Sei sulla pagina 1di 8

Shampoo volumizzante per capelli fini

Uno shampoo facile e veloce che aiuterà le chiome più misere a splendere e volumizzarsi al
massimo!

Ingredienti
Per 150 g
Base shampoo LaSaponaria -97.7 g
Idrolato di salvia -50 g
Solubilizzante naturale -1g
o.e arancio -0.20 g
estratto glicerico di ortica -0.60 g
proteine del grano -0.5 g

Preparazione
1. Solubilizzare l’olio essenziale di arancio nel solubilizzante naturale, mescolando bene.
2. Aggiungere l’idrolato di salvia alla base mescolando bene
3. Aggiungere la miscela di o.e e solubilizzante
(l’ordine con cui si mettono gli ingredienti non è importante)

Modo d'uso
Utilizzare abitudianalmente coordinandone l’azione con un balsamo volumizzante. L’idrolato di
salvia rinforza i capelli più fini e deboli, l’estratto glicerico di ortica invece aiuta la loro crescita,
rendendoli sani e forti.
si può conservare fino a 6 mesi!
Maschera capelli purificante

Una maschera che aiuta il capello a liberarsi dalla sporcizia che si deposita sulla sua radice e sulle
sue lunghezze rendendoli più sani e leggeri. Inoltre, contiene proteine del grano che li rinforzano.
Adatto soprattutto per i capelli grassi.

Ingredienti
Per 270 g
FASE A
Acqua -154.25 g
Autoemulsionante -20 g
Alcol cetearilico -12.5 g
FASE B
Olio di jojoba -50 g
FASE C
Idrolato di salvia -25 g + Proteine del grano -1.25 g
o.e di limone -5 g
conservante Nobact -1.5 g
antiossidante vit E -0.5 g

Preparazione
1. Mettere a scaldare a bagno maria/ su una piastra elettrica la fase A fino a completa fusione.
2. Aggiungere la fase B mescolando con il minipimer fino a che non si crea un’emulsione
omogenea
3. Continuare a mescolare lentamente fino a quando non si raffredda del tutto
4. A T inferiore a 40°C aggiungere tutti gli ingredienti della fase C, uno per volta, mescolando
tra ogni aggiunta.
NOTA: pre-solubilizzare le proteine del grano nell’idrolato
Nota: il pH della preparazione è di circa 5-5.5.
Misurare il ph mediante un phmetro o le cartine tornasole, in caso in cui il ph non sia tra 5 e 5.5
regolarlo con:
• soluzione di soda caustica al 30% qualora il ph sia minore di 5
• acido lattico o citrico qualora il ph sia maggiore di 5.5
ATTENZIONE! Lavorare mediante pipetta graduata e aggiungere una goccia o due per volta!

Modo d'uso
Applicare massaggiando su tutto il capello: dalle punte, per le lunghezze fino alla radice, lasciare in
posa dai 5 ai 10 minuti e poi sciacquare lavando il capello con lo shampoo abituale.
si può conservare 3-4 mesi!
Balsamo capelli

Per 250 g
FASE A
Acqua -125.4 g
Autoemulsionante -17.5 g
Alcol cetearilico -5 g
FASE B
Burro di karitè -25.75 g
Olio di ricino -39.25
Olio di argan -12.85
FASE C
Pantenolo 50% -7.5 g
Sorbitolo -5 g
Dermofeel pa 30 -2.5 g
o.e di rosmarino -7.87 g
conservante Nobact -1.5 g

Preparazione
1. Far riscaldare a bagnomaria/su piastra elettrica la fase A fino a completa fusione
2. In un’altra pentola far sciogliere completamente a bagno maria/su una piastra elettrica il
burro di karitè
3. Versare la fase B nella fase A lentamente emulsionando con il minipimer per circa 3 minuti
fino a quando la miscela sarà omogenea e bianca.
4. Senza smettere di mescolare, mettere la ciotola in un fondo di acqua fredda per accelerare il
raffreddamento, rendendo l’emulsione più consistente.
5. A poco a poco aggiungere la fase C (gli ingredienti restanti uno alla volta), mescolando bene
ad ogni aggiunta.
Nota: il pH della preparazione è di circa 5-5.5
Misurare il ph mediante un phmetro o le cartine tornasole, in caso in cui il ph non sia tra 5-5.5
regolarlo con:
• soluzione di soda caustica al 30% qualora il ph sia minore di 5
• acido lattico o citrico qualora il ph sia maggiore di 5.5
ATTENZIONE! Lavorare mediante pipetta graduata e aggiungere una goccia o due per volta!

