Sei sulla pagina 1di 2

Serie B R 27a giornata DOMENICA 3 MARZO 2019 LA GAZZETTA SPORTIVA 31

Palermo, che risposta! LE PAGELLE di M.B.


mentalmente, allontanandoli
ancora una volta dal canto del-
le sirene societarie, e con il 4-3-
1-2 bada al sodo. Certo, al 4’ ci

Trajkovski-Puscas gol
si mette anche il Lecce a soffia-
re sulle vele palermitane. Il tiro
di Trajkovski non è una saetta e
la copertura di Majer è gomma

Il Lecce perde ancora


piuma. L’1-0 tiene accesi i rosa-
nero altri 10’, giusto il tempo di
provare ad allargare il gap con
PALERMO 6,5 LECCE 5,5
Puscas e Murawski. Il letargo IL MIGLIORE IL MIGLIORE
leccese finisce e da lì sono La ALBERTO ANDREA
1Stellone cancella il 3-0 di Crotone: zona A (per ora) ripresa Mantia&soci a caricare. Nel gi-
ro lento della palla ne beneficia
BRIGNOLI LA MANTIA

Le parate di Brignoli impediscono a Liverani di rimediare il Lecce che quando arriva o 7 6,5
calcia (Falco) o cerca la testa
La reattività su La Mantia nel primo Basta la presenza in area per
del numero 19. Brignoli ha fre- tempo è la perla. Poi tre parate su impensierire i centrali del Palermo.
schezza sufficiente per tenere i Falco e un’altra su La Mantia. Il gol di Di testa sono tutte sue, solo Brignoli
PALERMO 2 suoi in piedi. Tabanelli si evita solo col joystick. gli nega la gioia del gol.

LECCE 1 PALERMO SOLIDO Per evitare


SALVI 6 Non ci sono avversari da VIGORITO 5,5 Gli concediamo il
di incappare in spiacevoli ritor- frenare perché Mancosu non si vede. dubbio che Majer lo coprisse sul tiro
PRIMO TEMPO 1-0
MARCATORI Trajkovski (P) al 4’
ni di fiamma, il Palermo per- BELLUSCI 5 Subito colpito da La (lento) di Trajkovski.
p.t.; Puscas (P) al 7’, Tabanelli (L) al corre le stesse tracce anche nel Mantia, gioca indolenzito. Patisce il 19 VENUTI 5,5 Spinge poco, entra nel
48’ s.t. secondo tempo. Passano 3’ in avversario su ogni palla. giro sbagliato delle «scalate» difensive.
più (7’) e questa volta è Puscas RAJKOVIC 6 Meno stimolato dagli LUCIONI 5,5 Casca nel velo di
PALERMO (4-3-1-2) Brignoli; Salvi, a segnare. Un minuto prima avversari, è colui che imposta anche. Chochev che mette Puscas in porta.
Bellusci, Rajkovic, Aleesami; ALEESAMI 6 Timido in fase di spinta, MECCARIELLO 6 Pomeriggio
Brignoli aveva detto no ancora ordinato in quella di copertura. complicato, gestisce.
Murawski, Jajalo, Chochev (dal 45’
s.t. Haas); Trajkovski (dal 36’ s.t.
al cocciuto La Mantia. Segnali MURAWSKI 6,5 Lavoro oscuro il suo, CALDERONI 5,5 Va a vivere la metà
Falletti); Nestorovski (dal 24’ s.t. da leggere e interpretare. Il non paga mediaticamente. Ma campo avversaria con timidezza,
Szyminski), Puscas. Lecce cerca il gol, ma va in ca- sicuramente rende a livello pratico. dietro non balla.
PANCHINA Pomini, Alastra, lando e dal 25’ in poi non è più JAJALO 5,5 Regista senza le luci di HAYE 5,5 Molle in fase di non
Rispoli, Accardi, Lo Faso, Moreo, insistente come prima. Livera- scena. possesso, non sostiene tra le linee.
Ingegneri, Fiordilino, Pirrello. ni inserisce Tumminello per CHOCHEV 6,5 Aggressione sui TABANELLI 6,5 Un gol meraviglioso,
ALLENATORE Stellone. portatori di palla leccesi e poi via nello purtroppo inutile.
Mancosu allargando le ombre spazio. Il velo per il gol di Puscas è un TACHTSIDIS 6 Cerca la
LECCE (4-3-1-2) Vigorito; Venuti, George Puscas, 22 anni, esulta: nel Palermo ha fatto 6 gol LAPRESSE delle sue punte sul prato. Ma è colpo di genio (Haas s.v.) triangolazione, vuole giocare palla,
Lucioni, Meccariello, Calderoni; solo apparenza. Stellone toglie TRAJKOVSKI 6,5 Inizia la partita con trova in Falco l’interlocutore migliore.
Haye (dal 17’ s.t. Tabanelli), morbida sotto la quale infilarsi Nestorovski per Szyminski e pi- un gol che indirizza la partita. E poi fa MAJER 5,5 Non accorcia su
Tachtsidis, Majer (dal 45’ s.t. Matteo Brega per qualche ora. gia sul 5-3-1-1. Il 4-3-3 di Live- scattare Puscas sul 2-0 (Falletti s.v.) Trajkovski, gli concede il tempo per
Saraniti); Mancosu (dal 17’ s.t. NESTOROVSKI 5 I pochi palloni che calciare in rete. (Saraniti s.v.)
INVIATO A PALERMO rani si vede solo nel recupero,
Tumminello); La Mantia, Falco. gioca li imbusta male, togliendone uno MANCOSU 5,5 In affanno nel dettare
BENE I TRE PUNTI La normalità quando il tiro al volo di Taba-

