Sei sulla pagina 1di 1

la Repubblica @ PER SAPERNE DI PIÙ

DOMENICA 20 LUGLIO 2008 POLITICA INTERNA


E GIUSTIZIA www.ilcentro.repubblica.it
www.regione.abruzzo.it
www.mursia.com
■9

Il gip: no alla scarcerazione di Del Turco


L’ex governatore: “Starò in cella a lungo”. Lettera di solidarietà del premier
GIUSEPPE CAPORALE rischio che correva introdu- Borsellino, Trifuoggi ha fatto le centinaia di cittadini comu-
cendo le regole all’interno del- notare che gli insulti si stanno ni che «hanno scritto email, in-
PESCARA — Deve rimanere in la sanità abruzzese. Angelini è sostituendo alle «più che legit- viato lettere, dimostrando sti-
carcere Ottaviano Del Turco. uno che nella sua storia im- time critiche» in merito ai ma per il nostro lavoro».
Lo ha deciso il giudice per le in- prenditoriale non ha mai avu- provvedimenti adottati. Sempre nella giornata di ieri,
dagini preliminari, Maria Mi- to limiti e nel momento in cui Provengono, ha spiegato il sul fronte politico, il ministro
chela Di Fine, che ha respinto qualcuno ha provato a darglie- magistrato, «da personaggi del Welfare Maurizio Sacconi
la richiesta di scarcerazione li si è ribellato» ha concluso Pi- che apparentemente non at- ha annunciato che «è inevita-
presentata dai legali dell’ex go- segna. traversano un buon periodo di bile il commissariamento del-
vernatore. Nel tardo pomerig- Intanto, il procuratore capo salute mentale — ha detto — l’Abruzzo per il mancato ri-
gio di ieri, la decisione èstata della repubblica di Pescara, oppure da parte di mezzi di spetto degli impegni nel piano
notificata in carcere, al legale Nicola Trifuoggi, ieri ha repli- informazione che lanciano ac- di rientro sul deficit della sa-
dell’ex governatore e alla Pro- cato a quelli che definisce «in- cuse infamanti per motivi spe- nità concordato con il gover-
cura della Repubblica di Pe- sulti, denigrazioni, calunnie cifici, individuati e attinenti al- no». Non si escludono nuove
scara. fantasiose». Intervenendo a un l’inchiesta che stiamo condu- tasse per far fronte al grave bu-
Per il magistrato, sono trop- convegno in ricordo di Paolo cendo». E ha ringraziato invece co di bilancio.
po gravi le accuse: associazio-
ne a delinquere, corruzione,
concussione e truffa. E altret- NEL CARCERE

‘‘
tanto grave il quadro indiziario Qui accanto il
ricostruito dal pool di magi- carcere di
strati pescaresi, secondo i qua- Sulmona
li, diversi sarebbero stati i ten- dov’è recluso
tativi da parte dell’ex ministro Ottaviano Tornerò a fare politica
delle Finanze di compromet- Del Turco
tere l’inchiesta: incontri con
esponenti della magistratura,
So che rimarrò
contatti con vertici delle stesse
fiamme gialle, impegnate per
in carcere per molto
altro in prima linea nelle inda- tempo, ma voglio
gini.
tornare a fare
Il procuratore:
politica nel Pd
“Contro di noi
insulti e calunnie
Grazie ai cittadini Il retroscena Nel centrosinistra tensioni Pd-Di Pietro: l’Idv può correre da sola
per le tante mail”

