Sei sulla pagina 1di 7

Andrea De Berti

Presenta:

FS D345 pack

Introduzione
Mancava da molti anni una locomotiva diesel da treno, cosicchè ecco nascere una nuova D345, costruita
in multiple versioni e livree, riferite a più periodi storici. Buon divertimento!

Cenni storici e tecnica


Dopo l'esperienza positiva maturata con le D.343 e la valutazione dei problemi evidenziatisi con l'esperienza
pratica, nel 1970 le Ferrovie dello Stato emisero una nuova ordinazione di 70 locomotive D.345 all'industria
privata la costruzione di una ulteriore serie che tenesse conto di alcune modifiche ed aggiornamenti.
Venne riconfermata la potenza installata tipo di 1000 CV e scelta la motorizzazione tipo SSF218 della Fiat,
mentre venne abbandonata la motorizzazione Breda-Paxman con l'installazione di un nuovo sistema di
raffreddamento più affidabile del tipo Behr a comando e motore oleodinamico azionato termostaticamente.
Nel 1973 venne perfezionata un'ulteriore ordinazione di 40 locomotive e due anni dopo di altre 35.
Le industrie commissionarie furono la Fiat, la Breda, e la SOFER con gli equipaggiamenti elettrici di Marelli,
TIBB e Italtrafo. L'ultima unità della serie venne consegnata a metà del 1979.

Le locomotive D.345 mantengono la struttura di massima unificata delle 343. Il vano centrale motori non ha
più il bagagliaio con due saracinesche laterali, mai utilizzato, è quindi un grande comparto con il gruppo motore-
generatrice e i compressori; i dispositivi di raffreddamento intercooling, radiatori e ventola verticale si trovano
in un vano a parte.
I carrelli sono sempre a collo di cigno e sospensione con molle ad elica ma è stato eliminato il doppio collo sul
quale si erano manifestati serie crettature nelle precedenti 443/343. Al loro interno vi è sempre il gruppo
riduttore con la trasmissione ad albero cavo ed anello danzante.
Il motore installati è il Fiat tipo 218SSF a iniezione diretta, a 4+4 cilindri a "V" della potenza di 1350 CV a
1500 g/m.
La parte elettrica delle 345 è costituita da un generatore di corrente continua della potenza di 960 kW,
costruito dal Tecnomasio Italiano-Brown-Boveri.
I motori di trazione, montati uno per carrello, sono di costruzione Ansaldo.
Il circuito di comando è realizzato con interruttori elettropneumatici e relais contenuti in un grande armadio
posto nella cabina di guida anteriore, a parete, dietro le spalle del macchinista.
Nella 345 è stata introdotta la regolazione statica di indebolimento di campo (shunt) dei motori di trazione,
divisi in 5 livelli e che si inseriscono automaticamente a seconda della corrente (uno alla volta ed alternati per
ogni motore) quando il controller di trazione (che assomiglia ad un volante ed ha 13 posizioni) è nelle tacche
10-13.
Inizialmente le D.345 furono utilizzate, oltre che per il trasporto delle merci, anche per il trasporto passeggeri.
Dato che erano prive di impianto REC il problema venne risolto abbinando alla locomotiva un carro riscaldo,
soluzione abbandonata appena si rese disponibile un quantitativo sufficiente delle più potenti D.445, che
avevano invece un sistema di riscaldamento elettrico carrozze integrato. Le D.345 sono ancora utilizzate per il
trasporto merci, come ad esempio sulla linea della Valsugana nel tratto tra Trento e Borgo Valsugana,
solitamente accoppiate in 2-3 unità. Alcune unità furono vendute alle Ferrovie del sud est..

Due D345 accoppiate in quel di Alessandria. Foto Andrea De Berti

Dati tecnici

Anni di costruzione: 1970-1979


Anni di esercizio: 1970- oggi
Quantità prodotta: 145
Costruttore: Fiat Ferroviaria, Breda, SOFER
Dimensioni: 3.240 x 3.000 x 4.250 mm
Interperno: 7,600 mm
Passo dei carrelli: 1.960 mm
Peso in servizio: 62.000 kg
Rodiggio: Bo'Bo'
Diametro ruote motrici: 1040 mm
Rapporto di trasmissione: 1/2,56
Potenza oraria: 750 kW
Velocità max omologata: 130 km/h
Alimentazione: Diesel
Contenuto del pacchetto:

D345-1011
Locomotiva assegnata al D.L. di Bologna Centrale ed utilizzata per il treno soccorso.
Livrea di origine.
Modello 3D e textures: Andrea De Berti
Foto: Andrea De Berti.

D345-1063
Locomotiva assegnata al D.L. di Verona Porta Nuova.
Livrea xmpr.
Modello 3D e textures: Andrea De Berti
Foto: Andrea De Berti.

D345-1066
Locomotiva assegnata al D.L. di Bologna S.Donato; priva di vomere e con vetri curvi di origine.
Livrea di origine rovinata dopo anni di accantonamento.
Modello 3D e textures: Andrea De Berti
Foto: Alessio Fravola.
D345-1113
Locomotiva assegnata al D.L. di Verona Porta Nuova; priva di vomere.
Livrea xmpr.
Modello 3D e textures: Andrea De Berti
Foto: Andrea De Berti

D345-1118
Locomotiva assegnata al D.L. di Marcianise; presenta una fascia rossa tra i fanali e la fascia blu sul laterale.
Livrea xmpr.
Modello 3D e textures: Andrea De Berti
Foto: Andrea De Berti – Ernesto Imperato

D345-1130
Locomotiva assegnata al D.L. di Verona Porta Nuova; priva di vomere.
Livrea di origine.
Modello 3D e textures: Andrea De Berti
Foto: Andrea De Berti
D345-1131
Locomotiva assegnata al D.L. di Verona Porta Nuova; loghi bianchi trenitalia.
Livrea di origine.
Modello 3D e textures: Andrea De Berti
Foto: Andrea De Berti

Guida alla condotta:


Per una corretta guida di queste motrici secondo il vero, riporto una breve guida alla conduzione.

