Sei sulla pagina 1di 36

RC1

PANNELLO DI
COMANDO REMOTO

MANUALE OPERATIVO

Versione 6.0
www.blt.it
INDICE

‡ DESCRIZIONE PANNELLO pag. 3

‡ DESCRIZIONE TASTI pag. 5

‡ CUE pag. 7

‡ CUE SETUP pag. 9

‡ CLIP pag. 10

‡ CLIP SETUP pag. 13

‡ SEQUENZE pag. 15

‡ SEQUENZE SETUP pag. 17

‡ STILL pag. 18

‡ STILL STACK pag. 20

‡ STILL SETUP pag. 21

‡ MACHINE SETUP pag. 22

‡ PANEL SETUP pag. 24

‡ DISK TOOLS pag. 26

‡ INFO pag. 28

APPENDICI

[A] MODIFICHE RISPETTO ALLE VERSIONI PRECEDENTI pag. 29

[B] SCHEMA CONNESSIONI BACK PANEL pag. 30

[C] SPECIFICHE TECNICHE pag. 31

[D] DESCRIZIONE TARATURE SCHEDE DDR pag. 32

18/Nov/1999 MANUALE OPERATIVO RC1 versione 6.00 pag. 2


DESCRIZIONE PANNELLO
Questo manuale si riferisce alla versione software 6.00; per controllare la release software del
sistema, premere il tasto [F1] MACHINE SETUP (per maggiori dettagli vedere capitoli successivi).

Il pannello di comando RC1 ha le seguenti caratteristiche :


9 la gestione di 2 Digital Disk Recorder o 2 VTR (SONY Beta 75 compatibili) tramite 2 porte
seriali RS422.
9 1 display LCD da 40 colonne x 16 righe per visualizzare tutti i parametri dei DDR o VTR.
9 34 pulsanti dedicati con LED colorati per la selezioni delle funzioni.
9 1 manopola per la ricerca delle immagini tipo JOG o SHUTTLE
9 2 ingressi tipo GPI con funzionalità programmabile via software.
9 1 ingresso tastiera (tipo PC AT) per immettere dati alfanumerici.
9 la memorizzazione o richiamo di 255 CUE, con la possibilità di ricerca diretto.
9 la memorizzazione o richiamo di 255 CLIP, con la possibilità di ricerca diretto.
9 la memorizzazione o richiamo di una SEQUENZA.
9 la memorizzazione o richiamo di 50 STILL, con la possibilità di ricerca diretto.
9 la memorizzazione o richiamo di uno STACK di STILL.

† ACCENSIONE

All’ accensione del pannello RC1 e` necessario che sia collegato con un DDR sulla porta seriale 1
(o 2 con la eprom v. ROM 01 o succ.) per consentire il caricamento del programma di gestione del
RC1 (20 secondi circa).
Al termine del caricamento del programma viene visualizzato il menu principale e vengono caricati
tutti i parametri del DDR, questa operazione è indicata nella finestra di stato del DDR con la scritta
REQ_INFO [xxx] e richiede qualche secondo.

† DISPLAY

Il display del pannello RC1 e` un LCD grafico da 256x128 pixel capace di visualizzare 40 colonne x
16 righe in modo testo.
I 4 pulsanti a destra del display, nominati [F1] [F2] [F3] [F4], hanno una funzione variabile a
seconda del menu scelto, la funzione svolta e` descritta sul display nella apposita finestra adiacente
al tasto.

La finestra in alto del display indica lo stato del DDR :


„ la funzione svolta (STOP,PLAY,REW ecc.) e quando viene richiamato un CUE,CLIP o STILL.
„ il time code attuale.
„ se una CLIP e` caricata e la sua durata.

Nella riga sotto il time code attuale sono indicati in reverse questi settaggi :

Display Funzione Descrizione


Pl Playback Loop Ripetizione lettura da fine a inizio HD
EE EE mode Bypass Video e Audio
cp Direct Play Cue Richiamo e messa in PLAY diretto dei CUE
cs Direct Slow Cue Richiamo e messa in SLOW MOTION diretto dei CUE
ct Direct Stop Cue Richiamo e messa in STOP diretto dei CUE
18/Nov/1999 MANUALE OPERATIVO RC1 versione 6.00 pag. 3
Cp Direct Play Clip Richiamo e messa in PLAY diretto delle CLIP
Cs Direct Slow Clip Richiamo e messa in SLOW MOTION diretto delle CLIP
Ct Direct Stop Clip Richiamo e messa in STOP diretto delle CLIP
SS Single Sequence Esecuzione sequenza con caricamento delle CLIP con pausa
Sp Direct Play Seq. Richiamo e messa in PLAY diretto delle SEQUENCE
Ss Direct Slow Seq. Richiamo e messa in SLOW MOTION diretto delle SEQUENCE
St Direct Stop Seq. Richiamo e messa in STOP diretto delle SEQUENCE
CTL Control Track
TCD Time Code
Questi parametri ad eccezione di PLAYBACK LOOP e EE sono memorizzati nel DDR[1].

La quinta riga del LCD visualizza il puntatore TEMP, questo puntatore e` utilizzato per selezionare
i CUE, le CLIP, la SEQUENZA e le STILL per il richiamo , la memorizzazione o la cancellazione.
Per modificare il valore di TEMP premere i tasti numerici (da 0 a 9), con il tasto CLEAR si azzera il
valore.

La finestra in basso visualizza la pagina delle Clip, Sequenze, Cue o Still selezionata.

† TASTO [F4]

Il tasto [F4] seleziona il DDR corrente. Se il DDR selezionato ha più di un


HardDisk nella riga in basso della finestra del tasto sono visualizzati gli
HardDisk disponibili con „ e HardDisk corrente con †.
Per esempio in un DDR con 2 HDD dove 1 è il disco corrente e 2 è disponibile,
la riga è - _-„-†-_-_-_-_-_- (la parte sinistra è 0 e la destra è 7).

† JOG/SHUTTLE

La manopola JOG/SHUTTLE ha due funzioni a seconda del corrispondente tasto premuto :


[VAR] abilita la manopola SHUTTLE (quella esterna) all` avanzamento o la retrocessione
delle immagini con una velocità variabile da 1/16 a 3 volte quella normale. Quando la
manopola SHUTTLE e` in posizione centrale è abilitata la manopola JOG (quella
interna) consentendo la ricerca del singolo field desiderato.
NOTA: dal menu PANEL SETUP e` possibile impostare il flag VAR/JOG auto
RUN che consente di abilitare direttamente questa funzione ruotando la manopola
(senza dover premere il tasto [VAR].
[SHUT] abilita la manopola SHUTTLE (quella esterna) all` avanzamento o la retrocessione
delle immagini con una velocità variabile da 1/16 a 99 volte quella normale. Quando
la manopola SHUTTLE e` in posizione centrale è abilitata la manopola JOG (quella
interna) consentendo la ricerca del singolo field desiderato.
NOTA: dal menu PANEL SETUP e` possibile con il flag SHTL MAX SPEED
impostare la massima velocità di SHUTTLE a 12x, 24x, 48x, 99x.
NOTA: dal menu PANEL SETUP e` possibile impostare il flag SHT/JOG AUTO
RUN che consente di abilitare direttamente questa funzione ruotando la manopola
(senza dover premere il tasto [SHUT].
[SEARCH] abilita la manopola SHUTTLE e JOG alla ricerca rapida delle CLIP, CUE o STILL (a
[ ] seconda del menu selezionato).
NOTA: quando questa funzione e` selezionata la ricerca immagine non e` attiva.

18/Nov/1999 MANUALE OPERATIVO RC1 versione 6.00 pag. 4


DESCRIZIONE TASTI

NOTA: le funzioni indicate con [tasto1]+[tasto2] indicano che [tasto1] deve essere tenuto premuto
e successivamente premere [tasto2].
[STOP] mette il DDR nello stato di STOP.
Premendo [STOP] e contemporaneamente [<<<] si ha lo STOP a l` inizio del disco o
se e` caricata una CLIP lo STOP al primo field della CLIP caricata.
Premendo [STOP] e contemporaneamente [>>>] si ha lo STOP alla fine del disco o se
e` caricata una CLIP lo STOP all` ultimo field della CLIP caricata.
Premendo [STOP] e contemporaneamente [PLAY] si ha il SETUP a video.
Premendo [STOP] e contemporaneamente [SLOW] si abilita o disabilita EE (bypass
Video e Audio.
[<<<] consente l` indietreggiamento rapido 8 volte superiore alla velocità normale. Ad ogni
ripetizione di comando la velocità incrementa ulteriormente di 8 volte.
Sul display viene visualizzata la velocità attuale.
[PLAY] consente la lettura delle immagini a velocità normale.
[>>>] consente l` avanzamento rapido 8 volte superiore alla velocità normale. Ad ogni
ripetizione di comando la velocità incrementa ulteriormente di 8 volte.
Sul display viene visualizzata la velocità attuale.
[REC] Premendo [REC] e contemporaneamente [PLAY] si ha la registrazione delle
immagini, a partire dalla posizione corrente, fino a quando non viene premuto [STOP]
o quando il disco e` pieno.
[SLOW] consente la lettura delle immagini a velocità rallentata.
NOTA: dal sottomenu SLOW SPEED e` possibile settare la velocità del rallenty.
[VAR] abilita la manopola JOG-SHUTTLE : con la manopola SHUTTLE (quella più esterna)
si ha l` avanzamento o la retrocessione delle immagini con una velocità variabile da
1/16 a 3 volte quella normale. Quando la manopola SHUTTLE e` in posizione
centrale è abilitata la manopola JOG (quella all` interno) consentendo la ricerca del
singolo field desiderato.
NOTA: dal menu PANEL SETUP e` possibile impostare il flag VAR/JOG auto
RUN che consente di abilitare direttamente questa funzione ruotando la manopola
(senza dover premere il tasto [VAR].
[SHUT] abilita la manopola JOG-SHUTTLE : con la manopola SHUTTLE (quella più esterna)
si ha l` avanzamento o la retrocessione delle immagini con una velocità variabile da
1/16 a 99 volte quella normale. Quando la manopola SHUTTLE e` in posizione
centrale è abilitata la manopola JOG (quella all` interno) consentendo la ricerca del
singolo field desiderato.
NOTA: dal menu PANEL SETUP e` possibile con il flag SHTL max speed
impostare la massima velocità di SHUTTLE a 12x, 24x, 48x, 99x.
NOTA: dal menu PANEL SETUP e` possibile impostare il flag SHT/JOG auto
RUN che consente di abilitare direttamente questa funzione ruotando la manopola
(senza dover premere il tasto [SHUT].
[ALTO] Decrementa il puntatore.
Tenendo premuto questo tasto si ha la ripetizione automatica del comando.
[BASSO] Incrementa il puntatore.
Tenendo premuto questo tasto si ha la ripetizione automatica del comando.
[SX] quando il DDR e` in STOP ad ogni pressione del tasto la posizione corrente viene
decrementata di un field.

