Sei sulla pagina 1di 111

MAISON MARGIELA

MAISON MARGIELA

CREATIVITY SPACE

DESIGN TEXTILE ARTISANAL ART JEWELRY EXHIBITION EMBROIDERY CATWALK


DESIGN

YIQING YIN
TEXTILES

GAULTIER PARIS
ARTISANAL JULIEN FOURNIÉ
ART
ARTISANAL INTELLIGENCE “BODY FOR THE DRESS”
SUZANNE SYZ ART JEWELS
ARTISANAL INTELLIGENCE “BODY FOR THE DRESS”
EMBROIDERY

CHANEL
ATELIER VERSACE
no more secrets
Si dice che un segreto non è più un segreto se lo conosce più di una persona.
In questo caso, infatti, si deve piuttosto parlare di una informazione condivisa.
Quanti segreti si nascondono dietro il meraviglioso mondo del design, dell’al-
ta moda, dell’arte e dell’artigianato? Segreti nascosti nel cuore e nella mente di
chi per passione e per lavoro realizza autentiche meraviglie e ne custodisce ge-
losamente tecnica e savoir faire. Tante volte si resta incantati davanti a capola-
vori di sublime maestria al punto da chiedersi quale mai sia stato il ponte che
ha portato l’artista dalla riva dell’ispirazione alla lontana spiaggia della realiz-
zazione. Che lontana sembra solo a noi, affascinati, per l’appunto, dal segreto
di questo misterioso percorso. Perché non conosciamo il viaggio, ma solo la
destinazione: davanti a noi abbiamo solo l’immagine del prodotto finito, ma
come si sia arrivati a concepirlo e renderlo possibile e magnifico nella sua fiera
perfezione ci è del tutto ignoto. UFASHON Magazine, in collaborazione con
le più grandi aziende, couturier e designer di tutto il mondo che hanno deciso
di aprirci in esclusiva le porte dei loro atelier e laboratori, vi regalerà l’emozio-
ne di comprendere e ammirare, passo dopo passo, come nasce un capolavoro.
Non è un caso, infatti, se le maggiori griffe internazionali stanno dedicando
sui maggiori social network sempre più spazio a video tutorial che mostrano
in primo piano le Mani dei loro maestri artigiani: mani preziose che ricama-
no, cesellano, disegnano, tagliano, cuciono, intagliano... L’artigianato e il culto
del bello e del ben fatto finalmente abbandonano la nicchia del Segreto per
trasformarsi in Condivisione, in Sharing multimediale e contemporaneo di
un sapere secolare che si mostra in tutta la sua preziosità. L’artigianato è Storia.
L’artigianato è nel DNA di ogni popolo della terra. È Cultura ai massimi li-
velli e proprio di questa cultura UFASHON Magazine vuole essere la voce
per raccontarvi le storie, ognuna unica e speciale, delle eccellenze dei grandi
nomi già affermati come anche dei talenti emergenti che già dimostrano di
aver ben compreso la grande lezione della bottega d’arte. Su il sipario, dun-
que: il nostro magazine promette di prendervi per mano e accompagnarvi
lungo quel ponte cui accennavamo prima, sussurrandovi ad ogni passo un
nuovo segreto di uno straordinario percorso costruito in secoli e secoli di
sacrifici, creatività e coraggio. E proprio per questo ancora oggi così solido
perchè l’universo dell’artigianato è come un diamante. È brillante e luminoso,
ammalia e seduce con la sua bellezza, ha mille sfaccettature, ma, soprattutto,
non c’è al mondo nulla di più forte. Lungo il ponte di UFASHON Magazine
ammirerete tante eccellenze, ognuna con la sua storia che la rende unica e
speciale. Raccontarvela sarà la nostra mission. Siete pronti per il viaggio?

Sandra Rondini

ARMANI PRIVÈ 19
no more secrets
As the saying goes, a secret is no longer a secret if it’s revealed to more than one
person. In this case, we’d rather call it “shared information”. How many secrets
are hidden behind the fascinating world of design, high fashion, art and craft-
smanship? Secrets hidden within the heart and the mind of those who craft
original items with passion and professionalism, while keeping to themselves
their techniques and savour-faires. Many times we get surprised by the work
of some artists, and then we ask ourselves how did they get inspired and how
were they able to make it happen. Their world seems to be so far away from
us. We do not understand their journey yet we know their destination: we can
only see the end product, but not how and in which ways it has been created.
This is unknown to us. UFASHON Magazine, in collaboration with some big
companies, couturiers and designers from all over the world who decided to
open the doors of their ateliers and studios, will give us the opportunity to look
and admire, step by step, how a masterpiece is made. It is not a coincidence
that most of the international fashion brands have published on many social
networks tutorial videos that show how their masterpieces are created: the way
they embroider, draw, chisel, cut, sew up... Craftsmanship has no more secrets
as it has been shared through media. But craftsmanship is history, in the sense
that it is in each people’s DNA. It is a part of every countries’ culture. This is
the reason why UFASHON Magazine’s aim is to give an account of the unique
and special stories of the most famous artists as well as the emerging artisans.
UFASHON Magazine will lead us into the world of craftsmanship and it will
reveal us, one step at a time, everything there is to know about it. For this
world of craftsmanship is like a diamond: it shines and brights, seduces you
and makes you feel like there is nothing more precious anywhere. During
this journey, we will admire and learn to appreciate the artists’ works, each
with a story to tell and a secret to reveal. Now, are you ready for this journey?

Sandra Rondini

STEPHANE ROLLAND 21
GAULTIER PARIS

ManagiNG Director Elio Frasca


elio@ufashon.com

editor in chief Sandra Rondini


sandrarondini@ufashon.com

FASH ON media director Alessandra Safoue


alessandrasafoue@ufashon.com
editorial coordinator Antonio Palazzo
antonio@ufashon.com
editorial administration Cinzia Ana Cortejosa
cinzia@ufashon.com
Noemi Manna
info@ufashon.com
paris correspondant Francesco Rapazzini
francesco@ufashon.com
middle east correspondant Nehme Abouzeid
nehmeabouzeid@ufashon.com
photographer in chief Daniele Cipriani
daniele@ufashon.com
marketing Maria Carla Moretti
mariacarla@ufashon.com

graphics Valentina De Pietro


grafica@ufashon.com
Katerina Don
Flavia Calabrò
Lorenzo Stalfieri
editorial team Maria Christina Rigano
Maria Ludovica Ruspoli
Mariella Valdiserri
translator Marcos Guarch

editorial consultant Lucas Moreno


lucas@ufashon.com
dubai representative Fay Bjayou
fay@ufashon.com
beirut representative Huda Azzi
hudaazzi@ufashon.com

editorial office rome Via Ostiense, 156 


00154 Rome Italy
Phone: (+39) 06 5740026
redazione@ufashon.com
editorial office dubai P.O. Box 502511 
Dubai Media City
Phone: (+971) 557133308
editor-dubai@ufashon.com
editorial office beirut P.O. Box 11 
162 Beirut Lebanon
Phone: (+961) 1200082
editor-beirut@ufashon.com

worldwide consultant Neiman Azzi


neimanazzi@ufashon.com
editor Rocio Cortejosa
redazione@ufashon.com
CONTENTS
19 NO MORE SECRETS
27 FLASH BACK COUTURE
43 TEXTILE, SCIENCE & DESIGN
45 GAME CHANGERS
47 THE ART OF EMBROIDERY
51 CONSPIRACY
53 CHAGALL BECOMES MULTIMEDIA
55 THE 3D REVOLUTION IN THE WORLD OF FASHION
57 SIGNATURE DE CHANEL
67 DESIGN MADE IN JAPAN
69 THE EMBROIDERY’S MEMORY BECOMES A BOOK
71 RENEWAL & FRISSON
73 IN ATELIER: THE HISTORY OF A DRESS
89 SICILY IN BLACK AND WHITE
97 EMBROIDERIES CREATE HIGH-FASHION
103 CREATIVITY, STYLE AND TECHNICAL INNOVATION
109 CRYSTAL EMOTION
111 CURIEL COUTURE
113 EXCLUSIVE CREATION FOR EVERY SEASON
117 ECO-COUTURE
123 ECO-RECYCLE
131 THE BEIGE EFFECT
149 LA MANUFACTURE
151 GEORGE CHAKRA
157 JACOB SCHLAEPFER
159 SOLSTISS
161 VEMA
167 CLOTILDE BOLOGNESI
169 FAINT SHADOWS
175 VAN CLEEF & ARPELS
177 CARTIER
179 THE TIME OF LIGHT
185 ACROSS ART AND FASHION
191 ADVANCED STYLE
199 HIDDEN CAMERA

DIOR
GIAMBATTISTA VALLI

FLASH

KCAB
27
ELIE SAAB
ARMANI PRIVÈ
DIOR
DIOR
GIAMBATTISTA VALLI
GAULTIER PARIS
GAULTIER PARIS
EXTILE, SCIENCE & DESIGN
TEXTILES

Nervous System, studio di design del Massachusetts ha svela-


to con orgoglio il suo ultimo progetto legato al mondo del tessile, il
“Petals Dress”, un abito composto da 1600 pezzi rigidi di nylon fabbricati
usando una tecnica da loro definita 4D printing, ossia con una stampante
4D. Eravate fermi alla grande novità della stampante 3D che sfrutta un
modello tridimensionale disegnato al computer per sviluppare una se-
rie di strati in sezione trasversale, che vengono poi stampati l’uno sopra
l’altro per generare qualsiasi cosa si desideri? Ora gli scienziati hanno
pensato di spingersi oltre, aggiungendo la quarta dimensione: il tempo.
Non è magia, è solo l’idea di progettare oggetti 3D che, una volta stam-
pati, siano in grado di assumere nuove forme in fase di post produzione,
sotto l’influenza di sollecitazioni esterne come umidità e calore. La capa-
cità del materiale di evolvere la sua struttura nel tempo fa sì che questa
tecnica venga definita 4D ed è inutile dirvi come con essa la moda veda
spalancarsi un orizzonte pieno di nuove interessanti possibilità creative.
Scienza e design si uniscono per creare qualcosa di assolutamente uni-
co che interagisce con l’ambiente e il settore del tessile è in fibrillazione.
Nervous System ha realizzato, naturalmente pezzo per pezzo, quin-
di con tecnica artigianale haute couture, due abiti in 4D, uno rosso e
uno bianco, con cascate di petali che reagiscono agli stimoli dell’am-
biente in cui si muovono, torcendo il modello o espandendolo. La
moda si fonde oggi sia con il corpo di chi lo indossa, che regala all’a-
bito la prima silhouette, ma non si arresta alle forme del cliente perchè
l’abito 4D comunica con il tutto. Sembra fantascienza, ma è pura realtà.
Vedremo presto quali griffe si lanceranno su questa nuova sfida creativa.

Nervous System, a design studio based in Massachusettes, has


proudly revealed its last project: “Petals Dress”. This dress, made of
durable nylon, has been created using an advanced technique they
call 4D printing. The garment consists of small and rounded pieces
whose shapes are inspired by petals, feathers and scales. These pieces are
attached to a framework of tessellated triangular panels connected with
moving joints. Each interlocking panel is rigid, but together they behave
as a continuous textile. While the design is composed of 1.600 unique pie-
ces interconnected by 2.600 hinges, it emerges from the 3D printer fully
assembled and ready to wear. To make this possible, Nervous System has
used the 4D printing, which enables a large garment with articulated joints
to be printed as a single object and to change the shape once removed from
the printer. For its making, the studio uses a bespoke computer software
to compress the overall shape of the garment into smaller forms before
sending it to the 3D printer. Once printed, the dress can be unrolled into a
wearable garment larger than the printer itself. This technological
wonder it’s done via selective laser sintering, an additive manufactu-
ring technique in which a laser is used to convert powdered mate-
rial into a solid or porous mass. “Petals Dress” marks the latest in the
studio’s kinematics series of custom-fit, 3D-printed clothing and
accessories. Like its previous garments, this dress by Nervous System
can be customised to fit the wearer’s body through a 3D scan, and addi-
tionally, each element is indiviually customisable, varying in direction,
length and shape. It may sound as science-fiction, but it’s actual fact.

