Sei sulla pagina 1di 124

PATOLOGIA CAPSULO-

LIGAMENTOSA DEL
GINOCCHIO

TRAUMATICA DA OVERUSE
SUPERFICI
ARTICOLARI
SUPERFICI ARTICOLARI

ARTICOLAZIONE FEMORO-TIBIALE
SUPERFICI ARTICOLARI

ARTICOLAZIONE
FEMORO-ROTULEA
MEZZI DI UNIONE
MEZZI DI UNIONE

 CAPSULA ARTICOLARE
 LIGAMENTI
MEZZI DI UNIONE

 CAPSULA ARTICOLARE
 LIGAMENTI
• L. POPLITEO OBLIQUO
• L. POPLITEO ARCUATO
• L. PATELLARE
• L. COLLATERALI
• L. CROCIATI
LIGAMENTI COLLATERALI

 L. C. MEDIALE ( TIBIALE)
 L. C. LATERALE (PERONEALE)
LIGAMENTI CROCIATI

 L. CROCIATO ANTERIORE (LCA)


 L. CROCIATO POSTERIORE (LCP)
ARCHITETTURA
ANATOMO-FUNZIONALE
ARCHITETTURA
ANATOMO-FUNZIONALE
 COMPARTIMENTO
INTERNO (P.A.P.I.:
L.C.I. + lig. post. obliquo + t.
del semimembranoso +
corno post. M.I.)

 PIVOT CENTRALE
(L.C.A. + L.C.P.)

 COMPARTIMENTO
ESTERNO (P.A.P.E.:
L.C.E. + t. del m. popliteo +
corno post. M.E.)
EZIOPATOGENESI DELLE
LESIONI CAPSULO-
LIGAMENTOSE
TRAUMATICHE
EZIOPATOGENESI

• LESIONI DEL
COMPARTIMENTO
TRAUMA DIRETTO INTERNO
• LESIONI DEL PIVOT
CENTRALE

TRAUMA INDIRETTO • LESIONI DEL


COMPARTIMENTO
ESTERNO

ACUTE CRONICHE
LESIONI ACUTE
LESIONE DEL COMPARTIMENTO
INTERNO
SOLLECITAZIONE
IN VALGISMO

DA TRAUMA DIRETTO (IMPATTO


SUL COMPARTIMENTO ESTERNO CON PIEDE
FISSO AL SUOLO)

• L.C.M. (+ L.C.A. + Menisco int. )


• + L.C.P. (se il trauma avviene in estensione)

DA TRAUMA INDIRETTO (VALGO-


FLESSIONE-ROTAZIONE ESTERNA)

• L.C.M. + P.A.P.I. + L.C.A


• + L.C.P. (se il trauma avviene in estensione)
LESIONE DEL COMPARTIMENTO
ESTERNO
SOLLECITAZIONE
IN VARISMO

DA TRAUMA DIRETTO (IMPATTO


SUL COMPARTIMENTO INTERNO CON PIEDE
FISSO AL SUOLO)

• L.C.A. (+ P.A.P.E.)
• + L.C.P. (se il trauma avviene in estensione)

DA TRAUMA INDIRETTO (VARO-


FLESSIONE-ROTAZIONE INTERNA)

• L.C.A. + P.A.P.E.
• + L.C.P. (se il trauma avviene in estensione)
LESIONE ISOLATA DEL PIVOT
CENTRALE
SPOSTAMENTO DELLE SUPERFICI
ARTICOLARI PARALLELAMENTE AL
PIANO SAGITTALE

DA TRAUMA DIRETTO (TRAUMA DA


CRUSCOTTO)

• L.C.P.

