Sei sulla pagina 1di 39

*44/ 

.FSDPMFEÖ  NBS[P  %*3&5503&


"OOP 9997**  /VNFSP   é   XXXDPSSJFSFEFMMVNCSJBJU %"7*%& 7&$$)*

%BUJ BMMBSNBOUJ EBM CJMBODJP SFEBUUP EBMMB 3FHJPOF DIF TUJMB VO QJBOP QFS MB TJDVSF[[B F QVOUB BM SJOOPWP EFJ 1BUUJ QFS 1FSVHJB F 5FSOJ

2VBSBOUB GVSUJ BM HJPSOP JO 6NCSJB


1SJNP QJBOP 1&36(*"

4FRVFTUSBUB MJNCBSDB[JPOF Assisi, Ranocchia rilancia gli orti monastici ! &NFSHFO[B GVSUJ JO 6N
CSJB DPO VOB NFEJB EJ RVBTJ
 DBTJ BM HJPSOP QBSJ B
Nave Mare Jonio  BM NFTF * EBUJ DIF
Sbarcati i migranti SBQQSFTFOUBOP MBOEBNFO
UP EBM  B PHHJ TPOP TUBUJ
NFTTJ JOTJFNF EBMMBTTFTTP
SBUP SFHJPOBMF EJ 'BCJP 1B
QBSFMMJ F NPTUSBOP VOB DSF
TDJUB TJHOJGJDBUJWB EFMMB DP
TJEEFUUB DBUFHPSJB iGVSUJ
DPOUSP JHOPUJu TPQSBUUVUUP
OFM 1FSVHJOP 1SPQSJP QFS
RVFTUP MB 3FHJPOF IB SFEBU
UP VOB UBCFMMB EJ NBSDJB QFS
¼ B QBHJOB  $BSDBOP JM  DIF QSFWFEF VOP
TUBO[JBNFOUP EJ  NJMB
-B NPSUF EFM EJSFUUPSF EJ 0Q FVSP F TPQSBUUVUUP VOB TFSJF
EJ NJTVSF DIF WBOOP EBMMB
Omicidio Pecorelli MPUUB BJ SBEJDBMJTNJ SFMJHJPTJ
Nuova tesi in un libro BM NJHMJPSBNFOUP EFM EFDP
SP VSCBOP GJOP BM SJOOPWP
EFJ 1BUUJ QFS MB TJDVSF[[B EJ
1FSVHJB F 5FSOJ
¼ B QBHJOB  3PTBUJ

1&36(*"
In tribunale
¼ B QBHJOB  'SFOHVJMMJOJ -B OPWJUË 5PSOBOP B SJWJWFSF HMJ PSUJ NPOBTUJDJ BE "TTJTJ HSB[JF BM DBMDJBUPSF "OESFB 3BOPDDIJB 5SB J QSJNJ PTQJUJ M*OUFS ¼ B QBHJOB  $PTUBOUJOJ con tre coltelli
¼ B QBHJOB 

3JHFUUBUP JM SJDPSTP *M HJVEJDF EFM MBWPSP i/PO DJ TPOP J QSFTVQQPTUJ QFS VO QSPWWFEJNFOUP EVSHFO[Bw 5&3/*
Tassa di soggiorno
Rivolta a Spoleto Caso Esposito, il primario resta sospeso Bando per gestire
cascata e Carsulae
¼ B QBHJOB 
polemiche a Cascia 1&36(*"
1&36(*" 6.#&35*%&
$*55" %* $"45&--0
410-&50 Trovato morto l’anziano scomparso ! -B QSPGFTTPSFTTB 4VTBO Regalano il montascale all’amico
! & SJWPMUB B 4QPMFUP TVM
OB &TQPTJUP TBSÆ TPTQFTB Più di cento produttori
QFS UVUUB MB EVSBUB EFMMB TBO
MB TUBOHBUB BJ UVSJTUJ *M SBE [JPOF BEPUUBUB B EJDFNCSF per Only wine festival
EPQQJP EFMMB UBTTB EJ TPH EBMM"[JFOEB PTQFEBMJFSB ¼ B QBHJOB 
HJPSOP IB GBUUP JOGVSJBSF -P IB TUBCJMJUP JM HJVEJDF EFM
$POGDPNNFSDJP DIF IB MB TF[JPOF MBWPSP (JBNQBP (6##*0
BTQSBNFOUF DSJUJDBUP JM $P MP $FSWFMMJ SJHFUUBOEP JM SJ
NVOF QFS HMJ BVNFOUJ DPSTP QSPNPTTP EBMMFY QSJ Addio a padre Francesco
4DPQQJB MB QPMFNJDB BO NBSJP EJ QFEJBUSJB
DIF B $BTDJB ¼ B QBHJOB  Chiesa gremita di fedeli
¼ B QBHJOB  'BCSJ[J ¼ B QBHJOB  "OUPOJOJ F .BSSVDP ¼ B QBHJOB  #BMEJOFMMJ ¼ B QBHJOB 

4QPSU
$"-$*0 70--&:
*44/ QVCCMJDB[JPOF POMJOF
 

6O UFS[JOP QFS /FTUB $IBNQJPOT 4JS$IBVNPOU


*M (SJGP HMJ SFHBMB *O QBMJP DÒ MB TFNJGJOBMF
JM CPTOJBDP 1BWMPWJD ¼ B QBHJOB  .FSDBEJOJ

$"-$*0
$POUFTUB[JPOF BMMBMMFOBNFOUP
5FSOBOB TFNQSF QJá OFM DBPT
¼ B QBHJOB  (JPWBOOFUUJ

$"-$*0
'PMJHOP JO $PQQB *UBMJB
4QPMFUP DPO 3VPUPMP
¼ B QBHJOB  6SBT ¼ BMMF QBHJOF  F 
MERCOLEDÌ 20 MARZO 2019
Anno 161 - Numero 78
PERUGIA
& UMBRIA www.lanazione.it/umbria
e-mail: cronaca.perugia@lanazione.net

CASO ESPOSITO TRE DENUNCE AL VAGLIO DELLA PROCURA DI PERUGIA

Prof di Pediatria sospesa dal servizio


Il giudice rigetta il ricorso d’urgenza
· A pagina 7

BIBLIOTECA
Emanuele trovato morto nel dirupo
AUTISM FRIENDLY Il cadavere dell’ottantenne recuperato con l’elicottero LATTANZI
· A pagina 5
A BIBLIOTECA
L comunale Luigi
Salvatorelli di
Marsciano diventa “autism
LA NOSTRA INIZIATIVA
friendly”. E’ la prima in Italia
a seguire un protocollo che si
rifà all’esperienza delle
Autism Friendly Libraries
inglesi. Già da tempo la
struttura ha aperto le porte al
disagio psichico e relazionale
con di laboratori di lettura ad
alta voce e corsi di disegno e
informatica. L’inaugurazione
ci sarà sabato alle 10 con la «La Tazzina d’oro»
presentazione del libro “Mi
dispiace suo figlio è autistico” Sfida tra i bar
di Gabriella La Rovere. La
biblioteca ha allestito uno sempre più accesa
spazio tranquillo, lontano
dall’ingresso, dove le persone · A pagina 13
con autismo possono
rilassarsi, con poltrone a
sacco, luce soffusa e tablet A NOVE ANNI DAL CROLLO
con applicazioni
specialistiche. C’è anche una
segnaletica autism friendly.
Diga di Montedoglio
A settembre
partono i lavori
·A pagina 19

ACCADE A TERNI
Furbetti della Ztl
La Municipale
ritira sei permessi
·A pagina 23

MAXI-ROGO
A PONTE SAN GIOVANNI

Dati-choc:
diossina
alle stelle
anche
Tecnici
dell’Arpa
nel centro
durante il
sopralluogo
abitato
alla Biondi
· A pagina 4
1FSVHJB

NFSDPMFEÖ
 NBS[P


DSPOBDB!HSVQQPDPSSJFSFJU

MM HJVEJDF EFM MBWPSP SJHFUUB JM SJDPSTP EFMMB QSPGFTTPSFTTB B DBQP EJ 1FEJBUSJB i/PO DÒ JM SJTDIJP EJ QSFHJVEJ[JP HSBWFw

$BTP &TQPTJUP JM QSJNBSJP SFTUB TPTQFTP


EJ 'SBODFTDB .BSSVDP -B [JPOF iQVS TPMMFDJUBUB DPOEP JM HJVEJDF OPO DJ TP
. "MFTTBOESP "OUPOJOJ EBMM"[JFOEBu MB &TQPTJUP OP OFBODIF EBOOJ BMMB QSP
EFDJTJPOF iIB PNFTTP EJ JOEJDBSF VO GFTTJPOBMJUÆ i5VUUF MF BUUJWJ
1&36(*"
FSB TUBUB TVP FWFOUVBMF TPTUJUVUP UÆ DIF MB SJDPSSFOUF TWPMHF
! -B QSPGFTTPSFTTB 4VTBO BEPUUBUB 2VBOUP BMMB TPTQFOTJPOF WB TPOP TPTQFTF F OPO JO
OB &TQPTJUP SFTUFSÆ TPTQF EFMMB QSPDFEVSB QFS MB DP UFSSPUUFu F DPNVORVF i MF
TB QFS UVUUB MB EVSBUB EFMMB QFS QSFTVOUF QFSUVSB EFM QPTUP EJ SF BUUJWJUÆ EJ SJDFSDB FSBOP
TBO[JPOF EJTDJQMJOBSF BEPU JSSFHPMBSJUË TQPOTBCJMF EFMMB DMJOJDB Í TWPMUF JO GBWPSF EFMM"[JFO
UBUB B EJDFNCSF EBMM"[JFO OFMMF VO BUUP DIF SJFOUSB OFMMF EB /F DPOTFHVF DIF UVUUJ J
EB 0TQFEBMJFSB EJ 1FSVHJB QSFSPHBUJWF EFMMB[JFOEBu SJTDIJ EFJ QSFHJVEJ[J DIF MB
-P IB TUBCJMJUP JM HJVEJDF QSFTFO[F 1FS JM HJVEJDF EVORVF MB QSPGFTTPSFTTB MBNFOUB TP
EFMMB TF[JPOF MBWPSP (JBN JO PTQFEBMF QSPTFDV[JPOF EFMMB TBO[JP OP EB SJGFSJSF BM QBUSJNP
QBPMP $FSWFMMJ SJHFUUBOEP OF NBODB VO NFTF F NF[ OJP HJVSJEJDP EFMMB[JFO
JM SJDPSTP iBOUF DBVTBNu [P
iOPO QVÖ BSSFDBSF VMUF EBu 1FS RVBOUP SJHVBSEB
QSPNPTTP EBMMFY QSJNBSJP -F EFOVODF SJPSF EBOOP BMMJNNBHJOFu JOGJOF JM EBOOP DBVTBUP EBM
EJ QFEJBUSJB DIF DIJFEFWB &TQPTJUP IB DIF PSNBJ Í iDSJTUBMMJ[[B MB TPTQFOTJPOF EJ BUUJWJUÆ
MBOOVMMBNFOUP EFMMB TBO EFQPTJUBUP USF UPu i%BMUSPOEF  TDSJWF JOUSBNPFOJB QSFTTP MB $B
[JPOF DPO VO QSPWWFEJ FTQPTUJ QFS $FSWFMMJ  MP TUFTTP SJDPSTP TB EJ $VSB MB .BEPOOJOB B
NFOUP EJ UVUFMB EVSHFO[B QSFTVOUF QSFTTJPOJ EVSHFO[B OPO Í TUBUP QSP .JMBOP JM HJVEJDF DIF MB
-B TPTQFOTJPOF FSB TUBUB QPTUP USB MB DPNVOJDB[JP &TQPTJUP iOPO QVÖ TUSV
BEPUUBUB QFS QSFTVOUF BOP WJB BMMB SJTPOBO[B NFEJBUJ TQFOTJPOF EB QSJNBSJP OFPu *OPMUSF iOFM NFTF EJ OF EFMMB TBO[JPOF F MBWWJP NFOUBMJ[[BSF B QSPSJP GBWP
NBMJF OFMMF QSFTFO[F F OFM DB Í TUBUB JO WJB FTDMVTJWBu M"[JFOEB DPOUSPCBUUF EJ HFOOBJP SJTVMUBWBOP QSFOP EFMMB TUFTTB NB EPQP MB SF QSFHJVEJ[J DIF TJ SJGFSJ
MF NPEBMJUÆ EJ HFTUJPOF EFM MB QSPGFTTPSFTTB 1FS J QSF DFOEP DIF Í TUBUP iOPNJOB UBUF TPMP  WJTJUF TQFDJBMJTUJ EJGGVTJPOF EB QBSUF EFMMF TDPOP BMMB TGFSB HJVSJEJDB
MB MJCFSB QSPGFTTJPOF .B HJVEJ[J EFSJWBOUJ EBMMB TP UP VO TPTUJUVUP UFNQPSB DIFu F QFS MB TQFSJNFOUB GPOUJ EJ JOGPSNB[JPOFu 4F EFJ QSPQSJ QB[JFOUJu
QFS JM HJVEJDF iOPO TVTTJ
TUF JM QSFTVQQPTUP EFM SJ
TDIJP EJ QSFHJVEJ[JP HSBWF
F JSSFQBSBCJMF DPO SJGFSJ
NFOUP BE BMDVOB EFMMF TJ
1PDIF QSPWF QFS MB DPSSV[JPOF i*OTPTUFOJCJMJw BODIF MF BDDVTF EJ MFTJPOJ DPMQPTF TV VO CBNCJOP
UVB[JPOJ BEPNCSBUFu EBMMB
QSPGFTTPSFTTB iOÊ TPUUP JM
QSPGJMP EFM EBOOP BMMJN
NBHJOF OÊ RVFMMP BMMB QSP
Doppia archiviazione per Bertozzi e Appignani
GFTTJPOBMJUÆu &TQPTJUP IB 1&36(*" MB SJDIJFTUB  OPO SJTVMUB EFM UVUUP
MBNFOUBUP JM EBOOP BMMJN QFSTVBTJWB UVUUBWJB OPO TJ QVÖ TPU
NBHJOF EFSJWBOUF EBMMB iSJ ! %PQQJB BSDIJWJB[JPOF QFS UBDFSF BMDVOF DSJUJDJUÆ DIF NJOB
TPOBO[B NFEJBUJDBu NFO MFY QSJNBSJP EJ DIJSVSHJB QF NP MB TPTUFOJCJMJUÆ EFMMBDDVTB JO
USF RVFMMP QSPGFTTJPOBMF TB EJBUSJDB "OUPOJOP "QQJHOBOJ HJVEJ[JP DPNF MF EJDIJBSB[JPOJ BM
SFCCF TUBUP DBVTBUP EBMMB F QFS JM TVP TVDDFTTPSF .JSLP UBMFOBOUJ EJ 1FMMJDP F J NPWJNFOUJ
iTPTQFOTJPOF EFMMBUUJWJUÆ #FSUP[[J %PQP MB SJDIJFTUB QSF GJOB[JBSJ EJ #FSUP[[Ju 1FS RVFTUP
JOUSBNPFOJB F EJ SFTQPOTB TFOUBUB EBM QN .BSJP 'PSNJTB MBDDVTB EJ DPSSV[JPOF QFS "OUPOJ *O BVMB
CJMF EFMMB DMJOJDB DIF IB OP QFS MFQJTPEJP EJ QSFTVOUB OP "QQJHOBOJ .JSLP #FSUP[[J F 1FS MFY QSJNBSJP EJ
DPNQPSUBUP JM EJGGFSJNFO DPSSV[JPOF FNFSTP OFMMBNCJ (JBODMBVEJP 1FMMJDP Í TUBUB BSDIJ QFEJBUSJB "OUPOJOP
UP EJ WJTJUF QSFOPUBUF EBMMB UP EFMMJODIJFTUB DIF BWFWB QPS WJBUB $PTÑ DPNF RVFMMB DIF WFEF "QQJHOBOJ
DIJVTVSB TJOF EJF EFMMBN UBUP "QQJHOBOJ BJ EPNJDJMJBSJ WB J EVF QSJNBSJ BDDVTBUJ EJ MFTJP JM  BQSJMF
CVMBUPSJP EJ JOGFUUJWPMPHJB OJ DPMQPTF BTTJFNF BE &MJ QSPTTJNP JOJ[JFSË
F EFMMB DPOTFHVFOUF JOUFS TB .BHSJOJ OFJ DPOGSPOUJ MVEJFO[B
SV[JPOJ EJ JNQPSUBOUJTTJ %JGFTB #FSUP[[J EJ VO CBNCJOP *M HJQ 1JFS QSFMJNJOBSF
NF TQFSJNFOUB[JPOJ DMJOJ i4JBNP TPEEJTGBUUJ QFS MPOFTUË DBSMP 'SBCPUUB OFM EFDSF QFS MBDDVTB
DIFu /FM SJDPSTP EFMMFY UP EJ BSDIJWJB[JPOF TDSJWF EJ DPODVTTJPOF
QSJNBSJP WFOJWB DIJFTUB MB JOUFMMFUUVBMF EFMMBDDVTBw DIF MBDDVTB EJ BWFS TPQ
TPTQFOTJPOF EFMMB TBO[JP QSFTTP MB DBSUFMMB DMJOJDB Í WFOVUB GVPSJ 1FS JM EPUUPS #FSUP[ DPODVTTJPOF DPOUFTUBUB E "QQJ
OF BODIF QFS iMJNQPTTJCJ QFS DPODVTTJPOF OFJ DPOGSPOUJ TVQFSBUB EBM SJOWFOJNFOUP EFM [J TPOP TUBUJ NFTJ NPMUP EJGGJDJMJu HOBOJ -FY QSJNBSJP EJ QFEJBUSJB
MJUÆ EJ TWPMHFSF BUUJWJUÆ EJ EFM QSPGFTTPS "MGSFEP (BS[J Í WFSCBMF EFMMJOUFSWFOUP i%FUUP TPTUJFOF MBWWPDBUP .BSDP "OHFMJ Í BDDVTBUP EJ BWFS QSFUFTP EFJ TPM
DPOUSPMMP OFJ DPOGSPOUJ EF BSSJWBUP JM EFDSFUP EFM HJQ 7BMF WFSCBMF  TPTUJFOF JM HJQ  EPDV OJ DIF IB BTTJTUJUP JM QSPGFTTJPOJ EJ EBM QSPGFTTPS "MGSFEP (BS[J QFS
HMJ TQFDJBMJ[[BOEJu SJP %"OESJB EBUBUP  NBS[P NFOUB VO JOUFSWFOUP BWWFOVUP TUB GBSHMJ NBOUFOFSF MB DPMMBCPSB[JP
-"[JFOEB 0TQFEBMJFSB IB  i-B UFTJ EJGFOTJWB EJ #FS TFO[B DSJUJDJUÆu i4JBNP NPMUP *OJ[JFSÆ JOWFDF JM  BQSJMF QSPTTJ OF DPO M"UFOFP F JM TVP SFQBSUP
FWJEFO[JBUP DIF iB EBSF JM UP[[J  TDSJWFWB 'PSNJTBOP OFM DPOUFOUJ DIF BMMB GJOF MB WFSJUÆ TJB NP MVEJFO[B QSFMJNJOBSF QFS MB 'SB .BS
5FSOJ

NFSDPMFEÖ
 NBS[P


DPSSUFSOJ!HSVQQPDPSSJFSFJU

$POUSPMMJ JO DFOUSP
-P VUJMJ[[BWBOP TFO[B BWFSF B CPSEP JM UJUPMBSF EFMMBVUPSJ[[B[JPOF .VMUB F SJUJSP EFM UBHMJBOEP EB QBSUF EFMMB QPMJ[JB MPDBMF (MJ BHFOUJ IBOOP BDDFSUBUP MF JS
SFHPMBSJUÆ JO RVFTUJ TFJ DBTJ
Permessi auto per disabili, pizzicati sei furbetti * DPOEVDFOUJ BJ RVBMJ Í TUBUP BO
DIF SJUJSBUP JM QFSNFTTP EPWSBO
5&3/* SP TFO[B DIF JM UJUPMBSF EFM QFS DPOUSPMMJ QSFEJTQPTUJ EBM $P OP QBHBSF VOB TBO[JPOF BNNJ
NFTTP TUFTTP TJB B CPSEP EFMMB NBOEP -hBUUJWJUÆ TJ Í TWPMUB OJTUSBUJWB EJ  FVSP QFS DJSDPMB
! 5FNQJ EVSJ QFS J iGVSCFUUJu NBDDIJOB P DPNVORVF TFO[B OFMMhPSB EJ QVOUB BMMJOUFSOP [JPOF OPO BVUPSJ[[BUB BMMJOUFS
EFM QFSNFTTP BVUP VTBUP JOEFCJ DIF JM USBHJUUP QFSDPSTP TJB GVO EFMMB [POB B USBGGJDP MJNJUBUP OP EFMMB ;UM
UJBNFOUF [JPOBMF BJ TVPJ TQPTUBNFOUJ 4POP TUBUJ GFSNBUJ OVNFSPTJ WFJ * DPOUSPMMJ DIF QSPTFHVJSBOOP
4UJBNP QBSMBOEP EJ DIJ VUJMJ[[B /FMMB HJPSOBUB EJ JFSJ HMJ BHFOUJ DPMJ DIF DJSDPMBWBOP FTQPOFO BODIF OFJ QSPTTJNJ HJPSOJ IBO
MBVUPSJ[[B[JPOF DIF JM $PNVOF EFM /VDMFP 3BEJPNPCJMF EFMMB EP TVM WFUSP QBSBCSF[[B MP TQF OP JOUFSFTTBUP WJB * .BHHJP WJB
SJMBTDJB QFS JM USBTQPSUP EFJ EJTB 1PMJ[JB MPDBMF EJ 5FSOJ OF IBOOP DJBMF QFSNFTTP SJMBTDJBUP QSP $BSSBSB F MBSHP &MJB 3PTTJ 1BTTB
CJMJ JO NBOJFSB JMMFHJUUJNB PWWF QJ[[JDBUJ TFJ OFMMBNCJUP EFJ QSJP BJ EJTBCJMJ 4VM QBSBCSF[[B 6O QFSNFTTP QFS EJTBCJMJ WBOUJ

4USBEB TQJBOBUB QFS JM DBOUJFSF JO UFSSJUPSJP MB[JBMF /FM USBUUP VNCSP JOWFDF "OBT TUB MBWPSBOEP QFS BTTFHOBSF MBQQBMUP NB J UFNQJ TJ TUBOOP EJMBUBOEP

5FSOJ3JFUJ MB GJOF EFJ MBWPSJ Ò VO SFCVT


EJ 4JNPOB .BHHJ -h"OBT TUB MBWPSBOEP EB TFOUBSF VOB TQJOUB QFS
VO BOOP QFS SJBGGJEBSF J MB MhFDPOPNJB MPDBMFu *OUBO
5&3/*
WPSJ QFS JM DPNQMFUBNFOUP UP QFS MB DPNQMJDBUB RVF
! -B 5FSOJ3JFUJ SFTUB VO EFMMB QBSUF VNCSB BE VOB TUJPOF JM EFQVUBUP EJ &VSP
DBOUJFSF JOGJOJUP F BE PHHJ OVPWB TPDJFUÆ EPQP DIF MB QB "MFTTBOESP 'VTBDDIJB
OPO DJ TPOP DFSUF[[F TVJ 5FDOJT DIF BWFWB JOJ[JBUP IB QSFTFOUBUP VOhJOUFSSPHB
UFNQJ EJ DPNQMFUBNFOUP MhPQFSB IB DIJVTP QFS MF OP [JPOF QBSMBNFOUBSF BM NJ
EFJ MBWPSJ EFM USBUUP UFSOB UF WJDFOEF MFHBUF BMMhJOUFS OJTUSP QFS MF JOGSBTUSVUUVSF
OP 6O WFSP F QSPQSJP SF EJUUJWB BOUJNBGJB DIF MhIB F USBTQPSUJ %BOJMP 5POJOFM
CVT EVORVF TVJ UFNQJ EJ DPMQJUB * EVF USBUUJ RVFMMP MJ JO DVJ PMUSF B SJQFSDPSSF
SFBMJ[[B[JPOF EFM QPOUF TVM TVM WFSTBOUF MB[JBMF F UFSOB SF UVUUB MB MVOHB TUPSJB EFM
7FMJOP DIF SBQQSFTFOUB JM OP EFWPOP FTTFSF DPNQMF MB HSBOEF BSUFSJB DIF EP
SFBMF DPMMFHBNFOUP EFMMhBT UBUJ DPOUFNQPSBOFBNFOUF WSFCCF DPMMFHBSF -B[JP F
DPOEJ[JPOF 6NCSJB DIJFEF J NPUJWJ
JNQSFTDJOEJ QFS DVJ OPO WFOHB DPNQMF
-B WJDFOEB JO 1BSMBNFOUP CJMF QFS MB UBUB .BODBOP EJ GBUUP TPMP
/FWJ 'J
 i-PQFSB Ò OFM EPTTJFS SJBQFSUVSB DJORVF DIJMPNFUSJ QPDIJ
EFM USBUUP NB UBOUJ WJTUJ J QSPCMFNJ
TCMPDDB DBOUJFSJ DIF QSFTFOUFSFNPw NBODBOUF DIF OFHMJ BOOJ IBOOP JOWF
RVJOEJ EFMMB TUJUP MB SFBMJ[[B[JPOF EFMMB
TF WJBSJP EFMMB 5FSOJ3JFUJ GJOF EFJ MBWPSJ 4POP USB HSBOEF BSUFSJB WJBSJB 0SB Í
-"OBT DPOGFSNB DIF OFM TDPSTJ RVBTJ RVBSBOUhBOOJ JOEJTQFOTBCJMF VOB BDDFMF
USBUUP MB[JBMF J MBWPSJ QFS MB EB RVBOEP Í TUBUB QPTUB MB SB[JPOF EB QBSUF EJ "OBT
SFBMJ[[B[JPOF EJ VO USBUUP QSJNB QJFUSB NB BE PHHJ Í QFS MhBGGJEBNFOUP EFJ MBWP
EFMMPQFSB  NFUSJ DJS BODPSB VOB EFMMF HSBOEJ SJ OFM USBUUP UFSOBOP DPO
DB
TUBOOP QSPDFEFOEP PQFSF JODPNQJVUF /FM DPS UFNQJ JNQSFDJTBUJ NB DIF
TQFEJUJ F EPWSFCCFSP DPO TP EFHMJ BOOJ MB HSBOEF BSUF -B TUPSJB JOGJOJUB *M QPOUF TVM /FSB EFMMB 5FSOJ3JFUJ 1FS HMJ VMUJNJ DJORVF DIJMPNFUSJ BODPSB OPO TJ WFEF MB MVDF OPO TFNCSBOP FTTFSF CSF
DMVEFSTJ FOUSP MB GJOF SJB EJ DPMMFHBNFOUP USB 6N WJTTJNJ -B TQFSBO[B SFTUB
EFMMhBOOP P BM NBTTJNP OFJ CSJB F -B[JP IB BWVUP VOB UJFSF DIF SBQQSFTFOUB EBW Mh"OBT NB NJ IBOOP USBO BMMB RVFTUJPOF 4UJBNP MBWP RVFMMB DIF J EVF DBOUJFSJ
QSJNJ NFTJ EFM  /FM TFSJF EJ QSPCMFNJ MFHBUJ BE WFSP VO DPMMFHBNFOUP JN RVJMMJ[[BUP EJDFOEP DIF SBOEP BE VO EPTTJFS TVMMP QPTTBOP DPNVORVF DPO
USBUUP UFSOBOP DJ TPOP QJÜ BWWJJ EFJ MBWPSJ SJOWJJ SJQSF QPSUBOUF USB EVF SFHJPOJ TUBOOP MBWPSBOEP BGGJODIÍ TCMPDDB DBOUJFSF F B HJPSOJ DMVEFSTJ DPOUFNQPSBOFB
JODFSUF[[F TVJ UFNQJ EJ SJ TF OVPWJ TUPQ F SJQBSUFO[F i1JÜ WPMUF m TQJFHB JM EFQV MhPQFSB WFOHB DPNQMFUBUB MP QSFTFOUFSFNP TPMMFDJUBO NFOUF FOUSP JM  UFNQP
QSFTB EFJ MBWPSJ QFS MB SFB 0SB CBTUFSFCCF EBWWFSP UBUP EJ 'PS[B *UBMJB 3BGGBF *M HPWFSOP HJBMMPWFSEF Í TUB EP BODIF MP TCMPDDP EJ RVF GJTTBUP QFS JM DPNQMFUBNFO
MJ[[B[JPOF EFMMhBSUFSJB QPDP QFS DIJVEFSF VO DBO MF /FWJ  IP TPMMFDJUBUP UP TFOTJCJMJ[[BUP JO NFSJUP TUB PQFSF DIF QVÖ SBQQSF UP EFMMPQFSB

-B WJDFOEB EFJ iCBTF KVNQFSw OFJ QBMB[[J EFM DPOEPNJOJP "TUSB JO WJB 5VSBUJ IB QSFDFEFOUJ JO BMUSJ QBSUJ E*UBMJB %PWF TPOP GJPDDBUF MF EFOVODF
Paracadutisti giù dal grattacielo, tra i reati c’è il procurato allarme
EJ (JPSHJP 1BMFOHB *UBMJB F OFM NPOEP " 3PNB BE BUUJWJUÆ 1FS OPO QBSMBSF EJ RVBO
FTFNQJP RVBMDIF UFNQP GB EVF EP JOWFDF MF DPTF TPOP BOEBUF
5&3/*
QBSÆ DBQJUPMJOJ EJ  F  BOOJ OFM QFHHJPSF EFJ NPEJ & JM DBTP EJ
! -B EFOVODJB MBWWPDBUP #SV TPOP TUBUJ CFDDBUJ EBMMB 1PMJ[JB BQ VO QBSÆ CPMPHOFTF EJ  BOOJ
OP $BQBMEJOJ DIF SBQQSFTFOUB JM QFOB BUUFSSBUJ EPQP VO MBODJP EBM DIF OPO TJ Í MBODJBUP EB VO QBMB[
DPOEPNJOJP "TUSB EJ WJB 5VSBUJ HSBUUBDJFMP &VSPTLZ 5PXFS VOP [P NB EB VO NBTTJDDJP SPDDJPTP
 MIB QSFQBSBUB 0SB TUBSÆ BM EFJ QBMB[[J QJÜ BMUJ EFMMB [POB EFMM"QQFOOJOP SFHHJBOP "ODIF
MF GPS[F EFMMPSEJOF SJOUSBDDJBSF J EFMM&VS DPO UBOUP EJ WJEFPDBNF JO RVFM DBTP QPDIJ TFDPOEJ QFS
QBSBDBEVUJTUJ P QFS NFHMJP EJSF J SB JO UFTUB TFRVFTUSBUB

iCBTF KVNQFSu iCBTFu Í VO BDSP QFS SJQSFOEFSF iMJNQSF


OJNP JOHMFTF DIF TUB QFS # #VJM TBu & TDBUUBUB DPTÑ MB EF *O DIF DPTB TJ JODPSSF
EJOH  QBMB[[J " "OUFOOB 4 OVODJB QFS QSPDVSBUP BM $POUFTUBUP BODIF JM MBODJP EJ PHHFUUJ
4QBOQPOUJ & &BSUI  QBSF MBSNF F MBODJP EJ PHHFUUJ
UJNPOUBHOF
DIF QFSJPEJDBNFO /PO TPMP * EVF HJPWBOJ QFSJDPMPTJ 4J WJFOF TFHOBMBUJ BMM&OBD
UF IBOOP QFOTBUP CFOF EJ WJPMBSF FTQFSUJ QBSBDBEVUJTUJ
MB QSPQSJFUÆ QSJWBUB EJ DIJ WJWF JO DPO UBOUP EJ SFHPMBSF MJDFO[B DP BQSJSF JM QBSBDBEVUF DIF QFSÖ IB
RVFJ HSBUUBDJFMJ TBMJSF GJOP BMMB UFS NF TJDVSBNFOUF TBSBOOP BODIF J BWVUP VO QSPCMFNB & J iCBTF KVN
SB[[B BMMBUUJDP F CVUUBSTJ HJÜ DPM iCBTF KVNQFSu UFSOBOJ TPOP TUBUJ QFSu DPOUSBSJBNFOUF B DIJ TJ HFUUB
QBSBDBEVUF .B MB WJPMB[JPOF EJ BODIF TFHOBMBUJ BMM&OBD M&OUF EBMMBFSFP JM UFMP EJ SJTFSWB OPO DF
EPNJDJMJP OPO Í MVOJDP SFBUP DPO /B[JPOBMF QFS Mh"WJB[JPOF $JWJMF
MIBOOP 1FSDIÊ OPO DJ TBSFCCF
UFTUBCJMF -B QSBUJDB EFJ MBODJ EB *M NPNFOUP EFMMBUUFSSBHHJP %VF QBSBDBEVUJTUJ MBODJBUJTJ EB VOP EFJ HSBUUBDJFMJ QFS MF TQFDJGJDIF WJPMB[JPOJ BJ SFHP UFNQP QFS B[JPOBSMP * TPDDPSTJ
iNBOVGBUUJu F NPOUJ Í EJGGVTB JO EJ WJB 5VSBUJ JO RVFTUP DBTP JO QJFOP HJPSOP NFOUSF TUBOOP BSSJWBOEP B UFSSB MBNFOUJ DIF EJTDJQMJOBOP RVFTUB QVSUSPQQP TPOP TUBUJ JOVUJMJ
•• 2 PRIMO PIANO PERUGIA MERCOLEDÌ 20 MARZO 2019

MUOVERSI IN CITTA’
CENTRO STORICO SI PARTE A STRETTO GIRO

I nuovi varchi nella Ztl


E’ “arrivata” la corrente
– PERUGIA – chi ztl di via Fanti (dove si tro-
va la sede Rai), via del Parione
«E-DISTRIBUZIONE, la so- (la strada dell’ex carcere che
cietà del Gruppo Enel che ge- porta alla chiesa di Santo Spiri-
stisce la rete di distribuzione to) e via Bonazzi (a metà circa
elettrica di media e bassa ten- di viale Indipendenza).
sione, informa di aver effettua-
to la connessione e l’attivazio- LE STRUTTURE per le foto-
ne alla rete elettrica dei nuovi camere sono già state installate
varchi Ztl nel pomeriggio di lu- nelle settimane scorse: con la
nedì 18, come richiesto da disponibilità della corrente
A2A Energia, società di vendi- elettrica, verranno montati e
ta con cui sono state contrat- collegati gli impianti pronti a
tualizzate queste forniture». entrare in funzione. Sarà la
Municipale con un’ordinanza
a decidere la data di inizio del
A FARLO sapere è la stessa periodo di «pre-esercizio»: 30
azienda di fornitura elettrica giorni durante i quali i varchi
che è intervenuta tempestiva- non scatteranno multe e ci sa-
mente, non appena dal Comu-
ne è partito il sollecito ad atti-
vare la rete per far entrare in
funzione le telecamere ai var-
ranno i vigili ad avvertire delle
novità. Solo gli agenti potran-
no eventualmente multare chi
non rispetta i divieti.
FINALMENTE IN BICI
Focus Pista ciclabile, svolta a S. Andrea delle Fratte
– PERUGIA – ne esterna, - il potenziamento reti rata la pista-ciclopedonale che in- niente da Castel del Piano fino a
tecnologiche con la realizzazione siste principalmente sulla nuova via Soriano, formando di conse-
SONO ARRIVATI finalmente a
Arriva la colonnina compimento gli iportanti lavori di impianti Tlc e videosorveglian- viabilità (prolungamento di via guenza un asse utilizzabile anche
per spostamenti di media distan-
za nelle aree di via Penna, il rifaci- Calzoni), ma si dirama anche ol-
di ricarica elettrica di riqualificazione dell’area indu-
striale di Sant’Andrea delle Frat- mento della rete di pubblica illu- tre. Ciò consente di ottenere un za. Tale intervento infrastruttura-
le ha un carattere di importanza
In via Calzoni è stata te, polo di riferimento perugino minazione sempre nell’area di via vero e proprio prolungamento strategica in un quadro di più am-
inaugurata la nuova con le sue 650 attività. Le opere, Penna. Ieri inoltre è stata inaugu- dell’asse ciclo-pedonale prove- pia visione: l’opera potrà essere in-
colonnina (la prima privata) avviate da tempo, hanno interessa- tegrata successivamente, infatti,
per la ricarica di auto to la viabilità, il sistema idraulico, ricongiungendo Sant’Adrea delle
elettriche, accessibile a tutti. la realizzazione di una pista-ciclo Fratte (l’estremità di via Soriano)
pedonale, infrastrutture del sotto- con la pista ciclabile già esistente
La stazione di ricarica sarà suolo e tecnologiche: ambiti d’in- che costeggia via Trancanelli (col-
aperta 24 ore e fornirà tervento che sono stati oggetto legamento sia con il quartiere di
ricariche con una colonnina dell’appalto dell’importo di oltre Casenuove di Ponte della Pietra
che eroga 22 kw (tempo di 2 milioni e 500mila euro. sia con il polo sanitario regionale
ricarica per una vettura del Santa Maria) e da lì, con inter-
media sarà di 60 minuti). I PRINCIPALI lavori hanno in- venti già finanziati da questa am-
La colonnina è quanto di più teressato la realizzazione di un pri- ministrazione, fino alla zona del
tecnologico e innovativo: la centro di intrattenimento Borgo-
mo tratto di viabilità di Prg sul la- novo, parcheggio Porta Nova, Per-
procedura di accesso sarà to est dell’area tra via Soriano e corso verde e facoltà di Ingegne-
scaricare un app denominata via Piermarini, il riordino del si- ria divenendo il principale asse ci-
Spot Link; recarsi alla stema idraulico naturale ed artifi- clabile dell’intero territorio comu-
colonnina e ricaricare. Per il ciale al fine di migliorare la capaci- nale. All’inaugurazione erano pre-
pagamento è sufficiente una tà di raccolta e smaltimento delle senti il sindaco Andrea Romizi, il
Carta di Credito. acque piovane, la riqualificazione vice Urbano Barelli e l’assessore
spazi verdi interni e di connessio- AUTO ELETTRICHE La nuova colonnina a Sant’Andrea delle Fratte Cristiana Casaioli.

FERROVIE SOLLECITAZIONI PER AVVIARE LE OPERE LUNGO LA TRATTA SUD

Fcu, chiesti 90 milioni al Ministero


– PERUGIA – biamo presentato un piano quinquennale che supe-
ra i 200milioni di euro. Il Mef ha chiesto una ridu-
«IN QUESTI GIORNI stiamo sollecitando il Mi- zione delle richieste delle Regioni. Sembra che do-
nistero per la liberazione delle risorse bloccate così vrebbero esserci 700milioni di euro per tutte le fer-
da far ripartire i lavori lungo la Fcu». A dirlo l’asses- rovie interconnesse italiane. Noi per il 2019 abbia-
sore regionale ai Trasporti, Giuseppe Chianella, mo chiesto 90milioni, una cifra che, anche se ridot-
che ha risposto a un’interrogazione dei consiglieri ta, sarebbe una risorsa importante per aprire i lavo-
Valerio Mancini e Emanuele Fiorini. «Proprio per ri nella tratta sud. Poi ci sono altre risorse che stia-
le risorse – ha detto Chianella – il Ministero ha mo cercando di recuperare provenienti dal contrat-
chiesto che le Regioni facciano una ricognizione to di programma del 2001, attualmente bloccate al
delle necessità per le ferrovie interconnesse. Noi ab- Ministero per un pignoramento».
0
IM MEMORIA DI SANTOLOCI ABUSIVISMO, C’È UN CONVEGNO
INTITOLATA alla memoria di Maurizio “STOP all’abusivismo” è l’incontro
Santoloci, magistrato ternano, morto promosso oggi alle 17 nella Camera di
nel gennaio 2017, la sala europea del Commercio da Confartigianato.
ministero dell’Ambiente. Alla Intervengono il prefetto De Biagi, il
cerimonia hanno partecipato il sindaco Latini e il presidente della
ministro Sergio Costa e il sindaco Provincia, Lattanzi, oltre al direttore
Latini. Santoloci è stato tra l’altro dell’Asl, Fiaschini, e al presidente
consigliere giuridico del Ministero. camerale Giuseppe Flamini.