43
EXHIBITION
OPPOSITE PAGE:
Comme des Garçons, Autumn Winter
2012. Photographer Mark Segal

CLOCKWISE
Issey Miyake, 1990 to 2015.
Photographer Francis Giacobetti

Comme des Garçons, Autumn Winter


2012. Photographer Mark Segal

Issey Miyake, 1990 to 2015.


Photographer Francis Giacobetti

Si chiama “Game Changers – Reinventing the 20th-Century almeno Dior ammise di provare difronte a tanto genio. Ma non ci vuo-
Silhouette” la mostra che, fino al prossimo 16 agosto 2016, al Mode- le un genio per riconoscere un altro genio? Di certo i più eclettici desi-
museum (MoMu) di Anversa celebrerà l’influenza che negli anni la gner dei nostri tempi come Issey Miyake, Martin Margiela, Rei Kawa-
moda dell’indimenticabile couturier Cristóbal Balenciaga ha avuto kubo di Comme des Garçons, Dries Van Noten, Ann Demeulemeester
sugli stilisti di tutti i tempi, sia durante la sua fulminante carriera che e Iris Van Herpen hanno ben carpito la portata rivoluzionaria della sua
dopo la sua morte avvenuta nel 1972. Impossibile prescindere da lui, lezione, inconsciamente omaggiandolo in tante delle loro creazioni.
impossibile dimenticare la sua lezione stilistica ed estetica. La sua è
una rivoluzione che continua a far germogliare il seme nuovo di una
creatività senza limiti in tanti designer che ne hanno subito, inevitabil- The name is “Game Changers – Reinventing the 20th-Century
mente, la sua influenza, soprattutto se affini a Balenciaga per coraggio Silhouette”, an amazing exhibition focused on Cristóbal Balenciaga’s
e passione per la ricerca di forme e silhouette sempre nuove e, comun- work during the 1950s and 1960s, back when he created unconventio-
que, se non inedite, di certo difficili da indossare per chi ha l’anima e il nal silhouettes that diverged from the popular hourglass-shaped bo-
cervello troppo semplice. Ci vuole anima e cuore per sfoggiare simili dies. His dramatically different designs gave the body more freedom
capolavori che nulla hanno a che fare con la storia della moda, anzi of movement and created architectural volumes around their wearers.
ne rappresentano quasi una interruzione della sua linea temporale di The exhibition has been launched at the Modemuseum (MoMu) in
evoluzione così come la concepiamo. Balenciaga fu uno tsunami nel March, and it brings together 100 examples Balenciaga’s couture and
mondo della moda. C’è chi ha accolto questo suo modo di fare moda ready-to-wear garments, as well as other works made by designers
partendo da una tabula rasa, solo lui e un manichino, guerra frontale, he strongly influenced. Balenciaga was born in 1895 in the Basque
sfida quotidiana e chi, invece, non ne ha colto l’essere così troppo, oltre Country, northern Spain, and opened his Paris couture house in 1937.
tutto e tutti, preferendo rifugiarsi nella tranquillità di una moda porta- He was among an elite of fashion designers that played with new
bile, comfy e non incisiva, perfetta per chi nella massa ama confondersi silhouettes during the 20th century, such as Paul Poiret, Madeleine
e non distinguersi. Autentici terremoti per la moda come lui furono Vionnet and Gabrielle “Coco” Chanel. “Haute Couture is like an or-
solo Christian Dior, Coco Chanel e Yves Saint Laurent. Adoravano far chestra, whose conductor is Balenciaga,” claimed the French designer
tremare il pianeta con le loro creazioni, ma Balenciaga è stato il meno Christian Dior. “We, other couturiers, are the musicians and we follow
commerciale di tutti. In inglese si dice “You play. You pay” (nel senso the direction he gives.” After his death in 1972, Balenciaga’s work went
che “Se giochi, puoi perdere e devi pagare lo scotto della sconfitta”) e on to inspire several fashion designers that are well-known as of today.
lui ha giocato coraggiosamente la sua partita dimostrandosi un vero Issey Miyake, Martin Margiela, Rei Kawakubo of Comme des Garçons,
“Game Changers”, come il titolo della mostra a lui dedicata, andando Dries Van Noten, Ann Demeulemeester and Iris Van Herpen are
sempre controcorrente, esplorando tutto quel mondo oltre le colonne among these. Their designs with innovative and unusual silhouettes
d’Ulisse dove in pochi hanno saputo avventurarsi. I suoi erano abiti will be shown at the exhibition along with Balenciaga’s vintage pieces.
dall’allure teatrale, pura geometria, una tempesta perfetta di colori Brightly coloured garments from Comme des Garçons Autumn Winter
e forme che mai il mondo aveva né visto né immaginato. Bastano le 2012 collection that seem to be cut out from flat sheets, Miyake’s expe-
parole stesse di Christian Dior che gli rese onore in un’intervista am- riments with unusual shapes and folding techniques, and Van Herpen’s
mettendo che la “Haute Couture is like an orchestra, whose conductor recent use of new materials and technologies to achieve a dramatic
is Balenciaga. We other couturiers are the musicians and we follow look on her clothes, are but a few examples. “Game Changers” will run
the direction he gives” (“L’alta moda è come un’orchestra diretta da until 14 August 2016 at MoMu, located in Antwerp’s Nationalestraat.
Balenciaga e noi altri couturier non siamo che dei musicisti che eseguo-
no un’ opera sotto la sua direzione”). Un complesso di inferiorità che

45
EMBROIDERY

with an artisanal savoir faire still unrivalled in the whole world. The Ri-
camificio Filottranese Group exists to satisfy the needs of every custo-
mer, by creating works full of glamour, style and originality. There is no
denying, after all, that the Italian allure is inherent to the charm of such
extraordinary creations. Let us dream of the wonders, one day, a skilled
fashion designer will create thanks to the magic of these embroideries.

L’amore per il bello e per il lavoro fatto a regola d’arte è il motto e


la mission del Ricamificio Filottranese Group. Il ricamo, si sa, in-
canta, seduce e rende unico e originale ogni capo, illuminando il
suo design, la sua forma e i suoi colori e regalandogli una bellezza
del tutto nuova. Arte antica e senza tempo, il ricamo è arte pura, è
dipingere su stoffa con passione e fantasia, unite a una tecnica im-
peccabile che da secoli incanta per i picchi di incredibile perfezione
che riesce a raggiungere, ogni volta superando se stessa. Il nome di
questa azienda è un autentico manifesto di intentidi ciò che il magi- Love for beauty and artistic craftsmanship is the mission of the Ri-
co mondo del ricamo può, vuole e sa esprimere con un savoir faire camificio Filottranese Group. Embroidery, as we know, enchants,
artigianale che non ha rivali al mondo, nato per far soddisfare le esi- embellish and makes each piece unique and original, illuminating its
genze di ogni tipo di clientela grazie a creazioni ricche di glamour, design, its shape and its colors. This ancient and timeless art paints
stile e originalità. Perchè tanta parte di merito è da riconoscere al fa- on fabric with such passion and imagination that, combined with a
scino tutto italiano di creazioni straordinarie che seducono, incanta- flawless technique which has been perfected for centuries, overcomes
no e fanno sognare che un giorno un abile couturier possa riuscire its results everytime. The name of this group is, by itself, a real decla-
a trarre da questi straordinari ricami degli spledidi abiti capolavoro. ration of what the magical art of embroidery is able and willing to do,

47
AOUADI PARIS
ACCESSORIES

Gioielli, puro design, opere d’arte, non Jewelry, elaborated design, works
già semplicemente delle scarpe assolu- of art. We are not just talking about
tamente uniche nel loro genere: stiamo shoes, but about the trademark
parlando delle creazioni che il designer Conspiracy by amazing designer
modenese Gianluca Tamburini rea- Gianluca Tamburini. In each of
lizza con il suo marchio Conspiracy. his models you can recognize its
In ogni suo modello è possibile rico- birthsign under the aegis of perfect sy-
noscerne la nascita sotto l’egida della nergy between technological research
perfetta sinergia tra la ricerca tecno- of materials, geometry and craftsman-
logica dei materiali, lo studio delle ship. Everything Made in Italy. Gra-
forme e la lavorazione artigianale. duated in Economics and Marketing,
Il tutto completamente Made in Gianluca Tamburini is an entrepreneur
Italy. Laureato in Economia e in with a solid backgroung on craft stu-
Marketing, Tamburini è un im- dies, thanks to the experience gained

C
prenditore con solidi studi artigia- at Polimoda in Florence. Always true
nali alle spalle, grazie all’esperien- to himself and to his aesthetic creed,
za acquisita al Polimoda di Firenze. he possesses a unique style because he
has never been seduced by the siren’s

ONSP IRACY
Senza mai tradire il suo credo esteti-
co e sempre fedele a se stesso, come
song of marketing with its ephemeral
trends. Pretty much like the designer
lo stilista che più ha amato al mondo, he loved most in the world, Alexander
Alexander McQueen, possiede uno McQueen. Thanks to his econo-
stile inconfondibile proprio perchè mic studies and his remarkable
non si è mai lasciato sedurre dalle sire- intuition, this young shoes designer
ne del mercato con i suoi trend effime- has been able to create a niche that has
ri e, grazie ai suoi studi economici e al attracted clientele eager to get
suo notevole intuito, ha saputo crearsi eclectic accessories, enhanced by an
una nicchia che ha attirato subito una avantgarde design, yet at the same
clientela amante di accessori dal design time refined and elegant. An explosi-
avantgarde ed eclettico e, al contempo, ve mix that has catapulted Gianluca
raffinato ed elegante. Un mix esplosi- Tamburini into the Olympus of the
vo che ha catapultato Gianluca Tam- high-quality Made in Italy, for what he
burini nell’Olimpo del Made in Italy is now a world-renowned champion.
di altissima qualità di cui è oggi una
delle nuove e più originali bandiere.

51
ART

Il 2016 è l’anno dedicato al grande artista russo Chagall e, 2016 is the year dedicated to the great russian artist
per l’occasione, Baux, in Provenza, nelle cave marmoree del- Chagall and, for the occasion, the event “Chagall, Songes
le Carrières de Lumières (Cave di Luce), usate un tempo per d’une nuit d’été” will be held until January 8, 2017 in the marble
costruire il castello di Baux-en-Provence e poi abbandonate quarries of Carrières de Lumières. Rediscovered in the 1950s
per poi essere riscoperte negli anni Cinquanta come meravi- as a wonderful location for cultural events, it was once used
gliosa location di eventi culturali, gli dedica fino all’8 gennaio to build the Castle of Baux-en-Provence and then abando-
2017 l’evento “Chagall, sogni di una notte d’ estate”. Nessuna ned. No original work of Chagall is showed in this event that
opera originale dell’artista in mostra, bensì una installazione is a full- colour installation on a immersive art and dream. It
full color in un percorso di arte in cui immergersi e sognare. is, actually, a multimedia and spectacular show made possible
Si tratta, infatti, di una esposizione tanto multimediale quanto thanks to a hyper-device of 100 video projectors, that creates
spettacolare realizzata grazie a un dispositivo ipertecnologico the feeling of being immersed in a magical kaleidoscope. And
di 100 videoproiettori che trasmettono ovunque, come quasi si it is, indeed, a kind of magical experience to admire this way
entrasse in un magico caleidoscopio, le più famose opere del the most famous works of this great painter in ovesized pictu-
grandioso pittore che si possono ammirare in formato maxi, res, multiplied over and over again on the walls of these ex-
moltiplicate all’infinito sulle pareti di queste straordinarie cave. traordinary caves. Complex compositions, powerful colors, an
Niente di meglio per ammirare ancor più nel dettaglio l’opera amazing technique not only attested in his paintings but also
di un genio assoluto dell’arte, così complessa nelle composizio- in collage, stained glass and ceramics. The exhibition, curated
ni, quanto inebriante sia per la tavolozza di colori scelta che by the tallented Massimiliano Siccardi, Gianfranco Iannuzzi
per la mirabolante tecnica non solo nella pittura, ma anche nei e Renato Gatto, entices and seduces. Chagall has never been
collage, vetrate e ceramiche. L’allestimento, curato dagli italia- so mightily enfolded in all his beauty, absolute and visionary.
ni Massimiliano Siccardi, Gianfranco Iannuzzi e Renato Gatto
ammalia e seduce. Chagall non è mai stato così potentemente
avvolgente in tutta la sua bellezza, così assoluta e visionaria.