18/Nov/1999 MANUALE OPERATIVO RC1 versione 6.00 pag. 5


Tenendo premuto questo tasto si ha la ripetizione automatica del comando.
[DX] quando il DDR e` in STOP ad ogni pressione del tasto la posizione corrente viene
incrementata di un field.
Tenendo premuto questo tasto si ha la ripetizione automatica del comando.
[0- 9] i tasti numerici da 0 a 9 sono utilizzati per comporre la cifra desiderata in TEMP.
[CLEAR] azzera il puntatore TEMP.
[ENTER] e` utilizzato per confermare la memorizzazione o cancellazione o il richiamo della
funzione selezionata in quel momento (clip, still, seq, cue).
[CLIP] abilita la gestione delle CLIP e disabilita, se erano state abilitate, SEQUENZE e
STILL.
[SEQ] abilita la gestione delle SEQUENZE e disabilita, se erano state abilitate, CLIP e
STILL.
[STILL] abilita la gestione delle STILL e disabilita, se erano state abilitate, SEQUENZE e
CLIP.
[MARK] abilita la memorizzazione dei cue, clip, seq, still (in funzione del menu abilitato al
momento). Quando il tasto e` acceso premendo [ENTER] si memorizza alla posizione
puntata da TEMP e successivamente TEMP viene incrementato di 1.
NOTA : una segnalazione acustica avvisa l` operazione avvenuta.
[JUMP] abilita il richiamo dei punti, clip, seq, still (in funzione del menu abilitato al
momento). Quando il tasto e` acceso premendo [ENTER] si richiama alla posizione
puntata da TEMP e successivamente TEMP viene incrementato di 1.
[DEL] abilita la cancellazione dei punti, clip, seq, still (in funzione del menu abilitato al
momento). Quando il tasto e` acceso premendo [ENTER] si cancella alla posizione
puntata da TEMP e successivamente TEMP viene incrementato di 1.
NOTA : una segnalazione acustica avvisa l` operazione avvenuta.
[F1 - F4] i 4 tasti [F1],[F2],[F3],[F4] hanno una funzione variabile a seconda del menu
attualmente selezionato, la funzione a loro associata e` visualizzata sul display nelle
finestre adiacenti ai tasti.

18/Nov/1999 MANUALE OPERATIVO RC1 versione 6.00 pag. 6


CUE

Il menu CUE e` selezionato quando i TASTI [STILL], [SEQ] e [CLIP] sono spenti.
I CUE hanno lo scopo di essere utilizzati come CUE UP per far saltare la lettura delle immagini da
una posizione ad una altra in modo istantaneo. I CUE possono essere richiamati in qualunque
funzione : stop, play, fastforward, rewind, slow, jog, var, shuttle.
Al centro del display sono visualizzati i timecode dei CUE, la riga visualizzata in reverse indica il
CUE attualmente selezionato per il richiamo, memorizzazione o cancellazione. Vengono
visualizzati fino a 10 CUE, a partire da due posizioni inferiori di quello attualmente selezionato.
Quando i TASTI [DEL] e [MARK] sono spenti e` possibile richiamare un [CUE], la riga
visualizzata in reverse con la scritta NEXT indica il CUE che verrà richiamato con il tasto
[ENTER].
NOTA: Uscendo dal menu CUE e eseguendo una qualunque altra operazione il puntatore dei CUE
non viene alterato per cui e` possibile, ad esempio, caricare CLIP o STILL, tornare in questo menu e
richiamare il CUE precedentemente selezionato.
NOTA: Quando un CUE viene richiamato nella finestra di stato del DDR viene visualizzato JUMP
CUE ed il numero del CUE richiamato.

Nel menu CUE vengono abilitati i tasti [F2] e [F4], rispettivamente con queste funzioni :
[F2] SEARCH CUE - abilita, quando il tasto e` acceso, la ricerca tramite la manopola
JOG/SHTUTTLE. Ruotando verso sinistra si decrementa il CUE selezionato, ruotando verso
destra si incrementa e viene richiamato il CUE selezionato.
NOTA: in questa funzione viene disabilitata la ricerca immagine VAR/SHUTTLE/JOG.
[F4] CUE SETUP - consente di configurare il richiamo dei CUE.

„ Per memorizzare un CUE premere [MARK] (si deve accendere il corrispondente TASTO), la
riga del CUE selezionato viene visualizzata in reverse ed il timecode lampeggia, per selezionare un
CUE diverso usare le frecce alto/basso, oppure digitare il numero del CUE desiderato e premere
[ENTER]. Quando si e` ottenuta l` immagine che si desidera marcare, premere [ENTER], in questo
momento il CUE viene memorizzato (un BEEP avvisa della memorizzazione avvenuta) ed il
puntatore viene incrementato di uno. Premendo [ENTER] di nuovo si memorizza il CUE successivo
a quello appena memorizzato. Per memorizzare un CUE diverso digitare il numero e premere
[ENTER], oppure con le frecce alto basso cercare il CUE desiderato e premere [ENTER]. Il numero
massimo di CUE memorizzabili e` 255, per terminare le operazioni di memorizzazione premere
[MARK].

„ Per richiamare un CUE posizionare il cursore (la riga in reverse) sul CUE da richiamare con le
frecce [alto] [basso], o digitando il numero del CUE e premere [ENTER]. In questo momento il
CUE viene richiamato ed il puntatore viene incrementato di uno. Premendo [ENTER] di nuovo si
richiama il CUE successivo a quello appena richiamato, se invece si vuole richiamare un CUE
diverso digitare il numero e premere [ENTER], oppure con le frecce alto/basso cercare il CUE
desiderato.
Nel sottomenu CUE SETUP impostare le opzioni di DIRECT PLAY, DIRECT STOP o DIRECT
SLOW se si desidera caricare un CUE e far partire automaticamente il DDR in uno dei rispettivi
modi.
Il numero massimo di punti e` 255.

18/Nov/1999 MANUALE OPERATIVO RC1 versione 6.00 pag. 7


NOTA : i TASTI [DEL] e [MARK] devono essere spenti e non e` necessario accendere [JUMP] (si
ha la stessa funzione con il TASTO acceso o spento),

„ Per cancellare un CUE premere [DEL] (si deve accendere il corrispondente Led), la riga del
CUE selezionato viene visualizzata in reverse ed il timecode lampeggia, quando si vuol cancellare il
CUE premere [ENTER]. In questo momento il CUE viene cancellato (un BEEP avvisa della
cancellazione avvenuta) ed il puntatore viene incrementato di uno. Premendo [ENTER] di nuovo si
cancella il CUE successivo a quello appena memorizzato. Per cancellare un CUE diverso digitare il
numero e premere [ENTER], oppure con le frecce alto/basso cercare il CUE desiderato e premere
[ENTER].
Il numero massimo di CUE e` 255, per terminare le operazioni di cancellazione premere [DEL].
Tenendo premuto [CLEAR] e [DEL] (quando il TASTO [DEL] e` acceso), per un secondo circa, si
ha la cancellazione di tutti i 255 punti contemporaneamente (un BEEP avvisa della cancellazione
avvenuta).
NOTA : la cancellazione di un CUE consiste nel caricare 0.

„ Per ricercare un CUE memorizzato in maniera veloce premere [F2] ed abilitare la funzione
SEARCH CUE. Viene cosi visualizzato in reverse il CUE selezionato e ruotando la manopola JOG
verso destra viene richiamato il CUE successivo, ruotando verso sinistra viene invece richiamato il
precedente. Il richiamo del CUE viene effettuato solo nel caso che i TASTI [DEL] e [MARK] siano
spenti.

18/Nov/1999 MANUALE OPERATIVO RC1 versione 6.00 pag. 8


CUE SETUP
Questo menu consente di impostare le operazioni di richiamo, memorizzazione e cancellazione dei
CUE. Una volta entrati in questo sottomenu premendo uno dei tasti numerici utilizzati si abilita o
disabilita la corrispondente funzione.

TASTO FUNZIONE

[1] DIRECT PLAY - mette automaticamente in PLAY il DDR quando viene richiamato un
CUE.
NOTA: nella finestra del display viene visualizzato Pp quando questa funzione e` attiva.

[2] DIRECT SLOW - mette automaticamente in SLOW MOTION il DDR quando viene
richiamato un CUE. Per impostare la velocità dello SLOW MOTION agire nel menu
SETUP.
NOTA: nella finestra del display viene visualizzato Ps quando questa funzione e` attiva.

[3] DIRECT STOP - mette automaticamente in SLOW MOTION il DDR quando viene
richiamato un CUE. Per impostare la velocità dello SLOW MOTION agire nel menu
SETUP.
NOTA: nella finestra del display viene visualizzato Pt quando questa funzione e` attiva.

[9] CLEAR ALL CUE - consente di cancellare simultaneamente tutti i CUE di un DDR,
per confermare l’ operazione premere [CLEAR] e [ENTER].

18/Nov/1999 MANUALE OPERATIVO RC1 versione 6.00 pag. 9


CLIP

Il menu CLIP si seleziona premendo il tasto [CLIP] (ed il corrispondente TASTO e` acceso).
Le CLIP hanno lo scopo di essere utilizzate come letture parziali del disco, pertanto una CLIP per
essere completa deve essere memorizzata in ingresso e uscita (IN e OUT). Le CLIP possono essere
richiamate in qualunque funzione : stop, play, fastforward, rewind, slow, jog, shuttle.
Al centro del display è visualizzata in reverse la CLIP selezionata e la sua durata, vengono
visualizzate fino a 10 CLIP, a partire da due posizioni inferiori di quella selezionata.
NOTA: Uscendo dal menu CLIP e eseguendo una qualunque altra operazione il puntatore delle
CLIP non viene alterato per cui e` possibile, ad esempio, caricare STILL o CUE, tornare in questo
menu e richiamare la CLIP precedentemente selezionata.
NOTA: Quando una CLIP viene richiamata nella finestra di stato del DDR viene visualizzato
JUMP CLIP IN o JUMP CLIP OUT ed il numero della CLIP richiamata.

