Sei sulla pagina 1di 8

Prot.

7226/07

BANDO DI CONCORSO
per l’accesso al biennio di secondo livello per la formazione dei docenti nella
classe di concorso di educazione musicale (A31 e A32)
e di strumento musicale (A77)

Anno Accademico 2007/2008

IL DIRETTORE

VISTO il DM del 28 settembre 2007, n. 137 del MUR-AFAM relativo all’attivazione


presso i Conservatori di Musica e gli Istituti Musicali Pareggiati del biennio di
secondo livello per la formazione dei docenti nella classe di concorso di educazione
musicale (A31 e A32) e di strumento musicale (A77);

VISTE le Deliberazioni del Consiglio accademico n.43/07 del 30 ottobre 2007 e


n.44/07 del 5 novembre 2007, e la Deliberazione del Consiglio di Amministrazione
del 14 novembre 2007 relativa alla riorganizzazione del corso ordinamentale di
Didattica della Musica e del corso modificato ai sensi del DM n. 109/04, ridefiniti in
corsi accademici biennali di secondo livello, finalizzati, distintamente, alla
formazione di docenti di educazione musicale (classe di concorso A31/A32) e di
docenti di strumento (classe di concorso A77);

DECRETA

Art. 1
Classi di abilitazione

Per l’anno accademico 2007/2008 è indetta la selezione pubblica, per titoli ed esami,
per l’iscrizione, presso l’Istituto Musicale Vincenzo Bellini di Catania, ai orsi
accademici biennali di secondo livello (in seguito denominati “corsi”) finalizzati alla
formazione dei docenti di discipline musicali e abilitanti per le seguenti classi di
concorso:
• A 31/A 32 Musica nella secondaria superiore e inferiore
• A 77 Strumento musicale nella scuola secondaria inferiore.
Art. 2
Numero dei posti disponibili

1. Il numero massimo di nuovi iscritti è di 35 unità, così ripartite:


- per la classe di concorso A31/A32 il numero di posti disponibili è di 7 unità.
- per la classe di concorso A77 il numero complessivo di posti disponibili è di 28
unità, così suddivisi per le diverse sottoclassi:
* AB/77 Chitarra: 1
* AC/77 Clarinetto: 5
* AD/77 Corno: 1
* AG/77 Flauto: 3
* AI/77 Percussioni: 2
* AJ/77 Pianoforte: 8
* AL/77 Tromba: 2
* AM/77 Violino: 5
* AN/77 Violoncello: 1

2. Secondo quanto previsto dal DM n. 137, art. 3 comma 3, limitatamente all’anno


accademico 2007-2008, per la classe di concorso A77, sono ammessi in deroga alle
28 unità sopra indicate, fino a un massimo di quindici docenti in possesso del
Diploma di Conservatorio o di Istituto Musicale Pareggiato, congiunto al diploma di
scuola secondaria di secondo grado, che abbiano maturato 360 giorni di servizio di
insegnamento nella suddetta classe di concorso A77, secondo quanto previsto dal DM
n.137.
La verifica dei requisiti di accesso per tali docenti è effettuata dalla Direzione
Scolastica Regionale competente che trasmetterà all’Istituto la relativa
documentazione.
A tali docenti verranno riconosciuti 60 crediti per il servizio, compreso il tirocinio.

Art.3
Tasse e contributi

Il contributo annuale di iscrizione e frequenza dei corsi è fissato in euro 1.800, oltre
alla tassa regionale per il diritto allo studio.

Art. 4
Titoli di ammissione

Per i titoli di ammissione ai corsi si fa riferimento all’art.3, comma 1, del DM


n.137/2007.
Art. 5
Valutazione dei titoli

Per la valutazione dei titoli presentati dai candidati, ciascuna commissione


giudicatrice, nominata dai competenti organi accademici, si attiene a quanto disposto
dalla Tabella C allegata al DM del 28 settembre 2007 n. 137.