Modo d'uso
Dopo il lavaggio con lo shampo, tamponare i capelli con un asciugamano e applicare una noce di
balsamo sulle lunghezze e sulle punte. Dopo un paio di minuti spazzolare delicatamente e
risciacquare bene.
Si può conservare fino a 3-4 mesi.
Ricetta maschera per capelli fai da te

In caso di capelli stressati – secchi, sfibrati, spenti o molto fragili – gli oli vegetali sono dei veri
toccasana se utilizzati come impacco pre-shampoo (vedi approfondimento su olio di semi di lino
biologico e su come fare una maschera), ma sono ancora più efficaci se usati in sinergia tra loro.
Per creare una nostra maschera per capelli personalizzata, gli ingredienti che andremo ad utilizzare
devono avere quattro fondamentali caratteristiche per far tornare i nostri capelli a splendere:
1. essere ricchi di acidi grassi essenziali, come acido linoleico o l’acido linoleico presenti in grandi
quantità nell’olio di semi di lino, di argan e di germe di grano per un’azione nutriente e
ristrutturante;
2. essere ricchi di vitamina E (tocoferolo), senza della quale gli acidi grassi essenziali sono resi
inefficaci dai radicali liberi. Possiamo usare la Vitamina E pura oppure aggiungere oli vegetali
ricchi di questa preziosa sostanza. Ne sono un esempio l’olio di germe di grano, di macadamia e
d’oliva;
3. avere un’elevata presenza di insaponificabili, cioè della frazione di olio che non può essere
trasformata in sapone. La presenza di questa frazione è importante perchè permette una migliore
penetrazione dei principi attivi. Oli con un’alta percentuale di insaponificabili sono argan, jojoba,
avocado e oliva;
4. svolgere un’azione filmogena, cioè essere sebosimili e quindi essere in grado di porre un micro
film sullo stelo del capello. Svolgono quest’azione olio di jojoba, burro di karitè e olio di
macadamia.

Ecco come realizzare una maschera nutriente per capelli sciupati e secchi!
Ingredienti
• 50 ml olio di semi di lino (azione ristrutturante)
• 25 ml olio di jojoba (azione filmogena, ricco di vitamina E e di insaponificabili)
• 25 ml olio di argan (oltre alle proprietà di cui abbiamo parlato, quest’olio è a rapido
assorbimento e ci permette di “alleggerire” la formula)
• 3 g di vitamina E
• 2 ml* olio essenziale di lavanda (azione rinfrescante, trofica e stimolante)
• 1 ml olio essenziale di rosmarino (azione antiossidante, tonica ed antiforfora)
• 1 ml olio essenziale di ginepro (azione riepitelizzante e stimolante)
* 1 ml corrisponde a circa 10/20 gocce a seconda della pipetta utilizzata

Preparazione
Miscelare il tutto, agitare bene bene..e la maschera è pronta all’uso!
Modo d'uso
Applicare sui capelli indumiditi, lasciare in posa e procedere con il normale shampoo.
Dentifricio naturale menta e limone

Ingredienti
Per 250 g di dentifricio
FASE A
• Acqua -109.125 g
• Argilla bianca -10 g
• Biossido di titanio -10 g
FASE B
• Gomma xantana -0.75 g
• Glicerina -25 g
• Acqua -25 g
FASE C
• Olio essenziale di limone -0.125 g
• Olio essenziale menta spicata -1.25 g
• Conservante Nobact -1.5 g