Le Fere, Bandecchi e il “tutti contro tutti”


Una città in lite perenne che ora si azzuffa sulla sorte dell’amata e oltraggiata Ternana
– TERNI – ni. E la Ternana che c’entra? informazione) va isolata dalla sportivo c’è ben poco da dire, il
C’entra. Perché è il simbolo di parte normale del tifo, del con- bilancio Unicusano è disastro- STRADE & CONTROLLI
SULLE CENERI delle Fere va sesso civico, degli operatori pro-
una comunità che non ritrova la so). «In questo senso totale e sin-
in scena l’ennesimo “tutti con-
tro tutti” in salsa ternana. Socie-
sua identità. Sintomatica la pre-
sa di posizione del Centro coor-
fessionali della informazione;
isolati da tutti e in primis da
cera solidarietà al presidente Ste-
fano Bandecchi – continua il
I furbetti della Ztl
tà (in vendita) contro giocatori,
giocatori contro i tifosi ma an-
che contro se stessi per le ignobi-
dinamento Ternana Club che,
così per dire, la tocca piano: «Di-
componenti dello staff della Ter-
nana che vi hanno intrattenuto
Centro coordinamento incassan-
do gli strali social dei siti della
La Municipale ritira
li prove propinate, tifosi gli uni
contro gli altri. Poi c’è la politi-
sprezzo totale per chi sputa e per
i ‘sacerdoti dello sfasciamo’, que-
fino adesso rapporti perlomeno
ambigui». Cinque righe che la di-
cono lunga sul clima da corrida
tifoseria on line –, questi non
rappresentano nessuno, tanto
sei permessi
sta minoranza di seminatori di meno Terni. Sono gli stessi soli-
ca, per un altro giro di veleni: odio (allo stadio, sui social e per- che circonda la Ternana intesa – TERNI –
quindi Bandecchi è di destra, an- ti noti che predicavano a squar-
sino tra sedicenti operatori della come bene comune (sul lato “STRETTA” dei vigili urbani sull’uso
zi no di centro (di sinistra no di ciagola la dipartita di Longari-
ni, la drammaticità del momen- dei permessi per disabili. Ieri la polizia
to è la prova che cambiando non locale ha pizzicato in Ztl sei
TENSIONI c’è certezza di miglioramento automobilisti in transito senza disabili a
I club chiedono chiarezza (anzi), ma solo incognite».
bordo, né in un percorso funzionale al
trasporto di disabili. Da qui il ritiro dei
sui rapporti tra società permessi e la multa per illecito transito
e Comune per lo stadio I CLUB chiedono anche chia- in area interdetta. L’opera rientra in una
rezza sui rapporti tra Comune e più ampia sensibilizzazione alla sicurezza
Ternana riguardanti lo stadio. stradale. E’ stato presentato, infatti, a
sicuro), Unicusano è arrivata Ecco, la palla in questo ginepra-
grazie a tizio, ma anche a caio Palazzo Spada “Strade sicure 2019”,
io passa al Comune. Le passate programma Aci di educazione alla
stava bene. E via dicendo. Un
amministrazioni non riuscirono sicurezza stradale,
“gioco” al massacro in cui si per-
de di vista l’obiettivo, di breve o a gestire la tensione latente tra la organizzato con
proprietà targata Longarini (di l’Ufficio scolastico
lungo periodo, per beghe più o regionale e i
meno legittime, più o meno au- cui i rumors non escludono un
possibile ritorno, che lui però Comuni di Terni e
tentiche. Orvieto. «Un
smentisce) e la tifoseria più o me-
progetto di tre
UN CLASSICO per Terni che, no organizzata; stavolta Palazzo mesi – dichiara il
impegnata in lotte intestine tra Spada provi a prendere il timo- direttore dell’Aci
“bande”, negli ultimi anni si è vi- ne di una situazione sì incande- di Terni Raffaele
sta sfilare via centri decisionali, scente ma che, con la Ternana Ferriello – che
opportunità economiche e pro- di mezzo e la sua sopravvivenza, coinvolge,
duttive, iniziative culturali, un non può essere ignorata. mediante attività Valeria Alessandrini
futuro dignitoso per i suoi giova- NEL MIRINO Stefano Bandecchi, patron della Ternana Stefano Cinaglia didattiche basate
sul gioco, circa
1000 bambini delle scuole primarie dai 6
ai 10 anni di età». «La polizia locale –
Una mappa meteo per monitorare l’inquinamento nella Conca sottolinea l’assessore Stefano Fatale – è
da sempre impegnata nella promozione
– TERNI – to del dibattito sulle emissioni di fumi teorologia locale. Oltre ai 60 milioni inve- della sicurezza e offre un supporto all’Aci
dall’Acciaieria e sulla proposta di un siste- stiti per il progetto di recupero delle sco- di Terni durante i percorsi con le scuole
UNA MAPPA meteorologica della Conca ma di videosorveglianza dei camini della rie, commenta Ast, 12 milioni saranno in- e anche in questa occasione il Comune è
ternana, per sviluppare soluzioni innovati- fabbrica. «Ast non intravede nessun mi- vestiti per altre attività legate all’ambiente. in prima linea per realizzare una città più
ve per lo studio della dispersione degli in- glioramento dall’installazione di una vi- Ma in tema ambientale è ancora polemica. sicura». «L’educazione stradale – afferma
quinanti in atmosfera: è l’obiettivo di deosorveglianza, piuttosto è utile avviare «Nel silenzio assordante e di lunghissima l’assessore alla scuola Valeria
un’attività di ricerca che durerà 3 anni, av- un’attività di monitoraggio finalizzata alla data della classe politica, di un consistente Alessandrini – è una costola
viata grazie a un accordo tra Ast e le Uni- prevenzione» ha spiegato Calderini, Secon- pezzo di vecchio sindacato e magistratura dell’educazione civica. Il rispetto delle
versità di Perugia e Firenze. Lo ha annun- do l’azienda gli studi dell’Arpa già attesta- – tuona in Regione il consigliere Andrea regole che coinvolgono anche i pedoni, è
ciato l’ingegner Massimo Calderini, diret- no che il Pm10 nella Conca è prevalente- Liberati (M5S) –, decine di milioni di ton- un impulso per dar vita a cittadini più
tore di stabilimento, nell’audizione in se- mente riconducibile all’impatto di fonti ur- nellate di scorie restano accumulate nel sot- consapevoli che tutelino anche
conda commissione comunale, nell’ambi- bane (traffico e riscaldamento) e dalla me- tosuolo della Conca ternana». l’ambiente».

IL BLITZ OPERAZIONE DELLA GUARDIA DI FINANZA TRA TERNI E ORVIETO


Sequestrati giochi per bambini e maschere “fuorilegge”
– TERNI – il periodo dei festeggiamenti del Carnevale dalle direttive comunitarie, ai fini dell’ap-
OLTRE 1.500 articoli, tra cui maschere e e di San Valentino, patrono di Terni. Nello plicazione della sanzione amministrativa
vestiti di Carnevale, giochi ed accessori so- specifico, tre interventi hanno riguardato prevista.
prattutto per bambini, tutti privi dei requi- altrettanti negozi di oggettistica varia con
siti minimi di sicurezza previsti dalla nor- sede a Terni ed Orvieto, gestiti da commer- «GLI INTERVENTI posti in essere dalle
mativa, sono stati sequestrati dalla Guar- cianti cinesi, mentre il quarto ha coinvolto fiamme gialle ternane – commenta il co-
dia di Finanza a Terni e Orvieto nel corso un venditore ambulante originario del mando provinciale – testimoniano l’impe-
di quattro interventi che hanno riguardato Bangladesh, durante il mercato settimana- gno del Corpo anche nello specifico setto-
esercizi commerciali e operatori ambulanti le di Orvieto. I titolari delle attività com- re, con il duplice fine di salvaguardare l’in-
del comprensorio. merciali sono stati segnalati alla Camera di columità dei consumatori e garantire il ri-
CONTROLLI L’operazione Commercio per le violazioni della normati- spetto della vigente normativa, a tutto van-
è stata condotta dalla Finanza I CONTROLLI sono stati svolti durante va contemplata dal Codice del consumo e taggio degli operatori economici corretti».
0
MERCOLEDÌ

20
03
19ANNO 44
N° 67
Fondatore Eugenio Scalfari

Porto aperto
L’editoriale In Italia
€ 1,50

UNA DEMOCRAZIA
SENZA
GOVERNO
Ezio Mauro

ultimo esperimento che

L’ il laboratorio Italia sta


regalando all’Occidente
è inedito: una democrazia
La nave italiana con 50 migranti a Lampedusa. La Finanza la sequestra, indagata l’Ong
Salvini: tutto organizzato, vanno arrestati. E su di lui oggi vota il Senato per il caso Diciotti
Roma

senza governo. Un sistema Min 7˚C


che galleggia, depauperando Max 16˚C
la scarsa ricchezza del Paese
e la sua residua credibilità, Milano

tra spinte propagandistiche


contrastanti che
si neutralizzano a vicenda, Min 2˚C
incapaci di tradursi Max 14˚C
in politica: appunto perché
mancano una guida,
un indirizzo, una visione
comune del futuro,
la responsabilità di indicare
un percorso di crescita
e di sviluppo. È esattamente
quel che tocca a ogni governo,
sotto qualsiasi latitudine.
Ed è evidentemente quel che
manca all’Italia, perché
il governo non c’è.
Potremmo dire che non è mai
nato. Due mezzi vincitori che
si erano contrastati in
campagna elettorale con due
diverse interpretazioni del
populismo si sono coalizzati
in nome dell’antipolitica,
senza un’idea condivisa
del Paese, ma con una
comune pulsione di destra
che punta ad azzerare
la vicenda repubblicana,
segnando un’ora “x” che
riscriva la storia. Da una
vittoria mutilata è nato un
governo minimo, sospettoso
e geloso, che ha trasformato
il presidente del Consiglio da
organo di indirizzo politico in
semplice notaio del patto tra
i due padroni dell’esecutivo, Foto di gruppo a bordo della nave Mare Jonio: i migranti salvati e l’equipaggio. In alto a sinistra, il capo missione Luca Casarini FRANCESCO MALINGRI

quasi un dipendente,
costretto a replicare il mantra La proposta La polemica I migranti soccorsi dalla Mare LE MIE PAROLE A PROCESSO
di un mondo nuovo che non Jonio sbarcano a Lampedusa.
ha la licenza nemmeno Conte-Macron Il decreto La nave, della Ong italiana Me- MENTRE IL MINISTRO SCAPPA
per immaginare, come diterranea Saving Humans, Roberto Saviano
il “cambiamento” che non c’è. per il salario del libero viene sequestrata dalla Guar-
C’è invece un forte consenso dia di Finanza. La Procura di ì, confermo la notizia. Verrò processato.
per le due forze politiche che
guidano il governo, a cui
manca tuttavia la capacità
europeo
ma Merkel
subappalto
Altro che lotta
Agrigento apre un fascicolo
per favoreggiamento dell’im-
migrazione clandestina. Salvi-
S Verrò processato per aver definito il ministro
dell’Interno «ministro della Mala Vita».
Ribadisco la mia definizione, ne difendo
di tradurre questo favore
popolare in egemonia
non ci sta ai corrotti ni: «Chi sbaglia paga».
CIRIACO, CUZZOCREA
la legittimità e vado con serenità a farmi con
processare. Io, cittadino come tanti, come tutti, Spy Stories
€ 9,40
culturale. GINORI e MASTROBUONI SERGIO RIZZO MENSURATI, MILELLA, RUTA sarò processato; il ministro, invece, si sottrae.
continua a pagina 25 I pagina 15 pagina 25 e ZINITI, pagine 2, 3 e 4 pagina 24

Il caso Politica e famiglia La storia Il giallo Fadil


Prezzi di vendita

Se nelle Questioni di cuore Gli ultimi giorni di Imane all’estero:


Austria, Germania
€ 2,20 – Belgio,

è tutta colpa delle donne “Presto a casa, con il mio cane” Francia, Isole
Canarie,
Lussemburgo,
Monaco P., Grecia,
Malta, Olanda,

Natalia Aspesi Brunella Giovara Slovenia € 2,50 -


Croazia
KN 19 – Regno
Unito GBP 2,20 –
Svizzera CHF 3,50
inalmente sappiamo a chi attribuire

F la responsabilità della strage nella moschea


neozelandese: la Donna! Cioè non una donna
qualsiasi, ma la donna in quanto genere femminile,
insomma tutte le donne. Infatti, lettera a Questioni
di cuore (sul Venerdì di Repubblica): “Sono un uomo
fortunato e amato dalle mie donne. Sono sicuro
che se la mamma o la compagna di quel giovanotto
gli fossero state vicine, non avrebbe ammazzato,
io non ammazzo”. Mi dicono che qualcosa di simile
l’han detto in tv e sui social. Imane Fadil, morta a 34 anni
pagina 7 con un articolo di PAOLO RODARI pagina 17

Sede: 00147 Roma, via Cristoforo Colombo, 90 - Tel. 06/49821, Fax 06/49822923 - Sped. Abb. Post., Art. 1, Legge 46/04 del 27 Febbraio 2004 - Roma - Concessionaria di pubblicità: A. Manzoni & C. Milano - via Nervesa, 21 - Tel. 02/574941, e-mail: pubblicita@manzoni.it
90320

€ 2,50* in Italia — Mercoledì 20 Marzo 2019 — Anno 155°, Numero 78 — www.ilsole24ore.com *solo per gli acquirenti edicola e fino ad esaurimento copie: in vendita abbinata obbligatoria Poste italiane Sped. in A.P. - D.L. 353/2003
conv. L. 46/2004, art. 1, C. 1, DCB Milano
con i Focus de Il Sole 24ORE (Il Sole 24ORE € 2,00 + Focus € 0,50)
9 770391 786418

Domani con Il Sole Oggi con Il Sole


Con «Le parole Antiriciclaggio:
del risparmio» tutti gli obblighi
la guida veloce per professionisti
a banca e finanza e intermediari
—a 0,5 euro oltre —a 0,5 euro oltre al quotidiano
al quotidiano

Le parole del risparmio


Mauro Meazza
—a pag. 22

Fondato nel 1865 Banca


e finanza
Quotidiano
Politico Economico Finanziario Normativo
In collaborazione con
90001 GLI ARCHIVI DEL SOLE 24 ORE
Pubblicazione settimanale con Il Sole 24 ORE 1/2019 – Marzo 2019
€ 2,50 (Gli Archivi del Sole 24 Ore € 0,50 + Il Sole 24 ORE € 2,00)
9 772038 045391 NON VENDIBILE SEPARATAMENTE

FTSE MIB 21430,35 +0,92% | SPREAD BUND 10Y 238,80 +3,60 | €/$ 1,1358 +0,08% | BRENT DTD 67,03 +0,57% | Indici&Numeri w PAGINE 36-39

Crisi bancarie, bocciata la linea Ue PANORAMA

REDDITO E QUOTA 100


Decretone, oggi
IL CASO TERCAS
Il Tribunale Ue di primo grado ha an-
nullato la decisione della Commissio- I C O ST I DI U N A DE C IS IONE CLAM OROS A DECIS IONE A S ORPRES A
fiducia alla Camera
ne che nel 2015 aveva impedito l’inter- Pd e Fi protestano
Il Tribunale Ue: l’intervento
del Fondo interbancario
vento del Fondo interbancario di ga-
ranzia nel salvataggio di Banca Tercas UN CONTO DA SALDARE Bankitalia Previsto oggi alla Camera il voto
in quanto aiuto di Stato. La copertura di fiducia sul Decretone, che con-
non era aiuto di Stato del buco di bilancio di Tercas da parte di Fabio Tamburini Salvatore Salvatore Rossi tiene le norme su reddito di citta-
del Fondo era una condizione posta dinanza e Quota 100 in materia
lascia
Rossi
Patuelli (Abi): la Vestager
L
dalla Popolare di Bari per ricapitaliz- a giustizia, si sa, ha i tempi della banca abruzzese Tercas pensionistica. Pd e Fi ieri hanno
zare Tercas. Secondo il Tribunale la lunghi. Ma quando arriva considerandolo «aiuto di abbandonato per protesta l’esame
si dimetta e la Commissione
rimborsi i risparmiatori
Commissione non ha dimostrato né lascia il segno. Lo ha Stato». La reazione dell’Abi è la direzione del testo nelle commissioni parla-
che la decisione del Fondo fosse im- confermato ieri il Tribunale stata di grande soddisfazione, mentari riunite.
generale
—a pagina 9
putabile allo Stato né che le risorse dell’Unione europea che ha applausi da Bankitalia,
Ha prevalso la linea fossero pubbliche, accogliendo così la accolto il ricorso dell’Italia e festeggiamenti bipartisan nel
sostenuta sin dall’inizio posizione sostenuta da Bankitalia sin della Popolare di Bari, mondo della politica italiana. Il Panetta AFFITTO
dall’inizio. Il presidente dell’Abi, Pa- sostenuto dalla Banca d’Italia, commento che viene Pronto il nuovo modello
dalla Banca d’Italia tuelli, chiede le dimissioni della com- annullando la decisione della immediato è «meglio tardi che in pole position per registrare le locazioni
missaria alla Concorrenza, Vestager, Commissione Ue che aveva mai». Purtroppo, nel frattempo,
e il rimborso dei risparmiatori. bocciato l’intervento del Fondo la frittata è stata fatta. Colombo e Marroni —a pag. 5 Registrazione telematica dei con-
—Servizi alle pagine 2-3 interbancario nel salvataggio —Continua a pagina 3 tratti di locazione, cambiano le re-
gole con il nuovo modello RLI. Le
Entrate hanno diffuso ieri il provve-
VIAG GIO N E I L ABO RATORI DI S ACCO S YS TEM dimento che prevede che il modello

Dl sblocca-cantieri: sarà facoltativo da subito e obbliga-


torio dal 19 maggio. — a pagina 30

un commissario alle Fs IL MERCATO


PERCHÉ
e un altro all’Anas CONVIENE
A TUTTI
te di ciascuno dei due gruppi. Mo- UN FISCO AMICO
SBLOCCA-CANTIERI dello è l’alta velocità Napoli-Bari. DELLE IMPRESE
Le due più grandi stazioni appal-
Possibile una mediazione tanti d’Italia potrebbero avere così di Alessandro Penati
Lega-M5S per il decreto una forte accelerazione delle loro —a pagina 22
opere. La quadra politica sul prov-
oggi in Consiglio dei ministri vedimento però ancora non c’è.
Non si escludono nuovi vertici e
L’UTOPIA DELLA CITTÀ IDEALE
Un supercommissarioper Fs e uno che il decreto venga approvato
per Anas. Questa la possibile me- «salvo intese», in vista di ulteriori Zingonia, da abbattere
diazione Lega-M5S sul decreto modifiche. Nel testo entrerà anche le torri diventate un ghetto
sblocca-cantieri oggi in Consiglio la ricostruzione post-terremoto e
dei ministri. I due supercommissa- norme per affrontare le crisi di im- Saranno presto abbattute le sei torri
ri coinciderebbero con l’ammini- presa negli appalti. con 204 appartamenti di Zingonia,
stratore delegato o con il presiden- Giorgio Santilli —a pag. 6 in provincia di Bergamo. La città

50
ideale nata dall’utopia di Enzo Zin-
gone negli 60 non è mai decolatta.
Le palazzine sono solo un ghetto
Nel decreto semi-abbandonato. —a pagina 10

Pacchetto E-COMMERCE

crescita: aiuti, Centro Amazon a Rovigo


per cento agenzia hi-tech La ceppoteca. La family company custodisce 6mila fermenti che esporta in 110 Paesi
Previsti 2.400 occupati
Sorgerà a Castelguglielmo, in pro-
e un logo
Da Como i batteri per i formaggi del mondo
In arrivo un credito di imposta vincia di Rovigo nell’Alto Polesine,
al 50%, fino a 200mila euro, un centro di distribuzione Ama-
per tagliare il costo annuo del
personale altamente made in Italy zon dedicato alla clientela del
Nord-Est. Il centro, operativo da
specializzato delle startup Fotina e Trovati —a pag. 6 fine 2020, potrebbe occupare fino
Cristina Casadei —a pag. 13 a 2.400 persone. —a pagina 15

Peugeot apre a un merger con Fca


Ipotesi per un colosso globale LA GESTIONE
DEL CAPITALE
UMANO

AUTO
Intervista
L’operazione darebbe vita
a un gruppo Tremonti:
da 8,5 milioni di veicoli «La Cina
La Borsa promuove il potenziale L’ex minstro ha in mente
asse Fca-Psa. Il titolo del gruppo dell’Economia Giulio
italo-americano ha chiuso ieri Tremonti esprime dubbi un progetto
con un +5% dopo le ipotesi di in- dell’operazione: «Pechino Hays, i direttori
teresse da parte del big francese. ha inserito il piano nella geopolitico
A rilanciare il piano sono le di- Costituzione, non si tratta risorse umane
chiarazioni di Robert Peugeot a solo di un’alleanza globale» italiani sono i più
Les Echos circa la possibilità di commerciale. Grandi rischi
nuove operazioni straordinarie
da parte della controllata. Psa fa
per l’ambiente» Alessandro Graziani —a pag. 8
pagati d’Europa
capo alla dinastia dei Peugeot.
«Abbiamo sostenuto il progetto La ricetta per guadagnare tanto nel
Opel dall’inizio. Se un’altra occa- L’ITALIA S ULLA V IA DELLA S ETA settore Hr? In Italia, più che nel resto
sione si presenterà, non frenere- d’Europa, è senza dubbio un mix di
mo», ha dichiarato l’azionista ri-
cordando che «niente al momen-
Conte: la strategia con Pechino due ingredienti fondamentali: espe-
rienza nel settore e capacità di ag-

Più informazioni all’interno


to è sul tavolo».
Galvagni e Mangano
coincide con quella dell’Europa giornarsi in tempo reale con le ultime
applicazioni del progresso tecnolo-
—a pag. 16 Gerardo Pelosi —a pag. 8 gico. Francesca Barbieri —a pag. 34
Verso le elezioni Domani l’ExtraTerrestre La guerra Nato ha 20 anni
SOCIALISTI EUROPEI Colpiti dalla crisi SARDEGNA È la donna che ricicla tutto VENERDÌ 22 Interviste, reportage,
di consenso tentano la risalita. coinvolgendo le aziende. Ma Daniela analisi sull’intervento «umanitario»
In Francia andranno senza simbolo. Ducato, premiata anche da Mattarella contro la Jugoslavia (Serbia
All’interno 4 pagine speciali ha un progetto ambizioso: rifiuti zero e Montenegro). 8 pagine speciali

quotidiano comunista

 CON LE MONDE DIPLOMATIQUE


+ EURO 2,00

MERCOLEDÌ 20 MARZO 2019 – ANNO XLVIII – N° 67 www.ilmanifesto.it euro 1,50

Un fotogramma del video di Mediterranea sullo sbarco di ieri sera a Lampedusa

Al grido di «Liberté, liberté» i 49 migranti salvati dalla «Mare Jonio» al largo della Libia sono sbarcati
nel porto di Lampedusa, tra loro anche 12 minori. La svolta nel pomeriggio grazie alla decisione della procura
di Agrigento di far entrare la nave. L’ira di Salvini che aveva bloccato l’attracco e chiesto l’arresto dell’equipaggio.
L’inchiesta dei magistrati al momento è contro ignoti. Giallo sul sequestro dell’imbarcazione pagine 2, 3

OGGI IL VOTO IN SENATO SUL CASO DICIOTTI


Parlamento Mare Jonio
Il paradosso di negare
Tutta la destra salverà Salvini I porti italiano sono
Poste Italiane Sped. in a. p. - D.L. 353/2003 (conv. L. 46/2004) art. 1, c. 1, Gipa/C/RM/23/2103

l’autorizzazione aperti perché


a chi rivendica il reato chiuderli è illegale
II È la stessa maggioranza che stri non può procedere contro Salvini poteva fare quello che potranno giustificare qualsiasi
LUIGI FERRAJOLI abbiamo visto in azione sul de- Matteo Salvini. I magistrati di ha fatto perché ha agito «nel cosa. A spalleggiare il ministro VALENTINA BRINIS
creto sicurezza. E che sta per Catania lo accusano di aver se- preminente interesse pubbli- e a sorreggere il suo governo LUIGI MANCONI
aspetto più minac- tornare all’opera sulla legge questrato 177 migranti a bordo co». Preminente, cioè prevalen- oggi in aula ci sarà il presiden-

L’ cioso dell’ideologia
populista, allorquan-
do i populisti, come in Ita-
per la legittima difesa. I giallo-
bruni di Lega e 5 Stelle si allar-
gano a destra, a tutta la destra e
della nave militare Diciotti per
dieci giorni, cinque da quando
era attraccata al porto di Cata-
te sul diritto dei migranti a esse-
re salvi e a essere liberi. «È un
precedente pericoloso» avverto-
te del Consiglio Conte. Ma ieri
all’avvio del dibattito in aula
non c’era il ministro. Assenza D
ue giorni fa la nave
italiana Mare Jonio
dell’organizzazione
lia, sono al potere, risiede così oggi nell’aula del senato di- nia. Ma i senatori a schiaccian- no le opposizioni, dal momen- «indecente» secondo Emma Mediterranea Save Humans,
in una concezione elemen- ranno che il tribunale dei mini- te maggioranza diranno che to che d’ora in poi i governanti Bonino. FABOZZI A PAGINA 4 ha soccorso 49 persone in fu-
tare e tendenzialmente an- ga dalla Nigeria, dal Gambia,
ti-rappresentativa e anti-co- dal Camerun, dalla Guinea e
stituzionale della democra- dal Senegal. Mentre scriviamo
zia, frutto di due mistifica- all’interno Riforma Renzi-Boschi
biani l’imbarcazione ha raggiunto il
zioni ideologiche. porto di Lampedusa dove è
La prima mistificazione è
Cucchi Per il depistaggio, otto
Lo smemorato iniziato lo sbarco dei naufra-
l’identificazione dei vincito- ghi; e si ipotizza il sequestro
ri delle elezioni con il popo- carabinieri a rischio processo Zingaretti della Mare Jonio e, per l’equi-
lo, degli eletti con gli eletto-
ri, della volontà del ceto poli- ELEONORA MARTINI PAGINA 5
sul quel fatale 2016 paggio, quello che viene defini-
to pudicamente il «restare a
tico con la volontà popolare. disposizione delle autorità».
La seconda è l’idea che la de- MASSIMO VILLONE Un esito tutt’altro che sconta-
mocrazia consista nell’onni- to, dal momento che l’intera
potenza della maggioranza Cina-Italia Conte difende iamo al cambiare tutto per giornata era stata attraversata
in quanto espressione della
sovranità popolare e, quindi,
la negazione di quel tratto
l’accordo: «Ci conviene»
SIMONE PIERANNI PAGINA 10
S non cambiare nulla? Si vedrà.
Un avvio, a parte le formule
roboanti, piuttosto grigio e insapore
dalle dichiarazioni tonitruanti
dei due Vicepremier. Il mini-
stro dell’InternoSalvini ha di-
distintivo della democrazia quello di Zingaretti. Ma una frase un chiarato che i nostri porti «era-
costituzionale che è l’insie- sapore netto e sgradevole lo aveva, e no e restano chiusi»; e Di Maio
me di limiti e vincoli imposti ci ha colpito negativamente. Quella ha affermato (Dio lo perdoni)
dalla Costituzione alla legi- Editoria Tavolo a porte chiuse per cui se lo Stato non funziona, ciò che «una Ong italiana non può
slazione e perciò ai poteri
politici di maggioranza.
aspettando la «piattaforma» è dovuto anche al no al referendum
sulla riforma Renzi-Boschi.
permettersi di disobbedire
alla Guardia Costiera Libica».
— segue a pagina 18 — MATTEO BARTOCCI PAGINA 7 — segue a pagina 6 — — segue a pagina 4 —
T1 CV PR T2 ST XT PI

La Scala Fontana: “Nessun veto Hammamet Favino diventa Craxi Televisione Conti torna su Rai1
sui nuovi azionisti del teatro” L’incredibile somiglianza per Amelio “Un po’ Baudo e un po’ Corrado”
INTERVISTA DI ALBERTO MATTIOLI — P. 15 FULVIA CAPRARA — P. 24 INTERVISTA DI MICHELA TAMBURRINO — P. 24

LA STAMPA MERCOLEDÌ 20 MARZO 2019

QUOTIDIANO FONDATO NEL 1867


1,50 € II ANNO 153 II N. 78 II IN ITALIA (PREZZI PROMOZIONALI ED ESTERO IN ULTIMA) II SPEDIZIONE ABB. POSTALE II D.L. 353/03 (CONV. IN L. 27/02/04) II ART. 1 COMMA 1, DCB - TO II www.lastampa.it

SONO TUTTI A LAMPEDUSA. L’ARMATORE: NESSUNO CI HA DETTO CHE SIAMO INDAGATI. OGGI GLI INTERROGATORI STAMPA
PLUS ST+
Sbarca la Jonio. Salvini: arrestateli TERRORISMO
FRANCESCA PACI

Il ministro vuole fermare l’equipaggio. Il Carroccio: provocazione alla vigilia del voto sulla Diciotti Il killer di Utrecht
Intervista al presidente della Cei Bassetti: per un cattolico è immorale vedere nel rifugiato un nemico ha lasciato un biglietto
che invoca Allah
FRA GOVERNO E ONG P. 12

UNA PARTITA
SULLA PELLE
DEI MIGRANTI
VLADIMIRO ZAGREBELSKY
sati, usati in una battaglia

U politica che trascende di


molto la loro vicenda indivi-
duale, la loro stessa vita. Si tratta
dei migranti tirati fuori dalle onde
dalla nave Mare Jonio ed esposti da- SANITÀ
vanti al porto di Lampedusa per ot-
PAOLO RUSSO
tenere il permesso di sbarco oppure,
se fosse venuto un rifiuto, avere la
conferma della disumanità della
L’Aifa contro i medici
politica di Salvini (e del governo che “Prescrivono
defilato lo lascia fare). Nel giorno in
cui il Senato negherà o autorizzerà troppi antibiotici”
P. 14
il processo per la precedente vicen-
da della Diciotti, la nuova nave che
ha dovuto attendere in mare ha get-
tato sui banchi dei senatori 49 di-
sperati: persone di cui - se non ven-
gono identificate e ammesse alla ANSA
procedura di eventuale status di ri- I migranti a bordo della Mare Jonio festeggiano con l’equipaggio lo sbarco a Lampedusa
fugiato - non si sa nulla per quel che
riguarda le ragioni della loro fuga La Mare Jonio a Lampedusa, sbarcati i 49 LITE CON I 5STELLE APPELLO DEI DOCENTI A VERONA
dal paese di origine, di cui non si migranti e l’equipaggio. Salvini: «Arre-
può sapere se abbiano o non abbia- stateli». Sequestrata l'imbarcazione. In- La Lega: non votiamo Famiglia, l’Università
no diritto a rifugio, come la Costitu- chiesta per favoreggiamento dell’immi-
zione e la legge prevedono. Occa- grazione clandestina. AGASSO JR, CAPURSO, lo “sbloccacantieri” contro i conservatori
sionale o programmata che sia, si GUERRETTA, GRIGNETTI E SORGI — PP. 2-5 GIOVANNINI E LA MATTINA — P. 8 CORBI E LESSI — P. 9 LE STORIE
tratta di una drammatizzazione for-
te delle scelte che individualmente MARCELLO GIORDANI
compirà ciascuno dei senatori; par-
ticolarmente quelli dei partiti che TRE POSTI LIBERI NEL DIRETTORIO. L’OMBRA DEL GOVERNO SU VIA NAZIONALE Novara, la macchina
sostengono il governo e la sua politi-
ca. Strumento della drammatizza- mangia smog
zione sono quelle 49 persone.
Usati e negati nella dignità della
loro umanità, da rispettare sempre
Rossi lascia, rivoluzione Bankitalia riduce l’inquinamento
P. 28

e comunque, erano già stati i mi-


granti bloccati a bordo delle due Rivoluzione in Bankitalia: il diretto- VIGILANZA STEFANO LEPRI BRUNELLO VESCOVI
precedenti navi che li avevano recu- re generale Rossi fa un passo indie- l ricambio alla Banca d’Italia
perati in mare e che erano stati a tro: «Lo faccio per il bene dell’istitu-
L’INGERENZA I comincia per vie interne. In Alessandria, baby dj
lungo impediti di sbarcare, fintanto zione». Parte il risiko delle nomine. apparenza, nulla di più natura- di 12 anni
che altri che non fosse l’Italia non
accettasse di farsene carico (o pro-
Via Nazionale difende la sua auto-
nomia puntando sul vice Panetta.
POLITICA le, e di conforme all’autonomia
dell’istituto, che promuovere al- diventa produttore
mettesse o facesse finta di farlo).
CONTINUA A PAGINA 23
L'ombra del governo sulla svolta.
BARBERA E LOMBARDO — PP. 6-7
E’ UN RISCHIO la seconda carica chi ora occupa
la terza. — P. 6
P. 28

BUONGIORNO Che tempi, Medioevo mio MATTIA


FELTRI

Da giorni mi chiedevo perché questi del governo ce l’aves- architetto, e pure Francesco d’Assisi, cui ciascuno dice di
sero tanto col Medioevo. Un tafferuglio continuo e con un ispirarsi, se non incombe l’apericena. Pensa e ripensa, ho
unico violentissimo scambio di accuse: volete tornare al capito tutto. Il Medioevo si apre con San Benedetto da Nor-
Medioevo! No alla Tav? Un’idea da Medioevo. Il congresso cia, che con la sua regola monastica crea una rete di con-
90320

di Verona sulla famiglia? Nostalgia del Medioevo. L’utero venti che è la prima imbastitura culturale dell’Europa uni-
in affitto? Il vero Medioevo. Gli inceneritori? Autentico ta. E addio a «prima gli italiani». Poi, intorno all’anno Mil-
Medioevo. L’ostilità per la democrazia diretta? Puro Me- le, nasce l’università, oscura fucina di élite dove si impara
dioevo. Poi gialli e verdi si sono ritrovati di colpo compatti a dire soltanto quello che si sa, cioè un luogo antidemocra-
9 771122 176003

contro gli sconti di pena agli uxoricidi (senza conoscere tico. Mica è finita. Subito dopo a Genova lanciano la finan-
le sentenze, ché leggere è roba da Medioevo): eccolo il za e fondano le banche. Insomma, senza Medioevo non
Medioevo! E dunque? Inasprire le pene. Perché? Per non avremmo avuto né Etruria né Draghi né Morgan Stanley.
tornare al Medioevo. Ma, accidenti, il Medioevo ha avuto E finalmente questo terribile Medioevo sta per finire e chi
Federico II Stupor Mundi, ha avuto Carlo Magno, il som- ti arriva? Gutenberg. Che proprio all’ultimo si inventa la
mo poeta Dante Alighieri, il magnifico Giotto, pittore e stampa! Cioè i giornalisti! Che tempi ’sto Medioevo... —
Mercoledì 20 marzo
2019

ANNO LII n° 67
1,50 €
Santa Claudia
e compagne
martiri

Opportunità
di acquisto
in edicola:
Avvenire
+ Luoghi dell’Infinito
4,20 €

Quotidiano di ispirazione cattolica w w w. a v v e n i r e . i t


Quotidiano di ispirazione cattolica w w w. a v v e n i r e . i t

■ Editoriale IL FATTO Epilogo del salvataggio di Mediterranea. Salvini accusa: «Tratta di uomini». Aperta inchiesta ■ I nostri temi

E ora la solidarietà
Contraddizioni del sovranismo di governo
RIFORMA FISCALE
ITALIA-CINA, CIOÈ Ma la famiglia
I «PORTI APERTI» si merita più
MAURIZIO AMBROSINI

I
l sovranismo è un esercizio politico
difficile, incerto, spesso
contraddittorio. Dopo tanta enfasi
sulla chiusura dei porti e sul controllo
va sotto sequestro di una tassa piatta
FRANCESCO RICCARDI
I contorni sono ancora molto in-
definiti ed è impossibile dare un
giudizio compiuto sull’ipotesi di
dell’immigrazione, mentre accade
l’inimmaginabile contro chi salva Sbarcati i 48 migranti. La nave requisita. E al largo della Libia si muore ancora Flat tax familiare prospettata dal-
la Lega. Ciò nonostante si pos-
naufraghi nel Mediterraneo e non li sono già individuare alcuni pun-
rimanda nei lager libici, il governo «In Italia con il mio permesso ti di forza e molti di debolezza.
gialloverde si appresta ad aprire il porto di ALLARME Dati dell’Ispra: record climatici negativi. I fiumi quasi asciutti in inverno non mettono piede», minac-
Trieste alla potenza economica cinese. ciava il ministro Salvini. Alle 19 a pagina 3
Non solo le (disprezzate) cancellerie la nave Mare Jonio, con 49 per-
europee, ma anche alleati fino a ieri sone soccorse, ha sbarcato a
indiscussi come il presidente Trump Lampedusa tutti i migranti. Il VIA LIBERA DAL PAPA
hanno cercato di mettere in guardia Roma natante è sequestrato della
dal compiere un passo così impegnativo e procura di Agrigento, che ha Saranno beati
dagli esiti imprevedibili. A quanto pare acquisito documentazione an-
inascoltati. che su presunte anomalie nel- 7 vescovi romeni
Nessuno è in grado di dire se arriveranno le mosse del Viminale. Oggi vo-
davvero per l’Italia i vantaggi economici to in Senato sulla richiesta di martiri del regime
sbandierati, o se l’accordo rappresenterà il processo per il ministro e la vi-
cavallo di Troia per una nuova e decisiva cenda innesca tensioni nella
ANDREA GALLI
tappa dell’espansione economica cinese maggioranza, col leader di M5s
in Europa. Ciò che si può osservare è che Di Maio che assicura: «Non ci Il Papa ha autorizzato la pro-
sono stati finora Paesi fragili, dall’Asia sarà un altro caso Diciotti». Sal- mulgazione dei decreti per 14
centrale all’Africa, a sottoscrivere patti vini teorizza un complotto per nuovi beati e venerabili da
così impegnativi con Pechino. E ciò che fare arrivare la a ridosso del Spagna, Romania e Italia. Tra
sembra interessante discutere sono gli pronunciamento parlamenta- loro 7 vescovi romeni uccisi
intrecci della spericolata politica re. Ieri un altro naufragio al lar- dal regime comunista.
commerciale intrapresa dall’Italia con le go della Libia.
questioni dell’immigrazione. Insieme alle Iordache a pagina 13
merci e agli investimenti, se si Primopiano alle pagine 4 e 5
concretizzeranno, arriveranno infatti le
persone. Non sarà agevole negare loro
l’ingresso e il diritto a seguire i loro affari IL CASO Conte rassicura e la Lega cede. Lite Usa-Germania
in Italia. È assai probabile, anzi, che
godranno di un trattamento privilegiato,
come avviene già oggi per chi si presenta
come investitore. Le politiche migratorie
sono selettive, e accanto ai passaporti e
Patto con Pechino
alle professioni, i portafogli forniscono dei
lasciapassare dalla potenza incredibile.
Non c’è sovranismo che tenga: un numero
crescente di Paesi concede la cittadinanza,
il via libera finale
non solo il permesso di soggiorno, agli
stranieri che portano in dote un gruzzolo Il memorandum con la Cina ottie-
da investire. Se poi dietro ai nuovi arrivati ne l’ultimo via libera della Lega, con
c’è un governo con forti argomenti per modifiche su porti, reti e sicurezza. EUROPA
farsi rispettare, i sovranismi si Sabato la firma con Xi Jinping. Con-
ammorbidiscono quasi magicamente. te alla Camera rassicura alla vigilia Brexit, più vicino
I nuovi a rrivati rafforzeranno dunque una
presenza cinese già consistente e attiva
nel nostro Paese: circa 290mila residenti,
con 52mila titolari d’impresa. Immigrati,
Caldo e siccità, Italia stritolata del Consiglio Ue: «Non cambia la
nostra collocazione euroatlantica».
Scoppia un caso in Germania:
Merkel ignora le pressioni Usa e
rinvio consensuale
ma serve il piano
però, colpiti da pregiudizi e sospetti, LUCA LIVERANI tra gli agricoltori come tra gli addetti ai lavori. ammette il colosso cinese Huawei
appena attenuati dal più recente allarme Aria sempre più secca, dunque, e più calda. all’asta per il "5G". Oggi in Cdm lo May prova a superare lo sgam-
per l’arrivo dal mare di persone in cerca di Da quasi sessant’anni a questa parte il 2017 Più controversi i dati sull’inquinamento, co- "sblocca-cantieri" con le misure di betto istituzionale dello speaker
asilo. «I cinesi non muoiono mai» è stato, dopo il 2001, il secondo anno più a- sì come sulla qualità delle acque. Nettamente Tria per la crescita. Sul "decretone" della Camera che ha fermato il
(Chiarelettere 2008) era addirittura il titolo sciutto. Dal 1961 a oggi, dunque, il riscalda- problematico invece lo stato idrogeologico il governo chiede la fiducia. Banki- terzo voto sul suo piano. Studia
di un libro che ironizzava su una delle più mento climatico avanza anche in Italia. E an- del territorio, che per oltre 6 milioni di per- talia, il direttore generale Rossi fa un testo con modifiche. E chie-
insistenti dicerie contro di loro. «I cinesi che l’anno in corso rischia di piazzarsi ai pri- sone è potenzialmente portatore di rischi. un passo indietro: non farò il se- de più tempo a Bruxelles.
non fanno mai benzina al distributore», mi posti. L’Annuario dell’Ispra conferma, da- condo mandato.
«non pagano le tasse», «girano con ti alla mano, quello che è un sentore diffuso, Fulvi a pagina 9 Del Re e Napoletano
valigette piene di soldi», sono altre voci Servizi alle pagine 6 e 7 a pagina 12
che girano di bocca in bocca. Notizie di
epidemie, come l’aviaria di qualche anno
fa, seminano periodicamente il vuoto CASAL DI PRINCIPE DEPISTAGGIO SU CUCCHI
attorno a loro. Le ondate di insinuazioni
hanno quasi ucciso la ristorazione cinese
LE CELEBRAZIONI In 20mila per ricordare Rischiano il processo
LʼABI: ORA I RIMBORSI
Fondo salva-banche
in Italia, costringendo i titolari a
riconvertirsi verso cucine meno
bersagliate dai preconcetti, a partire da
don Giuseppe Diana 8 ufficiali dellʼArma nel 2015 lʼUe sbagliò
Mira a pagina 8 Servizio a pagina 8 Saccò a pagina 16
quella giapponese. I loro comportamenti
industriosi e i lunghi orari di apertura a
cui si sottopongono per rimanere a galla
sono da molti stigmatizzati, anziché Lʼarcipelago delle voci ■ Agorà
essere apprezzati. Sarà dura per il Roberto Mussapi
sovranismo di governo e per i suoi seguaci
distinguere i nuovi uomini d’affari in LETTERATURA
giacca e cravatta dai vecchi bottegai con leggendaria Ballata del vecchio
negozi pieni di mercanzie, famiglie Oltre la superbia marinaio, ha una folgorazione. L’epistolario “morale”
benvenute perché benestanti da famiglie L’uomo deve rinascere, dallo stanco di Fortini e Giudici
«N
malviste perché accusate di contribuire a on trovare mondo quotidiano, intorno a cui
rendere troppo multietniche certe contraddizione l’abitudine prosciuga «il luccichio Berardinelli a pagina 19
periferie e scuole. Chissà se si ripeteranno nell’unione di vecchio delle gocce di rugiada». Trovare
anche per i futuri immigrati le leggende e di nuovo, contemplare l’Antico dei unione tra ciò che è infantile, CINEMA
che oggi ostacolano una piena Giorni e tutte le sue opere con tali stupefatto, ingenuo, e quanto il
accettazione dell’immigrazione cinese,
oppure se i nuovi venuti riscatteranno
sentimenti di freschezza come se
tutte fossero proprio allora balzate
trascorrere del tempo ha reso
significativo. Mentre gli illuministi,
In un film
l’immagine dei loro predecessori. In ogni
caso il governo e gli odiatori da tastiera
fuori al primo fiato creativo (...)
Continuare i sentimenti della
combattendo retaggi antichi e
spesso retrogradi predicavano una
le due vite
dovranno trovare nuovi argomenti per
convincere gli italiani che le frontiere sono
fanciullezza nei poteri della
maturità; combinare il senso
novità radicale di pensiero, che
cancellasse tutto il passato di
di Giorgia
sigillate e il Paese è stato messo al riparo fanciullesco di meraviglia e novità religione, mito, leggenda - vanità Fulvi a pagina 22
da pericolose contaminazioni con il Sud con le apparenze che il trascorrere di dell’adolescente - il giovane poeta
del mondo. Sono gli effetti della ogni giorno per forse quarant’anni romantico non cadeva nella ANNIVERSARI
globalizzazione. Ma un conto è governarli, ha reso familiari». Siamo alla fine del superbia adolescenziale, ma
un altro subirli facendo la faccia feroce Settecento, il secolo dei Lumi. Nel esortava alla fusione dell’uomo Urss-Cecoslovacchia
solo con gli immigrati più deboli e
disarmati.
1795 il ventitreenne poeta inglese
Samuel Taylor Coleridge, che diverrà
maturo e del bambino. Il tempo
passato nel tempo presente.
La “guerra dell’hockey”
© RIPRODUZIONE RISERVATA il faro della poesia romantica, con la © RIPRODUZIONE RISERVATA Brambilla a pagina 23
Verso le elezioni Domani l’ExtraTerrestre La guerra Nato ha 20 anni
SOCIALISTI EUROPEI Colpiti dalla crisi SARDEGNA È la donna che ricicla tutto VENERDÌ 22 Interviste, reportage,
di consenso tentano la risalita. coinvolgendo le aziende. Ma Daniela analisi sull’intervento «umanitario»
In Francia andranno senza simbolo. Ducato, premiata anche da Mattarella contro la Jugoslavia (Serbia
All’interno 4 pagine speciali ha un progetto ambizioso: rifiuti zero e Montenegro). 8 pagine speciali

quotidiano comunista

 CON LE MONDE DIPLOMATIQUE


+ EURO 2,00

MERCOLEDÌ 20 MARZO 2019 – ANNO XLVIII – N° 67 www.ilmanifesto.it euro 1,50

Un fotogramma del video di Mediterranea sullo sbarco di ieri sera a Lampedusa

Al grido di «Liberté, liberté» i 49 migranti salvati dalla «Mare Jonio» al largo della Libia sono sbarcati
nel porto di Lampedusa, tra loro anche 12 minori. La svolta nel pomeriggio grazie alla decisione della procura
di Agrigento di far entrare la nave. L’ira di Salvini che aveva bloccato l’attracco e chiesto l’arresto dell’equipaggio.
L’inchiesta dei magistrati al momento è contro ignoti. Giallo sul sequestro dell’imbarcazione pagine 2, 3