Per questo, secondo la Di Fi-


ne, Del Turco non può uscire
dal carcere di Sulmona. Ma lo
stesso ex governatore non ave-
FRANCESCO BEI
Commissario e voto a novembre della situazione. Nomi non se ne
sono fatti, ma in base a un princi-
va molte aspettative rispetto
alla decisione del gip. «Del Tur-
co spera, piuttosto, nel Tribu-
nale della Libertà e non si pone
il problema di quanto tempo ci
vorrà. Chiarirà le contestazio-
ROMA — Elezioni a novembre,
commissario subito. L’Abruzzo
fa i conti con l’inchiesta che ha
portato in carcere Ottaviano Del
Turco e ha terremotato il centro-
sinistra locale. Mentre il centro-
Abruzzo, il Pdl vuole la poltrona pio di alternanza stavolta do-
vrebbe toccare a un forzista. Il
più gettonato è il senatore Filip-
po Piccone, sindaco di Celano,
che ha già in testa qualche idea
per uscire dalla crisi. «La cosa più
ni senza alcuna fretta e con as- destra è già al lavoro per trovare ragionevole — spiega Piccone —
soluta serenità» ha spiegato lo sfidante da contrapporre al Pd, e intanto cresce la tensione fra il scelta cada su Giovanni Legnini, sarebbe stilare un gentlemen
Nicola Pisegna, vicepresiden- sembra ormai certo che la Regio- Pd e l’Italia dei valori (Di Pietro In pole position senatore del Pd proveniente dai agreement con il Pd per correre
te del consiglio regionale, che ne andrà al voto guidata non dal- calerà a Pescara venerdì prossi- Ds. Noto alle cronache perché, da soli da una parte e dall’altra.
ieri si è recato a trovarlo in car- l’attuale giunta (azzoppata) ma mo). Con il partito di Di Pietro per i Democratici da relatore dell’ultima Finanzia- Se trovassimo un accordo per
cere. E proprio al penitenziario con un commissario governati- che ipotizza di correre da solo se Legnini. Nel ria Prodi, invitò i senatori sociali- andare alle urne in maniera sem-
è stata recapitata a Del Turco, vo. Un commissariamento che il la scelta del candidato governa- sti a ritirare l’emendamento che plificata e per approvare una
una lettera del premier Silvio ministro della Sanità, Maurizio tore non sarà fatta con «pari di- centrodestra il chiedeva di togliere l’esenzione riforma condivisa della Sanità,
Berlusconi. Una breve missiva Sacconi, ha definito ieri «inevita- gnità» e «con regole trasparenti e senatore Piccone Ici dagli immobili della Chiesa. chiunque sia il vincitore, avrem-
dove il presidente del Consi- bile» — con il corollario di prote- condivise». E Rifondazione co- Nel centrodestra la partita è mo reso un buon servizio alla no-
glio esprime solidarietà e testi- ste del presidente vicario abruz- munista che chiede ai democra- relativamente più semplice, an- stra regione». Piccone in ogni ca-
monia la sua vicinanza all’ex zese, Enrico Paolini — perché tici di non presentare nessuna raggiunto da Di Pietro alle ultime che perché i risultati delle ultime so già scalda i motori: «Non sono
governatore. «È rimasto assai «purtroppo gli indicatori del pia- candidatura, perché serve «un elezioni, la sfida sarebbe davvero politiche (Pdl + Mpa al 43%, Udc ipocrita, la cosa mi stimola. Se mi
sorpreso invece dal silenzio del no di rientro della sanità abruz- rinnovamento forte». Difficile impossibile. Girano già alcuni al 5,8%, Santanché al 3%) fanno offrissero la candidatura non mi
Pd» ha tenuto a sottolineare Pi- zese ci impongono di farlo». Del- anche, nonostante le richieste nomi dei possibili candidati. Il ben sperare sulla riconquista tirerei indietro». C’è però la ten-
segna. In merito all’inchiesta, la stessa opinione è il ministro dei giovani di “Generazione U”, più scontato è quello di Luciano della Regione. Il candidato natu- tazione della Destra di lanciare
assieme al consigliere amico, Tremonti. che si possa scegliere il candida- D’Alfonso, segretario regionale rale per il 2010 sarebbe stato il in pista Teodoro Buontempo,
l’ex presidente della Regione Per la successione a Del Turco to attraverso primarie. «Non c’è del Pd, su cui tuttavia pesa il coin- forzista Sabatino Aracu, se non ma il forzista Andrea Pastore
Abruzzo si è poi lasciato anda- il centrosinistra è in affanno. La tempo», ammettono dal quartier volgimento nell’inchiesta giudi- fosse stato sfiorato dall’inchiesta mette le mani avanti: «Con tutto
re a qualche considerazione. notizia di una disponibilità del- generale democratico. E se dav- ziaria che ha portato in carcere il su Sanitopoli. Ieri si è dunque il rispetto per la persona, non
«La magistratura fa il proprio l’ex presidente del Senato, Fran- vero il Pd dovesse correre da so- suo ex braccio destro, Guido De- riunito a Pescara tutto il centro- possiamo affidare la presidenza
dovere, mi ha detto. Sapeva il co Marini, si è rivelata una bufala lo, senza l’apporto di quel 7% zio. Più probabile che alla fine la destra regionale per fare il punto a un partito del 3%».

La polemica
Protesta alla presentazione, contestato anche l’editore Mursia

Contro il libro sugli orfani di Salò


si dimettono 3 assessori in Toscana
ROMA — Manifestazioni, cortei rante la Resistenza, si opponeva
e proteste, ieri, a San Giuliano all’occupazione nazifascista la
Terme, alla presentazione del li- brigata Garibaldi, divisione Ca-
bro “Gli orfani di Salò”, scritto sarosa. «Questa è una ferita san-
dal giornalista Antonio Carioti guinante per la popolazione
ed edito da Mursia. Per qualche sangiulianese — ha detto Marco
ora la vita politica della cittadina Carioni, capogruppo del Pdci —
nel Pisano è stata sconvolta: il le cui responsabilità cadono sul
Comune è stato «presidiato» dai presidente del consiglio comu-
carabinieri, e due assessori del nale Alessandro Betti, il sindaco
Prc e uno del Pdci della giunta Panattoni, il capogruppo del Pd
comunale di centrosinistra si so- Giovanni Montanelli e il segreta-
no dimessi perché non è stata ac- rio comunale del Pd, Sbrana».
colta la loro richiesta di impedi- La tensione, annunciata da
re la presentazione del libro. Ad qualche giorno, è esplosa quan-
innescare la disputa era stata la do, durante la presentazione del
richiesta di Alleanza nazionale libro, un gruppetto di antagoni-
di usare l’aula consiliare, ieri po- sti ha «occupato» simbolica-
meriggio, per discutere del libro mente l’aula consiliare. Dopo un
scritto dal giornalista del Corrie- estenuante dibattito del Consi-
re della Sera. glio, c’è stata poi la contestazio-
La richiesta ha messo in diffi- ne contro Carioti e Lorenza Sala
coltà la giunta, composta da Par- (capo ufficio stampa di Mursia),
tito democratico, Rifondazione, invitati al tavolo della presiden-
Pdci e Sinistra democratica an- za. Nel pomeriggio ha sfilato per
che perché, proprio nella stessa la cittadina un corteo di protesta.
aula della presentazione del li- «Sono amareggiato che il mio li-
bro sugli Orfani di Salò dovrà ar- bro sia considerato da qualcuno
rivare un quadro che raffigura al- un oltraggio all’antifascismo e
cuni partigiani impiccati col filo alla Resistenza», è stato alla fine
spinato. Sui monti pisani, du- il commento dell’autore.