Sei sulla pagina 1di 5

COMUNE DI CASTELPLANIO

Provincia di Ancona

Ufficio Servizi Sociali


Prot.n. 6369

FONDO DI SOLIDARIETA’
2009/2010
Interventi a favore delle famiglie per fronteggiare l’attuale crisi
economica ed occupazionale

SI RENDE NOTO
Che con deliberazione n. 90 del 10.09.2010 la Giunta Comunale ha approvato i criteri e le modalità per l’accesso al
“Fondo di solidarietà – annualità 2009/2010” Concessione di contributi straordinari in favore di residenti che, a
seguito della crisi economica/occupazionale, non sono più in grado di fare fronte autonomamente alle necessità
della propria famiglia.

1- OGGETTO, OBIETTIVI E FINALITÀ


Il contributo ha l’obiettivo specifico di alleviare e sostenere le famiglie in difficoltà a seguito della crisi
economica/occupazionale.
L’intervento straordinario si articola in tre fasce contributive, rispettivamente:
- fascia A) Euro 700,00
- fascia B) Euro 500,00
- fascia C) Euro 300,00

2- REQUISITI D’ACCESSO E CAUSE DI ESCLUSIONE


Possono presentare domanda di contributo:
- i residenti nel Comune di Castelplanio da almeno 3 (tre) anni alla data di pubblicazione del Bando che hanno perso
l’occupazione e/o sono interessati da procedure di sospensione del rapporto di lavoro successivamente al 01 gennaio
2009, per circostanze esclusivamente riconducibili all’attuale congiuntura economica.

La perdita dell’occupazione deve essere conseguente a:


- licenziamento, fatta eccezione per l’ipotesi di giusta causa;
- mancato rinnovo di un contratto a termine;
- cessazione dell’attività (chiusura della partita IVA);
La procedura di sospensione del rapporto di lavoro deve essere determinata da ammissione dell’azienda alla cassa
integrazione guadagni.

Possono accedere tutti i lavoratori con contratto di lavoro subordinato, contratto parasubordinato, contratto atipico,
contratto di somministrazione, contratto di apprendistato, contratti di collaborazione, nonché i lavoratori artigiani e più
in generale i lavoratori autonomi.

A tal fine dovrà essere documentata l’attuale situazione occupazionale, la posizione previdenziale, il godimento di
ammortizzatori sociali e loro termini.

Il limite massimo dell'Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE) da prendere come riferimento per
l'accesso al beneficio di cui trattasi è di € 12.500,00, determinato ai sensi del Decreto Legislativo 31 marzo 1998 n.
109, come modificato dal Decreto Legislativo 3 maggio 2000 n. 130, nonché dei relativi Decreti attuativi, con
riferimento alla dichiarazione dei redditi 2010 – periodo imposta 2009 – e al nucleo familiare del richiedente il
beneficio, composto dallo stesso e dai soggetti con i quali convive e da quelli considerati a suo carico ai fini IRPEF.
Le sopraccitate condizioni devono essere debitamente documentate, pena l’inammissibilità della domanda.
________________________________________________________________________________________________
Piazza Mazzini 1 C.A.P. 60031 – Cod. Fisc e P. Iva 00336080429 Tel. 0731-813401 Fax 0731-812350
www.comune.castelplanio.an.it - e-mail: anagrafe@comune.castelplanio.an.it
Nel caso in cui più componenti della famiglia anagrafica siano nelle condizioni di accedere come beneficiari, potrà
essere accolta un’unica domanda di contributo. In caso di presentazione di più richieste nell’ambito della medesima
famiglia, sarà considerata sempre ed esclusivamente la prima in ordine di protocollo.

Saranno comunque esclusi dal contributo i richiedenti che risultino titolari di diritti reali su beni immobili o nella cui
famiglia anagrafica sia presente un componente che risulti titolare di diritti reali su beni immobili, esclusa l’abitazione
di residenza.