OGGI IL VOTO IN SENATO SUL CASO DICIOTTI


Parlamento Mare Jonio
Il paradosso di negare
Tutta la destra salverà Salvini I porti italiano sono
Poste Italiane Sped. in a. p. - D.L. 353/2003 (conv. L. 46/2004) art. 1, c. 1, Gipa/C/RM/23/2103

l’autorizzazione aperti perché


a chi rivendica il reato chiuderli è illegale
II È la stessa maggioranza che stri non può procedere contro Salvini poteva fare quello che potranno giustificare qualsiasi
LUIGI FERRAJOLI abbiamo visto in azione sul de- Matteo Salvini. I magistrati di ha fatto perché ha agito «nel cosa. A spalleggiare il ministro VALENTINA BRINIS
creto sicurezza. E che sta per Catania lo accusano di aver se- preminente interesse pubbli- e a sorreggere il suo governo LUIGI MANCONI
aspetto più minac- tornare all’opera sulla legge questrato 177 migranti a bordo co». Preminente, cioè prevalen- oggi in aula ci sarà il presiden-

L’ cioso dell’ideologia
populista, allorquan-
do i populisti, come in Ita-
per la legittima difesa. I giallo-
bruni di Lega e 5 Stelle si allar-
gano a destra, a tutta la destra e
della nave militare Diciotti per
dieci giorni, cinque da quando
era attraccata al porto di Cata-
te sul diritto dei migranti a esse-
re salvi e a essere liberi. «È un
precedente pericoloso» avverto-
te del Consiglio Conte. Ma ieri
all’avvio del dibattito in aula
non c’era il ministro. Assenza D
ue giorni fa la nave
italiana Mare Jonio
dell’organizzazione
lia, sono al potere, risiede così oggi nell’aula del senato di- nia. Ma i senatori a schiaccian- no le opposizioni, dal momen- «indecente» secondo Emma Mediterranea Save Humans,
in una concezione elemen- ranno che il tribunale dei mini- te maggioranza diranno che to che d’ora in poi i governanti Bonino. FABOZZI A PAGINA 4 ha soccorso 49 persone in fu-
tare e tendenzialmente an- ga dalla Nigeria, dal Gambia,
ti-rappresentativa e anti-co- dal Camerun, dalla Guinea e
stituzionale della democra- dal Senegal. Mentre scriviamo
zia, frutto di due mistifica- all’interno Riforma Renzi-Boschi
biani l’imbarcazione ha raggiunto il
zioni ideologiche. porto di Lampedusa dove è
La prima mistificazione è
Cucchi Per il depistaggio, otto
Lo smemorato iniziato lo sbarco dei naufra-
l’identificazione dei vincito- ghi; e si ipotizza il sequestro
ri delle elezioni con il popo- carabinieri a rischio processo Zingaretti della Mare Jonio e, per l’equi-
lo, degli eletti con gli eletto-
ri, della volontà del ceto poli- ELEONORA MARTINI PAGINA 5
sul quel fatale 2016 paggio, quello che viene defini-
to pudicamente il «restare a
tico con la volontà popolare. disposizione delle autorità».
La seconda è l’idea che la de- MASSIMO VILLONE Un esito tutt’altro che sconta-
mocrazia consista nell’onni- to, dal momento che l’intera
potenza della maggioranza Cina-Italia Conte difende iamo al cambiare tutto per giornata era stata attraversata
in quanto espressione della
sovranità popolare e, quindi,
la negazione di quel tratto
l’accordo: «Ci conviene»
SIMONE PIERANNI PAGINA 10
S non cambiare nulla? Si vedrà.
Un avvio, a parte le formule
roboanti, piuttosto grigio e insapore
dalle dichiarazioni tonitruanti
dei due Vicepremier. Il mini-
stro dell’InternoSalvini ha di-
distintivo della democrazia quello di Zingaretti. Ma una frase un chiarato che i nostri porti «era-
costituzionale che è l’insie- sapore netto e sgradevole lo aveva, e no e restano chiusi»; e Di Maio
me di limiti e vincoli imposti ci ha colpito negativamente. Quella ha affermato (Dio lo perdoni)
dalla Costituzione alla legi- Editoria Tavolo a porte chiuse per cui se lo Stato non funziona, ciò che «una Ong italiana non può
slazione e perciò ai poteri
politici di maggioranza.
aspettando la «piattaforma» è dovuto anche al no al referendum
sulla riforma Renzi-Boschi.
permettersi di disobbedire
alla Guardia Costiera Libica».
— segue a pagina 18 — MATTEO BARTOCCI PAGINA 7 — segue a pagina 6 — — segue a pagina 4 —
2 la notizia del giorno mercoledì 20 marzo 2019

È ANDATA IN PORTO
«Liberté, liberté»
In serata lo sbarco
a Lampedusa
La procura di Agrigento apre un’inchiesta e ordina l’ingresso
della nave nel porto dell’isola. Migranti trasferiti nell’hotspot

ALFREDO MARSALA deve entrare in porto per sbar-


Lampedusa care i 48 migranti, salvati ieri
pomeriggio al largo della Li-
II E’ buio fitto quando Mare bia; l'unico a scendere era sta-
Jonio entra in porto. Il molo è to un naufrago portato prima
pieno di forze dell’ordine, im- al pronto soccorso per accerta-
pediscono ai pochi curiosi arri- menti e poi nel centro di acco-
vati in banchina di avvicinarsi glienza dopo che il medico Pie-
per assistere allo sbarco. A tro Bartolo ha escluso l'ipotesi
prua le luci illuminano il volto della polmonite. Mentre la
di Luca Casarini, l’equipaggio squadra di Mediterranea corre
indossa le divise blu di Mediter- verso il molo commerciale per
ranea, la Ong che coordina le accogliere la nave, si sparge la
missioni dell’imbarcazione voce che l'imbarcazione sarà se-
umanitaria. In pochi minuti la questrata: qualche minuto do-
nave attracca. Si odono le urla Pietro Marrone, capitano po fonti del Viminale conferma-
di gioia dei migranti: «Liber- della Mare Jonio no che l'equipaggio dopo le pro-
té… libertè». cedure di sbarco sarà interroga-
SULLO SCAFO salgono gli inve- to. A disporre il sequestro proba-
stigatori. Non c’è tensione. Il torio è stata la Procura di Agri-
primo a scendere la scaletta è gento che ha aperto una inchie-
un ragazzo avvolto in una sta a carico di ignoti, per favoreg-
sciarpa bianca. Fa freddo. Su giamento dell'immigrazione
Lampedusa soffia tramonta- clandestina, coordinata dal pro-
na, il mare è grosso. Le previsio- curatore Luigi Patronaggio e
ni pessime. Il vento che si ap- dall'aggiunto Salvatore Vella.
presta a girare a levante avreb- MARE JONIO è giunta in porto
be costretto la nave a ripararsi
Il primo a scendere è un scortata da due motovedette
in un altro specchio di mare. ragazzo con una sciarpa della Gdf. Si sentono urla di I migranti salvati dalla Mar Jonio in una foto di gruppo
Questo era l’avvertimento an- giubilo provenienti dall'inter-
che della guardia costiera. In- bianca. L’armatore no: i naufraghi, tra cui 14 mi- vengono avvolti nelle coperte di coordinamento italiano pri- tri di onda. Io non spengo nes-
somma una notte drammati- di Mediterranea nega nori, sono tutti di origine afri- termiche: due gruppi salgono ma di effettuare il soccorso dei sun motore», la risposta ai mili-
ca. Poi la notizia. «Entrano in cana. Sullo scafo sale Pietro su altrettanti mezzi della poli- 49 migranti, poi ci siano diret- tari che intimavano di fermar-
porto... andiamo presto»: Ales- un ordine di sequestro Bartolo per accertare le condi- zia, un terzo in una ambulan- ti verso il porto più vicino, cioè si, secondo la versione di Medi-
sandra Sciurba irrompe nella della nave. Interrogato zioni fisiche dei migranti: za; vengono portati nel centro Lampedusa perché Malta era terranea. Ma secondo il porta-
stanza del sindaco mentre To- quando il medico fa il segno di accoglienza in contrada Im- più distante», sostiene la porta- voce della Marina libica, l'am-
tò Martello sta parlando con l’equipaggio col pollice che tutto è ok co- briacola. voce della Ong. «Con i libici ab- miraglio Ayob Amr Ghasem,
l'armatore Beppe Caccia, che mincia lo sbarco. Dal molo par- RIMANE tutto aperto lo scontro biamo avuto solo due contatti, Mare Jonio avrebbe agito scor-
si era recato in municipio per te qualche applauso; c'è anche tra il Viminale e Mediterranea; quando hanno assistito al no- rettamente, prendendo contat-
chiedere sostegno all'ammini- don Carmelo La Magra, parro- al ministro Salvini che li accu- stro salvataggio e quando sia- to con loro solo dopo il salva-
strazione. La portavoce di Me- co dell'isola che poco prima sa di avere violato la legge spin- mo ripartiti», aggiunge Sciur- taggio. Sarà l'indagine della
diterranea parla al telefono aveva esposto, assieme ad al- gendosi ad auspicare l'arresto ba. Via radio con la motovedet- Procura ad appurare come sia-
con l'equipaggio della Jonio. tre persone, davanti alla Porta dell'equipaggio, Mediterranea ta della Gdf il comandante del- no andati i fatti. Certamente è
Sono le 18.45. d'Europa in memoria dei mi- ribatte sostenendo di avere ri- la Jonio, Pietro Marrone, era stato evitato un nuovo «caso Di-
Sulla nave ci sono gli uomi- granti morti in mare un lungo spettato il diritto internaziona- stato netto: «Abbiamo persone ciotti». Le previsioni meteo-ma-
ni della Guardia di finanza, co- striscione rosso con la scritta le e il codice di navigazione. che non stanno bene, devo por- rine a Lampedusa del resto so-
municano al comandante che «Aprite i porti». I naufraghi «Abbiamo avvertito il Centro tarle al sicuro e ci sono due me- no pessime.

MARE JONIO La circolare si basa


Esperti contro la direttiva del Viminale: sull’idea, smentita

«È solo propaganda, non ha valore» anche ieri dall’Onu,


della Libia come
CARLO LANIA quando il ministro inviò una cir- non corretto dal Viminale, per paese sicuro
colare alle commissioni territo- il quale le coste italiane non ri-
II Più che un atto giuridico un riali chiedendo maggiore severi- sultano «essere gli unici, possibi-
manifesto politico. Il giudizio tà nel riconoscere la protezione li luoghi di approdo in caso di invece Vittorio Alessandro, con-
che gli esperti danno della diret- umanitaria pur non avendo al- eventi di soccorso, considerato trammiraglio della Guardia co-
tiva firmata la scorsa notte dal cun potere per farlo. Per di più che sia i porti libici, tunisini e stiera oggi in pensione, per il
ministro degli Interni Matteo per quanto riguarda la Mare Jo- maltesi possono offrire adegua- quale la direttiva Salvini viola la
Salvini per impedire l’approdo nio va detto che la direttiva è ar- ta assistenza logistica e sanita- foto LaPresse convenzione dell’Onu sui dirit-
nei porti italiani delle navi con i rivata a tempo scaduto, quando ria, essendo peraltro più vicini ti del mare (Unclos) approvata a
migranti, non potrebbe essere la nave si trovava già in acque in termini di miglia marine, lad- gato che la Libia possa essere vili e immigrazione del Vimina- Montego Bay nel 1982 e ratifica-
più netto. «Si dà una lettura par- territoriali italiane», prosegue dove la sicurezza della naviga- considerato un porto sicuro per le oggi è direttore del Cir il Con- ta dall’Italia nel 1994. Critiche,
ziale della normativa interna- Fachile. zione imporrebbe - in linea di i migranti. Concetto ribadito an- siglio italiano per i rifugiati. infine, anche da Magistratura
zionale e per di più di difficile Nel mirino del ministro le- principio - la ricerca di un luogo che ieri dall’inviato speciale Quella di Salvini «è una circola- democratica, per la quale la di-
se non impossibile applicazio- ghista ci sono le navi private, so- di sbarco prossimo alle coordi- dell’Unhcr, Vincent Cochetel: re che esercita un astratto e un rettiva non può avere valore
ne», spiega ad esempio l’avvoca- prattutto straniere, che come nate marine d’intervento». «L’italia di Salvini stabilisce la po’ ipocrita formalismo nell’a- retroattivo e quindi non può
to Salvatore Fachile dell’Asgi, successo in passato hanno svol- Il ragionamento del Vimina- legge per le navi di salvataggio nalisi delle norme», spiega Mor- essere applicata alla nave di
l’Associazione studi giuridici to operazioni di ricerca e salva- le si gioca tutto sul riconosci- dei migranti. Ma la legge marit- cone. «Accetta il presupposto Mediterranea. «Desta sorpresa
sull’immigrazione. Una circola- taggio nel Mediterraneo «Si è ri- mento dell’ area Sar (ricerca e tima è chiara. La Libia non è un che i porti libici possano essere e preoccupazione, dopo le in-
re con la quale il Viminale sem- scontrato - è spiegato nella diret- salvataggio) della Libia e quindi luogo di sicurezza. L’Italia e al- considerati sicuri e che l’attrac- dicazione dell’Onu e della Cor-
bra per lo più voler esercitare tiva - che la nave soccorritrice il diritto-dovere di Tripoli di in- tri Paesi del Mediterraneo sono co presso i porti tunisini e mal- te internazionale - spiega il
una pressione su chi, poi, sul ter- nonostante avesse effettuato il tervenire nelle operazioni di sal- luoghi di sicurezza», ha scritto tesi sia possibile. E’ una diretti- presidente di Md Riccardo De
ritorio dovrà assumersi la re- soccorso in acque non di respon- vataggio assumendone il coordi- Cochetel in un tweet. va che non prende in alcuna Vito - vedere nella direttiva in-
sponsabilità di gestire emergen- sabilità italiane e l’evento non namemto e riportando i mi- Sulla stessa linea anche il considerazione il drammatico dicata la Libia come porto sicu-
ze come quella in corso attual- fosse stato coordinato dalle Au- granti indietro. Cosa contestata prefetto Mario Morcone, che contesto reale». ro. Ci sono a bordo 49 persone
mente a Lampedusa con la nave torità italiane, abbia richiesto a livello internazionale visto dopo aver trascorso anni occu- Di «provvedimento anoma- che rischiano la vita o di esse-
Mare Jonio. «Si sta riproponen- un place of safety a quest’ultime». che sia l’Onu che la stessa Unio- pandosi di immigrazione a ca- lo, chiaramente illegittimo e vi- re sottoposte a torture o tratta-
do una situazione analoga a Un comportamento ritenuto ne europea hanno più volte ne- po del Dipartimento Libertà ci- ziato di abuso di potere» parla menti disumani».
mercoledì 20 marzo 2019 la notizia del giorno 3

Aperta un’inchiesta a carico di ignoti per Il premier Conte solidarizza con il leghista ma anche
favoreggiamento dell’immigrazione clandestina lui non vuole vedere un nuovo caso Sea Watch
ANDREA COLOMBO

II In galera! A metà giornata


il ministro degli Interni sbotta
con un post su Fb da cui trape-
la tutta la sua furia: «Se un cit-
tadino forza un posto di bloc-
co stradale viene arrestato.
Conto che questo accada».
Non è più tempo di celie e «ba-
cioni», di ostentata calma e
spavalda sicurezza. Stavolta
Salvini è fuori di sé, schiuma
rabbia. Perché la vicenda della
Mar Jonio, la nave della piatta-
forma Mediterranea, si intrec-
cia con il voto su di lui per il se-
questro della «Diciotti» e il mi-
nistro fiuta la trappola.
Perché i 5 Stelle, già in soffe-
renza, rischiano di sbandare
di fronte a un nuovo dramma,
e prima che in serata la situa-
zione si risolva con la decisio-
ne della procura di Agrigento
di far entrare la nave con i mi- La Nave a Lampedusa
granti nel porto di Lampedu-
sa, chiedono senza mezzi ter- VIMINALE
mini, in pubblico e in privato,
di chiudere subito la vicenda
nell’unico modo possibile: fa-
cendo sbarcare i migranti. Per-
«Arrestateli». L’ira di Salvini
ché la Mar Jonio ha sfidato l'au-
torità del ministro mettendo a
nudo l'inconsistenza della tesi
che capisce di aver perso
secondo cui i porti sarebbero
stati «chiusi» per volere del mi- stro travalica di molto i limiti ne dell'ex disobbediente pro- il fuoco ad alzo zero: «Ennesi-
nistro degli Interni. del suo mandato. Ordina arre- prio alla vigilia del voto sulla mo atto da buffone sulla pelle
COSÌ IL MINISTRO perde davve- sti. Dispone il sequestro della Diciotti ma fa di necessità vir- dei migranti». Magistratura de-
ro la calma e mostra quel volto nave prima che decida chi di tù e insiste a sua volta per lo mocratica ripete che impedire
brutale che di solito cerca di dovere, cioè la procura di Agri- sbarco, sino a Fi che con la pre- lo sbarco significa violare la
nascondere dietro le battute e gento. Ma stavolta lo fa senza sidente dei senatori Bernini ac- legge. Il sindaco di Lampedusa
l'amabilità posticcia. E' un autocontrollo, apparendo più cusa Casarini di aver «cercato garantisce che il paese è pron-
tam tam che inizia nelle pri- volte vicino a perdere il con- l'incidente» ma chiede anche, to all'accoglienza.
me ore del giorno e prosegue trollo dei nervi. Forse per la per bocca della vicepresidente LA SOLA VIA d'uscita è affidar-
senza soste, a colpi di dichiara- prima volta Salvini si sente iso- della Camera Carfagna, di «de- si alla procura, che ordina lo
zioni, di post e di interviste a lato e intravede la possibilità cidere presto». sbarco, apre un fascicolo per
getto continuo. Il catalogo è di uno smacco clamoroso an- MA SOPRATTUTTO la stessa ne- favoreggiamento, ma senza
completo. C'è «la nave dei cen- che sul piano che più gli sta a cessità esprimono sia Conte nessun tintinnar di manette,
tri sociali». C'è Luca Casarini, cuore, quello della propagan- che Di Maio. Il vicepremier e dispone il sequestro della
Naufragio in Libia, muore bimbo di otto anni descritto come una specie di da. Perché il coro è unanime: pentastellato si schiera sì con nave, anche se l'armatore,
malvivente: «Andatevi a vede- da LeU che con Fratoianni e la Salvini chiedendo il sequestro Beppe Caccia, ex disobbe-
Un bambino di otto ani è morto ieri dopo che il barcone sul re su Google chi è. Io non trat- capogruppo al Senato De Pe- della nave, ma con decibel infi- diente come Casarini, smen-
quale stava viaggiando insieme ad altri migranti è to con i pluripregiudicati». C'è tris reclama l'immediato sbar- nitamente più bassi e insisten- tisce che sia mai stata notifi-
affondato al largo della città libica di Sabratha. A redrlo la denuncia del complotto: co dei migranti ed elogia la do sia con i giornalisti che nei cato alcuna disposizione di
noto è stata l’Organizzazione internazionale per le «Una coincidenza che il caso missione, al Pd, che in privato continui contatti con il pre- sequestro. Salvini si finge
migrazioni (Oim) secondo la quale 15 migranti sono stati della Mar Jonio arrivi quando non gradisce affatto l'irruzio- mier e con lo stesso Salvini per soddisfatto: «La nave è stata
salvati ma altri risulterebbero dispersi. Versione non c'è il voto sulla Diciotti. Io a chiudere la vicenda in giorna- sequestrata. Il governo difen-
confermata dalla guardia costiera libica. Secondo il babbo Natale ci credevo prima ta, «nelle prossime ore». La de i confini e chi sbaglia pa-
portavoce della Marina di Tripoli, l'ammiraglio Ayob Amr di avere 8 anni». C'è l'accusa in- realtà è che un nuovo dram- ga». Ma la sfida non è finita
Ghasem, almeno una trentina di migranti si sarebbero famante: «Questa imbarcazio-
Il ministro si sente ma prolungato, come quelli come avrebbe voluto. Il se-
infatti messi in salvo a nuoto visto che l’imbarcazione sulla ne non ha soccorso naufraghi isolato. Anche della «Diciotti» e della «Sea gno che connota l'esito del
quale stavano viaggiando è affondata non distante dalla che rischiavano di affogare Watch», non lo reggerebbe braccio di ferro, stavolta,
costa. «Alle 10 è stato osservato il naufragio di una barca» ma è inserita in un traffico di Di Maio, infatti, nessuno e meno che mai in non sono i suoi strepiti ma il
avvenuto «tra Sabratha e Surman», a ovest di Tripoli, ha esseri umani: organizzato, chiede di chiudere concomitanza con il voto grido dei migranti sbarcati
spiegato il portavoce aggiungendo che l'acqua era cosi' concordato e programmato». sull'autorizzazione a procede- nonostante i divieti: «Liber-
bassa che «si poteva camminare». Come d’abitudine il mini- subito la vicenda re contro Salvini. Saviano apre té, Liberté».

LUCA CASARINI, CAPO MISSIONE MARE JONIO

«Non abbiamo violato la legge. I libici? Ci hanno offerto il loro aiuto»


ADRIANA POLLICE lare» se non che le persone a stiera di Tripoli dice che era- corsi, e anche noi in copia, di salvataggio ed erano quasi
bordo sono «provate». Del re- no vicini al gommone e il vo- che c’era un natante in diffi- tutti a bordo, è arrivata la mo-
II Quando Luca Casarini ri- sto per poter salpare da Paler- stro intervento non era ne- coltà. Abbiamo dato la dispo- tovedetta dei libici. Non c'è
sponde al telefono è ancora mo, sabato scorso, avevamo cessario perché era solo un nibilità a intervenire ma da stata nessuna tensione, ci
a bordo della Mare Jonio, la superato quattro ispezioni guasto al motore. Come so- Roma ci hanno intimato di hanno chiesto se avevamo bi-
nave della piattaforma italia- delle autorità italiane. Resta il no andati i fatti? non farlo perché era di com- sogno di aiuto e sono rimasti
na Mediterranea saving hu- fatto che anche adesso che Lunedì l’aereo Moonbird di petenza dei libici, indicando a controllare le operazioni.
mans, che lunedì ha salvato stiamo parlando, ed è passata Sea Watch ha avvisato i Cen- le coordinate dell’evento Sar Prima di andare via li abbia-
49 migranti al largo della Li- più di un'ora dalla firma sul tri di coordinamento dei soc- e imponendoci di stare a 8 mi- mo contattati ancora per chie- Luca Casarini
bia. verbale, la Guardia di finanza glia dal punto segnalato. Noi dere se dovevamo affondare
Casarini, la Guardia di finan- è ancora a bordo in attesa di allora ci siamo allontanati di noi il gommone, come vuole con onde alte tre metri e raffi-
za vi ha sottoposto a ispezio- disposizioni. Siamo circonda- 20 miglia verso est riprenden- la legge, o l’avrebbero fatto lo- che di vento forte. Intorno al-
ne, cosa hanno controllato? ti da tre navi della finanza e do il pattugliamento. Ma da ro. Si sono presi l’incarico co- le 6 di mattina, arrivati a 13
Sono saliti intono alle 8 di una della Capitaneria di por- Moonbird è arrivata una se- sì noi abbiamo fatto rotta ver- miglia da Lampedusa, a un mi-
mattina (ieri ndr), hanno veri- to, in isolamento. conda segnalazione su un so nord mentre i libici bucava- glio quindi dalle acque territo-
ficato lo stato di salute dei Il Viminale dice che avete vio- gommone con una cinquanti- no i tubolari. Non ci hanno riali italiane, il pattugliatore
naufraghi, un ragazzo è stato lato le norme sui salvataggi, na di persone, proprio vicino mai chiesto di consegnare i Paolini della Guardia di finan-
evacuato per sospetta polmo- come da circolare diramata
Quando la motovedetta a dove eravamo noi. naufraghi ma solo se ci servi- za ci ha intimato di fermarci e
nite, gli altri stanno meglio lunedì sera, e per questo libica si è avvicinata È allora che siete interve- va aiuto. spegnere i motori perché non
ma comunque sono in diffici- non potete approdare. nuti? Perché avete fatto rotta ver- avevamo l’autorizzazione a
li condizioni psicofisiche. Poi Il nostro legal team ha spiega- a noi da bordo Sì, era alla deriva, i tubolari so nord? entrare. Ma con i naufraghi a
hanno controllato i documen- to che le direttive sono subor- non ci hanno chiesto erano mezzi sgonfi e imbarca- La Libia non è un porto sicu- bordo e il mare grosso avrem-
ti dell'equipaggio e quelli del- dinate a leggi e convenzioni va acqua, le persone a bordo ro, come ribadito anche mo messo in pericolo tutti co-
la nave. Sono stati molto scru- internazionali. E noi non ab- di consegnare i naufraghi. erano in pericolo di vita. Ab- dall’Onu, e stava arrivando sì siamo entrati e la Capitane-
polosi. Intorno alle 13 l’ispe- biamo violato alcuna legge. Con loro non c’è stata biamo avvisato Tripoli spie- una tempesta da sud-est, l’uni- ria di porto ci ha assegnato un
zione è terminata, hanno re- Ma il governo afferma che il gando che eravamo già sul po- ca possibilità era andare ver- posto alla fonda a ridosso del-
datto un verbale in cui è scrit- salvataggio era di competen- alcuna tensione sto e operativi. Quando i 49 so la Sicilia. Durante la notte la costa. Alle 8 è cominciata l’i-
to che «non c'è nulla da segna- za dei libici. La Guardia co- avevano già avuto i giubbotti il mare è diventato forza sette spezione.
4 la notizia del giorno mercoledì 20 marzo 2019

È ANDATA IN PORTO

Arriverà anche Conte Nella relazione di Gasparri


per il voto del senato, ieri argomenti di questo tipo:
il dibattito senza ministro. il presidente del Consiglio
Mal di pancia grillini sotto condivideva la linea dura,
controllo. L’opposizione dunque il no allo sbarco
avverte: in futuro i governi non poteva essere una
giustificheranno di tutto mossa politica pro Lega

ANDREA FABOZZI decisione di Salvini va conside-


rata una scelta collegiale del
II Il senato ha cominciato a oc- governo, malgrado all’epoca
cuparsi di lui ieri sera, ma Mat- dei fatti qualche ministro (dife-
teo Salvini, ministro dell’inter- sa, trasporti) si espresse in sen-
no e senatore, non era in aula. so contrario e non fu mai riuni-
Compariva soltanto su twitter, to il consiglio dei ministri. Col-
in maniera persino più frenetica legiale perché Conte nelle sue
del solito, per cercare di spaccia- dichiarazioni programmati-
re come un successo lo sbarco a che (a giugno) aveva delineato
Lampedusa dei migranti della una linea compatibile di con-
nave Mare Jonio. Aveva detto trasto all’immigrazione. E poi
che non avrebbero «messo pie- l’interesse pubblico consiste-
de» in Italia. Ma oggi è per un’al- rebbe nel tenere in piedi la
tra vicenda che verrà valutato controversia con Malta e nel
dal senato e certamente salvato Matteo Salvini foto LaPresse tentativo di dare una regola-
grazie al voto convergente della mentazione più rigorosa della

Gialli, blu e neri oggi lo salvano


maggioranza e delle opposizio- gestione dei flussi. Infine con
ni di destra; Salvini eviterà il pro- il sequestro non sarebbero sta-
cesso per il sequestro dei 177 mi- ti compressi diritti fondamen-
granti a bordo della nave Diciot- tali «incomprimibili» come la

Salvini, pericoloso precedente


ti nell’agosto dell’anno scorso. vita o la salute.
LEGA E 5 STELLE voteranno per Nella relazione di Gasparri
salvare il ministro che dopo c’è anche un argomento a con-
una breve spavalderia iniziale - trario davvero notevole: quel-
«processatemi» - ha capito che la del ministro non sarebbe
le argomentazioni del tribuna- stata una mossa «politico-par-
le dei ministri di Catania sono
fondate e per lui pericolose. I 5
La stessa maggioranza del decreto sicurezza e legittima difesa negherà il processo per la Diciotti titica» perché Conte la condi-
videva e dunque non offriva
Stelle con qualche titubanza, alla Lega la possibilità di diffe-
Di Maio ha scaricato la respon- renziarsi.
sabilità sulla scelta degli iscrit- ri, hanno lasciato intendere di nunciato l’intenzione di tutti i mento dell’attracco a Catania. la giunta di non autorizzare il I relatori di minoranza han-
ti che a febbraio si sono espres- voler dare l’autorizzazione a componenti del gruppo di in- La superiorità dei favorevoli a tribunale dei ministri. La deci- no avvertito il rischio di un pre-
si sulla piattaforma Rousseau procedere. Ai titubanti non do- tervenire. Emma Bonino ha de- Salvini toglie ogni suspense sione di Salvini di non autoriz- cedente pericoloso, che «con-
al 59% in favore di Salvini - han- vrebbe bastare nemmeno salta- finito «indecente» la scelta di sull’esito, giallobruni sommati zare lo sbarco fu presa «nell’e- sentirà ai ministri in futuro di
no votato in 52mila, cioè la due- re il voto assentandosi, senza Salvini di non presentarsi. Il mi- a Forza Italia e Fratelli d’Italia sercizio delle funzioni di go- giustificare azioni simili o peg-
centesima parte degli elettori autorizzazione. Voto che è pre- nistro ci sarà certamente oggi e controllano i quattro quinti verno» per un «preminente in- giori» (Grasso, Leu). Negando
grillini alle politiche. Il capo- visto per le 13 ma che in questo anzi interverrà per difendersi. dell’aula. È la stessa maggioran- teresse pubblico», così realiz- l’autorizzazione a procedere
gruppo dei senatori Patuanelli (rarissimo) caso resterà aperto E ci sarà anche Conte, che deve za già vista all’opera sul decre- zando una delle esimenti pre- contro Salvini il senato aprirà
ha avvertito che chiunque non fino alla fine della seduta. E co- mantenere in piedi la storia to sicurezza e prossima a ripe- viste dalla legge costituziona- la porta a «una concezione del
voterà per Salvini sarà differito sì il risultato si conoscerà uffi- della «condivisione» di gover- tersi sulla legittima difesa. le del 1989 che disciplina il potere svincolata dal principio
ai probiviri. La minaccia testi- cialmente solo alle 19. no della decisione di Salvini di PER LA RELAZIONE di Gasparri, procedimento per i reati mini- di responsabilità, facendo coin-
monia quanto sia diffuso il ma- Ieri sera il capogruppo del non far sbarcare i migranti - intervenuto ieri in aula in steriali. Gli argomenti sono in cidere l’interesse del governo
lumore nel gruppo, anche se so- Pd Marcucci ha chiesto la pre- per dieci giorni dal momento apertura di dibattito, il senato sintesi quattro e tutti e quat- con l’interesse pubblico» (De
lo due senatrici, Nugnes e Fatto- senza di Salvini in aula e ha an- del salvataggio e cinque dal mo- deve confermare la scelta del- tro parecchio zoppicanti. La Falco, ex 5 Stelle).

— segue dalla prima — Jonio (minori compresi), po- Dopodiché, per ragioni al mo- ne bloccata in mare per ben
trebbero «celarsi soggetti mento difficilmente decifrabi- tre settimane. Stefan Schi-
Nave Jonio coinvolti in attività terroristi- li e in una prospettiva che at- mdt, il capitano, racconta «li
che o comunque pericolosi tualmente sfugge, è stato con- soccorremmo avvisando le
I porti italiani sono per la sicurezza o l’ordine sentito l’approdo a Lampedu- autorità italiane e li salvam-
pubblico». Dunque, invece di sa. Ciò che c’è ancora da teme- mo. Poi per tre settimane ci
aperti perché accertare rigorosamente l’e- re è - rispetto a futuri episodi bloccarono in mare aperto
chiuderli è illegale ventuale ed effettiva pericolo-
sità di ognuno, si sarebbe vo-
simili - un comportamento
ondivago da parte del Gover-
perché non ci volevano fare
sbarcare sulle coste siciliane e
luto tenerli a mollo tutti. Per no, lacerato al proprio inter- quando finalmente ci fecero
VALENTINA BRINIS una volta non è andata così. no da contrasti insanabili e attraccare a Porto Empedocle
LUIGI MANCONI Nella giornata di ieri, l’imbar- soggetto a mille pressioni, ci arrestarono per favoreggia-
cazione era rimasta a qualche oltre che a una vocazione scia- mento dell'immigrazione
esta il fatto che non esi- centinaio di metri al largo del- guratamente propagandisti- clandestina e fummo arresta-

R ste alcun provvedimen-


to del Consiglio dei Mi-
nistri che abbia disposto una
le coste di Lampedusa, scorta-
ta da tre navi della Guardia
Costiera italiana. E aveva rice-
ca e demagogica, tesa di volta
in volta a intercettare gli umo-
ri che ribollono nel corpo pro-
ti». E prosegue: «solo dopo cin-
que anni, dopo il processo, ci
assolsero. Non avevamo com-
misura di chiusura dei porti. vuto un’ispezione da parte fondo del paese. Non si tratta piuto nessun reato, avevamo
Misura che sarebbe, in ogni della Guardia di Finanza che, di una circostanza inedita, e salvato soltanto delle vite
caso, illegale sotto il profilo al termine dei controlli durati non si deve pensare esclusiva- umane che stavano per affon-
normativo e costituzionale. sei ore, dichiarava di non aver mente agli ultimi quattro-cin- dare" (La Repubblica, 29 apri-
Di conseguenza, i porti italia- rilevato alcunché di critico: a que anni. La tentazione al re- le 2017).
ni erano e restano aperti. Poi parte le condizioni delle per- spingimento di migranti e Questa volta, e provvidenzial-
intervengono spericolate de- sone tratte in salvo, evidente- richiedenti asilo ha una storia mente, la storia non si è ripe-
cisioni politiche come la «Di- mente «provate». Non c’è da antica e meschina, che ha co- tuta negli stessi identici termi-
rettiva per il coordinamento stupirsi, dal momento che le nosciuto un episodio, oggi ni. Resta un elemento costan-
unificato dell’attività di sorve- stesse sono transitate dalla totalmente dimenticato, già te, pur a distanza di tanti anni
glianza delle frontiere maritti- Libia - non certo un paese sicu- quindici anni fa. Era il 2004 e che addirittura sembra pre-
me e per il contrasto all’immi- ro - e dai suoi centri di deten- quando la nave Cap Anamur, cipitare: un crescente spregio
grazione illegale», resa pubbli- zione in cui avvengono «orro- dell’omonima Ong di Colo- verso la tutela dell’incolumi-
ca nella notte di lunedì scor- ri inimmaginabili» (da un re- nia, dopo aver tratto in salvo tà degli esseri umani, sogget-
so. Secondo quel testo, tra i 50 cente rapporto delle Nazioni dalle acque del Canale di Sici- ta alle oscillazioni degli inte-
naufraghi soccorsi dalla Mare Unite). lia 36 profughi sudanesi, ven- ressi politici.
mercoledì 20 marzo 2019 società 5

Cucchi, il generale Casarsa rischia il processo


La procura di Roma chiude le indagini sul depistaggio. Atto notificato ad otto carabinieri tra i quali l’ex capo dei Corazzieri

ELEONORA MARTINI tata il 20 giugno 2018 dallo stesso


imputato Francesco Tedesco al fi-
II Inizia alla fine dell’ottobre ne di accusare del pestaggio i
2009, si ripete nel 2014 e nel suoi colleghi Di Bernardo e D’A-
2015, e si protrae fino ai nostri lessandro (i cui nomi non venne-
giorni, la lunga serie di azioni ro trascritti nel verbale di arresto
volte a depistare e insabbiare di Cucchi). Tedesco durante gli in-
quanto accadde la sera del 15 ot- terrogatori riferì agli inquirenti
tobre 2009 nella caserma Casili- che anche il maresciallo Roberto
na di Roma, dove Stefano Cuc- Mandolini, allora a capo della ca-
chi venne accompagnato dai tre serma Appia, e il carabiniere Vin-
carabinieri della stazione Appia cenzo Nicolardi erano a cono-
che lo avevano arrestato (Alessio scenza di quanto accaduto. En-
Di Bernardo, Raffaele D’Alessan- trambi infatti siedono alla sbarra
dro e Francesco Tedesco, accusa- del processo bis accusati a diver-
ti di omicidio preterintenziona- so titolo di falso e calunnia.
le nel processo bis), per l’obbligo A PARTIRE DALLA CONFESSIONE di
del fotosegnalamento. Caserma Tedesco, il pm Musarò ha aperto
dalla quale invece il geometra l’inchiesta integrativa, chiusa ie-
31enne - ex tossicodipendente ri, grazie alla quale sono stati sco-
ma in buono stato di salute, pale- vati «documenti di straordinaria
strato e praticante di boxe, an- importanza che per la prima vol-
che se di bassa statura, esile di co- ta fanno luce su quanto avven-
stituzione e magrissimo - ne uscì ne». Per esempio le due annota-
non fotosegnalato (il registro zioni di Di Sano: nella prima il ca-
venne sbianchettato), ma con la rabiniere scriveva che «Cucchi ri-
colonna vertebrale fratturata in feriva di avere dei dolori al costa-
due punti e con un trauma crani- to e tremore dovuto al freddo, e
co che gli costarono la vita, sette In basso: l’avvocato Fabio Anselmo, legale della famiglia Cucchi di non poter camminare; veniva
giorni dopo. Soprattutto quel fi- comunque aiutato a salire le sca-
lo nero del depistaggio si dipana (comandante della stazione di capitale), accusato di concorso in le». Nella seconda Di Sano cam-
dal piantone al graduato, stando Tor Sapienza) e al carabiniere omessa denuncia, come Tiziano biò il testo affermando che «Cuc-
a quanto avrebbero ricostruito il Francesco Di Sano (ai tempi in Testarmata (allora comandante chi riferiva di essere dolorante al-
procuratore capo Giuseppe Pi- servizio a Tor Sapienza). Tutti della IV sezione del Nucleo inve- le ossa sia per la temperatura
gnatone e il pm Giovanni Musa- avrebbero confezionato un falso stigativo), chiamato a rispondere freddo/umida che per la rigidità
rò che ieri hanno notificato l’at- «con l’aggravante - scrivono i ma- pure di favoreggiamento. I due, della tavola del letto (priva di ma-
to di chiusura di indagini a otto gistrati - di volere procurare l’im- nel novembre 2015, pur avendo terasso e cuscino) ove comun-
militari, che ora rischiano il pro- punità dei carabinieri della sta- scoperto l’esistenza di annotazio- que aveva dormito per poco tem-
cesso. Un filo nero che risale tut- zione Appia, responsabili di ave- ni falsificate avrebbero omesso po, dolenzia accusata anche per
ta una catena gerarchica, fino re cagionato a Cucchi le lesioni di riportare quanto accertato e di la sua accentuata magrezza». An-
all’allora comandante del Grup- che nei giorni successivi gli de- presentare denuncia. che al carabiniere Gianluca Co-
po Roma, Alessandro Casarsa, terminarono il decesso». INFINE, GLI INQUIRENTI contestano licchio, il giorno dopo, venne or-
che nel frattempo è diventato ge- Nell’elenco dei destinatari il falso ideologico e la calunnia dinato di firmare una falsa di-
nerale ed ha rivestito fino al 10 dell’avviso di chiusura indagini anche ad un carabiniere, Luca chiarazione. È lui stesso a raccon-
gennaio scorso l’importante ruo- (art. 415 bis cpp) risulta anche il De Cianni, per aver redatto, sol- tarlo in udienza riferendo che a
lo di comandante dei Corazzieri colonnello Lorenzo Sabatino (ex tanto il 18 ottobre scorso, una chiederglielo fu il suo superiore:
del Quirinale. Casarsa, chiama- capo del reparto operativo della nota di polizia giudiziaria nella «Per quello che percepii io - ha ri-
to come testimone al processo quale - «attestando il falso» - ave- ferito Colicchio alla Corte d’Assi-
bis, ha preferito non rispondere. va attribuito al collega Riccardo di Stefano, e in cambio avrebbe se - il maggiore Luciano Soligo
PROPRIO DA LUI, asserisce la pro- Casamassima, uno dei testimo- fornito all’autorità giudiziaria di- non si trovava in una situazione
cura, sarebbe partita la catena di ni chiave grazie ai quali è venuta chiarazioni gradite alla stessa so- molto diversa dalla nostra, nel
comandi che ha permesso la fal- a galla, dopo nove anni, la verità rella». Affermazioni che il 2 no- senso che anche lui stava dando
sificazione di una nota di servi- dei fatti, una serie di false dichia- vembre scorso, scrivono i pm, esecuzione ad ordini provenien-
zio, post-datata 26 ottobre 2009, razioni: «Casamassima gli aveva De Cianni avrebbe ribadito da- ti dalla sua gerarchia. La "regia"
sullo stato di salute di Stefano
I pm accusano riferito - è scritto nel capo di im- vanti agli agenti della squadra
Indagati anche in quel momento veniva dal
Cucchi. Motivo per il quale Ca- l’ex comandante putazione - che alcuni carabinie- mobile, «accusando implicita- Cavallo, Colombo, Gruppo di Roma».
sarsa è accusato di falso ideologi- ri della stazione Appia avevano mente Casamassima, sapendolo Forse gli otto militari potrebbe-
co, insieme al colonnello France- del Gruppo Roma colpito con schiaffi Stefano Cuc- innocente, del reato di false in- Sabatino, Soligo, ro essere chiamati a giudizio, ma
sco Cavallo (all’epoca dei fatti te- di aver permesso le chi ma che non si era trattato di formazioni al pm, falsa testimo- Di Sano, De Cianni ciò che appare chiaro fin d’ora è
nente colonnello, capoufficio un pestaggio; che Cucchi si era nianza e di calunnia». che - a prescindere dalle responsa-
del comando del Gruppo Roma), false annotazioni procurato le lesioni più gravi Eppure la verità era stata con- e Testarmata bilità individuali - come ha affer-
al maggiore Luciano Soligo (allo- compiendo gesti di autolesioni- fermata appena pochi giorni pri- mato il pm Musarò «qui si è gioca-
ra comandante della Compa- smo; e che lo stesso Casamassi- ma, l’11 ottobre scorso, quando il ta una partita truccata sulle spalle
gnia Montesacro), al luogotenen- ma avrebbe chiesto una somma pm Musarò aveva riferito in Cor- di una famiglia. E ora è in gioco la
te Massiliano Colombo Labriola di denaro a Ilaria Cucchi, sorella te d’Assise della denuncia presen- credibilità di un sistema».

