Sei sulla pagina 1di 9

PAESE :Italia DIFFUSIONE :(167257)

PAGINE :1-4 AUTORE :Pagine A Cura Di…


SUPERFICIE :162 %
PERIODICITÀ :Quotidiano

25 marzo 2019

ADOBESTOCK

Imperia.

Imperia vince Il borgo marinaro


di Porto Maurizio

l’Oscar del clima


Italia sempre
più calda
L’indice del Sole Ore. Dieci test tra brezza, pioggia,
umidità, nebbia ed eventi shock. Benele coste e il Sud:
sul podio Catania e Pescara;in coda Pavia e Vercelli

Il climate change.L’analisi dal a oggi evidenzia


nel Paeseun aumento di , gradi: boom dopo il
Caldo record nel esiccità nell’ultimo inverno
QUALITÀ DELLA VITA - PROGETTO
Prima tappa acura di Michela Finizio
con articoli di Marta Casadeie Marco Mariani
Alle pagine -

Prima tappa
I cambiamenti climatici
L’analisi dal a oggi. Il punto di riferimento è una media convenzionale
rispetto alla quale si valutano anno per anno gli scostamenti di temperatura

L’Italia sempre più calda: record nel 2018


Pagine a cura di
Michela Finizio

S
ono passati dieci giorni dallo sciopero globale
per il futuro della terra, laprimavera èappena
iniziata eil mese scorso si èchiuso con un
record: in basealle statistiche in tempo reale
sui cambiamenti climatici, l’ultimo febbraio è
stato uno dei più caldi di sempre per l’Italia,
nel dettaglio dal a oggi.
Il grido di allarme delle migliaia di studenti, scesi in
piazza il marzo, trova riscontro nei risultati di una
ricerca che Il Sole Ore èin grado di rappresentare
nella sua interezza in occasione di questa prima tappa
di «Qualità della vita. Progetto ». La ricerca (si
veda il grande grafico storico) èstata avviata alla fine
degli anni dall’Istituto di scienze dell’atmosfera e
del clima (Isac) del Consiglio nazionale delle ricerche
(Cnr) in collaborazione con l’università di Milano
(UmiMi): rispetto all’anno l’Italia oggi è più calda

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia DIFFUSIONE :(167257)
PAGINE :1-4 AUTORE :Pagine A Cura Di…
SUPERFICIE :162 %
PERIODICITÀ :Quotidiano

25 marzo 2019

di , gradi in media. La temperatura èsalita


soprattutto d’estate, la stagione che ha risentito
maggiormente del riscaldamento climatico.
In particolare, l’impennata si concentra perlopiù
dopo il . Da questa data in poi i termometri hanno

segnato in media mezzo grado in più per ogni


decennio. Dalle serie climatiche rilevate e analizzate
emerge che, anche in Italia, il è stato l’anno più
caldo mai registrato dal . L’anomalia è stata di ,
°C sopra la media del periodo di riferimento -
(media di lungo periodo utilizzata per calcolare in
modo scientifico le variazioni).
«Il trend italiano - afferma Michele Brunetti,
responsabile della Banca dati di climatologia storica
dell’Istituto - rispecchia un fenomeno globale». La causa
principale èla concentrazione di anidride carbonica
nell’atmosfera, in continua crescita eimpennata negli
ultimi quarant’anni: senegli anni aumentava dello
,% all’anno, ora l’aumento èmolto più rapido, intorno
al % annuo. In pratica il ritmo di crescita è più che
raddoppiato. Tanto che lo scorso gennaio siamo arrivati
a circa parti per milione di CO nell’atmosfera.
Essendo un gasa effetto serra, interagisce con la
radiazione infrarossa emessa dalla superficie terrestre,
alterando il bilancio energetico espingendo il pianeta a
riscaldarsi maggiormente. «Si tratta - aggiunge Brunetti
- di un processo inarrestabile secontinuiamo a produrre
questi gas, attraverso l’uso di combustibili fossili».
La timeline delle anomalie climatiche dal al
èfrutto del lavoro di ricerca del team Isac-