DA TRAUMA INDIRETTO
(IPERESTENSIONE)

• L.C.A.
• L.C.P.
ANATOMIA
PATOLOGICA
ANATOMIA PATOLOGICA

• DISTORSIONI DI I GRADO:
distensione di alcuni fasci dei ligamenti
interessati
• DISTORSIONI DI II GRADO:
lacerazione parziale dei ligamenti interessati
• DISTORSIONI DI III GRADO:
lacerazione ligamentosa totale o avulsione dei
ligamenti dalla inserzione ossea
L.C.A.
NORMALE
L.C.A.
NORMALE
LESIONE PARZIALE L.C.A.

LESIONE FASCIO LESIONE FASCIO


POSTERO-LATERALE ANTERO-MEDIALE
LESIONE TOTALE L.C.A.
LESIONI CRONICHE
EZIOPATOGENESI

• MANCATO RICONOSCIMENTO O MANCATO


TRATTAMENTO DI UNA LESIONE ACUTA
• INADEGUATO TRATTAMENTO DI UNA
LESIONE ACUTA
• DETERIORAMENTO SECONDARIO DELLA
STABILITÀ DOPO UN CORRETTO
TRATTAMENTO UNA LESIONE ACUTA
ANATOMIA PATOLOGICA
LASSITÀ ROTATORIE (L.C.P. INTEGRO)
• LASSITÀ ANTERO-MEDIALI (LESIONE DEL
COMPARTIMENTO INTERNO E DEL L.C.A.)
• LASSITÀ ANTERO-LATERALI (LESIONE L.C.A. E DI
ALCUNE STRUTTURE DEL COMPARTIMENTO
INTERNO)
• LASSITÀ POSTERO-LATERALI (LESIONE P.A.P.E ED
L.C.A.)
•LASSITÀ COMBINATE

LASSITÀ DIRETTE (L.C.P. LESO)


LESIONE INVETERATA L.C.A.
LESIONE INVETERATA L.C.P.

L.C.P. L.C.A. (CASSETTO ANTERIORE)


QUADRO CLINICO
QUADRO CLINICO
ANAMNESI
• TRAUMA DEL GINOCCHIO
• DOLORE IMPROVVISO
• SENSAZIONE DI “CRACK”
• INSTABILITÀ

ESAME OBIETTIVO
• IMPOTENZA FUNZIONALE
• TUMEFAZIONE E BALLOTTAMENTO ROTULEO
• DOLORE ESACERBATO DALLA PALPAZIONE
• INSTABILITÀ (TEST DI STABILITÀ ARTICOLARE)
TEST DI STABILITÀ ARTICOLARE

1. VARO-VALGO TEST

STRESS IN VARISMO: STRESS IN VALGISMO:


- P.A.P.E. (fless. 30°) - P.A.P.I. + L.C.A. (fless. 30°)
- P.A.P.E. + L.C.P. (est.) - P.A.P.I. + L.C.P. (est.)
TEST DI STABILITÀ ARTICOLARE

2. TEST DI LACHMAN

SUBLUSSAZIONE ANTERIORE
DELLA TIBIA: - L.C.A.
TEST DI STABILITÀ ARTICOLARE

3. TEST DEL CASSETTO


ANTERIORE
SUBLUSSAZIONE ANT. DELLA TIBIA:
- COMPART. INT. + L.C.A. (rot. est. e neutra)
- COMPART. INT. + L.C.A. + L.C.P. (rot. int.)

4. TEST DEL CASSETTO


POSTERIORE
SUBLUSSAZIONE POST. DELLA TIBIA:
- L.C.P.
TEST DI STABILITÀ ARTICOLARE

5. JERK TEST
SUBLUSSAZ. ANT. – RIDUZIONE
PIATTO TIBIALE ESTERNO: - L.C.A.

6. TEST DI GRAVITÀ
SUBLUSSAZIONE POST. EPIFISI
TIBIALE POSSIMALE: - L.C.P.
DIAGNOSI
DIAGNOSI

QUADRO CLINICO
• ANAMNESI
• ESAME OBIETTIVO

ESAMI STRUMENTALI
• ECOGRAFIA
• TAC
• RMN
• ARTROSCOPIA
ESAMI STRUMENTALI
RMN: L.C.A. NORMALE
RMN: LESIONE ACUTA L.C.A.
RMN: LESIONE SUBACUTA L.C.A.
RMN: LESIONE INVETERATA L.C.A.
RMN: L.C.P. NORMALE
RMN: LESIONE ACUTA L.C.P.
TERAPIA
TERAPIA
• LESIONI PERIFERICHE: - Bendaggio elastico per
15-20 giorni (forme lievi)
- Gesso per 20-30 giorni
(forme gravi)