Nel menu CLIP vengono abilitati i tasti [F2] e [F3], rispettivamente con queste funzioni :
[F2] Il tasto [F2] ha 3 funzioni selezionate da CLIP SETUP :
1) SEARCH CLIP - abilita, quando il tasto e` acceso, la ricerca tramite la manopola
JOG/SHUTTLE. Ruotando verso sinistra si decrementa la CLIP selezionata, ruotando verso
destra si incrementa e se i TASTI [DEL] e [MARK] sono spenti viene richiamata la CLIP
selezionata.
NOTA: in questa funzione viene disabilitata la ricerca immagine VAR/SHUTTLE/JOG.
2) REPEAT [nn/rr] - consente di ripetere da 1 a 99 volte l` esecuzione della CLIP caricata.
[rr] indica il numero di ripetizioni della CLIP e [nn] indica l` attuale ripetizione.
3) INS CLIP SEQ [nnn] - consente di inserire la CLIP caricata in coda alla sequenza.
[nnn] indica il numero totale di CLIP inserite nella SEQUENZA.
[F3] CLIP SETUP - consente di impostare l` esecuzione delle CLIP in maniera personalizzata.

NOTA : Quando una CLIP e` caricata il TASTO [CLIP] lampeggia.


Nella finestra di stato viene visualizzato il numero della CLIP caricata e la sua durata
totale. Il timecode visualizza la posizione relativa all` interno della CLIP caricata.
Per disabilitare una CLIP caricata premere il tasto [CLEAR] e contemporaneamente
[CLIP], oppure caricare un` altra CLIP premendo [ENTER].
Quando il DDR e` in registrazione e` possibile solo memorizzare i CLIP IN e OUT, non
e` possibile richiamare o cancellare.

„ Per memorizzare una CLIP premere [MARK] (si deve accendere il corrispondente Led), la riga
della CLIP selezionata viene visualizzata in reverse e vengono visualizzati i timecode dei punti di
IN e di OUT. Lampeggia il punto di IN o OUT. Premendo [ENTER] si memorizza la posizione
corrente nella CLIP selezionata (un BEEP avvisa della memorizzazione avvenuta) e viene
selezionata la CLIP successiva. Il numero massimo di CLIP e` 255, per terminare le operazioni di
memorizzazione premere [MARK].

„ Per richiamare il punto di IN o OUT di una CLIP premere [JUMP] (si deve accendere il
corrispondente TASTO), la riga della CLIP selezionata viene visualizzata in reverse e vengono
visualizzati i timecode del punti di IN e di OUT. Premendo [ENTER] si richiama la posizione
memorizzata nella CLIP di IN o OUT selezionata ed il puntatore. Il numero massimo di CLIP e`
255, per terminare le operazioni di richiamo premere [JUMP].

18/Nov/1999 MANUALE OPERATIVO RC1 versione 6.00 pag. 10


„ Per cancellare una CLIP premere [DEL] (si deve accendere il corrispondente Led), la riga della
CLIP selezionata viene visualizzata in reverse e vengono visualizzati i timecode del punti di IN e di
OUT. Premendo [ENTER] si cancella la posizione memorizzata nella CLIP selezionata (un BEEP
avvisa della cancellazione avvenuta). Il numero massimo di CLIP e` 255, per terminare le
operazioni di cancellazione premere [DEL].
Tenendo premuto [CLEAR] e [DEL] (quando il TASTO [DEL] e` acceso), per un secondo circa, si
ha la cancellazione di tutti i 255 punti IN e OUT delle CLIP contemporaneamente (un BEEP avvisa
della cancellazione avvenuta).
NOTA : la cancellazione di un punto di IN o OUT consiste nel caricare 0.

„ Per caricare una CLIP e` necessario che le funzioni [MARK] [JUMP] [DEL] siano disattive
(rispettivi TASTI spenti), premendo [ENTER] la CLIP visualizzata in reverse con la scritta NEXT
viene caricata e viene visualizzata in reverse la CLIP successiva. Per caricare una CLIP diversa da
quella selezionata digitare il numero della CLIP desiderata e premere [ENTER]. Una volta premuto
[ENTER], viene letta l` immagine del primo field puntato dalla CLIP selezionata, il TASTO [CLIP]
lampeggia ad indicare che una CLIP e` caricata, nella finestra di stato viene visualizzato il numero
della CLIP caricata e la sua durata totale, Il timecode visualizza la posizione relativa all` interno
della CLIP caricata. Se in CLIP SETUP e` abilitata una delle funzioni DIRECT PLAY, DIRECT
SLOW o DIRECT STOP il DDR viene messo rispettivamente in PLAY, SLOW o STOP, altrimenti
lo stato del DDR rimane inalterato (se era in STOP rimane in STOP, se era in PLAY rimane in
PLAY ecc.)
Se la funzione PLAYBACK LOOP e` abilitata l’ esecuzione di una CLIP viene ripetuta all` infinito
senza pausa, se invece e` disabilitata al termine della CLIP il DDR si mette automaticamente in
STOP sul’ ultimo field della CLIP caricata. Con la funzione REPEAT tasto [F2] (da abilitare in
CLIP SETUP) si può impostare un numero di ripetizioni da 1 a 99 della CLIP.
Con una CLIP caricata non e` possibile accedere alle immagini non contenute nella stessa, per poter
riaccedere ad altre parti del disco e` necessario disabilitare o caricare un` altra CLIP.
Per disabilitare una CLIP caricata premere il tasto [CLEAR] e contemporaneamente [CLIP] (che
smette di lampeggiare, ma rimane acceso) oppure premere una delle tre funzioni [MARK] [JUMP]
[DEL].
E` possibile caricare direttamente un` altra CLIP premendo [ENTER], questa operazione si puo
eseguire in qualsiasi momento senza aspettare che la CLIP attuale sia terminata (se lo si desidera).

„ Per un rapido richiamo delle prime 10 CLIP (da 1 a 10) abilitare dal menu CLIP SETUP la
funzione DIRECT LOAD. Quando questa funzione e` abilitata e` possibile richiamare le prime 10
CLIP tramite i tasti numerici (da 0 a 9), premendo il numero della CLIP desiderata (se questa e`
stata prima memorizzata, ovvero abbia una durata diversa da 0) questa viene. Premendo un altro
tasto numerico durante l` esecuzione di una CLIP questa viene interrotta e sostituita dalla nuova
selezionata.

„ Per una rapida visione del contenuto di una CLIP posizionare il cursore sulla CLIP desiderata,
premere [STOP] e contemporaneamente premere [ENTER]. Cosi` la CLIP viene caricata ed
eseguita in un tempo sempre fisso di 2 secondi a prescindere dalla durata della stessa CLIP (per cui
se la durata e` inferiore verrà eseguita in modo rallentato mentre se la durata e` superiore verrà
eseguita in modo accelerato). Terminata l` esecuzione della CLIP il cursore viene incrementato
quindi ripremendo [STOP] e [ENTER] si può visionare la successiva CLIP.

„ Per ricercare un CLIP memorizzata in maniera veloce premere [F2] ed abilitare la funzione
SEARCH CLIP. Viene cosi visualizzata in reverse la CLIP selezionata e ruotando la manopola

18/Nov/1999 MANUALE OPERATIVO RC1 versione 6.00 pag. 11


JOG verso destra viene richiamata la CLIP successiva, ruotando verso sinistra viene invece
richiamata la precedente.
NOTA: il richiamo delle CLIP viene effettuato solo nel caso che il TASTO [MARK] sia spento.

18/Nov/1999 MANUALE OPERATIVO RC1 versione 6.00 pag. 12


CLIP SETUP

Questo menu consente di impostare l` esecuzione e le operazioni di richiamo, memorizzazione e


cancellazione delle CLIP. Una volta entrati in questo sottomenu premendo uno dei tasti numerici
utilizzati si abilita o disabilita la corrispondente funzione.

TASTO FUNZIONE

[1] DIRECT PLAY - mette automaticamente in PLAY il DDR quando viene caricata una
CLIP.
NOTA: nella finestra del display viene visualizzato Cp quando questa funzione e` attiva.
[2] DIRECT SLOW - mette automaticamente in SLOW MOTION il DDR quando viene
caricata una CLIP. Per impostare la velocità dello SLOW MOTION agire nel menu
SETUP.
NOTA: nella finestra del display viene visualizzato Cs quando questa funzione e` attiva.
[3] DIRECT STOP - mette automaticamente in STOP il DDR quando viene caricata una
CLIP.
NOTA: nella finestra del display viene visualizzato Ct quando questa funzione e` attiva.
[4] DIRECT LOAD - quando questa funzione e` abilitata consente di richiamare le prime
dieci CLIP direttamente premendo il numero della CLIP desiderata. Non e` possibile
accedere alle altre CLIP.
NOTA: nella finestra del display viene visualizzato DC quando questa funzione e`
attiva.
[5] DUPLICATE - consente di duplicare una CLIP esistente; con le frecce alto/basso o
abilitando SEARCH CLIP (tasto [F2]) tramite la manopola JOG/SHUTTLE selezionare
la CLIP da copiare e confermare con ENTER, successivamente selezionare la posizione
per la nuova CLIP (solo tra le posizioni libere) quindi confermare con [ENTER]. Per
terminare premere [F3].
NOTA: la duplicazione di una o più CLIP consiste solo nella copia del puntatore di IN e
OUT, quindi lo spazio occupato sul disco rimane inalterato.
[6] RENUM - consente di spostare una CLIP all` interno dell` elenco; con le frecce
alto/basso o abilitando SEARCH CLIP (tasto [F2]) tramite la manopola
JOG/SHUTTLE selezionare la CLIP da spostare e confermare con [ENTER],
successivamente selezionare la nuova posizione per la CLIP (solo tra le posizioni libere)
quindi confermare con [ENTER]. Per terminare premere [F3].
NOTA: la rinumerazione di una o più CLIP consiste solo nella spostamento dei
puntatori di IN e OUT, quindi lo spazio occupato sul disco rimane inalterato.
[7] RENAME - consente di associare un nome ad una CLIP; con le frecce alto/basso o
abilitando SEARCH CLIP (tasto [F2]) tramite la manopola JOG/SHUTTLE selezionare
la CLIP da rinominare quindi con i tasti da [0] a [9] digitare il nome (vedi serigrafia
tasti), il numero massimo di caratteri per CLIP e` 15, per spostarsi con il cursore usare le
frecce [sinistra] [destra]. Per confermare ed uscire premere [F3], per abortire tutte le
operazioni di rinomina tenere premuto [F1] ABORT e premere [F3].
NOTA: quando viene associato un nome ad una CLIP non viene visualizzata la durata,
per poter visualizzare anche la durata vedere al punto DISPLAY.
[8] SET FLAG - consente di associare delle funzioni ad una CLIP; con le frecce [alto]
[basso] selezionare la CLIP quindi premere uno dei tasti da [1] a [6] per abilitare o
disabilitare la funzione associata. I FLAG hanno la funzione di impostare il DDR nel