U
PANCHINA Bleve, Milli, Riccardi, anche interessante a Trajkovski. il ritmo tra le linee dove Liverani aveva
Cosenza, Arrigoni, Marino, Felici, na domenica normale, consiste anche nel riportare la nelli da posizione defilata riac- SZYMINSKI 6 Sostanzioso in difesa. pensato di rompere le scatole.
Fiamozzi, Bovo. quasi anonima. E visto il vittoria dentro lo stadio di casa cende una speranza sbiadita. Il PUSCAS 6,5 Un gol di qualità che TUMMINELLO 6 Mette un po’ di ansia
ALLENATORE Liverani. periodo farà rumore. Il per la prima volta nell’anno Lecce perde ancora fuori casa: circonda una prestazione robusta. Può nella difesa rosanero.
Palermo batte 2-1 il Lecce ri- nuovo. Spremendo la partita, il pianoforte di Liverani sem- giocare con Nestorovski, almeno lui lo FALCO 6,5 Ci prova da lontano e da
ARBITRO Aureliano di Bologna. ha dimostrato. vicino, Brignoli lo rimbalza. Seconda
ESPULSI nessuno. prendendosi la Serie A virtuale ne esce quasi esclusivamente il bra smarrire i tasti bianchi
ALL. STELLONE 6,5 Azzera Crotone e punta, trequartista e anche mezz’ala.
AMMONITI Lucioni (L), (2o posto) per oltre 48 ore, in succo dei tre punti. Perché il quando si allontana da casa e propone una squadra solida ALL. LIVERANI 5,5 I gol presi sono
Nestorovski (P), Mancosu (L), attesa di Livorno-Benevento in Lecce, a lungo, è stato più cor- andare in A solo con quelli neri mentalmente. Non avrà ancora la figli della superficialità sulla
Meccariello (L) e Salvi (P) per programma domani sera. Alla poso, un vino migliore. Eppure non è facile. Ecco, a Palermo continuità ricercata, ma basta così. prevenzione del pericolo.
gioco scorretto; Brignoli (P) per fine gli applausi, i cori, i fuochi Brignoli e la superficialità degli nulla è facile da inizio stagio-
comp. non regolamentare. d’artificio che partono da una uomini di Fabio Liverani hanno ne. E non è questione di piano-
NOTE paganti 7.689, incasso non
comunicato; abbonati 2.210, quota via adiacente il Barbera (non
crediamo però fossero per la
reso vana la vendemmia. Ro-
berto Stellone, a distanza di
forte. Ma di citofono: «Scusate,
noi siamo in campo, c’è nessu-
GLI ARBITRI
non comunicata. Tiri in porta 7-8. Se Tabanelli è in fuorigioco sul gol nel finale è proprio di centimetri e
Tiri fuori 4-4. In fuorigioco 1-1. squadra rosanero) trasforma- quattro giorni dalla sconfitta di no di sopra?». 6 senza Var la giustificazione per Borzomì è infinita. Bene tutta la
Angoli 2-9. Recuperi: p.t. 2’; s.t. 5’. no il successo in una coperta Crotone, irrobustisce i suoi © RIPRODUZIONE RISERVATA squadra arbitrale BORZOMI’ 6 – SCARPA 6

LE DUE SFIDE SALVEZZA

Padova, missione Carpi furibondo:


parte quando l’arbitro Di Paolo GOL E OCCASIONI I marchigia-
ha espulso forse troppo fretto- ni l’hanno sbloccata prima del
losamente il già ammonito (da riposo con un guizzo di Ngom-
pochi minuti) Sampirisi, rovi- bo, bravo a precedere Kresic

fallita: e giù fischi nandogli la sua centesima par-


tita in B (ottava espulsione per
il Crotone). Se c’è un’attenuan-
negata rete valida dopo il gran numero dell’ex di
turno Beretta su Sabbione qua-
si sulla linea di fondo. Fin lì

Crotone ok in 10 L’Ascoli ringrazia


te per il Padova è quella degli l’unico portiere chiamato in
infortuni: Trevisan fuori per un causa era stato Milinkovic Sa-
problema ad un ginocchio, se- vic, attento su Mustacchio. Il
guito da Cherubin. Il resto però pari del Carpi era arrivato con
va archiviato nella mancanza una giocata da funambolo di
della rete decisiva: su Mbako- capitan Poli, che di tacco ester-
PADOVA 0 Andrea Moretto gu in diagonale è stato bravo CARPI 1 Davide Setti no aveva deviato sotto la tra-
PADOVA Cordaz, poi una serie di tenta- CARPI (MODENA) versa la punizione battuta tesa
CROTONE 0 tivi di Baraye e Bonazzoli pri- ASCOLI 1 da Jelenic.