Sono altresì esclusi i richiedenti che risultino in possesso o nella cui famiglia anagrafica altro componente risulti in
possesso di patrimoni mobiliari (depositi o investimenti o qualunque altro provento economico/finanziario) superiori a €
3.000,00 per famiglia.

3- CRITERI DI VALUTAZIONE DELLA DOMANDA


Per la determinazione dell’ammontare dei contributi si stenderà una graduatoria sulla base di criteri riconducibili a tre
aree, relative rispettivamente alle condizioni economiche generali, alla condizione occupazionale e alla condizione
sociale dei richiedenti, così come di seguito specificate:

a) Condizioni economiche generali: si procede considerando l’ISEE della famiglia anagrafica, come previsto all’art.
2;
b) Condizione Occupazionale:
si procede considerando la documentazione prodotta a giustificazione del requisito;
c) Condizioni sociali:
si procede considerando una pluralità di elementi relativi alla situazione sociale, alla condizione abitativa, alla presenza
di figli a carico, all’età anagrafica del richiedente.

La graduatoria dei richiedenti sarà strutturata con l’attribuzione di un punteggio massimo di 100 punti, così suddivisi:
- condizioni economiche generali: fino a 25 punti
- condizioni occupazionali: fino a 45 punti
- condizioni sociali: fino a 30 punti

4- PUNTEGGI DA ATTRIBUIRSI IN BASE ALLA DIVERSE SITUAZIONI


a) Condizioni economiche generali (25 punti max)
Il punteggio relativo alla condizione economica generale sarà attribuito sulla base della collocazione in fasce relative
alla situazione economica come risultante dall’attestazione ISEE:

I.S.E.E. Punti
da 0,00 a 2.500,00 25
da 2.500,01 a 5.000,00 20
da 5.000,01 a 7.500,00 15
da 7.500,01 a 10.000,00 10
Da 10.000,00 a 12.500,00 5

b) Condizioni occupazionali (45 punti max)


Il punteggio relativo alla condizione occupazionale sarà attribuito secondo il seguente schema:
Situazione di disoccupazione attuale senza ammortizzatori sociali Punti 45
Situazione di disoccupazione attuale in attesa di ammortizzatori sociali Punti 40
Situazione di disoccupazione attuale con ammortizzatori sociali
Indennità di disoccupazione Punti 35
Indennità di mobilità Punti 30
Situazioni di sospensione in attesa di ammortizzatori sociali Punti 35
Situazioni di sospensione con CIGS Punti 30
Situazioni di sospensione con CIG a zero ore Punti 25
Situazioni di sospensione con CIG parziale Punti 20

Situazione di disoccupazione pregressa (soggetto attualmente occupato)


Durata della disoccupazione:
1 punto per ogni 30 gg. di disoccupazione, fino ad un massimo di 15 punti

c) Condizioni sociali (30 punti max)


Il punteggio relativo agli elementi della condizione sociale è determinato come segue:
c1. Presenza di figli a carico (fino ad un massimo di 10 punti)
figlio/a di età compresa fra 0 e 3 anni 2 punti (fino ad un massimo di 4 punti)
________________________________________________________________________________________________
Piazza Mazzini 1 C.A.P. 60031 – Cod. Fisc e P. Iva 00336080429 Tel. 0731-813401 Fax 0731-812350
www.comune.castelplanio.an.it - e-mail: anagrafe@comune.castelplanio.an.it
figlio/a di età compresa fra 3 e 18 anni 1 punto (fino ad un massimo di 2 punti)
figli oltre il diciottesimo anno di età 1 punto massimo
c2. Famiglia Monoreddito (il reddito del richiedente rappresentava l’unico reddito della famiglia anagrafica):
punti 8
c3. Età anagrafica del richiedente (fino ad un massimo di 4 punti) :
Inferiore a 30 anni: 1 punto
Età compresa fra 30 anni e 40 anni: 2 punti
Età compresa fra 40 anni e 50 anni: 3 punti
Oltre il 50 anno di età: 4 punti
c4.Condizione abitativa:
relativa alla prima abitazione di residenza
Mutuo o canone di locazione fino a 400, 00 Euro mensili: 1 punto
Mutuo o canone di locazione da 400,01 a 500,00 Euro mensili: 2 punti
Mutuo o canone di locazione da 500,01 a 600,00 Euro mensili: 3 punti
Oltre 600,00 Euro mensili: 4 punti
c5.Richiedente unico genitore presente in famiglia con figli minori di anni 18 ( vedovi, divorziati, separati, non
coniugati, stati di abbandono): punti 2
c6.Presenza nella famiglia anagrafica di componenti con certificazione di invalidità civile superiore al 66%: punti 1
(fino ad un massimo di punti 2)