53
TEXTILES

THE REVOLUTION IN THE WORLD OF FASHION


Scienza, tecnologia e design stanno rivoluzionando il mondo del fashion. Science, technology and design are definitely revolutionizing the world of
Chi sosteneva che nella moda ormai è stato detto e fatto tutto, non può che fashion. Whoever claims that in fashion everything has already been said
ricredersi davanti agli infiniti orizzonti di creatività che il dilagare del 3D ha and done, may change this mindset before the endless horizons of creativi-
spalancato agli stilisti, soprattutto a quelli più visionari e pronti a cogliere ty which 3D has opened to fashion designers. Especially to those visiona-
questa meravigliosa opportunità di lasciar andare la loro fantasia a briglia ries who are ready to seize such an opportunity to express themselves and
sciolta. In passerella si vedono sempre più abiti realizzati con questa tecnica: their imagination. More and more, we are getting used to see on the catwalk
si va dagli abiti agli accessori come scarpe (magnifica la sofisticata “Exoske- designs made with this technique, ranging from clothes to accessories such
leton collection” di Janina Alleyne o le famose “Invisible Shoes” di Andreia as shoes (like the sophisticated “Exoskeleton collection” of Janina Alleyne
Chaves) , borse, copricapi (spettacolare quello realizzato da Joshua Harket) or the famous Andreia Chaves’ “Invisible Shoes”), bags, hats (spectacular
e gioielli. La stilista Iris Van Herpen, da sempre eclettica e realmente cou- the one made by Joshua Harket) and jewels. The eclectic and true coutu-
ture per la sua incredibile fantasia nel realizzare modelli iper originali che re fashion designer Iris Van Herpen, famous for creating amazing dresses
riflettono il suo Io più vero e profondo, è stata una delle grandi pioniere di that reflect her innermost self, was one of the pioneers of this technique,
questa tecnica che sta sperimentando in mille modi, come dimostra la sua as evidenced by her latest prêt-à- porter f/w 2015-16 collection shown in
ultima collezione prêt-à-porter f/w 2015-16 presentata a Parigi con grande Paris with great success. Three-dimensional dresses, made piece by piece
successo. In passerella abiti con forme tridimensionali realizzate pezzo per and then assembled with utmost care, have been seen on her catwalks. The-
pezzo e poi assemblate con cura. Hanno forme aliene, ma non sono abiti per se dresses may have alien forms, but they certainly aren’t clothes for aliens.
alieni, sono gli abiti del futuro capaci di ridisegnare la silhouette femminile. They are made for all of us, for a future in which clothes are capable of rede-
Finalmente la moda dice qualcosa di nuovo e suscita fermento non solo tra signing the human silhouette. It was about time fashion told us something
gli addetti ai lavori, ma tra gli scienziati che possono con la moda sperimen- new, and the excitement is arousing not only among professionals, but
tare nuove invenzioni e soluzioni tecnologiche di design alternative a quelle also among scientists who are now able to experience new inventions and
classiche che ormai da anni si vedono sulle passerelle, con le uniche varianti technological solutions for designs, instead of the same old ways which for
di colore e lunghezza. Tutto il resto è un déjà-vu o un attingere perpetuo years have been seen on the runways, with only minor variations of color and
all’archivio della maison. Tra i primi a lanciare in tutto il mondo con gran- length. Everywhere else there is a déjà-vu or a perpetual borrow of the House’s
de clamore sulla stampa internazionale la tecnica 3D applicata alla moda archives. The first creator to apply worldwide 3D technique to fashion, with
è stato l’architetto Francis Bitonti che nel 2013 ha realizzato per la regina great clamor in the international press, was the architect Francis Bitonti. In
del Burlesque, Dita von Teese un long dress nero in 3D che ha fatto storia. 2013, he created for the Queen of Burlesque, Dita von Teese, a 3D long black
Realizzato con la tecnica di sinterizzazione laser selettiva (SLS) in cui strati di dress that made history. It was made out of 3000 unique moving parts using
polvere di plastica vengono edificati strato su strato ottenendo componenti ri- selective laser sintering (SLS), where the material was built up in layers from
gidi, eppur morbidi al tatto e delicati sulla pelle, articolati per creare una strut- plastic powder fused together with a laser. The rigid plastic components were
tura reticolata che consente il movimento. Infatti, l’abito, è nato prima come fully articulated to create a netted structure in order to allow movement. In
un render al computer basato sulle misure esatte di Dita von Teese in modo fact, the dress was rendered firstly on a computer according to the exacts
da modellarlo perchè il capo aderisse perfettamente al suo corpo senza limi- measures of Von Teese’s body, so the garment would fit her perfectly. One
tarne alcun movimento. Uno dei motti di Walt Disney era “Se lo puoi imma- of Walt Disney’s favorite sayings was “if you can imagine it, you can do it.”
ginare lo puoi fare”. Bene, ora nella moda con il 3D si può fare davvero di tutto. Well, now with 3D technology you can do pretty much everything in vogue.

“La stampa 3D è artigianato in velocità,


affascinante perchè permette di creare ra-
pidamente prodotti on demand, ideando
prototipi e realizzando prodotti con mi-
sure e fitting perfetti.”

“3D printing is fast craftmanship, fasci-


nating due to its ability to rapidly create
objects on-demand, design prototypes
and customize products with perfect size
and fit.”

55
JEWELRY

SIGNATURE de CHANEL
CHANEL lancia “Signature de Saphir”, la
prima collezione di alta gioielleria intera-
mente dedicata al motivo del matelassè, in
omaggio alla mitica borsa timeless in pelle
matelassè, la “2.55”. Il pezzo più iconico di
questa collezione è lo splendido collier da
indossare, come usavano le grandi icone di
un tempo, non sul davanti, ma sulla schie-
na nuda di un elegante abito dalla profonda
scollatura sul retro. Realizzato in oro bianco
18k con diamanti e un meraviglioso zaffiro
cushion-cut (taglio a cuscino): un autentico
capolavoro di alto artigianato e pura bellez-
za. Notevoli anche gli orecchini, l’elegante
bracciale, il favoloso anello e il raffinato oro-
logio. Tutti i pezzi sono realizzati in oro 18k
con diamanti tagliati con diverse tecniche e
naturalmente con luminosi zaffiri. L’effetto
ottenuto più che parlare di lusso, parla al
cuore svelando una bellezza che emoziona.

CHANEL presents “Signature de Saphir”,


the first High Jewellery collection, entirely
dedicated to the quilted pattern. Inspi-
red by the legendary quilted bag mate-
lassé leather, the cult model “2.55”, today
the quilted pattern became an essential
element in Chanel’s creative world. The
most important piece of this amazing col-
lection is the necklace of 18k white gold
set with diamonds and a cushion-cut sap-
phire. A truely must wear, as it is not to
be used on the front as usual, but behind,
on a graceful black, backless dress. A real
masterpiece of craftsmanship and beauty.
Absolutely remarkable are also the elegant
earrings, the exquisite bracelet, the ama-
zing ring and the refined watch. Every
piece of this collection is made with 18k
white gold with diamonds and, of cour-
se, precious cushion-cut sapphires. The
effect obtained, more than luxury, speaks
directly to the heart with thrilling beauty.

57
ACCESSORIES

RALPH & RUSSO


“unique enchantment”

Roma - Porto Cervo www.davossa.com


DESIGN
Sempre più interessante il design giapponese contem- Contemporary Japanese design gets more and more in-
poraneo, in particolare le creazioni dei “kōgei artists”. teresting, in particular the creations of “kōgei artists”.
Kōgei e un genere di arte tradizionale realizzata esclusi- Kōgei is a kind of traditional art made exclusively by hand,
vamente a mano, puro artigianato che esprime in modo pure craftsmanship that expresses in an unmistakable way
inconfondibile le tradizioni e la cultura di una specifi- the traditions and culture of a specific region or specific
ca regione o specifici paesini del Giappone, ognuno col villages of Japan, each with its own technique, materials
suo modo di essere per tecnica, materiali ed estetica, and aesthetics. For this reason, we can say Kōgei is always
per l’appunto, Kōgei, ossia unico e originale. Ogni arti- unique and original. Every kōgei artist reflects the com-
sta kōgei riflette la complessità e la continua evoluzione plex and evolving perception of this genre today. Drawing
di come questo genere di arte è percepita oggi. Traendo inspiration from current trends in Japanese culture, in-
ispirazione dalle tendenze attuali nella cultura giappone- cluding animation, manga, design, and contemporary art,
se, come l’animazione, i manga e il design contempora- a kōgei artist reimagines conventional processes, surface
neo un artista kōgei reinterpreta i processi convenzionali, treatments, ornamentation, and figurative expression, to
con i classici trattamenti delle superfici, le decorazioni e create new, inventive forms for a traditional use. A diffi-
l’espressività figurativa kōgei in modo da riuscire a rega- cult challenge. The individualism found in these works
lare con ingegnosità nuove forme a ciò che è e deve rima- links them both to art and to traditional craftsmanship,
nere tradizionale. Una sfida difficile. La particolarità arti- prolonging the vitality of kōgei into the 21st century.
stica che si trova oggi in questi nuovi lavori li collega in
contemporanea e in modo similare sia al mondo dell’ar-
te che a quello dell’artigianato tradizionale, rendendo
il kōgei più vitale che mai in questo nostro XXI secolo.

