Sei sulla pagina 1di 2

MASTERCLASS IN ARRANGIAMENTO

E STRUMENTAZIONE DIDATTICA

Nella pratica didattica della musica d'insieme ci si confronta quotidianamente con


l'esigenza di reperire materiali di studio adeguati, che devono contemporaneamente
soddisfare le esigenze formative degli studenti ed un corretto sviluppo delle loro
competenze estetiche. Mezzo d'elezione nella creazione di tali repertori è senz'altro la
pratica dell'arrangiamento, con la quale è possibile avvicinare al mondo degli allievi
un'ampia varietà di generi e stili musicali rendendoli accessibili tecnicamente e
strumentalmente. Tale pratica necessita di competenze del tutto specifiche, dal
momento che l'atto compositivo e dello strumentatore deve conciliarsi intimamente
con la visione pedagogica del formatore, per non rischiare di banalizzare il prodotto o
viceversa di renderlo inarrivabile.

FINALITÀ
Scopo del corso è fornire una corretta visione d'insieme del processo di arrangiamento
in sede didattica; tale pratica sarà affrontata nelle sue valenze pedagogiche,
approfondendo l'analisi dei repertori e la loro idoneità alla destinazione formativa, e da
quelle compositive, proponendo strategie e consigli pratici per la conduzione del lavoro.
Ampio spazio sarà dato ai criteri di strumentazione didattica, ovvero al corretto utilizzo
e trattamento delle diverse voci strumentali quando i destinatari non sono dei
professionisti ma degli studenti in formazione.

OBIETTIVI
• Approfondire le valenze pedagogiche e didattiche della musica d'insieme;
• Apprendere metodi di organizzazione del lavoro di arrangiamento, partendo dalle fasi
di scelta del repertorio fino alla stesura delle parti strumentali;
• Applicare operativamente corretti principi di strumentazione didattica;
• Esplorare le potenzialità espressive degli ensembles didattici, con particolare
riferimento all'orchestra.

DESTINATARI
Il corso si rivolge ad insegnanti ed operatori di Scuole di musica, pubbliche o private, di
ogni ordine e grado, in particolare a coloro che coordinano ed operano nell'ambito della
musica d'insieme. Il corso costituisce altresì un'interessante approfondimento nei
percorsi di studi di Didattica della Musica e di Composizione, dato che fornisce spunti
operativi e metodologie che spesso non trovano adeguato spazio nei percorsi
ordinamentali.

MODALITÀ DI SVOLGIMENTO
Il corso prevede 10 ore di lezione frontale, nelle quali saranno proposti spunti di
riflessione, esempi di partiture didattiche, case studies e lavori di gruppo.
Giovanni Sbolci ha conseguito il Diploma di I e II Livello in corno, il Master di I Livello per
l'organizzazione dello Spettacolo dal Vivo e il Diploma per l'Insegnamento nella classe di
concorso A77, tutti con il massimo dei voti e la lode.
Da oltre dieci anni si occupa della gestione e della direzione di complessi orchestrali di
natura didattica, all'interno di istituzioni di varia natura (Istituto Superiore di Studi
Musicali “P. Mascagni, Livorno – Accademia della Chitarra, Pontedera – Scuola
Secondaria di I Grado “G. Mazzini”, Livorno – Laboratorio Artistico Musicale, Bibbona),
elaborando e partecipando a progetti originali che riscuotono grande attenzione di
pubblico e critica (“Teste fiorite e uomini di carta”, 2010, Pontedera - “Eine kleine Cyber-
Musik” con l'Accademia della Chitarra di Pontedera, eseguito nel Concerto di
Capodanno 2012 al Teatro Goldoni di Livorno - “Segni nel cielo”, progetto
interdisciplinare della Scuola “Mazzini” di Livorno, Premio “Abbiati per la scuola” 2014).
È docente di ruolo di corno presso la Scuola “Mazzini” di Livorno; è responsabile da
oltre 9 anni del Laboratorio Orchestrale coordinato dall'Istituto “Mascagni”; collabora
in veste di preparatore ed arrangiatore all'Orchestra Giovanile Livornese. Ha pubblicato
nel 2014 il volume “L'orchestra didattica – Metodi e proposte per far musica insieme”
(ETS, Pisa), all'interno della collana “Musica&Didattica” coordinata dal prof. Mario
Piatti. Tiene regolarmente corsi di formazione ed aggiornamento per docenti di Scuole
Medie a Indirizzo Musicale e Licei Musicali sulle problematiche didattiche dell'attività
d'orchestra (Rete Musica Toscana, Firenze, 2016; SIEM Aosta, 2017; I.C. “Ferrari”, Parma,
2018; I.S,S,M, “Mascagni”, Livorno, 2018).