Sei sulla pagina 1di 131

N.265 Marzo 2018 - Mensile - Anno XXVII h 8,00 (Italy only) -lorologio@dgedizioni.it -www.orologioblog.

net

PATEK PHILIPPE

Le anteprime
Poste Italiane S.P.A. - Spedizione in a.p. D.L. 353/03 (conv. L. 27/02/2004 n°46) art. 1 comma 1, Aut. C/RM/63/2012 - P.I.: dal 21 Marzo 2018

Le tendenze
di Ginevra

Octo: sempre
più Finissimo

Nasce il
Navitimer 8

Ancora in
80265

bianconero
523006

100 anni in volo


771121
9
CHANEL .COM La Linea di CHANEL - Numero con addebito ripartito 840.000.210 (0,08€ al minuto).
Incontrateci a Basilea:

22 – 28 marzo padiglione 1.1 – E79

Qualità di Glashütte: gli orologi della serie At Work. Ultrasottili, altamente precisi e dotati del calibro automatico d’avanguardia DUW 3001,
orologi realizzati dagli artigiani esperti della manifattura NOMOS Glashütte. Potete trovare il Metro neomatik 39 silvercut ed altri modelli presso
i nostri rivenditori specializzati: Gioielleria Oberkofler, Bolzano; Orologeria V. Gasser, Brunico; Orologeria Bastiani, Lignano Sabbiadoro; Gioielleria
Angelini S.r.l., Saronno; Orologeria Saylon, Verona. nomos-glashuette.com
Editoriale
Ricchezza culturale

E sistono tanti modi di ignorare il passare del tempo. Tanti appuntamenti con la vita che
possono essere rimandati per poter continuare a guardarsi allo specchio e, con indul-
genza, dirsi che no, non siamo cambiati.
Poi accade qualcosa di non ignorabile. Muore un genitore, nasce un figlio. E improvvi-
samente iniziamo a misurare la vita che passa in mesi, anziché in anni. Lo scorrere del
tempo cambia velocità e si fa più rumoroso. Come il ticchettio di una sveglia perenne-
mente accostata al nostro orecchio, non si può più fingere di non percepirlo.
C’è un luogo, in particolare, dove il tempo non può essere ignorato: il Museo
Internazionale di Orologeria di La Chaux-de-Fonds. Qui la storia della sua misurazione
è illustrata da migliaia di oggetti, dalle meridiane ai modelli del cosmo, dalle clessidre
agli orologi da persona, dai quarzi all’orologio atomico. La visita
alle sale del museo può essere effettuata secondo tracciati ogni
volta diversi. Si può scegliere di ripercorrere i progressi registrati
dalla scienza nella ricerca della precisione. Oppure studiare l’evo-
N.265 Marzo 2018 - Mensile - Anno XXVII h 8,00 (Italy only) -lorologio@dgedizioni.it -www.orologioblog.net

luzione dell’orologio da persona, dai tasca ai polso. Soffermarsi PATEK PHILIPPE

Il tempo, la sua percezione


e la sua misura Le anteprime

Poste Italiane S.P.A. - Spedizione in a.p. D.L. 353/03 (conv. L. 27/02/2004 n°46) art. 1 comma 1, Aut. C/RM/63/2012 - P.I.: dal 21 Marzo 2018
Le tendenze
di Ginevra

sull’orologeria contemporanea, riconoscendo modelli famosi de- Octo: sempre


più Finissimo
gli anni ’70 e ’80. O dedicarsi allo studio delle diverse rappre-
sentazioni Nasce il
Navitimer 8

dell’universo conosciuto, a cominciare dalla replica del famoso Ancora in


80265

bianconero
Astrario del Dondi realizzata da Luigi Pippa. Ma il museo dell’oro-
523006

100 anni in volo


771121

logeria di La Chaux-de-Fonds, nel Cantone svizzero di Neuchâtel,


9

non è solo un posto per studiosi e appassionati. Numerose instal-


lazioni interattive, infatti, consentono di misurarsi con la propria
percezione del tempo, mettere alla prova i riflessi, comprendere il concetto di frequen-
za. Realizzazioni che rendono la visita adatta anche ai giovanissimi. Un luogo da scopri-
re e riscoprire. Unico per grandezza e varietà, ma non unico nel suo genere.
Se non ci si vuole allontanare dall’Italia, infatti, è interessante sapere che una copia ge-
mella dell’Astrario del Dondi, sempre realizzata da Luigi Pippa, è in mostra a Milano pres-
so il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci, dove un’inte-
ra sezione è dedicata all’orologeria. E sempre nel capoluogo lombardo, il mese di mar-
zo ha visto svolgersi presso il Museo Poldi Pezzoli la rassegna “Il Tempo degli Orologi”:
visite guidate, conferenze e laboratori, con il doppio scopo di pubblicizzare la nuova col-
lezione permanente di segnatempo e di avvicinare il pubblico al fascino della misurazio-
ne del tempo (ne parliamo a pagina 114). A una cultura di cui gli orologi che pubbli-
chiamo ogni mese sono i moderni esponenti. Allora approfondiamo la conoscenza del-
l’arte di misurare il tempo. Una grandezza fisica (in questi termini ne parla Roberto Vacca
a pagina 14) con cui facciamo i conti tutta la vita. Perchè è la cultura dell’orologeria che
ci consente di apprezzare realizzazioni eccezionali come la nuova Referenza 5531 di
Patek Philippe. E non è da tutti.
l’OrOlOgIO 265 Marzo 2018

Editoriale 7
Tuttiprezzi 12
Compro, vendo, scambio 126
I nomi, gli indirizzi,
le persone 128
Nuovo corso
44
Breitling Navitimer 8:
intervista al Ceo, Georges Kern.
In primo piano

Il suono del world time


32
Patek Philippe Ripetizione Minuti
Ora Universale.

Il nuovo must Attualità


Bulgari Octo Finissimo Automatic. 38
Per viaggiatori seriali
Benvenuti a Basel
Le anteprime dal Salone. 50 Paul Picot Firshire Megarotor GMT. 68
Terzo tempo
Il numero perfetto
98
Hublot Classic Fusion

62
Boy.Friend Skeleton: il nuovo calibro Chronograph Juventus.
di manifattura Chanel.
Qualità accessibile
Echi dal Salone
76 106
Il ritorno di Louis Erard
Sihh 2018: il reportage finale. sul mercato italiano.

Spazio al nuovo Per lui e per lei


Intervista a Julien Tornare, Ceo di Zenith . 96 Le collezioni di Maurice Lacroix. 110
l’OrOlOgIO 265 Marzo 2018

Storia e collezionismo
Nobili origini
114
Gli orologi del Museo
Spiccare il volo Poldi Pezzoli di Milano.
Hamilton e l’aviazione:
un’unione lunga un secolo. 100 Collectibles
Omega: lo Speedmaster negli anni ’70. 118
Quanto vale 120
Il mondo dell’orologio La stima 122
Forma e sostanza
Rado e il design. 104

Oltre i limiti
La partnership tra TAG Heuer
e La Nuit de la Glisse. 102
rubriche
Controtempo 14
Recensioni 16
L’orologio in casa 18
Prima Pagina 20
Il piacere della scelta 28
Happy Hour 130 Microbrand 30
sonusfaber.com

DISTRIBUTORE UFFICIALE
mpi electronic - tel. 02.93.61.101 - info@mpielectronic.com - www.mpielectronic.com
Tuttiprezzi
Il listino dei modelli pubblicati

CASA ARTICOLO PAGINA MODELLO PREZZO CASA ARTICOLO PAGINA MODELLO PREZZO

A. Lange & Söhne Echi dal Salone 76 Saxonia Grande Data 25.100 Maurice Lacroix Per lui e per lei 110 Aikon Gents 795
1815 “Homage to Walter Lange”48.200 Eliros Chronograph 850
Aikon Ladies da 930 a 995
Anonimo Benvenuti a Basel 50 Epurato 2.990 SFr Aikon Chronograph 1.140
Fiaba 1.290
Audemars Piguet Echi dal Salone 76 Royal Oak Offshore
Cronografo Automatico 32.000 MB&F Echi dal Salone 76 MoonMachine 2 da 94.200 a 101.700
Royal Oak Offshore Diver 42.000
Michael Kors Prima pagina 20 Sofie 369
Baume & Mercier Echi dal Salone 76 Clifton Club Indian Legend 3.700
Mido Benvenuti a Basel 50 Commander Big Date 960
Bell & Ross Benvenuti a Basel 50 BR V2-94 Steel Heritage 4.200
Montblanc Echi dal Salone 76 Star Legacy Cronografo
Bulgari Il nuovo must 38 Octo Finissimo Automatic 12.900 Automatico 3.990
1858 Monopusher Chronograph
Cartier Echi dal Salone 76 Crash Radieuse 40.300 Limited Edition 100 28.700
Santos de Cartier Squelette 62.500
Nomos Glashütte Benvenuti a Basel 50 Autobahn 3.800
Casio Prima pagina 20 Edifice EFS-S520 da 189 a 199
Omega Benvenuti a Basel 50 De Ville Trésor 8.100
Chanel Il numero perfetto 62 Boy.Friend Skeleton 36.500
Oris Benvenuti a Basel 50 Aquis Date 1.800
Corum Benvenuti a Basel 50 Artisans Coin Watch Hobo 21.400
Panerai Echi dal Salone 76 Luminor Base Logo 3 Days 4.600
De Bethune Prima pagina 20 DB28 Steel Wheels 88.000 Luminor Due 3 Days
DB25T 244.000 GMT Power Reserve 45 mm 10.800
Diesel Prima pagina 20 DZ4478 279 Parmigiani Fleurier Echi dal Salone 76 Kalpa Hebdomadaire 28.900
Kalpagraphe
Emporio Armani Swiss Prima pagina 20 ARS8700 645 Chronomètre 35.000
Ferdinand Berthoud Echi dal Salone 76 Cronometro FB-1R.6-1 238.500 Paul Picot Benvenuti a Basel 50 Plongeur C-Type
Black Phantom 2.960
Fossil Prima pagina 20 Q Machine 199
Paul Picot Per viaggiatori seriali 68 Firshire Megarotor GMT 4.850 ca.
Frederique Constant Benvenuti a Basel 50 Classic Worldtimer
Manufacture 3.690 Piaget Echi dal Salone 76 Possession 24.700
Extremely Lady
Girard-Perregaux Echi dal Salone 76 Laureato 38 MM da 55.500 a 66.000
White Ceramic 17.900
Ripetizione Minuti Pinko Time Prima pagina 20 PK-2951L/06 120
Tri-Axial Tourbillon 437.000
Rado Benvenuti a Basel 50 HyperChrome Chronograph
Greubel Forsey Echi dal Salone 76 Différentiel d'Égalité 265.000 SFr (t.e.) Limited Edition 5.050
Grönefeld Echi dal Salone 76 Parallax Tourbillon 160.000 Reservoir Prima pagina 20 GT Tour Carbon 5.600
Gucci Benvenuti a Basel 50 G-Timeless 890 Romain Jerome Echi dal Salone 76 RJ X Spider-Man 20.950
H. Moser & Cie. Echi dal Salone 76 Endeavour Flying Hours 30.500 Salvatore Ferragamo Prima pagina 20 F-80 1.630
Hamilton Spiccare il volo 100 Khaki Field Mechanical 420 Speake-Marin Echi dal Salone 76 London Chronograph 17.200 SFr
Khaki X-Wind Auto Chrono 2.250
Swarovski Benvenuti a Basel 50 Crystal Lake 279
Hautlence Echi dal Salone 76 Vortex Gamma Tron 170.000 SFr
TAG Heuer Benvenuti a Basel 50 Link Chronograph 4.250
Hermès Echi dal Salone 76 Arceau Casaque 3.050
Ulysse Nardin Echi dal Salone 76 Diver Deep Dive 12.000
Hublot Terzo tempo 98 Classic Fusion Chronograph Juventus Classico Voyeur 295.000
13.900
Urwerk Echi dal Salone 76 UR-210 Black Platinum 165.900
IWC Echi dal Salone 76 Portoghese Cronograph
Edition “150 Years” 8.000 Utopic L'orologio in casa 18 Ère Carbone 184
Portoghese Perpetual Calendar
Tourbillon Edition “150 Years”112.000 Vacheron Constantin Echi dal Salone 76 Fiftysix 12.200
Overseas Dual Time
Jaeger-LeCoultre Echi dal Salone 76 Polaris Automatic 7.700 da 25.800 a 41.300
Polaris Chronograph WT 14.700
Versace Prima pagina 20 V-Flare 660
Longines Benvenuti a Basel 50 Conquest V.H.P. 1.410
Versus Prima pagina 20 Kirstenhof 210
Louis Erard Qualità accessibile 106 Solotempo Heritage da 825 a 975
Excellence Regulator 2.150 Zenith Spazio al nuovo 96 Pilot Cronometro Tipo CP-2 7.900
Defy El Primero 21 11.100
12 L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018
time is pisa

the leading retailer for watch lovers

pisa orologeria pisa orologeria pisa orologeria pisa orologeria


boutique rolex flagship store boutique hublot boutique patek philippe
via montenapoleone 24 via verri 7, milano via verri 7, milano via verri 9, milan0
milano

www.pisaorologeria.com
Controtempo
Derivate rispetto al tempo
a cura di roberto vacca

T empora mutantur et nos mutamur


in illis. Il tempo passa e noi cam-
biamo in esso. Cambiano anche gli
diagramma in discesa che corrispon-
dono a spostamenti in senso opposto.
La variazione dello spazio rispetto al
rispondenza dei punti in cui è massi-
ma la pendenza dei tratti in salita del
primo grafico. Ha valori negativi in
oggetti che abbiamo intorno: deterio- tempo istante per istante è misurata corrispondenza dei tratti discendenti
rano, si rompono, vengono distrutti, dal rapporto ds/dt fra lo spazio infini- del primo diagramma. Quando questo
vengono sostituiti. Possiamo descri- tesimo ds e il tempo infinitesimo dt in ha un andamento orizzontale, cioè
vere come cambino usando parole e cui ds è stato percorso. È la velocità non subisce variazioni per un certo
immagini. In effetti percepiamo come istantanea v - si chiama “derivata del- tempo, il valore della derivata è zero.
siano alterate le nostre reazioni al lo spazio rispetto al tempo” e si scrive In altre parole, il secondo diagramma
mondo esterno, talora in misura più v = ds/dt. misura la pendenza del primo (cioè i
rilevante di quella dei cambiamenti Calcolare derivate è un’operazione valori della tangente dell’angolo che
esterni. Non riusciamo sempre a tro- basilare per chi voglia capire meglio la tangente al primo diagramma forma
vare parole adeguate. i cambiamenti – è il primo passo per con l’asse delle ascisse).
Se consideriamo processi ed eventi occuparsi di calcolo infinitesimale. Considerazioni del tutto simili si pos-
che possiamo misurare e se abbiamo È facile da capire e padroneggiarla sono fare se le due variabili x e y non
13:05 serve
Pagina 1 ad arricchire il nostro modo di sono uno spazio e un tempo. Si par-
strumenti adeguati per farlo, possiamo
grafic_controtempo_Layout 1 28/02/18

descrivere i loro cambiamenti anche esprimerci – e di pensare. la, allora, della derivata di y rispetto a
con metodi matematici. È essenziale Il diagramma seguente (che presenta x. Abbiamo così fatto un primo passo
farlo quando analizziamo fenomeni due massimi in corrispondenza delle nella conoscenza del calcolo differen-
fisici o facciamo calcoli tecnici per il ascisse 1,4 e 4,3) può rappresentare il ziale. Possiamo dire subito che se una
progetto di macchine o di strutture. moto di un corpo in avanti e indietro variabile y è costante, mentre varia x,
Però ci esprimiamo spesso in termi- lungo un percorso che ha una lun- la derivata di y rispetto a x (dy/dx) è
ni matematici, anche senza riflettere, ghezza 4 durante un tempo totale di zero. Se, invece, y è proporzionale a x
quando parliamo di velocità. La espri- durata 6. Le unità di misura effettive con un coefficiente k costante, y = k x,
miamo come spazi percorsi divisi per dello spazio e del tempo sono irrile- allora dy/dx = k.
tempi: metri al secondo – kilometri vanti. È questo, ad esempio, il caso di un
all’ora. Se ci riferiamo a tempi lunghi, Il secondo diagramma (scala a destra) corpo che cada liberamente nell’aria.
misuriamo velocità medie. Se ci ri- rappresenta la derivata del primo. Per i primi secondi di caduta la veloci-
feriamo a tempi più brevi, possiamo Presenta due massimi positivi in cor- tà cresce ogni secondo di 9,81 metri al
effettuare misure più ac- secondo. Poi la caduta vie-
curate. In effetti la velocità ne presto frenata dalla resi-
è una grandezza che varia dy/dx stenza dell’aria e la velocità
y 4 32.25 resta costante. Un uomo
con continuità. Se i nostri
strumenti di misura sono in caduta libera non supe-
precisi, possiamo determi- ra 56 metri al secondo (200
nare, su tempi molto bre- 3 16.12
km/h). Un paracadutista
vi, velocità istantanee. acrobatico può raggiungere
Se tracciamo un diagram- 100 m/s (360 km/h). Se y =
ma e riportiamo i tempi in k xb, allora la derivata di y
2 0
ascisse e gli spostamenti rispetto a x è dy/dx = kb xb-1.
lungo un percorso rettili- Può essere interessante ana-
neo, di un corpo (una per- lizzare i modi in cui varia la
1 -16.12
sona – un veicolo) in ordi- derivata di una certa fun-
nate, la velocità è misurata zione. Allora si calcola, con
-32.25
dalla pendenza del grafi- le stesse regole qui appena
1 2 3 4 5 6 x accennate, la derivata del-
co. Quanto più ripida è la
salita, tanto maggiori sono la derivata – detta derivata
gli spazi percorsi nell’uni- Funzione arbitraria seconda e di questa anche
tà di tempo, cioè tanto maggiore è la (scala a sinistra) e sua derivata può essere utile analizzare le varia-
velocità. Lo stesso vale per i tratti del (scala a destra) zioni.

14 l’Orologio 265 - Marzo 2018


recensioni

La bellezza del tempo


di valentina ronchi

I
n copertina “Ritratto di gentiluomo” di soltanto orologi, ma anche opere d’arte grafia essenziale. Infine due indici, uno
Pieter Paul Rubens, uno dei più im- che rappresentano un momento, un’e- per nomi delle persone menzionate e
portanti pittori fiamminghi, antesigna- poca, un mondo”. E continua poco più l’altro per tipologia orologiera affronta-
no del barocco europeo ed esponente avanti: “Si divertirà a rintracciarvi que- ta, completano l’opera. Complessiva-
di spicco del secolo d’oro dell’arte olan- gli orologi che non sono al centro del- mente, un’ampia raccolta di quasi due-
dese. Il dipinto, che è custodito presso la scena ma che idealmente la comple- cento esemplari, dagli orologi a pendo-
il Metropolitan Museum of Art di New tano”. lo ai modelli da tasca e da polso, pensa-
York e che raffigura un uomo intento a I segnatempo in rassegna, capolavori ta sia per gli appassionati di creazioni
tenere tra le dita un esemplare di orolo- dell’orologeria dal Medioevo ai giorni orologiere che per chi è cultore ed esti-
gio da tasca, rappresenta solo la prima matore dell’arte in genere.
delle numerosissime immagini illustrate Pubblicato in collaborazione con la già
nel volume “La bellezza del tempo” e
volte a indagare il legame, più stretto di
Tempo e arte a citata Fondation de la Haute Horloge-
rie, il volume qui presentato nella ver-
quanto si possa immaginare, tra orolo- confronto: le meraviglie sione in lingua italiana della Marsilio
geria e arte. Un legame reso ancora più
solido dall’intreccio a quattro mani del-
dell’orologeria Editori è disponibile online e nelle li-
brerie estere anche nelle edizioni ingle-
la narrazione: da un lato, Dominique se e francese, edite da Flammarion. Per
Fléchon, storico della Fondation de la nostri, sono infatti contestualizzati dagli il lancio ufficiale dell’edizione italiana
Haute Horlogerie, nonché autore di stu- autori con l’epoca che li ha visti nascere occorrerà però attendere il prossimo
di specializzati e opere a tema; dall’al- e i suoi progressi culturali e artistici, ol- autunno. A chi desiderasse ulteriori in-
tro, François Chaille, storico dell’arte ed tre che tecnici, per comprendere meglio formazioni sul volume suggeriamo di
esperto di moda, oltre che appassiona- l’evoluzione del gusto estetico che ne è contattare Marsilio Editori al numero di
to di gioielleria e orologeria. Accanto ai scaturito. Un viaggio lungo ottocento telefono 041.2406511 oppure via email
due autori, anche la voce autorevole di anni in cui si scopre che la conoscenza all’indirizzo info@marsilioeditori.it.
chi ha curato la prefazione del libro, dell’ora era un tempo prerogativa dei
Franco Cologni, presidente della Fon- più benestanti e l’orologio da persona Pagine: 280
dazione Cologni dei Mestieri d’Arte, da riservato per lo più alle donne. Nove i Formato: 24,1 x 28,6 cm
lui stesso creata al fine di salvaguardare capitoli nei quali si svolge la narrazione, Editore: Marsilio
e promuovere il patrimonio dell’artigia- suddivisi per periodo storico e correda- Lingua: Italiano
nato artistico di eccellenza. “Il lettore - ti dalle bellissime immagini di orologi e ISBN 978-88-317-2930
scrive lo stesso Cologni - non troverà riproduzioni artistiche e da una biblio- Prezzo: 75 euro

16 L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018


Roma Frosinone

Viale Parioli, 104 - 00197 Roma - Tel. +39 06 01901035


e-mail: roma@gioielleriagrande.it

P.le De Matthaeis 4 - 03100 Frosinone - Tel. +39 0775 852770


e-mail: info@gioielleriagrande.it

gioielleriagrande
www.gioielleriagrande.it
Via Aldo Moro, 147 - 03100 Frosinone - Tel. +39 0775 211892
e-mail: info@gioielleriagrande.it
l’orologio in casa
Eco-friendly
Ère carbone di Utopic
di valentina ronchi

R iutilizzare non vuol dire rici-


clare. Quanto piuttosto im-
piegare nuovamente un ma-
teriale per lo scopo che gli è
proprio o analogo e pre-
stando particolare atten-
zione a non alterarne in
maniera significativa la Orologio
forma. A farsi portavoce di da parete
questo concetto è la ReUse Ère carbone.
Composites Innovation, A finitura a stella,
giovane azienda francese misura 38 millimetri
nata nel 2014 e specializza-
di diametro
ed è in vendita
ta nella produzione di fibra a 184 euro.
di carbonio, di altissima qua- In basso: Sul retro
lità, ottenuta a partire dagli dell'orologio,
scarti dell’industria aeronautica. realizzato in
Un progetto esemplare, che con- spugne riciclate
sente di salvaguardare l’ambiente di Polietilene,
reimmettendo sul mercato, a fini di è riportata la firma
consumo, questo tipo di materiale pri- del designer.
ma che si trasformi in rifiuto e allun-
gandone perciò la vita: un gesto con-
creto nel rispetto dell’ecosistema che ci in commercio, senza generare sprechi all’ingegnere aeronautico Gaspard
circonda. in fase di messa a punto e implementa- Mallet, a dare vita a queste creazioni
U-Carbon è il nome dell’innovativo zione. Deriva da tessuti aeronautici esclusive.
materiale brevettato dalla ReUse e pre-impregnati, ossia non ancora poli- Riconoscibile grazie al suo aspetto che
commercializzato per la prima volta merizzati, recuperati e lavorati in ma- non lascia adito all’immaginazione, la
nel 2016 nel campo dei droni, della niera tale da creare una serie di trame fibra di carbonio sul quadrante degli
coltelleria e, più in generale, del de- dall’appeal accattivante, che trovano orologi da parete Utopic si mostra con
sign. Composto per intero da fibra di una finitura che spazia dal motivo clas-
carbonio recuperata e resina, offre fino sico - composto cioè da filamenti alli-
al 15% in più di resistenza meccanica
rispetto a prodotti similari disponibili Riuso a impatto zero: neati uno accanto all’altro - a quello a
stella o a scacchiera; per tutte le versio-
la seconda vita della ni il decoro della trama è “sormontato”
fibra di carbonio solamente dalle lancette di ore e minu-
ti e, in qualche caso, dalla presenza di
indici minimalisti. Leggeri e resistenti
applicazione in molte parti strutturali e al tempo stesso, gli orologi di questa
non, più o meno visibili, di mobili e serie si affidano a movimenti al quarzo
complementi d’arredo moderni e di per il meccanismo interno e sono di-
design. sponibili in differenti formati di cassa.
Oltre alla produzione e vendita di U- Per ulteriori informazioni vi suggeria-
Carbon per conto terzi, l’azienda d’ol- mo di contattare direttamente la Utopic
tralpe realizza accessori progettati in- all’indirizzo di posta elettronica con-
ternamente con il marchio Utopic. Co- tact@utopic-design.fr o di visitare il si-
me l’orologio da parete protagonista di to web dell’azienda utopic-design.fr
questo spazio. Fa parte della serie Ère dove è possibile curiosare tra i prodot-
carbone ed è stato ideato da Christo- ti a catalogo e ordinarli. Vi consigliamo
phe Guerin, designer specializzato nel- anche di dare un’occhiata al sito u-car-
la ricerca, sperimentazione e sviluppo bon.fr per approfondire la conoscenza
del design di prodotto. È lui, insieme dell’U-Carbon.

L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018


sce
inceandemoto
ins

www.
giussani
-research.
it
Prima pagina

Pecora nera
È dedicato a chi sa essere differente per natura
lo Scafograf GMT “The Black Sheep”, in edizione
limitata a 500 esemplari.

S
i spiega così il nome scelto per questo nuovo Scafograf, in italiano
“pecora nera”, che fa seguito allo Scafograf 300 del 2016 e alla ver-
sione GMT presentata lo scorso anno. Il suo look non poteva che essere
total black: il nero è infatti dominante a partire dalla cassa, in acciaio con
trattamento Dlc, al quadrante, ravvivato solo dalla tonalità arancione del-
la lancetta GMT e dalla stessa scritta GMT al 6, fino alla lunetta girevole
bidirezionale con inserto in ceramica e indici luminescenti. Rigorosa-
mente nero anche il cinturino in caucciù, personalizzato con il logo del-
la Maison. Impermeabile a 10 atmosfere, è equipaggiato da un movi-
mento meccanico a carica automatica, calibro ETA 2893-2 con triplo fu-
so orario. Prezzo: da definire.

UN NUOVO INIZIO
Dal prossimo 1 aprile sarà operativa la nuova filiale italiana Seiko, società Premier e Astron. Inoltre, durante questo arco di tempo le due società han-
che sarà responsabile per le vendite, il marketing e il post-vendita di tutte no contribuito alla crescita di Lorus, con diverse centinaia di migliaia di oro-
le marche del Gruppo Seiko in Italia. Dal 1994 a oggi, l'azienda è stata rap- logi venduti. Uno degli obiettivi della Casa nipponica sarà ora investire in
presentata nel nostro Paese da Binda Italia, con la quale ha condiviso i ri- maniera consistente sul mercato italiano a favore dei marchi Grand Seiko,
sultati più importanti, tra cui il lancio delle collezioni Prospex, Presage, Seiko e Lorus.

QUALCOSA è cambiato
F-80, uno dei cavalli di battaglia di Salvatore Ferragamo
Timepieces, si rinnova. A caratterizzarlo è ora una lunetta
più sottile realizzata in ceramica, con scala tachimetrica e
logo incisi. Invariati il cinturino in caucciù, la scanalatura
della carrure e il design a righe orizzontali del quadrante.
Su quest'ultimo risaltano i contatori di ore e minuti crono,
rispettivamente al 2 e al 10, e quello dei secondi continui al
6; i secondi crono sono al centro e il datario a finestrella
trova posto al 4. La cassa, in acciaio IP blu e dal diametro
di 44 millimetri, ospita un affidabile movimento al quarzo,
calibro ETA 251.274. Il suo prezzo è di 1.630 euro.
L'orologio è disponibile anche nell'allestimento con cassa
in acciaio e IP oro.

20
Un anno alla grande
sta vivendo un periodo particolarmente felice la
Académie Horlogère des créateurs indépendants (AHci), PILLOLE DI TECNICA
accademia svizzera degli orologiai indipendenti.
L'oroLogio “à secret”
Figura tra le più belle creazioni orologiere femminili
l'orologio “à secret”, molto in voga negli anni Trenta
dello scorso secolo. È solitamente munito di un co-
perchio che si abbassa o si solleva per svelare il qua-
drante, spesso riccamente incastonato di pietre pre-
ziose, e permettere così di conoscere l'ora. Se in pas-
sato questo tipo di segnatempo rappresentava uno
stratagemma per consentire alle donne di gettare un
rapido sguardo al quadrante in maniera assolutamen-
te discreta - era ritenuto sconveniente per le signore
leggere l'ora quando si trovavano nel bel mezzo di oc-
casioni mondane - oggi riveste un ruolo essenzial-
mente decorativo. Ulteriore motivo per il quale spes-
so si preferisce equipaggiare questi orologi con un
1 movimento al quarzo piuttosto che con calibri mecca-
nici che richiederebbero uno spazio maggiore. Uno
dei pionieri nella realizzazione di orologi “à secret”
rimane Vacheron Constantin, al quale si affiancano al-
I l 2017 della AHCI è stato punteggiato di successi, primo fra tutti la sua trentesi-
ma partecipazione al salone di Basilea, dove alcuni suoi membri hanno avuto
tre firme prestigiose nel panorama dell'alta orologeria
e gioielleria come Piaget, Harry Winston, Cartier e
l'opportunità di esporre al pubblico le loro creazioni. Un'esperienza che ha por- Chanel. Tra i marchi italiani si annovera invece
Damiani, che da tre generazioni progetta e produce
tutti i propri gioielli a Valenza, nel cuore del distretto
tato feedback positivi e nuovi contatti per tutti i partecipanti e che è stata anche

orafo più conosciuto al mondo. Tra i pezzi della nuo-


l'occasione per Vincent Calabrese, tra i fondatori dell'Accademia, di presentare la

va collezione ispirata alla Regina Margherita di


sua biografia "Time and a Lifetime". Inoltre, nel corso di quest'ultimo anno, la AH-
CI ha aperto le porte a cinque candidati e due nuovi membri che hanno fatto lievi- Savoia, dalla quale prende il nome, spicca il prezioso
tare il numero complessivo di coloro che la compongono: 36 membri attivi, 8 can- orologio-gioiello in foto, che ha richiesto oltre 500
ore di lavoro. Composto da 52 margherite in oro bian-
co e diamanti taglio brillante di diversi diametri, con-
didati e 8 membri onorari di quindici Paesi diversi. Infine, il 2017 della AHCI va ri-

catenate tra loro tramite piccoli anelli, mette in mo-


cordato per la vittoria di Kari Voutilainen, uno dei suoi membri, al Grand Prix d'-
stra un bouquet centrale che cela l'orologio vero e
Horlogèrie de Genève, nella categoria "Artistic Crafts Watch Prize" e per l'asta di
beneficenza Only Watch, dove sei tra membri e candidati dell'Accademia hanno proprio, animato da un movimento al quarzo ETA.
messo in vendita i loro orologi, molti dei quali venduti a prezzi superiori a quelli
stimati in precedenza. In foto 1 il modello “Best of 2017” realizzato da Antoine
Preziuso Genève; in foto 2 il modello 1740 The First 8 di David Candaux.

Il bouquet centrale del Secret Watch di Damiani


custodisce un raffinato orologio celato da un
meccanismo a scomparsa che, al semplice tocco
delle dita, fa scattare lateralmente il coperchio che
2
lo protegge svelando il quadrante.
Prima pagina
Nuove interpretazioni
Un quadrante fuori dall'ordinario, che da una parte lascia intravedere il cuore dell'orologio
e dall'altra fa volare lontano con la fantasia: le novità 2018 firmate De Bethune.

della sua cassa, realizzata in titanio, e per la presenza di anse mobili bre-
vettate dal marchio a favore di un comfort ottimale al polso. Tiratura li-
mitata a soli 25 esemplari e prezzo di 88.000 euro.
In questo 2018, inoltre, De Bethune riedita il suo DB25T lanciato nel
2011. La versione attuale (foto 2) si caratterizza, rispetto alla preceden-
te, per l'impiego del palladio al posto dell'oro bianco o rosa per la cas-
sa, mentre a rimanere invariato è il suo diametro, che non si allontana
dai 44 millimetri originari. Ancora titanio lucido azzurrato per il qua-
drante, che riproduce un cielo tempestato di stelle, con la raffigurazio-
ne della Via Lattea realizzata grazie al ricorso a inserti in oro, ottenuti
con la tecnica del microlaser. Indicazione della riserva di carica fino a
cinque giorni al 12, ore e minuti con lancette in stile Breguet e secondi
saltanti al centro sono le funzioni offerte. Visibile solo attraverso l'aper-
tura sul fondello, protagonista è il tourbillon in silicio e titanio, ospitato
in una gabbia che effettua in 30 se-

1
condi una rotazione sul pro-
prio asse. Cuore dell'orolo-
gio è il calibro DB2109,

I l DB28, un classico per la manifattura De Bethune, viene ora reinter-


pretato grazie a un gioco di luci e trasparenze dovuto alla particolare
costruzione del quadrante del nuovo Steel Wheels (foto 1) che permet-
meccanico a carica ma-
nuale, dotato di doppio
bariletto autoregolante,
te di ammirare parte del movimento a carica manuale, il calibro bilanciere in silicio e oro
DB2115V4. Svelati per la prima volta il doppio bariletto autoregolante bianco (frequenza di
(per trasmettere una coppia il più possibile costante nonostante la riser- 36.000 alternanze/ora), spi-
va di carica di ben 6 giorni), il bilanciere in titanio e oro bianco, con la rale con curva terminale piat-
spirale che termina con una curva piatta e il sistema anti-shock a triplo ta. È un'edizione strettamente li-
“parachute”. Al 6 è presente l'indicazione sferica delle fasi lunari in pal- mitata: solo 5 infatti gli esemplari
ladio e acciaio azzurrato alla fiamma. Come tutti i modelli della collezio- disponibili. Il prezzo è di 244.000

2
ne DB28, anche questa versione si contraddistingue per la leggerezza euro.

MOSTRE E MANIFESTAZIONI
• Fino al 14 aprile 2018, presso la Cubo Gallery di Parma, si potrà visi- delle quali è dedicata un'immagine legata a una storia di sangue e vio-
tare la mostra personale della scultrice Ilaria Gasparroni dal titolo “Di car- lenza tra popoli. Ingresso libero. Per informazioni: www.cubo-
ne e di marmo il desiderio”. Esposte per l'occasione opere in marmo di parma.com.
Carrara, dedicate al mondo del desiderio e dell'incontro, ispirate anche • Fino al 28 aprile 2018, l'Area35 Art Gallery di Milano ospiterà la per-
dai grandi della letteratura e della poesia ma in chiave contemporanea. sonale “L'Europa durante la pioggia. Pietro Geranzani” in cui alle ope-
Ingresso libero. Per informazioni: www.cuboparma.com. re storiche dell'artista si affiancherà la serie di lavori inediti realizzati ad
• Stesse date e stessa location anche per l'esposizione del fotografo e fo- hoc per l'esposizione. Le grandi tele di Geranzani, espressione di una
toreporter Marco Bottelli, dedicata alla Palestina. Si chiama “Clashes for pittura di matrice figurativa e carica di simboli, pongono l'accento sulla
Palestine” ed è una mostra di ricerca nel mondo della fotografia docu- coscienza storica del presente e del passato, con una particolare atten-
mentaristica: i soggetti ritratti sono delle biglie, ossia tante piccole sfere zione alla contemporaneità, segnata da inquietudini e incertezze. Per in-
di vetro dai colori variegati che si stagliano sul fondo nero e a ciascuna formazioni: info@area35artgallery.com; www.area35artgallery.com.

