Sei sulla pagina 1di 64

Fondatore Eugenio Scalfari Direttore Ezio Mauro

ALVOHXEBbahaajA CIDFDFDPDP
NZ

SS-1F www.repubblica.it 9 770390 107009 41111

ANNO 39 - N. 266 IN ITALIA € 1,40 CON “MICHAEL JACKSON” €11,30 MARTEDÌ 11 NOVEMBRE 2014

R2 / IL RACCONTO ALLE 19 RSERA SUL TABLET R2 / GLI SPETTACOLI

L’odissea delle 100 donne-marines TUTTE LE NOTIZIE IN UN CLIC Il lavoro secondo i Dardenne
CON REPUBBLICA+
che vogliono il Full Metal Jacket L’INFORMAZIONE RADDOPPIA “È una guerra tra poveri”
VITTORIO ZUCCONI ANNA BANDETTINI E ARIANNA FINOS

Renzi: votare Saviano, assolti i boss


la riforma “Sono guappi di cartone”
entro Natale > Colpevole solo l’avvocato dei camorristi per le minacce allo scrittore
GELIDA STRETTA DI MANO CON PUTIN
CHI HA PAURA
DELLE PAROLE
> Vertice di maggioranza sulla legge elettorale
> Berlusconi chiede altre 24 ore per decidere EZIO MAURO

NA condanna è stata pronunciata ie-


> Pressing per rinviare l’addio di Napolitano U ri a Napoli per minacce aggravate
dalla finalità mafiosa contro Roberto
Saviano e la giornalista Rosaria Capacchio-
IL RETROSCENA ne, ora parlamentare Pd: minacce di morte
pronunciate in un’aula di tribunale, un ve-
ro e proprio proclama intimidatorio contro
STEFANO FOLLI Euro, i tedeschi i libri dello scrittore e i suoi articoli su Re-
pubblica, come ha documentato qui Euge-
Il Colle, l’Italicum non ci credono più nio Scalfari.
e il fattore tempo FEDERICO FUBINI
Ma i due boss imputati nel processo di
Napoli, Antonio Iovine e Francesco Bido-
gnetti, sono stati assolti “per non aver com-
OCHI giorni fa Jens Weid-

P
ON stupisce che Matteo messo il fatto” e la sentenza riguarda sol-

N Renzi desideri vedere Na-


politano al Quirinale anco-
ra per qualche
IL
mann, presidente della
Bundesbank, ha gelato di
nuovo le speranze di una svolta
tanto il loro avvocato, Michele Santonasta-
so, che in aula aveva materialmente letto il
proclama minaccioso.
mese. Convincere della Banca centrale europea. In Davanti all’arroganza camorrista di
il presidente a po- PUN Italia le sue parole sono state ac- marcare il territorio persino nel processo,
sticipare le dimis- TO colte con fastidio, non con timo- pronunciando una condanna a morte, la
sioni al mese di re: se c’è un punto sul quale le éli- sentenza di ieri punisce lo strumento “tec-
maggio forse per- te italiane concordano, riguarda nico” dell’intimidazione mafiosa (l’avvo-
metterebbe al premier di risolve- la fiducia di poter influenzare la cato) rimandando assolti nelle loro celle i
re il rebus della legge elettorale. Germania. capiclan, uno dei quali è pentito.
A PAGINA 11 A PAGINA 13 È una contraddizione difficile da spiega-
re: perché è difficile credere che un avvo-
RIBALTATA LA SENTENZA SUI TECNICI DEL SISMA Obama al vertice Apec di Pechino con Xi Jinping e Putin GIAMPAOLO VISETTI ALLE PAGINE 18 E 19 cato possa compiere una scelta così clamo-
rosa e pubblica all’insaputa dei clienti-boss
perfettamente consapevoli del salto me-
L’Aquila, condanne cancellate Obama apre a Pechino: sì agli affari diatico che il lavoro di Saviano con “Go-
morra” e con “Repubblica” ha fatto com-
L’ira dei familiari: “Vergogna” ma rispettate diritti umani e ambiente piere alla denuncia della camorra.
Perché il processo di Napoli è stato rove-
sciato dai camorristi in un vero e proprio
L’AQUILA.La Corte d’Appello del- ECONDO i dizionari, il processo contro la parola: la parola dello

S
DAL NOSTRO INVIATO
L’ANALISI
l’Aquila ha assolto i sei membri FEDERICO RAMPINI
termine plutocrazia scrittore, la parola del giornalismo. Scrive-
della Commissione Grandi rischi (dal greco plutos: “ric- re per denunciare, leggere per capire, com-
che non diedero l’allarme prima PECHINO
Il regime chezza”, e kratos: “pote- prendere per poter giudicare. Proprio ciò
del terremoto del 2009. Ribalta- IAMO preoccupati per i di-
plutocomunista re”) indica un sistema di che per i boss è intollerabile. Per questo, per
ta la sentenza di primo grado. La
rabbia della folla: “Vergogna”.
GIUSEPPE CAPORALE
S ritti umani e per Hong
Kong. Non smetteremo di
esprimerci su questi temi».
governo in cui la base del
potere è costituita dal de-
naro.
difendere la libertà della parola, Saviano
non va lasciato solo in un Paese cinico e in-
vidioso, più immemore che inconsapevole.
ALLE PAGINE 20 E 21 A PAGINA 18 THOMAS PIKETTY SEGUE A PAGINA 30 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LA STORIA EMERGENZA IN LIGURIA R2 / LA COPERTINA

“Noi, la famiglia Se anche


che ha salvato l’industria
dalla morte in mare del porno
tremila migranti” diventa etica
FRANCESCO VIVIANO GABRIELE ROMAGNOLI

N’ESPERIENZA dramma- L DUBBIO “sacroprofano” è

U tica, ma bellissima.
Perché aver salvato
tante vite umane ci riempie di
I questo: può esistere un’e-
tica del porno o, piuttosto,
siamo alla pornografia dell’e-
gioia». L’emozione attraver- tica? Ci si chiede se un’esten-
sa le parole di Regina Catam-
Alluvione a Chiavari sione del codice etico alle più
brone. Che, insieme al marito due in trappola svariate attività sia un
Christopher, americano di trionfo della morale o una sua
New Orleans, e alla figlia Ma- nella casa crollata sconfitta.
ria Luisa, è protagonista di
questa incredibile storia.
ferrovia interrotta ALLE PAGINE 32 E 33
CON UN’INTERVISTA
A PAGINA 24 ORIGONE A PAGINA 22 DI RAFFAELLA DE SANTIS
SEDE:00147 ROMA, VIA CRISTOFORO COLOMBO, 90 - TEL. 06/49821, FAX 06/49822923. SPED. ABB. POST., ART. 1, LEGGE 46/04 DEL 27 FEBBRAIO 2004 - ROMA. ■CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÀ: A. MANZONI & C. MILANO - VIA NERVESA, 21 - TEL. 02/574941. ■PREZZI DI VENDITA: AUSTRIA ■ BELGIO ■ FRANCIA
■ GERMANIA ■ IRLANDA ■ LUSSEMBURGO ■ MONACO P. ■ OLANDA ■ PORTOGALLO ■ SLOVENIA ■ SPAGNA € 2,00 ■ MALTA € 2,20 ■ GRECIA € 2,50 ■ CROAZIA KN 15 ■ REGNO UNITO LST 1,80 ■ REPUBBLICA CECA CZK 64 ■ SLOVACCHIA SKK 80/€ 2,66 ■ SVIZZERA FR 3,00 ■ UNGHERIA FT 650 ■ U.S.A $ 1,50
2 LA LOTTA ALLA MAFIA la Repubblica MARTEDÌ 11 NOVEMBRE 2014

Il processo

“Contro Saviano furono minacce mafiose”


chele Santonastaso, con l’accusa di intimida- Quell’istanza indicava Saviano, Capacchio-
Napoli, sei anni fa il proclama in aula zioni aggravate dalla “finalità mafiosa”: è il le-
gale che il 13 marzo 2008 lesse in Corte d’Assi-
ne, ma anche i magistrati Federico Cafiero de
Raho e Raffaele Cantone come artefici di pres-
in cui si additavano i nemici della cosca se d’appello l’istanza di remissione per sposta-
re il processo Spartacus 2 contro il gotha dei ca-
salesi. Santonastaso, sul quale pende una ri-
sioni indebite e comportamenti scorretti, in
grado di condizionare la serenità dei magi-
strati (per Cafiero de Raho e Cantone, si pro-
Lo scrittore: “Sono guappi di cartone chiesta di carcere a 22 anni per associazione
mafiosa in un altro processo a Santa Maria Ca-
cede a Roma con l’accusa di calunnia). Per Io-
vine, era stato il pm Antonello Ardituro (che

che si nascondono dietro i legali” pua Vetere, viene condannato anche al risar-
cimento del danno a favore delle parti civili, fra
cui anche l’Ordine dei giornalisti della Campa-
ha istruito il processo, e oggi è consigliere al
Csm) a chiedere l’assoluzione: il boss, che pu-
re ha raccontato ai pm di “processi aggiustati”
nia. Ma la stessa corte assolve, con formula du- e di settori inquinati di imprenditoria e politi-
bitativa, i due padrini assistiti all’epoca dal le-
NAPOLI. L’avvocato è colpevole, i boss di Go- natrice Pd, Rosaria Capacchione. gale: Francesco Bidognetti, detenuto al regi-
morra no. Una condanna, tre assoluzioni. Si Clima teso e aula gremita quando, alle 17 di me di 41 bis, e Antonio Iovine detto il Ninno, da
chiude con una sentenza che fa discutere, il ieri, arriva il dispositivo. Un verdetto a due fac- sei mesi ormai collaboratore di giustizia. Asso-
processo per le minacce mafiose lanciate, sei ce. La terza sezione penale del Tribunale di Na- luzione anche per l’altro avvocato, Carmine
anni fa, dal palazzo di giustizia contro lo scrit- poli, presidente Aldo Esposito, condanna a un D’Aniello, che partecipò alla lettura in aula di
tore Roberto Saviano e la giornalista, oggi se- anno di carcere, pensa sospesa, il penalista Mi- quell’atto.

ELLEKAPPA

“Vittoria a metà che sa d’amaro


i casalesi erano terrorizzati
dal faro acceso sui segreti del clan”
scalfiti da un verdetto contrad- tori italiani e stranieri, gli inviati un processo per indicare i nemici ma volta un’istanza di remis-
L’INTERVISTA dittorio. È anche una giustizia di The Guardian, Wall Street, Die dei boss a chi stava fuori», ripete. sione viene elevata al ruolo di
CONCHITA SANNINO amara, «una vittoria a metà», ag- Zeit. Poi fioccano messaggi di so- Come se tornasse ogni volta a mi- minaccia mafiosa.
giunge lucido l’autore di Gomor- stegno o incredulità di intellet- surare i suoi demoni, la vita che «Difatti, da questo punto di vi-
ra e Zerozerozero. «L’assoluzio- impongono, il prezzo che costa- sta è una sentenza epocale. Un
NAPOLI. «Avevano terrore di quel ne di due capimafia di quel cali- no. E alla fine è con questo strano dato fortissimo, oggettivo, emer-
racconto e cercavano di fermarlo bro lascia troppi interrogativi Troppi interrogativi lasciati aperti bagaglio, metà sollievo metà in- ge: viene utilizzato uno strumen-
con le minacce». C’è una senten- aperti - ragiona lo scrittore - Un da questa sentenza: in nome soddisfazione, che vuole riparti- to processuale, in questo caso la
za che lo certifica, ora. E un confi- avvocato considerato al servizio re, tornare alla sua docenza a legittima suspicione, per man-
ne tracciato a tutela di chi scrive del clan e da oggi condannato, co-
di chi il difensore dei padrini ha Princeton, New York, lasciarsi dare un messaggio all’esterno».
e denuncia. «Loro non sono im- me Santonastaso, a nome di chi pronunciato quelle intimidazioni? Napoli di nuovo alle spalle, una Lo stesso verdetto assolve i
battibili, ora spero che questo sia avrebbe lanciato quelle minacce battaglia vinta in parte e Palazzo due boss, Francesco Bido-
anche un passo verso la mia libe- di natura mafiosa se i due padrini di Giustizia avvolto nel buio. gnetti, ergastolano al 41 bis e
razione», dice Roberto Saviano. sono prosciolti?» tuali e politici, arriva anche l’sms Saviano, una sentenza va ri- Antonio Iovine, il Ninno or-
Loro, i casalesi. Che però non ven- Il suo cellulare è bollente. I pri- e «l’abbraccio forte» del premier, spettata sempre. E c’è un da- mai pentito. Eppure, nel mar-
gono messi a nudo, ma appena mi a scrivergli sono cittadini, let- Matteo Renzi. «Avevano usato to del tutto inedito: per la pri- zo 2008, mentre l’istanza ve-
la Repubblica MARTEDÌ 11 NOVEMBRE 2014 3

PER SAPERNE DI PIÙ


www.robertosaviano.it
napoli.repubblica.it

Assolti i boss, condannato il loro avvocato


ca, spiegò di aver «appreso solo in televisione, nascosti dietro il loro avvocato», scrive via me della strage di San Gennaro». nista, di capire quali saranno le motivazioni».
dalla latitanza» dell’istanza. Tesi ripresa ieri tweet. Due anni dibattimento, e testi eccel- Commenta il pm Sirignano: «L’assoluzione Anche Raffaele Cantone pacatamente ri-
dal pm Cesare Sirignano: «Iovine si è accusato lenti a raccontare perché fece scalpore, e spa- di Bidognetti va valutata dopo aver letto le mo- flette: «Mi chiedo come mai resti l’aggravan-
di numerosi omicidi che non gli erano mai sta- ventò, quell’istanza letta in aula, appena dopo tivazioni. La nostra è una soddisfazione par- te mafiosa, se il soggetto accusato della mi-
ti attribuiti, poco credibile che dica bugie per l’esplosione del romanzo Gomorra. Cafiero de ziale: per la prima volta uno strumento del pro- naccia avrebbe agito senza il mandato dei ca-
una accusa di minaccia». Un ragionamento Raho, oggi procuratore capo a Reggio Calabria cesso viene riconosciuto come un mezzo usato piclan. Evidentemente i giudici non riusciva-
LE TAPPE
che non poteva essere ribaltato, forse, per con- è venuto a raccontare da teste, al processo, che con modalità mafiosa, e quindi viene premia- no a raggiungere la prova certa che quell’a-
dannare solo l’altro sanguinario boss, Bido- «quel documento sembrò uno squillo di trom- to il coraggio dello scrittore e della giornalista. zione compiuta dall’avvocato fosse stata or-
gnetti. ba per il piano del terrore del clan. Dopo poche Ma ritenere che il legale abbia agito senza il dinata o condivisa con gli altri imputati». La
Una «vittoria a metà. Le minacce di camor- settimane, iniziò la strategia di sangue di Giu- placet dei casalesi sarebbe strano». Analoga battaglia continuerà in secondo grado.
ra sono riconosciute» commenta Saviano, che seppe Setola, e i delitti degli innocenti, da quel- amarezza, quella della Capacchione: «Sono (co.sa.) IL PROCLAMA
poi punta il dito sui boss. «Guappi di cartone, li che si erano ribellati al pizzo ai ghanesi vitti- davvero curiosa, ma lo dico soprattutto da cro- © RIPRODUZIONE RISERVATA
Nel 2008, durante
Spartacus 2, i legali
di Bidognetti
fecero istanza
di remissione:
“Il collegio —
dissero — è troppo
esposto a pressioni
mediatiche”

LA LETTERA
Nella lettera degli
avvocati si fanno
quattro nomi:
oltre ai giornalisti
Saviano
e Capacchione,
anche i magistrati
Cafiero de Raho
e Cantone

IL PROCESSO
Dalle presunte
minacce è nato
un processo:
imputati Francesco
Bidognetti
e Antonio Iovine,
oltre ai due avvocati
dei boss

LA SENTENZA
In primo grado i
capi clan sono stati
assolti per “non
aver commesso il
fatto”. Condannato
invece a un anno
l’avvocato Michele
Santonastaso

niva letta in Corte d’assise raccontati come potentissimi L’ASSEDIO MEDIATICO


d‘Appello, Iovine era latitan- ma poi si sono andati a nasconde- Roberto Saviano dopo la sentenza sui casalesi
te, ma il boss Bidognetti era I TWEET re dietro l’avvocato, dando a lui A sinistra, il presidente della III sezione
detenuto e collegato con l’au- tutta la responsabilità dell’ope- del Tribunale di Napoli Aldo Esposito
la. E non ne prese le distanze, razione».
tutt’altro. Come lo spiega? Quando cominciava questo
«La contraddizione appare su-
SCONVOLTO processo sia Iovine sia Setola
bito. Resta una domanda gigan- Sentenza di assoluzione erano due irriducibili. Oggi
tesca: inevasa. Se la Corte ora di- sono, con qualità diverse,
chiara che un avvocato fa minac- per Iovine aspiranti pentiti. Questo è an-
ce per conto del clan, chi sono gli e Bidognetti. che un risultato dell’azione
uomini del clan che l’hanno ordi- suscitata da Gomorra?
nato? Davvero un avvocato, con-
Sono affranto «Sembra incredibile ma le pa-
siderato uomo di camorra in que- e sconvolto... role possono provocare anche
sta sentenza, fa una minaccia e questo. Raccontare queste storie
@fabfazio, Fabio Fazio
può non rendere conto ai capi? Mi ha fatto esplodere l’attenzione
sembra tutto molto strano». mondiale verso questi fenomeni,
Di questi due anni di proces-
SENZA PAROLE certo conosciuti e raccontati. E
so, resta un altro elemento: le Un Paese in cui ora la mia paura è esattamente il
parti offese, lei e la Capac- contrario. Che si dica: ok, tutto ri-
chione, siete stati processati uno scrittore è costretto solto, archiviato, invece i proble-
dai difensori dei boss. a girare con la scorta mi restano enormi, il loro potere
«La solitudine l’ho sentita, sì, continua a essere forte. In aula,
era enorme, dentro il processo.
non merita le parole. per esempio, quelli che doveva-
Era evidente a un certo punto che Solo silenzio mo essere protetti sembravamo
l’obiettivo di alcuni fosse proces- noi, e i vincenti erano loro, in
@DonatoCarrisi
sare me. Da una parte ne sono an- qualche modo. Mi è bastato ve-
che orgoglioso, perché una parte PAESE MIGLIORE dere il boss Bidognetti, collegato
di Paese che ha taciuto, è stata in videconferenza. Loro pensano
omertosa, connivente, ha taciu- Non ho idea di cosa si di essere ancora il potere»
to, e si sente messa in difficoltà I risultati ci sono stati, nell’a-
dalle mie parole. Ma poi una vol- prova ma ho percezione zione di contrasto. Ma spesso
ta uscito da quell’aula ho sentito del dolore che ti porti alla repressione non sono se-
un calore enorme, specie sui so- dentro. Stai lottando guite azioni di politica e di pre-
cial. Ora da scrittore, e cittadino, venzione contro il recluta-
colpiscono le reazioni che raccol- per un Paese migliore mento del crimine.
go: all’estero soprattutto stupi- Anna Cotza, una lettrice «Difatti io vedo soddisfazione
sce l’accostamento tra assoluzio- e entusiasmo, ma anche l’entu-
ne e boss». siasmo del governo mi sembra
Perché a caldo ha definito i troppo precoce. Vero è che molto
boss assolti, “guappi di carto- cambiato, società civile e giorna-
ne”? Sembra che li provochi listi e associazioni abbiamo fatto
«Ho usato un’immagine del tutti passi avanti. Ma il traguar-
gergo. Mi sono sembrati guappi do è ancora lontano»
di cartone, i due padrini si sono © RIPRODUZIONE RISERVATA
4 LA LOTTA ALLA MAFIA la Repubblica MARTEDÌ 11 NOVEMBRE 2014

PER SAPERNE DI PIÙ


www.tribunalenapoli.it
www.repubblica.it

La storia
Da clan di provincia a impero criminale. Così nel giro di vent’anni la cosca
ha inquinato politica ed economia
Fino a quando il successo di “Gomorra” I BOSS

ha iniziato a minarne le fondamenta

L’odio dei casalesi


per lo scrittore FRANCESCO
BIDOGNETTI
Soprannominato
“Cicciotto ‘e
mezzanotte”,

“Quello ci ha reso
63 anni,
condannato
all’ergastolo

troppo famosi” ANTONIO IOVINE


Soprannominato
“o Ninno”, 60 anni,
arrestato nel 2010,
è collaboratore
di giustizia
DARIO DEL PORTO
FRANCESCO
SCHIAVONE
NAPOLI. Il giorno in cui l’avrebbero ammazzato, battimento è segnato dall’istanza shock letta in ni del grande affare dei rifiuti, l’emergenza che cura, il «referente politico nazionale» della cosca Soprannominato
don Peppino Diana si era alzato presto per an- aula dall’avvocato Michele Santonastaso. Nel ha generato il disastro degli scarichi abusivi di malavitosa era Nicola Cosentino, a lungo poten- “Sandokan”,
dare in chiesa a celebrare la messa. Un killer gli 2008, la sentenza: gli imputati principali vengo- materiali tossici nella Terra dei Fuochi ma anche te leader del Pdl, già sottosegretario all’Econo- 61 anni,
sparò a bruciapelo, nella canonica della parroc- no condannati, 16 all’ergastolo fra cui i boss de- ricchezza per corrotti e camorristi. «Il clan ha as- mia, in carcere ormai da 7 mesi, imputato per col- è stato
chia di Casal di Principe, uccidendo un sacerdo- tenuti e i superlatitanti. In aula c’è anche Savia- sunto una dimensione imprenditoriale, di cui io lusioni con la camorra in due processi. condannato
te colpevole solo di difendere la sua terra. Un pre- no, già da tempo sotto scorta. Il verdetto sarà poi e Michele Zagaria siamo stati i principali prota- all’ergastolo
te coraggioso, che aveva firmato un manifesto confermato in Cassazione. gonisti», racconta Iovine, aggiungendo: «c’era- LA STAGIONE DELLE STRAGI
anticamorra dal titolo emblematico: «Per amo- no soldi per tutti, in un sistema completamente Nella primavera 2008 evade dagli arresti do-
re del mio popolo, non tacerò». Vent’anni sono NELLE MANI GIUSTE corrotto» dove «la politica e i sindaci avevano in- miciliari un esponente del clan poco conosciuto
passati, da quel 19 marzo 1994. In provincia di Ma intanto, l’organizzazione dei Casalesi ha teresse a favorire alcuni imprenditori in rappor- alle cronache: si chiama Giuseppe Setola, ha già
Caserta, il clan dei Casalesi aveva già preso il po- affondato ulteriormente le proprie radici nel ti con il clan, per avere vantaggi in termini di vo- una condanna all’ergastolo ma è uscito grazie a
tere criminale soppiantando la vecchia gerar- mondo della politica e dell’economia. Sono gli an- ti e finanziamenti». Nella ricostruzione della Pro- una malattia agli occhi. «Ci vedevo benissimo e
chia guidata dal boss Antonio Bardellino, assas- sparavo come un pazzo», confesserà poi. Comin-
sinato in Brasile e sepolto sotto la sabbia della L’INTERVISTA / IL PROCURATORE CAFIERO DE RAHO cia così, un’offensiva criminale senza preceden-
spiaggia di Copacabana. Eppure solo molto tem- ti, con Setola alla guida di un manipolo di killer
po dopo, con la pubblicazione di Gomorra di Ro- pronti a tutto. Il clan reagisce alla collaborazio-
berto Saviano, il romanzo di sangue di questa or-
ganizzazione malavitosa capace di soffocare
un’intera regione sarebbe finito alla ribalta del-
“Il suo libro uno spartiacque ne con la giustizia della compagna di Bidognet-
ti, Anna Carrino, e dell’ex boss Luigi Guida con
una serie impressionante di omicidi: in pochi
l’opinione pubblica nazionale e internazionale.
«Saviano ci ha portato in America, stavamo tut-
ti i giorni sui giornali. Cose che non sono mai suc-
cesse in tutta la storia della camorra casertana»,
dopo l’uscita tutto cambiò” mesi vengono uccisi parenti di pentiti come Um-
berto Bidognetti, imprenditori che avevano de-
nunciato il racket, come Domenico Noviello e
Raffaele Granata o che avevano cominciato a
MICHELE
ZAGARIA
Soprannominato
“Capastorta”,
ha detto Antonio Iovine detto “il ninno”, l’ex pa- parlare delle collusioni fra clan e politica nei ri- 56 anni, catturato
UELLA di ieri è una senten- ni. E già dal 1984, quando fu elet-

Q
drino arrestato il 17 novembre del 2010 dopo 14 fiuti come Michele Orsi. Il 18 settembre 2008, nel 2011,
anni di latitanza e, da sei mesi esatti, collabora- za per molti versi stori- to sindaco di San Cipriano d’A- vengono massacrati a Castel Volturno sei incol- condannato
tore di giustizia. ca», dice Federico Cafiero versa il fratello del boss Bardelli- pevoli immigrati ghanesi, nella prima (e sin qui all’ergastolo
de Raho, oggi procuratore a Reg- no, avevano uomini di fiducia unica) strage di camorra aggravata da odio raz-
IL PROCESSO SPARTACUS gio Calabria, per vent’anni in eletti nei comuni, nelle ammini- ziale. «Dopo ogni omicidio brindavamo con lo
Un anno prima dell’omicidio di don Peppino prima linea nelle indagini sul strazioni e nella politica nazio- champagne», ha raccontato Setola, che ha da po-
Diana, i pm Di Pietro e Cafiero de Raho avevano clan dei Casalesi. nale». chi giorni iniziato a rendere dichiarazioni ai pm.
cominciato a raccogliere le confessioni di Car- Perché parla di verdetto «sto- In che modo questa storia è Proprio in quei giorni, nelle strade di Castel Vol-
mine Schiavone, fratello del boss Francesco det- rico», procuratore Cafiero? cambiata, dopo la pubblica- turno e Casal di Principe, compaiono sui muri
to “Sandokan”. Negli uffici del vecchio palazzo di «Il riconoscimento, da parte zione di Gomorra? scritte offensive all’indirizzo di Saviano, la cui
giustizia di Castel Capuano, era iniziata l’inda- del tribunale, della minaccia «Il libro di Saviano ha rappre- scorta viene ulteriormente rafforzata.
gine che avrebbe portato al processo “Sparta- contenuta in un atto processua- sentato un faro puntato sul clan
cus”, il più importante mai istruito sulla camor- le per agevolare un’organizza- dei Casalesi. Dopo Gomorra, c’è L’ANNO ZERO
ra casertana. Sul banco degli imputati finirà tut- IL PROCURATORE zione camorristica è già di per sé stata finalmente quella consa- «Quello è stato un periodo di attacco frontale
ta la “confederazione del clan dei Casalesi”: Fran- Federico Cafiero de un dato senza precedenti». pevolezza che per anni era man- allo Stato da parte dell’organizzazione. Ma poi lo
cesco Bidognetti, Francesco Schiavone, Michele Raho, procuratore Anche se il padrino Bidognet- cata. Ancora nel 2005, la sen- Stato ha vinto la battaglia, con l’arresto dei lati-
Zagaria e Antonio Iovine. “Sandokan” viene ar- di Reggio Calabria ti e l’ex boss Iovine sono stati tenza di primo grado del proces- tanti e la collaborazione di Iovine», ricorda l’al- GIUSEPPE
restato nel luglio 1998 dalla Dia. La sua cattura, assolti? so Spartacus fu emessa nel si- lora pm Antonello Ardituro, oggi consigliere del SETOLA
unita alla detenzione di Bidognetti, segna l’ini- «Su questo occorrerà leggere lenzio assoluto dei media nazio- Csm. In provincia di Caserta arriva l’esercito. I Detto “o Cecato”,
zio della scalata al vertice di Zagaria e Iovine, ca- le motivazioni, ma se ne occupe- nali». capi vengono arrestati. Il 7 dicembre 2011, in un 44 anni, si è reso
paci di rimanere latitanti per quasi tre lustri. Il ranno i colleghi della Procura di Pensa anche lei che, dopo gli bunker hi-tech a Casapesenna, viene catturato disponibile
processo di primo grado si conclude nel 2005, a Napoli». arresti e la collaborazione di anche Zagaria. Oggi i magistrati si preparano a a collaborare
Santa Maria Capua Vetere, con 95 condanne, 21 Che cosa è stato, in questi an- Iovine, l’organizzazione sia riscrivere la storia dei Casalesi in 375 capitoli, con la giustizia:
delle quali all’ergastolo. Un anno dopo, il 2 set- ni, il clan dei Casalesi? ormai alle corde? tanti quanti sono gli argomenti di cui ha parlato è un dichiarante
tembre 2006, Roberto Saviano prende la parola «Un’impresa mafiosa, capace «Certamente si è indebolita. Iovine. Il procuratore Giovanni Colangelo ha af-
dal palco di Casal di Principe e si rivolge ai citta- di infiltrarsi nell’economia e nel- Ma parliamo pur sempre di fidato al pool coordinato dal procuratore ag-
dini spronandoli a cacciare quei boss, chiaman- le istituzioni, da una parte impo- un’impresa mafiosa che ha in- giunto Giuseppe Borrelli e composto dai pm Ce-
doli per nome e invitandoli ad andare via. Pochi nendo il pizzo, dall’altra seden- vestito fiumi di denaro in tantis- sare Sirignano, Catello Maresca, Giovanni Con-
giorni dopo, lo scrittore riceve minacce sempre do allo stesso tavolo con colletti simi circuiti economici. Ben ven- zo, Sandro D’Alessio, Luigi Landolfi e Maurizio
più pressanti e comincia la sua vita blindata. bianchi, imprese di rilievo na- ga dunque la collaborazione di Giordano il compito di trovare riscontri alle ac-
La tensione sale pericolosamente alla vigilia zionale e uomini di potere. Que- Iovine. Conosce molti scenari e cuse di Iovine. «Invito tutti quelli che hanno com-
del giudizio di secondo grado, quando già Go- sto ha permesso al clan di essere può consentire ai magistrati di messo reati con me a parlare con i magistrati —
morra è un best seller mondiale. Gli atti vengo- presente in qualsiasi opera, at- arrivare ai soldi». ha esortato il “Ninno” — il clan dei Casalesi non
no trasferiti in Corte d’Appello a bordo di un fur- traverso i subappalti, il movi- (d. d. p.) esiste più».
gone blindato perché si teme un attentato. Il di- mento terra, le sovra-fatturazio- © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA
6 LE SCELTE DEI PARTITI la Repubblica MARTEDÌ 11 NOVEMBRE 2014

La trattativa

L’aut aut di Renzi agli alleati


“Il sì alla legge elettorale
entro la fine dell’anno”
Al voto dopo il referendum. Domani nuovo incontro con Berlusconi
D’Alema: “Qualcosa non va, Silvio è innamorato del premier”
SILVIO BUZZANCA potrebbe avere un peso nelle decisioni di Berlusconi
e dei suoi colonnelli. Convinti però, come Renato
ROMA. Matteo Renzi incontra prima Angelino Brunetta, che le imminenti dimissioni di Giorgio
Alfano e poi Pier Ferdinando Casini. Riunisce il Napolitano rendano scarica e inutilizzabile la
LE TAPPE Consiglio dei ministri. Convoca per domani la minaccia di elezioni anticipate brandita da Renzi.
direzione del Pd per discutere di governo, Jobs Act, Dopo il vertice di maggioranza il percorso del
Italicum e in serata fissa anche premier sembrerebbe però in discesa. Ma restano
l’incontro con Berlusconi. sul tappeto una serie di ostacoli. A cominciare dai
LA Nell’incontro di maggioranza tempi molti stretti di approvazione di una legge

1
GIOR Renzi strappa agli alleati elettorale che non ha ancora iniziato l’iter in
NA l’impegno ad approvare la legge
elettorale entro febbraio al
commissione al Senato. Renzi poi deve fare i conti
sempre con la minoranza interna del partito. Ieri
TA Senato, alla lista vincitrice sera, per esempio Massimo D’Alema, ha ammonito
verranno assegnati 340 il premier: «Berlusconi si è innamorato di Renzi e lo
deputati, il 40% dei capilista dovrà essere rosa e ha scelto come suo erede. Ma se qualcuno pensa che
viene confermata la soglia di ingresso al 3%. In la sinistra ha smobilitato si sbaglia e può ritrovarsi
COMMISSIONE SENATO cambio gli altri ottengono nel documento finale che di fronte ad una attitudine un po’ più combattiva.
Oggi la non si andrà al voto prima del referendum La pazienza ha un limite». Infine, il premier ha
commissione Affari confermativo della riforma costituzionale. Tanto problemi anche con gli alleati minori del governo,
Costituzionali di movimento suscita una reazione anche in Silvio preoccupati per lo sbarramento elettorale al 3 per
Palazzo Madama Berlusconi che, a sua volta, riunisce oggi cento. «Ncd — dice Fabrizio Cicchitto — non voterà
inizia l’esame della pomeriggio, come invoca a gran voce la minoranza mai uno sbarramento alto. Dovrà essere
nuova Legge interna, il comitato di presidenza di Forza Italia per nettamente sotto il 5 per cento». La soglia al 3 per
elettorale. convincere i riottosi che sulla legge elettorale non cento è invocata anche dai centristi. «Il 5 per cento
Renzi vuole il via c’è alternativa al Patto del Nazareno. Una riunione va bene in un sistema proporzionale, se il premio va
libera entro Natale che si tiene però dopo che gli ultimi sondaggi alla lista bisogna rivedere la soglia», dice il
segnalano la Lega di Matteo Salvini ormai vicina, montiano Gianluca Susta. Riserve che però
molto vicina, al partito dell’ex Cavaliere. E questo sembrano al momento superate dall’intesa.

2
FORZA ITALIA
Sempre oggi l’ex
premier Silvio
Berlusconi riunisce
Matteo accelera per convincere Napolitano
“Solo con le riforme rinvierà le dimissioni”
l’Ufficio di
presidenza di Forza
Italia per decidere IL MINISTRO MADIA
il destino IL RETROSCENA
dell’Italicum e del GOFFREDO DE MARCHIS
Patto del Nazareno

ROMA. Renzi vorrebbe sgom- “Meglio andare allo stadio


brare il campo della riforma
che dover pagare le tasse”

3
elettorale dalla corsa già scat-
tata per la successione a Napo-
litano. Per farlo c’è un solo mo- ROMA. «È più piacevole andare allo stadio che paga-
do: convincere il presidente re le tasse». La provocazione è di Marianna Madia,
della Repubblica a rinviare di ministro della P.A. Al convegno della Cna a Roma, il
pochi mesi il momento delle di- ministro ha stigmatizzato la farraginosità dello Sta-
to paragonandola alla facilità di «una qualunque
PARTITO DEMOCRATICO operazione privata di e-commerce, per esempio l’ac-
Domani il Il premier programma quisto di un biglietto di una partita». Mentre lo Sta-
presidente del un nuovo incontro con to, che chiede al cittadino di compiere «un dovere»,
Consiglio Matteo almeno lo faccia in maniera semplice, «perché è più
Renzi riunisce la
Berlusconi prima del piacevole andare allo stadio che pagare le tasse».
direzione del “parlamentino” del Pd © RIPRODUZIONE RISERVATA
Partito
democratico per
fare il punto sul missioni. Non gennaio dun- granchè. Mercoledì è stata con- Napolitano il premio al suo dop- mo in otto mesi di governo) ser- L’annuncio di un nuovo ver-
percorso que, ma qualche settimana più vocata d’urgenza la direzione pio mandato e al sacrificio del ve a dimostrare la forza auto- tice è il segnale della volontà di
delle riforme avanti. Per convincerlo però si del Pd per il via libera alle ulti- bis: firmare lui la nuova legge noma della coalizione di gover- non rompere. Ma Silvio Berlu-
può usare un solo strumento, me modifiche. «Prima vedrò elettorale. Non c’è in ballo solo no. Per questo Renzi non molla sconi, dicono a Palazzo Chigi,
non le lusinghe, non gli atte- Berlusconi», annuncia Renzi al quella, dicono a Palazzo Chigi. sul premio alla lista, scoglio dei «deve liberarsi in un attimo dei
stati di stima, bensì atti politici vertice di maggioranza. Ma L’altro tassello fondamentale berlusconiani: «L’adesione al- pasdaran come Giovanni Toti.
concreti e la dimostrazione di non per rinviare semmai per dell’opera di convincimento è la lista unica è una rivoluzione Le regole del gioco si fanno in-
una tenuta granitica dell’uni- correre più in fretta. il Jobs Act. Un provvedimento storica per l’Italia. Farebbe di sieme però bisogna farle. Non
co pilastro rimasto in Parla- Secondo il presidente del che spacca la sinistra e provoca noi un Paese all’avanguardia». si può rimandare all’infinito».
mento: il Partito democratico. Consiglio si può esercitare un il durissimo scontro con i sin- Dunque questo paletto non di Allora l’offerta ultimativa a
«Ecco perché sull’Italicum pressing sul capo dello Stato dacati. Renzi ora vuole ridurre discute e se Forza Italia tira Forza Italia si concretizza in un
dobbiamo andare ancora più perché rimanga al suo posto il i danni e sta cercando un’inte- troppo la corda «il Patto del Na- impegno formale. Avete paura
veloci — spiega il premier —. più a lungo possibile. Senza sa con la minoranza del Pd. zareno lo seppellisco io. Offro ai del voto anticipato? «Bene, noi
Va assolutamente approvato grandi speranze di riuscirci, Ma per arrivare al traguardo partitini la soglia di sbarra- vogliamo arrivare al 2018 e lo
al Senato entro Natale e non so- ma l’unica chance è portare a non si può cedere sui tempi e il mento al 4 per cento se non ad- mettiamo per iscritto nel docu-
lo in commissione, ma in aula». casa dei risultati e dimostrare premier non vuole certo farlo dirittura al 3 e vado avanti. Per- mento finale del vertice di
L’ultimatum a Forza Italia si una compattezza parlamenta- con Berlusconi. Per questo il ché un rinvio non è possibile», maggioranza - spiega Renzi -.
sposta di 48 ore. Non cambia re. Insomma, far intravedere a vertice di maggioranza (il pri- avverte il premier. Ma vogliamo fare il più veloce
la Repubblica MARTEDÌ 11 NOVEMBRE 2014 7

PER SAPERNE DI PIÙ


www.governo.it
www.repubblica.it

Sinistra dem sulle barricate


“Almeno il 70% degli eletti
sia scelto con le preferenze”
La controproposta dei bersaniani alla riunione del partito
A palazzo Madama i ribelli si contano: “Stavolta saremo 30-40”
zione del Senato in Camera delle autonomie.
IL CASO A Palazzo Madama, dove oggi ricomincia l’i-
GIOVANNA CASADIO ter parlamentare dopo l’ok della Camera, i
dissidenti si contano: questa volta, assicura
la minoranza dem, saremo fra i 30 e i 40 a op-
ROMA. «L’Italicum così non va e guai se Ren- porci se non ci saranno modifiche profonde.
zi la dà vinta a Berlusconi e Verdini che vo- Miguel Gotor, senatore bersaniano, ricorda
gliono un Parlamento di nominati». La sini- che «tutto il Pd è contro un Parlamento di no-
stra dem è in trincea sulla legge elettorale. minati. Deve essere evidente che il pallino
Mercoledì sera in direzione sarà show down: non può essere in mano a Berlusconi perché
Renzi cercherà di strappare l’unità del Pd le liste bloccate sono l’idea di democrazia
sulle modifiche, ma lo scontro è già in atto. I che hanno l’ex Cavaliere e Verdini». «Noi so-
senatori bersaniani hanno preparato una no dieci anni che diciamo “no” ai nominati,
controproposta a quel compromesso con questo è un punto di principio dal quale non
Berlusconi ipotizzato dal ministro Maria Ele- si può recedere», rincara Cuperlo.
na Boschi, cioè i capilista nominati e gli altri Quindi le modifiche sulle soglie, sul pre-
eletti con le preferenze. mio di maggioranza sono sì
Hanno spiegato la settima- importanti, ma il cuore del-
na scorsa al premier-segre- la battaglia è sulla scelta dei
tario che si potrebbe piut- parlamentari. Alfredo
tosto pensare a un sistema D’Attorre è convinto che il
a quote: un 25-30% di no- compromesso di cui si è par-
minati e il resto dei parla- lato in questi giorni sia «in-
mentari scelti con le prefe- costituzionale», che non è
renze. Ma prima delle tec- pensabile che ci siano capi-
nicalità, c’è il dissenso poli- lista nominati e gli altri che
tico netto e profondo. Mas- si cercano il consenso. «In-
simo D’Alema è sarcastico: costituzionalità evidente»,
«Se l’impianto dell’Itali- è il giudizio di Giuseppe
cum fosse confermato e il Pierluigi Bersani Lauricella, deputato dem,
Senato abolito, i cittadini che agita un altro spaurac-
che fanno? Se ne stanno a chio: al Senato potrebbe ri-
casa?». Le accuse dell’ex L’ex segretario: “La legge comparire l’articolo 2 del-
ministro degli Esteri testi- elettorale va cambiata” l’Italicum, ovvero rientra-
moniano che la sinistra che re dalla finestra quello che
non ha smobilitato affatto e
Cuperlo: “Da 10 anni era stato buttato fuori dalla
rappresentano un giudizio diciamo no ai nominati” porta e che impedisce a
su tutto il pacchetto-rifor- questa nuova legge eletto-
me. rale di essere applicata al
Nella serata del vertice di maggioranza la Senato, essendo prevista la sua cancellazio-
IN GALLERIA SORDI legge elettorale tiene banco nel Pd. Contro ne con la riforma costituzionale. Lauricella
Il premier Matteo l’Italicum sulle barricate è tutta la sinistra non crede alle rassicurazioni del ministro
Renzi con la scorta del partito, da Pierluigi Bersani a Gianni Cu- Boschi: «Con un emendamento che appli-
in Galleria Sordi perlo a Stefano Fassina. «Certo che la legge casse l’Italicum anche al Senato si potrebbe
a Roma. Sotto elettorale uscita da Montecitorio va cam- andare subito al voto». E a pensare male, ri-
il ministro Maurizio biata, il cittadino deve scegliere il parla- flette, talvolta ci si azzecca. Comunque, sot-
Lupi, esponente mentare», attacca l’ex segretario Bersani da tolinea Maurizio Migliavacca, che fu capo
del Nuovo Bologna dove assiste alla proiezione del do- della segreteria di Bersani, la linea del Piave
centrodestra cumentario sui settant’anni delle feste del- sta tutta in quei «punti irrinunciabili». A par-
l’Unità. Lancia l’allarme, Bersani, sui rischi tire dal “no” ai parlamentari nominati.
per la democrazia tra Italicum e trasforma- © RIPRODUZIONE RISERVATA

per non farsi fermare dai ribel-


li interni. «La nostra tenuta sta
per trasformarsi nel tema dei
temi», dice il presidente Mat-
teo Orfini. Anche e soprattutto
nell’ottica di fornire a Giorgio
Napolitano degli argomenti
per ripensare l’addio o meglio i
tempi dell’addio. La carta di un
impegno scritto ad arrivare al
2018, ad escludere il voto anti-
cipato fino al referendum sulle
riforme costituzionali viene

Anche Jobs Act e delega


fiscale nel pacchetto
dei provvedimenti da
approvare senza indugi

possibile, anche sul Jobs Act, la partito. Con il quale però il fron- usata verso Forza Italia ma an-
delega fiscale, la riforma costi- te aperto non è solo quello del- che verso i dissidenti del Pd ga-
tuzionale». l’Italicum. C’è anche e pesa co- rantendo loro la sopravviven-
Il patto dunque sembra dav- me un macigno la riforma del za.
vero in bilico, appeso all scelte lavoro e le sue ricadute sui rap- È una partita giocata sui ner-
dell’ufficio di presidenza di Fi porti della sinistra con i sinda- vi ma in cui non è contemplata
convocato oggi e della direzio- cati e la piazza. Bisogna prepa- l’ipotesi di un rinvio, magari so-
ne Pd di domani. Ieri i contatti rarsi alla eventuale rottura con lo mascherato, intorno alla leg-
sono proseguiti. Si sono sentiti Berlusconi e trovare nuovi ca- ge elettorale. Nessuno crede
il sottosegretario Luca Lotti e nali con i dissidenti del Pd. Gira davvero che il premier voglia
Denis Verdini, che deve con- voce di una riunione riservata smarcarsi dall’uomo di Arcore.
vincere l’ex Cavaliere e il suo tra maggioranza e minoranza E nessuno crede che Berlusco-
partito a non abbandonare la dem sull’articolo 18. Se il parti- ni possa rinunciare alla centra-
trattativa. Però a Renzi, chia- to di Largo del Nazareno non è lità che gli offre la discussione
ramente, non basta più la spon- unito, ovviamente diventa im- sulle riforme. Ma l’Italicun de-
da di Berlusconi. Ha bisogno di possibile assorbire la possibile ve andare avanti. «Più veloce-
compattare la maggioranza la fine del patto con Berlusconi, mente del previsto».
necessità di tenere unito il suo che è stato a lungo usato anche © RIPRODUZIONE RISERVATA
LE SCELTE DEI PARTITI la Repubblica MARTEDÌ 11 NOVEMBRE 2014 9

PER SAPERNE DI PIÙ

Forza Italia www.repubblica.it


www.forzaitalia.it

Il dilemma di Berlusconi L’EX CAVALIERE


Silvio Berlusconi
leader e fondatore di
Forza Italia alle prese
con la fronda interna

“Devo salvare l’intesa


di Fitto e gli
ultimatum di Renzi
sull’Italicum

LA SCHEDA
senza spaccare il partito”
L’ex premier chiederà l’apparentamento per il ballottaggio
Oggi il vertice del partito sull’Italicum e l’incontro con Fitto
CERCHIO MAGICO TOMMASO CIRIACO coordinatore del Pdl non rie- tano al Fondatore gli interessi scherza un tifoso del Nazare-
Gelmini, Toti e sce a dire, mentre implora il di Mediaset e tutti i rischi di no come Ignazio Abrignani.
Romani ROMA. «Non voglio passare Capo di non dare retta ai cat- una riforma del sistema ra- Eppure il Cavaliere sa che non
vorrebbero alzare per perdente, ma non posso tivi consiglieri. «Ricordi in che diotelevisivo portata avanti può permettersi lo strappo, al
il prezzo per dire no a Renzi». Il dilemma di condizioni eri dieci mesi fa, ve- da un governo ostile. E così, a massimo un doppio salto car-
mantenere il Patto Silvio Berlusconi non prevede ro?». L’ex premier lo ricorda sera, perde slancio la corte di piato per non scontentare
del Nazareno vie d’uscita. Tutto o niente, bene, eppure tentenna. «Se Arcore guidata da Maria Stel- troppo la “resistenza” inter-
pace o guerra. «Dobbiamo te- cedo adesso, dovrò cedere la Gelmini. E arranca pure Re- na. «E se chiedessimo un nuo-
nere in piedi il patto del Naza- sempre. Mi tratteranno da nato Brunetta, che in trance vo incontro a Renzi?». Impor-
VERDINI reno, senza spaccare il parti- perdente». La tenaglia co- agonistica intasa il centralino tante, anzi fondamentale è te-
L’ambasciatore di to». È la via stretta che il Cava- munque si stringe. La primo- di villa San Martino: «Matteo nere unito un movimento sen-
Berlusconi presso liere è chiamato a percorrere genita Marina, Gianni Letta e bluffa, non farti ingannare». za timoniere. «Guarda che a
Renzi, e la famiglia oggi, dopo ventiquattr’ore Fedele Confalonieri lo prega- Blindato in Brianza, Berlu- Palazzo Chigi basta poter con-
dell’ex premier, spese ad Arcore in compagnia no di non mandare a monte il sconi esamina mille ipotesi. tare sulla metà dei nostri se-
sono per il sì della famiglia e dei vertici patto del Nazareno, rammen- «È una partita da 1 X 2...», natori per riuscire a compen-
all’Italicum aziendali: «Tu, noi — è il mar- sare i dubbi della sua mino-
tellante suggerimento — non IL PRESIDENTE ranza», lo tranquillizza prag-
possiamo rompere con il go- maticamente Verdini.
FITTO verno». Placare il caos interno FOTO: REUTERS Resta la grana interna più
È contro il diventa allora l’obiettivo del preoccupante. Si chiama Raf-
governo ma vertice ristretto convocato a faele Fitto e guida un terzo dei
può ammorbidirsi Roma, per preparare l’ufficio gruppi parlamentari. Per
in cambio di di Presidenza delle 17. Ci sarà blandirlo, l’ex premier ha
concessioni sulla di certo Raffaele Fitto, poi si mandato domenica scorsa la
gestione del partito aggregheranno gli altri big di fidata senatrice Maria Rosa-
ria Rossi a una convention del
big pugliese. E per questo lo ri-
L’avviso di Verdini: “Se ceverà oggi a Palazzo Grazio-
facciamo saltare tutto ci li, dopo un lunghissimo gelo.
L’hanno preallertato, atten-
ritroviamo Prodi al Colle. de solo una telefonata per fis-
Poi non lamentatevi...” sare l’orario. È pronto ad in-
cassare il primo dividendo po-
litico dopo mesi di guerriglia
Forza Italia. Sul tavolo l’ex interna. Con un’idea fissa,
premier è pronto a mettere consegnata ai suoi uomini:
anche una correzione capace «Sono disposto a ragionare di
di far digerire ai malpancisti ogni aspetto della legge elet-
azzurri l’odiato premio di li- torale, ma il Presidente deve
sta: l’apparentamento al bal- allargare il discorso anche al
lottaggio. partito. Deve lanciare segnali
La strada verso il sì è ancora sulla democrazia interna».
minata. E per tutto il pome- Dopo il summit di oggi, al
riggio di ieri è sembrata dav- Cavaliere toccherà affrontare
vero in salita. Berlusconi, pri- anche i gruppi parlamentari.
gioniero di mille dubbi, ha Lì i numeri sono decisamente
tentato di mettere assieme i meno solidi, per questo occor-
cocci: «Potrei dire che il patto re il consenso della corrente
regge, ma che Renzi non deve fittiana. E per la stessa ragio-
mortificare Forza Italia e che ne l’ex premier chiederà ai
le modifiche vanno bene solo
se concordate». E il contesta-
Napolitano in gioielleria per gli 80 anni di Clio suoi parlamentari di tenere a
mente l’imminente avvicen-
tissimo premio di lista? «Quel- damento al Colle. Non sono
lo — ricorda Giovanni Toti — ROMA. Le indiscrezioni sulle sue dimissioni? «Nessun altro commento». E’ la riposta di Giorgio concessi strappi, anche per
non è stato concordato». Napolitano, intercettato da un cronista in via Condotti a Roma, dove il presidente della non inverare la previsione di
Poi però è sceso in campo Repubblica verso ora di pranzo stava per entrare in una gioielleria. Ieri ha festeggiato infatti il Verdini: «Possiamo anche far
Denis Verdini: «Presidente, compleanno della moglie Clio, che ha compiuto 80 anni. Alla giornalista del “Fatto saltare tutto, così al Quirinale
Matteo è pronto a concederti Quotidiano”, che gli chiedeva conferma delle sue dimissioni per fine anno, il capo dello Stato ci ritroviamo Prodi. Poi però
al massimo ventiquattro ore. ha replicato appunto con un laconico «non faccio ulteriori commenti», riferendosi alla nota non venite a lamentarvi con
Sta a te scegliere. Vuoi diven- con cui due giorni fa il Quirinale non ha voluto «né confermare né smentire» la notizia. me!».
tare irrilevante?». Di più l’ex © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA

