Sei sulla pagina 1di 8

SICUREZZA COMPAGNIE RIUNITE

1-0188S

VFR-EVO

IT ........

Copyright by
SICOR S.p.A.
Via C. Pisacane 23/A - 20016 Pero (MI) Italy
Printed in Italy
Stampato 05/2013 - 7^ Ediz.ne 07/2016
EN 443:2008
VFR-EVO VFR-EVO
SICUREZZA COMPAGNIE RIUNITE SICUREZZA COMPAGNIE RIUNITE

51 4
2 1

4
5

6
3
6
7
3
8
10

12
9 11
13
16

14
15
17 1-0219S

2 2 3 4 5 6 7 9 8
1 INSTRUCTIONS
0497
INSTRUCCIONES

INSTRUÇÕES
Größen - Taglie
Type B3b Size - Tamanhos
Made in Italy
Tamaños - Tailles
14 E2E3C *** 52 - 64 cm dd/mm/yyyy
EN 443 : 2008
13 EN 16471 : 2014
0497/15
EN 16473 : 2014 0 000000 000000
MANUALE
1-0325S
12 11 10
3 4 5

EN 14458 Sicor VFRV1 + K N AT Ω EN 14458 Sicor VFRV2 + K N R AT Ω


EN 14458 Sicor VFRV3 + K N A

1 1
2 2 1
3 3 2
4 4 3
5 5 4
5
6 6
7 7 6
8 8 7
9 9 8
10
9
10 1-0170S
1-0168S 11
1-0169S

2
VFR-EVO VFR-EVO
SICUREZZA COMPAGNIE RIUNITE SICUREZZA COMPAGNIE RIUNITE

6 1-0163S
1-0163S 1-0163S

1-0187S 1-0185S 1-0186S

7 8 9
2
1

1
1-0184S

1 2 1-0189S 2 1-0190S

10 11 12 13
4 4
1

3 1
1-0191S
2 1-0192S

1-0193S 1-0194S

14 15 16 17
1

1-0184S

1-0197S
1
1-0195S 1-0196S

18 19 2 20 2 21
2

3
1-0198S 1-0199S
1-0200S 1 1-0201S

3
VFR-EVO VFR-EVO
SICUREZZA COMPAGNIE RIUNITE SICUREZZA COMPAGNIE RIUNITE

22 23 24 25
5 4

3
2
4 5
1-0202S 1-0205S
1-0203S 1-0204S

26 5 27 1 28 29 7

6
1-0207S 1-0209S
1-0206S 1-0208S

30 8a 31 32 33 12

10
8 1-0210S
9 11
1-0211S 1-0212S 1-0213S

34 14 35 36
15

9
16
13 1-0213S 1-0215S 1-0216S

37 1 38

1-0217S 1-0218S

4
VFR-EVO
VFR-EVO Norme generali
SICUREZZA COMPAGNIE RIUNITE SICUREZZA COMPAGNIE RIUNITE

1 - NORME GENERALI 1.1.c - Riferimenti normativi

1.1 - INTRODUZIONE
- Questo manuale deve essere letto attentamente sia dalle
persone che indosseranno l’elmo sia da quelle addette
alla sua manutenzione.
- L’elmo garantirà le prestazioni per le quali è stato pro-
gettato solo se utilizzato in modo corretto e se verrà
eseguita la manutenzione secondo quanto descritto
dalle istruzioni. Contrariamente a ciò, le caratteristiche
protettive non saranno garantite.
- Le garanzie fornite dalla SICOR per quanto concerne
questo prodotto non potranno essere applicate qualora
non si sia tenuto conto degli avvertimenti, delle precau-
zioni e delle istruzioni contenute nel presente manua-
le.
- Se dopo aver letto il manuale, permanesse qualsiasi Tutti in classe ottica 1.
dubbio circa, le condizioni di impiego o le modalità per la
manutenzione, non esitate a contattare SICOR S.p.A.
Requisiti facoltativi

1.1.a - Modalitá di consultazione del


manuale
CLASSE A
- Protezione dal calore radiante;
istruzioni.
- Resistenza ai metalli fusi e solidi caldi;
Il presente manuale è stato redatto in conformità con le
SICUREZZA COMPAGNIE RIUNITE normative EN 10913:01 e EN 443:2008; EN 16471:2014,
CLASSE B
PAGINA INTENZIONALMENTE BIANCA EN 16473:2014 MED (per Equipaggiamento marittimo).
- Resistenza all’alta energia di impatto;
- Resistenza all’abrasione;
PERICOLO PER LE PERSONE
- Resistenza all’appannamento.
La parziale o totale inosservanza delle norme
evidenziate con questo simbolo può causare
gravi rischi per l’incolumità dell’utilizzatore
dell’elmo.