Preparazione
1. In un contenitore solubilizzare l’argilla bianca e il biossido di titanio nell’acqua,
lentamente e mescolando bene in modo che la miscela risulti omogenea e senza grumi
2. In un’altro contenitore mettere la glicerina e aggiungerci lentamente a pioggia la gomma
xantana, mescolando bene in modo che non si raggrumi troppo.
3. Unire fase A alla fase B mescolando fino ad ottenere un impasto colloso e bianco, aiutarsi
aggiungendo altra acqua in modo che il prodotto non diventi troppo solido e difficilmente
utilizzabile
4. Dopo che la miscela risulta omogenea, aggiungere la fase C ( oli essenziale e conservante)
mescolando bene tra ogni aggiunta
Nota: il pH della preparazione è di circa 5-5.5
Misurare il ph mediante un phmetro o le cartine tornasole, in caso in cui il ph non sia tra 5-5.5
regolarlo con:
• soluzione di soda caustica al 30% qualora il ph sia minore di 5
• acido lattico o citrico qualora il ph sia maggiore di 5.5
ATTENZIONE! Lavorare mediante pipetta graduata e aggiungere una goccia o due per volta!
Deodorante per scarpe ad azione disinfettante

Una ricetta fai da te per realizzare un deodorante per scarpe efficace che toglie e previene il cattivo
odore! Pochi semplicissimi ingredienti per piedi freschi e profumati

Ingredienti
FASE A:
• Idrolato di salvia 250 g
• Bicarbonato di sodio 15 g
FASE B:
• Solubilizzante naturale 2,5 g (1%)
• Olio essenziale di Timo 30 gocce
• Olio essenziale di Tea Tree 25 gocce
• Olio essenziale di Lavanda 20 gocce

Difficoltà

Preparazione
FASE A:
In un recipiente versiamo l’idrolato di salvia e il bicarbonato. Mescoliamo e facciamo sciogliere
bene il tutto.
FASE B:
A parte versiamo il solubilizzante naturale e aggiungiamo gli oli essenziali di timo, lavanda e tea
tree.
Il Timo e la Lavanda hanno proprietà antisettiche, l’olio di Tea Tree è un antimicotico.
Mescoliamo bene tutti gli ingredienti in modo da far solubilizzare gli oli.
Dopo aver preparato separatamente i due composti, possiamo unirli, avendo cura di mescolarli
bene.
Concluso questo passaggio, possiamo versare la miscela ottenuta in un flacone con vaporizzatore.
Il deodorante è pronto e possiamo utilizzarlo!

Modo d'uso
Agitare bene prima di ogni uso e vaporizzare all’interno delle scarpe, lasciamo asciugare per
qualche minuto e possiamo indossare le nostre scarpe!
Il deodorante disinfettante è molto versatile: particolarmente indicato per chi passa tutta la giornata
fuori casa, chi sta in piedi tutto il giorno, per chi fa sport…
Neutralizza il cattivo odore e previene la formazione di funghi e batteri.
Erbe spontanee per la cosmesi