4
22 L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018
COME UN alveare
La laboriosità delle api rappresentata, in miniatura, attraverso il quadrante di un
orologio: è la nuova creazione di casa Sicis, dall'autoesplicativo nome Hive, che in
inglese significa proprio alveare. Le piccole celle costruite dalle api operaie sono
riprodotte tramite la tecnica del micromosaico: tante minuscole tessere di colore blu
campiscono le cellette esagonali delimitate da bordi in oro bianco. Accanto, un fiore
sempre in micromosaico, i cui petali sono costituiti da altre tessere nei toni del
bianco e del nero. Ulteriore dettaglio prezioso, lo zaffiro cabochon sulla corona.
Particolare la nuance scura della cassa, dovuta al trattamento PVD dell'acciaio
utilizzato per la sua realizzazione. Internamente custodisce un movimento
meccanico a carica automatica (calibro di base ETA 2892), che è possibile
ammirare attraverso l'apertura sul fondello. L'orologio è completato da un elegante
cinturino in alligatore di colore blu, tono su tono con la tonalità predominante del
prezioso quadrante. Prezzo: su richiesta.

Il tempo della musica


Un evento internazionale in una location inconsueta: il music-hall
parigino “Folies Bergère”. Protagonista la Casa orologiera Corum.

L uogo fuori dal tempo, fuori registro, custode ancor oggi a un secolo di distanza dell'ere-
dità della Belle époque. Corum, non a caso tra le realtà più eclettiche e creative dell'alta
orologeria svizzera, lo ha scelto lo scorso 15 febbraio per una serata densa di significato. A
“cartellone”, la prima uscita pubblica del Ceo Jérôme Biard, una significativa preview delle
novità poi svelate a Basilea, uno sguardo alle strategie future della marca, ma soprattutto l'uf-
ficializzazione del rapporto pluriennale con il talentuoso pianista Joachim Horsley, singola-
re per la sua capacità di unire musica classica a rumba cubana. Per lui Corum ha realizzato
un esemplare unico del suo Golden Bridge, il primo mai prodotto con cassa in oro bianco,
indici rivestiti in PVD nero a ricordare i tasti del piano e decorato sul fondello con una parti-
tura di Beethoven. Ma anche inserito in un box-carillon a forma di pianoforte creato da Reu-
ge e programmato per riprodurre una delle sue più celebri melodie. (D.T.)

ARIA DI primavera
Hip Hop incarna una creatività che si esprime con ac - fiore, alla grande onda di Kanagawa resa celebre dall'artista
costamenti ad hoc di colori e materiali, primo fra tutti il giapponese Hokusai, fino al paesaggio nipponico nel suo
silicone, che si presta a molteplici utilizzi. La tecnica “water complesso fatto di fiori, pagode e la silhouette del Monte
transfer” impiegata per i cinque nuovi modelli I Love Japan, Fuji. Da notare, inoltre, l'ideogramma a ore 12, che significa
della collezione primaverile 2018, consente di riprodurre Giappone, e il design degli indici con il tipico tratto
ogni genere di grafica sul cinturino, dai rami di ciliegio in giapponese.

23
Prima pagina

Il rosso E IL NERO
Chiaro il riferimento all'universo delle auto negli orologi Reservoir. Evidente anche nel modello GT
Tour Carbon: l'affissione dei minuti retrogradi, lungo un arco di 240° sul rehaut, riprende il design
dei tachimetri degli autoveicoli; l'ora saltante nella finestrella al 6 ricorda un contachilometri;
ancora, la riserva di carica poco più in basso è raffigurata da una sezione circolare le cui cifre,
espresse in frazioni, sembrano quelle che indicano il livello di carburante sul cruscotto di
un'automobile. Infine, il colore nero della cassa in carbonio forgiato e i tocchi di rosso su
quadrante e cinturino sono gli stessi dei contatori delle auto sportive. Cuore dell'orologio è un
movimento meccanico a carica automatica, calibro ETA 2824-2 e modulo aggiuntivo prodotto per
Reservoir. In edizione limitata a 200 esemplari, è in vendita al prezzo di 5.600 euro.

Elementi di distinzione
Vetro zaffiro, quadrante in carbonio e movimento a ricarica solare:
la novità Edifice di Casio.

R esistente e antigraffio, il vetro zaffiro impiegato sull'orologio EFS-S520 protegge un qua-


drante in fibra di carbonio con l'indicazione delle 24 ore al 3, dei piccoli secondi al 6
(unitamente al livello della batteria) e dei minuti crono al 9. Ma la caratteristica più impor-
tante del quadrante è la presenza di minuscole celle solari integrate che assorbono l'energia
solare e la luce diurna per alimentare l'orologio (è il tradizionale sistema di alimentazione
Tough Solar impiegato da Casio per alcuni suoi modelli). Inoltre, l’energia in eccesso viene
immagazzinata in una batteria che ha una durata di 24 mesi. Cassa e bracciale sono realizza-
ti in acciaio ma esiste anche una diversa versione con cinturino in pelle nera e cuciture ros-
se, omaggio ai dettagli delle auto da corsa. Varia quindi anche il prezzo che va da 189 euro
per il modello con cinturino in pelle a 199 euro per quello con bracciale.

RITORNO agli Eighties


Rievoca un look anni '80 ed è dedicato alle più giovani il V-
Flare, che fa parte della gamma di orologi Versace per la
primavera/estate 2018. A spiccare è la doppia colorazione
del cinturino in pelle che avvolge il polso con un triplo giro:
nero e fucsia per il modello in foto, ma anche lilla e
turchese, azzurro e blu, nero e giallo oppure rosso e
cobalto. Lettere di metallo dorato compongono il nome
Versace e si possono posizionare a piacere lungo il
cinturino stesso. Disponibile nella versione in acciaio IP
champagne (in foto) o black, o ancora nell'allestimento
con bracciale dalla particolare trama a losanghe e
diamanti sulla lunetta. Ridotte le sue dimensioni: la cassa
misura infatti appena 28 millimetri di diametro. Il
movimento è al quarzo, calibro Ronda 751.1. È in vendita
al prezzo di 660 euro.

24
ABITO scuro
Fossil prosegue sulla strada avviata lo scorso anno,
puntando ancora una volta sugli smartwatch. Q
Machine, la novità di questo 2018, impiega un acciaio
dal colore grigio fumé per la realizzazione di cassa e
bracciale. Stessa nuance anche per il quadrante,
percorso da indici a barretta, datario sul perimetro
esterno e indicazione della sveglia al 6. Compatibile con
i sistemi operativi Android 5.0 e iOS 9.0 (e versioni
successive), consente il monitoraggio del sonno e delle
diverse attività quotidiane, oltre a segnalare il fuso
orario di altre città. Riceve inoltre notifiche dallo
smartphone e permette di impostare degli obiettivi
personalizzati. Dotato di connessione bluetooth, non
richiede ricarica. È in vendita al prezzo di 199 euro.

Only the brave


Le dimensioni importanti sono la caratteristica
principale degli orologi a marchio Diesel.

N uova dimostrazione è il cronografo in foto che misura infatti 51 x 59 millimetri,


adattandosi così ai polsi più generosi. Anche lo spessore, di 13 millimetri, non è dei
più contenuti. Inoltre, la scelta del verde militare per cassa e bracciale contribuisce a raf-
forzare il carattere grintoso di questo modello, accentuato dall'etichetta “Only the Brave”
applicata sul quadrante in corrispondenza delle ore 12. Realizzato in acciaio e garantito
impermeabile fino alla pressione di 10 atmosfere, dato riportato sulla struttura che sor-
monta il quadrante all'altezza della corona, il nuovo Diesel è animato da un movimento
analogico al quarzo ed è in vendita al prezzo di 279 euro.

PROTAGONISTI della scena


La bella stagione porta con sé accenti di colore, ed ecco allora che
molte griffe si sbizzarriscono per regalare al polso le nuance più
intense. Proprio come le ultimissime creazioni femminili Pinko
Time che, accanto al più sobrio nero, sono declinate in un viola
intenso, rosso acceso o verde smeraldo. Disponibili nella versione
con cassa in acciaio oppure trattata color oro giallo per due le
versioni in verde e in nero. Il colore è lo stesso sia per il cinturino
in pelle che per il quadrante, sul quale risaltano quattro cristalli
Swarovski ai quarti e il logo della Casa al 6, rappresentato dalle due
rondini abbracciate. La scritta Pinko ripetuta per sette volte fa
invece bella mostra di sé sulla lunetta liscia e dal design lineare.
Impermeabili fino a 3 atmosfere e animati da un movimento al
quarzo, i nuovi orologi hanno un costo che va da 120 euro per
l'allestimento in acciaio “tout court” a 130 euro per le due versioni
con trattamento in oro giallo.

L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018 25


CONNESSO con stile
Lo smartwatch Sofie di Michael Kors si veste di nuove accattivanti cromie,
come quella in cacao metallizzato di queste pagine. Una nuance messa
ancora più in risalto dal ricorso ai diamanti sulla lunetta, che circonda
un luminoso quadrante con indicazione digitale di ora, data e secondo
fuso orario. La cassa, da 42 millimetri di diametro, è in acciaio, così
come il bracciale con maglie ad H e chiusura pieghevole. Importante è
anche l'aspetto più tecnologico: l'orologio, compatibile con i sistemi iOS
e Android, utilizza il processore Qualcomm Snapdragon Wear 2100, è
dotato di connessione bluetooth e dispone di uno spazio di archiviazione
di 4 GB. La batteria ha una durata di 24 ore (variabile, naturalmente, a
seconda dell'utilizzo). Costa 369 euro.

In trasparenza
Guardare attraverso: è questo il tratto distintivo dell'orologio
Kirstenhof di Versus dedicato alle donne.

T
ra i due vetri zaffiro - uno a protezione del quadrante e l'altro del fondello - è inserito il logo Versus
che sembra essere sospeso nel vuoto, lasciando intravedere il polso. A esaltare il look originale di
questo modello sono anche le due teste di leone in 3D sulle anse. Un tocco di preziosità è offerto dalla
presenza di luminosi cristalli ai quarti, che risaltano sul quadrante con finitura sunray. Diverse le varian-
ti disponibili: acciaio o IP gold (come per l'orologio in foto) oppure in veste più sobria con cinturino in pel-
le in nero, bianco, nude o verde. Equipaggiato da un movimento al quarzo, è in vendita al prezzo di 210 euro.

CARATTERE deciso
Estetica curata e meccanica svizzera per il nuovo cronografo della
collezione primaverile Emporio Armani. L'orologio si fa notare prima di
tutto per il particolare decoro che occupa la zona centrale del quadrante,
dove spiccano anche i contatori di ore e minuti cronografici, al 6 e al 9, e
quello dei secondi continui al 3. Presente inoltre il datario a finestrella, al
4. La cassa, da 43 millimetri di diametro, è in acciaio così come il
bracciale a tre maglie, chiuso da una fibbia déployante. Il suo cuore è un
affidabile e preciso movimento al quarzo, prodotto dalla Ronda
(5030.D). Garantito impermeabile fino alla pressione di 5 atmosfere,
l'orologio è in vendita al prezzo di 645 euro.

22 L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018


www.advance-acoustic.com
Microbrand

Inventiva e personalità
a cura di francesco patti

V elocità di adattamento e attenzio-


ne alle tendenze. Mentre l’orolo-
geria classica si evolve secondo i suoi
ritmi naturali, a volte lanciando una
moda, a volte semplicemente seguen-
dola, il settore dei microbrand deve
puntare sulla velocità e cogliere al vo-
lo ogni nuovo spunto che possa por-
tare visibilità e stimolare la curiosità
del pubblico. Nordgreen è una startup
danese, fondata da Vasilij Brandt, ex
dirigente di un’azienda di e-commer-
ce, e da Pascar Sivam, project mana-
ger in una multinazionale di consu-
lenza strategica per le imprese. Il no-
me del brand contiene i criteri che
hanno ispirato Brandt e Sivam: un for-
te attaccamento ai canoni del design
scandinavo, pulito ed essenziale, e il
concetto di “valore condiviso”, cioè la
consapevolezza, sempre più diffusa,
che certi argomenti (come l’ambiente
e l’aiuto a chi si trova in difficoltà) co-
stituiscano una responsabilità colletti-

L'azienda danese Nordgreen realizza


orologi dal design minimalista, in stile
scandinavo: quadrante bianco, indici a
a barretta, lancette a bastone. In alto, il
modello Native con bracciale in maglia
milanese (210 dollari); in basso, Infinity
nella versione da 40 mm, con cinturino in
pelle (210 dollari). Per informazioni:
www.nordgreen.com.

va, davanti alla quale occorre unirsi.


Così, insieme al progetto degli orologi
e di ogni aspetto tecnico, è nato il “Gi-
ving Back Program”, cioè la possibili-
tà di finanziare una causa sociale o
ambientale, scelta dal cliente al mo-
mento dell’acquisto. Per ogni orologio
venduto, una percentuale del ricavato
viene destinata a tre Ong che si occu-
pano di ricerca e distribuzione di ac-
qua potabile in Africa, della protezio-
ne della foresta equatoriale in Sud
America e di educazione giovanile in

30 L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018


Il marchio Schaffen punta alla
personalizzazione dei suoi
modelli da parte
dell'acquirente (compreso il
rotore di carica nei modelli
automatici). In foto, il
Signature Series al quarzo con
quadrante personalizzato, in
vendita a 230 dollari e un
fondello con incisione su
richiesta. Per informazioni:
www.schaffenwatches.com.
In basso: Il Nordgreen
Philosopher presenta anche
l'indicazione del datario a
finestrella. Cassa in acciaio e
cinturino in pelle (220 dollari).

India. Quasi tutti i grandi marchi fi- re leggermente conica con il quadran- pelle di vitello a quella di coccodrillo,
nanziano progetti benefici, ma in que- te più stretto della base e, con l’ag- fino ai Nato in nylon o ai bracciali me-
sto caso il cliente può scegliere a chi giunta della lancetta dei secondi e del- tallici a maglia milanese. I prezzi sono
destinare la sua percentuale e seguire la finestrella per il datario, risulta il più compresi tra i 190 e i 230 dollari. Oltre
le attività a cui ha destinato la sua per- ricco di informazioni. Il modello Nati- alla Danimarca, i principali mercati
centuale sul prezzo di vendita. Tutti ve è il più classico dei tre ed è l’unico europei per Nordgreen sono Germa-
gli orologi Nordgreen hanno il qua- disponibile anche nella misura da 32 nia, Inghilterra Francia e Italia; Cina,
drante bianco con indici a barretta, mm, oltre a quelle da 36 e 40, comuni Giappone e Corea del Sud, in Asia. La
lancette a bastone e logo. Il modello agli altri modelli. Per le casse è possi- voglia del pezzo unico, nella moda,
Infinity ha il quadrante concavo e un bile scegliere tra la finitura color oro nelle auto e, in generale, in tutti gli ac-
sistema di aggancio del cinturino pri- rosa o brunita, oltre all’acciaio natura- cessori, è un’altra tendenza che si è af-
vo di anse. Il Philosopher ha la carru- le, e per i cinturini la scelta va dalla fermata negli ultimi anni. La possibili-
tà di personalizzare il proprio orolo-
gio non è una novità assoluta: molti
tra i brand più blasonati accontentano
le richieste più bizzarre dei loro clien-
ti e, recentemente, più di un brand
della fascia economica consente agli
acquirenti di creare il proprio orolo-
gio scegliendo tra una gamma di colo-
ri della cassa, forme delle lancette,
cinturini e incisioni. Ma, fino ad ora, la
personalizzazione del rotore di carica
era una peculiarità dell’alta orologe-
ria. Dopo avere lanciato la loro prima
collezione di orologi al quarzo perso-
nalizzabili, i fratelli Jonathan e Nicho-
las Han, fondatori del marchio Schaf-
fen, hanno realizzato due modelli con
movimento meccanico a carica auto-
matica Sellita, nei quali il rotore potrà
essere disegnato dal futuro proprieta-
rio. Un solotempo sportivo fortemen-
te ispirato al design di Gérald Genta,
con cassa da 39 mm e con bracciale in
metallo o cinturino in pelle, e un mo-
dello più classico, con cassa da 40 mm
e datario. Anche per i nuovi modelli,
si potranno scegliere i colori di qua-
drante e lancette, ma in questo caso
gli acquirenti potranno far incidere
qualunque scritta o disegno sul rotore
o addirittura farlo scheletrare.

L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018 31


Patek Philippe

IL SUONO del
WORLD TIME
LA LUNGA STORIA DEL WORLD TIME DI PATEK PHILIPPE
SCRIVE UN NUOVO CAPITOLO, NOBILITATO DALL’INEDITA
UNIONE CON LA RIPETIZIONE MINUTI E DA UN QUADRANTE
IN SMALTO DI GRANDE BELLEZZA

di Simonetta Suzzi

raccontare 178 anni di storia del- mercato più importante per la marca in liale in terra straniera, voluta da mio

A l’alta orologeria Patek Philippe è


stata lo scorso luglio, al Cipriani
di New York, la Grande Mostra The Art
termini di sviluppo. Basti pensare al ca-
lendario in linea detto appunto calenda-
rio americano, oppure al movimento
nonno e da mio padre Philippe, nasce
proprio a New York. Con questa espo-
sizione, così maestosa e completa, ho
of Watches. Una importante esposizio- automatico Calibro 12’’600 AT, lanciato realizzato il sogno di far conoscere Pa-
ne, aperta al pubblico, che ha sottoli- proprio negli USA nel 1953 con una tek Philippe a oltre 27.000 visitatori di
neato il forte legame con gli Stati Uniti. doppia P incisa sul rotore, che ritrovia- tutte le età, che hanno dimostrato un
“Il mercato statunitense è per noi un mo ora racchiusa nella cornice a forma vero e genuino interesse verso il mar-
mercato storico - ci racconta Thierry di fibbia ad ardiglione del Sigillo Patek chio e la sua storia, a testimonianza del
Stern, Presidente di Patek Philippe - do- Philippe e disegnata da mio nonno fatto che il mercato americano è sem-
ve siamo presenti fin dal 1850. È anche il Henry Stern. Inoltre, la nostra prima fi- pre vivo e dinamico”.
In occasione dell’esposizione, la Mai-
son ha realizzato alcune serie speciali,
dedicate al mercato americano, espres-
sione della quintessenza del suo savoir-
faire manifatturiero, in termini di arti-

Nonostante poco più di 11 mm di


spessore, il profilo della cassa sembra
particolarmente sottile grazie alle anse
scheletrate e alla lunetta bisellata.
Il pulsante correttore al 2 permette la
regolazione dell’ora locale a scatti di
un’ora. Sul lato sinistro è posizionata la slitta
per l’attivazione della ripetizione minuti.

L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018


La Ref. 5531R abbina per la prima volta due grandi specialità di Patek Philippe: la ripetizione minuti e
l’ora universale. È l’unica ripetizione minuti che fa risuonare sempre al secondo l’ora del luogo in cui ci
si trova, in qualunque parte del mondo. La cassa da 42 millimetri è in oro rosa.

L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018 33


Patek Philippe
gianalità e tecnica. Tra questi il World
Time Ripetizione Minuti 5531 New York
2017 Special Edition. Un pezzo eccezio-
nale, che per la prima volta nella storia
della Casa univa due grandi specialità
del marchio: le ore del mondo e la ripe-
tizione minuti. Nobilitato anche da un
quadrante in smalto cloisonné. La bel-
lezza e l’esclusività di questo esempla-
re non potevano non meritare di trava-
licare l’Oceano ed essere inserite nel
catalogo del marchio, che lo presenta
ufficialmente in una nuova variante a
Baselworld 2018. Desiderio di stupire o
una richiesta dei collezionisti? “Il nostro
obiettivo nello sviluppo di nuovi se-
gnatempo è quello di offrire qualcosa
di inedito e di esclusivo: questa nuova
Grande Complicazione, con una pro-
duzione limitatissima, raggruppa due
dei principali savoir-faire di Patek Phi-
lippe: la melodia di un ripetizione mi-
nuti, la maestria tecnica e i mestieri
d’arte, rappresentati dallo smalto cloi-
sonné. Ha debuttato per la prima volta
l’anno scorso in occasione della Watch
Art Grand Exhibition di New York: so-
no stati prodotti 5 ripetizione minuti
con quadrante in smalto cloisonné con
la rappresentazione di New York by
Day ed altri 5 con New York by Night”.

L’ILLUSTRE TRADIZIONE DI PATEK PHI-


LIPPE NEL CAMPO DEGLI OROLOGI CON
ORA UNIVERSALE RISALE AGLI ANNI ’30,
quando il marchio realizzò vari modelli
con due dischi girevoli che indicavano
simultaneamente e permanentemente
l’ora nei 24 fusi orari, sulla base dell’in-
venzione dell’orologiaio Louis Cottier. Il
funzionamento delle ore del mondo è
molto semplice. L’ora locale è quella
corrispondente al fuso orario al 12 e sul
quadrante si possono leggere in qualsia-

Il quadrante riproduce al centro la


raffigurazione di un paesaggio di
vigneti a terrazza del Lavaux, in
Svizzera, e una tradizionale
imbarcazione del lago di Ginevra. Tutto
eseguito con la preziosa tecnica di
smaltatura champlevé.

34 L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018


si momento le ore degli altri 23 fusi orari
sul disco delle 24 ore, in corrisponden-
za del nome di ogni località con zona
colore giorno/notte. Il pulsante corret-
tore al 2 a ogni pressione provoca tre
cambiamenti simultanei: l’avanzamen-
to della lancetta delle ore a scatti di
un’ora per volta e l’avanzamento coor-
dinato del disco delle città e delle 24 ore
(entrambi in senso antiorario). Tutta
l’operazione si svolge in modo autono-
mo rispetto al movimento di base, evi-
tando qualsiasi incidenza sull’ampiezza
del bilanciere e senza intaccare la mar-
cia della sfera dei minuti, che continue-
rà a eseguire il suo compito con preci-
sione.

L’UNIONE DEL WORLD TIME CON LA RI-


PETIZIONE MINUTI (GIÀ NEL 2016 LE ORE
DEL MONDO AVEVANO DEBUTTATO NEL-
L’ALLORA INEDITO BINOMIO CON IL CRO-
NOGRAFO) HA PORTATO A UNA NUOVA SO-
LUZIONE, che prevede che l’orologio
suoni sempre l’ora locale, ossia quella
del fuso orario selezionato sul quadran-
te a ore 12 e indicato dalle lancette cen-
trali delle ore e dei minuti. Tutte le altre
ripetizioni minuti che indicano i 24 fusi
orari suonano sempre unicamente l’ora
di casa, anche quando ci si trova in un
fuso orario diverso, per via del funzio-
namento indipendente delle due com-
plicazioni. Per permettere all’orologio
di far risuonare l’ora locale, la visualiz-
zazione dell’ora universale (con i dischi
mobili delle città e delle 24 ore) è stata
meccanicamente accoppiata al mecca-
nismo della suoneria. Nel nuovo cali-
bro automatico R 27 HU, che presenta
un’architettura inedita e nuovi compo-
nenti, oggetto di brevetto, le camme a
chiocciola che costituiscono le memo-
rie del meccanismo della suoneria sono
pilotate in modo diverso dalle altre ri-
petizioni: mentre le chiocciole dei mi-
nuti e dei quarti sono sempre fissate in-
sieme sul pignone della minuteria, la
chiocciola delle ore non è più pilotata
dalla chiocciola dei quarti ma è in conti-
nua rotazione, trascinata dalla ruota de-
dicata ai fusi orari dell’Ora Universale. È

L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018 35


Patek Philippe

stato così possibile indicizzare la chioc- si blocca il meccanismo dell’Ora Uni- timbri (acuto e grave) non sono fissati
ciola delle ore sull’ora giusta, indicata versale affinché non sia possibile rego- alla platina del movimento bensì alla
dalle lancette, al secondo. lare il fuso orario durante la suoneria. carrure della cassa (soluzione brevetta-
La ripetizione minuti si attiva attraver- Inoltre, a differenza delle ripetizione ta), migliorando la qualità del suono.
so il cursore laterale. Simultaneamente, minuti tradizionali, nella Ref. 5531 i due Grazie al microrotore in oro a 22 carati

Il calibro automatico R 27 HU si basa sul movimento R 27 con ripetizione minuti, presentato nel 1989 in occasione del 150°
anniversario della manifattura. Si noti, in primo piano, il microrotore in oro a 22 carati lavorato a guilloché e inserito a livello dei
ponti (lo spessore del movimento si attesta su soli 8,5 mm).

RIPETIZIONE MINUTI no con cifre delle ore e simbolo della luna incisi); zona centrale in oro a 18 carati
con decorazione multicolore in smalto cloisonné che raffigura un paesaggio del
ORA UNIVERSALE REF. 5531R Lavaux sulle rive del lago di Ginevra. Lancette in oro rosa a 18 carati sfaccettate
e con spigolo centrale ben marcato (quella delle ore scheletrata presenta la sago-
Cassa in oro rosa a 18 carati 5N; vetro zaffiro; corona serrata a vite; pulsante al 2 ma della costellazione della “Croce del Sud”).
per i fusi orari (regolazione dell’ora locale a scatti di un’ora); cursore per la ripe-
tizione minuti sul fianco sinistro della cassa; fondello in vetro zaffiro (intercam- Cinturino in alligatore a grandi squame quadrate, cucito a mano, bruno cioccola-
biabile con fondello chiuso). to, con fibbia déployante in oro rosa a 18 carati.
Dimensioni
Movimento meccanico a carica automatica calibro R 27 HU, diametro 32 mm Diametro: 42 mm; altezza anse comprese: 47,35 mm; spessore: 11,49 mm.
(calibro di base 30 mm, modulo Ora Universale 32 mm), spessore 8,5 mm (cali-
bro di base 5,2 mm, modulo Ora Universale 3,3 mm), 462 componenti, 45 rubini, PREZZO DA DEFINIRE
riserva di carica di 48 ore, minirotore in oro a 22 carati, carica unidirezionale, bi-
lanciere, Gyromax, 21.600 alternanze/ora (3 Hz), spirale Spiromax, pitone mobi-
le. Sigillo Patek Philippe. L’OPINIONE DELL’AUTORE
Quadrante a tre zone: disco delle città in alpacca, laccato opalino argenté, con i Summa del know-how orologiero del marchio, all’insegna del classicismo e della tradizio-
nomi dei luoghi decalcati in nero; disco delle 24 ore in oro rosa a 18 carati 5N con ne dei mestieri d’arte. Un Patek Philippe in tutto e per tutto, in cui la Casa non ha rinun-
indicazione giorno/notte mediante il colore e i simboli sole/luna (giorno con cifre ciato all’innovazione tecnica. Un pezzo da collezione imperdibile ma quasi irraggiungibi-
delle ore incise e colorate in bruno, simbolo del sole inciso; notte colorata in bru- le, visto il numero esiguo di pezzi che saranno prodotti ogni anno. Per intenditori.

36 L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018


La decorazione guilloché a mano clou
de Paris, caratteristica di Patek Philippe,
sottolinea il profilo elegante della cassa
in oro rosa. Lo stesso decoro, senza
soluzione di continuità, è ripreso
anche sul cursore che attiva la
ripetizione minuti.

interamente inserito a livello dei ponti,


il calibro R 27 HU, nonostante la sua
complessità, riesce a contenere lo spes-
sore in 8,5 mm.

LA BELLEZZA DI QUESTO ESEMPLARE


NON RISIEDE SOLTANTO NELLA TECNICA
SOFISTICATA MA ANCHE NELLA LAVORA- comprendere l’esclusività di questo qua- gi complicati: calendari annuali, ore del
ZIONE DELLA CASSA IN ORO ROSA, CON LE drante, basti pensare che per ognuno mondo, cronografi, calendari perpetui,
ANSE TRAFORATE E LA CARRURE DECORA- dei minuscoli elementi del disegno sono per uomo o per signora”. Complicazioni
TA CON MOTIVO GUILLOCHÉ CLOUS DE necessarie quasi due settimane di lavo- che nel nuovo millennio hanno benefi-
PARIS. E nel quadrante in oro a 18 carati ro. Lo smaltatore delinea prima di tutto il ciato anche dell’impegno nella ricerca in
e alpacca, che presenta al centro un so- motivo con un sottile filo d’oro piatto, campo tecnico, rappresentata dal dipar-
fisticato lavoro di smaltatura cloisonné. fissato di taglio sulla placca in oro. Suc- timento Advanced Research, incaricato
Se nella serie limitata dedicata al mer- cessivamente, riempie gli alveoli creatisi di studiare le applicazioni dei nuovi ma-
cato americano il tema era la città di con le polveri di smalto, che fa cuocere teriali nell’orologeria meccanica, con
New York in versione giorno o notte, in in un apposito forno a quasi 850 °C, pre- particolare attenzione al silicio, nonché
questa nuova variante di serie è raffigu- stando attenzione alle variazioni di colo- all’impiego di nuovi principi di progetta-
rato un paesaggio di vigneti a terrazza re provocate dall’elevato calore. Così fa- zione e tecnologie di fabbricazione. Lo
del Lavaux, regione del Lago di Ginevra cendo, strato dopo strato, applica diver- scorso anno con l’Aquanaut Travel Time
patrimonio mondiale dell’Unesco. Per se miscele di smalti opachi, trasparenti e Advanced Research sono state lanciate
opalescenti, procedendo alla cottura do- alcune innovazioni tecniche per mi-
po ogni applicazione. Si tratta dell’unica gliorare la precisione di un orologio. Ci
ripetizione minuti Patek Philippe impre- possiamo aspettare a Baselworld di ve-
ziosita da una decorazione in smalto derle implementate in altri modelli? “La
cloisonné. Una curiosità: mentre gene- nuova spirale in silicio - conclude Stern
ralmente il fuso orario dell’Europa cen- - è un’evoluzione della spirale Spiro-
trale è rappresentato da Parigi, in questo max inserita ormai nella maggior parte
caso la Casa fa un un’eccezione e lo rap- dei nostri segnatempo. Oltre al norma-
presenta con la città di Ginevra, in riferi- le rigonfiamento Patek Philippe ester-
mento al paesaggio riprodotto al centro no, è stato introdotto anche un rigon-
del quadrante. fiamento nella parte interna vicino alla
virola. Ci vorrà comunque ancora del
UN NUOVO ESEMPLARE CHE CONFERMA tempo e ulteriori studi prima di vedere
IL PRESTIGIO DI UN MARCHIO CHE NEL la nuova versione integrata nella colle-
CORSO DELLA SUA STORIA HA REALIZZATO zione corrente. Stessa cosa vale per la
COMPLICAZIONI CHE HANNO LASCIATO E guida flessibile che ha sostituito il siste-
LASCIANO ANCORA IL SEGNO NELLA STORIA ma articolato a perni con molle a lami-
DELL’OROLOGERIA. Un pezzo esclusivo, na con un unico organo in acciaio - una
che naturalmente inciderà ben poco sul guida flessibile appunto - che ha aper-
volume di produzione della Casa: “An- to la strada a prospettive inedite che
che nel 2018 - continua Stern - la produ- potrebbero trovare in futuro numerose
zione rimarrà stabile a 58.000 orologi, di applicazioni nell’orologeria meccanica.
Thierry Stern, Presidente Patek Philippe. cui ben il 50% è rappresentato da orolo- Vedremo in futuro…”.

L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018 37


Bulgari
Il NUOVO MUST
BULGARI PRESENTA A BASELWORLD 2018 UNA NUOVA
VERSIONE DEL FORTUNATO OCTO FINISSIMO AUTOMATIC,
DISPONIBILE ADESSO ANCHE CON CASSA E BRACCIALE
IN ACCIAIO SOTTOPOSTO A TRATTAMENTO SABBIATO,
IN ANTEPRIMA ESCLUSIVA PER L’OROLOGIO

di Fabrizio Giussani – foto di Alessandro Neri

resentato lo scorso anno, l’Octo

P Finissimo Automatic di Bulgari


ha fatto subito parlare di sé per
via del suo ridottissimo spessore, che
lo ha reso allora il più sottile orologio
meccanico a carica automatica mai
costruito. Basti pensare, infatti, che il
suo spessore è pari a soli 5,15 mm, un
vero prodigio in termini di meccanica
applicata agli orologi da polso. Biso-
gna sottolineare come quella dei “re-
cord di sottigliezza” sia diventata ora-
mai una piacevole abitudine per la Ca-
sa romana, dato che già nel 2014 veni-
va presentato il calibro manuale con
dispositivo tourbillon più sottile al
mondo (lo spessore è pari a soli 1,95
mm), ospitato nella cassa dell’Octo Fi-
nissimo Tourbillon. Nel 2016, quindi,
ecco un altro record, grazie all’Octo
Finissimo Ripetizione Minuti, animato
dal calibro a carica manuale BVL 362,
spesso appena 3,12 millimetri. Nel

Solo 5,15 mm di spessore per il Bulgari


Octo Finissimo Automatic. Si può notare
l’inserto in ceramica posizionato
sulla corona di carica.

L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018 39


Bulgari

L’Octo Finissimo Automatic di Bulgari, presentato lo scorso anno nella versione in titanio, è adesso
disponibile anche con cassa e bracciale in acciaio sottoposti a un bel trattamento sabbiato, che
conferisce al metallo una colorazione molto particolare. Prezzo: 12.900 euro.

40 L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018


2017, come detto, tocca all’Octo Finis- mente), al Sihh 2018 Piaget ha tolto Baselworld il Finissimo Tourbillon
simo Automatic con cassa in titanio proprio all’Octo Finissimo Automatic Automatico: un movimento di appena
(abbinata al bracciale realizzato nello il primato di orologio meccanico più 1,95 millimetri montato in una cassa
stesso materiale o al cinturino in coc- sottile, con i 4,3 millimetri dell'Altipla- che ne raggiungerà solo 3,95. Segnan-
codrillo), modello che quest’anno si no Ultimate 910P ottenuti grazie alla do il suo quarto record di sottigliezza.
veste di acciaio, sottoposto a una gra- fusione del calibro e dei suoi elemen-
devole finitura sabbiata. Nella sfida al- ti nella cassa. Ma Bulgari sta per taglia- ORIGINARIAMENTE FRUTTO DELLA
l'ultimo millimetro (in meno, ovvia- re un nuovo traguardo, lanciando a PENNA DI GÉRALD GENTA, LA COLLE?

OCTO FINISSIMO AUTOMATIC Bracciale in acciaio sabbiato; chiusura déployante.