IL CASO IL LEADER LEGHISTA A IMOLA DOPO L’AGGRESSIONE DI SABATO A BOLOGNA: TUTTI CONDANNINO LA VIOLENZA O MI FERMO

Salvini, bis anti-immigrati in Emilia. Kyenge: solidale con lui, io sempre contro l’odio
ROSARIO DI RAIMONDO no e rifiutano qualsiasi tipo di violenza, Nella girandola di reazioni, anche un
oppure io mi fermo» dice, riferendosi Sit in di militanti del Carroccio tweet dell’ex ministro dell’Integrazione
IMOLA.Davanti a un centro di accoglien- agli attivisti che sabato hanno spaccato davanti a un centro accoglienza Cécile Kyenge, Pd: «Solidarietà a Salvini.
za per immigrati ha persino cantato i vetri della sua macchina. Contro ogni violenza e contro ogni azio-
“Bella ciao”, in risposta ai manifestanti Il leader della Lega Nord, ieri, è stato
intona “Bella ciao” in risposta ne politica, di cui alcuni sono maestri,
che contro di lui intonavano le stesse no- contestato di nuovo a Imola, durante il a manifestanti di sinistra volta a fomentare e lucrare sull’odio».
te. Matteo Salvini torna in Emilia dopo presidio davanti a una comunità che ac- Arriva anche la solidarietà del consiglio
l’alta tensione di sabato durante la sua coglie trenta persone originarie del Ban- comunale di Torino mentre prosegue il
visita in un campo nomadi a Bologna. Ma gladesh. Tra urla e qualche spintone, i chine. Tutti devono condannare la vio- battibecco sulle responsabilità del mini-
annulla per «motivi personali» un presi- manifestanti — una decina — sono stati lenza». Prosegue anche il botta e rispo- stro dell’Interno Alfano riguardo all’ag-
dio pomeridiano a Casalecchio, paese a allontanati. Ma sotto ai portici della vici- sta con la polizia. La questura spiega di gressione: «Se c’è una persona sotto tu-
pochi chilometri dal capoluogo, limitan- na Castel San Pietro, Salvini torna sul- essere stata avvisata tardi dell’arrivo di tela che si muove, il ministero non deve
dosi a un paio di tappe in mattinata a l’episodio di sabato: «L’aggressione a Bo- Salvini al campo nomadi: «Sapevano do- aspettare che gli mandi un messaggino
IL LEADER Imola. Quanto basta per stringere mani, logna, la sede della Lega di Trento attac- ve eravamo. Ho due figli, non è che ci go- per dirgli dove va» dice il governatore
Matteo Salvini, 41 anni polemizzare di nuovo con la questura sul cata, una stella a cinque punte con mi- da ad avere tre ossessi che come scim- della Lombardia Roberto Maroni. «Ma
segretario della Lega tema della mancata scorta e scandire un nacce sulla sede della Lega di Parma. Un mie mi saltano sul tetto della macchina» ora Salvini fermi l’aggressione ad Alfa-
ultimatum nei confronti della politica: bruttissimo clima. Non è politica se la ha risposto l’europarlamentare intervi- no» attacca Maurizio Sacconi di Ncd.
«O tutti, senza se e senza ma, condanna- gente tira calci, pugni e spacca le mac- stato da Radio24. © RIPRODUZIONE RISERVATA
10 LE SCELTE DEI PARTITI la Repubblica MARTEDÌ 11 NOVEMBRE 2014

PER SAPERNE DI PIÙ

Il Movimento 5Stelle www.repubblica.it


www.beppegrillo.it

I grillini vanno dai pm Il fondatore del


M5S Beppe Grillo,
qui con il presidente
della Vigilanza Rai

“Nel Patto del Nazareno Roberto Fico

accordi da dittatura”
La denuncia ipotizza “riforme pilotate illegittimamente”
Pd: è la cretinata del mese. La procura apre un fascicolo

ANNALISA CUZZOCREA mano Prodi e per uno strafalcione


che vede Giuliano Amato nomina-
ROMA. Andrea Colletti è un avvo- to da Napolitano «presidente del-
cato di Pescara che ti spiega placi- la Corte». Parla di «cospirazione»,
do: «Ho avuto un’idea. Siccome del il deputato, chiede di verificare
patto del Nazareno non sappiamo che non ci siano rilievi penali. E ot-
nulla. Visto che a conoscerne i con- tiene l’apertura di un fascicolo
torni saranno al massimo cinque senza indicazione di reato né in-
persone, l’ho denunciato. Se i giu- dagati. «Tra una settimana saprò
dici decidono di archiviare, devo- a chi è affidato — spiega — e andrò
no farlo sulla base della conoscen- dal pm a fargli capire che prima di
za di quell’accordo. Chiederò che archiviare deve scoprire cosa c’è
lo acquisiscano, che lo sequestri- dentro quell’accordo».
Il deputato no, che lo rendano pubblico». Al resto del Movimento non
M5S Andrea Non è uno scherzo, anche se il sembra vero. L’ordine arrivato dai
Colletti che ha presidente del Pd Matteo Orfini lo vertici venerdì, il no ad aperture al
presentato commenta come «cretinata del Pd dopo il voto comune sulla Con-
la denuncia mese» e il renziano Ernesto Car- sulta, non potrebbe essere esegui- finisce sul blog, e il vicepresidente aperture di credito al Pd, non è IL CASO
in Procura bone parla di pesce d’aprile fuori to meglio. Così — mentre su Twit- della Camera Luigi Di Maio ricor- aria: «Tutte cazzate — dice il ca-
tempo. Il deputato del Movimento ter si scatena l’hashtag ironico da di aver fatto sul tema un’inter- pogruppo al Senato Alberto Airo-
5 stelle ha presentato un esposto
alla procura di Roma per conosce-
#denunciailpatto (da quello di Oc-
chi di gatto al patto di Varsavia) —
rogazione parlamentare insieme
ad Alessandro Di Battista. Non si
la — la verità è che in Italia il Par-
lamento non conta più, Grasso e
Detrazioni fiscali
re i contenuti del patto siglato tra
Matteo Renzi e Silvio Berlusconi a
il gruppo parlamentare si stringe
attorno a Colletti. La sua iniziativa
aspettava tanto clamore, Colletti,
ma tant’è, i tempi sono questi. Di
Boldrini dovrebbero salire al Colle
a dire basta decreti, e invece per-
a eletti e candidati
gennaio 2014. «In particolare — seguono noi per la battaglia in au- che versano ai partiti
la sullo sblocca-Italia. Quelli del Pd
ci hanno usato strumentalmente ROMA. Novità in vista per i
L’iniziativa compatta per i loro ricatti. Il loro è puro versamenti a favore dei
il Movimento sul no > BELPAESE ALESSANDRA LONGO marketing». Non crede di poter in- partiti.
cidere sulla legge elettorale, il Mo- A chiederlo, con tre emen-
al dialogo. “Sulla Consulta
strumentalizzati dal Pd” Lo sceriffo di Padova vimento. «Su questo nessuno ci
sta cercando — rivela il capogrup-
damenti alla legge di Stabi-
lità, è il deputato del Pd Gio-
po alla Camera Andrea Cecconi — vanni Sanga. Nella propo-
ingenuo il console marocchino per il Triveneto

D
AVVERO per la Corte, invece, l’hanno fatto sta si prevede che «il versa-
scrive Colletti su Facebook — ho Ahmed El Khdar. Pensava di chiedere un incontro di cor- eccome». Sulla presidenza della mento dai candidati e dagli
chiesto di verificare se il loro Patto tesia al sindaco leghista di Padova, Massimo Bitonci, e di Repubblica, però, nessuno si tira eletti alle cariche pubbliche
sia stato preordinato a pilotare il- indietro. Il senatore Nicola Morra verso i partiti politici è da
legittimamente le riforme e a de- essere messo in agenda. Bitonci, sponsor dei crocefissi obbligato- propone che sia «un uomo non dei considerarsi, in ogni caso,
cidere chi nominare come futuro ri in tutti gli edifici comunali, è un duro, gli ha detto semplicemen- partiti, una persona semplice co- erogazione liberale anche
inquilino del Quirinale, trasfor- te di no: «Non ho alcuna intenzione di riceverlo. Da noi vige il prin- me il presidente dell’Uruguay ai fini della detraibilità del-
mando la nostra Repubblica de- cipio di reciprocità. Quando nel mondo islamico i cristiani Mujica, ex guerrigliero noto per la le imposte sui redditi». Inol-
mocratica in una dittatura ma- sua sobrietà». Danilo Toninelli tre, a partire dal 2007, le
saranno rispettati e non perseguitati allora ci parleremo». Altro
scherata». Non è l’unica accusa. traccia anche lui il ritratto di «una erogazioni in denaro «effet-
Nelle 31 pagine c’è di tutto: dalle che la vecchia Treviso dei tempi di Gentilini, lo sceriffo cui piaceva personalità equidistante dai pote- tuate a favore di partiti poli-
presunte ingerenze del presiden- l’idea di sparare agli immigrati-leprotti. In quanto a «cultura bie- ri dello Stato». Il percorso «potreb- tici dai rispettivi candidati
te della Repubblica sulla Corte Co- ca», come la definisce Roberto Zampieri, capogruppo Pd, Padova be essere una condivisione dei re- alle elezioni», purché siano
stituzionale perché abrogasse so- svetta nelle classifiche. Il sindaco Bitonci non pratica l’arte del quisiti, e poi dei nomi, fatta da tut- tracciabili, «devono comun-
lo una parte del porcellum, a ipo- ti in modo pubblico. Più la scelta è que considerarsi detraibili
tetiche trattative segrete dei giu-
dialogo e lo certifica su Facebook: «Rispettate le nostre leggi oppu- partecipata, migliore sarà il risul- entro i limiti di importo pre-
dici della Consulta di cui si chiedo- re tornate al vostro Paese». Niente gemellaggio con Casablanca. tato». Perché, denunce a parte, la visti dal medesimo articolo
no i tabulati telefonici, passando © RIPRODUZIONE RISERVATA
partita del Colle è tutta da giocare. alla data dell’erogazione».
per una “congiura” ai danni di Ro- © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA

L’INTERVISTA/ CIRINO POMICINO

“Il Colle? La prima regola è non candidarsi”


SEBASTIANO MESSINA bocciato. Anche perché voi andreottiani non lo «E’ possibile. Ma è ovvio che può muoversi solo nel
votaste. Non andò così? momento in cui Napolitano rende ufficiali le sue di-
ROMA. Quando si parla di battaglie parlamenta- «Quella storia va raccontata bene». missioni, altrimenti è una tela di Penelope».
ri per il Quirinale spunta sempre fuori il suo no- Nessuno la conosce meglio di lei. Ma dopo l’esperienza dell’anno scorso, come può
me, Paolo Cirino Pomicino. Lei che ne ha com- «Io ebbi la fortuna, pochi giorni prima delle vota- Renzi trattare con chi non controlla i voti dei suoi
battute tante, quale consiglio darebbe all’aspi- zioni, di trovarmi da solo con Andreotti e Forlani. E gruppi? E come può evitare che nel Pd ci sia un’al-
rante presidente? scherzando dissi: ragazzi, voi vi dovete mettere tra fronda dei 101?
«Di non candidarsi. Devono gli altri a sceglierti: se d’accordo. Andreotti rispose: “No, se il candidato è «L’operazione può riuscire solo se il Pd non pensa
ti autocandidi sei spacciato. Il candidato, più silen- Arnaldo, la mia candidatura non c’è”. E Forlani ri- di imporre lui un nome, come capita spesso di que-
zioso sta e più chances ha di farcela. Primo. Secon- petè: “Se il candidato è Giulio, la mia candidatura sti tempi. Se il Pd ha la pazienza di ragionare innan-
do, devo dire che rispetto al passato il numero dei non c’è”. Voleva dire che tutti e due si candidavano. zitutto con i propri alleati, e quindi con l’opposizio-
candidabili si è pesantemente ridotto. Vent’anni di Alla fine Forlani andò nello studio di Andreotti per ne, ascoltando tutti e proponendo un nome solo al-
partiti personali hanno desertificato la pluralità lea- dirgli che lo avrebbe appoggiato, ma un’ora dopo la fine di questo percorso, una maggioranza ampia
deristica che c’era nella Prima Repubblica. Allora
c’era un certo numero di personaggi che potevano
Enzo Scotti mi chiamò a Palazzo Chigi per infor-
marmi che i dorotei avevano deciso altrimenti: vo-

Una
maggioranza
è possibile. Qualcuno certo si chiamerà fuori, ma si
può sperare di eleggere il presidente alla prima vo-
legittimamente aspirare alla carica di Capo dello levano Forlani. Poi le cose andarono come andaro- ampia possibile tazione».
Stato. Oggi non è così, è un dato di fatto». no». Chi sarà il prossimo presidente, secondo lei? E’
A chi tocca fare la prima mossa? Andarono che voi andreottiani non votaste per
solo se il Pd possibile che dopo un ex comunista tocchi a un ex
«Al partito di maggioranza relativa. Ma bisogna Forlani. ascolta tutti e democristiano?
vedere se quel partito è compatto oppure no. Quan- «Solo nella prima votazione. Ma l’errore della Dc non pensa di «Lo spero proprio».
do la Dc lo fu, nel 1985, riuscì a offrire agli altri par- fu quello di decidere tutto all’ultimo momento, e in imporre un Pier Ferdinando Casini, per esempio?
titi un solo candidato, Cossiga, che fu eletto al primo quel modo». nome Pomicino tace. Poi sussurra, malizioso: «Ha sen-
scrutinio». E oggi, secondo lei, Renzi potrebbe riuscire a fa- tito il mio silenzio assordante?».
Sette anni dopo però non ci riuscì. La Dc propose
Forlani, che il giorno dopo fu clamorosamente
re quello che riuscì a De Mita con Cossiga e a Vel-
troni con Ciampi?
” © RIPRODUZIONE RISERVATA
LE SCELTE DEI PARTITI la Repubblica MARTEDÌ 11 NOVEMBRE 2014 11

PER SAPERNE DI PIÙ

La polemica www.repubblica.it
www.giustizia.it

ON stupisce che Matteo Renzi desideri Che non riguardano solo gli equilibri fra i partiti essere votato in Parlamento. A maggior ragione
IL
PUN
TO
DI
La variabile
del fattore tempo
N vedere Napolitano al Quirinale ancora
per qualche mese, ben oltre la scaden-
za di fine anno. Convincere il presiden-
te a posticipare le dimissioni al mese di maggio,
ad esempio, forse permetterebbe al premier di
maggiori, ma anche l’accesso ai seggi parla-
mentari da parte delle forze minori (Alfano,
Vendola, Meloni). Per loro la soglia di sbarra-
mento deve ancora essere definita e al momen-
to oscilla fra il 5 per cento (troppo alta) e il 3 per
nel momento in cui è d’obbligo allargare il con-
fronto e comprendervi una materia incande-
scente come l’indicazione preliminare del pros-
simo capo dello Stato.
In questo caso Renzi deve misurarsi anche
STEFANO risolvere il rebus della legge elettorale. Ma si cento (troppo bassa): si tenta la mediazione sul con un «fronte interno»: quella minoranza del
FOLLI
che può far saltare tratta di una proroga di quattro, cinque mesi.
Nelle attuali condizioni sono un tempo lungo.
Soprattutto perché farebbero dipendere le de-
4 per cento, ma ovviamente non si tratta solo di
questioni tecniche. L’intero impianto della rifor-
ma costituisce un grosso problema politico. So-
Pd che sta aspettando l’occasione di una rivinci-
ta. Di nuovo, il «patto del Nazareno», se fosse una
cosa seria, chiuderebbe tutti i varchi e permet-

il patto cisioni del presidente della Repubblica dalle esi-


genze dei partiti, aspetto di non poco conto che
Napolitano tende a escludere («decido io quan-
prattutto perché non si capisce quanto sia affi-
dabile oggi Berlusconi come interlocutore del
premier.
terebbe di eleggere il presidente — quando sarà
— con sufficiente sicurezza. È il metodo piutto-
sto raro dell’intesa allargata che in passato ha
do lasciare»). D’altra parte, il gomitolo della a mitologia del «patto del Nazareno» vuo- evitato la guerriglia parlamentare in un paio di
riforma elettorale si svolge molto lentamente.
Nella migliore delle ipotesi la legge non sarà vo-
tata in Parlamento prima di febbraio-marzo. Ma
quale legge? Mesi fa la Camera ha approvato in
prima lettura un testo che adesso è stato ab-
L le che l’accordo fra i due, una volta rag-
giunto, garantisca il passaggio celere del-
la riforma e al tempo stesso apra la stra-
da a un’intesa sul successore di Napolitano. Il col-
legamento fra i due tavoli è infatti imposto dalle
occasioni: con Cossiga prima e con Ciampi poi.
Tuttavia, se il patto Renzi-Berlusconi fatica a
produrre la riforma elettorale, è poco probabile
che serva a dare all’Italia un capo dello Stato in
tempi rapidi, cioè fra la prima e la terza votazio-
bandonato dal presidente del Consiglio e segre- circostanze. Ma la realtà è più complicata e un ne sulla base dei due terzi dell’assemblea. In
tario del Pd. Può sempre essere ripreso, ma oggi giocatore abile come Renzi lo sa bene. Forza Ita- ogni caso oggi si tratta di cominciare a indivi-
è finito in un cassetto a favore di un nuovo sche- lia è un partito lacerato e la fazione pro-Renzi, al- duare le caratteristiche dei candidati, stabilen-
ma che prevede, come è noto, il premio di mag- la quale appartiene lo stesso Berlusconi, non do se si vuole un continuatore di Napolitano co-
gioranza alla lista e non più alla coalizione vinci- controlla per intero i gruppi parlamentari. La me garante delle istituzioni, ovvero un sempli-
trice. Su questo l’intesa con Berlusconi è fatico- legge elettorale, nella sua nuova connotazione ce notaio delle decisioni assunte dal capo del go-
Il collegamento tra il tavolo della sa. Non c’è rottura, ma nemmeno vero, convin- idonea a rafforzare il Pd renziano, suscita dubbi verno. Come dire che la partita è appena all’ini-
riforma elettorale e la successione al cente accordo. e perplessità crescenti: si veda l’attivismo di Fit- zio e nessuno, nemmeno Renzi, ha tutte le carte
Quirinale è imposto dalle circostanze Sappiamo che Renzi sta lavorando con tena- to e altri. Ne deriva un rischio di sfasatura fra in mano.
cia per mettere insieme i tasselli del mosaico. quello che si decide al vertice e quello che dovrà © RIPRODUZIONE RISERVATA

Ferie delle toghe, giallo sul taglio a 30 giorni


Il testo del decreto escluderebbe dal nuovo regime i “magistrati che esercitano funzioni giudiziarie”: la grande maggioranza
della categoria manterrebbe così i 45 giorni di riposo. Il ministero ammette: la norma è scritta male, ma l’intento non cambia
LIANA MILELLA gistrati sposano, è che i magi-
PLENUM CSM strati in piena attività, quelli
ROMA.Ferie delle toghe. Taglia- Alla riunione che lavorano nei palazzo di giu-
te da 45 a 30 giorni. Un punto di ieri del Csm stizia continueranno ad avere
LA NORMA forte del governo Renzi. Ma il è intervenuto 45 giorni di ferie, mentre gli al-
decreto legge che le ha ridotte il ministro tri, tutti quelli distaccati, ne
conterrebbe un baco. Le ferie Andrea Orlando avranno solo 30. Claudio Castel-
resterebbero 45 per i magistra- li non ha dubbi, tant’è che do-
ti «che esercitano funzioni giu- menica ne ha parlato davanti ai
diziarie», mentre sarebbe 30 colleghi riuniti per l’assemblea
IL DECRETO LEGGE per gli altri, toghe nei ministeri dell’Anm suscitando, nel palaz-
30 giorni di ferie comprese. Su questo, da 24 ore, zaccio di piazza Cavour, più di
per «i magistrati impazza una querelle nelle mai- un assenso. Ora ne parlano tut-
ordinari, contabili ling list dei giudici. Se n’è parla- ti. Ma lo stretto collaboratore di
amministrativi, to a Roma, durante l’assemblea Orlando in via Arenula nega che
militari, per dell’Anm a piazza Cavour. Via un simile interpretazione sia
gli avvocati via sempre più convinti che i fondata, parla di «grossa bufala
dello Stato» tecnici, tra palazzo Chigi e via del tutto priva di fondamento».
Arenula, abbiano preso, volon- L’alto magistrato cita anche un
tariamente o per sbaglio, una fatto specifico per “smontare”
LA VECCHIA NORMA bella topica, che potrebbe risol- la tesi di Castelli, e cioè che già
Non è stato versi in centinaia di ricorsi da- adesso i magistrati in servizio
cancellato l’articolo vanti ai Tar. A teorizzare quella presso i ministeri hanno 30 gior-
che dava 45 giorni che considera «una lettura ob- ni di ferie perché sono equipa-
di ferie «ai bligata» è Claudio Castelli, pre- rati ai dipendenti pubblici,
magistrati che sidente aggiunto dei gip di Mi- quindi non avrebbe avuto alcun
esercitano funzioni lano, nota toga di Md, ma so- senso fare una legge per fissare
giudiziarie» prattutto per anni all’Organiz- un tetto che già esiste.
zazione giudiziaria del ministe- Causidicamente però, l’in-
ro. Per struttura mentale, un terpretazione divergente esi-
LE CONSEGUENZE tecnico puro. ste, anche se viene smentita
Toccherà al Csm prim’ancora che il decreto sul ci- una cosa, che l’articolo in vigore le di 30 giorni di ferie». Si badi, lì
interpretare la vile e le ferie fosse approvato la non viene cancellato, quindi è è scritto «magistrati ordinari».
legge con una Le toghe sono convinte settimana scorsa: «Ho studiato ancora operativo». Proprio que- Ma cosa recita l’articolo 8 che è La frase sotto accusa: “I
circolare che la formulazione del il caso, e non ho dubbi. Nel de- sto è accaduto. Ecco il testo del- rimasto al suo posto? «I magi- magistrati ordinari,
aggiuntiva, ma creto c’è un articolo 8bis, che l’articolo 8bis del decreto: «I ma- strati che esercitano funzioni
resta aperta la via
provvedimento esclude il non abroga l’articolo 8 in vigo- gistrati ordinari, amministrati- giudiziarie hanno un periodo
contabili e militari hanno
per i ricorsi al Tar taglio delle vacanze re. Se il legislatore mette un vi, contabili e militari, nonché annuale di ferie di 45 giorni». 30 giorni di ferie”
8bis e non cancella l’articolo gli avvocati e i procuratori dello La lettura che ne consegue, e
precedente può voler dire solo Stato, hanno un periodo annua- che Castelli, ma anche altri ma-
Ha detto ieri il Guardasigilli con l’esplicita ammissione che
Andrea Orlando nel suo primo IL CASO «al massimo la legge è scritta
incontro col Csm: «Quello delle male, ma l’obiettivo è chiaro, 30
ferie è un punto che ha assunto giorni per tutti». Il vero rischio è
rilevanza più per l’enfasi che c’è
stata che per la sostanza sua
propria». Detta così, è sembrata
Tangenti, l’Ordine degli avvocati che adesso si apra una dura par-
tita al Csm che dovrà applicare
la legge. Il Consiglio, dove il vice
la conferma che il taglio, non ri-
guardando tutti i giudici italia-
mette sotto inchiesta Tremonti presidente Giovanni Legnini
garantisce al ministro Orlando
ni, ma solo la parte non operati- MILANO. Il consiglio dell’Ordine degli avvocati di Milano ha aperto un la massima collaborazione, do-
va, non può avere l’impatto de- procedimento disciplinare nei confronti dell’ex ministro Giulio Tremonti vrà “interpretare” la legge, ren-
vastante che le toghe stesse gli e dell’avvocato Dario Romagnoli, soci dello studio «Vitali Romagnoli derla facilmente applicabile.
imputano. Il giallo ci sta tutto — Piccardi &Associati», indagati in due filoni dell’inchiesta dei pm Roberto Dice Castelli, che è stato anche
come stiamo per vedere dalla Pellicano e Giovanni Polizzi. Tremonti è indagato per corruzione per una al Csm: «L’ufficio studi del Con-
lettura puntuale dei testi — an- presunta tangente da 2,4 milioni che avrebbe incassato da Finmeccanica siglio potrà fornire una fine in-
che se lo staff tecnico del Guar- con una consulenza fittizia allo studio legale, di cui Tremonti è oggi terpretazione della legge, ve-
dasigilli smentisce l’interpreta- nuovamente socio. Per riciclaggio è indagato invece Dario Romagnoli. dremo chi ha ragione». Ma il ri-
zione minimalista e dice: «Forse INDAGATO Nel fascicolo, anche il patteggiamento da 40mila euro con cui Tremonti schio è che si apra una stagione
la legge è scritta male, ma la sua Giulio Tremonti era uscito da un’inchiesta, avviata dalla magistratura a Roma, per senza fine di ricorsi davanti alla
interpretazione è univoca. La ri- finanziamento illecito. La sanzione potrebbe andare dall’avvertimento giustizia amministrativa dalla
duzione delle ferie vale per tut- fino alla sospensione. Proprio il precedente del patteggiamento potrebbe quale il governo Renzi potrebbe
ti». costare all’ex ministro una sanzione più grave rispetto al suo socio. uscire dando l’impressione di
Vero? Falso? Vediamo un po’. (Sandro De Riccardis) essersi riaggomitolato su se
Partendo dalle parole, scritte © RIPRODUZIONE RISERVATA
stesso.
nella mailing list da Castelli © RIPRODUZIONE RISERVATA
12 ECONOMIA la Repubblica MARTEDÌ 11 NOVEMBRE 2014

PER SAPERNE DI PIÙ

La casa www.palazzochigi.it
www.agenziaentrate.it

Rivoluzione catastale
abitazioni rivalutate in futuro Le storture delle categorie catastali

su 32,9
milioni
I PUNTI
anche del 180 per cento SOLO
di immobili

36.291
sono abitazioni
BEN 1.068.000
sono ancora accatastate

1
di tipo signorile
Via al primo decreto delegato. Calcolo in base a prezzi di mercato e metri quadri nella categoria di tipo
ultrapopopolare

Legge di Stabilità, emendamenti bipartisan: meno tasse su Tfr e fondi A/1


cioè senza
A/5 bagno in casa

ROBERTO PETRINI ma terrà conto di una serie di varia- libri per cui due case molto simili, se Stessi vani, diversi metri quadri
LE COMMISSIONI bili in grado di definire il reale valo- non uguali, pagano tasse differenti
Le nuove ROMA. Scatta l’operazione catasto, re dell’immobile avvicinandolo al in virtù delle diverse collocazioni ca- Va da un a un
Lo stesso “vano”
commissioni una vera e propria rivoluzione, at- prezzo di mercato: si valuterà per tastali. Pur con l’invarianza di getti- minimo massimo
categoria A2
censuarie saranno tesa da anni, che porterà alla revi- definire il nuovo «algoritmo» della to appare quindi ovvio che, domani,
106 e saranno sione delle rendite catastali di oltre presenza di scale, dell’anno di co- ci sarà chi pagherà più rispetto ad di... di...
composte da 60 milioni di immobili. Al taglio del struzione, del piano, dell’esposizio- oggi e chi meno. Ieri pagava molto
Agenzia entrate, traguardo, tra circa cinque anni, i ne e della localizzazione. chi aveva poco e pagava poco chi a ROMA
Anci e valori catastali potrebbero subire Naturalmente le rendite catasta- aveva molto», spiega Mirco Mion, 1° zona censuaria 12 mq 24 mq
professionisti rivalutazioni dal 30 al 180 per cen- li e gli imponibili fiscali non potran- presidente dell’Agefis, l’associazio-
(geometri, to, ma l’obiettivo è quello di colpire no che lievitare, ma la legge delega ne dei geometri fiscalisti.
fiscalisti ecc.) soprattutto chi fino ad oggi ha pa- assicura l’invarianza di gettito: Secondo un recente studio della 3° zona censuaria 9,5 mq 24 mq
gato di meno per case di maggior dunque ci sarà da aspettarsi un in- voce.info l’applicazione dei nuovi
prestigio. tervento selettivo. Al traguardo gli criteri per la determinazione della
a FIRENZE

2
Il decreto legislativo varato ieri immobili situati nelle zone di pre- rendita determina un aumento si-
definitivamente dal consiglio dei stigio o residenziali, con vecchie gnificativo e generalizzato della ba- 1° zona censuaria 9 mq 27 mq
ministri, dopo l’esame del Parla- rendite catastali che consentono un se imponibile delle imposte immo-
mento, avvia il primo passo. Ripar- peso fiscale ancora relativamente biliari, a testimonianza della di-
tono le nuove «commissioni cen- basso, pagheranno di più rispetto stanza tra le tariffe d’estimo e i va- 3° zona censuaria 8 mq 24 mq
suarie» provinciali: 106 organismi ad immobili periferici della stessa lori di mercato. Nelle grandi città il
composti da membri dell’Agenzia categoria. «La riforma dovrà sanare rapporto tra le due rendite potreb-
LE CATEGORIE delle entrate, dell’Anci e dei profes- gli squilibri che oggi esistono, squi- be variare in un intervallo compre- a PRATO
Vanno in pensione sionisti (geometri, fiscalisti, inge- so tra 4 e 7.
le vecchie gneri ecc.) che avranno il compito I calcoli che vengono fatti dall’A-
8 mq 21 mq
categorie catastali nei prossimi cinque anni di stimare A Napoli e Salerno gefis, l’associazione dei geometri e
(A1, A2 ecc.) e casa per casa, capannone per ca- si arriverà a cifre quasi fiscalisti, che raffrontano la media a LECCE
saranno sostituite pannone, le nuove rendite catasta- degli attuali valori catastali (cioè
da tre grandi li, misura cruciale per calcolare l’im-
triplicate rispetto l’imponibile sul quale si calcolano le 11 mq 33 mq
gruppi: abitazioni, ponibile sul quale si pagano Imu, a quelle attuali tasse da pagare) di categorie A2 e
attività produttive Tasi e Irpef. Da segnalare che il de- A3 (l’80 per cento del mercato) con a PADOVA
immobili sociali creto prevede che non saranno cor- le stime dei nuovi valori «aggancia-
e pubblici risposti gettoni di presen- ti» al mercato, lasciano pre- 1° zona censuaria 11 mq 27 mq
za. sagire un rincaro generaliz-
Il decreto varato ieri è zato: si andrebbe da una

3
tuttavia solo il primo pas- media del 30 per cento ad
so, importante perché le Aosta, fino al 180 per cento a SIRACUSA
Commissioni erano di fat- a Bolzano e Salerno, pas-
to congelate dal 1989, che sando per un aumento del 12 mq 36 mq
crea l’infrastruttura deci- 150 per cento a Napoli.
sionale dell’intera opera- Prosegue intanto il cam-
zione. Il secondo, che si at- mino della legge di Stabi- A VICENZA
L’ALGORITMO tende prima di marzo del lità alla Camera: nel mirino
Il valore catastale prossimo anno quando sca- l’anticipo del Tfr in busta 10 mq 30 mq
sarà calcolato in dranno i termini per l’eser- paga che è stato oggetto di
base ai metri cizio della delega, fornirà i una serie di emendamenti
quadrati (e non più nuovi meccanismi di calco- di tutti i gruppi parlamen- A TORINO
ai vani) e lo che terranno conto del tari, dal Pd, a Forza Italia a
parametrato ai valore di mercato mandan- M5S. Il Pd chiede in parti- 1° zona censuaria 11 mq 24 mq
valori di mercato do in pensione i vecchi esti- colare la neutralità fiscale
(posizione, scale, mi calcolati in base ad «ingessate» che chi opta per l’anticipo rispetto a
efficienza zone censuarie e categorie catasta- chi arriva a fine percorso, tutti chie-
energetica) li (le famose A1, A2 ecc). Partono le nuove dono di eliminare l’aumento della
Al posto del sistema archiviato ne commissioni censuarie: tassazione per fondi pensione e li-
arriverà uno nuovo che si articolerà quidazione, mentre un emenda-
affidata a loro la stima nei

4
in tre classi principali: abitazioni, mento del Pd chiede l’estensione
attività produttive e immobili ad prossimi cinque anni della misura anche agli statali.
uso sociale. Il calcolo si baserà sui
metri quadrati e non più sui vani, © RIPRODUZIONE RISERVATA

Come cambieranno i valori catastali delle abitazioni (Medie tra categorie A/2 e A/3, che nel complesso pesano per l’80% di tutte le abitazioni)
I TEMPI 112.474
Dal momento del Bolzano +176%
varo del successivo
310.368
decreto ci vorranno
Firenze +134%
136.780
circa cinque anni 319.727
per censire, uno
per uno, circa 60 Aosta +30%
104.253 Valore catastale
milioni di immobili. 135.328
I valori catastali *Stima nuovo
sono destinati Torino +51%
129.145 valore su base
a salire 194.628 mercato

Napoli +150%
98.874
247.401
Salerno +178%
119.410
332.450
Cagliari +89%
124.187
234.744 *prezzi medi rilevati
e rielaborati da Nomisma
Trapani +88% 65.214 tenendo conto anche
122.514 della diversa superficie
degli immobili
Parma +169%
84.721
228.210 FONTE AGEFIS
ECONOMIA la Repubblica MARTEDÌ 11 NOVEMBRE 2014 13

PER SAPERNE DI PIÙ

I mercati www.bis.org
www.moodys.com

Bloomberg e Financial Times contro Juncker


ALBERTO D’ARGENIO casi con una tassazione spesso inferiore all’uno per presidente della Commissione dovrebbe battersi per
L’agenzia chiede LA cento. Bloomberg ricorda che la Commissione stava già scardinare i sistemi di elusione fiscale, al contrario di
le dimissioni. GIOR ROMA. Difeso dai governi europei, che conducendo, prima delle rivelazioni di un consorzio di quanto ha fatto da premier. «Per salvaguardare al
NA finora lo hanno coperto per lo scandalo giornalisti investigativi, in Italia apparse su L’Espresso, meglio la sua credibilità e quella della Commissione,
Moody’s: Italia a LuxLeaks, sono i media internazionali un’indagine e che Juncker ha promesso che non Juncker deve dare il massimo supporto agli sforzi per
crescita zero nel 2015 TA a chiedere le dimissioni di Jean Claude interferirà. Ma a questo punto sarebbe meglio lasciasse, sconfiggere gli abusi del sistema fiscale. È urgente che il
Juncker. Secondo l’agenzia Bloomberg anche per salvare «la credibilità» dell’esecutivo Lussemburgo si astenga dall’arbitraggio fiscale ed
il nuovo presidente della Commissione Ue «servirebbe comunitario. «Juncker — conclude l’agenzia americana esplori nuovi asset». Intanto Moody’s lancia un allarme
al meglio il progetto europeo dimettendosi». Juncker — — non ha fatto nulla di illegale e non corre il rischio sui conti italiani: se il governo per il 2015 prevede una
per due decenni primo ministro del Lussemburgo — è immediato di essere rimosso, ma per la Ue sarebbe crescita dello 0,6%, per l’agenzia di rating invece anche
nel mirino per lo scandalo delle trecento multinazionali, meglio se si dimettesse». il prossimo anno il Pil potrebbe arretrare: la forchetta
tra cui 31 italiane, che negli scorsi anni hanno negoziato Del caso Juncker si occupa anche il Financial Times. Il stimata è tra il -0,5% e il +0,5%.
con il Granducato trattamenti fiscali di favore, in alcuni quotidiano della City ritiene che a questo punto il © RIPRODUZIONE RISERVATA

Banche tedesche in fuga dal rischio Italia


l’esposizione è crollata sotto i 100 miliardi
LO SCENARIO L’esposizione delle banche tedesche in Italia, Spagna e Francia (in miliardi di dollari) FONTE: Bri
FEDERICO FUBINI 310
In Italia
ROMA. Pochi giorni fa Jens In Spagna
Weidmann, presidente della 269 In Francia
Bundesbank, ha gelato di nuo-
vo le speranze di una svolta 237
della Banca centrale europea. 266
In Italia le sue parole sono sta-
223 220
te accolte con fastidio, non con 203 181 197
timore: se c’è un punto sul qua- 189
le le élite italiane concordano, 177
riguarda la fiducia di poter in- 198
fluenzare la Germania. Si pen- 196
sa spesso che, a un passo dal
precipizio, il più grande Paese 154 162 125 126 125
d’Europa cederà e offrirà all’I-
talia una via d’uscita. La con-
vinzione quasi unanime è che 122 122
l’establishment tedesco non 111
permetterà mai che il governo 2° trim 2° trim 2° trim 2° trim 2° trim 2° trim 2° trim
di Roma finisca in default sul 2008 2009 2010 2011 2012 2013 2014
debito e che la terza economia
FINANCIAL TIMES dell’area si trasformi in una na- del 2012, quando gli spread fra Paesi oggi in ripresa più o me-
ve pirata ai margini dell’euro. i titoli di Stato hanno iniziato a no forte — si sono ridotte o so-
L’esperienza del luglio 2012 ridursi, e la Francia è tornata no rimaste ai minimi dal 2012.
lo conferma. I dati più recenti ad affacciarsi finanziariamen- Questi numeri raccontano
invece no. Allora, al culmine te in Italia. Lo ha fatto con tito- una storia: dicono che i grandi
del panico, Mario Draghi salvò li di Stato, bond privati, azioni, banchieri di Francoforte, Am-
il sistema grazie a un impegno credito a famiglie e imprese, burgo o Berlino non sono sicu-
della Bce sostenuto personal- attività reali. Negli ultimi due ri che l’euro durerà. Quindi
mente dalla cancelliera Ange- anni l’esposizione transalpina non prendono rischi, anzi se ne
la Merkel. Oggi il linguaggio nel Paese è cresciuta di 120 mi- disfano. Ma con la loro stessa
dei numeri racconta un’altra liardi di dollari, fino all’enor- incertezza, dissolvendo i lega-
versione dei fatti. A credere al- me quota di 366 miliardi regi- mi finanziari nell’area, rendo-
NUOVI RISCHI PER L’EURO le loro scelte d’investimento, strati dalla Bri a metà di que- no il futuro della moneta anco-
Un editoriale del “Financial le banche tedesche hanno tut- st’anno. In parallelo, anche l’e- ra più indecifrabile. Inoltre, i
Times” esprime dubbi sulla ta l’aria di prepararsi all’even- sposizione francese verso la banchieri tedeschi sono posi-
tenuta futura dell’euro, oggi tualità (non alla certezza) di Spagna è cresciuta da 100 a zionati in modo tale che la vec-
esposto a pericoli maggiori di un default italiano. Più in ge- 133 miliardi. Trainata da ban- chia teoria italiana ormai non
quelli corsi negli anni della crisi nerale, non sembrano affatto chieri europeisti come Xavier appare più fondata: la Germa-
finanziaria degli scorsi anni. Da credere fino in fondo nel futu- Musca, il còrso ex sherpa del nia oggi è molto meno vulne-
una parte c’è una frenata ro dell’euro. Bisogna infatti ri- Tesoro di Parigi e oggi capo del- rabile di prima a un cedimento
dell’economia di fronte alla salire al lontano 2002, agli al- l’internazionale del Crédit sistemico dell’Italia. L’esposi-
quale l’Europa non sembra avere bori della moneta unica, per Agricole, o come il numero uno zione verso questo Paese è ap-
gli strumenti per fronteggiarla. trovare un grado di esposizio- operativo di Bnp Paribas Jean- pena il 4% del rischio totale
Dall’altra c’è la diffusione di ne così basso degli istituti te- Laurent Bonnafé (ex referen- che le banche tedesche hanno
movimenti anti-europei che deschi a sud delle Alpi: appena te della banca in Italia), dopo verso l’estero. In caso di rottu-
minacciano la stabilità 100 miliardi di euro. È meno la crisi del 2011-2012 la Fran- ra dell’euro e svalutazione del-
della metà di quanto il sistema cia ha scommesso sul futuro la (nuova) lira, molte imprese
del credito della Germania dell’euro e del Sud Europa. Og- tedesche comprerebbero a
aveva in gioco nella piccola Ir- gi un default italiano sul debi- prezzo meno caro i componen-
to pubblico sarebbe per Parigi
uno choc di proporzioni intol-
I grandi banchieri di lerabili. Solo il sistema creditizio
Francoforte, Amburgo o Nel frattempo, l’élite banca- francese continua ad
ria in Germania si è mossa in di-
Berlino non sono sicuri rezione opposta. Ha continua-
essere legato a doppio
che l’euro durerà LA GERMANIA PRIMO AZIONISTA DI EUROLANDIA to ad alleggerire la sua esposi- filo con il nostro Paese
Il cancelliere tedesco Angela Merkel sarà arbitro del destino dell’euro zione al rischio di un crac a Ro-
ma o di rottura dell’euro. L’Ita-
landa prima della crisi. Ciò si- pali Paesi verso tutti gli altri. 500 miliardi di dollari. In se- lia, quarta economia europea, ti made in Italy di auto o mac-
gnifica che, senza clamori, il di- Ne esce una narrazione in nu- guito sono arrivati i salvataggi è per le banche tedesche solo chinari made in Germany poi
sinvestimento dall’Italia è len- meri del grado di fiducia — o delle banche di Wall Street, il sesta per volume di investi- destinate alla vendita in Cina o
tamente proseguito anche do- del suo opposto — dei diversi crac di Lehman, la tempesta menti. L’esposizione in atti- negli Stati Uniti. Poche impre-
po che Draghi arginò l’incen- banchieri verso ciascuno dei del debito sovrano e anche i vità italiane valeva 269 miliar- se tricolori sarebbero in grado
dio nel 2012 mettendo lo Paesi in gioco. Il quadro non è francesi hanno avuto paura di di dollari all’inizio del 2008, di competere con le tedesche.
spread su una lunga traietto- del tutto negativo per l’Italia. che l’Italia non ce la facesse: al- era crollata a 125 miliardi nel- La Germania del 2015 è una
ria discendente. Il sistema bancario francese la fine del 2011, quando il go- la fase più drammatica della realtà diversa. Non si lascerà
Trimestre dopo trimestre, da molti anni è legato a doppio verno di Silvio Berlusconi esce crisi nel 2012, ma è oggi ai mi- ricattare facilmente da un’e-
la Banca dei regolamenti in- filo con i suoi vicini del Sud, con di scena, l’esposizione transal- nimi di 124 miliardi di dollari conomia del Sud che si lega al-
ternazionali registra l’esposi- la punta massima registrata pina era dimezzata a 248 mi- (99,5 miliardi di euro). Anche la vita la cintura esplosiva del
zione (stimata in dollari) delle all’inizio del 2008 con una co- liardi di dollari. Da allora però le posizioni tedesche in Spa- suo stesso debito
banche di ciascuno dei princi- lossale esposizione da oltre è arrivata la svolta dell’estate gna, Irlanda o Portogallo — i © RIPRODUZIONE RISERVATA
14 ALLARME TERRORISMO la Repubblica MARTEDÌ 11 NOVEMBRE 2014

Il conflitto
Mistero su Al Baghdadi La
IL CALIFFO
cupola
“Il raid lo ha solo ferito dell’Is
Abu Bakr Al Baghdadi
L'autoproclamato "califfo"
dello "Stato islamico"
si chiama Ibrahim

uccisi i suoi luogotenenti” Al Badri Al Samarrai.