- Resistenza al calore radiante;


INFORMAZIONI IMPORTANTI
- Resistenza ai metalli fusi e solidi caldi;
Questo simbolo indica comunicazioni impor-
tanti per un corretto utilizzo dell’elmo.

- Resistenza all’alta energia di impatto;


- Resistenza all’abrasione;
1 = Calotta esterna - Resistenza all’appannamento
2 = Placca frontale
3 = Supporti lampada
4 = Supporti laterali
5 = Leve movimento schermo oculare
6 = Agganci maschera - Resistenza al calore radiante;
7 = Schermo oculare
8 = Calotta interna - Resistenza ai metalli fusi ed ai solidi caldi;
9 = Schermo facciale
10 = Frizioni visiere
11 = Rete di sospensione - Resistenza all’alta energia di impatto;
12 = Sistema di ritenuta - Resistenza all’abrasione;
13 = Para-nuca - Resistenza all’appannamento.
14 = Comfort posteriore
15 = Sistema di regolazione taglie
Regolazione a cremagliera
16 = Sistema di regolazione taglie
Fascia anteriore
17 = Bardatura di supporto
VFR-EVO VFR-EVO
Norme generali Dichiarazione di conformità
SICUREZZA COMPAGNIE RIUNITE SICUREZZA COMPAGNIE RIUNITE

Protezione del visore 3.3 - DATI TECNICI 3.4 - DICHIARAZIONE DI


La protezione dal calore radiante che il visore offre varia Larghezza ............................................................ CONFORMITA’
Altezza .................................................................
stati collaudati per la resistenza alle seguenti sostanze Lunghezza a schermo e visiera retratta ..............
maggiore sarà il calore che colpirà l’occhio con effetto Lunghezza a schermo e visiera estratta .............. Sicor S.p.A.
dannoso. Utilizzare il visore solo in situazioni in cui è ....................................
SOSTANZA CONCENTRAZIONE CONFORME Taglie ...............................................................
. e-mail info@sicor-sureco.it
CHIMICA (massa %) ALLA NORMA
EN 14458:2004
Protezione dal calore radiante VFR-V1 e VFR-V3 Acido Solforico OK
(in soluzione acquosa)
ELMI PER VIGILI DEL FUOCO SERIE VFR EVO
Idrossido di Sodio OK
(in soluzione acquosa)
p-Xylene OK CEE e ai requisiti di Protezione antincendio della Direttiva
OK
n-Etano OK

Marcatura Elmo
-
La marcatura dell’elmo è posizionata all’interno.

In fede
- *** SICOR S.p.A.
- E2:
- E3:
- C: resistenza alle sostanze chimiche liquide.

Protezione dal calore radiante VFR-V2 Sicor S.p.A.

e-mail info@sicor-sureco.it

a) SCHERMO FACCIALE TRASPARENTE VFR V1;


b) SCHERMO FACCIALE METALLIZZATO VFR V2;
c) SCHERMO OCULARE VFR V3

Prescrizione Standard

(modello o codice del fabbricante) a)


(per Vigili del fuoco) b)
c)
Prescrizione Opzionale

7 = Resistenza all’appannamento

In fede
9 = Propietà elettriche SICOR S.p.A.
Prescrizione Standard

6 11
VFR-EVO VFR-EVO
Dati tecnici Norme generali
SICUREZZA COMPAGNIE RIUNITE SICUREZZA COMPAGNIE RIUNITE