Cnr/Unimi che continua ancora oggi, con


aggiornamenti in tempo reale: mentre gennaio è
stato più freddo (-, °C rispetto alla media), il recente
febbraio sarà ricordato come uno dei più caldi di
sempre (+,% °C). «Le anomalie, come una specie di
ranking, vengono calcolate rispetto aun valore medio
trentennale scelto in modo arbitrario per poter
confrontare tra loro gli anni, disegnando una curva di
valori relativi», spiega il ricercatore del Cnr.
In particolare l’area del Mediterraneo è una delle zone
terrestri che patisce di più il global warming ,complici il
mare chiuso, che tende ascaldarsi più degli oceani, ela
particolare collocazione geografica, unita alla presenza
di importanti catene montuose che rendono il bacino
sensibile alle variazioni della circolazione atmosferica su
larga scala.Tra il nord eil sud del Paese,però, non ci sono
grosse differenze: alcuni recenti fenomeni (come le
piogge più elevate e gli inverni di gelo al Sud) fanno parte
della variabilità del sistema, ma sul lungo periodo la
geografia delle anomalie risulta uniforme.
Negli ultimi decenni si riscontrano alcune evidenze
legate alle politiche di contenimento di emissioni
dannose per la nostra salute: «La presenza di aerosol in

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia DIFFUSIONE :(167257)
PAGINE :1-4 AUTORE :Pagine A Cura Di…
SUPERFICIE :162 %
PERIODICITÀ :Quotidiano

25 marzo 2019

atmosfera - spiega Brunetti - tende ariflettere la


La nota metodologica
radiazione solare. Così il loro aumento fino ai primi La serie è stata elaborata su dati di
partenza rilevati sull'intero territorio
anni ha parzialmente mascherato l’andamento delle nazionale, a partire dai primi archivi
secolari e bollettini sul clima digitalizzati
temperature. Oggi, invece, la progressiva riduzione di dai ricercatori. Una volta raccolti dal team
aerosol determina un aumento delle radiazioni che Isac-Cnr/UniMi, i dati sono stati resi
rappresentativi dell'intero territorio
giungono a terra. Così come aumenta la visibilità media nazionale e omogeneizzati con tecniche
per l’aria più pulita e diminuiscono le nebbie, essendoci statistiche per eliminare tutti i segnali non
meno particelle sospese su cui tendono a condensare le climatici dovuti alla cronologia delle
stazioni (cambiamenti negli strumenti,
goccioline». rilocazione delle stazioni, cambiamenti
Il surriscaldamento del clima in Italia ha quasi nelle osservazioni, ecc. )

“cancellato” primavera eautunno: l’aumento più


pronunciato intorno all’estate ha reso più volatili Fonte
Isac-Cnr/UniMi
queste stagioni, durante le quali ormai si raggiungono
temperature tipicamente estive. Nei mesi caldi, infatti,
«l’aumento di radiazione solare dovuto a un’atmosfera ‘‘
più limpida che in passato spiegherebbe i maggiori
Il trend
aumenti di temperatura registrati tra marzo e
rispecchia
settembre», aggiunge Brunetti.
Studi scientifici basati sul carotaggio della calotta un fenomeno
antartica hanno permesso di ricostruire la globale. È un
composizione chimica dell’atmosfera fino a mila processo
anni fa, certificando che livelli così alti di anidride inarrestabile
carbonica non erano mai stati raggiunti. «Solo puntare se continua
su tecnolgie carbon free e procedimenti di carbon l’uso di
sequestration per sottrarre co dall’atmosfera può combustibili
mitigare gli effetti climatici», conclude Brunetti. fossili
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Michele Brunetti
(Cnr, Banca dati
climatol. storica)

Le variazioni
climatiche
in Italia
La serie storica dal 1800
al 2018 delle anomalie annuali
di temperatura (deviazioni)
rispetto alla temperatura media
di riferimento calcolata sul lungo
periodo (rilevata nel trentennio
1971-2000), espresse in °C

Progetto visual:
Adriano Attus

Realizzazione infografiche e web:


Area Infografici del Sole Ore

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia DIFFUSIONE :(167257)
PAGINE :1-4 AUTORE :Pagine A Cura Di…
SUPERFICIE :162 %
PERIODICITÀ :Quotidiano

25 marzo 2019

FOTOGRAMMA

Alluvione.
Nell’autunno
2018
la Sicilia è stata
colpita da
un’ondata di
maltempo che ha
causato danni
ingenti .
Il 3 novembre,
a Casteldaccia
(Pa) nove persone
sono morte per lo
straripamento
del fiume Milicia
(nella foto)
ANSA

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia DIFFUSIONE :(167257)
PAGINE :1-4 AUTORE :Pagine A Cura Di…
SUPERFICIE :162 %
PERIODICITÀ :Quotidiano