• LESIONI CENTRALI: - Ricostruzione chirurgica


- Tutore articolato per 40-65
giorni
RICOSTRUZIONE DEL LCA

TIPI DI TRAPIANTO

AUTOGRAFTS SINTETICI

ALLOGRAFTS
RICOSTRUZIONE DEL LCA

TIPI DI TRAPIANTO

AUTOGRAFTS SINTETICI

ALLOGRAFTS
RICOSTRUZIONE DEL LCA
GLI AUTOGRAFTS …

SEDI DI PRELIEVO

• TENDINE ROTULEO
(BPTB)
• GRACILE E
SEMITENDINOSO (STGD)
• TENDINE
QUADRICIPITALE
• BANDA ILEO-TIBIALE
RICOSTRUZIONE DEL LCA
GLI AUTOGRAFTS: BPTB

• OTTIMO FISSAGGIO ALL’OSSO


• NOTEVOLE STABILITÀ
• LIMITI: “ DONOR-SITE MORBIDITY”
• Dolore anteriore
IPOTROFIA • Dolore nell’inginocchiamento
QUADRICIPITALE
• Tendiniti
• Fratture di rotula
• Parestesie (lesione della branca
rotulea del n. safeno)
RICOSTRUZIONE DEL LCA
GLI AUTOGRAFTS: STGD

• LIMITATA SINTOMATOLOGIA NEL SITO DI


PRELIEVO
• MINORE STABILITÀ RISPETTO A BPTB
• PEGGIORE FISSAGGIO ALL’OSSO RISPETTO A BPTB
RICOSTRUZIONE DEL LCA

TIPI DI TRAPIANTO

AUTOGRAFTS SINTETICI

ALLOGRAFTS
RICOSTRUZIONE DEL LCA

OGGI SI STA PROPONENDO L’IMPIEGO


DEGLI ALLOGRAFTS, PER SUPERARE I
PROBLEMI LEGATI AGLI AUTOGRAFTS
RICOSTRUZIONE DEL LCA
GLI ALLOGRAFTS …

SEDI DI PRELIEVO

• TENDINE D’ ACHILLE
• TENDINE ROTULEO
(BPTB)
• FASCIA LATA
• TENDINE DEL TIBIALE
ANTERIORE
LIMITI DEGLI ALLOGRAFTS
AUTOGRAFTS: MATURAZIONE BIOLOGICA

1. SINOVIALIZZAZIONE PERIFERICA; NECROSI


ISCHEMICA DELLA PORZIONE CENTRALE DEL
TRAPIANTO (4 – 6 SETTIMANE)
2. COMPARSA DI SHARPEY-LIKE FIBERS, CHE INIZIANO
L’ANCORAGGIO BIOLOGICO DEL TRAPIANTO
ALL’OSSO (6ª SETTIMANA)
3. RIVASCOLARIZZAZIONE DELL’IMPIANTO;
COLONIZZAZIONE DA PARTE DI NUOVI FIBROBLASTI
(FINO ALLA 20ª SETTIMANA)
4. PROGRESSIVA “LEGAMENTIZZAZIONE
DELL’INNESTO”: MORFOLOGIA CELLULARE, TIPO DI
COLLAGENE E SOSTANZA FONDAMENTALE (FINO
ALLA 30ª SETTIMANA)
Lee C.A. et al.,
Arthroscopy, July 2004
LIMITI DEGLI ALLOGRAFTS
AUTOGRAFTS: MATURAZIONE BIOLOGICA