Nello scrivere il piccolo libro “L’erba del vicino” per Altreconomia Edizioni, ho selezionato alcune
piante spontanee che possono essere raccolte ed utilizzate anche a scopo cosmetico.
Innanzitutto ci sono tutte quelle con cui si può fare un oleolito.
Quest’ultimo altro non è che un olio ricco di sostanze curative ad uso esterno, estratte dalle piante
che vi sono rimaste immerse per almeno un mese. Tra le erbe spontanee la menta è balsamica (per
le vie respiratorie e per gli arti affaticati), la calendula è lenitiva, cicatrizzante, antinfiammatoria e
antisettica, la camomilla è lenitiva, l’iperico è cicatrizzante, disinfiammante e antidolorifico.
Come fare un oleolito
Solo i fiori di iperico si usano freschi, le altre erbe (foglie di menta, fiori di calendula e camomilla)
vanno prima seccati. Poi si riempie un vaso schiacciando bene e si ricopre il raccolto di olio
extravergine di oliva possibilmente biologico. Lo si mette al sole coperto da una garza per i fiori di
iperico, oppure chiuso per le altre erbe. Il tutto per almeno un mesetto, scuotendo di tanto in tanto il
vaso. Infine si filtra il liquido strizzando bene e lo si conserva per almeno un anno in vasi scuri. Con
l’oleolito si può poi preparare un unguento nutriente, da notte, per pelli secche, addensandolo con
massimo il 7% di cera d’api sciolta a parte a bagnomaria.
Come fare un dentifricio in polvere
La menta spontanea (e non) può essere usata assieme a salvia, tè verde, sale fino, bicarbonato e
argilla per fare un dentifricio in polvere molto efficace per una pulizia settimanale profonda.
Per circa 20 grammi di dentifricio servono 3 cucchiai di argilla bianca finissima (caolino
farmaceutico), 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio, 1 cucchiaino di sale integrale fino, 1
cucchiaino di tè verde, 1 cucchiaio abbondante di salvia e menta in polvere, a piacere un paio di
gocce di olio essenziale (per esempio timo o limone).
Si macinano col macinacaffè elettrico tutti gli ingredienti tranne l’argilla. Si setacciano poi in una
calza velata di recupero e si mischiano all’argilla. Si aggiungono alcune gocce di olio essenziale
solo alla fine. Si conserva a lungo in vasetti di vetro. Se ne preleva una parte con un cucchiaino e la
si versa sullo spazzolino. Poi si procede come per i normali dentifrici.
Come fare un decotto per capelli
Il decotto di ortica (per i capelli scuri) e quello di camomilla (per i capelli chiari) può costituire
l’ultimo risciacquo per i capelli. Entrambi li rendono morbidi e lucenti. L’equiseto invece agisce
contro la forfora. Per fare un decotto dovete mettere un paio di cucchiai di erba secca in mezzo litro
di acqua fredda. Portate ad ebollizione, abbassate la fiamma e lasciate sobbollire per una decina di
minuti. Filtrate e lasciate intiepidire. Il decotto è così pronto per essere utilizzato.
Ma quando raccogliere le piante per i nostri cosmetici casalinghi?
Ecco i periodi di raccolta delle piante selvatiche L’Italia è molto lunga e il clima varia molto da
Nord a Sud. I periodi di raccolta sono quindi solo indicativi. Andando per i vostri campi e boschi
scoprirete da voi qual è il tempo giusto per il luogo dove vivete. Ma ecco qualche indicazione..
1. equiseto dalla primavera (marzo) all’autunno
2. ortica dalla primavera (marzo) all’autunno
3. calendula dalla primavera (aprile) all’autunno
4. camomilla da maggio ad agosto
5. menta da giugno a settembre
6. iperico in estate

Burrocacao alla Vitamina E

Il buono del burro cacao fatto in casa


Questo burro cacao contiente solo ingredienti naturali ed ha ottime proprietà idratanti ed emollienti.
La cera d’api infatti svolge una forte azione nutritiva sulla pelle, il burro di Karité ha proprietà
cicatrizzanti, emollienti, elasticizzanti, lenitive e antiossidanti per nutrire a fondo le labbra e nutrirle
quando sono screpolate, l’olio di mandorle dolci è emolliente, addolcente, nutritivo e lenitivo, ed
infine la vitamina E è un potentissimo antiossidante e svolge un’azione antiage sulle labbra.

Ingredienti
– Cera d’api 10 g
– Burro di karitè 10 g
– Olio di mandorle dolci 5 g
– Vitamina E 1 g

Difficoltà

Preparazione
1- far sciogliere completamente a bagno maria la cera d’api (a fiamma bassa);
2-quando la cera è completamente sciolta aggiungete tutti insieme gli altri ingredienti, mescolando
finché non si sono sciolti tutti e uniti alla cera.
3-quando sempre continuando a mescolare il composto è semi addensato versatelo nei contenitori.
(ricordatevi di disinfettarli con alcol)

Modo d'uso
Usare quotidinamente.

La tisana di Viviana

Questa della foto è la mia tisana autoprodotta, è ottima per l’inverno perché ricca di vitamine, con
scorze di arance e erbe aromatiche del mio orto – maggiorana, timo al limone e liquerizia – lasciate
a essiccare per un giorno sul termosifone.
E’ una ricetta che consiglio a tutti: è semplicissima, buona e consente di recuperare degli scarti
pregiati che – soprattutto nel caso di chi non può fare il compost – finirebbero tra i rifiuti.

Ingredienti
• scorze d’arancio
• maggiorana
• timo
• liquirizia