25 marzo 2019

Mareggiata
Alcuni dei luoghi
più iconici della
Riviera ligure
(nella foto)
sono stati colpiti
a fine ottobre da
una mareggiata
che ha isolato
per alcuni giorni
il promontorio
di Portofino

+0,5

I TREND DECENNALI - Incremen Ɵ medi di temperatura (°C/10 anni) per periodo

VARIAZIONE1800-2018 VARIAZIONE
1900-2018 VARIAZIONE
1950-2018 VARIAZIONE1980-2018

+0,11 °C +0,16 °C +0,27 °C +0,45°C


1800 1810 1820 1830 1840 1850 1860 1870 1880 1890 1900 1910 1920 1930

1853
Anno più piovoso
Durante l’anno solare ha
piovuto il 50% in più rispetto
alla media di lungo periodo
-0,5
(calcolata in riferimento
1971-2000).

-1,0

-1,5

1837
La primavera più fredda
In quell’anno la Pasqua cadeva
il 26 marzo, ma le speranze che
la festa coincidesse con l’inizio
-2,0
1829-1830
della bella stagione andarono
Inverno più freddo deluse: in quei giorni il territorio
È stato un inverno celebre fu colpito da forte maltempo,
per la neve, caduta copiosissima vento, pioggia, freddo, e poi
in Pianura Padana, specialmente addirittura i fiocchi di neve
a Bologna, dove si cumularono caddero in centro Italia. Dopo
complessivamente oltre poche belle giornate, il bel
due metri di manto bianco tempo durò poco: nuove piogge,
1816 (ci sono disegni dell'epoca con
grandinate, e freddo
Anno più freddo la città praticamente sepolta). funestarono il mese di aprile,
-2,5 Noto alle cronache come Il Senatore Francesco e oltre la metà di maggio
“l’anno senza estate”, a seguito Bevilacqua Ariosti si attirò provocando disagi e problemi
dell'eruzione del Tambora le critiche di molti per all’agricoltura.
(in Indonesia) avvenuta nell'aprile l'incapacità di affrontare
1815. Il pennacchio raggiunse la situazione con mezzi efficaci.
i 50km di altezza e si stima Particolarmente difficoltosa
che furono iniettati in stratosfera si rivelò in città la rimozione

una quantità pari a circa 200Mt della neve dai tetti: accumulata
(mega-tonnellate) di aerosol che ai lati delle strade, arrivò
schermarono le radiazioni solari. a chiudere la luce dei portici.
-3,0

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia DIFFUSIONE :(167257)
PAGINE :1-4 AUTORE :Pagine A Cura Di…
SUPERFICIE :162 %
PERIODICITÀ :Quotidiano

25 marzo 2019

Il boom dal . La temperatura èoggi più alta di ,° rispetto a anni fa


La crescita ètutta negli ultimi anni con mezzo grado in più a decennio

ANSA
Raffiche di vento
Lo scorso ottobre
Veneto e Trentino
Alto Adige sono
stati flagellati da
una tempesta di
pioggia e forti
raffiche di vento
che ha raso al
suolo interi
boschi.
In circa 24 ore
è andato perso
oltre un milione
di metri cubi
di foresta

Le «nuove »stagioni. L’estateguadagna, gradi e l’inverno ,


Quasiscomparsii mesidi gelo:lo scorsofebbraio tra i più caldi in assoluto

ANSA

Siccità Grande
caldo, assenza di
precipitazioni. Il
2018 è stato un
altro anno
siccitoso per il
territorio italiano.
Nel mese
di agosto,
per esempio, il Po
è sceso sotto il
livello idrometrico
e i grandi laghi
hanno avuto
basse percentuali
di rendimento

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia DIFFUSIONE :(167257)
PAGINE :1-4 AUTORE :Pagine A Cura Di…
SUPERFICIE :162 %
PERIODICITÀ :Quotidiano

25 marzo 2019

2018
Anno più caldo
La tendenza al
surriscaldamento è evidente
anche in Italia dove non si sono
mai registrate temperature così
elevate dal 1800 (+1,58 gradi
superiori rispetto alla media
storica di lungo periodo
1971-2000), cioè da quando
sono disponibili rilevazioni
statisticamente significative.

