Sei sulla pagina 1di 26

1.

2 Il funzionamento del
mercato del lavoro
L’equilibrio del mercato:
occupazione e salari
 L’interazione di domanda e offerta sul mercato
del lavoro (regolato dalle istituzioni) determina
l’equilibrio:
 occupazione di equilibrio
 salari di equilibrio

 Modello tradizionale di equilibrio competitivo


Outline
 Domanda di lavoro (di breve periodo)

 Offerta di lavoro

 Equilibrio e Disequilibrio
La domanda di lavoro
La domanda di lavoro

 Le imprese producono un bene utilizzando


capitale e lavoro che ottengono sui rispettivi
mercati.

 La tecnologia definisce le modalità con cui le


imprese combinano capitale e lavoro nella
produzione
La domanda di lavoro è una
relazione tra salari e occupazione
 In concorrenza perfetta ogni impresa deve accettare
il salario di equilibrio (nessuno ha la possibilità di
influenzare i prezzi)
 per ogni livello di salario, ogni impresa sceglie un
livello di occupazione ottimale in base a:
 livello della domanda
 tecnologia
 costo del capitale
 ...
La domanda di lavoro: un esempio
Salario occupazione
ottimale
2.00 25
4.00 20
6.00 15
8.00 10
10.00 5

 Gli stessi dati possono essere descritti da:


L = 30 - 2,5 w
 La domanda di lavoro è decrescente nel salario
La domanda di lavoro: un esempio
Domanda di lavoro
14

12

10

8
salario

0
0 5 10 15 20 25 30 35
occupazione

 Convezione: il salario è sull’asse verticale (anche se variabile


indipendente per l’impresa):
W = 12 - 0,4 L
Perchè la domanda di lavoro
decresce al crescere del salario?
 Effetto di scala: un aumento del salario di
mercato aumenta i costi di produzione e induce i
datori di lavoro a ridurre la produzione

 Effetto di sostituzione: allo stesso tempo, un


aumento del salario induce i datori di lavoro a
sostituire lavoro con capitale
Domanda di lavoro: effetto di un
aumento della domanda di prodotti
 Supponiamo che, per motivi esogeni, aumenti la
domanda del prodotto dell’impresa (es. un
concorrente è uscito dal mercato)
 tutto il resto rimane costante (tecnologia
produttiva, prezzi del capitale e del lavoro, etc.)
 Cosa accade alla domanda di lavoro?
La domanda di lavoro: effetto di un
aumento della domanda
Domanda di lavoro
20

15
salario

10

0
0 5 10 15 20 25 30 35
occupazione

 Effetto di scala: ad ogni livello di salario l’impresa assume


più lavoratori
 Non c’è effetto di sostituzione: il costo relativo di lavoro e
capitale è rimasto invariato
Domanda di lavoro: effetto di una
variazione del prezzo del capitale
 Supponiamo che il prezzo dei macchinari di
un’impresa scenda del 50%
 Effetto di scala: produrre costa meno e i datori di
lavoro decidono di aumentare la produzione
 la domanda di lavoro aumenta
 Effetto di sostituzione: il costo del lavoro relativo al
capitale aumenta e i datori sostituiscono lavoro con
capitale:
 la domanda di lavoro diminuisce
Domanda di lavoro: breve e lungo
periodo
 Nel breve periodo lo stock di capitale è
fisso e le imprese possono variare solo il
livello di occupati

 Nel lungo periodo tutti i fattori produttivi


sono variabili (capitale e lavoro)
Offerta di lavoro
L’offerta di lavoro
 E’ una relazione tra salario di mercato (variabile
indipendente alle scelte del singolo lavoratore) e
numero di persone disposte a lavorare (o numero
di ore di lavoro offerte) a quel salario

 Esempio: che rapporto esiste tra il salari dei


professori di economia e il numero di persone che
vogliono lavorare come professori di economia,
ovvero offrono il proprio lavoro in quel mercato?
La curva di offerta di lavoro
Offerta di lavoro
16

14

12

10
salario

0
0 5 10 15 20 25 30 35
occupazione

 L’offerta di lavoro, ovvero il numero di persone che sono


disposte a lavorare, aumenta all’aumentare del salario
Equilibrio e Disequilibrio
L’equilibrio sul mercato del lavoro
 Mercato del lavoro perfettamente concorrenziale
(nessuna istituzione)
 L’interazione tra domanda e offerta di lavoro
determina il livello di equilibrio del salario di
mercato
 Salario di equilibrio:
 salario al quale l’offerta è uguale alla domanda
 Tutti coloro che vogliono lavorare al salario di
equilibrio trovano un impiego
L’equilibrio perfettamente
concorrenziale
La determinazione dell’equilibrio
 Supponiamo che il salario sia a W1:
 le imprese richiedono più lavoratori di quanti sono disposti a
lavorare
 la competizione tra le imprese per i pochi lavoratori sul
mercato spinge il salario verso l’alto
 Supponiamo che il salario sia a W2:
 ci sono lavoratori disposti a lavorare che non hanno impiego
 le imprese possono offrire salari più bassi e assumere più
lavoratori
 i salari scendono
Effetto di un aumento della domanda
di lavoro
Effetto di una riduzione dell’offerta
di lavoro
Disequilibrio, istituzioni, mercati
imperfetti
 Il mercato del lavoro non è perfettamente
concorrenziale
 Fonti di imperfezioni non istituzionali:
 formazione è costosa
 informazione imperfetta
 costi di aggiustamento del capitale
 Istituzioni come fonti di imperfezioni:
 sindacati
 salari minimi
Cosa succede se il salario è mantenuto
sopra il livello di equilibrio?

unemployment

 Salari elevati generano disoccupazione


Cosa succede se il salario è mantenuto
sotto il livello di equilibrio?

 Salari troppo bassi frenano la crescita economica