INDETTA PER SABATO UNA CONTRO INIZIATIVA

Prato, scritte fasciste contro l’Anpi. Tutta la città


si ribella contro la manifestazione di Forza Nuova
RICCARDO CHIARI pennellata a un quadro orribi- fascista a Prato» in pochi gior- piazza delle Carceri, con il pa-
Prato le. Uno dei tanti firmati da quel- ni ha raccolto 15mila sottoscri- trocinio del Comune, e dopo
li che vengono definiti «grup- zioni. «In una città medaglia quello che è successo nella
II «Stupisce che le autorità po di estrema destra», anche se d’argento della Resistenza – si notte si è infuriata: «Non ci in-
competenti non siano ancora per spiegare Forza Nuova basta legge nella petizione firmata timidiscono le azioni dei vi-
intervenute», mette nero su una sola parola. anche da Anpi, Cgil, Arci e Li- gliacchi, di chi sa usare solo
bianco l'Anpi nazionale. Per- La seconda città più popolo- bera – non possiamo consenti- violenza e volgarità perché Il sindaco accanto a una delle scritte fasciste sulla sede dell’Anpi
ché solo oggi la riunione del Co- sa della Toscana, con 200mila re che sfilino con i simboli del non ha altri argomenti – ha ri-
mitato per l’ordine e la sicurez- abitanti, mille contraddizioni ventennio i neofascisti, in badito la presidente Angela democratico che si è alzato in sta, ma addirittura non abbia-
za dovrebbe portare al divieto e un forte vento destro-leghi- esplicita opposizione ai valori Riviello - la manifestazione fa- città non resti inascoltato». no autorizzato alcuna manife-
del corteo fascista. Ma le 48 ore sta per le elezioni comunali di democratici tutelati dalla Co- scista va fermata. Chiediamo Nel coro anche le più impor- stazione antifascista». E Loren-
di ritardo, visto che nell’incon- maggio, è stata vista come un’i- stituzione». Il sindaco dem al questore, al prefetto, alle tanti istituzioni toscane, da En- zo Alba di Pap ricorda: «La fon-
tro di lunedì fra questore e pre- deale trampolino di lancio per Matteo Biffoni, in corsa per un istituzioni tutte di decidere rico Rossi a Eugenio Giani che dazione dei Fasci di combatti-
fetto non era stata presa alcu- farsi pubblicità gratis. Ecco co- secondo mandato, ha chiesto presto, chiediamo che il coro presiede il Consiglio regionale. mento ha significato la distru-
na decisione, hanno già provo- sì la manifestazione «Salvare l’I- per tempo alle autorità di bloc- E gli antifascisti in servizio per- zione delle istituzioni del movi-
cato danni: nella notte con la talia contro l’invasione dei mi- carla, e anche la curia ha lan- manente effettivo, dalla Rete mento operaio, per mano della
svastica nazista e con la scritta granti», organizzata per sabato ciato un appello, osservando
Anche sindaco dem delle città in Comune a Pap, violenza dello Stato e della vio-
«Dux» sono stati sfregiati gli in- 23 marzo, data non casuale per- che «a Prato non ci può essere e curia contro il Prc, Pci, Si e Mdp: «È gravissi- lenza paramilitare dei fascisti.
gressi della sede dell'Anpi in ché centenario della costituzio- spazio per culture sovraniste e mo – segnala il pratese Leonar- Tra il 1919 e il 1921, prima che
piazza San Marco, e quella del ne dei Fasci di combattimento. xenofobe». balletto di prefetto do Becheri di Rifondazione co- il fascismo consolidasse il regi-
Pd in via Carraia. Mentre alla La città antifascista ha reagi- L’Anpi pratese ha anche in- e questore che non munista - che a differenza di Mi- me, tra capilega, sindacalisti e
Casa del combattente la scritta to. Su change.org l’appello detto una contro-manifesta- lano le autorità non solo non semplici operai sono state ucci-
«Arriviamo» ha dato l’ultima «Fermiamo la manifestazione zione sabato pomeriggio in bloccano il corteo abbiano vietato il corteo fasci- se tremila persone».
6 politica mercoledì 20 marzo 2019

— segue dalla prima — di Zingaretti gli eventi di schi erano e sono gli stessi che mare che una visione moder- diosi, intellettuali, di organiz- ni? Ritroverà, nel caso, le vie
quel fatale 2016 non siano per anni hanno magnificato na nel complicato mondo di zazioni sindacali della scuola dell’eguaglianza e di uno sta-
Riforma Renzi-Boschi scolpiti con chiarezza. Non sistemi quali il britannico, il oggi mette al centro dell’archi- e delle professioni mediche, to centrale che ha tuttora ra-
ricorda l’arroganza infinita francese, o lo spagnolo. Di vol- tettura istituzionale la rappre- di pezzi di società civile, han- gione di esistere? Chiederà la
Lo smemorato del duo che generò la rifor- ta in volta per il totem delle sentatività, la partecipazione no fermato una spinta che piena emendabilità? Lascerà
ma. Non ricorda che si voleva maggioranze certe subito do- democratica e il recupero del- per un momento era apparsa passare le clausole di privile-
segretario ridurre la rappresentatività po il voto, del monismo del la politica piuttosto che la go- inarrestabile. Ma sappiamo gio fiscale tuttora previste?
sul quel fatale 2016 del parlamento cancellando
il senato elettivo, e riportan-
potere in capo al governo, del-
la riduzione delle assemblee
vernabilità ad ogni costo.
Ci preoccupa dunque la visio-
che il Pd soffre di un malesse-
re da peccato originale: ha
Darà i propri voti per raggiun-
gere la maggioranza assoluta
do la camera a una docile ob- elettive all’osservanza dei vo- ne retrò del nuovo segretario. aperto la prima porta con la dei componenti richiesta per
MASSIMO VILLONE bedienza verso il capo attra- leri di un capo, della semplifi- Soprattutto perché è in cam- riforma costituzionale del l’approvazione? Su questo,
verso una pessima elegge cazione della eccessiva fram- po una nuova questione che titolo V nel 2001, e la seconda piuttosto che su un sequel

È
un’offesa a tutti i gufi e elettorale come l’Italicum. mentazione partitica. Ma la può a sua volta cambiare la con il pre-accordo tra Bressa dell’antico referendum, è og-
rosiconi d’Italia, che Non ricorda la indisponibili- storia è una severa maestra. E faccia del paese, tra l’altro con sottosegretario Pd, e tre regio- gi urgente riaprire il capitolo
vogliamo addebitare tà ad accogliere qualsiasi criti- ora basta leggere le cronache una (illegittima) revisione oc- ni richiedenti, che con Lom- delle riforme.
alla convinzione che fosse ca, anche ad adiuvandum. Né di paesi un tempo indicati co- culta della Costituzione al di bardia e Veneto vedono in Sul regionalismo differenzia-
utile lisciare le penne a chi in ricorda, infine, che fu lo stes- me campioni di stabilità e go- fuori dell’art. 138. prima linea l’Emilia-Roma- to Zingaretti ha fin qui rila-
quella fase le buscò sonora- so Renzi a cercare il referen- vernabilità per vedere quanto Si tratta, ovviamente, del re- gna, centrale nell’architettu- sciato esternazioni poco si-
mente dal popolo sovrano, e dum, per volgerlo a voto ple- fragili siano gli argini artificia- gionalismo differenziato, al ra territoriale Pd. gnificative. Se vuole presen-
forse avrebbe dovuto allora biscitario su sé stesso. li frapposti, siano essi doppi momento riaffondato nel se- Cosa farà il Pd se si arriverà al tarsi come il segretario diffe-
essere fustigato sulla pubbli- Bene facemmo, noi gufi e rosi- turni, soglie di sbarramento, greto e nei silenzi, ma proba- voto? Consentirà al metodo renziato che ha bisogno di
ca piazza. Oggi riceve invece coni, ad opporci. Ne fummo e collegi uninominali maggiori- bilmente pronto a riemergere delle trattative private e segre- essere, deve fare di più. Ad
parole consolatrici dal nuovo ne siamo fieri. Ancor più per- tari, premi di maggioranza. in momenti più favorevoli. te tra regione e ministro? Pun- ogni buon conto, gufi e rosi-
segretario. ché i fatti ci danno ragione. Avevamo ragione, noi critici Allo stato, la protesta non tan- terà ad azzerare e riaprire il coni di tutto il paese, unitevi.
Può darsi che nella memoria I sostenitori della Renzi-Bo- della Renzi-Boschi, ad affer- to di forze politiche, ma di stu- confronto con tutte le regio- Non si sa mai.

«Vediamo se il Pd ora
cambia davvero
La sinistra non si sfili»
Cento (Si): Zingaretti un avversario alle europee ma dalle piazze
viene a tutti noi la richiesta di concretezza contro il governo di destra

DANIELA PREZIOSI derci nelle vecchie identità sa- quelle contro il razzismo, i ra-
rebbe una follia fuori tempo. gazzi per l’ambiente: il 15 mar-
II Se si parla di «coordinamen- Ripeto: con i socialisti siete av- zo è stata una nuova Seattle.
to delle opposizione di centrosi- versari. Cioè con Zingaretti. Queste piazze chiedono con-
nistra», allora «ci aspettiamo Alle europee ciascuno corre cretezza per cambiare.
che di fronte alla vicenda della per sé. Ma anche qui bisogna Anche per cambiare il gover-
nave Mediterranea Zingaretti avere chiaro un obiettivo: fer- no? Dunque si può aprire il dia-
non si limiti a una critica gene- mare i nazionalisti. Così dob- logo con Zingaretti?
rica ma dica con chiarezza che biamo costruire la campagna L’elezione di Zingaretti cam-
le Ong sono decisive per costrui- elettorale. Per noi i nazionali- bia la natura del Pd. Certo, con
re un fronte ampio contro le po- sti si fermano rivendicando di- molte contraddizioni, con i
litiche del governo sull’immi- scontinuità con le politiche di molti elementi di continuità.
grazione». Paolo Cento, am- austerità. È quello che chiedo- Penso alla Tav, che per me re-
bientalista storico, movimenti- no le mobilitazioni: l’attenzio- sta un errore, al fatto che Zin-
sta, fra i fondatori di Sinistra ita- ne che c’è intorno a Mediterra- garetti non ha capito che il re-
liana, ragiona sull’apertura di nea, le piazze dei sindacati, ferendum costituzionale è sta-
un dialogo con il nuovo Pd di ta una cesura netta con il renzi- Friday for future a Roma foto LaPresse
Zingaretti. smo e così va interpretato. Ma
Intanto ci sono le europee. E per questo giunto il momen- smi. Le primarie erano un fatto verificare se questo nuovo cor- italiana dovrà fare un salto di
con il Pd sarete avversari. to di aprire un confronto ser- del Pd e di chi lo vota. La sini- so del Pd c’è o è solo un altro sto- qualità.
Alle europee ciascuno si presen- rato sui contenuti. Se vuole stra deve essere autonoma. Ma rytelling. D’altra parte alle am- Cosa vuol dire?
ta con la sua faccia e ciascuno si davvero fare un coordinamen- non si deve chiudere al confron- ministrative e alle regionali lo Dalle amministrative emerge
siederà nei banchi della sua fa- to con le opposizioni, Leu e Si- to di merito e alla possibilità di stiamo facendo. un’area che guarda a questa al-
miglia politica. È un elemento
A Bruxelles senza chiusure nistra italiana non debbono costruire di momenti di opposi- Senza risultati travolgenti. ternativa ma non ha una casa.
di chiarezza. Sinistra italiana identitarie, sì alle proposte sottrarsi. È un modo per veri- zione comune. Non sono stati un successo ma Dobbiamo tornare a rivolgerci
starà con la Sinistra europea e ficare le condizioni di un’al- Verificare le condizioni di hanno segnalato una ripresa di anche alla diaspora di Sel, ri-
con il Gue. Ma senza chiusure di Possibile, spalanchiamo ternativa a questo governo un’alternativa o solo momenti aggregazione. Dall’Abruzzo al- prendere lo spirito originario,
identitarie. Penso all’iniziativa all’ambientalismo, che fa disastri ed è un gover- di opposizione comune? la Sardegna. Anche in Piemon- fare una Sel 2.0. Ridarci una pro-
di Possibile che propone un pro- no di destra come mai nella Siamo di fronte a un passaggio te, in maniera molto sofferta. A posta più ampia, un luogo a
tagonismo femminista. E all’am- torniamo allo spirito di Sel, storia repubblicana. molto rilevante. La sinistra non Firenze invece andiamo da soli, quanti vogliono costruire una
bientalismo: in queste ore va autonomi e radicali ma Allora non avreste dovuto par- si può sottrarre alla ricerca di e facciamo bene. Se però se di- prospettiva di sinistra, autono-
fatto di tutto per costruire uno tecipare alle primarie? una condizione dell’alternati- scutiamo nei territori, sfidia- ma e radicale, nei movimenti.
schieramento largo, ecologi- alla ricerca dell’alternativa Ma no. La sinistra deve andare a va a questo governo. Con tutta mo il nuovo Pd in parlamento. Ma che si ponga il problema
sta, civico e di sinistra. Rinchiu- questo confronto senza entri- la nostra radicalità andiamo a E credo che per farlo Sinistra dell’alternativa di governo.

L’ESPRESSO: «ISCRITTO PER FINANZIAMENTO ILLECITO». M5S: «CHIARISCA O SI DIMETTA»

Zingaretti indagato: «Assolutamente tranquillo»


II A due giorni dall’elezione ze pilotate al Consiglio di Sta- parlava solo di erogazioni ver- Ma l’M5S subito commenta:
a segretario del Pd da parte to. Nel luglio scorso Calafiore so Zingaretti. Mi disse che non «Il Pd perde il pelo ma non il vi-
dell’assemblea nazionale, per parla di Fabrizio Centofanti - aveva problemi sulla Regione zio». E il sottosegretario Man-
Nicola Zingaretti arriva la noti- ex capo delle relazioni isituzio- Lazio, perché Zingaretti era a lio Di Stefano attacca: «Se è ve-
zia di un’indagine della procu- nali dell’imprenditore France- sua disposizione». ro abbia il pudore di mollare la
ra di Roma nei sui confronti sco Bellavista Caltagirone - ar- Il segretario dem si dice «as- poltrona». Replica a sua volta
per presunto finanziamento il- restato nel 2018 e in attesa di solutamente tranquillo per- Zingaretti: «Comprendo la lo-
lecito. Lo scrive L’Espresso in processo. E afferma: «Era sicu- ché forte della certezza della ro disperazione per il disastro
un’anticipazione uscita ieri: ro di non essere arrestato per- mia totale estraneità ai fatti politico che stanno combinan-
l’inchiesta prende spunto - ché riteneva di essere al sicu- che, peraltro, sono stati riferiti do, per essere da mesi succubi
spiega il settimanale - dalle di- ro, in ragione di erogazioni come meri pettegolezzi de re- del loro alleato di governo, per
chiarazioni dell’avvocato Giu- che lui aveva fatto per favorire lato e senza alcun riscontro, co- essere in caduta libera nel gra-
seppe Calafiore (arrestato con l’attività politica di Zingaret- me affermato dallo stesso arti- dimento dei citttadini e per le
Piero Amara nel febbraio ti». I pm chiedono: soldi leciti? colo del settimanale». L’Espres- batoste avute in Abruzzo e Sar-
2018: i due un mese fa hanno «Assolutamente no, per quan- so chiarisce infatti che «Prove degna. Ma se pensano di ag-
patteggiato), durante un inter- to mi diceva. Non so con chi delle presunte ’erogazioni’ grapparsi alle fantasie di qual-
rogatorio segreto sulle senten- trattava tali erogazioni. Lui mi non sono state finora trovate». cuno sbagliano di grosso».
mercoledì 20 marzo 2019 politica 7

STATI GENERALI DELL’EDITORIA


Un incontro a porte chiuse
«IL GIORNALE»
La redazione
romana chiude,
RAI SOVRANISTA
«Chiacchierata»
tra Bannon
in attesa della «piattaforma»
è sciopero e Sangiuliano

Lunedì 25 a Roma il convegno convocato da Palazzo Chigi. Inviti pochi e blindatissimi

II Sciopero dei giornalisti II Per gli amanti dell’informa-


della redazione romana de «Il zione sovranista, che qui dà il
Giornale» contro l’editore che meglio sulla tv pubblica, è un
ha deciso di chiuderla dal appuntamento imperdibile. Or-
prossimo 30 aprile. «Con un ganizza Lettera22, «associazio-
vero e proprio ricatto - sostie- ne per un’informazione non
ne il Comitato di redazione - omologata in prima linea con-
ha messo 19 lavoratori e le lo- tro la dittatura del politicamen-
ro famiglie davanti alla scelta te corretto», come da autodefi-
secca tra le dimissioni e il tra- nizione. «Due ore di chiacchie-
sferimento coatto da Roma a rata», domani alla biblioteca
Milano. La chiusura della reda- Angelica di Roma, con Steve
zione romana si configura co- Bannon, che da ideologo di The
me una rappresaglia di un ma- Movement «è considerato inter-
nagement poco abituato a re- locutore di riferimento per le
lazioni industriali collaborati- principali formazioni sovrani-
ve». «La soppressione rappre- ste europee», lo esalta la nota di
senta una perdita culturale e presentazione. Si parlerà di Fa-
politica e segna il tramonto ke News e fine del mainstream,
di una lunga stagione edito- europee e crisi della Chiesa cat-
riale» hanno aggiunto i gior- tolica. Dei rapporti con Russia e
nalisti. «Solidarietà professio- Cina e «delle differenze tra Gi-
nale e umana» è stata espres- let Gialli francesi e Gilet giallo-
sa dai colleghi del sito del verdi italiani» (sic), di élite e
quotidiano. «del fatto che i super ricchi sia-
L’ipotesi della chiusura Vito Crimi in Parlamento foto di Roberto Monaldo / LaPresse no tutti di sinistra» (ancora sic).
non era mai stata paventata Partecipano la giornalista

51%
negli ultimi mesi di trattative II Caccia all’invito per i pri- chi, per esempio, l’assenza del- Il sottosegretario Crimi ha Mediaset Maria Luisa Rossi Ha-
da un’azienda che, secondo mi, attesissimi, «stati generali le cooperative editoriali e della spiegato nei giorni scorsi il per- wkins e un bel pezzo di Rai so-
Ernesto Mauri amministrato- dell’editoria» previsti per il comunicazione (che almeno corso: giornata introduttiva il vranista. A partire da Gennaro
re delegato di Mondadori (par- prossimo 25 marzo a Roma per il momento pare saranno 25 marzo, apertura di una piat- Sangiuliano, direttore del Tg2
tecipa con il 36% alla società (ore 9, via santa Maria in Via relegate in platea ad ascolta- taforma sul sito del governo in che tre giorni fa ha intervistato
europea di edizioni che pub- 37). Sul red carpet del governo re), del vastissimo mondo del- La metà dei ricavi totali (8,84 cui chiunque (anche singoli cit- Benjamin Harnwell, fiduciario
blica «Il Giornale») «perde tra i però sfileranno solo sei, sele- la piccola editoria cattolica e miliardi) di tutto il settore della taddini) si possa esprimere su di Bannon in Italia che pubbli-
7-9 milioni» all’anno. Sarebbe zionatissime, «star» del setto- non profit, del mondo univer- comunicazione (17,5 mld) va alle 5 super-aree: 1) agenzie di cizzava la scuola politica sovra-
in ballo anche una mozione di re: il sindacato dei giornalisti sitario e della ricerca, dell’in- televisioni. Alla carta stampata il stampa, 2) editori, 3) giornali- nista nella Certosa di Trisulti,
sfiducia al direttore Alessan- Fnsi, l’ordine dei giornalisti, dustria in senso ampio. 21,5% (dati Agcom - SIC 2017). sti, 4) mercato, 5) cittadini. Poi confermando, sottolinea il se-
dro Sallusti. «Non posso farci gli editori Fieg, Uspi e Anso, le Direttamente interpellati, raccolta delle idee principali gretario di Si Nicola Fratoianni,
niente, non è che se mi sdra- aziende dell’Upa (pubblicità). inoltre, a Palazzo Chigi non ed entro l’anno proposta al par- che fine farà la preziosa abba-

3crisi
io fuori da Arcore cambia Il presidente del consiglio hanno ancora svelato se i lavo- lamento in un disegno di leg- zia assegnata al Dignitatis Hu-
qualcosa», avrebbe detto Sal- Giuseppe Conte - come pro- ri potranno essere seguiti fisi- ge. Il tutto somiglia molto, co- manae Institute dal ministero
lusti ai giornalisti riuniti in messo a fine anno - introdurrà camente dalla stampa e dagli me rileva il professor Ruben dei beni culturali. E ci saranno
assemblea. Ieri sera era circo- i lavori, che saranno aperti e operatori accreditati né se l’e- Razzante su affaritaliani.it, al Giampaolo Rossi, consigliere
lata la voce secondo la quale chiusi direttamente dal sotto- vento sarà trasmesso in strea- questionario pubblico sulla Rai in quota Fdi e «editorialista
Silvio Berlusconi avrebbe da- segretario all’Editoria Vito Cri- ming sui canali video della Pre- Per il presidente dell’ordine dei Rai aperto dal governo Renzi sovranista», e Alessandro Giuli,
to il benestare all’operazio- mi. In mezzo una tavola roton- sidenza del consiglio. Rischia giornalisti Carlo Verna sono 3 le tre anni fa. Quanto sia stato tra l’altro autore di Povera Patria
ne. Ipotesi smentita. La re- da che dà già più di una indica- così di essere un convegno a emergenze immediate: Inpgi, stop preso in considerazione e co- (Raidue) finito al centro delle
sponsabilità è stata attribui- zione degli interlocutori pre- porte chiuse e a inviti ultra-ri- al taglio del fondo per il pluralismo, me è andata a finire la riforma polemiche per il servizio sul «si-
ta al Cda dell’azienda. scelti dal governo. Balza agli oc- servati. sostegno alle radiotv locali. è sotto gli occhi di tutti. m. ba. gnoraggio bancario».

UFFICIALE GIUDIZIARIO PER 300MILA EURO RADIO E TV LOCALI RADIO RADICALE FRANCIA PECHINO-ROMA
Pignorate a Sky quattro telecamere Il governo La redazione Aiuto ai freelance I media di stato
per il mancato reintegro non paga chiede incontro Sindacati contro cinesi piacciono
di lavoratori licenziati ingiustamente i contributi urgente a Di Maio Mondadori a Vito Crimi
II Ieri mattina alle 11 l’ufficia- il sindacato Usb mass media. «Il II Fnsi e Slc Cgil lanciano l’al- II Il comitato di redazione di II «In occasione della vendita II Oggi a Roma, al Maxxi, per
le giudiziario ha bussato agli stu- tribunale di Roma ha già emesso larme anche sulle radio e tv lo- Radio Radicale chiede un in- di Mondadori France a Reworld celebrare l’arrivo del presiden-
di romani di Sky Italia a piazza tre sentenze in favore di 11 lavo- cali. Il governo infatti ha bloc- contro urgente al ministro per Media, i due gruppi pretendo- te cinese Xi Jinping (a Roma da
Montecitorio. La multinaziona- ratori licenziati da Sky per non cato l’erogazione dei contribu- lo Sviluppo Luigi Di Maio. no di limitare ai soli giornalisti giovedì sera) si terrà un interes-
le televisiva non ha ottemperato aver firmato il "mutamento vo- ti alle piccole testate a causa La scadenza della convenzio- professionisti dipendenti l’eser- sante incontro, con la parteci-
al pagamento degli importi do- lontario di sede", seguito alla de- del ricorso di 2 emittenti su ne con lo stato prevista per il cizio della cosiddetta 'clausola pazione del ministero dell’in-
vuti a 4 lavoratori licenziati ille- cisione di chiudere la sede di Ro- 360. «Nonostante la trasforma- prossimo 21 maggio, infatti, di cessione' e di escludere gli ol- formazione cinese. L’argomen-
gittimamente e reintegrati dal ma e trasferire la quasi totalità zione in legge del Regolamen- mette a serio rischio il prose- tre 500 giornalisti freelance di to: le partnership tra Cina e Ita-
tribunale del lavoro di Roma. E della struttura a Milano». to ministeriale per l’assegna- guimento dell’attività della Mondadori France». È la denun- lia nel settore dei media. Si pre-
così è arrivato il pignoramento: «La sede di Roma è pacifica- zione dei contributi alle emit- storica emittente. Nel Centro cia del sindacato francese Snj vede infatti che alcuni gruppi
4 telecamere che presto saranno mente rimasta aperta - spiega tenti locali avvenuta a settem- di Produzione s.p.a. rischiano Cgt che in una nota denuncia la editoriali cinesi formalizzeran-
sotto la tutela di un curatore no- l’avvocato Pierluigi Panici - . La bre 2018 - denunciano i sinda- di saltare i posti di lavoro di cir- «nuova linea rossa attraversata no accordi con quelli italiani,
minato dal giudice che potrà di- redazione conta 34 giornalisti e cati - ad oggi alle emittenti in ca 100 persone tra giornalisti, da questi due gruppi». La 'clau- come ad esempio il Sole24ore.
sporne come garanzia del man- decine di tecnici», in un caso che graduatoria è stato erogato sol- tecnici, personale amministra- sola' disciplinata dall’articolo Tanti gli ospiti, da Jiang Jian-
cato pagamento di circa 300mi- ricorda la vicenda Almaviva. «I la- tanto il 50 per cento dei contri- tivo e archivisti a cui si aggiun- L7112-5 del Codice del lavoro ri- guo, il vice ministro della co-
la euro di arretrati. voratori romani sono stati vitti- buti relativi all’anno 2016, nul- gono collaboratori e indotto. Il guarda tutti i giornalisti profes- municazione del Pcc (cioè la
«Allo scadere dei dieci giorni ma di un regionalismo differen- la dei contributi 2017 e 2018». governo, nell’ultima manovra sionisti, compresi quelli pagati propaganda), l’ambasciatore
previsti dalla legge (in verità ne ziato visto che riconosceva pun- Tra corsi e ricorsi (le prossime approvata il 30 dicembre, ha come freelance. «Intendiamo cinese in Italia, l’immancabile
sono passati già 14) è infatti pre- teggio solo a quelli di Milano. La decisioni sono attese il 27 mar- disposto l’immediata soppres- far valere questo diritto con tut- Michele Geraci e infine Vito
visto il pignoramento corrispon- sentenza ribadisce il valore zo e 3 aprile) sono dunque a ri- sione della convenzione, con ti i mezzi - scrivono i sindacati - Crimi, il castigatore dei contri-
dente agli importi riconosciuti dell’articolo 18 pre Jobs act», schio migliaia e migliaia di po- una perdita secca per la radio e porre fine agli eccessi inaccet- buti statali alla stampa. Ma se
dal giudice», spiega in una nota chiude Panici. m. fr. sti nel settore. di circa 5 milioni di euro. tabili dei gruppi editoriali». lo stato è la Cina? Va bene.
8 società mercoledì 20 marzo 2019

Sabato a Roma la marcia per il clima


guaglianza e alle violazioni rei-
terate dei diritti individuali e
collettivi. Che si tratti di mega
infrastrutture, siti di smalti-
mento di rifiuti, poli estrattivi
o produttivi, in ballo ci sono
Il corteo di comitati e movimenti contro le grandi opere coniugherà la giustizia ambientale con quella sociale sempre le stesse, questioni
campali: i diritti fondamenta-
li, la democrazia e la visione
complessiva del paese, del con-
MARICA DI PIERRI cetto di sviluppo, del futuro.
Diritti fondamentali, perché
II Questa è una calda prima- in gioco ovunque c’è il diritto
vera per l’ambiente e la lotta alla vita, alla salute, all’am-
contro i cambiamenti climati- biente salubre. Democrazia,
ci. Il promettente preludio lo perché dietro ogni battaglia
abbiamo visto in questo mar- territoriale c’è una istanza di
zo che, dopo anni, sta portan- partecipazione disattesa, una
do in piazza migliaia di perso- lotta di democrazia, appunto,
ne convinte che sia giunto il contro la pratica diffusa di im-
momento di ripensare il mo- porre dall’alto programmi e
dello economico per salvare il progetti. Visione complessiva,
pianeta e, soprattutto, chi lo perché occuparsi davvero di
abita. Venerdì 15 marzo lo scio- ambiente significa rimettere
pero globale per il clima ha in discussione le logiche e le fi-
spinto in piazza in 140 città ita- nalità a cui tendono le politi-
liane e in oltre mille in tutto il che di «sviluppo».
mondo una quantità impres- SONO STATI INTENSI i mesi di as-
sionante di giovani. semblee in tutto il paese. Due
SABATO 23 MARZO sarà il turno sono stati gli appuntamenti na-
della «Marcia per il Clima» con- zionali (il 26 gennaio a Roma,
tro le grandi opere inutili e la il 3 marzo a Napoli) che hanno
devastazione ambientale a registrato una partecipazione
riempire le strade di Roma. Il crescente, mentre si è allarga-
secondo distinto appuntamen- ta la lista delle denunce e quel-
to nel giro di una settimana è foto di Aleandro Biagianti la delle sigle aderenti all’inizia-
stato promosso e costruito dal tiva. Così sabato prossimo il
multiforme e diffuso movi- Val di Susa, che ha chiamato a da Nord a Sud. Prendere parola Casal di Principe, in 15mila per don Diana mondo dell’attivismo ecologi-
mento per la giustizia ambien- raccolta centinaia di attivisti nel dibattito tutto politicistico sta scenderà di nuovo in piaz-
tale, le comunità in prima li- da tutto il paese e ha dato voce in corso nel paese su trivelle, Una festa di popolo a Casal di Principe in ricordo di don Peppe za dopo molto tempo, nel sol-
nea sui territori contro proget- alle lotte territoriali di tutta Ita- industria, gas, infrastrutture, Diana, il prete ucciso 25 anni fa perché aveva osato sfidare la co di una giovane e nuova mo-
ti ad alto impatto. La mobilita- lia. Da quel momento si è for- bonifiche significa sostenere camorra, con migliaia di studenti e cittadini che ne hanno bilitazione a difesa del clima. I
zione è stata presentata ieri a mato un coordinamento di co- che i cambiamenti climatici so- onorato la memoria. Emilio Diana, fratello del prete, parla di comitati ambientalisti storici
Roma in una conferenza mitati, gruppi e singoli acco- no strettamente connessi al «giornata bellissima, i giovani sono il nostro futuro, Peppe lo del paese saranno fianco e fian-
stampa tenuta sotto il mini- munati dalla volontà di denun- modello estrattivista e ai tanti sapeva, perciò puntava su di loro per cambiare le cose», co e accenderanno i riflettori
stero dell’ambiente. Sono in- ciare le politiche ambientali progetti per lo sfruttamento e mentre il sindaco Renato Natale, simbolo della lotta ai clan, sul grande rimosso dell’agen-
tervenuti tanti dei comitati e su clima e grandi opere e l’ina- la produzione di energia che primo cittadino per pochi mesi anche ai tempi del delitto di da politica e della narrazione
delle realtà sociali attive con- zione della politica di fronte avvelenano il paese, L’Italia don Peppe, quando la camorra lo fece sfiduciare, dice che dei media: la necessità di im-
tro la devastazione ambienta- ad una emergenza ambientale non sta facendo la sua parte «riconoscere don Peppe è riconoscere un percorso di maginare e costruire un mo-
le: tra gli altri, i No Tav e i No che disegna i contorni di un con i tiepidi impegni assunti progresso civile e morale fatto in questi anni dopo la sua dello di economia e di società
Pfas, il movimento campano paese sommerso dai veleni e nella lotta ai cambiamenti cli- morte». Una festa «venuta dal basso» in cui non è passata però basato sulla tutela dei diritti,
Stop Biocidio, gli studenti dal cemento. matici. Per questa ragione è ne- inosservata l’assenza di parte dell’arco istituzionale. In corteo giustizia ambientale, parteci-
per l’ambiente. LA «MARCIA PER IL CLIMA» inten- cessario legare la giustizia am- il presidente dell’Antimafia Nicola Morra, il procuratore pazione democratica, tutela
LA MANIFESTAZIONE nasce da de contribuire a squarciare il bientale a quella sociale, leg- nazionale Antimafia Federico Cafiero de Raho, don Luigi Ciotti delle comunità e del bene di
lontano: dall’assemblea dello velo sull’emergenza ambienta- gendo la devastazione del terri- di Libera, il procuratore di Napoli Giovanni Melillo, Francesco tutti dagli interessi dei pochi.
scorso novembre a Venaus, in le che riguarda tutto il paese, torio con la critiche delle disu- Greco di Napoli Nord e Aldo Policastro di Benevento. * A Sud

A ROMA E MILANO SI È TORNATI AL LAVORO TRIONFALISMO SUI GIORNALI DEL CAIRO


Logistica Zara, la «scrittura» egiziana Il ministro di Al Sisi
non ferma la protesta in Emilia si intesta «la risoluzione»
MASSIMO FRANCHI no fino a 5 come pregresso in 3 bale". Ma noi di certo non lo fa- PINO DRAGONI gamento di 3000 euro di arre-
rate entro novembre. In cam- remo perché i soldi riconosciuti trati per ognuno degli ultimi
II La vertenza della logistica bio anche della rinuncia tomba- ai lavoratori sono insufficienti, II Sarebbe stato addirittura un cinque anni, da versare in tre
Zara con i lavoratori tenuti anni le a fare causa. Alcuni racconta- la tempistica di erogazione non intervento diretto del governo diverse rate a decorrere dalla
con contratto sottopagato e no esplicitamente di temere ri- è accettabile facendoli attende- egiziano a imprimere la «svolta» firma della conciliazione.
straordinari non riconosciuti è torsioni sui loro parenti in Egit- re fino a novembre. E dunque ri- alla vertenza della logistica Zara In seguito – sempre secondo il
tutt’altro che risolta. Va avanti to nel caso avessero continuato mangono scritture private non che ha portato all’interruzione comunicato diffuso dal ministe-
a macchia di leopardo. Se a Ro- a protestare o non accettassero cogenti, non vincolanti e non dello sciopero dopo il raggiungi- ro – alla presenza del rappresen-
ma e Milano i lavoratori delle la mediazione. esigibili», spiega Morini. Anche La protesta dei lavoratori Zara mento di un accordo tra le coope- tante del consolato egiziano si sa-
cooperative sono tornati al lavo- «Si sta giocando col fuoco, le lo Si Cobas non firmerà le conci- rative e una parte dei lavoratori. rebbe svolta a Monza una riunio-
ro - anche quelli del magazzino conciliazioni non sono esigibili liazioni: «Non accetteremo i dik- Anche perché in Emilia-Ro- A renderlo noto è lo stesso mini- ne presso la sede del consorzio
di Castel Giubileo teatro di un e senza i soldi di Zara dubito tat di alcun consolato, egiziano magna la lotta dei lavoratori - stero del lavoro egiziano che ha tra le coop e una non meglio pre-
blitz dell’amministratore dele- che le cooperative possano ave- o pakistano (molti dei lavorato- anche qui in gran parte egiziani rivendicato il proprio ruolo con cisata rappresentanza di lavora-
gato e di guardie giurate che a re i 20 milioni che servono», ri del magazzino di Regello vici- - va avanti. Ieri mattina gli iscrit- un comunicato in cui spiega al- tori egiziani provenienti da di-
colpi di tubi e taser hanno man- commenta Danilo Morini che no a Firenze chiuso sono paki- ti alla Filt Cgil di Reggio Emilia, cuni dettagli dell’iniziativa con- verse parti d’Italia, ai quali sareb-
dato all’ospedale tre lavoratori - per la Filt Cgil nazionale sta te- stani, ndr), i diritti si conquista- Bologna e Rimini che continua- dotta tramite l’Ufficio di rappre- bero stati presentati i termini
avendo accettato la mediazione nendo i fili delle varie vertenze no con le vertenze anche lega- no a bloccare i magazzini Zara sentanza del lavoro del consola- della trattativa condotta dalle au-
extrasindacale dell’ambasciata sul territorio. «Nelle scritture li», commenta Alessandro Za- hanno incontrato i legali del sin- to d’Egitto a Milano. La nota torità egiziane. L’incontro si è
egiziana, in Emilia Romagna i private di conciliazione si preve- dra del Si Cobas Milano. dacato per raccogliere testimo- stampa (ampiamente circolata concluso con l’accettazione so-
lavoratori sono ancora in scio- de che "il lavoratore chieda per- La vertenza resta aperta dun- nianze per una denuncia pena- sui quotidiani egiziani) defini- stanziale dell’accordo proposto
pero e hanno fatto un esposto al- tanto di avviare la pratica per la que e le notizie che filtrano dal- le e civile. sce i lavoratori egiziani «l’ossatu- e la decisione dei lavoratori di
la magistratura. formalizzazione in sede sinda- la Spagna, sede di Zara sono ne- Per risolvere la vertenza in ra portante» della forza lavoro sottoscrivere la conciliazione
«Noi a Roma giovedì sotto la cale della conciliazione con la gative. «Si è tenuto un consiglio senso generale Morini torna a del consorzio Il Faro, in quanto sindacale, rinunciare alla prote-
spinta dei lavoratori egiziani sottoscrizione di apposito ver- di amministrazione con all’ordi- chiamare in causa Zara. «La mul- questi costituirebbero l’80% cir- sta e rientrare al lavoro. A suggel-
eravamo riusciti ad avere il per- ne del giorno anche la vicenda tinazionale spagnola non può ca dei dipendenti del gruppo lare la conclusione positiva della
messo per un presidio sotto della logistica in Italia e infor- chiamarsi fuori: esistono alme- (1200 su 1600). trattativa è comparsa su alcuni
Montecitorio. Il pomeriggio pri- malmente abbiamo saputo che no 5 cooperative riunite nel con- La trattativa sarebbe stata av- giornali egiziani anche una foto
ma mi chiamano e mi dicono: Zara sembra non voler avere un sorzio il Faro che esistono solo viata proprio su iniziativa del mi- che ritrae il rappresentante del
"Mi dispiace, c’è stato un accor- ruolo attivo. Fatto un conto del- in quanto operanti quasi esclu- nistro Mohammad Saafan e del consolato Ezzat Omran insieme
do in ambasciata, ci dobbiamo la serva circa 20 mila euro per sivamente per Zara. Si tratta di console di Milano Ehab Abu Sa- ad alcuni dei lavoratori presenti
allineare, niente presidio», rac- 1.000 lavoratori significa un to- un modello che va avanti da 15 riaa, che dopo aver approfondi- all’incontro, con un cartello in
conta Alessandro Antonelli, se-
Si Cobas: non firmeremo tale di 20 milioni di euro: dubi- anni, tanto da sembrare di esse- to la questione e le richieste mano che recita: «Abbiamo otte-
gretario regionale della Filt conciliazioni insufficienti to che 5 cooperative con la sede re voluto, non causale», attacca dei lavoratori avrebbero convo- nuto i nostri diritti».
Cgil. I lavoratori di Roma e Mila- nella stesso studio legale di Mi- Morini. cato la proprietà delle coopera- Il ministero del lavoro conclu-
no dunque dal giorno dopo tor- Morini (Filt Cgil): stiamo lano possano averli», osserva Che torna a proporre «di apri- tive che lavorano per Zara in de la nota assicurando di aver di-
nano al lavoro accettando la raccogliendo le denunce, la Morini. re due tavoli sindacali, uno con cerca di una mediazione. Il mi- feso i diritti dei lavoratori e di
«scrittura privata» con le loro Per questo il rischio che la le cooperative e uno con Zara nistero dichiara di aver posto averne impedito il licenziamen-
cooperative che - oltre a preve- multinazionale spagnola vertenza si avviti pericolosa- per trattare un accordo soddi- alle coop il problema della pa- to e, attribuendosi il merito di
dere dal primo febbraio il rico- non può tirarsi fuori, mente è reale. «Se i lavoratori sfacente da sottoporre poi al vo- ga oraria e dell’innalzamento aver condotto le trattative e in-
noscimento del contratto della non vedranno i soldi promessi to dei lavoratori, che siano 600 della qualifica, riuscendo a ot- terrotto lo sciopero, incassa il
logistica già strappato dai sinda- si sieda al tavolo con noi c’è il rischio di un problema so- come risulta a noi, o 1.000 come tenere un accordo per il ricono- «ringraziamento» al ministro e
cati - prevede «3mila euro» l’an- ciale e di ordine pubblico». sostiene il consolato egiziano». scimento di un aumento e il pa- al console per il ruolo svolto.
mercoledì 20 marzo 2019 europa 9

UTRECHT
Procura e polizia ancora cauti. Le certezze le ha solo la destra sovranista
ALESSANDRO PIROVANO tenuto però non è stato ancora recente incriminazione per fur- to di oggi è cruciale per l’attua-
rivelato. Anche per questo da to. Proprio sul suo curriculum le governo guidato dal liberale
II Sono i partiti della destra so- parte di polizia e altre forze poli- criminale, e sul suo rilascio a ini- Rutte che gode di una risicata
vranista olandese gli unici ad tiche sono prevalsi i dubbi e le zio marzo con la promessa di maggioranza di solo un seggio
aver certezze sulla sparatoria di domande più che risposte chia- collaborare con la giustizia, ha al Senato.
Utrecht di martedì. «Terrorismo re e univoche su quanto accadu- concentrato la sua attenzione I partiti sovranisti sulla de-
islamico, quindi» ha sentenzia- to lunedì a Utrecht per cui sono Geert Wilders, il leader dell’isla- stra sono dati in crescita, in par-
to su Facebook il leader Geert stati posti sotto custodia anche mofobo Partij Voor Vrijheid ticolare il nuovo FvD che, secon-
Wilders, dopo le prime rivela- due giovani. (Pvv), per accusare il ministro do gli ultimi sondaggi, potrebbe
zioni della polizia olandese se- È ancora incerto quale sia sta- della giustizia durante il dibatti- celebrare il sorpasso sul concor-
condo cui il trentasettenne di to il loro ruolo durante la spara- to di ieri alla Tweede Kamer, la rente Wilders. Dall’esito delle
origine turca arrestato ieri toria di ieri che ha portato all’uc- camera bassa olandese. «Sei poli- elezioni provinciali di oggi,
non aveva apparentemente le- cisione di una ragazza di 19 an- ticamente responsabile di quan- da cui dipende l’elezione dei
gami con le vittime della spara- ni e di due uomini di 28 e 49 an- to accaduto. Devi dimetterti». nuovi 75 nuovi membri del se-
toria di martedì. ni, oltre a cinque feriti, di cui tre Sull’offensiva anche Thierry nato olandese, è possibile an-
A sostenere l’ipotesi di un at- gravi. Certi invece, sono i prece- Baudet, leader dell’altro partito che un allargamento a sini-
tentato terrorista anche una let- denti penali dell’autore della sovranista, il Forum voor Demo- stra dell’esecutivo Rutte con il
tera trovata all’interno della Re- sparatoria, Gokmen Tanis che cratie (FvD), unico a non aver fer- coinvolgimento del rossover-
nault Clio rossa utilizzata già aveva trascorso mesi in pri- mato del tutto la campagna elet- de GroenLinks. Pronto a diven-
dall’uomo per allontanarsi dal gione per la condanna per stu- torale in vista delle elezioni pro- tare terzo partito, almeno se-
luogo della sparatoria il cui con- pro nell’agosto 2017 e per la più Fiori sul luogo degli omicidi a Utrecht foto Afp vinciali. Proprio l’appuntamen- condo i sondaggi.

