Sei sulla pagina 1di 7

Dipartimento di Economia Insegnamento di Statistica Esercitazione n. 2 - SOLUZIONI

1. Facendo riferimento alla tabella delle frequenze relative cumulate costruita nell’Esercizio 2 Es- ercitazione 1, si rappresentino graficamente le funzioni di ripartizione delle famiglie residenti nel Nord-Ovest e nel Sud.

Riportare in ascissa il numero di componenti per famiglia e in ordinata la frequenza relativa cumu- lata corrispondente.

2. Sulla base delle risposte al questionario:

Nel seguito si far`a riferimento ai dati raccolti tramite rilevazione in aula, con apposito questiona- rio, durante l’anno accademico 2014-2015. I file dei dati (risultati questionario1.xls) e il testo del questionario (questionario1.pdf) sono scaricabili dal sito Unistudium.

(a)

si costruisca la tabella doppia delle frequenze assolute per Tipo di diploma e Numero di libri letti in un anno;

(b)

si costruisca la tabella delle frequenze relative del carattere Numero di libri letti in un anno dato il Tipo di diploma e si commentino i risultati ottenuti;

(c)

in base ai risultati ottenuti al punto precedente, si determini la distribuzione delle frequenze relative cumulate per gli studenti provenienti dal liceo scientifico e per quelli provenienti dall’istituto tecnico e le si rappresentino graficamente;

(d)

si rappresenti graficamente la distribuzione secondo il Tipo di diploma;

(e)

si rappresenti graficamente la distribuzione secondo il Numero di libri letti in un anno, dis- tinguendo in base al tipo di scuola superiore (si considerino le sole modalit`a liceo scientifico ed istituti tecnici);

(f)

si rappresenti l’istogramma della distribuzione di frequenza del carattere Numero ore spese me- diamente al giorno per navigare su social network (si consideri come limite superiore dell’ultima classe il valore 8). Si osservi che il valore codificato come 0 indica che lo studente non ha risposto alla domanda, pertanto deve essere escluso dalla presente analisi.

1

SOLUZIONE

(a)

Tabella doppia delle frequenze assolute per Tipo diploma e Numero di libri letti in un anno:

 

Numero di libri letti in un anno

 
 

Tipo di diploma

0

da 1 a 3

da 4 a 6

7 o pi`u

Totale

L.

classico

3

6

3

0

12

L.

scientifico

15

21

7

5

48

Ist. tecnico

9

19

5

2

35

Altro

4

6

1

1

12

Totale

31

52

16

8

107

(b)

Tabella delle frequenze relative condizionate del Numero di libri letti in un anno dato il Tipo

di diploma:

 

Numero di libri letti in un anno

 

Tipo di diploma

0

da 1 a 3

da 4 a 6

7 o pi`u

Totale

L.

classico

0,2500

0,5000

0,2500

0,0000

1,0000

L.

scientifico

0,3125

0,4375

0,1458

0,1042

1,0000

Ist. tecnico

0,2571

0,5429

0,1429

0,0571

1,0000

Altro

0,3333

0,5000

0,0833

0,0833

1,0000

Totale

0,2897

0,4860

0,1495

0,0748

1,0000

Commento:

In primo luogo, si avverte che le distribuzioni condizionate relative alle modalit`a L. classico e

Altro non devono essere prese in seria considerazione in quanto inerenti contingenti di ampiezza

particolarmente limitata (12 studenti ciascuno su un totale di 107 studenti).

Confrontando la distribuzione condizionata del totale degli studenti con le distribuzioni con-

dizionate dei due tipi di scuola superiore considerati (L.scientifico e Ist. tecnico), si rilevano

alcune sostanziali differenze. Da una parte, poco meno di un terzo degli studenti del liceo scien-

tifico (31,2%) non legge alcun libro contro un quarto dei colleghi dell’istituto tecnico (25,7%).

