Sei sulla pagina 1di 5

E LA LUNA BUSSO

LA- RE-
E la luna bussò alle porte del buio
LA- RE-
fammi entrare, lui rispose di no
LA- RE-
e la luna bussò dove c'era il silenzio
LA- RE-
ma una voce sguaiata disse non è più tempo
LA- RE-
quindi spalancò le finestre del vento e se ne andò
MI7 RE- LA-
a cercare un po' più in là qualche cosa da fare
MI7 MI LA-
dopo avere pianto un po' per un altro no
MI LA- RE-
per un altro no che le disse il mare, che le disse il mare.
LA- RE-
E la luna bussò su due occhiali da sole
LA- RE-
quello sguardo, non si accorse di lei
LA- RE-
ed allora provò ad un party in piscina
LA- RE-
senza invito non entra nemmeno la luna
LA- RE-
quindi rotolò su champagne e caviale e se ne andò
MI7 RE- LA-
a cercare un po' più in là qualche cosa da fare
MI7 MI LA-
dopo avere pianto un po' per un altro no
MI LA- RE-
per un altro no di un cameriere
DO SOL FA
E allora giù quasi per caso, più vicino ai marciapiedi
MI- DO SOL
dove è vero quel che vedi, e allora giù, senza bussare
FA MI-
fra le ciglia di un bambino, per potersi addormentare
DO SOL FA
e allora giù, fra stracci amore, dove è un lusso la fortuna
MI-
c'è bisogno della luna e allora giù, giù, giù.

DO SOL FA
E allora giù quasi per caso, più vicino ai marciapiedi
MI- DO SOL
dove è vero quel che vedi, e allora giù, giù, senza bussare
FA MI-
fra le ciglia di un bambino, per potersi addormentare
DO SOL FA
e allora giù, fra stracci amore, dove è un lusso la fortuna
MI-
c'è bisogno della luna e allora giù, giù, giù, giù . . . . . .
IL MARE D'INVERNO

Re- do
Il mare d'inverno e' solo un film in bianco e nero visto alla TV

Re- do
e verso l'interno qualche nuvola dal cielo che si butta giù'

fa re-
sabbia bagnata, una lettera che il vento sta portando via

do sib do sib
punti invisibili rincorsi dai cani stanche parabole di vecchi gabbiani

do# mib fa
ed io che rimango qui solo a cercare un caffè'.

Re- do
Il mare d'inverno e' un concetto che il pensiero non considera

Re- do
e' poco moderno, e' qualcosa che nessuno mai desidera

fa re-
alberghi chiusi, manifesti già sbiaditi di pubblicità'

do sib do sib
macchine tracciano solchi su strade dove la pioggia d'estate non cade

do# mib fa
e io che non riesco nemmeno a parlare con te.

fa re-
Mare, mare, qui non viene mai nessuno a trascinarmi via

fa re-
mare, mare, qui non viene mai nessuno a farci compagnia

sol- mIb fa
mare, mare, non ti posso guardare cosi' perché'

sib do FA sib dO fa
questo vento agita anche me, questo vento agita anche me.

Re- do
Passera' il freddo, e la spiaggia lentamente si colorerà'

Re- do
la radio e i giornali, e una musica banale si diffonderà'

fa re-
nuove avventure, discoteche illuminate piene di bugie

dO sib dO sib
ma verso sera uno strano concerto e un ombrellone che rimane aperto

do# mIb fa
mi tuffo perplessa in momenti vissuti di già'. mare mare..........
NON SONO UNA SIGNORA

Re
La fretta nel cuore
Sim
e' gia' una novita'
Fa#m7
che dietro un giornale sta
Sol
cambiando opinioni.
La Re
E' il male del giorno
Sim
e pochi chilometri a sud
Fa#m7
del mio ritorno
Sol La
del mio buongiorno.
Re
Ma e' un volo a planare
Sim
dentro il peggiore motel
Fa#m7
di questa carrettera
Sol La
di questa vita-balera.
Re
E' un volo a planare
Sim
per essere inchiodati qui
Fa#m7
crocifissi al muro
Sol La
ma come ricordarlo ora.
Sol
Non sono una signora
La Re Sol
una con tutte stelle nella vita
Sol/Fa# Mim
non sono una signora
La Re Sol
ma una per cui la guerra non e' mai finita
Re La Sim La Re
Oh no, oh no.

Io che sono una foglia d'argento


Sim
nata da un albero abbattuto qua
Fa#m7
e che vorrebbe inseguire il vento
Sol
ma che non ce la fa.
La Re
Oh, ma che brutta fatica
Sim
cadere qualche metro in la'
Fa#m7
dalla mia sventura
Sol
dalla mia paura.
La Re
E' un volo a planare
Sim
per esser ricordati qui
Fa#m7
per non saper volare
Sol La
ma come ricordarlo ora.
Sol
Non sono una signora
La Re Sol
una con tutte stelle nella vita
Sol/Fa# Mim
non sono una signora
La Re
ma una per cui la guerra non e' mai finita
Sol/Fa# Mim
Non sono una signora
La Re Sol
una con troppi segni nella vita
Re La Sim La Re
oh no, oh no.
Sol
Non sono una signora
La Re Sol
una con tutte stelle nella vita
Sol/Fa# Mim
non sono una signora
La Re Sol
ma una per cui la guerra non e' mai finita

SEI BELLISSIMA

Do Re
Che strano uomo avevo io con gli occhi dolci quanto basta
Fa Do
per farmi dire sempre "sono ancora tua"
E mi mancava il terreno quando si addormentava sul mio seno
e lo scaldavo al fuoco umano della gelosia
Mi-
Che strano uomo avevo io, mi teneva sottobraccio
Fa
e se cercavo di essere seria per lui ero solo un pagliaccio
Sol
A letto mi diceva sempre "Non vali che un po' più di niente"
Mi-
Io mi vestivo di ricordi per affrontare il presente
Fa
e ripensavo ai primi tempi, quando ero innocente
Sol
a quando avevo nei capelli la luce rossa dei coralli
Mi-
quando ambiziosa come nessuna mi specchiavo nella luna
Fa Sol
e lo obbligavo a dirmi sempre
Sol7 Do Fa Mi7
"Sei bellissima, sei bellissima"
Fa Sol Mi-7 Sol
accecato d'amore mi stava a guardare
Sol7 Do Fa Mi7
Sei bellissima, sei bellissima
Fa Sol Mi-7 Fa
na na na na na na na na na na na na
Se pesco un giorno chi ha detto il tempo è un gran dottore
lo lego a un sasso stretto stretto
e poi lo butto in fondo al mare
Son passati buoni un paio d'anni e di stagioni
ho avuto un paio di avventure, niente di particolare
Ma io uscivo a cercarti per le strade, tra la gente
mi sembrava di voltarmi all'improvviso e vederti nuovamente
e mi sembra di sentire ancora:
"Sei bellissima, sei bellissima"...