C I
ontava solo la vittoria. I ma del colpo grosso mancato l Carpi schiuma rabbia
PADOVA (3-5-2) Minelli 6; PRIMO TEMPO 0-1
Andelkovic 6, Cherubin 6 (dal 44’
tifosi del Padova l’aveva- da Cocco. Dall’altra parte MARCATORI Ngombo (A) al 42’
contro l’arbitro Rapuano e ROSSO A GANZ Con gli emilia-
p.t. Baraye 6), Trevisan s.v. (dal 20’ no scritto a grandi lette- Stroppa (duecento panchine p.t.; Poli (C) al 3’ s.t. rimane insabbiato al pe- ni sbilanciati in cerca del gol,
p.t. Ceccaroni 6); Morganella 6, re in uno striscione, ma alla fi- nei campionati professionisti- nultimo posto, l’Ascoli si porta l’Ascoli non è riuscito a capita-
Calvano 6,5, Cappelletti 6, Lollo 6 ne è uscito un pareggio tra stati ci), pur partendo con un atteg- CARPI (4-4-1-1) Piscitelli 6; Poli 7, a casa un punto che lo mantie- lizzare almeno tre eccellenti
(dal 35’ s.t. Cocco s.v.), Longhi 5,5; d’animo contrastanti. Il Pado- giamento prudente e concreto, Kresic 5,5, Sabbione 5,5, ne a distanza di sicurezza dalla contropiedi in superiorità con
Bonazzoli 5,5, Mbakogu 5,5. va, dopo essere stato sostenuto non ha mai pensato solo a Rolando 6; Mustacchio 5,5 (dal zona calda. L’1-1 del Cabassi Ngombo, Beretta e Ciciretti,
PANCHINA Merelli, Favaro, 23’ s.t. Concas 6), Coulibaly 6,5,
Capelli, Madonna, Zambataro,
per tutto l’incontro, è dovuto chiudersi e lo ha dimostrato Pasciuti 6 (dal 38’ s.t. Di Noia
lascia umori diametralmente ma dopo il gol valido annullato
Mazzocco, Clemenza, uscire a testa bassa e tra i fi- l’azzeccata mossa di Nalini, s.v.), Jelenic 6; Marsura 5 (dal 13’ opposti e le immagini certifica- ad Arrighini è stato Ganz, en-
Marcandella, Capello schi; il Crotone porta a casa un che ha dato vivacità e nuova s.t. Vano 6); Arrighini 6 no che l’errore dell’arbitro ri- trato da 12’, a mettere nei guai
ALLENATORE Bisoli 6. punto che vale come una vitto- forza in un momento che pote- PANCHINA Sambo, Marcjanik, minese, indotto in inganno dal i suoi colpendo Rolando in cor-
ria per molti motivi. Il primo è va essere difficile per l’uomo in Pezzi, Buongiorno, Vitale, collaboratore Opromolla, pe- sa e facendosi espellere. Nel fi-
CROTONE (3-5-1-1) Cordaz 6,5; che la squadra di Stroppa tiene meno. Nel finale ci sono state Piscitella, Saric, Crociata, nalizza la squadra di Castori. nale ancora Arrighini per due
Vaisanen 7, Spolli 6, Golemic 6; lontani i diretti avversari, poi anche delle proteste del Croto- Wilmots. «Ci hanno annullato due gol volte ha avuto la palla da tre
Sampirisi 5, Zanellato 6, Benali 6 ALLENATORE Castori 6.
(dal 15’ s.t. Nalini 6,5), Barberis 6, non ha incassato gol per la se- ne per un tocco di braccio di validi, non so cosa altro dire su punti, ma ha sparato alto sul
Milic 6; Rohden 6 (dal 31’ s.t. conda giornata di fila (con 4 Baraye in area dopo un cross di ASCOLI (4-3-1-2) Milinkovic questa gara», il commento doppio invito di Concas, certi-
Molina s.v.); Simy 5,5 (dal 35’ s.t. punti in più in classifica) e non Machach e un colpo di testa di Savic 6; Laverone 5,5, Brosco amareggiato del tecnico emi- ficando un altro sabato nero