D’altra parte, oltre il 10% degli studenti del liceo scientifico legge almeno 7 libri l’anno, contro

appena il 5,7% dei colleghi dell’istituto tecnico. A livello complessivo ben il 29,0% degli studenti

non legge alcun libro, mentre il 77,6% (frequenza relativa cumulata 0, 2897+ 0, 4860 = 0, 7757)

ne legge al massimo tre. Il 22,4% degli studenti legge almeno 4 libri l’anno (frequenza relativa

cumulata 0, 1495 + 0, 0748 = 0, 2243).

2

(c)

Distribuzione delle frequenze relative cumulate per gli studenti provenienti dal liceo scientifico

e per quelli provenienti dall’istituto tecnico:

 

Numero di libri letti in un anno

Tipo di diploma

0

da 1 a 3

da 4 a 6

7 o pi`u

L. scientifico

0,3125

0,7500

0,8958

1,000

Ist. Tecnico

0,2571

0,8000

0,9429

1,000

(d) Diagramma a settori circolari per la distribuzione secondo il Tipo di diploma; in alternativa,

si pu`o fare un diagramma a nastri.

Tabella dei dati:

Tipo di diploma

freq.ass.

freq.rel.

L.

classico (modalit`a 1)

12

0,112

L.

scientifico (modalit`a 2)

48

0,449

Ist. Tecnico (modalit`a 3) Altro (modalit`a 4)

35

0,327

12

0,112

Totale

107

1,000

11.21% 11.21% 32.71% 44.86% 1 2 3 4
11.21% 11.21% 32.71% 44.86% 1 2 3 4
11.21%
11.21%
32.71%
44.86%
1
2
3
4

3

(e) Diagramma ad aste per la distribuzione secondo il Numero di libri letti in un anno, in base

al tipo di scuola superiore. In alternativa, si pu`o fare un diagramma ad aste o un grafico a

ripartizione percentuale, basandosi sulla tabella delle frequenze relative condizionate di cui al

punto b).

Tabella dei dati:

Num. libri letti

L.scientifico

Ist.Tecnico

0

15

9

da 1 a 3

21

19

da 4 a 6 7 o pi`u

7

5

5

2

 

25

20

21

19

15

9

7

5

5

21 19 15 9 7 5 5
L. Scientifico Ist. Tecnico
L. Scientifico
Ist. Tecnico

frequenze assolute

15

10

 

5

0

 

0

da 1 a 3 numero libri letti

da 4 a 6

7 o più

 

0.700

0.600

0.313

0.438

0.543

0.257

0.146

0.143

0.104

0.057
0.057
L. Scientifico Ist. Tecnico
L. Scientifico
Ist. Tecnico

0.500

frequenze relative

0.400

0.300

 

0.200

0.100

0.000

 

0

da 1 a 3 numero libri letti

da 4 a 6

7 o più

4

1.000 0.057 0.104 0.900 0.143 0.146 0.800 0.700 0.600 0.438 0.543 0.500 7 o più
1.000
0.057
0.104
0.900
0.143
0.146
0.800
0.700
0.600
0.438
0.543
0.500
7 o più
da 4 a 6
da 1 a 3
0
0.400
0.300
0.200
0.313
0.257
0.100
0.000
L. Scientifico
Ist. Tecnico

(f) Tabella per la costruzione dell’istogramma della distribuzione di frequenza del carattere Nu-

mero ore spese mediamente al giorno per navigare su social network. Nota che il totale sul quale

viene costruita la tabella `e inferiore al totale di studenti che hanno compilato il questionario,

a causa della presenza di 6 risposte mancanti:

Ore Social (classi)

Freq.Ass.

Freq.Rel.

Ampiezza classi d i = c i c i1

Densit`a (assolute) h i = n i /d i

Densit`a (relative)

f i

h

f i /d i

c i1 c i

n i

i

=

[0 - 1] (1 - 2] (2 - 4] (4 - 8]

31

0,307

1

31

0,307

50

0,495

1

50

0,495

17

0,168

2

8,5

0,084

3

0,030

4

0,75

0,007

Totale

101

1,000

Per costruire l’istogramma sull’asse delle ascisse si indicano i limiti inferiore e superiore di

ciascuna classe, mentre sull’asse delle ordinate si indicano le densit`a (assolute o relative).

