Sei sulla pagina 1di 1

17

Urbino
MARTEDÌ 5 MARZO 2019 ••

L’INIZIATIVA AL «NUOVA LUCE» PARTE IL CINEFORUM


Questa sera alle 21, al cinema Nuova Luce di via Veterani, partirà il
cineforum organizzato dall’associazione Premio Eleanor Worthington, in
collaborazione con il Comune di Urbino e il Nuova Luce. Il film in proiezione
sarà «Zoran: il mio nipote scemo», per la regia di Matteo Oleotto. La serata è
a ingresso gratuito e il film sarà introdotto dal critico cinematografico
Riccardo Bernini. Un appuntamento dedicato a tutti gli amanti del cinema di
qualità e a chi vuole approfondire i temi dell’opera.

Il Rettore: «Lauree cumulative senza brindare»


Proposta di Stocchi contro i bagordi: «Al bando bottiglie, coriandoli e cori»
L’UNIVERSITÀ sta pensando
LA CURIOSITA’ di dedicare delle giornate, duran- IL SINDACO
te l’anno, per svolgere delle ceri-
monie di laurea cumulative che
L’orologio in Piazza mettano insieme 50 o 60 neo dot- «Uno spazio unico
adesso segna tori: così si darebbe dignità e si va-
lorizzerebbe la fine di un percor-
per chi si laurea:
l’ora giusta so importante. «Ci stiamo lavoran- il collegio Raffaello»
do: questa iniziativa riguardereb-
L’OROLOGIO di piazza be solo le lauree triennali e potreb- PER IL SINDACO Gambi-
della Repubblica è di nuovo be essere messa a punto per il ni, coriandoli, cori e im-
sincronizzato: qualche gior- prossimo anno accademico – spie- mondizia derivati dalle lau-
no fa, avevamo segnalato ga il rettore Stocchi –. Ci siamo ree non sono un problema
che uno dei quadranti preoccupati da tempo di far sì che e, anzi, «stiamo pensando
dell’orologio, simbolo della un’occasione così importante co- di dare degli spazi dedicati
vita cittadina, era sfasato, ri- me la laurea sia un momento di per le lauree, ad esempio
gioia vissuto in maniera ordinata: nel cortile del Collegio Raf-
spetto all’altro, di ben 20 mi-
all’interno delle strutture univer- faello», dice. Per quanto ri-
nuti. Guardando da via Ve- sitarie, grazie anche all’impiego guarda la pulizia delle stra-
neto le lancette segnavano di personale aggiuntivo, dove av- de e delle piazze del centro
un orario, da corso Garibal- viene la discussione della tesi e la storico, Gambini (foto)spie-
di era un’altra storia perché proclamazione, non si portano ga che «la nostra società
le lancette erano 20 minuti bottiglie per brindare, non si lan- Marche Multiservizi puli-
ciano coriandoli e non si fanno co- RIORGANIZZARE Una delle tante lauree che si festeggiano ad
più avanti. La situazione Urbino periodicamente sce puntualmente e non si
era rimasta per qualche gior- ri». è mai lamentata di doverlo
no, qualche cittadino l’ave- re». Visto che per l’Università, co- in uno spazio aperto, con la toga e fare in modo più intenso
«POI, IN STRADA – dice Stoc-
va anche notato, ma adesso chi – chi festeggia ha tante perso- me era stato chiesto in passato, è il tocco, per dare risalto a questo per le lauree. Ben vengano
tutto è tornato alla normali- ne con sé e ci siamo resi conto che impossibile concentrare in soli 2 momento. Questo richiede tem- le lauree e i tanti studenti
tà. Gli uffici comunali, do- più che i famigliari possono esse- o 3 giorni di seguito in un anno po, però, perché occorre modifica- che si laureano nella nostra
po la segnalazione, si sono re gli amici che, presi dall’euforia, tutte le lauree di tutte le scuole, il re i regolamenti, condividere
attivati e sono intervenuti i intervengono con i cori tipici e in rettore Stocchi sta pensando di l’idea con le scuole e i dipartimen-
tecnici per sistemare il qua- maniera che lascia perplessi. Im- creare delle cerimonie cumulati- ti, organizzare: allora, dove si svol-
magino che nella popolazione ur- ve in alcuni periodi dell’anno per gerà questo evento verranno man-
drante che si affaccia su cor-
binate i giorni delle lauree possa- chi deve laurearsi nella triennale: tenute le regole che già oggi ven-
so Garibaldi. Ora gli urbina- gono rispettate nelle strutture
no far emergere una reazione di «Si potrebbe evitare la discussio-
ti possono tornare a darsi ap- dell’Università. Per ora, invece,
perplessità e disappunto. Tutto è ne della tesi, come in altri atenei, i
puntamento sotto l’orolo- migliorabile e noi abbiamo parla- laureandi produrrebbero un lavo- usare il buon senso nelle dimo-
gio, per guardarsi intorno e to spesso con il sindaco anche ro valutato da una commissione e strazioni di gioia mi pare l’unica
fare due chiacchiere, ed esse- dell’accomodation: questo tocca poi si farebbe una cerimonia con- risposta, perché tutto questo fa
re sempre puntuali. coloro che sono chiamati a forni- giunta, con 50 o 60 laureandi alla parte della vita di questa città».
re servizi che possono collabora- volta, una volta a teatro, una volta Lara Ottaviani
© RIPRODUZIONE RISERVATA