Machach s.v.). ultimo d’importanza ha avuto Vaisanen. 6,5, Quaranta 5,5 (dal 1’ s.t. liano. Gli episodi sotto la lente per il Carpi.
PANCHINA Festa, Curado, una reazione dopo essere ri- © RIPRODUZIONE RISERVATA Cavion 5,5), D’Elia 6; Addae 7, vedono entrambi protagonisti, © RIPRODUZIONE RISERVATA
Cuomo, Firenze, Tripaldelli, masta in inferiorità numerica Troiano 6, Frattesi 6,5; Ninkovic suo malgrado, Arrighini: al 6’
Gomelt, Marchizza, Valietti, Mraz. 5,5 (dal 14’ s.t. Ciciretti 5);
ALLENATORE Stroppa 6,5. per oltre mezz’ora nella ripre- Beretta 6,5, Ngombo 6 (dal 30’ l’attaccante buca Milinkovic
sa, paradossalmente anzi pren- IL MIGLIORE s.t. Ganz 4,5). Savic da due passi, ma per Ra- IL MIGLIORE
ARBITRO Di Paolo di Avezzano dendo coraggio. Al Padova PANCHINA Bacci, Scevola, puano ha strattonato fallosa-
5,5. (undicesimo pareggio) manca Rubin, Baldini, Iniguez, Rosseti, mente Laverone; la svista cla-
ASSISTENTI Raspollini 6- la vittoria (solo tre in tutto il Chaija, Coly, Andreoni. morosa è quella del 34’ della ri-
Pagnotta 6. campionato, nessuno ha fatto ALLENATORE Vivarini 6. presa, quando sulla sponda di
ESPULSI Sampirisi (C) al 12’ s.t.
per doppia ammonizione peggio) e non è riuscito a tro- ARBITRO Rapuano di Rimini 4,5. Concas è Addae a tenere in gio-
(entrambe per gioco scorretto). vare la rete decisiva, nemmeno ASSISTENTI Sechi 5,5- co di almeno un metro e mezzo
AMMONITI Golemic (C), nell’assalto finale (con il 4-2-4) Opromolla 4,5. Arrighini (il fermo immagine è
Cappelletti (P) e Baraye (P) per quando Cocco (trentottesimo ESPULSI Ganz (A) al 42’ s.t. per impietoso), che firma il 2-1 an-
gioco scorretto. giocatore schierato dal Padova gioco scorretto. nullato in modo inspiegabile.
NOTE paganti 2.307, incasso di in stagione) ha mandato fuori AMMONITI Ngombo (A), Addae «Da inizio stagione non com-
9.002 euro; abbonati 5.269, quota
non comunicata. Tiri in porta 3-2.
di testa un’occasione d’oro. 7 (A), Sabbione (C) e Laverone (A)
per gioco scorretto; Pasciuti (C)
mento questi episodi, nel bene
o nel male», spiega a fine gara
7
Tiri fuori 10-14. In fuorigioco 3-2. per comp. non regolamentare.
Angoli 3-7. Recuperi: p.t. 3’, s.t. 3’. I TEMI Partita a scacchi blocca- ● VAISANEN NOTE paganti 1.315, incasso di mister Vivarini, che con un ● POLI
ta nel primo tempo con un’op- DIFENSORE DEL CROTONE 8.310 euro; abbonati 903, quota Ascoli pieno di cerotti soprat- DIFENSORE DEL CARPI
portunità per parte (Cappellet- Gara di sacrificio: difende, di 6.585 euro. Tiri in porta 3-2. tutto dietro (anche Quaranta Se la cava bene adattato a
ti fuori, Minelli para su Gole- imposta e attacca. Il Crotone Tiri fuori 7-5. In fuorigioco 4-3. k.o. alla testa nel primo tempo) terzino destro e il gol (secondo
Angoli 5-2. Recuperi: p.t. 3’, s.t. 6’.
mic), più aperta nella seconda chiama, lui risponde presente ha centrato l’obiettivo. stagionale) è una perla di tacco
32 Serie B R 27a giornata DOMENICA 3 MARZO 2019 LA GAZZETTA SPORTIVA