3.1.d - Smontaggio / montaggio para- 1.1.e - Immagazzinamento


nuca IMPORTANTE
Prescrizione Standard • L’ elmo deve essere immagazzinato in un luogo pulito,
asciutto, buio, lontano da fonti di calore e ad una tem-
supporto di bardatura.
- Per rimontare il paranuca procedere in senso inverso (modello o codice del fabbricante) • L’ elmo deve essere conservato nell’apposita custodia
allo smontaggio. (per Vigili del fuoco) fornita.
-
Prescrizione Opzionale dia all’interno del veicolo per evitare l’inutile esposizione
3.2 - RIFERIMENTI E CODIFICA DEI RICAMBI
7 = Resistenza all’appannamento
Elenco ricambi standard Varianti e Accessori opzionali
Codice Descrizione Codice Descrizione 9 = Resistenza particelle alta velocità con media energia 1.1.f - Durata
Calotta esterna verniciata Placca frontale: -
Placca frontale standard nero metallizzata argento Prescrizione Standard • corretto immagazzinamento;
Kit supporti lampada metallizzata oro • corretto utilizzo;
Kit supporti laterali Su richiesta metallizzata argento con incisione
Kit leve movimento schermo oculare Su richiesta metallizzata oro con incisione
Kit agganci maschera Paranuca: Prescrizione Standard
NOTA:
Calotta interna in Poliuretano

(modello o codice)
(per Vigili del fuoco) prima del successivo utilizzo.
Kit frizione schermi
Rete di sospensione Prescrizione Opzionale
1.1.g - Smaltimento
Sistema di ritenuta con mentoniera • Attenersi scrupolosamente a quanto previsto dalle leggi
7 = Resistenza all’appannamento
in vigore all’atto dello smaltimento.
Comfort posteriore Lampade compatibili: di impatto
== Prescrizione Standard
- regolatore a cremagliera
9 = Riferimento al manuale di istruzione 2 - UTILIZZO
- fascia anteriore NOTA: Su tutti gli schermi sul lato destro sono pre- 2.1.a - Indossaggio
Bardatura di supporto senti due datari atti ad indicare il mese e l’anno di
Kit viti di chiusura fabbricazione. 1.

Tabella codici colore calotta 1.1.d - Parti di ricambio ed accessori IMPORTANTE


Codice Colore Codice Colore ATTENZIONE L’elmo per garantire una migliore indossabilità delle ma-
Giallo Devono essere utilizzati e montati esclusivamente solo schere antigas è stato realizzato in modo da lasciare libera
Rosso la fronte.
dallo stesso produttore. L’utilizzo di ricambi non originali ed
Blu 2. Chiudere il sottogola
rendere l’elmo non conforme alla normativa vigente 3. Regolare la taglia
Grigio decadere le condizioni di garanzia 4. Regolare l’antiscalzamento
rendere l’utilizzatore stesso responsabile per eventuali 5. -
Grigio metallizzato Arancio
incidenti. terferenze con il viso, se si riscontrano delle interferen-
ze agire nuovamente sulle regolazioni.

ATTENZIONE
- 2.1.b - Utilizzo del sistema di regola-
Fotoluminescente
zione taglie
L’inosservanza può ridurre i livelli di protezione o le
proprietà dielettriche.
- IMPORTANTE
L’elmo viene fornito con la fascia di regolazione taglia tutta
allargata.
Per una corretta regolazione rispettate la sequenza riportata
nel manuale.

10 7
VFR-EVO VFR-EVO
Utilizzo e regolazioni Manutenzione
SICUREZZA COMPAGNIE RIUNITE SICUREZZA COMPAGNIE RIUNITE