DESIGN MADE IN JAPAN


67
EMBROIDERY
Shakespeare scriveva che “non si può dorare il giglio” perché è Shakespeare wrote that “you can’t gild the lily” be-
perfetto così com’è. La vera bellezza non ha, infatti, bisogno di cause it’s perfect as it is. The real beauty, in fact,
alcun artificio per splendere ancora di più. È già così piena di no need of any artifice to shine even more. Yet
luce addirittura da abbagliare la vista di chi guarda. Eppure tutto all this does not apply when it comes to embroi-
questo non vale quando si parla di ricami. Un conto è il make dery. The natural beauty of something already va-
up che non dora il giglio, ma lo trasforma quasi in un fiore del luable although inanimate, such as lace, silk and
tutto diverso dall’originale, altro conto è riuscire a infondere una chiffon, can be enhanced into something even more
bellezza del tutto nuova in qualcosa già preziosa di suo, come splendid. To embroider is to write verses with a
pizzi, chiffon e sete. Dar vita a un qualcosa di splendido eppur needle on fabric, following the sign of a dream,
inanimato, scrivere con l’ago versi su stoffa, inseguire il sogno point after point, until it becomes design, color, ma-
di un segno che punto dopo punto si fa disegno, colore, magia. gic. That was the mission of refined craftswoman Er-
È stata questa la missione di tutta una vita di Ersilia Savina Ro- silia Savina Rodante, who witnessed the birth of the
dante, la raffinata artigiana che ha visto nascere la grande haute Italian haute couture after the Second World War,
couture italiana del Secondo Dopoguerra, diventandone in bre- and became, in short, one of its main protagonists.
ve una delle grandi protagoniste perchè in grado, per l’appun- She knew how to gild the lily through the extraor-
to, di dorare il giglio, tramite ricami straordinari eseguiti per le dinary embroidery she did for the most important
più grandi maison di moda come Lancetti, Balestra, Galitzine, Italian fashion houses such as Capucci, Lancetti,
Capucci e Rocco Barocco, solo per citare qualche nome. Balestra, Galitzine and Rocco Barocco. To this re-
A questa straordinaria ricamatrice, per la prima volta in markable embroiderer is dedicated the first book on
Italia, dove finalmente si sta imponendo il concetto di moda this subject preserved in a State Archive as national
e artigianato come cultura e arte e non già più come vez- heritage. Finally the concepts of fashion and crafts
zo, è dedicato il primo volume sul ricamo mai conservato are crystallizing in Italy as expressions of culture
in un Archivio di Stato come patrimonio nazionale da pre- and art, and not anymore as a mere old habits. The
servare. Il titolo è “Il Ricamo Fantasia nell’Alta Moda Ita- title of the book is “Il Ricamo Fantasia nell’Alta Moda
liana. Arte e Mestiere” di Ersilia Savina Rodante, a cura di Italiana. Arte e Mestiere” by Ersilia Savina Rodante,
Anna Maria Rodante Sabatini e Paola Tedeschi Evangelisti.

The embroidery’s memory becomes A BOOK


Edito dalla casa editrice Quattroemme di Perugia, è un’impor- curated by Anna Maria Rodante Sabatini and Paola
tante testimonianza della tradizione sartoriale e del costume ita- Tedeschi Evangelisti, and published by the editorial
liano, frutto della catalogazione di 485 campioni di ricamo rea- house Quattroemme in Perugia. It is an important
“Il ricamo diventa arte e memoria con il primo
lizzati dalla Rodante in quasi mezzo secolo di attività, a partire example of Italian sartorial tradition, with a list of libro italiano dedicato a Ersilia Savina Rodante
dalla prima metà anni Cinquanta fino agli ultimi anni Novanta. 485 embroidery samples made by Mrs Rodante in
Ersilia Savina Rodante ha collaborato con i più importanti ate- almost half a century of activity, starting from the
e conservato in un Archivio di Stato”.
lier della Capitale e con i più celebri costumisti teatrali, cinema- early 1950s until the late 1990s. Ersilia Savina Ro-
tografici e televisivi. Il suo è stato un lavoro immane, immenso e dante has partnered with the leading ateliers of the “The embroidery becomes art and memory with the
prezioso che ancora oggi sfida il tempo e regala al grande Made Eternal City and the most famous film and television
in Italy la rinnovata consapevolezza che poggiamo davvero sulle costumiers, in order to accomplish this immense and
first book dedicated to Ersilia Savina Rodante and
spalle di giganti la cui lezione deve esserci da monito per punta- valuable work that goes beyond time: it’s enough to stored in a State Archive”.
re sempre più in alto. La parabola artistica di Ersilia Savina Ro- give look at her fabulous hand embroidery, at such
dante dimostra che un italiano è sempre, come dicono gli ingle- authentic works of art, result of hours and hours of
si, over the moon: basta guardare i suoi favolosi ricami a mano, work, passion and concentration, and an unbeatable
autentiche opere d’arte, frutto di ore e ore di lavoro, passione savoir faire. Embroiders rarely rises to the headlines:
e concentrazione, oltre che di un savoir faire impareggiabile. we tend to admire dresses on the catwalk and to give
Raramente l’artista del ricamo assurge agli onori della crona- credit only to the fashion designers. But behind the
ca: si tende, infatti, ad ammirare l’abito in passerella e in vendi- curtain, there’s a hiding workshop of gifted hands
ta nel suo complesso, dandone gran parte del merito solo allo that make possible the magic of the great High
stilista quando, beyond the curtains, si nascondono atelier di Fashion. Without them, the true haute couture
mani preziose che rendono possibile la magia dell’alta moda. would disappear. This book is unique and precious:
Senza di loro la vera haute couture scomparirebbe ed è per que- it is the first of its kind to be preserved in an Italian
sto che è più che giusto tributare ogni onore a chi sa rendere State Archive, thanks to the efforts of this extraordi-
un capo dal design meraviglioso ancora più unico e speciale. nary artist’s daughter. Aware of the artistic scope of
Il volume “Il Ricamo Fantasia nell’Alta Moda Italiana. Arte embroidery in the history of Italian fashion, she wan-
e Mestiere”, con la raccolta di quasi 500 tipi di ricamo ese- ted to save it from oblivion and allow others to witness
guiti dalla Rodante (dal 2009 proprietà dello Stato Italiano), such an incredible catalogue of sublime dreams on
è unico e prezioso perché è storicamente il primo in assoluto fabric, within a space institutionally devoted to me-
in Italia ad essere conservato in un Archivio di Stato, quel- mory, so it may inspire new generations of creators.
lo di Perugia, per volontà della figlia che ha intuito la porta-
ta artistica del ricamo nella storia dell’alta moda italiana, sal-
vandolo dall’oblio del tempo e permettendoci così di accedere
ad un catalogo straordinario di sublimi sogni su stoffa, con-
servato in uno dei luoghi votati istituzionalmente alla me-
moria perché possa ispirare nuove generazioni di creativi. 69
RALPH & RUSSO PRESENTS: ARTISANAL
RENEWAL & FRISSON
Nelle creazioni haute couture di Ralph
& Russo tutto nasce come in un quadro:
forme e colori prendono vita seguendo
un’ispirazione delicata legata a un ideale
di femminilità romantico e sofisticato. Le
idee di questo team di designer diventano
realtà grazie al savoir faire dell’artigianato
e l’amore per la tradizione unita a un toc-
co di sperimentazione, come una pennel-
lata improvviso in quei magnifici arazzi
che sono i loro abiti. Ecco allora gli splen-
didi ricami eseguiti a mano, applicazioni
e decori nati dalle mani esperte di sarte e
modelliste capaci di creare autentici capo-
lavori che lasciano il segno nel cuore e nel-
la mente per trasformarsi in dolci ricordi.
Questa maison di lusso inglese fondata nel
2007 vanta il merito di essere stata la pri-
ma casa di moda britannica a essere am-
messa dalla Chambre Syndicale de la Haute
Couture per sfilare con le sue collezioni du-
rante la Parigi Haute Couture Fashion Week.

In the fabolous haute couture creations of


Ralph & Russo, everything starts like in
a picture: shapes and colors come to life
following a delicate inspiration, tied to a
romantic ideal of femininity and sophisti-
cation. The ideas of this design team come
true thanks to the savoir faire of the craft
and the love for tradition blended with
a touch of experimentation, as a sudden
stroke in those magnificent tapestries that
are their outfits. Here then is the beauti-
ful handmade embroidery, appliqué and
embellishment, born through the expert
hands of tailors and pattern makers who are
able to create masterpieces that leave their
mark in hearts and minds, and become
sweet memories. Ralph & Russo is a luxury
goods company founded in 2007. It became
the first and only British house to be elected
by the Chambre Syndicale de la Haute
Couture to show its collection on the offi-
cial schedule at Paris Haute Couture Week.

71
IN ATELIER

PETER LANGNER 73
Quale musa sussurra una parola a un poeta? E a un musicista la nota giu-
sta? Quale forza muove le mani di un artista la cui anima d’improvviso
si accende ed esplode di creatività? Qualcosa di irrefrenabile è preda di
lui che, mosso da un tale fuoco, ora dalla vita non vuole altro che poter
raccontare con lo strumento che meglio padroneggia questa nuova storia
e non avrà requie, pace e sonno finché l’opera non sarà finita. Perché non
c’è nulla di più triste di un’opera incompiuta. In un atelier la parola “Fine”
è il “Sì” del couturier dopo l’ultima prova dell’abito sulla mannequin, ma,
come in ogni racconto che si rispetti, tutto inizia da un’altra parola: la pri-
ma. Si chiama “Ispirazione” e coglie il couturier all’improvviso. L’ispira-
zione è come una brezza sottile che a un certo punto si alza, ti accarezza il
volto e l’anima e scatena nella mente come un tornado di idee. E’ un attimo:
subito lo stilista si ritrova con carta e matita in mano e inizia a disegnare
bozzetti su bozzetti, sull’onda di quella brezza che continua ad ispirarlo e a
muovere le sue vele per condurlo lontano, in porto, verso la parola “Fine”.

Which muse whispers the right word to a poet? And the right note to
a musician? What force drives the hands of an artist whose soul sud-
denly burns with creativity? An overwhelming feeling, like a fire wi-
thin, that leads him to commit his life solely to the expression of a new
story through the means he has mastered. And there shall be no rest
until the work is done. Because there’s nothing as tragic as an unfinished
work. An atelier only gets to “The End” once the couturier says “yes”
after trying the dress on the mannequin for the very last time. Howe-
ver, like in any other tale, everything starts all over again with another
word: “inspiration”. Similar to a faint breeze, at some point inspiration
blows over the couturier’s face and soul, unleashing a tornado of ide-
as. It is ever fleeting: the designer finds himself with a pencil and a pa-
per in his hands, and starts sketching one design after another, while
riding the waves through this breeze that brings the wind on his sails
and leads him faraway, to his final destination, towards “The End”.

PETER LANGNER
STEPHANE ROLLAND
Un atelier, in effetti, è proprio come una nave con un capitano che è il
couturier e un equipaggio ognuno con il suo ruolo. La prima ad am-
mirare i bozzetti dello stilista è la Premiere che è il capo delle sarte e ha
un’esperienza magistrale: le basta un’occhiata per capire se dal punto di
vista della modellistica e della realizzazione quell’abito è realizzabile o
meno e, in caso positivo, quanti metri di stoffa occorreranno e quali tec-
niche sartoriali dovrà mettere in atto perchè quel bozzetto diventi reale
esattamente com’è stato concepito dal couturier. Figura di primo piano è
quella della modellista che con complessi calcoli matematici,con matita,
squadre e righello su giganteschi fogli di carta dovrà geometricamente
disegnare le varie parti che compongono il modello. Non può sbagliare
di un millimetro altrimenti la rotta della nave subirà una brusca devia-
zione. Da lei dipende la costruzione dell’abito. Ritagliato ogni singolo
pezzo, appoggiarli sulla tela rigida, bloccandoli con degli spilli, è respon-
sabilità della Premiere e delle sue rifinite sarte. Ogni pezzo sarà poi cu-
cito insieme. Così nasce il prototipo in tela. L’abito sta prendendo vita e
viene posizionato su un manichino sartoriale perché il couturier, insieme
alla sua Premiere, lo possa osservare, individuandone eventuali difetti.