5- COMPOSIZIONE DELLA GRADUATORIA

Si formulerà un’unica graduatoria in ordine decrescente di punteggio complessivo attribuito.

6- DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO SPETTANTE


L’importo del contributo sarà determinato ed articolato secondo tre fasce contributive, rispettivamente:
Da 100 punti a 75 punti – fascia A): € 700,00
Da 74 punti a 45 punti – fascia B): € 500,00
Da 44 punti a 1 punto – fascia C): € 300,00

7- RISORSE DISPONIBILI
Vengono destinate alla concessione dei contributi di cui al presente bando risorse finanziarie appositamente iscritte a
Bilancio pari a Euro 15.000,00.
L’Amministrazione Comunale si riserva di assegnare i contributi fino ad esaurimento dei fondi disponibili a bilancio.

8- MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA


La domanda per l’ammissione all’erogazione del contributo deve essere compilata unicamente sui moduli predisposti e
disponibili presso l’Ufficio Servizi Sociali e Ufficio Relazioni con il Pubblico (Sede Municipale – Capoluogo e
Delegazione Comunale - Macine), presso L’Ufficio di Promozione Sociale (Sede Municipale) e sul sito internet del
Comune di Castelplanio (www.comune.castelplanio.an.it) deve essere presentata, in caso di consegna a mano, presso
l’Ufficio Protocollo del Comune di Castelplanio (Sede Municipale), entro il 30 ottobre 2010.
Le domande presentate tramite il servizio postale saranno accolte esclusivamente se pervenute all’Ufficio Protocollo
entro il 30 ottobre 2010.
Le domande di contributo dovranno ricomprendere, ai sensi del DPR 28.12.2000 n. 445, una dichiarazione sostitutiva
attestante il possesso dei requisiti e delle condizioni di cui all’art. 2.
Il richiedente dovrà allegare alla domanda:
-copia fotostatica di un documento di identità in corso di validità;
-per i cittadini non comunitari: copia fotostatica del permesso di soggiorno in corso di validità, ovvero ogni altro
documento che attesti la regolare posizione nei confronti della legislazione vigente in materia di permanenza sul
territorio italiano non solo del richiedente ma di tutti i componenti della famiglia anagrafica.
- dichiarazione ISEE;
- documentazione, in copia fotostatica, comprovante la situazione di disoccupazione o di sospensione dell’occupazione
(ultima busta paga, copia contratto di lavoro, lettera di licenziamento, accordo sindacale di apertura CIG ordinaria e di
CIG straordinaria, copia della domanda di disoccupazione o mobilità, lettera di sospensione dell’attività lavorativa, di
cessazione dell’attività, chiusura partita iva, cancellazione CCIAA ….);
- documentazione, in copia fotostatica, attestante le diverse situazioni sociali dichiarate e che concorrono
all’attribuzione del punteggio (rata del mutuo, canone di locazione, verbale di riconoscimento dell’invalidità civile,
vivenza a carico dei figli maggiorenni …..):
Saranno considerate inammissibili le domande che:
- sono consegnate in data successiva alla scadenza del termine ultimo fissato per la presentazione;
- sono compilate in modo incompleto e/o illeggibile al punto di non poter consentire la normale procedura di istruttoria;
- sono compilate in modo tale da non esplicitare con chiarezza la sussistenza di tutti i requisiti richiesti dal bando;
- non sono sottoscritte dal richiedente (compresa la dichiarazione ISEE).