2006-2007
Inverno più caldo
Più caldi rispetto alle medie
di lungo periodo i mesi di
dicembre, gennaio e febbraio.
La stagione è stata poi seguita
dalla primavera più calda
dal 1800 ad oggi.

2003
Estate più calda
Nel corso dell'estate 2003,
l'Europa fu colpita da una
massiccia ondata di caldo,
la quale raggiunse il suo apice
nei primi quindici giorni di agosto.

1940 1950 1960 1970 1980 1990 2000 2010 2018

2017
L’anno più siccitoso
A conti fatti, gli accumuli
annuali sono risultati essere
di oltre il 30% inferiori
alla media del periodo
di riferimento 1971-2000,
etichettando quest'anno come
il più secco dal 1800 ad oggi.
Per trovare un anno simile
bisogna andare indietro
al 1945, anche in quell'anno
ci furono 9 mesi su 12
pesantemente sotto media
(il deficit fu -29%, quindi
leggermente inferiore).

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia DIFFUSIONE :(167257)
PAGINE :1-4 AUTORE :Pagine A Cura Di…
SUPERFICIE :162 %
PERIODICITÀ :Quotidiano

25 marzo 2019

I TREND STAGIONALI
Le serie dal 1800 al 2018 delle anomalie annuali di temperatura
IL TREND 1800-2018 rispetto alla media di riferimento calcolata sul lungo periodo
Incremento medio (relativa al trentennio 1971-2000), per ciascuna stagione.
di temperatura in 218 anni In rosso gli scostamenti sopra la media, in blu quelli sotto la media
in Italia
Autunno
VARIAZIONE 1800-2018
In media questa stagione in Italia segna
un incremento di oltre due gradi rispetto
al 1800. Il più caldo si è registrato
nel 2014, il più freddo nel 1835
+2,18 °C

+2,3 1800

Estate
È la stagione che si è riscaldata
in modo più pronunciato, in particolare
dal 1980 in poi. La più calda è stata
quella del 2003
+2,77 °C
2018

VARIAZIONE 1800-2018

1800 2018

Primavera
L’andamento di questa stagione è VARIAZIONE 1800-2018

stato molto variabile dal 1800 in poi.


La più calda è stata quella del 2007,
che seguì all’inverno più caldo finora
+1,92°C

°C 1800

Inverno
In Italia la stagione invernale
si è riscaldata di quasi 2 gradi e mezzo
negli ultimi 218 anni: i mesi di gelo
sono quasi spariti
+2,40 °C
2018

VARIAZIONE 1800-2018

1800 2018

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia DIFFUSIONE :(167257)
PAGINE :1-4 AUTORE :Pagine A Cura Di…
SUPERFICIE :162 %
PERIODICITÀ :Quotidiano

25 marzo 2019

L’Indice del clima


INDICE DELCLIMA - CLASSIFICA FINALE a sinistra mette in
PUNTI TEMPERATURA classifica le 107
IN°C 2008/2018
città capoluogo di
+0,1
+0,2
+0,4
+0,8 Media 10 Media Variazione

0 indicatori provincia in base


al punteggio
1. Imperia 799,14 16,40 +0,34
medio ottenuto
2. Catania 731,25 17,97 +0,12
nei dieci
3. Pescara 729,73 15,48 +0,09 indicatori
4. Bari 720,08 16,97 +0,14 climatici presi in
5. Livorno 717,01 16,09 +0,09 considerazione e
relativi a pioggia,
6. Savona 705,40 16,14 +0,28
ore di sole, giorni
7. Crotone 703,09 17,51 +0,09
freddi, eventi
8. Barletta A.T. 700,52 16,79 +0,15 estremi e così via.
9. Cosenza 691,18 16,67 +0,04
10. Siracusa 686,50 18,81 +0,07
11. Brindisi 685,23 17,36 +0,12
12. Ancona 680,79 15,26 +0,17
13. Cagliari 680,57 17,14 +0,11
14. Trieste 679,04 15,43 +0,36
15. Agrigento 668,88 17,16 +0,20
16. Palermo 665,51 18,79 +0,09
17. Grosseto 663,22 15,76 +0,12
18. Genova 648,90 16,31 +0,29
19. Trapani 647,92 18,15 +0,05
20. Enna 646,30 13,37 +0,15
21. Roma 640,22 16,08 +0,32
22. Taranto 638,10 17,64 +0,11
23. Catanzaro 633,61 16,88 +0,10
24. Foggia 633,38 16,17 +0,12
25. Rimini 621,85 14,66 +0,17
26. Caltanissetta 621,26 15,92 +0,11
27. Latina 616,15 16,23 +0,14
28. Messina 609,69 18,74 +0,04
29. Reggio Calabria 609,55 18,68 +0,08
30. Sassari 609,07 16,30 +0,15
31. Potenza 606,17 12,99 +0,13
32. Chieti 605,54 15,83 +0,10
33. Bolzano 605,09 12,54 +0,18
34. Pesaro Urbino 602,74 14,51 +0,18
35. Pisa 600,40 15,32 +0,17
36. Lecce 600,10 16,34 +0,12
37. Matera 599,41 15,24 +0,08
38. Oristano 599,31 16,79 +0,17
39. Sud Sardegna 598,25 16,35 +0,09
40. Venezia 598,12 14,08 +0,23
41. Ragusa 593,57 17,24 +0,07
42. Salerno 591,33 17,25 +0,06
43. Napoli 585,49 17,18 +0,11
44. Pistoia 585,24 13,94 +0,23
45. Siena 580,10 14,07 +0,13