5. IL TESSUTO FIBROSO CHE AVVOLE L’IMPIANTO NEL


TUNNEL OSSEO SI TRASFORMA IN INSERZIONE
DIRETTA, IN GRADO DI TRASMETTERE IN MANIERA
FISIOLOGICA LE FORZE DI TENSIONE ATTRAVERSO
LE QUATTRO ZONE STRUTTURALI DEL LEGAMENTO
NATIVO (24ª - 54ª SETTIMANA):
• LEGAMENTO
• FIBROCARTILAGINE
• CARTILAGINE MINERALIZZATA
• OSSO

6. ACQUISIZIONE DELLE CARATTERISTICHE


PROPRICETTIVE
TERAPIA
RICOSTRUZIONE CHIRURGICA L.C.A.
(con tendini di gracile e semitendinoso raddoppiati)
TERAPIA
TUTORE ARTICOLATO
LESIONI MENISCALI
ANATOMIA E
BIOMECCANICA DEI
MENISCHI
ANATOMIA E BIOMECCANICA

-FLESSIONE: SPOSTAMENTO IN SENSO POST. (mm.


Semimembranoso e Popliteo)
-ESTENSIONE: SPOSTAMENTO IN SENSO ANT. (lig.
menisco-rotulei)
- EXTRAROTAZIONE TIBIA: M.I. SPOSTAM. ANT., M.E.
SPOSTAM. POST.
- INTRAROTAZIONE TIBIA: M.I. SPOSTAM. POST., M.E.
SPOSTAM. ANT.
EZIOPATOGENESI DELLE
LESIONI MENISCALI
EZIOPATOGENESI
ASINCRONISMO TRA I MOVIMENTI DI FLESSO-
ESTENSIONE DEL GINOCCHIO E QUELLI DI
ROTAZIONE DELLA TIBIA RISPETTO AL
FEMORE

TRAUMA IN VALGO- PASSAGGIO DALLA


ROTAZIONE ESTERNA IPERFLESSIONE ALLA
ESENSIONE

TRAUMA IN
VARO-ROTAZIONE CALCIO A VUOTO
INTERNA
ANATOMIA
PATOLOGICA
ANATOMIA PATOLOGICA
M.I. M.E. M.I.
MENISCO INTERNO NORMALE
MENISCO ESTERNO NORMALE

SOGGETTO SOGGETTO
GIOVANE ANZIANO
LESIONE A “MANICO DI SECCHIO” DEL
M.E.
LESIONE LONGITUDINALE DEL M.E.
CON LEMBO LIBERO
QUADRO CLINICO
SINDROME MENISCALE
ACUTA
SINDROME MENISCALE ACUTA
ANAMNESI
• EPISODIO DISTORSIVO (trauma in valgo-rotazione esterna, in
varo-rotazione interna …)
• DOLORE E SENSO DI “GINOCCHIO FUORI POSTO”
• BLOCCO TRANSITORIO IN FLESSIONE

E.O.
• BLOCCO IN FLESSIONE (rotture a “manico di secchio”)
• TUMEFAZIONE (emartro)
• DOLORE SULL’EMIRIMA ARTICOLARE
SINDROME MENISCALE
CRONICA
SINDROME MENISCALE CRONICA
ANAMNESI
• EPISODI DI BLOCCO ARTICOLARE IN FLESSIONE
• EPISODIO DISTORSIVO
• SENSAZIONE DI INSTABILITÀ FUORI CARICO, MA NON
SOTTO CARICO
• IDRARTI RECIDIVANTI E DOLORI SALTUARI

E.O.
• DOLORE PRESSORIO SULL’EMIRIMA ARTICOLARE
• EVENTUALE IDRARTO
• TEST PER LESIONI MENISCALI
TEST PER LESIONI MENISCALI

1. TEST DI McMURRAY

2. GRIDING TEST
DIAGNOSI
DIAGNOSI

QUADRO CLINICO
• ANAMNESI
• ESAME OBIETTIVO

ESAMI STRUMENTALI
• TAC
• RMN
• ARTROSCOPIA
RMN: M.E. NORMALE
RMN: LESIONE CORNO POST. DEL M.I.