Dimensioni
Cassa di forma in acciaio sabbiato; lunetta circolare in acciaio sabbiato; co-
Cassa di 40 x 41,5 mm; altezza, anse comprese: 46 mm; larghezza, corona
rona scanalata, chiusa a pressione e con inserto in ceramica; fondello chiuso
compresa: 43 mm; spessore: 5,15 mm. Peso complessivo: 90,5 g.
con 8 viti a testa pentagonale e dotato di oblò in vetro zaffiro; vetro zaffiro
sottoposto a trattamento antiriflesso interno ed esterno. Impermeabilità ga- PREZZO 12.900 EURO
rantita fino alla pressione di 3 atmosfere.
Quadrante in acciaio; indici a barretta e a cifre arabe (al 6 e al 12); lancette L’OPINIONE DELL’AUTORE
Dauphine annerite, scheletrate e sfaccettate; piccoli secondi al 7. L’Octo Finissimo Automatic è una delle novità più interessanti presentate lo scorso
Movimento meccanico a carica automatica, calibro BVL 138 Finissimo, anno nell’ambito della modellistica sportivo/elegante. Il fatto di essere un orologio
diametro 36,6 mm, spessore 2,23 mm, 21.600 alternanze/ora, 36 rubini, mi- ultrapiatto poi, lo pone in una posizione diversa rispetto a esemplari presentati da
cro-rotore in platino personalizzato, platina decorata a perlage, ponti deco- Case concorrenti, in quanto solitamente in questa tipologia rientrano modelli dal de-
rati a côtes de Genève e rifiniti ad anglage, riserva di carica di 60 ore. sign decisamente più classico.

Il calibro BVL 138 Finissimo, meccanico a carica automatica, è visibile dal lato fondello. Il suo spessore è di
soli 2,23 mm. Si possono notare le finiture a perlage sulla platina e a côtes de Genève sui ponti (che sono
anche smussati), così come la presenza del micro-rotore in paltino.

L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018 41


Bulgari

RITORNO ALLE ORIGINI

1 2

Le novità Bulgari presentate a Baselworld 2018 interessano anche la tibile. Nei due nuovi Octo, sia la cassa che il quadrante sono realizza-
collezione Octo, che si veste di titanio nelle versioni più classiche, ti in questo materiale ad alto tasso tecnologico. Il modello solotempo
quali il cronografo e il solotempo. Evocativo è il nome scelto per que- (foto 1), con cinturino in caucciù e impermeabilità garantita fino alla
ste nuove versioni: Octo L’Originale e Octo L’Originale Cronografo, pressione di 10 atmosfere, impiega il calibro di manifattura BVL 191,
in quanto rappresentano - nel vero senso della parola - l’origine della meccanico a carica automatica, dotato di una riserva di carica di 42
collezione, essendo state le prime due varianti Octo griffate Bulgari ore. Il cronografo (foto 2), impermeabile anch’esso fino a 10 atmo-
presentate, rispettivamente, nel 2012 e nel 2014. Il titanio è un mate- sfere di pressione, adotta il calibro BVL 328 Velocissimo, che ha una
riale dotato di numerose qualità, quali la resistenza termica e mecca- riserva di marcia di 50 ore. Per entrambi il diametro della cassa è di
nica, nonché quella alla corrosione. Ma è anche leggero e biocompa- 41 millimetri.

ZIONE OCTO NEL TEMPO SI È NOTE- Tra i modelli più d’impatto visivo ti. Strizza l’occhio ai più giovani, in-
VOLMENTE EVOLUTA E DIVERSIFICA- rientra sicuramente l’Octo Tourbil- vece, l’Octo Roma, che nella versio-
TA, GRAZIE ALLE INTUIZIONI DEI DESI- lon Sapphire (vedi L’OROLOGIO nr. ne con cassa in acciaio viene propo-
GNER BULGARI, che di volta in volta 262 alle pagine 54-59), con il movi- sto a un prezzo decisamente acces-
l’hanno resa sempre più moderna e mento a vista e le barrette lumine- sibile (pari a 5.800 euro con cinturi-
avvincente nelle sue declinazioni. scenti in verde su ciascuno dei pon- no in coccodrillo e a 6.350 euro nel-

42 L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018


La chiusura a libretto è personalizzata
con il logo Bulgari.

la variante con bracciale).


Tra i modelli più sognati, dal can-
to suo, c’è il prestigioso Octo Gran-
de Sonnerie, esemplare unico in
grado di riprodurre grande e picco-
la suoneria, carillon Westminster e
ripetizione minuti. Tuttavia il mo-
dello che ha riscosso il maggior ri-
scontro da parte del pubblico è pro-
prio l’Octo Finissimo Automatic,
orologio ultrapiatto dal forte caratte-
re, che si è guadagnato un successo
trasversale presso una clientela di
diverse età, oltre a numerosi ricono-

STATO RAGGIUNTO PIENAMENTE.


scimenti, tra i quali anche il nostro
premio Orologio dell’Anno 2017 era quello di fare uscire la tipologia
nella categoria “Solotempo”. degli ultrapiatti da un mondo con- L’Octo Finissimo Automatic è un
Come spiega bene Guido Terreni, servatore. Volevamo che il nostro orologio dallo stile fortemente rico-
Managing Director della Divisione non sembrasse più una sorta di oro- noscibile e dal piglio quasi sportivo
Orologi Bulgari, nella nostra intervi- logio del nonno. Quella è una scelta nonostante il ridotto spessore che lo
sta pubblicata su L’OROLOGIO 258, stilistica di altre Case, rispettabilissi- fa indossare con estrema comodità
“l'idea di entrare nel mondo degli ma e più che giusta per loro. Il no- sotto il polsino della camicia. Alla
ultrapiatti nasce nel 2011. In realtà stro essere italiani, però, ci porta a versione in titanio Bulgari affianca
tutto il progetto è nato insieme ma pensare alla bellezza estetica in mo- in questo 2018 quella in acciaio, con
l'automatico era quello più lungo da do diverso da una Casa ginevrina, cassa e bracciale sottoposti a un par-
realizzare. Quando abbiamo segna- che sicuramente possiede dei codici ticolare e molto piacevole effetto
to nel 2014 il primo record sul tour- stilistici che sono figli di una cultura sabbiato. Le altre caratteristiche,
billon abbiamo anche presentato un orologiera differente”. compreso naturalmente il calibro
BVL 138 Finissimo impiegato (con
OGGI POSSIAMO TRANQUILLAMEN-
Finissimo piccoli secondi a carica
manuale, che però non rappresen- una riserva di carica di 60 ore, mi-
tava un primato. Il nostro obiettivo TE AFFERMARE CHE IL RISULTATO È cro-rotore in platino e spessore di
soli 2,23 millimetri) sono le stesse
del “fratello” in titanio. Ecco quindi
la presenza dei piccoli secondi al 7,
le lancette Dauphine sfaccettate e
scheletrate e l’oblò in zaffiro sul fon-
dello, per poter ammirare piena-
mente le finiture del movimento.
Una piccola chicca riguarda la chiu-
sura a libretto: come si può notare in
foto, infatti, la fibbia va ad alloggiar-
si in un incavo appositamente stu-
diato all’interno del bracciale, an-
dando ad incidere positivamente sul
comfort dell’orologio al polso.
Un’ulteriore dimostrazione, se mai
Dalla foto si può notare come la chiusura pieghevole, una volta allacciato l’orologio
al polso, trovi posto in un apposito alloggiamento all’interno del bracciale stesso ce ne fosse bisogno, che Bulgari
(visibile a sinistra), rendendo l’orologio molto confortevole. non lascia nulla al caso.

L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018 43


Breitling

NUOVO CORSO
A MENO DI UN ANNO DALL’ACQUISIZIONE DA PARTE DEL
FONDO BRITANNICO CVC, BREITLING LANCIA UNA NUOVA
COLLEZIONE E GEORGES KERN CI SPIEGA LA SUA VISIONE PER
IL FUTURO DELL’AZIENDA

di Francesco Patti

44 L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018


ella storia dell’orologeria

N i passaggi di proprietà
sono una costante, ma
quando, la scorsa primavera, si
diffuse la notizia che Breitling
era stata venduta, fu un fulmine
a ciel sereno. Era uno degli ulti-
mi grandi brand rimasto indi-
pendente, dopo oltre 130 anni
sotto la guida del fondatore e della
sua famiglia e, dal 1979 in poi, della
famiglia Schneider. A rendere la noti-
zia ancora più interessante, è stato
l’arrivo di Georges Kern in veste di
Ceo e azionista. Una sorpresa nella
sorpresa, poiché a fine 2016 Kern era
stato nominato direttore del settore
orologeria del gruppo Richemont, Il cronografo Navitimer 8 B01 in oro è il più prezioso della collezione ed è l’unico
con il quadrante color bronzo. Il movimento è il calibro B01, primo movimento di
dove aveva ricoperto, tra le altre, a manifattura del marchio. Nella pagiNa accaNto: Fa parte della nuova collezione
partire dal 2002 la carica di Ceo di Navitimer 8, ispirata all’eredità del marchio e ai suoi primi orologi da pilota, il modello
IWC. “L’occasione unica di diventare Automatic, equipaggiato dal calibro Breitling 17, su base ETA 2824-2.

L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018 45


Breitling

azionista, oltre che Ceo, è stata la FRANCHI), NON È DA RICERCARE NEL- nuovi modelli che stiamo già realiz-
molla che mi ha fatto prendere la LA CRISI, tanto che Theodore Sch- zando”.
decisione di accettare l’offerta”, spie- neider, figlio di Ernst, che l’aveva La collezione Navitimer 8 è il primo
ga Kern. “Acquisendo una percen- acquistata nel 1979 direttamente frutto della nuova gestione, con un
tuale delle quote, mi sono trasforma- dalla famiglia Breitling, è rimasto in solotempo, un day-date, un ore del
to in imprenditore e di conseguenza possesso del 20% delle azioni. L’o- mondo e due cronografi, che verran-
non mi occupo solo delle strategie biettivo, quindi, è riorganizzare alcu- no presentati al grande pubblico al
economiche e di marketing, ma par- ni aspetti della gestione non più al salone di Basilea, dopo le anteprime
tecipo attivamente a tutte le fasi dello passo coi tempi e, soprattutto, incre- del Roadshow, partito da Shanghai e
sviluppo tecnico ed estetico dei nuo- mentare la presenza sui mercati asia- conclusosi a New York, dopo una
vi modelli. È una sfida che mi dà tici in cui il brand ha possibilità di tappa intermedia a Zurigo. Il nume-
grande motivazione e, allo stesso crescita enormi. E l’esperienza di un ro 8 (huit in francese) che dà il nome
tempo, molta soddisfazione. Inoltre, grande gruppo di private equity alla collezione è un omaggio al labo-
l’intesa col gruppo Cvc è stata perfet- come Cvc è determinante per ottene- ratorio, inaugurato da Willy Breitling
ta dal primo momento. Sono dei re questo obiettivo. Quali saranno i nel 1938, in cui si realizzavano i cro-
grandi partner”. primi provvedimenti dell’era Kern? nografi di bordo che la Maison forni-

AL MOMENTO DELLA VENDITA, L’A-


“Innanzitutto bisogna semplificare le va a diverse aviazioni militari. L’Huit
collezioni eliminando alcune refe- Aviation Department doveva seguire
ZIENDA GODEVA DI BUONA SALUTE E
IL MOTIVO DELL’OPERAZIONE FI-
renze, che hanno fatto il loro tempo. una serie di specifiche tra cui spicca-
va la riserva di carica di otto giorni.
NANZIARIA (DA PIÙ DI 800 MILIONI DI
In secondo luogo vogliamo allargare
la base dei potenziali clienti, con i Del celebre modello Navitimer (che

Il Navitimer 8 Chronograph è equipaggiato dal calibro Breitling 13 di derivazione ETA-Valjoux 7750.

46 L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018


rimane uno dei pilastri della produ-
zione), la nuova collezione ha solo il
nome e, in un caso, il movimento.
Per il resto si tratta di orologi ispirati
alla tradizione che lega Breitling al-
l’aviazione, ma senza il caratteristico
regolo calcolatore. Dalla forma delle
lancette, alle cifre arabe in Super-
Luminova e alla scala dei minuti a
chemin de fer, il look dei Navitimer
8 rimanda immediatamente agli oro-
logi militari vintage. Un genere non
più di nicchia, che attrae in misura
crescente perché nella semplicità e
nella solidità di quei vecchi orologi
c’è qualcosa di rassicurante e di fami-
liare che, unito alla tecnologia e ai
materiali attuali, crea un mix irresisti-
bile, per un numero enorme di ap-
passionati. È lo stesso Kern a spiega-
re che “la storia di questo brand mi
ha affascinato da subito ed è un
patrimonio prezioso e una conti-
nua fonte di ispirazione”. Ma i rife-
rimenti al passato si limitano al-
Da qui è cominciato tutto: un solotempo da pilota, un cronografo di bordo e uno da
l’aspetto estetico. tasca firmati Breitling. In basso: Il Navitimer 8 Day-Date nella versione con quadrante
I
blu e cinturino in pelle. Il movimento è il calibro Breitling 45 (ETA 2834-2).
CINQUE MODELLI SONO TUTTI
CERTIFICATI COSC, SONO DOTATI DI
GHIERA GIREVOLE BIDIREZIONALE, E anche se i giovani tendono a spen-
SONO IMPERMEABILI FINO A 100 dere meno”. I giovani, appunto. Per
METRI. Il “portabandiera” è il Navi- non rischiare di rimanere tagliati
timer B01, equipaggiato dall’omoni- fuori dal fenomeno degli smar-
mo calibro di manifattura, con ruota twatch, che molti hanno visto come
a colonne, innesto verticale e 70 ore un pericolo per l’orologeria classica,
di riserva di carica. Sul quadrante, vari marchi di prestigio hanno lancia-
nero, blu o bronzo (solo per la to il loro smart. E Breitling? “Al
versione in oro), spiccano i tre momento non prevediamo di lan-
contatori argentati a contrasto. ciare uno smartwatch. Il proble-
Cassa in acciaio da 43 mm, ma dei giovani non si risolve
pulsanti a pompa e finestrella con l’ennesimo smartwatch
per il datario tra le 4 e le 5. che, per sua natura, è un og-
Sarà in vendita prima del- getto destinato a diventare inu-
l’estate al prezzo di circa tilizzabile in un tempo relati-
6.500 euro, cioè esattamente vamente breve, ma piuttosto
al centro della fascia di merca- con la giusta comunicazione.
to in cui Breitling si è posizio- Le piattaforme digitali, che in-
nata da tempo. Nel prossimo crementeremo e miglioreremo,
futuro bisogna aspettarsi delle hanno la potenzialità di intercetta-
variazioni nei prezzi? “La fascia re i giovani e trasmettere loro tutto
media è quella in cui si realizzano le il fascino della meccanica”.
migliori performance” riflette Kern, Il secondo cronografo della colle-
“e non c’è motivo di cambiare il zione è il Navitimer 8 Chronograph
nostro posizionamento di mercato, che ha la stessa cassa del B01, ma è

L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018 47


Breitling

mm e indicazione di 24 fusi orari. Al-


l’interno della cassa, pulsa il calibro
automatico di manifattura B35, lan-
ciato nel 2015. Due i quadranti di-
sponibili, nero o argentato. Estraen-
do la corona, è possibile far avanza-
re la sola lancetta delle ore in avan-
ti a scatti di un’ora, mentre i secondi
e i minuti restano bloccati.

LA CARATTERISTICA PRINCIPALE
DELLA COLLEZIONE È L’ESTREMA
RICONOSCIBILITÀ E LA COERENZA TRA
I VARI MODELLI: pur con caratteristi-
che, movimenti e dimensioni diver-
se, l’intento è quello di trasmettere
chiaramente l’appartenenza alla stes-
sa famiglia. Un tratto che, con ogni
probabilità, potrebbe essere esteso
alle collezioni future di casa
Breitling. Per quanto riguarda i movi-
menti, la certificazione Cosc per
tutti i modelli è un punto fermo
che non sarà messo in discussione.
E le collaborazioni con altri brand
come Tudor? “Nel mondo dell’oro-
logeria questi scambi sono sempre
esistiti e l’uso di movimenti non in-
house non deve essere considerato
un tabù”, dice Kern. “In passato era
normale che i produttori utilizzas-
sero movimenti fabbricati da altri.
L’accordo con Tudor è ancora vali-
do: loro ci forniscono un ottimo
movimento solotempo e noi fornia-
mo loro un calibro cronografico. In
Il Navitimer 8 Unitime indica 24 fusi orari ed è l’unico modello della futuro non è escluso che si possa
collezione per cui non è prevista una versione con quadrante blu. pensare ad altri scambi simili”.
Movimento automatico di manifattura B35. Dopo l’estate verrà lanciato un
modello elegante da uomo e dei
modelli da donna da 38 mm, è
animato dal calibro Breitling 13 (di versione con quadrante nero o blu e un’inversione di marcia rispetto alla
derivazione ETA-Valjoux 7750), con cinturino in pelle o bracciale in ac- produzione degli ultimi anni? “Co-
43 ore di riserva di carica. I contato- ciaio. Il movimento è il calibro me ho detto, bisogna ripensare l’in-
ri cronografici, disposti a ore 12, 6 e Breitling 17 (su base ETA 2824-2). tera collezione ed eliminare delle
9, sono dello stesso colore dello Anche in questo caso è prevista la referenze, concentrandosi su altre e
sfondo del quadrante (nero o blu) e versione nera con trattamento Dlc. lanciando nuovi modelli. L’aspetto
alle 3 è presente la finestra dell’indi- Il modello Day-Date ha una fine- delle dimensioni è importante per
catore del giorno e della data. Per strella semicircolare alle 12, per l’in- il mercato asiatico, ma, soprattutto,
questo modello è prevista una ver- dicazione del giorno e alle 6 per la bisogna recuperare e valorizzare
sione in acciaio con trattamento Dlc data. È mosso dal calibro 45 (ETA l’intera tradizione di Breitling, che
nero e lancette brunite. 2834-2) a carica automatica con 40 non è fatta esclusivamente di avia-
Il modello Automatic ha un diame- ore di riserva di carica. Completa la zione”. La strategia di Georges Kern
tro di 41 mm ed è disponibile nella collezione l’Unitime, con cassa da 43 prevede il rafforzamento dei subac-

48 L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018


La sede della manifattura Breitling a Grenchen, in Svizzera. In basso: Georges Kern, nuovo Ceo di Breitling, in sella
a una Norton Commando di nuova generazione.

quei con un ripensamento della col- ri con i giganti del settore, grazie Cvc acquisterà altri brand, né se
lezione Superocean e il lancio di alle competenze e alla visione glo- abbia intenzione di vendere Brei-
nuovi modelli “terrestri”, come quelli bale del gruppo stesso. E la scelta tling”, dice il nuovo Ceo. “Per il
che verranno realizzati in collabora- di un manager di grande esperien- momento l’intesa è perfetta e siamo
zione con Norton Motorcycles, la leg- za e fermezza, come Georges Kern, concentrati solo sul nostro lavoro,
gendaria fabbrica di motociclette bri- va in questa direzione. “Non so se per far crescere il marchio”.
tannica rinata nel 2008, con cui Breit-
ling ha recentemente siglato una par-
tnership.

CON UNA PRODUZIONE ANNUA DI


CIRCA 150.000 PEZZI, IL BRAND DI
GRENCHEN È UN COLOSSO GLOBALE
FORTEMENTE RADICATO NEGLI STATI
UNITI, GRAN BRETAGNA E, IN
IN
GENERALE, IN TUTTA EUROPA E IN
GIAPPONE. Il mercato da conquista-
re è, come per quasi tutti gli altri
produttori, quello cinese. Le prime
mosse di Georges Kern sembrano
andare in questa direzione e in
appena otto mesi di lavoro la sua
impronta è già ben visibile e ap-
prezzata anche, e soprattutto, all’in-
terno dell’azienda. L’acquisizione da
parte di un grande gruppo finanzia-
rio non è da interpretare come una
limitazione o un rischio, ma è l’oc-
casione per allargare gli orizzonti
(e la clientela) e lottare ad armi pa-

L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018 49


Speciale Baselworld

BENVENUTI
a BASEL
TANTO SI È GIÀ DETTO SULL’EDIZIONE 2018 DI
BASELWORLD MA, AL DI LÀ DI CONSIDERAZIONI DI
MERCATO, LA KERMESSE DI BASILEA PROMETTE COME
SEMPRE MOLTE INTERESSANTI NOVITÀ

a cura della Redazione

L’
edizione 2018 di Baselworld Paul Picot e Zenith. In attesa del no- nevra (molte delle quali visibili nel re-
si presenta ridotta di durata stro tradizionale reportage. portage a pagina 76), ha registrato, nel
(due giorni in meno) e di periodo compreso tra aprile e settem-
espositori, ma non mancano all’ap- DAL PUNTO DI VISTA DEI GRANDI GRUP- bre del 2017, un incremento del 10%
pello i nomi più importanti, da Pa- PI OROLOGIERI, IL 2017 È STATO UN ANNO del proprio fatturato rispetto allo stesso
tek Philippe a Rolex, da Omega a PIUTTOSTO POSITIVO. Swatch Group, periodo del 2016. La tendenza del Sihh
TAG Heuer, da Breguet a Breitling. ad esempio, ha registrato una cre- è stata quella di introdurre nuovi primi
E la manifestazione si appresta a scita delle vendite in tutte le fasce di prezzi, avvicinando un pubblico più
dettare le tendenze per l’anno appe- prezzo, in un anno influenzato e carat- giovane e, soprattutto, più europeo. È
na iniziato. Nelle pagine che seguo- terizzato dal forte progresso dei settori probabile che Baselworld confermi
no abbiamo selezionato 22 antepri- “prestige” e “luxury”. Anche il Gruppo questo trend, soprattutto nel segmento
me, fra le più interessanti, che si ag- Lvmh, dal canto suo, ha registrato un medio-alto.
giungono al servizio di copertina incremento del fatturato del 13% rispet- Occhi puntati, quindi, sulle novità che
dedicato a Patek Philippe e agli arti- to all’anno 2016. Richemont, infine, che molte delle più importanti Case orolo-
coli che svelano le anteprime Brei- non espone a Baselworld ma ha pre- giere a livello mondiale presenteranno
tling, Bulgari, Chanel, Hamilton, sentato le proprie novità al Sihh di Gi- a Basilea dal 22 al 27 marzo.

50 L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018


Anonimo
EPURATO

S i chiama Epurato la nuova collezione presentata


da Anonimo e che, pur rispettando i codici esteti-
ci tipici della Casa italo-svizzera, li reinterpreta in di-
mensioni più “soft”. La cassa, infatti, realizzata in
bronzo e dalla forma coussin, ha un diametro di 42
mm per 11 di spessore e, a differenza dei fratelli
maggiori Nautilo e Militare, ha la corona posizionata
a ore 3 anziché al 4. Il movimento impiegato, mecca-
nico a carica automatica, è il calibro Sellita SW 200-1
(Swiss Made, con una riserva di carica di 38 ore) e
l’impermeabilità è garantita fino alla pressione di 5
atmosfere. Sul quadrante permangono i codici este-
tici tipici di Anonimo, con i tre indici a cifre arabe po-
sizionati al 4, all’8 e al 12, dove trova posto anche il
logo della Casa. Il vetro zaffiro a protezione del qua-
drante è sottoposto a doppio trattamento antiriflesso
e il cinturino in vitello, realizzato a mano in Italia, è
dotato di una fibbia ad ardiglione.
Prezzo: 2.990 franchi svizzeri.

Bell & Ross


BR V2-94 STEEL HERITAGE

B ell & Ross ha sempre avuto un legame privilegiato col


mondo dell’aviazione, creando orologi ispirati diret-
tamente agli strumenti aeronautici. A partire dal 2009, la
Casa ha reso omaggio a orologi da tasca della Grande
Guerra o a strumenti di volo degli anni ‘40. Oggi, la colle-
zione Vintage è arrivata alla terza generazione e il design
dei suoi modelli si evolve anche nella finitura Heritage. In
queste inedite versioni ritroviamo l’iconico quadrante ne-
ro e i tradizionali indici color sabbia. Il diametro della cas-
sa in acciaio è di 41 mm, i pulsanti e la corona sono avvi-
tati per incrementare l’impermeabilità della cassa e il ve-
tro zaffiro è fortemente bombato per ricordare lo stile de-
gli orologi di una volta. Il BR V2-94 Steel Heritage (crono-
grafo), ispirato ai pannelli di controllo degli aerei degli an-
ni ‘60, monta il calibro Bell & Ross 301 (di derivazione
ETA 2894-2), meccanico a carica automatica, ed è imper-
meabile fino a 10 atmosfere di pressione.
Prezzo: 4.200 euro.

L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018 51


Speciale Baselworld

Breguet
CLASSIQUE TOURBILLON
EXTRA-PLAT AUTOMATIQUE 5367

I l Classique Tourbillon Extra-Plat Automatique di Bre-


guet è ora disponibile anche in questa pregevole ver-
sione con quadrante in smalto “Grand Feu”, sul quale
spicca naturalmente la gabbia del dispositivo tourbillon,
a ore 5. Completano il quadro le lancette Breguet azzur-
rate e gli indici a cifre arabe in nero. Rispetto alla Ref.
5377, è stata eliminata l’indicazione della riserva di cari-
ca, per mettere maggiormente in risalto il dispositivo
tourbillon (sormontato da uno spinello), invenzione di
Abraham-Louis Breguet. La cassa ultrapiatta da soli 7,45
mm in oro rosa a 18 carati da 42 millimetri ospita il cali-
bro 581 (spessore di 3 mm, 33 rubini, riserva di carica di
80 ore, spirale in silicio), con gabbia del tourbillon in ti-
tanio. Il cinturino in alligatore ha una fibbia in oro rosa.
L’orologio è disponibile anche con cassa in platino.
Prezzo: da definire.

Charriol
ST-TROPEZ INVISIBLE

L a collezione St-Tropez di Charriol è tra le più amate dal


pubblico femminile, e la Casa elvetica ha recentemente
presentato questa preziosa variante denominata Invisible,
destinata a far sognare più di una donna. La cassa in oro
bianco da 30 millimetri e le anse, infatti, sono arricchite da
ben 135 diamanti taglio baguette, incastonati con montatura
invisibile. Il quadrante in madreperla bianco è anch’esso ar-
ricchito dalla presenza di 12 diamanti bianchi taglio princess,
e offre l’indicazione dei piccoli secondi al 6. Il bracciale open
(ovvero senza chiusura), costituito da sei cavi in acciaio con
due decorazioni in oro bianco, è impreziosito da un braccia-
letto di diamanti river, collegato con una catenella. Il movi-
mento impiegato è un quarzo prodotto dalla ETA.
Prezzo: su richiesta.

52 L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018


Corum
ARTISANS COIN WATCH HOBO

N on è la prima volta che Corum utilizza delle monete per


farle diventare parte integrante dei propri orologi, nello
specifico il quadrante. Quest’anno è la volta degli “hobo
coin”, monete in nichel da 5 cent fabbricate poco prima del-
la Grande Depressione e che avevano un valore così basso
che persino i vagabondi le lavoravano per ottenerne un pic-
colo guadagno. Oggi gli hobo coin autentici sono diventati
molto rari, però grazie all’artista indipendente russo Aleksey
Saburov rivivono nel XXI secolo. Interamente incisi a mano,
tutti gli esemplari Hobo Coin di Corum saranno dei pezzi uni-
ci. La cassa da 43 mm è realizzata in argento e ospita un mo-
vimento meccanico a carica automatica calibro CO 082 (di
derivazione Soprod A10, 21 rubini, 28.800 alternanze/ora, ri-
serva di carica di 42 ore). Il cinturino è realizzato in jeans e la
corona ha uno zaffiro blu incastonato. Prezzo: 21.400 euro.

Cyrus WatChes
KLEPCYS VERTICAL TOURBILLON

È davvero appariscente il nuovo Klepcys Vertical Tourbil-


lon di Cyrus Watches, dotato per l’appunto di dispositivo
tourbillon che ruba letteralmente la scena. Le indicazioni di
ore e minuti sono di tipo retrogrado, e posizionate rispettiva-
mente sulla parte sinistra e destra del quadrante: in particola-
re l’indicazione stessa avviene tramite due piccole frecce che
“scorrono” lungo la lunetta. L’indicazione della riserva di ca-
rica, che è pari a ben 96 ore (4 giorni) si trova al 12. Il qua-
drante è poi protetto da un vetro zaffiro antiriflesso bomba-
to. La cassa da 44 millimetri (escluse le corone) è disponibile
in oro a 18 carati (come in foto), oppure in oro e acciaio DLC
o in acciaio DLC. Il movimento impiegato è meccanico a ca-
rica manuale (53 rubini, 21.600 alternanze/ora), il cinturino è
marrone in coccodrillo con fibbia déployante in oro a 18 ca-
rati. Prezzo: da definire.

L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018 53


Speciale Baselworld

de GrisoGono
ALLEGRA 25

A llegra è stata la prima collezione di gioiel-


leria della Maison de Grisogono, dedicata
ad Allegra Gruosi, figlia di Fawaz Gruosi, pa-
tron del marchio. La collezione, icona della Ca-
sa ginevrina compie 25 anni e per l’occasione è
stata rinnovata con nuovi modelli, fra cui l’oro-
logio che presentiamo in anteprima. La cassa
ha una forma davvero originale, con la parte in-
feriore costituita da ventinove anelli in oro ar-
ricchiti dalla presenza di diamanti bianchi. Le
pietre preziose che ornano la cassa in oro rosa
da 41,7 mm sono in totale 182 (pari a circa 4,3
carati) e vanno a circondare un quadrante bian-
co in madreperla. Il movimento impiegato è al
quarzo e il cinturino in galuchat bianco, con
fibbia déployante tripla in oro rosa. Le nuove
versioni proposte sono in totale cinque. Prez-
zo: da definire.

Frederique Constant
CLASSIC WORLDTIMER MANUFACTURE

T ra le novità di Frederique Constant per Baselworld 2018


rientra anche una nuova versione del Classic Worldtimer
Manufacture, caratterizzata dalla presenza del colore verde
su alcuni elementi del quadrante e sul cinturino in alligatore
con cuciture bianche. L’orologio è dotato della funzione del-
le “ore del mondo”, che consente di tenere sotto controllo
contemporaneamente i 24 fusi orari mondiali. Sul quadrante,
oltre ai due dischi con le 24 ore e le città di riferimento dei fu-
si orari, trova posto il datario a lancetta a ore 6. Il movimen-
to impiegato è il calibro di manifattura FC-718 (26 rubini,
28.800 alternanze/ora, riserva di carica di 42 ore), meccanico
a carica automatica. La cassa da 42 millimetri è in acciaio, il
vetro a protezione del quadrante è di tipo zaffiro e l’imper-
meabilità viene garantita fino alla pressione di 5 atmosfere.
Prezzo: 3.690 euro.

54 L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018


GaGà Milano
MANUALE 48MM SKELETON

L a fortunata collezione Manuale di Gagà Milano si


arricchisce, è proprio il caso di dire, di un model-
lo molto prezioso, con diamanti bianchi incastonati
su lunetta, anse e fibbia del cinturino. La cassa da
ben 48 millimetri di diametro in oro rosa circonda il
quadrante in vetro zaffiro su cui fanno bella mostra
di sé gli indici arabi, realizzati in oro rosa e anch’es-
si con diamanti incastonati. Il movimento, meccani-
co a carica manuale, è Swiss Made e scheletrato, vi-
sibile dal lato fondello grazie alla presenza di un
oblò in vetro minerale, così come di tipo minerale e
bombato è quello posto a protezione del quadrante.
La classica corona sovradimensionata, al 12, è in oro
rosa e con diamanti incastonati. Il cinturino marrone
in pelle è realizzato a mano in Italia.
Prezzo: da definire.

Gucci
G-TIMELESS

A lcune nuove versioni vanno ad ampliare la collezione G-Ti-


meless di orologi Gucci, tra i quali questo esemplare con
cassa da 38 mm in acciaio trattato PVD oro giallo. Sul quadrante
bianco in pelle è dipinta una farfalla, fra i motivi iconici del mar-
chio, mentre al 12 troviamo il numero 25, cifra fortunata di Ales-
sandro Michele, Direttore Creativo della Maison Gucci dal gen-
naio del 2015. Il movimento impiegato è prodotto da Ronda
(quindi Swiss Made), la corona riporta il logo Gucci in rilievo e il
fondello è decorato con il disegno della testa di un felino. Imper-
meabile fino alla pressione di 5 atmosfere, questo G-Timeless è
dotato di vetro zaffiro sottoposto a trattamento antiriflesso e vie-
ne abbinato a un cinturino in pelle di colore bianco con fibbia ad
ardiglione in acciaio, sottoposta a trattamento PVD oro giallo.
Prezzo: 890 euro.

L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018 55


Speciale Baselworld

Hublot
BIG BANG UNICO RED MAGIC

H ublot presenta una nuova prima mondiale, rappresen-


tata dalla realizzazione di una ceramica dal colore acce-
so. Questo nuovo materiale brevettato è stato interamente
ideato e prodotto all’interno del reparto Ricerca e Sviluppo
della Maison e ha richiesto ben quattro anni di studi. Questa
nuova ceramica, oltre che dal colore acceso (per l’occasione
è stato scelto il rosso) è caratterizzata anche da una maggio-
re durezza rispetto alle ceramiche tradizionali (pari a 1.500
HV1 anziché 1.200 HV1). L’orologio che per primo utilizza
questo nuovo materiale è il Big Bang Unico Red Magic, pro-
dotto in soli 500 pezzi, con la cassa da 45 millimetri di dia-
metro impermeabile fino a 10 atmosfere. Il quadrante in zaf-
firo lascia intravedere il movimento impiegato, calibro Uni-
co HUB 124 (330 componenti, 38 rubini, 28.800 alternan-
ze/ora, riserva di carica di 72 ore). Il cinturino è realizzato in
caucciù. Prezzo: su richiesta.

Jaquet Droz
GRANDE SECONDE MOON
BLACK ENAMEL

A ll’interno della collezione Grande Seconde fa il suo


ingresso un modello con quadrante in smalto Grand
Feu nero e indicazione delle fasi lunari. Il quadrante su
due livelli è spettacolare: il disco delle fasi lunari, dal
canto suo, si fregia di una Luna in oro a 22 carati e di due
stelle in oro a 18 carati. L’indicazione delle fasi lunari,
poi, è particolarmente precisa, necessitando infatti di
una correzione ogni 122 anni. La cassa in oro rosso a 18
carati ha un diametro di 43 millimetri e ospita il calibro
Jaquet Droz 2660QL3 (30 rubini, 28.800 alternanze/ora,
spirale in silicio e riserva di carica di 68 ore), meccanico
a carica automatica. Impermeabile fino a 3 atmosfere il
Grande Seconde Moon Black Enamel è abbinato a un
cinturino nero in alligatore cucito a mano con fibbia ad
ardiglione in oro rosso a 18 carati.
Prezzo: da definire.

56 L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018


Longines
CONQUEST V.H.P.

L a collezione Conquest V.H.P. si ar-


ricchisce della variante cronografi-
ca, animata da un movimento al quarzo
sviluppato in esclusiva da ETA per Lon-
gines, che si caratterizza per l’estrema
precisione (siamo nell’ordine dei ±5 se-
condi/anno) e per la capacità di ripor-
tare le lancette nella giusta posizione
dopo un urto o un’esposizione a un
campo magnetico, grazie al sistema
DPR (rilevamento della posizione dei
ruotismi). La cassa è disponibile in ac-
ciaio satinato o sottoposto a trattamen-
to PVD nero, nelle misure da 42 o 44
millimetri di diametro. In foto la versio-
ne con cassa in acciaio da 44 millimetri
di diametro e quadrante e cinturino in
caucciù di colore blu, dotato di chiusu-
ra pieghevole con pulsanti di sicurezza.
L’orologio è disponibile anche con
bracciale in acciaio. L’impermeabilità è
garantita fino alla pressione di 5 atmo-
sfere. Prezzo: 1.410 euro.