L’impresa Cittadella
Finotto ferma il volo di Corini LE PAGELLE di G.LO.

Brescia, è il primo k.o. in casa


1La capolista stavolta non sa segnare: BRESCIA 5 CITTADELLA 7
arriva la sconfitta dopo 13 partite utili IL MIGLIORE IL MIGLIORE
e Alfonso evita un passivo più pesante ENRICO
ALFONSO
ANDREA
SCHENETTI

Più brillante la squadra di Venturato 7 8


Ex amatissimo del Cittadella, salva il Una delle sue migliori partite: è la
Brescia da un k.o. imbarazzante: chiave del gioco di Venturato. Inventa,
BRESCIA 0 Guglielmo Longhi almeno tre parate importanti (due su sorprende, entra nell’azione del gol, ne
INVIATO A BRESCIA Schenetti e una su Branca) sfiora altri due. A tratti imprendibile.
CITTADELLA 1

D
oveva accadere, è acca­
PRIMO TEMPO 0-1 SABELLI 5 Una punizione alta nel PALEARI 6 Regala un paio di brividi,
MARCATORE Finotto all’11’ p.t.
duto: prima o poi tutto fi­ primo tempo e poco altro. ma salva su Torregrossa nel finale.
nisce, starà pensando ROMAGNOLI 5 Nessun errore GHIRINGHELLI 6 Teme le incursioni
BRESCIA (4-3-1-2) Alfonso; Eugenio Corini che non è un fi­ scabroso, ma in affanno con Moncini. di Ndoj e presidia la fascia. Esce per
Sabelli, Cistana, Romagnoli, losofo ma un allenatore molto CISTANA 5 Ahi, stavolta anche il un problema al flessore.
Martella (dal 32’ p.t. Semprini); concreto. Il Brescia, che sem­ giovane talento è tra i bocciati: sul gol CANCELLOTTI 6 L’ex di giornata se la
Bisoli (dal 37’ s.t. Morosini), Tonali, brava l’indiscusso padrone del si fa saltare da Schenetti con troppa cava senza problemi.
Ndoy; Spalek (dal 9’ s.t. facilità. Diffidato, salta Cosenza. FRARE 7 Morde le caviglie di
Tremolada); Donnarumma,
campionato, s’inchioda dopo MARTELLA 6 Al rientro dall’infortunio, Donnarumma: nel primo tempo fa una
Torregrossa. 13 partite e per la prima volta in fuori dopo mezz’ora: contrattura. chiusura che vale un gol.
PANCHINA Andrenacci, casa. Resta in testa, è vero, ma SEMPRINI 5,5 Duella con ADORNI 6,5 Gran partita anche lui,
Gastaldello, Dall’Oglio, Martinelli, per il tecnico questo è un pen­ Settembrini, troppo timido. che intesa con Frare.
Rodriguez. siero consolatorio, perché la BISOLI 5 Irriconoscibile, sbatte BENEDETTI 6,5 Aspetta Sabelli e non
ALLENATORE Corini. sconfitta col Cittadella fa scat­ contro Branca prima e Benedetti dopo si fa spaventare da Bisoli. Si propone
tare qualche preoccupazione. Mattia Finotto, 26 anni, festeggiato per il gol della vittoria LAPRESSE (Morosini s.v.) meno del solito, ma resta una stagione
CITTADELLA (4-3-1-2) Paleari; TONALI 5 Regista affaticato e da incorniciare.
Ghiringhelli (dal 40’ p.t. Se non è un campanello d’allar­ preoccupato da Schenetti: poche idee SETTEMBRINI 6 Gran primo tempo,
Cancellotti), Adorni, Frare, me, è qualcosa che ci assomi­ vero Tonali, la partita si era già Ndoj) e 4­2­1­3 iperoffensivo. e troppi passaggi in orizzontale. cala nel secondo. Corre, picchia e si
Benedetti; Settembrini, Iori (dal glia molto. Già poco brillante a complicata. Secondo: l’attacco, NDOJ 6 Smaltita la febbre, è uno dei prende il solito giallo.
23’ s.t. Siega), Branca; Schenetti; Padova dove ha rimediato un per la prima volta a secco dopo CITTADELLA SOLIDO Per pochi a salvarsi del centrocampo. IORI 6,5 Recuperato dopo due partite,
Moncini (dal 40’ s.t. Diaw), Finotto. faticoso pareggino, la capolista 25 partite, è girato a vuoto. un’ora è un Cittadella ai confini SPALEK 5 Pomeriggio da dimenticare, non è al massimo. Annulla Spalek.