An atelier, in fact, is just like a ship with a captain –the couturier– and
a crew, each with their own role. Her right-hand man is the premiere,
who leads the dressmakers: she is always the first to admire the sketches
of the designer and, thanks to her masterful experience she needs only
glance at the sketch in order to understand if this dress can be imple-
mented in terms of modelling, a fundamental step in the making of a
perfect haute couture gown. Moreover, the premiere must consider whi-
ch will be the best tailoring techniques to make the dress exactly the
way the designer meant it. The modeler is a key figure in an atelier: with
complex mathematical calculations, with pencil and ruler on giant she-
ets of paper she draws with geometric precision the various parts that
compose the model. And if the ship is to arrive at its destination, she
can’t go wrong even by one millimetre. The construction of the gown
depends on her, as well as on the premiere. The responsibility of cutting
out each piece belongs to the premiere and her skilful dressmakers po-
sition them on the canvas, holding them with pins. Each piece is then
sewn together. Thus the prototype is born in canvas. The gown is taking
life and now it’s put on a sartorial dummy so the couturier, together with
the premiere, can carefully observe it and identify any potential flaws.

DIOR

79
STEPHANE ROLLAND
Il porto è vicino. Se il modello su tela passa l’esame,
il cartamodello sarà appoggiato sulla stoffa e le mani
precise delle sarte ritaglieranno ogni singolo pezzo,
lasciando sempre più di 1 cm per la cucitura. Ora
l’abito è reale e si passa così alla seconda prova sul
manichino sartoriale. Lo stilista è emozionato e con-
centrato. Al suo polso ha un puntaspilli, studia la sua
creazione nei minimi dettagli e possono essere ne-
cessarie altre prove finché nel suo cuore non sentirà
che davvero non c’è altro da dire su quel vestito: la
sua storia è stata raccontata. The End. Se vorrà im-
preziosirlo indicherà dove e come illuminarlo con
ricami meravigliosi eseguiti a mano da straordinarie
artiste e con quest’ultimo giro di timone, certo della
sua rotta, condurrà fieramente in porto la sua nave.

The port is near. If the model passes the exam,


the pattern will be made into fabric and the preci-
se hands of dressmakers will cut and sew together
each of the pieces. Once the dress has become real,
it’s time for the second test on the sartorial dum-
my, before trying it on a beautiful mannequin. The
designer is excited and focused. He has a pincu-
shion and studies each and every detail of his cre-
ation. Another test may be needed until his heart
tells him that there is nothing more to say about
the dress: its story has been told. It’s “The End”. If
he wants to embellish his gowns, he may indicate
where and how to illuminate it with handmade em-
broideries by extraordinary artists. With a last turn
of the rudder, and certain of his route, he will prou-
dly bring this haute couture ship into the final port.

PETER LANGNER
DIOR

STEPHANE ROLLAND
RALPH & RUSSO
SICILY IN BLACK AND WHITE
Bianco e nero. Eros e Thanatos. Sensuali-
tà e romanticismo. È tutto in questo gio-
co di contrasti che la talentuosa couturier
siciliana Marella Ferrera lancia la sua
personalissima sfida per una collezione
haute couture in cui, come sempre, getta
il cuore oltre l’ostacolo, superandosi con
creazioni che fanno del Sublime Assolu-
to il suo unico credo estetico. La Sicilia,
terra di forti contrasti, fa da sfondo ad
abiti nati per colpire l’immaginazione at-
traverso l’uso sapiente di stoffe preziose,
sensuali trasparenze, ricami e décor quasi
tridimensionali applicati magistralmen-
te su bustini incantevoli che si rifanno al
Barocco in tutta la sua grandiosità. Loca-
tion d’eccezione dello shooting è Palazzo
Biscari, il più imponente palazzo privato
di Catania, realizzato per volere dei prin-
cipi di Biscari alla fine del Seicento. Qui,
immerse in una calda luce mediterranea,
trovano la giusta collocazione le imperio-
se sculture in stoffa di Marella Ferrera,
donna colta e passionale che, innamorata
della sua terra, non manca mai di ritrar-
la nelle sue collezioni di alta moda che,
in definitiva, non sono altro che degli
straordinari ritratti del suo amore più
grande, la Sicilia, dei ritratti in stoffa che
così bene raccontano delle leggende e
dei miti di una terra che da sempre non
smette di incantare il mondo con il suo
fascino eterno e misterioso. Silhouette
fluide e scivolose accarezzano sinuosa-
mente le forme femminili disegnando
un’ideale di donna forte e sensuale, che
non esita ad armarsi di corazza, come
una moderna guerriera, per abiti che la-
sciano il segno nel cuore e nella mente.

89
Black and white. Eros and Thanatos.
Sensuality and romanticism. It’s all
about duality in this game of contrasts
by talented Sicilian couturier Marella
Ferrera. Launching recklessly her personal
challenge for a haute couture collection,
she exceeds herself as always with crea-
tions that make the Absolute Sublime
her true and only aesthetic creed. Sicily,
land of sharp contrasts, is the chosen
Sposa Haute Couture - www.marellaferrera.com - mf@marellaferrera.com - +39 095 2503188

background for these dresses designed


to strike ima- gination through skillful
use of precious fabrics, sensual tran-
sparencies, embroide- ries and décor,
almost three-dimensional and master-
fully applied on lovely bodices inspi-
red by the Baroque in all its gran- deur.
An exception to this is the shooting in
Palazzo Biscari, the most impressive
private palace in Catania, which was built
by the Princes of Biscari at the end of
the Seventeenth Century. The warm
Mediterranean light enfolding this area
seems just right for the majestic fabric
sculptures by Marella Ferrera, a cultu-
red and passionate woman who never
fails to portray her homeland in her high
fashion collections which, ultimately,
are but portraits of her greatest love
made with the most valuable fabrics.
Such original portraits tell us each time
myths and legends from a land that never
ceases to captivate the world with its
everlasting, mysterious charm. Fluid
and smooth lines follow sinuously the
female body, by drawing an ideal of a
strong and sensual woman who does
not hesitate to fit herself into an armor,
like a modern warrior. For these dresses
leave their mark in hearts and minds alike.
Photographer Valerio
Valerio D’Urso
D’Urso
Assistant Aurelia
Aurelia Zullo
Zullo
Hair Stylist Simona
Simona Angemi
Angemi
Make Up Maurizio
Maurizio Calcagno
Calcagno

Textiles MF
MF Collection
Collection
Accessories Atelier
Atelier Salamanca
Salamanca
Location Palazzo
Palazzo Biscari
Biscari (Catania)
(Catania)

95
Embroideries create high-fashion

97
HOH e l’ultima crociata. Tessuti come ar-
mature di pura bellezza sono esaltati da rica-
mi realizzati con tecniche strepitose che da
sempre fanno del ricamificio austriaco HOH
Hoferhecht Embroideries uno dei massimi fio-
ri all’occhiello di quest’arte secolare che parla al
cuore con i suoi versi su stoffa. Pura poesia e im-
maginazione unite a un savoir faire magistrale.

HOH and the last crusade. Fabrics like armours


of pure beauty are enhanced with embroideries
realized through amazing techniques that make
the Austrian company HOH Hoferhecht Em-
broideries one of the most relevant flagships
of this ancient art. Embroidery speaks to the
heart with his verses on fabric. Poetry and ima-
gination combined with a sublime savoir faire.
Tradizione e innovazione. I ricami di HOH si
muovano con stile tra questi due poli con ri-
sultati incantevoli per colori, motivi e intarsi in
grado di “vestire” lo spirito del tempo con un
design accattivante. Da segnalare l’esclusiva tec-
nica “HP-Sequins” con applicazione di paillettes
ultrasottili che permettono di ottenere un rica-
mo su stoffa che sembra quasi una stampa tal-
mente al tatto il ricamo è appena percettibile...

Tradition and innovation. These embroide-


ries move in style between these two poles
with lo- vely results for colors, patterns and
inlays. HOH absolutely knows how to “dress
up” the Zeitgeist with attractive designs. Truly
remarkable is the exclusive “HP-Sequins”
technique that applies ultra-light sequins on
fabric. The final result almost seems a print,
for these sequins are barely percetible...
Creativity, style and technical innovation...

103
Ispirazione orientale per motivi flo-
reali naïf di estrema eleganza, mes-
si in risalto dal contrasto tra lucido
e opaco. Sfuggono ad ogni gabbia
e classificazione i tessuti prezio-
si e originali di Ruffo Coli, capace
in ogni sua collezione di lasciare
il segno nel cuore e nella mente di
chi osserva rapito le sue creazioni,
immaginandone le mille possibilità
di resa. Bellezza in essere e in dive-
nire per questa collezione spring/
summer 2017 dove il tema esotico
non è mai scontato e si ispira all’ar-
tista William Morris, in particolare
nella cura dei dettagli, catalizzato-
ri di una emozione sempre nuova.

Oriental inspiration for naïve floral


patterns of extreme elegance, em-
phasized by the contrast between
glossy and matte. These precious
and original fabrics escape every
label and usual classification. In
every collection, Ruffo Coli is ca-
pable of leaving his mark in the
hearts and minds of those who
witness them astonished, while
imagining the many possibilities.
A real beauty in progress and an
ongoing process for this s/s 2017
collection, where the exotic the-
me is never taken for granted, and
borrows inspiration from the artist
William Morris in the attention to
detail, catalyst for new emotions.
...manufacturing excellence and creativity.
G.S.M. CRYSTAL EMOTION
Se è vero che il colore è solo luce, dovremmo essere infinitamente grati ai
cristalli capaci di rifletterne così tanta attorno a noi. G.S.M., azienda italiana
fondata a Carpi, è in grado di compiere questa magia, con grazia e stile, pro-
ducendo macchinari automatici per l’applicazione di strass, cristalli e cabo-
chon termoadesivi. Come tante meravigliose lucciole nella notte, i cristalli di
G.S.M. indicano la strada di una nuova raggiante bellezza. Fantasia, creatività,
gusto innato per la sperimentazione di sempre nuove forme e materiali: non
esiste competitor in grado di rivaleggiare con tutto ciò che GSM riesce a creare.

If it’s true color is just light, we must be infinitely grateful to crystals for being to
reflect so much around us. G.S.M., an Italian company founded in Carpi, is able
to perform this magic with grace and style, producing automatic machinery
for applying rhinestones, crystals and thermoadhesive cabochons. Like many
wonderful fireflies in the night, G.S.M. crystals point the way to a new radiant
beauty. Imagination, creativity, innate taste for experimentation with new sha-
pes and materials: there is no competitor at all for what GSM is able to create.

MC CHATON MAXIMA - STONE IN SETTING - NACRE PEARLS 109


CATWALK

Flower explotion. È un autentico inno alla bellezza


della Natura e della primavera, quando tutto rifiorisce
a nuova vita dopo il gelo silenzioso e buio dell’inverno,
la collezione haute couture s/s 2016 presentata a Roma
da Raffaella Curiel, tra i giganti dell’alta moda italiana
CURIEL COUTURE
di sempre. La stilista milanese ha proposto in passerella
una serie di abiti da giorno, per poi passare a quelli da
cocktail e, infine, da sera, i cui colori, ricami e stampe
sembravano rubati al più sontuoso e curato dei giardini,
ma anche al più umile ma raggiante dei campi, grazie
alla presenza non solo di gardenie e di altri fiori
importanti, ma anche del papavero, il più effimero e
delicato dei fiori, riproposto a cornice di bustier panier
di rafia intrecciata. Luminosi e vivaci i ricami eseguiti
rigorosamente a mano, nel solco e nel rispetto della
più alta tradizione della couture italiana. Si parte con
i famosi “curiellini”, i tailleur tanto amati dalle clienti
di Raffaella Curiel, proposti in tante nuance, con mini
jacket terminanti sotto la vita da una raggiera di petali
intarsiasti, come nelle gonne dove anche qui la couturier
ha riproposto il tema del petalo grazie a tagli magistrali
che permettevano ai pannelli in seta stampata di muoversi
senza mai scoprire nulla, con eleganza e femminilità.