È di Samarra e non di Bagdad,
come vorrebbe far credere
il suo "nome di battaglia".
Sarebbe stato colpito
GLI interrogativi riguardo alla morte o al ferimento di Abu Bakr Al in una incursione aerea
Baghdadi, l’autoproclamatosi “califfo” dell’organizzazione dello nella zona di Qaim
Stato islamico (Is), si rincorrono tutto il giorno. Il Pentagono non
conferma; anzi, prende le distanze: il suo portavoce, il colonnello
Steve Warren, fa sapere che il raid americano venerdì scorso non
ha preso a bersaglio Al Baghdadi, bensì un convoglio di 10 auto a
Mosul, in Iraq. In effetti, è più specifico Tom Crosson della Difesa, il
bombardamento ha colpito un gruppo di leader importanti sotto il
profilo militare per il ruolo sul campo di battaglia.
Sarebbe in ogni caso un grave colpo inferto alla leadership dei
jihadisti radicali. Fra questi vi sarebbero vari capi regionali
radunati in un quartier generale dell’Is: il mufti e
LA ilfrontaliera
responsabile della sicurezza della città
di Qaim, oltre ad alcuni funzionari di
GIOR città irachene e siriane cadute sotto il controllo
NA del “califfato”. Stando al governo iracheno,
TA sarebbero stati uccisi anche il braccio destro di
Al Baghdadi, Abu Muslim Turkmen, e uno dei
suoi più stretti collaboratori, Auf Abdulrahman
al Afri, più noto come Abu Saha. A Fallujah un altro raid avrebbe
abbattuto Abu Huthaifa Al Yamani, altro braccio forte del “califfo”.
Tuttavia, più d’una fonte irachena insiste nell’affermare ora la
morte ora il ferimento dello sceicco dell’Is: stando a Sabah
Karhout, capoconsiglio della provincia sunnita di Anbar, Al
Baghdadi è stato colpito in una casa a Qaim, lungo il confine con la
Siria, e da lì trasportato verso il territorio siriano a bordo di
un’autoambulanza nera.
Ieri sera i raid della coalizione sono tornati a bersagliare Mosul.
Questo mentre l’Iraq aspetta l’arrivo dei 1.500 nuovi consiglieri
inviati da Washington in vista della «grande offensiva»
annunciata da Obama. I militari Usa potrebbero arrivare già entro
un mese. I curdi già chiedono assistenza diretta: «Non soltanto
consiglieri: vengano a combattere al nostro fianco».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Caccia al Califfo senza “eredi”


la strategia Usa per sgretolare l’Is
JASON BURKE gence. Nessuna rete di spie a terra, né raid funzionano.
compiuti da forze speciali; nessuna chiara Gli ex ufficiali di Saddam sono Esistono altri esempi di leader militanti che
URANTE i primi anni del conflitto in idea circa le abitudini o persino i trascorsi del- in anni recenti sono stati “neutralizzati”. Haki-

D Iraq gli aerei Usa sorvolavano la zona


occidentale del Paese in cerca di
obiettivi occasionali, distruggendo
in diverse occasioni i convogli che attraversa-
no di gran carriera il deserto diretti in Giorda-
l’uomo che ne è il principale obiettivo. Forse a
rimanere ucciso è stato un assistente, mentre
Al Baghdadi è solo ferito. Per l’Is non sarebbe
facile evitare che la notizia della morte del lea-
der si diffondesse. Probabilmente è ancora vi-
i più alti in grado. Ma senza un
leader carismatico sarebbe difficile
tenere insieme l’organizzazione
mullah Mehsud, capo della coalizione ribelle
dei talebani pachistani è stato ucciso lo scorso
anno da un missile lanciato da un drone. Ah-
med Abdi Godane, fondatore del movimento
somalo di Al Shabab, è morto a settembre, uc-
nia o in Siria. Ogni volta a Washington giun- vo. declino della guerra civile e ad altri fattori. Ma ciso anche lui da un drone. In tutte queste cir-
geva immediatamente la notizia che Saddam Cosa accadrebbe però se così non fosse? la scomparsa dell’ex delinquente comune costanze, ad eccezione del caso di Saddam, l’e-
Hussein, all’epoca most wanted, era stato for- La storia ci fornisce qualche indicazione. La giordano ha però avuto un suo peso. Anche liminazione del leader ha scatenato divisioni
se ucciso. Quei rapporti si sbagliavano im- cattura di Saddam Hussein all’epoca ebbe un l’uccisione di Bin Laden è stata un elemento e discordia interne. I talebani pachistani si
L’ANALISTA mancabilmente. Saddam alla fine fu trovato impatto limitato sull’evolversi dell’insurre- chiave nella crescente marginalizzazione di stanno disgregando, e probabilmente lo stes-
Jason Burke, nascosto nei pressi di Tikrit, sua città natale — zione in Iraq, che più che nella figura dell’ex Al Qaeda, un gruppo che rispetto al passato og- so accadrebbe all’Is se Al Baghdadi venisse tol-
corrispondente del localizzato nel dicembre del 2003 dopo una dittatore era profondamente radicata nell’a- gi è innegabilmente l’ombra di se stesso. Il suo to di mezzo.
Guardian da Nuova minuziosa, intensa opera di intelligence che lienazione conosciuta dalla minoranza sunni- successore, Ayman Al Zawahiri, pur dotato di Lo Stato Islamico è strutturato in base a del-
Delhi ha 44 anni ed fornì un’immagine dettagliata delle reti so- ta in Iraq dopo l’invasione. visione strategica e capacità organizzative, è le linee ben note ai baatisti iracheni della vec-
è un giornalista ciali e tribali. L’eliminazione di Al Zarqawi ebbe invece tuttavia privo di carisma, o quanto meno del- chia scuola. E ciò non deve sorprendere, se si
inglese esperto di Tre anni più tardi gli aerei sganciarono de- delle conseguenze. Tra il 2006 e il 2010 Al Qae- l’abilità di comprendere che nel rapido mondo pensa che i due vice di Al Baghdadi, Abu Ali Al
estremismi islamici. gli ordigni imponenti su una fattoria a nordo- da in Iraq ha conosciuto un rapido declino — della comunicazione di oggi, i sermoni di cin- Anbari e Abu Muslim al Turkmani, sono infat-
È l’autore, fra gli vest di Baghdad, uccidendo Abu Musab Al Zar- dovuto in parte al risveglio sunnita, in parte al quantacinque minuti semplicemente non ti ex ufficiali dell’esercito iracheno che pre-
altri, di Al Qaeda, la qawi, il violento leader di Al Qaeda in Iraq, l’en-
storia vera tità che negli anni si è trasformata in quello L’ATTENTATO / BOKO HARAM IN AZIONE NELLO STATO DI YOBE
che oggi è lo Stato Islamico. Anch’egli era sta-
to individuato grazie a una meticolosa attività
di intelligence, coadiuvata da un intenso ciclo
di raid compiuti a terra dalle forze speciali Usa.
Cinque anni dopo è toccato a Osama Bin La-
Nigeria, massacro nel liceo
den in persona, ucciso all’interno di un’abita-
zione dell’Iraq settentrionale nel corso di un’o-
kamikaze uccide 48 studenti
perazione che ha rappresentato il culmine di
una delle cacce all’uomo più durature e costo- ABUJA. Boko Haram, che considera peccato
se della storia, tale da richiesto un dispiega- l’educazione occidentale, ha attaccato ieri il Technical
mento di uomini senza pari. Science College di Potiskum, nello Stato nigeriano di
Questa settimana gli analisti stanno cer- Yobe: un giovane vestito da studente è penetrato nel
cando di stabilire se Abu Bakr Al Baghdadi, au- liceo e si è fatto saltare in aria, straziando gli allievi
toproclamatosi califfo e capo dell’Is, sia stato riuniti in cortile per l’assemblea. I morti sono almeno
ucciso venerdì scorso durante un attacco ae- 48, i feriti un’ottantina. I sanitari del vicino ospedale
reo. L’operazione sembra essere stata il frutto raccontano di un’ondata di ricoveri che ha costretto le
di un attacco opportunistico lanciato contro autorità a mettere anche due persone in un solo letto.
un convoglio che attraversava il deserto. Una «Lo stato di Yobe non ha protetto la scuola»,
circostanza tragicamente simile a quelle dei denunciava all’Ap Garba Alhaji, padre di un ragazzo
primi, maldestri giorni di oltre un decennio fa, ferito: l’istituto non aveva una sicurezza adeguata
anziché una missione basata, come accaduto nonostante tre mesi fa nelle aule fosse stata scoperta
in tempi più recenti, sugli sforzi dell’intelli- una bomba, poi rimossa dagli artificieri.
la Repubblica MARTEDÌ 11 NOVEMBRE 2014 15

PER SAPERNE DI PIÙ


news.siteintelgroup.com
www.cnn.com

L’ESPERTO/ L’EX CIA BRUCE RIEDEL


I NUMERI DUE
Abu Muslim
Al Turkmani (Iraq)
Capo dell’intelligence,
Abu Ali
Al Anbari (Siria)
È il governatore
“Niente illusioni
è il governatore
dei territori iracheni
nelle mani dell'Is.
dei territori siriani
controllati dall’Is
e capo del consiglio
lo Stato islamico
Sarebbe stato colpito
nella stessa incursione
di sicurezza

CONSIGLIO DELLA SHARIA


resta in vantaggio
Agli ordini diretti di Al Baghdadi,
supervisiona l'aderenza di tutti gli altri
Consigli alle sue direttive.
su tutti i fronti”
Nomina un "califfo" in caso
IL CAPO MILITARE di morte di Al Baghdadi
Omar Al Shishani, detto il Ceceno ALIX VAN BUREN
Viene dalla Cecenia ed è il capo militare dell’Is «LO Stato islamico è in vantaggio su tutti i fronti. Non
illudiamoci: il reclutamento ottiene risultati senza
precedenti con l’afflusso di almeno 1000 jihadisti
stranieri al mese. Poi, sotto il profilo militare, i raid
IL PORTAVOCE IL GOVERNO della Coalizione producono tutt’al più lo stallo: pos-
Abu Mohammed Al Adnani, La Shura è il consiglio sono frenare l’avanzata dell’Is, ma non respingerla.
Capo della propaganda e membro della Shura. consultativo, cui partecipano Su questo sfondo, la morte del “Califfo” non indebo-
Avrebbe scritto un tweet dicendo lirebbe l’organizzazione; piuttosto, solleverebbe
vari "ministri" dotati nuove ondate di reclute pronte al martirio». L’oriz-
che il Califfo è ferito, ma vivo. di competenze specifiche zonte che tratteggia Bruce Riedel dal suo osservato-
Ma ci sono dubbi sull’autenticità: anche lui rio a Washington non si rischiara affatto con la noti-
potrebbe essere stato ucciso in un attacco precedente zia dell’eventuale morte di al-Baghdadi. Trent’anni
di anti-terrorismo alla Cia, esperto alla Brookings In-
stitution, è convinto che non ci sia soluzione in vista.
Professore Riedel, a
suo avviso qual è la
sorte di Al Baghda-
Kobane Hassakeh IL CONSIGLIO MILITARE di?
Aleppo Mosul Erbil «È probabile che sia fe-
Raqqa È formato da tre membri Abu Ayman Al Iraqi, rito. Infatti, se fosse illeso IN CASO DI MORTE
ex agente dell’Intelligence aeronautica l’Is avrebbe smentito le
SIRIA Deir al-Zor di Saddam Hussein voci. Se lui fosse morto,
Ci sarebbero nuove
Baiji
Qui sarebbe
Abu Ahmad Al Alwani, ex militare baathista l’Is l’avrebbe conferma- ondate di reclute
Homs stato ferito Abdul Rahman Al Athaee, noto to. Per un’organizzazio-
Al Baghdadi provincia
aree
bombardate come Abu Saja: sarebbe ne votata al martirio, l’uc- pronte al martirio
Qaim di Al Anbar
Damasco
negli ultimi
giorni
rimasto ucciso nell’incursione aerea cisione del “Califfo” sa- Bisogna combattere
50 km I R A Q Bagdad rebbe il simbolo perfetto
della devozione, il marti- la propaganda
re più sublime. In ogni ca-
starono servizio sotto Saddam Hussein. Sono so, il mistero illustra be-
responsabili, rispettivamente, della Siria e ne l’enigma del perso-
dell’Iraq. Dei due Al Anbari è il più anziano, co- naggio».
lui che probabilmente succederebbe al califfo Vale a dire?
se questi venisse ucciso. «Di Al Baghdadi sap-
Al di sotto di questi due ci sono però circa piamo nulla o quasi. Né il
due dozzine di ufficiali, che esercitano com- vero nome, né se lui sia
plessivamente la propria autorità su un proto- davvero discendente del
Stato che ha la stessa estensione di uno Stato Profeta Maometto come
europeo medio, conta circa sei milioni di abi- egli sostiene, né se abbia
tanti e ha un gettito che si stima si aggiri at- combattuto in Afghani-
torno a diversi milioni di dollari al giorno. Te- stan al fianco di Al Zar-
nere insieme tutti questi individui richiede- qawi, il fondatore di Al
rebbe abilità, determinazione e fortuna, in Qaeda in Iraq. Queste so- Bruce Riedel
particolare quando si dispone di fondi cospi- no tutte, appunto, fanta-
cui. Il sistema concentra il potere nelle mani sie». L’INTELLIGENCE
del leader generale. Quando questo viene me- Se Al Baghdadi fosse
no, gli altri si scontrano per diventare primus stato colpito, questo Se fosse stato
inter pares. segnerebbe un pun-
Inoltre l’Is è strutturato per la crescita — to a favore dell’Ame-
colpito sarebbe
non il consolidamento — territoriale. Il suo rica riguardo all’In- l’indizio di una
principale obiettivo strategico è baqiyya wa telligence?
tatamaddad (restare ed espandersi). Se l’e- «Sarebbe l’indizio del- buona Intelligence
spansione si arresta, o perde addirittura ter- la nascita di una rete d’In- sul terreno
reno, molti di coloro che sono saltati sulla ca- telligence, e questa è in-
rovana dell’Is l’abbandonerebbero al volo. Il dispensabile se si vuole
nucleo di uno Stato Islamico potrà forse resta- colpire la leadership del-
re intatto — magari nei pressi di Raqqa, l’at- l’Is. Siamo deboli in Siria,
tuale capitale, o nelle regioni di confine a ove- un pianeta pressoché
st di Mosul — ma il resto si sgretolerebbe. sconosciuto all’America e alla Ue, in gran parte as-
Ciò porterebbe nuove sfide — le organizza- senti dalla guerra civile. In Iraq, le risorse sono sta-
zioni estremiste hanno l’abitudine di lanciare te trascurate dopo il ritiro nel 2011-2012. Oggi è l’I-
attacchi vieppiù ambiziosi quando le diverse ran il depositario della migliore Intelligence».
fazioni interne rivaleggiano per conquistare America e Iran collaborano nello scambio di
la supremazia — ma nel complesso sarebbe informazioni?
una buona cosa. I singoli gruppi potrebbero es- «È molto possibile, però attraverso il governo ira-
sere eliminati uno ad uno con maggiore faci- cheno, senza contatti diretti. Una delle sfide è pro-
lità, e le comunità locali cercherebbero pro- prio questa: come coordinare in Iraq le operazioni di
tettori altrove. Jubhat Al Nusra, problematico Intelligence con l’Iran, servendosi di un interlocu-
affiliato di Al Qaeda, potrebbe essere affron- tore».
tato più agevolmente, così come i gruppi che Lei critica la strategia americana fondata sul
oggi minacciano direttamente l’Occidente. ricorso alla forza militare. Perché?
Naturalmente esiste anche la possibilità «Perché è del tutto assente una strategia ideolo-
che Al Baghdadi venga sostituito da qualcuno gica. Oltre alle armi, serve il “soft power”, la diplo-
più competente e carismatico. La panchina mazia. Dobbiamo contrastare la propaganda del-
dell’Is non sembra però ospitare simili candi- l’Is, il suo mantra che il voto e la democrazia sono un
dati. Benché le probabilità che Al Baghdadi vi- inganno, che solo la jihad violenta ottiene risultati,
va ancora per molti anni sono scarse, esiste che noi siamo nemici dell’Islam».
tuttavia un fattore storico che induce a tratte- Come intervenire, allora?
nere l’ottimismo. Tutti i leader morti che ho ci- «Dimostrando nei fatti che non sosteniamo dit-
tato sono stati uccisi quando le loro organiz- tatori come il siriano Assad, che possiamo risolvere
zazioni erano già indebolite. La loro morte ha il conflitto israelo-palestinese attraverso la formula
dunque segnato la fine, e non l’inizio, di un pro- dei due Stati. Attenzione: la contesa sulla Spianata
cesso di declino. L’ascesa dell’Is sembra aver delle Moschee, l’idea che l’Islam sia sotto attacco, è
subito un rallentamento, ma nulla lascia sup- uno dei temi più incandescenti per il reclutamento
porre che la rotta sia stata invertita, o che lo sia dell’Is sia di Al Qaeda. Nonostante le pressioni
sarà prima di molti mesi, forse addirittura an- americane e europee sul governo israeliano, Ne-
ni. tanyahu non presta ascolto. Solo se noi possiamo mo-
(traduzione di Marzia Porta) strare risultati concreti potrà schiarirsi l’orizzonte».
© RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA
MEDIO ORIENTE IN FIAMME la Repubblica MARTEDÌ 11 NOVEMBRE 2014 17

PER SAPERNE DI PIÙ

Gli attentati www.haaretz.com


www.faz.net

Israele, “lupi solitari” all’attacco: 2 morti


Paura in tutto il Paese. Un palestinese uccide una colona di 26 anni, un altro colpisce a morte un soldato a Tel Aviv
Scontri nei quartieri arabi. Netanyahu: “Andatevene a Gaza”. Abu Mazen: “Spostiamo a Gerusalemme la tomba di Arafat”
DAL NOSTRO CORRISPONDENTE
FABIO SCUTO

GERUSALEMME. C’è l’intifada ne-


gli occhi dei gerosolimitani. Nel-
l’ansia con la quale salutano i figli
sulla strada quando vanno a scuo-
la, nello sguardo sospettoso sul
giovane dalle fattezze arabe che
sale sul bus, nella scomparsa de-
gli arabi dai quartieri ebraici e de-
gli ebrei da quelli arabi. Si sente
nel vuoto della Città santa, nelle
sue strade improvvisamente de-
serte, mentre da lontano - come
fosse un temporale - arrivano gli
echi della battaglia urbana quoti-
diana, le sirene, l’odore di coper-
toni e cassonetti in fiamme, dei
gas nauseanti. Gli attacchi “dei lu-
pi solitari” palestinesi si moltipli-
cano di giorno, al tramonto scen-
dono nelle strade gli “shebab”, i
ragazzi che ingaggiano la polizia
antisommossa per tutta la notte
nei quartieri arabi della città, de-
gli ottocento arrestati nell’ulti-
mo mese 250 sono minorenni.
Ieri pomeriggio la follia di un
“lupo solitario” si è impadronita
della vita di una giovane israelia-
na alla fermata del bus di Alon Sh-
vaut, a Gush Etzion un insedia-
mento che lambisce l’abitato sud
di Gerusalemme, nella strada SOTTO SHOCK
che porta verso Hebron. Il ven- I soccorritori assistono
tenne alla guida dell’auto, Maher una donna in stato di shock
al-Hashlamun, ha prima cercato dopo l’accoltellamento
di investire i presenti alla ferma- di un soldato israeliano
ta ma i blocchi di cemento hanno a Tel Aviv
bloccato la sua corsa. Poi è sceso
impugnando un lungo coltello e
menando fendenti sugli astanti.

tacco nel quale è rimasta uccisa la IL CASO liari o vicini di casa sia una deter- rivendicarne la paternità, pro-
Si moltiplicano gli giovane colona è avvenuto a circa renza, al contrario genera odio e mette in un accorato discorso al-
agguati, il premier dello 100 metri di distanza da dove i tre vendetta. l’inaugurazione a Ramallah del
studenti di yeshiva israeliani - Netanyahu tuona contro il pre- “Museo Arafat”, nel decimo anni-
Stato ebraico invoca
misure straordinarie
Eyal Yifrach, Gilad Shaer e Nafta-
li Frenkel – vennero rapiti e as-
Un jet militare russo sfiorò sidente palestinese Abu Mazen
colpevole, ai suoi occhi, di essere
versario della sua morte, che le
spoglie del raìs saranno presto
sassinati lo scorso giugno.
Due attacchi terroristici in po-
il volo Copenaghen-Roma dietro il dilagare della violenza
anche in zone tradizionalmente
traslate a Gerusalemme, dove
«merita di essere sepolto». Una
Due altre persone sono state feri- che ore, cinque in tre settimane, GLI incontri militari ravvicinati fra Rus- “tranquille” di Israele e finge di mossa a effetto per nascondere le
te seriamente dalle coltellate. La hanno spinto il primo ministro sia e Occidente sono tornati ai livelli del- ignorare che questa escalation lacerazioni del campo palestine-
donna di 26 anni non c’è l’ha fat- Benjamin Netanyahu a invocare la guerra fredda: con almeno 40 inciden- della tensione ha la sua parte fon- se come dimostra l’ondata di
ta. E’ morta sul posto in un lago di misure straordinarie. La sicurez- ti pericolosi negli ultimi 8 mesi. Lo de- dante nella mancanza di ogni bombe a Gaza della scorsa setti-
sangue mentre i primi soccorrito- za è stata rafforzata da polizia e nuncia il rapporto Dangerous Brink- trattativa di pace con l’Anp, nelle mana e il divieto di Hamas di ce-
ri tentavano di fermare le emor- esercito. Ciò che non può essere manship della ong britannica European “visite” sulla Spianata delle Mo- lebrare l’anniversario di Arafat
ragie. Il killer, ex detenuto di Ha- raggiunto con la forza per calma- Leadership Network, che cita 11 gravi schee dei suoi colleghi di partito nella Striscia. Ma non brucia sol-
mas uscito nell’ambito di uno re la situazione deve essere rag- incidenti. Il più inquietante è quello av- culminate in scontri violentissi- tanto la Cisgiordania e Gerusa-
scambio di prigionieri, è stato col- giunto con più forza, sembra que- venuto il 3 marzo quando un aereo della mi e nel progetto di legge di esten- lemme. Due mesi dopo la fine del-
pito da una Guardia di sicurezza sta la soluzione del premier. Ma se compagnia Sas in volo da Copenaghen a dere la sovranità d’Israele anche la guerra, il negoziato sulla Stri-
del vicino insediamento ed è mor- il capo dello Shin Bet è convinto Roma con a bordo 132 passeggeri è sta- su questo sito, il terzo per impor- scia non ha fatto nessun passo in
to poco dopo all’ospedale. Solo po- della punizione collettiva come Un Boeing to sfiorato da un aereo di ricognizione tanza per gli islamici. Pretese che avanti, e sarebbe un tragico erro-
che ore prima a Tel Aviv un gio- deterrente – pene detentive e della Sas russo nei cieli di Malmoe, Svezia. Ad evi- il premier fatica a fermare se vuo- re pensare che due milioni di pa-
vane soldato era stato ripetuta- multe per i genitori dei minori ar- tare la collisione, solo la bravura dei pilo- le mantenere il controllo del lestinesi che vivono lì in condizio-
mente accoltellato allo stomaco restati, distruzione delle case e ti. «Riteniamo gli incidenti uno sviluppo Likud, dominato dai falchi del- ni vergognose e senza vie d’usci-
da un 18enne di Nablus nei pres- deportazione a Gaza – il Procura- grave - scrivono gli autori del report - per l’ultradestra. ta verso il mondo esterno possano
si della stazione ferroviaria Ha- tore Generale Yehuda Weinstein il potenziale di escalation involontaria» Abu Mazen sfodera in questi accettare questa realtà come il lo-
ganah a sud della città. È morto si oppone in via di principio per- © RIPRODUZIONE RISERVATA
giorni una verve inusuale, caval- ro destino.
dopo un’agonia in ospedale. L’at- ché non crede che punire i fami- ca la protesta popolare ma senza © RIPRODUZIONE RISERVATA

IL CASO / “RISCHIOSI GLI ASSEMBRAMENTI CON PERSONE PROVENIENTI DALLE NAZIONI COLPITE”. IL TORNEO DI CALCIO IN BILICO

Ebola spaventa il Marocco: “Non ospitiamo la Coppa d’Africa”


RABAT. Il terrore di Ebola è molto più forte della passione ospitare l’evento. Anche Sudafrica, Egitto e Sudan hanno tazione degli artisti - fra gli altri, David Bowie, Sting, Paul
sportiva: la coppa d’Africa 2015 è a rischio dopo che il Ma- rifiutato di organizzare la manifestazione. McCartney, Phil Collins, George Michael e Bono - che portò
rocco ha deciso di non ospitarne più le gare, per paura del A questo punto, secondo fonti vicine alla Caf, solo la Ni- a una serie di concerti nel 1985 con un’immensa raccolta
contagio. Il Regno mediterraneo avrebbe dovuto ospitare geria sembra disponibile: il rischio è che la paura del con- di donazioni per l’Etiopia colpita dalla carestia. Sarà una
il torneo di calcio dal 17 gennaio all’8 febbraio prossimo, tagio imponga la cancellazione completa del torneo, con nuova registrazione di “Do they know it’s Christmas?”, la
ma Rabat ha fatto sapere alla Confederazione calcistica conseguente perdita economica, dal denaro degli sponsor canzone scritta nel 1984 insieme con l’ex cantante degli
africana che rinuncia. «La decisione - ha detto il ministero ai diritti tv. Ma c’è anche chi sostiene che il Marocco, oltre Ultravox Midge Ure.
dello Sport del Marocco - è dettata da ragioni sanitarie. Bi- a pagare un’ingente multa, debba essere sospeso dalla Geldof ha già ottenuto il coinvolgimento di artisti come
sogna evitare assembramenti in cui partecipino persone competizioni calcistiche, e si profila già l’ipotesi di una li- Adele, Bono, Chris Martin, One Direction, Ed Sheeran, El-
dei paesi colpiti da Ebola». Il diffondersi del virus ha terro- te giudiziaria e sportiva Caf-Marocco. In Algeria la stampa bow, Ellie Goulding, Emeli Sande, Foals, Paloma Faith, Ro-
rizzato anche il Ghana: dopo il “no”marocchino, la federa- scrive che il vero motivo della rinuncia marocchina sareb- ger Taylor, Sinead O’Connor, Johnny Halliday, Daft Punk,
zione aveva chiesto la disponibilità ad Accra, ma il Ghana be la mancanza di fondi e il fatto di avere, al momento at- con versioni anche in francese e in tedesco. Le parti vocali
ha rifiutato. tuale, «una nazionale che è soltanto all’88esimo posto del- della canzone, che si chiamerà “Band Aid 30”, verranno re-
UNA NUOVA LIVE AID La Confederazione Africana non cede: il vertice si riu- la classifica Fifa, e quindi non in grado di vincere il torneo». gistrate sabato ai Sarm studios di Londra, dove venne re-
Come nell’85 Bob Geldof nirà oggi e appare deciso di organizzare comunque il tor- Intanto Bob Geldof, ex musicista della band irlandese gistrata per la prima volta. Il brano sarà disponibile per il
(sopra) ha mobilitato gli neo, in un altro paese. Il Ghana era stato ipotizzato come Boomtown Rats e promotore del Live Aid, ha deciso di lan- download il 17 novembre e tre settimane dopo nei nego-
artisti per raccogliere possibile sostituto, ma il ministro dello sport Mahama ciare un’iniziativa simile per raccogliere fondi da utilizza- zi.
fondi contro Ebola Ayariga ha dichiarato di «non essere nella posizione» per re contro l’epidemia. L’idea è quella di ripetere la mobili- © RIPRODUZIONE RISERVATA
18 MONDO la Repubblica MARTEDÌ 11 NOVEMBRE 2014

Il vertice Apec

Obama sfida la Cina: “Sì agli affari


(Apec) a Pechino il sito del New York Ti- rivo lo ha presentato come un presidente
Il presidente Usa a Pechino mes è oscurato, inaccessibile, e il governo
cinese nega il visto a uno dei suoi edito-
non solo sconfitto alle elezioni di midterm
ma «deludente, inefficace». Reagisce non
“Il Pacifico è abbastanza grande rialisti più autorevoli, Nicholas Kristof. È
il paradosso che circonda questa visita di
Obama in Cina, la sua seconda da presi-
parlando di se stesso ma della leadership
americana: dopo aver ricordato che «l’A-
merica è una nazione del Pacifico, legata
per le nostre due nazioni” dente (l’altra fu nel 2009).
Nel suo discorso all’Apec Obama stabi-
indissolubilmente a quest’area del mon-
do che ha il 40% della popolazione e il 60%

Breve faccia a faccia con Putin lisce un nesso forte tra globalizzazione e
diritti. Vede i nuovi trattati di libero scam-
bio come l’occasione per interrompere
del Pil globale», sottolinea che gli Stati
Uniti mantengono una leadership «co-
struita su posizioni di forza». Elenca pun-
una «competizione al ribasso». In quei tigliosamente «10,6 milioni di posti di la-
DAL NOSTRO INVIATO Xi Jinping. Siamo preoccupati per i diritti trattati vuole inserire degli strumenti voro creati dopo la crisi; una crescita eco-
FEDERICO RAMPINI umani e per Hong Kong, dove va evitata nuovi per favorire «i diritti umani, la pro- nomica che supera la somma di Europa,
la violenza. Non smetteremo di esprimer- tezione del lavoro, la sostenibilità am- Giappone e tutti gli altri paesi sviluppati;
PECHINO. «Crediamo nella libertà di paro- ci su questi temi, anche se abbiamo degli bientale, la libertà di stampa, la tutela del- il deficit pubblico ridotto di due terzi; il
la, nella libertà di associazione, nella tra- interessi economici che ci legano alla Ci- la proprietà intellettuale». Obama ri- boom energetico; il fatto che i chief exe-
sparenza del governo. Il nostro messag- na». Mentre Barack Obama pronuncia sponde implicitamente alla stampa go- cutive delle multinazionali indicano l’A-
gio non cambia, lo ripetiamo alla Cina di queste parole al vertice dell’Asia-Pacifico vernativa cinese, che alla vigilia del suo ar- merica come la destinazione più attraen-

Il kolossal di Xi Jinping
così il “nuovo Mao”
mette in scena il suo trionfo
lare perfino colore dei fiori e al-
LO SCENARIO tezza dell’erba: quelli britannici, LA FESTA
se comparati, devono apparire Il logo dell’Apec
DAL NOSTRO CORRISPONDENTE scritto a caratteri giganti
GIAMPAOLO VISETTI incolti.
Meraviglia e timore verso la luminosi all’interno
PECHINO nuova superpotenza del secolo del National Stadium
NA pagoda di nove piani hanno unito ospiti divisi da molti di Pechino

U in un campo da golf e la
copia di un villaggio ru-
rale ai piedi di un hotel in
cristallo a forma di sole, sospeso
sopra il lago Yanqi. Sullo sfondo,
interessi. Assieme allo stupore
verso Xi Jinping, segretario ge-
nerale del partito comunista che
in soli due anni ha eclissato il mi-
to di Mao Zedong, sia tra i cinesi
i grattacieli della capitale e la che nelle cancellerie straniere.
Grande Muraglia che si arrampi- Nessuno si sarebbe aspettato
ca sui monti Haitou. Per questa che il sorriso da papà buono na-
immagine impressionante, sim- scondesse un capo spietato, deci-
bolo della Cina che dal passato si so a costruire anche un globale e
proietta nel futuro e che risorge quasi divino culto della persona-
sul panorama del mondo, Xi Jin- lità. Per la sua incoronazione, il
ping ha lavorato personalmente. nuovo imperatore della Città
Ha corretto i disegni agli archi- Proibita ha chiuso di fatto il Nord
tetti e speso quasi due miliardi di del Paese, ottenendo due giorni
euro. Un solo scatto: ma è quello di quello che la propaganda ha
assieme ai leader delle economie definito “cielo color blu Apec”.
in crescita dell’Asia-Pacifico, nel Smog invisibile e sicurezza asfis-
giorno più importante da quan- siante: 60 mila uomini e 1680
do Pechino ha ritrovato il suo nuove telecamere a raggi infra-
“nuovo Mao”. rossi. Improvvisamente, in hotel
Per i Grandi dell’Apec, accolti e sale stampa, si sono messi a fun-
con i fuochi d’artificio e un tappe-
to rosso lungo quanto lo stadio
delle Olimpiadi 2008, il presi- E nel suo “libro bianco”
dente cinese ha preparato una
scenografia che nessun altro og-
l’Asia-Pacifico diventa
gi si può permettere. È l’immagi- il “nuovo destino”
ne di ricchezza, capacità orga- del Celeste Impero
nizzativa e avanguardia tecnolo-
gica che Xi Jinping vuole fissare
nella mente della comunità in- zionare anche i social network, grafie, 5 mila copie in regalo af- me «una nuova comunità con un denti di Russia e Corea del Sud, La crisi morde, le prime due eco-
ternazionale, mentre conquista altrimenti bloccati dalla censu- finché a nessuno sfugga la gran- unico destino», che Pechino è ossia i leader delle altre tre po- nomie del Pacifico hanno pagato
la leadership del mercato più va- ra. dezza dei primi due anni del «lea- pronta a guidare. tenze asiatiche. Freddo «l’incon- caro lo scontro e come ha spiega-
sto e decisivo del presente. Un La sorpresa per tutti è stata der riformista che ha lanciato il Non è solo liturgia da vecchio tro concesso» a Shinzo Abe: to il braccio destro di Xi, «il prag-
suo consigliere, poche ore prima però il “libro bianco” di Xi Jin- sogno cinese». La definizione va socialismo reale. A poche ore dal- mezz’ora faccia a faccia, non un matismo in certi casi diventa
che capi di Stato e di governo ping, erede del “libretto rosso” di anzi aggiornata. Ai colleghi, Xi l’incontro con Barack Obama, Xi sorriso, ma è il primo Pechino- idealismo». Cina e Giappone così
mettessero piede nello sfarzoso Mao Zedong. L’apologia in cin- Jinping ha spiegato che il «sogno Jinping ha esibito ieri i suoi mu- Tokyo dopo tre anni di gelo e di «hanno concordato sul fatto di es-
padiglione imperiale del sum- que lingue si intitola Il governo cinese» è già diventato il «sogno scoli incontrando in successione conflitti sfiorati, dunque qualco- sere in disaccordo», ma hanno
mit, è stato incaricato di control- della Cina, 515 pagine e 44 foto- dell’Asia-Pacifico», indicata co- il premier giapponese e i presi- sa di più di una stretta di mano. concordato pure su un «meccani-
la Repubblica MARTEDÌ 11 NOVEMBRE 2014 19

PER SAPERNE DI PIÙ


www.apec.org
www.gov.cn

ma l’America non dimentica i diritti”


te dei loro investimenti». pertura delle frontiere come un circolo Pacific Partnership o Tpp), “gemello” di pone alla Malesia, da Singapore all’Au-
Obama — che a margine del vertice ha virtuoso da cui tutti possono beneficiare. quello che si sta negoziando tra Usa e Ue. stralia, con aggiunte recenti come il Viet-
trovato il tempo per un breve faccia a fac- Ma di recente quel pensiero unico è stato Sottolinea però che quel trattato deve nam. Se passa, però, Obama spera di po-
cia con Vladimir Putin, il leader interna- sfidato da una robusta corrente alternati- «porre fine alla gara al ribasso» cioè la con- ter condizionare la Cina, cooptandola in
zionale che più degli altri in questi mesi ha va: i neokeynesiani Joseph Stiglitz e Paul correnza che impoverisce i lavoratori e le un accordo con clausole innovative.
sfidato la sua leadership — ribadisce che Krugman hanno criticato una globalizza- conquiste sociali. Elenca gli obiettivi che Ma fino a che punto è realistico? La vo-
la forza americana non deve costruirsi a zione mal regolata e poco governata; i sin- devono essere inclusi nella nuova fase di lontà di cambiamento cinese riserva brut-
scapito di altri. «Il Pacifico è largo abba- dacati e un pezzo della base del partito de- liberalizzazione: «L’aria pulita; il cibo sa- te sorprese agli americani, e non solo sul
stanza, c’è posto per noi e per la Cina; la mocratico denunciano l’impoverimento no; l’accesso a Internet; la partecipazione fronte della censura contro i loro media.
creazione di nuovi posti di lavoro non è un della middle class e le crescenti disegua- ad un sistema politico aperto; la lotta alla Proprio qui Obama annuncia un’impor-
gioco a somma zero; noi siamo favorevoli glianze come un effetto perverso della corruzione; gli standard universali sulla tante liberalizzazione dei visti, per facili-
all’ascesa di una Cina concorrenza cinese. protezione dei lavoratori». Pronunciate tare l’accesso ai visitatori cinesi: nel 2013
prospera e pacifica». Fin Obama tiene conto di qui a Pechino, queste parole suonano co- ne sono arrivati 1,8 milioni in America, un
qui, è la visione tradizio- ABITI TRADIZIONALI questi ripensamenti e li me un elenco di tutte le manchevolezze e business turistico in forte crescita. Ma al-
nale ed ottimista sulla Barack Obama con Xi include nella sua pre- le storture del modello di sviluppo cinese. la domanda se il governo cinese “recipro-
globalizzazione: un con- Jinping. A sinistra, sentazione all’Apec. Di- Il trattato Tpp per la verità non include la ca” con visti più facili per i giornalisti ame-
senso bipartisan della tutti leader del vertice fende il nuovo trattato Cina, anzi è disegnato appositamente per ricani, la Casa Bianca è costretta a rispon-
classe dirigente ameri- in abiti tradizionali cinesi di libero scambio nell’a- rinsaldare i legami tra l’America e i suoi al- dere, candidamente, di «non saperlo».
cana ha visto a lungo l’a- rea del Pacifico (Trans leati in questa parte del mondo, dal Giap- © RIPRODUZIONE RISERVATA

LA STRETTA DI MANO L’ACCOGLIENZA L’INCONTRO


La fredda stretta di mano fra il premier Danzatori cinesi e fuochi d’artificio per Il presidente statunitense Obama e il suo
giapponese Shinzo Abe e il presidente accogliere i leader mondiali convenuti omologo russo Putin hanno conversato
cinese Xi Jinping, la prima in due anni a Pechino per il vertice Apec della brevemente in attesa della foto di rito:
e mezzo di tensioni tra Pechino e Tokyo cooperazione economica Asia-Pacifico ma non hanno affrontato temi caldi

AUTORITA’ PORTUALE DI TARANTO


Porto Mercantile – Ind. Post.: C.P. Aperta –
Taranto Succ. 2 – 74123 Taranto
Fax 099/4706877
ESTRATTO RELATIVO AGLI APPALTI
AGGIUDICATI (CIG: 4795332127)
Si comunica che si è conclusa la procedura ri-
stretta accelerata ai sensi dell’art. 55, co. 2 e art. TBS Group, società leader nella progettazione e gestione dei servizi in outsourcing
70, co. 11 del d.lgs. 163/2006 per la redazione di ingegneria clinica e di ICT,
della progettazione esecutiva, coordinamento
della sicurezza in fase di progettazione e succes-
RICERCA
siva esecuzione dei lavori di “Riqualificazione del
su tutto il territorio nazionale (isole comprese)
Molo Polisettoriale – Ammodernamento della TECNICI SENIOR DI ASSISTENZA SISTEMI MEDICALI
banchina di ormeggio”. Aggiudicatario: ATI CON- Requisiti minimi:
SORZIO STABILE GRANDI LAVORI S.C.R.L.
(mandataria), FAVELLATO CLAUDIO SpA, IM-
• Documentata esperienza almeno quinquennale nella installazione, manutenzione, e ripara-
PRESA OTTOMANO ING. CARMINE srl che ha zione di TC e RM, con avanzato livello di risoluzione delle problematiche connesse; • buona
presentato l’offerta economicamente più vantag- conoscenza della lingua inglese; • disponibilità a frequenti trasferte nel territorio nazionale.
braccia realmente l’intera Asia. giosa, per l’importo complessivo di Euro La laurea in Ingegneria Elettronica o in Fisica, e la conoscenza di una seconda lingua,
49.857.802,38 IVA non imponibile, così distinto: costituiscono titolo preferenziale
Xi Jinping aveva appena stanzia- Euro 47.940.260,00 per lavori, Euro Competenze aggiuntive:
to 100 miliardi di dollari per una 1.117.542,38 per oneri di sicurezza non soggetti
a ribasso ed Euro 800.000,00 per progettazione
• predisposizione alla risoluzione in autonomia delle problematiche di carattere tecnico;
nuova banca asiatica, da con- esecutiva e coordinamento della sicurezza in
• capacità di relazione con i clienti; • capacità di lavoro di squadra; • capacità di trasferimen-
fase di progettazione. L’avviso integrale è stato to del know – how ai tecnici junior.
trapporre a quella a guida Usa. pubblicato sulla GUUE n. S/207 del 28/10/2014 Non verranno prese in considerazione candidature prive dei requisiti minimi indicati
Ieri l’annuncio di altri 40 miliardi e sulla GURI, V^ s.s. n. 128, in data 7/11/2014 inviare la propria candfidatura a: selezione.di@tbsgroup.com
per un «fondo aperto» destinato F.to Il Presidente (Prof. Avv. Sergio PRETE) (indicare autorizzazione al trattamento dei dati personali)
alle infrastrutture. L’obiettivo è
«mettere in connessione l’intero
continente», puntando a rico-
struire «una Via della Seta stra-
dale, marittima e ferroviaria»
che «in un decennio richiederà
investimenti per 8 mila miliar-
di».
Sono cifre, idee e ambizioni
che oggi né l’Occidente né il resto
dell’Oriente possono mettere in
campo, ma che l’autoritarismo
della prima economia mondiale
impone invece al solo leader con
davanti otto anni di potere asso-
luto. Xi Jinping ha annunciato
anche che da lunedì le Borse di
Shanghai e Hong Kong saranno
collegate, secondo mercato fi-
nanziario del pianeta, mentre
oggi i 21 Grandi dell’Apec saran-
no accolti a Huairou con l’ultimo
colpo ad effetto. Pechino, con lo
strabiliante resort di Yanki e la
ski-area di Zhangjiakou, si candi-
da a vincere la volata con la ka- SERVIZIO SANITARIO REGIONE TOSCANA
zakha Almaty per le Olimpiadi
invernali 2022. Il “nuovo Mao”
pretende che la sua capitale sia la
ESTAV CENTRO
BANDO DI GARA PER ESTRATTO
prima nella storia ad ospitare sia In esecuzione decreto nr. 21 del 28/10/2014, ESTAV
i Giochi estivi che quelli bianchi. Centro indice, ai sensi del D.Lgs. n.163/2006, la se-
guente gara: P.A. svolta in modalità telematica per
smo di gestione dei problemi». popolo — il presidente ha allar- Le picchiate con gli sci giù dalla la fornitura triennale di prodotti per tricotomia da
A Vladimir Putin, Xi Jinping gato l’influenza cinese, sfilato gli Grande Muraglia saranno l’apo- destinare alle Aziende Sanitarie dell’Area Vasta Cen-
ha strappato altri 30 miliardi me- alleati a Washington, ricostruito teosi per il commiato del leader tro (GARA nr. 5803450) per un valore complessivo
di Euro 526.764,00 (compresa estensione del
tri cubi di gas di gas, accordo da l’asse sino-russo e si è riservato di bi-olimpico. Il problema è che 100%) IVA esclusa. Il Bando di Gara è stato inviato
400 miliardi di dollari, mentre da decidere se puntare ancora su non nevica quasi mai. Dettagli. alla GUCE il giorno 29/10/14. Le offerte dovranno
pervenire entro il termine perentorio del giorno
Park Geun-hye ha ottenuto il sì al- Obama o guardare già al suo suc- «Per l’imperatore del Duemila — 10/12/14. Gli atti di gara possono essere visionati
la zona di libero scambio Pechi- cessore». E la tela tessuta dal ha detto la tivù di Stato — i fioc- sul sito http://start.e.toscana.it/estav-centro .
no-Seul. «In una mattina — ha «nuovo Mao», cruccio dei conser- chi sono già nel cannone». Firenze, 10/11/2014
commentato il Quotidiano del vatori rossi del Politburo, ab- Il Commissario Straordinario Dr. Tito Berti
© RIPRODUZIONE RISERVATA
20 CRONACA la Repubblica MARTEDÌ 11 NOVEMBRE 2014

La sentenza

L’Aquila, assolti gli esperti


che non diedero l’allarme
E la folla urla: “Vergogna”
Ribaltata in appello la sentenza sul terremoto del 2009
Paga solo il vice di Bertolaso, due anni per omicidio colposo
L’AQUILA. Un solo colpevole non basta a placare la folla ti della commissione “Grandi Rischi” che in primo gra- a tranquillizzare la popolazione.
che grida “vergogna” e piange ancora i 309 morti del si- do — insieme a De Bernardinis — due anni fa erano sta- La riunione fu organizzata dal dipartimento per con-
sma del 6 aprile 2009. «Non finisce qui. Vergogna. Ma- ti condannati a sei anni di reclusione. futare gli allarmi lanciati da Giampaolo Giuliani, tecni-
fiosi. Uno Stato che non fa più giustizia, uno Stato che Non è colpa dunque dei sismologi Enzo Boschi (all’e- co di laboratorio che attraverso il sistema della rileva-
difende se stesso». La sentenza che assolve scienziati e poca presidente dell’istituto nazionale di geofisica e zione dei gas radon, annunciava un imminente terre-
tecnici e condanna il vertice della Protezione Civile, an- vulcanologia), Giulio Selvaggi (allora responsabile del- moto. La Protezione Civile — all’epoca comandata da
che se non è un colpo di spugna, fa sobillare il pubblico l’ufficio sismico dell’Ingv), Franco Barberi e Claudio Guido Bertolaso — per smentire le tesi di Giuliani finì
che riempie all’inverosimile la piccola aula della Corte per negare pubblicamente il rischio di un imminente
d’Appello dell’Aquila. terremoto. Questo fu il boomerang mortale conferma-
Non fu la scienza, secondo il verdetto emesso ieri dai La riunione della commissione Grandi to anche nella sentenza di secondo grado, sebbene oc-
giudici di secondo grado, a negare il pericolo del terre- Rischi serviva a confutare le tesi correrà attendere le motivazioni. E proprio alla luce del
moto nei giorni dello sciame sismico che precedettero verdetto di ieri, assume ancor più significato l’inchie-
la scossa fatale. Ma fu soltanto il dipartimento della Pro-
del tecnico Giuliani che annunciava sta bis, in corso sempre all’Aquila, che riguarda il ruolo
tezione Civile a divulgare una falsa informazione e a un imminente pericolo svolto da Bertolaso e per il quale a breve si discuterà in
rassicurare la popolazione, attraverso l’allora vice capo udienza preliminare la richiesta di rinvio a giudizio
Bernardo De Bernardinis. L’unico che comunicò alla cit- sempre per le stesse accuse.
tadinanza allarmata per le continue scosse i contenuti Eva e nemmeno dei due tecnici del dipartimento, Mau- Ma la folla che riempie l’aula non si arrende: «Ce li LA LETTURA
di una rocambolesca riunione di scienziati organizzata ro Dolce e Gian Michele Calvi, se 29 persone scelsero di hanno ammazzati un’altra volta», dice Vincenzo Vitto- Il presidente della Corte
all’Aquila proprio dal dipartimento. E ieri De Bernardi- rimanere in casa la notte tra il 5 e 6 aprile 2009, rassi- rini, medico chirurgo dell’Aquila che nel terremoto ha d’appello legge la sentenza.
nis è stato condannato a due anni di carcere per omici- curati, secondo le testimonianze dei loro familiari che perso la moglie e un figlio. I parenti delle vittime
dio colposo plurimo, per la morte di 13 persone. avevano presentato denuncia. Per tutti loro «il fatto (g. c.) urlano “vergogna”
Il collegio ha invece assolto tutti gli altri componen- non sussiste» in quanti non furono loro materialmente © RIPRODUZIONE RISERVATA
la Repubblica MARTEDÌ 11 NOVEMBRE 2014 21

PER SAPERNE DI PIÙ


www.comune.laquila.it
www.repubblica.it

DE BERNARDINIS
L'ex vice capo del
settore tecnico
della Protezione
civile è stato
condannato a due
anni per la morte
di 13 persone

I PERSONAGGI

FRANCO BARBERI MAURO DOLCE


Era presidente Dirigeva l’ufficio
vicario della rischio sismico
commissione Protezione civile

GIULIO SELVAGGI GIAN MICHELE CALVI


L’intervista Era il direttore del
centro nazionale
Dirigeva Eucentre
ed era responsabile
Il sismologo Enzo Boschi, ex presidente dell’Istituto nazionale di geofisica: è finito un incubo terremoti del progetto case

“L’opinione pubblica non seppe cosa accadde davvero in quella riunione. Ora racconterò tutto”

“Noi scienziati siamo stati usati


io la gente non l’avrei rassicurata” GUIDO BERTOLASO
Aperta la posizione
dell’ex capo della
Protezione civile
CLAUDIO EVA
Ordinario di Fisica
all’Università
di Genova

GIUSEPPE CAPORALE cessivamente, senza che ne venissi


informato. A scriverlo furono due fun- Ieri ci ha lasciato Il Direttore e tutta la redazione dell’E-
L’AQUILA. Porta le mani al volto Enzo zionari del dipartimento. Ebbi modo di Franco Giustolisi spresso si stringono alla famiglia nel do-
Boschi, mentre la presidente di sezio- leggerlo solo dopo il terremoto e lo fir- lore per la scomparsa di
giornalista d’assalto, sempre alla ricer-
I NUMERI ne della Corte d’Appello dell’Aquila, mai come atto dovuto». Franco Giustolisi
ca della verità e della giustizia e sempre
Fabrizia Francabandera, legge la sen- Lei però in quella riunione disse e lo ricordano con affetto.
con la schiena dritta.
tenza di assoluzione. che una scossa imminente era
Marito, padre straordinario e nonno Roma, 11 novembre 2014
“Il fatto non sussiste” scandisce il “improbabile”.
adorabile. Pier Vittorio, Paola, Alessandra ed Ema-
giudice. E la commozione prende il so- «Certo, spiegai che era improbabile
pravvento. «È finalmente finito un in- ma che non si poteva escludere. Il lin- Ne danno l’annuncio la moglie Concita, nuele ricorderanno per sempre e con af-
le figlie Livia con Maurizio e Francesco, fetto profondo
cubo...» commenta con gli occhi lucidi. guaggio della scienza è diverso da
309 Lui, 72 anni, sismologo ed ex pre- quello dei media e dalla comunicazio- Laura con Marco, Lucio e Claudio. Franco Giustolisi
Le esequie avverranno mercoledì 12, al-
LE VITTIME sidente dell’istituto nazionale di ne che deve essere poi veicolata alla po- che ha fatto parte della loro vita per più
geofisica e vulcanologia, assedia- polazione. È compito della Protezione le ore 12, presso la Chiesa Santa Maria di trent’anni.
Furono più di
to da giornalisti e curiosi, ora è un Civile in quei casi decidere ciò che è ne- del Popolo. Roma, 11 novembre 2014
trecento le vittime
del terremoto
del 6 aprile 2009
fiume in piena. La rabbia dei mesi
precedenti pare svanita.
«Ho sempre sostenuto che noi scien-
“ cessario sapere. Questo dice la legge».
Il presidente della Repubblica,
Giorgio Napolitano, tempo fa le
Un ringraziamento speciale alla clinica
“Ars Medica” e a tutta l’équipe che con
grande cura e dedizione lo ha seguito fi-
Giancarlo e Tiziana salutano
Franco Giustolisi
combattente per la libertà.
ziati in quella maledetta riunione ave- ha espresso solidarietà. no all’ultimo. In particolare il Dott. De
18mila vamo fatto solo il nostro lavoro. Forse «Sì, è accaduto alla vigilia della sen- Marco, il Dott. Righini e il suo medico Roma, 11 novembre 2014
curante Dott. Baldassarre.
VIA DI CASA altri non hanno fatto lo stesso, ma non tenza di primo grado. Mi incontrò in Il Presidente Barbara Salabè, il Diretto-
Diciottomila persone è questo il momento di parlarne. Vo- Abbiamo fatto solo pubblico e mi disse scherzando: verrò Roma, 11 novembre 2014
Eugenio Fabozzi Srl
re Generale Nicola Maccanico e tutta la
Warner Bros. Entertainment Italia sono
hanno dovuto glio leggere attentamente le motiva- il nostro lavoro con cartine in carcere a portarle le arance. Io ri-
Tel. 06/23232323 affettuosamente vicini a Thomas J.
abbandonare le loro zioni della assoluzione poi con calma sposi: con i corazzieri?». Via dei Faggi 111 Roma Ciampa in questo momento di profondo
case per inagibilità racconterò alcuni particolari di questa e documenti, altri La folla presente in aula alla let-
Papà, “apo mio”, sarai sempre con me dolore per la scomparsa della madre
storia...anche perché dopo aver stu- tura della sentenza ha gridato
diato più volte le carte del processo, ho forse non l’hanno fatto “vergogna”.
nel mio cuore. Vicki
10,2 mld capito molte cose». ENZO BOSCHI «Posso solo immaginare l’immenso Livia Roma, 11 novembre 2014
I DANNI Capito cosa, professore? EX PRESIDENTE ISTITUTO NAZIONALE DI GEOFISICA dolore di chi ha perso i propri cari nella Roma, 11 novembre 2014 Un forte abbraccio a Miresa, ad Ilaria e
Eugenio Fabozzi Srl Monica per la perdita del grande