città, ben vengano i proget-


ti come quello di Gualazzi,
UNIVERSITA’ VISITA IN CITTA’ DEI DOCENTI DELL’ATENEO DI AIX-MARSEILLE DOPO LO SCAMBIO CULTURALE che non è l’unico ad averlo
pensato perché ci sono an-

Altro che liti, Urbino unisce Italia e Francia che altri privati che ce lo
hanno proposto – continua
il sindaco –. Non vogliamo
limitare un momento di gio-
LA CITTÀ di Urbino si avvicina zionali. «Penso che questo sia il
alla Francia nel segno della cultu- momento più opportuno per riba- ia agli studenti, ma è neces-
ra umanistica e della formazione. dire e consolidare la vicinanza cul- sario che sappiano, e que-
Ieri mattina l’elegante sede rina- AL turale tra Italia e Francia – ha sot- sto deve essere comunica-
scimentale di Palazzo Passionei LAVORO tolineato il Rettore – e i nostri due to dall’Università, che a Ur-
dell’Università Carlo Bo ha ospita- Donati, atenei stanno lavorando per ren- bino c’è un’ordinanza per
to l’incontro del rettore Vilberto Collomp, derla concreta, offrendo agli stu- cui non si può consumare
Stocchi, denti nuove opportunità formati- l’alcol se non nei locali pri-
Stocchi con Colette Collomp, tito- Gouchan e
lare della cattedra di Lingua e Let- ve». L’incontro di ieri si è infatti vati, nei bar, nelle adiacen-
Tommaso svolto in particolare per costruire
teratura Italiana Medievale di Carpegna ze. Noi vogliamo mettere a
all’Università di Aix-Marseille le basi di una Laurea Triennale in disposizione luoghi, come
Falconieri Lettere, il cui titolo potrà essere
(Amu) e del suo collega Yannick il cortile del Collegio Raf-
conseguito in entrambi gli atenei, faello, che è un luogo priva-
Gouchan, docente di Letteratura consentendo ai rispettivi studenti
Italiana contemporanea, accompa- to per festeggiare anche
di seguire i corsi di entrambe le con l’utilizzo di alcol; il cor-
gnati dagli omologhi professori di tempo e che ha portato negli anni versità all’interno del programma università. La giornata urbinate si
Uniurb Tommaso di Carpegna è conclusa ieri pomeriggio tile può essere ripulito facil-
Falconieri, professore associato di scorsi alla pubblicazione di diver- Erasmus. Un rapporto costituito mente e il Legato Albani
si lavori scientifici, fin dallo scor- per la Carlo Bo dal Dipartimento nell’Aula D1 di Palazzo Albani
Storia Medievale e Riccardo Do- con la lezione di Collomp e Du- potrebbe dotarsi di una
nati, ricercatore di Letteratura ita- so anno accademico è stato attiva- di Studi Umanistici e dal Diparti- chan sul tema «La traduzione co- macchina di aspirazione».
liana contemporanea. Grazie alla to un proficuo lavoro di scambio mento di Scienze della Comunica- me confronto e scambio: l’espe- l.o.
collaborazione che va avanti da di studenti e docenti delle due uni- zione, Studi Umanistici e Interna- rienza Italo-Francese».
0