18/Nov/1999 MANUALE OPERATIVO RC1 versione 6.00 pag. 13


momento in cui viene caricata la CLIP.
[9] CLEAR ALL CLIP - consente di cancellare simultaneamente tutti le CLIP di un DDR,
per confermare l’ operazione premere [CLEAR] e [ENTER].
[0+1] DISPLAY - consente di impostare la visualizzazione delle CLIP nelle seguenti modalità:
1) solo NOME della CLIP (se la CLIP non ha un nome viene visualizzata la durata).
2) solo la DURATA della CLIP.
3) il NOME e la DURATA della CLIP.
[F2] Premendo il tasto [F2] si seleziona la funzione associata:

1) SEARCH CLIP - abilita, quando il tasto e` acceso, la ricerca tramite la manopola


JOG/SHUTTLE. Ruotando verso sinistra si decrementa la CLIP selezionata, ruotando
verso destra si incrementa e se i TASTI [DEL] e [MARK] sono spenti viene richiamata
la CLIP selezionata.
NOTA: in questa funzione viene disabilitata la ricerca immagine VAR/SHUTTLE/JOG.

2) REPEAT [nn/rr] - consente di ripetere da 1 a 99 volte l` esecuzione della CLIP


caricata, [rr] indica il numero di ripetizioni della CLIP e [nn] indica l` attuale
ripetizione.
Per impostare il numero di ripetizioni :
a) uscire da CLIP SETUP (premendo [F3]).
b) tenere premuto [F2] REPEAT __/NN e digitare il numero di ripetizioni desiderato.
Per azzerare il numero di ripetizioni tenere premuto [F2] e contemporaneamente
[CLEAR].

3) INS CLIP SEQ [nnn] - consente di inserire la CLIP caricata in coda alla sequenza.
[nnn] indica il numero totale di CLIP inserite nella SEQUENZA.

18/Nov/1999 MANUALE OPERATIVO RC1 versione 6.00 pag. 14


SEQUENZE

Il menu SEQ si seleziona premendo il tasto [SEQ] (ed il corrispondente TASTO e` acceso).
Le SEQUENZE hanno lo scopo di programmare una sequenza di CLIP da mandare in onda una
dietro a l` altra. Per cui e` necessario, prima di mandare in esecuzione una sequenza, programmare
la successione desiderata delle CLIP.
La SEQUENZA e` composta da un puntatore che indirizza una delle 255 locazioni possibili. Nelle
locazioni vengono memorizzate le CLIP che verranno mandate in onda, il puntatore ha il compito di
stabilire quale e` la locazione da andare a caricare. La riga visualizzata in reverse e indicata con
NEXT mostra il puntatore della SEQUENZA (quindi la prima CLIP che andrà in onda al momento
che viene premuto [ENTER]).
Per eseguire una SEQUENZA posizionare il puntatore sulla CLIP desiderata con le frecce [alto]
[basso] o digitando il numero in TEMP e premere [ENTER]. In questo momento la CLIP viene
caricata e se nel sottomenu SEQUENCE SETUP e` attivo DIRECT PLAY, DIRECT SLOW o
DIRECT STOP automaticamente viene impostato PLAY, SLOW MOTION o STOP.
Dal sottomenu SEQUENCE SETUP e` inoltre possibile impostare l` esecuzione della sequenza in
maniera singola o automatica. Abilitando la funzione SINGLE SEQUENCE alla fine di ogni CLIP
e` necessario premere [ENTER] per mandare in onda la successiva.
Nel’ ultima riga del display è indicata la durata totale della SEQUENZA (TOT _:__:__:__) e il
conto alla rovescia (REM _:__:__:__).
NOTA: Se PLAYBACK LOOP e` attivo, l’ esecuzione della SEQUENZA viene ripetuta all`
infinito senza pausa.
NOTA: Uscendo dal menu SEQUENCE e eseguendo una qualunque altra operazione il puntatore
della SEQUENZA non viene alterato per cui e` possibile, ad esempio, caricare CLIP, STILL o CUE,
tornare in questo menu e richiamare la SEQUENZA alla posizione precedentemente selezionata.

Nel menu SEQUENCE vengono abilitati i tasti [F2] e [F3], rispettivamente con queste funzioni :
[F2] Il tasto [F2] ha 2 funzioni selezionate da SEQUENCE SETUP :
1) SEARCH CLIP - abilita, quando il tasto e` acceso, la ricerca tramite la manopola
JOG/SHUTTLE. Ruotando verso sinistra si decrementa la CLIP selezionata, ruotando verso
destra si incrementa e se il TASTO [MARK] e` spento viene richiamata la CLIP selezionata.
NOTA: in questa funzione viene disabilitata la ricerca immagine VAR/SHUTTLE/JOG.
2) REPEAT [nn/rr] - consente di ripetere da 1 a 99 volte l` esecuzione dell’ intera
SEQUENZA caricata.
[rr] indica il numero di ripetizioni della SEQUENZA e [nn] indica l` attuale ripetizione.
[F3] SEQUENCE SETUP - consente di impostare l` esecuzione della SEQUENZA in maniera
personalizzata.

NOTA : Quando una SEQUENZA e` caricata il TASTO [SEQ] lampeggia.


Nella finestra di stato viene visualizzato il numero della CLIP caricata e la sua durata
totale. Il timecode visualizza la posizione relativa all` interno della CLIP caricata.
La riga in reverse al centro del display indica la CLIP attualmente caricata.
Per disabilitare una SEQUENZA caricata premere il tasto [CLEAR] e
contemporaneamente [SEQ].

„ Per memorizzare la SEQUENZA prima e` necessario impostare il puntatore della sequenza dal
quale si intende cominciare a programmare la sequenza (generalmente 0), tramite le frecce [alto]
[basso] e se e` abilitato il pulsante [F2] SEARCH CLIP con la manopola JOG. Dopodichè premere

18/Nov/1999 MANUALE OPERATIVO RC1 versione 6.00 pag. 15


[MARK] (si deve accendere il corrispondente TASTO), la riga della SEQUENZA selezionata dal
puntatore viene visualizzata in reverse e vengono visualizzati il numero della CLIP a la sua durata
(solo se questa locazione e` già occupata), per modificare questo il valore di TEMP utilizzare i tasti
numerici e [CLEAR] per azzerare, una volta ottenuto il numero della CLIP desiderato premere
[ENTER]. Cosi` viene memorizzato il numero della CLIP nella locazione della SEQUENZA (un
BEEP avvisa della memorizzazione avvenuta), se la memorizzazione avviene in una locazione
intermedia della sequenza tutte le successive locazioni vengono incrementate di uno, cosi` come il
puntatore della SEQUENZA e viene azzerato TEMP. Il numero massimo di CLIP memorizzabili in
una SEQUENZA e` 255, per terminare le operazioni di memorizzazione di una SEQUENZA
premere [MARK].
NOTA: per inserire più volte consecutivamente la stessa CLIP, posizionare il cursore sulla CLIP da
ripetere, digitare il numero di ripetizioni desiderate in TEMP e premere [STILL].

„ Per caricare la SEQUENZA e` necessario che le funzioni [MARK] [JUMP] [DEL] siano
disattive (rispettivi TASTI spenti) e premere [ENTER]. Una volta premuto [ENTER], viene letta l`
immagine del primo field della CLIP puntata dal puntatore di SEQ. , se nel sottomenu SEQUENCE
SETUP e` attivo DIRECT PLAY, DIRECT SLOW o DIRECT STOP automaticamente viene
impostato PLAY, SLOW MOTION o STOP altrimenti lo stato del DDR rimane inalterato. Il
TASTO [SEQ] lampeggia ad indicare che la SEQUENZA e` caricata, nella finestra di stato viene
visualizzato il numero della CLIP caricata e la sua durata totale, Il timecode visualizza la posizione
relativa all` interno della CLIP caricata.
Se PLAYBACK LOOP e` attivo, l’ esecuzione della SEQUENZA viene ripetuta all` infinito senza
pausa.

„ Per visualizzare il primo field di una CLIP puntata all` interno della SEQUENZA premere
[JUMP] (si deve accendere il corrispondente TASTO), la riga della SEQUENZA puntata dal
puntatore viene visualizzata in reverse e vengono visualizzati il numero di CLIP e la sua durata.
Premendo [ENTER] si richiama la posizione del primo field memorizzato nella CLIP puntata dalla
SEQUENZA ed il puntatore di SEQUENZA viene incrementato di 1. Il numero massimo di CLIP
memorizzabili in una sequenza e` 255, per terminare le operazioni di richiamo premere [JUMP].

„ Per cancellare una o più CLIP dalla SEQUENZA premere [DEL] (si deve accendere il
corrispondente TASTO) e portare il puntatore della SEQ. nella locazione dove si vuole cancellare la
CLIP che viene visualizzata in reverse. Premendo [ENTER] si cancella la CLIP (viene cancellata
solo la memorizzazione all` interno della sequenza, non la CLIP).
Tenendo premuto [CLEAR] e [DEL] (quando il TASTO [DEL] e` acceso), per un secondo circa, si
ha la cancellazione di tutta la SEQUENZA (un BEEP avvisa della cancellazione avvenuta).

„ La funzione [F2] SEARCH CLIP quando e` abilitata (tasto acceso) abilita la ricerca delle CLIP
tramite la manopola JOG e se il TASTO [JUMP] e` acceso abilita inoltre il richiamo del primo field
della CLIP selezionata dal cursore.

