Sei sulla pagina 1di 12

“La realtà sorge nello spettacolo, e lo spettacolo è reale.

Per questo oggi è necessario riconsiderare lo spazio pubblico in termini di “scena” e di “luoghi di visibilità”.
Possiamo pertanto immaginare che la città si possa rappresentare traendo esperienza dalla multidisciplinarietà che lo spazio teatrale inscena”

Jacques Derrida
NOME INAUGURAZIONE RAPPRESENTAZIONI CAPIENZA MODELLO DI RIFERIMENTO

Teatro La Fenice 1792 - Concerti 1076


- Commedia dell’arte
- Danza
- Laboratori teatrali
TEATRO A L’ AVOGARIA TEATRO GOLDONI

TEATRO MALMADUR

Teatro Malibran 1678 - Stagione lirica 800

TEATRO ALLE TESE


TEATRO MALIBRAN

Teatro Goldoni 1750 - Concerti 1250


- Danza
- Laboratori teatrali
- Commedia dell’arte
- Tragedie
- Balletto

Teatro San Gallo 1924 - Ex cinematografo 260


- “The story of Venice”
- Concerti

Teatro Verde 1954 - Concerti 1166


- Danza

Teatro Junghans 2005 - Laboratori teatrali 260


- Teatro sperimentale

TEATRO S.GALLO
Teatro a l’Avogaria 1969 - Spettacoli comici 60
- Commedia dell’arte
- Laboratori teatrali

TEATRO LA FENICE TEATRO VERDE

Teatro alle Tese 2000 - Spazio aperto per 248 fissi


PICCOLO TEATRO ARSENALE incontri e attività
teatrali /performative + 160

TEATRO JUNGHANS
N

0 E

Teatro Arsenale 1978 - Danza 250


- Musica
- Biennale di Venezia
( arte e teatro)
S
ELEMENTI RICONOSCIBILI

PERCORSO 1
PERCORSO 2
PERCORSO 3

LINEA VAPORETTO

0 E

0 20
m
MASTERPLAN 1:1000 10 50 S
PLANIVOLUMETRICO 1:500

0 10
m 0 E

5 20

S
ESPLOSO TEATRO SPAZIO ESPOSITIVO

LIVELLO 4 + 16,20

Coperture

Assetto tradizionale Atelier scenografie

LIVELLO 3 + 14,20

Telaio strutturale

LIVELLO 2 + 9,70

Palchi Assetto con scena centrale Spazio espositivo: binari

LIVELLO 1 + 6,90

Ingesso platea superiore


Camerini

Assetto con scena sul fronte Spazio espositivo: sipari

STANZA VERDE
LIVELLO 0 + 1,40
Foyer
Ingresso platea inferiore
Spazi espositivi/atelier

Foyer d’ingresso Allestimento spettacolo


ATTACCO A TERRA 1:200
N

0 E

C’
0 5
m
2 10

A’

C
B’

D’

A
PIANO PRIMO 1:200 N

0 E

C’
0 5
m
2 10

A’

C
B’

D’

A
PIANO SECONDO 1:200
N

0 E

C’
0 5
m
2 10

A’

C
B’

D’

A
PROSPETTO SUD

PROSPETTO OVEST

0 5
m
SEZIONE AA’ 2 10
SEZIONE BB’

SEZIONE CC’

0 5
m
SEZIONE AA’ 2 10
0 100
17,7 cm
50 200

+1,40
1 2 3 4 5 6 7 8

3,83 7,77

5,36

3,83
5,36

17,7
9 10 11 12 13 14 15 16

+1,40 +0,60

+1,40

7,77
SISTEMA DI AGGANCIO DELLE COPERTURE ALLA MURATURA

+0,60
1. Lamiera zintek 9. Fazzoletto

+1,40
2. Tavolato in legno d’abete 10. Profilo L 60x60x10
3. Intercapedine di ventilazione 11. Profilo IPE 140
4. Listelli in legno d’abete 12. Piastre d’aggancio

35,44
5. Scossalina in lamiera zintek 13. Grodaia 1
6. Isolante EPS 14. Tirafondi filettati 3 5 ,4 4
7. Fibra di legno 15. Staffa
8. Tavolato in legno d’abete 16. Profilo HEB 200 2
+1,40

NODO D’ANGOLO PILASTRO - COPERTURA

1. Profilo HEA 360 4


2. Profilo HEM 300
VASCA DI CONTENIMENTO ACQUA ALTA
3. Profilo L 130x130x10
4. Profilo HEB 200
Calcolo della soletta

Altezza totale h = 70 cm Spinta idraulica Altezza soletta


Magrone = 10/2 cm ps * g * h * 1,1 = 1000 kg/m3 * 9,81 m/s2 * 0,7 m * 1,1 = Peso soletta > spinta idraulica
Riscaldamento = 8 cm 7553,7 N/m h > (7553,7 N/m) / (22500 N/m3) = 0,34 m
Massetto autolivellante = 5 cm
Pavimento = 0,3 cm Peso soletta
1 2 3 4 5 Dislivello = 50 cm ps * h * 0,9 = 25000 N/m3 * 0,9 = h * 22500 N/m3

1. Ghiaia 5. Riscaldamento a pavimento 8 cm 9. Plinto colonna 13. Nuvolato (cemento per pavimentazione)
2. Magrone 10 cm 6. Elemento diffusore di calore in acciaio zincato 10. Isolante EPS 14. Giunto in neoprene
3. Soletta in C.A 34 cm 7. Profilo L 11. Giunto Water-stop
4. Guaina impermeabile 0,4 cm 8. Fusto colonna 12. Massetto autolivellante 5 cm
0 20
cm
10 50

+1,40
1 2 3 5 7 8 10 11 14

4 6 9 12 13

6 7 8 9 10 11 12

SISTEMA DI DEFLUSSO DELLE ACQUE METEORICHE

1. Lamiera zintek 7. Fibra di legno


2. Tavolato in legno d’abete 8. Tavolato in legno d’abete
3. Intercapedine di ventilazione 9. Profilo HEB 200
4. Listelli in legno d’abete 10. Profilo HEA 360
5. Scossalina in lamiera zintek 11. Staffa Tolto 1 Corso di Laterizio
6. Isolante EPS 12. Grondaia

0 100
cm
50 200
LA STRUTTURA DEL TEATRO PANNELLO ACUSTICO 0 10
cm
Nodi di connessione e aggancio al muro degli elementi in legno lamellare. 5
1. Bordo impiallacciato con vena disposta in continuità 5. Pannello multistrato impiallacciato in ciliegio americano 20
con quella del sottostante pannello 6. Supporto antivibrante
2. Elemento di connessione 7. Eventuale lana minerale
3. Connessione con regolatore 8. Eventuale tessuto vetrovelo
4. Cavo di appendimento 9. Struttura di supporto calandrata

1 2 3 4 5 6 7 8 9

1 2
1

SISTEMA DI PLATEE MOBILI 0 20


cm
10 50

4 5 6 3 4

+ 9,70

+ 6,90

5 6

+1,40
7

0 100
cm
50 200