Mido
COMMANDER BIG DATE

M ido festeggia quest’anno i 100 anni dalla sua fonda-


zione, avvenuta per l’appunto nel 1918 a opera di
Georges Schaeren. Tra i modelli celebrativi non poteva
non esserci un Commander, esemplare che la Casa elve-
tica produce ininterrottamente dal 1959. Il Commander
Big Date offre l’indicazione della grande data a ore 6 sul
quadrante, grazie a una rielaborazione del calibro 80 di
Mido (25 rubini, 21.600 alternanze/ora, riserva di carica
di 80 ore, meccanico a carica automatica, derivato dal
calibro ETA C07.611). La cassa in acciaio satinato, abbi-
nata a una lunetta lucida, ha un diametro di 42 millime-
tri ed è impermeabile fino 5 atmosfere di pressione. Il
vetro a protezione del quadrante, color antracite satina-
to soleil, è di tipo zaffiro, bombato e sfaccettato. Il Mido
Commander è disponibile anche in una variante bicolo-
re, con alcuni elementi trattati PVD oro rosa.
Prezzo: 960 euro.

L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018 57


Speciale Baselworld

NOmOs glashütte
AUTOBAHN

P rende ispirazione nel design dai cruscotti auto-


mobilistici d’antan l’Autobahn di Nomos Gla-
shütte, il cui design si deve alla penna di Werner Ai-
sslinger, designer di arredo già premiato, fra gli al-
tri, con il Red Dot Award e il Compasso d’Oro. Sue
realizzazioni sono esposte nelle collezioni perma-
nenti di numerosi musei, fra cui il MoMa di New
York, il Fonds National d’Art Contemporain di Pari-
gi e il Victoria & Albert Museum di Londra. Il suo
scopo con Autobahn era quello di creare “un nuo-
vo archetipo di orologio”. Questo modello Nomos
Glashütte, dall’appeal squisitamente minimalista,
ha una cassa in acciaio da 41 millimetri ed è imper-
meabile fino a 10 atmosfere. Il movimento di mani-
fattura è meccanico a carica automatica e il qua-
drante, che riporta le indicazioni relative a piccoli
secondi e datario al 6, è protetto da un vetro zaffiro.
Lo stesso quadrante è disponibile in tre tonalità:
bianco, grigio o blu scuro. Prezzo: 3.800 euro.

Omega
DE VILLE TRÉSOR

U na delle novità che Omega presenta a Baselworld


2018 va ad arricchire una collezione espressamen-
te dedicata all’universo femminile. Le nuove varianti del
De Ville Trésor, infatti, sono modelli con cassa da 36 o
39 mm di diametro, con cassa in acciaio o in oro Sedna
a 18 carati impreziosita da due discrete file di diamanti
disposte sui lati e sulle anse “contrarié”. In foto il De Vil-
le Trésor con cassa in oro e quadrante opalino argenta-
to e bombato, sul quale trovano posto le lancette Alpha
e i numeri romani stilizzati. Da notare, sulla corona, la
presenza di un diamante posizionato all’interno di un
fiore, creato grazie all’unione di 5 loghi Omega, realiz-
zati in ceramica rossa. Il movimento impiegato è il cali-
bro Omega 4061 (al quarzo) e il cinturino è in pelle, di
colore grigio. Prezzo: 8.100 euro.

58 L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018


oris
AQUIS DATE

L a collezione Aquis di Oris viene oggi ampliata gra-


zie all’introduzione di un nuovo modello con cas-
sa “ridotta”, dal diametro di 39,5 mm. Quest’ultima è
realizzata in acciaio, è impermeabile fino a ben 30 at-
mosfere (300 metri) e impiega una lunetta girevole
unidirezionale con disco in ceramica nera, disponibi-
le sia opaca che lucida. Sul quadrante, blu o nero e
protetto da un vetro zaffiro bombato e antiriflesso,
trovano posto le lancette a bastone e gli indici geome-
trici trattati con SuperLuminova, oltre al datario a fine-
strella a ore 6. Il movimento adottato è il calibro Oris
733 (Sellita SW 200-1), meccanico a carica automatica
e visibile dal lato fondello grazie all’impiego di un
oblò in vetro minerale. Il nuovo Aquis Date con cassa
da 39,5 mm è disponibile sia con bracciale in acciaio
che con cinturino in caucciù di colore nero.
Prezzo: 1.800 euro.

Paul Picot
PLONGEUR C-TYPE BLACK PHANTOM

I l celebre Plongeur C-Type di Paul Picot si veste di ne-


ro in occasione del suo 18° compleanno. Si fa notare la
possente lunetta girevole unidirezionale, con gli indici
arabi lucidi e in rilievo, così come il quadrante, anch’es-
so nero, con motivo quadrettato. Su quest’ultimo, lancet-
te e indici sovradimensionati sono trattati con SuperLu-
minova, in modo tale da essere perfettamente leggibili
anche in immersione. Sia la corona (zigrinata, persona-
lizzata e con spallette di protezione contro gli urti) che il
fondello sono serrati a vite e l’impermeabilità è garantita
fino alla pressione di 30 atmosfere (300 metri). Il movi-
mento è meccanico a carica automatica e il cinturino, in
caucciù nero con motivo quadrettato, viene abbinato a
una fibbia professionale dotata di chiusura di sicurezza.
Prezzo: 2.960 euro.

L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018 59


Speciale Baselworld

Rado
HYPERCHROME CHRONOGRAPH
LIMITED EDITION

R ado presenta una nuova versione dell’HyperChrome


Chronograph, caratterizzato dall’unione di due materia-
li, sinonimo di passato e presente, quali il bronzo e la cera-
mica hi-tech. Infatti, se col passare del tempo sul bronzo si
posa una patina, la ceramica hi-tech è invece caratterizzata
da una eccellente resistenza ai graffi che ne lascia inalterato
l’aspetto lucente negli anni. In particolare, in ceramica hi-
tech sono realizzate cassa e lunetta (con scala tachimetrica)
e in bronzo la corona, i pulsanti e gli inserti laterali. Sul qua-
drante, lancette e indici dorati richiamano la colorazione del
bronzo. Il movimento impiegato è l’affidabile ETA 2894-2,
meccanico a carica automatica, e il vetro a protezione del
quadrante è di tipo zaffiro ricurvo e sottoposto a doppio trat-
tamento antiriflesso. Prodotto in un’edizione limitata di 999
pezzi, viene abbinato a un cinturino in pelle vintage ed è ga-
rantito impermeabile fino alla pressione di 10 atmosfere.
Prezzo: 5.050 euro.

SwaRovSki
CRYSTAL LAKE

È davvero iconico il design del nuovo orologio Crystal


Lake, il cui quadrante, realizzato a partire da un unico
pezzo di vetro zaffiro, celebra la brillantezza del cristallo,
materiale simbolo della Casa. La cassa in acciaio a finitura
superficiale lucida ha un diametro di 35 millimetri e circon-
da il quadrante di colore blu, che riflette la luce come la su-
perficie di un lago. Sullo stesso quadrante fanno la loro
comparsa le sole lancette a bastone e il celebre cigno, logo
di Swarovski, a ore 12. All’interno della collezione Crystal
Lake sono presenti in totale otto varianti cromatiche, dal
grigio talpa all’argento fino al dorato, abbinabili a cinturini
in pelle o a bracciali in metallo. Il movimento impiegato è
al quarzo Swiss Made. Prezzo: 279 euro.

60 L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018


TAG Heuer
LINK CHRONOGRAPH

P resentata nel 1987, la collezione Link di TAG Heuer è


stata notevolmente aggiornata due anni or sono con la
rivisitazione di numerosi modelli. Quest’anno è la volta del
cronografo, proposto con una cassa in acciaio da 41 milli-
metri di diametro, abbinata a un quadrante blu o silver.
Sullo stesso quadrante, protetto da un vetro zaffiro antiri-
flesso, oltre ai classici contatori supplementari (secondi
continui al 3, ore crono al 6, minuti crono al 9), trova po-
sto anche il datario a finestrella tra 4 e 5. Le lancette a ba-
stone e gli indici geometrici applicati sono trattati con Su-
perLuminova. Il movimento adottato è il calibro TAG He-
uer 17 (di derivazione ETA 2894-2), meccanico a carica au-
tomatica, e l’impermeabilità è garantita fino a 10 atmosfe-
re di pressione. L’orologio viene fornito con il celebre
bracciale in acciaio con maglie a forma di “S”, particolar-
mente confortevole al polso.
Prezzo: 4.250 euro.

TissoT
BALLADE

L a collezione Ballade di Tissot si arricchisce di nuove ver-


sioni, tra le quali questa con elementi trattati PVD oro ro-
sa (lunetta, corona, maglie centrali del bracciale) abbinati al-
l’acciaio della cassa. Disponibile in diverse misure di cassa,
sia per uomo che per donna, il Ballade viene animato dal
movimento meccanico a carica automatica Tissot Powerma-
tic 80, dotato di una riserva di carica di ben 80 ore, della spi-
rale in silicio e certificato cronometro dal Cosc. A protezione
del quadrante argenté (inciso a guilloché nella zona centra-
le) si trova un vetro zaffiro. Lo stesso quadrante ospita lancet-
te Dauphine sfaccettate, indici geometrici e a cifre arabe e il
datario a finestrella al 3. Garantito impermeabile fino alla
pressione di 5 atmosfere, questo Ballade è anche dotato di
un oblò sul fondello, per poterne ammirare il movimento.
Prezzo: da definire.

L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018 61


Chanel

L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018


IlPERFETTO
NUMERO
DOPO I CALIBRI 1 E 2, REALIZZATI IN HOUSE NEGLI ATELIER
DI CHÂTELAIN, A LA CHAUX-DE-FONDS, CHANEL PRESENTA
IL SUO NUOVO MOVIMENTO DI MANIFATTURA: IL CALIBRO 3

di Simonetta Suzzi – foto di Alessandro Neri

I
l primo calibro di manifattura di tenti e raffinati: le ore saltanti e i mi- un exploit singolo, perché l’anno
Chanel ha rappresentato la svol- nuti retrogradi. Una valenza tecnica dopo, nel 2016, il Calibro 2 stabiliva
ta. Non tutti si sarebbero aspetta- degna di un marchio orologiero a la continuità di un nuovo percorso
ti dalla Maison francese un movi- tutti gli effetti, non solo a parole, che che era solo all’inizio. Continuando
mento in-house, che presentava inaugurava un progetto manifattu- l’ordine numerico, l’arrivo del Cali-
persino due complicazioni partico- riero con credenziali di tutto rispet- bro 3 sancisce oggi una conferma: il
lari, ricercate dai collezionisti più at- to. Tanto più che non si è trattato di lancio di Chanel nella scalata verso

La corona di carica è incastonata con un cabochon in onice. La cassa in oro beige, con la lunetta
scalinata, presenta un alternarsi di finiture lucide e satinate. Nella pagiNa accaNto: Il Calibro 3 è il
terzo movimento di manifattura Chanel, realizzato negli atelier di Châtelain, a La Chaux-de-Fonds.
Si noti, al centro, l'effigie del Leone, simbolo zodiacale di Coco Chanel e firma di tutti i movimenti
in-house del marchio.

L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018 63


Chanel

Il Boy.Friend Skeleton con cassa in oro beige ottagonale, che ricorda quella dell’emblematico e iconico Première,
tributo alla mitica Place Vendôme. È equipaggiato dal nuovo movimento di manifattura del marchio: il Calibro 3,
disegnato dal Creation Studio di Chanel. Prezzo: 36.500 euro.

64 L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018


BOY.FRIEND
SKELETON
Cassa in oro beige a 18 carati, lunetta in oro
beige, corona a pressione con cabochon in
onice, fondello serrato da 4 viti. Impermea-
bilità garantita fino alla pressione di 3 atmo-
sfere.
Quadrante scheletrato, lancette a bastone
placcate in oro beige.
Movimento meccanico a carica manuale
scheletrato, Calibro 3, 114 componenti, 21
rubini, frequenza di 28.800 alternanze/ora,
riserva di carica di 55 ore, ponti e platina con
finitura nera ADLC (Amorphous Diamond-
Like Carbon), bordi in oro beige a 18 carati
con trattamento galvanico, bilanciere a iner-
zia variabile.
Cinturino in alligatore nero, fibbia ad ardi-
glione in oro beige a 18 carati personalizzata.
Dimensioni
Cassa di 37 x 28,6 mm; larghezza, corona
compresa: 31 mm; spessore: 8,4 mm; peso
complessivo; 56,7 g.

PREZZO 36.500 EURO

L’OPINIONE
DELL’AUTORE
Non solo bello da vedere e da indossare.
Un’esecuzione meccanica raffinata condita da
un appeal di eleganza e formalità, dove nulla
La scheletratura del Calibro 3, meccanico a carica manuale, è visibile da entrambi i

sfugge a quelli che sono i codici stilistici della


lati dell’orologio. Come sospeso nella cassa, presenta una serie di cerchi intersecati

Maison. Non sfigura su un polso maschile.


e allineati in verticale. Ponti e platina hanno una finitura nera ADLC, a contrasto con
le smussature in oro beige. Vanta una riserva di carica di 55 ore.

l’alta orologeria è ormai una realtà. contato Nicolas Beau, Business De- “Come per il Calibro 2 – prosegue
Con una particolarità che accomuna velopment Watch-Fine Jewelry Di- Nicolas Beau - abbiamo cominciato
tutti i suoi movimenti in-house: un rector Chanel. L’orologio Boy.Friend, il progetto dal disegno dei ponti e
approccio specifico, basato sulla infatti, strizza l’occhio all’unisex, co- della platina e poi è stato concepito
tecnologia asservita al bello, dove la me espressione dell’arte di giocare l’intero movimento. Il Calibro 3 è
funzione è al servizio della forma. con il guardaroba maschile tanto ca- l’espressione di quelli che sono i tre
concetti che riassumono la nostra fi-
“DOPO IL CALIBRO 1 REALIZZATO
ro a Coco Chanel. E il marchio lo ha
losofia orologiera: semplicità, perfe-
PER UN MODELLO PER UOMO, E IL CA-
fatto partendo dal femminilissimo
zione e modernità. Semplicità per-
LIBRO 2, INVECE, PER UN FEMMINILE,
Première, reinterpretandolo nelle
dimensioni e con un’aura androgina ché è un movimento scheletrato di
ABBIAMO DECISO DI REALIZZARE UN forma che funge anche da quadran-
SPECIFICATA-
minimal-chic da sembrare uscito dal
TERZO MOVIMENTO cassetto di un uomo. te. Modernità perché è un design ar-
MENTE PER QUELLO CHE È LO STILE chitettonico, nel quale platina e ponti
BOY.FRIEND.
Il nuovo Calibro 3 è un movimen-
DEL NOSTRO MODELLO to a carica manuale che, come il pre- definiscono l’estetica Boy.Friend. La
Questo ha significato realizzare un cedente Calibro 2, pur nella sempli- perfezione, infine, è visibile in ogni
movimento per un orologio da don- cità delle sue funzioni (ore e minu- dettaglio di finitura e realizzazione
na con una forte influenza, però, da- ti), è frutto di un sofisticato lavoro di dei componenti, ma anche nell’este-
ta dal mondo maschile”, ci ha rac- scheletratura, di design e di finiture. tica esteriore: il Leone, la scelta dei

L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018 65


Chanel

ZOOM IN
LE RUOTE DEL TRENO
NO PIENE E
DEL TEMPO SO
R
R ALIZZ ATE PE
RE
ACCCRESC
R SCIM
SCIME
IMEN
MEN
ENT
ENTTO GA
TO GAALVA
ALV
AL
LVA
VA NICO,
AN
ANI
ANIC
CONTE
O ENEN
ON NEN
N
NEEN
N DO LO SPES
SPE SORE
SP
IL BARILETTO SCHELETRATO
REE
E IL PESO OFFRE UNA RIS ERVA

DAL LATO QUA


SAGGIO
FISSA
O V
NON SON
F
VITI DI ALLA CASSA
CHE UNISCON OSTI
TI SOTT
TO
PLATINA, POS
FON D

ALI
LIBRO 3
GA UN
BILANCIER
IE E
INERZIA
ARIABILE

LO
È L

ORATA C
ON DEPO
SITO GALVANIC
O DI ORO
BEIGE

colori e dei materiali.”. Qual è stata no stati realizzati sulla base di que- sono visibili. Gli ingranaggi danno
dunque la sfida nel realizzare un ca- sto stile e per lo sviluppo del proget- l’impressione di fluttuare nel vuoto
libro che corrispondesse all’identità to sono stati necessari tre anni. Se si perché non c’è supporto laterale e
di design di un orologio come il guarda l’orologio dal quadrante si platina e ponti sono stati concepiti
Boy.Friend? “Tutti i componenti so- può notare che né i ponti né le viti come un pizzo”. La difficoltà, dun-

66 L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018


IL CALIBRO 3, DUNQUE, È IL CUORE
DEL DESIGN DELL’OROLOGIO, SU EN-
que, è stata quella di concepire

TRAMBI I LATI. E appare come sospe-


un’architettura scheletrata con parti
di attacco invisibili, ottimizzando la
rigidità della struttura e mantenendo so all’interno dalla cassa, in un gioco
al tempo stesso un effetto di legge- di cerchi che si intersecano, allineati
rezza. Nonché quella di posizionare in verticale, esaltato dal contrasto tra
alcune parti del movimento in modo le smussature lucide in oro beige (le-
da lasciare massima essenzialità dal ga esclusiva del marchio) e la finitu-
lato quadrante, allineando perfetta- ra nera dei componenti. Dal lato fon-
mente i ponti con sezioni circolari dello è visibile il simbolo del Leone,
corrispondenti della platina. Il treno che non solo è il segno zodiacale di
del tempo (la sequenza di ruote den- Mademoiselle ma anche il sigillo bio-
tate che trasmettono, dal bariletto al grafico di numerose sue creazioni
bilanciere, la forza motrice della (nell’appartamento al 31 di rue Cam-
molla) è formato da ruote piene, fab- bon, Coco amava circondarsi di leo-
bricate per accrescimento galvanico, ni in legno, argento, bronzo e alaba-
che ha permesso di contenerne lo stro). Una firma che caratterizza oggi
spessore, trovando il giusto compro- i movimenti in-house del marchio. “Il
messo tra estetica e ottimizzazione Calibro 3 condivide alcuni compo-
della riserva di carica. La finitura del- nenti con i due movimenti preceden- to dalla cassa Première per la foggia
la platina è ottenuta attraverso un ri- ti, altri invece sono stati progettati ex- ottagonale che simbolicamente o-
vestimento ADLC nero, con elementi novo, come la platina, i ponti, il treno maggia sia le proporzioni geometri-
bordati da un rivestimento in oro bei- del tempo e il bariletto”. che di Place Vendôme (luogo sim-
ge, realizzato per bagno galvanico. La cassa Boy.Friend prende spun- bolo della vita e della carriera artisti-
ca di Coco), sia del tappo del flacone
del profumo Chanel N.5, creato da
Mademoiselle nel 1924. Accresciuta
però nelle dimensioni: 37 x 28,6 mil-
limetri. Il nome Boy.Friend, il fem-
minile che incontra il maschile, sot-
tolinea la tendenza unisex di questo
modello. Boy era inoltre il sopran-
nome di Arthur Capel, il grande
amore di Coco.
Questa nuova interpretazione del-
l’arte della scheletratura è stata con-
cepita a Parigi dal Creation Studio,
ma ha preso forma negli atelier sviz-
zeri di La Chaux-de-Fonds, dove so-
no nati i tre calibri proprietari della
Maison. “L’alta orologeria di Chanel
- sottolinea Nicolas Beau - è
l’espressione di uno stile, del fasci-
no al servizio dell’eccellenza tecni-
ca. Una ricerca dell’essenziale e del-
la purezza”.

Nicolas Beau, Business Development


Watch-Fine Jewelry Director Chanel.
In alto: Il cinturino è in alligatore con
fibbia ad ardiglione in oro beige.

L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018 67


Paul Picot

Per
VIAGGIATORI
SERIALI
Å„FARCI SENTIRE A CASA IN OGNI ANGOLO DEL PIANETA:
È L’OBIETTIVO DEL NUOVO FIRSHIRE DI PAUL PICOT,
ANTEPRIMA DELLA PROSSIMA EDIZIONE
DI BASELWORLD

di Valentina Ronchi - foto di Alessandro Neri

A
lzi la mano chi non ha mai sen- sposta di continuo. Nel campo degli gio, dal display del cellulare o dal mo-
tito parlare di “capsule wardro- orologi si può applicare lo stesso con- nitor del tablet.
cetto, e in maniera ancora più ristret-
È IL CASO DEL FIRSHIRE MEGARO-
be”, letteralmente “guardaroba
ta: scegliere di indossare un solo oro-
GMT DI QUESTE PAGINE: UN SE-
capsula”, quell’insieme ridotto di capi
di vestiario, facilmente abbinabili ma logio che sia in grado di assolvere fun- TOR
soprattutto assolutamente versatili, zioni differenti, come conoscere in GNATEMPO CHE PERMETTE DI AVERE IL
contemporanea l’ora di casa e l’ora CONTROLLO DEI DIVERSI FUSI NELLE
VARIE ZONE DEL MONDO. Con
che non devono mai mancare quan-
do si viaggia. Mini-guardaroba quindi del luogo in cui ci si trova al momen- un rapi-
e, di conseguenza, mini-bagaglio che to senza ricorrere necessariamente al- do sguardo al quadrante, e grazie al-
facilita, e non poco, la vita di chi si l’orario indicato da un secondo orolo- l’ausilio di due semplicissimi pulsanti

Lo spessore non è particolarmente pronunciato, non superando infatti i 13 millimetri. Simmetricamente,


rispetto alla corona, sono collocati i due pulsanti rettangolari a pompa per la funzione ore del mondo.

68 L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018


Dedicato ai viaggiatori, il Firshire Megarotor GMT permette di conoscere contemporaneamente
l’ora di casa e quella del luogo di destinazione. Acciaio per la cassa e costo di 4.850 euro circa
(il prezzo finale sarà definito a Baselworld 2018).

L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018 69


Paul Picot

sulla carrure, consente infatti di cono- mappa terrestre (la versione qui foto- logeria di Ginevra. L’idea ebbe grande
scere non soltanto l’ora locale, quella grafata è naturalmente la ovest, ma successo, tanto che molti produttori
per intenderci del luogo di destinazio- esiste anche quella est). La funzione dell’epoca si fecero avanti, da Vache-
ne, ma anche quella di casa. Funzione delle ore del mondo, che implica l’im- ron & Constantin ad Agassiz, fino alla
che risulta utile anche ai viaggiatori postazione del cambio di ora in rela- Rolex e, soprattutto, Patek Philippe
“virtuali” che ricorrono sempre più di zione alla città di destinazione (a che ne realizzò un numero relativa-
frequente a una comunicazione mul- muoversi è la grande lancetta schele- mente importante e con diverse va-
timediale interattiva, rappresentata ad trata delle ore), è regolabile tramite i rianti.
esempio dai sistemi di videoconferen- pulsanti orario e antiorario al 2 e al 4
za che richiedono una conoscenza in stile crono, mentre la lancetta delle A COMANDARE QUESTA FUNZIONE,
precisa dell’ora del luogo cui ci si con- 24 ore colorata in rosso indica l’ora, CHE ESERCITA DA SEMPRE GRANDE FA-
nette. In realtà, questo nuovo Firshire diurna (in bianco) o notturna (in ne- SCINO SUL PUBBLICO DI APPASSIONATI E
è più precisamente un Ore del Mon- ro), del proprio luogo di residenza. COLLEZIONISTI, È - NEL CASO DI PAUL
do, vale a dire un GMT “evoluto” che Proprio riguardo alle Ore del Mon- PICOT - IL CALIBRO PP1460, DERIVATO
visualizza tutte insieme le ore dei 24 do o World Time, colui che ne detie- DALL’AFFIDABILE ETA 2892A2, MOVI-
fusi orari nei quali è stata convenzio- ne la paternità è l’orologiaio Louis MENTO MECCANICO A CARICA AUTOMA-
nalmente divisa la Terra, ognuno Cottier che, nel suo piccolo laborato- TICA. La sua particolarità, oltre al mo-
quindi abbinato a una importante cit- rio svizzero di Carouge nel 1931, rea- dulo per l’affissione delle ore del
tà di riferimento, e presenta al centro lizzò il primo orologio con ora univer- mondo, risiede nel Megarotor, la mas-
del quadrante la raffigurazione della sale, oggi custodito nel Museo d’Oro- sa oscillante concepita all’interno del-

In foto la versione ovest con i relativi continenti raffigurati sul quadrante blu laccato. La Casa lo propone anche
con la rappresentazione della mappa terrestre relativa all’emisfero orientale (a est del meridiano di Greenwich).

70 L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018


FIRSHIRE MEGAROTOR GMT
Cassa in acciaio, corona in acciaio zigrinata, personalizzata e chiu-
sa a pressione, pulsanti rettangolari a pompa al 2 e al 4 per la funzio-
ne delle ore del mondo, vetro zaffiro antiriflesso, fondello chiuso
con 4 viti e dotato di oblò in vetro zaffiro. Impermeabilità garantita
fino alla pressione di 5 atmosfere.
Movimento meccanico a carica automatica, calibro PP1460 (base
ETA 2892A2), dotato di rotore Megarotor, 21 rubini, 28.800 alter-
nanze/ora, diametro 25,6 mm, spessore 3,6 mm.
Quadrante laccato lucido di colore blu profondo, indici geometrici
e a cifre arabe al 3, al 6, al 9 e al 12, applicati e trattati con SuperLu-
minova, lancetta delle ore a freccia, scheletrata, lancetta dei minuti
Dauphine, lancetta GMT con punta a freccia di colore rosso, disco
delle 24 ore con suddivisione giorno/notte e con i nomi delle città di
riferimento dei 24 fusi mondiali periferici, continenti satinati appli-
cati (versione Occidente).
Cinturino in alligatore di colore blu, fibbia déployante in acciaio.
Edizione limitata a 88 esemplari.
Dimensioni
Diametro: 42 mm; altezza, anse comprese: 48 mm; larghezza, coro-
na compresa: 45 mm; spessore: 13 mm; peso complessivo: 89 g.
PREZZO 4.850 EURO CIRCA

L’OPINIONE DELL’AUTORE
Decisamente intuitiva la funzione GMT, con la lancetta delle 24 ore iden-
tificata dalla punta a freccia di colore rosso impiegata per l’indicazione
dell’ora di casa. Pratica anche la regolazione del cambio dell’ora in
avanti o indietro, in funzione del luogo che si deve raggiungere, grazie
agli appositi pulsanti sulla carrure. Accessibile inoltre il prezzo, che si
attesta al di sotto dei 5.000 euro, soprattutto se riferito alla precedente
Il fondello mette in mostra il movimento che equipaggia l’orologio:
versione con quadrante realizzato in smalto Grand Feu e un costo di
il calibro PP1460 su base ETA 2892A2, dotato di rotore
8.880 euro.
Megarotor che riduce del 20% i tempi di ricarica. Si noti anche
l’incisione relativa all’edizione limitata.

GRAND FEU A RIPRODURRE IL GLOBO


SUL QUADRANTE, con tanto di colori e
la manifattura Paul Picot, in grado di dimensionale dei continenti raffigura-
ridurre del 20% il tempo di ricarica ti. Ampia è la scelta di nuance che fan-
dell’orologio rispetto a un rotore tra- sfumature differenti, l’allestimento at- no da sfondo al quadrante e che spa-
dizionale. Realizzata con una speciale tuale prevede invece l’uso della lacca ziano dal blu, come per il modello di
lega di tungsteno - materiale larga- lucida e favorisce una percezione tri- queste pagine, al più formale grigio
mente utilizzato nell’industria mecca- antracite, fino ai più delicati color
nica - e arricchita da inserti in oro ro- champagne e rosa antico. Fatta ecce-
sa, consente un’oscillazione maggiore zione per lo spiccato rosso di uno de-
del rotore stesso in funzione del suo gli allestimenti proposti. Il tutto abbi-
elevato momento di inerzia, a tutto nato alla tonalità scelta per il cinturino,
vantaggio di una considerevole dimi- rigorosamente in pelle di alligatore.
nuzione del tempo utile alla ricarica Per tutti i modelli si tratta di edizio-
del movimento. Una “condizione” ni limitate a 88 esemplari, come sotto-
che facilita le cose anche a chi condu- lineato dall’incisione sul fondello:
ce uno stile di vita più sedentario. possono sembrare pochi ma, molti-

SE LA PRECEDENTE VERSIONE DEL


plicati per dodici (sei versioni occi-

MEGAROTOR GMT, PRESENTATA A


dente e sei versioni oriente) fanno lie-

BASELWORLD 2015, SI CARATTERIZ-


vitare il numero fino a superare la ci-
Il Firshire è assicurato al polso da una
ZAVA PER L’IMPIEGO DELLO SMALTO
fibbia déployante in acciaio, fra di mille pezzi: esclusività sì, quin-
personalizzata con la scritta Paul Picot. di, ma alla portata di molti.

L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018 71


L’OROLOGIO CLUB è una nuova
dimensione per vivere l’orologeria,
entrando in contatto diretto con le Case
orologiere e condividendo
l’esperienza con altri appassionati

Con L’OROLOGIO CLUB hai la possibilità


di visitare alcune tra le più
interessanti manifatture orologiere, nostre
partner, e scoprire i segreti dell’ideazione
e della costruzione degli orologi

PER ADERIRE A L’OROLOGIO CLUB


COMPILARE IL MODULO A LATO E INVIARLO A:
DG EDIZIONI 2012 S.R.L.
VIA COSTANTINO MAES, 64 - 00162 ROMA

OPPURE COLLEGARSI A www.orologioclub.it

LA QUOTA DI ISCRIZIONE È DI 300 EURO


PER 12 MESI
I VANTAGGI PER I SOCI
Possibilità di visitare importanti manifatture orologiere, senza spese aggiuntive
(su prenotazione, con partenza dalle maggiori città italiane, il viaggio e la
permanenza sono offerti gratuitamente).
Inviti a eventi di presentazione di nuove collezioni e orologi.
Iniziative speciali organizzate dalle Case orologiere per gli appassionati.
Sconto del 50% sull’abbonamento alla rivista L’OROLOGIO.
Sconti sulle pubblicazioni DG Edizioni 2012 (abbonamenti, arretrati e libri).

Le iniziative del CLUB saranno comunicate su www.orologioclub.it,


sulle pagine de L’OROLOGIO, via email agli iscritti.

FAQ
QUANTO COSTA L’ISCRIZIONE A L’OROLOGIO CLUB? I posti per ogni visita sono limitati, quindi saranno accetta-
L’iscrizione al CLUB costa 300 euro per 12 mesi, a parti- te le prime prenotazioni ricevute. Viene data la preceden-
re dalla data di iscrizione. za a chi non abbia mai effettuato una visita in manifattu-
ra durante l’anno. Questo vuol dire che se un socio ha già
COME CI SI ISCRIVE? visitato una manifattura durante i 12 mesi, dovrà cedere il
L’iscrizione può essere effettuata online sul sito posto a chi non abbia ancora partecipato a un viaggio.
www.orologioclub.it con pagamento attraverso carta di
credito, oppure compilando il modulo alla pagina prece-
dente e inviandolo via posta unitamente al pagamento CHI MI GARANTISCE DI RIUSCIRE A VISITARE UNA
con vaglia, assegno o carta di credito. MANIFATTURA ENTRO L’ANNO DI ISCRIZIONE?
Viene posta la massima attenzione a che ogni socio
QUALI SONO LE INIZIATIVE DEL CLUB? approfitti almeno di una visita durante l’anno di iscrizione.
Il CLUB organizza varie iniziative in collaborazione con le Quando si avvicina la scadenza dell’iscrizione, il socio
Case orologiere: inviti a presentazioni di nuovi modelli, viene invitato con priorità rispetto agli altri alla prossima
lezioni di orologeria, visite in manifattura. visita in manifattura.
QUANTO COSTA PARTECIPARE AGLI EVENTI? SI PUÒ AVERE UN CALENDARIO DELLE VISITE IN PRO-
La partecipazione agli eventi è gratuita per i soci. GRAMMA?
QUANTO COSTANO LE VISITE IN MANIFATTURA? Non è possibile stilare un calendario, perché le Case oro-
Le visite sono gratuite, compreso il viaggio. L’unica spesa logiere non riescono a fornire con sufficiente anticipo le
aggiuntiva potrebbe essere quella per raggiungere una date disponibili.
delle maggiori città italiane da cui partono i collegamenti
per la Svizzera o la Germania QUALI MANIFATTURE HA VISITATO IL CLUB FINORA?
(in aereo, treno o automobile). Le visite svolte finora dal CLUB sono state: Audemars Piguet,
Girard-Perregaux, Glashütte Original, Hublot, IWC,
COME SI PRENOTA UNA VISITA? Jaeger-LeCoultre, Montblanc Minerva, Piaget, TAG Heuer,
Una volta iscritti al CLUB si è informati via email o telefo- Ulysse Nardin e Zenith.
no delle prossime visite in manifattura e ci si può prenota-
re, sempre al telefono o inviando una email. CI SONO SOCI CHE HANNO POTUTO VISITARE PIÙ DI
CON QUANTO ANTICIPO SI È INVITATI A UNA VISITA UNA MANIFATTURA?
IN MANIFATTURA? Alcuni dei nostri soci hanno potuto visitare due o tre mani-
Un mese prima, salvo eccezioni dovute a cause di forza fatture.
maggiore.
COME SI COMUNICA CON IL CLUB?
LE VISITE SONO A NUMERO CHIUSO? Via telefono: 068606316 o email: club@dgedizioni.it.
LE CONVENZIONI

Per i nuovi iscritti, in omaggio


un portachiavi firmato Girard-Perregaux.

Assistenza personalizzata:
contattando il
CLUB al numero 06.86.06.316
si può prenotare la revisione
o riparazione del proprio
orologio presso i laboratori
Rocca 1794 attraverso un canale
privilegiato, con un trattamento
speciale dedicato ai soci.
www.rocca1794.com
www.facebook.com/Rocca1794 La boutique Rocca di Milano, in Piazza Duomo 25.

Per i soci de L’OROLOGIO CLUB, test


gratuito dell’impermeabilità e della
precisione presso uno dei tre punti
vendita della rinomata orologeria romana.
Hausmann & Co a via del Babuino 63, Roma.
I PROSSIMI APPUNTAMENTI
LE PROSSIME INIZIATIVE DEL CLUB PREVEDONO
LA VISITA ALLE MANIFATTURE MONTBLANC
Le attività in programma saranno comunicate, come di consueto,
sulle pagine della rivista L'OROLOGIO, via email e attraverso il sito
www.orologioblog.net/orologioclub, dove potrete accedere, attraverso
la sezione “notizie”, ai reportage dedicati alle visite e agli eventi organizzati,
con la possibilità di commentarli e condividerli.

Per informazioni: club@dgedizioni.it - Tel. 06.86.06.316

MODULO D’ISCRIZIONE

DG Edizioni 2012 s.r.l. Via Costantino Maes, 64 - 00162 Roma


Telefono +39.06.86.06.316 www.orologioclub.it club@dgedizioni.it

Cognome e Nome ...........................................................................................................................................................................................................


Indirizzo ..................................................................................................................... E-mail .........................................................................................
Tel. ........................................ CAP............... Città................................................................ Provincia .........................................................................

Desidero iscrivermi a L’OROLOGIO CLUB al prezzo di e 300,00 per 12 mesi.