PANCHINA L. Maniero I, Parodi, è sembrata stanca e poco reatti­ Donnarumma ha avuto pochis­ della perfezione: solido dietro e in fretta. Non regge il ritmo del SIEGA 6 Va a fare la mezz’ala: poco
Proia, Camigliano, Bussaglia, Cittadella, resta ai margini. più di 20’ per puntellare il risultato.
L. Maniero II. va, soprattutto nel primo tem­ simi palloni giocabili, Torre­ con Frare superlativo su Don­ TREMOLADA 6 Meno di un tempo BRANCA 5 Perde la testa con Tonali:
ALLENATORE Venturato. po quando è rimasta schiaccia­ grossa li ha avuti, soprattutto narumma, Iori a schermare contro la sua vittima preferita in B (5 nervoso. Chiude da regista quando
ta a lungo nella sua metà cam­ nella ripresa, ma ne ha sbagliati Spalek e rabbioso in avanti con gol in 6 sfide): con lui più spinta e esce Iori.
ARBITRO Ghersini di Genova. po. Facile pensare che il Citta­ troppi. La differenza l’hanno Branca e Settembrini bravi a qualche imbucata interessante. MONCINI 6 Si prende una pausa
ESPULSI nessuno. della, a riposo nel turno fatta i trequartisti: incontenibi­ sfruttare gli spazi creati da TORREGROSSA 5,5 Non al massimo, dopo aver fatto 4 gol in 5 partite. Ci sta
AMMONITI Frare (C), Adorni (C), infrasettimanale, abbia saputo le Schenetti, impalpabile Spa­ Schenetti. Alfonso ha evitato il e s’è visto. Sbattersi, si sbatte, manca (Diaw s.v.)
Settembrini (C) e Cistana (B) per la precisione. Brutto errore nel finale. FINOTTO 7 Capocannoniere con 6 gol,
gioco scorretto; Tonali (B) e sfruttare al massimo il rispar­ lek. E non è un caso se le cose peggio e non sarebbe stato uno DONNARUMMA 5 A parte il destro a proprio all’andata ha fatto il primo col
Paleari (C) per comportamento mio energetico. Ma non si trat­ sono migliorate quando Corini scandalo se il primo tempo fos­ giro iniziale, latita a lungo. Cittadella. Giusto: il Brescia è la sua
non regolamentare;, Sabelli (B) ta solo di stanchezza arretrata. si è giocato la carta Tremolada: se finito 3­0. Poi la squadra si è Capocannoniere anonimo: capita. vittima preferita (4).
per proteste. la squadra ha spinto e si è vista abbassata, ha rinunciato al pos­ ALL. CORINI 5 Squadra fiacca, poi ALL. VENTURATO 7 Seconda vittoria
NOTE spettatori 7.200 circa; BRESCIA SPENTO Il Brescia è qualche verticalizzazione, sesso palla e deciso di aspettare rabbiosa e poco lucida. Ma perché non dopo le tre sconfitte di fila: rimette in
paganti, incasso, abbonati e quota mancato un po’ dovunque. Pri­ evento rarissimo fino a quel senza correre rischi. La tattica puntare prima su Tremolada? corsa la squadra.
non comunicati. Tiri in porta 1-5.
Tiri fuori 7-6. In fuorigioco 7-1.
mo: non ha saputo contenere la momento. Vedendo che i suoi ha funzionato. Il Citta è tornato
forza esplosiva di Schenetti. spingevano molto ma con poca a vincere fuori casa dopo 4 me­
Angoli 2-5. Recuperi: p.t. 2’, s.t. 5’.
Tonali ha cercato inutilmente
di frenarlo, e per questo ha do­
lucidità, il buon Genio ha fatto
la mossa della disperazione:
si: 1­0 al Pescara, ai quei tempi
capolista. Gol di Finotto: guar­
GLI ARBITRI
GHERSINI Sbaglia a non punire il contatto Sabelli-Schenetti nell’area
vuto limitare di molto la fase dentro Morosini al posto di Bi­ da che combinazione. 5 del Brescia. Ammonisce Tonali ma è Branca che lo tira per i capelli e
propositiva. Quando ha fatto il soli, con due mediani (Tonali e © RIPRODUZIONE RISERVATA meriterebbe il rosso. Mani di Adorni: non è rigore FORMATO 6-FIORE 6