18/Nov/1999 MANUALE OPERATIVO RC1 versione 6.00 pag. 16


SEQUENCE SETUP
Questo menu consente di impostare l` esecuzione e le operazioni di richiamo, memorizzazione e
cancellazione della SEQUENZA. Una volta entrati in questo sottomenu premendo uno dei tasti
numerici utilizzati si abilita o disabilita la corrispondente funzione.

TASTO FUNZIONE

[1] DIRECT PLAY - mette automaticamente in PLAY il DDR quando viene caricata la
SEQUENZA.
NOTA: nella finestra del display viene visualizzato Sp quando questa funzione e` attiva.

[2] DIRECT SLOW - mette automaticamente in SLOW MOTION il DDR quando viene
caricata la SEQUENZA. Per impostare la velocità dello SLOW MOTION agire nel menu
PANEL SETUP.
NOTA: nella finestra del display viene visualizzato Ss quando questa funzione e` attiva.

[3] DIRECT STOP - mette automaticamente in STOP il DDR quando viene caricata la
SEQUENZA.
NOTA: nella finestra del display viene visualizzato St quando questa funzione e` attiva.

[4] SINGLE SEQUENCE - abilita o disabilita la funzione di esecuzione sequenza continua


o singola. Se questa funzione e` attiva quando viene eseguita una sequenza, ad ogni
termine di CLIP il DDR si mette in STOP e premendo [ENTER] carica la successiva
CLIP programmata nella sequenza.
NOTA: nella finestra del display viene visualizzato SS quando questa funzione e` attiva.

[9] CLEAR ALL SEQUENCE - consente di cancellare simultaneamente tutti la


SEQUENZA di un DDR, per confermare l’ operazione premere [CLEAR] e [ENTER].

[F2] Premendo il tasto [F2] si seleziona la funzione associata :

1) SEARCH CLIP - abilita, quando il tasto e` acceso, la ricerca tramite la manopola


JOG/SHUTTLE. Ruotando verso sinistra si decrementa la CLIP selezionata, ruotando
verso destra si incrementa e se il TASTO [MARK] e` spento viene richiamata la CLIP
selezionata.
NOTA: in questa funzione viene disabilitata la ricerca immagine VAR/SHUTTLE/JOG.

2) REPEAT [nn/rr] - consente di ripetere da 1 a 99 volte l` esecuzione dell` intera


SEQUENZA caricata, [rr] indica il numero di ripetizioni della SEQUENZA e [nn]
indica l` attuale ripetizione.
Per impostare il numero di ripetizioni :
a) uscire da SEQUENZA SETUP (premendo [F3]).
b) tenere premuto [F2] REPEAT __/NN e digitare il numero di ripetizioni desiderato.
Per azzerare il numero di ripetizioni tenere premuto [F2] e contemporaneamente
[CLEAR].

18/Nov/1999 MANUALE OPERATIVO RC1 versione 6.00 pag. 17


STILL

Il menu STILL si seleziona premendo il tasto [STILL] (ed il corrispondente TASTO e` acceso).
Le STILL sono delle immagini di field, memorizzate da una registrazione fatta sul disco o
direttamente dal segnale video di ingresso e copiate in una altra parte fisica del disco. Pertanto
anche cancellando tutte le immagini dal disco (funzione DELETE ALL), le STILL rimangono
memorizzate.
E` possibile memorizzare e richiamare fino a 50 STILL (da 1 a 50), visualizzate a pagine di 20, al
centro del display, per selezionare usare le 4 frecce o i tasti numerici e [ENTER].
Dal menu STILL SETUP e` possibile rinominare le STILL memorizzate.
E` possibile creare uno STACK, ovvero una lista di STILL per poter richiamare in successione solo
le STILL desiderate. Per abilitare lo STACK premere [SEQ] (ed il corrispondente TASTO e` acceso
insieme a STILL).
NOTA: per memorizzare le STILL direttamente dal segnale di ingresso premere [REC], per
abilitare EE (bypass Video) e seguire la normale procedura di memorizzazione STILL.
NOTA: uscendo dal menu STILL e eseguendo una qualunque altra operazione il puntatore delle
STILL non viene alterato per cui e` possibile, ad esempio, caricare CLIP o CUE, tornare in questo
menu e richiamare la STILL precedentemente selezionata.

Nel menu STILL vengono abilitati i tasti [F2] e [F4], rispettivamente con queste funzioni :
[F2] SEARCH STILL - abilita, quando il tasto e` acceso, la ricerca tramite la manopola
JOG/SHUTTLE. Ruotando verso sinistra si decrementa la STILL selezionata, ruotando verso
destra si incrementa e viene richiamata la STILL selezionata.
NOTA: in questa funzione viene disabilitata la ricerca immagine VAR/SHUTTLE/JOG.
[F4] Il tasto [F4] ha 2 funzioni selezionate da STILL SETUP :
1) DDR - seleziona DDR [1] o DDR [2] (se collegato).
2) STILL CAPTURE [xxx] - consente di memorizzare STILL alla posizione visualizzata in
XXX. Vedi paragrafo STILL CAPTURE [xxx].

„ Per memorizzare una STILL premere [MARK] (si deve accendere il corrispondente TASTO),
posizionare il cursore (la riga in reverse) nella locazione della STILL da memorizzare, con le frecce
[alto] [basso] [sinistra] [destra], quando si e` ottenuta l` immagine che si desidera memorizzare
come STILL, premere [ENTER], in questo momento la STILL viene memorizzata (un BEEP avvisa
della memorizzazione avvenuta) ed il puntatore viene incrementato di uno. Premendo [ENTER] di
nuovo si memorizza la STILL successiva a quella appena memorizzata. Il numero massimo di
STILL memorizzabili è 50, per terminare le operazioni di memorizzazione premere [MARK].
NOTA: per memorizzare le STILL direttamente dal segnale di ingresso premere [REC], per
abilitare EE (bypass Video) e seguire la normale procedura di memorizzazione STILL sopra
descritta.

„ STILL CAPTURE [xxx] - consente di memorizzare STILL alla posizione visualizzata in XXX
anziche alla posizione del cursore (come nella procedura [MARK] e [ENTER] descritta sopra).
Ad ogni pressione di [F4] l’ immagine attuale (sia letta da disco che direttamente da video di
ingresso) viene memorizzata come STILL alla posizione XXX. Il puntatore di cattura viene
incrementato fino alla successiva locazione libera.
- Per azzerare il puntatore di cattura STILL premere [CLEAR] e contemporaneamente [F4].
- Per incrementare il puntatore di cattura STILL premere [0] e contemporaneamente [F4].

18/Nov/1999 MANUALE OPERATIVO RC1 versione 6.00 pag. 18


NOTA: Per abilitare questa funzione entrare in STILL SETUP (tasto [F3]) e premere [F4] (il
display deve visualizzare STILL CAPT).

„ Per richiamare una STILL posizionare il cursore (la riga in reverse) sulla STILL da richiamare
con le frecce [alto] [basso] [sinistra] [destra], o digitando il numero della STILL e premere
[ENTER]. In questo momento la STILL selezionata viene richiamata ed il puntatore viene
incrementato di uno. Premendo [ENTER] di nuovo si richiama la STILL successiva a quella appena
richiamata, se invece si vuole richiamare una STILL diversa digitare il numero e premere [ENTER],
oppure con le frecce [alto] [basso] cercare la STILL desiderata.
Il numero massimo di STILL e` 50.
NOTA : i TASTI [DEL] e [MARK] devono essere spenti e non e` necessario accendere [JUMP] (si
ha la stessa funzione con il TASTO acceso o spento),
NOTA : quando una STILL viene richiamata, viene disabilitata la SEQUENZA o la CLIP se
caricata e la lettura delle immagini dal disco viene interrotta e bloccata al punto in cui e` , per
riprendere la lettura delle immagini premere STOP,PLAY o un qualunque altro comando.

„ Per cancellare una STILL premere [DEL] (si deve accendere il corrispondente TASTO),
posizionare il cursore (la riga in reverse) con le frecce [alto] [basso] [sinistra] [destra] sulla STILL
da cancellare e premere [ENTER] (un BEEP avvisa della cancellazione avvenuta).
O digitare il numero della STILL da cancellare visualizzata da TEMP e premere [ENTER].
Per terminare le operazioni di cancellazione premere [DEL].

„ Per ricercare una STILL memorizzata premere [F2] SEARCH STILL (tasto reverse). Ruotando
la manopola JOG/SHUTTLE verso destra incrementa, verso sinistra decrementa il puntatore delle
STILL e richiama la STILL selezionata.
NOTA: Il richiamo delle STILL viene effettuato solo nel caso che il TASTO [MARK] sia spento.

18/Nov/1999 MANUALE OPERATIVO RC1 versione 6.00 pag. 19


STILL STACK
Per abilitare lo STACK premere [SEQ] nel menu STILL (ed il corrispondente TASTO e` acceso
insieme a STILL), viene cosi visualizzata la lista dello STACK STILL. La numerazione dello
STACK e` visualizzata con sXX dove s indica lo STACK e XX la posizione della STILL nella lista
dello STACK.
Lo STACK e` una lista di STILL (fino a 50) per poter richiamare in successione solo le STILL
desiderate.
NOTA: Uno STACK può contenere più volte le stesse STILL.

„ Per inserire una STILL nello STACK premere [MARK] (si deve accendere il corrispondente
TASTO), sul display viene visualizzata la lista delle STILL. Posizionare il cursore (la riga in
reverse) sulla STILL da richiamare con le frecce [alto] [basso] [sinistra] [destra], o digitando il
numero della STILL e premere [ENTER]. In questo momento la STILL selezionata viene inserita
nello STACK (un BEEP avvisa della memorizzazione avvenuta) alla posizione del puntatore di
STACK e tutte le STILL (se ci sono) nelle posizioni superiori a quella puntata vengono
incrementate di uno.
Per terminare le operazioni di memorizzazione premere [MARK].

„ Per richiamare una STILL dallo STACK posizionare il cursore (la riga in reverse) sulla STILL
da richiamare con le frecce [alto] [basso] [sinistra] [destra], o digitando il numero della STILL e
premere [ENTER].
NOTA : i TASTI [DEL] e [MARK] devono essere spenti e non e` necessario accendere [JUMP] (si
ha la stessa funzione con il TASTO acceso o spento),
NOTA : quando una STILL viene richiamata, viene disabilitata la SEQUENZA o la CLIP se
caricata e la lettura delle immagini dal disco viene interrotta e bloccata al punto in cui e` , per
riprendere la lettura delle immagini premere un qualunque comando (STOP, PLAY ecc.).