Raffaella Curiel, one of the titans of Italian High


Fashion, presented a haute couture collection of flower
explosions at AltaRoma s/s 2016. It is a true hymn to
the beauty of nature and spring, an ode to rebirth and
bloom from the cold and silent darkness of winter.
The Milanese designer proposed series of day and
cocktail dresses, and refined eveningwear. The colors,
embroideries and prints seem to be stolen from the
most lavish, ornate gardens, and from the humblest
yet radiant fields. The gardenia blossom is ever-present
throughout the collection along with other flowers
including the poppy, the most ephemeral and delicate
of flowers, which appears in a woven basket of raffia on
a bustier. The designer has used bright, colorful hand-
embroidery, a fine example of the highest tradition of
Italian couture. Starting with the famous ‘Curiellini’, the
sought-after suit of Raffaella Curiel, available in many
shades, along with the signature mini jacket which ends
just below the waist, embellished by an embroidered
ring of interwoven petals. Similarly, the couturier
has carried out the petal theme in the cut, print and
embroidery of the skirts, which move effortlessly without
revealing too much. A look of elegance and femininity.

111
TGM:
EXCLUSIVE CREATION FOR EVERY SEASON
Legata a doppio filo con l’Alta Moda, TGM da più
di 20 anni realizza ad ogni stagione una propria
collezione, unica e speciale, destinata a rimane-
re nel tempo perché è proprio con i suoi favolo-
si tessuti che i grandi couturier realizzano capo-
lavori di alta sartorialità. Le sue stoffe non sono
qualcosa di inanimato per chi sa guardare oltre:
ispirano, suggeriscono, emozionano. Stampe,
colori e tessuti by TGM non possono lasciare
indifferenti perchè la loro bellezza urla come il
mare o suggestiona come il canto delle sirene. Di
quella sublime tela cui si servirà l’artista per riu-
scire a trarne quel capolavoro che per ora è solo
un’idea nella sua mente. Amatissima in tutto il
mondo fashion, quando presenta le sue nuove
collezioni, TGM è come Il Gattopardo: “Biso-
gna che tutto cambi perché tutto resti com’è”.
Ossia, in questo caso, sublime e meraviglioso.

Strictly linked with Haute Couture, for more


than 20 years, TGM presents every season its
own collection, unique and special, desti-
ned to prevail over time thanks to its fabu-
lous fabrics. They are not merely inanimate
for the attentive observer who knows how
to look beyond: they inspire, suggest, exci-
te. Prints, colors and fabrics by TGM cannot
leave anyone indifferent because their
beauty yells like the sea and seduces like the
sirens’ song. The artist will use this subli-
me canvas to make a masterpiece of what is
now just an idea. Beloved everywhere in the
world of fashion, each time TGM presents
a new collection reminds us of “Il
Gattopardo”: “Everything must chan-
ge because everything stays as it is”. In this
case, absolutely sublime and wonderful.
113
Per citare “Via col Vento”, il padre di Rossella O’Hara in uno dei momenti più drammatici del film ammonisce la
figlia con queste parole: “Oseresti dire, Miss Rossella O’Hara, che la terra non conta nulla per te? Ma se è la sola
cosa per cui valga la pena di lavorare, di lottare, di morire! Perché è la sola cosa che duri”. Devono essere del tutto
d’accordo con lui i tanti couturier che hanno tempestato le loro ultime collezioni di alta moda s/s 2016 di riferimenti
non a Madre Natura, con ricami e stampe dei più nobili fiori e volatili esistenti in un immaginario Eden dove tutto
è grazia e armonia, ma a quel sottobosco che vive e respira al di sotto di quest’Eden. È misterioso e inquietante,
ma non meno affascinante, questo mondo dove la luce arriva meno penetrante e la penombra avvolge tutto come
fosse un velo o un placido mantello. Sollevato il mantello ecco la terra ed ecco i suoi veri abitanti. Alta Moda ed
entomologia. Uno strano matrimonio per chi alla haute couture associa solo orchidee e farfalle. Ma i tempi final-
mente sono maturi per affermare che se è di eco e di bio che si deve parlare allora non si può non partire dalla
terra per quella che è: assolutamente perfetta. E amarla per quella che è. Solo così possiamo salvarla. Via libera
allora soprattutto agli accessori, come le magnifiche spille raffiguranti ragni, libellule, scarabei, mosche e insetti
vari, posizionate strategicamente sulla scollatura degli abiti e su colletti e polsini di tailleur dall’allure rigorosa. A
guardarli così piccoli e luminosi, disposti a cascata sui tweed di Chanel, viene da pensare a quanto l’alta moda sia
avanti rispetto al prêt-à-porter. A quanto possa osare non solo con tagli e volumi iperbolici, ma con accostamenti
iperbolici, siglando matrimoni estetici un tempo impensabili se non nel campo della provocazione fine a se stessa.
Quello che, invece, si è tentato di fare è scrivere un nuovo manifesto culturale per un ambiente che, per fortuna,
non siamo ancora riusciti a dominare e addomesticare. Per quanto amiamo indossare abiti con stampe multicolor
di strepitose piante tropicali, uccelli del Paradiso e una raffinata selezione di fiori upper class, dovremmo ricordarci
che la terra è un’altra cosa. Non esiste il bello e il brutto in natura. Esiste solo la bellezza panteistica del creato che
tutto comprende e che l’alta moda con i suoi straordinari mezzi visivi è riuscita ad esaltare anche con allestimenti
che i florist ingaggiati dalle grandi griffe non hanno più voluto comporre in maniera algida o banalmente buco-
lica, quanto, piuttosto come un inno al lato selvaggio del nostro habitat in cui la natura, a dispetto della volontà
manipolatrice dell’uomo, sa ancora sbocciare e straripare come un fiume in piena, con piante rupestri o campa-
gnole come papaveri e semplici fiori di campo, nessuno piantato dall’uomo, ma intensamente voluto dalla terra,
forza straordinaria che tutto può. Pensate ai bouquet di fiori delle spose e a quali fiori ne fanno parte e quali mai
potrebbero ambire a stare tra le sue mani. Davvero l’uomo può selezionare ciò che è bello o brutto in natura? Ma
chi le ha stabilite queste categorie? E, soprattutto, lui stesso a quale categoria apparterrebbe? L’alta moda con corag-
gio dice No a questa sciocca selezione, abbracciando la terra e la vera natura così come sono, perfette come sono.

eco-couture
CHANEL 117
CHANEL DIOR DIOR

ELIE SAAB GOOSSENS PARIS GOOSSENS PARIS


EL COSTURERO REAL CHANEL

CHANEL

G. DI MORABITO

CHANEL EL COSTURERO REAL


“Do you mean to tell me, Katie Scarlett O’Hara, that Tara, that land, doesn’t mean anything to you? Why, land is
the only thing in the world worth workin’ for, worth fightin’ for, worth dyin’ for, because it’s the only thing that
lasts”. That’s what the father of Rossella O’Hara said to her daughter during one of the most intense moments
of the cult movie “Gone with the wind”. Many couturiers have seemed to agree with him, as their latest haute
couture collections s/s 2016 are full of references, not just about the land, with the usual embroidery and prints of the
noblest flowers and birds that exist in an imaginary Eden where all is grace and harmony, but about the breathing
undergrowth too. It’s a mysterious and disturbing world, where light falls dimly and darkness wraps everything
around like a veil. And when we lift that veil, its true residents show up, in all their alien charm. Couture and en-
tomology. A strange marriage for those who can only relate haute couture to orchids and pretty butterflies. But the
time has come, with all these bio and eco speeches blooming everywhere, to approach the land for what it truly is:
absolutely perfect. And to love it as it is. That’s the only way to preserve her. Let’s cover every accessory, then, with
a green, natural light, and behold magnificent brooches depicting spiders, dragonflies, beetles, flies and various
insects, strategically positioned on a dress neckline, and also on collars and cuffs of refined suits. To see these small
and beautiful insects added with a knock-on effect on Chanel tweeds, reminds us of how far ahead haute couture
is of pret-à-portér. The former dares not only with cuts and hyperbolic volumes, but also with hyperbolic combi-
nations, signing aesthetic weddings once unimaginably as they were only perceived as provocations for their own
sake. Instead, what haute couture tried to do is to write a new cultural manifesto for a setting that, fortunately, we
have not yet managed to tame completely. As much as we love wearing clothes with multicolor prints of amazing
tropical plants, birds of paradise and a fine selection of upper class flowers, it’s important to remember that land
and nature are more than these. Pretty and ugly do not exist in nature, but in the human mind. A pantheistic beauty
of the Earth that embraces everything would be the only right approach. And this is what haute couture, with its
extraordinary visual media, has managed to achieve even in the big brands’ designs of flowers and plants that are
no longer icy or bucolic, but wild and unleashed: an ode to the savage side of Earth with rocky plants or poppies,
and simple wildflowers, leaving out those planted by man. Think of the bride’s flower bouquet and of what kind of
flowers are usually part of it, and which of them could ever aspire to be in her hands. Shall humans decide what is
beautiful or ugly in nature? Who established these categories? And moreover, which category us, humans, belong
to? Haute couture boldly says no to any silly selection, embracing land and nature as we see them, perfect as they are.

TIFFANY&CO. CHANEL
DESIGN

Le creazioni dell’artista coreano Jae-Hyo Lee sono capolavori di arte e design e, soprattutto di grande amore per l’am-

eco-recycle
biente, la natura e il dovere morale del riciclo. Questo artista con grande fantasia e maestria riesce a dare nuo-
va vita a materiali di scarto trasformando in arte ciò che un tempo sarebbe stato solo buttato via, ma che adesso vive
una seconda vita, forse ancora più bella della prima perchè il risultato finale dei suoi lavori è puro design, bellezza e
poesia e soprattutto sperimentazione, come nel caso del legno che viene bruciato nella parte inferiore, mentre la par-
te esterna viene levigata con cura fino ad ottenere elementi geometrici dalle forme pure e perfette che esaltano le im-
perfezioni e le irregolarità di tronchi e rami. Perché l’imperfezione, intesa come irregolarità e quindi diversità è il
valore più alto da difendere. L’unicità, infatti, è ciò che rende speciale ogni cosa. Gli enormi tronchi vengono assem-
blati fra loro ottenendo un incastro perfetto, estetico e artistico ma anche funzionale, in quanto le creazioni di Jae-
Hyo Lee sono mobili dal design accattivante, in cui il materiale principale è il legno, ma non solo. Ci sono anche tan-
te pietre, levigate o lasciate al naturale e anche dell’acciaio. Tutto riciclato in nome di un home design ecosostenibile.

The creations of Korean artist Jae-Hyo Lee are masterpieces of art and design, but also of great love for the environment,
nature and the moral duty of recycling. This artist with great imagination and craftsmanship can give new life to garbage
that becomes art, while some years ago the same material would have been thrown away. But now it lives a second life,
maybe even better than the first one, as the final result of the work of Jae-Hyo Lee is pure design, beauty and poetry, and
above all, experimentation. Such is the case of the wood burned at the bottom while the outside is smoothed with care, in
order to get perfect geometric shapes that highlight imperfections and irregularities of trunks and branches. Imperfection,
understood as irregularity and therefore diversity, is the highest value to defend. This uniqueness is what makes each thing
truly special. Huge trunks are assembled together into a perfect fit, not just in an artistic and aesthetic manner, but also
functional, as this artist’s creations are beautifully designed pieces of furniture, where the main material is wood, but also
stones, either polished or raw, and even pieces of recycled steel. Everything in the name of an eco-sustainable home design.