LA POLONIA DAVANTI ALLA CORTE


Riforma della giustizia,
Varsavia: «Ue faziosa»
GIUSEPPE SEDIA
Varsavia

II Si riaccende la querelle di-


plomatica tra Bruxelles e Var-
savia su stato di diritto e rifor-
ma della giustizia. Ieri è comin-
ciata la procedura di rinvio pre-
giudiziale alla Corte di giusti-
zia dell’Unione europea
(Cgue), avvenuta su richiesta
della Corte suprema polacca.
TALE MECCANISMO permette a
un giudice nazionale di rivol-
gersi alla Cgue per ottenere un
parere sull’applicabilità di una
norma comunitaria in uno Sta-
to membro. Il massimo orga-
no di giustizia in Polonia ha
messo in dubbio l’imparzialità
di un consiglio disciplinare
Una sparuta presenza di «gilet gialli» a Londra di fronte alla sede della procura generale foto Afp A destra, il presidente polacco Duda sull’attività dei giudici, istitui-
to di recente dal governo polac-

Il terzo voto non c’è. May


co della destra populista di Di-
ritto e giustizia (PiS).
È Il Processo di Kafka:
Tomasz Szafranski, che ha la situazione legata alla
rappresentato la procura na-

chiederà un’altra estensione


zionale polacca nell’udienza repressione dei magistrati
di ieri, ha accusato di faziosità che non sostengono
Koen Lenaerts, presidente del
tribunale europeo con sede a il potere è molto grave
Strasburgo. Michal Wawrykiewicz,
Secondo il giornale conser-
Ma il negoziatore di Bruxelles gela Londra: «Nessuna proroga senza vere ragioni» vatore polacco Rzeczpospolita,
Szafranski avrebbe provato a
Corte suprema polacca

rinviare la seduta di ieri invo-


cando un presunto ritardo nel-
LEONARDO CLAUSI 3». Con simile machiavellico in- ne scritta, la pratica del passato UN VIZIO DI SOSTANZA che vede un la notifica dell’udienza da par- les sarebbe dovuto continua-
Londra trigo intendeva prendere per sfi- (anche detta tradizione) diventi di- governo di minoranza quasi tut- te del tribunale Ue. Una possi- re su tutti i fronti: oltre ai già
nimento i deputati che avevano rimente. E May (il manuale), ripor- to per il leave opporsi a un parla- bile spiegazione della strate- citati consiglio disciplinare e
II A nove giorni alla British già respinto il documento per ta decisioni risalenti al 1604 secon- mento a maggioranza filo-re- gia del rinvio adottata in que- Krs, i burocrati europei non
Exit, il prossimo 29 marzo, The- due volte e con maggioranze im- do cui la camera non può vedersi main. Del resto gli umori a West- sti giorni dal PiS arriva invece hanno apprezzato la riforma
resa May non riesce a pacificare ponderabili (230 e 149 voti, ri- chiedere due volte dal governo la minster sono talmente ferali dall’altro grande quotidiano dei tribunali ordinari, voluta
nemmeno il suo stesso governo spettivamente a gennaio e lo stessa cosa, figuriamoci tre. che, Bercow o non Bercow, May polacco Gazeta Wyborcza: la dal «superministro» della giu-
mentre, secondo Michel Bar- scorso 12 marzo) per poi chiede- DECISIONI addotte dallo speaker avrebbe comunque avuto un maggioranza puntava a ottene- stizia e procuratore generale
nier, l’Ue non concederà il rin- re a Bruxelles un’estensione «tec- per giustificare la propria opposi- gran da fare per coartare nella re in anticipo una sentenza fa- Zbigniew Ziobro.
vio dell’uscita votato dall’aula la nica», di tre mesi dell’articolo zione al terzo sequel del voto si- terza replica dello stesso identi- vorevole da parte del Tribuna- «LA SITUAZIONE LEGATA alla re-
scorsa settimana. Eppure Brexit, cinquanta per produrre la legi- gnificativo, facendo lo sgambet- co copione un Parlamento che le costituzionale, controllato pressione dei magistrati che
la serie televisiva che Netflix slazione necessaria a realizzare to a una May (la premier) che an- vede offesa la propria intelligen- dal PiS, sulla riforma del Consi- non sostengono il potere è
avrebbe voluto produrre e che l’uscita secondo detto accordo. naspa. E che ora si troverà costret- za e sminuita la propria capacità glio superiore della magistra- molto grave», ha dichiarato il
sta minacciando il primato di Co- Ma non aveva fatto i conti con ta, giovedì, quando tornerà a Bru- decisionale. tura (Krs). Ed è proprio il Krs a rappresentate legale della Cor-
ronation Street quanto a durata il deputato Tory che ricopre la ca- xelles a chiedere un’estensione Intanto la canizza fra i Tories essere responsabile delle no- te suprema Michal Wawry-
(in fondo la soap va in onda solo rica di Speaker da un decennio, ben più lunga dei tre mesi inizial- prosegue, con i brexittieri più mine all’interno di quel consi- kiewicz alla Pap, la principale
dal 1960), stava accusando un che è di simpatie remain e dun- mente ventilati, pare fino a nove, ferventi che studiano possibili glio disciplinare, ora oggetto agenzia di stampa polacca. Wa-
preoccupante calo di ascolti. que indigesto alla destra euro- con ripercussioni devastanti sul- modalità di aggiramento della di contesa tra Varsavia e la wrykiewicz ha poi citato il ro-
PER QUESTO JOHN BERCOW, lo scettica del partito. la psiche sia dell’opinione pubbli- volontà dello speaker, magari Cgue. A dicembre scorso il par- manzo Il processo di Franz Kaf-
Speaker e maestro di cerimonie Bercow è andato a rileggersi ca britannica che della contropar- scartabellando la corrisponden- tito fondato dai fratelli Kaczyn- ka per evocare gli episodi di in-
di Westminster (quello che, un tutte le 496 pagine dell’Erskine te europea. Naturalmente senza za privata di Canuto il Grande. ski sperava di aver chiuso i gio- timidazione da parte del pote-
pelo congestionato, urla oooo- May, sorta di manuale di riferi- che sia scontato la ottenga. L’In- Una possibilità sarebbe una chi con Bruxelles dopo aver ac- re politico di cui sono stati vitti-
daaaa - «order», ordine – con vo- mento della pratica parlamenta- ghilterra elisabettiana del Sei- mozione di sfiducia nei con- contentato la Ue proprio sulla me negli ultimi mesi i magi-
ce roca per disciplinare l’aula) re che prende il nome dal costi- cento aveva da vendere quel fronti dello stesso Bercow. E riforma della Corte suprema. strati Igor Tuleya e Waldemar
inietta un po’ di brio nella tra- tuzionalista vittoriano che ne è buonsenso di cui la Gran Breta- quindi, nel pieno rispetto della IL PRESIDENTE POLACCO Andr- Zurek. L’udienza di ieri, che ha
ma. Con la complicità di Erskine autore. È ovvio che, in un Paese gna elisabettiana di oggi sem- tradizione assurdista che or- zej Duda, espressione del PiS, permesso di ascoltare tutte le
May (nessuna relazione di paren- senza il tedio di una costituzio- bra tragicamente deficitaria. mai governa ogni passo di que- aveva deciso di fare marcia in- parti, è durata diverse ore.
tela con la premier). Ma andia- Ma tant’è. A prescindere dal sta lunga marcia verso il nulla, dietro sul pensionamento an- Il portavoce del tribunale
mo con disordine. Dopo aver co- protagonismo e dal frisson di Ber- votare contro la decisione di ticipato dei giudici della cor- con sede in Lussemburgo farà
perto la cicatrice del backstop
Lo sgambetto cow nel fare uno sgambetto fata- non votare di nuovo qualcosa te. Una misura che era stata conoscere la sua opinione il
con un velo di fondo tinta, ieri inaspettato le a un governo barcollante a gui- contro cui si è già votato due prevista per tutti i membri prossimo 23 maggio a ridosso
Theresa May avrebbe dovuto sot- da del suo stesso ex-partito, lo volte e che non ha nessuna che avessero compiuto 65 an- delle elezioni parlamentari eu-
toporre alla Camera il suo accor- alla premier arriva speaker ha il merito di aver fatto chance di passare una terza. ni. Evidentemente, tutto que- ropee, mentre per una senten-
do per l’uscita del Paese dall’U- dallo speaker precipitare in termini ineludibi- Mentre Locke, Mill e Bentham sto non è bastato, ma il PiS era za definitiva da parte della
nione europea per la terza volta, li la crisi costituzionale innesca- girano nella tomba come le spu- già stato avvisato dall’Unione Cgue bisognerà aspettare l’ini-
il cosiddetto «voto significativo di Westminster ta dall’esito referendario. gne di un autolavaggio. europea. Il dialogo con Bruxel- zio dell’estate.
10 internazionale mercoledì 20 marzo 2019

LE NUOVE VIE DELLA SETA

Le arance di Di Maio Arriva Xi Jinping


e il volume di scambi Roma blindata

L’Italia è il quinto partner Il programma della visita di


cinese nell’ambito stato di Xi Jinping a Roma
dell’Unione europea, non è ancora definito nei
mentre la Cina è il primo minimi dettagli. A Roma,
dell’Italia tra i Paesi asiatici: venerdì, parteciperà al
nel 2017, l’interscambio si è Business forum
attestato a 49,6 miliardi di italo-cinese, poi sabato
dollari (+15,1%), con sono previste visite
l’export di Pechino a 29,17 istituzionali e infine il
miliardi (+10,5%) e quello di viaggio a Palermo (con il
Roma a 20,43 miliardi porto siciliano che
(+22,2%). Durante la visita potrebbe finire nel mazzo
del presidente cinese Xi degli investimenti cinesi
Jinping - accompagnato da A Verona c’è un mega ritratto di Xi Jinping realizzato su un terreno di 20mila mq dall’artista Dario Gambarin con Genova, Trieste e
un buon numero di uomini Ravenna). C’è però ancora

Conte: «Firmare ci conviene»


d’affari - dovrebbero più di un punto di domanda:
chiudersi anche accordi quando e con chi firmerà il
relativi a prodotti memorandum che tanto ha
agroalimentari (come quelli fatto discutere? Di Maio,

Cina: «Avete bisogno di noi»


sottolineati con toni pare, ma non è sicuro.
entusiasti dal vice premier Sappiamo solo che Conte lo
Di Maio per quanto incontrerà sabato alle 10.30
riguarda le arance ma «come da protocollo
siciliane mandate via non sono previste
aereo in Cina ). Ma non dichiarazioni congiunte alla
tutti i produttori agricoli
sono d’accordo.
Il premier riferisce in Parlamento: «Memorandum fa i nostri interessi e non è vincolante» stampa al termine della
cerimonia».

Pechino ha voglia SIMONE PIERANNI comunicazioni così come vo- per tramutarsi in una sequela che sarà «il prossimo interessa- Telecomunicazioni
gliono gli americani. di potenziali accordi che po- to al Made in Italy». Il grande
di Tav. E di porti II Mentre il primo ministro Così mentre il premier Con- trebbe non portare a un gran- conoscitore della Cina in seno
il grande dilemma
italiano Giuseppe Conte riferi- te cercava di convincere il par- de passo in avanti le relazioni alla compagine governativa, il
va al parlamento circa la firma lamento della bontà di un me- tra Cina e Italia. Nonostante sottosegretario Michele Gera-
del memorandum of understan- morandum che in realtà non Conte abbia più volte, nel cor- ci, dovrebbe avvisare il nostro
ding con la Cina - «il contenuto tocca gli argomenti più spino- so del suo intervento, sottoli- vice premier che in Cina un
è stato negoziato per lunghi si (e ci saranno poi da confer- neato come il memorandum mercato florido per il Made in
mesi con Pechino, coinvolgen- mare eventualmente tutte le italiano possa costituire un va- Italy c’è da tempo, perché la Ci-
do tutte le amministrazioni in- firme previste, quelle smenti- lido punto di partenza anche na da anni, diciamo una venti-
teressate, non presenta alcun te, quelle ancora in forse) Berli- per altri paesi europei. na, non è più un paese rurale e
rischio per i nostri interessi na- no ribadiva la propria volontà A margine del discorso di povero, ma uno degli stati più
zionali ed è pienamente in li- a procedere secondo le pro- Conte, il governo pentastella- avanzati in termini di mercati
nea con la strategia dell’Ue» - prie regole. to ogni giorno scopre una cosa e export e import di prodotti.
dalla Germania arrivava la no- L’ITALIA, TRA CINA, USA E UE, ri- nuova e ci elargisce queste co- DA PECHINO del resto hanno fat-
tizia secondo la quale Berlino mane in mezzo al guado: que- noscenze rendendole note a to notare, non senza una certa
non avrebbe alcuna intenzio- sto governo firmerà un accor- tutti. Il vice premier Di Maio ironia sottile, come stanno le
ne di escludere la Huawei dal- do «non vincolante» come ha ad esempio, ieri ha specificato cose. Un articolo apparso sul
le gare per i bandi delle con- specificato Conte e che finirà che in Cina c’è un mercato e Global Times, quotidiano affilia-
nessioni 5G. to al Pcc e solitamente voce dei
La Nuova via della seta è LA CANCELLIERA Angela Merkel «falchi» di Pechino ha specifica- Ieri l’agenzia di stampa
principalmente un ha spiegato infatti che la Ger- Pcc-Vaticano. Diplomazie al lavoro to che «l’Italia è nell’urgente cinese Xinhua ha
progetto infrastrutturale: mania «non ha intenzione di necessità di investimenti cine- pubblicato un’intervista
si tratta infatti di un piano di escludere alcuna azienda dalla Papa Francesco e Xi Jinping si si nelle sue piccole e medie im- all’ambasciatore cinese in
investimenti e sua asta 5G di per sé ma preferi- incontreranno in Vaticano? prese, nell’innovazione finan- Italia, nella quale il
cooperazione economica sce che gli offerenti possano Non c’è nulla di ufficiale, ma la ziaria, nelle energie rinnovabi- diplomatico metteva in
che potrebbe coinvolgere soddisfare determinati requisi- possibilità c’è. La data li e in un'ampia serie di proget- evidenza l’importanza del
65 paesi, ovvero oltre 4 ti». Quanto alla Huawei, Jo- maggiormente plausibile ti infrastrutturali incluse tele- memorandum e
miliardi di persone - il 62% chen Homann, presidente del- potrebbe essere la mattinata di comunicazioni, strade pubbli- dell’ulteriore
della popolazione la Federal Netrwork Agency, venerdì 22, quando le agende di che, ferrovie e shipping. I tra- avvicinamento tra Cina e
mondiale - e un terzo del Pil che supervisiona l’asta, ha spe- Francesco e di Xi sono libere da sporti, soprattutto i porti, e la Italia, indicando tra i settori
mondiale. Parte dall’Asia, e cificato che «è un fornitore im- impegni. Le rispettive logistica saranno il primo fo- importanti che troveranno
passa per il Sud est portante, già presente nelle no- diplomazie stanno lavorando cus per la cooperazione della una loro sistemazione
asiatico, il Medio oriente, stre reti, sarà difficile fare a me- per rendere possibile l’incontro. Belt and Road per il futuro pre- «negoziale» anche le
l’Africa fino ad arrivare in no di tali società e questo non Ci sono però resistenze: sia i vedibile». telecomunicazioni, il vero
Europa. Prevede due tratte è affatto ciò che vogliamo. Si settori conservatori della Curia Tutto questo, «malgrado l’I- spauracchio di questo
commerciali, una applicano le stesse regole, sia romana ostili a Francesco e talia sia rimasta impantanata governo. Dire
marittima e una terrestre. che tu venga dalla Svezia o dal- alle sue aperture alla Cina nella crisi finanziaria interna- telecomunicazioni significa
La Cina ha bisogno che le la Cina». (l’accordo del settembre zionale e nella crisi del debito dire Huawei. Così se in una
proprie merci possano Interessante questa scelta te- scorso per la nomina dei vescovi in Cina), sia pezzi di Pcc sovrano europeo, mantiene an- prima bozza del Mou
viaggiare rapidamente così desca, perché Berlino pare ge- remano contro il riavvicinamento, preambolo di un eventuale cora la guida globale su scien- compariva il settore, poi è
come ha bisogno che stire con estrema serietà e rigo- futuro viaggio di Francesco in Cina. «La nostra porta è sempre ze e innovazione tecnologica e sparito. Ma qua e là ogni
arrivino rapidamente le re uno dei punti più discussi in aperta», ha detto ieri il segretario di Stato vaticano, cardinale manifattura meccanica, tra i tanto torna fuori, quasi
merci di cui ha bisogno. Italia: come più volte la Lega Parolin, a margine dei festeggiamenti per i 150 anni vari settori. Ed è la terza più sempre per imbeccata
La Cina ha bisogno di Tav. ha voluto sottolineare, con la dell’ospedale Bambin Gesù. «Da parte della Santa sede si è grande fonte di acquisizione cinese, con Pechino
Roma farebbe bene a Cina va bene quasi tutto, ma sempre manifestata disponibilità. Gli incontri avvengono di tecnologia della Cina nell’U- desiderosa di smarcarsi dal
saperlo. non si tocchi il tema delle tele- quando due disponibilità si mettono assieme». (luca kocci) nione europea». pressing Usa.
Verso le elezioni
Per le famiglie diverse dei socialisti europei si avvicina la prova
delle urne del 26 maggio. Francesi, spagnoli, tedeschi, italiani
e rumeni, colpiti dalla crisi di consenso, tentano faticosamente
la risalita, stretti tra populismi di destra e di sinistra

pagina 1  mercoledì 20 marzo  verso le europee


il manifesto
C’è qualcuno?

In corsa senza sigla


C’erano una volta
i socialisti francesi
Il Ps ha votato la fusione
con il movimento
Place Publique,
dell’intellettuale
Raphaël Glucksmann,
che sarà capolista
alle europee
Anna Maria Merlo

G
rande successo di parte-
cipazione alle elezioni
europee per le liste a si-
nistra di Macron, tra di-
verse sfumature dal
rosso al rosa pallido, ac-
canto a un’offensiva
verde. Il rovescio della
medaglia è una disper-
sione del voto che può
tradursi in una netta diminuzione
della rappresentanza di questa ranno a oltrepassare (ma basta il gence écologie, fondata da Delphi-
area politica nel prossimo europar- 3% per ottenere il rimborso delle ne Batho (deputata che ha eredita-
lamento: in Francia lo scrutinio eu- spese di campagna). Corrono in ot- to la circoscrizione di Ségolène
ropeo è proporzionale con circo- to perché tutti vogliono “contarsi”, Royal ed effimera ministra dell’am-
scrizione unica nazionale e lo sbar- grazie al proporzionale, per pesare biente all’inizio della presidenza
ramento è al 5%, percentuale che sugli schemi futuri di egemonia a si- Hollande), assieme a Antoine Wae-
poche delle 8 liste rosa-verdi riusci- nistra. L’ultima nata è la lista Ur- chter, vecchio ecolo centrista, su po-
sizioni ecologiste radicali.
In questo panorama a sinistra cron. Nel Ps ci sono molti sconten- corso di apprendista politico che lo
della République En Marche, cen- ti (e anche in Place Publique, fonda- ha portato a consigliare Micheil
trista ormai più attirata dalla de- ta da tre persone, una di loro, l’eco- Saakachvili in Georgia e la rivolu-
stra, ci sarà un assente clamoroso: nomista Thomas Porcher, ha già zione arancione di Maidan in Ucrai-
per la prima volta dal 1979, il Parti- abbandonato il movimento). na. Glucksmann ha il sostegno del-
to socialista non correrà con la sua Glucksmann era partito con l’i- le sindache di Parigi e Lille, Anne Hi-
sigla. Solo due anni fa, il Ps concen- dea di creare un movimento di dalgo e Martine Aubry.
trava gran parte del potere, presi- unione, Place Publique avrebbe do- Tutte le liste fanno riferimento
denza della Repubblica, primo mi- vuto essere il punto di convergen- all’ecologia, speso con differenze
nistro, ora gli resta il controllo di za di tutta l’area a sinistra di Ma- talmente sottili che rischiano di
una buona fetta di Regioni e qual- cron che resta europeista convin- sfuggire al comune elettore. In te-
che grande città, prima di tutto Pa- ta, cioè con l’esclusione della Fran- sta all’offensiva verde c’è Europe
rigi, Lille, anche Lione (con qual- ce Insoumise di Jean-Luc Mélenc- Ecologie di Yannick Jadot (ex
che distinguo). Il Ps ha votato la fu- hon. Ma solo il Ps ha risposto pre- Greenpeace). Europe Ecologie pun-
sione con il movimento Place Pu- sente, anche perché l’attuale se- ta a superare la France Insoumise,
blique, fondato il 6 novembre scor- gretario, lo sconosciuto Olivier per essere la prima forza di opposi-
so dall’intellettuale Raphaël Faure, non aveva nessuna voglia di zione non nazionalista. Ma ultima-
Glucksmann, che sarà capolista. I assumersi in prima persona una mente delle dichiarazioni di Jadot
candidati saranno divisi tra Place sconfitta annunciata alle europee. - sul registro “né destra né sini-
pagina 2  mercoledì 20 marzo  verso le europee

Publique, Ps, e qualche gruppetto, La figura di Glucksmann suscita stra” - hanno creato confusione
tra cui Cap21, che un tempo era al- qualche perplessità, dubbi sulla (che si aggiunge alle perplessità
leato del gollista Alain Juppé e nel sua capacità di parlare a un elettora- sulla numero due, Michèle Rivasi,
2017 ha fatto campagna per Ma- to popolare, interrogativi su un per- sospettata di essere “no Vax”). Sul

Riunirsi, l’insostenibile imperativo degli italiani


Daniela Preziosi due, Sergio Cofferati e Elly Schlein, che commissione non sovranista. Rottamate mento del Parlamento europeo dice
pure essendo rimasti da indipendenti nel le larghe intese Ppe-Pse, ogni gruppo di che la loro composizione «riflette per

I
l 41 per cento del 2014 è inarrivabile, gruppo S&D in Italia hanno aderito rispet- centro e di sinistra - dall’Alde al Gue - a quanto possibile la composizione del
qualcosa più della metà però al Pd è tivamente a Sinistra italiana e Possibile. questo giro con ogni probabilità dovrà fa- parlamento». Con questo metodo, pro-
indispensabile. E non solo, come ve- Ma torniamo a zingarettiani e renziani. I re la sua parte. La sfida con il proporziona- porzionale «per quanto possibile» si
dremo, per ragioni interne. Per que- primi sono per una lista «unitaria dei so- le non consente di dirlo troppo aperta- eleggono tante altre cariche cruciali:
sto il nuovo segretario Nicola Zinga- cialisti», come ieri ha spiegato l’ex segre- mente, ma a Bruxelles, alla vigilia dello ci sono, per esempio, le 44 ambitissime
retti punta ad aprire porte e finestre delle tario Maurizio Martina, già solidamente scontro epocale con le forze nazionaliste delegazioni per i rapporti con i paesi
liste in vista del voto del 26 maggio. Nel al fianco del successore. I secondi sono e di destra, la possibilità del famoso fron- terzi. E con il metodo D’Hont un eletto
’14, anno primo dell’era renziana, il Pd per l’analisi del sangue degli europarla- te «da Macron a Tsipras» viene per lo più può fare la differenza.
aveva eletto 31 eurodeputati. Ora ne resta- mentari: al minimo tasso di dalemismo o considerata una speranza , prima anco- La previsione, per il Pd, è di passare da
no 29 secondo i zingarettiani, e invece solo bersanismo sei fuori. ra che una possibilità. Non a caso, ma a 31 a 15-17 eletti. Provare ad allargare al
il manifesto

26 secondo i renziani. I primi mettono nel Ma questo secondo ragionamento non sorpresa, nelle scorse settimane è stata massimo le liste dunque, è un imperativo.
conto i tre che in Italia sono usciti con la piace a tutto il gruppo S&D. Perché rischia rilanciato dallo stesso presidente greco Per questo la battaglia di chi, fra i dem ita-
scissione di Art.1 (Paolucci, Panzeri e Zano- di portare acqua al mulino degli avversari: Tsipras. In questo fronte, per i socialisti liani, cerca di recintare le liste, è destinato
nato), che però a Bruxelles sono rimasti non perdere (troppi) seggi a Bruxelles è non perdere troppo peso è fondamenta- al fallimento. Potremmo dire: lo chiede
pienamente nel gruppo S&D e con respon- cruciale. Per tutti, non solo per gli italiani. le. Oltre al presidente della commissio- l’Europa. O per lo meno lo chiede il gruppo
sabilità anche cruciali. I secondi invece li In ballo c’è innanzitutto la possibilità ne, ci sono le 20 commissioni ordinarie dei socialisti e socialdemocratici e demo-
escludono dal computo, al pari degli altri concreta di eleggere un presidente di da eleggere. L’articolo 199 del Regola- cratici europei.
SPAGNA

Via i baroni, Sánchez


tenta la risalita
Luca Tancredi Barone Dalla sua, Sánchez ha ora non solo pro-
messe da mantenere, il che lo rende più

I
l Partido socialista obrero español credibile davanti agli elettori. Perché in
(Psoe) sta respirando una boccata di Spagna la prima preoccupazione non so-
ossigeno. Nell’ultima tornata elet- no le elezioni europee, ma le politiche
torale del 2016, alle politiche il par- che si celebreranno il 28 aprile e che di-
tito (anche allora guidato da Pedro ranno se Sánchez potrà tornare a guida-
Sánchez) aveva ottenuto meno del re il governo (inevitabilmente con l’ap-
23% dei voti: la percentuale più bas- poggio di Podemos e alleati) o il Trifachito,
sa di sempre, equivalenti a 85 depu- come è stata battezzata la nuova allean-
tati (su 350). Fino alla primavera za delle destre di Pp, Ciudadanos e Vox,
scorsa, non sembrava che le cose po- lo scalzerà dal potere.
tessero migliorare più di tanto, e questo Secondo i sondaggi (da prendere con le
nonostante la gestione fallimentare del molle), il Psoe sarà primo partito, ma con
Pp, la corruzione, la crisi catalana e mille meno del 28% dei voti (e circa 115 seggi),
altri motivi. Ma l’inaspettato cambio di go- 7-8 punti sopra il Pp, che raggiungerebbe
verno, con l’approvazione della mozione il suo minimo storico (intorno al 20%, 85
di sfiducia a giugno, ha rimesso al centro seggi). Certamente per il Psoe risulterà
dello scacchiere un partito la cui linea poli- benefica la breve stagione governativa (e
tica era stata zigzagante, con Sánchez in questo Sánchez è stato molto abile): il
schiacciato dai baroni del partito, quasi problema è capire se sarà solo una vitto-
tutti fortemente ostili a Podemos e alleati. ria di Pirro (cosa che dipenderà da quan-
L’amore per il carro del vincitore non è to verrà indebolito Podemos). Ma una co-
prerogativa italiana: e così anche i baroni
più recalcitranti (che forse speravano di Il Psoe recupera
fronte verde-rosa, Génération.s di re» ammette un deputato France Il leader del Psoe far fuori per la seconda volta Sánchez)
Benoît Hamon, che aveva cercato Insoumise, che stando agli ultimi Pedro Sánchez; hanno dovuto fare buon viso a cattivo gio- nei sondaggi sui popolari,
di imporre senza successo un “vo- sondaggi potrebbe più che dimez- a sinistra in alto co: alcuni si sono allineati, altri hanno ma Strasburgo è lontana.
to cittadino” (su Internet) per arri- zare i voti di Mélenchon alle presi- protesta a Parigi fatto un passo indietro. Ma i nove mesi di
vare a liste di unione a sinistra, fa denziali (dal 19,5% al 7-9%). Lo davanti alla sede governo sono serviti a Sánchez per segna-
L’ex premier si gioca tutto
riferimento alla corrente “Prima- scrutinio europeo non è il più favo- del Ps (foto Ap), re una linea: un governo femminista (re- alle politiche del 28 aprile
vera europea” presente in altri pae- revole per un partito che è ambi- in basso i fondatori cord mondiale di ministre, 2/3), impegna-
si Ue, ma in Francia non ha trovato guo sull’Europa: La France Insou- di Place Publique: to sui temi sociali (l’aumento del salario
alleati di peso. Il Pcf presenta una mise continua a parlare di Piano B Raphaël minimo a 900 euro lordi per 14 mesi sa Sánchez ha imparato: ora che ha in
sua lista, sono falliti i tentativi di al- (uscita dai Trattati cioè Frexit) se il Glucksmann all’anno e i permessi di paternità che di- mano il partito, ha fatto in modo di con-
leanza con Hamon, mentre è da Piano A (riforma dei Trattati) non (secondo a destra), venteranno uguali a quelli di maternità, trollare strettamente le liste in tutte le
tempo sotto tensione l’intesa con funziona. La capolista, Manon Au- Thomas Porcher due fra le misure stellari, entrambe ap- province. Addio quindi ai deputati mal-
la France Insoumise, stabilita alle bry, è molto giovane e praticamen- (in primo piano provate per decreto), più attento alla pancisti che hanno reso la sua vita parla-
ultime presidenziali. Completano te una sconosciuta. Ma questa ca- a sinistra) scienza e alla ricerca scientifica, alla cul- mentare impossibile: quelli che riuscirà
la lista degli otto, le due formazio- ratteristica è condivisa da altre li- e il sindaco tura, a cancellare l’eredità franchista, e a far eleggere stavolta saranno fedelissi-
ni trotzkiste, Npa e Lutte ouvrière. ste, a cominciare dal Rassemble- di Kingersheim ai diritti (anche se la nave di Open Arms è mi (con buona pace di Susana Díaz, ex
La rivolta dei gilet gialli non sta ment national che ha scelto un Jo Spiegel sempre bloccata al porto di Barcellona), potente presidente andalusa, che ha cer-
portando voti alla sinistra di Ma- ventenne ignoto, Jordan Bardella, (foto laPresse) che - almeno a parole - dice di cercare il cato di far entrare in lista candidati vici-
cron (anche se i gilet non riusciran- o anche la République en Marche, dialogo sulla questione catalana (con ni a lei). Tra l’altro il rebus andaluso (da
pagina 3  mercoledì 20 marzo  verso le europee

no a presentare delle liste per le eu- che dovrebbe presentare capolista qualche minimo passo in avanti rispetto dove arriva la maggior parte dei voti so-
ropee). Il presidente è impegnato la ministra degli Affari europei, all’impasse precedente) e che, sempre a cialisti) sarà protagonista il 28-A: per
in un testa a testa con il Rassemble- Nathalie Loiseau, una diplomatica parole, dice di voler abrogare le leggi più Díaz sarà una rivincita (dopo la sonora
ment national. «Non è facile esiste- anch’essa poco conosciuta. odiose del governo popolare. sconfitta di dicembre alle regionali), de-
ve recuperare voti se non vuole essere
spazzata via, ma così facendo rinforzerà
anche Sánchez: un colpo da maestro del

I sovranisti rumeni imbarazzano l’S&D


segretario socialista.
Le europee sono lontane dall’orizzon-
te: è già chiaro che Sánchez spedirà a Bru-
xelles l’attuale ministro degli esteri, il ca-
talano più odiato dagli indipendentisti,
Giuseppe Sedia pea allora era stato chiaro: «L’Ue è della prossima tornata elettorale diventato purtroppo un partito Josep Borrell (ex presidente del parla-
fatta di compromessi, ma quando europea. L’S&D si trova così co- estremamente populista, naziona- mento europeo), che sarà capolista. Ma a

L
a posizione del Partito si parla di diritti umani, di legalità, stretto ad affrontare la deriva po- lista e demagogico», ha spiegato parte questo, il panorama non è ancora
Socialdemocratico (Psd) di lotta alla corruzione, non ce ne pulista e perché no sovranista di Ponta, allontanato dal Psd nel chiaro. I socialisti spagnoli sperano alme-
in Romania all’interno possono essere». Ma e soprattutto Dragnea, figura scomoda almeno 2017 per uno scontro di potere no di ottenere il risultato di 5 anni fa, il
della famiglia socialista la reputazione di cui gode il nume- quanto lo è Orbán dall’altra parte con Dragnea. Pro Romania po- 23% (14 seggi), ma se il Regno Unito esce
europea resta un’inco- ro uno del Psd a far storcere il naso dello scacchiere politico per i colle- trebbe ottenere il 10% delle prefe- dall’Unione, alla Spagna invece di 54 toc-
gnita. La formazione di Liviu Dra- ai socialisti europei. Dragnea non ghi del Partito Popolare Europeo. renze a maggio, un risultato certa- cheranno 59 seggi. Il Pp allora ottenne il
gnea rischia di diventare un peso può ricoprire nessun incarico poli- Intanto l’ex-premier socialista mente non da buttare ma forse 26% (16 seggi). In quell’occasione Iz-
per il gruppo S&D, l’alleanza pro- tico perché condannato con l’accu- rumeno Victor Ponta ha fondato il non abbastanza da convincere quierda unida correva sola (10%, 6 seggi,
gressista dei socialisti e dei demo- sa di abuso d’ufficio per due false partito europeista Pro Romania al l’S&D a sbarazzarsi una volta per nel gruppo Gue) e Podemos debuttava in
cratici al Parlamento europeo, in assunzioni nel distretto di Teleor- quale ha aderito anche Corina Cre- tutte di Dragnea. Difficile dire al- politica (8%, 5 seggi, sempre nel Gue).
il manifesto

vista delle prossime elezioni di fi- man, feudo elettorale del suo parti- tu, commissaria europea per la po- lo stato attuale se nella strategia Quell’anno la destra ottenne in totale 25
ne maggio. Non era cominciato to. Il mese scorso l’eminenza gri- litica regionale, eletta tra le file dei del partito sarà la logica dei calco- seggi, la sinistra 29 - e per queste elezioni
nel migliore dei modi il 2019 per il gia del Psd aveva ricevuto anche socialisti europei. Ed è proprio la li elettorali ad avere il sopravven- la circoscrizione è unica, con sistema pro-
Psd, nonostante il debutto assolu- una lettera da parte di Matteo Sal- dipartita di Cretu a testimoniare to sulla decisione di allontanare porzionale. Chissà se la Spagna riuscirà
to della Romania alla presidenza vini nella quale il vicepresidente quanto il partito di Dragnea si tro- un alleato ogni giorno sempre più di nuovo a essere fra i pochi paesi che ap-
del Consiglio Ue. Jean-Claude Junc- del Consiglio italiano offriva una vi in una posizione sempre più iso- scomodo e divisivo per i socialisti porteranno più eurodeputati della parte
ker, capo della Commissione euro- collaborazione a Dragnea in vista lata in patria e all’estero. «ll Psd è europei. sinistra dell’emiciclo.
Spd, intenti a contare i possibili

La svolta di Nahles, voti nella Ruhr, a strizzare l’oc-


chio ai bisogni della “statale”
Volkswagen, a rimandare l’usci-
ta dal carbone dei Land dell’Est e
a capire chi di loro si salverà dal-
la valanga di seggi in meno.

ma i Jusos scalpitano
Eppure Burkhardt ha già con-
quistato il quinto posto nella li-
sta alle Europee con un pro-
gramma privo delle “sfumatu-
re” richieste dal suo partito.
«Non si tratta di essere pro o
contro l’Europa ma di capire co-
gli attuali 27 seggi all’Europar- me spiegare l’ingiustificabile.
La segretaria inaugura lamento restano un miraggio:
se va bene i deputati socialde-
Come spiegare che l’Ue può
muovere miliardi di euro per sal-
mocratici tedeschi saranno al- vare le banche mentre 125 milio-
la stagione del «nuovo meno una dozzina in meno. ni di europei vivono in povertà;
Tuttavia a Berlino si prende che le persone affogano nel Me-
Stato sociale». Troppo atto del cambio di passo impo-
sto dalla realpolitik che condan-
diterraneo perché gli Stati mem-
bri negano qualunque aiuto;
na chi non si rinnova. La segre- che l’Ue è ancora la cosa miglio-
poco per i giovani taria Andrea Nahles, a un anno re che può accadere all’Europa».
pagina 4  mercoledì 20 marzo  verso le europee

esatto dalla nascita della Gran- Una raffica di domande in gra-


socialdemocratici tedeschi. de coalizione, inaugura la sta-
gione del «nuovo Stato sociale
do di mettere in crisi la timida “ri-
fondazione socialista” di Nahles,
che sia partner dei cittadini e che gli Jusos considerano - sem-
Il futuro si chiama non il suo controllore». pre e comunque - come «la fun-
Tradotto, significa la fine del- zionaria della vecchia-guardia»
Delara Burkhardt la «dittatura dell’Hartz IV» (i
sussidi sociali incardinati sulle
o, peggio, la «delfina di Martin
Schulz» che si è spolmonata a fa-
sanzioni), delle indennità di di- vore della Groko con Cdu e Csu.
Sebastiano Canetta soccupazione erogate con il Certamente, la segretaria è
contagocce, della clamorosa di- riuscita a recuperare un po’ di

S
ospesa tra la «gran- sparità di genere incarnata nel terreno (la Spd nei sondaggi di
de svolta culturale» Bundestag a trazione maschile. inizio febbraio era quotata al
studiata dalla segre- Ma vuol dire anche inizio della 15%) e lunedì scorso era in pri-
taria finalmente di- nuova «pensione di base», della ma fila alla manifestazione per
sposta a rottamare il legge sul 50% di cariche eletti- la «Giornata della parità salaria-
riformismo liberal ve riservate alle donne, della «ri- La leader Spd Andrea Nahles, a destra nella foto (Afp) le» pronta a ricordare che «ogni
dell’ex cancelliere qualificazione» dei lavoratori cent di differenza fra uomo e
Schröder, e la «picco- «prima che perdano il lavoro» Commerzbank e Deutsche giovane candidata socialista donna è un urlo di ingiustizia».
la rivoluzione» im- come precisa Nahles. Bank destinata, peraltro, a pro- all’Europarlamento. Venerdì In più molte militanti della
maginata dagli Jusos Una svolta vera; anche se nei durre migliaia di esuberi. era in piazza a Chemnitz - rocca- Spd hanno apprezzato come l’8
(Giovani socialisti) già nell’orbi- posti-chiave la leader Spd conti- Ciò nonostante, due mesi pri- forte di Afd - a fianco degli stu- marzo a Berlino abbia mobilita-
ta ecologista, da sempre contra- nua a piazzare sempre le stesse ma del voto europeo Nahles ri- denti dei Fridays For Future. to il partito per celebrare la ri-
ri a qualunque alleanza con i de- persone. Spicca il vice-cancellie- lancia il Bürgergeld: il “reddito «L’Europa deve prendere sul se- correnza elevata a festività co-
il manifesto

mocristiani. re Olaf Scholz cui è stata appena di cittadinanza” che dovrebbe rio gli obiettivi climatici tassan- mandata, rivendicando al con-
La Spd eppur si muove: an- affidata la poltrona nel «Gabi- rappresentare la «netta cesura do i gas-serra, ristrutturando il tempo le «conquiste» del “suo”
che se con sondaggi per le Euro- netto sul Clima» creato ad hoc con il passato». settore energetico e con una poli- governo, come la parificazione
pee che la inchiodano ancora al dalla cancelliera Merkel alla vigi- Ma il futuro del partito è già tica commerciale basata sul va- delle assicurazioni sanitarie, le
18%: 9 punti in meno del 2014, lia del Friday for Future. Non pro- scritto. Si chiama Delara Bur- lore e non sul prezzo» è il suo norme a favore del mercato del
metà della Cdu, la stessa quota prio l’incarico ideale per l’uomo khardt, 26 anni, di Amburgo, punto fermo. Parole indigeribili «lavoro sociale» e gli stanzia-
dei Verdi. In queste condizioni, la cui priorità resta la fusione tra astro nascente degli Jusos: la più per i “vecchi” dirigenti della menti per gli asili. Basterà?
mercoledì 20 marzo 2019 internazionale 11

ETIOPIA
Raid in miniera
con 5 morti
«2 sono stranieri»
II Cinque lavoratori di una mi-
niera sono stati uccisi da uomi-
ni armati non identificati nella
regione etiope occidentale di
Oromia. Lo riferisce l'emitten-
te locale Fana, precisando che
le vittime sarebbero tre etiopi e
due cittadini stranieri. Gli assa-
litori, che non sono stati per il
momento identificati dalle for-
ze dell'ordine, hanno attaccato
una miniera situata nei pressi
della città di Nedjo. L'enorme
regione ospita il più grande
gruppo etnico dell'Etiopia, gli
oromo, ed è teatro di almeno
quattro conflitti distinti, oltre
che di una disputa territoriale
che causa regolari scontri. Il pri-
mo ministro Abiy Ahmed, lui
stesso un oromo, ha liberato i
prigionieri politici e promosso
importanti cambiamenti, ma
nuove proteste sono esplose
contro un piano governativo
per la ridistribuzione delle case
popolari assegnate agli oromo.