Art. 6
Presentazione delle domande

1. La domanda di ammissione può essere compilata usufruendo degli appositi moduli


accessibili via Internet al sito www.istitutobellini.it, ovvero ritirando i moduli
prestampati presso la Segreteria dell’Istituto. La domanda, in carta libera, deve
pervenire all’Istituto entro e non oltre le ore 14,00 del 5 dicembre 2007.

2. Per l’iscrizione al concorso di ammissione è richiesto il pagamento di un


contributo di € 25, da versare presso un qualsiasi ufficio postale sul C/C/P n.
10851954, intestato all’Istituto Musicale Vincenzo Bellini di Catania, specificando
nella causale la dizione: "Prove Selezione Corsi Abilitanti DM 137”.
Per quanti avessero già inoltrato, al momento dell’emanazione del presente bando,
domanda di ammissione al corso di Didattica della musica del vecchio ordinamento,
non più attivato a partire dall’anno accademico 2007/2008, verrà considerato valido
il versamento già effettuato.

3. Il contributo di € 25 non è rimborsabile.

4. Nella domanda andranno specificati, sotto la personale responsabilità del


candidato:
a) cognome, nome, luogo e data di nascita, codice fiscale;
b) classi di abilitazione per le quali si formula la domanda;
c) titoli che danno accesso all’iscrizione, data e sede del conseguimento, votazione di
diploma o di laurea e votazione media degli esami di profitto sostenuti per il
conseguimento del diploma o della laurea;
d) tipologia, votazione e data di conseguimento del diploma di scuola secondaria
superiore posseduto;
e) altri titoli di studio e di ricerca previsti dalla tabella C del DM 137;
f) ogni altra informazione che si ritenga utile comunicare;
g) informazioni da parte dei candidati in possesso di titolo di studio conseguito
all’estero;
h) dichiarazione di aver presentato domanda in un solo conservatorio o Istituto
musicale pareggiato;
i) indirizzo, telefono ed eventuale e-mail per comunicazioni personali.
5. La firma apposta sulla domanda di ammissione ha valore di autocertificazione ai
sensi delle vigenti norme. La domanda potrà comunque essere integrata o corretta
entro la scadenza dei termini di presentazione.

6. La domanda debitamente firmata e corredata da:


- diploma di conservatorio o certificato di laurea in carta semplice, quale titolo
richiesto per l’accesso alla classe di abilitazione per cui si è fatta domanda, riportante
la votazione finale e gli esami sostenuti con le relative votazioni. In sostituzione del
certificato originale in carta semplice può essere presentata una dichiarazione
sostitutiva resa ai sensi degli art. 46 e 47 del D.P.R. 445/00. Le dichiarazioni
sostitutive di cui sopra possono essere utilizzate soltanto per autocertificare stati,
qualità personali e fatti certificabili o attestabili da soggetti pubblici italiani. Nel caso
in cui il candidato si sia diplomato nell'Istituto presso cui presenta la domanda di
ammissione, il certificato di diploma sarà allegato dalla relativa segreteria;
- certificato di diploma di scuola secondaria superiore;
- ricevuta del versamento del contributo di € 25;
- fotografia formato tessera del candidato,
dovrà essere fatta pervenire, a pena di nullità, con le seguenti modalità per consentire
in tempo utile l’indispensabile individuazione del numero dei partecipanti:
a) mediante Raccomandata A.R. indirizzata al Direttore dell’Istituto Musicale
Vincenzo Bellini, via Sacro Cuore, n.3 – 95125 Catania, indicando sulla busta la
dizione "Concorso di ammissione ai Corsi biennali abilitanti"; la raccomandata dovrà
pervenire entro e non oltre il 5 dicembre 2007 (NON fa fede la data del timbro
postale di spedizione);
b) mediante consegna a mano presso la Segreteria dell’Istituto (verrà rilasciata
ricevuta).
Non saranno considerate valide le domande inviate soltanto via fax o via e- mail.

7. Unitamente alla domanda il candidato dovrà compilare una scheda informativa dei
propri studi, perfezionamenti, esperienze didattiche e musicali.

