Sei sulla pagina 1di 1

Nella Teogonia di Esiodo Urano e Gea generano i Titani Oceano, Ceo,

Crio, Iperione, Giapeto e Crono e le Titanidi Teia (Elio), Rea, Temi,


Mnemosine, Febe (Asteria, che con Perse genera Ecate)e Teti. Poi danno
alla luce i tre Ciclopi e i tre Ecatonchiri, incatenati per la loro mostruosità.
Gea costruisce una falce dentata che Crono usa per evirare Urano e
prenderne il posto.

Crono e Rea generano Estia, Demetra, Era, Ade e Poseidone, tutti divorati
dal padre per timore di un oracolo che lo voleva detronizzato da uno dei
suoi figli. Rea nasconde l'ultimo nato, Zeus, che a Creta cresce fino a
sfidare il padre, sconfiggerlo e fargli vomitare i figli divorati.

Zeus libera i Ciclopi e gli Ecatonchiri e con loro combatte contro i Titani
sconfiggendoli e rinchiudendoli nel Tartaro.

Anfitrione sposa Alcmena accettando di sconfiggere in battaglia i Tafli,


ma per errore ne uccide il padre, per questo è costretto all'esilio. Cerca di
compiere la sua vendetta continuando la guerra ma intanto Zeus si
invaghisce di Alcmena e le fa visita con le sembianze di Anfitrione, con
Hermes a guardia del palazzo nelle vesti di Sosia, servo di Anfitrione. E'
proprio Hermes ad accogliere il vero Sosia, di ritorno dalla guerra con il
suo padrone e a temporeggiare.

Dall'unione tra Zeus e Alcmena nasce Eracle, che però non diventa re di
Micene perché Era, gelosa, ne ritarda la nascita in favore di Euristeo, che
così diventa il primogenito. Nutrito con l'inganno dal latte di Era, Eracle
cresce forte, sposa Megara, figlia di Creonte e diventa pretendente al
trono di Tebe. Ma in un accesso d'ira provocato da Era, Eracle uccide la
moglie ed è perciò punito, consultato l'oracolo di Delfi, a compiere le
dodici fatiche al servizio del re di Micene Euristeo.

La nuova moglie, Deianira, subisce un tentativo di violenza da parte del


centauro Nesso. Eracle lo uccide, ma in punto di morte suggerisce a
Deianira di intingere la veste dello sposo nel suo sangue, nel suo seme e
nell'olio d'oliva, per porre fine alle sue infedeltà. Vedendo Eracle di
ritorno con le Trachinie, Deianira segue il consiglio di Nesso ma ne
provoca la morte.