Gli effetti del passaggio di Idai nella città di Beira foto Ap


SAHEL

La furia del ciclone Idai


km affacciati sull’Oceano In-
diano crede molto, ha subito Assalto jihadista
predisposto degli aiuti per i tre
paesi sconvolti dal ciclone. Un a Dioura fa strage

colpisce duro il Mozambico di militari maliani


aereo italiano è partito base
Onu di Brindisi con un carico
di attrezzatura di primo soc-
corso e assistenza.Da ieri sono II È di 23 militari uccisi il bi-
a Beira anche delle squadre di lancio ufficiale dell’attacco av-
soccorritori inviate dal vicino venuto domenica scorsa con-
Si temono mille morti, Beira distrutta al 90%. È emergenza anche in Malawi e Zimbabwe Sudafrica.
E Il governo mozambicano
tro la base militare di Dioura,
nella regione di Mopti, nel Ma-
ha spostato qui la riunione d'e- li centrale. Lo ha reso noto l’e-
mergenza che era prevista ieri sercito di Bamako in un comu-
GINA MUSSO inondazioni, distruzione, mor- gili della popolazione civile. effetti un quadro agghiaccian- nella capitale Maputo e si è poi nicato, mentre il ministro del-
te anche in Malawi e in Zimbab- IERI LE CIFRE UFFICIALI parlava- te: infrastrutture, aziende agri- protratta fino a tarda sera. No- la Difesa, Tiemoko Sangare, si
II Comunicazioni interrotte, we. Con un bilancio di vittime no di circa 100 morti e 200 di- coli, villaggi e interi quartieri tizie frammentarie arrivano è recato sul posto. L’assalto
ponti sbriciolati, intere città in- drammatico, che al momento spersi in Zimbabwe, quasi tut- spazzati via. dal resto della provincia di So- non è stato ancora rivendicato
vestite prima da raffiche di è possibile solo ipotizzare. E lo- ti nel distretto di Chimanima- PARTICOLARMENTE GRAVE appa- fala, la più duramente colpita. ma le autorità sospettano il
vento a 170 km orari, poi som- calizzare come sempre nelle pe- ni, dove i soccorsi sono compli- re la situazione nella città co- IN TOTALE SONO QUASI 2 MILIONI gruppo jihadista Jama'at Nasr
merse dall'acqua e dal fango riferie urbane più degradate, cati dal crollo di ben 8 ponti; il stiera di Beira, il quarto centro le persone coinvolte nell'emer- al Islam Wal Muslim (Jnim), at-
per effetto delle pioggie torren- nelle bidonville di lamiera o bilancio in Malawi è invece di urbano del paese con quasi genza e le prossime 48 ore sa- tivo in tutta la regione del Sa-
ziali che hanno fatto impazzi- nei villaggi rurali più remoti, 56 vittime, centinaia di feriti e 500 mila abitanti, che risulta ranno ancora critiche per il li- hel e affiliato ad al Qaeda. Il
re i fiumi; centinaia di migliaia tra le fasce particolarmente fra- circa 90 mila sfollati. distrutto al 90% e con l'Ospeda- vello delle acque che in molte gruppo - nato dalla fusione di
di persone prive di rifornimen- Per il Mozambico ieri il con- le centrale in buona parte fuo- zone è destinato a salire ulte- Ansar Eddine, Fronte di libera-
ti, assistenza medica ed ener- to era fermo a 84, ma già lune- ri uso. In queste ore sono atte- riormente, come fa sapere l'Uf- zione di Macina, Al Mourabi-
gia elettrica da giovedì scorso.
Le prossime ore dì il presidente Filipe Nyusi ri- se tre navi con cibo e medicine ficio di coordinamento degli af- toun e Al Qaeda nel Maghreb
DA QUANDO CIOÈ IL CICLONE saranno critiche levava come tutto facesse pen- inviate dal governo indiano. fari umanitari dell'Onu (Ocha). islamico (Aqmi) - lo scorso 24
«Idai» si è abbattuto sulla costa sare a un numero di vittime su- Anche la Cina, che proprio a Ad alto rischio sono i bacini febbraio ha attaccato la base
centrale del Mozambico e ha perché il livello periore a mille. Le foto aeree e Beira stava per investire 120 dei fiumi Buzi e Pongoe e anco- della Missione dell'Ue in Mali
proseguito la sua corsa verso delle acque è satellitari della regione colpi- milioni di dollari nel nuovo ra i quartieri periferici della (Eutm Mali) di Camp Gecko,
l'interno, flagellando per gior- ta, per ora unici occhi aperti porto e sulle potenzialità del stessa Beira e di Dondo, impor- nel quale sono rimasti uccisi
ni tutta la regione e causando destinato a salire sulla tragedia, restituiscono in Mozambico con i suoi 3 mila tante centro dell'interno. due militari maliani.

INASCOLTATI GLI ALLARMI Il problema si


Siccità e inondazioni, il ciclo letale ripropone al nord,

In Kenya un milione di vite a rischio dove l'80% vive


sotto la soglia
FABRIZIO FLORIS Siccità e inondazioni deter- L’altro effetto è la perdita di im- di povertà
minano l'erosione dei suoli, ne pieghi nel settore agricolo che
IICorreva l’anno 2017 quan- impoveriscono la fertilità e di da solo garantisce il 42% dei po-
do una grande siccità metteva conseguenza la produttività sti di lavoro in buona parte pic- chief di Kositei Jack Ronei «al-
a rischio la vita di oltre tre mi- (un recente studio indica la ten- coli agricoltori che da soli con- meno 4 persone sono morte in
lioni di keniani, poi arrivò denza al ribasso di tutti i princi- tribuiscono al 75% della produ- conseguenza della fame e in-
maggio 2018 e la vita degli abi- pali parametri di fertilità: il zione agricola totale. Questo al- sieme a loro anche centinaia
tanti della Rift Valley fu scon- 45% dei terreni risulta acido, ternarsi di siccità interrotte da di animali». Ma questo è solo la
volta da inondazioni che causa- con carenze di azoto, fosforo e inondazioni si è verificato nel parte più estrema del proble-
rono almeno 100 morti e 242 zinco). Non c’è humus, i terre- 2004, 2006, 2009, 2011, 2014, ma perché «quelli che sono vi-
mila sfollati. ni non trattengono l'umidità: 2016, 2017, 2018. Alle prese con la siccità nella contea di Kajado, Kenya foto Afp vi sopravvivono mangiano
SIAMO A MARZO 2019 e il tandem la conseguenza è l’arrivo della L’EPICENTRO DEL PROBLEMA è frutti selvatici come il sorich,
sembra ripetersi: la siccità sta siccità subito dopo le piogge: sempre il nord del Paese (Tur- scontrano con altri gruppi per ni (13,4 milioni di euro) per for- che deve essere bollito per mol-
mettendo a rischio la vita di di conseguenza la produzione kana, Isiolo, Garissa, Wajir, Ki- difendere pascoli e sorgenti, nire aiuti alle popolazioni. Il vi- te ore prima di eliminare il ve-
più di un milione di persone in sia alimentare che vegetale è lifi, Baringo, Marsabit, fiume ma a un certo punto, dopo cepresidente del Kenya, Wil- leno e renderlo commestibile,
12 delle 47 contee del Kenya. del 30% al di sotto della media. Tana, Samburu, Mandera, Ki- aver seguito ogni possibile iti- liam Ruto, ha dichiarato da anche se soprattutto, i bambi-
tui e Makueni), ma tra le 12 nerario si fermano e aspetta- Nairobi che «si tratta di una si- ni e gli anziani, dopo averlo
contee c’è anche Kajado che no, perché l’unica cosa da fare tuazione ricorrente, ma non mangiato soffrono di diarrea e
coincide con la vasta periferia e sperare nella pioggia. L’uni- grave come l'anno scorso». vomito, ma non hanno scelta
della capitale. Tutte zone dove ca cosa che come l’amore non I TURKANA tramite uno dei loro perché non c'è altro». A peggio-
abitualmente l'80% dei residen- sceglie l'erba su cui cadere. leader, Francis Loropiyae, so- rare la situazione sono arriva-
ti vive sotto la soglia di pover- La National Drought Manage- stengono che avevano lancia- te le cavallette.
tà, persone che non hanno ment Authority, autorità per la to l'allarme nelle scorse setti- Il governo ha fatto arrivare i
scorte alimentari o di acqua, gestione della siccità, ha lan- mane, ma nessuno li aveva pre- primi sacchi di mais e fagioli.
che vivono solo di pastorizia e ciato un appello dopo che ol- si sul serio: «Ci dicevano che Per Noellah Musundi della Cro-
quando la pioggia non arriva si tre agli animali sono morte an- stavamo mentendo». I primi ce rossa internazionale «non
muovono, seguono le stagioni, che le persone. Il governo ha anziani hanno iniziato a mori- dovremmo mai permetterci di
vanno alla ricerca di pozzi, si stanziato 1,35 miliardi di scelli- re secondo quanto riferito dal arrivare a questo punto».
12 internazionale mercoledì 20 marzo 2019

SIRIA, A NUORO UDIENZA SULLA SORVEGLIANZA PER UN EX COMBATTENTE: TRA LE «PROVE» UNA SCRITTA SU UN MURO

Recuperato il corpo di Lorenzo Orsetti. Le Ypg salutano il compagno Orso


II «Sono un anarchico, credo compagni curdi lo avrebbero il sindaco di Firenze Nardella combattente Ypg. Tutto rinvia- mo, hanno a che fare con le atti- za di reato. Fuori dal tribunale di
nella libertà. Rifarei questa riconosciuto». Le Ypg, le unità riportava del colloquio avuto to al 18 aprile, fa sapere il suo vità politiche locali. Ieri il delega- Nuoro un presidio ha portato so-
scelta mille volte». Ieri su ac- di difesa popolare di Rojava, con il capo gabinetto del mini- legale Gianfranco Sollai, in to del questore di Nuoro ha por- lidarietà a Caria e protestato
count social curdi è apparso dopo aver contattato già lune- stero e annunciava una com- un’intervista all’Unione sarda: tato come «prove» della pericolo- contro la criminalizzazione di
un video-messaggio di Loren- dì la famiglia di Orso, ieri ave- memorazione a Palazzo Vec- «Il tribunale non sta più con- sità sociale una scritta su un mu- persone in prima linea contro il
zo Orsetti, il combattente ita- vano rilasciato un comunica- chio, venerdì prossimo. centrando l’attenzione sulla ro («Socialismo e indipenden- terrore e il fascismo dell’Isis.
liano delle Ypg ucciso lunedì to: «Come rivoluzionario inter- Nelle stesse ore in Sardegna partecipazione del Caria in Si- tzia ») e il presunto ruolo in un COME ORSO che oggi in tanti
dall’Isis in Siria. Ieri sera il pa- nazionalista, è stato parte atti- si svolgeva l’udienza alla se- ria con le Ypg ma su altri fatti». blocco stradale a una manifesta- piangono per poi storcere il na-
dre Alessandro, in un incontro va della lotta per la libertà». conda sezione penale di Nuoro FATTI CHE, come sottolineano an- zione dei pastori sardi. Per Di- so di fronte al suo dichiarato
al circolo Arci di Rifredi, ha fat- DOPO L’INIZIALE SILENZIO delle sulla richiesta della questura che i cinque ex combattenti tori- gos e Questura tali atti giustifi- ideale politico. Lo ha ben capito
to sapere che il corpo del figlio istituzioni, ieri la Farnesina ha di sottoporre a sorveglianza nesi che dovranno affrontare cherebbero la limitazione della l’Anpi: mesi fa aveva nominato
sarebbe stato recuperato: «I chiamato la famiglia, mentre speciale Pierluigi Caria, ex identica udienza lunedì prossi- libertà di una persona in assen- Lorenzo partigiano. (chi.cru)

A sorpresa si dimette
della ricchezza incontrollata
del paese che ha visto in questi brevi&brevissime
decenni pochi vincitori e molti
sconfitti. È la tesi espressa da Altro che tregua,

il Sultano del Kazakistan


Nariman Giditzinov sulla pagi- in Yemen un civile
na russa di Bloomberg: mentre ucciso ogni 8 ore
il Pil a parità di potere di acqui-
sto pro capite ha superato i A tre mesi dal dialogo
27mila dollari nel 2017, il salari svedese tra governo
continuano a stagnare intorno yemenita e ribelli Houthi
Lascia il presidente Nursultan Nazarbayev, dopo 29 anni di potere incontrastato ai 500-600 dollari, segno di una
forbice sociale che si allarga
e a quattro anni dall’inizio
dell’operazione militare
sempre più. a guida saudita, in Yemen si
DALL'ALTRA le dimissioni inten- continua a morire. L’ultima
YURII COLOMBO derebbero frenare le spinte di denuncia è dell’ong Oxfam:
chi vorrebbe, nel mondo politi- da fine 2018 tre civili hanno
II Come un fulmine a ciel sere- co ed economico kazako, scio- perso la vita ogni giorno, uno
no ieri, mentre i kazaki si ap- gliere il legame strategico con ogni otto ore. Tra le zone più
prestavano a cenare, è arrivata Mosca per passare armi e baga- colpite c’è Hodeidah, città
la notizia delle dimissioni dalla gli all'occidente. In tal caso per portuale sul Mar Rosso:
presidenza del Kazakistan di il «kazakologo» Daniil Kislov nonostante la tregua nelle
Nursultan Nazarbayev, dopo l'incoronazione di Tokaev do- ultime 11 settimane qui sono
29 anni di potere assoluto e in- vrebbe rappresentare qualcosa stati uccisi un terzo dei
contrastato. La notizia ha mobi- di simile a ciò che fu passaggio 231 civili vittima di raid aerei
litato subito gli analisti geopoli- delle consegne tra Eltsin e Pu- e scontri di terra. Non solo:
tici ma anche le cancellerie so- tin in Russia nel 1999: garanti- «C’è una gravissima
no al lavoro per capire cosa sta re gi interessi di Nazarbayev emergenza idrica e sanitaria
succedendo in uno dei paesi (tutte e tre le figlie sono ai verti- - dice Paolo Pezzati di Oxfam
più ricchi di materie prime del ci dello Stato e dell'economia) Italia - Quasi 18 milioni di
mondo e ai confini delle aree una riforma del sistema che dà persone non hanno accesso
con maggiore influenza del ra- segni di scricchiolare, ma al a fonti di acqua pulita e in
dicalismo islamico. contempo lasci inalterato il le- 19,7 all’assistenza sanitaria».
NEL SUO DISCORSO alla Tv Nazar- game politico con Mosca.
bayev ha affermato «di aver pre- MA COME in ogni cambiamento Kashmir, maestro
so una decisione molto diffici- di rotta, gli imprevisti possono muore in carcere
le», di voler passare il testimo- essere molti. Putin per restare Proteste in strada
ne alle nuove generazioni ma all'analogia, giunto al potere
anche che continuerà a svolge- ruppe con la Casa bianca e attac- Ieri in Kashmir centinaia
re un ruolo di primo piano nel- cò gli oligarchi che erano stati di manifestanti si sono
la transizione. Il presidente la spina dorsale del regime eltsi- scontrati con le forze armate
uscente ha designato anche il niano. Non a caso al Cremlino indiane dopo la morte
suo successore. Si tratta di Kas- si respira una certa apprensio- di un giovane insegnante
sym-Jomart Tokayev attuale ne. Putin ha subito chiamato in custodia. Rizwan Asad
portavoce del parlamento. To- Nazarbayev al telefono ma non Pandit, insegnante di
kaev, 65 anni, è uomo di gran- ha volto svelare il contenuto chimica di 29 anni, era stato
de esperienza: si è formato del colloquio mentre Valentina arrestato domenica sera,
all'accademia diplomatica di Matvienko, portavoce della Du- prelevato da casa sua
Mosca, parla fluentemente ka- ma e stretta alleata del presi- nell’ambito di un’indagine
zako, russo, cinese e inglese ed dente ha affermato «che le di- per terrorismo, secondo
è stato più volte ministro. Se- missioni di Nazarbayev giungo- quanto dichiarato dalla
condo alcuni analisti sarebbe no inaspettate e rappresentano polizia indiana. Che ieri ha
l'uomo giusto per una «transi- qualcosa di molto serio». Lo fatto sapere che «la persona
zione morbida» che sappia mo- hanno inteso anche i kazaki: è morta in custodia» senza
dernizzare il paese in chiave oc- dopo l'annuncio hanno visto specificarne la cause. Subito
cidentale senza rompere con improvvisamente Facebook è esplosa la protesta, con
Mosca. Ma la repentinità della oscurarsi e il tienghe, la valuta lo- la famiglia Pandit che parla
decisione e una serie di indizi cale, perdere in poche ore il di omicidio a sangue freddo.
spingono a pensare che tutto Il presidente kazako Nursultan Nazarbayev 20% del valore sul dollaro. La polizia ha lanciato gas
non stia filando liscio come lacrimogeni e le autorità
sembrerebbe. hanno sospeso internet.
SOLO UN MESE FA il presidente CULTO DELLA PERSONALITÀ, OMICIDI DI SINDACALISTI E IMMUNITÀ TOTALE
kazako aveva dimissionato l'in- «Ri-arresto» di
tero governo. L'accusa era di
«non aver utilizzato gli incenti- Quel fastidioso orpello chiamato democrazia migranti, la Corte
dà ragione a Trump
vi e strumenti per la crescita
qualitativa dell'economia men- L’amministrazione
tre i fondi a disposizione del ga- II «Nazarbayev si dimetterà una pura formalità: nelle ulti- liari godono dell’assoluta im- della Ue sia gli Usa hanno sem- Trump ieri ha segnato
binetto sono spesi per scopi quando otterrà il premio No- me due consultazioni ha otte- munità, la cui violazione è puni- pre chiuso tutti e due gli occhi. un punto: la Corte suprema
non previsti». Corruzione e di- bel come benefattore dell’u- nuto percentuali di consenso bile con la reclusione. Nazarbayev ha garantito alle degli Stati uniti ha emesso
lettantismo, insomma. I mini- manità», dice una barzelletta da guinness dei primati: 95,5% Le libertà democratiche per corporation occidentali quote una sentenza favorevole alla
stri sono stati accusati anche di kazaka. E invece quel giorno è nel 2011 e 97,7% nel 2015. lui sono un orpello fastidioso. dello sfruttamento di petrolio politica anti-migranti della
vivere alla grande «con il rolex arrivato e chiude un’epoca sto- SECONDO AMNESTY Internatio- Il coraggioso movimento sin- e gas di cui il paese è ricchissi- Casa bianca. Con cinque voti
al polso e sulle rolls-royce» di- rica, al di là di quanto ora suc- nal, il paese è al 137esimo po- dacale nel settore petrolifero mo e ha sbarrato la strada alla a favore e quattro contrari,
sinteressandosi della vita dei cederà nel paese. Nursultan sto nel rispetto dei diritti uma- ha avuto vita durissima: assas- crescita d’influenza del radica- i giudici hanno riconosciuto
kazaki comuni. Una sortita dal Nazarbayev, classe 1940, fu ini- ni su 167. Il culto della persona- sini, rapimenti, licenziamenti lismo islamico della regione e come legittima
doppio significato. Da una par- zialmente operaio metallurgi- lità di cui si è avvolto ha fatto di massa ne hanno segnato il tanto è sembrato bastare a Wa- l’incarcerazione in qualsiasi
te si rovesciava sulle spalle del co. Si iscrive al Pcus nel 1962 e impallidire quello del «padre cammino. Anche ora i suoi tre shington e Bruxelles. momento di migranti (non
governo le colpe di una crescita la sua carriera politica segue dei popoli», trasformandosi principali leader sono in pri- L’ALLEATO STRATEGICO però ri- illegali, ma in possesso di
per lungo tempo linee interne quasi in una bizzarra caricatu- gione. Malgrado ciò sia i paesi mane la Russia prima di Eltsin carta verde di residenza) che
fino a diventare capo del gover- ra. Nella sua carriera si è appun- e poi di Putin. Primo fondatore abbiano già scontato la pena
no kazako e poi per cooptazio- tato al petto oltre 250 onorifi- dell’Unione Eurasiatica, la pic-
Per la transizione ne, lider maximo del partito cenze legate a ogni aspetto del- cola Ue formata anche da Rus-
per un reato. Una volta
rilasciato a fine sentenza,
morbida, Tokayev della Repubblica. la vita sociale, da quello milita- sia, Bielorussia e Armenia, ha cioè, un migrante può essere
CON IL CROLLO DELL’URSS nel re fino alla cultura. Nel 2010, il mantenuto un stretto legame detenuto anche anni dopo
successore. 1991 diviene il primo e per ora parlamento ha adottato perfi- anche sul piano militare con la aver scontato la sua pena, in
Ma Mosca teme il unico presidente della Repub- no una legge che concede a Na- Federazione. Mosca osserverà attesa dell’eventuale ordine
blica. Con il passare del tempo zarbayev uno status specialissi- con molta attenzione cosa suc- di deportazione.
golpe occidentale per lui le elezioni diventano mo: il presidente e i suoi fami- cederà ad Astana. (y.c)
mercoledì 20 marzo 2019 internazionale 13

CHIARA CRUCIATI

II Nel marzo 2017 due giuri-


Da anni la questione palestinese è affrontata solo come
sti di fama mondiale, Richard
Falk e Virginia Tilley, hanno
stilato un lungo rapporto per
occupazione militare: sbagliato lasciare fuori dal quadro
l’agenzia Escwa dell’Onu. Falk
e Tilley analizzavano in detta-
glio la natura del sistema politi-
i milioni di profughi all’estero e gli arabi cittadini israeliani
co israeliano, la divisione del mai, ha colonie ovunque. Ma
popolo palestinese in quattro comprendendo la realtà, ovvero
status giuridici (rifugiati all’e- la strutturazione di una apar-
stero, palestinesi cittadini theid, si può essere efficaci.
israeliani ma senza nazionali- È giuridicamente errato consi-
tà, apolidi residenti a Gerusa- derare uno Stato che si autode-
lemme e infine residenti a Ga- finisce secondo linee razziali o
za e in Cisgiordania sotto occu- religiose una democrazia?
pazione militare). La conclusio- Israele non è l’unico a definirsi
ne: Israele ha istituito nel tem- democrazia e allo stesso tempo
po un regime di apartheid. uno Stato esclusivo sul piano
Pochi giorni dopo il rapporto razziale. Accadde in Australia
è scomparso dal sito dell’Onu. nel 1972, con le politiche defini-
L’allora direttrice dell’Escwa, Ri- te White Australia, una democra-
ma Khalaf, si è dimessa in pole- zia per bianchi contro l’immi-
mica con l’occultamento. Ne ab- grazione asiatica. E poi il Suda-
biamo discusso con una delle au- frica dell’apartheid. In Israele i
trici, Virginia Tilley, professores- diversi status giuridici servono
sa di scienze politiche alla Sou- a mantenere minima la presen-
thern Illinois University ed za palestinese interna così da
esperta di conflitti etnici e raz- non poter mai formare un bloc-
ziali, in Italia per una serie di co elettorale tale da modificare
eventi organizzati dal Bds in col- la struttura dello Stato. Ciò che
laborazione con le reti locali di rende il caso israeliano unico è
solidarietà con il popolo palesti- che ha ottenuto legittimità in-
nese, parte della Settimana con- ternazionale, soprattutto in Eu-
tro l’apartheid israeliana. ropa. Questo permette a Israele,
Un anno dopo il rapporto Esc- a differenza degli Afrikaneers,
wa Israele ha approvato la leg- di essere considerato uno Stato
ge dello Stato-nazionein cui speciale e dunque impune, uno
definisce il territorio della Pa- Una donna palestinese attraversa un checkpoint militare israeliano nella città di Hebron foto Afp Stato di natura coloniale che pe-
lestina storica (compresi i Ter- rò gode di simpatia. Ma per il di-

«Palestinesi d’Israele
ritori occupati) terra del solo ritto internazionale nessuno
popolo ebraico. Come si inse- Stato territoriale può riferirsi a
risce nella vostra analisi? un solo gruppo razziale, etnico
È una conferma, leggendo il te- o confessionale. Perché in auto-

e rifugiati: sono loro


sto della legge è chiaro che matico significa discriminazio-
non c’è nulla di nuovo o che ne e violazione dei diritti fonda-
prima non fosse ovvio. Esisto- mentali economici, politici, civi-
no leggi e disposizioni istitu- li. Israele ottiene di essere un’ec-

a svelare l’apartheid»
zionali che fin dagli anni ’50 in- cezione in nome dell’autodeter-
dividuano lo stesso obiettivo.
La stessa dichiarazione di na-
Se una dottrina minazione nazionale ebraica. È
profondamente sbagliato rico-
scita dello Stato di Israele del noscere tale privilegio a un solo
1948 lo stabilisce. La legge non nazionale esclude paese. Rendere Israele responsa-
crea un contesto nuovo se non bile di cosa fa lo renderebbe uno
qualche specifica. Ma c’è una un determinato Intervista alla giurista Virginia Tilley, co-autrice del rapporto Stato normale tra gli Stati.
cosa che cambia davvero: ren- Pochi giorni fa è uscito un nuo-
de più facile parlare della natu- gruppo su base dell’Onu sulla natura discriminatoria dello Stato ebraico vo rapporto Onu su crimini di
ra dello Stato ebraico e più dif- guerra commessi da Israele
ficile per Israele negarla. Ovve- etnica contro i manifestanti di Gaza.
ro la sua natura di apartheid. con il diritto internazionale. zione è applicata anche quando le, l’obiettivo è identico: uno Sta- Ogni documentazione profes-
Non è però solo simbolica. Ci si o confessionale, Perché definite la frammenta- si tratta di violazioni: demolizio- to per un solo gruppo. sionale delle pratiche israelia-
attendono riflessi sulla vita dei zione strategica dei palestinesi ni di case, confische di terre, uc- A pochi giorni dalla pubblica- ne è preziosa perché dà un qua-
palestinesi cittadini israeliani,
ad esempio sentenze di tribu-
viola il diritto in diversi status giuridici il prin- cisioni sono categorizzati a sé, zione il rapporto è stato cancel-
cipale strumento di segregazio- come non fossero un unicum. lato dal sito. Esiste ancora?
dro più completo della strate-
gia nazionale. D’altra parte
nali sull’accesso alla terra.
Ci sono clausole che potrebbe-
internazionale ne e imposizione del dominio? Queste pratiche servono a inde- Il rapporto non è stato ritirato
La questione palestinese viene bolire o a sopprimere la resisten- ma cancellato dal sito: gli amba-
questi rapporti basati su fatti
appaiono, si guadagnano un ti-
ro esprimersi in concreto. Ma intesa come problema di occu- za contro una apartheid, quan- sciatori israeliano e statuniten- tolo di giornale e poi sparisco-
il problema, che è precedente
e la legislazione pazione militare, quindi relega- do la repressione di quella resi- se sono corsi dal segretario gene- no. È necessario che abbiano
alla legge sullo Stato-nazione, to solo ai Territori occupati, Ci- stenza per il diritto internazio- rale chiedendo come fosse stato più impatto. Questo conflitto
è l’intera idea di uno Stato per Onu contro sgiordania, Gaza e Gerusalem- nale è già un crimine di per sé. possibile pubblicarlo. Ma esiste determina la storia del Medio
un solo gruppo etnico o confes- Oriente. Chiunque lo conosca
sionale. La legislazione Onu le discriminazioni me est. L’esistenza di milioni di Ciò fa sì che l’approccio interna- e disturba. Sono molto felice
rifugiati è sempre rinviata a un zionale verso il negoziato ignori che sia stato tradotto in italiano sa quanto sia ancora oggi peri-
sulle discriminazioni razziali è negoziato «finale» mentre i pale- completamente i palestinesi cit- e trasformato in un libro (da Pro- coloso e quanto tale pericolosi-
qui assolutamente applicabile stinesi cittadini israeliani resta- tadini israeliani e non consideri getto Palestina e Traduttori per tà sia dovuta alla determinazio-
e ci aiuta a identificare la natu- no fuori dal quadro. L’elimina- le leggi interne come connesse la Pace, disponibile online, ndr). ne di Israele a definirsi uno Sta-
ra di Israele come Stato razzia- zione del popolo palestinese co- all’occupazione dei Territori. Sono convinta che per compren- to razziale: pensate alla desta-
le. Se hai una dottrina naziona- me entità nazionale serve a Nel caso sudafricano si guarda- dere il conflitto vada compresa bilizzazione legata al flusso di
le che definisce minaccia de- Israele per assolvere se stesso va al sistema legislativo come a la natura di Israele. È limitante e rifugiati palestinesi, le invasio-
mografica chi non è parte del dalle discriminazioni interne al- un unico sistema discriminato- inutile chiedere a Israele di riti- ni del Libano, o più recente-
tuo gruppo, entri in conflitto lo Stato stesso. La frammenta- rio e lo stesso va fatto con Israe- rarsi dai Territori, non lo farà mente le tensioni con l’Iran.

SPOT ELETTORALI E PROGRAMMI POLITICI SUPERANO ORMAI OGNI LINEA ROSSA


Destra «creativa» e sempre più radicale: un colono picchiatore per ministro
MICHELE GIORGIO (Nuova Destra). Appare accan- mier uscente Netanyahu, rac- ebraico), discepolo del rabbino stato braccio destro di Kahane «colpevoli» di averlo ostacolato
Gerusalemme to a un flacone di profumo con coglie consensi crescenti gra- razzista Meir Kahane fondato- e portavoce del Kach sino al suo nella realizzazione dei suoi bli-
la scritta «Fascism» mentre una zie all’abbinamento tra le sue re del movimento Kach (fuori- scioglimento. Solo apparente: tz. Uno, un paio di anni fa, nella
II Mancano venti giorni al voto voce fuori campo sussurra «ri- abituali invettive rivolte ai pa- legge), assassinato negli Usa 30 l’ideologia e le pratiche vivono casa di Issa Amro, noto attivista
e la campagna della destra israe- forma giudiziaria», «separazio- lestinesi al sostegno alla lega- anni fa. Netanyahu, facendosi in una serie di piccole formazio- palestinese di Hebron.
liana è entrata nel vivo, con una ne dei poteri», «fermare la Cor- lizzazione della cannabis. promotore dell’alleanza tra i ni di destra di cui Otzma Yehu- MARZEL È PARTE anche del grup-
certa «creatività». Il deputato te suprema». Al termine dello QUALCUNO POTREBBE trovare partitini dell’estrema destra dit è solo la rappresentazione po Lehava (Fiamma) del rabbi-
Oren Hazan del partito Tzomet spot la ministra si spruzza di Fa- divertente tutto questo ma per non disperdere voti, ha fat- più recente. Marzel è stato de- no Ben Zion Gopstein (altro di-
(Crocevia), parafrasando la frase scism e commenta: «Per me non c’è motivo per sorridere. to capire di essere disponibile nunciato varie volte per aggres- scepolo di Kahane) che combat-
«Quando si spara, si spara, non si odora di democrazia». Ayelet Per queste elezioni la destra a dare incarichi di rilievo a Otz- sioni a palestinesi, pacifisti te «l’assimiliazione» e i matri-
parla!» di una celebre scena di Il propone una riforma della giu- israeliana, incluso il Likud di ma Yehudit in un governo di israeliani e agenti di polizia moni «misti», peraltro rarissi-
buono, il brutto e il cattivo di Sergio stizia che prevede il controllo Netanyahu, ha superato inden- coalizione. L’avvocato Itamar mi, tra ebrei e arabi. Tre mili-
Leone, spara e ammazza in uno della politica sulla nomina dei ne quelle che appena qualche Ben Gvir, esponente di Otzma tanti di Lehava nel 2014 diede-
spot elettorale il suo collega ara- giudici della Corte suprema. anno fa erano considerate li- Yehudit, ha invocato un mini-
Netanyahu in crisi ro fuoco di notte alla scuola
bo Jamal Zakalka che preferi- MOSHE FEIGLIN, leader del parti- nee rosse. E se risulterà ancora stero di prestigio per Marzel e di consensi apre ai Hand in Hand di Gerusalemme
rebbe morire piuttosto che can- to Zehut (Identità) che se il 9 una volta maggioritaria, con la presidenza di una commis- dove ragazzi ebrei e palestinesi
tare l’inno nazionale israelia- aprile supererà la soglia di ogni probabilità aprirà le por- sione parlamentare. partiti estremisti studiano insieme. Fino a qual-
no. Più «elegante» lo spot della sbarramento potrebbe regala- te del nuovo governo anche al NATO A BOSTON 60 anni fa e colo- e a Baruch Marzel, che tempo fa Marzel era tenuto
ministra della giustizia Ayelet re una nuova solida maggio- colono Baruch Marzel, del par- no israeliano tra i più noti nella a distanza. Ora potrebbe festeg-
Shaked di HaYamin HaHadash ranza di destra radicale al pre- tito Otzma Yehudit (Potere zona H2 di Hebron, Marzel è ex del Kach giare la nomina a ministro.
14 culture mercoledì 20 marzo 2019

NOVECENTO
La costruzione di una mitografia del presente Come la realtà del conflitto è stata immaginata
analizzata in due libri sul Primo conflitto mondiale collettivamente, per trasformarla in atto di consenso
CLAUDIO VERCELLI ra una volta, non si tratta di
gratuiti esercizi di denuncia
II Il tema di come si costrui- di una semplice manipola-
sca e si alimenti una mitogra- zione ma di radicali inter-
fia del presente - ossia una rogativi sulla conoscibilità
raffigurazione completa, del reale laddove questo
conchiusa, quindi autosuffi- viene ricostruito attraver-
ciente dei fatti della vita, che so un gioco di specchi, nel
ad essi si sovrappone fino a quale intervengono fattori
sostituirli, consegnando per- indicibili, ossia non reso-
tanto gli individui ad una contabili perché non condi-
condizione di falsa coscien- visibili, come il trauma sen-
za - attraversa la storia soriale, la visuale limitata
dell’immaginario sociale e del testimone dinanzi alla
del suo rapporto con il pote- dimensione tendenzial-
re. Poiché essa risponde ad mente illimitata degli
un imperativo fondamenta- eventi, la capacità consola-
le, che è quello di occultare toria di una narrazione ac-
la natura stessa di quest’ulti- comodante e così via.
mo nel suo perpetuarsi co- Più in generale, il tema sot-
me cristallizzazione delle di- teso a tali ordini di considera-
seguaglianze. zioni è la questione dell’iden-
LA CORNICE delle riflessioni su tità dell’osservatore e del suo
due libri importanti, di cui rapporto con l’oggettività at-
adesso diremo, non può che traverso il filtro della valoriz-
partire da questa premessa, zazione della sua spiccata sog-
poiché ciò che consideria- gettività. D’Autilia e Guerri,
mo come dimensione imma- infatti, costruiscono il loro la-
ginifica è quanto concorre, boratorio, laddove la guerra è
oggi più che mai, a formula- essenzialmente messa a nu-
re indirizzi di giudizio e a do della brutale asimmetrici-
tradurli in condotte di com- tà dei rapporti sociali, inda-
portamento rispetto ai gran- gando anche sull’egotismo
di eventi collettivi. Se l’im- come matrice del giudizio di
magine è l’oggetto (o l’even- senso comune.
to) in sua assenza, tutto il IL RIMANDO a Walter Benja-
Novecento è attraversato min è obbligato, soprattutto
dal tema della costruzione quand’egli denunciava l’illu-
di una iperrealtà permanen- «Chronicle», di Nikita Kadan sorietà della relazione tra
te, uno stato di mobilitazio- esperienza individuale e co-
ne delle coscienze attraver- noscenza collettiva: la pri-

L’inganno visuale
so la loro sollecitazione sul ma, infatti, tanto più viene
piano delle rappresentazio- evocata come matrice con-
ni socializzate e condivise. validante della seconda, tan-
Alcuni volumi, usciti recen- to meno potrà assolvere ad
temente per l’editore Melte- una tale funzione, trattan-
mi, ci restituiscono la com- dosi di due sfere separate
plessità di quest’ordine di ri- una volta per sempre dalla
flessioni. Il primo di essi è la
ricca monografia di Gabrie-
le D’Autilia, La guerra cieca.
Esperienze ottiche e cultura vi-
suale nella Grande guerra (pp.
450, euro 28). Il secondo è
l’enciclopedico lavoro col-
della Grande guerra tecnica. La quale, per inciso,
è sempre questione di pote-
re. Da ciò a passare al tema
della lotta tra visibile ed invi-
sibile, una dialettica che at-
traversa tutta la storia uma-
na, il passo è breve.
lettaneo, composto da una
ventina di saggi di altrettan-
I saggi di Gabriele D’Autilia e Maurizio Guerri per Meltemi La guerra «cieca» alla quale
si richiama D’Autilia, è essen-
ti studiosi, per la cura di zialmente il rimando all’azio-
Maurizio Guerri su Le imma- ne di occultamento attraver-
gini delle guerre contemporanee so il paradosso dell’infinita
(pp. 446, euro 28). Fake, del 1973. Oppure le pel- ro brutale fisicità) in quanto oltre la conclusione materia- moderna mitografia, di cui messa in scena, la spettacola-
Il repertorio di sollecita- licole, altrimenti meno cele- sia esperienza diretta sia tea- le dei combattimenti. Entra la tecnologia diventa nel No- rizzazione dell’evento belli-
zioni (e suggestioni) è molte- brate, di David Mamet, qua- tro. L’esperienza individua- in quest’ordine di considera- vecento una parte essenzia- co, il suo essere ricondotto a
plice, costituendo entrambi li House of Games, del 1987, co- le del combattente, come an- zioni, tra le tante possibili, le. In quanto essa scompone narrazione fine a se stessa.
i libri un vero e proprio cam- sì come Homicide del 1991. che del testimone; il palco- ciò che riguarda l’omissione e ricompone il campo dell’e- Una cornice che depoten-
po di incursioni non solo sul D’AUTILIA SI SOFFERMA nei sei scenico collettivo della raffi- del corpo vivente (nonché sperienza trasmessa, interve- zia e neutralizza l’esperien-
tema del conflitto bellico or- intensi capitoli della sua gurazione. Coniugare le due morente) e la sua sostituzio- nendo in essa, rimuovendo za, per l’appunto, poiché la
ganizzato ma sulla questio- opera sulla guerra (metafo- dimensioni è ciò che costrui- ne con la fissità dei corpi uni- parte della radice del vissu- sublimazione sensazionali-
ne della sua rappresentazio- ra della nudità delle relazio- sce un discorso egemonico, formi, presentati come to, in sé altrimenti insoppor- stica, lo «spettacolare», si so-
ne pubblica in termini di co- ni sociali, ricondotte alla lo- destinato a perpetuarsi ben schiere compatte di elemen- tabile, e ricostruendola se- stituisce all’angoscia della
struzione di traiettorie di le- ti deprivati di una soggettivi- condo coordinate indirizza- sensazione individuale. E
gittimazione o delegittima- tà vitale, quindi disincarna- te al consenso sociale. che annichilisce, per poi can-
zione dell’operato militare ti. Non di meno, la dramma- IL TEMA PROFONDO del libro cellare, la questione centrale
e civile. Il fuoco della rifles- turgia della Grande guerra curato da Guerri, e condivi- del corpo (del proprio come
sione, quindi, non è la realtà implica che essa sia raffigu- so anche nelle pagine di di quello altrui), che come ta-
- a tratti inconoscibile - rata come affermazione D’Autilia, è allora la questio- le è presa di petto in molti
dell’evento bellico ma il co- dell’ordine per la propria ne della praticabilità della saggi del volume curato da
me si riesca ad immaginarla parte e del disordine come distinzione del vero dal fal- Guerri: corpi esibiti, corpi ri-
collettivamente, trasfor- elemento costitutivo del ne- so, ovvero del tangibile mossi, corpi scarnificati dal
mandola in atto di consenso mico. Questa impostazione dall’apparente, dell’autenti- terrorismo o corpi reificati
e, quindi, di coesione socia- scenica si farà, di lì a non co dal verosimile. Elemento dal combattimento tecnolo-
le. Da un lato, quest’ordine molto, asse portante del to- che, ancora una volta, ri- gico. In tutti i casi, l’elemen-
di riflessioni rimanda alla talitarismo, nella sua rico- manda alla costruzione dei to comune è la caduta del pu-
questione del rapporto tra struzione estetizzante dei codici di consenso così co- dore, laddove questo è essen-
individuale e collettivo nel-
le società di massa. Dall’al-
Leggere quegli eventi come vincoli sociali. Il tema
dell’inganno diventa quindi
me, non di meno, agli inter-
rogativi su cosa sia oggi la ca-
zialmente senso del limite at-
traverso il rispetto della sfe-
tro, tuttavia, richiama an- il fuoco dell’eredità visuale pacità di esercitare un giudi- ra privata.
che il problema della «visio-
ne» come atto di occulta-
l’affermazione dell’ordine per sé della Prima guerra mondia-
le. D’Autilia si impegna nel-
zio etico dinanzi al proflu-
vio e all’inflazione di imma-
Il totalitarismo dello spet-
tacolo permanente è anche
mento. Un tema che, per lo svolgerlo in termini non gini, belliche e non. incarnato da quest’opera, tan-
passaggi successivi, arriva fi-
no all’oggi, ovvero alla di-
e del disordine per il nemico, banali, ossia non come sem-
plice falsificazione o pura
Consenso ed opposizione
sono infatti la posta in gioco.
to ossessivamente pervasiva
quanto impercettibile, di co-
scussione sul fake ed il vir-
tuale. Non senza essere tran-
sitati per quel capolavoro di
anticipa l’estetizzazione manipolazione.
POICHÉ LA GUERRA è invece il
campo di una ricostruzione
Sia pure con impostazioni e
prospettive differenziate, i
diversi saggi del volume col-
stante invasione della sfera
morale da parte di una «real-
tà» che non vuole farsi indaga-
Orson Welles che è L’inferna-
le Quinlan del 1958, seguito
poi dal documentario F for
dei vincoli del totalitarismo identitaria che passa anche e
soprattutto attraverso il ri-
corso agli strumenti della
lettaneo si interrogano sui
processi di anestetizzazione
della consapevolezza. Anco-
re ma solo consumare come
merce, in quanto unica pe-
rennità possibile.
mercoledì 20 marzo 2019 culture 15

INCROCI DI CIVILTÀ Sarà lo letteratura a Venezia, ideato e appena affacciatisi sul panorama giamaicana e artista visiva letteratura sudafricane). lo svedese
scrittore inglese Jonathan Coe organizzato dall’Università Ca’ letterario internazionale, molte Jacqueline Bishop, il poeta francese Mikael Niemi, l’islandese Jon
l’autore di quello che è considerato Foscari, con la partnership di Bauer anche le tematiche in un incrocio di Jean Fleminien, l’americano Aaron Kalman Stefansson, la cilena
il libro emblema della Brexit, Venezia, Fondazione Musei Civici vite, opinioni e culture. Fra gli ospiti Poochigian, la scrittrice e giornalista Paulina Flores (in conversazione
«Middle England» a inaugurare al Venezia e Marsilio. Fino al 6 aprile si attesi, il romanziere cinese Su Tong, Marija Stepanova, il lituano con Igiaba Scego) . Allo scrittore
Teatro Carlo Goldoni il 3 aprile alle incontreranno in Laguna ventotto il poeta e regista russo Igor Eugenijus Alisanka, il sudafricano francese Daniel Pennac è affidato il
ore 17.30 la XII edizione di Incroci di scrittori provenienti da diciannove Vishnevetsky, lo scrittore spagnolo Chris Mann (fondatore anche del compito della chiusura del festival
civiltà, il Festival internazionale di paesi. Tanti ospiti, notissimi e Manuel Vilas,l’autrice di saggi festival nazionale delle lingue e delle sabato 6 aprile.