Ammonta a dieci «Che noi scienziati siamo stati usati. tragedia del terremoto. Ma prender-
Tel. 06/23232323
miliardi la stima Che quella che ci fu all’Aquila, il 31 sela con gli scienziati non credo serva Franco
Via dei Faggi 111 Roma
dei danni causati marzo del 2009 fu una riunione “poli- a molto». e per avermi accolto nella loro casa co-
Bruno Manfellotto non dimenticherà la
dal sisma dell’Aquila tica”, come l’ha definita lo stesso avvo- presente alla riunione, ha testimonia- La Corte però ha riconosciuto la me un figlio.
passione, l’impegno, la tenacia con cui
cato Franco Coppi (difensore dell’altro to che era rimasto talmente impres- responsabilità della Protezione Con immenso affetto
sismologo Giulio Selvaggi, ndr) oggi in sionato dalle mie dichiarazioni sul ri- Civile. Franco Giustolisi
Francesco
aula. Fu una scelta della Protezione Ci- schio sismico fatte durante la riunione «Le ho già detto quello che penso, ha condotto le sue battaglie politiche e
Roma, 11 novembre 2014
vile che volle rispondere agli allarmi di che decise di chiudere alcune scuole e non voglio indugiare oltre, specie ades- giornalistiche.
Funis 800.13.43.19
un imminente terremoto lanciati da di chiedere lo stato di emergenza». so che c’è stata una sola condanna. Spe- Un abbraccio affettuoso a Livia.
quel tecnico, Giampaolo Giuliani». Quella riunione però durò meno ro che questo verdetto segni un nuovo Roma, 11 novembre 2014
E per confutare la tesi di Giuliani
si finì per negare il terremoto.
di un’ora. Forse anche voi foste su-
perficiali.
rapporto tra magistratura e ricerca
perché è fondamentale per noi scien-
Ezio Mauro e Eugenio Scalfari ricordano 800.700.800
«Io non lo avrei mai fatto. Non avrei «Non è vero. Producemmo materia- ziati l’indipendenza del nostro lavoro.
con rimpianto
ACCETTAZIONE
Franco Giustolisi
rassicurato. E non fu riportato all’opi- li utili alla comprensione del fenomeno La sentenza di primo grado ha scosso TELEFONICA NECROLOGIE
nione pubblica quanto invece accadde e l’incontro durò poco perché De Ber- molto l’ambiente accademico. E ora mi Roma, 11 novembre 2014
davvero in quella riunione. Io e Selvag- nardinis aveva fretta, doveva tenere la stanno telefonando da tutto il mondo Luigi Vicinanza ricorda la lezione di gior-
gi, mio collaboratore, ci presentammo conferenza stampa alla quale non fui per congratularsi e comprendere il nalismo e la passione civile di Il servizio è operativo TUTTI I GIORNI
COMPRESI I FESTIVI DALLE 10 ALLE 19:30
con cartine e documenti. Il sindaco del- invitato e non vi partecipai. Il verbale nuovo verdetto». Franco Giustolisi PAGAMENTO TRAMITE CARTA DI CREDITO:
l’Aquila, Massimo Cialente che era di quella riunione poi fu redatto suc- © RIPRODUZIONE RISERVATA Roma, 11 novembre 2014 VISA, MASTERCARD, CARTA SÌ
22 CRONACA la Repubblica MARTEDÌ 11 NOVEMBRE 2014

PER SAPERNE DI PIÙ

L’emergenza http://genova.repubblica.it
www.vatican.va

Alluvioni, è un incubo
a Chiavari altro disastro
due donne in trappola
sotto la casa crollata
Tromba d’aria sul Tigullio, esondano i torrenti: soccorsi con i gommoni
Frana sui binari blocca Intercity con cento passeggeri. Liguria spezzata a metà
STEFANO ORIGONE
CHIAVARI. Un’altra alluvione in Liguria dopo
quella del 9 ottobre a Genova. Questa volta col-
LE CITTÀ pisce Chiavari, centro della Riviera di Levante,
e il suo entroterra, composto da paesi di collina
e montagna. A Carasco, piccolo comune alle
spalle della cittadina della riviera di levante,
per la pioggia che ha eroso il sottosuolo è par-
zialmente crollata una casa e due donne, una in-
CHIAVARI cinta e una anziana, sono rimaste intrappolate
Rio Rupinaro sotto le macerie e solo in tarda notte, a causa del
ed Entella esondati, fango, la zona è stata raggiunta dai soccorsi.
la città del Tigullio L’apocalisse attesa su Genova, ieri sera si è
mezzo metro abbattuta sul Tigullio, nel Levante della Ligu-
sott’acqua. Dieci ria. È esondato il torrente Rupinaro, più di mez-
tratti in salvo con zo metro di acqua e fango ha invaso il centro sto-
i gommoni. Due rico di Chiavari, spazzando via auto, negozi, al-
dispersi a Carasco beri. I vigili del fuoco con speciali gommoni da
rafting hanno salvato persone intrappolate ai
piani bassi delle loro abitazioni, altre che si tro-
GENOVA vavano per strada, decine che si sono arrampi-
Ieri pomeriggio cate sugli alberi per sfuggire alla furia del tor-
una tromba d’aria rente.
ha fatto volare una Allarme meteo anche in Toscana. Con l’Al-
pila di container lerta 2, a Marina di Carrara è scattato il “copri-
nel porto di Prà: fuoco”. I residenti della zona rossa attorno al fiu-
raffiche di vento me Carrione, che minacciava di superare gli ar- REGIONE IN GINOCCHIO
a più di cento gini, sono stati evacuati dai piani bassi delle abi- A destra, il centro di Chiavari allagato.
chilometri l’ora tazioni e si sono trasferite da amici e parenti. In alto, auto sommerse nella città del
Per proteggere le case, sono stati messi sacchi Tigullio. Qui sopra, i container di
di sabbia davanti alle porte. A una settimana Genova fatti volare dalla tromba d’aria
CARRARA dall’alluvione che ha colpito la città toscana, è
Il sindaco di Carrara morta per un aneurisma la donna che era stata dopo che è esondato anche l’Entella. tra Genova e Roma. In serata da tutta la Liguria, persino da Im-
ha firmato una salvata dopo essere rimasta barricata in casa in- Interrotta la linea ferroviaria tra Zoagli e Le celle temporalesche autorigeneranti con peria, dalla parte opposta della regione, sono
nuova ordinanza sieme alla madre e i cani. In serata un nubifra- Chiavari: un costone di terreno è crollato, il pie- il loro carico di pioggia che si alimenta dallo partite le colonne mobili di Protezione civile
di evacuazione gio ha colpito il litorale a ovest di Roma, nel Co- trisco ha invaso un binario, mentre l’altro è sta- scontro tra scirocco e tramontana, si sono fer- portare aiuto a Chiavari. Il sindaco Roberto Le-
che estende mune di Cerveteri, dove l’acqua ha invaso stra- to allagato da acqua e fango. Il treno Intercity mate ore sul Tigullio e stamattina secondo Ar- vaggi ha lanciato un appello ai cittadini affin-
il perimetro della de e scantinati. 685 Milano-Livorno, con un centinaio di pas- pal si sposteranno su Recco, Camogli, Sori, Bo- ché non uscissero di casa. Sono decine le frazio-
zona rossa. Ma è la Liguria a pagare ancora una volta il seggeri a bordo è rimasto bloccato e trainato gliasco dirigendosi verso Genova, dove ieri una ni isolate, in varie località, da Leivi a Carasco,
Chiusi tutti gli uffici prezzo più duro di questa nuova ondata di mal- con un locomotore fino alla stazione di Zoagli. tromba d’aria con raffiche di vento a più di cen- Cogorno e San Colombano. Non c’è luce, gas, ac-
tempo, dopo che un mese fa il torrente Bisagno, Per alcune ore la Liguria è rimasta spezzata in to chilometri all’ora ha fatto cadere alcuni con- qua in tante abitazioni. Per le strade sono rima-
a Genova, aveva invaso quattro quartieri ucci- due: ritardi e soppressioni a catena sulla linea tainer di una ditta nel porto di Voltri. L’assesso- sti intrappolati nel fango anche automobilisti
PARMA dendo un ex infermiere che stava tornando a ca- re alla Protezione civile della Regione, Raffael- che a quell’ora, poco dopo le 22, stavano tor-
Nuovo rischio sa a piedi. Senza dimenticare l’alluvione del 4 la Paita, ha chiesto al Governo l’invio dell’eser- nando a casa. Alcuni operai sono rimasti bloc-
inondazione. novembre 2011, quando morirono sei persone. A Genova tromba d’aria fa volare cito. «Ho contattato il ministero della Difesa cati all’interno della loro azienda, la Lames, nel-
Ieri alle 13 il La terra sotto il diluvio si è sbriciolata come un Roberta Pinotti - spiega - e il capo del diparti- l’entroterra di Chiavari lungo la strada per Lei-
preallarme della castello di sabbia. Un versante collinare di San
i container nel porto. Muore la mento di Protezione civile Franco Gabrielli per- vi. I soccorsi sono stati ancora più complicati
Protezione civile: Colombano Certenoli, centro alle spalle di Chia- donna salvata a Carrara dopo ché la situazione è drammatica e c’è il rischio perché si è verificato un black-out durato due
timori per la tenuta vari, è franato sull’abitato. A Carasco, poco di- tre giorni da prigioniera in casa che l’emergenza si ripeta anche su altri versan- ore. Chiusi i ponti e il casello dell’autostrada.
dei torrenti stante, duecento persone sono state evacuate ti. Abbiamo bisogno di aiuto, di mezzi anfibi». © RIPRODUZIONE RISERVATA
Parma e Baganza

LA CHIESA / IL PRESIDENTE DELLA CEI ALL’ASSEMBLEA DEI VESCOVI: UN DIRITTO DEI FIGLI AVERE UNA MAMMA E UN PAPÀ

Bagnasco: nozze gay cavallo di Troia contro la famiglia


MARCO ANSALDO della famiglia a colpire. Non si tratta di una posizione di- se il cardinale abbia seguito attentamente le cose che ha
versa rispetto alle aperture del recente Sinodo dei vesco- detto il suo superiore, ovvero “chi sei tu per giudicare?”.
CITTÀ DEL VATICANO. «È sconcertante toccare con mano vi, con i riformisti favorevoli all’accoglienza verso gli Noi non siamo nessun cavallo di Troia, chi rivendica i di-
il progetto di eliminare la presenza cristiana dalla Terra omosessuali e i conservatori contrari. Il capo dei vescovi ritti lo fa a viso aperto e non c’è nessun complotto».
santa come da altre regioni sia del Medio Oriente che dei italiani ha anzi citato più volte la Grande assemblea, elo- Il presidente della Cei non ha eluso i temi politici.
Balcani, attraverso una persecuzione evidente e bruta- giandone gli spunti emersi. Semplicemente, come fa no- È necessario, ha detto, «rifondare la politica», chie-
le». È fresco del suo recente viaggio a Gaza, il cardinale tare a Repubblica un attento osservatore di questioni re- dendoci «chi siamo e chi vogliamo essere» e «ascol-
Angelo Bagnasco, presidente della Cei. E lo si vede men- ligiose, «un conto è l’accoglienza alle persone omoses- tando le sofferenze». Ha sottolineato che «le diffi-
tre legge, ad Assisi, la prolusione alla 67ª Assemblea suali», un altro «le nozze gay, del tutto contrarie alla dot- coltà economiche, al limite della miseria, incidono
straordinaria dei vescovi, affrontando un tema urgente trina, come anche è stato certificato dall’Instrumentum sulla tenuta» delle famiglie. «Cresce il fenomeno di
e delicato come la difesa dei cristiani nel mondo. Ma le pa- laboris», il documento di preparazione al Sinodo sul tema coloro che neppure cercano il lavoro, tanto sono sfi-
role più forti, che pure Bagnasco legge con voce piana, L’ANATEMA della famiglia. Bagnasco ha infatti mandato un segnale duciati». E ha rilevato che «si sta perdendo una ge-
com’è nel suo stile, le riserva a un altro tema, evocato ep- Il cardinale Angelo chiaro sul cammino sinodale avviato dal Papa che por- nerazione». All’Assemblea di Assisi è poi giunto il
pure non nominato: quello delle nozze gay. «È irrespon- Bagnasco, terà, nell’ottobre del 2015, a proposte definitive sulla co- messaggio del Papa. Le tre giornate saranno incen-
sabile indebolire la famiglia creando nuove figure per presidente della munione dei divorziati risposati. «La Chiesa — ha detto il trate sulla formazione dei 40 mila preti italiani e
scalzare culturalmente e socialmente il nucleo portante Conferenza capo dei vescovi — pur riconoscendo che per i battezzati Francesco ha citato Tolstoj. Parlando di sacerdoti,
della persona e dell’umano». Assistiamo, spiega, a «di- episcopale italiana non vi è altro vincolo nuziale che quello sacramentale, è Bergoglio ha detto: «Li abbiamo visti spendere la vi-
stinguo pretestuosi che hanno l’unico scopo di confon- anche consapevole della fragilità di molti suoi figli che fa- ta tra la gente, educare i ragazzi, visitare i malati, far-
dere la gente e di essere una specie di cavallo di Troia di ticano nel cammino della fede. Anche a loro, e alla prassi si carico dei poveri, nella consapevolezza che “sepa-
classica memoria». Perché, ricorda, i figli «hanno diritto sacramentale dei divorziati e risposati, il Sinodo ha pen- rarsi per non sporcarsi con gli altri è la sporcizia più
ad un papà e a una mamma». sato con cura pastorale». Tra le reazioni, ferma quella del grande”».
Sono le parole «cavallo di Troia» per le «nuove figure» fondatore dell’Arcigay, Franco Grillini: «Ci domandiamo © RIPRODUZIONE RISERVATA
CRONACA la Repubblica MARTEDÌ 11 NOVEMBRE 2014 23

PER SAPERNE DI PIÙ

L’inchiesta bologna.repubblica.it

Emilia, spese folli per cene e sex toys


Chiuse le indagini su 41 esponenti di tutti i partiti, contestati acquisti per oltre due milioni di euro
Con i soldi del Consiglio pagati anche alberghi di lusso e fiori per funerali. E tra due settimane si va alle urne
LUIGI SPEZIA dopo aver chiarito le proprie spese si avvia verso cusa, in un sexy shop dalla consigliera socialista del IL PERSONAGGIO
l’archiviazione, ma cinque consiglieri indagati gruppo Pd Rita Moriconi. C’è poi Thomas Casadei,
BOLOGNA. Dai fiori per i funerali (dei colleghi) alle (due del Pd) si ricandidano e sostengono le sue li- al quale la procura aveva già contestato i 50 cente-
spese nei sexy shop (per sé o per chi sa chi). Esce di ste. simi per l’uso dei bagni negli autogrill, accusato di
tutto dal vaso di Pandora delle “spese pazze” del- È proprio il Pd il gruppo consiliare più colpito dal- aver fatto pagare alla Regione le spese di albergo a
l’Emilia-Romagna, forse tra le ultime a vedere con- l’inchiesta coordinata dal procuratore aggiunto Modena, dove si recava da Forlì per poi il giorno do-
clusa un’inchiesta simile a quelle di molte altre Re- po andare a insegnare all’Università.
gioni, ma caratterizzata da una ricostruzione ana- Nel Pdl sono indagati 11 consiglieri su 11 (anche
litico-ragionieristica di 35 mila scontrini, presen- Quello dei Democratici qui cinque si ricandidano) per spese che sono un
tati a rimborso tra il 2010 e il 2011. Per i revisori dei quinto di quelle del Pd: 205 mila euro. Molte cene
conti e i funzionari regionali era tutto a posto, per
il gruppo più colpito: nel mirino con decine di commensali (l’ex capogruppo Luigi
l’inchiesta dei pm Morena Plazzi e Antonella Scan- diciotto consiglieri e scontrini Villani ha speso da solo 43 mila euro) e feste elet-
dellari, quasi nulla. Sono 41 i consiglieri di tutti i per quasi un milione torali. Matteo Riva, gruppo misto, ha coinvolto an- Rita Moriconi, Pd
gruppi politici sui 50 eletti nel 2010 ad aver ricevu- che la segretaria in un viaggio a Lampedusa, per un
to l’avviso di fine indagine e sono di due milioni 87 convegno che, se si è svolto, secondo i pm c’entra-
mila euro le spese contestate come peculato. Tutti
gli indagati avranno tempo per cercare di spiegare
Valter Giovannini (che replica «abbiamo rispetta-
to i tempi» a chi si lamenta per i provvedimenti nel-
va ben poco con l’Emilia-Romagna. È dell’Idv la spe-
sa pro-capite più alta: 423 mila euro in due, anche
“Mai comprato
se erano spese strettamente necessarie a svolgere
il loro ruolo di rappresentanti delle istituzioni, ma
l’imminenza delle elezioni). Il Pd conta18 indaga-
ti - compreso l’ex presidente dell’Assemblea Mat-
per le auto a noleggio per far arrivare a convegni di
partito il sindaco di Napoli Luigi De Magistris o Mar-
gadget erotici
alla fine tutto passerà anche alla Corte dei conti -
che già è in conflitto con la Regione, alla Corte Co-
stituzionale - sulle spese del 2013. Le elezioni re-
teo Richetti - per 940 mila euro di spese, quasi la
metà del totale. Clamorose le cene in ristoranti di
lusso dell’ex capogruppo Marco Monari, scoperto
co Travaglio, ospiti inconsapevoli. Molti sono ama-
reggiati. Come Gabriella Meo di Sel: «Mi hanno con-
testato viaggi di seconda classe e i fiori che ho man-
perché
gionali sono alle porte, tra due settimane si vota. Il
candidato presidente del Pd, Stefano Bonaccini,
anche in un hotel a Venezia. Fatti a cui si aggiunge
ora la stravaganza dei 70 euro spesi, secondo l’ac-
dato per la morte dell’etologo Giorgio Celli».
© RIPRODUZIONE RISERVATA
chiedete a me?”
BOLOGNA. «Io avrei com-
I fondi contestati in Emilia Romagna prato un sex toy? Neanche
Spese contestate (migliaia di euro) e numero dei consiglieri indagati (in rosso) per sogno, sono una perso-
na seria e non ho mai mes-
I PUNTI so piede in un sexy shop».
Pd 940 18
Tra cene e viaggi, consu-
lenze e regali, è spuntato
Idv 423 2 anche un oggetto acquista-
to al sexy shop del valore fra
Pdl 205 11 i settanta e gli ottanta euro.
LA TOILETTE Che cosa di preciso sia stato
Thomas Casadei Federazione 151 1 acquistato questo nessuno
(Pd) avrebbe
della sinistra lo sa, tranne ovviamente
chiesto il rimborso Lega Nord 135 3 l’acquirente, ma lo scontri-
dei 50 centesimi no guardato e riguardato
per i bagni in M5s 98 2 dalla Finanza non sembra
autogrill. Accusato lasciare dubbi: proviene
anche di essersi dalla cassa di un negozio a
fatto pagare Sel 77 2 luci rosse. Non è un reato
l’hotel a Modena, fare un acquisto del gene-
dove insegnava Udc 31 1 re, ma lo diventa ovvia-
mente se il relativo scontri-
Gruppo 27 2 no finisce nel mucchio di
I PASTI LUCULLIANI misto quelli che un consigliere re-
All’ex capogruppo gionale presenta per esse-
del Pd Marco L’INTERVISTA/ STEFANO BONACCINI re rimborsato. Dopo aver
Monari la procura scoperto che lo scontrino
non appartiene ad un con-

“Troppo tardi
contesta
gli scontrini sigliere uomo, ma ad una
presentati per donna, il cerchio si è stretto
cene luculliane in alle sei indagate in questa
ristoranti di lusso inchiesta e alla fine il nome
e i soggiorni in
albergo a Venezia

IL SEXY SHOP
per cambiare le liste uscito è quello di Rita Mori-
coni, 40 anni, reggiana, so-
cialista eletta nel listino Pd.
Signora Moriconi, risulta
che lei abbia fatto un ac-
Settanta gli euro
spesi in un sexy
shop: la consigliera
socialista
e poi i nostri indagati quisto in un sexy shop, co-
me lo giustifica?
«A me dispiace deluder-
vi, ma non so di cosa stiate
del gruppo Pd
Rita Moriconi,
indagata,
ne avrebbe
chiesto
sono solo cinque” parlando. Io sono una per-
sona perbene, ho famiglia,
faccio il mio lavoro politico
e negli atti che ho in mano,
che mi hanno notificato,
il rimborso questa spesa non c’è né ci
ELEONORA CAPELLI rete? nessun disegno, l’ho sempre detto, può essere».
«Oggi intanto per gli indagati ci Nessun complotto anche quando riguardava me. La ma- Però a noi risulta che sia
BOLOGNA. «Questi avvisi di fine inda- sarà la garanzia di sapere cosa viene gistratura ha il dovere di accertare proprio così.
gine erano attesi, non sono una con- loro imputato, come è capitato a me da parte dei pm quello che ritiene, e io ho fiducia nei «No guardi, ho l’elenco
danna. Mi auguro che tutti i consiglie- qualche settimana fa. Io sono riuscito ora chi è nel mirino magistrati. Mi auguro che si possa fa- delle contestazioni sotto gli
ri possano dimostrare in fretta che le a dimostrare l’appropriatezza delle re in fretta per permettere alle perso- occhi. Sostengono che ab-
spese che hanno sostenuto erano le- poche spese che mi avevano contesta- chiarisca al più ne coinvolte di dimostrare la propria bia fatto spese irregolari,
gittime e non per uso personale. E spe- to, adesso mi auguro che anche i con- presto: il Pd ha estraneità. Certo, questo rischia di of- ma riguardanti le solite co-
ro non sia vero che qualcuno ha fatto siglieri coinvolti possano dimostrare fuscare le tante cose buone che abbia- se cointestate a tutti i con-
spese in un sexy shop coi soldi della Re- la legittimità delle spese sostenute». un codice etico mo fatto». siglieri, come viaggi non
gione». Stefano Bonaccini aveva ap- Di questi consiglieri indagati, so- Però pare ci sia qualcuno che è bene motivati. Di sexy
pena ripreso fiato, e cominciato la sua no in cinque a ricandidarsi, tra il CANDIDATO PRESIDENTE andato a far spese al sexy shop shop non c’è nessuna trac-
campagna elettorale per diventare Pd e altre due liste in suo soste- STEFANO BONACCINI, PD con i soldi della Regione. cia».
governatore Pd dell’Emilia Romagna. gno. Si tratta di candidature de- «Io non posso saperne nulla, mi au- Ma come si spiega che sia
Ma ora la stessa inchiesta in cui era sta- finitive? nel loro interesse». guro che questo non sia mai accadu- uscito proprio il suo nome
to coinvolto alla vigilia delle primarie «Non credo proprio che si possano Quanto influirà questo provve- to». per quello scontrino?
(nel suo caso la Procura ha chiesto l’ar- cambiare le liste a questo punto. Tra dimento a meno di due settima- Ma se si dimostrerà che le accuse «Ripeto solo che non ho
chiviazione) si estende e tocca quasi l’altro i candidati che mi sostengono ne dal voto? non sono del tutto infondate? mai messo piede in vita mia
tutti i suoi colleghi del consiglio regio- sono in totale 204, cinque indagati so- «Sebbene siano fatti del 2010 e del «Il Pd ha un codice etico, e se si di- in un sexy shop, sono una
nale uscente, oltre a cinque candidati no un numero bassissimo. Per quanto 2011, io non ci vedo alcun complotto, mostrerà che qualcuno ha sbagliato, persona seria e lo spie-
nelle liste che lo sostengono alle pros- riguarda il Pd, i due consiglieri coin- anche se capisco che rimangono dieci pagherà. Ora io devo lavorare inces- gherò ai giudici appena mi
sime regionali del 23 novembre. volti, Mumolo e Vecchi, mi hanno det- giorni di campagna elettorale nei qua- santemente perché le persone vada- convocheranno».
Queste elezioni regionali sem- to che sono pronti a dimostrare l’ap- li rischiamo di discutere di questo e no a votare, guardando al merito, ai (l.sp.)
brano ormai segnate dalle in- propriatezza delle spese sostenute, e non dei temi per dare un governo al- programmi». © RIPRODUZIONE RISERVATA
chieste giudiziarie, come ne usci- penso debbano farlo in fretta. Anche l’Emilia Romagna. Io però non ci vedo © RIPRODUZIONE RISERVATA
24 CRONACA la Repubblica MARTEDÌ 11 NOVEMBRE 2014

PER SAPERNE DI PIÙ


www.moas.eu
www.repubblica.it

La storia.Imprenditori maltesi
(di origini italo-americane), i Catrambrone
hanno creato due mesi fa la prima missione
privata di soccorso nel Canale di Sicilia:
“Non potevamo più rimanere indifferenti”

“Queglisguardiimpauriti
deibimbineibarconi
ticambianopersempre”
Cosìlacoppiamilionaria
hasalvato3.000migranti
FRANCESCO VIVIANO si) per l’assistenza in alto mare. glia di “samaritani del mare”, so- fine a bordo erano in 331. Situa-
«A smuoverci fu l’appello di Papa no finiti e così l’intera operazione zione non facile da gestire perché
N’ESPERIENZA dramma- Francesco: non potevamo rima- è stata momentaneamente so- tra salvataggio e trasferimento
LE TAPPE

U tica, ma bellissima.
Perché aver salvato in
questi mesi tante vite
umane ci riempie di
gioia. Quanti? Oltre tremila tra
donne, uomini e bambini: recupe-
rati da gommoni e barconi straca-
nere inermi davanti a tali trage-
die».
Operativo dall’estate scorsa, il
Moas. In poco più di due mesi (da
fine agosto a ora), oltre tremila
salvataggi e un fiume di denaro —
quasi tre milioni di euro — inve-
spesa. Dal 31 ottobre la Phoenix è
ormeggiata nel porto maltese
della Valletta. «Ma siamo certi
che riprenderà presto il mare»,
spiega Regina. «Abbiamo lancia-
to un appello affinchè altre perso-
ne e associazioni possano aiutar-
sulla terraferma, sono trascorse
36 ore».
Regina e Cristopher domani
rientreranno a Malta con la spe-
ranza che il loro appello per soste-
nere Moas venga raccolto da altri.
«Perché davanti a un dramma di
IL RITROVAMENTO richi, alla deriva in mezzo al mare. stiti per aiutare i migranti in diffi- ci». dimensioni apocalittiche bisogna
Estate 2013: I loro volti, le loro storie hanno ri- coltà a sopravvivere, consegnan- L’ultimo intervento della Phoe- reagire», dice Regina. «Noi abbia-
dal loro yacht pagato i nostri sforzi, anche eco- doli alle autorità o ai mezzi navali nix risale al 27 ottobre: in mare mo fatto e vorremmo continuare
i Catrambrone nomici. Insieme al piccolo ma ag- di Mare Nostrum. «Abbiamo de- aperto, tra Lampedusa e Malta, a fare la nostra piccola parte ma è
recuperano guerrito equipaggio che fino a po- ciso di usare tutti nostri risparmi dove sono stati soccorsi in 331 tra necessario che i governi europei
il cadavere chi giorni fa ha setacciato il Medi- per contribuire a salvare vite cui decine di donne e bambini. partecipino alle missioni». Ovve-
di un migrante. terraneo, ovunque ci segnalasse- umane — sottolinea Regina Ca- «Pioveva e faceva freddo — rac- ro? «L’operazione Mare Nostrum
Decidono di fare ro imbarcazioni che stavano per tambrone, ieri a Roma per parte- conta Martin Xuereb ex capo del- non può finire così: quanti bambi-
qualcosa “per affondare. E quando ti trovi da- cipare a una conferenza interna- le forze armate maltesi ora co- ni, donne, uomini finiranno in
fermare la strage” vanti a donne e bambini, anche zionale di Ong — Certo, siamo ric- mandante dei 16 marinai della quel cimitero del mare se non c’è
neonati, affamati e assetati, sen- chi e avevamo dei risparmi im- Phoenix — e avevamo ricevuto qualcuno che li soccorre?». La con-
za salvagente non puoi non inter- portanti ma potevamo investire una segnalazione dal centro ope- clusione dei Catrambrone, “sa-
IL PROGETTO venire, non puoi non aiutarli…». in un altro business e invece ab- rativo della Marina Militare ita- maritani” del mare, è politica: «Ci
Dopo la strage L’emozione attraversa le parole biamo scelto di creare Moas. E sia- liana di una imbarcazione in diffi- vorrebbero corridoi umanitari
di Lampedusa (3-10- di Regina Catrambrone, italiana mo felici di aver fatto questa scel- LA FAMIGLIA coltà. In poche ore l’abbiamo rag- per consentire ai migranti di arri-
2013) e l’appello di origini calabresi che, insieme al ta: salvare anche una sola vita Regina e Christopher Catrambrone, giunta e portato in salvo 200 per- vare in Europa in maniera sicura,
di papa Francesco, marito Christopher, americano umana è una cosa grandissima co- con la figlia Maria Luisa, a bordo sone. Poi, mentre ci dirigevamo ma serve l’intervento da parte di
creano il Moas di New Orleans, e alla figlia Maria sa». della Phoenix (nella foto grande verso Porto Empedocle, abbiamo tutti gli Stati europei».
(Migrant offshore Luisa, è protagonista di questa in- Ora però i fondi di questa fami- dietro il gommone con i migranti) incrociato un altro barcone e alla © RIPRODUZIONE RISERVATA
aid), operativo
dal 25 agosto 2014 IL CASO
fino a fine ottobre “È vero, siamo ricchi e
abbiamo investito tutto
GLI INTERVENTI quel che avevamo Timore di possibili contagi
Quasi tre milioni Ora però ci serve aiuto”
di euro investiti
e più di 3.000
l’aereo lascia a terra
migranti soccorsi
in mare aperto.
credibile storia.
La famiglia Catrambrone risie-
180 africani diretti al Nord
L’ultimo intervento de da dieci anni a Malta, dove ge-
il 31 ottobre: 331 stisce un’azienda, Tangiers PALERMO. Poco convinto delle
persone salvate tra group (agenzia che offre assicu- certificazioni mediche che attestavano le
Malta e Lampedusa razioni e intelligence nelle zone buone condizioni di salute dei migranti
più pericolose del mondo). L’idea che avrebbe dovuto portare da Comiso a
di mobilitarsi privatamente per Bologna, il comandante di un aereo della
aiutare i migranti in difficoltà nel compagnia austriaca Lauda Air ha deciso
Canale di Sicilia venne nell’estate di tornarsene indietro con l’aereo vuoto. I
del 2013, quando a bordo del loro 180 migranti, originari di Ghana, Burkina
yacht individuarono il cadavere Faso, Nigeria e Gambia, che erano in
di un uomo in acqua. «Capimmo possesso delle regolari certificazioni
che era uno dei tanti migranti che rilasciate dai medici della Asp di
provano ad attraversare quel Agrigento e dei medici del centro di prima
tratto di mare», ricorda oggi Re- accoglienza di Pozzallo, sono poi partiti
gina. «Io e mio marito ci guar- con un volo di un’altra compagnia.
dammo e decidemmo che non po- «La documentazione era perfettamente in
tevamo rimanere indifferenti. regola — ha spiegato il questore di Ragusa
Così è nata l’idea del Moas». Giuseppe Gammino — ma il comandante
Ovvero Migrant Offshore Aid della compagnia aerea pretendeva delle
Station, operazione privata di sal- specifiche che nessun sanitario ha mai
vataggio nel Mediterraneo. Subi- fornito per nessun volo». Sulla vicenda,
to dopo la tragedia di Lampedusa, denunciata dal sindacato di polizia
dove il 3 ottobre 2013, centinaia Consap, il deputato del M5S Luigi Di Maio
di uomini e donne morirono affo- ha presentato una interrogazione. E ieri la
gati davanti alla spiaggia dell’Iso- presidente della Camera Boldrini ha
la dei Conigli, i Catrambrone de- espresso la sua preoccupazione «per la
cisero di mobilitarsi, procedendo situazione che si potrebbe creare con la
all’acquisto e all’allestimento del- chiusura dell’operazione Mare Nostrum
la Phoenix, nave di 40 metri su- in assenza di un’operazione che la
per-accessoriata (droni compre- sostituisca davvero».
CRONACA la Repubblica MARTEDÌ 11 NOVEMBRE 2014 25

PER SAPERNE DI PIÙ

Il caso www.unimi.it
www.unive.it

I corsi più bizzarri


Igiene e benessere Informatica umanistica
del cane e del gatto
Discipline FACOLTÀ DI LETTERE -
dello spettacolo Sviluppo FACOLTÀ DI SCIENZE Informatica musicale CORSO DI LAUREA
dal vivo rurale tropicale E TECNOLOGIE ZOOTECNICHE MAGISTRALE
E DELLE PRODUZIONI FACOLTÀ DI SCIENZE E
FACOLTÀ DI LETTERE TECNOLOGIE INFORMATICHE - Università di Pisa
FACOLTÀ DI AGRARIA - ANIMALI -
E BENI CULTURALI - CORSO DI LAUREA MAGISTRALE CORSO DI LAUREA TRIENNALE Dà gli strumenti teorici,
CORSO DI LAUREA TRIENNALE
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE metodologici e tecnici
Università di Firenze Università di Bari Università degli studi
relativi al trattamento
Università di Bologna di Milano
Promuove l’intervento presso informatico di testi,
IInsegnamenti teorici e pratici
Forma operatori di alto livello i piccoli e medi produttori Formazione sui beni immagini, suono e video
per il benessere
sul fronte della creazione, gestione, delle aree tropicali musicali, la multimedialità, nell'ambito delle attività
degli animali domestici
critica e formazione teatrale e subtropicali internet e i database integrata di carattere umanistico
con elementi di semiotica

Scienze e tecnologie
del fitness e
dei prodotti Videogiochi Droni
per la salute Dietistica FACOLTÀ DI INGEGNERIA -
CORSO DI LAUREA TRIENNALE
CORSO BORSA DI STUDIO
FACOLTÀ DI SCIENZE Link Campus University DI LAUREA QUADRIENNALE
E TECNOLOGIE Yoga studies con Vigamus Academy Università di Pisa
FARMACEUTICHE - CORSO Ludes (libera università Sviluppo e uso
MASTER DI I LIVELLO Forma figure specializzate degli studi di scienze degli Uav, dinamica
DI LAUREA MAGISTRALE
Università Ca' Foscari nell'industria umane e tecnologiche) di Lugano e aerodinamica del volo
Università di Camerino di Venezia dell'entertainment
Forma i dietisti del futuro di mezzi aeromobili
Formazione professionale, elettronico a pilotaggio remoto
scientifica e culturale Corpo e meditazione integrando nozioni di nutrizionistica
degli operatori in palestre nelle tradizioni dell'Asia con scienze sociali,
e centri di benessere psicologia e medicina

Yoga, droni e videogiochi Packaging

caccia alle lauree pazze FACOLTÀ DI CHIMICA -


MASTER DI I LIVELLO
Università di Parma
Preparazione focalizzata
sui materiali

per attrarre gli studenti per imballaggio e


l'interazione con i prodotti

Oltre ai corsi tradizionali gli atenei puntano su nuovi percorsi


di formazione. Tra marketing e professioni del futuro

CORRADO ZUNINO so dell’anno accademico in cor- traduttori e strutturate


so, 35 posti, è andato esaurito in dialoghisti ci- per cattu-
ROMA. I titoli strani nelle fa- un mese: chi è entrato andrà a netelevisivi” rare ma-
coltà dell’università italiana ci studiare per otto giorni sul Mar (Torino). Re- tricole
sono ancora. E fantasiosi, non Mediterraneo, crociera full im- taggi del pas- stressate
ortodossi, appaiono subito gli mersion dall’1 al 9 marzo. sato tra i 4.311 dalla crisi
argomenti sviluppati sotto i ti- Nelle università pubbliche corsi di laurea puntano,
toli appena si entra dentro il italiane i corsi eccentrici sono odierni (nel 2006 piuttosto
nuovo corso di laurea: “Scienze stati spianati prima dall’inter- erano solo 3.036) si che sull’ab-
e tecnologie del fitness” all’Uni- vento di Letizia Moratti e poi dai trovano ancora all’U- baglio della ma-
versità di Camerino, “Sviluppo tagli lineari della Gelmini: nelle niversità di Bari dove teria trendy, sulla
rurale tropicale” a Firenze, “Di- lunghe stagioni della spending triennalini prendono cre- ricerca di prospettive
scipline dello spettacolo dal vi- review sono saltate le varie mo- diti su “L’igiene e il benes- future, lavori oggi non av-
vo” alla più antica università dulazioni delle “Scienze per la sere del cane e del gatto”: il vistati. L’Università di Pisa
del mondo, l’Alma Mater di Bo- pace”, le “Scienze del fiore e del corso è stato soppresso per (Lettere) offre un corso di lau-
logna: “Forma operatori di alto verde” (Pavia), la “Cosmetolo- mancanza di docenti ma gli rea magistrale in Informatica
livello sul fronte della creazio- gia” (L’Aquila), le “Scienze del- esami si danno ancora. umanistica, apparente con-
ne, gestione, critica e formazio- la mediazione linguistica per Molte delle università più traddizione in termini. «È il ten-
ne teatrale”. tativo di risolvere il conflitto del
Se ci si allunga in avanti, ver- L’INTERVISTA sapere contemporaneo per ec-
so l’alta specializzazione, si av- cellenza», spiegano i coordina-
vistano master di “Yoga del- tori. Sotto l’algoritmo ci deve es-
l’antica tradizione asiatica” al- sere sempre un pensiero. Alla
la Ca’ Foscari di Venezia, «sem- “Ma la sfida è anticipare i temi Statale di Milano viene presen-
pre attenta ad anticipare e in- tato il corso di laurea in Infor-
terpretare tendenze come que-
ste», e borse di studio sui
che aiutano a trovare un lavoro” matica musicale, 150 posti, 180
crediti. Si può diventare maghi
“Droni” a Ingegneria di Roma- ROMA. Il prorettore Gianluca Fiorentini cura la didatti- delle suonerie dei cellulari. Al-
Tre. Se ci si allarga agli atenei ca dell’Università Alma Mater di Bologna, venticinque- l’estero non si ascoltano criti-
privati, bisognosi di spingere mila studenti in quattro campus. Crede che i corsi del ci- che ai corsi di laurea su David
sull’acceleratore del marke- clo triennale debbano essere di facile comprensione, già Beckham (Università di
ting, si scopre che la Link Cam- nel titolo. Dei classici. «Non possiamo ingannare ragaz- Stafforshire), Teoria e tecnica
pus University presieduta dal- zi di diciannove anni che arrivano all’università al buio». dello sciroppo d’acero (Alfred
l’ex ministro dc Vincenzo Scot- Poca fantasia, dice. Da voi però c’è, a Lettere, “Di- University), Antropologia del-
ti e allocata sulla Nomentana a Gianluca scipline dello spettacolo dal vivo”. Non proprio un la magia (Moorpark College).
Roma si è inventata un corso di Fiorentini canonico. Da noi l’Università di Milano-Bi-
laurea triennale in videogiochi «Dobbiamo essere larghi nei primi tre anni, poi spe- cocca nella sede di Monza pre-
in collaborazione con la Viga- cifici nei secondi due e sbizzarrirci con la fantasia nei master. Arti vi- senta la lezione “Cucina e Ali-
mus Academy: lezioni frontali sive come percorso terapeutico, l’alimentazione biologica». mentazione pop” con lo chef Da-
da parte di insegnanti come il Per anni le università italiane hanno avuto corsi di laurea sul- vide Oldani, master di secondo
giapponese Suda51, un mito le piante ornamentali e il benessere di cani e gatti. livello. Alla Cattolica il master si
nella creazione di intratteni- «L’austerity ci impone serietà. Sei anni fa avevamo 240 corsi di lau- fa in “Scrittura e produzione
menti elettronici. L’ateneo, che rea, oggi 209. E in media durano nove anni». per il cinema e le fiction”. Al Po-
regalerà il nuovo “videogioco Lauree eccentriche, a Bologna? litecnico di Milano “Progetta-
degli antichi romani” alla pros- «Non serve fare marketing su nicchie inesperte, meglio puntare zione del giardino e del paesag-
sima Fiera di Roma, non arros- sulla solidità culturale e, piuttosto, anticipare il futuro trovando tito- gio” dà lavoro in sei mesi. Lo
sisce nel chiedere a tutti i “vi- li che potrebbero sembrare strani e invece fra un lustro daranno nuo- Iulm, sempre a Milano, ha bat-
deogame addicted” «di trasfor- va occupazione. Otto anni fa nessuno parlava di Cina e India, noi ci al- tezzato un master in Food desi-
mare la propria passione in la- lestivamo i corsi di laurea». gn per futuri progettisti di pol-
voro in un mercato da 73 mi- (c. z.) pettoni e bignè.
liardi di dollari». Il numero chiu- © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA
la Repubblica MARTEDÌ 11 NOVEMBRE 2014

26 Economia FINANZA&MERCATI
CONTATTI
SEGRETERIA_ECONOMIA@REPUBBLICA.IT
WWW.REPUBBLICA.IT

FTSE MIB + 0,85% ▲ DOW JONES + 0,23% ▲ EURO DOLLARO 1,2486 ▲ PETROLIO BRENT 82,34 $ AL BARILE ▼ TASSI ITALIANI A 10 ANNI 2,34% ▼

IL PUNTO
ANDREA GRECO

Al G20 nuovo test


Obama scende in campo
per le banche
a rischio sistemico
Sempre più capitale
per difendere il web gratuito
e meno crediti?
A Brisbane parte la discussione
della bozza del Fsb per evitare
“No a Internet a 2 velocità”
aiuti pubblici in caso di crac
MILANO. Ancora c’è chi piange
Direttiva alla Commissione federale delle comunicazioni
per l’ultima tornata di test
bancari che comincia il nuovo
giro. Stavolta riguarda le
giù a Wall Street i titoli di Time Warner, At&t, Cable e Verizon
istituzioni sistemiche, le grandi
banche chiamate a detenere
(Lehman docet) più capitale il resto finirebbe sul binario lento, fino re sotto il controllo dell’authority.
delle altre e sempre di più. IL CASO a rischiare di sparire nell’invisibilità. Obama ora dà una direttiva precisa
Quanto? Un cuscinetto tra 16 DAL NOSTRO INVIATO La questione ha mobilitato grandi alla Fcc, i cui commissari sono di no-
e 20% degli attivi ponderati FEDERICO RAMPINI giuristi esperti della Rete, spesso al mina governativa. La Casa Bianca
per il rischio, tramite servizio di interessi contrapposti. Ora vuole che gli Internet service provider
emissione di nuovi debiti
I PUNTI PECHINO.Internet deve essere regola- per la prima volta la Casa Bianca esce siano equiparati alle utility di pubbli-
senior che promette di to come un’infrastruttura al servizio allo scoperto e dà una direttiva al- co interesse, come il tradizionale ser-
mangiarsi il 3% degli utili del pubblico, garantendo un accesso l’authority del settore, la Federal vizio di telefonia. Una volta sottoposto
bancari 2016, e di lasciare eguale per tutti, senza “doppie velo- Communications Commission. Oba- al Telecommunications Act, la legge
nella manica alcuni miliarducci cità”. Lo annuncia Barack Obama ma si esprime a favore della «norma- che regola il settore, anche per Inter-
di prestiti. Così vuole il Financial VIDEOSTREAMING mentre è a Pechino per il vertice Apec. tiva più stringente possibile, per tute- net diventerà illegale «fare discrimi-
stability board, in una bozza di I big statunitensi E’ una svolta, la Casa Bianca prende lare la neutralità di Internet». In so- nazioni sulle tariffe e sul servizio».
19 pagine da ieri al 2 febbraio in delle tlc vogliono una posizione netta sulla controversia stanza è l’obbligo per gli Internet ser- Obama richiede esplicitamente che
consultazione e sabato discussa offrire degli che da tempo agita la Rete. Il tema va vice provider di trattare tutto il traffi- sia vietato dare la priorità a chi paga di
al G20 di Brisbane. Obiettivo, abbonamenti più sotto il titolo di Net Neutrality, la neu- co online allo stesso modo, quindi il di- più, e confinare su una corsia lenta le
alzare il patrimonio dei 30 cari alle persone tralità di Internet. Dietro c’è uno scon- vieto di fatturare tariffe superiori ai utenze meno ricche. «Se un consuma-
gruppi globali - marchi come che scaricano molti tro che mobilita interessi potenti. So- mega-utenti. «Non possiamo consen- tore richiede l’accesso a un sito o a un
Goldman Sachs, Hsbc, Deutsche video e film dalla no soprattutto i colossi delle telecom, tire — ha dichiarato Obama — che gli servizio — recita la dichiarazione del
Bank - tanto che nessun Rete, ad esempio a premere su Washington per la “dop- Internet service provider limitino l’ac- presidente — e se il contenuto è lega-
eventuale crac richieda fondi attraverso Netflix pia velocità”. Da TimeWarner a Veri- cesso, o scelgano vincitori e sconfitti le, l’Internet service provider non de-
pubblici. Unicredit è l’unica zon a Comcast, coloro che gestiscono ve poterlo bloccare ne` rallentare a
italiana, ma potrebbe le fibre ottiche e l’infrastruttura “fisi- vantaggio di altri». La presa di posi-
aggiungersi Intesa Sanpaolo se WEB LENTO ca” di Internet, sostengono un princi- Il danno può essere zione della Casa Bianca va incontro a
le banche “localmente Il cliente che paga pio in apparenza logico: chi usa di più, enorme per chi non una diffusa pressione dal basso. La Fcc
sistemiche” fossero comprese di meno avrebbe paghi di più. Vogliono poter offrire, a ha già ricevuto petizioni con oltre 4 mi-
(anche di ciò parla il G20). accesso ad una pagamento, un servizio più potente e
ha le spalle lioni di firme a favore della Net Neu-
Mancano mesi alle nuove specie di “web veloce ai consumatori più voraci di larghe di Google e Netflix trality, da quando il dibattito si è ac-
misure, e altri ci saranno per minore”, molto banda larga. Per esempio YouTube e ceso l’estate scorsa. Il principio difeso
adeguarsi. Tuttavia, come per più lento. Per lui Netflix, che si accaparrano gran parte dal presidente converge con la posi-
Basilea III, il mercato potrebbe servizi scadenti del traffico in videostreaming. Vista nella competizione online per i servizi zione dell’Unione europea anch’essa
chiedere molto prima, e a molti e forte rischio così, la questione riguarda solo loro: la e le idee». in allarme per gli attacchi delle tele-
più istituti, di anticipare quelli di invisibilità ripartizione di profitti tra chi gestisce Fino a questa presa di posizione del- com alla Net Neutrality. La reazione
che ritenga nuovi standard l’infrastruttura, e gli aggregatori di la Casa Bianca, la battaglia sembrava dei mercati non si è fatta attendere, a
virtuosi. Con l’effetto, ancora, contenuti online. Ma dietro si nascon- volgere in favore della “doppia veloci- Wall Street sono scesi tutti i titoli del-
prociclico di non poter erogare de un pericolo vero per i piccoli utenti. ta`”. Una corte d’appello federale ave- le telecom. La battaglia non finisce
tutto il credito che la liquidità Una volta stabilito il principio che esi- va rimesso in discussione il divieto di qui: i grandi Internet service provider
immessa dalle banche centrali stono due Internet, il danno può esse- applicare tariffe differenziate ai me- hanno già preannunciato che faranno WALL STREET
vorrebbe. L’ottica è vagamente re enorme per chi non ha le spalle lar- ga-utenti. Il Wall Street Journal ne ricorsi giudiziari. La destra sta dalla lo- Nella foto,
scissa: una mano azzera i tassi, ghe di Google e Netflix. Senza accor- aveva tratto la conclusione che la Fcc ro parte. Tra i vincitori, oltre ai piccoli un’immagine
l’altra chiede tanto patrimonio gersene, l’utente finale avrebbe un ac- stava propendendo per un compro- utenti ci sono pero` anche Google e Fa- della Borsa
che l’effetto sul credito è nullo. cesso differenziato: a noi arriverebbe- messo, che avrebbe consentito ai ge- cebook che si erano opposti al princi- di New York
Per questo le grandi banche ro con priorità assoluta le “offerte” di stori delle infrastrutture di fare accor- pio della doppia velocità.
tenteranno di mitigare la bozza contenuti dei giganti della Rete, tutto di ad hoc coi clienti piu` grossi, sia pu- © RIPRODUZIONE RISERVATA

