Sei sulla pagina 1di 3
Ninistere-dells Salve | 0gs79-3-17/02/2011 ae ee ‘Naini | atneiztow Eta Netnr224 ecu anes Wile pe deh Aa rg Ama Assessorati Regional lla Sani E Provincia autonoma di Trento Assessoratoallagricoltra della Provincia faufonoms di Bolzano SorvialVeterinari LORO SEDI Associazioni dl eategoria LORO SEDI Ozgetto: Chiarimenti concernenti aleuni aspetti applicativi del Regolamento CE 853/200% in ‘materia di_ vendita e somministrazione di preparazioni gastronomiche contenenti prodotti della pesca destinati ad essere consumati erudi o pratiesmente crud In siferimento alle presesizioni relative slla vendita e somministrzicne i preparazioni _astronomiche contenenti prodotti della pesca destnad ad essere consummai crud o praticamente era di cui al Regolamento CE 853/2004, si diramano di seguito indicazioni operative condivse in ambito di CComitato Interegionale per la Sicurezza Alimentar, 1 Regolamento CE 853/200, che stabilisce norme spcifiche in materia di iene per gli slimenti 4: origine animale, allallegaio Ul, sozione VIL, espitalo 3, lotira D, punto 1, concemente requisiti relativ ai parassit nei prodotti della pesca, preserive che i prodotti della pesca che venno consumaticrudi © praticamente crud, siano sotoposti a congelamento& una temperatura non superiere a~ 20 °C in ogni parte della massa per almeno 24 ore e che il trattamento deve essere eseguito sul prodotto erudo o sul prodotto finite. Pertanto, i prodotti della pesca destinai a essere consumati crud o quasi cru, ovvero non sottopost ad mn tratiamento tale de uecidere gli eventual’ parasti presenti ¢ le loro larve, potenziale causa di ingorgenza di gravi patologienell'essere uman, devono essere preventivamente stioposti al suddetto ‘uattamento on il freddo al fine garantie In morte degli sss Si evidenzia che Ia considerta presrizione risulia applicable anche ai prodotti della pesca di acqua dole. LOSA che utilizea prodotti dela pesca feschi reftigerat, al fine della produzione di prodotti crudi © pratcamente cred, deve peranto dimostrare che i tattament! in uso, qulungue ess sano, garantiseano Poceisove di tut i parositieventualmente present nel prodott pronto al consumo. 1 Regolamento CE 853/2004,allegato II, serine VII, paragrafo 2, come modifcato dal regolamento CE 1020/2008, prevede che anche alla vendita al destaglio vengeno rspetaltalunireuisit specific ra quali quello di cui al cpitolo I, letera D des modesima sezione, concements la areseizione relative all'obligo di congelamento dei prodotti della pes destinal ad essere eonsumati cad opratcamente ud ¢ gull a ei al cepitolo V,letera D_ dels tesa sezione,concemente same vsivo per Ja exec di parasst ‘Rimano fermo, infu, che OSA che effotoa ativit di vendita al dettaglio, qulors dovesteeffetiuare ‘operazioni quali sfiletiaturs elo affetatra di prodot della pesca, deve sotiopor gli stessiall'esame sisivo previsto dal Regolamento CE 2074/2005, allegato Tl, sexione 1, al fine di poter soddisfare al obbigo di cui al Regolamento CE 853/200, allegato II, seione VIII capitol V, letters D. Pertanto, peri prodotti della pesca destnai ad essere consumat cru o praticemente crud, anche in fase ai vendita al dettaglio viene date Is possiblith di effrtuare il trattamento di congelamento volto allucisionedegl parassiti eventualmente sfugeitialesame visi, [Nel merito va evidensiato che il Regolamento CE 178/2002, all'articalo 3, fomisce Ia definizione per il “commerco al dttaglio” comprendendo anche gli seria di ristorazione, i rstoanti alte sruttne di ristrezioneanaloghe, nonehé le monse eziendalio di alte isttuzonianaloghe. Di, scauito, il wotiamento ai congelemento, volto all'ueisione dei parassié evenivalmente sfugsiti all'esame visivo, de effetuars obbligatoriamente per j prodotti della pesca destingtl ad essere consumati crudi 0 pratcamente crud per brovth esplicativa, vers denominato anche “tratumento di bonifiea ‘Al punto 3 del'ellegato I, sezione VIII, capitolo 3, Ietera D del Regolamento CE 