LESIONE
LONGITUDINALE
LESIONE OBLIQUA
RMN: LESIONE DEL M.E.

LESIONE DEL LESIONE DEL


CORNO POST. CORPO
TERAPIA
TERAPIA

• MENISCECTOMIA ARTROSCOPICA
• PARZIALE: Asportazione della sola parte lesionata
• SUBTOTALE: Asportazione dal paramenisco al triangolo
d’appoggio (integrità del muro meniscale)

• MENISCOPESSI : Sutura del menisco alla capsula (in


caso di disinserzione)
LESIONE A “MANICO DI SECCHIO” DEL
M.E. CON SOFFERENZA ISCHEMICA DEL
L.C.A.

PRE-OPERATORIO POST-OPERATORIO
(MENISCECTOMIA SUBTOTALE)
PROGNOSI
PROGNOSI
IRRITAZIONE SINOVIALE

PRESENZA DI IDRARTI RECIDIVANTI

MENISCO ROTTO BLOCCHI ARTICOLARI

IPOTROFIA QUADRICIPITE

ALTERATA
ASPORTAZIONE DI
DISTRIBUZIONE
MENISCO
DELLE PRESSIONI

ARTROSI PRECOCE
EZIOPATOGENESI DELLE
LESIONI CAPSULO-
LIGAMENTOSE
DA OVERUSE

JUMPER’S KNEE
IL GINOCCHIO DEL SALTATORE
(JUMPER’S KNEE)
“Tendinopatia inserzionale quadricipitale o
più spesso rotulea”
EZIOPATOGENESI
EZIOPATOGENESI
GENESI MULTIFATTORIALE

• SOVRACCARICO FUNZIONALE

Età
Sesso
• FATTORI INTRINSECI Dismetria degli arti
Difetti di assialità
Malattie Predisponenti

Metodologia di Allenamento
Calzature
• FATTORI ESTRINSECI Terreni di competizione
Tecnica di esecuzione del
fondamentale
EZIOPATOGENESI
SOVRACCARICO FUNZIONALE ALTERNANZA ESERCIZI ECCENTRICI (RICADUTA) – ESERCIZI
CONCENTRICI (SPINTA)

RIMODELLAMENTO ADATTAMENTO AI CARICHI CRESCENTI


STRUTTURALE

CARICHI ADEGUATI CARICHI ECCESSIVI

FISIOLOGICO ADATTAMENTO TENDINEO TENDINOPATIA


QUADRO CLINICO
QUADRO CLINICO

DOLORE
• I GRADO  dolore solo dopo l’attività sportiva;
• II GRADO  dolore all’inizio dell’attività sportiva,
che scompare con il riscaldamento e ricompare alla
fine;
• III GRADO  dolore continuo durante
l’allenamento ostacola il proseguimento dell’attività
sportiva;
• IV GRADO  rottura del tendine.
QUADRO CLINICO
 Anamnesi
Statico
 Esame obiettivo
Dinamico

 Test clinici specifici


QUADRO CLINICO

 Esami strumentali
• Rx
• Ecografia
• RMN
• Valutazione isocinetica
QUADRO CLINICO

 Esami strumentali
• Rx
• Ecografia
• RMN
• Valutazione isocinetica
TRATTAMENTO

CONSERVATIVO CHIRURGICO
TRATTAMENTO CONSERVATIVO
FASE I, II, III-PRECOCE

 Ghiaccio dopo l’attività sportiva


 Calore moderato prima dell’attività sportiva
 Adeguato riscaldamento
 Stretching
 Bendaggi funzionali
 Terapia riabilitativa
 Terapia fisica
 FANS
TRATTAMENTO CONSERVATIVO
FASE I, II, III-PRECOCE