Art. 7
Tipologia delle prove di ammissione

1. Le prove di ammissione sono in parte differenziate a seconda che si riferiscano


ai Corsi abilitanti alle classi A 31 / A 32 o ai Corsi abilitanti alla classe A 77.
Esse si articolano, come previsto nella nota ministeriale del 24 ottobre 2007
prot. 7797, in una prova scritta, una prova pratica ed in un colloquio, come di
seguito specificato:

Prova scritta A 31/A 32 - A 77


5 risposte brevi su argomenti di carattere storico e teorico-musicale da
espletarsi entro il termine massimo di due ore.
Prova pratica A 31/A 32
1)lettura estemporanea al pianoforte (prova differenziata per pianisti e non
pianisti);
2) intonazione di una melodia su scale pentatoniche, esatonali, modali, tonali;
3) esecuzione ritmica di un brano ritmico complesso polimetrico.

Prova pratica A 77
esecuzione di un programma libero della durata massima di 20 minuti.

Colloquio A 31/A 32
attitudinale: analisi estemporanea di un brano musicale dal punto di vista
armonico, formale, stilistico;
culturale (proprietà di linguaggio; studi svolti; interessi musicali, letterari,
teatrali, pittorici, cinematografici, ecc.);
motivazionale (conoscenze/letture psicopedagogiche; eventuali esperienze di
insegnamento pubbliche e/o private).

Colloquio A 77
attitudinale: discussione storico-analitica che trae spunto dal repertorio
eseguito;
culturale (proprietà di linguaggio; studi svolti; interessi musicali, letterari,
teatrali, pittorici, cinematografici, ecc.);
motivazionale (conoscenze/letture psicopedagogiche; eventuali esperienze di
insegnamento pubbliche e/o private).

Art. 8
Calendario e modalità delle prove di ammissione

1. Le prove di ammissione avranno inizio il 10 dicembre 2007 con lo svolgimento


della prova scritta. Per le prove successive e il colloquio i candidati troveranno le
informazioni circa i luoghi e gli orari di svolgimento presso l’Albo dell’Istituto e sul
sito web www.istitutobellini.it
2. Per accedere all’aula il candidato dovrà essere munito di un documento di identità
valido da esibire all’apposita Commissione all’atto del riconoscimento. Durante lo
svolgimento delle prove è fatto divieto ai candidati di uscire dall’aula.
3. I candidati non possono utilizzare appunti manoscritti, testi di qualunque specie,
computer, palmari e telefoni cellulari. Il concorrente che contravverrà alle sopracitate
disposizioni o abbia copiato, in tutto o in parte la prova, è escluso dal concorso.
4. La Commissione e il personale addetto alla vigilanza curano l’osservanza delle
disposizioni stesse e hanno la facoltà di adottare i provvedimenti necessari.
Art. 9
Graduatorie di ammissione

1. Le graduatorie degli ammessi ai Corsi per ogni classe di abilitazione sono


compilate sommando i punteggi riportati dai candidati:
- nelle prove dell’esame (fino a 60 punti)
- nella valutazione dei titoli (fino a 40 punti).
2. Saranno considerati idonei i candidati che avranno conseguito una votazione
minima di 36 punti su 60 disponibili per le prove.
3. La Commissione, sulla base della somma dei voti riportati nelle prove uniti ai punti
relativi alla valutazione dei titoli, redigerà la graduatoria provvisoria per ciascuna
classe di abilitazione, indicando i candidati idonei e ammessi e i candidati idonei ma
non ammessi per mancanza di posti.
4. I concorrenti che non avranno superato il concorso di ammissione (ossia candidati
non idonei) non verranno indicati nelle predette graduatorie. Il candidato non idoneo
interessato a conoscere il punteggio finale dovrà presentare una semplice richiesta di
accesso agli atti.
5. In caso di parità è attribuita la priorità al soggetto anagraficamente più giovane.
6. La graduatoria provvisoria sarà pubblicata all’albo dell’Istituto e sul sito Internet
www.istitutobellini.it dopo il termine della seconda prova e del colloquio.
7. Avverso tale graduatoria provvisoria potrà essere proposto reclamo al Presidente
della Commissione, entro 5 giorni a partire dalla data di pubblicazione.
8. Trascorso il termine previsto per i reclami, la Commissione redigerà le graduatorie
definitive che saranno pubblicate all’albo dell’Istituto e sul sito Internet.
9. Saranno ammessi per ogni classe di concorso i candidati idonei che risultino
utilmente collocati nella graduatoria finale.