46. Teramo 578,80 14,86 +0,10


47. Frosinone 577,41 14,35 +0,08
48. Aosta 576,40 11,93 +0,25

49. Prato 568,47 14,95 +0,23


50. Viterbo 568,46 14,56 +0,15

51. Firenze 567,08 15,04 +0,23


52. Forli Cesena 564,72 14,26 +0,17
53. MassaCarrara 563,06 15,58 +0,33

54. Rieti 557,76 14,29 +0,18


55. Cuneo 557,75 11,44 +0,31
56. Ascoli Piceno 555,05 14,24 +0,21

57. Gorizia 549,41 13,86 +0,27


58. Nuoro 546,78 15,31 +0,18
59. Perugia 545,67 14,23 +0,21
60. Lucca 545,06 15,00 +0,15
61. Ravenna 544,41 14,30 +0,15

62. L’Aquila 543,08 11,94 +0,12


63. Vibo Valentia 542,27 15,91 +0,11
64. La Spezia 541,34 15,23 +0,67
65. Isernia 538,66 13,44 +0,13
66. Terni 536,31 14,86 +0,15
67. Avellino 532,08 13,55 +0,05
68. Arezzo 532,03 14,17 +0,16
69. Fermo 528,29 14,69 +0,14
70. Macerata 528,29 14,51 +0,13
71. Pordenone 524,36 13,43 +0,22
72. Udine 524,28 13,43 +0,22
73. Campobasso 522,97 12,98 +0,07
74. Padova 517,56 13,77 +0,21
75. Bologna 516,51 14,44 +0,34
76. Benevento 516,49 14,86 +0,05
77. Treviso 512,36 13,69 +0,18
78. Modena 512,03 14,44 +0,34
79. Biella 510,07 12,70 +0,30
80. Verona 506,56 13,64 +0,29
81. Trento 506,46 12,51 +0,24
82. Sondrio 505,08 12,13 +0,15
83. Vicenza 499,54 13,59 +0,24
84. Caserta 493,75 16,14 +0,07
85. Varese 488,06 12,13 +0,36
86. Reggio Emilia 477,29 14,03 +0,33
87. Asti 473,31 13,01 +0,37
88. Brescia 470,09 13,70 +0,36
89. Lecco 461,77 13,75 +0,27
90. Torino 460,75 13,27 +0,44
91. Rovigo 460,49 13,82 +0,23
92. Ferrara 457,98 14,45 +0,24
93. Piacenza 457,66 13,53 +0,48
94. Parma 457,18 13,53 +0,48
95. Monza 455,93 13,71 +0,41
96. Milano 444,62 14,74 +0,49
97. Mantova 441,55 14,21 +0,96 Per ogni
98. Bergamo 441,49 13,54 +0,29 città
99. Como 436,23 13,75 +0,26 sono
100. Verbania 433,33 13,79 +0,32 stati
101. Belluno 427,46 10,89 +0,40
elaborati
102. Cremona 424,47 13,87 +0,40
oltre
103. Alessandria 417,67 13,44 +0,49
104. Lodi 409,74 13,47 +0,44 16mila
105. Novara 409,27 13,61 +0,46 valori
106. Vercelli 409,20 13,61 +0,46 meteo
107. Pavia 409,17 13,72 +0,44 convalidati
da esperti

Tutti i diritti riservati