123
CHANEL
CHANEL
THE BEIGE EFFECT
Pochi sanno che il beige è un colore che non
appartiene all’arcobaleno, però, di certo,
Few people know that beige is a color that does
not belong to the Rainbow, but surely belongs
appartiene al mondo della moda per la sua to the fashion world for its sophisticated upper
allure sofisticata e upper class. Colore neutro class allure. The Neutral color par excellence,
per eccellenza, in grado di regalare charme e able to donate charme and sophistication to
raffinatezza ad ogni capo, è stata una delle every dress, it was one of the most loved shades
nuance più amate dai couturier delle ultime by the couturier of the last fashion week in Rome
fashion week di Roma e Parigi che l’hanno and Paris ‘cause this color make even more
utilizzato per rendere ancora più eterei, ethereal and delicate their high fashion crea-
impalpabili e delicati i loro modelli d’alta moda. tions. Pantone is the most used color scale for
Il Pantone è la scala colore più usata nell’ambi- printing in every area. When you think of a co-
to della stampa. Quando si pensa a un colore lor a precise image comes immediately to mind,
ci viene subito in mente un’immagine precisa, forgetting that in the Pantone color scale there are
dimenticando che di esso, in questa scala, ne dozens and dozens of variants. Just like the Beige:
esistono decine e decine di varianti. Proprio Champagne Beige, Ivory Beige, Sand Beige and
come il Beige: lo Champagne Beige, l’Ivory Bei- many others. Choose one of this means choosing
ge, il Beige Sabbia e tanti altri ancora. Sceglierne a certain appeal to the dress. Choose another
uno piuttosto che un altro può arrivare a modi- shades means creates a totally different gown.
ficare del tutto l’appeal e il fascino di un abito.

AOUADI PARIS 131


CHANEL
CHANEL
ELIE SAAB
STEPHANE ROLLAND
STEPHANE ROLLAND
TONY WARD VALENTINO
YIQING YIN
www.cristinapacini.com
Fondata nel lontano 1887, l’azienda francese Sophie Hallette è per antonomasia il principale Founded back in 1887, the French company Sophie Hallette is by its definition an international
punto di riferimento dell’arte di realizzare pizzi e tulle meravigliosi, sin dai suoi primissimi living reference in the art of making amazing laces and tulle. From its very beginning, it has been
esordi così profondamente legati ai momenti più iconici della moda intesa come arte e cul- deeply involved with the greatest moments of the history of fashion that are considered art and
tura dal Ventesimo secolo fino ad oggi. Poesia, abilità, passione ed esperienza e tecnica ar- culture from the 20th century until today. Poetry, skills and passion, as well as a unique artisanal
tigianale assolutamente uniche e straordinarie sono il patrimonio di Sophie Hallette le cui experience and techniques, are the heritage of the House of Sophie Hallette, which for almost
creazioni hanno ispirato gli indimenticabili couturier del passato così come i più importanti 130 years has created beautiful masterpieces known all over the world. It inspired the most un-
fashion designer di oggi perchè lo stile raffinato e sofisticato di Sophie Hallette è senza tempo. forgettable couturiers of the past and the most important contemporary fashion designers, be-
cause the style of Sophie Hallette is refined and sophisticated, and above all, absolutely timeless.

LA MANUFACTURE 149
GEORGES CHAKRA
E alla fine si va in scena. Tutti quanti. Non solo gli abiti, ma soprattutto il cuore che batte forte dello
stilista mentre le muse che l’hanno ispirato, aleggiano nel backstage affollato come a volergli portare
fortuna. Gli dicono di credere in loro perché lui è Georges Chakra e quando l’ispirazione bussa a uno
stilista talentuoso come lui è solo per sussurrargli storie meravigliose, racconti e memoires che solo
lui saprà ancora una volta raccontare al suo pubblico, creando opere che sono autentici versi di stof-
fa. Ogni sua collezione è come una favola e nel raccontarvela questa volta vogliamo partire dalla fine,
quando tutto è compiuto e non si può tornare indietro. Dopo gli applausi, l’uscita d’onore tra le sue
meravigliose modelle schierate ad ala attorno a lui, i flash dei fotografi, l’ultimo saluto e poi finalmen-
te il ritorno dietro le quinte, mentre in sala gli ospiti iniziano ad andarsene e le luci ad abbassarsi. La
musica si spegne. Nel backstage il couturier raccoglie gli ultimi saluti e i complimenti di amici, clienti,
giornalisti e collaboratori più stretti finché anche questa collezione di haute couture è da archiviare. Solo
un attimo di malinconia, è difficile dire “arrivederci” a qualcosa che ha invaso anima e corpo in mesi
di duro e appassionato lavoro. Ma la mente di un artista è talmente piena di immaginazione che già
le sue muse stanno suggerendogli la prossima storia da raccontare. Ed tutto presto ricomincerà come
per magia, da un’ispirazione colta per caso perché Chakra, come i più grandi couturier, possiede una
visione. Allora eccolo il primo bozzetto e con esso la consapevolezza di aver appena intrapreso la stra-
da giusta. La seguirà fino in fondo scegliendo dall’arcobaleno i colori più splendenti per esaltare i suoi
modelli, così come penserà alle stoffe più pregiate e ai ricami più incantevoli per emozionare non solo
la sua consolidata clientela internazionale, ma anche le super star più glam, come Jennifer Lopez che sul
red carpet e agli eventi mondani si sentiranno uniche e meravigliose grazie alla fantasia di un uomo
che sa davvero cosa significa amare le donne vestendole di sogni e poesia con grande stile e charme.

And now, ladies and gentlemen, it’s showtime. For everybody. The focus is not just on the clothes, but
above all on the coutier’s heart, beating fast while his muses, who inspired the entire haute couture
collection, stand with him in the crowded backstage just like talismans bringing him luck. He is Georges
Chakra, and when inspiration knocks at his door, wonderful stories emerge once again with designs that
are true verses of poetry. Each collection is a fairy tale, and this time we want to recount it to you starting
from the very end, when everything is over and there’s no turning back. After the applauses, it comes his
very much expected appearance among his beautiful top models, all lined up around him. Meanwhile
the photographers flash their cameras, following the last farewell to the guests, and then the return to the
backstage where congratulations are about to run from mouth to mouth by friends, clients, journalists
and the closest collaborators. Lights go dim above the catwalk, music’s over, and guests and clients leave
slowly. Even this collection of haute couture is now to be archived. There’s a sting of melancholy though,
for a couturier it’s hard to say goodbye to something that has overwhelmed his mind, soul and body for
months of hard and passionate work. But c’est la vie, and one way or another, the mind of an artist is so full
of imagination that muses are already whispering the next story to design and tell. Very soon this magic
will start all over again in an unexpected bloom of inspiration, because Georges Chakra, like the greatest
couturiers, has a vision. There will be a first sketch, and along with it the realization that he has chosen
the right path to follow up until the end. It will be a matter of choosing from his personal rainbow of
shining colors, precious fabrics and charming embroideries to entice not only his consolidated inter-
national clients, but even the most glamorous super stars, like Jennifer Lopez, who will feel unique and
wonderful whether on the red carpet or attending social events. All thanks to the fantasy of a man who truly
knows what it means to love women by dressing them with dreams and poetry of great style and charm.

151
GEORGES CHAKRA SS 2016
GEORGES CHAKRA SS 2016
TEXTILES

LES BRODERIES SUISSES

All dress by Georges Chakra

Nata come azienda di ricami, oggi Jakob Schlaepfer, che ispira con le sue creazio- Originally an embroidery company, Jakob Schlaepfer is characterised by the combination of local
ni i più grandi couturier, deve la sua fama alla perfetta combinazione tra tradizione tessi- culture and textile tradition with future-oriented design, a great inspiration for the most amazing
le locale e un design ultracontemporaneo che anticipa ogni trend. Da oltre 100 anni ogni col- couturiers all over the world. For more than 100 years, each collection starts with textile visions for
lezione trae ispirazione dal mondo della moda e dall’architettura. L’altissima abilità manuale e fashion and architecture. The unique combination of meticulous handwork and industrial production
l’eccellente produzione industriale permettono, combinate insieme, di realizzare prodotti di lus- leads to a luxurious product that captivates with its exclusivity and beauty, thanks to innovative ideas and
so, esclusivi e bellissimi grazie a idee sempre innovative e a un artigianato di sublime pregio. Tra- high-quality workmanship. Today, for instance, the firm uses laser cutting, digital printing and state-of-the-
dizione e sperimentazione, come il laser cut, la stampa digitale e incredibili tecniche per realizzare art embroidery machines. This has made the fabric processing options more comprehensive and multifaceted.
ricami unici al mondo il che rende la produzione Jakob Schlaepfer sempre completa e poliedrica.
157
TEXTILES

Traendo ispirazione dal Bello in assoluto, per


tradurlo in realtà Solstiss si basa sul know
out e sulle sue straordinarie abilità acquisite
nel tempo. Ammirata in tutto il mondo per
i suoi prodotti di lusso, è fonte di ispirazio-
ne inesauribile per tutti i più grandi stilisti
che utilizzano i suoi pizzi per le loro colle-
zioni perchè sanno di poter contare su circa
6.000 disegni e ben 30.00 nuance di colori.

Inspired by absolute Beauty, each step of a


Solstiss creation requires knowledge and
skills that only experience can provide.
Admired all over the world for its fine
luxury laces, the best fashion designers look
at Solstiss as an amazing inspiration for
their unique haute couture collections, as it
offers more than 6.000 original drawings and
30.000 colors in its permanent collection.

159
VEMA
TEXTILES

RICAMI

Fiore all’occhiello del più grande Made in Italy, da sempre VEMA


è sinonimo di raffinatezza e lusso che si esprime in un’artigianalità the story so far...
straordinaria capace di creare autentici capolavori. Più che ricami
sembrano arazzi e autentiche opere d’arte le creazioni di questo
ricamificio in grado di sedurre da sempre il mondo della haute
couture ispirando creazioni meravigliose che sfidano il tempo.
Colori, design e una sublime tecnica perfezionata di continuo gra-
zie all’amore per la sperimentazione e la voglia di superarsi sem-
pre più in questa meravigliosa mission di regalare pura bellezza
e poesia, fanno delle creazioni di VEMA quasi delle muse ispira-
trici per i più straordinari stilisti alla ricerca della perfezione.

Flagship of the greatest Made in Italy, since the beginning


VEMA is synonymous of elegance and luxury, expressed with
an extraordinary craftsmanship able to create masterpieces. Its
creations seems tapestries, paintings and, therefore, works of
art capable of seducing the world of haute couture and inspi-
re wonderful, timeless creations. Colors, design and a sublime
technique continuously perfected thanks to the passion for
experimentation and the desire to exceed oneself, make of
VEMA’s creations almost as beautiful as muses for the most extra-
ordinary fashion designers on the lookout for artistic perfection.

ZUHAIR MURAD 161


DANY ATRACHE

GEORGES CHAKRA
GEORGES CHAKRA CURIEL COUTURE ANTONIO GRIMALDI

DANY ATRACHE

DANY ATRACHE
ELIE SAAB
JEWELRY

CLOTILDE BOLOGNESI
L’eternità. Miti, leggende, atmosfere, paesaggi...
Clotilde Bolognesi, talentuosa jewelry designer,
porta nel suo cuore tutto un mondo visionario,
poetico e senza tempo che riesce a tradurre,
grazie alla sua notevole sensibilità artistica,
in gioielli che sanno raccontare una storia.

Eternity. Myths, legends, atmospheres and


landscapes... Talented jewelry designer Clotilde
Bolognesi carries in her heart a visionary, poetic
and timeless world that can transform jewels into
stories thanks to her remarkable artistic sensibility.