Scelgo la seguente forma di pagamento

Allego assegno di c/c intestato a: Autorizzo l’addebito sulla carta di credito


DG Edizioni 2012 srl
Ho inviato la somma a mezzo vaglia postale
intestato a: DG Edizioni 2012 srl N.
N. CVC (vedi retro carta) Scadenza
Bonifico Bancario:
Iban: IT18 Y030 6905 1571 0000 0000 610 Intestata a: ...........................................................................................
BANCA INTESA SAN PAOLO
Firma ..................................................................................................

Qualche domanda per conoscerla meglio

Data di nascita (gg/mm/aa) ..................................................................


Quale posizione occupa in relazione al settore degli orologi?

Appassionato Collezionista Rivenditore Altro

Che professione svolge? .....................................................................

Informativa sulla privacy


La informiamo, ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 196/2003, che il trattamento dei Suoi dati personali da parte della DG Edizioni 2012 S.r.l. ha la finalità di inserimento degli stessi nelle liste di distribuzione della
propria Newsletter on-line, pubblicitario o promozionale dell’azienda o di società partner de L’OROLOGIO CLUB. In qualità di interessato Le viene riconosciuto l’esercizio dei diritti di cui all’art. 7 del D.Lgs. 196/2003,
qui sotto riportato. Il conferimento dei dati relativi al trattamento in parola ha natura facoltativa; l’eventuale parziale o totale mancato conferimento dei dati, comporterà la parziale o totale impossibilità di rag-
giungere le finalità di cui sopra. Si precisa che i dati raccolti sono destinati ad essere archiviati elettronicamente nel pieno rispetto dei dettami normativi vigenti e potranno essere oggetto di trattamento da parte
della DG Edizioni 2012 S.r.l. Titolare del trattamento in parola è la DG Edizioni 2012 S.r.l., nella persona di Ilaria Cerroni. Lei dichiara, con la compilazione del presente modulo, di prendere atto di quanto sopra
esposto e di prestare il libero consenso al trattamento dei Suoi dati personali.
Speciale Sihh

ECHI dal
SALONE
L’OROLOGERIA SI È DATA APPUNTAMENTO PER LA
VENTOTTESIMA VOLTA ALL'ESCLUSIVO
SALONE DI GINEVRA
a cura della Redazione

T
erzo e ultimo capitolo dedica- presentiamo nelle prossime pagine gere quota 17 firme in tutto (al debut-
to al Sihh 2018. Dopo le ante- una rassegna delle altre principali to, nel 2016, erano in 9), offre solu-
prime del numero di dicem- novità esposte. Con un occhio anche zioni anche fuori dagli schemi del-
bre/gennaio e gli highlights pubbli- all'orologeria indipendente, rappre- l'orologeria più classica e realizzazio-
cati su quello di febbraio, lavorato sentata dal Carré des Horlogers che, ni, a volte, quasi artigianali, con
quasi in tempo reale con il Salone, con nuove presenze fino a raggiun- spunti sempre più interessanti.

76 L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018


SAXONIA GRANDE DATA
A. LAnge & Söhne

Eleganza, sobrietà e purezza di stile sono i tratti


distintivi della collezione Saxonia, che si offre ora
anche in versione gran data, uno dei simboli della
Casa Sassone. Cambiato, per l'occasione, il design
del display: non più la classica disposizione dei due
dischi bianchi con cifre nere, bensì, in armonia con
il quadrante in argento massiccio con trattamento
galvanico nero, i dischi sono in nero con cifre bian-
che. Il movimento, il calibro L086.8, si basa sul cali-
bro L086.1 presente nel Saxonia Automatico dal
2011, con riserva di carica di ben 72 ore. È dispo-
nibile con la cassa in oro bianco o rosa da 38,5 mil-
limetri, che dal vetro zaffiro sul fondello mostra il
rotore centrale con la massa oscillante esterna in
platino. Il cinturino è in alligatore.
Prezzo: 25.100 euro.

1815 “HOMAGE TO WALTER LANGE”


In onore del fautore della rinascita della Casa sassone, Walter

A. LAnge & Söhne


Lange, scomparso lo scorso anno, il marchio aggiunge alla fa-
miglia 1815 una complicazione insolita: i secondi saltanti arre-
stabili, invenzione di Ferdinand Adolph Lange di 150 anni fa.
L'ispirazione proviene da un esemplare del 1867. Mentre la lan-
cetta nel quadrantino dei piccoli secondi al 6 si muove alla fre-
quenza del bilanciere (21.600 alternanze/ora), avanzando da
indice a indice in sei piccoli passi, quella centrale brunita salta
invece esattamente di secondo in secondo. E tramite un pulsan-
te al 2 può essere avviata o arrestata. Il nuovo movimento ma-
nuale ha un particolare numero di calibro, L1924, che fa riferi-
mento all’anno di nascita di Walter Lange e le prime tre cifre
della referenza (297) rimandano alla sua data di nascita, il 29
luglio. La Casa lo propone in tre edizioni limitate in oro gial-
lo (27 esemplari), bianco (145 esemplari) e rosa (90 esem-
plari). Prezzo: 48.200 euro. Oltre a queste, anche un pezzo
unico in acciaio, messo all’asta da Phillips con Bacs & Russo
a Ginevra a metà marzo. Il ricavato sarà devoluto alla Chil-
dren Action Foundation.

77
Speciale Sihh

ROYAL OAK OFFSHORE DIVER


Il 2018 celebra i 25 anni del Royal
AudemArs Piguet

Oak Offshore, tra i protagonisti asso-


luti delle novità del marchio. Il
nuovo look della versione Diver è
particolarmente accattivante grazie a
un inedito mix di materiali che gioca-
no sulla doppia tonalità. Uno sporti-
vo in chiave elegante, che contrasta
l'oro rosa della cassa con accenti di
grigio: quello del titanio della lunet-
ta, quello della ceramica delle coro-
ne (quella al 9 è demandata all'azio-
namento del reahut girevole), quello
del quadrante con motivo Méga
Tapisserie e del cinturino in caucciù.
Impermeabile fino alla pressione di
30 atmosfere, è equipaggiato dal cali-
bro automatico 3120 con riserva di
carica minima di 60 ore.
Prezzo: 42.000 euro.
AudemArs Piguet

ROYAL OAK OFFSHORE


CRONOGRAFO AUTOMATICO
Nuova versione in acciaio da 44 millime-
tri per questo cronografo, che segna
l’esordio della ceramica verde per lunet-
ta, pulsanti e corona a vite. Audemars Pi-
guet quest'anno ha sperimentato nuovi
colori per questo materiale, notoriamen-
te a prova di graffi, resistente alle alte
temperature e agli shock termici. L'acco-
stamento cromatico con il quadrante
beige e il cinturino in caucciù camoufla-
ge gli conferisce un appeal militare (è
corredato di cinturino opzionale in cauc-
ciù color kaki). La cassa in acciaio ospita
il calibro automatico 3126/3840, con ri-
serva di carica minima di 50 ore, visibile
dal fondello in vetro zaffiro.
Prezzo: 32.000 euro.

78 L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018


CLIFTON CLUB INDIAN LEGEND
Nato dalla partnership con Indian Motorcycle, la
Casa motociclistica più antica d'America (fonda-
ta nel 1901, due anni prima della Harley
Davidson), questo cronografo si ispira alla
possente moto Chief con il motore bicilin-
drico a V ThunderStroke 111. Molti i riferi-
menti alla Indian, come la lancetta rossa
dei secondi cronografici con il contrappe-
so che riproduce la “I”. O il disco del
datario con l’indicazione “1901”, che fa
riferimento all’anno di fondazione della
Casa, inciso anche sul fondello con il
logo del copricapo Indian Motorcycle. La
cassa è in acciaio da 44 millimetri a fini-
tura lucida e satinata e lunetta con tratta-
mento ADLC, sulla quale è incisa la scala
tachimetrica. Il movimento è automatico,
ETA-Valjoux 7750, con riserva di carica di
48 ore. Si tratta di un'edizione limitata a 1.901
esemplari, in vendita con un cofanetto specia-
le nei colori Indian. Prezzo: 3.700 euro.

CRASH RADIEUSE
Cartier spinge oltre il concetto di Crash, orologio
che gioca con le forme del tempo, piegando
ulteriormente la cassa già asimmetrica e “rom-
pendola” con molteplici scanalature. Femminile,
anticonformista e prezioso, riprende le linee del-
l'originale lunetta dalla foggia irregolare anche
sul quadrante, come una raggiera scomposta, sul
quale anche le cifre romane seguono la curiosa
forma della cassa, derformandosi e rimpicciolen-
dosi a seconda della posizione. Questa versione
è tirata in soli 50 esemplari ed è proposta in oro
giallo con cinturino in alligatore. Il movimento è
meccanico a carica manuale, calibro 8970 MC.
Prezzo: 40.300 euro.

L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018 79


Speciale Sihh

SANTOS DE CARTIER

Cartier
SQUELETTE
Il rinnovamento del Santos privilegia le
forme più sottili della lunetta e lo dota
del pratico sistema brevettato Quick-
Switch di sostituzione di bracciale e cin-
turini. Ma non ne snatura l'identità origi-
naria. Il sistema è costituito da un mecca-
nismo invisibile che diventa un tutt’uno
con l’architettura della cassa e il cui bre-
vetto è stato depositato da Cartier. Situa-
to sotto il bracciale, viene attivato da una
semplice pressione. La versione squelet-
te propone un'arte padroneggiata dalla
Casa con grande maestria: la Maison, in-
fatti, ha brevettato un design dei calibri
scheletrati, inaugurato sul Santos 100 del
2009, nei quali i ponti vanno a formare la
grafica degli indici a numeri romani che
riempiono tutto il quadrante, formando
una sorta di griglia sul movimento a vi-
sta. Il movimento adottato è il calibro
manuale 9619 MC, con riserva di carica
di 72 ore. È proposto in oro rosa.
Prezzo: 62.500 euro.

CRONOMETRO FB-1R.6-1
Ferdinand Berthoud

Una moderna interpretazione del


regolatore, che si ispira ai crono-
metri da marina, visualizza le ore
decentrate al 2 attraverso una
finestra con disco in zaffiro e i
minuti al centro. Un'ampia a-
pertura nella parte sinistra sot-
tolinea l'affissione della riserva
di carica, rivelando una parte
della platina sabbiata e rodiata
nera. Il calibro manuale FB-
T.FC.R, dotato anche di tourbil-
lon e trasmissione a fuso e cate-
na, è visibile attraverso il fondello
e dai due oblò laterali sulla cassa.
Quest'ultima è realizzata in acciaio
cementato, sottoposto a un procedi-
mento termochimico di diffusione del
carbonio in fase gassosa, che ha permes-
so di raggiungere una durezza pari a 1.200
Vickers. Prezzo: 238.500 euro.

80 L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018


RIPETIZIONE MINUTI
TRI-AXIAL TOURBILLON
Girard-PerreGaux

Il Tourbillon Tri-Assiale di Girard-Perregaux


presenta un regolatore su tre assi separati. La
gabbia del tourbillon effettua una rotazione
al minuto ed è inserita all’interno di una
struttura posizionata su un secondo asse, la
quale esegue una rotazione completa in 30
secondi. L’insieme è collocato su un terzo
asse ed esegue una rotazione in due minuti.
A questa complicazione la Casa aggiunge
una sofisticata ripetizione minuti. Per fare sì
che il suono possa diffondersi nel modo più
ampio, la cassa è realizzata in titanio grado
5, un materiale che favorisce la propagazio-
ne acustica. Inoltre, per ottimizzare il rendi-
mento sonoro, platina e cassa sono quasi
integrate, senza il minimo scarto, in modo
che l'onda acustica possa diffondersi in
maniera ottimale dal timbro alla platina, pro-
seguendo così verso l’esterno dell’orologio.
Prezzo: 437.000 euro.

LAUREATO 38 MM

Girard-PerreGaux
WHITE CERAMIC
Femminile ma senza perdere il suo em-
blematico stile, il Laureato si veste del
bianco candido della ceramica e si illu-
mina di 56 diamanti taglio brillante sulla
lunetta ottagonale in acciaio. Il braccia-
le, prolungamento naturale della cassa,
è caratterizzato dalle grandi maglie sati-
nate a forma di H e dai raccordi bomba-
ti e lucidi, interamente modellati nella
ceramica bianca. Il quadrante bianco è
decorato con motivo Clou de Paris. A-
nche in questa versione questo modello
conferma lo stile di orologio sportivo
elegante che lo ha caratterizzato fin dalla
nascita, negli anni Settanta. Il movimen-
to è il calibro automatico GP03300-0030.
Prezzo: 17.900 euro.

L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018 81


Speciale Sihh

DIFFÉRENTIEL D’ ÉGALITÉ

Greubel forsey
Questo esemplare integra la quinta invenzio-
ne fondamentale di Greubel Forsey: il diffé-
rentiel d'égalité, presentato nel 2010 come
prototipo dimostrativo. Da allora è stata otti-
mizzata la precisione del sistema, che permet-
te una distribuzione costante dell’energia dal
bariletto all’organo regolatore, mantenendo
stabile l’ampiezza del bilanciere durante le 60
ore di riserva di carica. Inoltre, per la prima
volta il marchio sperimenta la complicazione
dei secondi morti, che aumenta la leggibilità e
consente una regolazione precisa dell’ora.
L’orologio è dotato di stop del bilanciere e di
dispositivo di azzeramento dei secondi che si
attiva estraendo la corona. Il meccanismo è vi-
sibile - con il suo cuore e il suo martello – dal
lato fondello. L’inclinazione di 30° del bilan-
ciere e dello scappamento contrasta gli effetti
negativi della forza gravitazionale. Si tratta di
un'edizione limitata a 33 esemplari in oro
bianco.
Prezzo: 265.000 franchi svizzeri (+IVA).

PARALLAX TOURBILLON
Grönefeld

Reinterpretazione originale e unica nel suo genere del


tourbillon, deve il suo nome, Parallax, al concetto di
parallasse, quel fenomeno per cui un oggetto sembra
spostarsi rispetto allo sfondo se si cambia il punto di
osservazione. L’errore di parallasse indica quindi l’im-
precisione con cui si rileva la posizione di un oggetto
rispetto a un riferimento – come la lancetta rispetto agli
indici - e cambia a seconda del punto di vista dell’os-
servatore. Per ridurlo, sul Parallax Tourbillon la lancet-
ta dei secondi è stata posizionata in modo da sfiorare
l’anello dei secondi che circonda il quadrante, così da
minimizzare l’errore di parallasse quando si leggono i
secondi da diverse angolazioni. Inoltre, è stata elimina-
ta la molla della frizione sulla sfera centrale dei secon-
di, grazie all’impiego di un pignone e di una ruota
aggiuntivi. Migliorano così l'efficienza e la precisione
del movimento, il quale si offre con una riserva di cari-
ca di 72 ore. La gabbia del Tourbillon ha un solo brac-
cio superiore, che ruota in sessanta secondi in accordo
con la lancetta centrale dei secondi. La Casa lo propo-
ne in una versione con quadrante in acciaio.
Prezzo: 160.000 euro.

82 L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018


H. Moser & cie. ENDEAVOUR
FLYING HOURS
Prima assoluta per la manifattura di
Schaffhausen, la visualizzazione del
tempo ispirata ai sistemi epicicloida-
li offre un approccio inedito alla let-
tura di ore e minuti. Il disco centrale
dei minuti in zaffiro, con le cifre
disposte su un arco di 240 gradi,
garantisce una leggibilità estrema-
mente precisa; lo stesso accade per i
tre dischi sottostanti che si riferisco-
no alle ore, con la cifra dell'ora
attuale in bianco che segue il disco
dei minuti nella sua rotazione prima
di scomparire e lasciare il posto
all'ora successiva. Il meccanismo
interno si basa sul calibro automati-
co HMC 200, modificato per dare
vita al movimento C086 con carica
minima di tre giorni (scappamento e
spirale sono prodotti da Precision
Engineering AG, una consociata di
H. Moser & Cie. e Hautlence). Con
cassa in oro bianco, è proposto in
edizione limitata a 60 esemplari.
Prezzo: 30.500 euro.

VORTEX GAMMA TRON

Hautlence
La creatività innovativa di Hautlence si è
tradotta, nel modello Vortex, nella realiz-
zazione del calibro automatico HL2.0,
coperto da 3 brevetti, inclinato di 90° e
con funzione di minuti retrogradi. Per
l'edizione Gamma Tron, la Casa, spin-
gendo l'acceleratore su un'estetica
avveniristica, ha scelto un materiale
composito rivoluzionario, ripreso dal-
l'industria automobilistica e aerospazia-
le, denominato HLLightColor. Grazie alle
carica di particelle di nanotubi di cerami-
ca, si può colorare o diventare fosfore-
scente. L'ispirazione è quella dell'universo
grafico del film di fantascienza Tron, che
negli anni Ottanta giocava su una serie di
effetti visivi ripresi idealmente per le linee della
cassa. L'effetto è quello dei contrasti di tonalità:
bianco per il corpo principale e blu ai lati, che si
illuminano una volta al buio.
Prezzo: 170.000 franchi svizzeri.

L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018 83


Speciale Sihh

Hermès
ARCEAU CASAQUE
Henri d'Origny, nel 1978, realizzava
un esemplare che prendeva a model-
lo lo stile equestre tanto caro al mar-
chio, espresso nella caratteristica ansa
superiore a ferro di cavallo (quella in-
feriore è a scomparsa). Un concetto
evidenziato ulteriormente in quest'ul-
tima versione Casaque, che sul qua-
drante laccato riproduce un cavallo
stilizzato e campito con tecnica cham-
plevé. Per la realizzazione di questa
particolare decorazione, si scavano
degli alveoli sulla base metallica del
quadrante, che poi vengono riempiti
di lacca. Un motivo spigato opaco to-
no su tono a decalco completa il qua-
drante, disponibile in vari e vivaci co-
lori: rosso, giallo, verde o blu, coordi-
nati ai cinturini in vitello. La cassa è in
acciaio e il movimento al quarzo.
Prezzo: 3.050 euro.

H0 GOLD
HYT

Il marchio dall'anima “idromeccani-


ca” sceglie l'oro per nobilitare la sua
ultima creazione. Visibili attraverso il
quadrante, due soffietti posti al 6
azionano l'indicazione dello scorrere
del tempo attraverso il tubo capilla-
re, in cui un fluido nero avanza con
il passare delle ore. La cassa in oro
giallo 2N ha un importante diametro
di 48 millimetri e uno spessore di
18,7. Come molti dei modelli del
marchio, presenta un vetro zaffiro
bombato che permette un'ampia
visione del quadrante non solo fron-
tale ma anche laterale, enfatizzando
la presenza del liquido. Il quadrante
opalino dorato presenta indici e
numeri incisi luminescenti e i conta-
tori dei secondi, dei minuti e della
riserva di carica sono spazzolati e
micropallinati. Il cinturino è in alliga-
tore nero. Prezzo: su richiesta.

84 L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018


PORTOGHESE PERPETUAL CALENDAR
IWC

TOURBILLON EDITION “150 YEARS”


Tra i modelli celebrativi del 150° anniversa-
rio del marchio, questo esemplare riunisce
per la prima volta un calendario perpetuo
e un tourbillon. A orchestrare il tutto è il
nuovo calibro di manifattura IWC 51950,
basato sul calibro base 51900 ma con
l’aggiunta del calendario perpetuo. Per
poter inserire al 12 il tourbillon, compo-
sto da 82 componenti e del peso di soli
0,635 grammi, i progettisti della Casa
hanno creato un'apertura il disco di
comando del calendario (che si estende
su tutta la circonferenza del movimento) e
spostato le fasi lunari al 6, integrandole nel-
l’indicazione del mese al 6. Il movimento
vanta una riserva di marcia di sette giorni e
batte a una frequenza di 19.800 alternanze/ora.
È realizzato in oro rosso in edizione limitata a 50
esemplari. Prezzo: 112.000 euro.

PORTOGHESE CHRONOGRAPH
EDITION “150 YEARS”
Questo esemplare della collezione Jubilee è il primo model-
IWC
lo dell’iconico cronografo a essere dotato di un movimento
della famiglia dei calibri 69000 di manifattura. Si tratta del
69355 con sistema di smistamento per le funzioni crono tra-
mite ruota a colonne e sistema di ricarica bidirezionale a cric-
chetti, che consente un’autonomia di marcia di 46 ore. Il
movimento è visibile attraverso il fondello in vetro zaffiro.
Come tutti i modelli dedicati all'anniversario, anche questo
esemplare si caratterizza per il quadrante bianco o blu, rea-
lizzato con un complesso procedimento di laccatura. La cassa
è in acciaio. Si tratta di un'edizione limitata a 2.000 esempla-
ri per ognuna delle due varianti di quadrante.
Prezzo: 8.000 euro.

L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018 85


Speciale Sihh

POLARIS AUTOMATIC
Jaeger-leCoultre
Al Sihh 2018 Jaeger presenta la nuova col-
lezione Polaris, che trae ispirazione dal
celebre Memovox Polaris del 1968, decli-
nandolo in chiave contemporanea in diver-
si modelli, tra cui anche un'edizione limita-
ta che celebra proprio il 50° anniversario
del Memovox. Denominatore comune: un
design sportivo ma elegante al tempo stes-
so, grazie a una nota vintage, e un quadran-
te sviluppato su tre cerchi concentrici con
diverse finiture (soleil, grené e opalino). Il
modello Automatic presenta le caratteristi-
che due corone, elemento distintivo della
collezione Polaris: una per la carica e
rimessa all'ora, l'altra per azionare il rehaut
interno girevole. Il modello è realizzato in
acciaio ed è disponibile con cinturini inter-
cambiabili, una nuova fibbia déployante e
un inedito bracciale a tre maglie. Il movi-
mento è il calibro automatico 898/1.
Prezzo: 7.700 euro.

POLARIS CHRONOGRAPH WT
La collezione Polaris comprende anche un
esemplare dedicato ai viaggiatori: un cro-

Jaeger-leCoultre
nografo con ore del mondo. La corona al
10 è infatti demandata a impostare il disco
girevole delle città in base alla posizione
corrente, così da poter visualizzare l’orario
di altre 23 città del mondo. La cassa in tita-
nio si attesta su un diametro di 44 millime-
tri per dare una migliore leggibilità al qua-
drante. Al suo interno batte il calibro auto-
matico JLC 752 con riserva di carica di 65
ore. Come la maggior parte dei modelli
della collezione, è offerto con quadrante
nero o blu oceano con finiture soleil, grené
e opalina. Le ampie corone, emblematiche
del modello del 1968, sono state ridisegna-
te per offrire una presa migliore.
Prezzo: 14.700 euro.

86 L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018


Mb&F
MOONMACHINE 2
Dalla collaborazione con l'orologiaio indipen-
dente finlandese Stepan Sarpaneva nasce la
MoonMachine 2, che per la prima volta intro-
duce la visualizzazione proiettata delle fasi
lunari. La proiezione è ottenuta attraverso
un prisma ottico che riflette le ore, i minu-
ti e i dischi lunari in posizione piana,
facendo sì che appaiano come se fosse-
ro perpendicolari al movimento. Il pri-
sma è tagliato in modo da ingrandire del
20% le ore e i minuti per offrire una
migliore leggibilità, ma non la visualiz-
zazione della fase lunare, che rischiereb-
be di risultare distorta se ingrandita. La
cassa è quella Horological Machine Nº8 –
anch'esso con visualizzazione proiettata
dei dischi di ore e minuti - che, per conte-
nere il disco lunare aggiuntivo, è stata
aumentata di spessore di 0,5 mm. Questo
esemplare è dotato anche del rotore a forma di
alabarda e display verticale dell'ora, apparso per la
prima volta nella Horological Machine Nº5. È prodot-
to in tre edizioni limitate di 12 pezzi ciascuna. Il movi-
mento tridimensionale è concepito e sviluppato da MB&F
partendo da un calibro base di Girard-Perregaux.
Prezzi: da 94.200 a 101.700 euro.

1858 MONOPUSHER CHRONOGRAPH

Montblanc
LIMITED EDITION 100
La collezione 1858 si arricchisce di una serie di esem-
plari dall'appeal vintage che celebrano l’epoca delle
grandi esplorazioni, con un'estetica distintiva e funzio-
ni, come ad esempio il Worldtime, utili per l’esplorato-
re dell’era moderna. Il 1858 Monopusher Chronograph
Limited Edition 100, in particolare, è un tributo allo sto-
rico cronografo monopulsante Minerva calibro 13.20,
sviluppato nel 1920 appositamente per l’impiego in un
orologio da polso. Il pulsante del cronografo non è co-
assiale alla corona, ma è posizionato al 2. Il quadrante
verde fumé esalta lo stile d'antan, in abbinamento al
cinturino in alligatore verde con impunture beige, rea-
lizzato a mano dalla Pelletteria Montblanc di Firenze. Il
vetro zaffiro sul fondello rivela il calibro manuale MB
M13.21 con grande bilanciere con 18 viti che oscilla al-
la frequenza di 18.000 alternanze/ora, ruota a colonne
e innesto orizzontale. È certificato dal Montblanc Labo-
ratory Test 500.
Prezzo: 28.700 euro.

L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018 87


Speciale Sihh

STAR LEGACY

Montblanc
CRONOGRAFO AUTOMATICO
Se con la collezione 1858 il marchio ha svilup-
pato l'offerta sportiva/professionale, con la Star
Legacy invece consolida la sua posizione nel
segmento classico/elegante. Questa collezione,
che segue il percorso del marchio di portare
avanti l'integrazione tra l'eredità di Minerva e la
Montblanc di oggi, presenta alcune novità stili-
stiche. Il cronografo automatico presenta un
raffinato quadrante bianco con indici a numeri
arabi neri e lancette a foglia azzurrate e un guil-
loché a forma di stella Montblanc nel contatore
delle ore al 6. Il movimento è il calibro MB
25.02, con riserva di carica di circa 46 ore. La
cassa in acciaio è di nuovo disegno, più arro-
tondata e affinata. Il cinturino è in alligatore blu,
realizzato dalla Pelletteria Montblanc di Firenze.
Prezzo: 3.990 euro.

LUMINOR BASE LOGO 3 DAYS


Panerai

È uno dei modelli iconici del marchio: il Luminor


Logo si caratterizza per la forte identità distin-
tiva, pur rinunciando al quadrante sandwich.
Versione semplificata del Luminor Logo
Marina 3 Days Acciaio, rinuncia all'indica-
zione dei piccoli secondi a vantaggio di
un prezzo più contenuto, anche rispet-
to alla versione con movimento OP II
non di manifattura. Su tutti i modelli
di questa linea la Casa ha infatti intro-
dotto il nuovo calibro proprietario
P.6000, a carica manuale con tre gior-
ni di riserva di carica e dispositivo di
arresta del bilanciere (nel momento in
cui si estrae la corona di carica, per
una maggiore precisione in fase di
regolazione). Questo movimento andrà
a sostituire dal prossimo anno tutti i cali-
bri di derivazione ETA ancora utilizzati
dal marchio. In foto la versione Base con
cassa in acciaio da 44 millimetri e quadrante
bianco. Il logo OP, con le due lettere intreccia-
te e le due frecce che vanno una verso l’alto, l'al-
tra verso il basso, è apposto al 6. Il cinturino è in
pelle marrone. Prezzo: 4.600 euro.

88 L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018


LUMINOR DUE 3 DAYS GMT POWER RESERVE 45 MM
Il Luminor Due, modello Pa-ne-

Panerai
rai dallo spessore ridotto, si
arricchisce di un esemplare con
funzione GMT e riserva di cari-
ca, il più complicato tra quelli
proposti in questa collezione.
Animato dal calibro automatico
P.4002, consente la lettura di un
secondo fuso orario con indica-
tore AM/PM al 9, mentre l'auto-
nomia di marcia è visualizzata al
5. È dotato di meccanismo di
reset dei secondi che arresta il
bilanciere e azzera la lancetta
dei secondi in fase di regolazio-
ne, permettendo una accurata
sincronizzazione dell’orologio.
Con cassa in acciaio del diame-
tro di 45 millimetri (il più grande
in collezione), presenta un qua-
drante con struttura a sandwich
antracite, con decorazione satiné
soleil.
Prezzo: 10.800 euro.

KALPAGRAPHE CHRONOMÈTRE
Parmigiani Fleurier

Vent'anni fa Michel Parmigiani realizzava il suo


primo movimento di forma, il calibro PF110 che,
rarità per l'epoca, presentava una riserva di cari-
ca di 8 giorni, grazie a due bariletti. Pochi anni
dopo lancerà il Kalpa, primo orologio di forma
del marchio, che oggi si rinnova nel design con
linee più tese e contemporanee, con le emble-
matiche anse “a goccia” ridimensionate e mag-
giormente integrate alla cassa, una corona più
grande e l'apertura sul fondello più evidente. Il
Kalpagraphe Chronomètre, con cassa in oro
rosa, è equipaggiato dal calibro automatico
PF362, cronografo integrato a carica automatica
certificato Cosc, con riserva di carica di 65 ore.
L'alta frequenza di 36.000 alternanze/ora garan-
tisce una precisione al decimo di secondo.
Perfettamente integrato nella cassa tonneau, il
movimento è visibile dal fondello in vetro zaffi-
ro che rivela la massa oscillante in oro a 22 cara-
ti e le decorazioni guilloché grain d'orge.
Prezzo; 35.000 euro.

L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018 89


Speciale Sihh

KALPA HEBDOMADAIRE
Parmigiani Fleurier
Un altro modello che rende omaggio alla sto-
ria del Kalpa e in particolare al primo movi-
mento di forma tonneau della Maison, è
l'Hebdomadaire che adotta proprio il calibro
PF110 a carica manuale con riserva di carica di
8 giorni. Come gli altri nuovi modelli, svela le
decorazioni come il côtes de Genève, l'anglage
sui ponti e il perlage, attraverso il fondello in
vetro zaffiro, la cui ampia apertura tonneau
consente di apprezzare la perfetta integrazione
del movimento nella cassa. La cassa, ridisegna-
ta, è realizzata in oro rosa e abbinata al qua-
drante nero intenso su più livelli, con una fini-
tura opalina al centro, sul contatore dei picco-
li secondi e sulla riserva di carica, e una deco-
razione guilloché a mano con motivo a treccia
sul rehaut. Le lancette delta luminescenti sono
caratteristiche della collezione.
Prezzo: 28.900 euro.

EXTREMELY LADY

Piaget
Il design anni Sessanta rivive in questi esem-
plari che rivisitano il patrimonio stilistico del
marchio. L’abbinamento della particolare
lavorazione dell’oro e della forma ovale del
quadrante in pietre dure o in madreperla
riporta alle origini di questi modelli, che si
allacciano al polso tramite morbidi brac-
ciali dalle originali texture. Ad esempio, il
bracciale in oro rosa con decoro “fur” che
prende ispirazione da una pelliccia, si
abbina al quadrante in madreperla incorni-
ciato da 24 diamanti (55.500 euro), mentre
la versione in oro bianco crea un piacevole
contrasto con il blu del quadrante in lapisal-
zzuli (62.000 euro). Il motivo “wood”, effetto
legno, decora un'altra versione in oro rosa,
esaltata da un quadrante in radice di rubino
(66.000 euro). Per tutti il movimento è al quarzo,
calibro di manifattura Piaget 56P. Piaget è infatti
tra le poche Case di alta orologeria ad aver con-
servato una produzione interna di movimenti al
quarzo. Esclusiva boutique.

90 L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018


POSSESSION
Piaget

Ispirandosi agli iconici anelli Possession,


Piaget presenta una nuova collezione
di orologi da donna in diverse combi-
nazioni di oro, diamanti, acciaio e
pietre dure, con lunetta girevole e
colorati cinturini intercambiabili.
L'anello Possesion si caratterizza
per l’abbinamento tra un anello
fisso e una fascia girevole, concet-
to ripreso in chiave orologiera
dalla ghiera che, nella versione in
foto in pavé di diamanti, gira intor-
no a un anello con una singola fila
di pietre preziose, sublimando la
luminosità della cassa in oro bianco.
I diamanti brillano perfino sul qua-
drante argenté. Tutte le versioni sono
fornite con una scelta di due cinturini. Il
movimento è al quarzo, calibro Piaget 56P.
Prezzo: 24.700 euro.

TYPE 2 E-CROWN CONCEPT


Una nuova tecnologia sviluppata dal marchio sostituisce la

Ressence
funzione della corona con un sistema elettromeccanico di
regolazione automatica dell’ora. Il componente elettronico
all'interno dell'orologio è in grado di registrare l’ora, regolata
manualmente una sola volta (attraverso apposita leva sul fon-
dello), e poi mantenere automaticamente l'indicazione del-
l'orologio sempre precisa. Il sistema elettromeccanico e-
Crown funge da interfaccia tra il movimento meccanico e il
modulo ROCS (il sistema di visualizzazione a dischi di
Ressence che sostituisce le lancette). Il Type 2 e-Crown
Concept utilizza due fonti di energia naturale: il movimento
del polso per l'indicazione dell'ora e la luce esterna per il
modulo e-Crown. Il modulo elettronico controlla una volta al
giorno la posizione dei dischi di ore e minuti e aggiusta l'in-
dicazione (solo finché l'orologio è carico e in marcia) rispet-
to all'ora di riferimento impostata manualmente. L’e-Crown
non solo sostituisce la corona, ma la supera in termini di pra-
ticità e prestazioni realizzando automaticamente la rimessa
all'ora. La corona elettronica inoltre si attiva toccando il vetro
dell'orologio e tramite l’app e-Crown permette di impostare
sull'orologio due fusi orari, scegliendo quelli desiderati in un
menu sul proprio smartphone. L'orologio si collega alla app
via bluetooth. Prezzo: da definire.

L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018 91


Speciale Sihh

RJ X SPIDER-MAN

roMain JeroMe
Dedicata al più agile dei supereroi, alter ego del
giornalista Peter Parker, in collaborazione con
la Casa editrice Marvel che ha pubblicato per la
prima volta il fumetto negli anni Sessanta, que-
sto modello si declina nella cassa Skylab in edi-
zione limitata a 75 esemplari. Il quadrante rive-
la la sua meccanica scheletrata: il calibro ma-
nuale RJ004-M, su cui campeggia il logo di Spi-
derman. Il movimento è composto da tre strati
formati dalla platina, dai ponti e dall’applicazio-
ne del ragno laccato rosso, il quale rivela il bari-
letto al 12, il bilanciere al 6 e il treno del tempo
al 9. Sul vetro zaffiro è riprodotta una ragnatela
metallizzata. È realizzato in acciaio annerito da
un trattamento PCV e il cinturino e in caucciù.
Prezzo: 20.950 euro.

LONDON CHRONOGRAPH
Speake-Marin

Nuova versione del London Chronograph,


modello in cui Speake-Marin riutilizza mo-
vimenti cronografici Valjoux vintage. In
questo caso si tratta del Valjoux 92,
cronografo a carica manuale con pi-
gnone oscillante, fabbricato negli
anni Cinquanta e impiegato soprat-
tutto da Heuer negli anni Sessanta.
La cassa Piccadilly è realizzata in
titanio e il quadrante presenta una
costruzione tridimensionale. Per la
prima volta la Casa sostituisce gli
indici con le lettere che componogo-
no il suo nome (“S-P-E-A-K-E”). I due
contatori (30 minuti crono al 3, evi-
denziati in rosso, e secondi continui al
9 in bianco) sembrano quasi galleggiare
sospesi sul quadrante. Al centro il rotore,
che prende la forma del logo di Speake-
Marin, ruota insieme alle ore. Edizione limita-
ta a 15 esemplari.
Prezzo: 17.200 franchi svizzeri.