IL BANCHIERE IL SINDACATO/ DESIGNATO IL NUOVO SEGRETARIO GENERALE


Il presidente
della Banca centrale
europea,
Mario Draghi
Dopo 14 anni cambio di guardia Uil
Fsb, con lobby d’assalto su tre
aspetti. L’entità del capitale
Barbagallo succede ad Angeletti
richiesto (Tlac), perché la
forchetta 16-20% ha ROMA.Dopo quattordici anni la Uil cambia guida: Lui- una lunga consultazione di base - alla nomina al ver-
un’ampiezza misurata in gi Angeletti ieri si è dimesso e la prossima settimana tice che avverrà il 21 novembre. Una corsa avviata ie-
triliardi. La commisurazione del il congresso eleggerà il suo successore. Il nuovo se- ri nel corso di un consiglio confederale con esito scon-
ratio Tlac all’attivo di rischio gretario generale sarà Carmelo Barbagallo, che ha tato ravvivato però da una polemica: quella di Magda
(non alle passività totali), con la già fatto il suo esordio parlando dal palco della mani- Maurelli candidata alla segreteria nazionale che ha
consueta penalizzazione delle festazione degli statali sabato scorso. Siciliano di Ter- denunciato di essere stata bloccata all’ingresso dallo
banche commerciali mini Imerese, Barbagallo ha 67 anni e ha cominciato staff di Barbagallo. «Abbiamo scoperto che non paga
tradizionali. Infine la a lavorare a 8 anni: la mattina a scuola, il pomeriggio la quota d’iscrizione» ha replicato il leader dimissio-
distribuzione del Tlac entro i garzone di bottega dal barbiere. Cambierà più volte nario Angeletti.
gruppi: la bozza Fsb mestiere acquisendo «una grande esperienza del Barbagallo arriva al vertice della Uil nel momento
avvantaggia i modelli basati mondo del lavoro e dei difficili e conflittuali rapporti in cui si discute di un possibile sciopero generale con-
sulla holding, diffusi in Usa e tra padrone e operaio», si legge nel curriculum diffu- tro le politiche del governo Renzi. Senza risposte da
Svizzera. Perché Brisbane avvia so dalla Uil. parte del governo su legge di Stabilità e Jobs, «senza
anche un rodeo tra Stati: Usa, La svolta, e la crescita sindacale, avviene con l’as- i soldi per i contratti del pubblico impiego, senza i sol-
Gran Bretagna e Germania sono sunzione alla Fiat di Termini Imerese in qualità di ope- di per i pensionati - ha affermato - siamo pronti allo
per la severità, Cina e Giappone raio specializzato. Da lì inizia un percorso che lo porta sciopero generale». Ma «vogliamo arrivarci assieme
non intendono applicare la a diventare segretario generale della Uil Sicilia. Anni a Cisl e Cgil. Spero che la Cgil non decida ora la data»,
regola. Restano le Sifi di battaglia in difesa della legalità che lo rendono un ha aggiunto riferendosi alla riunione del consiglio di-
periferiche e i loro clienti. Che bersaglio della mafia fino subire atti intimidatori. rettivo del sindacato guidato da Susanna Camusso in
avrebbero anche un po’ già dato. A gennaio di quest’anno l’elezione a segretario ge- programma domani.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
nerale aggiunto: l’ultima tappa che lo porterà - dopo © RIPRODUZIONE RISERVATA
la Repubblica MARTEDÌ 11 NOVEMBRE 2014
IERI I PEGGIORI PRINCIPALI TITOLI DEL MERCATO AZIONARIO BORSE EUROPEE VALUTE
FTSE MIB Var.% PAESE/INDICE 10-11 VAR.%
FTSE MIB..........................19258,54 (+0,85%) TITOLO PR. RIF € TITOLO PR. RIF €
AMSTERDAM (AEX)....................................414,96 +0,86
CORONA DK ...................................................7,4387
CORONA N......................................................8,4235
+0,001
-0,859
FTSE IT ALL .....................20306,94 (+0,71%) AZIMUT .............................................................-5,31 A2A.....................................................................0,794 2,12 MEDIOBANCA ................................................6,795 -0,59 BRUXELLES-BEL 20 ..................................3166,13 +0,68 CORONA S.......................................................9,2074 -0,055
FTSE IT STAR..................17709,67 (+0,66%) BANCO POPOLARE........................................-3,07 ATLANTIA......................................................18,670 1,36 MEDIOLANUM................................................5,390 0,28 FRANCOFORTE (XET DAX) ....................9351,87 +0,65
DOLLARO AUS...............................................1,4406
DOLLARO CDN ..............................................1,4124
-0,083
-0,311
FTSE IT MID ....................24213,70 (-0,40%) BCA POP.MILANO..........................................-1,80 AUTOGRILL......................................................5,190
AZIMUT ..........................................................17,300
0,68
-5,31
MONCLER......................................................10,510 -0,47 FTSE EUROTRACK 100 ............................2744,24 +0,75 DOLLARO USA...............................................1,2486 +0,750
COMIT .................................1035,31 (+0,07%) POP.EMILIA ROMAGNA ...............................-1,62 BANCA GENERALI.......................................21,130 1,29
MONTE PASCHI SI..........................................0,666
PIRELLI & C.....................................................10,670
-0,15
-
LONDRA (FTSE 100).................................6611,25
MADRID IBEX35 .....................................10273,00
+0,67
+1,45
FRANCO CH ....................................................1,2028
STERLINA UK ..................................................0,7852
-0,100
+0,230
FUTURE ............................19215 (+0,81%) UBI BANCA .......................................................-1,57 BANCO POPOLARE.....................................10,410 -3,07 POP.EMILIA ROMAGNA...............................5,460 -1,62 OSLO TOP 25 ................................................539,53 +0,66 YEN J ............................................................142,5600 -0,231
BCA POP.MILANO..........................................0,545 -1,80 PARIGI (CAC 40) ........................................4222,82 +0,79
BUZZI UNICEM.............................................11,050 2,31 PRYSMIAN.....................................................14,660 0,34
TITOLI DI STATO RENDIMENTO CAMPARI ..........................................................5,605 0,72 RCS MEDIAGROUP ........................................0,870 0,06 VIENNA (ATX) ............................................2212,36 +0,71 ORO E MONETE AUREE
SAIPEM...........................................................12,630 -0,71 ZURIGO (SMI).............................................8867,53 +0,57
BTP (10 ANNI) ........................................2,34 CNH INDUSTRIAL...........................................6,510
ENEL...................................................................3,916
0,23
2,41 SNAM.................................................................4,042 1,25
10 NOVEMBRE MATTINO SERA
ORO MILANO (EURO/GR.) 30,38 30,35
SPREAD SUL BUND ...............................151 ENEL GREEN PW .............................................1,914 1,16 STMICROELECTR............................................5,545 0,82
BORSE INTERNAZIONALI
ORO LONDRA (USD/ONCIA) 1.172,00 1.162,00
ENI....................................................................16,580 1,04 PAESE/INDICE 10-11 VAR.% ARGENTO MILANO (EURO/KG.) - 422,62
TELECOM IT .....................................................0,856 -0,98
I MIGLIORI EXOR ...............................................................33,200 0,88 TENARIS .........................................................14,830 -1,13 DJ STOXX EURO...........................................312,35 +0,84 PLATINO MILANO (EURO/GR.) - 32,69
FTSE MIB Var.% FCA-FIAT CHRYSLER AUT............................8,885 1,31 TERNA ...............................................................3,824 1,22 HONG KONG HS.....................................23744,70 +0,83 PALLADIO MILANO (EURO/GR.) - 20,87
YOOX...................................................................4,34 FERRAGAMO ................................................19,080 3,81 TOD'S..............................................................70,150 0,21
JOHANNESBURG...................................46936,85 +0,34 10 NOVEMBRE DENARO LETTERA
FINMECCANICA .............................................7,450 -0,33 NEW YORK (S&P 500) ..............................2038,26 +0,31 STERLINA (V.C) 218,09 240,75
MEDIASET ..........................................................4,13 GENERALI ......................................................16,420 0,74 UBI BANCA.......................................................5,630 -1,57 NEW YORK (DJ IND.) .............................17613,74 +0,23 STERLINA (N.C) 220,93 245,46
FERRAGAMO.....................................................3,81 GTECH ............................................................17,780 -0,11 UNICREDIT.......................................................5,595 1,73 NASDAQ COMP. .......................................4651,62 +0,41 STERLINA (POST.74) 220,93 245,46
INTESA SANPAOLO.......................................2,244 1,54 UNIPOLSAI.......................................................2,032 -0,20 SINGAPORE ST ..........................................3301,00 +0,44 KRUGERRAND 924,98 1.020,03
ENEL.....................................................................2,41 LUXOTTICA ...................................................40,830 1,62 WORLD DUTY FREE.......................................6,695 -0,07 SYDNEY (ALL ORDS)................................5501,42 -0,37 MARENGO ITALIANO 170,89 193,16
BUZZI UNICEM .................................................2,31 MEDIASET ........................................................2,722 4,13 YOOX ..............................................................15,880 4,34 TOKIO (NIKKEI) .......................................16780,53 -0,59

Sportelli e file addio I NUMERI

750 mln
il cittadino contatterà SANITA’ DIGITALE
Il governo lavora ad
un fascicolo sanitario
elettronico (come

via web e call center quello di Trento)

400 mln
Asl, Comune e fisco TRAFFICO INTELLIGENTE
Per la gestione
intelligente delle
code, le città sposano
Il governo presenta all’Ue il piano “Italia login” la via del digitale

Dieci miliardi e mezzo per tutti i progetti digitali Il sottosegretario Delrio

do facile e diretto, tutti i servizi scicolo sanitario elettronico operativi nazionali) e dal nuovo
IL PROGETTO non solo pubblici ma anche di (che adesso funziona solo in po- Fondo sviluppo e coesione che il
ALESSANDRO LONGO aziende private che aderiranno che amministrazioni d’avan- governo sta calibrando in questi
(le banche sono in prima fila). guardia, come la Provincia di giorni.
Il piano comprende anche Trento), sempre per ridurre co- Altri sei miliardi, previsti nel
ROMA. Dieci miliardi di euro e grandi progetti infrastrutturali. sti ed errori. Altri 400 milioni so- piano della Presidenza del Con-
mezzo per trasformare l’Italia al La razionalizzazione dell’infor- no previsti per le smart city: il go- siglio ed elaborato dall’Agenzia
suon del digitale in sette anni: matica delle pubbliche ammini- verno selezionerà i progetti mi- per l’Italia digitale, serviranno
nelle scuole, nelle case, nelle am- strazioni tramite il cloud com- gliori di innovazione e li esten- per la banda ultra larga. L’obiet-
ministrazioni pubbliche e azien- puter, per ottenere risparmi e derà a tutta l’Italia. Per esempio tivo è dare a tutta la popolazione
de. Grazie a un mix di fondi pub- una maggiore efficienza (ades- per avere città con una maggio- una velocità di almeno 30 Me-
blici europei attivabili tra il 2014 so è spesso un caos che genera re efficienza energetica e una gabit e i 100 Megabit al 50 per
e il 2020. È il piano Crescita Di- sprechi ed errori): per questa vo- gestione intelligente (informa- cento degli italiani, entro il
gitale che la Presidenza del Con- ce il piano prevede un miliardo tizzata) del traffico. Tutti questi 2020, sempre con un misto di
siglio manderà oggi a Bruxelles. di euro. Vuole inoltre collegare progetti, più altri di minore im- fondi Fesr (2,1 miliardi di euro),
Trovano così espressione, nero tutti gli edifici pubblici, compre- porto (come la “Giustizia digita- Feasr (256 milioni), Fondo Svi-
su bianco, le idee con cui il go- se scuole e ospedali, con il wi-fi: le”) valgono 4,5 milioni di euro, luppo e Coesione e un residuo di
verno Renzi vuole affrontare i 200 milioni di euro. I progetti di che verranno dai fondi europei risorse che avanzeranno dalla
grandi temi dell’Agenda digita- “Sanità digitale” richiedono Fesr, Feasr (compreso il co-fi- vecchia programmazione
le. 750 milioni di euro, per esempio nanziamento nazionale e regio- (2007-2013).
Tra i tanti punti del piano c’è per dare a tutti gli italiani un fa- nale), da vari pon (Programmi © RIPRODUZIONE RISERVATA

Dalla banda larga alle


smart city, le iniziative
verranno finanziate da
un mix di fondi europei

un progetto che emerge solo


ora: “Italia Login” (questo il no-
me trovato dal governo). E’ l’i-
dea di obbligare tutti i cittadini
a rapportarsi solo via Internet
con la Pubblica amministrazio-
ne entro il 2020, abolendo quin-
di la carta. Ma come fare con quel
40 per cento di italiani che non si
connette a Internet? “Italia Lo-
gin” risponde con 800 milioni di
fondi pubblici da destinare a
una piattaforma di assistenza
(telefonica e con sportelli fisici),
per coloro che ne hanno bisogno.
Obiettivo, fornire a tutti gli ita-
liani una identità digitale: una
specie di password con cui po-
tremo usare via Internet, in mo-

IL LIBRO/“L’OLIVETTI DELL’INGEGNERE”

De Benedetti: “Ue in pericolo


torna l’interesse nazionale”
MILANO. Per uscire dalla crisi e non com-
mettere gli errori del passato «oggi non si
USCITA possono più vedere le cose in chiave nazio-
Luigi Angeletti è stato nale, ma almeno a livello europeo». E’ quan-
leader Uil per 14 anni to ha affermato Carlo De Benedetti, dicen-
dosi preoccupato dal «risorgere di uno spiri-
to nazionalista all’interno dell’Europa che
era stato dimenticato negli anni 90». Il pre-
sidente del Gruppo Editoriale L’Espresso ne
ha parlato durante la presentazione del li-
bro “L’Olivetti dell’ingegnere” di Paolo Bric-
co, sulla fabbrica di Ivrea fra il 1978 e il 1996,
sotto la guida proprio di De Benedetti. «Un LA STORIA
ritorno agli interessi nazionali rappresenta Paolo Bricco
una grossa mina per la costruzione dell’Eu- racconta la storia
ropa», ha chiarito De Benedetti. Poi ha ag- dell’Olivetti dal
giunto: l’imprenditorialità oggi nasce «dal- 1978 al 1996
la capacità di avere un’idea. Questa è una
DESIGNATO grande opportunità perché gli italiani sono
Il nuovo segretario mediamente più geniali degli altri europei».
Carmelo Barbagallo © RIPRODUZIONE RISERVATA
28 ECONOMIA la Repubblica MARTEDÌ 11 NOVEMBRE 2014

PER SAPERNE DI PIÙ

La finanza www.telecomitalia.com
www.intesasanpaolo.com

Una “principessa” africana nel risiko tlc


Isabel dos Santos, figlia del presidente dell’Angola, offre 1,2 miliardi di euro per la holding di minoranza di Portugal Telecom
Il gruppo è nato dalla fusione con la brasiliana Oi che però respinge le avances della donna più ricca del continente
CARLOTTA SCOZZARI attività portoghesi del gruppo telefonico nato Per l’analista di Kepler Cheuvreux Javier
La francese Altice la settimana tra Europa e Sudamerica e ora controllato da Borrachero, quella in arrivo dall’Africa sareb-
MILANO.Il Risiko mondiale della telefonia si ar- scorsa aveva offerto 7 miliardi Oi. In realtà, dos Santos offre 1,2 miliardi per la be più che altro un’azione di disturbo, finaliz-
ricchisce di nuovi colpi di scena in Portogallo. E holding azionista di minoranza della nuova so- zata «a ritardare o compromettere la vendita
continua a lambire il mercato brasiliano, dove
per gli asset portoghesi cietà ma il suo obiettivo finale sembra essere delle attività portoghesi». Ieri, in Borsa, le azio-
Telecom Italia controlla l’operatore mobile del gruppo brasiliano identico a quello di Drahi: arrivare alle attività ni Portugal Telecom inizialmente, sulla notizia
Tim Brasil. Domenica, a sorpresa, a uscire allo portoghesi collocate sotto. Ed è probabilmen- della nuova offerta, sono balzate del 14%, sal-
scoperto è stata Isabel dos Santos, la figlia qua- te per questo motivo che ieri a rispondere alla vo poi arretrare e chiudere a 1,36 euro, poco so-
rantunenne del presidente dell’Angola José bes come la donna più ricca d’Africa e la setti- “principessa” è stata Oi, prima ancora che gli pra gli 1,35 euro offerti da dos Santos. Certo, se
Eduardo, che ha messo sul piatto 1,2 miliardi, ma del continente. Del resto, l’Angola è un ex azionisti della holding Portugal Telecom (tra Oi riuscisse a cedere le attività portoghesi po-
cioè 1,35 euro per azione, per Portugal Tele- colonia portoghese e gli intrecci di affari tra i cui la nuova banca nata dalle ceneri dell’ex trebbe abbattere il debito e raccogliere liqui-
com sgps sa, ossia la holding che possiede una due paesi sono ancora forti. Non è un caso che Banco Espirito Santo). E la replica dei brasilia- dità per partecipare da protagonista al conso-
quota di minoranza nell’operatore nato dalla la stessa dos Santos figuri come socia sia del- ni è stata secca: la proposta è «irricevibile». Al lidamento del mercato telefonico brasiliano, L’OFFERTA
travagliata fusione (ancora da completare) l’operatore mobile di casa sua Unitel sia di Nos, centro della questione ci sono proprio le atti- processo che sembra sempre più imminente. Isabel dos
tra l’omonimo gruppo telefonico portoghese e concorrente diretto proprio di Portugal Tele- vità telefoniche portoghesi: Oi non ha fatto mi- Viceversa, a trarre vantaggio dalla situazione Santos, figlia del
la brasiliana Oi. Un’offerta di peso, non soltan- com. stero di volerle vendere, e per questo motivo potrebbe essere Telecom Italia, che nel paese presidente
to perché dos Santos, soprannominata “la Soprattutto, però, l’offerta della figlia del non sembra disdegnare le avance di Altice, controlla Tim Brasil e che ha una certa ansia di dell'Angola
principessa”, è figlia di un leader politico ma presidente africano si confronta con quella da mentre se dos Santos riuscisse nell’obiettivo di rivalsa, dopo che la scorsa estate si è lasciata
anche perché, con i suoi 3,7 miliardi di dollari 7 miliardi giunta la settimana scorsa da Altice, entrare nella holding a monte le vorrebbe sfuggire Gvt, finita agli spagnoli di Telefonica.
di patrimonio, è classificata dalla rivista For- la holding del miliardario Patrick Drahi, per le mantenere nel gruppo. © RIPRODUZIONE RISERVATA

I CONTI DEI 9 MESI

Banca Imi, utile di 411 milioni


Fideuram si ferma a quota 300
MILANO. Conti in crescita per Banca Imi, ban-
ca di investimento di Intesa Sanpaolo, che
nei primi nove mesi 2014 archivia un utile
netto di 411 milioni, +5,4% dall’anno prima.
Il margine di intermediazione sale a 1,06 mi-
liardi (+5,6%), pur nella difficile situazione
di mercato dell’estate che ha condizionato le
scelte di investimento e i flussi di copertura
dei clienti. Il risultato della gestione operati-
va è 781 milioni (+5,3%), il rapporto tra costi
e ricavi è in linea al 26,8%. L’indice patrimo-
niale Cet1 con le nuove regole Basilea 3 sale
AL VERTICE al 13,47%. «Risultati ancora una volta più che
L’ad di Banca Imi e soddisfacenti per chi lavora in Imi e remune-
capo del corporate rativi per tutto il gruppo - ha detto l’ad Gae-
di Intesa Sanpaolo tano Micciché -. La banca, proponendosi atti-
Gaetano Micciché vamente a sostegno delle imprese, conferma
il ruolo di riferimento. La scelta di investire in
personale e tecnologia nel corso degli anni s’è
rivelata vincente e ha permesso di consegui-
re performance sostenibili nel tempo». Ieri
ha diffuso i conti a settembre anche Banca Fi-
deuram, la controllata di Ca’ de Sass attiva
nel risparmio gestito che ha guadagnato in
nove mesi 300 milioni, +21% dal 2013 e dopo
commissioni per 570,6 milioni (+18,5%).
© RIPRODUZIONE RISERVATA

IL PIANO/ DEBUTTO IL 17 NOVEMBRE

Borse, “mercato unico”


per Shanghai e Hong Kong
SHANGHAI. Le Borse di Hong Kong e Shanghai
lanceranno un piano di cooperazione che per-
metterà di aprire maggiormente il finora pro-
tetto mercato dei titoli cinesi agli investitori in-
ternazionali. Lo Shanghai Hong Kong Stock
Connect partirà il 17 novembre, hanno annun-
ciato le due Borse a margine del summit Apec
dell’Asia Pacifico che si pare oggi a Pechino.
In questo modo sarà possibile contrattare
azioni fino a 23,5 miliardi di yuan (2,8 miliardi
di euro) al giorno attraverso le due Borse. Il pro-
gramma è stato annunciato dopo un incontro
IL MERCATO ieri a Pechino fra il presidente cinese Xi Jinping
Un’immagine e il leader di Hong Kong, Leung Chun-ying, ve-
della Borsa di nuto nella capitale cinese per il vertice Apec.
Hong Kong Leung ha dato il benvenuto al programma pi-
lota, aggiungendo di sperare che il mercato fi-
nanziario di Hong Kong possa dare «un mag-
giore contributo alla riforma e l’apertura del
Paese».
La Cina vuole fare di Shanghai un centro fi-
nanziario globale in concorrenza con Tokyo e
ha sviluppato una zona di libero commercio
nella città portuale, mentre la regione speciale
semi autonoma di Hong Kong è di fatto la por-
ta d’ingresso per chi vuole fare affari in Cina.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
IMPRESE&MERCATI la Repubblica MARTEDÌ 11 NOVEMBRE 2014 29
Var % Cap. Var % Cap.
Chiu € Chiu €
TITOLO
ieri ieri
inizio
anno
2013- 2014
min € max €
in mil.
di €
www.finanza.repubblica.it TITOLO
ieri ieri
inizio
anno
2013- 2014
min € max €
in mil.
di €

A
> IL PUNTO POP.SONDRIO 3,042 0,73 -11,38 3,035 4,484 1376
A.S. ROMA 0,580 -1,44 -14,81 0,266 1,005 230 PRELIOS 0,254 -2,31 -55,69 0,252 0,931 128
A2A
ACEA
ACOTEL GROUP
0,794
9,160
13,950
2,12
-1,45
-2,79
-5,02
10,49
-30,15
0,392
4,095
13,774
1,016
11,171
27,564
2436
1941
58
Banche in rialzo, bene Mediaset, precipita Azimut PREMUDA
PRIMA INDUSTRIE
PRYSMIAN
0,239
12,550
14,660
-0,13
-1,80
0,34
-16,86
34,15
-21,23
0,205
8,518
12,647
0,413
15,715
19,565
44
133
3164
ACQUE POTABILI 0,920 -0,33 21,69 0,734 1,447 33 R
ACSM-AGAM 1,136 -3,24 8,19 0,618 1,369 88 MILANO. Dopo il rosso di settimana scorsa, Piaz- vigilia dei numeri trimestrali. In rialzo di oltre il R. DE MEDICI 0,267 -0,67 -0,56 0,105 0,361 102
ADF-AEROP.FIRENZE 13,380 2,92 38,94 8,880 13,859 119
AEDES 1,284 - - 1,268 7,130 1386
za Affari accelera sul finale e chiude con l’indice 4% in attesa dei conti anche Mediaset. Positiva RATTI 2,450 0,08 11,67 1,915 2,721 67
AEFFE 2,148 1,03 168,50 0,524 2,160 230 Ftse Mib in rialzo dello 0,85% a 19.258 punti e la seduta per gli energetici; contrastati lusso e in- RCS MEDIAGROUP 0,870 0,06 -32,60 0,844 4,428 449
AIÒN RENEWABLES 0,621 - - 0,521 0,795 11 RECORDATI 13,530 0,22 30,98 6,904 13,890 2818
ALBA PRIVATE EQ. 2,316 -0,60 29,24 1,491 2,644 24 l’All Share su dello 0,71%. Bene le banche Intesa dustriali. Maglia nera ad Azimut (-5,31%) che ha REPLY 55,900 -0,71 -4,61 20,971 66,064 520
ALERION 2,650 -1,34 -20,66 2,658 4,069 116 Sanpaolo (+1,54%) e Unicredit (+1,73%), alla incassato giudizi di analisti negativi dopo i conti. RETELIT 0,511 -5,46 -7,68 0,432 0,781 85
AMBIENTHESIS 0,414 0,15 -16,53 0,244 0,687 38 RISANAMENTO 0,089 -1,00 -57,97 0,090 0,253 162
AMPLIFON 4,774 0,89 17,30 3,595 4,890 1066 ROSSS 1,240 -6,70 -6,70 0,966 1,604 15
ANIMA HOLDING 3,980 - -1,73 3,681 4,592 1189 S
ANSALDO STS 8,945 1,30 28,16 5,336 9,184 1778
Var % Cap. SABAF S.P.A. 11,890 -0,08 0,46 8,049 14,295 137
ARENA 0,005 - -7,27 0,003 0,007 9 Var % Cap. Chiu €
Chiu € TITOLO inizio 2013- 2014 in mil. SAES 5,920 0,51 -15,43 5,700 8,844 86
ASCOPIAVE 1,822 0,44 2,30 1,101 2,331 420 TITOLO inizio 2013- 2014 in mil.
ieri ieri anno min € max € di € ieri ieri anno min € max € di € SAES RNC 5,210 0,77 -22,59 4,575 7,824 38
ASTALDI 5,455 -2,59 -28,83 5,088 8,372 547
ASTM 9,355 -0,37 -18,65 7,820 12,839 828 SAFILO GROUP 9,620 -3,80 -45,89 6,615 19,075 603
CRED. EMILIANO 5,860 0,77 1,30 3,497 7,670 1920 INDUSTRIA E INN 0,475 - -28,57 0,453 1,650 11 SAIPEM 12,630 -0,71 -18,20 11,887 32,181 5679
ATLANTIA 18,670 1,36 13,01 12,028 21,298 15343
CRED. VALTELLINESE 0,770 -1,22 -17,20 0,590 1,225 848 INTEK GROUP 0,332 -0,84 3,26 0,267 0,490 116 SAIPEM RISP 18,200 - 6,43 16,000 35,000 2
AUTOGRILL 5,190 0,68 -15,20 3,826 7,666 1312
CRESPI 0,026 - - 0,025 0,044 4 INTEK GROUP RNC 0,584 -1,02 41,71 0,310 0,661 29
AUTOSTRADE MER. 15,290 -0,07 -3,23 14,681 17,266 66 SALINI IMPREGILO 2,350 - -51,24 2,167 5,065 1162
CSP 1,460 0,48 11,45 0,957 2,021 49 INTERPUMP 10,500 - 19,73 5,585 11,196 1138
AZIMUT 17,300 -5,31 -9,94 10,219 25,586 2496 SALINI IMPREGILO RNC 9,180 -10,44 -27,37 9,180 15,330 15
CTI BIOPHARMA 1,720 4,88 -17,55 0,783 3,101 - INTESA SANPAOLO 2,244 1,54 25,86 1,118 2,626 34269
B SARAS 0,767 0,46 -7,87 0,717 1,290 729
D INTESA SANPAOLO RNC 1,986 1,74 36,31 0,975 2,234 1828
B&C SPEAKERS 5,750 -0,86 -11,40 3,005 8,612 63 INVEST E SVILUPPO 0,467 -3,20 -30,57 0,459 1,004 3 SAT 12,950 3,93 19,80 8,148 14,256 123
D'AMICO 0,420 -2,35 -34,60 0,319 0,733 179
BANCA GENERALI 21,130 1,29 -7,16 12,856 25,136 2439 IRCE 1,849 -1,86 10,06 1,358 2,248 51 SAVE 12,990 1,88 5,18 6,964 14,276 715
DADA 2,330 -5,13 -32,27 2,388 4,221 40
BANCA IFIS 13,720 0,29 7,52 5,515 16,383 741 IREN 0,936 0,05 -14,80 0,457 1,343 1098 SCREEN SERVICE BT 0,038 - -37,19 0,034 0,180 5
DAMIANI 1,115 -2,19 -10,01 0,934 1,780 93
BASICNET 2,324 -1,11 0,26 1,342 2,586 141 ISAGRO 1,460 - -15,04 1,429 2,312 35 SEAT PG 0,001 -8,33 -38,89 0,001 0,006 18
DANIELI 19,000 1,77 -23,60 17,697 26,687 764
BASTOGI 1,769 0,11 114,95 0,750 3,718 31 ISAGRO AZIONI SVILUPPO 1,195 2,14 -35,75 1,158 1,789 17
DANIELI RNC 14,250 -1,72 -11,38 11,585 17,992 576 SEAT PG R 0,920 1,10 - 0,480 1,295 1
BB BIOTECH 171,800 1,42 48,74 72,897 171,353 - IT WAY 1,440 0,07 -3,29 1,186 2,094 11
DATALOGIC 8,850 1,26 6,63 5,601 9,964 515 SERVIZI ITALIA 3,828 0,74 -6,18 3,199 5,649 107
BCA CARIGE 0,070 -5,53 -61,94 0,064 0,361 731 ITALCEMENTI 4,576 4,52 -16,79 3,656 8,618 1560
DE'LONGHI 15,560 2,23 30,65 10,845 16,933 2292 SESA 12,480 0,81 4,96 11,397 14,123 195
BCA CARIGE R 1,230 2,67 24,87 0,904 1,975 3 ITALMOBILIARE 19,030 -0,26 -24,18 12,776 34,475 412
DEA CAPITAL 1,512 0,27 21,45 1,204 1,504 461 SIAS 7,940 1,28 9,52 6,080 9,753 1793
BCA FINNAT 0,427 0,47 6,77 0,242 0,585 154 ITALMOBILIARE RNC 12,690 -1,63 -13,56 7,973 22,828 207
DELCLIMA 1,430 -0,69 12,60 0,659 1,580 214 SINTESI 0,062 -8,70 -42,69 0,064 0,136 3
BCA INTERMOBILIARE 3,494 0,34 12,28 1,763 3,675 545
DIASORIN 30,200 -2,49 -13,74 26,472 35,923 1707 IVS GROUP 8,000 - 10,34 6,272 9,341 312
BCA P.ETRURIA E LAZIO 0,517 0,39 1,37 0,481 1,809 112 SNAI 1,341 -0,52 -1,32 0,542 2,277 165
DIGITAL BROS 3,334 -2,17 50,86 1,071 3,740 48 J
BCA P.MILANO 0,545 -1,80 36,70 0,274 0,723 2386 SNAM 4,042 1,25 -0,05 3,394 4,554 13582
DMAIL GROUP 2,202 -0,81 -44,39 2,009 5,465 3 JUVENTUS FC 0,220 -0,27 -1,87 0,188 0,343 222
BCA P.SPOLETO 1,794 - - 1,623 3,017 53 SOGEFI 2,030 1,00 -52,55 1,929 4,961 239
BCA PROFILO 0,322 -2,42 60,04 0,200 0,479 216 E K SOL 6,250 0,16 8,98 4,010 7,194 571
BCO DESIO-BRIANZA 2,450 - 11,36 1,823 3,395 287 EDISON R 0,840 -1,18 -13,98 0,828 1,435 93 K.R.ENERGY 0,789 -1,07 -58,32 0,779 2,441 26
EEMS 0,181 -3,21 -41,08 0,171 0,539 8 SORIN 1,784 -1,38 -16,64 1,667 2,300 852
BCO DESIO-BRIANZA RNC 2,210 - 8,44 1,731 3,135 29 KINEXIA 1,175 -1,18 -45,65 1,000 2,525 66
EI TOWERS 40,090 0,20 17,60 20,487 43,537 1132 SPACE 9,760 0,62 -0,81 9,630 11,056 126
BCO POPOLARE 10,410 -3,07 -21,52 6,642 15,631 3788 L STEFANEL 0,271 4,19 -25,75 0,223 0,457 23
BCO SANTANDER 6,740 1,51 4,50 4,865 7,889 - EL.EN. 21,200 -1,85 33,08 14,016 25,139 103 LA DORIA 6,730 5,98 71,51 1,673 6,770 204
ELICA 1,591 1,08 -5,80 0,999 2,033 101 STEFANEL RISP 146,000 - - 146,000 167,500 -
BCO SARDEGNA RNC 10,630 -0,19 7,70 3,768 11,914 70 LANDI RENZO 1,010 -0,20 -19,97 0,896 1,646 114
BE 0,468 -0,93 78,93 0,165 0,647 63 EMAK 0,707 0,50 -14,16 0,526 1,058 115 STMICROELECTR. 5,545 0,82 -3,14 5,006 7,570 -
LAZIO 0,525 -0,94 7,66 0,401 0,941 35
BEGHELLI 0,395 0,25 -7,23 0,315 0,619 80 ENEL 3,916 2,41 24,95 2,305 4,454 36476 T
LUXOTTICA 40,830 1,62 4,64 31,098 43,036 19528
BENI STABILI 0,539 -0,65 11,98 0,435 0,666 1222 ENEL GREEN PW 1,914 1,16 3,74 1,369 2,154 9527 TAMBURI 2,450 -0,24 8,79 1,482 2,810 352
LVENTURE GROUP 0,672 2,99 -37,38 0,341 3,049 12
BEST UNION CO. 1,980 0,66 32,98 0,870 2,241 19 ENERVIT 3,950 - 22,75 1,856 5,848 70 TAS 0,470 - -4,08 0,401 0,626 19
ENGINEERING 38,000 0,64 -13,44 25,474 53,806 468 M
BIALETTI INDUSTRIE 0,448 -1,23 99,78 0,187 0,845 33 M&C 0,088 -0,11 -44,29 0,089 0,182 42 TELECOM IT 0,856 -0,98 20,82 0,475 1,000 11518
BIANCAMANO 0,490 2,06 -1,63 0,429 0,837 16 ENI 16,580 1,04 -4,27 15,380 20,365 60178
ERG 8,670 -0,34 -8,79 6,484 12,045 1300 MAIRE TECNIMONT 1,597 -1,48 -3,80 0,577 2,884 494 TELECOM IT MEDIA 0,888 -2,52 -46,18 0,888 2,514 92
BIESSE 7,795 2,84 43,95 2,394 9,609 215 MARR 12,850 -0,39 6,11 7,857 14,403 851 TELECOM IT MEDIA RNC 0,531 -6,84 179,62 0,150 0,921 3
BIOERA 0,223 -2,06 -41,00 0,142 0,468 8 ERGY CAPITAL 0,071 -8,31 -59,43 0,072 0,331 12
ESPRINET 6,015 0,92 14,25 3,172 8,712 312 MEDIACONTECH 0,880 -4,03 -47,87 0,890 4,562 16 TELECOM IT RNC 0,682 -0,87 20,83 0,378 0,784 4092
BOERO BART. 18,240 -8,75 -8,80 18,389 23,750 80 MEDIASET 2,722 4,13 -21,42 1,490 4,363 3158
EUKEDOS 0,959 -1,39 51,54 0,457 1,132 17 TENARIS 14,830 -1,13 -5,72 14,759 18,328 -
BOLZONI 2,830 -1,39 -4,07 2,017 4,081 73 MEDIOBANCA 6,795 -0,59 7,69 3,825 8,394 5823
BON.FERRARESI 28,160 0,21 -20,36 28,169 40,841 160 EUROTECH 1,509 -0,33 -18,17 1,088 2,639 53 TERNA 3,824 1,22 5,75 3,010 4,124 7640
EXOR 33,200 0,88 9,93 19,001 34,022 8131 MEDIOLANUM 5,390 0,28 -14,51 3,841 7,128 3930 TERNIENERGIA 1,529 0,59 -30,18 1,416 2,372 57
BORGOSESIA 0,824 - -8,34 0,727 0,972 30 MERIDIE 0,100 -0,60 26,33 0,073 0,183 5
BORGOSESIA RNC 0,860 - -10,32 0,860 1,291 1 EXPRIVIA 0,640 -0,31 -23,54 0,612 0,998 33 TESMEC 0,635 -3,50 -19,57 0,457 0,904 69
F MID INDUSTRY CAP - - - - - -
BREMBO 26,280 0,92 29,59 9,689 29,592 1738 TISCALI 0,041 -0,96 -3,07 0,036 0,080 77
FALCK RENEWABLES 0,953 -1,24 -28,67 0,795 1,487 280 MITTEL 1,204 -2,11 -28,67 1,212 2,042 107
BRIOSCHI 0,084 -1,18 7,05 0,075 0,147 66 TOD'S 70,150 0,21 -41,25 68,712 144,651 2145
FCA-FIAT CHRYSLER AUT. 8,885 1,31 26,48 6,769 8,967 10586 MOLESKINE 1,070 - -31,89 1,038 2,302 226
BRUNELLO CUCINELLI 16,680 0,48 -36,46 13,408 26,279 1124 MOLMED 0,460 1,86 -38,01 0,400 0,849 108 TREVI FIN.IND. 2,754 -0,65 -35,06 2,733 5,723 194
BUZZI UNICEM 11,050 2,31 -15,71 9,618 15,134 1802 FERRAGAMO 19,080 3,81 -30,92 16,749 29,614 3166 TXT E-SOLUTION 7,955 2,65 -12,53 3,144 11,972 94
FIDIA 2,790 -2,04 15,29 2,260 3,579 14 MONCLER 10,510 -0,47 -34,80 10,224 16,314 2617
BUZZI UNICEM RNC 6,660 0,53 -6,72 5,109 7,987 268 MONDADORI 0,604 -1,71 -56,55 0,604 1,600 158 U
C FIERA MILANO 5,680 0,98 -21,66 3,916 8,759 234
FINCANTIERI 0,690 0,73 -11,54 0,613 0,780 1167 MONDO TV 1,507 -2,46 198,12 0,382 2,225 40 UBI BANCA 5,630 -1,57 16,32 2,676 7,420 5046
CAD IT 3,788 -0,26 -18,71 3,666 5,299 33 MONRIF 0,293 -2,27 -33,54 0,252 0,605 44 UNICREDIT 5,595 1,73 3,90 3,241 6,834 32362
CAIRO COMM. 5,115 -3,31 -13,31 2,465 7,745 403 FINECOBANK 4,200 1,89 5,00 3,788 4,268 2522
FINMECCANICA 7,450 -0,33 36,82 3,569 7,766 4299 MONTE PASCHI SI. 0,666 -0,15 -56,88 0,625 2,558 3427 UNICREDIT RISP 7,850 -1,88 -0,06 7,290 9,435 19
CALEFFI 1,418 -0,63 -0,77 1,274 1,674 18 MOVIEMAX 0,036 -1,90 -42,70 0,033 0,100 3
CALTAGIRONE 1,910 -0,42 -6,00 1,144 2,996 229 FNM 0,561 0,72 14,82 0,169 0,690 243 UNIPOL 3,562 -1,44 -18,11 1,511 5,700 1576
FULLSIX 1,700 -0,29 -35,21 1,629 3,158 18 MUTUIONLINE 4,612 -0,82 12,16 0,162 5,319 182 UNIPOL PR 3,378 0,54 -7,91 1,333 5,043 906
CALTAGIRONE ED. 0,950 -1,55 -9,52 0,706 1,359 119 N
CAMPARI 5,605 0,72 -7,58 5,132 6,622 3246 G UNIPOLSAI 2,032 -0,20 -11,46 0,897 2,701 4605
GABETTI PRO.SOL. 0,880 -0,17 -45,03 0,877 2,716 38 NICE 2,730 0,52 -0,87 2,352 3,599 313 UNIPOLSAI RISP 226,200 0,89 24,36 79,089 279,317 286
CARRARO 1,739 -0,06 -44,26 1,717 3,385 80
GAS PLUS 3,598 -0,06 -23,19 3,517 5,061 161 NOEMALIFE 4,680 0,65 30,14 2,911 6,054 36
CATTOLICA AS 5,290 -12,89 -55,68 5,469 12,557 296 UNIPOLSAI RISP B 2,016 -0,98 1,38 0,635 2,645 757
GEFRAN 3,046 -2,99 8,79 2,327 4,228 44 NOVARE 0,850 - 18,06 0,695 0,998 11
CEMBRE 10,010 -0,20 11,41 6,306 12,298 173 V
CEMENTIR HOLD 4,654 0,56 9,51 1,630 7,237 739 GENERALI 16,420 0,74 -2,96 11,941 17,523 25412 O
GEOX 2,220 -3,81 -18,20 1,837 3,408 575 OLIDATA 0,340 1,16 -13,73 0,239 0,534 11 VALSOIA 13,000 1,33 21,50 3,703 15,526 137
CENT. LATTE TORINO 2,800 0,72 61,66 1,247 5,897 28 VIANINI INDUSTRIA 1,161 - -3,25 0,857 1,541 35
CERAM. RICCHETTI 0,248 -0,28 33,78 0,163 0,389 20 GRUPPO ED.L'ESPRESSO 0,843 1,26 -37,69 0,697 1,962 342 P
GTECH 17,780 -0,11 -20,13 15,605 24,030 3103 VIANINI LAVORI 4,770 0,76 -7,65 3,042 6,440 206
CERVED 4,600 -1,08 -8,00 4,373 5,011 891 PANARIAGROUP 1,189 -1,57 -9,24 1,028 1,606 54
CHL 0,038 0,53 -14,09 0,037 0,072 9 H PARMALAT 2,400 -1,07 -3,07 1,735 2,612 4416 VITTORIA ASS. 8,740 1,63 0,23 4,835 10,749 583
CIA 0,236 0,43 -7,61 0,201 0,311 21 HERA 1,980 -1,79 21,47 1,208 2,167 2953 PIAGGIO 2,242 2,66 -6,82 1,849 2,969 814 W
CICCOLELLA 0,245 -2,04 -18,67 0,241 0,436 44 I PIERREL 0,691 -0,58 33,66 0,491 0,853 33 WORLD DUTY FREE 6,695 -0,07 -28,01 6,291 10,905 1692
CIR 0,795 -1,30 -30,43 0,743 1,256 631 I GRANDI VIAGGI 0,530 -0,56 39,36 0,327 0,858 24 PININFARINA 3,010 0,67 -6,93 2,648 5,043 90 Y
CLASS EDITORI 0,262 0,85 45,62 0,150 0,402 74 IGD 0,611 -0,73 -4,36 0,549 1,085 457 PIQUADRO 1,550 -0,06 -13,89 1,343 2,355 78 YOOX 15,880 4,34 -52,85 11,880 34,569 930
CNH INDUSTRIAL 6,510 0,23 -20,51 5,954 9,658 8806 IL SOLE 24 ORE 0,601 -3,30 -1,48 0,475 1,307 26 PIRELLI & C. 10,670 - -14,43 7,175 12,717 5047
Z
COFIDE 0,373 - -32,70 0,366 0,606 267 IMA 30,980 1,21 8,70 13,760 39,275 1126 PIRELLI & C. RNC 9,890 0,41 3,56 5,669 10,927 121
COGEME SET 0,048 - - 0,049 0,049 3 IMMSI 0,500 2,04 7,94 0,402 0,793 168 POLIGR. S.FAUSTINO 5,325 2,40 -12,35 3,854 8,131 46 ZIGNAGO VETRO 5,220 -2,25 3,78 4,184 6,389 461
CONAFI PRESTITO' 0,235 -5,66 -61,49 0,235 0,750 11 INDESIT 10,970 - 10,42 5,334 11,386 1253 POLIGRAFICI EDITORIALE 0,228 -0,26 -22,74 0,199 0,456 30 ZUCCHI 0,048 -4,57 -33,61 0,049 0,143 19
CRED. ARTIGIANO - - - - - - POP.EMILIA ROMAGNA 5,460 -1,62 -12,33 3,845 8,726 2619 ZUCCHI RNC 0,173 - -6,49 0,165 0,294 1

