Sei sulla pagina 1di 5

Esaurita la seconda edizione del mio Mistici, veggenti e medium

- Esperienze dell'aldila a confronto (Libreria Editrice Vaticana), che

ha avuto Ia prefazione dell' allora teologo delIa Casa Pontificia, il

cardinale Georges Cottier, ho preferito non procedere a una terza

edizione e pubblicare il presente Carismatici, sensitivi e medium

- I confini della menialiia magica che, pur riproponendo in buona

parte i contenuti del primo, se ne discosta per vari motivi.

Innanzitutto si tratta di presentare un libro un po' meno

voluminoso e di approceio pili agile. .

Poi l'intenzione e queUa di ampliare la visuale, da un lato, e

di restringerla, dall' altro. L' ampliamento consiste nel prendere

in considerazione tutti i fenomeni paranormali, inclusi quelli

legati ai cosiddetti "sensitivi", e non solo Ie comunicazioni con

l' aldila che ne costituiscono comunque la fetta pili importante e

significativa. II restringimento sta invece nel tralasciare le comu-

nicazioni mistiche e limitarci a quelle medianiche e profetiche,

rimandando semmai il confronto tra mistiche cristiane e non cri-

stiane a un' opera a se stante; sebbene il trattare contemporanea-

mente la medianita e le mistiche non cristiane avesse consentito

di sottolineare l' apporto della tecnica comune a entrambe, tale

scelta comportava pure il rischio di mettere allo stesso livello

queste realta completamente divergenti sia nelle finalita sia negli

ambiti: quello della superstizione per la medianita e quello della

religione per le mistiche non cristiane.

Per comunicazioni con l' aldila si intendono queUe esperienze

1
straordinarie di contatti 0 rapporti sensibili, tangibili, chiaramen-

te percettibili, con una dimensione ritenuta superiore: locuzioni,

visioni, apparizioni, illuminazioni, rivelazioni, messaggi, ecc.

SulI' argomento grande e la confusione, in quanta le condizio-

ni culturali che vanno delineandosi dope la second a meta deI-

l'Ottocento inducono non pochi a equiparare i profeti e i mistici,

nonche 10 stesso Cristo, ad altrettanti super-medium. Allan

Kardec (t 1869), teorico dello spiritismo moderno, sostiene pili

volte che ogni persona influenzata in qualche modo dagli spiriti

Potrivit practicanților ei, acupunctura nu este nici pe departe o metodă terapeutică barbără,
nefiind dureroasă, pacientul simțind doar o mică iritație punctiformă, argumentând prin aceea că acul
folosit este foarte fin, senzația rămând doar la nivel psihosomatic.

Non si capisce che cosa si intenda con ‘gli insegnamenti ... che aveva seguito, più tardi, in un
seminario giapponese’. Probabilmente si tratta di un testo mal tradotto o mal interpretato. Si dovrebbe
parlare, infatti, di studi fatti prima e non dopo il viaggio in America. Inoltre, proprio in questo testo si
ripete in forma ancora più chiara che l’intenzione di Mikao Usui nella sua ricerca era quella di scoprire
nel Vangelo ‘la formula’ dei miracoli lasciata da Gesù. Il termine è del tutto fuori luogo - come si è visto -
se si tiene conto di come i miracoli sono inseriti nella narazione dei vangeli e degli atti degli apostoli.

Direttore Editoriale:

GIUSEPPE FERRARI

Direttore Responsabile:

ANDREA PORCARELLI

Condirettori:

FRANçOlS DERMINE

GIOVANNI MARINELLI

LORENZO MINUTI

2
Redattori:

MARCO BONFlGLlOLl

MARINA SEGHETIO

SERENA TAJÈ

DAVIDE VENTURA

Collaboratori di redazione:

ALESSANDRO GALLIERI

FIORELLA LELLI

ANNA SALMI

PAOLO MARIA SPINA

Comitato Scientifico:

DANIEL ACHARUPARAMBIL, India

(Pontificia Università Urbaniann. Roma)

RICHARD BERGERON, Canada

(Università di MontréaI)

FIORENZO FACCHINt, Italia

(Università di Bologna)

MICHAEL Fuss, Deutschland

(Pontificia Università Gregoriano, Roma)

JESUS HORTAL SANCHEZ, Brasil

(Rettore Pontificia Università Cattolica

di Rio de Janeiro)

J ULIEN RIES, BelgiO

(Università Cattolica di Louvain)

MARCO SALVATI, Itali.

3
(Pontificia Univer.;ità S. Tommaso

d'Aquino, Roma)

Consultori:

EDMUNDO ABASTOFLOR MOtorrERO,

Bolivia

(Presidente Conferenza Episcopale della

Bolivia)

EMu..to AIIANGuREN l'.owERRtA. QJba

(Segretario Generale Conferenz.o.

Episcopale di Cuba)

ANTONIO ARREGUI Y RZA, Ecuador

(Segrelaria Generale Conferenza

Episcopale Ecuadoriana)

JORGE MARIO AVILA DEL AGUILA,

Guatemala

(Presidente Conferenza Episcopale del

Guatemala)

EMtLlO CARLOS BERLIE

BELAUNZARAN, Mexico

(Arcivescovo di Yucatan)

CLAUDIO HUMMES, Brasil

(Direuore settore Famiglia e Cultura della

Commissione Episcopale di Pastorale

della Conferenza Nazionale dei Vescovi

del Brasile)

4
JORGE ENRIQuE JIMÉNEZ CARVAJAL,

Colombia

(Segretario Generale del CELAM -

Consiglio Episcopale Latino Americano)

MARIO MORONTA RODRtGUEZ,

Venczuela

(Segretario Generale Conferenza

Episcopale del Venezuela)

FRANCISCO SAMPEDRO NIETO, Chile

(Assessore Commissione Nazionale di

Ecumenismo del Cile)

FRtEDERIKE VALENTIN, Oesterreich

(Responsabile settore Sette della

Conferenza Episcopale Austriaca)

JEAN VERNETIE, France

(Delegala della Conferenza dei Vescovi di

Francia per le Sette e le Nuove Credenze)