92 L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018


DIVER DEEP DIVE
Ulysse NardiN
Vero e proprio strumento professionale, il
nuovo Diver di Ulysse Nardin è impermeabile
fino a 1.000 metri di profondità e dotato di val-
vola di fuoriuscita dell’elio, nonché di coprico-
rona in titanio removibile al 2. Il cinturino in
caucciù è una novità: ha un elemento espandi-
bile per la regolazione al polso durante le
immersioni, per adattarsi ai cambiamenti causa-
ti della compressione della muta da immersione
in neoprene. La cassa è in titanio con ghiera
girevole unidirezionale dentellata, in modo da
facilitarne l'uso con i guanti da immersione. Ad
animarlo è il calibro automatico UN-320, con
spirale e scappamento in silicio. Anche nell'este-
tica non tradisce la vocazione marina: 15 squali
martello decorano il quadrante, un altro è stam-
pato sul fondello e altri due, di color rosso vivo,
nuotano sul lato del copricorona e sul contato-
re dei piccoli secondi al 5. Si tratta di un'edizio-
ne limitata a 300 esemplari. Prezzo: 12.000 euro.

CLASSICO VOYEUR

Ulysse NardiN
È l'orologio più erotico realizzato dal mar-
chio, un'esclusiva ripetizione minuti con
automi che suona le ore, i quarti e i minuti
premendo la slitta a ore 9 sulla cassa in oro
rosa. I seducenti jaquemarts erotici sul
quadrante grigio antracite si suddividono
in due coppie scolpite nell'oro, colte in at-
teggiamenti più che intimi sullo sfondo di
un salone Luigi XIV, arredato con un diva-
no meticolosamente inciso e un tappeto. A
ogni pressione della slitta della ripetizione
minuti gli automi si animano, muovendosi
a ritmo dei rintocchi acuti per i minuti, gra-
vi per le ore e doppi per i quarti d'ora se-
gnati dall'orologio. Ad orchestrare il tutto è
il calibro manuale UN-73. Il Classic Voyeur
è prodotto in edizione limitata a 18 esem-
plari. Prezzo: 295.000 euro.

L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018 93


Speciale Sihh

UR-210 BLACK PLATINUM

Urwerk
Nuova versione in platino nero, ottenuto trami-
te trattamento DLC, dell'UR-210, dotato della
complicazione satellitare dell'ora e di lancetta
dei minuti retrograda che indica il tempo per-
correndo la scala graduata da 0 a 60 minuti su
un arco di 120 gradi nella parte inferiore del
quadrante. Il suo compito è quello di racchiu-
dere il satellite che indica l’ora durante il suo
viaggio sul binario dei minuti. Il passaggio del-
l'ora avviene dolcemente e senza interruzioni,
sottolineato da un semplice click alla fine del
59° minuto. L'orologio è dotato anche dell'indi-
catore della riserva di carica, a ore 1, e dell'indi-
catore dell'efficienza di carica, a ore 11. Cuore
dell'orologio è il calibro UR-7.10, a carica auto-
matica. Prezzo: 165.900 euro.

FIFTYSIX
Vacheron constantin

Vacheron Constantin lancia una nuova


collezione, la Fiftysix, disponibile in
un range di modelli tra automatici,
day-date e calendari completi, realiz-
zati anche in acciaio: un entry level
per la Casa che va ad esplorare un tar-
get di prezzo ancora non rappresenta-
to in catalogo. Si parte infatti da un
esborso di 12.200 euro per la versione
in acciaio dell'automatico (in foto),
che come tutti gli altri esemplari in
collezione reinterpreta lo stile della
Ref. 6073 del 1956 ispirata alla croce
di Malta (da qui il nome della linea).
Uno stile rétro contemporaneo, che
identifica un orologio maschile ele-
gante da indossare però tutti i giorni.
Il modello in foto è equipaggiato dal
calibro automatico 1326, con rotore
scheletrato in oro, che riproduce l'em-
blema della croce di Malta.

94 L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018


OVERSEAS DUAL TIME
VaCheron Constantin

Dedicato ai viaggiatori, l'Overseas Dual Time


adotta il nuovo calibro automatico 5100 DT, che
permette di leggere due fusi orari contempora-
neamente. La lancetta delle ore indica il fuso
locale, corrispondente al luogo in cui ci si trova,
mentre quella con la punta triangolare segna
l’ora del fuso orario di riferimento. Un indicato-
re giorno/notte al 9 è sincronizzato con l’ora di
casa, mentre il datario al 6 con il fuso locale. È
disponibile in acciaio con quadrante laccato blu
o argentato (25.800 euro) o in oro rosa con qua-
drante argentato (41.300 euro). Nella versione in
acciaio, è corredato di bracciale in metallo con
sistema di regolazione della lunghezza e di due
cinturini supplementari, in pelle di alligatore e
in caucciù, abbinati alla tonalità del quadrante e
dotati di fibbia déployante intercambiabile in
acciaio. La versione in oro rosa è disponibile
con cinturini in pelle di alligatore e in caucciù e
fibbia déployante intercambiabile in oro rosa.

MIDNIGHT HEURE D’ICI


& HEURE D’AILLEURS
Nuova interpretazione poetica del viag-
Van Cleef & arpels
gio in versione maschile. Il movimento,
sviluppato in collaborazione con Agen-
hor, visualizza due fusi orari con doppia
ora saltante e minuti retrogradi. La scritta
“Heuer d'ici & Heure d'ailleurs” sul qua-
drante in ottone nero galvanico indica ri-
spettivamente l'ora locale di riferimento, ri-
portata nella finestrella posta nella parte alta
del quadrante stesso, e il secondo fuso orario
indicato dalla finestrella collocata invece in bas-
so. I minuti sono affissi tramite la lancetta retro-
grada che, raggiunti i 60 minuti, torna nella sua po-
sizione iniziale, sincronizzandosi alla perfezione con
la lettura delle ore. La nuova cassa Midnight è in oro rosa.
Prezzo: su richiesta.

L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018 95


Zenith

SPAZIO
LE NOVITÀ DI ZENITH, FRA COLORI E MATERIALI INEDITI,
al NUOVO
STRIZZANO L’OCCHIO A UN PUBBLICO SEMPRE PIÙ GIOVANE

di Francesco Patti

opo il lancio dell’oscillatore ad Defy Lab) e lo svecchiamento dell’im- Secondo Tornare: “Era una priorità per

D alta frequenza in silicio, senza


dubbio una delle più promet-
tenti innovazioni tecniche degli ultimi
anni, Zenith si rifà il look e reinterpreta
magine del brand, con un generoso
tocco di colore dissacrante, che allarga
notevolmente la base di pubblico di ri-
ferimento. “Entro la fine dell’anno sarà
riportare l’immagine del marchio alla
sua essenza”. È presto per parlare di
bilanci, ma è già possibile registrare
dei risultati? “Il Defy El Primero 21 è
i suoi classici con l’introduzione di co- pronto il primo modello di serie dotato stato accolto benissimo e sta realiz-
lori e materiali, che entrano per la pri- dell’oscillatore in silicio”, spiega Torna- zando ottime performance, special-
ma volta nel catalogo della Maison. La re, “e sarà in vendita a un prezzo com- mente in Italia”. Il modello di punta
strategia del Ceo Julien Tornare preve- preso tra i 6.000 e 10.000 euro”. In atte- di casa Zenith è animato dal calibro
de il taglio delle referenze non più at- sa di quella che potrebbe essere una El Primero 9004 da 36.000 alternan-
tuali, la riconquista di una leadership vera rivoluzione tecnica, le referenze in ze/ora e 50 ore di riserva di carica,
tecnica (che passa in primo luogo dal produzione sono scese da 168 a 100. con indicazione del 1/100 di secon-

L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018


Anticipazione Baselworld 2018, il Pilot Cronometro Tipo CP-2 (a sinistra) è disponibile con cassa in bronzo
o in acciaio anticato. Prezzo: 7.900 euro. A destra, la versione blu del Defy El Primero 21, con cassa in acciaio e cinturino
in caucciù, in grado di misurare il centesimo di secondo. Prezzo: 11.100 euro.
Nella pagiNa accaNto: A fine novembre 2017 è stata inaugurata in Place Vendôme la più grande boutique mai
aperta da Zenith nella prestigiosa piazza del lusso parigino. Un temporary store di 160 metri quadrati
che resterà aperto per alcuni mesi.

do, racchiuso in una cassa da 44 mm tra le prossime novità ci sarà la nostra back in bronzo o acciaio anticato. Oltre
resistente alla pressione di 10 atmo- piattaforma e-commerce”. all’introduzione della funzione flyback,
sfere. Per il 2018, oltre a quelle in ac- la riedizione del celebre “Cairelli” è sta-
ciaio, sono in arrivo sei nuove versio- I nuovI Defy el PrImero In ceramI- ta adattata alle richieste del mercato,
ni in ceramica, titanio, oro rosa e ar- ca nera e tItanIo sono DIsPonIbIlI con materiali di tendenza che danno un
ricchite da diamanti ed elementi co- con braccIale Dello stesso materIa- ulteriore tocco vintage a un modello di
lorati. le o con cInturIno In cauccIù. In en- grande successo.
trambi i casi, l’orologio risulta portabile E per ribadire l’apertura del marchio
Per celebrare l’aPertura Del tem- da tutti i polsi, nonostante le dimensio- verso nuove interpretazioni dei suoi
Porary store DI Place venDôme 23 a ni importanti, grazie alla giusta inclina- classici, è stata ufficializzata la partner-
ParIgI, è stata realIzzata un’eDIzIo- zione del sistema di aggancio del cintu- ship con George Bamford. L’eclettico
ne lImItata (In 23 PezzI), con cInturI- rino alla cassa e alla leggerezza dei ma- creatore di personalizzazioni, fin troppo
no eD elementI Del movImento ver- teriali. La versione blu, con bracciale in osteggiato e criticato da altre grandi
DI, come la colonna DI austerlItz acciaio o caucciù dello stesso colore, è Case, collaborerà con Zenith nel qua-
che DomIna la PIazza. Il temporary sto- dinamica ed equilibrata e non è azzar- dro di un accordo finalizzato a proteg-
re resterà un episodio unico o ci saran- dato ipotizzare che varrà seguita, a bre- gere, in primo luogo, i clienti, che
no altre aperture simili? “Quando abbia- ve, da altri colori. avranno un prodotto dotato di garan-
mo avuto questa occasione abbiamo Infine, per coprire il segmento più al- zia e certificati ufficiali.
accettato con gioia e probabilmente re- to del mercato, saranno disponibili le I primi risultati sono sorprendenti.
steremo qui fino a maggio e forse oltre”, versioni con cassa in oro rosa o in tita- Bamford, come è nel suo stile, riesce sem-
spiega Tornare, “ma si tratta di un caso nio con diamanti. La collezione Pilot si pre a trovare il giusto equilibrio tra le sue
unico. Per il resto stiamo razionalizzan- allarga con il Pilot Type 20, con cassa innovazioni e l’identità dei brand e, se si
do la distribuzione e non prevediamo di da 38 mm e quadrante in varie colora- tratta di rinnovare l’immagine di un orolo-
aprire delle boutique monomarca, anzi, zioni, e con il Cronometro CP-2 Fly- gio, è l’uomo giusto al posto giusto.

L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018 97


Hublot

TERZO TEMPO
ALL’ALLIANZ STADIUM DI TORINO, HUBLOT HA RINSALDATO LA
PARTNERSHIP CON LA JUVENTUS. CON UN NUOVO MODELLO
CELEBRATIVO A TIRATURA LIMITATA E UN’ESTENSIONE
DELL’ACCORDO ALMENO FINO AL 2021

di Diego Tamone

a scelta di legarsi alla Juventus? Deschamps, i giocatori Desailly, Luiz nell’alta orologeria, non è mai cosa fa-

L All’epoca, una lungimirante in-


tuizione. Perché salire sul carro
dei vincitori dopo sei scudetti di fila,
come si potrebbe fare oggi, è una co-
e Cahill, o addirittura interi team come
Chelsea, Ajax e Benfica. Per non par-
lare di autentiche stelle del presente e
del passato che rispondono ai nomi di
cile.

COME NON È POI COSÌ UNIVERSAL-


MENTE VALIDA LA FORMULA “SQUADRA
sa. Farlo invece nella stagione sporti- Mourinho, Trezeguet, Maradona e Pe- CHE VINCE NON SI CAMBIA”. Per ren-
va 2012/13, dopo un solo alloro bian- lé. Leggende viventi. E squadre vin- dersene conto, sponda Juventus, ba-
conero seguito a sei anni di predomi- centi. Come la Juventus appunto, che sta dare una scorsa alla rosa di quel-
nio delle due milanesi, decisamente con Hublot nel ruolo di Official Time- l’anno: Pirlo, Mirko Vucinic, Giovin-
un’altra. Ci vuole fiuto o, per restare in keeper e di Official Watch, da quel co, Anelka, Quagliarella, Iaquinta,
tema, la capacità di confezionare un 2012/13 non è mai scesa in campo Conte in panchina. Per averne invece
ottimo piano partita. Due “skill” non una volta senza uno scudetto cucito la conferma, questa volta lato Hublot,
certo carenti nel team di Hublot che sul petto. Scontato, si direbbe oggi, è sufficiente prendere in esame le edi-
non a caso, con la stessa avvedutezza, con il senno di poi. Eppure confer- zioni limitate realizzate puntualmente
è stato anche il primo brand del lusso, marsi al vertice, nel calcio così come ogni due anni e dedicate proprio a
a partire dal 2006, a investire attiva-
mente nel mondo del calcio coniando
pure un claim ad hoc: Hublot Loves
Football. Ma anche mettendo a segno,
anno dopo anno, colpi di mercato che
hanno portato alla sua corte amba-
sciatori di eccezione come, tanto per
fare qualche esempio in ordine spar-
so, gli allenatori Jardim, Sampaoli e

La presentazione ufficiale si è svolta


all'Allianz Stadium di Torino. In foto
Ricardo Guadalupe, Ceo di Hublot, tra
Miralem Pjanic, Paulo Dybala e l'ex-
campione David Trezeguet.

98 L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018


questa partnership. King Power Ju- bianca e, in primo piano, una lunetta zaffiro senza con questo occultare il
ventus (2013), Big Bang Unico Bi-Re- in titanio trattato PVD nero e fibra di calibro a carica automatica HUB1143.
trogrado Juventus (2015) e Classic Fu- carbonio. Bianco e nero, insomma, New entry, il Classic Fusion Chrono-
sion Chronograph Juventus (2018). costante cromatica che si ritrova nel graph Juventus, che non sarà certo
Da una parte e dall’altra, insomma, cinturino in alligatore e caucciù così destinato a rimanere l’ultima testimo-
mai una costante. Perché anche le come nel quadrante satinato effetto nianza di questo ormai collaudato so-
“bandiere”, alla lunga, finiscono per sunray, un “panda” ribaltato con con- dalizio, dal momento che, proprio in
non portare più il loro apporto alla tatori chiari. Con quello a ore 3, desti- occasione del suo lancio, Hublot ha
causa. Così Hublot, dopo aver messo nato ai secondi continui, a riportare annunciato l’estensione della par-
in campo per le prime due edizioni Ju- l’unico indizio visibile della partner- tnership con i bianconeri per un ulte-
ventus altrettanti modelli di grande ship con Juventus, ovvero il nuovo riore triennio. Un rinnovo, letteral-
“peso” come King Power e Big Bang, logo stilizzato della società. Ripropo- mente messo nero su bianco, fino al
ha scelto ora di affidarsi alla sua colle- sto più in grande sul fondello in vetro 2021.
zione più classica. Classic Fusion, ap-
punto. In versione cronografo, giusto
per dare una caratterizzazione ancor
maggiore, e proposto in una serie li-
mitata a 200 esemplari battezzata
black&white. Un’operazione intelli-
gente. Dal punto di vista commercia-
le, dal momento in cui Classic Fusion
è sicuramente la linea più spendibile e
trasversale del marchio. Ma anche da
quello aziendale, se è vero che l’edi-
zione Juventus 2018, in fondo, non ha
richiesto a Hublot troppi salti mortali
dal momento che il brand di Nyon, tra
le fresche novità di Baselworld, ha
previsto anche un’esaustiva famiglia
Classic Fusion “All Ceramic” nera, in
versione tre lancette e cronografo. Ba-
se perfetta per il Classic Fusion Chro-
nograph Juventus, insomma, presen-
tato sul finire di febbraio all’Allianz
Stadium di Torino dal Ceo del mar-
chio Ricardo Guadalupe, dal Regional
Director Mediterranean Countries Au-
gusto Capitanucci, Giorgio Ricci, Co-
Chief Revenue Officer e Head of Glo-
bal Partnerships and Corporate Reve-
nues nonché alla presenza dei gioca-
tori Paulo Dybala, Miralem Pjanic e
della stella David Trezeguet.

CASSA IN CERAMICA NERA, COME DET-


TO, CHE HA FATTO DA BASE ALLA CLASSI-
CA STRUTTURA A “SANDWICH” CHE HA
DECRETATO LA FORTUNA DI MOLTE RE-
FERENZE HUBLOT PER VIA DELLA VER-
SATILITÀ DI QUESTA SOLUZIONE IN TE-
MA DI PERSONALIZZAZIONI. Che qui è
Il Classic Fusion Chronograph Juventus, con la sua livrea bianconera, è il terzo
esemplare che suggella la partnership tra Hublot e il team calcistico. È proposto in
stata cavalcata aggiungendo una se- edizione limitata a 200 esemplari, ognuno dei quali venduto con un kit completo di
zione intermedia in resina composita maglia autografata da uno dei campioni della squadra. Prezzo: 13.900 euro.

L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018 99


Hamilton

SPICCARE
il VOLO
UN SODALIZIO CHE DURA DA CENTO ANNI:
HAMILTON E IL MONDO DELL’AVIAZIONE

di Simonetta Suzzi

1
918-2018: cento anni di storia che realizzato strumenti di bordo per gli Hamilton rilevare i tempi del primo
legano Hamilton al mondo del- aerei e rifornito per molti anni con i volo diretto al Polo Nord e nel 1930
l’aviazione. “Il primo servizio di nostri esemplari, anche durante la Se- l’inizio della partnership con le quattro
posta aerea americana nel 1918 era conda Guerra Mondiale, i piloti della principali compagnie aeree degli Stati
equipaggiato con un orologio Hamil- US Air Force”. Queste sono alcune del- Uniti (TWA, Eastern, United e Nor-
ton”, racconta Sylvain Dolla, Ceo del le tappe più importanti di una lunga thwest) delle quali il marchio diventa
marchio. “Oltre agli orologi abbiamo storia, che vede nel 1926 un orologio fornitore ufficiale.

Prodotto in soli 1.918 esemplari numerati, il Khaki X-Wind Auto Chrono ha la cassa in acciaio da 45 mm e movimento
automatico, calibro H-21-Si con spirale in silicio. È certificato cronometro Cosc. Prezzo: 2.250 euro.
Lanciato in Giappone a fine 2017 in
occasione dell’apertura del nuovo
monomarca Hamilton a Tokyo, il Khaki
Field Mechanical, riproduzione fedele del
suo predecessore degli anni Quaranta,
arriva sul mercato italiano. Cassa in
acciaio, cinturino Nato e movimento
ETA 2801-2. Prezzo: 420 euro.
In basso: Nel 1930 Hamilton diventa il
fornitore ufficiale di orologi delle quattro
principali compagnie aeree degli Stati
Uniti. In foto, una pubblicità del 1938.

PER CELEBRARE IL CENTENARIO DI


QUESTA UNIONE, LA CASA HA LANCIATO
UN’EDIZIONE SPECIALE DEL KHAKI X-
WIND AUTO CHRONO IN EDIZIONE LI-
MITATA A 1.918 esemplari, dotata di
numerose caratteristiche tecniche
pensate specificatamente per le esi-
genze dei piloti, come il calcolatore
dell’angolo di deriva, grazie alle tre co di Hamilton con spirale in silicio, se oggi i prodotti sono diversi, lo spirito
ghiere girevoli (due interne più quella appositamente sviluppato per questo e l’ispirazione sono però gli stessi. E non
esterna). Un’operazione necessaria esemplare e certificato cronometro solo per quel che riguarda il mondo del-
per stabilire le correzioni di rotta in ca- Cosc. L’orologio è in vendita a 2.250 l’aviazione, ma per tutti i nostri orologi”.
so di venti trasversali rispetto alla prua euro. “Per Hamilton è importante po-
del velivolo. Oltre ad alcune rivisita- ter rimanere nella fascia di prezzo che IL LEGAME TRA HAMILTON E L’AVIAZIO-
zioni estetiche rispetto alla versione la contraddistingue, tra i 400 e i 1.200 NE NON GUARDA SOLO AL PASSATO MA SI È
precedente, come la nuova forma del- euro. Però a volte ci piace anche poter CONTINUAMENTE RINNOVATO NEL COR-
le lancette e gli indici con SuperLumi- realizzare dei modelli particolari ed è SO DEGLI ANNI. Nel 2017 il marchio è di-
nova color sabbia che al buio si illumi- per questo che li distinguiamo con ventato Cronometrista Ufficiale della
nano di verde fluo per una leggibilità delle edizioni limitate”, continua Sylvain Red Bull Air Race, una nuova dimen-
ancora maggiore, a caratterizzare que- Dolla. “Se vuoi realizzare un cronometro sione dei motor-sport. La competizio-
sta versione dedicata all’anniversario è Cosc con spirale in silicio, devi per forza ne si basa sulla velocità e sulla precisio-
l’adozione del calibro automatico H- uscire da quel segmento di prezzo. Per- ne e richiede misurazioni del tempo
21-Si, il primo movimento cronografi- ciò l’edizione limitata ci serve come di- con precisione al secondo. I piloti vo-
stinguo, per poter essere coerenti con il lano sugli apparecchi da gara in assolu-
resto della collezione. E poi, per l’anni- to più veloci, agili e leggeri, sfreccian-
versario, ci piaceva poter aver un pezzo do a bassa quota lungo i tracciati pre-
per i collezionisti. Tutte le limited edition stabiliti. “Vantiamo cento anni di storia
che abbiamo realizzato in passato han- con l’aviazione ma non restiamo solo a
no sempre avuto un ottimo successo”. guardare al passato. Quest’anno fe-
Ma qual è la differenza tra Hamilton del steggiamo l’anniversario perché è mol-
secolo scorso e quella di oggi? “Il Dna e to importante ma i nostri prodotti sono
lo spirito sono gli stessi – continua Dolla orologi moderni, non reinterpretazioni
- ma dobbiamo pensare che in passato la vintage di modelli da pilota. E anche
manifattura era a Lancaster, in Pennsyl- partnership attuali come quelle con la
vania. Oggi invece il punto di riferimen- US Force Academy, che forma giovani
to per la qualità negli orologi è lo Swiss piloti (inaugurata a settembre 2017,
Made. Ecco perché 50 anni fa abbiamo con il Khaki Aviation Pilot Auto come
trasferito la produzione in Svizzera (nel orologio ufficiale, n.d.r.), o la Red Bull
1966 Hamilton acquistò la Buren, e tra- Air Race, che è un evento sportivo mo-
sferì parte della sua produzione in Euro- derno, creato circa 15 anni fa, sono la
pa, n.d.r.) e oggi facciamo parte di un testimonianza che Hamilton guarda al
colosso come lo Swatch Group. Perciò futuro”.

L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018 101


TAG Heuer

OLTRE
TAG HEUER CONFERMA LA SUA VOCAZIONE SPORTIVA
i LIMITI
RINNOVANDO LA PARTNERSHIP CON IL REGISTA FRANCESE
THIERRY DONARD E I SUOI ATLETI DELL’IMPOSSIBILE

di Francesco Patti

Q
uella tra TAG Heuer e La Nuit sport) che si riassume nel motto di imprese inimmaginabili, davanti al
de la Glisse è una partner- TAG Huer: “Don’t crack under pres- suo obiettivo. Lanci con la tuta alare,
ship che va oltre il semplice sure”. sci e snowboard estremo, surf da on-
accordo commerciale. Alla base del- da e kite surf, canoa, mountain bike,
l’intesa tra due realtà distanti, come SIN DAL 2015, IL BRAND È MAIN PAR- apnea: se c’è un modo per sfidare le
un’azienda che produce orologi e un TNER DEL REGISTA FRANCESE THIERRY leggi della fisica e le possibilità di un
gruppo di atleti estremi, c’è la condi- DONARD E DEGLI ATLETI CHE OGNI AN- essere umano, loro lo conoscono. E
visione di valori e di un approccio al- NO SPINGONO L’ASTICELLA DEI LIMITI se non c’è se lo inventano.
la vita (ma anche al lavoro e allo UMANI UN PO’ PIÙ SU, per realizzare Thierry Donard spiega che “la col-

Il surfista Mathai Drollet. Al suo polso un orologio subacqueo della serie


TAG Heuer Aquaracer 300M (per tutte le foto ©TAG Heuer).
laborazione con TAG Heuer è perfet-
ta sotto tutti i punti di vista. Il loro
motto è diventato anche il titolo dei
miei ultimi tre film, non solo per il
messaggio in sé, ma anche per il mo-
do in cui tutto il loro team lo vive e lo
mette in pratica”. A partire dagli anni
’80, Donard ha immortalato le impre-
se dei pionieri degli sport estremi, in
una lunga serie di documentari per la
televisione e il cinema, oltre a prati-
care a sua volta lo sci a livello agoni-
stico e il paracadutismo.

Don’t crack unDer pressu-


re#3 è stato proiettato in italia
alla sala energia Del cinema arca-
Dia Di melzo (premiata come mi-
glior sala europea del 2017), ed è
coinvolgente come un film d’azio-
ne e sorprendente come un film di
fantascienza. Ma in questo caso è tut-
to vero. Le immagini girate in 4K rac-
contano solo le performance di quel-
li che Donard chiama visionari, sen-
za alcun effetto speciale. “Questi ra-
gazzi non sono dei pazzi che sfidano
la morte per incoscienza, al contrario
vogliono dimostrare tutto il loro
amore per la vita realizzando i loro
sogni. Sono atleti che si preparano
con serietà e rigore: l’unica competi-
zione è quella con i loro limiti fisici
e mentali. Non c’è l’agonismo del-
l’ambiente sportivo, ma solo un
gruppo di amici che si supportano Mathia Wyss controlla il percorso che affronterà con la tuta alare. Indossa un
Carrera CH01 da 45 mm di diametro . In basso: Thierry Donard durante le riprese
l’un l’altro”. del film, mentre segue la salita di uno snowboarder.
Durante le riprese, gli atleti e la Al suo polso l’Aquaracer Calibre 5 da 41mm.
troupe indossavano due tra i model-
li più sportivi di TAG Heuer, l’Aqua-
racer e il Carrera CH01, ed è facile la punta degli alberi, o come cavalca- lentasse. È uno stato di grazia che du-
immaginare che, dopo avere vissuto re onde alte decine di metri, o lan- ra pochi istanti, ma è lì che si crea la
certi momenti insieme, li abbiano ciarsi con gli sci dalla vetta di una magia e tutto il nostro lavoro viene ri-
adottati anche per la vita di tutti i montagna. Solo la semplice visione pagato”. Il motto “Don’t crack under
giorni. Le location del film, già di per del film provoca scariche di adrenali- pressure” è stato adottato da TAG
sé altamente spettacolari (dalla Poli- na che fanno sobbalzare sulla poltro- Heuer nel 1991, lo stesso anno in cui
nesia alle montagne norvegesi, alle na gli spettatori. Ayrton Senna divenne testimonial
Alpi svizzere e francesi), fanno da L’essenza di tutti gli sport estremi è del brand. Con l’impresa di Interla-
sfondo a imprese ai limiti dell’impos- stata perfettamente spiegata dallo gos, dove vinse il Gran Premio col
sibile, come il volo di prossimità con sciatore svedese Wille Lindberg: cambio rotto e la sola sesta marcia a
la tuta alare, in cui i paracadutisti (o “L’obiettivo è catturare il momento in disposizione, Ayrton divenne il pri-
meglio, i piloti) planano in caduta li- cui i nostri sensi amplificano le loro mo, nobile, esempio di come certi
bera con un’inclinazione di circa 45°, funzioni, dandoci la possibilità di con- uomini siano in grado di non “rom-
sfiorando la cresta delle montagne e trollare gli eventi come se il tempo ral- persi” sotto pressione.

L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018 103


Rado

e
FORMA
SOSTANZA
CON I SEI NUOVI MODELLI DELLA COLLEZIONE TRUE, RADO
SI CONFERMA LEADER NEL CAMPO DELLA LAVORAZIONE
DELLA CERAMICA E PARTNER DI PRIMO PIANO PER
DESIGNER E STUDI EMERGENTI

di Francesco Patti

uello tra Rado e il mondo del razioni) e il movimento (ETA C07, con no, grazie alle varie edizioni interna-

Q design è un rapporto indisso-


lubile, che i nuovi modelli del-
la collezione True incarnano perfetta-
mente. Sei orologi che hanno in comu-
80 ore di riserva di carica), ma rappre-
sentano uno spaccato del design at-
tuale, applicato agli oggetti di uso
quotidiano. Il connubio tra Rado e il
zionali del Rado Star Prize Award, de-
dicato ai giovani designer all’inizio del-
la carriera. Oltre a organizzare un pre-
mio, il brand di Lengnau ha ricevuto a
ne la cassa (stessa forma in varie colo- mondo del design si rinnova ogni an- sua volta oltre 35 riconoscimenti per i

104 L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018


Sei designer per altrettanti modelli True di Rado. Dall’alto, in senso orario: True Face di Oskar Zieta; True Cyclo
di Philippe Nigro; True Stratum di Rainer Mutsch; True Blaze di Samuel Amoia; True Shadow di Kunihiko Morinaga;
True Phospho del design studio Big-Game (Augustin Scott de Martinville, Grégoire Jeanmonod ed Elric Petit).
Nella pagiNa accaNto: La materia prima per la produzione di ceramica high-tech è polvere finissima di ossido di zirconio.
Grazie alla tecnica di stampaggio a iniezione, la polvere è resa omogenea e trasformata
in granuli, quindi stampata a iniezione anziché pressata.

suoi prodotti, disegnati, di volta in volta, dini in sezione 3D cambia costante- per emanare rispetto grazie alle prezio-
dai migliori talenti del momento. mente in rapporto alla luce e crea sem- se materie prime di cui è composto.
pre nuove sfumature. La scelta di un Questi valori donano un’aura positiva al
L’ALTRO CAMPO IN CUI RADO OCCUPA materiale utilizzato con intelligenza, è polso”.
UNA POSIZIONE DI LEADER È QUELLO essenziale per la mia idea di buon de- Al contrario del True Face, il Pho-
DELLA LAVORAZIONE DELLA CERAMICA sign e sono stato sorpreso dai processi spho, del design studio svizzero Big
HIGH-TECH, TRADIZIONALMENTE USATA produttivi di Rado e dalla precisione Game, è a suo agio al buio: grazie a un
DALL’INDUSTRIA AEROSPAZIALE E MEDI- che sono in grado di raggiungere”. Il uso generoso di SuperLuminova az-
CA. I tecnici Rado hanno raggiunto modello Blaze, disegnato dall’america- zurra per gli indici e le lancette e a un
una padronanza e un’esperienza tale no Samuel Amoia, cattura l’attenzione inserto traforato a nido d’ape, il suo
da consentire la creazione di forme e per gli infiniti giochi di riflessi creati dal- quadrante ricorda un display elettroni-
colori, fino a pochi anni fa inimmagi- la polvere di diamante di cui è ricoperto co composto da led e cristalli liquidi. Il
nabili per un materiale dalle prestazio- il quadrante. Per il True Cyclo, il france- gioco luce/ombra è fondamentale an-
ni eccezionali, ma molto complicato se Philippe Nigro è rimasto coerente col che per il modello Shadow, che, ha il
da realizzare. suo stile minimalista: il quadrante grigio quadrante completamente trasparente
Una sfida stimolante raccolta con satinato è concavo ed è in contrasto con che, una volta esposto alla luce del so-
entusiasmo da sei designer. Rainer le lancette e gli indici lucidi. True Face è le, diventa completamente nero. Il de-
Mutsch ha partecipato alla progetta- il più appariscente dei sei modelli, con signer giapponese Kunihiko Morinaga
zione del modello Stratum, che unisce le sue superfici a specchio e il quadran- conferma che “l’idea era di aggiungere
un quadrante a gradini discendenti, a te concavo (anch’esso a specchio) che colore e poi portarlo via. Ho cercato di
un vetro con un inserto nero per am- ricorda un’opera di Jeff Koons. Lo stes- catturare l’essenza fluttuante del tem-
pliarne la profondità. “Ho puntato sul- so Oskar Zieta, il designer polacco che po grazie a una lente fotocromatica
la tridimensionalità giocando con luci lo ha realizzato, conferma che “Il True che cambia colore in base ai raggi ul-
e ombre, l’aspetto del quadrante a gra- Face è stato pensato per farsi notare e travioletti”.

L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018 105


Louis Erard

QUALITÀ
ACCESSIBILE
DOPO DUE ANNI DI ASSENZA, TORNA SUL MERCATO
ITALIANO UN MARCHIO CHE, DA SEMPRE, METTE AL PRIMO
POSTO LA QUALITÀ A UN PREZZO RAGIONEVOLE. IL CEO
ALAIN SPINDEI HA RISPOSTO ALLE NOSTRE DOMANDE

di Francesco Patti

I
n un panorama dominato dalla ri- lioni di franchi e una produzione di no i mercati di riferimento? “Rappre-
cerca del massimo profitto nel tem- circa 15.000 pezzi all’anno, Louis sentando circa il 30% delle nostre ven-
po più breve possibile, Louis Erard Erard ha avuto una discreta visibilità dite, la Svizzera è sempre stata il no-
è una delle poche, felici eccezioni. anche nel nostro Paese, e si prepara a stro mercato principale. Fin dal rilan-
Piuttosto che lanciarsi in restyling e un ritorno basato su una nuova rete di cio del brand, abbiamo lavorato mol-
upgrade azzardati, il brand fondato distribuzione. Nel frattempo quali so- to sulla credibilità elvetica del mar-
nel 1929 punta sul consolidamento chio Louis Erard, per soddisfare e con-
della propria posizione e sul manteni- solidare la domanda dei consumatori
mento di uno standard decisamente svizzeri. Oggi sul territorio abbiamo
alto in rapporto al prezzo dei suoi pro- un centinaio di rivenditori. Il nostro
dotti. Ma come ci riesce? Il Ceo Alain secondo mercato è stato per molto
Spinedi ha la sua ricetta: “Non abbia- tempo l’Italia, dove avevamo raggiun-
mo mai cambiato il nostro posiziona- to una buona notorietà a partire dal
mento di mercato, né la nostra strate- 2010. Purtroppo siamo stati obbligati
gia e non intendiamo farlo in futuro. a interrompere la collaborazione con
Ho sempre insistito sul fatto che non il nostro vecchio distributore e a man-
fosse necessario essere milionari per care, nostro malgrado, dal vostro mer-
possedere un prodotto di qualità, con cato per un periodo di due anni. Oggi
un design da alta orologeria. Sarebbe l’Italia è un territorio essenziale da ri-
estremamente dannoso cambiare conquistare, e con Eberhard – nostro
questa filosofia, tanto più ora che il partner per la distribuzione dal 2016 –
corso del franco svizzero ha condotto stiamo recuperando terreno: attual-
ad un indesiderato aumento dei prez- mente siamo distribuiti in circa 100
zi nella zona euro”. punti vendita, che dovrebbero diven-
Con un fatturato che sfiora i 10 mi- Il Ceo di Louis Erard, Alain Spinedi. tare 150 entro la fine dell’anno. Abbia-

106 L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018


Con un diametro di 40 mm e il cinturino in pelle nera stampa coccodrillo, l'Excellence con quadrante
regolatore è il modello di punta del catalogo Louis Erard: elegante, minimale eppure riconoscibile.
è disponibile con quadrante argenté o nero e anche in una versione con lavorazione guilloché (in basso).
Prezzo: 2.150 euro.