CLASSIFICA LE PARTITE DI OGGI E IL POSTICIPO


SQUADRE PT PARTITE RETI
IL PROGRAMMA PERUGIA (4-3-1-2) PESCARA (4-3-1-2) VERONA (4-3-3) LIVORNO (3-4-1-2)
G V N P F S
BRESCIA-CITTADELLA 0-1
BRESCIA 47 26 12 11 3 53 33 CARPI-ASCOLI 1-1
FOGGIA-COSENZA 1-0
SALERNITANA (3-4-1-2) SPEZIA (4-3-3) VENEZIA (3-5-2) BENEVENTO (3-5-2)
PALERMO 45 25 12 9 4 37 23
PADOVA-CROTONE 0-0 OGGI ore 15 ARBITRO Guccini di OGGI ore 15 ARBITRO Marinelli di OGGI ore 21 ARBITRO Piscopo di DOMANI ore 21 ARBITRO Minelli di
BENEVENTO 43 24 12 7 5 36 24 PALERMO-LECCE 2-1
OGGI Albano L. PREZZI 14-60 euro TV Dazn Tivoli PREZZI 12-80 euro TV Dazn Imperia PREZZI 12-100 euro TV Dazn Varese PREZZI 14-55 euro TV Dazn
LECCE 41 25 11 8 6 41 35
PERUGIA-SALERNITANA ORE 15 22 1 FIORILLO 1 38
PESCARA 41 25 11 8 6 36 31 PESCARA-SPEZIA GABRIEL CAMPAGNARO DEL GROSSO SILVESTRI ZIMA
VERONA 39 25 10 9 6 37 29 VERONA-VENEZIA ORE 21 2 32 13 7
LUNEDÌ 5 2 6 3 5 30 33 3 21 4 26
SPEZIA 37 25 10 7 8 39 30 ROSI GYOMBER SGARBI MAZZOCCHI GRAVILLON SCOGNAMIGLIO FARAONI BIANCHETTI EMPEREUR L. VITALE
LIVORNO-BENEVENTO ORE 21 GONNELLI DI GENNARO BOGDAN
RIPOSA: CREMONESE 26 20 24
CITTADELLA 36 25 9 9 7 28 23 8 20 25 4 8 14 7 8 34 13
FALZERANO CARRARO DRAGOMIR
MEMUSHAJ BRUNO CRECCO HENDERSON GUSTAFSON COLOMBATTO VALIANI LUCI AGAZZI FAZZI
PERUGIA 35 24 10 5 9 33 33
SALERNITANA 34 25 9 7 9 30 31 PROSSIMO TURNO 5
VERRE
19 23
MARRAS 16 11 23 31 DIAMANTI 24
28ª GIORNATA 11 19 9 7
COSENZA 33 26 8 9 9 22 28 LEE PAZZINI DI GAUDIO RAICEVIC DUMITRU
VENERDÌ 8 MARZO MELCHIORRI SADIQ MONACHELLO MANCUSO
ASCOLI 30 24 7 9 8 26 32 PERUGIA-VERONA ORE 21 (1-2) 30 19 20 30 19 9
SABATO 9 MARZO 34 9 21
CREMONESE 27 25 6 9 10 22 25 JALLOW 28 CALAIO' DI MARIANO BOCALON INSIGNE CODA
LECCE-FOGGIA ORE 15 (2-2) DA CRUZ GALABINOV OKEREKE
VENEZIA 26 24 6 8 10 23 29 COSENZA-BRESCIA (0-1) A.ANDERSON BUONAIUTO BANDINELLI
LOMBARDI BENTIVOGLIO ZAMPANO
3 14 17 15 6 8 18
FOGGIA (-6) 26 26 7 11 8 34 38 CITTADELLA-PESCARA (1-0) 3 16 7 18 27 16 17 34 25 3
LOPEZ DI TACCHIO MINALA CASASOLA MORA RICCI DE FRANCESCO
SPEZIA-PADOVA ORE 18 (0-0) BESEA SEGRE IMPROTA CRISETIG LETIZIA
LIVORNO 23 24 5 8 11 23 32
DOMENICA 10 MARZO 3 4 19 24
5 25 2 4 3 5 35 5 14
CROTONE 23 26 5 8 13 24 35 CREMONESE-BENEVENTO ORE 15 (1-2)
MANTOVANI MIGLIORINI PUCINO AUGELLO CRIVELLO TERZI VIGNALI FORNASIER BRUSCAGIN COPPOLARO CALDIROLA ANTEI VOLTA
CARPI 22 26 5 7 14 25 45 ASCOLI-LIVORNO (0-1)
SALERNITANA-CROTONE ORE 21 (1-1) 12 1 12 12
PADOVA 20 26 3 11 12 24 37 LUNEDÌ 11 MARZO MICAI LAMANNA VICARIO MONTIPO’
VENEZIA-PALERMO ORE 21 (1-1) PERUGIA PESCARA VERONA LIVORNO
SERIE A PLAYOFF PLAYOUT RETROCESSIONI RIPOSA: CARPI PANCHINA 1 Bizzarri, 12 Perilli, 3 Felicioli, PANCHINA 12 Kastrati, 3 Del Grosso, PANCHINA 12 L. Ferrari, 26 Berardi, PANCHINA 12 Crosta, 1 Neri, 5 Eguelfi,
16 Ranocchia, 25 Falasco, 14 Kingsley, 15 Elizalde, 18 Bettella, 23 Perrotta, 15 Balkovec, 27 Dawidowicz, 29 Almici, 29 Rocca, 6 Gasbarro, 28 Salzano,
8 Bianco, 23 Moscati, 28 Kouan, 17 Pinto, 28 Melegoni, 11 Capone, 13 Bellini, 31 Saveljevs, 21 Laribi, 10 Di Carmine, 42 Boben, 9 Gori, 17 Porcino, 20 Kupisz,
18 Bordin, 10 Vido, 27 Han 26 Antonucci, 29 Del Sole, 36 Sottil 13 Traoré, 28 Tupta 10 Giannetti, 11 Murilo ALLENATORE Breda