„ Per togliere una STILL dallo STACK posizionare il cursore (la riga in reverse) con le frecce
[alto] [basso] [sinistra] [destra] sulla STILL da togliere e premere [CLEAR] e contemporaneamente
[ENTER] (un BEEP avvisa della cancellazione avvenuta). Quando una STILL viene tolta dallo
STACK tutte le successive STILL (se ci sono) vengono scalate di 1 posizione.
NOTA: i TASTI [DEL] [JUMP] [MARK] devono essere spenti.

18/Nov/1999 MANUALE OPERATIVO RC1 versione 6.00 pag. 20


STILL SETUP
Questo menu consente di impostare le operazioni di richiamo, memorizzazione e cancellazione
delle STILL. Una volta entrati in questo sottomenu premendo uno dei tasti numerici utilizzati si
abilita o disabilita la corrispondente funzione.

TASTO FUNZIONE

[7] RENAME - consente di associare un nome ad una STILL; con le frecce [alto] [basso] o
abilitando SEARCH STILL (tasto [F2]) tramite la manopola JOG/SHUTTLE
selezionare la STILL da rinominare quindi con i tasti da [0] a [9] digitare il nome (vedi
serigrafia tasti), il numero massimo di caratteri per STILL e` 14, per spostarsi con il
cursore usare le frecce [sinistra] [destra]. Per confermare ed uscire premere [F3], per
abortire tutte le operazioni di rinomina tenere premuto [F1] ABORT e premere [F3].

[8] CLEAR STACK - consente di cancellare azzerare lo STACK delle STILL, per
confermare l’ operazione premere [CLEAR] e [ENTER].

[9] CLEAR ALL STILL - consente di cancellare simultaneamente tutte le STILL di un


DDR, per confermare l’ operazione premere [CLEAR] e [ENTER].
NOTA: la cancellazione delle STILL azzera anche gli STACK.

[F4] Premendo il tasto [F4] si seleziona la funzione associata :


1) DDR [x] - seleziona DDR [1] o DDR [2] (se collegato).
2) STILL CAPTURE [xxx] - consente di memorizzare STILL alla posizione
visualizzata in XXX. Vedi paragrafo STILL CAPTURE [xxx].

18/Nov/1999 MANUALE OPERATIVO RC1 versione 6.00 pag. 21


MACHINE SETUP
Il menu MACHINE SETUP consente di configurare il DDR collegato con il pannello remoto ed il
funzionamento del pannello stesso. Per selezionare i parametri da configurare utilizzare i tasti sotto
descritti.
Premendo il tasto [F2] si accede al menu PANEL SETUP, vedere capitoli successivi.
Premendo il tasto [F3] si accede al menu INFO, vedere capitoli successivi.
Premendo di nuovo [F1] MACHINE SETUP si ritorna al precedente menu.

Queste sono le funzioni di MACHINE SETUP :

NOTA: le funzioni indicate con [tasto1]+[tasto2] indicano che [tasto1] deve essere tenuto premuto
e successivamente premere [tasto2].
TASTO FUNZIONE

[1] GOTO LOCATION - consente di richiamare una specifica posizione tramite i tasti
numerici ([0]-[9]). Se il pannello RUS sta pilotando un DDR con lettura/scrittura
simultanea e questo e` in registrazione, viene abilitato il tasto [F3] SET DELAY,
premendo questo tasto si imposta il tempo di ritardo tra scrittura e lettura. NOTA: il
tempo di ritardo impostabile è da 0 a la durata totale della registrazione (indicato sul
display con LAST CTL FRAME).
[2] TIMER DISPLAY - consente di impostare la visualizzazione dei dati di Control Track
o TimeCode (nei DDR con la scheda TCD opzionale).
[3] PLAYBACK LOOP - premendo il tasto [3] si inverte lo stato del playback loop,
abilitandolo o disabilitandolo.
NOTA: nella finestra flag del display viene visualizzato PL quando la funzione e`
attiva.
[4] RECORDING LOOP - premendo il tasto [4] si inverte lo stato del recording loop,
abilitandolo o disabilitandolo
NOTA: nella barra di stato viene visualizzato RLOOP quando la funzione e` attiva ed
il DDR e’ in registrazione.
[5] DDR SET-UP - premendo il tasto [5] si entra nel sottomenu di setup del DDR. E’
possibile impostare il formato di ingresso video, il livello di qualità di registrazione ed
il tipo di standard di video d’ingresso. Le righe visualizzate in reverse indicano l’
attuale configurazione, per modificare premere i seguenti tasti :
[1] = Video ingresso Composito
[2] = Video ingresso Y/C
[3] = Video ingresso Componenti
[4] = Video ingresso D1 (nei DDR predisposti)
[5] = Qualità di registrazione + (bassa)
[6] = Qualità di registrazione ++
[7] = Qualità di registrazione +++
[8] = Qualità di registrazione ++++
[9] = Qualità di registrazione +++++ (alta)
[0]+[1] = Disabilita la registrazione del canale audio.
NOTA: questa funzione non e` memorizzata su disco e ad ogni accensione e` attiva.
[0]+[2] = seleziona TV standard 625/50 PAL o 525/60 NTSC
Per terminare premere [F1] (EXIT).
[6] DDR ON SCREEN SET-UP - premendo il tasto [6] si richiama (quando il DDR non

18/Nov/1999 MANUALE OPERATIVO RC1 versione 6.00 pag. 22


e` in registrazione) il SET-UP a video.
[7] EE MODE - premendo il tasto [7] si abilita o disabilita il bypass Video e Audio.
NOTA: nella finestra flag del display viene visualizzato EE quando la funzione e`
attiva.
[8] CURRENT DISK - premendo il tasto [8] si entra nel sottomenu di impostazione del
disco corrente. Viene visualizzata la lista dei dischi video, per selezionare premere il
tasto numerico, da [0] a [7] e confermare con [ENTER].
La lista dei dischi indica :
“ NO DISK “ se il disco non è presente.
“ NO VIDEO DISK ” se il disco e` presente ma non e` stato inizializzato.
“ VIDEO DISK ” se il disco e` presente ed e` stato inizializzato.
Quando i dischi nel DDR sono Combinati questa funzione non e` attiva.
NOTA: se si imposta un disco non video o non presente l’operazione viene abortita.
[9] DISK TOOLS - premendo il tasto [9] si entra nel sottomenu DISK TOOLS nel quale
e` possibile eseguire operazioni sui dischi.
Per maggiori dettagli vedere nel capitolo DISK TOOLS.

18/Nov/1999 MANUALE OPERATIVO RC1 versione 6.00 pag. 23


PANEL SETUP
Il menu PANEL SETUP consente di configurare il pannello RC1. Per selezionare i parametri da
configurare utilizzare i tasti sotto descritti.

Premendo il tasto [F1] MACHINE SETUP si ritorna al menu MACHINE SETUP.


Premendo il tasto [F2] PANEL SETUP si ritorna al menu principale.
Premendo il tasto [F3] INFO si accede al menu INFO, vedere capitoli successivi.

Queste sono le funzioni di PANEL SETUP :

NOTA: le funzioni indicate con [tasto1]+[tasto2] indicano che [tasto1] deve essere tenuto premuto
e successivamente premere [tasto2].
TASTO FUNZIONE

[1] POWER ON MENU - consente di impostare il menu all` accensione del pannello. Per
selezionare premere [1] e contemporaneamente uno dei tasti [STILL], [SEQ] o [CLIP].
[2] VAR/JOG AUTO RUN - quando questa funzione e’ abilitata (EN), qualsiasi sia la
funzione svolta dal DDR (stop, play, slow ecc.) ad eccezione di SHUTTLE ad ogni
movimento della manopola viene abilitata la funzione VARIABLE o JOG.
[3] SHT/JOG AUTO RUN - quando questa funzione e’ abilitata (EN), qualsiasi sia la
funzione svolta dal DDR (stop, play, slow ecc.) ad eccezione di VARIABLE ad ogni
movimento della manopola viene abilitata la funzione SHUTTLE o JOG.
[4] SHTL MAX SPEED - consente di impostare la massima velocità di ricerca immagini
in SHUTTLE: 12x, 24x, 48x, 99x.
[5] SLOW SPEED - premendo il tasto [5] si entra nel sottomenu di impostazione della
velocità di slow motion. Nel display sono visualizzate le velocità di rallenty in
percentuale, selezionabili con i tasti numerici, o con le frecce [alto] [basso]. Con il tasto
[0] si inverte la selezione. Se il DDR e` in SLOW quando si seleziona una velocità,
questa viene impostata e non si esce da questo sottomenu (per uscire premere SETUP),
se il DDR e` in una qualunque altra funzione, premendo una selezione di velocità
questa viene impostata ed automaticamente esce dal SETUP.
NOTA: La velocità attualmente impostata è visualizzata in reverse.
[6] GPI - premendo il tasto [6] si entra nel sottomenu di impostazione della funzione
associata ai 2 ingressi GPI. Premendo uno dei tasti indicati nel sottomenu GPI e`
possibile abilitare o disabilitare gli ingressi GPI associando una delle funzioni descritte
nel menu sul display.
E` inoltre possibile impostare l` attivazione della funzione GPI sul fronte di salita o di
discesa del’ impulso.
[7] SCREEN SAVER - premendo il tasti [7] si abilita o disabilita la funzione di SCREEN
SAVER. Quando questa funzione e` abilitata, dopo 10 o 60 minuti dal’ ultima
operazione svolta dal pannello (un qualsiasi tasto premuto o la rotazione della
manopola JOG/SHTL o l` ingresso di un impulso GPI) il display LCD viene spento. Per
riattivare il display premere un qualsiasi tasto o ruotare la manopola JOG/SHTL.
Per spegnere il display subito, premere freccia [basso].
[8] BEEPER - consente di disabilitare l` avvisatore acustico.
[9] OPERATING MODE - premendo il tasto [9] si entra nel sottomenu di impostazione
del modo operativo del pannello RC1.