Elenco operazioni fase di partenza:


− rilasciare il freno dinamico con “,” (si sentirà partire il motore diesel)
− accendere fari in posizione “normale” con H
− chiudere la porta del vano motore con “Z”
− impostare l'inverter in posizione “forward” con W
− sfrenare la locomotiva con “à”
− partire accelerando.

Note di funzionamento:
Tutte le locomotive, in quanto reversibili, richiedono la MSTS bin che si può liberamente scaricare da questo
link (o successive):
http://mstsbin.uktrainsim.com/data/MSTSPatch1.8.052113en.zip (aggiornata al 06.11.2007)

I suoni:
il pacchetto contiene il set di suoni:
“Sound_D445_V2” : di Carlo Santucci, utilizzati per tutte le locomotive; adattati da Andrea De Berti
con modifica del suono della tromba;
Vengono installati automaticamente.

Le cabine:
il pacchetto contiene la cabina
“Cab_D445” : di Mauro Ciociola utilizzata per tutte le locomotive ed aggiornata con installazione delle
apparecchiature SSC (nelle unità dove sono presenti dal vero) da parte di Emanuele Ferrari. La cabina per
l'unità 1066 riporta anche i vetri curvi.
Vengono installate automaticamente.

Note di realizzazione dei rotabili:


Modelli 3D: Andrea De Berti
Textures: Andrea De Berti
Settaggio veicoli: Andrea De Berti – Riccardo Gennari
Materiale Fotografico: Andrea De Berti – Alessio Fravola – Ernesto Imperato
Suoni: Carlo Santucci – Andrea De Berti
Cabina: Mauro Ciociola
Un ringraziamento particolare va di diritto a:
- Alessio Fravola per il prezioso materiale fotografico;
- Ernesto Imperato per avermi prestato foto dalla galleria di Trenomania;
- Riccardo Gennari per alcuni particolari settaggi dei file ENG;
- Carlo Santucci, per avere permesso di prendere e modificare i suoni delle D445 dai quali io sono partito
per realizzare anche questi;
- Mauro Ciociola per la concessione all'uso della cabina;
- Emanuele Ferrari per l'attualizzazione della cabina di Mauro Ciociola.

Per informazioni e altro contattatemi ai seguenti indirizzi e-mail:


andrea.trea@libero.it
trea2008@trainsimhobby.com

oppure ci trovate sui forum di trainsimhobby, di trenomania ai nickname :


Trea2008 o trea2006.
Nei limiti del possibile vi risponderò al più presto.

D345-1091 in testa ad un treno merci sulla Mantova-Monselice. Foto Andrea De Berti


Note di pubblicazione:
Il pacchetto dei rotabili viene pubblicato, in fase iniziale nei siti:
www.trainsimhobby.it
www.trenomania.it

Eventuali pubblicazioni su altri siti del pacchetto o anche ogni singola parte di esso vanno richieste
esclusivamente all'autore.
I files attinenti alla cabina e ai suoni sono di proprietà dei relativi autori, che possiedono ogni diritto su di essi.
Non è possibile pertanto modificare, pubblicare, replicare questi files su altri rotabili se non con autorizzazione
da parte degli autori:

per i suoni: carlosanit@yahoo.it –andrea.trea@libero.it


per le cabine: stilmayo@libero.it - manu.c2@libero.it

Il pacchetto va semplicemente installato mediante il file EXE.


Automaticamente vi verranno installate le locomotive sopra descritte.
L’esecuzione del file EXE automaticamente assentisce al rispetto della licenza di installazione sotto riportata.
Non ci si accollano responsabilità del mancato funzionamento, o di danni provocati al PC da questi files.
Questo lavoro è pubblicato in regime di copyright. Sono possibili tutte le modifiche, senza autorizzazione,
a patto che queste siano esclusivamente ad uso personale; le stesse modifiche non possono però essere
pubblicizzate in siti internet: eventuali diffusioni di queste modifiche via mail, link, server, sul forum devono
essere autorizzate dall’autore del 3D originale, non da eventuali repainters.
Il pacchetto non è utilizzabile a scopi lucrativi se non con l’avvallamento dell'autore su autorizzazione scritta.
I repaints possono essere richiesti solo mediante mail all'autore che li deve visionare in anteprima e
convalidare prima di pubblicarli, sugli indirizzi sopra riportati. L’autorizzazione si riterrà valida solo si riceverà
l’avvallamento (via mail sempre). Non sono tollerate pubblicazioni con riserva nel caso l'autore non
da risposta a mail di autorizzazione.

Tutti i files contenuti nel pack, compreso il seguente README (che non può essere modificato), ad esclusione
dei files delle cabine e dei suoni sono di proprietà dell'autore.
Non è permessa in nessun modo la divulgazione a scopo di lucro, ne’ una pubblicazione su siti non citati
nell’elenco sopra riportato.
E’ altresì vietato a norma di legge caricare su servers tutti i files o anche parte di essi senza regolare
autorizzazione, sia del pacchetto originale che una lavorazione nella quale siano presenti modifiche
non accordate dall’autore. Questo pack e tutto ciò che vi è contenuto non è iscrivibile in CD\DVD
od altri supporti informatici adibiti a vendita e/o noleggio. Anche su siti come e-bay.

Grazie della collaborazione.

Agosto 2011
Andrea De Berti