L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018 107


Louis Erard
Solotempo Heritage con cassa da 41
mm in acciaio con trattamento PVD oro
rosa, vetro zaffiro su entrambi i lati,
movimento Sellita SW200-1,
e quadrante guilloché. Prezzo 975 euro.
In basso: Un modello della linea Heritage
con cassa da 40 mm in acciaio, vetro
zaffiro antiriflesso, movimento Sellita
SW200-1, e fondello trasparente in
vendita a 825 euro.

mo inoltre deciso di investire molto


anche sul piano della comunicazione.
Più che tentare di invadere nuovi mer-
cati, la nostra strategia privilegia il raf-
forzamento del brand dove siamo già
presenti e dove ci sono margini anco-
ra da sfruttare: da questo punto di vi-
sta l’Italia è un ottimo esempio”.

MARZO È IL MESE IN CUI SI SVOLGE


BASELWORLD, PER DECENNI L’APPUN-
TAMENTO A CUI NESSUNA AZIENDA
AVREBBE MAI RINUNCIATO, PERCHÉ
AVETE DECISO DI NON PARTECIPARE?
“Per diverse ragioni, tra cui per prime

metto il calo dei visitatori e la mutazio-


ne del salone medesimo, nel quale la
scomparsa di diversi marchi elvetici è
stata compensata con la presenza di
brand stranieri, che non corrispondo-
no alla nostra immagine tradizionale
di marchio svizzero. Inoltre, come ho
già detto, privilegiamo lo sviluppo dei
mercati in cui siamo già presenti e
dunque per noi non è una priorità
partecipare a una fiera, per creare
nuove opportunità commerciali. L’-
adesione a Baselworld, infine, com-
porterebbe investimenti che andreb-
bero a ripercuotersi sul prezzo finale
dei nostri prodotti, in conflitto con la
nostra politica dei prezzi”.
Il canale di vendita digitale è sem-
pre più diffuso, soprattutto nella fa-
scia di mercato di cui fa parte Louis
Erard, avete previsto di sviluppare un
canale e-commerce ufficiale? “L’e-
commerce è un canale di distribuzio-
ne in forte crescita e certamente lo
studieremo. Se però certi mercati so-

108 L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018


no fortemente interessati da questa A10SQ-2. Le versioni da 33 mm, infi- euro. Completano il catalogo le col-
tendenza (specialmente UK, Cina, ne, hanno calibri ETA 2892 e vari tipi lezioni femminili, che si distinguono
Usa), altri - come il Medio Oriente o di finitura e quadrante. per l’uso di calibri automatici ETA (per
l’Europa- sono ancora poco coinvol- La collezione 1931 (prezzi da 1.035 la collezione Emotion) o al quarzo
ti. Per il momento dunque ne osser- a 2.450 euro), è un omaggio all’anno Ronda (per la collezione Romance).

TRA LE TANTE REFERENZE, SONO


viamo l’evoluzione”. In futuro vedre- in cui il primo orologio marcato Louis

NUMEROSI I MODELLI (IL REGOLATORE


mo uno smartwatch Louis Erard? “No, Erard uscì dai laboratori, fondati due

2.150 EURO, TANTO PER


non intendiamo disperdere i nostri anni prima. Anche in questo caso la
PROPOSTO A
FARE UN ESEMPIO) CHE STUPISCONO
sforzi nella costruzione di un’imma- scelta è ampia e va dai solotempo (au-

PER QUALITÀ E PREZZO CONCORREN-


gine che non ci appartiene. Vogliamo tomatici o manuali, con o senza data-

ZIALE. Dopo tanti anni nel mondo


che Louis Erard mantenga la sua rio) che montano movimenti ETA Pe-
identità, legata a orologi meccanici seux e Sellita, ai cronografi (con movi-
tradizionali, con complicazioni, a un menti ETA-Valjoux), ai calendari com- dell'orologeria, Alain Spinedi cosa
prezzo accessibile. Il nostro resta un pleti (data, giorno della settimana, pensa della situazione attuale? La cri-
marchio per clienti che cercano mese e fasi lunari), con movimento si si può considerare superata? “Cre-
l’esclusività, la bellezza e la qualità, ETA 2824 e modulo Dubois Dépraz do che la congiuntura attuale sia
senza il bisogno di grandi budget”. 9000. piuttosto complicata. La situazione
economica mondiale non è certo ne-
I PREZZI DEGLI OROLOGI IN CATA- gativa, tuttavia i consumatori conti-
LOGO SONO COMPRESI TRA I 695 E nuano a esitare, in particolare
I 2.995 EURO E L’ELEMENTO per l’incertezza che domina
DISTINTIVO CHE LI ACCOMU- la scena politica interna-
NA E LI RENDE RICONOSCI- zionale. Una certa insi-
BILI, È UN’ESTETICA SO- curezza regna anche
BRIA ED ELEGANTE, OLTRE nella distribuzione
AL BUON RAPPORTO QUA- tradizionale, acuita
LITÀ/PREZZO. La colle- dalle notizie di chiu-
zione Excellence è quel- sure di negozi di
la in cui spiccano i model- grandi catene che non
li che più di tutti incarnano hanno saputo interpre-
queste qualità, con prezzi tare i cambiamenti nei
che vanno dai 1.750 ai 2.995 consumi. Tutto ciò rende
euro. Le referenza 54230AA01 è insicuro, non solo il cliente ma
un solotempo con quadrante regola- anche il rivenditore, che dovrebbe
tore e indicazione della riserva di ca- Il movimento ETA Peseux 7001 che invece puntare con ottimismo sulla
rica, con cassa in acciaio da 40 mm e equipaggia i modelli regolatore. qualità del servizio”. Quali sono i
movimento ETA Peseux 7001 RE9, a prossimi obiettivi di Louis Erard e in
carica manuale e dotato di modulo generale il futuro del marchio? “In
con piccola complicazione sviluppa- Della collezione Sportive fa parte un questo difficile momento storico,
to in-house. cronografo in otto versioni di finitura, puntiamo a rafforzare e accrescere la
Della collezione Excellence da fan- con movimento ETA-Valjoux, e un su- notorietà e l’immagine di Louis Erard.
no parte anche cronografi con o sen- bacqueo con cassa da 44 mm, resi- Vogliamo inoltre infondere fiducia al-
za calendario completo, animati da stente a 200 metri, con movimento la distribuzione proponendoci come
movimenti ETA-Valjoux e proposti Sellita. valida alternativa ai grandi marchi,
con diversi tipi di finitura della cassa La collezione Heritage è la più am- che competono su tutti i fronti, a di-
e colori del quadrante. Per i regolato- pia e comprende solotempo da uo- scapito del sistema tradizionale. Infi-
ri con datario il movimento è il col- mo e da donna e cronografi, dotati di ne, attraverso i nostri prodotti, vor-
laudato Sellita SW200 automatico, movimenti Sellita o ETA-Valjoux, ol- remmo persuadere i consumatori
l’aggiunta di un modulo Dubois Dé- tre vari modelli, fra cui dei calendari che un orologio Louis Erard è un ac-
praz 14072, mentre per i solotempo completi con fasi lunari, equipaggia- quisto sensato e razionale, un segna-
(disponibili anche con quadrante ti da movimento al quarzo Ronda, tempo esclusivo e di qualità a un
scheletrato) il movimento è il Soprod con prezzi compresi tra i 695 e i 1.695 prezzo competitivo”.

L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018 109


Maurice Lacroix

PER LUI
E PER LEI
DOTAZIONE TECNICA DI TUTTO RISPETTO, DAL DATO DI
IMPERMEABILITÀ AL VETRO ZAFFIRO ANTIRIFLESSO, ALLE FINITURE,
MA MOVIMENTO AL QUARZO: COME CONCEDERSI UN
BELL’OROLOGIO SENZA SPENDERE UNA FORTUNA

di Fabrizio Giussani

A
ll’interno delle collezioni (Masterpiece Moon Retrograde) de prezzi davvero concorrenziali, specie
Maurice Lacroix certamente L’OROLOGIO. Tuttavia, all’interno della se rapportati alla qualità delle realiz-
il ruolo del leone lo ricopre produzione della Casa elvetica trova- zazioni in oggetto. In queste pagine
la Masterpiece, di cui ci siamo recen- no posto anche altri interessanti mo- vogliamo dunque proporvi una pic-
temente occupati nei fascicoli nume- delli che, essendo animati da movi- cola carrellata dei modelli animati da
ro 256 (Masterpiece Skeleton) e 262 menti al quarzo, vengono proposti a meccanismi al quarzo, indirizzati sia

110 L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018


al pubblico maschile che a quello MASCHILE E AL FEMMINILE. Alla prima L’Aikon Chronograph visibile in fo-
femminile. categoria citata appartiene l’Aikon to è stato presentato lo scorso anno, e
Chronograph, collezione lanciata nel si avvale di un bel quadrante blu so-
COMINCIAMO CON LA COLLEZIONE 2016 e che riprende esteticamente alcu- leil abbinato a un cinturino nella stes-
AIKON, DALLA QUALE ABBIAMO “ESTRA- ni tratti tipici del Calypso, fortunato mo- sa tonalità, realizzato in vitello e con
POLATO” QUATTRO MODELLI, EQUA- dello Maurice Lacroix che ha riscosso logo della Casa applicato. La cassa in
MENTE SUDDIVISI TRA PROPOSTE AL grande successo negli anni ‘90. acciaio satinato con particolari lucidi

L’Eliros Chronograph ha la cassa in acciaio da 40 millimetri. Qui è visibile nella versione con bracciale in acciaio a maglia
milanese e quadrante antracite. Il movimento impiegato è un quarzo della Ronda, calibro 5040.D (prezzo di 850 euro).
Nella pagiNa accaNto: La collezione Fiaba ha la cassa in acciaio da 28 o 32 millimetri di diametro. Il quadrante in
madreperla ospita 11 diamanti in luogo degli indici. Il movimento è al quarzo, calibro ETA 955.412 (prezzo di 1.290 euro).

L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018 111


Maurice Lacroix

Ha la cassa in acciaio da 44 millimetri l’Aikon Chronograph, qui nella versione con quadrante blu soleil e
cinturino in vitello nella stessa tonalità. Impermeabile fino a 10 atmosfere di pressione, impiega un movimento
al quarzo della Ronda, calibro 3540.D (prezzo di 1.140 euro). In basso: Aikon Gents con cassa in acciaio
da 42 millimetri, cinturino nero in vitello e movimento al quarzo calibro Ronda 785 (prezzo di 795 euro).

ha un diametro di 44 millimetri ed è
impermeabile fino a 10 atmosfere di
pressione. Sul quadrante, protetto da
un vetro zaffiro antiriflesso, trovano po-
sto i contatori supplementari (piccoli
secondi al 6, minuti crono al 9, decimi
di secondo crono al 12) e il datario a fi-
nestrella (al 6). Il movimento adottato,
al quarzo, è un calibro Ronda 3540.D
(quindi Swiss Made). Proseguiamo con
i modelli da uomo grazie all’Aikon
Gents, con cassa in acciaio da 42 mm e
quadrante nero (disponibile anche ar-
genté, blu o antracite) con motivo guil-
loché nella zona centrale e satinato in
quella degli indici, che sono geometrici
e romani applicati. Anche in questo ca-
so il quadrante è protetto da un vetro
zaffiro antiriflesso e l’impermeabilità è
garantita fino a 10 atmosfere. Disponi-
bile anche con bracciale in acciaio o bi-
colore in luogo del cinturino in vitello,
l’Aikon Gents è animato da un calibro
al quarzo Ronda 785.
I due Aikon per signora, dal canto lo-
ro, hanno la cassa in acciaio da 30 o 35
mm e il quadrante in madreperla con
otto indici costituiti da diamanti. Differi-
scono tra di loro, oltre che per il diame-

112 L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018


Aikon Ladies con cassa in acciaio da
30 millimetri, quadrante in madreperla
con indici costituiti da diamanti,
bracciale in acciaio e movimento al
quarzo calibro Ronda 785
(prezzo di 995 euro). è disponibile
anche con cinturino a doppio giro in
vitello e cassa bicolore in acciaio
(da 35 mm) e acciaio PVD
oro giallo (in basso).
Il movimento adottato è il calibro Ronda
505, al quarzo. Prezzo di 930 euro.

tro della cassa, anche per via dell’impie-


go di un bracciale in acciaio o di un cin-
turino marrone a doppio giro in vitello,
e per la presenza di alcuni particolari in
PVD color oro su quest’ultimo modello.
Dotati di un vetro zaffiro antiriflesso a
protezione del quadrante (che riporta
l’indicazione del datario al 6) e imper-
meabili fino a 10 atmosfere (dato eleva-
to, che permette di avvicinarsi all’acqua
senza timori), sono animati da movi-
menti al quarzo della Ronda.

UN ALTRO ESEMPLARE DEDICATO AL


PUBBLICO FEMMINILE VISIBILE IN QUE?

STE PAGINE È QUELLO CHE FA CAPO ALLA Concludiamo la nostra rassegna


COLLEZIONE FIABA, DISPONIBILE con un altro modello indirizzato al
NELLA MISURA DI CASSA DA 28 O 32 pubblico maschile, ma che potrem-
MILLIMETRI. A catturare l’atten- mo anche considerare unisex, vista la
zione è soprattutto la semplicità sempre maggiore tendenza, da parte
del design della cassa, cui vie- delle donne, di indossare modelli da
ne abbinato un quadrante in uomo. L’Eliros Chronograph, infatti,
madreperla caratterizzato da ha la cassa in acciaio lucido e satina-
una bella e particolare inci- to da 40 millimetri di diametro (misu-
sione a guilloché, con moti- ra quindi non eccessiva anche per ve-
vo che trae ispirazione da stire un polso femminile) abbinata a
una goccia d’acqua. Lo un bracciale a maglia milanese (è
stesso quadrante, protetto proposto anche con cinturino in vi-
da un vetro zaffiro ricurvo tello in diverse varianti cromatiche).
e antiriflesso, è impreziosi- Sul quadrante antracite satinato (di-
to da 11 diamanti in luogo sponibile anche in blu, argenté o ne-
degli indici e offre l’indica- ro), protetto da un vetro zaffiro antiri-
zione del datario al 3. Cassa flesso, trovano posto gli indici geo-
e bracciale sono disponibili metrici e romani applicati, le lancette
interamente in acciaio o in Alpha sfaccettate e i contatori supple-
acciaio con particolari trattati mentari incisi a guilloché, oltre al da-
PVD oro rosa. Da segnalare an- tario a finestrella tra 4 e 5. Impermea-
che la presenza di uno spinello bile fino alla pressione di 5 atmosfe-
cabochon sulla corona. Il movi- re, l’Eliros Chronograph è animato da
mento adottato è naturalmente al un movimento al quarzo della Ronda
quarzo, calibro ETA 955.412. (calibro 5040.D).
L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018
113
Storia e collezionismo

NOBILI ORIGINI
CON LA DONAZIONE DI 200 NUOVI PEZZI E L’AMPLIAMENTO
DELLO SPAZIO ESPOSITIVO, IL POLDI PEZZOLI DI MILANO
DIVENTA UN PUNTO DI RIFERIMENTO EUROPEO
PER L’ALTA OROLOGERIA ANTICA

di Francesco Patti

C
osa c’entrano gli orologi con di un mese, gli appassionati italiani agli orologi che, con la recente do-
l’arte? La meccanica pura, possono trovare la risposta a questa nazione della collezione appartenu-
che richiede precisione e e a molte altre domande al Museo ta al genovese Luigi delle Piane, di-
freddo calcolo, con qualcosa che, di Poldi Pezzoli di Milano. Il 10 genna- venta una delle più importanti d’Eu-
per sé, non ha alcuna regola se non io scorso, infatti, è stata inaugurata ropa e senza dubbio, la più presti-
la fantasia e la libertà? Da poco più la terza sala della sezione dedicata giosa d’Italia.

114 L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018


Il Museo Poldi Pezzoli ha sede in
Via Manzoni 12, a Milano. In foto il
salone dell’affresco, al piano terra.
Nella pagiNa accaNto: La sala con la
“Ragazza di Profilo” di Antonio del
Pollaiolo e il “San Nicola da Tolentino”
di Piero della Francesca
(@Walter Gumiero).

LA NUOVA COLLEZIONE, COMPOSTA


DA OROLOGI DA PERSONA REALIZZATI
TRA IL XVI E L’INIZIO DEL XX SECO-
LO, SI AGGIUNGE A QUELLA DONATA DA
BRUNO FALCK NEL 1973 e alla rac-
colta di meridiane e orologi solari,
donati dall’architetto Piero Portalup-
pi. La raccolta è stata presentata con
la rassegna “Il Tempo degli Orolo-
gi”, una serie di iniziative, che pro-
seguiranno fino alla fine di marzo,
rivolte a tutti i tipi di pubblico e or-
ganizzate in collaborazione con Pisa
Orologeria.
Conferenze e visite guidate, con- ritorio e le opere d’arte, ci offre que- raccolta di Delle Piane, dopo la sua
certi e laboratori per adulti e ragaz- sta opportunità”. Madrina della ras- scomparsa, avvenuta nel 1965. “So-
zi, in un percorso interdisciplinare segna, Chiara Pisa, direttore genera- no tutti orologi da persona realizza-
che va dall’approfondimento del le di Pisa Orologeria: “Siamo lieti di ti tra il XVI e l’inizio del XX secolo,
concetto di tempo in senso genera- supportare questo progetto, da sem- spiega la curatrice del museo Lavi-
le, fino alla spiegazione del funzio- pre abbiamo a cuore la divulgazio- nia Galli, “ed erano tutti fermi ma in
namento dei singoli movimenti e ne della conoscenza e dell’arte oro- buone condizioni”. Ma dopo decine
delle complicazioni. “Il nostro tem- logiera e crediamo fortemente nella di anni in un caveau era necessaria
po personale – ha spiegato Annalisa sinergia con una realtà simbolo del- una revisione. L’operazione, che per
Zanni, direttrice del Museo - ha bi- la città di Milano, come il Museo i moderni segnatempo richiede solo
sogno di ritmi diversi rispetto al tem- Poldi Pezzoli”. I 203 nuovi pezzi so- alcuni giorni di lavoro, è durata me-
po dedicato al lavoro. L’incontro no stati donati da un collezionista si ed è stata affidata a un team inter-
con la bellezza, i monumenti, il ter- che era venuto in possesso della nazionale di tecnici e restauratori.
Luigi Delle Piane, oltre a un gusto
raffinatissimo, aveva una profonda
competenza in materia di orologeria
antica e, in anni in cui questo setto-
re era una nicchia ristrettissima e se-
misconosciuta dell’antiquariato, è
riuscito a trovare dei capolavori che
diversamente avrebbero rischiato di
finire in qualche museo estero, o
peggio, di essere perduti per sem-
pre. Non a caso, ora la sua raccolta è
esposta insieme a quella di Bruno
Falck, a sua volta grande esperto

Orologio a ripetizione ore e quarti


in oro smaltato e diamanti realizzato
a Londra intorno al 1760.

L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018 115


Storia e collezionismo

Orologio da tasca
fabbricato a Ginevra
nel 1830 da
Moricand et De
Grange in oro,
smalto, quarzi e
turchesi.
A destrA : Orologio
con sveglia e
quadrante solare
realizzato da J. Fieret,
a Montpellier, tra il
1600 e il 1615, in
argento e ottone
dorato.

della materia e collezionista instan- do ho cominciato a occuparmi della proprietaria) dell’orologio, una sor-
cabile. Non è certo che i due si siano donazione e del nuovo allestimen- ta di messaggio nascosto, che dopo
conosciuti frequentando l’ambiente to, mi sono gradualmente appassio- quasi due secoli torna a galla per
(allora realmente elitario) degli ap- nata e ora ne apprezzo tutto il fasci- raccontare un pezzo di vita quoti-
passionati e degli antiquari. Ma è no. Sono oggetti in cui il meglio del- diana, oltre alla maestria e alla tecni-
suggestivo immaginare che qualcu- la conoscenza scientifica di un de- ca di chi lo ha fabbricato. Ecco per-
no dei pezzi, che ora sono esposti terminato periodo si fonde col me- ché la raccolta di orologi non si può
uno di fianco all’altro, sia stato al glio dell’artigianalità, il costume e in considerare un corpo estraneo inse-
centro di un duello all’ultimo rilan- generale lo spirito del tempo in cui rito in una collezione di opere d’ar-
cio durante un’asta, conclusosi con sono stati realizzati e, per questo, te, ma piuttosto una delle molteplici
una stretta di mano tra gentiluomini. sono pienamente in linea con lo spi- forme in cui “il bello” si può manife-
rito del Poldi Pezzoli”. È il caso del- stare.
PRIMA DI ESSERE ESPOSTI, TUTTI l’orologio in oro realizzato a Gine- Lavinia Galli conferma che: “Dal-
GLI OROLOGI SONO STATI REVISIONA- vra nel 1830 da Moricand et De l’inaugurazione abbiamo già notato
TI E, SE NECESSARIO RESTAURATI. Po- Grange. Al centro del coperchio che un aumento dei visitatori che ven-
prio nello stesso periodo, il museo protegge il quadrante si trova l’im- gono espressamente per gli orologi,
ha acquisito dei nuovi spazi tra cui magine di un occhio, dipinta a smal- anche grazie alla visibilità creata
la sala inaugurata a gennaio. “Era un to e circondata da quarzi e turchesi. dalla rassegna”. Una tendenza che
argomento che non conoscevo”, Era la riproduzione dell’occhio del- potrà solo migliorare, poiché la col-
racconta Lavinia Galli, “ma da quan- l’amante del proprietario (o della lezione del Poldi Pezzoli è diventata

Orologio in
oro smaltato
con ora universale
a remontoir realizzato
in Germania all’inizio
del secolo.
A destrA: Orologio da
persona in oro, realizzato
da Jacques Goullons
intorno alla metà del XVII
secolo, con decorazioni
in smalto di Robert
Vauquer, che
riproducono l’affresco
“La battaglia di
Costantino contro
Massenzio”,
di Giulio Romano.

116 L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018


la più importante d’Italia e una delle
più importanti d’Europa, se si esclu-
dono i musei privati di alcune gran-
di Maison svizzere.
Dal punto di vista della tecnica, il
capolavoro è senz’altro un perpe-
tuelle (cioè a carica automatica) di
Abraham-Louis Breguet, datato
1785, cioè 150 anni prima che il si-
stema venisse sperimentato sugli
orologi da polso. Tra i complicati
spicca anche l’orologio da tasca in La cosiddetta
oro au remontoir, che indica 25 fusi Sala Nera
orari grazie a un disco centrale ro- del museo, con
tante, smaltato a mano. Quello che “La fiducia in Dio”
di Lorenzo Bartolini
lascia senza parole è la capacità dei in primo piano.
maestri orologiai, vissuti più di due In basso:
secoli fa, di concepire e realizzare Orologio da tasca
complicazioni che risultano ardite in oro e smalto, con
indicazione di alba
anche ai giorni nostri, come l’orolo- e tramonto
gio con indicazione di alba e tra- di Robert et
monto, fabbricato da Robert et Companie,
Companie a La Chaux-de-Fonds, nel La Chaux-de-Fonds
1790 circa.
1790, due secoli abbondanti prima
dei primi smartphone, tuttora ele-
gante ed essenziale. La collezione è preferito (se c’è)? “Sono tutti straordi- le al meglio”.
un esempio lampante di come in pas- nari, ma probabilmente, dal punto di Il palazzo di via Manzoni che ospi-
sato anche degli strumenti puramen- vista della decorazione, il più impor- ta il museo, lasciato in eredità alla cit-
te tecnici non potevano prescindere tante è quello realizzato da Jacques tadinanza milanese insieme a tutti i
da bellezza ed eleganza. Goullons, sulla cui cassa Robert Vau- suoi arredi, è stato aperto al pubblico
quer ha riprodotto l’affresco La batta- nel 1881, due anni dopo la morte del
DEI 203 OROLOGI, SOLO 84 SONO glia di Costantino contro Massenzio, conte Poldi Pezzoli, ed è rimasto so-
VISIBILI PER MOTIVI DI SPAZIO, “MA SA- di Giulio Romano. È un’opera d’arte a stanzialmente immutato da allora. Il
RANNO ESPOSTI TUTTI A ROTAZIONE”, tutti gli effetti e abbiamo studiato un momento più difficile fu durante la
SPIEGA LAVINIA GALLI. Qual è il suo sistema di specchi per renderla fruibi- Seconda Guerra Mondiale, quando
un bombardamento angloamericano
colpì il palazzo, sfondando il tetto e i
controsoffitti e incendiando tutte le
boiserie originali. Gli arredi e le ope-
re d’arte si salvarono grazie alla lungi-
miranza del direttore dell’epoca, che
le fece spostare all’inizio della guerra,
per ricollocarle solo dopo il restauro,
concluso nel 1951.
Gian Giacomo Poldi Pezzoli era un
patriota e un vero mecenate, costan-
temente alla ricerca di opere e ogget-
ti che hanno dato vita alla sua colle-
zione unica. A guidarlo era appunto
la ricerca del bello e, c’è da scommet-
terci, se potesse vedere gli orologi
che sono esposti nel suo palazzo, ne
sarebbe entusiasta.

L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018 117


collectibles

Lo Speedmaster negli anni ’70


a cura di patrizio poggiarelli

G li anni ’70 sono, sotto molti punti


di vista, uno dei pochi periodi bui
nell’intero cammino dello Speedma-
nuale 861: il primo è l’MD 145.0034,
versione placcata oro dello Speedma-
ster Mark II, ma con impermeabilità
ca dello Speedsonic è il bracciale se-
mirigido in acciaio, denominato co-
munemente “squalo”, che gli conferi-
ster. Il motivo è semplice. A differen- abbassata da 12 a 6 atmosfere; il se- sce un piglio aggressivo e originale,
za infatti di quanto scelsero di fare al- condo è il BA 145.0034, nuova refe-
tri costruttori svizzeri di primaria im- renza acciaio del Mark II, sempre con
portanza, prima fra tutte la Rolex con impermeabilità a 6 atmosfere. Nel
il suo Daytona, Omega si “adeguò” 1973 appare il sigillo “Speedmaster” Un decennio cruciale per
totalmente alle nuove tecnologie
(leggasi quarzo), realizzando modelli
stampato sul fondo: si tratta della Ref.
ST 145.022 con movimento 861. Ma le
uno dei cronografi più
sostanzialmente indistinguibili dalla novità di questo 1973 sono tutt’altro amati e ricercati dai
produzione del Sol Levante. Questi
orologi iniziano oggi a trovare anche
che finite.
Viene infatti presentato uno degli
collezionisti
una loro collocazione collezionistica, Speed esteticamente più belli tra
e risultano essere anche tra i più diffi- quelli prodotti, lo Speedsonic, dotato
cili da reperire, seppure non certa- di un sofisticato calibro 1255 al diapa- ancora oggi particolarmente piacevo-
mente i più costosi. son, uno dei pochissimi movimenti di le. Venne prodotto con la Ref. ST
Nel 1972 due sono i nuovi modelli questo tipo contraddistinti dalla fun- 188.0002 nella versione con cinturino
presentati, entrambi con il calibro ma- zione cronografo. Caratteristica esteti- in cuoio, e ST 388.0800 in quella ap-

LA PAGELLA
Partiamo da un principio: lo Speedmaster
è sempre un ottimo affare. Le sue quota-
zioni sono in crescita e l’interesse da
parte dei collezionisti non può che au-
mentare. La reperibilità per alcune ver-
sioni degli anni ’70 non è semplice,
mentre la vestibilità alle volte è limitata
dalla forma particolarmente eccentrica
di alcune referenze. Nell’acquisto sarà
bene controllare con cura il buon funzio-
namento del movimento e la coevità e
originalità di tutte le componenti.
Meglio non lasciarsi impressionare trop-
po dai “full set”, a meno che non siano
più che conosciuti e garantiti: alle volte
capita che scatola e garanzia vengano
adattati al solo scopo di alzare la valuta-
zione del singolo pezzo.

Costruzione ◉◉◉◎◎
Movimento ◉◉◉◎◎
Prezzo ◉◉◎◎◎
Valore nel tempo ◉◉◎◎◎
Portabilità ◉◉◉◉◎
Reperibilità ◉◉◉◉◎
Uno Speedmaster Mark IV, Ref. ST176.0009 del 1973.
118 L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018
Un raro Speedmaster Ref. 145.022-69,
movimento calibro 861, anse ad elica,
realizzato dal 1968 al 1978.
In basso: Un rarissimo Speedmaster
“FIFA” Ref. ST 11003-2, a carica
automatica del 1979.

punto con il bracciale integrato (che


la Casa chiamava invece “Langou-
ste”).
Bisogna tener presente al momento
dell’acquisto di uno di questi orologi
che il diapason è un movimento “in-
trinsecamente” tutt’altro che robusto.
La sua ruota più importante, a causa
della sua velocità di rotazione si pre-
sta facilmente a fenomeni di usura. È
quindi buona regola acquistare un
diapason solamente se lo si vede real-
mente funzionare e, in casi dubbi,
meglio chiedere il consulto di un oro-
logiaio specializzato in questi model-
li. Mai invece acquistare un diapason
fermo, anche se la scusante è sempli-
cemente la mancanza della pila: po-
trebbe infatti non ripartire mai più.
Sempre nel 1973 viene anche presen-
tato lo Speedmaster Automatic Mark 378.0801. Questo orologio, che cele- ca è decisamente interessante.
IV, Ref. ST 176.0009, con indicazione brava il 125° anniversario della Ome- Nel 1974 una piccola modifica viene
della data e movimento 1040. Fa la ga, venne realizzato in serie limitata a inserita nel calibro 861, dotandolo di
sua comparsa anche il primo Crono- 2.000 esemplari, tutti naturalmente un distaccatore automatico. La nuova
metro tra gli Speedmaster: la Ref. ST Cosc. La sua valutazione collezionisti- referenza diviene ST 145.0037. Viene
anche modificato l’automatico, con il
calendario che diventa completo di
giorno e data e indicatore delle 24 ore
al 12. La cassa è tonneau galbé o bise-
auté, con anse coperte, e le nuove re-
ferenze partono dalla ST 176.0012 per
arrivare a 17.
Un’altra serie speciale viene prodotta
nel 1975. Contrassegnata sempre dal-
la Ref. ST 145.022, è prodotta in 500
esemplari in occasione dell’incontro
in orbita tra Apollo e Sojuz. Questo
avvenne il 17 giugno di quell’anno e
coinvolse i cosmonauti americani Do-
nald Slayton, Thomas Stafford e Van-
ce Brand, mentre per i russi ci furono
Alexei Lenov (che per la cronaca in-
dossava un Omega Flightmaster) e
Valery Koubassov. Esteticamente
questo modello può essere facilmen-
te riconosciuto grazie all’emblema
Apollo-Sojuz stampato in blu e rosso
al 12, proprio sopra la scritta Omega.
La sua valutazione è in continuo rial-
zo, soprattutto considerando che la
sua reperibilità risulta estremamente
difficoltosa.

L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018 119


Quanto vale
a cura di patrizio poggiarelli

MODELLO REF. ANNO MATERIALE STIMA MIN. STIMA MEDIA STIMA MASS.

ULYSSE NARDIN
Chronograph 7500 1945 oro 4.000 4.500 5.000
Chrono Waterproof - 1960 acciaio 4.000 5.000 6.000
WorldTime 10920 1955 acciaio 2.800 3.300 3.700
San Marco cronometro 133-88 1991 acciaio 800 1200 1800
San Marco cronometro 133-77 1991 acciaio 1.500 2.200 2.600
Galileo Galilei 951-22 1988 oro 28.000 31.000 34.000
Tellurium 99 esemplari 871-771 1992 oro 18.000 22.000 28.000
Planetarium Copernicus 801.22 1990 oro 17.000 19.000 21.000
Jacquemarts Forgeron 701-22 1990 oro 48.000 50.000 52.000
Acqua Perpetual 333-88 2005 acciaio/titanio 9.000 10.000 11.000
Crono Monopulsante 386-22 2008 oro 5.500 7.000 8.500
San Marco suoneria 759-20 1996 platino 49.000 52.000 56.000
Freak 020-88 2011 oro 30.000 33.000 36.000
Freak Diavolo 2080-15 2010 oro 79.000 83.000 97.000
Sonata dual time 666-88 2006 oro 27.000 29.000 31.000
San Marco erotic 759-20 1990 platino 39.000 42.000 46.000
Special San Pietro 136-77-9 2002 oro 19.000 22.000 24.000
Special Algiers 139-10-9 2000 platino 20.000 23.000 26.000
Chrono Berlin 1907 571-22 1995 oro 9.000 10.000 11.000

HUBLOT
Classic automatico 1988 acciaio 1.000 2.000 3.000
Classic Chrono quarzo 1620 1989 acciaio 1.500 2.500 3.500
Classic Chrono quarzo 1630 1989 oro 2.500 3.000 4.000
Classic Art Collection 1582 1990 oro 7.000 8.000 9.000
Elegant Chrono 1810.110 1999 acciaio 2.000 3.000 4.000
GMT 15711 1995 acciaio 1.500 2.000 2.500
Aero K1999 50 pz. K1999 1999 ceramica 7.000 8.000 9.000
Kronometry K 12507 1999 ceramica 8.000 9.000 10.000
Hunter re-edition 1589 2000 accaio 2.000 3.000 4.000
Big Bang White Diamonds 361.SE 2000 acciaio/diam 5.000 6.000 7.000
Classic Chrono 18101 2002 acciaio 2.000 3.000 4.000
Classic grande data 1840.4 2001 oro rosa 6.000 7.000 8.000
Sub H1950 2004 acciaio 4.000 5.000 6.000
King Power Foudrayante 715.ZX 2009 zirconio/titanio 7.500 9.000 11.000
Big Bang Gold 301.PB 2004 oro rosa 18.000 20.000 22.000
Big Bang 341.PB 2004 acciaio 7.000 8.000 9.000
SuperB 1920.1 2005 acciaio 3.000 4.000 5.000
Big Bang ceramic ed. lim. 301.SH 2006 ceramica 10.000 11.000 12.000
Big Bang Mexican 301.CX 2007 ceramica 10.500 11.500 12.500
Big Bang All Black 301 2007 ceramica 7.000 8.000 9.000

PIAGET
Upstream ed. lim. 2002 acciaio 5.000 6.000 7.000
Protocole 9154 1990 oro bianco 3.000 4.000 5.000
Polo Flyback ed. lim. 10716 2008 titanio 7.000 8.000 10.000
Polo 1481 2005 oro giallo 4.000 6.000 8.000
Coin Watch 1980 oro giallo 5.000 6.000 9.000
Tanagra diamond 95045M 1992 oro giallo 15.000 17.000 20.000
Calendario completo 15958 1990 oro giallo 4.000 6.000 8.000
Halcyon 90968 1996 oro giallo 3.000 5.000 7.000

BREGUET
Heures sautantes 3620 2003 ca. oro giallo 6.000 7.000 9.000
Skeleton Lady 1990 oro giallo 3.000 3.300 4.000
Horloger de la Marine 5827 2011 oro rosa 8.000 10.000 12.000
Reine de Naples Lady 8908 2008 oro bianco e diam. 14.000 16.000 18.000
Classic Tradition 7027 2007 oro bianco 10.000 13.000 14.000
Cronografo 5460 2004 oro bianco 5.000 7.000 9.000

120 L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018


MODELLO REF. ANNO MATERIALE STIMA MIN. STIMA MEDIA STIMA MASS.