MARCATORI ALLENATORE Nesta ALLENATORE Pillon ALLENATORE Grosso SQUAL. nessuno DIFFIDATI Giannetti
22 RETI: Donnarumma (Brescia, 5) 4 RETI: Ardemagni (1), Brosco, Ninkovic (Ascoli), SQUALIFICATI nessuno SQUALIFICATI nessuno SQUALIFICATI nessuno INDISPON. Dainelli, Mazzoni, Marie Sainte
16 RETI: Mancuso (Pescara, 3) Bisoli, Morosini (Brescia), Strizzolo (Cremonese; 4 DIFFIDATI Bianco DIFFIDATI Mancuso, Marras, Memushaj DIFFIDATI Lee
13 RETI: Coda (Benevento, 5) nel Cittadella); Firenze (Crotone), Deli, Iemmello (1), INDISPONILI El Yamiq, Cremonesi INDISPONIBILI Balzano, Brugman, Del INDISPONIBILI Tozzo, Kumbulla, BENEVENTO
10 RETI: La Mantia (Lecce) Mazzeo (Foggia, 1), Falco (Lecce), Capello (Padova, Grosso, Kanoutè Marrone, Crescenzi, Munari, Danzi, PANCHINA 22 Gori, 32 Zagari, 13 Tuia,
9 RETI: Torregrossa (Brescia, 1), Pazzini (Verona, 3) 2), Jallow (Salernitana), Bartolomei (Spezia), Citro SALERNITANA Zaccagni, Ragusa, Matos 15 Costa, 18 Gyamfi, 4 Del Pinto, 11 Maggio,
(Venezia, 1) PANCHINA 1 Vannucchi, 34 Lazzari, SPEZIA 8 Tello, 10 Viola, 27 Ricci, 29 Asencio,
8 RETI: Palombi (Lecce), Verre (Perugia, 1) 3 RETI: Cavion, Rosseti (Ascoli), Bandinelli 20 Memolla, 13 Gigliotti, 6 Odjer, PANCHINA 22 Manfredini, 33 Barone, VENEZIA 33 Armenteros ALLENATORE Bucchi
7 RETI: Tutino (Cosenza), Mancosu (Lecce, 1), (Benevento), Ndoj, Tremolada (Brescia), Jelenic, 16 Marino, 32 Mazzarani, 7 D.Anderson, 2 Brero, 20 Ligi, 23 De Col, 28 Erlic, PANCHINA 1 Facchin, 22 Lezzerini, SQUALIFICATI nessuno DIFF. Di Chiara,
Diamanti (Livorno, 3), Nestorovski (Palermo, 1), Vido Mokulu (Carpi; ora è nella Juventus U23), Iori (2), 27 Orlando, 9 Vuletich, 11 Djuric 15 Crimi, 16 Bartolomei, 25 Maggiore, 17 Mazan, 25 Cernuto, 8 Suciu, 11 St Clair, Volta, Asencio INDISP. Di Chiara, Puggioni
(Perugia, 3), Okereke (Spezia, 1) Moncini (Cittadella), Maniero, Sciaudone (Cosenza), ALLENATORE Gregucci 29 Acampora, 7 Pierini, 10 Mastinu 14 Pinato, 15 Zennaro, 21 Schiavone,
6 RETI: Finotto (Cittadella), Simy (Crotone, 2), Kragl Castrovilli, Mogos, Piccolo (Cremonese, 1), Budimir SQUALIFICATI nessuno ALLENATORE Marino 24 Rossi, 28 Citro, 32 Vrioni RICORSO Il Livorno ha presentato ricorso
(Foggia), Puscas (Palermo), Di Mariano (Venezia, 1) (2; ora al Maiorca), Rohden (Crotone), Gerbo DIFFIDATI Akpa Akpro, Jallow, Minala, SQUALIFICATI nessuno ALLENATORE Zenga al giudice sportivo per il caso Okereke
5 RETI: R. Insigne (Benevento), Schenetti (Foggia), Tabanelli (Lecce), Cappelletti, Mazzoco Pucino DIFFIDATI Crimi, Capradossi, Bartolomei, SQUALIFICATI Modolo (non è ritenuto regolare il tesseramento)
(Cittadella), Giannetti (Livorno), Bonazzoli (Padova, (Padova), Falletti, Moreo (Palermo), Brugman INDISPONIBILI Akpa Akpro, Bernardini, Gyasi, Okereke DIFFIDATI Bocalon, Di Mariano chiedendo lo 0-3 per la gara di La Spezia,
2), Trajkovski (Palermo), Monachello (Pescara), (Pescara), Di Tacchio (Salernitana), Bidaoui, Di Gennaro, Perticone, Rosina, Schiavi INDISPONIBILI Capradossi, Gyasi, INDISPONIBILI Domizzi, Garofalo, Rossi ma altri club sarebbero pronti a chiedere
Casasola (Salernitana), Pierini (Spezia), Bocalon Galabinov, Gyasi, Mora, Ricci (Spezia, 2), Segre Bidaoui una penalizzazione per ogni gara giocata.
(Venezia; 5 nella Salernitana), Di Carmine (Verona, 1) (Venezia), Matos, Zaccagni (Verona)