________________________________________________________________________________________________
Piazza Mazzini 1 C.A.P. 60031 – Cod. Fisc e P. Iva 00336080429 Tel. 0731-813401 Fax 0731-812350
www.comune.castelplanio.an.it - e-mail: anagrafe@comune.castelplanio.an.it
Poiché il beneficio di cui al presente avviso è destinato ad uno solo dei componenti la famiglia anagrafica, secondo
quanto esposto al precedente art. 2, si provvederà a comunicare l’eventuale esclusione motivata ai componenti della
famiglia che abbiano presentato richiesta di contributo, successivamente al primo, in relazione alla data di presentazione
della domanda (farà fede il numero progressivo assegnato dall’Ufficio protocollo).

9 – CONTROLLI
L’Amministrazione Comunale effettuerà i dovuti controlli, anche a campione, circa la veridicità delle dichiarazioni
sostitutive rese ai fini dell’accesso al presente bando, sia direttamente che avvalendosi di altri uffici della Pubblica
Amministrazione e/o servizi esterni attraverso ogni eventuale atto, certificazione, informazione, ritenuta utile ai fini
dell’attività istruttoria e per valutare la veridicità delle informazioni fornite.
Si ricorda che a norma degli artt. 75 e 76 del D.P.R. 28/12/2000, n. 445 e successive modificazioni ed integrazioni, chi
rilascia dichiarazioni mendaci è punito ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia e decade dai benefici
eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera.
Si procederà all'esclusione delle domande per l’assegnazione del contributo in caso di accertamento di dichiarazioni
sostitutive non veritiere per difformità e/o omissioni rilevate fra quanto dichiarato e le verifiche effettuate presso gli
archivi delle Amministrazioni certificanti; qualora venga accertata la non veridicità delle dichiarazioni rese,
successivamente alla concessione del contributo, il richiedente decadrà immediatamente dal beneficio concessogli, con
obbligo di restituzione delle somme indebitamente percepite e incorrerà nelle sanzioni previste dal Codice Penale e
delle leggi specifiche in materia.
Il Comune può richiedere ulteriore documentazione circa le dichiarazioni rese. Qualora il cittadino si rifiuti di
presentare la documentazione richiesta, decade immediatamente dal beneficio.
Inoltre ai sensi dell’art. 6 della Legge 07.08.1990 n. 241 e successive modifiche e integrazioni, il Comune, in sede
d’istruttoria, può chiedere il rilascio o la rettifica di dichiarazioni o istanze erronee o incomplete e può esperire
accertamenti tecnici ed ispezioni ed ordinare esibizioni documentali atte a dimostrare la completezza, la veridicità e la
congruità dei dati dichiarati, oltreché finalizzate alla correzione di errori materiali o di modesta entità e/o rilevanza.
Ai sensi dell’art. 4 del D.Lgs. 109/1998 e successive modifiche e integrazioni verranno effettuati controlli sulla
veridicità della situazione familiare dichiarata e confronti dei dati reddituali e patrimoniali con i dati in possesso del
sistema informativo del Ministero delle Finanze, nonché controlli in collaborazione con la Guardia di Finanza presso gli
istituti di credito e altri intermediari finanziari che gestiscono il patrimonio mobiliare.
Il Servizio Sociale Comunale, nell’ambito delle proprie competenze e attribuzioni, provvede già in via ordinaria ad ogni
opportuna verifica anche attraverso le azioni professionali dei propri Operatori, con facoltà di procedere anche in via
autonoma ai controlli.
Al fine dell’attivazione del procedimento di controllo, gli interessati saranno convocati a mezzo raccomandata A/R. Nel
caso di mancata presentazione nel termine indicato o mancato ritiro della raccomandata entro la compiuta giacenza, la
domanda verrà esclusa dall’ammissione al contributo.
Il Comune di Castelplanio non assume responsabilità per la dispersione delle comunicazioni di attivazione del
procedimento conseguenti ad eventuali disguidi postali o disguidi imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza
maggiore.