FONDI COMUNI APERTI - SICAV ITALIANI E LUSSEMBURGHESI DEL 7 NOVEMBRE 2014


Val. € Val. € Diff.% Val. € Val. € Diff.% Val. € Val. € Diff.%
TITOLI oggi ieri 12 mesi TITOLI oggi ieri 12 mesi TITOLI oggi ieri 12 mesi
ANIMA TR.18 EU.AL.POT.II .........................5,265 5,256 5,09
ANIMA TR.18 EU.AL.POT.III ........................5,329 5,319 5,35
ANIMA TR.18 IT.AL.POT.III..........................5,306 5,299 5,31
ANIMA TR.19 CRE.SOST. II..........................5,541 5,508 8,24
ANIMA TR.19 CRES.SOST............................5,553 5,520 8,06
ANIMA TR.19 GLOBALE..............................5,263 5,246 -
ANIMA TRAG 18 ALTO POT........................5,238 5,222 5,58
ANIMA TRAG 18 EU.AL.POT.......................5,230 5,221 5,13
tel.02-72206431(EX L)/800-893989 ANIMA TRAG 18 ITA.AL.POT......................5,337 5,331 5,36
ANIMA TRAG 2019 GLOB II ........................5,102 5,085 - tel.800-551-552
ACOMEA AMERICA A1.............................17,993 17,842 16,71 PION. EUR GOV BT (EX MON.) CL.A.........14,017 14,015 -0,22
ACOMEA AMERICA A2.............................18,662 18,504 18,00 ANIMA TRAG CED. AMERICA.....................5,184 5,161 -
ACOMEA ASIA PAC. A2 ..............................4,769 4,742 12,66 ANIMA TRAG. 19 FLEX II .............................5,325 5,307 6,10 PION. EUR GOV BT B....................................5,119 5,118 -0,31
ACOMEA ASIA PACIFICO A1......................4,615 4,589 11,47 ANIMA TRAG. 19 PLUS II.............................5,437 5,419 6,21 PIONEER AZ. CRESCITA CL.A ..................13,372 13,515 -1,09
ACOMEA BREVE TERM. A1 ......................14,694 14,700 3,83 ANIMA TRAG. 2019 FLEX ...........................5,393 5,375 6,20 PIONEER AZ AREA PACIFICO CL.A ............3,950 3,939 5,95
ACOMEA BREVE TERM. A2 ......................14,875 14,880 4,15 ANIMA TRAG. CRESCITA ITA......................4,993 4,996 -
ANIMA TRAG. DINAMICO ..........................5,331 5,312 6,22 PIONEER AZ VALORE EUR DIS CL.A...........9,017 9,065 5,17
ACOMEA ETF ATTIVO A1............................4,467 4,485 1,78
ACOMEA ETF ATTIVO A2............................4,596 4,614 2,68 ANIMA TRAG.19 PLUS................................5,445 5,427 6,08 PIONEER AZ. AM. B......................................7,672 7,686 28,23
ACOMEA EUROBB. A1..............................17,324 17,335 5,42 ANM ACTIVE CURRENCY FLEX ..................5,067 5,063 - PIONEER AZ. AM. CL.A .............................12,237 12,279 27,38
ACOMEA EUROBB. A2..............................17,556 17,566 5,84 ANM ANIMA ALTO POT.GLOB. F ............16,118 16,138 4,36 PIONEER AZ. AREA PACIF B........................5,855 5,838 5,88
ACOMEA EUROPA A1 ..............................12,618 12,764 3,91 ANM ANIMA ALTO P. GLOBALE CL.A.....15,946 15,966 3,06 PIONEER AZ. CRESCITA B ...........................7,045 7,120 -1,34
ACOMEA EUROPA A2 ..............................13,009 13,159 4,90 ANM ANIMA AMERICA CL.A ...................15,945 15,924 24,27
ANM ANIMA AMERICA F .........................16,202 16,175 25,50 PIONEER AZ. EUROPA B .............................6,304 6,341 3,86
ACOMEA GLOBALE A1 ............................11,632 11,624 9,59
ACOMEA GLOBALE A2 ............................12,128 12,119 10,70 ANM ANIMA CAP.PIÙ 15 F .........................6,011 6,009 4,23 PIONEER AZ. EUROPA CL.A .....................17,706 17,810 4,12
ACOMEA ITALIA A1..................................18,398 18,619 5,63 ANM ANIMA CAP.PIÙ 15 N.........................5,912 5,911 3,16 PIONEER AZ. PAESI EM. B ...........................5,493 5,498 12,61
ACOMEA ITALIA A2..................................18,987 19,215 6,72 ANM ANIMA CAP.PIÙ 30 F .........................5,903 5,897 5,13 PIONEER AZ. PAESI EM. CL.A ...................11,240 11,259 11,80
ACOMEA LIQUIDITA’ A1 ............................8,934 8,933 1,11 ANM ANIMA CAP.PIÙ 30 N.........................5,787 5,782 3,91 PIONEER AZ. VAL. EUROPA DIS B ..............6,836 6,871 5,33
ACOMEA LIQUIDITA’ A2 ............................8,935 8,934 1,11 ANM ANIMA CAPIT. PIÙ 70N .....................6,366 6,344 9,12
ACOMEA PAESI EM. A1...............................6,585 6,593 1,89 ANM ANIMA CAPIT.70 PIÙ F ......................6,521 6,498 10,71 PIONEER CIM EUROFIXINCOME.............19,857 19,846 6,56
ACOMEA PAESI EM. A2...............................6,805 6,813 2,93 ANM ANIMA CAPITALEPIÙ 15 CL.A ..........5,917 5,915 3,25 PIONEER CIM GLOBALEQUITY................50,019 50,118 14,87
ACOMEA PATR. AGGR. A2 .........................4,104 4,105 6,35 ANM ANIMA CAPITALEPIÙ 30 CL.A ..........5,790 5,785 4,01 PIONEER EU GOV MT DIS A ........................5,578 5,573 8,38
ACOMEA PATR. AGGR.A1 ..........................3,964 3,965 5,20 ANM ANIMA CAPITALEPIÙ 70 CL.A ..........6,374 6,351 9,22 PIONEER EU GOV MT DIS B ........................5,554 5,549 8,21
ACOMEA PATR. DINAM.A1........................5,318 5,319 5,60 ANM ANIMA CAPITALEPIÙ OBB. CL.A......6,006 6,004 3,91
ACOMEA PATR. DINAM.A2........................5,446 5,448 6,41 ANM ANIMA EMERGENTI CL.A ...............10,265 10,250 2,48 PIONEER INNOVAZ.ATT. B .........................5,019 5,019 -
ACOMEA PATR. PRUD. A1..........................6,315 6,323 6,35 ANM ANIMA EMERGENTI F .....................10,453 10,438 3,62 PIONEER LIQUIDITA’ EURO........................5,234 5,234 0,04
ACOMEA PATR. PRUD. A2..........................6,474 6,482 6,97 ANM ANIMA EUROPA CL.A........................5,175 5,218 3,79 PIONEER O.EURO C.ET. DIS B .....................5,701 5,697 5,59
ACOMEA PERFORM. A1...........................22,155 22,185 6,20 ANM ANIMA EUROPA F..............................5,253 5,296 4,70 PIONEER O.EURO C.ET. DIS CL.A................5,300 5,296 5,76
ACOMEA PERFORM. A2...........................22,542 22,572 6,78 ANM ANIMA FONDO TRADING CL.A .....15,285 15,318 2,34 PIONEER OB CO AM DIS A..........................5,445 5,423 12,72
ANM ANIMA FONDO TRADING F ...........15,613 15,646 3,78
ANM ANIMA INIZIATIVA EU F ....................9,515 9,550 2,94 PIONEER OB CO AM DIS B ..........................5,430 5,408 13,74
ANM ANIMA INIZIATIVA EUROPA CL.A....9,355 9,390 1,76 PIONEER OB. PIU’ A DISTRIB. B...................5,430 5,423 3,52
ANM ANIMA ITALIA CL.A.........................16,900 17,030 3,17 PIONEER OB. SIST. ITALIA CL.A ..................6,080 6,075 10,26
ANM ANIMA ITALIA F...............................17,127 17,257 3,99 PIONEER OB.SIST.ITA.DIS B........................6,039 6,034 10,10
ANM ANIMA LIQ. EURO CL.A.....................6,923 6,922 0,20 PIONEER OBB GLO HY DIS A ......................5,749 5,740 11,78
ANM ANIMA LIQ. EURO F...........................6,957 6,957 0,49
ANM ANIMA LIQUIDITÀ EURO CL.I...........6,949 6,949 0,39 PIONEER OBB GLO HY DIS B.......................5,752 5,743 11,56
(*) Valori al 03/07/2014 ANM ANIMA OB HIGH YIELD AD ............20,130 20,120 4,67 PIONEER OBB. EURO DIS CL.A ...................7,431 7,425 6,95
tel.800-388876 ANM ANIMA OB HIGH YIELD F................21,429 21,417 5,89 PIONEER OBB. PAESI E. DIS B......................5,590 5,590 11,41
ACTIVE DISCOVERY FLEX...........................5,075 5,071 3,89 ANM ANIMA OBB. CORP. AD .....................8,968 8,963 - PIONEER OBB. PAESI E. DIS CL.A .............11,282 11,283 11,56
ACTIVE GLOBAL FLEX.................................5,075 5,071 3,89 ANM ANIMA OBB. CORPOR. F ...................9,175 9,172 10,00 PIONEER OBB. PIÙ DIS CL.A .......................9,102 9,091 3,66
ACTIVE INCOME FLEX.................................5,292 5,287 4,11 ANM ANIMA OBB. EMERG AD ...................7,195 7,203 -
ACTIVE OPPORT. FLEX................................5,075 5,071 3,89 ANM ANIMA OBB. EMERG. F......................7,343 7,351 2,63 PIONEER OBB.EURO DISTR B .....................5,697 5,692 6,81
ANIMA CED. AL.POT. 2021.........................9,931 9,937 - ANM ANIMA OBBL.EURO CL.A..................7,671 7,668 4,13 PIONEER TARGET CONTROLLO B .............5,342 5,339 3,25
ANIMA CED.AL.POT.2021 II .......................9,935 9,958 - ANM ANIMA OBBL.EURO F........................7,708 7,706 4,36 PIONEER TARGET CONTROLLO CL.A........5,416 5,413 3,42
ANIMA CED.AL.POT.2021 III....................10,000 n.p. - ANM ANIMA OBBLIGAZ. HY CL.A...........21,016 21,006 4,66 UNICREDIT ECO REALE A ...........................5,439 5,440 7,98
ANIMA EVOLUZIONE 2017 I ......................4,995 4,990 - ANM ANIMA OBBL. CORPORATE CL.A.....9,076 9,073 7,27
ANM ANIMA OBBL. EMERGENTE CL.A .....7,280 7,288 2,12 UNICREDIT ECO REALE B............................5,403 5,404 7,57
ANIMA EVOLUZIONE 2017 II(*).................5,000 5,000 -
ANIMA EVOLUZIONE 2019 II .....................5,038 5,030 - ANM ANIMA PACIFICO CL.A......................6,132 6,119 5,94 UNICREDIT REDDITO A ..............................5,206 5,202 7,83
ANIMA EVOLUZIONE 2019 III ....................5,016 5,003 - ANM ANIMA PACIFICO F............................6,240 6,226 7,09 UNICREDIT REDDITO B...............................5,189 5,186 7,39
ANIMA EVOLUZIONE 2019 IV....................4,996 4,993 - ANM ANIMA PIANETA CL.A.....................10,928 10,901 7,08 UNICREDIT SOL. PA. EM. A .........................5,131 5,139 3,74
ANIMA FIX EMERGENTI A ........................15,112 15,127 1,46 ANM ANIMA PIANETA F...........................11,025 10,998 7,62 UNICREDIT SOL. PA. EM. B..........................5,056 5,065 3,16
ANIMA FIX EMERGENTI Y ........................16,117 16,133 2,49 ANM ANIMA RISERVA EMER. CL.A ............5,160 5,165 5,80
ANIMA FIX EURO A .....................................8,741 8,741 - ANM ANIMA RISERVA EMER. F ..................5,197 5,202 6,28 UNICREDIT SOLUZIONE 20A.....................5,471 5,473 3,11
ANIMA FIX EURO Y......................................8,936 8,937 0,24 ANM ANIMA RISERVA GLOB. CL.A ............4,974 4,971 1,32 UNICREDIT SOLUZIONE 20B .....................5,385 5,387 2,65
ANIMA FIX HIGH YELD Y..........................11,362 11,356 6,08 ANM ANIMA RISERVA GLOB. F ..................5,000 4,997 1,56 UNICREDIT SOLUZIONE 40A.....................5,746 5,746 4,59
ANIMA FIX HIGH YIELD A.........................10,676 10,670 5,03 ANM ANIMA RISPARMIO CL.A...................7,413 7,413 1,73 UNICREDIT SOLUZIONE 40B .....................5,645 5,645 4,06
ANIMA FIX IMPRESE A ................................8,256 8,251 6,21 ANM ANIMA RISPARMIO F ........................7,409 7,409 1,77 UNICREDIT SOLUZIONE 70A.....................6,047 6,054 7,05
ANIMA FIX IMPRESE Y ................................8,601 8,596 6,90 ANM ANIMA SALVADANAIO CL.A .........12,199 12,198 0,76
ANIMA FIX MONETARIO I...........................8,929 8,929 0,24 ANM ANIMA SALVADANAIO F ...............12,271 12,271 1,13 UNICREDIT SOLUZIONE 70B .....................5,932 5,939 6,46
ANIMA FIX OBBL. BT.................................10,780 10,780 0,99 ANM ANIMA SFORZESCO CL.A...............11,802 11,806 4,57 UNICREDIT SOLUZIONE BTA.....................5,128 5,128 0,18
ANIMA FIX OBBL. BT Y..............................11,007 11,007 1,45 ANM ANIMA SFORZESCO F.....................11,947 11,951 5,40 UNICREDIT SOLUZIONE BTB .....................5,040 5,039 -0,30
ANIMA FIX OBBL. GLOB. ..........................10,046 10,023 7,57 ANM ANIMA TR. 18 M.CEDII.......................5,252 5,247 5,98 UNICREDIT TREND A ..................................5,388 5,356 6,55
ANIMA FIX OBBL. GLOB. Y .......................10,424 10,400 8,41 ANM ANIMA TRAG 17 CED4 3 ...................5,433 5,426 5,08
ANIMA FIX OBBL. MLT................................6,926 6,922 7,86 UNICREDIT TREND B...................................5,353 5,321 6,13
ANM ANIMA TRAG 19 MUL-ASS ...............5,236 5,220 -
ANIMA FIX OBBL. MLT Y .............................7,121 7,117 8,29 ANM ANIMA TRAG 2016 CED3..................5,903 5,899 -0,37
ANIMA FORZA 1 A.......................................5,648 5,644 2,90 ANM ANIMA TRAG 2017 CED4..................5,326 5,322 3,39
ANIMA FORZA 1 B.......................................5,649 5,646 2,88 ANM ANIMA TRAG 2017 CED4 II ...............5,699 5,694 4,37
ANIMA FORZA 1 BOND Y ...........................5,772 5,768 3,24 ANM ANIMA TRAG 2017 M.CED................5,403 5,396 5,06
ANIMA FORZA 2 A.......................................5,445 5,441 5,22 ANM ANIMA TRAG 2018 CED6..................5,186 5,179 6,06
ANIMA FORZA 2 B.......................................5,448 5,443 5,21 ANM ANIMA TRAG 2018 T.CED.................5,426 5,418 5,84
ANIMA FORZA 2 Y.......................................5,596 5,591 5,60 ANM ANIMA TRAG CED.EUROPA .............5,172 5,173 -
ANIMA FORZA 3 B.......................................5,954 5,945 5,60 ANM ANIMA TRAG EVOL 19 I.....................5,109 5,099 -
ANIMA FORZA 3 CL.A .................................5,953 5,944 5,61 ANM ANIMA TRAG II 2016 .........................5,824 5,814 3,17 tel.800-614614
ANIMA FORZA 3 CL.Y .................................6,200 6,191 6,18 ANM ANIMA TRAGUARDO 2016 ..............5,572 5,567 2,53
ANIMA FORZA 4 B.......................................5,751 5,743 8,69 SYMP. OBBLIG. CORPORATE .....................6,730 6,726 5,29
ANM ANIMA TRAGUARDO 2018 ..............5,987 5,978 5,27
ANIMA FORZA 4 CL.A .................................5,751 5,743 8,67 ANM ANIMA TRICOLORE CL.A ..................6,152 6,150 10,61 SYMP. OBBLIG. RENDITA............................8,382 8,383 1,54
ANIMA FORZA 4 CL.Y .................................6,029 6,021 9,38 ANM ANIMA TRICOLORE F ........................6,184 6,182 10,94 SYMPHONIA ASIA FLESSIBILE...................8,309 8,298 12,31
ANIMA FORZA 5 B.......................................5,266 5,254 9,53 ANM ANIMA VALORE GLOB. F................31,886 31,827 16,07 SYMPHONIA AZIONARIO EURO ...............6,765 6,804 5,36
ANIMA FORZA 5 CL.A .................................5,269 5,257 9,59 ANM ANIMA VALORE GLOBALE CL.A ....31,621 31,557 15,25 SYMPHONIA AZIONARIO USA................10,202 10,192 19,97
ANIMA FORZA 5 CL.Y .................................5,571 5,558 10,51 ANM ANIMA VISCONTEO CL.A ...............41,249 41,368 3,88
ANIMA GEO AMERICA A.............................7,409 7,399 23,85 SYMPHONIA FORTISSIMO.........................3,334 3,328 11,24
ANM ANIMA VISCONTEO F .....................41,657 41,777 4,54
ANIMA GEO AMERICA Y.............................8,139 8,128 25,72 ANM CAPITALE PIÙ OBBL. F.......................6,085 6,082 4,75 SYMPHONIA MULTIMAN.EMER.FLESS..13,572 13,611 6,39
ANIMA GEO ASIA A.....................................7,571 7,552 5,58 ANM CAPITALE PIÙ OBBL. N......................5,998 5,996 3,83 SYMPHONIA OBB. ALTO POT. ...................5,458 5,456 2,83
ANIMA GEO ASIA Y .....................................8,357 8,335 7,18 SYMPHONIA OBB.BREVE TERM.................7,100 7,100 1,30
ANIMA GEO EURO PMI A .........................30,361 30,475 0,66
ANIMA GEO EURO PMI Y .........................33,377 33,502 2,16 SYMPHONIA OBB.DINAMICO VALUTE ....6,248 6,231 2,39
ANIMA GEO EUROPA A............................15,063 15,186 3,79 SYMPHONIA OBB.EURO ............................8,239 8,236 5,76
ANIMA GEO EUROPA Y............................16,573 16,708 5,35 SYMPHONIA PATRIMONIO ATTIVO.......25,532 25,547 4,55
ANIMA GEO GLOBALE A..........................38,383 38,295 13,57 SYMPHONIA PATRIONIO REDDITO..........8,404 8,401 4,26
ANIMA GEO GLOBALE Y ..........................42,242 42,143 15,28 SYMPHONIA SELEZIONE ITALIA ...............7,653 7,705 -3,83
ANIMA GEO ITALIA A ...............................15,883 16,007 3,24
ANIMA GEO ITALIA Y................................17,422 17,557 4,80 SYMPHONIA TEMATICO............................3,915 3,906 -8,31
ANIMA GEO PAESIEM. A.............................5,662 5,652 1,65 tel.02-88981 SYNERGIA AZ. EUROPA..............................6,922 6,943 6,08
ANIMA GEO PAESIEM. Y.............................6,242 6,230 3,19 AZIMUT DINAMICO .................................26,492 26,570 1,25 SYNERGIA AZ. GLOBALE............................7,805 7,804 13,12
ANIMA PROG.EUROPA 21 CED .................5,050 5,021 - AZIMUT GARANZIA .................................12,845 12,846 -0,12
AZIMUT REDDITO EURO..........................17,523 17,552 3,32 SYNERGIA AZ. ITALIA..................................6,149 6,195 -3,67
ANIMA REND.ASS. MODERATO A.............5,663 5,660 3,66
ANIMA REND.ASS. MODERATO Y.............5,826 5,823 4,30 AZIMUT REDDITO USA...............................6,572 6,558 6,84 SYNERGIA AZ. SM.CAP IT. ..........................6,431 6,478 -2,69
ANIMA RISERVA DOLLARO A ....................5,078 5,069 - AZIMUT SCUDO..........................................8,958 8,959 6,01 SYNERGIA AZIONARIO USA....................10,002 9,972 21,25
ANIMA RISERVA DOLLARO F.....................5,107 5,097 - AZIMUT SOLIDITY.......................................9,098 9,104 7,02 SYNERGIA BILANCIATO 15 ........................6,006 6,008 3,75
ANIMA RISERVA DOLLARO I......................5,102 5,092 - AZIMUT STR. TREND...................................6,576 6,563 6,17 SYNERGIA BILANCIATO 30 ........................6,284 6,289 4,09
ANIMA RISPARMIO A..................................7,410 7,409 - AZIMUT TREND ........................................30,711 30,616 13,98
ANIMA RUSSELL MULTI-ASSET.................5,169 5,167 - AZIMUT TREND AMERICA.......................14,111 14,061 16,72 SYNERGIA BILANCIATO 50 ........................6,605 6,617 4,10
ANIMA SELECTION .....................................5,143 5,138 - AZIMUT TREND EUROPA.........................13,251 13,314 3,56 SYNERGIA BOND FLESSIB. .........................5,291 5,293 1,38
ANIMA STAR IT ALTOPOT YD ....................6,196 6,195 - AZIMUT TREND ITALIA ............................16,567 16,713 2,61 SYNERGIA OBBL CORPORATE...................6,535 6,532 4,64
ANIMA STRAT.EUR. ALTO POT A...............2,715 2,731 2,03 AZIMUT TREND PACIFICO .........................7,638 7,596 7,64 SYNERGIA OBBL. EURO BT.........................5,429 5,429 0,93
ANIMA STRAT.EUR. ALTO POT Y ...............2,844 2,861 2,97 AZIMUT TREND TASSI..............................10,151 10,170 2,25 SYNERGIA OBBL. EURO MT........................6,158 6,156 5,21
ANIMA STRAT.ITA ALTO POT A .................5,962 5,961 3,60 FORMULA 1 ABSOLUTE .............................6,996 7,024 0,17
ANIMA STRAT.ITA ALTO POT Y..................6,207 6,206 4,55 FORMULA 1 CONSERVATIVE.....................6,926 6,930 0,89 SYNERGIA OBBLIGAZ.RENDITA................5,714 5,715 2,70
ANIMA TR. 18 IT.AL.POT.II ..........................5,321 5,314 5,29 FORMULA 1 TARGET 2013.........................7,064 7,064 1,83 SYNERGIA TESORERIA................................5,226 5,226 0,17
ANIMA TR. 21 GLOBALE .............................5,105 5,087 - FORMULA 1 TARGET 2014.........................6,769 6,773 0,67 SYNERGIA TOTAL RETURN ........................5,972 5,969 4,21
30 la Repubblica MARTEDÌ 11 NOVEMBRE 2014

Lettere
Commenti
&Idee

La laicità non è una mania


entile Augias, Repubblica si è occupata con affettuosa partecipazione di mia moglie Jacqueline Risset in occasione della

G sua scomparsa il 3 settembre scorso. Può forse interessare ai lettori la notizia che a Lima l’Universidad del Pacifico le ha
conferito, subito dopo la morte, una laurea honoris causa con la seguente motivazione: “Integra, con un senso superlativo
del dovere, ha vissuto la sua condizione di intellettuale con la chiarezza di chi sa che le sue opinioni pubbliche — le sue prese di
Una preghiera
in alto mare
posizione —, contribuiscono a costruire la città, la civis, la polis, e ad accrescere il volume dell’umano”. Quale riconoscimento Luciana Grillo
più giusto per una donna di sapienza e di bellezza non comuni, per una intellettuale e poeta che mancherà certamente alla griluciana@gmail.com
nostra vita e alla nostra cultura? Quando la conobbi nei lontani anni Sessanta, fui colpito dal suo fervore politico e dalla
convinzione, quasi perentoria in lei, che istituzioni pubbliche e rapporti umani dovessero essere regolati da un principio di BAGNASCO venerdì ha benedetto, davanti ad
laicità dello Stato, l’unico in grado di garantire il rispetto nella pluralità di tutti diritti, religiosi e atei inclusi. una folla festante, la Diadema, ammiraglia del-
Umberto Todini — Roma la flotta Costa. E anche il comandante della na-
ve e la madrina hanno battezzato la grande na-
ingrazio il professor Todini della notizia e del ricordo di una le consapevolezza del mondo all’interno della quale far rientra- ve da crociera «in nome di Dio». Poi, la Costa ha

CORRADO AUGIAS
c.augias@repubblica.it
Twitter @corradoaugias
R scrittrice che è stata per decenni uno dei principali punti di
contatto e di scambio tra le culture italiana e francese, tra
le sue due patrie. Risset, che era nata a Besançon ed era allieva a
re anche un senso profondo e alto della laicità. Lei stessa in un’in-
tervista rilasciata alcuni anni fa ne aveva parlato in questi ter-
mini: «In Italia non sempre si capisce che la laicità va presa co-
dimenticato Dio ed i crocieristi credenti: sulla
nave c’è una piccola spoglia cappella, ma man-
ca il cappellano! Dunque, finita la festa e anda-
Parigi dell’Ecole Normale, arrivò a Roma in occasione di un con- me valore fondante della vita sociale. Talvolta si tende a consi- to via il cardinale, i crocieristi e l’equipaggio do-
gedo universitario e decise, con tipica irruenza, di farne la sua derarla una specie di mania francese, con un forte connotato an- vranno fare a meno di messe, benedizioni ecc.
seconda patria. A Roma ha vissuto, insegnato letteratura fran- ticlericale: non è assolutamente così. In Francia c’è una storia Mi sembra un fatto eticamente grave, e spero
cese a Roma Tre dove ha diretto il centro di studi italo-francese. molto precisa della laicità che con il Settecento, la rivoluzione che la Costa ci ripensi. Io sono una crocierista di
Per otto anni ha lavorato alla traduzione in francese della Divi- francese, l’affaire Dreyfus ha conosciuto uno sviluppo formida- vecchia data, e sono credente e praticante. An-
na Commedia e in Francia è appena uscita la sua traduzione de bile. La laicità è uno spazio di neutralità e di tolleranza che per- che su navi di compagnie straniere ho sempre
Le Rime di Dante. Ha pubblicato saggi e contributi su vari quo- mette l’espressione libera delle diverse tendenze e delle diver- trovato un prete, che non parlava magari in ita-
tidiani, compreso il nostro. Se dovessimo riassumere le sue nu- se religioni. Le guerre di religione avvengono sempre per intol- liano, ma che aiutava a ricordare Dio nel fulgo-
merose qualità di studiosa sotto un solo titolo, sceglierei la vigi- leranza». re delle luci, dei canti, dei balli, del chiasso dei
passeggeri. Mi attende una lunga crociera su
una nave Costa, l’abbiamo preparata e studia-
Alla ricerca (vana) voro in un presidio prezioso e per fortuna sem- anno infatti, a scadenza annuale, dalla pro- taconcura,l’abbiamopagatasenzascontiopro-
pre affollato della sanità pubblica, che senso vincia parte l'ordine di abbatterli, con le mo- mozioni e non vogliamo – scrivo anche a nome
del virus perduto ha la ricerca del Nilo perduto? tivazioni più disparate: l’anno scorso si par- di mio marito – rinunziare alle nostre pratiche
Lettere: lava di incidenti stradali e ferroviari, poi religiose. Costa avvertita, crociera confermata.
Via Cristoforo Susanna Tanzi Controllare le nascite smentiti. Quest’anno si citano danni da qua-
Colombo, 90 Milano si mezzo milione di euro per gli agricoltori, Ma quanto ci costano
00147 Roma per non sopprimere i daini che invece ammontano a poche migliaia di
PARLANDO con una dottoressa del reparto euro nell’ultimo biennio. Nel 2013, di fronte quei 15 minuti risparmiati
donatori del Policlinico di Milano, scopro che Cristina Franzoni alle proteste di migliaia di cittadini, i rappre-
per noi donatori lombardi si sta effettuando cristina_franzoni@libero.it sentanti delle istituzioni accolsero favore- Sergio Dagradi
Fax: uno screening a tappeto per la ricerca del We- volmente la proposta d’intervento speri- sergio.dagradi@yahoo.it
06/49822923 st Nile Virus. Scopro anche che in oltre 20 an- ABITO vicino alla bellissima pineta di Classe mentale del contenimento degli esemplari
ni di screening proprio sui donatori, non sia (Ravenna), un piccolo paradiso verde che ac- con vaccini contraccettivi. Ora scopriamo FAMOSISSIMI i 15 minuti di celebrità evoca-
stato scoperto un solo caso di contagio. Il co- coglie sportivi, amanti della natura e natu- che tale piano non è applicabile. Ci dicono ti da Andy Warhol per ciascuno di noi, infimi
sto di questa operazione è molto elevato, per- ralmente una varietà di animali selvatici. Fra che, in un anno e più, non sono riusciti a rac- i 15 minuti di tempo risparmiato per andare
Internet: ché richiede un sofisticato sistema di rileva- questi, famiglie di daini che si affacciamo ti- cogliere dei dati che avrebbero assicurato la da Bologna a Firenze, forse per paura che il
rubrica.lettere zione. Proprio mentre si abolisce l'invio per midamente sui sentieri. Che evidentemente salvezza dei daini ed il controllo delle nascite. David possa scappare... Mai più fare sosta in
@repubblica.it posta a casa degli esami correlati alla dona- devono sembrare un parco dei divertimenti Qualcuno dovrebbe pagare per questa ina- un grill tra Bologna e Firenze, sennò quei 4 mi-
zione, obbligando i medici a un surplus di la- ai residui ma tenaci cacciatori. Da qualche dempienza. liardi di euro cosa li abbiamo spesi a fare?

IL REGIME PLUTOCOMUNISTA
<SEGUE DALLA PRIMA PAGINA chi l’incidenza del capitale pubblico è prati- pubblico, con istituzioni comuni inefficienti,
THOMAS PIKETTY camente pari a zero (gli attivi pubblici sono incapaci di modernizzare il proprio modello
appena superiori ai debiti) se non addirittu- sociale e di proiettarsi nel futuro.
ER analizzare il sistema che il Partito comunista cinese (Pcc) sta tentando di istituire ra negativa in certi casi, come in Italia, per E tuttavia, in seno allo stesso Pcc si avver-

P a Hong Kong potremmo inventare un nuovo termine: il “plutocomunismo”. Un siste- l’impatto preponderante del debito pubbli- te la sensazione che il modello cinese attuale,


ma che formalmente autorizza libere elezioni, ma con solo due o tre candidati previa- co. Mentre il capitale privato — espresso in fondato sulla chiusura politica e sulla lotta an-
mente approvati, a maggioranza, da un apposito comitato costituito da Pechino, ege- anni di Pil — è tornato alle vette del periodo ti-corruzione per limitare le disuguaglianze,
monizzato dagli ambienti affaristici di Hong Kong e da altri oligarchi filocinesi. precedente la Prima guerra mondiale. non potrà reggere in eterno. La crescente in-
Si tratta di uno stupefacente mix tra la logica comunista del partito unico (nella Rdt i citta- Visto da Pechino, sembrerebbe che il mo- fluenza dei patrimoni privati sull’Assemblea
Si tratta di uno dini erano chiamati a votare, ma solo per candidati dichiaratamente ligi al potere) e quella dello cinese fosse più idoneo a regolare il ca- nazionale popolare cinese è obiettivamente
delle tradizioni europee incentrate sull’aristocrazia e sul censo (fino al 1997 il governatore di pitalismo e ad evitare la pauperizzazione dei inquietante. A Pechino si temono soprattut-
stupefacente Hong Kong era nominato dalla regina d’Inghilterra, in un sistema di democrazia indiretta fon- poteri pubblici: un’idea confortata anche dai to sviluppi di tipo russo, con fughe di capitali
mix data su comitati dominati dalle élite economiche). Nel Regno Unito come in Francia, tra il
1815 e il 1848 il diritto di voto era riservato a una piccola percentuale della popolazione, in ba-
condizionamenti che bloccano la politica
americana, e dall’impressione che l’Unione
sempre più massicce e il saccheggio del Pae-
se dall’esterno, da parte degli oligarchi co-
tra la logica se al censo e alle tasse pagate: un po’ come se oggi in Francia votasse solo chi è soggetto all’Isf europea stia attraversando un marasma irri- modamente insediati all’estero. Si discute
del partito (l’Imposta di solidarietà sui patrimoni). Senza arrivare a tanto, la Cina sembra tentata di se-
guire un modello di questo tipo, per di più guidato da un partito unico e onnipotente.
mediabile, col suo territorio spezzettato in 28
piccoli Stati-nazione in accanita concorrenza
sempre più dell’introduzione di imposte di
successione progressive e di una tassazione
unico Come giustificare un sistema del genere? E come pensare che abbia un futuro? Il meno che tra loro, invischiati ciascuno nel suo debito delle proprietà. Di fatto, in termini assoluti il
e quella delle si possa dire è che gli stessi comunisti cinesi governo cinese avrebbe basi abbastanza so-
non sono troppo convinti del modello occi- lide per istituire i sistemi di trasmissione au-
tradizioni dentale di democrazia e pluripartitismo, fon- tomatica delle informazioni bancarie, i regi-
europee dato sulla concorrenza a tutti i livelli: tra par- MICHELE SERRA stri dei titoli finanziari e i controlli sui capita-
incentrate titi, tra candidati, ma anche — cosa forse an- > L’amaca li necessari per attuare una politica di questo

su aristocrazia“
e censo
cora più importante — tra territori. L’essen-
ziale per Pechino è l’unità politica del vasto
territorio cinese, condizione di un armonico
sviluppo economico e sociale sotto la guida
del partito comunista cinese, garante dell’in-
ON ho la sensazione che la lotta alla mafia sia una priorità”, dice Roberto Saviano

N
in coda al processo che lo vede semi-risarcito della sua vita da recluso. E come
smentirlo? Non lo è mai davvero stata, una priorità, se non a sprazzi, quando il
tallone di ferro delle cosche diventava intollerabile perfino per un popolo in buona
tipo. Il problema è che in buona parte le élite
politiche cinesi non hanno granché da gua-
dagnare dalla trasparenza sui patrimoni, da
un sistema di imposte progressive e dallo Sta-
to di diritto. E anche tra chi sarebbe disponi-
teresse generale e del lungo termine. Di fat- parte colluso oppure pavido come il nostro. Quanto all’oggi, alle pigrizie e alle com- bile a rinunciare ai propri privilegi in nome
to, a confronto con altri Paesi emergenti — in plicità ataviche si somma l’esigenza di una classe dirigente giovane e impaziente del bene comune sembra prevalere il timore
particolare con l’India — il successo della Ci- che ha fretta di dimostrare che il rinnovamento è dietro l’angolo, che l’Italia non è che l’unità del Paese sia irrimediabilmente
na si spiega in parte con l’accentramento po- quel vecchio grumo putrido che si dice in giro, che ce la si può fare; e si capisce che il minacciata dall’affermarsi della democrazia
litico e la capacità dei pubblici poteri di fi- noir inevitabile dell’antimafia, quel tono grave e allarmato, con tutte le sue verità in- politica, che pure dovrebbe procedere di pari
nanziare le infrastrutture collettive, le im- sanguinate, un poco sia di impiccio, in fin dei conti la lotta alla mafia è una lagna, una passo con l’avvento di quella economica, e
prese di proprietà mista e gli investimenti terribile interminabile teoria di delitti, protervia, violenza, sfruttamento. Ci vorreb- con la trasparenza fiscale e finanziaria. Una
nell’istruzione e nella sanità, indispensabili be, caro Roberto, una Leopolda dell’antimafia, trovare la maniera di rendere moder- sola cosa è certa: da queste contraddizioni fi-
allo sviluppo. na e candida come una camicia bianca la più nera e antica delle emergenze. La pan- nirà per emergere una via unica, decisiva sia
Nonostante le privatizzazioni, il pubblico cia arcaica del nostro paese, i suoi boss semianalfabeti, il suo familismo osceno, la per la Cina che per il resto del mondo. E in que-
rappresenta ancora il 30-40% del capitale na- sua sottomissione feudale al protettore di circondario, sono così inguardabili e indi- sto processo, una tappa determinante è co-
zionale cinese, contro il 25% circa nell’Euro- cibili che Matteo Renzi non è neanche in grado di concepirla, un’Italia così ripu- stituita dalle lotte in atto a Hong Kong.
pa dei “trenta gloriosi” (gli anni dal 1945 al gnante. Bisogna spiegargliela: con pazienza, con metodo. Tu puoi provarci. Traduzione di Elisabetta Horvat
‘75). Oggi nella maggior parte dei Paesi ric- © RIPRODUZIONE RISERVATA
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Direzione Gruppo Editoriale L’Espresso Spa Direttori centrali Certificato ADS n. 7745
del 18-12-2013
Ezio Mauro DIRETTORE RESPONSABILE CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Pierangelo Calegari (PRODUZIONE E SISTEMI INFORMATIVI)
PRESIDENTE: Carlo De Benedetti Stefano Mignanego (RELAZIONI ESTERNE)
VICEDIRETTORI Angelo Aquaro, Gregorio Botta AMMINISTRATORE DELEGATO: Monica Mondardini Roberto Moro (RISORSE UMANE)
FONDATORE EUGENIO SCALFARI Dario Cresto-Dina RESPONSABILE DEL TRATTAMENTO DATI (D. LGS. 30-6-2003 N.
Angelo Rinaldi (ART DIRECTOR) Divisione Stampa Nazionale 196): EZIO MAURO REGISTRAZIONE TRIBUNALE DI ROMA N. 16064
CONSIGLIERI: Agar Brugiavini, Rodolfo De Benedetti DEL 13-10-1975
VIA CRISTOFORO COLOMBO, 98 - 00147 ROMA La tiratura de “la Repubblica” di lunedì
CAPOREDATTORE CENTRALE Fabio Bogo
Giorgio Di Giorgio, Francesco Dini, Maurizio DIRETTORE GENERALE: Corrado Corradi 10 novembre 2014 è stata di 383.918 copie
Martinetti, Silvia Merlo Elisabetta Oliveri, Michael
CAPOREDATTORE VICARIO Enzo D’Antona Zaoui, Tiziano Onesti, Luca Paravicini Crespi VICEDIRETTORE: Giorgio Martelli
CAPOREDATTORE INTERNET Giuseppe Smorto

REDAZIONE CENTRALE ROMA 00147 - VIA CRISTOFORO COLOMBO, 90 - TEL. 06/49821 ■ REDAZIONE MILANO 20139 - VIA NERVESA, 21 - TEL. 02/480981 ■ REDAZIONE TORINO 10123 - VIA BRUNO BUOZZI, 10 - TEL. 011/5169611 ■ REDAZIONE BOLOGNA 40122 - VIALE SILVANI, 2 - TEL. 051/6580111 ■ REDAZIONE FIRENZE 50121 - VIA ALFONSO LAMARMORA, 45 - TEL. 055/506871 ■ REDAZIONE NAPOLI 80121 - RIVIERA DI CHIAIA,
215 - TEL. 081/498111 ■ REDAZIONE GENOVA 16121 - VIA ROCCATAGLIATA CECCARDI, 1 INT.2 - TEL. 010/57421 ■ REDAZIONE PALERMO 90139 - VIA PRINCIPE DI BELMONTE, 103/C - TEL. 091/7434911 ■ REDAZIONE BARI 70122 - CORSO VITTORIO EMANUELE II, 52 - TEL. 080/5279111. PUBBLICITÀ. A. MANZONI & C. - VIA NERVESA, 21 - 20139 MILANO TIPOGRAFIA. ROTOCOLOR SPA - 00147 ROMA, VIA CRISTOFORO COLOMBO, 90
STAMPA - EDIZIONI TELETRASMESSE: ■ BARI DEDALO LITOSTAMPA SRL - VIA SAVERIO MILELLA, 2 ■ CATANIA ETIS 2000 SPA - ZONA INDUSTRIALE VIII STRADA ■ LIVORNO FINEGIL EDITORIALE - VIA DELL’ARTIGIANATO ■ MANTOVA FINEGIL EDITORIALE PRESSO CITEM SOC. COOP. ARL - VIA G. F. LUCCHINI ■ PADERNO DUGNANO (MI) ROTOCOLOR SPA - VIA NAZARIO SAURO, 15 ■ PADOVA FINEGIL EDITORIALE - VIALE DELLA
NAVIGAZIONE INTERNA, 40 ■ ROMA ROTOCOLOR SPA - VIA DEL CASAL CAVALLARI, 186/192 ■ SASSARI “LA NUOVA SARDEGNA” SPA - ZONA INDUSTRIALE PREDDA NIEDDA NORD STRADA N. 30 S.N.C. ■ GOSSELIES (BELGIO) EUROPRINTER S.A. - AVENUE JEAN MERMOZ ■ NORWOOD (NEW JERSEY) 07648-1318 USA - “GRUPPO EDITORIALE OGGI INC.”, 475 WALNUT STREET ■ MALTA MILLER NEWSPRINT LIMITED - MILLER
HOUSE, AIRPORT WAY - TARXIEN ROAD - LUQA LQA 1814 ■ GRECIA MILKRO DIGITAL HELLAS LTD - 51 HEPHAESTOU STREET - 19400 KOROPI - GREECE ■ ABBONAMENTI ITALIA (C.C.P. N. 11200003 - ROMA): ANNO (CONS. DECEN. POSTA) EURO 403,00 (SETTE NUMERI), EURO 357,00 (SEI NUMERI), EURO 279,00 (CINQUE NUMERI). TEL. 199 787 278 (0864.256266 DA TELEFONI PUBBLICI O CELLULARI). E-MAIL: ABBONAMENTI@REPUBBLICA.IT
ARRETRATI E SERVIZIO CLIENTI: WWW.SERVIZIOCLIENTI.REPUBBLICA.IT, E-MAIL: SERVIZIOCLIENTI@REPUBBLICA.IT, TEL. 199 787 278 (0864.256266 DA TELEFONI PUBBLICI O CELLULARI) GLI ORARI SONO 9-18 DAL LUNEDÌ AL VENERDÌ, IL COSTO MASSIMO DELLA TELEFONATA DA RETE FISSA È DI 14,26 CENT. AL MINUTO + 6,19 CENT. DI EURO ALLA RISPOSTA, IVA INCLUSA.
la Repubblica MARTEDÌ 11 NOVEMBRE 2014 31

Lettere
Commenti PER SAPERNE DI PIÙ
www.nytimes.com
&Idee www.conservation.org

LE TRE SFIDE DI UN MONDO CHE CORRE


THOMAS L. FRIEDMAN

appena avuto scono un numero crescente di unico Paese: Madre Natura in misura dell’80 per cento delle rarla in ruscelletti» ha detto. The Great Disruption ha spedi-

A
BBIAMO
un’insensata elezione di posti di lavoro tradizionali da Brasile. Il 24 ottobre la Reuters sue foreste naturali lungo gli «Oltre a ciò, proteggono i corsi to un messaggio di posta elet-
metà mandato. Mai pri- colletti bianchi e blu, producen- ha riferito questo da San Paolo: spartiacque della Serra da Can- d’acqua e ne mantengono la tronica dal Brasile per dire che la
ma d’ora si erano spesi done di continuo di nuovi, che ri- «Se non pioverà a breve, la più tareira che alimentano sei baci- qualità riducendo i sedimenti e mancanza di un’autorevole ri-
più soldi per riflettere così poco su chiedono tutti competenze grande e ricca città dell’Ameri- ni idrici artificiali che soddisfa- filtrando gli agenti inquinanti. sposta brasiliana «rafforza in
un futuro in continuo mutamen- sempre superiori. ca del Sud potrebbe ritrovarsi no il fabbisogno di acqua di San La perdita delle foreste della me l’idea che non reagiremo al-
to. Di che cosa avremmo parlato, La rapida crescita dell’anidri- senz’acqua. San Paolo, una me- Paolo. La Cantareira fornisce Cantareira ha aumentato enor- le grandi questioni globali fin-
se avessimo avuto un’elezione se- de carbonica nella nostra atmo- galopoli brasiliana con oltre 20 circa la metà di quell’acqua. Le memente il fenomeno dell’ero- ché queste non colpiranno l’eco-
ria? Che ne dite della sfida più im- sfera, il degrado ambientale e la milioni di abitanti, sta patendo foreste e le paludi sono state sione, ha provocato un calo del- nomia. È difficile immaginare
portante di tutte quelle con le deforestazione provocati dal- la peggiore siccità degli ultimi spazzate via e sostituite da cam- la qualità dell’acqua, e ne ha un esempio più efficace di una
quali siamo alle prese oggi, la ca- l’aumento della popolazione 80 anni, e dopo un anno insoli- pi coltivati, pascoli e piantagio- cambiato i flussi stagionali, ri- città di 20 milioni di abitanti che
pacità di ripresa dei nostri lavo- sulla Terra — l’unica casa che tamente secco le riserve idriche ni di eucalipti. Quindi oggi i con- ducendo la resilienza dell’intero resta senz’acqua. Malgrado l’e-
ratori, dell’ambiente e delle isti- abbiamo — stanno destabiliz- più importanti che la rifornisco- dotti e i bacini che raccolgono sistema nei confronti di eventi vidente minaccia, però, la rispo-
tuzioni? zando ancora più rapidamente no sono prosciugate». l’acqua ci sono ancora, ma le in- climatici estremi». Il sistema sta fondamentale è: speriamo
Vi state chiedendo perché è gli ecosistemi di Madre Natura. Come? San Paolo è a corto frastrutture naturali delle fore- Cantareira è precipitato sotto il che piova». Perché negare l’ov-
questa la sfida più cruciale? Per- Insomma, ci troviamo allo d’acqua? Proprio così. José Ma- ste e degli spartiacque si sono 12 per cento della sua capienza. vio? Perché accettare questo da-
ché sì: il mondo corre veloce. Le stesso tempo nel bel mezzo di ria Cardoso da Silva, consulente degradati moltissimo. E la sic- Purtroppo, la deforestazione to di fatto ha implicazioni molto
tre forze più potenti in atto nel tre “cambiamenti climatici”: senior brasiliano presso Conser- cità lo dimostra chiaramente. è aumentata durante il manda- rilevanti, e dentro di noi sappia-
pianeta — il mercato, Madre Na- uno digitale, uno ambientale e vation International, spiega che «Le foreste naturali fungono to della presidentessa Dilma mo benissimo che quando si
tura, e la Legge di Moore — stan- uno geo-economico. È per que- la siccità ha profondamente col- da spugne gigantesche in grado Rousseff appena rieletta, ma in smette di negare l’evidenza è
no aumentando tutte, davvero sto motivo che gli Stati forti so- pito il territorio, spogliato nella di assorbire la pioggia e di libe- campagna elettorale non si è impossibile tornare indietro. A
in fretta, e tutte contempora- no indeboliti, quelli deboli stan- quasi sfiorato questo argomen- quel punto sarebbe inevitabile
neamente. Il mercato, cioè la no esplodendo e gli americani si to. Eppure la Reuters ha citato le per il Paese far fronte all’emer-
globalizzazione, sta legando tra sentono angosciati dal fatto che BUCCHI parole di Antonio Nobre, illu- genza invertendo, più che ral-
loro le economie più stretta- nessuno abbia un rimedio tem- stre climatologo dell’Istituto na- lentando, il processo di defore-
mente di quanto sia mai avve- pestivo per alleggerire la loro zionale della ricerca spaziale del stazione, e si presenterebbe
nuto in passato, rendendo i no- ansia. E hanno ragione. L’unico Brasile, che ha affermato che «il quindi «la necessità di prepara-
stri lavoratori, investitori e mer- rimedio valido implica grandi e riscaldamento terreste e la defo- re il Paese ai rischi che un cam-
cati molto più interdipendenti difficili imprese, che possono es- restazione dell’Amazzonia biamento del clima comporta».
gli uni dagli altri, molto più vul- sere realizzate soltanto insieme stanno alterando il clima della Quando i cambiamenti nel
nerabili nei confronti dei trend e nel tempo: infrastrutture resi- regione, riducendo in modo dra- mercato, in Madre Natura, e nel-
globali, senza muri che li pro- lienti, assistenza sanitaria ac- stico il rilascio di miliardi di litri la Legge di Moore si avvicenda-
teggano. cessibile, più start-up e opportu- d’acqua da parte delle foreste no con tale rapidità, abbondano
Come postulano Andrew nità di formazione continua per pluviali». «L’umidità che arriva le opportunità e le preoccupa-
McAfee e Erik Brynjolfsson nel nuovi posti di lavoro, politiche dall’Amazzonia sotto forma di zioni. Un giorno, indiremo un’e-
loro libro The Second Machine immigratorie che attirino talen- nuvole di vapore — quelle che lezione per decidere come tam-
Age, la Legge di Moore — la teo- ti, ambienti sostenibili, un debi- chiamiamo “fiumi volanti” — è ponarle, sfruttarle e adattarci a
ria secondo la quale velocità e to gestibile e istituzioni pubbli- tragicamente diminuita, e ha esse, e quel voto renderà l’Ame-
potenza dei microchip raddop- che adattate per reggere il rit- contribuito così alla devastante rica e gli americani più resilien-
piano ogni due anni — sta accre- mo. situazione che abbiamo oggi ti. Un giorno…
scendo la potenza di software, State dicendo che si tratta sol- sotto gli occhi», ha detto Nobre. Traduzione di Anna Bissanti
computer e robot con tale ineso- tanto di teoria? Ne siete sicuri? Paul Gilding, ambientalista © 2014 New York Times
rabilità che ormai essi sostitui- Pensate a un unico aspetto di un australiano e autore del libro News Service
32 MARTEDÌ 11 NOVEMBRE 2014

La nascita del movimento


per un porno moralmente
corretto è l’ultima frontiera
di un fenomeno che tocca
tutti i consumi: cibo che
GABRIELE ROMAGNOLI

I
LDUBBIO “sacroprofano” è
questo: può esistere
un’etica del porno o,
piuttosto, siamo alla por-
nografia dell’etica? Na-
sce scoprendo che oltre a un mo-
do “moralmente corretto” di ci-
barsi, vestirsi e investire, ne esi-
sterebbe anche uno riguardan-
te la realizzazione e diffusione
di immagini o video sessual-
mente espliciti. Ci si chiede allo-
VIDEO EROTICI
L’ultimo esempio è il sito Dreams
of Spanking: si rifà al movimento
dell’Ethical Porn,
il politicamente corretto applicato
alla pornografia

ABITI E ALIMENTI
Il cibo vegano
a chilometro zero
e l’abbigliamento
ecologico sono
considerati etici
{ ogni forma di pornografia si ba-
sa sullo sfruttamento soprat-
tutto, se non esclusivamente,
del genere femminile. L’intento
è quello di riuscirci offrendo un
prodotto più soft, con una qual-
che trama, in definitiva, come
qualcuno ha sintetizzato: girato
da una regista donna. Che possa
riuscire è improbabile, per mol-
ti motivi. Il successo del porno è
dato proprio dal superamento
dell’ordinario in ogni possibile
forma e misura. Le sue variazio-
ra se un’estensione del codice INVESTIMENTI ni sul tema tendono all’infinito:
etico alle più svariate attività, Le banche etiche propongono esiste un sito che contiene 500

rispetta uomo e animali, dalla preparazione del tiramisù


allo spiumamento delle oche fi-
no alla copula in telecamera sia
alla clientela progetti di risparmio
che finanziano attività
di volontariato o ecocompatibili
categorie di pratiche filmate,
più di quante Woody Allen ose-
rebbe immaginarne. Le giovani

finanza “buona”, abiti un trionfo della morale che con-


quista e governa ogni campo o
una sua sconfitta per svilimen-
spesso nel Terzo Mondo generazioni, anche femminili,
preferiscono l’estremo al con-
trollato. E, non da ultimo, tra gli
to, giacché allargandone i con- l’etica del porno. (più o meno: sculacciate da so- appassionati molti pensano che
ecologici. È il marketing fini, come una sfoglia troppo ti-
rata, diventa trasparente e si
Se ne è occupato il quotidiano
inglese The Guardian, dando
gno). L’aspetto morale dei suoi
video sarebbe garantito da al-
il porno etico sia una trovata di
marketing degli stessi studio
spezza. voce, tra gli altri, alla fondatrice cuni fattori: la punizione è sem- che forniscono il prodotto rego-
dell’autoassoluzione? Partiamo dall’ultimo caso: del sito Dreams of spanking pre motivata (l’inquilina ha di-
menticato di sfamare il gatto
della padrona di casa) e le scene I nuovi prodotti a luci
rosse sbandierano tre

Lamoda
sono realistiche, come se fosse
qualcosa di realmente accaduto
e non girato per compiacere uno
principi: trasparenza
spettatore. Si tratta, come lei qualità, consenso
stessa definisce, di «una nicchia
nella nicchia», ma il fenomeno è
più diffuso. Esiste addirittura lare: un po’ come la versione li-
un movimento chiamato Ethi- ght della stessa bibita. Quindi:
cal porn. Ha tre parole d’ordine, un uso dell’etica (questo sì,
come la rivoluzione francese: osceno) a fini di lucro.
qualità, trasparenza, consenso. E qui il discorso si allarga

dell’etica
Pretende che chiunque appaia quanto l’uso del termine. Esi-
mentre fa sesso sia consapevo- stono un modo di alimentarsi
le, maggiorenne, coperto, an- etico, un genere di abbiglia-
che, dalla previdenza sociale e mento etico, una forma di ri-
che goda, pure, di diritti. Il frui- sparmio etico. Si stanno propa-
tore deve sentirsi garantito gando, hanno testimonial, se-
giacché, questo è lo slogan, guaci, successo. Rendono. Ai
«ogni fantasia è legittima». Per- produttori e ai consumatori, sia
tanto chiunque deve poter libe- pur in modo diverso. Nella ga-
ramente vedere quel che desi- stronomia il vegano o il chilo-
dera anche se poi non lo mette- metro zero sono diventati mar-
rebbe in pratica, o forse proprio chi veri e propri. Orientano la
per evitare che questo accada. È scelta, garantiscono il prodotto,
evidente il tentativo di smar- nobilitano la fruizione. Sono la
carsi dall’accusa secondo cui versione laica dell’alimentazio-
MARTEDÌ 11 NOVEMBRE 2014 33

ALL’INTERNO
LA CULTURA

Aciman
“Il paradiso
perduto?
Per me è l’Italia”
DENISE PARDO

GLI SPETTACOLI

DeGregori
“Lemiecanzoni
nonsono
pezzidamuseo”
LUIGI BOLOGNINI

LO SPORT

Sognando
un altro Beckham
adesso tocca
a Brooklyn
ENRICO FRANCESCHINI

ne che segue pratiche religiose: illustrò Livia Firth, moglie del- etico, manovrato dai gestori di L’INTERVISTA. IL FILOSOFO: “MA ALCUNE COSE MERITANO L’AGGETTIVO MORALE”
la Kosher ebraica o la Halal mu- l’attore Colin e attivista in favo- una banca etica. Che è poi la
sulmana. Il punto di partenza è re della creazione di abiti “ver- frontiera più labile del moral-
sempre lo stesso: rivestire di un
valore etico ciò che è semplice-
mente più sano per l’uomo e
di”. Disse, in un’intervista a D di
Repubblica: «O la moda è etica o
è democratica». O il cachemire
mente corretto. Nell’ultimo tur-
bolento anno finanziario inve-
stimenti di questo tipo hanno
Bodei: “È un bollino blu da esibire
quindi garantisce la conserva-
zione dell’individuo e della spe-
cie. I precetti morali, prima di di-
costa quattrocento euro, o ne

