Sei sulla pagina 1di 1

Doc - 8/2011

Indagine sulle caratteristiche dei cascami del


settore vinicolo Maggio – Dicembre 2010

Contact:
R&S Ricerca interna G. Rossini: g.rossini@univpm.it
G. Toscano: g.toscano@univpm.it
L’industria enologica produce una grande quantità di
sottoprodotti della lavorazione dell’uva. Nell’ottica di un
impiego energetico il Laboratorio Biomasse ha sviluppato
un lavoro per indagare sulle caratteristiche chimico-fisiche
Obiettivo della vinaccia nel suo insieme e delle singole componenti
che la costituiscono (bucce, vinaccioli e raspi) allo scopo
di poter esprimere un giudizio sul più conveniente utilizzo
delle stesse e aprendo alla possibilità di separarle lungo le
fasi della lavorazione.
1. Prelievo di campioni di vinaccia di differenti varietà in
VINACCIA
cantine della Provincia di Ancona e prelievo di • Caratterizzazione
RASPI fisico-chimica
vinaccioli (mix varietale) da distilleria del Centro Italia. BUCCE

Sviluppo della 2. Separazione delle componenti delle vinacce. VINACCIOLI • Analisi contenuto in olio

ricerca 3. Analisi di caratterizzazione fisico-chimica.


• Caratterizzazione
4. Analisi contenuto di olio nei vinaccioli. Spremitura PANELLO
fisico-chimica
meccanica
5. Estrazione meccanica dei vinaccioli per la produzione OLIO • Caratterizzazione
fisico-chimica
di olio e panello di estrazione

- Campionamento materiale secondo norma UNI


CEN/TS 14778-1:2006.
- Separazione componenti mediante setacci Retsch,
Test Sieve, 400 mm x 65 mm, con differenti cut off:
8,00 mm, 4,76 mm e 3,15 mm.
- Caratterizzazione fisico-chimica delle differenti
biomasse con determinazione, per ciascuna, di
Metodi e
umidità, potere calorifico netto (PCN) e superiore
tecniche (PCS), contenuto di ceneri e analisi dei principali
elementi, osservando le corrispondenti normative CEN
in materia di analisi delle biomasse solide ad uso
energetico
- Estrazione meccanica dei semi di vinaccioli con
pressa riscaldata azionata da motore da 2,2 kWe.

• RISULTATI
100,0 15,0
24000,0
14,0

Il lavoro ha permesso di individuare: 90,0


13,0 22000,0

– Analisi fisico-chimiche 80,0 12,0 20000,0

- le differenze fisico-energetiche delle differenti frazioni 70,0

60,0
11,0

10,0

9,0
18000,0

16000,0

14000,0

residuali nell’ottica di un uso energetico; LEGENDA: -VINACCE

-RASPI
50,0
8,0

7,0
12000,0

10000,0
40,0 6,0

- gli indici di produzione in massa delle diverse frazioni; -BUCCE 30,0


5,0

4,0
8000,0

6000,0
-VINACCIOLI
- i valori di resa di estrazione meccanica dell’olio dai -PANELLO
20,0

10,0
3,0

2,0

1,0
4000,0

2000,0

Risultati e vinaccioli. -CIPPATODIPIOPPO 0,0


Umidità (%)
0,0
Ceneri (%su s.s.)
0,0
PCN (kJ/kg s.s.) PCS (kJ/kg s.s.)

applicazioni 60,0

55,0

50,0
10,0

9,0
60,0

55,0

50,0
0,20

0,18
0,20

0,18
10,0

9,0
10,0

9,0
200,0

I dati costituiscono un utile riferimento nel valutare delle 45,0


8,0

7,0
45,0
0,16

0,14
0,16

0,14
8,0

7,0
8,0

7,0
150,0

40,0 40,0

scelte tecniche da adottare nei casi di recupero energetico 35,0

30,0
6,0

5,0
35,0

30,0
0,12

0,10
0,12

0,10
6,0

5,0
6,0

5,0 100,0

totale o parziale dei prodotti oggetto dello studio. 25,0

20,0
4,0
25,0

20,0
0,08 0,08 4,0 4,0

3,0 0,06 0,06 3,0 3,0


15,0 15,0 50,0
2,0 0,04 0,04 2,0 2,0
10,0 10,0

1,0 0,02 0,02 1,0 1,0


5,0 5,0

0,0 0,0 0,0 0,00 0,00 0,0 0,0 0,0


C (% peso s.s.) H (% peso s.s.) O (% peso s.s.) Cl (% peso s.s.) S (% peso s.s.) N (% peso s.s.) Pb(mg/kg) Cu (mg/kg)

Edito da: Giorgio Rossini – 02/05/2011


Laboratorio Biomasse – Università Politecnica delle Marche
Via Brecce Bianche – 60131 Ancona