10 – PROCEDURA DI AMMISSIONE AL BENEFICIO


Il Responsabile della II Unità Organizzativa – Responsabile del Servizio Servizi Sociali, conclusi i termini per la
presentazione delle domande, provvederà, con proprio atto determinativo, a:
a) esaminare le domande presentate;
b) valutare la documentazione allegata;
c) attribuire i punteggi corrispondenti alle dichiarazioni/documentazioni rese;
d) stilare la graduatoria degli aventi diritto al fine della sua pubblicazione.
e) concedere ed erogare i contributi ai beneficiari per l’importo spettante fino ad esaurimento dei fondi disponibili a
bilancio.

Il Responsabile del Procedimento, ai sensi della Legge 241/90 e successive modifiche ed integrazioni, è la dott.ssa
Luana Cimarelli - Responsabile della II Unità Organizzativa/Responsabile del Servizio Servizi Sociali.

11 - TUTELA DELLA PRIVACY


I dati dei quali il Comune entra in possesso a seguito del presente provvedimento verranno trattati nel rispetto della L.
196/03 e successive modifiche.
Informativa art. 13 D. Lgs. 30.6.2003 n. 196 (privacy)
Titolare
Comune di Castelplanio – Piazza Mazzini n. 1 – 60031 Castelplanio (AN)
Responsabile del trattamento
Responsabile II Unità Organizzativa: dott.ssa Luana Cimarelli
Incaricati
Sono autorizzati al trattamento in qualità di incaricati i dipendenti assegnati anche temporaneamente, per esigenze
organizzative, al Servizio Servizi Sociali.
Finalità
________________________________________________________________________________________________
Piazza Mazzini 1 C.A.P. 60031 – Cod. Fisc e P. Iva 00336080429 Tel. 0731-813401 Fax 0731-812350
www.comune.castelplanio.an.it - e-mail: anagrafe@comune.castelplanio.an.it
I dati dichiarati saranno utilizzati dagli uffici esclusivamente per l’istruttoria, definizione ed archiviazione dell’istanza
formulata e per le finalità strettamente connesse (Legge n. 431/1998; art. 68 D..Lgs. 30.6.2003 n. 196 inerente il
trattamento di dati sensibili da parte di PP.AA. ai fini della erogazione di benefici economici ed abilitazioni).
Modalità
Il trattamento viene effettuato sia con strumenti cartacei sia con elaboratori elettronici a disposizione degli uffici.
Ambito comunicazione
I dati verranno utilizzati dal Servizio Servizi Sociali del Comune di Castelplanio. Possono essere comunicati al
Ministero Finanze, Guardia di Finanza o altri Enti pubblici autorizzati al trattamento, per le stesse finalità sopra indicate
e per verificare l’effettiva sussistenza dei requisiti richiesti.
Obbligatorietà
Il conferimento dei dati è obbligatorio per poter usufruire del beneficio in presenza dei requisiti; la conseguenza in caso
di mancato conferimento dei dati è la sospensione del procedimento.
Diritti
L’interessato può in ogni momento esercitare i diritti di accesso, rettifica, aggiornamento e integrazione,cancellazione
dei dati, come previsto dagli artt. 7 e seguenti del D. Lgs. n. 196/2003 rivolgendosi all’indirizzo specificato.

Maggiori informazioni possono essere assunte presso gli uffici sopra indicati .

Dalla residenza municipale, lì 25 settembre 2010

Il Responsabile II Unità Organizzativa


Dott.ssa Luana Cimarelli

________________________________________________________________________________________________
Piazza Mazzini 1 C.A.P. 60031 – Cod. Fisc e P. Iva 00336080429 Tel. 0731-813401 Fax 0731-812350
www.comune.castelplanio.an.it - e-mail: anagrafe@comune.castelplanio.an.it