18/Nov/1999 MANUALE OPERATIVO RC1 versione 6.00 pag. 24


Premere uno dei tasti indicati per selezionare i seguenti modi operativi :
[1] INDIPENDENT DDR - consente la gestione indipendente dei DDR collegati al
pannello selezionati alternativamente dal tasto [F4]. Questo e` il modo operativo di
default all` accensione del pannello RC1.
[2] = SIMULTANEOUS DDR - consente di gestire simultaneamente fino a 2 DDR.
[3] = MIRROR DDR - quando e` abilitato (EN) ogni comando mandato al DDR [1]
viene mandato anche al DDR [2].
NOTA: per essere abilitato devono essere collegati 2 DDR e alcune funzioni non sono
disponibili (un messaggio di errore avverte).
[4] = LOOP THROUGH - consente di mettere in bypass (software) il pannello RC1.
Quando e` abilitata mette il pannello RC1 in bypass collegando in loop (software) la
seriale [1] con la seriale [2]. Questa funzione consente di poter pilotare un DDR da un
secondo pannello di comando senza disconnetterlo dal pannello RC1.
Quando il pannello RC1 e` in loop tutti i pulsanti sono disabilitati
NOTA: il cavo di collegamento tra il pannello RC1 ed un altro controller deve essere
invertito (TX invertito con RX).
[0]+[1] SYSTEM MAINTENANCE -

↓]
[↓ LCD OFF - premendo il tasto [DOWN] (freccia verso basso), se la funzione di
SCREEN SAVER e` abilitata, si spegne il display LCD. Per riattivare il display
premere un qualsiasi tasto o ruotare la manopola JOG/SHTL.

NOTA : tutti i parametri di PANEL SETUP riguardanti le funzioni del pannello (ad eccezione di
OPERATING MODE) sono memorizzati nel DDR [1].

18/Nov/1999 MANUALE OPERATIVO RC1 versione 6.00 pag. 25


DISK TOOLS
Questo sottomenu consente di eseguire operazioni sui dischi del DDR. Nel’ ultima riga del display
viene visualizzata la lista dei dischi.
Una volta entrati in questo sottomenu si hanno queste possibilità :

TASTO FUNZIONE

[1] DELETE ALL - questa funzione consiste nella cancellazione di tutte le immagini
contenute nel HardDisk e nel’ azzeramento di tutti i CUE, CLIP (ad eccezione delle
CLIP memorizzate con WRITE_PROTECT nei DDR a lettura/scrittura simultanea) e
SEQUENCE, mentre le STILL rimangono inalterate. Questa operazione richiede pochi
secondi e una volta eseguita non e` possibile recuperare le immagini perdute.
Per confermare l’ esecuzione è necessario premere [CLEAR]+[ENTER]
simultaneamente per circa un secondo, o premere [F1] EXIT per annullare.
[2] CLEAN-UP - questa funzione consiste nella cancellazione di tutte le immagini che non
sono comprese in alcuna CLIP e nello spostamento verso l’ inizio del disco di tutte le
immagini comprese in una qualsiasi CLIP. Per cui prima di eseguire questa funzione e`
necessario che le immagini che si vogliono conservare siano contenute in una CLIP ed
inoltre e` necessario controllare che non ci siano delle CLIP che, per esempio, abbiano
come IN il punto 0 e come OUT l’ ultimo frame registrato sul disco per cui renderebbero
nulla questa operazione.
L` operazione di CLEAN-UP può durare da pochi secondi a diversi minuti, durante l`
esecuzione di CLEAN-UP e` visibile sul display un contatore di Frame che partendo dal
primo Frame deve arrivare a zero, e può cosi` indicare una stima di tempo necessario all`
operazione di compattazione.
Per confermare l’ esecuzione è necessario premere [CLEAR]+[DEL] simultaneamente
per circa un secondo, ogni altro tasto annulla la selezione.
possibile interrompere la funzione di CLEAN-UP premendo i tasti [CLEAR]+[ENTER]
simultaneamente e poi riattivare questa funzione ripetendo la procedura sopra descritta.
Questa funzione non e` disponibile nei DDR a lettura/scrittura simultanea.
NOTA : Una volta eseguita questa operazione non e` possibile recuperare le immagini
perdute.
[3] COMBINE ALL DISK - questa funzione consente di utilizzare più HardDisk (su di uno
stesso DDR) come se fossero uno solo, per cui la capacità di ogni singolo HD viene
sommata in maniera da ottenere un unico HD (logico).
Con 2 o più HD COMBINATI le immagini vengono scritte o lette senza alcuna
interruzione tra un disco e l’ altro.
Per confermare l’ operazione premere [ENTER], ogni altro tasto annulla.
Quando e` presente nel DDR la scheda TimeCode, per poter combinare i dischi e`
necessario che siano tutti inizializzati per TC (o che nessuno sia inizializzato per TC).
Quando i dischi sono COMBINATI viene visualizzato, nella lista dei dischi, P al posto
del numero di HD.
NOTA : questa operazione non comporta la perdita delle immagini nei dischi.
[4] UNCOMBINE ALL DISK - questa funzione riporta tutti i dischi (su di uno stesso
DDR), precedentemente COMBINATI, come dischi fisici separati. Quando i dischi NON
sono COMBINATI viene visualizzato, nella lista dei dischi, il numero del HD.
NOTA : questa operazione non comporta la perdita delle immagini nei dischi.
[5] INIT DISK - questa funzione prepara un disco nuovo ad operare come disco video.

18/Nov/1999 MANUALE OPERATIVO RC1 versione 6.00 pag. 26


NOTA : è possibile usare questa funzione anche con dischi già inizializzati (es. per
aggiornare la versione software).
NOTA : l` inizializzazione di un disco comporta sempre la perdita di tutti i dati video.
[6] CURRENT DISK - questa funzione consente di impostare il disco corrente.
Viene visualizzata la lista dei dischi video, per selezionare premere il tasto numerico, da
[0] a [7] e confermare con [ENTER].
La lista dei dischi indica :
“ NO DISK “ se il disco non è presente.
“ NO VIDEO DISK ” se il disco è presente ma non è stato inizializzato.
“ VIDEO DISK ” se il disco è presente ed è stato inizializzato.
NOTA : quando i dischi nel DDR sono COMBINATI questa funzione non e` attiva.
NOTA : se si imposta un disco non video o non presente l’operazione viene abortita.

18/Nov/1999 MANUALE OPERATIVO RC1 versione 6.00 pag. 27


INFO
Il menu INFO consente di visualizzare tutti i settaggi del DDR collegato con il pannello remoto,
questi sono i parametri visualizzati sul display, partendo dal’ alto verso il basso :

„ La versione del software del pannello di comando remoto RC1.

„ DDR SOFTWARE VERSION - La versione del software del DDR.

„ VIDEO INPUT - Il tipo di ingresso video correntemente selezionato.

„ STANDARD - Il tipo di standard televisivo correntemente selezionato.

„ RECORD QUALITY - Il livello di qualità impostato per la registrazione delle immagini.

„ LOOP MODE - Lo stato del playback e del recording loop (on/off).

„ LAST CTL FRAME - indica la durata totale delle immagini contenute nel disco corrente.

„ USED DISK - Porzione del disco utilizzata espressa in MegaByte.

„ DISK CAPACITY - Dimensione totale del disco corrente espressa in MegaByte.

„ AVAILABLE & CURRENT DISK - La lista dei dischi (da 0 a 7) ; i dischi presenti e
formattati come video dischi sono visualizzati con il numero (come il disco corrente) ; i dischi
presenti ma non formattati sono indicati con due punti; i dischi non presenti sono indicati con un
punto.
Disco corrente (attualmente selezionato per la lettura o scrittura delle immagini).

„ TIME CODE - indica se e` presente la scheda TimeCode (opzionale) e se i dischi sono


inizializzati per il TimeCode.

„ LASTCLIPCUE - Numero del’ ultimo CLIP o CUE usato

18/Nov/1999 MANUALE OPERATIVO RC1 versione 6.00 pag. 28


APPENDICE A

Modifiche e aggiornamenti nella versione 6.00


1) Cambiata visualizzazione dei dati DDR e impostazione pannello su display.
2) Modificati MACHINE SETUP e INFO e aggiunto PANEL SETUP
3) Aggiunti in PANEL SETUP flag per personalizzazione operatività del pannello RC1
4) Aggiunta in CUE SETUP funzione CLEAR ALL CUE x canc. tutti CUE
5) Modificati in CLIP SETUP tasti funzione e aggiunto CLEAR ALL CLIP x canc. tutte CLIP
6) Aggiunta in SEQUENCE SETUP funzione CLEAR ALL SEQUENCE x canc. tutta SEQ.
7) Aggiunto in STILL MENU sottomenu STILL SETUP
8) Aggiunta in STILL MENU funzione STILL STACK premendo [SEQ]
9) Aggiunta in STILL SETUP funzione RENAME x rinominare STILL

Modifiche e aggiornamenti nella versione 4.15


1) Aggiunta funzione REPEAT in CLIP MENU per ripetizione esecuzione CLIP
2) Aggiunta funzione REPEAT in SEQUENCE MENU per ripetizione esecuzione SEQUENZA
3) Aggiunta funzione RIPETIZIONE CLIP in SEQ MENU per creazione sequenza

Modifiche e aggiornamenti nella versione 4.14


1) Aggiunta funzione CLIP DISK COPY in DISK TOOLS per copia CLIP da HD a HD

Modifiche e aggiornamenti nella versione 4.10


1) Aggiunta funzione MIRROR DDR in OPERATING MODE

Modifiche e aggiornamenti nella versione 4.06


1) Aggiunta funzione BEEPER On/Off in SETUP MENU per disabilitare avvisatore acustico

18/Nov/1999 MANUALE OPERATIVO RC1 versione 6.00 pag. 29


APPENDICE B
Schema connessioni back panel RC1

DDR 1 e DDR 2
PORTA SERIALE RS 422 DI CONNESSIONE CON DDR
TIPO CONNETTORE : 9 PIN TIPO D femmina

∂ MASSA
• RX -
÷ TX +
≠ MASSA
≡ Non connesso
≈ MASSA
… RX +
 TX -
 MASSA

GPI INPUT
PORTA TTL INPUT IMPULSO GPI
TIPO CONNETTORE : 9 PIN TIPO D maschio

∂ MASSA
• MASSA
÷ MASSA
≠ MASSA
≡ MASSA
≈ GPI input 1
… GPI input 2
 Non connesso
 Non connesso

KEYBOARD
PORTA SERIALE x TASTIERA TIPO PC (opzionale)
TIPO CONNETTORE : 6 PIN TIPO MINIDIN femmina

∂ DATA
• Non connesso
÷ MASSA
≠ +5 VOLT
≡ CLOCK
≈ Non connesso

18/Nov/1999 MANUALE OPERATIVO RC1 versione 6.00 pag. 30


NOTA : vista connettori lato inserzione.