BREGUET
Type XX Aeronavale 3807 1998 acciaio 2.000 3.000 4.000
Heures Sautantes 3420 1992 oro giallo 6.000 7.000 8.000
Quantieme Perpetuel 3617 1990 oro giallo 15.000 20.000 25.000
Aeronavale Type XX 3800 2010 ca. acciaio 2.000 2.200 3.000
Horloger de La Marine 1991 ca. oro giallo 3.000 3.500 4.500
Classique 1990 oro giallo 4.000 5.000 6.000
Fasi luna riserva 3130 1993 oro giallo 8.000 9.000 10.000
Classique Lady 8561 1990 oro giallo 3.000 4.500 5.000
La Tradition 7027 2006 ca. oro giallo 8.000 10.000 12.000

JAEGER-LECOULTRE
Reverso Gran Sport 290.8.60 2000 acciaio 1.500 2.000 2.500
Master Date Aut. 140.840.872 2003 ca. acciaio 1.500 2.600 3.000
Batman Forever 270.8.62 1995 acciaio e smalto 1.500 2.200 2.500
Gyrotourbillon 149.6.07.S. 1995 platino 150.000 150.000 250.000
Memovox 1950 acciaio 500 700 1.200
Mod. vintage con allarme 1960 oro giallo 1.000 1.200 1.500
Master Compressor 162.8.37 2010 acciaio 2.500 3.500 4.000
Reverso Classic 250.1.86 1990 oro giallo 2.000 2.300 3.000
Reverso Duoface 270.8.54 1990 acciaio 1.500 2.300 3.000
“Série Unique” 141.010.1 1983 oro giallo 1.500 2.300 3.000
Master Control 1000 145.3.79 2000 oro bianco 1.500 2.200 2.500
Reverso Grande Date 240.8.72 2005 acciaio 2.500 3.700 4.500
Reverso 60th Ann. 270.2.64. 1991 oro rosa 6.000 6.500 8.000
Reverso 270.1.62. 1990 oro giallo 3.000 4.200 5.000

PATEK PHILIPPE
Ellipse per Tiffany 4831/1 1990 ca. oro diamanti 6.000 7.500 8.000
Blue Aquanaut 5 066A-010 1997 acciaio 5.000 7.500 8.000
Astronomico 5050G 2000 ca. oro bianco 50.000 55.000 60.000
Rip. Min. Perpetuo 5074 2010 platino 350.000 400.000 450.0
Modello vintage 3514 1964 oro giallo 6.000 6.500 8.000
Top Hat 1450 1947 oro giallo 4.000 5.500 6.000
Mod. Vintage 3411 1960 oro giallo 4.000 4.500 5.000
Mod. Vintage 2599 1960 oro giallo 3.000 3.500 5.000
Mod. Lady Vintage 1945 oro rosa 1.500 1.800 2.500
Mod. Vintage 3442 1 1964 oro giallo 1.500 1.800 2.500
Calatrava smalti 1930 ca. acciaio Stayb. 6.000 6.500 8.000
Mod. forma tonneau 3579/1 1970 acciaio 3.000 4.500 5.000
Ellipse braccialato 3838 1985 oro giallo 5.000 6.000 7.000

OMEGA SPEEDMASTER
Broad Arrow 5086 2009 acciaio 4.000 4.500 5.000
Speedmaster 4.5 - 1970 acciaio 1.300 1.500 1.700
Co-Axial Schumacher 3213244 2011 acciaio 2.500 3.000 3.500
Speedmaster - 2004 acciaio 2.000 2.200 2.400
Prof. Moon Watch 3570500 2014 acciaio 2.000 2.400 2.600
Ann. Apollo XVII 311.30 2012 acciaio 3.800 4.000 4.200
30esimo Anniversario 321 1999 acciao 2.300 2.500 2.700
Speedmaster Date 3613.300 1995 oro 2.500 3.000 3.500
Speedmaster Date 1750043 1993 acc/oro 1.500 1.800 2.000
Moonphase Prof. 3575.30 2009 acciaio 2.600 2.900 3.200
Speedmaster Special 311.90.42 2009 platino 60.000 65.000 70.000
Speed. 57esimo Ann. 311.63.42 2009 oro 19.000 20.000 21.000
Speed. Rattrapante 388.63.03 2006 acciaio 15.000 16.000 17.000

A sinistrA: Un raro Type XX di Breguet, ref. 3827, 90


pezzi prodotti nel 2000 in platino. Vale circa 15.000
euro. Al centro: Type XX ref. 3807 del 1999, in
acciaio. A destrA: Type XX Aeronavale di Breguet in
acciaio, realizzato nel 2010. Vale circa 8.000 euro.

Legenda: Le quotazioni sono in euro ed espresse in


tre valori (minimo, medio e massimo), relativi alle
condizioni dell’orologio (buone, ottime, come nuo-
vo). Le stime non tengono conto delle serie speciali
(quadranti particolari, personalizzazioni sulla cas-
sa…). Nella parte riguardante il materiale della cas-
sa, per “oro” si intende il comune oro giallo a 18 ca-
rati, tranne dove diversamente indicato. L’anno è pu-
ramente indicativo.

L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018 121


La stima
Ottenere una stima del proprio orologio dai nostri esperti è facile e assolutamente gratuito.
ÈVXḮFLHQWHLQYLDUHLQUHGD]LRQHOHIRWRJUD̈́HGHJOLRURORJLGLFXLVLGHVLGHUDFRQRVFHUHLOYDORUHLQGLFDWLYR
FRUUHGDWHGDOPDJJLRUQXPHURSRVVLELOHGLQRWL]LH DQFKHVXOORVWDWRGLFRQVHUYD]LRQH /ȑDWWHQGLELOLW GHOOD
VWLPDRYYLDPHQWHVDU SURSRU]LRQDOHDOODTXDOLW HDOODTXDQWLW GHOOHIRWRJUD̈́HHGHOOHQRWL]LHLQYLDWH
L ’OROLOGIOQRQIRUQLVFHLQDOFXQFDVRULVSRVWHSULYDWH,OHWWRULFKHGHVLGHUDVVHUROȑDQRQLPDWRVRQRSUHJDWL
GLIRUQLUHXJXDOPHQWHOHSURSULHJHQHUDOLW VSHFL̈́FDQGRQHOODOHWWHUDGȑDFFRPSDJQDPHQWRFKHQRQGHVLGHUDQR
YHGHUSXEEOLFDWRLOSURSULRQRPHLOORURGHVLGHULRVDU ULVSHWWDWR

/HVWLPHVRQRSXUDPHQWHLQGLFDWLYHHQRQSRVVRQRQDWXUDOPHQWHVRVWLWXLUHOȑHVDPHGLUHWWRGDSDUWHGLXQHVSHUWR
1RQYLHQHSRVWRDOFXQOLPLWHDOQXPHURGHJOLRURORJLGHLTXDOLYLHQHFKLHVWDODVWLPD
/HULFKLHVWHYDQQRLQGLUL]]DWH
YLDSRVWDD L ’OROLOGIOUXEULFDȔ/D6WLPDȕ9LD&RVWDQWLQR0DHV5RPD
YLDHPDLODORURORJLR#GJHGL]LRQLLW DI ROBERTO GRIMOLDI
A CURA DI SIMONETTA SUZZI

Modello contemporaneo
Gentile redazione,
possiedo questo orologio Baume & Mercier Classima del 2012. È in buo-
no stato, poco utilizzato. Vorrei conoscerne il valore.
Grazie e cordiali saluti.
Lettera firmata

Si tratta di un modello di produzione contemporanea, con un valore di


circa 700/800 euro.

Un terzo del listino


Buongiorno,
vorrei conoscere il valore di
questo orologio Montblanc.
Grazie in anticipo.
Cordiali saluti.
Lettera firmata

Le quotazioni di questo mo-


dello sono circa un terzo
dell'attuale prezzo di listino.

122 L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018


Quali condizioni?
Gentile redazione,
vorrei avere una valutazione di un cronografo Zenith in oro
da me acquistato negli anni ’60. Con il tempo i documenti e la
scatola sono andati persi ma l'orologio è tuttora in eccezionale
stato di conservazione, senza opacità né ossidazioni.
Grazie e cordiali saluti.
Lettera firmata

Purtroppo la qualità della foto non permette un'attenta verifica


del reale stato di conservazione. In ogni caso, se al meglio del-
le condizioni, la stima è di circa 3.000/3.500 euro.

Un classico
Buongiorno,
mi sapreste dire il valore di questo Rolex
Explorer del 2003? Cassa e bracciale Oyster
sono in acciaio.
Grazie.
Lettera firmata

Il suo Explorer ha un valore che si aggira


tra i 2.500 e i 3.500 euro, a seconda delle
condizioni.

Valutazione a metà
Gentile rubrica,
possiedo un Eberhard in oro degli anni Cinquanta/Sessanta. È
in ottime condizioni e funzionante ed è tutto in oro, compreso il
bracciale. Sapreste dirmi quanto vale?
Grazie.
Cordiali saluti.
Lettera firmata

Purtroppo, la scarsa qualità della foto non permette di stabilire


l'effettivo stato di conservazione. Il quadrante potrebbe essere sta-
to restaurato. Il bracciale maglia milanese in oro può valere circa
600/800 euro, ma dipende esattamente del peso del metallo. Per
la stima dell'orologio servono più immagini (punzoni, meccanica,
cassa, ecc.).

L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018 123


La stima

Primi del Novecento


Salve,
vorrei sapere il valore di un orologio da tasca marca Omega del
1910 (credo che sia in acciaio).
Grazie e cordiali saluti.
Giovanni

Il suo è un bell'Omega in acciaio prodotto all'inizio del Nove-


cento con quadrante con grafica “a settori”. Ha un valore di circa
500/700 euro.

Se funziona...
Buongiorno,
vorrei avere la valutazione di questo orologio Devyth in oro
750, in buono stato di conservazione.
Grazie.
Lettera firmata

Si tratta di un modello databile tra il 1955 e il 1960. L'attacco


del bracciale a ore 6 è molto rovinato, mentre le due parti
della chiusura sono state rifatte e allungate. Se funzionante,
vale circa 300/400 euro.

Tissot da tasca
Gentile rubrica La Stima,
mi sapreste dare una valutazione di questo modello da tasca
Tissot? È degli anni Sessanta e in buono stato di conservazio-
ne.
Grazie e cordiali saluti.
Ivo Cois

L'epoca di fabbricazione non sono gli anni Sessanta: dovreb-


be risalire, infatti, al 1925/1930. la cassa è in acciaio inox con
un bel quadrante lavorato a più toni. Nonostante si tratti di
un bel modello, il valore di mercato degli orologi da tasca
rimane piuttosto basso. La stima oscilla tra i 300 e i 350 euro.

124 L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018


ABBONAMENTO A TARIFFA SPECIALE
Oltre ad essere venduto in edicola, L’OROLOGIO può essere ricevuto ogni mese in abbonamento postale direttamente a casa propria. Se
lei ha intenzione di abbonarsi e dovesse decidere di compilare il questionario riportato qui sotto, in aggiunta ai nostri più fervidi
ringraziamenti per la collaborazione, usufruirà automaticamente di un’offerta speciale. Ovviamente potrà compilare e spedirci il
questionario (magari in fotocopia) anche senza sottoscrivere l’abbonamento: il suo contributo sarà comunque molto gradito. (Offerta di
abbonamento a prezzo ridotto per un anno, 10 numeri, riservata a chi restituisce il questionario compilato: E 56,50. Normale
campagna abbonamento per un anno, 10 numeri: E 65,50). Inviare il modulo a:
DG Edizioni 2012 s.r.l. Via Costantino Maes, 64 - 00162 Roma - diffusione@dgedizioni.it - Fax: (+39) 06.86.06.322

QUESTIONARIO CAMPAGNA ABBONAMENTI


1. Che età ha e che professione svolge? Età:.............
Professione:..................................................................................
2. Quale posizione occupa in relazione al settore degli orologi?
Appassionato Collezionista Rivenditore Operatore Altro: .................................................................

3. Come ha scoperto L’OROLOGIO?


In edicola Pubblicità radiofonica Pubblicità su un periodico. Quale: .............................................................
Tramite un amico Altro: ............................................................................................................................................

4. Quale articolo di questo numero de L’OROLOGIO le è piaciuto di piÙ?


..........................................................................................................................................................................................
5. Quale argomento vorrebbe trovare maggiormente trattato sulla rivista?
..........................................................................................................................................................................................
6. Frequenta Internet e conosce il Blog de L’OROLOGIO (www.orologioblog.net)?
..........................................................................................................................................................................................

ISSN 1121-5232 TAGLIANDO D’ORDINE/ORDER FORM L’OROLOGIO


Cognome e Nome/Name ....................................................................................................................................................................................
Indirizzo/Address ..................................................................................................................... E-mail ................................................................
Tel/Phone ................................ CAP/ZIP ............... Città/City ............................................................................ Provincia/Country ...............
*
Desidero abbonarmi a L’OROLOGIO a partire dal prossimo n.......... /I wish to subscribe to L’OROLOGIO starting from next n...........
Per/for 1 anno/year, (10 numeri)/(10 issues), al costo di e 56,50 (Italia/Italy only, con questionario compilato)
*
e 65,50 (tariffa normale per l’Italia) e 171,50 (Europe) e 228,00 (All other countries)
Per 2 anni (20 numeri), al costo di v 95,00 (solo Italia) Per 3 anni (30 numeri), al costo di v 136,00 (solo Italia)

Per 1 anno (10 numeri) al prezzo speciale di e 32,50 (50% di sconto) riservato ai soci de L’OROLOGIO Club

Scelgo la seguente forma di pagamento /Terms of payment:


Allego assegno di c/c intestato a: Autorizzo l’addebito sulla mia carta di credito/
DG Edizioni 2012 srl I entitle to charge my credit card
Ho inviato la somma a mezzo vaglia N.
postale intestato a: DG Edizioni 2012 srl Barrare la casella corrispondente/
Check the corresponding box
N. CVC (vedi retro carta)
Scadenza/Expire date...........................
Intestata a ......................................................................................................................
N.B.: non si effettuano spedizioni in contrassegno / We do not effect cash on delivery

**Indicate il primo numero tenendo presente che il periodo di tempo necessario ad avviare l’abbonamento é di circa 2 mesi.
Write the first issue you would like to receive, considering that it takes approximately 2 months to start the subscription.
Firma/Signature ..................................................................
Informazione ai sensi dell’art. 34 del D. Lgs. 196/2003
Comunicandoci i suoi dati lei potrà essere aggiornato sulle iniziative e le offerte DG Edizioni 2012 srl. Essi saranno inseriti nella banca dati elettronica della nostra casa editrice, per dar corso all’abbonamento a
L’OROLOGIO da lei sottoscritto, nel rispetto del D. Lgs. 196/2003 sulla tutela dei dati personali. I suoi dati non saranno oggetto di comunicazione o diffusione a terzi. Per essi lei potrà richiedere, in qualsiasi momento:
modifiche, aggiornamento, integrazione o cancellazione, scrivendo all’attenzione della Sig.ra Ilaria Cerroni, responsabile della gestione archivi.

Data ......................................................... Firma ..................................................................................


Compro vendo scambio
Gli annunci di compravendita e scambio, dovranno essere completi di
1. foto dell’oggetto dell’annuncio, meglio se in formato digitale (jpg, 300 dpi);
2. generalità, indirizzo e numero di telefono del richiedente;
3. autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/2003;
4. prezzo in euro.

E dovranno essere inviati


via posta a: L’OROLOGIO, rubrica “Compro Vendo Scambio”, Via Costantino Maes 64 - 00162 Roma
via e-mail a: annunci@dgedizioni.it
via internet al seguente link: www.orologioblog.net/annunci-lorologio

Gli annunci privi di uno o più elementi tra quelli indicati non saranno pubblicati. La DG Edizioni 2012 srl si riserva il diritto di negare o
rimandare la pubblicazione degli annunci relativi a prodotti che ritenesse non coerenti con la linea editoriale della rivista L’OROLOGIO o
che risultassero eccedenti lo spazio disponibile. La pubblicazione degli annunci è assolutamente gratuita e la DG Edizioni 2012 srl
declina ogni responsabilità per qualsiasi conseguenza dovesse derivare dal rapporto instaurato fra venditore e acquirente.

Baume & Mercier Cartier Certina Eberhard & Co


Capeland crono acciaio 42 Must de Cartier in oro giallo, DS Diver 43 mm, sub 200 m, Crono da gara 49 mm, scala ses-
mm, scala tachimetrica e tele- cinturino pelle nera, movi- cinturino e bracciale, automa- sagesimale evidenza 45 min.,
metrica, calibro automatico. mento al quarzo, revisionato. tico ETA 2824-2 elaborato. funzionante e revisionato.
Bologna - 393/20.59.844 Verona - 338/41.21.800 Napoli - 349/41.56.356 Napoli - 349/41.56.356
1.850 euro 1.800 euro 280 euro 100 euro

Fortis Girard-Perregaux Glycine Glycine


B-42 Automatic, fondello a Solotempo cassa acciaio 35 Eugene Meylan 43 mm, fondello Incursore 44 mm, sub 100 m,
vista, impermeabile 200 me- mm, anni ’60, quadrante ar- a vista, calibro automatico ETA due cinturini, calibro manua-
tri, indici applicati. genté, movimento manuale. 2895-2, buono stato. le Unitas 6498, buono stato.
Padova - 339/29.39.328 Campobasso - 338/32.73.851 Napoli - 349/41.56.356 Napoli - 349/41.56.356
680 euro 250 euro 400 euro 250 euro

126 L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018


Hamilton Hamilton Hamilton Lorenz
Khaki Frogman crono titanio 43 Khaki crono 42 mm, color moka, Khaki pvd nero 44 mm, cinturi- Aquitania Diver acciaio 43 mm,
mm, automatico ETA-Valjoux doppio cinturino, calibro auto- no caucciù stampa cocco, auto- automatico Swiss Made, sub
7750 a vista, buono stato. matico ETA 7750 a vista. matico ETA 2824-2 a vista. 200 m, buono stato.
Napoli - 349/41.56.356 Napoli - 349/41.56.356 Napoli - 349/41.56.356 Napoli - 349/41.56.356
450 euro 400 euro 200 euro

Maurice Lacroix Omega Orient


Pontos crono titanio 43 mm, Seamaster Calendar acciaio 35 M-Force serie limitata Subaru
cinturino caucciù originale, mm, calibro automatico 353, RSI, acciaio 46 mm, riserva di ca-
calibro automatico a vista. buono stato. rica, buono stato.
Napoli - 349/41.56.356 I lettori de L’OROLOGIO sono invitati Trento - 328/22.77.900 Napoli - 349/41.56.356
750 euro a comunicare (preferibilmente 600 euro 300 euro
via e-mail) l’avvenuta vendita
degli oggetti presentati su
queste pagine alla redazione,
che provvederà a sospendere
la pubblicazione dell’annuncio.

lorologio@dgedizioni.it

Victorinox Wright & INFORMATIVA A TUTELA DELLA PRIVACY


Swiss Army Craighead La seguente informativa viene resa ai sensi del Decreto legislativo n. 196/2003 (con-
solidato con la legge 26/2/2004 n. 45 di conversione con modifiche dell’art. 3 del d.l.
24/12/2003, n. 354) in materia di tutela delle persone rispetto al trattamento dei dati
Mach 5 da 45 mm, manuale Orologio da tasca realizzato personali e concerne i dati acquisiti dalla nostra Società in relazione alle richieste di
Unitas 6498 modificato, cintu- in oro a 18 carati, datato fine inserzioni inviateci gratuitamente. La finalità del trattamento dei dati personali acquisiti è
quella di consentire la corretta pubblicazione delle richieste di inserzioni gratuite perve-
rino cuoio e bracciale acciaio. Ottocento. nute alla nostra Società, in conformità con la regolamentazione vigente come pubblicata
nel periodico L’OROLOGIO, nonché di consentire la reperibilità dell’inserzionista da parte
Napoli - 349/41.56.356 Udine - 339/67.57.814 del pubblico a cui si rivolge l’inserzione. Il trattamento avverrà mediante supporti sia
telematici che cartacei, entrambi eventualmente organizzati anche come banche dati
350 euro 2.000 euro (tratt.) o archivi, e comporterà ove necessario l’uso di comunicazioni postali e telefoniche. La
nostra società si riserva di trattenere presso i propri uffici la lettera (inviata via posta, fax
o e-mail) contenente la richiesta di inserzione, nonché i dati personali dell’inserzionista,
per il periodo strettamente necessario, al fine di gestire eventuali contestazioni. Al ter-
mine di tale periodo, la lettera di richiesta di inserzione verrà distrutta. Il conferimento
dei dati personali dell’inserzionista ed il relativo trattamento sono strettamente funzionali
alla pubblicazione dell’inserzione e pertanto costituiscono condizione necessaria per la
pubblicazione della medesima. La mancata comunicazione ovvero l’accertata erroneità
dei dati richiesti legittimeranno la nostra Società a rifiutare l’esecuzione del rapporto,
ovvero ad interrompere l’esecuzione stessa. I dati personali acquisiti potranno essere
comunicati a tutti i dipendenti, collaboratori e consulenti a qualsiasi titolo della nostra
Società, nonché a tutti gli Organi societari ed ai soci. Ai fini dell’esecuzione del rapporto,
inoltre, i dati personali acquisiti potranno essere comunicati alla tipografia del periodico
ed a tutti i soggetti ulteriormente necessari per la pubblicazione dello stesso. Alcuni dati
dell’inserzionista sono stati acquisiti al fine specifico di pubblicare gli stessi nel testo
dell’inserzione richiesta. Pertanto, in relazione a tali dati verrà effettuata diffusione ai sensi
della normativa vigente in materia. È esclusa qualsiasi ulteriore forma di comunicazione
e/o diffusione dei dati a terzi. Titolare del trattamento dei dati personali è la DG Edizioni
2012 s.r.l., con sede legale in Roma. Responsabile del trattamento dei dati è l’Ufficio
Annunci. Qualsiasi comunicazione potrà essere inviata presso DG Edizioni 2012 s.r.l., Via
Costantino Maes, 64 - 00162 Roma.

L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018 127


I nomi, gli indirizzi, le persone
In questo numero Damiani Hautlence Nomos Glashütte
abbiamo parlato di: Tel. 0131/92.96.11 Tel. 0041/32/924.00.60 nomos-glashuette.com

A. Lange & Söhne De Bethune Hermès Italie S.p.A. Omega


RICHEMONT ITALIA DHM Tel. 02/89.08.71 THE SWATCH GROUP
Tel. 02/30.26.440 Tel. 02/29.01.44.93 Tel. 02/57.59.71
Hip Hop
AHCI de Grisogono BINDA ITALIA S.r.l. Oris
www.ahci.ch Tel. 0041/22/817.81.00 Tel. 02/39.24.51 INTERWATCH
Tel. 02/89.63.42.40
Anonimo Watches Diesel Hublot
www.anonimo.com FOSSIL ITALIA S.r.l. LVMH WATCH & JEWELRY Italy S.p.A. Palumbo & Gigante
Tel. 02/62.68.97.65 Tel. 02/20.23.71 Tel. 091/66.22.022
Audemars Piguet
AUDEMARS PIGUET ITALIA Eberhard & Co HYT Panerai
Tel. 02/66.98.51.17 EBERHARD ITALIA Tel. 0041/32/323.27.70 OFFICINE PANERAI
Tel. 02/72.00.28.20 Tel. 02/36.31.38
Baume & Mercier IWC
RICHEMONT ITALIA Emporio Armani RICHEMONT ITALIA Parmigiani Fleurier
Tel. 02/30.261 FOSSIL ITALIA S.r.l. Tel. 02/30.261 DISTRIBUZIONE ITALIA S.r.l.
Tel. 02/62.68.97.65 Tel. 02/87.52.85
Bell & Ross Jaeger-LeCoultre
CORVO&C. S.r.l. Ferdinand Berthoud RICHEMONT ITALIA Patek Philippe
Tel. 02/85.97.981 www.ferdinandberthoud.ch Tel. 02/30.261 PATEK PHILIPPE ITALIA
Tel. 02/76.39.00.34
Breguet Fossil Jaquet Droz
THE SWATCH GROUP FOSSIL ITALIA S.r.l. THE SWATCH GROUP Paul Picot
Tel. 02/57.59.71 Tel. 02/62.68.97.65 Tel. 02/57.59.71 BRM
Tel. 0131/95.36.55
Breitling Frederique Constant Longines
BREITLING ITALIA CITIZEN WATCH ITALY S.p.A. THE SWATCH GROUP Piaget
Tel. 02/00.69.10.10 Tel. 02/95.43.971 Tel. 02/57.59.71 RICHEMONT ITALIA
Tel. 02/30.261
Bulgari GaGà Milano Louis Erard
Tel. 06/68.81.01 Tel. 0373/80.642 EBERHARD ITALIA Pinko Time
Tel. 02/72.00.28.20 ENERGY POWER S.r.l.
Cartier Girard-Perregaux Tel. 02/45.07.62.52
RICHEMONT ITALIA SOWIND Maurice Lacroix SA
Tel. 02/30.261 Tel. 02/87.24.14.00 info@mauricelacroix.com Rado
THE SWATCH GROUP
Casio Greubel Forsey MB&F Tel. 02/57.59.71
CASIO ITALIA S.r.l. TEMPO PREZIOSO 2002 S.r.l. CORVO&C. S.r.l.
Tel. 02/40.70.86.11 Tel. 02/45.48.52.23 Tel. 02/85.97.981 Reservoir
CARLO CLERICI
Chanel Grönefeld Michael Kors Tel. 340/904.95.16
Tel. 02/29.08.91 www.gronefeld.com FOSSIL ITALIA S.r.l.
Tel. 02/62.68.97.65 Ressence
Charriol Gucci CORVO&C. S.r.l.
CARLO CLERICI TIMEPIECES & JEWELRY Mido Tel. 02/85.97.981
Tel. 340/904.95.16 Tel. 02/88.00.51 THE SWATCH GROUP
Tel. 02/57.59.71 Romain Jerome
Corum H. Moser & Cie. DHM
CORUM ITALIA INTERWATCH Montblanc Tel. 02/29.01.44.93
Tel. 02/86.98.41.88 Tel. 02/89.63.42.40 MONTBLANC ITALIA
Tel. 02/69.01.351 Salvatore Ferragamo
Cyrus Watches Hamilton TIMEX GROUP SWIS
GIANNI MARASTONI THE SWATCH GROUP Museo Poldi Pezzoli LUXURY DIVISION
Tel. 338/197.74.81 Tel. 02/57.59.71 www.museopoldipezzoli.it Tel. 0041/91/610.87.00

128 L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018


LA MACCHINA DEL TEMPO

Seiko Bulgari - Bulgari Italia Numero 265 - Marzo 2018

Tel. 02/38.09.34.71 Lungotevere Marzio, 11


00186 Roma Direttore responsabile
Simonetta Suzzi - simonetta@dgedizioni.it
Sicis
www.sicis.com Chanel Italia Direttore editoriale
Dody Giussani - dody@dgedizioni.it
Via Montebello, 39/a - 20121 Milano
Speake-Marin Redazione
Valentina Ronchi - valentina@dgedizioni.it
Tel. 0041/21/695.26.55 Eberhard & Co - Eberhard Italia
corso Italia, 15 - 20122 Milano Collaboratori
Samuel Chiari, Antonio Ciardo, Mauro D’Alonzo,
Swarovski Mario Didone, Flavia Farina, Fabrizio Giussani,
Tel. 02/80.14.41 Gioielleria Grande Marco Giussani, Benedetto Mauro, Ludwig Oechslin,
Giulio Papi, Francesco Patti, Patrizio Poggiarelli, Enrico Reniero,
Viale dei Parioli, 104 Andrea Rovani, Diego Tamone, Patrizio Vilone, Priscilla W.
TAG Heuer 00197 Roma
Grafica
LVMH WaTcH & JEWELRY Italy S.p.a. Alessia Giuliani
Tel. 02/20.23.71 Giussani Research S.r.l.
Fotografia
Via L. alamanni, 36 - 00155 Roma Alessandro Neri
Tissot
THE SWaTcH GROUP Hong Kong Trade Development Council DG EDIZIONI 2012 SRL
Tel. 02/57.59.71 Via Orefici, 2 L’OROLOGIO è una pubblicazione DG Edizioni 2012 s.r.l.
Via Costantino Maes, 64 - 00162 Roma.
20123 Milano Tel. +39 06 8606316 (6 linee ric.aut.) Fax +39 06 8606322
Ulysse Nardin Registrazione del Tribunale di Roma n.157/92
ULYSSE NaRDIN ITaLIa S.r.l. McIntosh - MPI Electronic del 14 marzo 1992
©DG Edizioni 2012 s.r.l. Tutti i diritti riservati. Manoscritti
Tel. 02/89.76.39.00 Via De amicis, 10 e foto originali, anche se non pubblicati,
20010 cornaredo (MI) non si restituiscono. La riproduzione, sia pure
parziale, di testi e fotografie,
Urwerk deve essere autorizzata dalla
Tel. 0041/22/900.20.25 NOMOS Glashütte/SA direzione.

Ferdinand-adolph-Lange-Platz, 2
Utopic 01768 - Glashütte (DE) Amministrazione
Monica D’Urbano
utopic-design.fr
Patek Philippe Pubblicità
Simmaco Perillo - simmaco@dgedizioni.it
Vacheron Constantin 141 chemin du Pont du centenaire Tel. 06/50.89.824
RIcHEMONT ITaLIa 1228 Plan-Les-Ouates (cH) Cell. 335/82.18.761
Daniela Prospero - daniela@dgedizioni.it
Tel. 02/30.261 Cell. 333/14.09.540
Pisa Orologeria Maurizio Massarotti - maurizio@dgedizioni.it
Tel. 02/46.06.71
Van Cleef & Arpels Via Montenapoleone, 9 - 20121 Milano
Tel. 02/77.67.95.11 Diffusione e abbonamenti
Ilaria Cerroni - diffusione@dgedizioni.it
Sonus Faber - MPI Electronic
Versace Via De amicis, 10 Abbonamento annuale
(10 numeri): Italia e 65,50;
TIMEX GROUP 20010 cornaredo (MI) Europa e 171,50;
SWISS LUXURY DIVISION all other countries e 228,00

Tel. 0041/91/610.87.00 Tonino Lamborghini Copie arretrate


Style and Accessories Italia e 10,00; Estero e 12,40

Versus Via Funo, 41 Hong Kong Subscriptions Agent


TIMEX GROUP 40050 Funo di argelato (BO) Smart Regent Production Company
Flat C11, 21/F., Mai Wah Ind. Bldg.
SWISS LUXURY DIVISION 1-7 Wah Sing Street
Tel. 0041/91/610.87.00 Kwai Chung, N.T.
Hong Kong
Sentiamo il dovere Tel. 852 3622 2077
Zenith di ringraziare e-mail: sregent@gmail.com
LVMH WaTcH & JEWELRY Italy S.p.a. alcuni amici, che Stampa
Tel. 02/20.23.71 hanno cortesemente Tiber SpA
Via della Volta, 179
facilitato il nostro 25124 Brescia
Hanno parlato di lavoro: Tel +39 030 3543439
sé i seguenti inserzionisti: Per l’Italia
Per la rubrica “La Stima”: Distribuzione SO.DI.P. “Angelo Patuzzi” S.p.A.
Anson Group Limited Roberto Grimoldi Via Bettola, 18
20092 Cinisello Balsamo - MI
Unit D, 10/F - World Tech centre P.zza Duomo, 21 Tel. 02.660301 - Fax 02.66030320
95 How Ming Street 20121 Milano Mensile - Anno XXVII - Numero 2/2018
Kwun Tong – Hong Kong Tel. 02/86.46.01.43 In edicola dal 21 Marzo 2018 al 14 Aprile 2018
Finito di stampare il 19 Marzo 2018

L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018


Happy Hour

Grazie dei fior tante vecchie glorie: dai Pooh in varie sal-
se, solisti o in duetto (“i Pooh sono un po’
palco dell’Ariston. Se vi è caduto l’occhio
sul suo polso, forse potevate riconoscere
come le tasse: li levano e sono sempre lì”, gli orologi John Dandy. L’artista li aveva
ha scherzato Fiorello, e come dargli tor- già indossati durante il “Best Of Soul –
di priscilla w.
to), a un’Ornella Vanoni in grande spol- Tour” dello scorso anno e a Sanremo ha
vero come una vera highlander, ai ritro- confermato la sua scelta.
Q uest’anno, più di ogni altra edizione,
il Festival di Sanremo ha tenuto ban-
co. Ma forse, più che per la musica, sarà
vati Decibel (chi ha dimenticato il look
occhialoni bianchi e riccioli biondi di
Da Rai Uno facciamo zapping su Italia
Uno, dove dal 28 gennaio è in onda la
Ruggeri, quando cantava Contessa?). Di quarta stagione delle serie tv Sherlock,
ricordato per la vecchia che balla (la vera
canzoni, invece, è probabile ce ne ricor- sullo schermo con il volto dell’attore Be-
vincitrice), per il dittatore artistico, più
deremo poche. Sicuramente non quella nedict Cumberbatch (foto 3). Il buon fiu-
botulinato che mai, e per l’exploit sul pal-
di Giovanni Caccamo, ma gli orologi to da investigatore lo dimostra anche nel-
co di Pierfrancesco Favino, vero e pro-
Montblanc che ha indossato ogni sera sul la preferenza in fatto di marchi orologie-
prio mattatore della kermesse della città
palco, quelli sì (foto 1). Al suo polso, in- ri. L’attore è infatti uno dei nuovi amba-
dei fiori (bello e bravo, Priscilla lo ha
fatti, si sono alternati un 4810 Dual Time, sciatori di Jaeger-LeCoultre e nel suo ulti-
sempre sostenuto). Sanremo 2018 sarà
un Heritage Chronométrie Twincounter
poi ricordato per la “riesumazione” di
Date, un Timewalker Date Automatic: ot-
tima scelta!
La voce calda e inconfondibile di Mario Fiori, canzoni e
Biondi è stata invece una new entry sul nuovi testimonial

mo film “Doctor Strange” indossa un Ma-


ster Ultra Thin Perpetual, la cui romantica
incisione sul fondello svolge un ruolo im-
1 portante nella trama.
E parlando di brand ambassador eccone
uno che, anche se gli anni passano, non
perde un briciolo di charme: stiamo par-
lando di Pierce Brosnan che, per il quar-
3 to anno consecutivo, ha rinnovato la sua
partnership con il marchio Speake-Marin.
Che per lui, nella nuova campagna, ha
optato per un’immagine meno compas-
sata del solito, con un look “on the road”:
chiodo nero e capelli sale e pepe (foto 4).
A Priscilla, così, piace anche di più.

4
130 L’OROLOGIO 265 - Marzo 2018