NARRATIVA
Il labirinto sociale
terreno dell’incontro tra scienza
e democrazia: dalla dimensione
lontana e astratta del globale si de-
ve ritornare al terreno iper-con- Le memorie che si destano
delle sofferenze umane
creto della città. Luogo per eccel-
lenza del dispiegarsi delle con-
traddizioni e dei conflitti e, allo
dal sottosuolo di Capalbio
stesso tempo, dimensione dove è
possibile sviluppare sul piano MAURO TROTTA con forza gli altri personaggi
pratico e dei bisogni reali proces- che con le loro particolarità
«Psicopolitica», dello psichiatra Benedetto Saraceno si di trasformazione della realtà. II L’improvviso ritrova- compongono l’inusuale mi-
Un nuovo «diritto alla città», ci- mento, una mattina di apri- crocosmo in cui si muove il
tando Lefebvre che acquista sem- le, dopo una sbronza memo- protagonista: parenti, amici,
pre più importanza in un’epoca rabile, di una carcassa di nu- una straordinaria figura di
nella quale la grande maggioran- tria spellata e semi congela- prete, una badante fuori dal
za della popolazione mondiale ta fuori la porta di casa è sicu- comune.
tende ad abitare in un ambiente ramente un avvenimento Il tutto sullo sfondo di una
metropolitano. quanto meno inconsueto, provincia – il romanzo si
IN QUESTO SCENARIO, la salute ma certo non un evento di ca- svolge essenzialmente a Bor-
mentale come le migrazioni so- pitale importanza. Eppure è go Carige, frazione di Capal-
no degli ambiti problematici proprio tale accadimento bio – lontana assolutamente
complessi, delle faglie fondamen- che dà il la al romanzo d’esor- da ogni stereotipo. Quello
tali, nelle quali diventa determi- dio di Andrea Zandomeni- che però colpisce forse di più
nante costruire un rinnovato rap- ghi, intitolato appunto Il gior- di questo esordio letterario,
porto tra democrazia e scienza; no della nutria e pubblicato di denso di idee e di elementi
proprio perché è al loro interno recente da Tunué (pp. 152, innovativi, è la scrittura.
che il neo-liberalismo prima e il euro 16). UNA SCRITTURA dominata dal
neo-populismo dopo hanno co- DAVIDE ALOISI, il protagoni- monologo interiore del pro-
struito i più potenti meccanismi sta, infatti, nel corso di una tagonista, a metà, quasi, tra I
contemporanei di stigmatizzazio- giornata cercherà di capire ricordi dal sottosuolo dell’ama-
ne ed esclusione. Certamente, tut- chi gli abbia fatto ritrovare il to – e più volte richiamato
to questo non poggia sulla man- cadavere dell’animaletto e all’interno del romanzo – Do-
canza totale di una «tradizione»: per quali ragioni. Intimida- stojevski e gli ironici ragiona-
dall’esperieza di don Lorenzo Mi- zione? Ricatto? Avvertimen- menti di Ugo Cornia, farcita
lani all’anti-psichiatria di Basa- to? Soltanto alla fine l’enig- di elenchi di diversa natura,
glia, il modello di riferimento, la ma troverà una soluzione, in di digressioni quasi conti-
sfida, è sempre quella di immagi- qualche maniera sorpren- nue, di rimandi insistiti a li-
Un’opera di Evelyn Bencicova, «Asymptote» nare e costruire saperi e pratiche dente eppure di una sempli- bri, film, serie tv, caratteriz-
non autoritarie; non dilettantisti- cità disarmante. Ma, soprat- zata da periodi lunghi, a vol-
FRANCESCO ANTONELLI smo denuncia i guasti dell’élite copolitica. Città, salute, migrazioni (Deri- che; non asservite alle logiche del tutto, il lettore si troverà ad te contorti, o meglio sinuosi,
tecnocratica globale e, appog- veApprodi, pp. 139, euro 14) è un dominio; ma in grado di favorire, aver attraversato un testo in- ma che proprio per queste
II Nell’attuale fase della globaliz- giando spesso movimenti e corren- pamphlet che cerca di smontare con un vasto lavoro critico e in re- consueto e affascinante, di- sue caratteristiche resce ad
zazione, segnata da un gramscia- ti di opinione anti-intellettualisti e questa falsa dicotomia dall’«inter- te, i processi di emancipazione. vertente e intelligente, tragi- avvincere, a incollare lo
no interregno nel quale il vecchio contrari alla scienza, si propone di no». Vale a dire senza sminuire Per Saraceno occorre dunque co e comico, ironico fino al sguardo e l’attenzione del let-
è morto e il nuovo non è ancora sanarne i guasti attraverso il sicuri- l’importanza del sapere scientifico costruire e formare un esperto sarcasmo e allo stesso tempo tore alla pagina.
sorto, si trovano in campo alme- tarismo, il sovranismo, la xenofo- specialistico ma, anzi, ponendolo non miope. In grado di fronteg- disperato e sprezzante. E tra citazioni e riferimen-
no tre progetti politici transnazio- bia e il razzismo. Il tutto cercando in relazione con la sfida del rilan- giare la complessità e di conte- La ricerca di Davide per far ti a Il signore degli anelli piutto-
nali, nessuno dei quali si colloca a di costruire un’alleanza tra le mas- cio della democrazia. stualizzarla essendo in grado, al- luce sull’evento si baserà es- sto che al ciclo di Dune di
sinistra: il fondamentalismo di ma- se impoverite dalla crisi e il capitali- PER SARACENO, psichiatra ed ex di- lo stesso tempo, di fare sempre senzialmente su ragiona- Frank Herbert o a Le cronache
trice religiosa, il neo-populismo e smo nazionale in cerca di preben- rettore del Dipartimento di salu- ricorso al suo sapere specialisti- menti, congetture e riflessio- del ghiaccio e del fuoco di Geor-
la neo-tecnocrazia. Di questi tre, so- de e protezioni varie. Soprattutto te mentale dell’Oms, i saperi che co per accompagnare e migliora- ni e in tal modo chi legge ver- ge R. R. Martin, a The drea-
lo l’ultimo ha l’ambizione di rilan- verso l’assalto dei capitali asiatici. hanno per soggetto\oggetto gli es- re i processi democratici. Un rilan- rà anche a conoscenza della mers (libro e film) piuttosto
ciare il capitalismo neo-liberale at- In generale, in questo scenario è il seri umani – e di cui la psichiatria cio su basi post-partitiche e po- vita del protagonista, soffe- che al pozzo di Democrito o
traverso un’ulteriore sterilizzazio- rapporto tra saperi esperti (medici- rappresenta uno degli esempi pa- st-verticistiche di quella stessa rente di cefalea tensiva croni- ai demoni di Lovecraft, il te-
ne della democrazia politica e so- na, sociologia, economia ecc.) e de- radigmatici – devono, innanzitut- idea gramsciana dell’intellettua- ca da undici anni, alcolista e sto va avanti, muovendosi
ciale e un rilancio del ruolo dello mocrazia a entrare in crisi come to, evitare le semplificazioni ed le, del dirigente, come specialista consumatore ossessivo di pa- tra eventi passati e presenti,
specialismo e della tecnica come se si trattasse di due dimensioni al- accettare la sfida della complessi- dotato anche di un sapere e una vi- sticche. Così come sarà edot- giocando seriamente con le
strumenti di governo. ternative e tra loro inconciliabili. tà. Il che vuol dire trovare la con- sione generale in grado di farlo ef- to anche delle sue abitudini, parole e avvolgendo il letto-
LE RIFLESSIONI SVILUPPATE negli Il libro di Benedetto Saraceno Psi- nessione tra i problemi e le soffe- ficacemente contribuire all’opera delle sue letture, dei suoi giu- re nella sua malìa.
ultimi anni da politologi e socio- renze individuali, da un lato, e le di trasformazione emancipativa dizi spesso trancianti su noti
logi come Parag Khanna che por- loro radici sociali dall’altro. Ma della società. Ed è esattamente esponenti dell’establishment
tano, non a caso, il modello cine-
se o di Singapore come esempi di
Per DeriveApprodi anche accettare percorsi condivi-
si di discussione critica e di parte-
questo rinnovato rapporto tra de-
mocrazia e specialismo, oltre le
culturale – e qui si raggiungo-
no forse le vette di comicità
«Il giorno della
sistemi politico-economici vir- un saggio cipazione di tutti i soggetti coin- semplificazioni del neo-populi- più alta, si veda ad esempio nutria», l’esordio
tuosi, opposti all’inefficiente de- volti (esperti e non-esperti, uten- smo e le strettoie strumentali la descrizione delle conferen-
mocrazia rappresentativa occi- sull’intersezione ti, società civile) sia nel percorso della neo-tecnocrazia, quello a ze di Galimberti. di Andrea
dentale – che genera «mostri» co- tematica di città, conoscitivo sia in quello dell’in- partire dal quale un nuovo e più Accanto a Davide, ma fil- Zandomenighi
me Trump – ne sono una chiara tervento vero e proprio. In secon- efficace progetto politico della si- trati sempre dallo sguardo
prova. Per contro, il neo-populi- salute e migrazioni do luogo, occorre ricalibrare il nistra può oggi rinascere. dell’io narrante, emergono edito da Tunué

SCAFFALE battito. Del libro si apprezza inol-


tre la capacità di individuare e
Pasolini a lezione da Gramsci. Il testo è un ordigno della resistenza analizzare gli artifici tecnici me-
diante i quali Pasolini allestisce,
di volta in volta, la messinscena
MARCO GATTO toriale «resistente», ovvero in una lezione che viene dalla lingui- co e dominante politica. E, in effet- to che reale), più che nella scelta della sua autorialità. Risulta con-
contrasto con un sistema cultu- stica e dalla semiotica e, nello spe- ti, leggendo lo studio di Desogus, ideologica, è ravvisabile nel pe- vincente il parallelismo che De-
II Il recente studio di Paolo De- rale d’ordine neocapitalistico cifico, di una teoria del segno. Non si ha la chiara percezione che l’e- renne verificarsi della pratica ar- sogus pone in essere tra la sog-
sogus, Laboratorio Pasolini. Teoria che rischia di trascinare gli atti allo scopo di elaborare una qual- resia pasoliniana sia consistita ap- tistica nel suo rapporto col tem- gettiva libera indiretta del cine-
del segno e del cinema (Quodlibet, simbolici, siano essi testi o pelli- che strategia estetica che ricordi al punto in questo allestimento ine- po e con le estetiche coeve. ma pasoliniano e il più comune
pp. 190, euro 20), si concentra cole, in un orizzonte neutrale e lettore o allo spettatore le pretese sausto di un «sistema-laborato- FORSE è proprio questa concezio- discorso indiretto libero di ma-
con acume e profondità di meto- aderente allo spirito dei tempi. autonomistiche dell’arte o la sua rio» che non si pone solo accanto ne laboratoriale del lavoro cultu- trice letteraria: entrambi sem-
do su quella particolare modali- «SI TRATTA – scrive lo studioso ita- sostanziale autoriflessività, quan- all’attività artistica nelle forme rale, che presuppone un rappor- brano dirigersi verso un’intera-
tà di autoriflessione poetica, liano – di una volontà artistica ostina- to per «stabilire e conservare un di una riflessione sullo statuto to conflittuale con la situazione zione con la realtà che è anche e
esposta e persino urlata, che lo ta che cresce insieme all’esaurirsi rapporto organico tra l’espressio- dell’espressività, bensì penetra di classe, che salva Pasolini da soprattutto discorso sul mostra-
scrittore corsaro ha letteral- degli spazi di libertà espressive e ne artistica e i processi storico-poli- in senso metalinguistico e teori- esiti che oggi vorrebbero dirsi re e sul vedere, e dunque, nel ca-
mente messo in scena nei suoi dunque all’impossibilità di scrive- tici». co nella produzione letteraria e «biopolitici». La visione pasoli- so delle pellicole studiate dal cri-
lavori, anzitutto quando questi re o fare cinema senza giustificare PERCHÉ PASOLINI, per Desogus, è, filmica, quasi fosse – come l’au- niana del potere non è reticola- tico, «visione metalinguistica»,
si collocano in una fase della vi- a monte il gesto estetico»: scelta di al netto delle pervasive influenze tore non manca di notare ricor- re; presuppone, al contrario, che però svela una più profon-
ta culturale e civile che segna il campo che non solo rappresenta dello strutturalismo più audace, rendo a un noto luogo gramscia- una logica storico-materialistica da necessità storica e politica.
perdurante tracollo della di- la nostalgica presa d’atto del tra- uno scrittore-politico che, forte del- no – la rivelazione del «ritmo del fondata sul concetto di egemo- Sta forse in questo, per Deso-
mensione umanistica. Desogus monto di una civiltà ormai incapa- la lezione di Gramsci, converte l’a- pensiero in isviluppo». E tutta- nia: resta cioè avvinghiata a una gus, il senso della militanza pa-
definisce come opere-laborato- ce di condividere una quota finan- nalisi puntuale dei segni e dei si- via, in uno dei capitoli più riusci- concezione, seppure semplifica- soliniana: in una ferrea volontà
rio quegli ordigni testuali che, che esigua di simboli e significati, stemi espressivi in un discorso sul- ti della raccolta, Desogus chiari- ta, del conflitto sociale. Desogus di capire sottoposta a una conti-
esibendo il loro stesso funziona- ma anche, per Desogus, un gesto le egemonie in campo, ossia in un sce che il gramscismo di Pasolini problematizza tale questione e nua trasformazione e a un dina-
mento, affermano senza remo- militante e politico. Il quale, in Pa- ragionamento sul grado di com- (come, del resto, il suo rapporto offre un ottimo quadro per po- mismo che coinvolge, senza re-
re la presenza di una poetica au- solini, si nutrirebbe anzitutto di promissione tra universo simboli- con il marxismo, forse più esibi- tervi ricavare spunti utili al di- quie, teoria e prassi.
16 visioni mercoledì 20 marzo 2019

NOTE SPARSE
Dal 29 marzo - in un disco e un film - il concerto Con l’orchestra esegue la Sinfonia numero 3
tenuto dalla cantante dei Portishead a Varsavia del compositore polacco Henryk Górecki

Il «coraggio»
L’antidiva Beth Gibbons,
FEDERICO SCOPPIO

II Nel 1985 Beth Gibbons vive-


di Laura Lala
va tranquilla a pochi chilome- Usa la parola «coraggio»
come una sorta di mantra:

una voce di ruggine e miele


tri da Exeter, con la mamma e
tre sorelle. Nel 1987 mollò tut- «È una parola che mi
to e se ne andò a Bristol per inse- accompagna da un po’ di
guire il suo sogno: diventare tempo ed è il motore della
una cantante. Lasciò casa e fa- musica che ho scritto ,
miglia, vagabonda con lo zaino imprescindibile dal mio
in spalla, hipster e un po’ punk. Artista fragile a trascinante sul palco. Dai sogni trip hop alla musica classica vissuto e dalla mia lingua
Solo nel 1994 uscì Dummy, pri- madre: il dialetto siciliano.
mo album dei Portishead e lei La musica il linguaggio con
divenne una delle stelle più ap- cui giuro di dire la verità,
prezzate e riconosciute del trip menti dell’opera che il polacco tutta la verità, nient’altro
hop. Il sound di Bristol che lei e Górecki compose alla fine del che la verità». «Coraggio» è
Geoff Barrow ascoltarono dai 1976: una composizione reli- inevitabilmente anche il
Massive Attack e dalla loro cric- giosa del XV secolo; una sorta titolo del primo lavoro da
ca non sarebbe mai più stato lo di racconto che parte da un solista di Laura Lala - un
stesso dopo l’avvento dei due messaggio ritrovato in una cel- autoproduzione
insieme al chitarrista Adrian la della Gestapo; una folk song disponibile anche in
Utley: lo sconvolsero con la lo- drammatica della Slesia. Non è streaming e download da
ro miscela nella quale si alterna- la prima prova della Gibbons tutte le principali
vano le ritmiche hip hop, il con l’orchestra. piattaforme streaming - un
soul jazz, le colonne sonore di I PORTISHEAD pubblicarono un curriculum fitto di studi e
John Barry, quelle di Morricone live al Roseland di NY nel collaborazioni, due dischi
e molto altro ancora. Un con- 1998, un anno dopo l’omoni- incisi in coppia con l’amica
densato nel quale la sua voce, mo album della band, quando e musicista Sade
un prisma brillante, piena di si ritrovarono era alle prese Mangiaracina. Nel primo
storie da raccontare, era certa- con il tour americano e Beth lavoro solista si respira
mente al centro delle sperimen- Gibbons si fece notare da tutti. un’aria libera di musica
tazioni sonore, con tonalità dal Non solo per la sua risma: una leggera con la m
tragico al brillante. donna timida, molto spesso ri- maiuscola, suonata con
SAREBBE presto diventata maneva in disparte, aveva ispirazione insieme a un
un’antidiva senza forse volerlo una sigaretta fissa tra le dita, gruppo di musicisti di
essere, ha centellinato le appa- si esibiva di spalle per vergo- talento, dove si muove
rizioni in 25 anni di attività. Un gna più che per sfida. Soprat- agile e libera la voce della
disco solista agli inizi del due- Beth Gibbons tutto, aveva uno sguardo tri- cantante siciliana. Un
mila, il ritorno dei Portishead ste. Personaggio controverso, bell’esordio fatto di otto
qualche anno dopo e ora Henryk disco breve ma intenso e un cui lei e l’orchestra ne fecero wood in 48 Responses To Polymor- fragile a vederla, fortissima convincenti tracce, che si
Górecki: Symphony No. 3 (Sympho- film che saranno disponibili delle belle. In realtà quel gior- phia e Bryce Dessner dei The Na- ad ascoltarla. Tra le sue fonti apre sulle atmosfere jazzy
ny of Sorrowful Songs), eseguita dal 29 marzo prossimo. E che no, sullo stesso palco, si esibiro- tional che ha presentato al pub- di ispirazione cita Billie Holi- di «Un ci lu fazu chiù» e si
da lei con la Polish National Ra- raccontano di quel 29 novem- no anche diversi altri artisti: blico Réponse Lutoslawski. Una day ed Elizabeth Frazer, canta chiude sui toni malinconici
dio Symphony Orchestra, diret- bre 2014 al National Opera niente meno che il chitarrista prova complicata per Beth Gib- il mondo onirico come la real- di «Ferma».
ta da Krzysztof Penderecki. Un Grand Theatre di Varsavia in dei Radiohead Jonny Green- bons, alle prese con i tre movi- tà che ci circonda. Stefano Crippa

DAVID MURRAY A BERGAMO IL 23 MARZO (POP)ULAR


Una storia
«Ascoltare il jazz significa di navigazione
liberare la propria mente» senza tempo
II Compositore, ricercatore e
GUIDO MICHELONE dicutere di problemi legati virtuoso degli strumenti a corda,
alla ricezione del jazz in Eu- Mauro Palmas suona da decenni
II Entra nel vivo la 51° edi- ropa e in America: «Molte con musicisti tradizionali, jazz e
zione di Bergamo Jazz (21-24 persone sono ancora osses- pop ma ogni tanto si mette in pro-
marzo) diretta dal trombetti- sionate dall’espressione free prio, con fantastici risultati. Que-
sta Dave Douglas che tra gio- jazz. Alcuni pensano che si- sto album (con libretto di 48 pagi-
vedì e domenica vede in sce- gnifichi la musica sia libera ne, foto e sand art delle sorelle Pu- Michael Stipe in un live dei R.E.M. negli anni ’90
na, dal tardo pomeriggio a dalla struttura, dai vincoli, sceddu, testo di Maria Gabriella
notte fonda, ben 23 grandi no- dalle progressioni di accor- Ledda, Squilibri editore) è nato LIBRI
mi del panorama internazio- di, dalla melodia e dal me- raneo, talvolta pigro nell’an- da un sogno ispirato alla realtà
nale, con una media di cin-
que concerti a serata. Benché
tro. Come se non dovesse es-
serci alcun processo di pen-
dare oltre il già visto e già udi-
to: «I giovani musicisti oggi -
quotidiana del Mediterraneo, cul-
la di civiltà millenarie, un tempo Rock e letteratura, legami
orientato complessivamente siero coinvolto». precisa Murray - devono pre- luogo di scambi commerciali e
sulla modernità cosmopoli-
ta, con una nutrita presenza
E PROSEGUE: «Contrariamen-
te a tutto ciò, credo ferma-
stare un po ’più di attenzione
al processo creativo jazzista.
culturali oggi teatro di egoismi fe-
roci e cimitero incustodito.
intrecci e curiose visioni
di solisti e gruppi sia italiani mente che occorra il più alto Imparare anche a suonare be- TRA VENTI e mare aperto, la storia
sia europei, la kermesse pre- livello di riflessione per crea- bop è un must per un giovane di navigazione senza tempo, de- II Diceva un grande scritto- raria del Mucchio Selvaggio,
senta quale filo conduttore re il free jazz in una composi- jazzman, ma nessuno è inte- dicata ai tanti che affidano le lo- re che, mentre è difficile inda- con Rock Lit (Jimenez edizioni)
una linea artistica black nella zione spontanea. Per rendere ressato a sentire un giovane ro vite al mare, è un intarsio di me- gare l’ignoto, ancor più diffici- si prende in carico l'ingrato
scelta di solisti sia africani improvvisata una conversa- esibirsi nel bebop, perché in lodie e percussioni, arpeggi e assoli, le è indagare il noto. Le sedi- compito. Con l’aggravio di riu-
(Manu Dibango, Dobet Gna- zione ‘intellettuale’ fra alcu- fondo è già stato fatto meglio creazioni di struggente forza sono- mentazioni di luoghi comuni, scire, in meno di duecento pa-
horé) sia afroamericani (Arch- ni musicisti bisogna natural- dai boppers originali. I ragaz- ra, con solo un brano cantato Gozos le ovvietà assortite e riciclate gine, a dar conto della com-
gie Shepp, Terence Blan- mente studiare bene oltre ad zi insomma hanno bisogno San Antìogo, affidato alla voce di Si- in ogni contesto rendono spes- plessa matassa. Il sottotitolo
chard, David Murray). avere la fiducia e la capacità di scrivere la propria musica monetta Soro, rito devozionale in so debole ogni tentativo di af- può aiutare: musica e lettera-
È PROPRIO quest’ultimo, ‘sto- di realizzare l’autentico free e approfondire se stessi per sardo, sul patrono dell’isola e mar- fondare il bisturi della cono- tura: legami, intrecci, visioni.
rico’ sax tenore in ambito poi- jazz che in tal modo resta trovare qualcosa di veramen- tire africano. L’isola di Palma de scenza nella carne viva di ciò Conca, che parli dei R.E.M o di
st-free, a esibirsi il 23 al Cre- un’esperienza straordinaria. te personale da portare nella Sols, ribattezzata così dai catala- che si crede di conoscere a Dylan, di Cohen o di Sufjan
berg Teatro con una forma- La melodia è ciò che tutti cer- scena jazz attuale». Avvicinar- no-aragonesi, è proprio quella di priori. Ad esempio il fatto che Stevens lavora sugli incastri, i
zione inedita per l’audience cano in mare di cacofonia im- si al jazz dovrebbe essere per Sant’Antioco, evocata dai nume- il rock (categoria da intender- rimandi, le incredibili matrio-
italiana, formata da David provvisativa, e questo può tutti quindi un’esperienza li- rosi collaboratori di questo pro- si in senso ampio: la popular ske culturali di riferimenti
Bryant, al pianoforte, Dezron condurre alla libertà». Tutto beratorio e in fondo anche getto, tra cui l’iraniano Pejman music, per capirsi) da sempre che, spesso, aprono squarci
Douglas al contrabbasso e il questo spiega in effetti la pas- ‘politica’: «Ascoltare il jazz si- Tadayon al ney, un flauto anti- intrattiene rapporti ben più prospettici su celebri rocker
batterista Eric McPherson. sività di certo jazz contempo- gnifica pure che le persone li- chissimo, Fabio Rinaudo alle cor- profondi di quanto si creda decisamente interessanti e
L’artista newyorkese ama berano le loro menti dallo namusa irlandesi, Marcello Pe- con la letteratura. trascurati. Con una scrittura
molto il nostro paese: «Qui ghin alla chitarra a dieci corde, BASTA ENUNCIARE il fatto, e fi- precisa e ironica (anche nelle
ho potuto registrare molti al-
Fra gli ospiti del stress generale della vita. Al-
cuni trovano altre musiche o Marco Argiolas al clarinetto e il ne dei discorsi. Il recente No- note!) che è un decisivo valore
bum dal vivo e negli anni ot- festival lombardo: diverse forme d’arte che li quartetto d’archi Archea String. bel a Bob Dylan ribadisce il tut- aggiunto al testo.
tanta avevo persino un ottet- aiutano a ridurre i loro pro- Flaviano De Luca to, e apparentemente chiude Guido Festinese
to italiano. Murray, classe Manu Dibango, blemi quotidiani. Come mu- il discorso. Liborio Conca, re-
1955, è il geniale continuato- Terence Blanchard sicista, dico che la libertà è  PALMA DE SOLS dattore culturale per varie te-  ROCK LIT
re di un jazz di ricerca (catalo- qualcosa che è diventata la MAURO PALMAS state, e per molti anni incari- LIBORIO CONCA
gata spesso come free) e ama e Archie Shepp mia zona di comfort». SQUILIBRI cato di seguire la rubrica lette- JIMENEZ EDIZIONI
mercoledì 20 marzo 2019 visioni 17

Moviement e una forma concreta, a partire che «offrono» il listino di titoli da made in Usa come il nuovo «Men in «Domino» di Brian De Palma e
Le iniziative per scongiurare la dall’adesione di tutte le programmare fra maggio e agosto, Black: International» di F. Gary «Submergence» di Wim Wenders.
desertificazione della componenti del cinema italiano. fino al Mibact che mette a Gray, il secondo capitolo targato Fra i titoli italiani «Il signor Diavolo»
programmazione cinematografica Dall’esercizio - tutte le sale saranno disposizione un fondo per Marvel Studios sull’uomo ragno di Pupi Avati e «Il grande spirito» di
- e la chiusura delle sale - nei mesi aperte d’estate e hanno messo a supportare l’operazione. («Spiderman - Far From Home» Sergio Rubini. L’iniziativa verrà
estivi sono state annunciate ormai disposizione spazi pubblicitari per Fra gli oltre sessanta titoli che diJon Watts), «Fast & Furious - lanciata il 27 marzo durante la
da tempo, ma ora il progetto ha comunicare l’iniziativa - passando verranno programmati Hobbs & Shaw» o il quarto «Toy premiazione dei David di
assunto un nome - «Moviement» - per la produzione e la distribuzione, quest’estate molti blockbuster Story». E anche film d’autore come Donatello.

SILVIA NUGARA

II Barbara Hammer, pioniera


del cinema lesbico, è scompar-
sa il 16 marzo a New York all’e-
tà di 80 anni al termine di una
fertilissima carriera che conti-
nuerà a ispirare chi intende il ci-
nema come risorsa per pensare
e vedere criticamente il mon-
do. In un’intervista dichiarò:
«Essere lesbiche è un esperi-
mento continuo, allora perché
non creare una forma espressi-
va sperimentale capace di espri-
mere questo modo di essere?».
Tutta la sua ricerca si è applica- Stefano Scodanibbio
ta, sin dai primi anni 70, alla
creazione di un linguaggio cine- FESTIVAL
matografico fatto di assemblag-
gi visivi e sonori volti a rovescia- A Macerata
re le rappresentazioni inquie-
tanti, ridicole, moraliste del le-
l’omaggio
sbismo per crearne di nuove,
ironiche, sexy, affettuose: «Nei
a Scodanibbio
miei film volevo che le donne II In pieno svolgimento in
fossero soggetti attivi in modo questi giorni a Macerata l’e-
da impedire che venissero per- dizione numero trentasette
cepite in modo voyeuristico». della Rassegna di Nuova Mu-
SIN DA «DYKETACTICS» (1974), in sica. Il festival è stato fon-
cui il sesso tra donne viene mo- dato e a lungo diretto – pri-
strato esplicitamente, Ham- Barbara Hammer ma della prematura morte
mer si dedica a una ricerca sul- avvenuta nel 2012 – da Ste-

La controstoria femminista
le percezioni e sui sensi in cui il fano Scodanibbio, contrab-
tatto riveste un posto di primo bassista e compositore tra
piano, anche attraverso un lavo- i più originali nell’univer-
ro artigianale di manipolazio- so della musica contempo-

e lesbica di Barbara Hammer


ne, pittura, impressione della ranea «eretica». Questa se-
pellicola. Dalla fine degli anni ra, 20 marzo, nel concerto
80, in modo analogo alle ricer- del Mdi Ensemble spicca-
che condotte in ambito maschi- no Quodlibet appunto di
le da Guy Hocquenghem, Lio- Scodanibbio ed Esercizi di
nel Soukaz o Vito Russo, trovò pazzia II di Francesco Filidei,
nei Lesbian Herstory Archives Addio alla regista che nei suoi film ha rovesciato i pregiudizi di genere oltre a brani di Lachen-
una miniera infinita di materia- mann e Gervasoni.
li. Nitrate Kisses (1992) ne è il pri- DOMANI, giovedì 21, l’esibi-
mo esempio: un mosaico stori- zione del duo Francesco Pla-
co-poetico di film di finzione, un certo punto l’operaia Moni- si inserisce in un progetto di va- to a colei che fu la prima e uni- bile) si mescola a citazioni che toni-Federico Nicoletta (con-
vecchi documentari detourna- que Piton, per rivelare le scioc- lorizzazione di artiste lesbiche ca cineasta donna che Hammer hanno inciso sul suo percorso trabbasso e pianoforte) chiu-
ti, immagini di vita contempo- canti dinamiche di dominio de- troppo spesso emarginate dagli trovò citata durante gli studi di di formazione e a immagini po- de il festival con quattro com-
ranea a cui si alternano sequen- gli uomini sulle donne in fab- annali ufficiali. Altro esempio cinema a San Francisco. polari con cui si è trovata a fare posizioni di Scodanibbio (Stu-
ze del primo film gay statuni- brica, raccontava la quotidiani- di ciò è Female Closet (1998) sulle SULLA POETA Elizabeth Bishop i conti, come quella di Shirley di per contrabbasso, Lawless
tense, Lot in Sodom (1933) di Wa- tà sostituendo la parola «don- pratiche di silenziamento ope- si concentra invece Welcome to Temple, a cui la madre voleva roads per pianoforte, Due pez-
tson e Webber. Anche History ne» con la parola «arabi» e «uo- rate dalle grandi istituzioni this House (2015) dove le case in che assomigliasse quand’era zi brillanti per contrabbasso,
Lessons (2000) è un film d’archi- mini» con «bianchi». dell’arte riguardo alla sessuali- cui la scrittrice visse negli Stati bambina. Recentemente, Bar- … and Roll per contrabbasso)
vio sull’immagine delle lesbi- IN HAMMER, la herstory, cioè la tà di figure come la fotografa Uniti, in Canada e in Brasile di- bara Hammer aveva saputo tra- e con lavori di Pierini e Sofija
che prima di Stonewall in cui controstoria femminista e lesbi- Alice Austen, la dadaista Han- ventano luoghi di memoria in sformare anche la propria ma- Gubajdulina. La prima sera-
Hammer monta in forma quasi ca, è quasi sempre raccontata nah Höch o la pittrice Nicole Ei- grado di raccontare delle sto- lattia in materia di riflessione ta (18) è stata una monogra-
situazionista film militari, por- con ironia, benché non manchi- senman. Con Maya Deren’s Sink rie, di far risuonare i componi- estetico-formale. In A Horse is fia di György Ligeti. La se-
no d’antan, melodrammi lesbi- no atti di denuncia dal tono più (2011), Hammer rende un tribu- menti di Bishop e di situare in not a Metaphor (2008), i dettagli conda serata (19) è stata il
ci vintage e scene inventate dal- grave o serio. Lo dimostra tutta uno spazio concreto e intimo te- visivi registrati durante le sedu- trionfo di Ludus Gravis, l’ot-
la stessa autrice incorniciando la serie sulla resistenza, da Resi- stimonianze di amanti, amici, te di chemioterapia si trasfigu- tetto di contrabbassi diret-
il tutto con alcune sequenze sting Paradise (2003) sul rappor- studiose. Hammer invitava rano in geometrie di luci e om- to da Daniele Roccato, con
del discorso di apertura di Elea- to tra arte e politica in tempi di chiunque guardasse i suoi film bre, in viaggi attraverso paesag- opere di Scodanibbio, Sani,
nor Roosevelt a una conferenza guerra a Love Other The Story of a costruirsi un auto-archivio di gi sereni e luoghi evocativi co- Cifariello Ciardi, Roccato. E
di donne, in cui la parola «don- Claude Cahun and Marcel Moore
Da «Dyketactics» oggetti, lettere, fotografie con me il ranch di Georgia O’Keefe poi il critico Andrea Cortel-
ne» è sostituta da Hammer con (2006). Quest’ultimo lavoro, a «A Horse is not cui poter un giorno raccontare in New Mexico. L’ospedale si lessa ha presentato il volu-
«lesbica» con esiti sovversivi omaggio alle due artiste surrea- da sé la propria storia. Lei stessa dissolve in spazi di sublime bel- me Non abbastanza per me,
che svelano quanto le rappre- liste che sull’Isola di Jersey uti- a Metaphor», un lo fece nel suo eccentrico film lezza non come strategia di ne- scritti di Scodanibbio, in
sentazioni convenzionali cela- lizzarono l’irrisione e il sabotag- cinema militante autobiografico Tender Fictions gazione ma per esprimere for- uscita da Quodlibet, curato
vano. L’aveva fatto anche Rous- gio come forme di opposizione (1995) in cui l’autorappresenta- za a chiunque desiderasse far da una vera star della filoso-
sopoulos in Lip V (1976) dove a attiva all’occupazione nazista, e sovversivo zione (assolutamente inattendi- proprie quelle immagini. fia: Giorgio Agamben.