Art. 10
Commissione giudicatrice

La Commissione giudicatrice per l’ammissione ai Corsi (DM 137 art. 3 comma 12), è
presieduta dal Direttore o da un suo delegato ed è formata da quattro docenti di ruolo
scelti tra quelli della scuola di Didattica della Musica per l’abilitazione nelle classi A
31 e A 32 e da due docenti di ruolo della scuola di Didattica della Musica, un docente
di ruolo della scuola di strumento e un docente di ruolo di discipline integrative per
l’abilitazione nella classe di concorso A 77.
Art. 11
Domanda di immatricolazione

1. La domanda di immatricolazione ai corsi, redatta in carta legale su apposito


modulo predisposto dall’Istituto, e disponibile presso la segreteria, deve essere
presentata sotto pena di decadenza, entro i 10 giorni successivi alla data di affissione
delle graduatorie del concorso, alla stessa segreteria.
Alla domanda di immatricolazione vanno allegate le ricevute di versamento delle
tasse e dei contributi di cui all’art. 3 del presente bando, due foto formato tessera e i
titoli di studio originali (o fotocopia autenticata) già autocertificati e non allegati alla
domanda di ammissione ai corsi.
2. I candidati ammessi che non avranno regolarizzato entro i termini stabiliti la loro
posizione amministrativa con la presentazione della domanda di immatricolazione
saranno ritenuti rinunciatari e passibili di sostituzione.
A seguito della rinuncia all'ammissione da parte dei candidati vincitori, la Segreteria
provvederà ad informare i candidati che seguono immediatamente in graduatoria
della possibilità di ottenere l’immatricolazione. Gli interessati a subentrare ai
candidati rinunciatari dovranno presentare, entro la data che verrà loro comunicata
per telefono, la documentazione di cui al presente bando. Qualora alla scadenza del
termine gli interessati non abbiano presentato la documentazione richiesta, saranno
considerati anch’essi rinunciatari.
Non saranno prese in considerazione domande con documentazione incompleta.
3. Per essere ammessi a frequentare i corsi, i candidati dovranno essere in regola con
il pagamento delle tasse e dei contributi previsti.
4. I candidati la cui certificazione risultasse difforme da quanto autodichiarato
saranno esclusi dalla graduatoria.
5. In base alla normativa vigente, è fatto divieto di contemporanea iscrizione a scuole
di specializzazione, ad altri corsi di diploma accademico e di laurea e a corsi di
dottorato di ricerca.
6. Il corsista immatricolato, in caso di rinuncia agli studi, dovrà darne comunicazione
scritta al Direttore del Conservatorio. Non verranno rimborsate le tasse e i contributi
già versati.
7. Ai corsisti immatricolati verranno date indicazioni utili ai fini del riconoscimento
di eventuali crediti formativi accademici, secondo le modalità previste dal DM 137,
art. 3.
Art. 12
Trattamento dei dati personali

Ai fini del decreto legislativo 30.06.2003, n.196 si informa che l’Istituto Bellini si
impegna a rispettare il carattere riservato delle informazioni fornite dal candidato.
Tutti i dati saranno trattati solo per le finalità connesse e strumentali al concorso.

Art. 13
Informazioni e responsabile del procedimento

1. Per informazioni di carattere amministrativo gli interessati potranno rivolgersi alla


Segreteria didattica dell’Istituto.
2. Il responsabile del procedimento amministrativo è il Direttore Amministrativo del
Conservatorio.

Art. 14
Normativa di rinvio

Per quanto non previsto dal presente Bando valgono le disposizioni del D.M. del 28
settembre 2007 n° 137 del MUR-Afam e della normativa ivi richiamata.

Catania, 15 novembre 2007

Prot.7226/07 F.to Il Direttore


prof. Carmelo Giudice