Sei sulla pagina 1di 103

'

EPIC URO

Jntroduzione. LA VITA E LE OPER E

1. Le fonti, p. 5 - 2. Vita ed opere, p. 8 - 3. Ge-


nesi storica del pensiero, p. 14

Parte prima. LA GENE SI DEL SIST EMA

I. L'ato mism o di Leuc ippo e Dem ocrit o 19


1. Il rovesciamento della posizione eleatica: l'esi-
stenza del vuoto, p. 19 - 2~ L'eredita. pitagorica.
Il problema dell'unita, p. 22 - 3. Il problema del
divenire, p. 24 - 4. L'origine del mondo, p. 27

- II. La fisica di Plato ne 28


1. La critica al meccanicismo materialistico, p. 28 -
2. La fisica finalistica, p. 30

III. La rifor ma epicu rea dell' atom ismo 33


1. La riforma dell'atomismo, p. 33 - 2. La teoria
dei minimi, p. 36 - 3. La determinazione del
movimento, p. 39. - 4. La dottrina delle catego-
rie e la realta delle qualita secondarie, p. 43

201
Parte seconda. LA SCI ENZ A DEL LA NATURA (LA v. « II terr ibil e e co sa facile da sop por tare » 109
« Fr S IO LOGIA »)
VI. Pia cer e e vir tu 113
I. L' ogg etti vita del la con osc enz a e la fondazio-
zio ne del dog ma tism o 1. La saggezza, p. 113 - 2. L'ascetismo, p. 116
49
1. La canonica, p. 49 - 2. La validita della sensa- VII. Lo sta to e la com uni ta dei saggi
zione, p. 51 - 3. L'evidente e l'occulto, certezza 118
e probabilita, p. 53 - 4. La conoscenza dei prin- 1. La giustizia e Ia politica, p. 118 - 2. L'ami-
clpi primi, p. 56 - 5. Significato dell'epistemolo- cizia, p. 121
gia epicurea, p. 57

II. La cos truz ion e del mo ndo 60 Conclusione. IL SIG NIF ICA TO DEL L'E PIC UR EIS MO
1. La dottrina dei princlpi, p. 60 - 2. II movi-
mento degli atomi e Ia nascita del mondo, p. 63 - Cro nol ogi a del la vita 133
3. Mondo e natura, p. 65 - 4. L'evoluzione del-
l'umanita, p. 71 - 5. II linguaggio, p. 76
STO RIA DEL LA FOR TUN A E DEL LA CRI TIC A

Parte terza. LA REGOLA DI VIT A (IL « TET RAF AR-


I. La for tun a 13 7
MA CO ») 1. Antichita e Medioevo, p. 137 - 2. Rinascimen-
to ed epoca moderna, p. 142 - 3. L'Ottocento,
I. Cu ltur a e saggezza p. 148
81
1. « Dialettica >> pia tonica e « fisiologia >> epicu-
rea, p. 81 - 2. II valore pratico della scienza, p. 84
II. La crit ica 158
1. II lavoro filologico, p. 158 - 2. Le interpreta-
II. « La div init a non e cosa da far pau ra » 86 zioni, p. 162
1. La riforma della religione popolare, p. 86 -
2. I paradossi del divino, p. 89 - 3. II sentimento BIB LIO GRA FIA
religioso, p. 91
I. Ras seg ne bib liog rafi che con cer nen ti Epi cur o 173
III . « La mo rte non e cosa da gua rda re con
sos pet to » 93 II. Edi zio ni e trad uzi oni del le fon ti 174
1. Corporeita e mortalita dell'anima, p. 93 - 2. La
morte non e da temere, p. 95 - 3. La godibilita III . Stu di crit ici 182
della vita mortale, p. 97

IV. « II ben e · e cos a facile da con seg uire » 99


1. La dottrina del piacere, p. 99 - 2. La classifica-
zione dei desideri, p. 103 - 3. I piaceri dell'anima,
p. 105 - 4. II carattere positivo del piacere, p. 107

202 203