5

3. Sia data la seguente distribuzione disaggregata dell’altezza (in cm) di un campione di studentesse del secondo anno di Economia:

altezza (x i )

152

155

156

159

160

160

160

160

162

163

163

163

163

163

163

 

163

164

164

164

164

165

165

165

165

165

165

165

165

166

166

 

166

167

167

167

168

168

168

170

170

170

170

170

170

171

172

 

172

173

173

174

174

174

186

(a)

Si calcoli l’altezza media basandosi su:

i. i dati disaggregati;

ii. i dati aggregati secondo la distribuzione delle frequenze assolute;

iii. i dati aggregati secondo le classi di altezza 150 159, 160 164, 165 169, 170 179,

(b)

(c)

180 190.

Si

al punto precedente.

rappresenti l’istogramma della distribuzione di frequenze, secondo le classi di altezza definite

Si

di

calcoli la frequenza teorica delle studentesse con altezza compresa tra 162 e 174 (nell’ipotesi

uniforme distribuzione delle unit`a nelle classi).

SOLUZIONE

(a) Calcolo altezza media:

Altezza media delle femmine sulla base dei dati disaggregati:

x¯ =

1

N

N

i=1

x i = 166, 02,

dove N = 52 indica l’ampiezza del contingente esaminato e x i `e l’i-esimo elemento del carattere x (altezza).

Altezza media delle femmine sulla base dei dati aggregati secondo la distribuzione delle frequenze assolute:

x¯ =

1

N

k

i=1

(x i · n i ) = 166, 02,

dove k indica il numero di modalit`a osservate sul carattere x (altezza) con frequenza

assoluta n i . Tabella per i calcoli:

Altezza media delle femmine sulla base dei dati aggregati secondo le classi di altezza

150 159, 160 164, 165 169, 170 179, 180 190.

6

x n x i · n i

i

i

152

155

156

159

160

162

163

164

165

1

1

1

1

4

1

7

4

8

152

155

156

159

640

162

1141

656

1320

x n x i · n i

i

i

166

167

168

170

171

172

173

174

186

3

3

3

6

1

2

2

3

1

498

501

504

1020

171

344

346

522

186

La formula per calcolare la media `e uguale a quella usata al punto precedente, con la

differenza che adesso x i indica il valore centrale della classe i-esima, k `e il numero di classi

e n i `e la frequenza assoluta delle osservazioni della classe i-esima.

(b) Tabella per i calcoli:

x¯ =

1

N

k

i=1

(x i · n i ) = 166, 87

Altezza (classi)

Classi reali

Valori centrali

Freq.Ass.

Val.Centr.*Freq.Ass.

Ampiezza classi d i = c i c i1

Densit`a di freq. n i /d i

 

c i +c i1

c i1 c i

x i =

2

n i

x i · n i

150

- 159

149,5 - 159,5

154,5

4

618

10

0,400

160

- 164

159,5 - 164,5

162,0

16

2592

5

3,200

165

- 169

164,5 - 169,5

167,0

17

2839

5

3,400

170

- 179

169,5 - 179,5

174,5

14

2443

10

1,400

180

- 190

179,5 - 190,5

185,0

1

185

11

0,091

Totale

 

52

8677

Per costruire l’istogramma sull’asse delle ascisse si indicano i limiti inferiore e superiore di

ciascuna classe, mentre sull’asse delle ordinate si indicano le densit`a (assolute o relative).

(c) Frequenza teorica delle studentesse con altezza compresa tra 162 e 174 (nell’ipotesi di uniforme

distribuzione delle unit`a nelle classi). La frequenza richiesta pu`o essere calcolata nel seguente

modo:

Quota parte area rettangolo 2 + Area rettangolo 3 + Quota parte area rettangolo 4

con:

Quota parte area rettangolo 2 = (164, 5 162) · 3, 2

Area rettangolo 3 = 17

Quota parte area rettangolo 4 = (174 169, 5) · 1, 4.

Quindi, la frequenza teorica richiesta `e pari a (164, 5162)·3, 2+17+(174169, 5)·1, 4 = 31, 3.

7