853/2004, viene {nate preserito che i prodotti della pesca che hanno subi il wattament di bonifeapreventva mediante congelamento a = 20 °C, debbano’sempre essere accompagnati, alla loro immissione sl mereato, da twatestazione del produtore che indichi fl tattamento ai quali sono stati sotoposti salvo qualors sano {omit al consumatore finale, Pertanto, nl caso in cui un esercizio di somministraxione acqust! prodotti della pes gid sottoposti al ‘rattamento considerato, da destinasi ad essere consumati crudi o in preparazioni gastronomiche ove rimangovo praticamente cri, dovra richiedere al fonitore le previsiacetfearione, da tenere agli ated csiire a richiesta degli orgen i cotlle 1 trattameato di bonifica preveativa pub essere applicio anche direttamente presso T'esecizio di Ssomminisiazione; in tal easo T'OSA deve poterfornre le dovute garanzie, oggetivamentevalutabili da parte de’atoritacompetente, i conformith ed effcecia del tattamento di bonifca reventiva in te raegiungimento © mantenimento dels tempertura di 20 °C a cuore del prodotio per non meno di 24 ‘ote. In relazione alla pezzature del prodoto iio e dei parassit considera dove sabilire il periodo di ‘ratamento ai fini dalla sua eficacia, Pertanto OSA che intende applicare il tattamento di congelamento del pesce ai fini della bonita preventiva i cui al Regolamento CE 853/200, preso la propria atvith deve: + dame comunicaione preventive alaortt compete rlambito dela anion a ik della tegntaione ode sv eggiomarent, ae oa + tr i dona eproporiosia aprereechisa pe abatinenta dla enpeaia ad almeno 30; ale attezate,liaralaspesifxmente prefer il amend bones on deve eat vat roe pera sonra pop erg + preispne ed adie epost rood seit flan sl controll prs, basa su Princip del sistema HAC, tencnlo in consderasione almena 1 seen! element 1) Sppsrccitu/ ecologies 2) pezata det prot chest endo ware e tempt ‘revit per i aglungimest © mantenimeta della enerturs di 20 °C x core del proto Sy apele ol prsesta efempi di tntameso aecete per earanime Tsnone mediante engelsetoa temperatura non suas = 20°C + Haoiceson dd’ OCP di proceso e modal peril eontll * effetture © mantener ts registrazione dei dati di monitorggio deidei CCP (es: quanti © [ezzatura del pesce sotioposin atattarenta inclse temperate ¢ empi di congelamento) ¢ la sta di consumolvendita per permettereall!AC di effetuare le opportine verifche su prodost trattat a sensi del Regolamento (CE) 85372004, allopato I, serione VII, captolo 3, letera D, punto 3 ed i prodoti congelat. Le registezioni davai essere tenute agi atti ed esbite su richiesia del organi i conzollo; + Teongelamento finalizzato alla bonitica preventiva del pesce & un proced:mento espresssmente richiesto dalla normativavigent, applicato per un determina lasso tempoale e voto alla tutela Sela saute del consumatore. Per comets informazione sul tattamento ped essere utlizata Ie cite: conforme alle preserzioni del Regolamento (CE) 853/2004, allezato Ill, sezone VII, earitolo 3, letra D, punto 3. ‘Terminato il lasso temporal previsto dalla procedura per Je bonifca preventiva il tatamento deve essere consierato termina; il prodotto della pesca che ha subito il tratamento di bonifca tramite congelamento, non pub essere nvovamente scttopesto a congelamento una volta scongelto Per quanto concere la problematics sllevata da pi pei relativa alla messa in eommerco, da parte di stabiiment che effetuano il ratamentn di bonifics, di pezzature di grosse dimension (es. filet di 81S ‘Kq), tal da non garantie i loro consumo in tempi brevi dopo lo seongelamento, sirens che tale aspetto igoarditematiche di carttee commercile tra acquientee ttolae dello stabiimento di produzione, Si evidenzia che il rsconto di lrve vive in un prodotiadestnato, come tale, ad essere consumato erudo © quasi erudo poirebbe comporare rschielevati per la salute dei consumstori configurandosiipetesi di rato ai sensi dell legislezione vigents, TLDIRETTDBR GI ott. Si vege Maddson@gha 069960837 cml “psa