Tante comode nicchie


reso bene, ma resta la perples-
sità che l’aggettivo etico si pos-
sa affiancare a quel gran calde-
nel mondo che moltiplica i desideri”
ventare spirituali, sono spesso rone di fantasie, aspettative,
semplicemente pratici: se copri in cui poter soddisfare consumazioni che, molto più RAFFAELLA DE SANTIS nucleare. Anche la chiesa metodista ame-
la pelle eviti il melanoma, se di- della cinematografia porno, è il ricana negli anni Venti del Novecento ha
giuni ogni tanto ti depuri. La lo-
appetiti, vanità, avidità mercato azionario. Quanto al PESSO si tenta di nobilita- tolto il divieto di investire in Borsa, purché
ro applicazione genera ortodos-
sia e spesso degenera nell’inte-
gralismo. Non mangiare anima-
li è sano, è saggio, non può esse-
re sacro.
in modo legittimo

costa quaranta, ma si desertifi-


cano le pianure della Mongolia
gestore, sovviene il noto afori-
sma di Bertolt Brecht: «Che cosa
è mai rapinare una banca in con-
fronto al fondarne una?». Para-
dossale, certo, ma capace di dis-
«S re pratiche che non han-
no niente di etico, per
dargli una patente di af-
fidabilità». Remo Bodei ha analizzato
nei suoi libri desideri, passioni, im-
gli investimenti non andassero su gioco
d’azzardo e alcol. Gli altri tentativi, però,
mi sembrano solo piccoli correttivi».
Non crede che rispettare alcune re-
gole di produzione e commercio,
Lo stesso vale per l’abbiglia- con ripercussioni negative sul- suadere l’accoppiamento tra at- pulsi egoistici e spinte altruistiche, mettere dei paletti a un mercato
mento. Il vegano e l’ecologico l’ambiente e la popolazione. Se tività di lucro e morale. O alme- nella sfera etica e in quella politica. Di selvaggio, possa essere importan-
sono diventati nicchie di merca- un paio di jeans costa così poco no dal mettere in guardia chi si fronte a questi sconfinamenti del te?
to in espansione. Li promuovo- che tutti se lo possono permet- sente più buono a ogni bonifico. mercato sul terreno della morale, da «L’esigenza complessiva di porre limi-
no personaggi famosi che tal- tere, probabilmente è stato pro- Il sospetto, con tutto il rispet- filosofo, cerca di valutarne la com- ti a comportamenti edonistici ed indivi-
volta, conquistati dalla causa, si dotto in maniera iniqua. Le azio- to per chi (e mi ci metto, in par- plessità: lati positivi ed eventuali ri- dualisti è reale, ma può declinarsi in sen-
convertono in produttori. La lo- ni di chi l’ha fatto non finiranno te) segue regole anche nelle at- schi. so buono come risultare una semplice co-
ro strada conduce a un bivio. Lo mai nel portafoglio di un fondo tività più ordinarie, è che la mo- Professore, l’etica può diventare un pertura, un’astuzia per rendere più appe-
rale della favola stia altrove. prodotto commerciale? tibili alcuni prodotti. Per gli antichi, nelle
Che esista un secondo intento, «Ho paura che a volte si tratti solamen- società a scarsità economica, essere ricchi
oltre a quello pragmatico e che te di un modo per legittimare costumi bia- voleva dire essere poveri di desideri. Oggi
la sua natura sia assolutoria. Ci simati della società. L’etica ha a che fare la nostra economia vive di consumi, i de-
abbuffiamo, ci abbigliamo, fac- con la creazione di norme e comporta- sideri si sono moltiplicati. Il problema non
ciamo soldi, facciamo sesso (e/o menti che permettano di distinguere ciò è desiderare meno ma in modo polarizza-
guardiamo altri farlo). È in ag- che è male e ciò che è bene. Ma l’aggettivo to, mirato. L’etica, con le sue regole, ri-
guato il senso di colpa. Occorre- “etico” può essere usato come una foglia sponde anche a questo».
va una diversificazione del pro- di fico, in modo esornativo, per trarne dei Spariti i valori assoluti, come pos-
dotto, una nicchia che ci con- benefici. L’etica è diventata un bollino blu siamo tentare di ricontrattare di
sentisse di soddisfare in modo da esibire». volta in volta la nostra morale?
legittimo appetiti, vanità, avi- Come si trattasse di un qualsiasi «Le grandi agenzie etiche del passato
dità. Desideri, per qualcuno messaggio pubblicitario? erano la Chiesa e la tradizione. Ora vivia-
peccati. Definire etico un certo IL FILOSOFO «Molte volte è un battage pubblicitario, mo in società post-tradizionali, i cui mu-
modo di vestire o investire di fat- Remo Bodei per vendere un prodotto presentandolo in tamenti sono continui. Inoltre nel mondo
to considera immorale il resto. insegna modo politicamente corretto. Vivendo in multietnico non abbiamo più un’unica
Ogni posizione ha un significa- filosofia America ho imparato molte cose su que- morale, ma tante diverse etiche che con-
to, non sempre un senso. L’ex at- alla Ucla sto tipo di eccessi. Negli Stati Uniti le pro- vivono. Ciò non vuol dire che siamo diven-
trice americana Bree Olson vin- di Los Angeles stitute vengono chiamate “lavoratrici del tati tutti relativisti. Usando un’espressio-
se due premi: nel 2008 come sesso”. Ciò non cambia la sostanza». ne gramsciana direi che i costumi si mo-
pornostar dell’anno, nel 2011 E se invece fosse un modo per sen- dificano molecolarmente».
come vegana dell’anno. Intervi- tirci meno soli, per sentirci ancora Nel nostro paese c’è ancora posto
stata rivelò che le sarebbe pia- parte di una comunità? per la solidarietà?
ciuto recitare nella serie tv True «In alcuni casi è così. Le banche etiche «L’Italia è il paese del particulare di
Blood. A scanso di accuse ag- hanno un loro valore intrinseco, fanno ap- Guicciardini ma capace di grande spirito
giunse: «Quei vampiri si man- pello al fatto che attraverso i soldi ci si pos- solidaristico: abbiamo dai quattro ai sette
giano tra loro, non toccano ani- sa prendere cura dell’ambiente, aiutare i milioni di volontari. Non siamo solo il pae-
mali». più deboli, cercare di contrastare gli inve- se del familismo amorale».
© RIPRODUZIONE RISERVATA
stimenti nella produzione delle armi o del © RIPRODUZIONE RISERVATA
34 la Repubblica MARTEDÌ 11 NOVEMBRE 2014

R2 Tra mitra e mine


così le donne
Il caso conquistano
la prima linea
non mettere alla prova le aspi-
Le Marines VITTORIO ZUCCONI
ranti al ruolo di truppe combat-
WASHINGTON tenti di prima linea, perché que-
hanno cinque cucine ai pa- sta è, dal 2013, la politica uffi-

D
ALLE
lazzi di Montezu- ciale del governo americano,
mesi ma, dal piccolo firmata dall’allora ministro del-
punto alle spiag- la Difesa Leon Panetta su pres-
per dimostrare ge di Tripoli, come
canta l’inno dei Marines, il po-
sione del Presidente Obama. Il
servizio militare deve essere
di saper sto di una donna è oggi anche
“Full Metal Jacket”, nelle trup-
aperto, in tutti i ruoli e gli inca-
richi, dai telefonisti ai piloti dei
combattere pe d’assalto, se sapranno supe-
rare il percorso infernale che il
caccia di Marina, dalle Forze
Speciali come i Ranger e i Seal ai
come un uomo Pentagono ha preparato per lo-
ro.
panzer, a tutti, senza distinzio-
ne di genere o di orientamenti
Per cinque mesi, dunque an- sessuali.
che attraverso l’inverno, nei bo- Ma generali, alti ufficiali, sot-
schi aspri della Carolina del tufficiali o semplici soldati radi- LE SOLDATESSE
Nord attorno al forte Lejeune calmente opposti al combatti- Donne marines nel
base della Forza di Spedizione, mento a fianco delle loro sorelle campo di Parris Island
105 donne stanno confrontan- in tute mimetiche sono riusciti in Carolina del Sud
dosi con 295 uomini per dimo- a ottenere che gli standard per
strare che anche loro possono misurare le capacità fisiche e
fare tutto quello che ai camera- psicologiche non fossero modi- sagli». donano il corso già il secondo istruttori” illustrati in dozzine
I PUNTI ti maschi viene chiesto. Test ficate per rendere più agevole E non vogliono che si distin- giorno. Ma anche la metà dei di film nel loro sadismo, lavora-
brutali, come sollevare a brac- alla femmine il superamento guano neppure le donne che te- maschi non ce la fanno. no team di professori universi-
cia proiettili di artiglieria pe- delle prove. «Chi combatte al nacemente si iscrivono e cerca- Oggetto del grande “Gioco di tari reclutati dalle facoltà di me-
santi 50 chili e caricare cannoni mio fianco — ha brontolato il co- no di superare il calvario al qua- Guerra” in corso nei boschi del- dicina sportiva, per misurare
pesanti campali. O marciare lonnello Robert Maginnis, vete- le i superiori le sottopongono. la Carolina del Nord è raccoglie- reazioni, resistenza alla fatica,
per 40 chilometri in otto ore, im- rano di guerra e capofila degli «Provate voi a sollevare un re finalmente dati oggettivi, autocontrollo.
presa già ardua, resa ancora più anti-femmine — deve essere in proiettile di cannone da 50 chili misurabili, sul comportamento Le reclute sono monitorate
crudele dallo zaino d’ordinanza grado di fare esattamente tutto pesandone 55 come peso io» di- e l’attitudine delle Marines, do- con elettrodi appiccicati al cor-
pesante 52 chili. quello che il commilitone al suo ce il caporale Vicki Harris, che ci po anni di polemiche e di silen- po e strumenti per le rilevazioni
Il Pentagono, e il Corpo dei fianco fa. Proiettili e mine non è riuscita. Raro caso perché due ziosi rifiuti. Accanto agli ufficia- telemetriche. Tra bombarda-
Marines, non avevano scelta se distinguono il sesso dei loro ber- Marines femmina su tre abban- li e ai leggendari “sergenti menti e agguati con munizioni
vere, come accade regolarmen-
te nell’addestramento dei mili-
tari americani, simulazioni
LA NORMA elettroniche di attacchi ed
Nel 2013 il Pentagono esplosioni, ogni azione e razio-
ha stabilito che le donne ne è soppesata, dalla quantità
possano avere accesso di acido lattico nei muscoli al
a tutti i ruoli militari, battito cardiaco. E sono per pri-
compresi quelli me le donne a chiedere che
di combattimento niente sia facilitato nel loro per-
in prima linea corso, per dimostrare che tutto
quello che un maschio può fare
anche loro possono fare.
Era dallo shock del 1948,
quando Harry Truman final-
mente pose fine alla discrimi-
nazione razziale che imponeva
reparti separati per bianchi e
neri, che le Forze Armate Usa
non doveva superare lo shock di
un cambiamento così radicale.
Già l’ostracismo contro gli omo-
sessuali, anche nell’ipocrita
versione del «non dirlo e non
L’ECCEZIONE chiederlo», era stato abbando-
I diversi corpi militari nato, ma nel caso delle donne la
hanno tempo resistenza psicologia di un
fino al 2016 per indicare mondo storicamente maschio e
quali siano gli eventuali maschile rimane, dietro la “cor-
compiti che le donne rettezza politica” intensa. Che
non riescono a svolgere ancora fatica a digerire quel 14
e chiedere un’eccezione percento femmina del milione e
mezzo di americani in unifor-
me.
Gli avversari accusano la po-
litica di avere imposto la dese-
gregazione di genere soltanto
per convenienza elettorale,
senza tenere conto della realtà
del combattimento. I sostenito-
ri obbiettano che si tratta sol-
tanto di pregiudizi. «Se una don-
na riesce a superare i test, non
esiste alcuna ragione per esclu-
derla da tutti i ruoli nelle Forze
I TEST Armate, inutile che si illudano
Per individuare i ruoli di farci fallire», ruggisce il capo-
problematici, i marines rale Princesse Aldrete: «Non ce
hanno organizzato la faranno». E se usciranno an-
un’esercitazione: cora in piedi dalle foreste sui
400 uomini e donne Monti Appalachi, un premio at-
impegnati nei compiti più tende le signore “Full Metal
duri fra quelli previsti Jacket”: novanta giorni nel de-
serto Mojave, l’estate prossima
in California, tra scorpioni e ser-
penti a sonagli. «Ma chi soprav-
vive al sergente istruttore non
può avere paura di qualche in-
setto e di qualche biscia» ride il
caporale Princesse.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
la Repubblica MARTEDÌ 11 NOVEMBRE 2014 35

R2
La scienza
Le eruzioni
producono
nuvole di gas
che riflettono
i raggi solari
e bloccano
il riscaldamento
globale

L’OLIVINA
Un parco giochi
in olivina, minerale
che aiuta a rimuovere
il biossido di carbonio
dall’atmosfera

HENRY FOUNTAIN
UTRECHT
Quelle goccioline di vulcano
L
A SOLUZIONE al riscal-
damento globale, di-
ce Olaf Schuiling, sta
sotto i nostri piedi.
Per Schuiling, un
geochimico in pensione, la sal-
vezza del clima arriverà sotto le
sembianze dell’olivina, un mi-
nerale di colore verde larga-
che salveranno il clima malato
mente diffuso su tutto il piane- de carbonica assorbita dall’ac- verde. Il risultato è che una par- dazione agli scienziati di stu-
ta. Quando viene esposta agli La geoingegneria contro il cambiamento climatico qua marina. David Keith, ricer- te dei cittadini ha cominciato ad diare la prossima grande eru-
agenti atmosferici, l’olivina as- catore all’Università di Har- agire è il Paese è diventato una zione vulcanica. Il rapporto del-
sorbe lentamente anidride car- L’effetto serra vard e uno dei massimi esperti sorta di focolaio di olivina: se sa- l’Accademia potrebbe stimola-
bonica. La fa naturalmente da in materia, ha detto che se mai pete dove guardare, potete ve- re il dibattito. «L’opinione cor-
Parte della luce solare è riflessa
miliardi di anni, ma il dottor il mondo decidesse di lanciarsi dere la pietra ovunque, su via- rente è che la destra non vuole
Schuiling vuole accelerare il dall’atmosfera ma molta viene in un progetto di geoingegne- letti e giardini. Eddy Wijnker, parlare dell’argomento perché
processo spargendola su campi assorbita dalla superficie ria di questo tipo, bisognerebbe un ex tecnico del suono ispirato equivarrebbe a riconoscere l’e-
e spiagge e usandola per dighe, farlo lentamente e con la massi- da un articolo che aveva letto su sistenza del problema», dice
strade, perfino sabbiere. Se biossido ma cura, in modo da potersi fer- un giornale in cui si parlava del Rafe Pomerance, consulente ed
spargeremo in giro una quan- di carbonio Emessa come energia termica, mare se dovessero sorgere dei lavoro di Schuiling, ha creato la ex funzionario per l’ambiente
tità sufficiente di polvere di oli- viene catturata dal biossido problemi. GreenSand, un’azienda nella nel dipartimento di Stato. «E la
vina, dice, alla fine riusciremo a di carbonio e da altri gas serra cittadina di Maasland che ven- sinistra è preoccupata per l’im-
rimuovere dall’atmosfera ab- IL VANGELO DELLA ROCCIA VERDE de sabbia di olivina per uso do- patto sulle emissioni». Per que-
bastanza anidride carbonica da radiazioni Le idee di rimuovere l’anidri- mestico o commerciale. sto sarebbe bene portare l’ar-
rallentare l’aumento della tem- solari de carbonica dall’aria suscita- A livello mondiale vengono gomento allo scoperto, dice Po-
peratura a livello globale. «La- SUPERFICIE no meno allarme. Questi pro- stanziati pochissimi fondi per la merance. «Ci vorrà un altro
sciamo che sia la terra stessa a TERRESTRE getti agirebbero in modo molto ricerca geoingegneristica. Il po’», aggiunge. «Ma ci stiamo
darci una mano a salvare la ter- più lento e indiretto. Schuiling rapporto che l’Accademia na- arrivando».
ra», dice Schuiling, che propo- Modi possibili per ridurre l’effetto serra parla da anni della sua idea a zionale delle scienze degli Stati © 2014 New York Times News
ne ossessivamente da decenni chiunque sia disposto a starlo a Uniti pubblicherà prossima- Service. Traduzione
questo progetto, e a 82 anni sentire, predicando per tutta mente, a quanto sembra do- di Fabio Galimberti
scrive ancora saggi sull’argo- l’Olanda il vangelo della roccia vrebbe contenere la raccoman- © RIPRODUZIONE RISERVATA
mento dal suo angusto ufficio 1 Rimuovere il CO2 2 Rendere l’atmosfera
nell’Università di Utrecht. dall’atmosfera più riflettente
Idee come questa per con-
trastare i cambiamenti clima- Esempi
tici, le cosiddette soluzioni
geoingegneristiche, ora sono

Ma tra le soluzioni
di geoingegneria Nel 1991 l’eruzione Il minerale È possibile
allo studio c’è anche una del vulcano Pinatubo dell’olivina, che i vermi
produsse gocce abbondante del fondo del mare
misteriosa roccia verde di acido solforico nel mondo, possano aiutare
che, agendo come se esposto a ridurre i gas serra
specchi, ridussero agli elementi mangiando olivina
discusse seriamente dagli la temperatura cattura il CO2 e redistribuendola
scienziati. L’Accademia nazio- della terra dell’atmosfera sul terreno
nale delle scienze degli Stati
Uniti pubblicherà un rapporto
sulla geoingegneria prima del- persone vedono la geoinge- l’atmosfera la nuvola di gas di
la fine dell’anno. Secondo alcu- gneria come un approccio alla biossido di zolfo più grande mai
ni scienziati bisognerebbe co- Frankestein al problema dei misurata. Il gas formò minu-
minciare subito a condurre ri- cambiamenti climatici, che di- scole goccioline di acido solfori-
cerche approfondite su pro- strarrebbe il mondo dall’ob- co, che agirono come specchi ri-
getti simili. L’idea di Schuiling biettivo di eliminare le emis- flettendo indietro nello spazio
è una delle tante che puntano sioni. Il clima è un sistema enor- una parte dei raggi del sole. Per
a ridurre i livelli di anidride car- memente complesso e mani- i tre anni successivi, le tempe-
bonica. Altri approcci propon- polare le temperature potreb- rature medie mondiali scesero
gono di creare l’equivalente di be avere anche conseguenze di oltre un grado. Uno degli ap-
un parasole intorno al pianeta catastrofiche. Ma una piccola procci di geoingegneria propo-
spargendo nella stratosfera comunità di scienziati, esperti sti punta a imitare questo tipo
goccioline riflettenti, o spruz- di politiche pubbliche e altri di azione vulcanica spruzzando
zando acqua marina per crea- esperti sostengono che il mon- nella stratosfera goccioline di
re più nuvole. Meno luce solare do deve cominciare a pensare acido solforico. Ma le goccioline
che arriva sulla superficie ter- seriamente alla geoingegne- non durano molto e dovrebbero
restre vorrebbe dire meno ca- ria. essere spruzzate continua-
lore da intrappolare. Nessuno mente e in sempre maggior
può dire con sicurezza se i pro- REPLICARE L’ATTIVITÀ VULCANICA quantità, anche per compensa-
getti geoingeristici, di qualun- Nel 1991, l’eruzione del Mon- re le emissioni di anidride car-
que tipo, funzioneranno. Al di te Pinatubo, nelle Filippine, ri- bonica. Inoltre, non rimuove-
là dei dettagli pratici, molte versò negli strati più alti del- rebbero in alcun modo l’anidri-
RSalute
LA REPUBBLICA
MARTEDÌ 11 NOVEMBRE 2014/NUMERO 853

La prevenzione. Le strategie anti-caduta per gli anziani


Le lettere. Prostata, parto, colesterolo, macula: gli esperti rispondono

Contro virus e batteri


perché è importante
non abbassare la guardia
ILLUSTRAZIONE DI COPERTINA DI GELATOPLUS/GETTY IMAGES

Il senso Anche nell’influenza

del vaccino
Oncologia.L’assistenza domiciliare: il racconto di una giornata con i medici e i pazienti Ant a Napoli ■ Diabete. Dieta, farmaci e stile di vita sono la cura ■
Amniocentesi.Le nuove tecniche di sequenziamento del Dna diagnosticano in tempi rapidi centinaia di anomalie genetiche: test costosi e a volte assolutamente inutili ■
Benessere.Sauna e bagno turco, le acque calde che aiutano a combattere i mali dell’inverno ■ Alimentazione.Minestre e zuppe, ecco perché bisogna rivalutarle ■

> NOI & VOI GUGLIELMO PEPE

Curarsi con la “Sanità zoppa”

L
A CRISI picchia duro e la ripresa è lontana. E si continua a
tagliare. Senza investire in innovazione. Ma l’uso delle
“forbici” erode sempre di più i diritti dei cittadini. Lo han-
no ricordato sabato i sindacati, m anifestando in difesa dei ser-
vizi pubblici e dei settori della conoscenza. C’erano anche i me-
dici (preceduti martedì dagli infermieri): l’assenza di un nuovo
contratto di lavoro pesa. Tuttavia la protesta ha rimesso al cen-
tro una parola quasi desueta: Welfare. Perché salute, assisten-
za, previdenza sono comparti sempre meno efficienti: la revi-
sione della spesa ne peggiora la qualità e la quantità. Tanto che
il settore più delicato si può definire, parafrasando sul futuro di
Obama, una “Sanità zoppa”. Nessuno ha la ricetta anticrisi: per-
ché ministeri, partiti, sindacati, regioni, associazioni, non tro-
vano insieme quella migliore?
guglielmpepe@gmail.com
© RIPRODUZIONE RISERVATA
la Repubblica
RSALUTE/ IN PRIMO PIANO MARTEDÌ 11 NOVEMBRE 2014 38

Vaccini. All’inizio del secolo scorso 3 bambini su 5 non arrivavano


a vent’anni, stroncati da malattie infettive. Che sono ricomparse dove
si è abbassata la guardia. Le nuove tecnologie genetiche di produzione
PER
SAPER
NE
DI PIÙ
Benefici e rischi
Consigliate nella guerra eterna
contro i microbi
Dai dati diffusi dal
Censis, è emerso che
l’88% dei genitori
italiani dice di aver
sottoposto i propri
figli alle vaccinazioni
obbligatorie e solo il
48% a quelle
raccomandate e RINO RAPPUOLI * gran lunga superiori ai rischi, anche se in casi ra- vaccino deve superare numerosi e capillari con-
rimborsate per rissimi potevano avere effetti collaterali. Da allo- trolli di qualità. Inoltre, mentre ieri si applicava il
GNI volta che un virus o un batterio ra, la messa a punto di tecnologie innovative han- principio di Pasteur “isola il germe, uccidilo, iniet-

O
prevenire malattie
gravi come la fa “a guardie e ladri” con il nostro or- no permesso di sviluppare vaccini sempre più ef- talo”, oggi l’utilizzo di tecnologie innovative ap-
meningite, il cancro ganismo, la partita comporta com- ficaci e sicuri. plicate alla ricerca di vaccini, come la Reverse
da papilloma virus o plicazioni, diversivi e colpi di scena Nonostante questo, i vaccini sono paradossal- Vaccinology, sviluppata verso la fine degli anni
la polmonite da degni di un romanzo di Agatha Ch- mente vittime del proprio successo: siccome nei ‘90 presso i nostri laboratori di Siena, ha permes-
pneumococco. ristie. Ma non vincono sempre i buoni: se l’attac- paesi più evoluti la maggior parte delle malattie so di creare strumenti di prevenzione efficaci e si-
Non abbassare la co è particolarmente ingegnoso, gli “invasori” sono scomparse e tanti genitori moderni non le curi.
guardia, dicono gli possono avere la meglio; se è invece la strategia hanno mai conosciute proprio grazie alla vacci- Questo approccio, iniziato con la collaborazio-
esperti della Società di difesa a risultare più brillante, alla fine vince il nazione, in molti scelgono di non vacci- ne con lo scienziato americano Craig
Pediatria Preventiva nostro organismo. nare i propri figli pensando che il Venter, si basa sul sequenziamen-
e Sociale in vista del Il sistema di difesa che ci protegge dalle ma- rischio non valga il beneficio. to del genoma dei patogeni ed
congresso a Verona. lattie si è evoluto nel corso dei millenni, in paral- Ma non è così, perché non ha permesso la messa a pun-
lelo agli astuti stratagemmi sviluppati dai mi- vaccinare significa torna- to di vaccini impossibili da
Zoster crorganismi che sono così spesso sfuggiti ai sofi- re ad esporre i nostri figli realizzare con le tecnolo-
sticati sistemi di sorveglianza dell’organismo a possibili contagi. Tan- gie precedenti, dive-
La nevralgia erpetica umano. Al contempo, gli uomini hanno cercato e to più nel mondo di og- nendo uno standard di
è uno dei dolori spesso trovato soluzioni per prevenire le princi- gi, che ci porta a con- riferimento nel mon-
cronici più intensi. In pali malattie infettive. tatti continui e ravvi- do della ricerca.
Europa è stato Insieme alle moderne pratiche di igiene perso- cinati con persone È grazie a questa
approvato un nale e pubblica e all’uso di antibiotici, i vaccini provenienti da Paesi tecnica che siamo riu-
vaccino per over50 hanno eliminato la maggior parte delle malattie dove le malattie da noi sciti a sviluppare il pri-
per la prevenzione infettive che hanno da sempre afflitto l’umanità. scomparse sono anco- mo vaccino contro il
dell’herper zoster e Secondo il Global Action Plan pubblicato dalla li- ra endemiche. Ad ecce- meningococco B, prin-
della nevralgia post- brary dell’Organizzazione Mondiale della Sa- zione del vaiolo, eradica- cipale causa di meningi-
erpetica. Si inietta nità, nel decennio 2011-2020 i vaccini eviteran- to grazie ad una campa- te nei bambini e oggi fi-
per via sottocutanea no 25 milioni di morti. In altre parole, la vaccina- gna globale di vaccinazio- nalmente disponibile an-
in una singola dose. zione salva 2,5 milioni di vite all’anno, circa 7.000 ne, tutte le altre malattie in- che in Italia. Cinquanta anni
al giorno, 300 ogni ora, 5 ogni minuto. fatti esistono ancora e, in assen- di studi su questo batterio non
Calendario Difterite, tetano, vaiolo, poliomielite, pertos- za di vaccinazione, farebbero il loro avevano raggiunto l’obiettivo. Og-
se, sono nomi che oggi leggiamo nei libri di testo ritorno molto velocemente. È successo gi possiamo finalmente pensare a un fu-
La seconda edizione di medicina e che la maggior parte di noi non ha con la difterite in Russia, tornata una volta che, turo senza meningite. Inoltre, le tecnologie di im-
del calendario mai visto da vicino. Tuttavia, prima dell’introdu- con la caduta dell’Unione Sovietica, c’è stata me- munizzazione di nuova generazione contribui-
vaccinale 2014, zione della vaccinazione, queste malattie erano no attenzione alla vaccinazione, e con la pertosse ranno allo sviluppo di vaccini capaci di contrasta-
approvato dalla la causa principale della mortalità infantile. Non in Inghilterra e in Giappone dopo l’interruzione re non solo le malattie infettive, ma anche altre
Società di igiene, più di un secolo fa, solo due bambini nati su cin- della vaccinazione. Fino ai recenti casi di morbil- malattie che affliggono la nostra società, quali il
medicina preventiva que raggiungevano l’età di venti anni. Verso la lo, anche in Italia. cancro o quelle neurodegenerative.
e sanità pubblica e metà del Novecento i vaccini sembravano sul- Si deve anche considerare che i vaccini di oggi * Responsabile mondiale della Ricerca
altre società l’orlo di sconfiggere per sempre le malattie infet- sono diversi da quelli di ieri. Innanzitutto ogni sin- e Sviluppo di Novartis Vaccines
scientifiche è stato tive. Fu subito chiaro che i loro benefici erano di gola fase dello sviluppo e della produzione di un © RIPRODUZIONE RISERVATA
presentato a Roma
alla conferenza
europea.
Novità nelle
raccomandazioni
sulle vaccinazioni
contro il
meningococco B,
l’Hpv, lo
pneumococco,
Rotavirus e Herpes
Zoster.

Malaria
Nuovi fondi della
Fondazione Gates
(156 milioni di
dollari) per
supportare le
ricerche di Path-
Malaria Vaccine
Iniziative per un
vaccino preventivo
per l’infezione e
trasmissione del
parassita.
Si studia la
popolazione che
sviluppa una
naturale immunità
ma che, punta da
zanzare, può
trasmettere
l’infezione. Il vaccino
allo studio potrebbe
essere chiamato
“zanzariera
immunologica”.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
la Repubblica
MARTEDÌ 11 NOVEMBRE 2014 39
PER SAPERNE DI PIÙ
www.iss.it/iflu
www.levaccinazioni.it

INFLUENZA. po H3N2, già isolato in un caso se sono simili. Bambini da 0-4 e


a Bari. Questo invece presenta 5-14 anni, neonati prematuri
Ecco i primi casi piccole mutazioni che tuttavia
non dovrebbero riservare sor-
tra il 6° mese e i due anni, over
65, diabetici, cardiopatici, don-
epidemia lieve prese. Circolano poi uno o due
virus B, responsabili di epide-
ne gravide al 2°—3° trimestre,
operatori sanitari sono le cate-
mie più circoscritte. Per questo, gorie a rischio per le quali si rac-
Profilassi al via oltre al vaccino trivalente (con-
tro i due ceppi A e un ceppo B)
comanda la vaccinazione. «È
necessario mirare a una profi-
Morbillo
È estremamente
contagioso, una
per i più fragili l’Oms ha consigliato la disponi-
bilità di un vaccino quadriva-
lassi per le persone fragili per
età o per condizioni di cronicità persona malata infetta
lente (due ceppi A e due B)». — afferma Stefania Salmaso, tra i 12 e i 18 individui.
La campagna vaccinale è ini- epidemiologa all’Iss — al mo- Tra i più elevati, il tasso
ziata, c’è tempo fino a dicembre mento non abbiamo sistemi di mortalità con 1.500
(il vaccino impiega 2-3 setti- che permettono di identificare decessi solo in Italia.
LI esperti dell’Istituto mane per attivare una risposta tutte le persone da vaccinare ad

G superiore di sanità (Iss)


prevedono una stagio-
ne di media intensità, con qual-
immunitaria adeguata), il pic-
co influenzale sarà tra gennaio
e febbraio con una coda che po-
eccezione della popolazione an-
ziana anche perché sarebbe ne-
cessaria la conferma laborato-
che milione di italiani a letto per trebbe allungarsi oltre aprile se ristica perché i sintomi influen-
l’arrivo dell’influenza che qual- dovessero intervenire muta- zali sono comuni a molte altre
che caso nel paese l’ha già fatto zioni virali impreviste. malattie, certo è che si rende
segnalare. «Sicuramente ci so- L’influenza non è una infe- necessario un monitoraggio
no due virus A con il ceppo zione banale, la mortalità che più stretto per una valutazione In video
H1N1 della pandemia del sempre l’accompagna (circa d’effetto della vaccinazione».
2009, isolato in due casi a Par- 8.000 decessi l’anno) dimostra Gli esperti contano di poter rag- Vaccini e influenza
ma e Palermo, ceppo che circo- che si tratta di una malattia che giungere quest’anno una co- anche su Rnews
la da tempo ma rimasto sostan- va trattata seriamente. La rac- pertura superiore al 65% e po- (ore 13.45 e 19,45),
zialmente stabile — dice Gian- comandazione è di vaccinarsi ter arrivare almeno a 10-11 mi- su repubblica.it,
ni Rezza, direttore del Diparti- in quanto chi si è vaccinato l’an- lioni di vaccinati. canale 50
mento di malattie infettive Iss no scorso non è immunizzato (mariapaola salmi) digitale terrestre,
— e ci aspettiamo anche il cep- per i ceppi di quest’anno anche © RIPRODUZIONE RISERVATA
139 di Sky.
INFOGRAFICA PAULA SIMONETTI
la Repubblica
RSALUTE/ L’ASSISTENZA MARTEDÌ 11 NOVEMBRE 2014 40
PER SAPERNE DI PIÙ
www. ant.it
www. legatumori.it

Oncologia. Il racconto di una giornata dei medici Ant a Napoli


Al Sud e al Nord funziona una sanità integrata pubblico-privato. Si può fare di più
Associazioni che aiutano ad affrontare il dopo-ricovero e l’assistenza dei terminali

Terapie dei malati a casa


FLASH
dove arriva il non-profit LIBRI

Senza fondi GIUSEPPE DEL BELLO sa alla fase operativa. Srotola il bracciale stavolta il salvagente arriva dal passaparola.
gonfiabile e gli misura la pressione prima di Ed è un amico di famiglia, reduce da un’espe-
UONGIORNO dottores- controllare «l’edema agli arti inferiori com- rienza analoga a rivelargli che c’è l’Ant, l’as-

“B
«A Napoli Ant
continua a garantire sa”, la riconosce subi- parso da poco». Antonio è calmo, tutelato sociazione onlus che si occupa dei malati on-
assistenza domiciliare to il portiere. Napoli, nella sua casa con la sua famiglia. «In ospe- cologici a domicilio. Fondata a Bologna, dove
gratuita ai malati di via Santa Lucia, stra- dale non ci sono più tornato dal giorno in cui c’è la sede centrale, 36 anni fa da Franco Pan-
tumore anche se sul da bene ma a ridosso ho scoperto la malattia. Anzi, non l’ho sco- nuti (ex primario di Oncologia al Malpighi) e
fronte economico la dello storico Pallonetto, popolare quartiere perta io, me l’hanno detto i medici che ave- oggi presieduta dalla figlia Raffaella. Un ruo-
situazione sta un tempo abitato da pescatori. In quel pa- vo un tumore. Uno shock, sai che nulla sarà lo fondamentale che, proprio in oncologia,
diventando lazzo, Anna Romano, specialista oncologa più come prima. Da allora, da quel ricovero rappresenta la perfetta integrazione del pub- Medicina
drammatica: dell’Ant, ci va tre volte a settimana per visi- che durò una settimana, decisi che non vo- blico col volontariato. «All’inizio non riusciva
nonostante le tare il “suo” assistito. Da un anno bussa alla levo più essere maltrattato». Anna lo guar- neanche a urinare e aveva ematuria», ricorda PSORIASI:
rassicurazioni, siamo porta di Antonio. Sposato e padre di quattro Eubiosia da, gli dice di non esagerare perché «questo la specialista a cui si aggiunge, nel racconto, PRENDERSI CURA
ancora in attesa che la figli, è un 82enne pensionato che fino a sei È il progetto Ant che dal risentimento è legato più che altro alla cat- Nunzia la moglie del paziente: «Dopo la dot- Aldo Morrone
Regione Campania anni fa faceva il pasticciere. La diagnosi di un 1985 al 30 giugno tiva notizia. Certo, le cose vanno dette in un toressa che viene tre volte a settimana arriva 150 pagine
svincoli il contributo doppio tumore, a rene e prostata (poi evolu- scorso ha assistito certo modo senza negare la severità della l’infermiere. Gli fa il lavaggio vescicale, gli 8 euro
di 162.000 euro to in metastasi linfonodali) risale a un anno 102.902 pazienti, di cui malattia, ma adeguando le parole alla per- cambia il catetere e gli pratica la terapia en- MNL editrice
all’anno per le nostre e mezzo fa. La malattia viene subito etichet- oltre 10000 nell’anno in sonalità di chi è di fronte». dovenosa». Per tirare avanti — la pensione
attività sospeso nel tata come inoperabile. «Lei è il mio angelo, corso. Gli accessi nel Quando Antonio viene dimesso, per la fa- non basta (in casa vive un figlio disoccupato
2012»: così Raffaella se non ci fosse, sarei perduto», esclama sor- primo semestre 2014 miglia comincia il calvario. Un percorso a osta- con due bambini) — Nunzia fa la cassiera. No-
Pannuti, presidente ridendo alla dottoressa. Il medico si avvici- sono stati 3390. I coli, da affrontare giorno per giorno e di cui si nostante anche lei abbia più di un problema e
della onlus, «al na, lo accarezza, gli sorride. Come una vec- deceduti nel 2013: 5331 sa poco o niente. Cosa fare dopo l’ospedale? A un lieve deficit della sensibilità, conseguenza
momento dobbiamo chia amica che è venuta a trovarlo. Poi, pas- di cui il 78% a domicilio. chi rivolgersi? Come spesso accade, anche di un recente ictus. Ironia della sorte, adesso
ancora ricevere lavora nel bar di cui una volta era titolare il ma-
486.000 euro». rito. «In genere l’Ant affronta situazioni più
gravi (sia dal punto di vista ambientale che cli-
Reni nico) e spesso terminali», sottolinea la Roma-
no, «A Napoli siamo 4 medici per circa 160 pa-
Una proteina che zienti. È il tetto massimo per assisterli a dove- Psicologia
rende più efficace il re. D’altronde, il turn over di malati è fre-
trattamento quente: in media l’assistenza Ant dura tre me- LA MENTE
chemioterapico nel si», continua Romano, «Ma le richieste sono ADOLESCENTE
carcinoma renale: molte di più, impossibile soddisfarle tutte». In Daniel J. Siegel
scoperta del Cnr di Italia l’Ant assiste circa 4247 persone al gior- 314 pagine
Bari (Caratozzolo, no (a Napoli è presente dal ‘90) in nove regio- 22 euro
Marzano, Sbisà) ni, ispirandosi ad Eubiosia (dal greco la “buo- Raffaele Cortina
pubblicata su na vita”), presupposto fondamentale per pre- editore
Oncotarget. servare la dignità dell’essere umano quando
è più fragile. Quando è gravemente malato,
Polmone ma anche quando ha i giorni contati. Gli ope-
ratori, distribuiti in 20 équipe, coprono ruoli e
Campagna di Walce, posizioni diverse: oncologi, infermieri, psico-
donne europee logi, nutrizionisti, fiisioterapisti, farmacisti.
contro il cancro al Il compito della fondazione non si esaurisce
polmone. Fino al 24 con le cure mediche, ma si occupa anche di ser-
novembre laboratori vizi socio-assitenziali: cambio biancheria,
make up per gruppi di igiene personale, biblioteca e cineteca. L’Ant
donne in terapia raccoglie in media circa 22 milioni di euro l’an-
chemio e radio. Infanzia
(www.womenagainst
lungcancer.eu) Per 160 pazienti 4 specialisti LE PAROLE
DEI BAMBINI
e venti équipe con psicologi, Maria Rita Parsi
Seno
infermieri e nutrizionisti 234 pagine
Su Oncotarget studio 17,50 euro
dell’Istituto Regina no grazie ai privati, alla raccolta fondi, al 5 per Mondadori
Elena di Roma mille e a lasciti, mentre solo il 16% è frutto di
sull’oncoproteina Taz, convenzioni col Ssn. I volontari impegnati nel-
possibile le campagne di divulgazione sfiorano quota
biomarcatore 1250 e 400 sono i professionisti dipendenti
dell’efficacia della pagati dalla fondazione. «I tagli vanno bene,
chemio prechirurgica a patto che rispecchino un’idea innovativa
nel tumore della sanità», commenta la Pannuti, «e con
mammario. l’assistenza domiciliare, l’Ant favorisce ri-
sparmi e ottimizzazioni nella pratica sanita-
Amazzone ria. Assieme alla nostra fondazione, altre or-
ganizzazioni sono pronte a impegnarsi per
A Palermo da lunedì una sanità pubblica integrata con un non-pro- Alimenti
17 al 22 , la X edizione fit realmente universale e di qualità. Al Nord
del Progetto come al Sud». 3R IN CUCINA
Amazzone “Cultura e In tutta Italia sono decine le associazioni de- Emanuela
Cancro/Il corpo è dite all’assitenza domiciliare, realtà locali co- T. Cavalca Altan
utopia?”. me l’Adas di Cuneo, l’Advar di Treviso, l’Am- Manuela Porta
Appuntamenti so di Roma e la Peter Pan dedicata ai piccoli col- 310 pagine
scientifici e teatrali. piti da neoplasie e degenti al Bambin Gesù di 12 euro
Prevista la presenza Roma. Ma anche centri nazionali come l’Ado, Cairo editore
dell’oncologa belga l’Admo (midollo osseo), l’Ail (associazione
Martine Piccart con la lotta alla leucemie) e la Lilt (Lega italiana lot-
lezione su “Terapie ta ai Tumori) si danno da fare in tutta Italia.
mirate nel cancro al Quest’ultima (ente pubblico su base associa-
seno”. Programma su tiva) è presente in varie regioni, occupandosi
www.progettoamazz prevalentemente di prevenzione, campagne
one.it informative e ambulatori territoriali.
© RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA
la Repubblica
RSALUTE/ LA MEDICINA MARTEDÌ 11 NOVEMBRE 2014 41
PER SAPERNE DI PIÙ
ww.giornatadeldiabete.it
www.idf.org

INFOGRAFICA PAULA SIMONETTI


Diabete. Dieta e stile di vita alla base della campagna
mondiale su una malattia in forte aumento e che in molti casi
rimane non diagnosticata. Educazione e informazione corretta

FLASH

Cushing
Cambia la vita dei
malati di Cushing. È
arrivato pasireotide
(Signifor), il primo e
unico farmaco
(Novartis) per curare
questa grave malattia
che in Italia colpisce

Meno e meglio: il cibo è la cura


circa 2mila persone,
in gran parte giovani.
Il miglioramento
della sintomatologia,
dovuta a un tumore
dell’ipofisi, già dopo
le prime iniezioni MARIAPAOLA SALMI di vita correggendo i fattori di rischio, adot- te è un modello privilegiato che useremo per che, valorizzazione della rete dei centri di dia-
sottocutanee. tando strategie con più farmaci ma soprat- il Piano della cronicità – commenta Paola Pi- betologia e integrazione con i medici del ter-
(mp. s.) tutto modificando i comportamenti». santi del ministero della Salute – ciò compor- ritorio». Puglia, Sicilia, Lombardia, Piemon-
L’ALIMENTAZIONE il primo passo per Una spinta in tal senso arriva dall’attua- ta un cambiamento delle modalità assisten- te, Liguria, Toscana, Emilia Romagna le re-
Duchenne
Ok dell’Agenzia del
farmaco (Aifa) al
rimborso a carico del
Servizio sanitario di
Translarna (PTC
È prevenire il diabete e arrestarne
le complicanze. La campagna del-
la Giornata mondiale del diabete
2014 (sabato e domenica le ini-
ziative) secondo gli obiettivi dell’Internatio-
nal Diabetes Federation (IDF) segna così il
primo dei tre anni di attenzione agli stili di vi-
zione del Piano nazionale diabete, recepito
da ben 17 regioni. «Il Piano nazionale diabe-
ziali: una presa in carico del diabetico in ma-
niera condivisa tra diverse figure specialisti-
gioni che hanno iniziato la riorganizzazione.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

PER
SAPER
Therapeutics), ta e alla malattia diabetica. L’azione è urgen- NE
farmaco per il te perché il diabete è drammaticamente in DI PIÙ
trattamento della crescita specie nei paesi emergenti, nel 2035
distrofia muscolare di i diabetici nel mondo saranno mezzo miliar-
Duchenne. Utilizzata do, e perché metà dei diabetici resta non dia-
la legge che prevede gnosticato e, quindi, senza terapia. «L’IDF In città
l’accesso ai farmaci punta il dito alla quantità di cibo introdotto,
anche in corso di alla qualità degli alimenti e alla distribuzione Il 65% delle persone
studi clinici. regolare dei pasti durante la giornata – sot- con diabete abita in
tolinea Stefano Del Prato, endocrinologo del- città. Un dato
Denti l’Università di Pisa, – saltare la prima cola- allarmante, se
zione aumenta il rischio di ammalarsi di dia- associato al fatto che
È la prima volta per la bete e di diventare obeso. Il problema è so- 4 persone su dieci
sanità pubblica. Da ciale ma in prima battuta riguarda la fami- non fanno per niente
dopodomani tre glia. I genitori devono educare i figli a man- movimento, e
giorni di visite gratis, il giare in modo regolare, a non saltare i pasti l’urbanizzazione
13, 14 e 15 novembre principali, a scegliere cibi freschi in partico- peggiora la
(dalle 8 alle 20), senza lare verdura e frutta di stagione e a chilome- sedentarietà. Per far
ticket né prescrizione tro zero. Naturalmente la sana alimentazio- fronte a questa sfida
e prenotazione negli ne ha un costo personale, perché richiede prosegue il
ospedali e informazione e adesione a un minimo di re- programma
ambulatori. Perché internazionale Cities
tutti possano Changing Diabetes
controllare lo stato di Complicanze cardiovascolari che sta toccando le
salute di bocca e e Piano in via di attuazione grandi metropoli del
denti. “La Salute in mondo. In Italia, il
Bocca” è l’iniziativa già recepito da 17 Regioni progetto “Città per
del Collegio Primari camminare”
Italiani di gole, e un costo economico, perché mangiare (www.ibdo.it) mette a
odontoiatria, cibi freschi costa di più». disposizione 32
Odontostomatologia I dati Istat confermano che il diabete è ma- percorsi ideali per
e Chirurgia Maxillo lattia delle classi sociali meno abbienti. Ser- muoversi in salute.
Facciale. «Un vono politiche sociali che entrino nelle scuo- L’attività fisica
controllo in bocca le. Educare i ragazzi con l’informazione giu- regolare riduce di due
può salvare la vita. La sta senza eccessive proibizioni, significa edu- terzi la comparsa
gente non va dal care i genitori. D’altra parte il diabete è pre- della patologia
dentista perché non venibile, basta seguire poche regole: alimen- diabetica, cosa che
ha soldi e non scopre tazione sana e in quantità limitata, tre pasti nessun farmaco è in
tante patologie che al giorno con una rigorosa prima colazione, e grado ancora di fare.
possono essere controllo del peso (perdere 5-10 kg aiuta a te- «Va considerata alla
curate in tempo. Ci nere sotto controllo i valori della glicemia) in stregua di un farmaco
sono circa 6 mila casi grado di prevenire le complicanze del diabe- – dice Stefano
l’anno di tumore alla te. «Le complicanze cardiovascolari sono la Caputo, presidente di
bocca, con alto tasso principale causa di morte del diabetico, il ri- Diabete Italia -
di mortalità a cinque schio di infarto (o ictus) è da due a quattro vol- previene il diabete,
anni», precisa te maggiore se si è affetti da diabete – affer- migliora il controllo
Francesco Riva, ma Stefano Genovese, responsabile della glicemico e contrasta
ospedale Eastman di Unità Operativa di diabetologia e malattie la comparsa delle
Roma e coordinatore metaboliche dell’IRCCS Multimedica di Mi- complicanze». Una
dell’iniziativa insieme lano – l’alimentazione è fondamentale, basti camminata a passo
ad Alessandro Nisi, dire che tra le prime 15 cause di morte alme- svelto per 30 minuti,
del S. Filippo Neri di no sette sono correlate a diete scorrette; men- tre volte a settimana,
Roma. Info: tre cinquant’anni fa l’obiettivo era di far vi- è la cura più semplice
www.lasaluteinbocca.it vere il diabetico, trent’anni fa di farlo so- ed efficace.
(annamaria messa) pravvivere alle complicanze, oggi dobbiamo (al. mar. e mp. s.)
© RIPRODUZIONE RISERVATA garantire a questi pazienti una buona qualità © RIPRODUZIONE RISERVATA
la Repubblica
RSALUTE/ LA DIAGNOSI MARTEDÌ 11 NOVEMBRE 2014 42
PER SAPERNE DI PIÙ
www.sigu.net
www.ilfeto.it/site/

Amniocentesi. Diagnosi prenatale


con tecniche di sequenziamento rapido del Dna
Affare privato (costa 1500 euro). Vantaggi e utilizzo

Il bio-lettore
che scova

INFOGRAFICA PAULA SIMONETTI


> LUI & LEI
ROBERTA GIOMMI

le anomalie
MODALITÀ
PER AVERE
IL PIACERE
Nella costruzione di
una buona
esperienza sessuale
restano importanti le
tecniche che
favoriscono il
rilassamento e
l’utilizzo delle capacità
sensoriali. La
sessualità sta
passando dal tratto
impulsivo al tratto TINA SIMONIELLO avere risposte inequivocabili. Il futuro sarà malattie genetiche, che già si fa da qualche genetista - si applica a casi di piccoli pazienti
riflessivo, richiede una quello di applicare Ngs al sangue materno, anno. Al Gaslini per esempio. Il vantaggio dove si sospetta una causa genetica: sequen-
ALLA possibilità di conoscere azzerando anche quello 0,5% di rischio abor- dell’Ngs – dicono - è che si possono analizza- ziando tutti i geni, più di 20 mila nello stesso