 Ghiaccio dopo l’attività sportiva


 Calore moderato prima dell’attività sportiva
 Adeguato riscaldamento
 Stretching
 Terapia riabilitativa
 Terapia fisica
 Bendaggi funzionali
 FANS
TRATTAMENTO CONSERVATIVO
FASE III-TARDIVA

 Come la fase precedente


 Prolungato periodo di riposo
 Infiltrazioni
 Eventuale chirurgia
TRATTAMENTO

CONSERVATIVO CHIRURGICO
TRATTAMENTO CHIRURGICO
FASE III-TARDIVA

 Come la fase precedente


 Prolungato periodo di riposo
 Infiltrazioni
 Eventuale chirurgia

FASE IV - ROTTURA
TRATTAMENTO CHIRURGICO
PATOLOGIA DEL TENDINE
D’ACHILLE

TRAUMATICA DA OVERUSE
PATOLOGIA DEL TENDINE D’ACHILLE

• Borsiti
• Tendiniti e
peritendiniti
• Tendinosi
• Rotture
tendinee
CALCAGNO DI HAGLUND
LESIONE DEL TENDINE
D’ACHILLE
LESIONE DEL TENDINE D’ACHILLE

• PARZIALE

• TOTALE
EZIOPATOGENESI
EZIOPATOGENESI

 TRAUMA DIRETTO
• TRAUMATICHE
 TRAUMA INDIRETTO

• MICROTRAUMATICHE
(DA SOVRACCARICO)

• DISMETABOLICHE-
INFIAMMATORIE-
TOSSICHE
EZIOPATOGENESI

• TRAUMATICHE
 FATTORI INTRINSECI
• Difetti assialità
• Squilibri muscolari
• MICROTRAUMATICHE • Calcagno di Haglund
(DA SOVRACCARICO)
 FATTORI ESTRINSECI
• Errori di allenamento

• DISMETABOLICHE- • Terreni di gara

INFIAMMATORIE- • Calzature

TOSSICHE (chinolonici) • Condizioni atmosferiche


EZIOPATOGENESI

• TRAUMATICHE

• MICROTRAUMATICHE
(DA SOVRACCARICO)
FLOGOSI ACUTA

• DISMETABOLICHE-
INFIAMMATORIE- FLOGOSI CRONICA

TOSSICHE (chinolonici)
DEGENERAZIONE TISSUTALE
QUADRO CLINICO-STRUMENTALE
QUADRO CLINICO-STRUMENTALE
• ANAMNESI
• ESAME OBIETTIVO
QUADRO CLINICO-STRUMENTALE
• Rx
• ECOGRAFIA
• RMN
TRATTAMENTO
TRATTAMENTO

• INCRUENTO

• CRUENTO
• A CIELO APERTO
• A CIELO CHIUSO
TRATTAMENTO RIABILITATIVO
TRATTAMENTO RIABILITATIVO
• PREVENZIONE DELLE ADERENZE

• ESERCIZI DI PLANTAFLESSIONE E
DORSIFLESSIONE

• ESERCIZI DI INVERSIONE
ED EVERSIONE
TRATTAMENTO RIABILITATIVO

• ESERCIZI DI STRECHING
TRATTAMENTO RIABILITATIVO

• ESERCIZI ISOTONICI
TRATTAMENTO RIABILITATIVO

• ESERCIZI PROPRIOCETTIVI
TRATTAMENTO RIABILITATIVO

• NUOTO E CYCLETTE

• SOLLEVAMENTO SULLA PUNTA


DEI PIEDI
TRATTAMENTO RIABILITATIVO

• ESERCIZI CONTRO RESISTENZA

• CORSA