistra della nota).
Semiminima

La semiminima è solitamente l’unità di misura. Vale metà della minima, di conseguenza dura 1/4.
Ciò vuol dire che questa nota dura un battito di mani.

La semiminima è simile alle minima, con la sola differenza che l’ovale è nero anziché essere bianco
(e quindi vuoto).