- Indossare l’elmo, quindi regolare la taglia utilizzando la raggiungibile anche in condizioni di limitata operatività. 2.3 - PREDISPOSIZIONE PER raccomanda l’immediata sospensione del suo utilizzo e
- Lo schermo, mediante il dispositivo di frizione, può es- ACCESSORI OPZIONALI l’avvio delle operazioni di pulizia ove possibile o di distru-
- Per raggiungere una regolazione ottimale si consiglia, sere regolato nella posizione prescelta. zione ed eliminazione in tutti gli altri casi.
premendo con una mano sull’elmo indossato di effettuare IMPORTANTE
un ulteriore regolazione con l’altra mano. Per una corretta movimentazione si consiglia, premendo - bande rifrangenti;
- Il sistema di regolazione taglie agisce anche sul sistema con una mano sull’elmo indossato, di prendere la parte - sotto casco; 3.1.a.2 - Pulizia dell’elmo
antiscalzante. - dispositivi per la protezione del collo e delle spalle; - Pulire la parte esterna della calotta, il sistema di riten-
gli zigomi non siano alloggiati nella sagomatura. - dispositivi di illuminazione costituiti da lampada e sup- zione, la fascia per la regolazione taglie, ed il comfort
sistema di regolazione solo durante la prima regolazione. porto; utilizzando un panno morbido inumidito con acqua tiepida
- sistemi di radiocomunicazione laringofonici o craniali e sapone neutro e lasciare che i componenti dell’elmo
Istruzioni dettagliate riguardanti l’utilizzo degli accessori si asciughino a temperatura ambiente.
2.2 - UTILIZZO DEI DISPOSITIVI
2.1.c - Regolazione altezza - Pulire gli schermi con acqua tiepida e asciugare con un
PER LA PROTEZIONE DELLE -
- La regolazione dell’altezza si ottiene agendo sui velcri VIE RESPIRATORIE merciale Sicor SpA. - Prima di indossare l’elmo controllare che tutti i particolari
siano completamente asciutti.
correttamente calzato.
3 - MANUTENZIONE
a cinque punti. 3.1.b - Smontaggio dell’elmo
2.1.d - Sottogola 3.1 - PREMESSA GENERALE
rapido due punti. Tutti i componenti costitutivi dell’elmo sono completamente IMPORTANTE
Regolazione rimovibili per le operazioni di pulizia e sostituibili in caso di Si raccomanda di leggere interamente ogni singolo paragra-
- Indossare l’elmo. IMPORTANTE usura e rottura. fo prima di procedere alle operazioni di smontaggio.
- Regolare la taglia Per i sistemi e le regolazioni riguardanti i dispositivi e l’ab-
Per poter procedere allo smontaggio, porre l’elmo capovolto
ATTENZIONE -
nenti.
Durante le procedure di smontaggio aver cura di riporre
ordinatamente tutte le parti costituenti l’elmo.
sinistra tirando il nastro dopo aver sganciato il velcro. 2.2.a - Dispositivi di tipo standard a
cinque punti Per smontare completamente l’elmo eseguire le seguenti
provvedere alla revisione completa presso la Sicor SpA
sul mento.
o alla immediata sostituzione.
L’elmo è compatibile con tutti i dispositivi dotati di aggancio
assesti correttamente e bloccarlo in posizione con il standard a cinque punti.
velcro. - Aprire al massimo il sistema di regolazione taglia agendo

IMPORTANTE
- Indossare l’elmo ed effettuare la regolazione taglia. Per la pulizia non utilizzare spazzole o panni ruvidi, non
- Regolare correttamente il sottogola come descritto nel usare solventi o alcoli. lampada laterali svitando la relativa vite.

trasparente 3.1.a.1 - Pulizia del comfort - Allargare leggermente la calotta esterna e rimuovere la
- Studiato per proteggere la zona oculare dalla proiezione 2.2.b - Dispositivi con innesto rapido
di particelle solide e liquide. a due punti -
- La forma semisferica e concentrica la rende esente da varlo seguendo le seguenti indicazioni
distorsioni ottiche. L’elmo è stato appositamente studiato per indossare un
La movimentazione dello schermo oculare avviene mediante dispositivo con attacco esterno.
- Indossare l’elmo come indicato precedentemente. 40° Agitazione risciacqui e centrifugazione
normali.
laterali.
Il tessile non sopporta il trattamento con cloro
3.1.c - Montaggio dell’elmo
IMPORTANTE
Lavabile con tetracloroetilene, Si raccomanda di leggere interamente ogni singolo para-
IMPORTANTE P grafo e di individuare ogni singolo componente prima di
- Schermo di protezione per avvicinamento al calore ra- Gli agganci maschera, presenti in entrambi i lati del casco, procedere alle operazioni di montaggio.
diante. sono stati posizionati in modo da risultare idonei per la mag- Per poter procedere al montaggio porre ordinatamente tutte
Disegnato in modo da seguire la conformazione del volto gior parte degli utilizzatori. In caso di necessità è possibile
presenta sulla linea mediana una sagomatura atta ad non perdere i componenti.
alloggiare il naso e gli zigomi. La zona non compresa Per montare completamente l’elmo eseguire le seguenti
nel campo visivo è stata opacizzata per non causare brugola in dotazione e premendo contemporaneamente Lavabile a secco con percloroetilene
effetti di bifocalità. La sua ampiezza garantisce una totale - Asciugabile all’aria - Rimontare il tutto procedendo in senso inverso facendo
protezione del viso dell’utilizzatore.
- La parte sporgente dello schermo è utilizzabile come ot-
tima presa per tutta la sua ampiezza ed è comodamente lati destro e sinistro.
8 9