18/Nov/1999 MANUALE OPERATIVO RC1 versione 6.00 pag. 31


APPENDICE C
Specifiche tecniche

Specifiche elettriche

Tensione di alimentazione 18Vac ± 15%


Consumo 16 VA

Specifiche ambientali

Temperatura da 0 a 40 gradi
Umidità relativa da 10% a 90% non condensata

Specifiche meccaniche

Dimensioni esterne Larghezza Altezza Profondità


300mm 132mm 80mm Max.
Peso 2,0 Kg

18/Nov/1999 MANUALE OPERATIVO RC1 versione 6.00 pag. 32


APPENDICE D

DESCRIZIONE TARATURE SU SCHEDE ANALOGICHE DDR

Descrizione ponticelli e tarature su scheda audio MAC 612

I ponticelli sulla scheda audio MAC 612 settano i livelli di input e output

Selezione impedenza ingresso audio


S1, S3 chiusi 600 O
S1, S3 aperti alta impedenza

Selezione ingresso livello audio


S5, S6 chiusi +4dBm
S2, S4 aperti
S5, S6 aperti 0dBm
S2, S4 chiusi
S5, S6 aperti -14dBm
S2, S4 aperti

Regolazione livello uscita audio


P1 (1ch, canale sinistro) -14 ~ +4dBm
P2 (2ch, canale destro) -14 ~ +4dBm

NOTA: per una corretta taratura dei livelli di uscita audio richiamare i segnali di test (dal VIDEO
SET-UP del DDR).

18/Nov/1999 MANUALE OPERATIVO RC1 versione 6.00 pag. 33


Descrizione tarature accessibili dal fronte scheda IDD 590

NOTA : prima di effettuare queste tarature controllare che i livelli di uscita, con i segnali sintetici,
siano ai livelli standard, altrimenti ritoccare i livelli sulla scheda ODP 589.

2 P2 - GUADAGNO LUMINANZA. Consente una variazione di circa ± 6DB. Per la taratura


operare come segue :
A) Applicare al’ ingresso della macchina un segnale di barre standard, in componenti.
B) Selezionare dal pannello di comando il relativo modo di funzionamento.
C) Controllare al’ uscita Y della macchina che il segnale sia del valore standard,
correggendolo con P2. Si tenga presente che con le barre al 75% si avrà in uscita la Y a
0,7Volt+0,3Volt Sync.
3 P3 – GUADAGNO B-Y. Consente una variazione di circa ± 6DB. Per la taratura operare
come segue :
A) Applicare al’ ingresso della macchina un segnale di barre standard, sia in componenti che
composito.
B) Selezionare dal pannello di comando il relativo modo di funzionamento.
C) Controllare al’ uscita B-Y della macchina che il segnale sia del valore standard,
correggendolo con P3. Si tenga presente che con le barre al 75% si avrà in uscita la B-Y a
0,525Volt.
4 P5 – GUADAGNO R-Y. Consente una variazione di circa ± 6DB. Per la taratura operare
come al punto precedente (guadagno B-Y), regolando P5 in modo che l’ uscita R-Y abbia il
valore di 0,525Volt.
5 S10 – SELEZIONE FILTRO INGRESSO COMPOSITO : COMB - LOW PASS - NOTCH.
Da utilizzarsi per selezionare il tipo di filtro piu` indicato a seconda delle caratteristiche e
della qualità di video sorgente collegata.

Descrizione tarature scheda IDD 590 non accessibili dal pannello frontale:

P1 LIVELLO DEL NERO. Regolare in modo che il livello del nero nel segnale di uscita sia a
zero Volt.
P4 PRESET AGGANCIAMENTO BILANCIAMENTO B-Y. Presetta il range di
agganciamento per il bilanciamento del componente B-Y (che e` automatico). Per la
regolazione di questo comando occorre avere al’ ingresso un segnale in componenti,
chiudere lo strap S8 e regolare P4 per avere l’ origine dei vettori approssimativamente al
centro del vettoscopio per quello che riguarda l’ asse del B-Y.
P6 PRESET AGGANCIAMENTO BILANCIAMENTO R-Y Tutto come il paragrafo
precedente, per il componente R-Y.

18/Nov/1999 MANUALE OPERATIVO RC1 versione 6.00 pag. 34


Descrizione tarature accessibili dal fronte scheda ODP 589/EN

1 D1 - Il LED indica la presenza e la abilitazione di un segnale esterno come riferimento per la


sincronizzazione del video di uscita.
2 S3 - SELEZIONE GEN.LOCK INTERNO O ESTERNO. Poiché il riconoscimento della
presenza del segnale di G.L. e` automatico, e` consigliabile tenerlo sempre in G.L. esterno se
si desidera operare in Internal-Sync basta cosi` non collegare il segnale di riferimento.
3 SP2 -
4 S5 - S6 - FASE ORIZZONTALE. I due tasti S5 e S6 permettono di spostare in anticipo o
ritardo di 5uSec. la fase orizzontale rispetto al segnale di riferimento. Ad ogni pressione del
pulsante, sia avanti che indietro, si ha uno spostamento di 37nSec. per cui lo scostamento
dalla fase del segnale di riferimento e` nel peggiore dei casi di 18nSec. Premendo e
rilasciando contemporaneamente i due tasti si ha una messa in fase automatica per un
collegamento del segnale di riferimento locale. Attenzione! quando si e` fatta una variazione
con questi tasti, non spegnere l’ apparato prima di 5 secondi, in modo da permettere alla
Eeprom di memorizzare i dati.
5 S7 - S8 - FASE SOTTOPORTANTE. I due tasti S7 e S8 permettono lo spostamento della
fase della sottoportante di 360o. Ad ogni pressione sia avanti che indietro corrisponde uno
spostamento di 1,4o per cui lo scostamento massimo e` di 0,7o. Premendo e rilasciando
contemporaneamente i due tasti si ha una messa in fase automatica per un collegamento del
segnale di riferimento locale. Attenzione! quando si e` fatta una variazione con questi tasti,
non spegnere l’ apparato prima di 5 secondi, in modo da permettere alla Eeprom di
memorizzare i dati.
6 P10 - GUADAGNO LUMINANZA. Consente la regolazione del segnale di uscita del 20%
circa. Per questa regolazione operare nel modo seguente:
A) Premere il pulsante S1 della scheda CPU in modo da visualizzare il segnale sintetico delle
barre
B) Collegare lo strumento di misura terminato a 75O al’ uscita Y della macchina.
C) Regolare P10 per avere al’ uscita un segnale video di 0,7Volt p.p. trascurando per il
momento l’ ampiezza dei sync di cui tratteremo più avanti.
7 P11 - GUADAGNO CROMINANZA. Consente la regolazione di circa il 20% del segnale di
crominanza. Per questa regolazione operare nel modo seguente:
A) Selezionare le barre come al punto precedente, accertandosi che siano quelle al 75%
B) Collegare un vettoscopio terminato a 75O al’ uscita C (del’ uscita Y/C) della macchina
C) Regolare P11 in modo che i vettori abbiano la corretta ampiezza, trascurando il livello del
Burst, che vedremo in seguito.
8 P12 - GUADAGNO B-Y. Consente la regolazione del 30% circa del segnale B-Y. Per la
regolazione operare come segue:
A) Selezionare le barre come ai punti precedenti, accertandosi che siano al 100%.
B) Collegare un Waveform terminato a 75O all’ uscita B-Y della macchina.
C) Regolare P12 per avere il segnale in uscita di 0,7Volt.
9 P13 - GUADAGNO R-Y. Consente la regolazione del 30% circa del segnale R-Y. Per la
regolazione operare come segue:
A) Selezionare le barre come ai punti precedenti, accertandosi che siano al 100%.
B) Collegare un Waveform terminato a 75O all’ uscita R-Y della macchina.

18/Nov/1999 MANUALE OPERATIVO RC1 versione 6.00 pag. 35


C) Regolare P13 per avere il segnale in uscita di 0,7Volt.

Descrizione tarature scheda ODP 589/EN non accessibili dal pannello frontale:

P16 REGOLAZIONE LIVELLO SYNC. Permette di regolare il livello del sync del 30% circa
(da 250 a 350 mVolt.).
P19 REGOLAZIONE LIVELLO BURST. Permette di regolare il livello del Burst del 15% circa.
Per la regolazione operare come nel paragrafo 7 (guadagno crominanza) fino ad ottenere il
livello del Burst a 300mVolt.
C103 REGOLAZIONE DELL’ AMPIEZZA DELLA BANDA DEL PAL.
A) Selezionare il segnale di multiburst come ai punti precedenti.
B) Collegare un Waveform terminato a 75O all’ uscita PAL composito della macchina.
C) Regolare C103 per avere la banda piatta all’ uscita fino a 5,5Mhz.
P14 REGOLAZIONE DEL BILANCIAMENTO LUMINANZA E CROMINANZA dell’ uscita
P17 PAL composito. Per questa regolazione e` necessario aver eseguito il precedente punto (reg.
ampiezza banda pal)
A) Selezionare le barre come ai punti precedenti, accertandosi che siano al 75%.
B) Collegare un Waveform terminato a 75O all’ uscita PAL composito della macchina.
C) Regolare P14 per il corretto livello della luminanza e P17 per il livello della crominanza.
Poiché le due regolazioni sono interdipendenti, ritoccare alternativamente per avere in
uscita il corretto segnale PAL composito al 75%.
C23 REGOLAZIONE DELLA FREQUENZA DELL’ OSCILLATORE a 24,576Mhz.
A) Posizionare il commutatore S3 in internal Sync, o togliere il segnale di riferimento.
B) Sincronizzare il monitore con il segnale di riferimento.
C) Regolare C23 in modo che l’ immagine non scorra (o che abbia un minimo scorrimento).

18/Nov/1999 MANUALE OPERATIVO RC1 versione 6.00 pag. 36