Sei sulla pagina 1di 3

Spin-off Company dell'Istituto Nazionale per la Fisica

della Materia (INFM)

MISURE E VERIFICA DELL'IMPATTO AMBIENTALE CAUSATO DA


SORGENTI DI EMISSIONI ELETTROMAGNETICHE

L’attuale quadro legislativo in materia di Compatibilità elettromagnetica (EMC), le cui


norme sono tese a garantire la sicurezza degli utenti nei casi di insediamenti industriali, settore dei
trasporti pubblici, ospedali ed ambienti di lavoro pubblici e privati, è in continua evoluzione come
dimostrano le molte specifiche direttive comunitarie che limitano l'emissione elettromagnetica
prodotta da apparecchiature elettriche ed elettroniche.
In questo contesto la difficoltà delle misurazioni richiede l’impiego di operatori di elevato
profilo professionale, in grado di utilizzare in modo affidabile apparecchiature di precisione
complesse e notevolmente differenziate a seconda del tipo di indagine da effettuare.

Le attività di Monitoraggio dei Campi elettromagnetici in ambito industriale e negli


ambienti di lavoro che proponiamo sono svolte attraverso le sinergie tecnico-scientifiche della
Coproma Sud s.r.l. e della PROMETE s.r.l.

Alla luce delle necessità di adeguamento alle attuali Normative vigenti in tema di
Emissioni elettromagnetiche siamo in grado di gestire e risolvere numerose problematiche
specifiche causate dalla presenza ed interazione di campi magnetici ed elettrici negli ambienti di
lavoro. Con particolare attenzione ai problemi della sicurezza uomo e della qualità della
produzione, pregiudicata da malfunzionamenti di apparati elettromeccanici, reti telematiche,
sistemi di segnalamento e di sicurezza, causati da disturbi generati da sorgenti circostanti.

Tali attività sono particolarmente mirate al supporto delle esigenze progettuali e di


pianificazione tipiche dei responsabili di produzione e/o responsabili di manutenzione degli
impianti e delle linee di processo industriale e dei responsabili della sicurezza dei siti per quanto
riguarda la stesura dei piani di sicurezza interni e/o i piani inerenti la Legge 626.
Le tecniche di misura delle emissioni elettromagnetiche da noi impiegate, nell'ambito dei siti
industriali, medicali, civili ecc., hanno lo scopo di monitorare lo spettro di frequenza compreso
tra 0 Hz e 5 GHz per la verifica di eventuali problemi di compatibilità elettromagnetica all'interno
dei siti industriali nelle fasi di progettazione, di esercizio e di manutenzione degli impianti.

All'interno di un sito industriale, infatti, devono coesistere differenti impianti di produzione;


benché testati e certificati in fase di produzione (marchio CE presente), tali impianti, spesso per
effetto di complesse interazioni elettromagnetiche con altre apparecchiature circostanti, mostrano
fenomeni di malfunzionamento provocati da emissioni elettromagnetiche localmente presenti.

Tali fenomeni possono generare situazioni pericolose per la produzione, per la sicurezza
dei lavoratori e, in generale, dell'utenza asservita. In particolare, i fenomeni di emissione
elettromagnetica ed i livelli di emissione possono, ad es., alterare il funzionamento di
servomeccanismi in impianti chimici, con grave rischio per la sicurezza dei lavoratori e della
popolazione residente e con gravi conseguenze economiche sull’attività produttiva. A tal riguardo
anche strutture ed infrastrutture di pubblica utilità come gli ospedali ed i sistemi di trasporto su
rotaia e gli elettrodotti, risultano essere interessati dalle problematiche precedentemente evidenziate.

16.66 Hz 50 Hz 60 Hz 400 Hz
Ambiente di lavoro 30 kV/m 30 kV/m 25 kV/m 3.75 kV/m
4.8 mT 1.6 mT 1.33 mT 0.2 mT
Aree pubbliche 10 kV/m 10 kV/m 10 kV/m 1.5 kV/m
3.25 mT 0.64 mT 0.53 mT 0.08 mT

Valori limite in corrispondenza di alcune frequenze industriali derivati dalle norme europee CENELEC 50166-1

La ns. attività prevede l'impiego di tecniche diagnostiche delle emissioni elettromagnetiche,


l'utilizzo di software di simulazione per la valutazione delle interazioni elettromagnetiche e la
progettazione di interventi per l'abbattimento delle emissioni all'interno dei livelli consentiti
dalle norme vigenti.
A tal fine impieghiamo sofisticate apparecchiature di monitoraggio dei campi
elettromagnetici, quali analizzatori di spettro, sistemi di antenne magnetiche ed elettriche per le
misure in alta frequenza, sonde di campo magnetico a stato solido e ad induzione per misure a bassa
frequenza.
Siamo in grado di monitorare le emissioni elettromagnetiche su lunghi intervalli temporali
(giorni, settimane) grazie a sistemi di acquisizione dati e software di elaborazione appositamente
progettati in grado di valutare le variazioni temporali delle emissioni in concomitanza di variazioni
dei carichi assorbiti e di altri eventi.
Per quanto riguarda esplicitamente il monitoraggio delle sorgenti di emissione in media-alta
frequenza, i nostri servizi sono di interesse per talune attività industriali, quali processi di
incollaggio a caldo, melting di materiali plastici, processi di saldatura, forni a induzione per il
trattamento delle leghe e dei semiconduttori, forni a microonde etc, e di carattere medicale (NMR,
marconi terapia e radar terapia), nonché per i gestori dei sistemi di telefonia mobile (RTSM, TACS,
GSM, DECT) e radio TV, in ottemperanza con il Decreto 10 settembre 1998, n 381, e sulla base
delle linee guida emanate dal' ICNIRP (International Commission on Non Ionizing Radiation
Protection).

27 MHz 433 MHz 2.45 GHz


Ambiente di lavoro 61.4 V/m 63 V/m 137 V/m
0.16 A/m 0.17 A/m 0.36 A/m
10 W/m2 11 W/m2 50 W/m2
Aree pubbliche 27.5 V/m 28V/m 61.4 V/m
0.07 A/m 0.08 A/m 0.16 A/m
2 W/m2 2.2 W/m2 10 W/m2

Valori limite in corrispondenza di alcune frequenze in ambito industriale e medicale derivati dalle norme
europee CENELEC 50166-2

L'attività, oltre a monitorare la presenza e l'entità dei campi presenti, con la relativa
mappatura, e la valutazione della SAR (Specific Absorption Rate) e dei volumi di rispetto delle
sorgenti, fornisce un servizio " chiavi in mano " in grado di produrre, a valle delle misure
effettuate, tutte le azioni necessarie per le eventuali bonifiche a farsi al fine di ottemperare alle
disposizioni di carattere legislativo vigenti.