167
Il malva, insieme ad altri raffinati colori pa-
CATWALK stello, in primis il celeste, è il colore top delle
collezioni haute couture s/s 2016. Le fashion
week di Parigi e Roma hanno decretato il
suo trionfo e tutti i più grandi stilisti gli han-
no reso omaggio creando abiti sensuali ed
eterei, in seta e organza impalpabili, simbo-
lo di una raffinatezza upper class. Elegante
e ladylike, il malva è una nuance che nella
scala dei colori si trova a metà tra il lilla e il
lavanda. Ma non è solo una delle tante gra-
dazioni del viola. È un universo a sé. Basta
guardarlo per immaginarlo indossato da
principesse, fate e muse. Un colore da favo-
la per abiti da sogno, proprio come il celeste
che è l’altro colore top scelto dagli stilisti per
regalare un tocco idilliaco alle loro creazioni.

ARMANI PRIVÈ

FAINT SHADOWS
169
TONY WARD GAULTIER PARIS

Mauve, along other fine pastel colours, first


of all the sophisticated pale blue, is the main
color of the haute couture collections s/s 2016.
The most important Parisian and Roman
couturiers have decreed its triumph, and
created sensual and ethereal dresses made of
impalpable silk and organza. Mauve, next to
pale blue, is the symbol of a refined upper class
style. Elegant and ladylike, mauve is a nuan-
ce that in the color scale lies in the middle
between lilac and lavender. But it’s not just
another shade of purple. It’s something else, a
real universe in itself. Just look at it and imagi-
ne it worn by princesses, fairies and muses. A
fabulous color for dream dresses, just like pale
blue, the other main color chosen by many cou-
turiers to give an idyllic touch to their creations.

ARMANI PRIVÉ
ELIE SAAB ELIE SAAB SCHIAPARELLI ZUHAIR MURAD
JEWELRY

VAN CLEEF & ARPELS


Inaugurata a Singapore, la mostra
“Van Cleef & Arpels: The Art and
Science of Gems” esplora sia le com-
petenze artistiche necessarie per la
creazione di raffinati gioielli che i
processi della natura coinvolti nel-
la formazione di minerali e gem-
me. Negli oltre quattrocento pezzi
di alta gioielleria in mostra si fon-
dono arte, artigianato, storia e geo-
scienza in un percorso irripetibile.

Opened in Singapore, the exhibition


“Van Cleef & Arpels: The Art and
Science of Gems” explores the ar-
tistic skills needed for creating fine
jewellery and nature’s processes invol-
ved in the formation of minerals and
gems. The focus are over four hun-
dred pieces of high-quality jewelry,
exposed to reveal the incredible com-
bination between art, crafts, history
and geosciences in a truly original way.

175
JEWELRY

CARTIER
Forme in movimento di un esclusivo
sogno realizzato in diamanti e pietre
preziose. Un concetto del lusso in
eterna evoluzione per un design unico.
An exclusive dream of changing
shapes, made with diamonds and gems.
Luxury redefined for a unique design. 177
Un preciso senso estetico pervade ogni collezione di Giorgio Armani, costruita seguendo il filo
dei suoi pensieri e delle sue ossessioni. In una teoria di diorami che diventa un gioco combinato-
DESIGN
rio di temi, attraversa la moda e attiva sorprendenti congiunzioni alla ricerca dello stile assoluto.
In each collection of Giorgio Armani, designed according to his very thoughts and
obsessions, it always prevails an accurate aesthetic sense. It plays over a combination of different
topics, breaking through fashion and creating amazing results on the pursuit of the ultimate style.

179
ARMANI HOME
MAISON MARGIELA
EXHIBITION
La moda è arte? Un interessante progetto
analizza le forme di dialogo tra questi due
mondi tra contaminazioni, sovrapposizioni
e collaborazioni. Dalle esperienze dei
Preraffaelliti a quelle del Futurismo, dal
Surrealismo al Radical Fashion. Il focus è sul
lavoro di Salvatore Ferragamo, affascinato
dalle avanguardie artistiche del Novecento;
su alcuni atelier degli anni Cinquanta e
Sessanta, luogo di studio e d’incontri e sulla
nascita della cultura delle celebrities, per
proseguire con le sperimentazioni degli
anni Novanta e arrivare a domandarsi se
nell’industria culturale contemporanea
siamo arrivati a un fluido rapporto tra
arte e moda. Il progetto coinvolge più
istituzioni culturali e la mostra si disloca
in varie sedi: oltre al Museo Salvatore
Ferragamo, promotore e organizzatore
del progetto insieme alla Fondazione
Ferragamo, ospitano le diverse esposizioni
a Firenze la Biblioteca Nazionale Centrale,
le Gallerie degli Uffizi (Galleria d’arte
moderna di Palazzo Pitti) e il Museo Marino
Marini e, a Prato, il Museo del Tessuto.

Is fashion an art? A thrilling project analyses


the forms of dialogue between these two
worlds through mutual contamination,
overlaps and collaboration. From the
experiences of Pre-raphaelites, it takes us to
futurism and surrealism, all the way up to
Radical Fashion. The focus is on the work
of Salvatore Ferragamo, fascinated by the
artistic avant-garde of the 20th century, 50’s
and 60’s fashion houses, the birth of celebrity
culture, followed by the experimentation
of the 1990s. All of which lead to the final
question, has the contemporary cultural
industry reached a fluid connection between
art and fashion? The project involves several
cultural institutions and the exhibition
is based in various locations: in addition
to the Salvatore Ferragamo Museum,
promoter and organizer of the project
along with Ferragamo Foundation, the
various exhibitions are hosted in: Florence
by Biblioteca Nazionale Centrale and the
Gallerie degli Uffizi (Galleria d’arte moderna
di Palazzo Pitti) and Museo Marino Marini.
In Prato, it is hosted by Museo del Tessuto.

185
EXHIBITION
EXHIBITION
Il fotografo newyorkese Ari Seth Cohen è diventato
famoso in tutto il mondo ritraendo non bellissime
modelle, ma splendide donne di mezz’età decisamente più
glamour e chic delle solite bellezze da copertina perché
hanno personalità, voglia di vivere, allegria e look davvero
incredibili che sfoggiano con nonchalance a New York per
le strade dell’Upper East Side e di Manhattan. Il blog che
conteneva questi scatti, “Advanced Style”, è diventato un
libro di grande successo perché queste splendide signore
hanno molto da insegnare alle giovanissime in termini
di eleganza e accostamento di colori, abiti e accessori,
ma soprattutto l’insegnamento più importante è quello
di non rinunciare mai a essere se stesse, sentirsi belle e
vestirsi come si desidera a qualsiasi età. Ari Seth Cohen
ha continuato a ritrarre meravigliose signore girando nel
2015, persino un documentario e adesso presentando
un nuovo meraviglioso libro pieno di splendidi ritratti,
“Advanced Style: Older & Wiser”, con una serie di
citazioni e aneddoti scritti dalle ladies fotografate.

Hailing from New York, photographer Ari Seth Cohen


acquired worldwide fame by portraying not top models,
but beautiful middle aged women whose personality
and joie de vivre reflected more glamour of the usual
beautiful girls because they have personality, love of life,
joy and truly great looks, nonchalantly flaunted along the
streets of the Upper East Side and Manhattan, in New
York. The blog that contained these shots, “Advanced
Style”, was made into a hugely successful book, since these
magnificent women have a lot to teach to young ladies
in terms of elegance, colour combining, dressing and
accessorising –their most important teaching, however,
is to never give up being themselves, feeling beautiful and
dressing the way they want at all ages. Ari Seth Cohen
continued to portray beautiful ladies and in 2015 he
directed a documentary feature and has recently presented
an outstanding new book: “Advanced Style: Older &
Wiser” with a series of beautiful portraits, accompanied
by anecdotes written by the the models themselves.

191
JEWELRY

CHOPARD
Altaroma in collaborazione con il lus-
suoso department store Coin Excelsior
di Roma ha presentato un evento esclu-
sivo dedicato a grandi talenti emergenti
della moda. A sfilare lungo le scale mo-
bili dell’elegante location la collezione
f/w 2016-17 di Quattromani. Notevoli
gli Exhibition Corner delle collezioni
s/s 2016 di Avanblanc, Catherine de’
Medici 1533, Elena Ghisellini, Federi-
ca Berardelli, L72 e Giancarlo Petriglia.
Altaroma in collaboration with the lu-
xurious department store Coin Excel-
sior, has presented an exclusive event
dedicated to emerging fashion talent.
For the presentation of his f/w 2016/17
collection, Quattromani used on-site
escalators as a catwalk. The Exhibition
Corner for the s/s 2016 collections
by Avanblanc was memorable, inclu-
ding works by Catherine de’ Medici
1533, Elena Ghisellini, Federica Be-
rardelli, L72 and Giancarlo Petriglia.
ANTONIO ORTEGA 199
STEPHANE ROLLAND
GAULTIER PARIS

ARMANI PRIVÈ
GAULTIER PARIS DIOR
GIAMBATTISTA VALLI
DIOR GIAMBATTISTA VALLI
ELIE SAAB
HOBEIKA
ARGIELA GEORGES
MAISON M

UFASHON HAUTE COUTURE & BRIDAL SPRING/SUMMER 2016

FOR ANY QUERIES OR FURTHER INFORMATION KINDLY CONTACT US:

EDITORIAL OFFICE - EMAIL: INFO@UFASHON.COM

www.ufashon.com
bilingual semiannual publication (italian/english) distributed in the best bookshops around the world available online for smartphones tablets and androids

217
ADDRESSES
GOOSSENS PARIS
goossens-paris.net
HOH HOFERHECHT STICKEREIEN
www.hoh.at
ANTONIO GRIMALDI ISABELLA POSANO COUTURE
www.antoniogrimaldi.it http://isabellacoutureshop.com/
ANTONIO ORTEGA JAKOB SCHLAEPFER
www.antonioortegacouture.com www.jakob-schlaepfer.ch
AOUADI PARIS JULIEN FOURNIÉ
www.aouadi.paris www. julienfournie.com
ARMANI PRIVÈ MAISON MARGIELA
www.armani.com www.maisonmargiela.com
ATELIER VERSACE MARELLA FERRERA
www.versace.com www.marellaferrera.com
CARTIER PETER LANGNER
www.cartier.it www.peterlangner.it
CHANEL RALPH & RUSSO
www.chanel.com https://ralphandrusso.com
CHOPARD RUFFO COLI
www.chopard.it www.ruffocoli.com
CLOTILDE BOLOGNESI SCHIAPARELLI
www.clotildebolognesi.com www.schiaparelli.com
CRISTINA PACINI SOLSTISS
www.cristinapacini.com www.solstiss.com
CURIEL COUTURE SOPHIE HALLETTE
www.raffaellacuriel.com www.sophiehallette.com
D’AVOSSA GIOIELLI STEPHANE ROLLAND
www.davossagioielli.it www.stephanerolland.com
DANY ATRACHE SUZANNE SYZ ART JEWELS
www.danyatrache.com www.suzannesyz.com
DIOR TGM TESSUTI
www.dior.com www.tgmtessuti.it
EL COSTURERO REAL TIFFANY&CO
www.costureroreal.com www.tiffany.it
ELIE SAAB TONY WARD
www.eliesaab.com https://tonyward.net/
G. DI MORABITO VALENTINO
www.giuseppedimorabito.com www.valentino.com
G.S.M. Srl VAN CLEEF & ARPELS
www.gsmfixy.com www.vancleefarpels.com
GAULTIER PARIS VEMA
www.jeanpaulgaultier.com www.vema.it
GEORGES CHAKRA YIQING YIN
www.georgeschakra.com www.yiqingyin.com
GIAMBATTISTA VALLI ZUHAIR MURAD
www.giambattistavalli.com www.zuhairmurad.com

Potrebbero piacerti anche