Sei sulla pagina 1di 1

AL

ALESSANDRIA E PROVINCIA
VENERDÌ 20 LUGLIO 2018 LA STAMPA 41

SERVIZI PUBBLICI

Il ciclone Locci sull’accordo per salvare Aral


Accusa in Consiglio le ditte creditrici che sostengono la richiesta di concordato presentata ieri in Tribunale

PIERO BOTTINO to dall’accordo con Amag Am- crociando le fatture emesse e bilità non esclusa anche dagli trebbe nascere dalla fusione di
ALESSANDRIA
biente e con i tre maggiori cre- alcune intercettazioni fatte uffici comunali. «A questo Amag Ambiente e Aral dei
L’Aral al Palazzo di giustizia ri-
schia di finirci per due ragioni
ditori (Koster, Solero Scarl,
Euroimpresa) che congele-
durante l’indagine di Brescia
sul “sistema Bonacina” emer-
4.000.000
L’ammontare dei crediti
punto dev’essere fatta chiarez-
za davvero e chi muove certe
contratti di smaltimento sia
per l’Alessandrino, sia per No-
diverse. La prima è la richiesta rebbero pignoramenti e se- ge che alcuni di quei lavori fat- accuse deve assumersene tutte vese-Tortonese-Ovadese-Ac-
di pre-concordato presentata questri per 4 milioni in cam- turati potrebbero non essere vantati da Koster le responsabilità» chiosa Bora- quese.
ieri in Tribunale dall’ammini- bio della possibilità di nomina stati eseguiti, o comunque non Solero Scarl sio. Inoltre il ragioniere capo A proposito, da Acqui arri-
stratore unico Alessandro di un direttore tecnico. È stato a regola d’arte. Non sta a me ed Euroimpresa Paolo Zaccone ha chiesto a va poi un nuovo consulente di
Giacchetti (il suo mandato è il presidente del consiglio, decidere se tutto questo rap- Giacchetti e a Gianluigi Sfon- Amag Ambiente a 24 mila eu-
scaduto: «Presto il bando per Emanuele Locci, a puntare il presenti notizia di reato, io drini, presidente dei revisori ro all’anno: è l’ex sindaco
costituire un cda» assicura l’as- dito contro le tre aziende che chiedo solo che qualcuno in- dei conti, una revisione straor- Bernardino Bosio che nelle
sessore Paolo Borasio): i giudi- già in altra occasione aveva daghi». Anche sull’accordo ha dinaria e urgentissima di quei intenzioni dell’azienda rifiuti
ci dovranno decidere se acco-
gliere la richiesta nominando
definito «sciacalli». Di fatto, a
suo parere, quei 4 milioni di
poi da ridire: «Non mi sta bene
che siano proprio i tre credito-
3
I consorzi rifiuti della
crediti per 4 milioni vantati da
Koster, Solero Scarl, Euroim-
dovrebbe occuparsi dei rap-
porti con i Comuni serviti
i commissari giudiziali e atten- crediti vantati (e «vidimati» ri a poter nominare il direttore presa. Tempo massimo otto, (sono 27) e soprattutto con
dendo il piano definitivo entro da sentenze giudiziarie) sono tecnico, attraverso cui si con- provincia compresi dieci giorni. gli utenti. «Finora è stata data
i prossimi 4 o 5 mesi, oppure poco chiari e tutt’altro che trolla tutto». Comunque alla nell’Ato Gra che Anche perché la palla è or- attenzione quasi soltanto a
respingere tutto sentenziando «certi ed esigibili». fine sulla delibera s’è astenuto. si riunisce oggi per il via mai in mano al Tribunale, ben- mantenere i conti in equili-
il fallimento. Anche ieri, interpellato in Le reazioni alle sue parole ché il piano di salvataggio deb- brio - dicono in Amag - di-
L’altra questione è scoppia- merito al suo intervento, Locci non si sono fatte attendere. La libera all’operazione ba ancora acquisire altri via li- menticando che bisogna es-
ta l’altra sera in Consiglio co- ha tenuto il punto: «E’ più di minoranza Pd ha subito chie- bera. Ad esempio oggi si riuni- sere attenti alle esigenze del
munale durante il dibattito un anno che chiedo chiarezza sto che il testo registrato della sce l’Ato Gra, l’insieme dei tre territorio». Insomma Bosio
sulla nuova delibera d’indiriz- su quei conti, uno dei tanti mi- seduta consiliare sia inviato al- consorzi rifiuti della provin- sarà una specie di «facilitato-
zo che prevede, appunto, un steri della gestione dell’azien- la Procura per gli opportuni cia, per valutare la concessio- re». Buona fortuna. —
piano concordatario sostenu- da di smaltimento rifiuti. In- approfondimenti. Una possi- ne a una nuova società che po- c BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI

Riunione aggiornata fra 60 giorni per le integrazioni indicate all’azienda Nella prima ipotesi, conside-
rando che alla prossima riu-
Nel frattempo si capirà se l’iter resta in provincia o sarà avocato a Roma nione si arrivi a concedere l’au-
torizzazione e che ci vuole an-

Teleriscaldamento, prende il via cora un mese per l’ufficialità, il


cantiere della centrale dovreb-
be aprirsi entro fine ottobre, i
la conferenza dei servizi primi di novembre. Gli scavi
per le tubature, invece, presu-
mibilmente da fine inverno,
per dare l’ok alla prima centrale inizi primavera del 2019.
Dopo i lavori stradali per la
fibra ottica di Oper Fiber, che
in questi giorni stanno interes-
sando diverse strade proprio
del rione Pista, si presentereb-
della Provincia, in contraddi- quella zona della città. Questa be così anche un prossimo an-
IL CASO torio con l’azienda stabiliscono divisione si può fare, non si no impegnativo per la viabilità
le modalità di realizzazione, può fare? Mah. La Regione ha in quel quadrante della città.
on questi calori non con relativi paletti in base alle chiesto a Roma e quelli hanno L’aspetto incoraggiante - alme-

C parrebbe certo il caso


di mettersi a parlare
di teleriscaldamento.
Invece, ironia della sorte, ieri
ha preso il via l’iter autorizzati-
norme di legge.
Già il fatto che la conferenza
sia partita non era scontato. Il
progetto globale si avvicina ai
100 megawatt di potenza e per
detto di andare avanti, ma l’al-
tro giorno il ministero ha invia-
to una lettera in cui ribadisce
che bisogna fare capo a lui, es-
sendo l’unico competente. Pe-
no secondo l’azienda - è che
durante la conferenza dei ser-
vizi tutti i convenuti hanno
considerato le emissioni previ-
ste con un saldo positivo sia
vo della rete che Telenergia impianti superiori a 50 me- rò, appunto, se la Regione glie- per la Co2, (l’anidride carboni-
(80% Egea e 20% Amag) do- gawatt una norma dell’anno l’aveva già chiesto... ca globale) sia per l’ossido di
vrebbe realizzare in città. Pro- scosso prevede che il via libera Insomma per tagliare la te- carbonio e di azoto, due inqui-
getto di cui si discute orma da non sia più di competenza pro- sta al toro il dirigente provin- nanti dell’ aria con ricadute lo-
due anni e mezzo, cioè da vinciale, ma di una commissio- ciale Claudio Coffano ha deci- cali. Del resto la filosofia che
quando nel gennaio 2016 fu ne nazionale. Telenergia ha so di aprire comunque il con- sottende l’operazione è: me-
presentato il project financing, così sdoppiato l’operazione: fronto, dando 60 giorni di tem- glio avere un solo camino da
e che è approdato finalmente s’inizia con una delle due cen- po a Telenergia per presentare controllare che tante canne fu-
a Palazzo Ghilini,in conferen- trali termiche previste, quella le integrazioni richieste. Intan- marie sparse per ogni palazzo.
za dei servizi. È il luogo in cui all’Europista davanti a La Ca- to si spera che da Roma faccia- Bisognerà vedere se sarà an-
gli enti regolatori locali, in pri- setta, e la posa di 3 chilometri no sapere se si può procedere, che più conveniente. P. B. —
mo luogo il servizio ambiente di condutture partendo da oppure vogliono avocare tutto. c BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI Un cantiere per la posa delle tubazioni per il teleriscaldamento

DAL 17 LUGLIO AL 28 AGOSTO


A 12,90 EURO IN PIÙ

Interessi correlati