D
migliore
organizzazione quanto più possibile del nostro tivo associato alle metodiche invasive, e ci so- re grandi quantità di Dna, con tempi e costi individuo. Può portare alla soluzione di circa
emotiva e sensoriale. futuro clinico a quella di cono- no già i primi risultati». Nessun dubbio inve- non paragonabili al sequenziamento tradi- il 25% di casi non risolti».
Non possiamo scere quanto più possibile del ce sull’applicazione di Ngs nella ricerca sulle zionale. «La stessa tecnologia – riprende il © RIPRODUZIONE RISERVATA

immaginare la destino dei nostri figli il passo è


stato breve. Nel giro di qualche anno più mo-
sessualità relegata a
spazi ristretti e poco derne tecniche di sequenziamento (analisi)
RI
efficaci. Il tempo è rapido del genoma sono approdate nella dia- CER
necessario per gnostica prenatale. All’amniocentesi e villo- CA
gustare un bagno con centesi tradizionali, oggi si affianca una am-
gli aromi, per niocentesi/villocentesi genomica o ngpd,
assaporare i profumi next generation prenatal diagnosis. Questa
desiderati, per metodica - attualmente costa 1500 euro cir-
massaggiarsi e creare ca e si effettua solo in strutture private - mes-
il rilassamento e una sa a punto da ricercatori della società Sidip, Madri Ail
buona respirazione. Italian college of fetal maternal medicine,
Questi elementi o altri trasferisce la tecnologia Ngs, Next genera- Valutare la possibilità
di gusto personale, tion sequencing del Dna, dall’adulto al na- e l’esito delle
devono essere scituro. La sua peculiarità sta nella selezione gravidanze portate
coltivati perché delle patologie genetiche che si vogliono in- avanti da pazienti
aiutano a tenere vivo il dividuare nel feto. Ngpd, passando al setac- affetti da Leucemia
sesso nelle coppie cio 300 geni e 12mila mutazioni «permette Mieloide Cronica
stabili e a renderlo di diagnosticare nanismi, cardiopatie, pato- (LMC) in cura con
attraente per il futuro logie neurologiche, encefalopatie, la sma, la farmaci inibitori della
nelle nuove relazioni. fibrosi cistica, l’X-fragile e altro», ha spiega- tirosin-chinasi: è
Per molti uomini e to recentemente Claudio Giorlandino, gine- l’obiettivo di uno
donne sono cologo e segretario Sidip. «Siamo passati dal- studio
fondamentali le la capacità di diagnosticare il 5-7% dei porta- osservazionale,
parole e le fantasie tori di anomalie genetiche a quella di indivi- promosso dalla
che liberano la mente duare il 60-80% dei feti con malformazione. Fondazione Gimema,
da pensieri e Gruppo Malattie
preoccupazioni e Già utilizzata nelle malattie Ematologiche
permettono dell’Adulto, con
l’ingresso nelle genetiche. La vera svolta sarà l’ausilio dell’Ail,
sensazioni corporee e Associazione contro
relazionali. La
l’analisi del sangue materno le Leucemie, i Linfomi
preparazione aiuta a e il Mieloma. Iniziato
pensare la sessualità, Dalla lettura di anomalie cromosomiche a a gennaio 2013, lo
non deve però essere quella, contemporanea, di moltissimi geni». studio ha fino ad ora
costrittiva: si può Semplificando si estrae il Dna dalle cellule coinvolto 60 pazienti
nutrire il desiderio e fetali prelevate con amniocentesi o villocen- di età compresa tra i
lasciarlo fuggire senza tesi. Ridotto in frammenti viene processato 22 e i 37 anni e 71
malumori. Il maschio con strumenti Ngs. «In 36 ore, per mezzo di gravidanze. Ora si
viene immaginato software bioinformatici, le macchine leggo- cerca di valutare un
spinto da due motori no l’esoma, la frazione codificante del Dna». maggior numero di
diversi: la Astrattamente le tecnologie Ngs consen- pazienti,
comprensione, e nello tono di analizzare in pochi giorni pressoché coinvolgendo altri
stesso tempo la forza tutti i geni del nascituro «ma non sarebbe eti- centri di ematologia.
sessuale. Bisogna co e sarebbe inutile», dicono gli esperti Sidip. Il termine dello
avere attenzione al Perciò Ngpd non lavora su tutti i geni ma, uti- studio è previsto a
dopo della sessualità, lizzando un software bioinformatico, agisce fine 2015 e sarà
evitare in quel solo su quelli le cui mutazioni determinano possibile grazie alla
momento le cattive patologie alla base di problematiche vere, partnership di Ail con
valutazioni, se ne per le quali il legame mutazione-malattia è Cruciani C, che ha
parlerà in una zona diretto e certo, mentre esclude le varianti ge- realizzato un
neutra con un buon niche che rendono suscettibili nel corso del- apposito braccialetto
tono. Quando si parla la vita ad ammalarsi. “La buona Stella della
del sesso è bene «Ngs è tecnicamente idonea alla diagnosi Ricerca”, in macramè.
sottolineare anche le prenatale, sulla scelta di applicarla in questo I bracciali sono
cose buone, alla settore le opinioni sono diverse - dice Rober- acquistabili al prezzo
ricerca di utili to Ravazzolo, responsabile dell’unità di Ge- di 10 euro sia su
cambiamenti. netica dell’istituto Gaslini di Genova - va te- internet che nei
www.irf-sessualità.it nuto presente che maggiore è il numero di negozi Cruciani C.
geni che si vanno a studiare, più è complessa www.ail.it
© RIPRODUZIONE RISERVATA l’interpretazione e più lungo è il tempo per © RIPRODUZIONE RISERVATA
la Repubblica
RSALUTE/ LA PREVENZIONE MARTEDÌ 11 NOVEMBRE 2014 43
PER SAPERNE DI PIÙ
www.epicentro.iss.it
www.salute.gov.it

Anziani. In drammatico aumento traumi e ricoveri


a causa di scivolate o perdite di equilibrio in casa, residenze ma anche
in ospedale. Le precauzioni da adottare e l’attività fisica carente

Le strategie
FLASH anti-caduta
per over 65

INFOGRAFICA PAULA SIMONETTI


Asperger ELVIRA NASELLI per il cattivo equilibrio neuromoto-
rio, che è causa di “riflessi di difesa”
GNI anno si stima che un rallentati - premette Antonio Sgada-

O
Questo fine
settimana al Maxxi terzo degli over 65 ca- ri, responsabile di Gemelli Health-
di via Guido Reni da, in casa o in residen- ness - per questo riteniamo fonda-
di Roma si tiene la ze. Negli Stati Uniti più mentale, e lo facciamo in ospedale, of-
seconda edizione di 2.4 milioni di over 65 frire un servizio specifico. Nell’anzia-
del As-Film festival sono stati trattati nel 2012 al pronto no non solo c’è riduzione della forza
nato per volontà di soccorso per una caduta, il 50 per cen- ma anche della potenza muscolare,
alcuni giovani affetti to in più in dieci anni. Dieci anni che cioè della capacità che ha il muscolo
da sindrome di hanno fatto registrare più di duecen- di contrarsi rapidamente. Le fibre
Asperger, una forma tomila morti dopo caduta. muscolari sono di due tipi: quelle len-
di autismo. L’ingresso Ovviamente non ogni caduta si tra- te sono responsabili del tono postu-
è gratuito sino sforma in frattura o trauma cranico, rale e sono molto resistenti, quelle ve-
ad esaurimento dei ma una buona parte sì. «La caduta loci non hanno grande resistenza ma
posti. Il programma non è una singola malattia - premet- sono in grado di sviluppare contra-
del festival è te Francesco Landi, direttore Riabili- zioni veloci. L’anziano perde soprat-
consultabile su www. tazione e Medicina Fisica alla Cattoli- tutto le seconde. Sono necessarie en-
asfilmfestival.org ca di Roma - ma una sindrome ge- trambe, ma sono quelle veloci che ga-
riatrica. Ha una altissima rantiscono riflessi rapidi ed
Reportage incidenza, si correla a evitano di cadere. Per man-
molte cause e ha spes- tenerle non basta incre-
È dedicato alle so prognosi negati- mentare l’attività fisica
malattie rare va, perché fratture, con passeggiate, fare
il foto-reportage traumi cranici ed le scale, prendere il
che il fotografo Aldo ematomi riducono bus. Bisogna fare eser-
Soligno ha iniziato l’autonomia del cizio aerobico come
a eseguire partendo paziente, con costi cyclette, nuoto, bici-
dall’Olanda col altissimi, sanitari e cletta, e con i pesi, per
sostegno di sociali. Inoltre l’an- rinforzare braccia e
Genzyme. Racconterà ziano ha un problema gambe. Nella nostra pale-
la vita di questi malati di malnutrizione, in ge- stra gli anziani fanno car-
e delle loro famiglie nere poche proteine, e di diofitness, corpo libero, pilates,
in Europa e poi in scarsa massa muscolare. Uno studio tapis roulant, pesi, anche a 80 anni. A
Italia. Il viaggio multicentrico (Sprintt) su 1500 per- chi è rischio di cadute - inoltre - fac-
si può seguire su sone, che riguarda 11 paesi Ue ed è ciamo fare esercizi propriocettivi, a
www.rarelives.com coordinato da noi, dimostrerà, cre- piedi nudi e su tappeti speciali. È fon-
diamo, che basta esercizio fisico se- damentale cominciare presto: già dai
Mortalità condo un protocollo specifico insie- 40 anni la massa muscolare declina».
me ad una alimentazione corretta, Prevenire si può anche in casa, con
Per ridurre la arricchita di micronutrienti come vi- accorgimenti particolari. Negli Usa
mortalità da parto tamina D, omega 3 e amminoacidi alcune residenze si sono dotate di
altissima in Sud specifici, quali leucina e il suo meta- sentieri luminosi, che si attivano
Sudan AISPO - bolita Hmb, per prevenire cadute e quando l’anziano si alza dal letto e lo
Associazione Italiana disabilità». guidano fino al bagno. Lì poi ci sono
per la Solidarietà tra Si cade perché si perde l’equilibrio, maniglioni nella doccia e vicino alla
i Popoli, lancia dal 16 perché non si vede bene, per disturbi toilette. Linee bianche sulle scale per
al 30 novembre una urinari che spingono a correre in ba- dare il senso della profondità, altezze
raccolta fondi tramite gno, per l’effetto di farmaci, per di- diverse per letti e toilette, utilizzo di
SMS solidale al 45595. sturbi del movimento, perché si in- ausili per muoversi in casa per chi ha
Obbiettivo: fornire ciampa sui tappeti con le pantofole. più difficoltà, un allarme da tenere al
fondi al St. Daniel Lavorare sulla propria qualità mu- collo per i casi di emergenza. Evitan-
Comboni Hospital scolare è fondamentale per preveni- do magari ciabatte aperte dietro e
di Wau. re traumi e cadute. tappeti.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
«Si cade perché si riduce la forza e © RIPRODUZIONE RISERVATA
la Repubblica
RSALUTE/ IL BENESSERE MARTEDÌ 11 NOVEMBRE 2014 44
PER SAPERNE DI PIÙ
www.federterme.it
www.sauna.fi

Acqua & terapie.Tra sauna e bagno turco: le regole


e i consigli dei medici termalisti per la difesa dalle malattie stagionali. I rischi
e le controindicazioni. I tempi massimi di permanenza variano: mai esagerare
> A TAVOLA
EUGENIO DEL TOMA
Prevenzione d’inverno
con cure caldo-freddo
RIVALUTO
MINESTRE
E ZUPPE
Nelle regioni italiane,
le variazioni
gastronomiche in
tema di minestre
sono infinite ed è
coerente per un
medico specialista in
Scienza
dell’Alimentazione
manifestare qualche
rimpianto per il
declino di un piatto
ormai trascurato,
soprattutto dai più CLAUDIA BORTOLATO per quelle fredde il tempo varia da uno a un massi- dove le temperatu-
giovani. Pellegino mo di 2-3 minuti, per chi li tollera», dice Bianco. Da re raggiungono mas-
QUALCUNO piace caldo”. So- ricordare: sauna e bagno turco vanno effettuati so- simo i 50/55°. In prece-

“A
Artusi, nel suo
ammirevole La prattutto, ovvio, quando è lo dopo l’eventuale allenamento o seduta in pale- denza, perplessità era-

INFOGRAFICA PAULA SIMONETTI


scienza in cucina e piacevole e produttivo per stra, perché rilassano i muscoli e alleviano il dolo- no state avanzate dagli
l’arte di mangiar compensare l’opposto: il re. «Inoltre, il processo di sudorazione aiuta a libe- esperti dall’American Colle-
bene, se ne freddo che, calendario alla rarsi delle tossine accumulate e dell’acido lattico ge of Sports Medicine su quel-
lamentava già mano, è la meta prossima futura. Parliamo di pra- in eccesso, permettendo così un recupero più ra- la “strana coppia” fitness/sauna,
nell’ottocento con tiche di benessere, come sauna e bagno turco, di pido», osserva Bianco. Gli esperti finlandesi ricor- ovvero sugli allenamenti, come gli
questa frase «...una antica tradizione e di moderna attualità. «Queste dano anche che le saune doc prevedono pietre o le- esercizi yoga, di cycling e spinning,
volta si diceva che la pratiche sono molto utili come “ginnastica” del- gno riscaldati con aria calda, mentre bocciano svolti in ambienti surriscaldati.
minestra era la biada l’apparato cardiocircolatorio e per prevenire le quelle “a infrarossi”, effettuate in speciali cabine, © RIPRODUZIONE RISERVATA

dell’uomo, oggi i malattie stagionali e infettive, come raffreddori,


medici consigliano di bronchiti, sinusiti, nonché i disturbi meteoropati-
mangiarne poca per ci (cefalee, vertigini, nervosismo). La sauna, al-
non dilatare troppo lo ternata a veloci docce o immersioni in acqua fred-
stomaco e per da (intorno ai 21 gradi), ma anche il bagno turco,
lasciare la prevalenza funzionano, infatti, da “allenamento” per il siste-
al nutrimento ma di termoregolazione dell’organismo, spesso
carneo». assopito dalle troppe ore passate in ambienti in-
I tempi sono door», osserva Angelo Bianco, medico termalista,
cambiati, il progresso specialista in nefrologia e scienza dell’alimenta-
ha surrogato il lavoro zione e consulente dietologo del Policlinico di Aba-
manuale con un no Terme (PD).
eccesso di Ma attenzione a non varcare la soglia delle cabi-
sedentarietà e non ne con troppa leggerezza, pensando sia “natura-
mancano altri validi le”. «Proprio per le alte temperature che compor-
motivi per rivalutare tano, le sedute di sauna, caratterizzate da un cal-
minestroni e zuppe. do secco che oscilla intorno agli 80 gradi, e quelle
Il primo è quello di di bagno turco, con temperature meno elevate, dai
aumentare il 55 ai 65 gradi, ma con un alto tasso di umidità (80-
consumo giornaliero 90% o più), andrebbero effettuate, soprattutto
di verdure. Il secondo nel dubbio di una non perfetta condizione fisica,
è quello di favorire il con il consenso del medico. Sono controindicate,
senso di ripienezza infatti, a chi ha la pressione arteriosa troppo bassa
gastrica, quindi la o troppo alta, a chi soffre di emorragie, di malattie
sazietà, con degli renali e cardiache, di enfisema polmonare impor-
ingredienti che non tante, di varici, di linfedemi e, più in generale, a chi
forniscano troppe
calorie, specialmente
quando si riducono
Rituali che durano ore
cereali e legumi con cicli di tre ripetizioni
(quest’ultimi da
utilizzare solo rispettando il silenzio
“passati” per chi
soffre di colon
è debilitato. Le saune, poi, sono sconsigliate oltre
irritabile). Inoltre,
che ai bambini, anche alle persone nella “quarta
un’abbondante
età”. Meglio evitare durante le mestruazioni e pre-
razione di
cauzionalmente anche in gravidanza», ricorda an-
minestrone vegetale,
cora Bianco. Di più: affinché mantengano quanto
sia pure con 30-40
promesso, ovvero anche rilassare e detossinare,
grammi di riso o di
devono essere eseguite secondo i crismi, come
pastina, può
hanno sottolineato anche gli autorevoli rappre-
diventare un
sentanti della Finnish Sauna Society, durante l’ul-
accorgimento pratico
timo “Perfect Sweat Summit” di San Francisco
per far consumare ai
(Usa). Tra i suggerimenti forniti dagli esperti fin-
ragazzi un minimo di
landesi: i rituali devono durare complessivamente
verdure senza troppe
2-3 ore, con ciclo di tre ripetizioni da caldo a fred-
contestazioni. Se poi
do, e avvenire nel rispetto del silenzio (per antico
c’è poco tempo da
spirito filosofico..). «Prima e dopo la sedute, per
dedicare alla
prevenire la disidratazione bere tre bicchieri d’ac-
preparazione in
qua naturale o delle tisane a temperatura am-
cucina si potranno
biente. Evitare, invece, alcolici e sostanze nervine,
utilizzare i minestroni
perché disidratano e accelerano il battito cardia-
del supermercato,
co, e aspettare di entrare in cabina almeno tre ore
con gli ingredienti già
dall’ultimo pasto abbondante: l’ideale sarebbe un
puliti e preparati,
pasto leggero (yogurt, frutta) almeno un’ora pri-
senza dimenticare
ma della sauna. Tempi di permanenza: anche se so-
che esistono degli
no soggettivi, variano da un minimo di 8 minuti,
ottimi prodotti
per permettere al trattamento di sortire effetti, a
surgelati.
un massimo di 12-15 minuti totali, per le applica-
edeltoma@gmail.com
zioni calde (anche di più, nel bagno turco), mentre
© RIPRODUZIONE RISERVATA
la Repubblica
LETTERE & RUBRICHE MARTEDÌ 11 NOVEMBRE 2014 45

MANDATE LE VOSTRE DOMANDE A:


rsalute@repubblica.it
RSalute, via C. Colombo 90, Roma

A CURA DI ELVIRA NASELLI

■ Neonatologia terapia della degenerazione maculare

Partorire in anticipo
rischioso per il bimbo? Il medico senile. Non mi è ancora capitato di
leggere un articolo scientifico che lo
dimostri in maniera seria e
inconfutabile, e l’esperienza clinica
> CAMICI & PIGIAMI

STORIE DI ORDINARIA SANITÀ


PAOLO CORNAGLIA FERRARIS

lettera firmata
e-mail

A causa di una anomalia placenta-


re, partorirò in anticipo, a circa 35
risponde personale e di altri concorda
ampiamente. Pertanto l’abbandono
dell’integratore certamente non potrà
creare problemi. L’unica sostanza in
esso contenuta che, secondo ricerche
FUNZIONA NONOSTANTE TUTTO
DUE storie di ordinaria sanità pubblica italiana. Normal-
mente nessuno le racconta né commenta, queste inve-
ce emergono su giornali e libri. Quella raccontata da Ste-
settimane. Può essere rischioso? sufficientemente attendibili, e anche fano Aurighi narra del lavoro svolto da una delle tante
secondo la mia esperienza, potrebbe unità operative che intervengono nei casi di ictus. Sem-
■ PROF. COSTANTINO ROMAGNOLI aumentando i livelli di colesterolo detrusoriale, secondaria all’ostruzione avere un certo effetto è la luteina che si bra un miracolo e invece è routine quotidiana di vite sal-
Presidente SIN, Resp. Neonatologia “cattivo” (LDL) e riducendo quello stessa e/o alle modificazioni del trova in decine di integratori senza vate col coraggio di chi le subisce e di medici e infermie-
Pol. Univ. Gemelli Roma “buono” (HDL). Nel dettaglio, muscolo detrusore della vescica che si zinco e rame. Il controllo di glicemia e ri che le affrontano con la prontezza e competenza indi-
cortisonici (prednisone), steroidi adatta all’ostruzione cronica pressione arteriosa omerale nonché spensabili. L’altra la scrive Jacopo Juri Grasso, (Diario di
Può succedere che un neonato nasca 2- anabolizzanti (testosterone), determinata dall’ipertrofia prostatica, una condotta di vita che elimini ogni uno sfigato ventunenne, Il Pensiero Scientifico Ed.) gio-
3 settimane prima del termine (34-36 ciclosporina (un immunodepressore) e con un aumento del proprio spessore abuso alimentare e preveda un’attività vanissimo paziente che combatte contro i linfomi. Ordi-
settimane). Questi neonati, detti “late inibitori delle proteasi (farmaci per la (ipertrofia della muscolatura liscia) e fisica continua (lunghe passeggiate), naria sanità pubblica, ordinario coraggio, normale com-
preterm”, o prematuri, sono cura dell’infezione da HIV) possono delle fibre collagene. Queste rappresentano, oggi, il miglior tipo di petenza, tecnologie d’avanguardia. Storie come mille al-
erroneamente e troppo spesso incrementare i livelli ematici del modificazioni riducono la compliance profilassi possibile. tre, eppure commoventi. Raccontano di medici capaci,
assimilati ai neonati a termine. Di solito il colesterolo. Nessuno dei farmaci della vescica da cui derivano i sintomi pazienti determinati, voglia di vivere. Il nostro servizio
25% circa dei late preterm nasce prima
per complicazioni della gravidanza che
assunti dal nostro lettore è in grado di
aumentare il colesterolo. Solo la piccola
elencati. È evidente che l’intervento
disostruttivo (in questo caso la TURP)
■ Ortopedia pubblico è una conquista di civiltà, funziona nonostante
sprechi e clientelismo, cialtronaggine sindacale.
portano a interruzione spontanea o quantità di diuretico tiazidico determina una immediata risoluzione Ho una trocanterite camici.pigiami@gmail.com
provocata. E infatti circa il 70% dei (idroclorotiazide) contenuta nel dei sintomi ostruttivi di svuotamento
neonati nasce da taglio cesareo, Vasoretic potrebbe determinare un mentre per la risoluzione dei sintomi
utili le infiltrazioni?
programmato o urgente. Il pericolo di lieve incremento dei trigliceridi. Questo irritativi spesso è necessario più tempo. Giuseppe Tuppon
patologie esiste. La più importante è fenomeno, non frequente ed Alcuni studi e la nostra esperienza però e-mail
senza dubbio quella respiratoria improbabile ai dosaggi utilizzati, è ci insegnano che quasi un terzo dei
> L’ALTRA MEDICINA ELIO ROSSI
(dovuta ad una non completa sostanzialmente privo di rilevanza pazienti non ha, anche a lungo termine, Ho una tendinopatia del medio glu-
maturazione dell’apparato respiratorio) clinica. La terapia intermittente con un miglioramento della frequenza teo post traumatica con trocante- INTOLLERANZA AL LATTOSIO
che richiede un’assistenza (ventilazione statine non è mai consigliabile. minzionale e dei sintomi irritativi. Sulla rite subacuta da un anno. Devo fa- ALCUNI RIMEDI E ALTERNATIVE
invasiva o non). Altro pericolo è la L’interruzione, anche temporanea, si instabilità detrusoriale, una volta re infiltrazioni di acido ialuronico,
patologia metabolica caratterizzata da accompagna infatti ad un particolare accertata, si può però agire con la cortisone oppure onde d’urto? IL LATTOSIO è uno zucchero che si trova nel latte e nei suoi
ipoglicemia e iperbilirubinemia (con rischio di incidenti cardiovascolari terapia farmacologica. In ogni caso è derivati. Per digerirlo sono necessari alcuni enzimi;
necessità di trattamento nel 15 % dei sfavorevoli. Pertanto, soprattutto in difficile prevedere preoperatoriamente ■ DOTT. NORBERTO CONFALONIERI quando questi mancano o sono prodotti in modo insuffi-
casi), importante perché pazienti con rischio cardiovascolare quanto un intervento disostruttivo Primario ortopedico Ist. Clinici ciente, si verifica un’intolleranza a questa sostanza, che
potenzialmente causa di danno intermedio o elevato, come (TURP) possa incidere positivamente di perfezionamento, Milano può causare una varietà di sintomi sia a livello digestivo
neurologico grave e permanente. Ci sembrerebbe il caso del lettore sui sintomi irritativi. Nel caso della sia a carico di altri organi e apparati. A fronte di un’in-
sono poi le infezioni, che coinvolgono (iperteso e 73 anni), la terapia deve frequenza notturna bisogna escludere Ritengo che il trauma sia a carico della tolleranza al lattosio, si può pensare anche ad alcuni ri-
l’1-3% dei late preterm e possono essere essere continuativa, con attenzione ai un altro aspetto che riguarda la poliuria borsa del trocantere e la patologia una medi omeopatici. Aethusa cynapium, ad esempio, è
acquisite in utero o dopo la nascita per livelli di colesterolo LDL, parametro più notturna, ossia la quantità di urine trocanterite acuta/cronica da adatto soprattutto quando l’intolleranza si manifesta
la particolare fragilità immunologica. importante del colesterolo totale, che effettivamente prodotta. È necessario debellare. Tale condizione comporta già nei primi mesi di vita e provoca coliche addominali,
Frequenti le difficoltà nutrizionali dovrebbe attestarsi almeno al di sotto infatti quantificare il volume di urine infiammazione dei tendini che si rigurgiti e vomito ad ogni ingestione di latte. Se l’assun-
(incapacità alla suzione e madri che di 100 mg/dl. per ridurre in modo molto eliminato durante la notte perché, se inseriscono sul gran trocantere che zione del latte provoca invece forte gonfiore addomina-
producono meno latte) con cali rilevante il rischio di infarto miocardico elevato, giustificherebbe l’aumento provoca una sensazione di dolore le, che può interferire anche con la respirazione, il rime-
ponderali eccessivi. Da non trascurare la ed ictus. della frequenza notturna anche in localizzata sulla sporgenza del grande dio indicato è China officinalis. Se invece vogliamo trat-
patologia neurologica, quella assenza di ostruzione da ipertrofia trocantere, sul fianco. In linea generale, tare la stessa ipersensibilità al lattosio, si può ricorrere a
ematologica e renale e la coagulazione.
Va anche detto, tuttavia, che il 90% circa
■ Urologia prostatica o di instabilità detrusoriale. sarebbe più corretto parlare di borsite,
entesite trocanterica o peritrocanterite,
Lac vaccinum defloratum, ovvero il latte scremato di-
luito e dinamizzato, da somministrare in alta diluizione.
dei “late preterm” ha un adattamento Perché dopo l’intervento ■ Oculistica dal momento che l’osso non è in realtà omeopatia@usl2.toscana.it
normale che consente il rooming—in coinvolto. Normalmente le persone più
urino ancora così tanto?
con la madre grazie all’assistenza alla Prendo l’integratore colpite sono quelle che soffrono di un
nascita e nei primi giorni di vita. deficit posturale degli arti inferiori, per
lettera firmata per la maculopatia? uno scorretto scivolamento della fascia
e-mail > L’ERBA VOGLIO ROBERTO SUOZZI
■ Cardiologia Ho 69 anni, a marzo sono stato ope-
Riccardo
e-mail
lata sul trocantere. Detto ciò, la
diagnosi di trocanterite avviene in
Colesterolo alto rato alla prostata (Turp) ma, dopo primo luogo mediante l’analisi dei FRUTTI DEL SAMBUCO NERO
sei mesi, mentre il flusso urinario è Ho 79 anni ed ho perso un occhio sintomi clinici manifestati, poi il medico PER CONTRASTARE L’INFLUENZA
colpa dei farmaci? migliorato, continuo a fare pipì per maculopatia senile. Mi è stato potrebbe consigliare un esame
spesso, soprattutto di notte. È nor- consigliato come prevenzione per baropodometrico di postura e IL SAMBUCO (Sambucus nigra; famiglia Caprifoliacee) è
lettera firmata
e-mail male? l’altro occhio azyr, integratore con deambulazione. Una radiografia e/o un piccolo albero di cui si adoperano i fiori; il frutto è una
rame e zinco, che sarebbero però un’ecografia è sempre utile, per bacca globosa e non va confuso con quello, a bacca rossa,
Volevo sapere se ci sono farmaci ■ DOTT. GIANFRANCO SAVOCA anche responsabili di formazioni escludere altre patologie. Il del Sambucus racemosus. Sono proprio i fiori del sam-
che fanno alzare il colesterolo. Ho Direttore UO Urologia Arnas neurotossiche. Lo prendo o no? trattamento della trocanterite si basa in buco nero che potrebbero aiutare le molte persone in-
73 anni, iperteso, prendo vasoretic Ospedale Civico, Palermo primis su riposo e applicazione di borse fluenzate.
e adalat crono, oltre a omeprazolo ■ PROF. CESARE BISANTIS di ghiaccio sulla parte interessata e Il sambuco si può utilizzare in decotto, estratto fluido,
e cardioaspirina. A cicli e a giorni al- L’ostruzione cervico—uretrale Presid. Fond. Iris per l’Oftalmologia, farmaci anti-infiammatori per alleviare i tintura alcolica e infuso; in quest’ultimo caso la prepa-
terni assumo una statina che mi provocata dall’ipertrofia prostatica Padova sintomi. Se non ci sono miglioramenti, razione standard è di cinque grammi di fiori in 400 cc.
tiene il colesterolo a 180 (250-260 determina generalmente due tipologie si potrà procedere con un trattamento d’acqua bollente per dieci minuti di infusione, si può ri-
senza). È corretto così? di sintomi: i sintomi ostruttivi di Non entro in merito ai risultati delle di 1-2 infiltrazioni intra-bursali di un petere per due o tre volte al dì e si può dolcificare con del
svuotamento come il mitto ipovalido ricerche sulla neuro-tossicità di alcuni preparato cortisonico che permetterà miele. Il sambuco è bechico (contro la tosse), è adopera-
■ DOTT. FURIO COLIVICCHI (riduzione della forza del flusso) ed il metalli quali zinco e rame poiché non è di ridurre l’infiammazione in pochi to nei disturbi delle vie respiratorie alte e ha attività an-
Direttore Uoc Cardiologia, osp. San residuo post—minzionale eccessivo, e i campo di mia competenza ma, giorni. Per curare la postura, spesso, tivirali e antinfiammatorie; può ridurre l’eccessiva se-
Filippo Neri, Roma sintomi di riempimento come viceversa, sento di esprimere dubbi bisogna ricorrere a plantari speciali e crezione nasale in caso di sinusite. I fiori freschi possono
frequenza, irritabilità e urgenza molto seri sul fatto che questi due ginnastica specifica. Utili sempre provocare sulla pelle eritemi e bolle; i frutti, soprattutto
Alcuni farmaci possono modificare in minzionale. Questo corteo di sintomi metalli possano agire positivamente terapie con onde d’urto a bassa se immaturi, possono dare disturbi gastrointestinali.
modo sfavorevole il profilo lipidico, viene definito come instabilità sulla profilassi o, tanto meno, sulla potenza, ionoforesi e tecar. rmsuozzi@mclink.it
R2Cultura
la Repubblica MARTEDÌ 11 NOVEMBRE 2014

49 CONTATTI
CULT@REPUBBLICA.IT
WWW.REPUBBLICA.IT

André Aciman
racconta l’amore
per il nostro Paese

“In Italia
c’è il mio
paradiso
perduto”
DENISE PARDO

IVISO tra il paradiso perduto – l’Egitto da cui

D scappare al tempo di Nasser – e il tempo


perduto alla Proust di cui è sommo esper-
to, André Aciman ama l’Italia. È stata l’al-
tra culla. L’insperata patria capace di so-
stenere lo splendore di un’infanzia spezzata raccontata
da grande scrittore in Ultima notte ad Alessandria. La pos-
sibilità di sopravvivere all’emarginazione dell’identità e
della memoria. Aciman ne ha uno sguardo vivido, non po-
litico ma sensoriale, conosce bene il paese. Vi ha vissuto.

FOTO DI HERBERT LIST


Va e torna per ritrovarlo, quasi un pretesto la presenta-
zione dei suoi libri.
Per l’ultimo, Harvard Square (uscito in cui l’ho sentito per la prima volta, via chiato. Ha fatto di più». trove».
sempre da Guanda), è rimasto due mesi. delle Quattro Fontane, non posso per- Si avverte la sensazione che sia sta- Anche nella complicata quotidia-
L’Italia è una presenza familiare mettermi di perderlo. È l’odore metafori- ta un sigillo. nità italiana?
per lei. Che posto occupa nel suo im- co della mia adolescenza». «Sa cosa mi ha spinto a scrivere Ultima «C’è qualcosa che mi dà infinitamente
maginario segreto? Un odore assai diverso da quello di I PALAZZI notte ad Alessandria? Sono stati due li- fastidio: l’incapacità di essere imperso-
«All’inizio l’ho odiata. Da Alessandria New York, la città dove vive…. bri, Memorie di un antisemita di Gregor nali. Negli Stati Uniti c’è professionalità,
siamo arrivati a Siracusa in nave, in se- «Tra poco tornerò a casa. E so già che von Rezzori e soprattutto Lessico fami- fredda cordialità. In Italia spunta sempre
conda classe. Non eravamo abituati, mio passeggiando a Madison, dall’una alle tre
Tra i palazzi gliare di Natalia Ginzburg. Ho amato co- un fattore emozionale. Poi, come in Fran-
padre era stato un uomo molto ricco. Do- del pomeriggio, quando una parte della barocchi di Roma sì tanto la sua voce. C’è qualcosa di molto cia, sento un profondo disagio nel dire che
po, ci hanno portato al campo profughi a strada è illuminata dal sole e l’altra è im- malizioso nel suo modo di essere affet- sono ebreo, una remora perpetua. Di fon-
Napoli, ma solo per un giorno, il tempo prigionata dall’ombra, vivrò un’espe- mi sono sentito tuosa. “Devo trovare dentro di me una vo- do credo tutti siano antisemiti, prima o
che uno zio ci accompagnasse a Roma. Ho rienza metafisica. Camminando lungo il ce simile alla sua” mi sono detto, frastor- poi scappa sempre un commento infeli-
cominciato ad amare il paese grazie agli marciapiede soleggiato, tra la 63 e la
come in Egitto nato dalla magia del libro. È stato così che ce».
occhi degli altri, rivedendo a Parigi, dove 68esima e dopo una piccola salita, sarò ho trovato il coraggio di scrivere la mia Spesso nei comportamenti italiani
viveva mio padre, il film Il Gattopardo. trasportato in Italia. A destra c’è Central
Tomasi e Visconti raccontavano una Sici- Park e Manhattan. Ma io vedo Porta Pin- “Qui, anche se c’è, non vedo povertà: è una nazione
lia fantastica e un’Italia immaginata, c’e- ciana invece, la luce dietro le mura Aure-
ra quel lusso della decadenza, quella ca- liane, davanti i platani sacri di villa Bor- sorridente. Voi non lo sapete, eppure appare così”
duta di un vecchio mondo che avevo già ghese. L’Italia mi dà sollievo, non solo no-
vissuto nel mio Egitto. È stato così che tra stalgia. Il lago Michigan mi fa pensare a storia. Dopo è scaturita come il sangue da affiora una scheggia emozionale.
i palazzi barocchi di Roma mi sono senti- Napoli. C’è una scogliera ed è tale e quale una ferita». «Ho l’abitudine di fare lunghissime
to a mio agio come ad Alessandria. Tre an- la Costiera». Ha ritrovato quella voce e quel mo- camminate, esplorazioni senza fine co-
ni dopo, siamo partiti per gli Stati Uniti, Certi luoghi sono dentro di noi, ve- do in questi due mesi trascorsi in me quelle del promeneur solitaire di
là c’era la sorella di mia madre. Un altro ro? Italia? Jean-Jacques Rousseau, perdersi tra ro-
strappo, un altro mondo ancora. I veri pa- «È così. Ho scritto Chiamami con il tuo «Tutti dicono di essere poveri e che le vine antiche e macerie del cuore, guarda-
radisi, dice Proust, sono quelli che si sono nome non per raccontare un rapporto cose vanno molto male. Ci credo. Ma non re gli occhi delle persone. C’è quasi sem-
persi». gay ma per vivere con la testa in una città lo vedo. La gente sorride. I padri sono mol- pre disponibilità, apertura al coinvolgi-
to gentili con i loro figli. Ho attraversato mento. A volte colgo espressioni femmi-
“Ho un grandissimo passato e lo covo: l’atto tante Italie, dal Nord al Sud, Mantova, Pe- nili introvabili altrove, la promessa della
scara, Padova che mi ha affascinato, Ve- passione e dell’affetto passionale. Mi ha
di rimembrare mi comunica un piacere estetico” nezia che detesto, è fosca, chiusa, soc- sempre turbato la sterilità dello sguardo
chiusa, e ho ascoltato il dolore per la man- delle americane anche quando sono del-
Ma il nostro paese non è stato un pa- di mare italiana. Nell’estate del 2005 non canza di un lavoro, di una casa, di una car- le dee. Da voi non c’è solo sessualità ma
radiso perduto, piuttosto un Eden potevamo andare in vacanza in Italia co- L’AUTORE riera. Parlo con molti giovani, incontro possibilità di condivisione, la sollecitudi-
ritrovato, una promessa che si me sempre. Il libro ha riempito il vuoto di André Aciman, 63 anni gente che ha difficoltà. Ma l’Italia è una ne a riconoscerti come essere umano. Ba-
mantiene. una nostalgia». L’ultimo libro è Harvard nazione sorridente. Voi non lo sapete, ep- sta questo a mantenerti in vita».
«Si, c’è sempre quella sensazione di un La nostalgia di un posto, ancora una Square (Guanda) pure è così». In tutto questo non c’è una mitolo-
incontro con il Tempo, non perché le città volta. Che valore ha il senso della È difficile intercettare il sorriso di gia della lontananza?
trasudino secoli e secoli di bellezza, ma memoria? RTV-LAEFFE cui parla, i problemi sono tanti e «La lontananza. Credo di non capirla a
perché so che il tempo del mio soggiorno «Ho un grandissimo passato, non lo Oggi alle 13,45 molto gravi. C’è un imbarbarimen- fondo perché riesco a destrutturare la
fatato verrà perduto. Le piccole oasi di trascuro, non lo tralascio. Lo covo. È l’atto su RNews to culturale e umano. realtà e a ricostruirla nella mente. Faccio,
mare come Bordighera o Ortigia riporta- di rimembrare a comunicarmi un piacere (canale 50 «Lo intercettavo di più dieci anni fa. Al- e forse vivo, di sbieco».
no il bagliore dell’acqua levantina di Ales- estetico, non il ricordo in sé. Cos’è la me- del digitale lora l’italiano era lo specchio del francese Le è mai successo qualcosa di prodi-
sandria. A Roma riconosco l’odore della moria? Non lo so. Forse è la persona che terrestre degli anni Sessanta, spavaldo, superbo, gioso in Italia?
città, quello dello stucco dei palazzi, il portiamo dentro di noi e in questo senso e 139 di Sky) aggressivo. Ora la tendenza è cambiata, «Io sono ebreo, ricorda? Non credo ai
gesso rinchiuso che si libera, ma che si gli scritti di Giacomo Leopardi mi hanno il servizio la crisi è molto seria, certo. Sarà masche- miracoli».
sgretola anche. Torno sempre nel cortile molto segnato. Ma l’Italia non mi ha mar- ra o illusione, ma sento più felicità che al- © RIPRODUZIONE RISERVATA
50 R2 CULTURA la Repubblica MARTEDÌ 11 NOVEMBRE 2014

Il caso
Per la prima volta ricostruite
in un saggio di Santo Peli
le controverse azioni di guerriglia
attuate durante la Resistenza

Storia dei Gap


partigiani
oltre il mito
e l’ortodossia
SIMONETTA FIORI

E LI avevano raccontati come eroi granitici, l’avanguardia della

C lotta partigiana, guerriglieri pronti a sparare a sangue freddo.


Una nuova ricerca restituisce uomini e donne dei Gap alla tem-
pesta sentimentale e morale che attraversò le loro vite, alle in-
certezze, agli errori, alle goffaggini, ai comprensibili cedimen-
ti e anche ai tradimenti che ne correggono la mitografia resistenziale. Né san-
ti ma neppure demoni sfigurati dal-
l’anti-antifascismo in voga negli ulti-
mi decenni. In Storie dei Gap, il primo
tentativo di ricostruire le vicende dei
IL LIBRO
Santo Peli, Storie
di Gap. Terrorismo
*
Gruppi di Azione Patriottica, Santo urbano e Resistenza
(Einaudi, pagg. 280,
Peli evita sia l’enfasi celebrativa che euro 30)
la deprecazione strumentale.

Perché abbiamo aspettato settant’anni per leg- bi, comandante del distretto militare a Firenze, il ignorare, Eminenza, che in questo momento uo- le “perplessità morali” non erano una prerogati-
gere una ricostruzione storica il più possibile com- primo dicembre del 1943. Gobbi viene ucciso mini nostri fratelli subiscono torture che fanno va degli altri partiti antifascisti. La Direzione co-
pleta? Quella dei Gap è sempre stata percepita co- mentre fa rientro a casa in tram: è solo, disarma- vergogna all’umanità». Insomma, niente ipocri- munista faticò moltissimo a organizzare i Gap,
me “un’altra storia” rispetto all’esperienza parti- to, senza scorta. I fiorentini reagiscono tra stupo- sie: la guerra incalza. per lo più giovani e giovanissimi senza carichi fa-
giana, sia per l’ortodossia comunista dei suoi mi- re, timore per le conseguenze, anche speranza. Il dibattito sull’opportunità e sulle conseguen- migliari. E i risultati del reclutamento furono di
litanti sia per la specificità delle azioni: guerriglia Alla condanna dei “deplorevoli eccessi” da parte ze degli attentati fu molto vivace non solo all’in- gran lunga inferiori alle aspettative. Nel tardo au-
in città, che poi significa uccisioni vis-à-vis e at- del cardinal Elia Dalla Costa replica il dirigente terno del Comitato di Liberazione Nazionale, ma tunno del 1943 gli autori degli attentati non arri-
tentati dinamitardi in ristoranti, caffè e bordelli azionista Enzo Enriquez Agnoletti: «Lei non può anche nella stessa base del Pci. La “paura fisica” e varono a un centinaio di persone. Influivano non
frequentati dai nazifascisti. Modalità classica- solo le avverse condizioni della lotta in città — iso-
mente terroristiche, che avevano lo scopo di por- lamento, clandestinità, azioni ad alto rischio —
tare scompiglio nelle città del Centro-Nord occu- ma anche le remore morali legate all’uccisione di
pate dai nazisti nell’autunno del 1943. Per un paio
di decenni, nel dopoguerra, si preferì rimuovere
un argomento percepito come spinoso. Il silenzio
Addio a Franco Giustolisi un uomo. «Questo qua vuole farci ammazzare la
gente. Ma è pazzo?», reagisce un operaio di Bre-
scia alla richiesta del compagno “Zolfataro”. Sono
durò fino ai primi anni Settanta, quando proprio
nel circuito culturale degli istituti resistenziali co-
minciarono ad apparire le prime ricerche. Ma fu
aprì “l’armadio della vergogna” tanti quelli che non riescono a sparare, la pistola
che scivola dalla mano sudata, il tremore del cor-
po che ne trattiene il gesto. A Roma come a Mila-
allora che irruppero sulla scena le Brigate Rosse e no, a Torino come a Firenze.
varie sigle terroristiche che rivendicavano assur- Il gruppo dirigente del Pci reagisce con stizza e

È
damente perfino nel nome una continuità politi- MORTO ieri a Roma lo scrittore Camera Laura Boldrini nel rendergli meraviglia. Piovono accuse di incapacità e “at-
ca e culturale con gli antichi liberatori. A queste e giornalista Franco Giustoli- omaggio, «prese il via anche il lavoro di tendismo” contro i compagni, perfino di “tradi-
farneticanti genealogie, nota Santo Peli, si sareb- si. Aveva 89 anni. Esordì a Pae- una Commissione parlamentare di in- mento”. A Sant’Arcangelo e a Cattolica si arriva
be dovuto rispondere con ricerche storiche rigo- se Sera e nel 1963 divenne in- chiesta nella XIV legislatura. È una do- all’espulsione. Solo diversi anni più tardi, Pietro
rose. Prevalse invece la rimozione, interrotta in viato prima del Giorno, poi della Rai (a manda di verità che ancora attende Secchia avrebbe riconosciuto che la volontà di uc-
modo frammentario dalla memorialistica dei pro- Tv7) e infine all’Espresso dove ha con- una risposta completa». Lo ha ricorda- cidere — per di più in attacco, senza la necessità
tagonisti. cluso la sua lunga carriera giornalistica. to anche Pietro Grasso, presidente del di difendersi — è estranea alla formazione, alla
Nella sua accurata e partecipe ricostruzione, lo Il suo libro più famoso, Senato: «Con lui avevamo dato vita que- cultura e alle tradizioni operaie. «È difficile ucci-
storico non sfugge alle domande più insidiose, a L’armadio della vergo- st’anno all’iniziativa “70 anni dalle dere a sangue freddo un uomo che non si cono-
cominciare dal nesso attentato e rappresaglia. gna (ed. Nutrimenti), lo stragi nazifasciste”, un incontro pub- sce», si sfoga con Giorgio Amendola un compagno
Chi sono i gappisti, eroici giustizieri o irresponsa- scrisse nel 1996. Un testo blico con la partecipazione di testimoni paralizzato davanti a un bersaglio tedesco. E an-
bili provocatori della violenza nazista? E le rap- importantissimo: per la diretti. Lo abbiamo fatto ad aprile, a Pa- cora, il gappista Uragano: «È vero, sono dei delin-
presaglie naziste sono soltanto conseguenze o prima volta veniva de- lazzo Madama». quenti, però non ho l’animo di farli fuori». Anche
obiettivo consapevolmente perseguito dai Gap? nunciato l’affossamento Franco Giustolisi ha anche racconta- il soldato nazista è un essere umano, «vittima di
La risposta dello studioso è che la rappresaglia fu dei processi contro nazisti to l’Italia dei grandi scandali, della P2, un sistema e dunque degno di pietà». Affiora l’im-
sì un obiettivo, «un elemento dolorosamente uti- e fascisti autori delle stra- del terrorismo, della mafia, sempre al- magine delle loro mogli, dei bambini biondi che li
le», ma solo nelle primissime azioni (fino alla fine gi dei civili italiani duran- la ricerca della verità. Insieme a Pier aspettano a casa.
del 1943), quando si trattava di rivelare nelle te la guerra. Dentro un ar- Vittorio Buffa ha pubblicato Al di là di Alla remora morale s’aggiunge il timore di re-
città del Centro-Nord il vero volto dell’occupazio- madio, infilato in un vano quelle mura (Rizzoli), appassionata in- stare “intrappolati”. E più della morte fa paura la
ne. Una “pedagogia impietosa” che però non può nascosto nella sede della chiesta sulle carceri e, sempre con Buf- tortura, soprattutto il dubbio di non saper resi-
essere estesa all’intera vicenda dei Gap, se non SCOMPARSO procura generale militare, in via degli fa, Mara, Renato e io, storia dei fonda- stere. Questo è un altro capitolo scivoloso, oscu-
con un intento criminalizzante. E la rappresaglia Franco Acquasparta a Roma, Giustolisi scoprì tori delle Brigate Rosse (Mondadori). rato dalla mitografia comunista. In realtà a resi-
delle Fosse Ardeatine, il 24 marzo del 1944, è la di- Giustolisi 695 documenti con i nomi dei respon- Lo hanno ricordato tra gli altri Laura stere furono in pochi. Uomini e donne straordina-
mostrazione più nitida della feroce determina- è morto ieri sabili, nazisti e fascisti di Salò, delle Garavini, a nome del deputati del Pd, la ri, che subirono in silenzio sevizie di ogni genere.
zione tedesca indipendente dall’attentato gappi- a Roma stragi commesse tra il 1943 e il 1945, da Fnsi, l’ex ministro della Giustizia Paola Soprattutto le donne, le staffette, esposte ancora
sta. Aveva 89 Marzabotto a Sant’Anna di Stazzema, Severino, l’Anpi provinciale. I funerali più dei compagni all’abuso sessuale del corpo. Ma
Il problema del consenso della popolazione si anni fino alle Fosse Ardeatine. «Da quella si terranno domani alle 12 nella chiesa una gran parte dei gappisti torturati parlò, per-
pose fin dal principio, dall’assassinio di Gino Gob- scoperta», ha detto il presidente della di Santa Maria del Popolo a Roma. ché è nell’umana natura cedere all’acqua bollen-
la Repubblica MARTEDÌ 11 NOVEMBRE 2014 51

PER SAPERNE DI PIÙ


www.einaudi.it
www.garzantilibri.it

Geniale, sgradevole
la turbolenta vita
di Truman Capote
Esce in Italia il libro di George Plimpton
sullo scrittore di “Colazione da Tiffany”
IRENE BIGNARDI

G
EORGE Plimpton era una divino mon- a comporre con il loro ricordo, il loro aneddoto,
dano. Conosceva tutti. Riusciva a far il loro gossip, un pezzo di storia del costume e
parlare tutti, divini mondani come della letteratura.
lui e critici del sistema. E nel corso del- Si comincia con la storia patetica, e così tipi-
la sua mondanissima vita, che incluse anche ca da essere forse vera, di Truman, bambino po-
una vera amicizia con Robert Kennedy nata sui vero e bello, abbandonato dai genitori, cre-
banchi di Harvard, una sua collaborazione ac- sciuto dalle zie, dotato e ignorante. Del fatico-
clarata e dimostrata con la Cia (che finanziava so inizio al New Yorker. Delle villanate co