Michael Jackson no di non trasmettere le sue seau che da un giorno all’al- terpretati da Spacey con il giu- so perché era macho dominan- circondarsi in modo sospetto,
canzoni, musei che rimuovo- tro si vide cancellata una dizio sulla loro persona? Forse te, quelli di Caravaggio perché e piuttosto morboso, di bambi-
Buttare via no statue e immagini, una li- rassegna alla cinémathèque diventano meno guardabili o aveva il coltello facile, non se- ni era stranoto anche quando
nea di abiti a lui ispirata subito di Parigi e questi sono solo ascoltabili solo dopo che sono derci più su una poltrona di Le era all’apice del successo. Ep-
l’opera ritirata, e via con una serie di alcuni esempi. venute a galla le loro malefat- Corbusier in quanto maschili- pure molti genitori non trova-
con la persona operazioni che, per prendere
le distanze dalla persona, but-
Se il Metoo ha avuto tanto se-
guito è perché il sistema del ri-
te? Se così fosse, significa che o
non eravamo capaci prima di
sta, eliminare dai teatri Pucci-
ni che tradiva la moglie, tanto
vano strano che i loro figli dor-
missero per giorni nello stesso
tano mare anche l’opera catto sessuale che ha intossicato giudicare con obiettività un’o- per fare alcuni esempi, e giù letto del cantante, anzi la cosa
MARIANGELA MIANITI dell’artista. per decenni il mondo dello spet- pera, o siamo diventati influen- per una china sempre più ico- li rendeva euforici e orgoglio-
Quando scoppiò il caso Har- tacolo era diventato insostenibi- zabili adesso. Continuare a noclasta che rischia di diventa- si. Ma anche ciechi. Erano stati

E
così, anche Michael Jack- vey Weinstein, nel giro di le e le donne, ma anche qualche guardare Pulp Fiction non vuol re censura. colpiti dall’abbaglio della star,
son ora è negli inferi. Il pochi giorni il produttore uomo, hanno cominciato a par- dire condividere l’atteggia- L’altro aspetto irritante di tut- icona moderna santificata co-
documentario Leaving passò dall’essere uno dei più lare. Ma se le denunce hanno mento predatorio di Wein- to questo moralismo è l’ipocri- me una divinità. Il problema
Neverland, in onda sul canale potenti di Hollywood a un tolto la maschera a un sistema, stein , ma semplicemente ap- sia. Sembra che cadano tutti era già stato affrontato e risol-
NOVE in due puntate (la secon- reietto. Stessa cosa successe c’è da restare quanto meno in- prezzare un suo lavoro. Si trat- dal pero, come se prima nessu- to dai greci che si inventarono
da questa sera), ha riportato in a Kevin Spacey che fu sosti- terdetti di fronte alla furia con ta di separare i piani di lettura, no dell’ambiente si fosse accor- un Olimpo zeppo di dei con
primo piano le accuse di pedo- tuito in fretta e furia nel cui, da un giorno all’altro, si eli- mentre il rischio che si sta cor- to di cosa succedeva. Tutti a far debolezze umane, e quindi
filia da cui Jackson era stato film, quasi concluso, Tutti i mina da programmi, cartelloni, rendo è quello di sovrapporli finta di niente finché qualcu- specchi dell’uomo. Dovrem-
assolto nel 2005. Puntuale, co- soldi del mondo. Una sorte si- palinsesti e quant’altro anche e, se si va avanti a ragionare no ha parlato. Per tornare al mo ricordarcelo prima di sve-
me siamo abituati dallo scop- mile è capitata a Woody Al- l’opera degli artisti incriminati. così, potrebbe finire che pri- tema del giorno, le accuse di nire di fronte a un attore o a un
pio del Metoo in poi, è arrivato len, che ormai è un paria in Che cosa c’entrano i film pro- ma o poi dovremo togliere dai pedofilia a Michael Jackson, il cantante. La persona non è il
l’ostracismo: radio che decido- patria, a Jean-Claude Bris- dotti da Weinstein, quelli in- musei i quadri dipinti da Picas- fatto che il cantante amasse personaggio.
18 community mercoledì 20 marzo 2019

direttore responsabile
Norma Rangeri

condirettore
Tommaso Di Francesco
Si nega l’autorizzazione
direttore editoriale e web
Matteo Bartocci

capiredattore
Marco Boccitto, Micaela Bongi,
Massimo Giannetti, Simone Pieranni,
Giulia Sbarigia
a chi rivendica il reato
consiglio di amministrazione
Benedetto Vecchi (presidente), LUIGI FERRAJOLI
Matteo Bartocci (vice), Norma Rangeri

il nuovo manifesto — segue dalla prima — salvataggi in mare e perfino rak, con la tesi dell’inesisten- blico”. Non dimentichiamo possa negare l’autorizzazio-
società cooperativa editrice
redazione, amministrazione
del nostro Testo unico za del reato contestato. In che Salvini, quando ricevette ne a procedere contro un mi-
via Angelo Bargoni 8, 00153, Roma Questa tendenza dei rappre- sull’immigrazione che vieta i questi casi, con la negazione l’avviso di garanzia, dichiarò nistro sulla base della “valuta-
fax 06 68719573, tel. 06 687191
e-mail redazione
sentanti a identificarsi con il respingimenti di quanti in- sia pure non credibile del rea- che l’avrebbe appeso al muro zione insindacabile” da parte
redazione@ilmanifesto.it popolo rappresentato e per- tendono chiedere asilo, delle to, il vizio rendeva omaggio come una medaglia. della maggioranza, del cui so-
e-mail amministrazione ciò a concepire la sovranità donne incinte e dei minori alla virtù. Al contrario, la pro- Si sta così dando vita a un stegno i ministri godono per
amministrazione@ilmanifesto.it
sito web popolare come la loro sovrani- non accompagnati. posta di negare l’autorizza- precedente gravissimo, forse definizione, “che l’inquisito
www.ilmanifesto.it tà, benché rifletta una tenta- Ebbene, la negazione zione a procedere avanzata - è sperabile - nell’inconsape- abbia agito per la tutela di
iscritto al n.13812 del registro stampa zione diffusa in tutto il ceto dell’autorizzazione a proce- lo scorso febbraio dalla Giun- volezza generale. Certamen- un interesse dello Stato co-
del tribunale di Roma politico, forma il tratto distin- dere contro Salvini non viene ta delle elezioni e delle immu- te la probabile negazione stituzionalmente rilevante
autorizzazione a giornale murale
registro tribunale di Roma n.13812 tivo soprattutto dei populisti, motivata da questa maggio- nità parlamentari del Senato dell’autorizzazione a proce- ovvero per il perseguimen-
il manifesto fruisce dei contributi la cui concezione primitiva ranza con la supposta esisten- è stata basata sull’aperta ri- dere sarebbe formalmente le- to di un preminente interes-
statali diretti di cui alla legge
07-08-1990 n. 250 della democrazia consiste za, come nelle comuni auto- vendicazione del reato - e ov- gittima. L’articolo 9, comma se pubblico”.
Pubblicazione a stampa: nell’idea dell’assenza di limi- rizzazioni, di un qualche fu- viamente di tutte le altre vio- 3 della legge costituzionale Tuttavia dovrebbe essere
ISSN 0025-2158
Pubblicazione online: ti alla volontà popolare, a sua mus persecutionis o comunque, lazioni dei diritti umani, pas- n.1 del 1989 – una vera mina chiaro che la legittimità for-
ISSN 2465-0870 volta identificata con la loro come nel caso del famoso vo- sate e future - da parte dell’in- collocata alla base del nostro male di tale negazione nulla
abbonamenti postali per l’italia volontà, e perciò nella rimo- to del Parlamento sulla mino- tero governo in nome di un assetto costituzionale – preve- toglierebbe alla sua enorme
annuo 270 € - semestrale 140 € zione di quella grande con- renne Ruby nipote di Muba- “preminente interesse pub- de infatti che il Parlamento gravità politica. La negazione
versamento con bonifico
bancario presso Banca Etica
quista del secolo scorso che è dell’autorizzazione a proce-
intestato a “il nuovo manifesto stata la subordinazione della dere - anche con il voto di
società cooperativa editrice”
via A. Bargoni 8, 00153 Roma
politica ai diritti costituzio- quanti gridavano “onestà” e
IBAN: nalmente stabiliti. “legalità” e che evidente-
IT 84E 05018 03200 0000 11532280 È precisamente questo il mente considerano assai
copie arretrate senso e la portata della proba- più grave un fatto di corru-
06/39745482 - arretrati@redscoop.it bile negazione dell’autorizza- zione che l’omissione di soc-
STAMPA zione a procedere richiesta corso e le stragi in mare di
RCS PRODUZIONI SPA via A. Ciamarra dal Tribunale di Catania con- centinaia di migranti - var-
351/353, Roma - RCS Produzioni
Milano Spa via R. Luxemburg 2, tro Matteo Salvini per il se- rebbe ad avallare due tesi,
Pessano con Bornago (MI) questro di 177 migranti, pri- l’una di merito e l’altra di
raccolta diretta pubblicità vati per lunghi giorni della lo- metodo, equivalenti, di fat-
tel. 06 68719510-511, fax 06 68719689 ro libertà personale sulla na- to, alla negazione dello sta-
e-mail
ufficiopubblicita@ilmanifesto.it ve Diciotti. Il ministro Salvini to costituzionale di diritto.
indirizzo ha costruito il consenso popo- La prima è che è nell’inte-
via A. Bargoni 8, 00153 Roma
lare e la sua fortuna politica resse dello Stato la violazione
tariffe delle inserzioni mediante l’ostentazione di dei diritti inviolabili dell’uo-
pubblicità commerciale: 368 €
a modulo (mm43x11)
misure tanto disumane quan- mo e dei doveri di solidarietà
pubblicità finanziaria/legale: 450 € to illegali: non solo la priva- stabiliti dalla nostra Costitu-
a modulo finestra di prima pagina:
formato mm 60 x 83, colore 4.550 €
zione della libertà per la qua- zione; la seconda è l’afferma-
posizione di rigore più 15% le è stato incriminato, ma an- zione dell’insindacabilità del-
pagina intera: mm 278 x 420
mezza pagina: mm 278 x 199
che la preordinata omissione la politica e del potere di go-
di soccorso, la chiusura dei verno come potere assoluto,
diffusione, contabilità, rivendite,
abbonamenti:
porti oggi nuovamente ordi- e perciò l’archiviazione del si-
Reds, rete europea distribuzione e servizi nata contro la nave Mare Jo- stema di limiti, di vincoli e di
viale Bastioni Michelangelo 5/a 00192 Roma nio che ha salvato la vita a 49 controlli di legalità nel quale
tel. 06 39745482, fax 06 83906171
migranti, la violazione della risiedono la Costituzione e il
certificato convenzione di Amburgo sui costituzionalismo.
n. 8452
del 21-12-2017

chiuso in redazione ore 22.00

tiratura prevista 33.743

La proposta di negare Salvini, dopo l’avviso


l’autorizzazione di garanzia, dichiarò che
Inviate i vostri commenti su
www.ilmanifesto.it
a procedere avanzata l’avrebbe appeso al muro
lettere@ilmanifesto.it dalla Giunta del Senato come una medaglia.
è stata basata sull’aperta Un precedente grave,
rivendicazione del reato da votato da chi gridava
parte dell’intero governo «onestà» e «legalità»
Illustrazione di Ludovica Valori

lutarne l’esito e riscrivere la ma i suoi contenuti non ven- duzione del danno. E che da guida il fronte riformista. del Coordination Task
strategia mondiale, e anco- gono adottati nella sostan- dalle Convenzioni non ven- Va detto che la posizione Team delle agenzie Onu a
Fuori luogo ra una volta sta perdendo za. Ciònonostante, vi sono gono certo espulsi. dell’Oms sulle proprietà me- novembre, è stato tacitato,
l’occasione. Con la nuova alcune (timide) novità: il ri- diche della canapa non è, e e reso pubblico solo in que-
Droghe all’Onu. Risoluzione rimane invaria- ferimento agli obiettivi  non a caso, all’ordine del sti giorni.
to l’impianto strategico - eli- dell’agenda Onu sullo svi- giorno di questa Cnd, e slit- E l’Europa? Ha tenuto fe-
Un «consenso» minazione o sostanziale di- luppo (Sdg 2030), che do- I conflitti attorno all’ap- terà all’anno prossimo. de a una posizione unitaria,
proccio war on drugs sono
molto conflittuale minuzione della produzio-
ne e del consumo droghe
vrebbero ancorare le politi-
che sulle droghe a diritti palesi: l’attesa posizione
Scontro anche sullo stru-
mento penale: manca nella
confermata dagli interventi
di tutti gli stati membri: bi-
attraverso una politica proi- umani, sviluppo sostenibile iperproibizionista di Cina e Risoluzione una decisa con- lanciamento delle politiche
SUSANNA RONCONI bizionista - anche se, in mo- e diritto alla salute; ma so- Russia, in alleanza con i pae- danna della pena di morte a favore di un approccio di
do schizofrenico, nell’As- prattutto, una esplicita af- si africani e asiatici, contro per reati di droga, mentre di salute pubblica, proporzio-

N
essun decisivo passo semblea si sono succeduti fermata flessibilità, laddove le proposte decriminalizzan- contro decine di interventi nalità delle pene e forme
in avanti nella politi- continui interventi sui falli- uno stato voglia innovare le ti e di legalizzazione della dei governi hanno richiama- alternative, rispetto dei di-
ca globale sulle dro- menti di questo decennio, sue politiche per meglio rag- canapa di America Latina e to alla proporzionalità delle ritti umani, coinvolgimento
ghe, ma la war on drugs conti- sul piano dei dati crescenti giungere i propri obiettivi: Canada, o l’adozione di un pene, a possibili alternative, della società civile e politi-
nua a perdere alleati. Può dei consumi, produzione, presa d’atto, anche se a den- approccio bilanciato e di ri- alla decriminalizzazione. che evidence based. Un fronte
essere questa la sintesi del danni correlati. L’obiettivo ti stretti, di un crescente duzione del danno. Su que- Spaccato anche lo stesso a cui ha aderito anche l’Ita-
Segmento Ministeriale, pri- di ripartire dal documento trend riformista, che a Vien- sto punto emblematico sa- fronte Onu: debole la Risolu- lia, con l’ambasciatrice pres-
ma tappa della 62esima finale di Ungass 2016 - che na è ben visibile, grazie ai rà, nei prossimi giorni, lo zione nell’includere agen- so l’Onu. Almeno, in assen-
Commission on Narcotic apre su diritti umani, salute governi che - dall’America scontro sulla canapa: la Rus- zie quali Oms, Agenzia per za dei ministri, l’Italia ha
Drugs (Cnd) in corso a Vien- pubblica, ruolo della società Latina al Canada fino all’Eu- sia è capofila di una propo- i Diritti Umani, Unaids, nei per ora evitato di differen-
na. L’appuntamento Onu ha civile - è in parte disatteso: il ropa - hanno o stanno decri- sta di risoluzione contro «il processi globali; l’autorevo- ziarsi dall’Unione.
il compito, a dieci anni dalla testo diventa sì uno dei rife- minalizzando, legalizzando pericolo rappresentato dal- le invito a politiche non Tutte le info e i documen-
Risoluzione del 2009, di va- rimenti delle politiche Onu, o adottando politiche di Ri- la legalizzazione», e il Cana- centrate sulla repressione ti su vienna2019.fuoriluogo.it
mercoledì 20 marzo 2019 community 19

Clima accomunati da una forte co- cazioni, dalla distribuzione In altri termini, sta emergen- diventare collettore di altre to, senza la pretesa di svolge-
scienza politica che supera le all’alimentazione). Arrestare do una nuova coscienza politi- spinte dal basso e moti auto-or- re una funzione pedagogica o
Gli anticorpi di Gaia tradizionali partizioni politi- la produzione e commercio di ca riguardante i problemi e il ganizzati già in atto e che pure di guida, ma cercando, piutto-
co-ideologiche rende il feno- armamenti. Sono, questi, futuro dell’intera specie. Tale, esprimono istanze di radicale sto, di interpretarne le istan-
per il futuro meno ancor più dirompente e obiettivi che mettono in di- cioè, da rivendicare i diritti rinnovamento del modello ze e favorirne l’affermazione,
della specie umana straordinario.
Sono sotto accusa interessi e
scussione capisaldi del sistema
capitalista contemporaneo.
alla vita, alla salute e alla pace
di tutte le popolazioni del
sociale esistente.
La lotta di questi giovani, quin-
come un elemento che concor-
re alla sintesi in un processo
scelte dei gruppi dominanti I giovani e giovanissimi prota- mondo. di, ancor più se collegata alle catalitico.
IGNAZIO MASULLI economici, politici e tecno-mi- gonisti di questa lotta decisiva Oggi porsi al di qua o al di sotto altre e potenzialmente conver- Questa può essere considera-
litari dei paesi euro-atlantici e e globale possono essere ri- della portata e significato di genti, rappresenta una grande ta, per molti versi, una sfida
e manifestazioni auto-or- di quelli di altre macroregioni guardati come degli anticorpi tale lotta equivale a rinunciare sfida per chiunque crede possi- ineludibile. Una sfida che

L ganizzate contro le politi-


che responsabili dei mu-
tamenti climatici del pianeta,
del mondo che perseguono lo
stesso modello di sviluppo.
Porre fine all’estrazione ed
che reagiscono ad una malat-
tia ingravescente e prossima
ad un punto di non ritorno.
ad un mutamento effettivo del
sistema di potere dominante e
rassegnarsi ad un’azione di
bile e necessario ingaggiare
una guerra senza quartiere
contro il sistema dominante e
chiunque vuole battersi per
un mondo migliore e aspira ad
essere costruttore di nuove
che si sono svolte simultanea- uso degli idrocarburi e valersi Essi sono portatori di una nuo- mera compensazione a valle per un modello sociale e politi- prospettive per il futuro non
mente in più di 110 paesi di solo di fonti energetiche rinno- va coscienza collettiva di pro- dei suoi effetti più immediati e co alternativo. può non far propria. Una sfida,
tutti i continenti, non hanno vabili. Drastica revisione della blemi le cui interdipendenze contingenti. Ma senza alcuna Chi a sinistra si pone su posi- ancora, al cui alto livello devo-
precedenti a memoria storica. società iperconsumista e dei e dimensioni globali riguarda- capacità di indicare prospetti- zioni coerentemente alterna- no necessariamente corrispon-
Il fatto che i protagonisti siano sistemi di vita che la caratteriz- no, in definitiva, la salvezza ve per il futuro. tive deve essere capace di af- dere forme di lotta nuove, inci-
folle di giovani e giovanissimi zano (dai trasporti alle comuni- ed il futuro della stessa specie. Questo vasto movimento può fiancarsi a questo movimen- sive e coraggiose.

Una lista a sinistra deve guardare


II Non possiamo sapere qua- vanissimi sulla spinta di Ex-
li saranno gli sviluppi della tincion rebellion. La riconver-
politica del Pd sotto la guida sione ecologica delle città ha
di Nicola Zingaretti. E, del re- un costo elevato. Occorre
sto, sulla natura di quel parti-
to si è cimentato efficacemen-
te su queste pagine Paolo Fa-
villi. Molto dipenderà anche
al partito del 50%: gli astenuti dunque lavorare fin da do-
mani per spostare risorse dal-
le opere inutili al sostegno al-
la mobilità su ferro.
dai comportamenti del no- E’ un campo completa-
stro mondo della sinistra, poi- PAOLO BERDINI mente libero perché il Pd è
ché su un punto non possono convinto che le città debba-
esserci dubbi: l’autosufficien- ra inutile e sulla lungimiran- casa risultati perché i rappor- no essere lasciate alle forze
za del Pd, che da più di un de- za delle nostre posizioni. Si ti di forza in Parlamento sono economiche dominanti. La
cennio ha tentato di cancella- poteva – e sono convinto che tali da non lasciare grandi legge urbanistica dell’Emilia
re ogni forma di aggregazio- si può ancora- tornare indie- spazi di manovra. Romagna – che prevede che
ne politica alla sua sinistra, è tro soltanto con una efficace Mi chiedo come sia possibi- sia l’iniziativa privata a deli-
finita per sempre. azione di segno contrario. le che di fronte allo strapote- neare il futuro delle città - di-
La sinistra ha dunque a di- La complessa opera di co- re di una destra salviniana mostra a quale disastro cultu-
sposizione un grande spazio struzione di leggi e regole forcaiola e con venature neo- rale sia giunto quel partito.
politico ed è ora di ragionare che avrebbero potuto evitare fasciste, non sia scattato an- Del resto, la grande efferve-
anche su ritardi e responsabi- l’ennesima spesa pubblica cora un serio tentativo di ag- scenza immobiliare milane-
lità. Per farlo prendo a prete- inutile è mancata. La sinistra gregazione che ci permetta se (qualche giorno fa il So-
sto la vicenda del Tav della che abbiamo conosciuto fino di attenuare il divario dei le24ore parlava di ‘rinasci-
val di Susa. E’ ormai evidente agli anni ’90 del secolo scorso consensi elettorali. Assistia- mento’ della città) è guidata
che quell’opera, nonostante aveva a disposizione risorse mo al contrario a continui ve- dal sindaco Sala.
la lotta pluridecennale dei co- umane e intellettuali e porta- ti reciproci e i lodevoli tenta- Puntare con convinzione
mitati, rischia seriamente di va in approvazione leggi che tivi di costruire una lista uni- sulle città e sull’ambiente ci
essere realizzata. Il motivo è hanno cambiato il paese. Da taria alle europee faticano a farebbe guadagnare i con-
presto detto. I gruppi econo- Galasso a Cederna, da Gozzi- concludersi. sensi dei giovani e dei delu-
mici dominanti che stanno ni a Carla Ravaioli, a tanti al- E d’altra parte, l’accordo ri- si. Il Pd di Zingaretti vuole,
dietro all’opera hanno conge- tri, era presente sulla scena schia di essere poco duratu- per stessa ammissione del
gnato alla perfezione leggi, at- politica uno schieramento in ro se non costruiamo un pro- neo segretario, tentare il re-
ti amministrativi e perfino ac- grado di cogliere i punti noda- gramma in grado di cogliere cupero dei voti emigrati ai
cordi internazionali. Non ba- li su cui costruire alleanze so- i nodi della crisi e fornire pro- 5Stelle. A noi il compito di
sta perciò l’appassionata ana- ciali e nuove normative. spettive per uscirne. In tanti recuperare il partito degli
lisi di Guido Viale (il manifesto, Tanto per capire la distan- hanno fin qui colto due que- astenuti che arriva al 50 per
13.3) sull’assurdità di un’ope- za che ci separa da quella sta- stioni centrali, e cioè la dife- cento.
gione, basta ricordare che la sa dei diritti dei lavoratori e E torno sulla possibilità di
legge sulle “grandi opere” sta la difesa dell’integrità dello influire anche sull’evoluzio-
ancora in piedi, barcolla ma è Stato contro lo scandaloso re- ne del Pd. Tra poco tempo ci
in piedi. La legge Del Rio im- gionalismo differenziato. Ag- saranno sfide elettorali per
posta dalle nostre mobilita- giungo i temi delle città e città importanti come, ad
zioni, vive – come non si stan- dell’ambiente. esempio, Firenze. Lì si sta de-
ca di ricordarci Anna Donati- La sinistra ha l’irripetibile lineando una candidatura
Città importanti saranno una fase transitoria che per- occasione di essere il punto forte e un convincente schie-
chiamate al voto. mette di compiere ancora Un’opera di Abdul Karim Majdal al Beik, "The trap" di riferimento per una nuo- ramento alternativo al ren-
ogni misfatto. va politica di difesa dell’am- ziano Nardella, protagonista
Come Firenze dove si sta In questo vuoto di iniziati- te. Così, dopo il Tav, attendia- che sono nate dai comitati o biente e di rilancio delle atti- di una stagione in cui la città
costruendo una possibile, ve si è inserito il caravanserra- moci altre opere inutili. E co- da forze come Attac per dare vità economiche innovative è stata soltanto l’occasione
glio 5Stelle che ha ottenuto me non attribuire sempre al- piena attuazione al voto po- nelle città. A partire da una di svendita delle proprietà
forte candidatura, un enorme successo elettora- la medesima assenza di pro- polare, sono rimaste lettera fase fondata sul recupero del pubbliche. Dalla sua sconfit-
su un modello urbano le, dimostrandosi al contem- poste legislative anche la vit- morta. patrimonio edilizio, sull’effi- ta in favore di una nuova cul-
po incapace di interventi nor- toria fin qui tradita del refe- Sta proprio qui il secondo cienza energetica e sulla lot- tura urbana possono cambia-
alternativo al Pd mativi pur avendo un nume- rendum sull’acqua pubblica elemento di ritardo della sini- ta ai cambiamenti climatici. re i rapporti di forza tra le
ro di parlamentari imponen- del 2011. Tutte le proposte stra: non abbiamo portato a Un tema caro ai giovani e gio- due sinistre.

fino all’arrivo alle Camere. fondati sull’uso e sul ri-uso Scola, Renato Parascando- «spiriti animali» del merca- Nel dibattito di ieri è emer-
Bei mallopponi da studiare delle immagini, sul raccon- lo, Giuseppe Giulietti, Stefa- to privato. Bene ha fatto in sa l’ipotesi di collocare la
Ri-Mediamo e approfondire. Tuttavia, to della realtà e sull’intrec- no Mencherini, Filippo Ven- queste ore l’Autorità per le direzione Doc a Napoli, do-
vale sempre la considerazio- cio creativo con la fiction. demmiati, Santo Della Vol- garanzie nelle comunica- ve c’è il rischio di un deperi-
Doc, ne del compianto Alfredo Uno dei momenti più alti pe, Giovanni Minoli. Dopo zioni a varare le linee guida mento della sede. Chissà.
Reichlin, in base alla quale del cinema italiano, come vari tentativi e definizioni contro lo strapotere degli Certamente, però, è impor-
il nome un piano di vero cambia- è stato evidenziato dai nu- rimaste alquanto generi- agenti delle «star». Sono lo- tante riaprire la riflessione
della Rai mento è breve e secco, e
non lungo e complesso.
merosi riconoscimenti in-
ternazionali.
che negli atti precedenti,
ora il documentario sale
ro a decidere parti cospicue
dei palinsesti. Insomma, la
sulla valorizzazione di un
intero comparto dell’indu-
Tuttavia, anche per solle- decisamente in serie A. questione dei docu-film è stria culturale. Ovviamen-
VINCENZO VITA citazione di un’iniziativa  Speriamo che non sia un come una metafora di una te, per una Rai volta a ripen-
promossa ieri alla Casa del fuoco fatuo, perché in veri- scelta, la premessa di una sarsi seriamente servirebbe

L
a prevista audizione cinema di Roma dall’asso- La novità sta nella deci- tà proprio simile modello strategia pubblica coraggio- una legge adeguata, che la
dei vertici della Rai ciazione «RinasceRai» (ospi- sione di istituire una speci- culturale è la metafora del- sa. È una sfida contro le ba- svincoli dal potere politico
sul piano industriale te Giovanni Minoli) lancia- fica direzione «RaiDoc», co- la trasformazione della Rai nalità trash di certi pro- e ne faccia - attraverso
2019-2021 presso la com- ta da un gruppo di profes- me del resto è previsto in una effettiva impresa di grammi, che inquinano il un’autonoma fondazione -
missione parlamentare di sionisti del centro di produ- dall’articolo 7 del contratto servizio pubblico. L’azien- valore di bene comune del- un luogo di riferimento per
vigilanza è slittata. Peccato. zione di Napoli, è tornato di servizio 2018-2022. E co- da di viale Mazzini è da sem- la Rai. Quando si osa nella e la crescita civile.
Avremmo, forse, capito di attualità finalmente il me fin dal 2004, in un’affol- pre un ircocervo, un ibrido, con la qualità arrivano sor- In verità, giacciono da
qualcosa di più rispetto alla tema del film-documenta- lata iniziativa in una sala in cui convivono anime vol- prese positive pure negli anni in parlamento proget-
miriade di slide di un testo rio. Non si tratta di un set- del senato, un folto e quali- te allo «…sviluppo di una ascolti, come dimostrano le ti utili (Tana De Zulueta,
già approvato a maggioran- tore periferico o margina- ficato gruppo di personali- società inclusiva…» (artico- migliori serie televisive Zaccaria, Gentiloni, Frato-
za dal consiglio di ammini- le, bensì di uno dei pun- tà volle indicare. Ricordia- lo 2 del citato contratto di spesso colte ed impegnate, ianni e Civati, ad esempio).
strazione e rimasto curiosa- ti-chiave del cinema e mo tra i promotori - tra gli servizio) e dinamiche com- o trasmissioni di approfon- Si rintracciano nei siti isti-
mente avvolto nel segreto dell’audiovisivo moderni: altri - Sergio Zavoli, Ettore merciali non dissimili dagli dimento controcorrente. tuzionali: basta un click.
y(7HB5J1*KOMKKR( +;!z!@!$!"

Mercoledì 20 marzo 2019 € 1,50* DIRETTORE VITTORIO FELTRI


Anno LIV - Numero 78 OPINIONI NUOVE - Poste Italiane S.p.A. - Spedizione in abbonamento postale www.liberoquotidiano.it
D.L. 353/2003 (conv. in L.27/02/2004, n. 46) art. 1, comma 1, DCB Milano e-mail:direzione@liberoquotidiano.it
ISSN: 1591-0420

Comanda la nave che raccatta africani


Casarini va a scopare il mare
Alla vigila del voto in Parlamento sul processo al ministro dell’Interno per la vicenda Diciotti
le Ong creano un altro caso migranti: prelevano i profughi nelle acque libiche e li portano qui
SEQUESTRATA LA BARCA DEI NO GLOBAL. SALVINI: ARRESTATE TUTTI
FILIPPO FACCI FAUSTO CARIOTI
L’idea è buona ma...
L’italiano ucciso Mancava Luca Casarini, e questo il giorno prima – Gli uomini di Matteo Salvini dicono che la coinciden-
oggi – del voto del Senato sul caso Diciotti, previsto
dalle 13 a Palazzo Madama. A vederci un legame si
za è stata «quanto meno sospetta». In realtà è difficile
credere che quel gommone con 49 immigrati a bor-
Sulla flat tax
Chi di cecchino passa per complottardi, a non vederlo si passa per
scemi. In ogni caso c’è da decidere sull’autorizzazio-
do abbia lasciato le coste della Libia pensando al
calendario dei lavori del Senato, dove oggi si decide-
ognuno dice
ferisce, ne a procedere per Matteo Salvini (...)
segue ➔ a pagina 3
rà se mandare a processo (...)
segue ➔ a pagina 2
le sue fesserie
di cecchino perisce PAOLA TOMMASI

Sulla Flat tax siamo alla fie-


VITTORIO FELTRI ra delle vanità. Ognuno nel
governo dice quello che gli
Lorenzo Orsetti, 33 anni, fiorentino, ex
cameriere, ha pensato un anno e mezzo La morte dell’Olgettina pare, senza un minimo di
coerenza comune. In due
fa circa di aggregarsi alle truppe curde giorni sono sbucati tre pia-
per combattere contro l’Isis, che notoria-
mente non è un club di boy-scout. In
battaglia ci ha lasciato la pelle. Dispiace
LA COLPA ni, uno diverso dall’altro,
di riforma fiscale. Il primo
della Lega, con un allarga-
a tutti, un connazionale che va in giro
per il mondo e poi crepa in battaglia ci È SEMPRE mento dell’aliquota unica
alle famiglie e un costo per
turba e non possiamo che averne pietà. lo Stato (...)
Tuttavia ci doman-
diamo perché abbia
DI SILVIO segue ➔ a pagina 9

abbandonato la sua
specialità di somme- Manca solo che lo accusino
lier, non particolar- del surriscaldamento del pianeta Tragica ammissione
mente stressante, per
andare a fare il ganas-
sa in una guerra alla
RENATO FARINA La Ue ha fatto
Lorenzo Orsetti
quale nessuno lo ave-
va obbligato di parteci-
Con volonteroso desiderio di
imparare dai maestri del gior-
fallire Etruria
pare. Non riusciamo a
capire come mai un tranquillo cittadino
nalismo-verità, ci siamo scola-
ti come un sorbetto alla pera i
per uno sbaglio
italiano, lavoratore impegnato, a un cer- migliori articoli (...) SANDRO IACOMETTI
to punto della sua vita, autentico tran segue ➔ a pagina 6
tran, decida di calcare il deserto allo sco- Qualcuno ha calcolato
po di diventare tiratore e abbattere il che, complessivamente, la
maggior numero di canaglie dello Stato crisi del sistema bancario
islamico. Mistero insondabile. italiano è costata tra i 60 e i
Comprendiamo la sua solidarietà ver- 70 miliardi di euro, di cui
so il bistrattato popolo curdo, povera circa un terzo a carico dei
gente perseguitata da secoli. Ma passare Inchiesta per finanziamento illecito: è alla guida del Pd da 16 giorni contribuenti. Gli altri sono
dalla solidarietà alla trincea impugnan- arrivati dalle tasche dei ri-
do il fucile è un salto troppo alto per ave-
re un senso logico. Lorenzo aveva una
passione supplementare: (...)
Pronti via: Zingaretti è già indagato sparmiatori (oltre 300mila
azionisti e decine di miglia-
ia di obbligazionisti) (...)
segue ➔ a pagina 5 ANTONIO CASTRO ➔ a pagina 8 segue ➔ a pagina 21

Ragazzina levata alla mamma orco Da sposate ci si accontenta di poco


Perseguitare una figlia Per noi mogli il massimo
perché è grassa è orribile è una pizza il sabato sera
AZZURRA BARBUTO Caffeina VIVIANA PERSIANI

Ci sono madri che danno la vita La democrazia diretta Era il 1971. La pubblicità delle
e poi se ne impossessano, diven- dei Cinquestelle: tra la sigarette veniva bandita dalle te-
tando padrone, anzi tiranne per- base e Di Maio la linea levisioni americane e, in Italia,
sino sanguinarie, di quei corpi e più breve è un arabesco. la legge 1024 ampliava la tutela
di quelle anime che hanno mes- Emme alle lavoratrici madri. Otto anni
so al mondo. (...) prima, ne “La mistica (...)
segue ➔ a pagina 14 segue ➔ a pagina 26

* Con: Rivista "INVESTIRE" - € 4,00 (solo Milano città e Provincia di Milano). Prezzo all’estero: CH - Fr3.70/MC & F - € 2.50
y(7HA3J1*QTTKLP( +;!z!@!$!"

Mercoledì 20 marzo 2019 € 1,20


S. Alessandra Direzione, Redazione, Amministrazione 00187 Roma, piazza Colonna 366, tel 06/675.881 * Abbinamenti a Viterbo e prov.: Il Tempo + Corriere di Viterbo €1,20 www.iltempo.it
a Rieti e prov.: Il Tempo + Corriere di Rieti €1,20 – A Latina e prov.: Il Tempo + Latina Oggi €1,50
Anno LXXV - Numero 78 a Frosinone e prov.: Il Tempo + Ciociaria Oggi €1,50– a Terni e prov.: Il Tempo + Corriere dell’Umbria €1,20 e-mail: direzione@iltempo.it

A Montesacro un’anziana ritrovata senza vita in casa dalla nipote. Disposta l’autopsia

Morta con lo scotch sulla bocca. È giallo


■ Sarà l’autopsia ad accertare le cause della morte di Renata ritrovata riversa in casa dalla nipote preoccupata perché non le
Rosa Balducci, la 71enne romana trovata ieri mattina a terra, nel rispondeva al telefono da diverse ore. Gli inquirenti hanno dispo-
suo appartamento al civico 81 di via Carlo Lorenzini, a Montesa- sto l’autopsia per chiarire le dinamiche della morte.
cro, con del nastro adesivo sulla bocca e sul naso. La donna è stata Mariani ➔ a pagina 18

Fu la Ue a truffare i risparmiatori
Sentenza choc del tribunale europeo, all’Italia vietarono per errore il salvataggio delle banche
Non doveva fallire nemmeno l’Etruria di papà Boschi e nessuno ci avrebbe mai rimesso i soldi
IL TEMPO di Oshø
di Franco Bechis

l Tribunale della Ue ha bocciato la com-

I missione di Bruxelles e la commissaria


alla concorrenza Margrethe Vestager per
avere impedito dal 2013 in poi i salvataggi di
alcune piccole banche italiane attraverso i
soldi del Fondo interbancario di garanzia,
erroneamente ritenuti un aiuto di Stato. (...)
segue ➔ a pagina 9

Salvini: «Arrestateli». Nave sequestrata

La ong sbarca
tutti i migranti
Divieti ignorati
Barbieri ➔ a pagina 4

Giovane rom finisce in manette


Fingersi Casamonica
è l’abc del criminale
➔ a pagina 19

Sbloccata la querelle-cavalli
Governo folle: «Raggi un modello sui rifiuti» Oggi alle Capannelle
si torna a gareggiare
Novelli ➔ a pagina 3
Magliaro ➔ a pagina 20

Un giorno al Pantheon A Roma per «The new pope»


I nuovi virtuosi Law fa festa a Monti
dell’Accademia con Sorrentino &Co
di Guido Barlozzetti

ondata nel 1542, L’Accademia di Belle Arti e

F Lettere dei Virtuosi è la più antica delle sette


accademie pontificie e nel giorno di San Giu-
seppe presenta i nuovi membri ordinari e quelli
decisi ad honorem da un’Adunanza Generale.
Quest’anno, gli architetti Santiago Calatrava, Paolo
Portoghesi e Jordi Bonet y Amengol, i registi Liliana
Cavani e Aleksandr Sokurov (...) segue ➔ a pag. 2 Gorgoni ➔ a pagina 21
1.926.000 lettori (dati Audipress 2018/III)
LUPETTO AMA IL SUO PAPÀ IN EDICOLA A € 7,90 IN PIÙ

MERCOLEDÌ 20 MARZO 2019 | € 1,50 | Anno 161 - Numero 78 | Anno 20 - Numero 78 | www.lanazione.it FIRENZE

FIRENZE, LO SCANDALO UNIVERSITARIO DI CAREGGI

Cattedropoli in Ateneo
Interdetti otto baroni
BROGIONI e ULIVELLI · A pagina 18 e in cronaca

Sequestrata la nave dei No global


GLI STRANIERI E NOI
ECCO L’ITALIA
CHE VINCERÀ
di MICHELE BRAMBILLA
Migranti Sbarco a Lampedusa. Ma Salvini avvisa: la pagheranno COPPARI, POLIDORI
e G. ROSSI · A p. 4 e 5
ERCHIAMO di spiegare
TRAGEDI
AGI
OVANEMUORECADENDODAL7°PI
ANO.L’
OMBRADEIVI
DEOGAMEONLI
NE
C ai lettori, in una breve
e spero chiara sintesi,
l’ennesima disputa sui
SOMIGLIANZA CHOC

migranti. Dunque: 1) una


nave italiana, che si chiama
Mare Jonio e fa capo alla
Ong Mediterranea Saving
Humans, soccorre 49
persone a bordo di un
gommone; 2) questo avviene
in acque libiche; 3) i
responsabili della Mare
Jonio disobbediscono
tuttavia alla guardia
costiera libica, che vuol
Il film-realtà:
riportare indietro i migranti,
e cominciano il viaggio verso
sembra Craxi
l’Italia; 4) disobbediscono poi
però è Favino

RdC
anche alla nostra Guardia di
Finanza e attraccano a MASSI · A pagina 8
Lampedusa, dove i migranti POLONIA
–- nonostante Salvini – Salvatore
sbarcano in serata; 5) parte Cipolletti, CATTIVA COSCIENZA
l’inevitabile inchiesta 24 anni, pisano,
giudiziaria eccetera
eccetera.
era in vacanza
con gli amici
Greta e i buoni
Questi i fatti, che sono già
drammatici per conto loro,
conosciuti
nel gioco di ruolo come bersaglio
ma la cosa più drammatica,
anzi più squallida, è che Ecco chi li odia
ancora una volta il tutto
viene letto secondo categorie PAZZI · A pagina 10
politiche: non ci si preoccupa
del destino di chi fugge dalla
miseria né dell’impossibilità LUTTO PER LA STEFANI
di accogliere tutti, ma di chi Servizi e commento di ANTICO · Alle pagine 2 e 3
ha vinto e chi ha perso.
Salvini o Saviano? Ecco, a
Rally nel deserto
Muore il padre
questi elevati dilemmi ci ha
portati la pessima abitudine
di valutare tutto secondo
interessi di bottega.
Ue sconfitta, vincono le banche italiane della ministra
[Segue a pagina 4] Il salvataggio di Tercas era legittimo. Patuelli: «La Vestager deve dimettersi» MARIN · A pagina 20 PASSERI · A pagina 17

ICONA DEI MOBILI DELTA DEL NILO

Aiazzone Quel relitto


si merita è la barca
una strada di Erodoto
y(7HA3J1*QSQPTQ( +;!z!@!$!” PONCHIA · A pagina 15 MALNATI · A pagina 27
Prima per Agenzie Edizione 20 03 2019:Layout 1 19/03/2019 21:58 Pagina 1

www.nUovoCorrIerenazIonaLe.CoM | faCebook.CoM/nUovoCorrIerenazIonaLe MerCoLedì 20 Marzo 2019 | anno 1 | nUMero 261

L’anaLIsI
L’Intervento L’Intervento
sAcconi: onorAre
mArco BiAGi Bonanni: salario martino: l’intesa
AccettAndo minimo, perché Italia-Cina
lA suA scomodità i lavoratori ci tornerà utile?
di Maurizio Sacconi ci rimettono Certo che sì
Pagina 10 Pagina 7

Lo scossone La smentita. Il ministro: non ci sono malumori europei

all’economia
I
l rituale della pluralità
di eventi attraverso i
quali viene ricordato
Marco Biagi, dopo dicias-
sette anni, si è consoli-
dato da un lato e continua
con due jolly
a rinnovarsi dall’altro. (...)

Segue a Pagina 9
Il Governo dà la spinta:
IL rIcordo sblocca cantieri e forti incentivi
Boeri: Addio alle imprese. Ecco le misure
AlAn GrueGer, di Sandro roazzi
Moavero: l’intesa
eri un moderno
Italia-Cina? nessuno
Keynes
I
l Governo gialloverde cerca di dare una ‘mossa’ al-
l’economia stagnante, mentre la vera scossa ai mer-

nell’Ue ha da ridire
cati per il momento la scarica la Peugeot, che avvalora
di TiTo Boeri l’ipotesi di un’alleanza con Fca (...)
Segue alle Pagine 4-5

automotIve

P
atto globale tra il ria. Attualmente la Gol-
di enzo Moavero MilaneSi
gruppo francese Psa den power riguarda ac-

Patto globale (che ha in Peugeot il quisizioni di

S
suo pezzo forte) e Fiat-Fca. tiamo riflettendo su partecipazioni azionarie o

tra Fiat-Fca Un colosso da 9 milioni di- un ampliamento del di aziende, stiamo valu-
veicoli che cambierebbe gli campo di azione del tando se possa essere (...)
equilibri del mercato del- Golden power, per mate-
e Psa (Peugeot) l’automitive. I fancesi av-
valorano l’ipotesi.
Segue a Pagina 6

Un vero colosso Pagine 3 e 4-5 L’IntervIsta L’IntervIsta


moFFa: vIa dElla CInEma, la valIGIa
A
lan Krueger lascia
una grande eredità.
I suoi studi offrono
sEta, Il GovErno dEll’attorE
una guida fondamentale,
sempre basata sui fatti e anCora la rIvElazIonE
In ordInE sParso FEdErICo rosatI
sui riscontri empirici, su
problemi di grande (...)

Segue a Pagina 11 vendiTTi, Pagina 8 FraTini, Pagina 13